Sei sulla pagina 1di 5

L'ANAGRAMMA L'Anagramma uno schema enigmistico che consiste nel variare la disposizione delle lettere di una o pi parole (o una

a frase) in modo da ottenerne un'altra o pi parole (o un'altra frase) con diverso significato. La parola 'anagramma' deriva dall'unione di due termini greci: 'an' = a rovescio, e 'gramma' = lettera; il nome di questo schema enigmistico sembra quindi non indicarne propriamente il meccanismo, che ben diverso da quello di 'lettere disposte all'indietro'. Ma i molti significati del prefisso 'an' consentono di dare nome, in enigmistica, a qualsiasi rivolgimento nell'interno di una parola o di una frase, fino a formarne una o pi altre di senso compiuto. L'anagramma ha origini antichissime. Fin dall'antichit, era uno dei metodi usati dai cabalisti ebrei per penetrare i segreti che dicevano contenuti nell'Antico Testamento e trarne profezie. Invece per nascondere i propri segreti, se ne servirono nel Medioevo gli alchimisti. Durante il '400 e il '500 l'anagramma fu molto in voga nelle corti, e specialmente in Francia, tanto che il re Luigi XIII aveva istituito la carica di 'Regio Anagrammista', con tanto di vitalizio! Fra il '600 e il '700 in Italia, soprattutto tra i poeti dell'Arcadia, divenne frequente l'uso di pseudonimi formati anagrammando il proprio nome e cognome. Ma nel '800 e naturalmente nel '900 che l'anagramma entra a far parte a pieno titolo dell'enigmistica. Per definire il meccanismo che sta alla base di questo gioco di parole possiamo dire che... lo determini merc l'esatto / rimescolamento di lettere dando cos una definizione dell'anagramma mediante... un anagramma (pubblicato nel 1975 sulla rivista Aenigma da Snoopy, Enrico Parodi). L'anagramma pu essere di diversi tipi, a seconda delle combinazioni che si vengono a creare: anagramma semplice, se le due parti sono parole singole: RUGIADA = GUARDIA, SIGARETTA = STRATEGIA, CALENDARIO = LOCANDIERA, NUOTATORE = AUTOTRENO, TRAVAGLIO = GIRAVOLTA = VOLGARIT anagramma diviso, se almeno una parte costituita da pi parole: SOGNO / REALT = ERGASTOLANO, CONTESA / RISSA = SCASSINATORE, DIO / RE / PATRIA = IDROTERAPIA, SOLE / ASTRO = ROSA / STELO, MACERATA / NAPOLI = PALERMO / CATANIA anagramma a frase, se una parte una parola e l'altra una frase: GENDARMERIA = REGINA MADRE, GRATTACIELO = L'ARTE GOTICA, PROMEMORIA = PRIMO AMORE, DOPPIATORE = PEPITA D'ORO frase anagrammata, se entrambe le parti sono costituite da una frase: NOTE MUSICALI = UN CASO LIMITE, CARTOLINA POSTALE = POLTRONA ELASTICA, SALICE PIANGENTE = PESCE IN GELATINA, IL SOLDATO GENIERE = LE GIORNATE DI SOLE, NOTA SATIRICA = STORIA ANTICA, UNALBA DAMORE = LA BUONA MADRE frase anagrammata divisa, se una parte una frase e l'altra due o pi parole o frasi: BAR APERTO = PRATO / ERBA, MERIGGIO DI NOIA = IERI / OGGI / DOMANI, LA RELIGIONE DI CRISTO = I RICORDI / LE NOSTALGIE, FORTUNA / IELLA = TIRO ALLA FUNE, LACRIME / RISO = CRISI MORALE

Riportiamo, come esempi di quanta abilit possa nascondersi in un semplice 'rimescolamento di lettere', alcuni capolavori di valenti enigmografi. All' "Alfiere di Re" (Alberto Rastrelli) che sentenziava: IL PEGGIORE DEI MALI E' DI PIGLIAR MOGLIE "II Longobardo" (Cesare Strazza) non fu da meno, perch rispose: ED IL PIGLIAR MARITO TI PAR L'IDEA MIGLIOR? E allora "Guidone" (Guido Montesano) ribad il concetto affermando: NON PIGLIARE PIU' MOGLIE, MAI ACCETTAR MARITO che, anagrammato, esortava: O CIECA UMANA GENTE, PARMI IL MIGLIOR PARTITO. Infine, due esempi; il primo di Buffalmacco (Vittorio Calduzzi): PROSTITUTE D'ALTO BORDO (10) Era da un pezzo che colpo fan sui maschi con quelle bocche ardenti e rovinose ed han movenze maestose, fiere le mangiatrici di uomini famose. L'indovinello contenuto nei primi due versi si risolve: 'ARTIGLIERI', perch gli artiglieri fanno uscire da un pezzo (cos chiamato in gergo militare il cannone), il proiettile che andr a colpire i maschi, cio le fortezze; nella seconda parte l'anagramma 'TIGRI REALI'. Il secondo di Ciampolno (Cesare Pardera): IL LIBRO GIALLO (6) Mi d conforto e mi soddisfa, pure se non lo posso sempre digerire, e mi accompagna, specialmente a letto anche se spesso non mi fa dormire. Una cosa confortevole, ma che a volte non si digerisce, pu anche essere un libro giallo, ma sar anche pi probabile che si di 'UN CIBO'; con le lettere della frase UN CIBO cercando tra le poche cose che non fanno dormire, non sar difficile trovare la parola 'INCUBO'. Variante 'estrema' dell'anagramma il: Metanagramma: gioco la cui soluzione data da pi parole (di solito cinque), che sono tutte anagrammi tra loro salvo per una lettera (generalmente una vocale che cambia ogni volta in modo da coprire tutte e cinque le possibilit); pi generalmente, gioco la cui soluzione formata da una serie di parole, ciascuna delle quali l'anagramma della precedente con l'aggiunta o lo scarto di una lettera. Esempio: TRACE - CETRE - CERTI - CORTE - TRUCE Metanagramma (10/2,8/3,7/2,8/2/8): GENERALIT / IL TEENAGER / ALI INTEGRE / LE GIORNATE / UN TAGLIERE

LA SCIARADA La Sciarada un gioco che consiste nell'unire, senza alterarle, due o pi parole per formarne un'altra che non abbia attinenza (etimologica) con esse o, inversamente, nel scomporre una parola in parti che siano a loro volta parole di senso compiuto. La Sciarada nasce 'ufficialmente' in Francia, ai tempi dell'Illuminismo. All'origine non nasce come gioco scritto, ma come gioco 'di societ': uno o pi partecipanti mimavano una serie di parole, e gli spettatori dovevano indovinare la parola risultante dalla serie. In Italia, l'enigmistica moderna ( o per meglio dire, la paleo-enigmistica) nasce proprio con la sciarada, 'importata' per primo da tale Enegildo Frediani, che nel 1816 pubblica un libro con circa millecinquecento sciarade, mentre uno dei primi almanacchi italiani di giochi enigmistici (del 1832) fu 'Il nuovo Scaradista'. Esempi: sciarada (da pi parole singole a singola parola): CONTE / STAZIONE = CONTESTAZIONE, SCIA / MANO = SCIAMANO, METE / OROLOGI = METEOROLOGI, CIRCO / STANZA = CIRCOSTANZA, PRO / FESSO / RESSA = PROFESSORESSA sciarada a frase (da pi parole singole o da pi frasi a una frase): LAGER / MANIA = LA GERMANIA, LAMENTELA / BILE = LA MENTE LABILE, L'ENORME DIGA / L'ATEO = LE NORME DI GALATEO frase doppia (da una frase a un'altra frase) * Nel '700 e nell' '800 il sistema di comporre la sciarada era basato su di un TOTALE che sostituiva nel verso la parola da trovare, un PRIMIERO ed un SECONDO in luogo d quelle che la componevano; in pratica non erano che tre indovinelli da risolvere, e, naturalmente, trovate le parole da sostituire a "primiero" e "secondo"e lette di seguito davano il "totale" cio la soluzione. Qualche esempio di sciarade del passato, utilizzate (anche da personaggi illustri) per far politica o per battute umoristiche. Questa feroce terzina di Vittorio Alfieri: Sarebbe I'INTERO Tagliare il SECONDO Ad ogni PRIMIERO. la soluzione proponeva come REGOLA (intero) quella di tagliare la GOLA (secondo) ad ogni RE (primiero)! Quest'altra invece di Efisio Pinto Navoni, Segretario agli Interni nel 1850, e rispecchia l'attrito allora esistente tra Stato e Chiesa: Chi il PRIMIERO e il SECONDO sa il FINALE: Era una vigna ben piantata il TUTTO Ma il temporale ne ha guastato il frutto. Le parti sono spiegate nel primo verso: il primiero CHI, il secondo ed il finale SA; il totale CHIESA. Prendiamo un paio di esempi da una pubblicazione di enigmistica popolare dell'anno 1935: Del PRIMO sei frutto ti adorna il SECONDO nel mar trovi il TUTTO. soluzione: madre_perla A chi troppo affatica il mio PRIMIERO offre un dolce ristoro il mio SECONDO un ornamento femminil l'INTERO. soluzione: braccia_letto

Un primo passo per la modernizzazione della Sciarada avvenne quando si abolirono i termini di Primo, Secondo e Intero (o simili) e le parole da ricercare furono inserite nel testo attraverso l'uso di X, Y, Z, in sostituzione delle lettere che le componevano [svolgimento a diagramma]. A UN NIPOTE SPRECONE Mettiti bene in xxxxx che se speri di ereditar non yyyyy quando dico che ho fatto xxxxxyyyyy e dei miei averi a te non lascer nemmeno un fico! soluzione: testa_mento MIO FIGLIO NON FA COMPITI A NATALE Mentre nel caminetto ardeva il xxxxxx vedevo disperarsi quello sciocco: sbuffava sopra il libro di yyyyyy sciogliendo in bocca un buon xxxxxxyyyyyy. soluzione: ciocco_latino

Con l'avvento del 'doppio soggetto' sono spariti non solo Primiero, Secondo e Totale, ma anche gli schemi letterari inseriti nel testo. Il nuovo gioco si presenta ora come un componimento in versi in armonia con il titolo al quale segue un gruppo di cifre detto 'schema' o 'esponente', per indicare d quante lettere saranno formate le parole risolutive ed in quale ordine andranno considerate. Il sistema comunemente adottato il seguente: se il gioco di tre versi ognuno rappresenta un indovinello; se i versi sono quattro e le soluzioni dovranno essere tre, la prima si riferir al primo verso, la seconda al secondo e la terza agli ultimi due; se si tratta di giochi svolti a terzine o a quartine, ogni gruppo di versi dovr considerarsi un gioco a s [svolgimento a enigmi collegati]. ABILISSIMI COMIZIANTI (3/5=8) La loro spiegazione intesa a volo anzi ci pendon proprio dalla bocca e in genere a vederli intavolare con tanto gusto, c' chi ancora abbocca! soluzione: ali_menti GENITORI APPRENSIVI (3/2=5) Che esca pure, ma stia sempre coperto. Lo supplichiam pioch intronato, certo: Metti la freccia doppia, se ti fermi! Farai felici due poveri inermi. soluzione: amo_re

Quella che abbiamo visto la classica forma della sciarada. Difatti trovata la soluzione dei primi due indovinelli ci accorgiamo che la soluzione del terzo una parola formata dalle due spiegazioni precedenti, lette di seguito, ed anche la riprova che la soluzione totale quella esatta.

SCIARADA INCATENATA Nel caso di questo gioco, il segno 'uguale' (=) nello schema non sta ad indicare una vera operazione aritmetica perch, mentre nella normale sciarada la soluzione della parte finale si ottiene leggendo di seguito le soluzioni parziali (ottenendo anche l'uguaglianza numerica), nella "incatenata' l'ultima lettera, o gruppo di lettere, della prima soluzione debbono essere le stesse con le quali inizia la seconda e di questa (o di queste) si deve tener conto una sola volta quando si dovr trovare la soluzione finale. ENIGMISTICA MY LOVE (4/4=7) Faccio un mucchio di lavori (m'han messa sugli altari tante volte) e da un lato, anche singolare essa pur base della vita mia, i genovesi poi lo dicon tutti: son stracontenti quando sto con loro. soluzione: pala/anca=palanca

SCIARADA ALTERNA Un'altra variante della sciarada: in questo gioco, non essendo possibile indicare con lo schema, cosiddetto numerico, come si dovranno alternare le lettere delle due prime soluzioni per trovare la terza, occorre ritornare allo schema letterale indicando con tante "X" le lettere della prima parola e con tante "Y" le lettere della seconda. Seguendo poi l'indicazione dello schema baster sostituire le 'X' e le "Y" con le lettere delle prime due parole per ottenere la soluzione finale. MARGHERITA DA CORTONA (xxyyxxyyy) Tutta si dedic al raccoglimento e seppe la durezza della terra che ben ne peggior la situazione, lei ch'era nata per la comunione. soluzione: pala/roccia=parolaccia

Come in francese (chat + rade = charade), anche in italiano il nome sciarada forma a sua volta una sciarada (scia + rada).

FRASE DOPPIA La frase doppia una frase le cui parole possono essere spezzate in due modi diversi dando luogo a due significati del tutto differenti. Si differenzia dalla sciarada per il fatto di essere costituita non tanto dall'unione di parti, quanto da un'unica sequenza di lettere che pu essere cesurata in punti diversi in modo da formare frasi diverse. Esempi: SIGNORA CHE SOFFRE / S'IGNORA CHE S'OFFRE TENER A DIETA / TENERA DI ET INTIMARE L'AZIONE / INTIMA RELAZIONE TRE MENDICANTI / TREMENDI CANTI LIBRI D'AZIONE / L'IBRIDAZIONE CHI SI CHIN? CHI S, CHI NO.