Sei sulla pagina 1di 13

Copertina

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 1
CAPITOLO

7 Indice

1. La tavola periodica di Mendeleev


2. La tavola periodica moderna
3. Proprietà periodiche degli elementi
4. I gruppi della tavola periodica
5. I periodi

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 2
1 La tavola periodica CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 149

di Mendeleev

La tavola periodica fu una delle grandi conquiste della chimica perché razionalizzò le
numerose informazioni già note sugli elementi chimici e sui loro composti.

Spetta al chimico russo Dmitrij Mendeleev il merito di aver stabilito che esiste una
relazione tra le proprietà degli elementi e le masse atomiche.

Disponendo gli elementi in ordine di massa atomica crescente, Mendeleev notò che si
presentavano proprietà fisiche e chimiche simili ogni otto o diciotto elementi.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 3
1 La tavola periodica CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 149

di Mendeleev

Per rispettare tale periodicità, il chimico dispose gli elementi con proprietà simili in
colonne verticali.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 4
2 La tavola periodica CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 150

moderna

La tavola periodica moderna è stata preparata disponendo gli elementi secondo il


numero atomico crescente e, quindi, in base al numero di elettroni dell’ultimo livello.

Il nome periodico deriva dal fatto che, periodicamente, s’incontrano elementi con
proprietà simili.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 5
2 La tavola periodica CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 150

moderna

Una linea di demarcazione a “gradini” (linea rossa) permette di classificare gli elementi in tre categorie: metalli, non
metalli e semimetalli.

Ogni riga orizzontale è detta periodo e contiene Ogni colonna verticale della tavola è detta gruppo e
elementi le cui proprietà variano con continuità. contiene elementi con proprietà simili.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 6
3 Proprietà periodiche CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 151

degli elementi

Il carattere periodico di alcune proprietà fisiche degli elementi riguarda l’energia di 1 a


ionizzazione, l’affinità elettronica e il raggio atomico.

In ogni periodo della tavola periodica si riscontra un comportamento crescente


dell’energia di prima ionizzazione.

Grafico dell’energia di 1a
ionizzazione in funzione del
numero atomico per i primi 38
elementi.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 7
3 Proprietà periodiche CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 153

degli elementi

Per affinità elettronica di un elemento s’intende la capacità di un atomo isolato allo


stato gassoso di acquistare elettroni.

Andamento dell’affinità elettronica all’interno della tavola periodica.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 8
3 Proprietà periodiche CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 154

degli elementi

Anche il raggio atomico


varia in modo regolare e
periodico con il numero
atomico.

Il raggio atomico
diminuisce con gradualità
lungo un periodo da
sinistra verso destra,
mentre aumenta,
nell’ambito di un gruppo,
man mano che si scende
verso il basso.

I raggi atomici e i raggi ionici in


picometri (pm).

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 9
4 I gruppi della tavola CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 154

periodica

In ciascun gruppo gli elementi hanno proprietà simili perché hanno lo stesso numero
di elettroni nel livello più esterno. Infatti sono gli elettroni del livello esterno, chiamati
elettroni di valenza, che partecipano ad una reazione con altri atomi.

Come esempio consideriamo gli elementi del


gruppo 1A, i metalli alcalini.

Le configurazioni elettroniche per Li, Na e K sono:

3Li 1s2 2s1

11 Na 1s2 2s2 2p6 3s1

19 K 1s2 2s2 2p6 3s2 3p6 4s1

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 10
4 I gruppi della tavola CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 155

periodica

Gli elementi del gruppo 1A tendono a perdere facilmente l’elettrone più esterno
trasformandosi in uno ione con una carica positiva.

Ad esempio:

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 11
4 I gruppi della tavola CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 157

periodica

Gli elementi del gruppo 7A, gli alogeni (non metalli), hanno sette elettroni nel livello più
esterno del tipo ns2 np5.

Questi elementi tendono ad acquistare un


elettrone trasformandosi in ioni negativi.

Atomi o ioni che presentano la stessa


configurazione elettronica sono detti isoelettronici.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 12
5 I periodi CAPITOLO 7. IL SISTEMA PERIODICO DEGLI ELEMENTI PAG. 160

Nella tavola periodica si individuano sette periodi.

In ciascun periodo ogni elemento ha un elettrone in più rispetto a quello che lo


precede, per cui si ha una modificazione delle proprietà che passano con gradualità da
un carattere metallico (1A) ad uno non metallico (7A).

Na Mg Al Si P S Cl

In figura sono rappresentati gli elementi del 3° periodo. Tali elementi


mostrano una modificazione delle proprietà.

Paolo Pistarà Principi di Chimica Moderna


© Istituto Italiano Edizioni Atlas 2011 13