Sei sulla pagina 1di 4

VILLA TUGENDHAT

Mies van der Rohe


Brno, 1928-1930

Contemporaneamente al progetto per il padiglione di Barcellona, Mies porta


avanti la realizzazione di villa Tugendhat a Brno.
Su un terreno in pendenza, aperto sul panorama della citt, Mies realizza un
edificio su due livelli: al livello pi alto, sul lato strada, vengono sistemate la
zona notte e i servizi, distribuiti in due corpi perpendicolari fra loro, fra i quali
viene lasciato un passaggio; al livello inferiore, verso valle, viene disposta la
zona giorno la cui copertura fa da terrazza alle camere da letto. Nel basamento
che rialza la zona giorno sulla quota del giardino sono collocati i servizi tecni-
ci, caldaie, lavanderie e cantina. Cos da un lato il basamento fa da podio ed
entra nella struttura compositiva del fronte ovest, dallaltro assolve una precisa
funzione.
La disposizione della zona giorno richiama in modo evidente i caratteri distri-
butivi del padiglione di Barcellona: a est si trova un giardino dinverno, con-
frontabile con la corte interna del padiglione; lintera zona giorno conce-
pita come uno spazio senza soluzione di continuit (circa 400 mq.), nel quale
pochi elementi individuano le diverse funzioni: una parete in onice la zona
conversazione da un lato e lo studio-biblioteca dallaltro, una parete semicir-
colare in makassar la zona pranzo; ulteriori partizioni sono ottenute dalla di-
sposizione di pochi elementi darredo. La cucina e loffice sono gli unici loca-
li completamente separati a questo livello.
Verso sud una vetrata di m. 24x3,50, divisa in cinque parti pone la zona giorno
a diretto contatto con il paesaggio della citt; le vetrate sono in parte fisse e in
parte a scomparsa nel pavimento. Linoleum bianco e tende in seta cruda e
velluto nero completano la fisionomia dellambiente
La struttura portante, come a Barcellona costituita da pilastri in acciaio a
croce, che, scandendo la maglia strutturale, misurano lintero spazio della zona
giorno.
Dalla zona giorno una scala elicoidale, dalle pareti in vetro conduce al livello
strada, dove si trovano le camere da letto della famiglia Tugendhat e, nel corpo
perpendicolare, lalloggio della servit ed il garage La fenditura fra i due corpi
a T lascia intravedere sullo sfondo il paesaggio della citt. La composizione
per volumi ortogonali staccati pu essere confrontata con la libera disposizio-
ne dei piani nella zona giorno, memoria dellinteresse manifestato da Mies
negli anni 20 per il movimento De Stijl.
Le analogie tra villa Tugendhat e il padiglione di Barcellona mostrano come la
concezione artistica fosse per Mies pi importante della destinazione funzio-
nale, e come la sua ricerca mettesse in primo piano la qualit da realizzare
attraverso il controllo totale del progetto a tutte le scale.

(Giovanni Denti)

1
Bibliografia

Christian Norberg-Schulz, Casa Tugendhat Brno, Officina, Roma, 1984.


Franz Schulze, Mies van der Rohe, Jaca Book, Milano, 1989.
Dusan Riedl, The villa of the Tugendhat created by Ludwig Mies van der Rohe
in Brno, Brno City Museum, Brno, 1995.
Pianta a livello delle camere da letto

Pianta a livello della zona giorno

2
Sezione est-ovest

Veduta dal giardino

3
Zona giorno in direzione del giardino dinverno

Zona pranzo con la parete semicircolare in makassar