You are on page 1of 3

ACROSTICI

Classe terza
Con il proprio nome e con il nome di altre persone. Gli acrostici specialmente quelli con il
proprio nome: alcuni hanno prodotto spontaneamente acrostici dove tutte le parole formano una
frase oppure sono tutte parole di un insieme (es. fiori, animali ) altri sono rimasti a mettere parole
a caso. Tutti si sono divertiti.
Fatto un cartellone con gli acrostici scritti per compito.
Su fogli con le lettere dellacrostico colorata e decorata si fa un cartellone.
Fare elenco acronimi es. FIAT, IMHO, AKA,
Alcuni da indovinare: UCCS (uff. compl. cose sempl.) .

ANAGRAMMI
Classe terza
Il primo esempio, facile, con la parola ROMA.
Se ne leggono alcuni tratti da nomi in I draghi locopei di Ersilia Zamponi ( il titolo anagramma di
giochi di parole) facendo completare agli alunni una delle parole dellinsieme di arrivo:
Da nomi e cognomi ERSILIA ZAMPONI SI PELA ROMANZI
Per formare psudonimi (spiegare la parola): ERSILIA ZAMPONI ZELIA MARISPINO
Da proverbi: CHI TACE ACCONSENTE CHI CE ACCANTO SENTE
Riflessione sul numero di anagrammi possibili (Disposizioni = fattoriale del numero di segni):
Numero di lettere
1
2
3
4

Elenco
R
RO OR
ROM RMO ORM OMR MOR MRO
ROMA ROAM RAMO
ORMA
MROA
AROM

Scopriamo la relazione tra numero di


lettere e numero di disposizioni

Numero di anagrammi
1
2
6 Si fanno elencare a loro
24 Sottolineando che ogni
volta si mette una lettera
diversa in testa alcuni
indovinano che sar 4 x 6
gruppi.
1x2x3x4x5 = 5! =120

6
7

1x2x3x4x5x6 = 6! = 720
Dobbiamo calcolare tutto ogni volta? No,
720 x 7 = 7! = 5040
se uso la propriet associativa della molt.
(calcolo in riga)
A questo punto si calcola il numero di anagrammi dato dalle lettere dei loro nomi:
Luca
4! = 24
Alessandro
10! = 36.288.800
Dal libro Flessioni rime anagrammi (Zanichelli) ho preso parole di cinque lettere per risolvere
alcuni facili anagrammi. Si possono anche mettere in bigliettini per la scatola dei passatempi
intelligenti da usare ad es. quando si finisce un lavoro. La scelta della parola di partenza: spiegare la
pi difficile del gruppo , al contrario scoprire una parola difficile.
parola di
partenza

anagrammi

ASILO
CEDRO

ISOLA SOLAI
CORDE CREDO

CERCO
CIRCO
CIUCO
COSCE
DISFO
DORME
DORSO
EDERE
EVITO
FERIE
FREMO
FUSTO
GELSO
LEPRE
MALLO
NUOTI
NUTRO
OLIVA
OVILE
PALMO
PERDO
PERSE
PESTO
PORGI
PUGNI
RODEO
RONFO
ROTTO
SETTE
STATI
SUINO
TONFI
TROTE

ROCCE CROCE
CROCI RICCO
CUCIO CUOCI
SECCO
SFIDO
MORDE
SORDO
EREDE
VIETO
FIERE
FERMO FORME
STUFO
SGELO SLEGO
PERLE
MOLLA
TUONI UNITO
TURNO
OVALI VIOLA VOLAI
OLIVE VIOLE
LAMPO
PRODE PREDO
PRESE
POSTE
PIGRO
PUNGI
ERODO ODORE
FORNO
TORTO
TESTE
TASTI
SUONI
FONTI FINTO
TORTE ROTTE RETTO

Link a siti che risolvono anagrammi (per gli insegnanti solamente!):

LOGOGRIFO
Classe terza
Trovare parole nel proprio nome, se il nome corto nome+cognome. Far notare che, al contrario
dellanagramma, pi il nome corto pi difficile il gioco.
Con le parole trovate comporre una frase. Varianti: usando solo le parole trovate, ammettendo
anche parole vuote, ammettendo altre parole. Lultima variante permette di scrivere un racconto.

TAUTOGRAMMA
Classe terza
Il libro di riferimento ancora una volta I Draghi Locopei di Ersilia Zamponi.
La versione hard prevede che si debba scrivere mettendo la stessa lettera (o suono) allinizio di
ogni parola. La versione soft, pi adatta ai bambini, applica la regola alle sole parole piene
(vervi, sostantivi, aggettivi, avverbi).
Si pu restringere il campo dapplicazione in vari modi
o Lalfabeto (dalla A alla Z) delle parole che riguardano un argomento (noi labbiamo usato
per fare un biglietto per la Festa del pap)
o Una struttura frammaticale come nome-verbo-espansione
o Dare una parola obbligatoria: il proprio nome, sabato, rana.
Alla fine di questo lavoro abbiamo letto Povero Pinocchio, il tautogramma in p scritto dagli allievi
di Umberto Eco.

ALFABETO
Classe terza
Per la festa del Pap: su un foglio fare un ritratto dalla A alla Z con le parole che
descrivono il pap (non necessariamente solo aggettivi, ma anche nomi propri,
verbi, neologismi)
Prima fare prove con altri soggetti: le citt, il mare, un animale, la primavera

METAGRAMMA (gioco del PESCE - GATTO)


Classe terza
Draghi Locopei p.28. Con le parole trovate con il metagramma (ma si pu usare
anche il logogrifo) si faccia una piccola storia, o meglio un INCIPIT (pu entrare
in un discorso sugli incipit). Si pu volere che la frase abbia un senso (alcuni
per fanno cose senza senso, filastroccheggiano) per lasciare libert espressiva
oppure si pu richiedere (in un secondo tempo) di dire qualcosa di sensato e
necessario per costruire una storia.
Piaciuto molto, per per fissare bene le due regole del metagramma farne uno
insieme.