Sei sulla pagina 1di 6

AALTO Finlandia

Movimento Moderno, aderente al Razionalismo funzionale, legato architettura territoriale,


influenza arch. Organica. Integrare funzionalismo (tipico del M.M) e natura (tipico Usa)
(influenzerà molto gli italiani)
12 anni più giovane di Le Courbousier, il più giovane del Movimento Moderno, influenzato
soprattutto dal punto di vista estetico (forma che segue la funzione, archit risolve i problemi della
società,) attenzione agli aspetti psicosociali, da attenzione al benessere di chi vive nelle sue
costruzioni, che possiamo considerare oggettivi, es. privacy!( Impo nel Sanatorio) Questo lo
differenzia dagli altri colleghi del Movimento Moderno, anticipa questi temi che saranno poi
trattati, diventerà il perno della suo pensiero è l’armonia di fondo della architt democratica per
tutti che dà importanza al benessere. E’ l’unico che si laurea del gruppo. Esclude
l’autoreferenzialità nella sua architettura che deve essere DEMOCRATICA. Negli 20 come in Italia
arriva l’ondata del influsso del Razionalismo ma ci si preoccupa di non appiattire le tradizioni locali
e nazionali.
Funkis= funzionalismo finlandese, etichetta che si danno con obbiettivo di dare “a ogni individuo
un posto al sole” aderire alla tradizione territoriale e al cotesto ambientale senza perdere i legami
formali con il razionalismo funzionale.
Momento storico impo: Finlandia indipendenza nel 1917 dall’Impero Russo, si distacca da una
cultura zarista legato molto al classicismo. Kaleval 1935 di Root raccolta di storie epiche da cui si
ricavano le tradizioni finniche e non russe dalle quali Aalto si ispirerà per una nuova architettura
finlandese nazionale!

 edificio regionale patrioti 1924 lo ricopre tutto di legno (materiale che Fin. Esporta molto e
che è base della sua ricchezza) con timpano e corte tipica degli edifici finl. Per ripararsi del
freddo e dare possibilità a chi vive nell’Abit di stare anche all’esterno. (attenzione al
benessere).
 Club operaio per lavoratori 1924 è come un broletto rinascimentale baronale di Venezia
che realizza negli anni di apprendistato, inserisce loggia che collega esterno e interno (impo
per Wright e Mies Van de Rohe) usa la finestra serliana con arco centrale e due rettangoli
come finestre più due oculi. Lui la prende e invece di metterla simmetrica rispetto alla
facciata, la sposta rendendola asimmetrica. Tipico Mov.Moderno creare un sfalsamento di
elementi classici così da negare un punto fermo della arch classica cioè la simmetria.
Riprende il Tempietto del Santo Sepolcro di Alberti nella sala centrale, impo è la sezione
aurea che dà equilibrio alla struttura: concetto rinascimentale
Aderenti al Funkis:

 Saarinen stazione di Helsinki molto legato alla Secessione Viennese di Olbrich nella
copertura in rame, suddivisione per volumi e per area differenziando per le singole
funzioni. I temi del kaleval vengono usati come statue e decorazioni per la stazione. Opera
che Aalto amerà molto come un architt nuova perché si risponde a esigenze funzionali ma
legato esteticamente alla tradizione
 Asplund Biblioteca Pubblica 1928 a Stoccolma, lavora su forme pure quadrato (servizi
amministrativi) e cilindro (biblio centrale, volume più impo alzato sugli altri) Linguaggio
molto classista derivato dalla tradizione zarista ma già abbiamo una distinzione di funzione
tipica M.M Tutti i mobili di contenimento libri seguono forma cilindro ispirerà Aalto.
 Asplund e Lewerentz realizzano il Cimitero del bosco in calcestruzzo armato che gioca
molto sul ricordo del classicismo ma è più accentuato il gioco tra luci e ombre. Con cappella
del bosco 1917 vince il concorso ed è un integrazione tra aspetti funzionali e tradizione del
vernacolo finlandese. E come un pronao e una cella come un tempio greco che ricordano
organizzazione classica del Panteon con colonne in c.armato impostate su un disegno
estetico per cui diventano quasi dei funghi. Capitello diventa naturale, quasi eliminato.
Tetto spiovente, co tegola in paglia molto pendente che si lega ai pini della zona.
 Edificio per la Guardia civile, prima opera di Alto, sala centrale ha volume aggettante con
volontà di variare i volumi, facciata classica con capitelli corinzio con pareste classiche.
Stava appena finendo gli studi, quindi è influenzato da accademismo.
 Edificio sede quotidiano Turun Sanoat riprende tutti i cinque punti Le Courbousier con
blocchi separati per ogni funzione. Piano superiore arretrato tipico delle case alte per
abitazione con terrazzo così da permettere una maggiore luminosità del corpo abitativo.
Finestre a nastro. Schermo luminoso sulla facciata che cambia per far vedere la prima
pagina del quotidiano a tutti per rendere dichiarata la funzione dell’edificio sede del
giornale più impo finl. Di nuovo il capitello a fungo che essendo rastremato permette
ancora più luce nell’ambiente di lavoro perché il filo del capitello rientra rispetto alla
facciata come una Elle. E come una fabbrica con pilastri in c. armato nella zona delle
segretarie dei magazzini.
Affascinato dai paesaggi italiani. Impo è l’urbanistica it. Che lui esalta e dice che è stata persa
dagli italiani e che lui invece vuole riprendere soprattutto per la concezione di PIAZZA COMUNE
tipica dell’Europa mediterranea come spazio di relazione (che USA non ha es.) e di ritrovo tra
cardo e decumano con edifici pubblici principali. Orografia delle colline toscane Ricordano il
paesaggio finl. Interesse per dipinti di Mantegna che dialogano tra costruito e natura, ama questo
armonico compromesso tra uomo e natura. Coppia professionale con Aino Maria Marsio,
compagnia, entrambi appassionati dell’Italia e faranno viaggio di nozze dove studieranno archit.
Classica e italiana e la rielaboreranno inserendola nella loro archit.

Biblioteca di Vipuri 1927 nel parco cittadino vicino alla cattedrale storica neogotica,
mediazione con lo spazio circostante. di nuovo suddiv. Funzionale per spazi, piano terra ha sala
convegni e biblio come blocchi separati, perno centrale sono le scale. Biblio ha i libri a margine dei
muri molto spessi di 75 cm (ma non sono portanti, ci sono i pilastri) ma all’interno ci sono i
conduttori di acqua calda per riscaldare, no quindi conduttori che occupano lo spazio libero, e
bensì le mura stesse che riscaldano edificio. Aspetto psicosomatico impo è nell’attenzione al
confort visivo del lettore per leggere meglio studia sistemi di lucernai con un invaso posti sul tetto
edificio per far sì che sprigionino luce senza abbagliare i lettori. Questi oculi possono essere
ruotati. (Studia le luci: calde vengono dall’utilizzo di ottone e saranno usate per cucine; luci fredde
usate con acciaio per ambienti di lavoro) Occhio è l’elemento più sensibile dell’uomo a architt
deve essere pensata in base agli occhi umani. Sala per bambini studiata ad hoc con le loro misure,
oggi è comune ma allora molto innovativo. Sala convegni dell’altro blocco è studiata in base alla
rifrazione della voce umana per realizzare il soffitto in betulla che ha capacità di trattenere il
calore e fonoassorbenti (inoltre è legno tipico finl. Dell’ artek) per dare un confort uditivo naturale
(più rilassante) senza elementi artificiali di mediazione. Controsoffittatura doghe in legno in moto
ondulatorio che diventa lo schermo visivo della rifrazione delle onde sonore. Studia come la voce
passa in modo naturale in tutta la sala. Aspetto funzionalista che tiene conto del benessere
psicosomatico. Sedie e sgabelli che possono essere aggiunti in base alle esigenze in capienza
sempre in betulla. In Scandinavia l'interno è il luogo più importante, anche dal lato sociale, per via
del clima-> per questo ancora oggi è leader della produzione di design-> esempio Biblioteca di
Vipuri era luogo di incontro per le persone dove le famiglie portavano anche i bambini il fine
settimana. (Sgabello a tre gambe impilabili). Il legno è un materiale caldo non da sensazione di
freddo come il metallo, è un materiale per cui colore da piacevolezza e trasmette idea di confort
psichico (in più e molto igienico). (Legno studiato bollito con vapori con diverse colle per diverse
tipo di piegature mobili industria Artek = arte + tecnologia che produce mobili inizialmente per
le sue opere architt. Finanziata da Mairea e moglie.

Villa maerea 1939 tamponamento con mattone, legno, pietra e laterizio per dichiarare di
nuovo tutte le funz edificio con tamponamenti diversificati per ognuno. Pianta a elle con corte
interna con giardino coperto dai venti freddi tipico architt italiana. Sauna con spazio piscina di
acqua calda a fagiolo che ricorda la pensilina esterna delle scale. Piano terra servizi e luoghi
comuni e primo piano camere letto + studio per moglie pittrice (tampon. Legno con lucernari alti
per avere luce dall’alto migliore, influenza da Van de Velde e Glasgow School) Se per Le corbus. C’è
la passeggiata architt, per Aalto c’è un passaggio tra zone più funzionali aperte a tutti gli ospiti
della casa a zone più intime con diversi materiali. Accesso alla casa con pensiline, gradini in
ardesia e pilastri vedo non vedo, prima lavorati industrialmente, seriali che poi per le zone più
private diventano sempre più grezzi e semplici in legno realizzati in tecniche artigianali finlandesi
tipo legati e incastrati fra loro. Tetto ha un manto erboso che integra edificio benissimo con lo
spazio circostante. Finestre aggettanti per captare più luce, molto funzionale. Facciata intonacata
bianco.

Sanatorio di Palmio 1929 per malati tubercolosi, posizionato in un luogo lontano dalla città in
una zona verde bosco con venti forti. Studi sull’orientamento in base al sole e alle correnti. Forme
funzionali con spazi studiati per ottenere più luce e si vento per portare via malattie ma studia
anche modo di ripararsene. Divide le varie funzioni dell’ospedale in blocchi separati, attenzioni ai
luoghi x snodi di circolazione che hanno forme circolari per invitare e non per respingere. Blocco
per la degenza a sud con sole tutto il dì in orizzontale. I corridoi verticali sono più freddi per il solo
passaggio. Solarium con balconate aperte ma coperte (Ogni giorno malati venivano portati lì per
prendere vento e far guarire meglio con chaise longue che prima erano in ferro e telo ma troppo
fredde soprattutto per l’esterno. Fioriere per non invogliare i suicidi. Scale gialle per tenere allegri,
studi sulla cromopsicolgia. Mancorrenti sono in legno e son più spessi per salire per aiutarsi. Per la
discesa invece sono più sottili per muoversi più agevolmente. Attenzione esigenza alle persone.
Camere da letto sono singole e massimo due letti per dare + privacy. Letti in ferro con elem.
Tubolari facilmente trasportabili e lavabili. Riscaldamento viene dall’alto e batte proprio sui piedi
per favorire guarigione malati che devono avere testa fredda e piedi caldi. Soffitto verde tenue
colore tranquillità. Lavandino inclinato di 45° che così non da rumore della goccia che potrebbe
portare alla pazzia. Meno utilizzo del legno perché più attaccabile da malattie e funghi rispetto al
ferro. Mobili dentro pareti, no spigoli esposti per farsi male ma sono così piccoli che non funzionali
per pazienti che alloggiano per molto (cioè tutti). Intere
sse CONFORT. EDIFICIO DEVE FUNZIONARE COME UNO STRUMENTO MEDICO. Intonaco materiale
internazionale unito al legno tipico della trad nazionale. Sedia di Palmio "n°41"->l'angolo tra la
seduta e lo schienale è quello che agevola di più la respirazione
oggetti del sanatorio, fatti in legno perché più caldo (gli ambienti non erano riscaldati perché si
pensava funzionasse a curare) e aspetto meno ospedaliero->design emozionale
Interni-> colorazioni allegre, ambienti aperti, luce zenitale, scale facilmente pulibili, corrimano in
legno laccato e armadi sospesi per pulire sotto (igiene fondamentale) -> mensa come ristorante e
non mensa ospedaliera e lavandino con forma che attutisce il rumore, soffitti colorati-> disegno
attento alla persona.
Usa legno compensato perché più morbido e più pieghevole. Carrello per trasporto medicinali con
forme sagomate in betulle e laminati ferro bianco o nero per > pulizia ma ruote in legno per vitare
cigolii. Bicchiere che nasce dalle onde che si creano sulla acqua lanciando un sasso, sfere
concentriche (laghi molto presenti sul territorio) ma ciò molto facile per la saldatura e per la presa
migliore.
Otto Korhonen company: Breuer (maestro tubolare metallico) -> si ispira ad Aalto con una sedia analoga.
Housing Exibhition: Esposizioni 1937 di Parigi scenografia lignee dove illustra la storia della sua nazione e
vende i suoi prodotti. Expo di New York 1939-> parete espositiva ondulata come vaso Savoy e in legno
lamellare come le sedie. La ricerca di Aalto dà il via ad una concezione di "come stare seduti" più libera-
>sedie Stokke.

Design:Alvar aalto
Design scandinavo differisce dal movimento moderno internazionale per la ricerca della
modernità dalla tradizione. Qui non si è mai sviluppato un movimento in opposizione alla
tradizione. Obbiettivo è trovare la modernità partendo dalla tradizione- modernità funzionalista
(forma corrisponde alla funzione)
- il soggetto non è più la "macchina" (come le Corbusier) -> non c'è frattura tra arte ed
industria e c'è volontà di continuare la propria tradizione. Attenzione ai processi
tecnologici.
- Design organico non esiste come etichetta in Scandinavia. Questa denominazione arriva
come definizione negli anni ’50.
- Democraticizzazione del prodotto analoga al Bauhaus ed es.-> Primo paese al mondo dove
c'è una tassazione progressiva del reddito-> fattore di uguaglianza e democraticizzazione->
c'è una base sociale e politica
- Aalto lavora con la moglie nella Arteck 1935 azienda legata alla coppia della villa Mairea
- Integrazione dell’aspetto emozionale nella progettazione --> novità Democraticizzazione e
design emozionale-> 2 concetti che guidano la produzione

Differenza tra thonet e Aalto: faggio, betulla.


Comunanza: anche Aalto scompone la sedia riducendone il numero di componenti.
Differenza: thonet usa il faggio facendone dei tondini, umidificandoli per curvarli dentro morse
metalliche, Aalto collabora con “otto coroner” studia dei collanti per realizzare un legno stratificato,
legno di betulla (disponibile essendo locale in Finlandia), perché lo stratificato (lamellato) è più facile
da curvare (in particolare se fatto di betulla) i diversi strati scorrono uno sull’altro permettendo una
curvatura maggiore. Lavora anche con il compensato stratificato. (gli sci erano fatti in compensato
curvato- mezzo fondamentale del posto).

Vaso Savoy->forme che si ritrovano anche in architettura per la Baker House a Cambridge, linea
ondulata non regolare -> richiama elemento naturale, lago, della regione da cui arriva Aalto, anche
se lui afferma di essersi ispirato ai pantaloni delle donne eschimesi (non rimanda alla "macchina".
->la forma non è propriamente un vaso ma un contenitore che può variare di dimensioni, infatti
nasce per il ristorante Savoy ad Helsinky in cui tutta la progettazione segue una linea curva, gran
parte degli elementi ricordano il vaso, e può essere usato come si vuole (piatto di portata, porta
matite, vaso per i fiori, posacenere, vaso) - dipende dall’utilizzatore scegliere cosa metterci dentro.
Funziona così perché per la forma non sembra mai “sbagliato”> l'utilizzatore è l'interprete
dell'oggetto e ne decide l'utilizzo (1° volta->concezione democratica) ->la forma non rimanda ad
una funzione specifica. Oggetto multiuso democraticizzazione del design. Questi vasi vengono
prodotti dentro delle forme di legno (ora metallo) dove dentro viene soffiato il vetro  i vasi non
sono tra loro tutti uguali tradizione modernizzata
->Iittala azienda produzione del vetro->VASO Savoy Realizzato con metodo tradizionale di vetro
soffiato dentro delle forme.

“Chiesa delle tre croci” - sistemi di diffusione della luce per gli interni. Soffitti curvi bianchi per
riflettere la luce naturale. progetto della lampada con lamelle bianche che fungono da riflettori|
diffusori di luce (in Finlandia 6 mesi di buio- vivere negli interni= necessità di avere più luce possibile)
Casa-atelier degli Aalto-> ricorda stile razionalista internazionale ma con legno anche all'esterno->
parete scorrevole interna di ispirazione Giapponese. Tavolino e Scalini e con angoli organici, linee
curve irregolari negli scalini che sembrano quasi "colare". Appeso al tavolo abbiamo una serie di
elementi in legno lamellare. Aveva diversi collaboratori. Copertura inclinata, le grosse finestre
anche, perché progettate secondo lo studio dei raggi solari (nella facciata più alta entra più luce.
Realizza anche una cucina (idea quindi di studio come comunità). Teloni appesi al soffitto per
diffondere la luce. Anche nella cucina studia per la comunità -> mobile accessibile da entrambe le
parti. Nel design interni, l'illuminazione ha un ruolo principale-> trasparenze, vetro ->luci zenitali-
>soffitti bianchi che si curvano allo scopo di riflettere la luce-> le coperture sono inclinate (anche
finestre più alte da una parte) in base all'inclinazione dei raggi del sole. ->stesso ragionamento
nelle lampade-> basate su lamelle bianche come riflettori e diffusori di luce->

- Azienda Stokke, norvegese, ripresa degli studi di Aalto. Azienda specializzata nella
produzione di sedute ergonomiche.
- A Stoccolma, la Nordiska kompaniet, grande magazzino, inizia a chiamare dei progettisti per
la produzione di mobili da vendere poi nel grande magazzino.

Tapio Wirkkala- direttore della scuola di arte industriale della zona, che realizza.
 Piatto in legno lamellare piegato laminato, sfruttamento delle venature del legno,
valorizzare le caratteristiche delle materie prime, come decorazione non applicata ma
interna all'oggetto
 Bicchiere, il design ricorda un cubetto di ghiaccio che si sta sciogliendo, il bicchiere è stato
progettato per delle bevande alcoliche a cui andrebbe anche aggiunto del ghiaccio.

Interni Biblioteca di Viipuri(1927)-> creazione di un micro paesaggio che riprende la solita curva->
tutti possono vedersi e gli spazi di studio non sono isolati-> utilizzato legno di betulla non trattato
o al massimo dipinto di bianco, risulta un altro elemento di riflessione della luce-> ampio studio
della luce(luci zenitali e pannelli riflettenti bianchi)-> spazio per bambini (collegamento al fatto che
sia una spazio anche per famiglie) Biblioteca di viipuri è opera d’arte totale, nella biblioteca gli
studiosi non sono chiusi in banchi singoli, ma l’organizzazione dei piani di lavoro permette di
socializzare o comunque di stare vicino/ guardare qualcuno, luce zenitale, linea curva. C’è una
zona per bambini, con anche i bagni piccoli per bambini (accorgimento che ancora oggi non è stato
diffuso), controsoffitto ondulato in legno.

Sedia Vipuri->semplicemente uno sgabello con schienale in compensato curvato->economia di


realizzazione. anni 40 lo rielabora con una giunzione a ventaglio che la si ritrova spesso nelle sue
architetture. creato per la biblioteca- composto da 4 elementi (tolta una gamba), molto leggeri
(faggio stratificato- leggero-), impilabili (risparmio spazio, che può essere liberato facilmente ed
utilizzato come si vuole(democrazia)). Le edizioni successive inseriranno dei materiali sintetici da
applicare per modificarne il colore. Le sedie hanno lo stesso ragionamento, ma con l’aggiunta dello
schienale (economia della progettazione- riutilizzo dello stesso progetto). Successivamente lo
stesso sgabello venne ricoperto da un sottilissimo strato di pelle per aumentarne il comfort. E
leggero sia per il legno e per il minimalismo dei componenti->leggeri per spostamenti e perché
sono impilabili->per sala conferenze (differenza dalle classiche poltrone) in modo che la sala possa
liberarsi-> anche gli spazi interni multi-purpose (come vaso Savoy-> sempre ripreso il fattore di
democraticità.

Movimento moderno nei paesi scandinavi:


- Non c’è una mimesi dalla realtà industriale, non viene imitata la macchina (come le
Corbusier).
- no frattura fra arte e industria: Attenzione ai processi tecnologici
- Volontà di continuare la propria tradizione
- Utilizzo principalmente materiali naturali locali- legno e vetro. /ikea
- Le condizioni climatiche costringono la popolazione a condurre la propria vita in spazi chiusi,
questo permette lo sviluppo del design finlandese.
- Svezia prima nazione a sviluppare un sistema di prevenzione innovativo sulla tassazione
progressiva del reddito ricerca di uguaglianza  standard minimo di sicurezza sociale il
design è specchio della società
- Essenzialità della linea progettuale
- 1917 indipendenza finlandese prima i progettisti guardavano all’art nouveaunatura