Sei sulla pagina 1di 17

Andrea Antico da Montona

(1480? – dopo 1540)


 Nasce a Montona
(Istria) nel decennio
compreso tra il 1470
e 1480
 Muore
presumibilmente a
Venezia dopo il 1540
 Xilografo, editore,
compositore
Paragone con Petrucci
Andrea Antico Ottaviano Petrucci
 Stampa con matrici di legno  Stampa a carratteri mobili
incise  Stampa a 3 impressioni
 Stampa in un’unica impressione successive
 Metodo più ecconomico  Metodo più costoso
 Risultato meno bello e preciso  Risultato più preciso
 Prima stampa 1510  Prima stampa 1501
 Fino alla fine del Quattrocento organista presso la basilica
Eufrasiana di Parenzo
 Nei primi anni del Cinquecento arriva a Venezia
 Riceve l’istruzione artistica
 Dal 1510 al 1520 risiede a Roma
 Dal 1520 al 1522 e dal 1533 al 1540 risiede e lavora a
Venezia
 Sul lungo periodo tra il 1522 e il 1533 non ci sono fonti
storiche su Antico
Il periodo a Roma
 Canzoni nove con alcune
scelte de varii libri di canto
 Raccolta di frottole
 9 ottobre 1510
 Giovanbattista Colomba,
miniatore e Marcello
Silber alias Franck,
tipografo
 Prima stampa musicale a
Roma
 In quarto
 Primo privilegio papale
 Papa Leone X
 3 ottobre 1513
 Privilegio di 10 anni sulle
opere stampate
 Canzoni, sonetti, strambotti
et frottole
 Libro secondo
 Libro tertio
 Libro quarto
 Libro quinto
 Secondo privilegio papale
 27 gennaio 1516
 Privilegio decennale
 Stampa in magno volumine
 Liber quindecim Missarum
electarum quae per
excellentissimos musicos
compositae fuerunt
 9 maggio 1516
 In folio
 15 messe
 Prima edizione di musica
sacra a Roma
 Terzo privilegio papale
 27 dicembre 1516
 Privilegio per stampare musica per tastiera
 Privilegio revocato a Petrucci e trasferito ad Antico
 Frottole intabulate da sonare organi
 13 gennaio 1517
 La maggior parte composte da Bartolomeo Tromboncino
 Trascrizioni per tastiera fatte da Antico
 Primo esempio di musica italiana per tastiera stampata
 Si suppone che sul frontespazio sia rappresentato Antico
Il ritorno a Venezia
 1520
 Luca Antonio Giunta
 Frottole libro secondo, tertio e quarto
 Frottole de misser Bartolomio Tromboncino et de misser
Marcheto Carra con tenori et bassi tabulati et con soprani in
canto figurato
 Chansons à troys
 Motetti novi et chanzoni franciose a quatro sopra doi
 Motetti novi libro tertio e secondo
 1521
 Andrea Torresano
 Motetti libro primo e quarto
 Missarum diversorum authorum liber primus e secundus
 Contengono messe di Mouton, De Silva e Gascongne
Andrea Antico miniatore
 Dal 1533 al 1540
 Miniatore per Nicolini da Sabio e Otaviano Scotto
 Il libro de madrigali di Verdelot (primo, secondo e terzo)
 Canzoni francese libro primo e secondo
 Canzoni francesi di misser Adriano et de altri libro primo
 Intavolatura de li madrigali di Verdelotto da cantare et sonare nel
lauto
 La couronne et fleur des chansons à troys
 Stampato da Anthoine dell’Abate nel 1539
 Madrigali a tre voci, Madrigali a cinque voci
Gli ultimi lavori
 Motetti di Adrian Willaert libro secondo a quattro voci
 1539
 Commissionato e finanziato da Antico stesso
 L’unica stampa dell’ultimo periodo nella quale Antico viene
citato come editore
 Intavolatura de li madrigali di Verdelotto da cantare et sonare
nel lauto intavolati per lo eccellentissimo musico messer
Adriano Willaert
 1540
 Di recente scoperta
Andrea Antico compositore
 Frottole in stile semplice omofonico
 Voi che ascoltate in Canzoni nove
 2 incluse nel suo Canzoni, sonetti, strambotti et frottole libro
tertio
 S’il focho, in cui sempre ardo
 De chi potra piu mai
 Altre 17 nelle edizioni di Petrucci
 Nelle edizioni di Petrucci le frottole sono attribuite a A(dam) de
Antiquis (Venetus)
 Canone Vivat Leo Decimus, Pontifex Maximus
 Liber quindecim missarum e Canzoni... Libro quarto
Siegua pur,
chi vol amore
 Petrucci, Frottole, libro
quinto,1505
 Stefan Piewald,
contratenore
 Josef Stolz, spineta
 Video