Sei sulla pagina 1di 3

Lezione 182 (GRE) Linfinito presente e i verbi deponenti greci

Nota Poche e semplici cose nuove da imparare. Con loccasione facciamo un piccolo ripasso, cercando di divertirci, ovviamente!

Bentornati al Corso di Greco! Per iniziare, un po di vocabolario

ma rispondere governare diventare venire, andare passare attraverso

entrare uscire venire/andare gi venire insieme andare

; Rispondo?

. Passo attraverso!

Esco

. Veniamo insieme,

. Vado!

; Entro?

. Vado gi!

. Lui governa!

. Divento un maestro!

. Vengo!

I verbi deponenti sono verbi che pur avendo la forma media o passiva conservano la funzione attiva. Dalla lezione 136: , io sciolgo; attivo. Lattivo ha la desinenza in . Dalla lezione 149: o, io mi sciolgo; medio. Il medio ha la desinenza in o.

Quindi, (io divento) un verbo deponente: ha la forma di un medio (desinenza in o) ma attivo perch non significa divento per me ma divento. Il nome deponente viene dal latino deponere che significa lasciare qualcosa da parte. Il verbo deponente depone la funzione media o passiva (tipica della forma) e mantiene la funzione attiva.

I verbi composti sono verbi ai quali si aggiunge una preposizione. Di solito proprio il significato della preposizione che determina il senso dellespressione composta.

vengo, vado
Questo un verbo deponente: ha la forma del medio, in o, ma ha funzione attiva. Non un verbo composto: non si compone infatti con una preposizione. Se per lo uniamo alla preposizione , attraverso (cfr. lezione 130), sia ha : passare attraverso. Se lo uniamo alla preposizione , in (cfr. lezione 130), si ha : entrare. Se si unisce alla preposizione , da (cfr. lezione 130), si ottiene : uscire. Unito alla preposizione , contro (cfr. lezione 130), si ha : andare gi. In composizione con la preposizione , con (cfr. lezione 130), la forma composta : venire insieme.

Ma se il verbo ha funzione attiva allora dovrebbe reggere laccusativo. Perch invece io governo un popolo si dice , con il genitivo? Di solito cos, verbi hanno come complemento oggetto laccusativo! Ma ci sono verbi che hanno il loro complemento in uno o pi casi differenti dallaccusativo. Ad esempio, il verbo (sentire, da cui acustica) con il genitivo significa sentire senza intendimento, mentre con laccusativo significa sentire con intendimento, quindi capire. Probabilmente questo fatto spiega la difficolt dei passi di At 9:7 e 22:9.
Ora gli uomini che viaggiavano con lui [Paolo] stavano fermi, senza parola, udendo [], in realt, il suono [ , genitivo] di una voce, ma non vedendo nessuno. - At 9:7, TNM. Ora gli uomini che erano con me videro, in realt, la luce ma non udirono [ ] la voce [ , il parlare, al genitivo] di colui che mi parlava. - At 22:9, TNM.

difficile Come si fa a sapere tutte queste cose?! Non bisogna dimenticare che troviamo la costruzione gi pronta nel testo! Si tratta solo di saper vedere la differenza, ricordando la regola.

Vediamo ora linfinito presente. In greco luso dellinfinito corrisponde in genere a quello dellitaliano. Pu essere accompagnato dallarticolo, come un nome. Anche in italiano diciamo il credere, il pregare e cos via. La desinenza dellinfinito presente attivo :

-
Cos, il verbo , conduco, allinfinito presente attivo fa . Il procedimento quello che gi conosciamo: dalla forma , che troviamo nel vocabolario, togliamo la desinenza e rimane il tema verbale (-) da cui si formano tutte le altre forme verbali apponendovi le desinenze. Nel nostro caso: - + - = , condurre. Nel medio e nel passivo dellinfinito presente la desinenza . Cos, essere condotti si dice . Attenzione: linfinito presente di (sono, cfr. lezione 166) .

Essere o non essere?