Sei sulla pagina 1di 2

COMPLEMENTI DI LUOGO

Teoria da p. 592 a p. 595.

STATO IN LUOGO
Il complemento di Stato in luogo si differenzia dagli altri complementi di luogo perché non
indica movimento.
Risponde alla domanda Dove? In quale luogo?
Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, non è necessariamente introdotto dalla
preposizione “in”. Io posso anche dire: Sono da Mario. (da Mario= Complemento di stato in
luogo).
RAGAZZI, COME VI HO INSEGNATO, DOMANDATEVI SEMPRE QUALE IMMAGINE
SUSCITA NELLA VOSTRA MENTE LA FRASE CHE LEGGETE E ASCOLTATE.
La frase: “Sono da Mario”, vi fa immaginare sicuramente una persona che è ferma, mentre una
frase come “Vado da Mario” vi fa immaginare una persona che cammina verso una destinazione.
Come per tutti i complementi di luogo, se lo staot in luogo è indicato da un avverbio, allora è
complemento AVVERBIALE di stato in luogo.-- Sono laggiù (laggiù= stato in luogo).

MOTO DA LUOGO
Questo complemento indica, contrariamente al primo che ho elencato, un movimento, più
esattamente indica qualcosa o qualcuno che si muove a partire da un punto preciso.
Dipenderà, allora, da un verbo di movimento.
La domanda a cui risponde il complemento è Da dove?
Come per il precedente, se il complemento è costituito da un avverbio allora è un Complemento
avverbiale di moto da luogo. Esempio: Vengo da laggiù (da laggiù= complemento avverbiale di
moto da luogo).

MOTO A LUOGO
Anche questo complemento indica un movimento, più esattamente qualcosa o qualcuno che va
verso un punto preciso.
La domanda a cui risponde il complemento è: Verso dove?
Come per il precedente, se il complemento è costituito da un avverbio allora è un Complemento
avverbiale di moto a luogo. Esempio: Vado lassù (lassù= complemento avverbiale di moto a luogo).
MOTO PER LUOGO
Quando vi trovate davanti ad una frase che vi fa immaginare qualcosa o qualcuno che passa
attraverso un luogo (anche non reale, come la mente), allora abbiamo un complemento di moto per
luogo.
La domanda a cui risponde è: Per Dove? Attraverso quale luogo?
Non è necessariamente introdotto da “per” o “attraverso”, ma anche da altre preposizioni, come
“da”. Per esempio= Passo da una porta= (da una porta= complemento di moto per luogo).

PARTICELLE AVVERBIALI
I complementi di luogo possono essere costituiti, in tutte le loro forme (stato in luogo, moto a luogo,
moto da luogo, moto per luogo)
Ci sto bene= Dove stai bene? (Ci= Complemento di stato in luogo)
Vi recherete presto= Dove vi recherete? (Vi= Complemento di moto a luogo)
Ne sono tornato= Da dove sei tornato? (Ne= Complemento di moto da luogo)
Ci passo spesso = Dove passi spesso? Attraverso quale luogo passi spesso? (Ci = complemento di
moto per luogo).

Esercizi dal manuale (libro grande) = p. 599 (tutta); p. 600 (tutta).

Per il complemento di termine, svolgere dal quaderno degli esercizi (libro piccolo), = p. 58 numeri
11 e 12.