Sei sulla pagina 1di 4

domus 971

JulyAugust 2013

21:35
La Solo House emerge solitaria tra i boschi di Cretas, un antico paesino della Frangia dAragona, regione spagnola che confina a est con la Catalogna The Solo House stands in an isolated position in the woodland area of Cretas, a historical village in La Franja, a region that borders with Catalonia to the east

Cretas, Teruel

La casa talmente bella da far pensare che vi sia qualcosa che non va.

La presenza dellorizzonte

Assonometria sezionata. Ledificio, che presenta una struttura a fungo in cemento armato gettato in opera, occupa una posizione dominante in una campagna punteggiata da villaggi medievali ed emergenze rocciose. Il volume in aggetto orientato secondo i punti cardinali. Il perimetro esterno scandito da una sequenza regolare di 16 pilastri

Sectioned axonometric projection. With its mushroom-shaped frame in reinforced concrete cast on site, the building dominates the surrounding landscape dotted with medieval villages and rocky outcrops. The projecting volume is oriented according to the cardinal points. The exterior perimeter is punctuated by a regular sequence of 16 columns

progetto design Mauricio Pezo, Sofia von Ellrichshausen testo text Ethel Baraona Pohl foto photos Cristobal Palma

2m

difficile raggiungere la Solo House. Il paesaggio un pezzo di paradiso verde nel mezzo del nulla, nella zona di Teruel, in Spagna. Improvvisamente, si vede una lunga scala di cemento grezzo e ci si sente obbligati a salirla, provando sensazioni contrapposte. La casa talmente bella da far pensare che vi sia qualcosa che non va. Le Solo Houses sono un progetto di 12 abitazioni attentamente studiate, da usare come seconde case e commissionate dando a ogni architetto carta bianca. Se per ripensiamo alla storia recente dellarchitettura, abbiamo imparato che questi esperimenti di ville prtes--consommer sono soliti fallire, com successo con Ordos 100 in Cina o Living Architecture in Gran Bretagna. Questa struttura monolitica di cemento, collocata in una posizione dominante, stata concepita nel paesaggio secondo uno schema simile a quello della Guna House, progettata dagli stessi architetti e attualmente in costruzione in Cile. Nel lavoro di Mauricio Pezo e Sofia von Ellrichshausen, uno dei temi ricorrenti la materialit e, nella Solo House, il calcestruzzo grezzo e il legno locale sono gli elementi base. Lausterit del progetto, nel quale ogni singolo spazio risponde a una logica simmetrica, rafforzata dalla durezza del cemento e dalla semplicit degli arredi. una casa progettata per dimenticarsi di tutto, per rendere manifesta la presenza dellorizzonte in tutto il suo perimetro.

Pu modificare se stessa grazie a una sequenza di camere organizzate informalmente con spigoli aperti: gli angoli possono diventare balconi, terrazze o stanze, secondo il desiderio personale. Viene qui in mente la frase di Foucault: Viviamo nellepoca del simultaneo, nellepoca della giustapposizione, nellepoca del vicino e del lontano, del fianco a fianco e del disperso. Ledificio una manifestazione del simultaneo e della giustapposizione fin dal primo momento, quando chi la abita si sente costretto a scegliere tra due porte che conducono nello stesso spazio: un ambiente buio con ununica finestra, una lastra di vetro incassata nel muro di una piscina che fa intravvedere verso lalto, attraverso lacqua, la corte centraleossia la stanza principale della casa. Questultima descritta dagli architetti come uno spazio privo di tetto, forato nelle quattro direzioni, con al centro uno specchio dacqua. Lidea di progettare una vasca centrale come fosse una stanza possiede la stessa poesia della platonica allegoria della caverna, in cui si descrive una situazione nella quale le persone prendono per vero ci che, in realt, unillusione. La contraddizione dunque il leitmotiv, nella misura in cui realt e illusione sono sempre fianco a fianco e giocano con i sensi. I confini tra interno ed esterno sono resi indistinti da una superficie trasparente, che sembra perpetuamente aperta anche
25

24

Solo House

Cretas, Teruel, ES

domus 971

JulyAugust 2013

Lausterit del progetto rafforzata dalla durezza del cemento.

Gli schizzi di studio raccontano levoluzione della corte centrale: lunica stanza completamente chiusa verso il paesaggio esterno a essere priva di tetto Preliminary sketches describing the evolution of the central patio. Of all the rooms completely closed to the surrounding landscape, this is the only one without a roof

2m

Sezione Section aa

quando chiusa. Durante lestate, quando le camere saffacciano sul paesaggio delimitate solo da tende, viene da pensare a The House with Curtains di Raimund Abraham: in entrambe, il rito della dimora viene esplorato attraverso le condizioni psicologiche riprese intuitivamente dallidea di casa archetipica. La Solo House trasforma, attraverso i suoi spazi, le condizioni di vita di chi vi abita. Poich le stanze sono troppo strette per modificare la posizione dei mobili, si costretti ad accettare lorganizzazione data. Non vi alcun bisogno di riempire gli spazi vuoti in questo luogo. Il proprietario propriet della casa. La questione che questo intervento ci pone riguarda lattuale concetto di lusso. In Spagna, labitudine di avere una seconda casa legata alla crescita economica avvenuta prima della crisi. Poich questi edifici, per la maggior parte, sono usati tre mesi allanno e restano vuoti per gli altri, chi li utilizza si aspetta di godere di ogni comodit durante questo breve periodo. Ma che cosa significa oggi ogni comodit? Possiamo concepire la Solo House come una dimora austeramente comoda ed elegante, richiamandoci alla definizione foucaultiana di simultaneo. La casa, comunque, situata nella regione della Matarraa, allinterno della zona montuosa del Sistema iberico, in cui ampie aree hanno subito un pesante spopolamento fin dallinizio del xx secolo, con il conseguente abbandono di interi paesi, specialmente nella provincia di Teruel. In questa zona, una delle maggiori sfide quella di realizzare residenze autosufficienti, che non dipendano dalle infrastrutture dei villaggi vicini, facendo uso di impianti fotovoltaici, riscaldamento a pavimento a pannelli radianti e sistemi per il trattamento dei rifiuti e la raccolta dellacqua. impossibile visitare ledificio senza chiedersi se questa tipologia progettuale sia ancora necessaria. La casa un capolavoro architettonico, un meraviglioso esercizio con un risultato armonioso. per questa ragione che dobbiamo pensare se valga la pena di costruire questo genere di abitazioni, che saranno abitate solo per pochi mesi allanno. ethel baraona pohl @ethel_baraona Architetto ed editore
27

26

La maquette dellabitazione evidenzia il contrasto tra un basamento completamente cieco e un volume aereo permeabile The mock-up of the house highlights the contrast between the completely blind base and the open, elevated volume above

Il progetto , allo stesso tempo, monolitico e trasparente. Nella parte in aggetto, tutti gli spazi domestici sono organizzati lungo una balconata continua The project is b oth monolithic and transparent. In its cantilevered part, all the domestic spaces are organised along a continuous balcony

Solo House

Cretas, Teruel, ES
1 2 3 4 5 6 7

domus 971 Scala daccesso allabitazione Staircase to the house Patio, piscina Patio, swimming pool Camere da letto / Bedrooms Cucina, sala da pranzo Kitchen, dining room Soggiorno / Living room Terrazze / Terraces Bagni / Bathrooms

JulyAugust 2013

una casa progettata per rendere manifesta la presenza dellorizzonte.

3 A 7 N 0 2m 6 7 1

5 A

Pianta del secondo livello Second level plan

The house is so beautiful one gets a nagging feeling theres something wrong with it.

La scala daccesso tocca langolo del basamento per poi dividersi in due rampe. Il collegamento tra i due livelli inferiori della casa e quello superiore avviene attraverso una scala a chiocciola posta nello spigolo opposto allingresso. A destra: i quattro angoli del volume in aggetto ospitano delle terrazze The staircase reaches the corner of the base and then divides into two flights of steps. Communication between the two lower levels of the house is provided by a spiral staircase located in the corner opposite the entrance. Right: the terraces are situated at the four corners of the cantilevered volume

The presence of the horizon Reaching the Solo House isnt easy. The landscape is a tract of green heaven in the middle of nowhere in the province of Teruel, Spain. Suddenly one encounters an endless staircase of rough concrete and, struck by contrasting sensations, one feels obliged to climb up it. Paradoxically, the house is so beautiful one gets a nagging feeling theres something wrong with it. The Solo Houses are a project of 12 equally curated dwellings for use as second homes and commissioned to each architect with a carte blanche. However, architectures recent history shows that such experiments with prts--consommer houses usually falter, as with Ordos 100 in China or Living Architecture in the uk. Standing in its dominant position, the monolithic concrete structure has been devised in the landscape following a similar scheme to the same architects Guna House currently under construction in Chile. Materiality is a recurring theme in the architecture of Mauricio Pezo and Sofia von Ellrichshausen, and in the Solo House rough concrete and local wood constitute the basic elements. The austerity of the design, where every space responds to a symmetrical logic, is reinforced by the toughness of the concrete and the simplicity of the furniture. The house was designed in order to forget about everything, to manifest
28

the presence of the horizon around its entire perimeter. Thanks to the sequence of rooms organised informally with open corners, the house can be transformed: the corners can become balconies, terraces or rooms depending on personal desires. Here one is reminded of Foucaults words, We are in the epoch of simultaneity: we are in the epoch of juxtaposition, the epoch of the near and far, of the side-by-side, of the dispersed. From the outset, the house appears as a manifestation of simultaneity and juxtaposition. To enter, one is compelled to choose between two doors that lead to the same dark space endowed with a single window. This pane of glass, however, is fitted into the wall of the swimming pool, offering a glimpse of the houses central patio, or main room, as one gazes up through the water. This latter space is a roofless room perforated in all four directions, with the volume of water at its centre. The idea of designing the central pool as a room conveys a poetic quality reminiscent of Platos allegory of the cave, which describes how people may assume to be real what is in fact an illusion. Contradiction is thus the leitmotif. Reality and illusion are always side by side, playing with the senses. The limits between inside and outside are blurred by a transparent surface,
29

Solo House

Cretas, Teruel, ES

domus 971

JulyAugust 2013

The house was designed in order to forget about everything, to manifest the presence of the horizon around its entire perimeter.

perpetually open even when its closed. During the summer, with the rooms open to the landscape and delimited only by curtains, one is reminded of Raimund Abrahams House with Curtainsin both cases the ritual of dwelling is explored through the psychological conditions intuited by the concept of the archetypical house. The Solo House transforms the inhabitants living conditions via its spaces. Since the rooms are too narrow to change the position of the furniture, one has to accept the layout as it is. Theres no need to fill the empty spaces in this house. The owner is owned by the house. This house prompts us to question our current concept of luxury. In Spain, the custom of owning a second house is associated with the boom years before the economic crisis. As most of these houses are only used three months per year and stay empty the rest of the time, their users expected to enjoy total comfort during their brief stay. But what does total comfort mean nowadays? We can understand the Solo House as an austerely comfortable
30

luxury dwelling, framed in Foucaults description of simultaneity. The house is located in the Matarraa region, in the mountainous area of the Iberian System, where large zones have suffered heavy depopulation since the early 20th century, resulting in entire villages being abandoned, especially in Teruel. In this context, one of the greatest challenges is to build houses that dont rely on the infrastructure of nearby villages, making them self-sufficient by installing photovoltaic systems, underfloor radiant heating, on-site waste treatment and water storage systems. Its impossible to visit this building without questioning the need for such projects today. This house is an architectural masterpiece, a wonderful exercise with a fine result. Which makes one wonder why its worth building this kind of dwelling when its only going to be inhabited for a few months a year. ethel baraona pohl @ethel_baraona Architect and editor

Gli architetti cileni Mauricio Pezo e Sofia von Ellrichshausen hanno posizionato la costruzione nel paesaggio in modo che il volume in aggetto fosse parzialmente nascosto dalla vegetazione. Latrio centrale d accesso a quattro stanze (soggiorno, sala da pranzo con cucina e camere da letto); gli elementi di servizio (bagni, armadiature e arredi) sono incassati nella parete che definisce il patio con la piscina. Ledificio fa parte di un master plan che comprende 12 abitazioni, i cui progetti sono stati realizzati, tra gli altri, da Sou Fujimoto, OFFICE, TNA e Didier Faustino The Chilean architects Mauricio Pezo and Sofia von Ellrichshausen have positioned the building in the landscape so that its cantilevered volume is partially concealed by the surrounding vegetation. The central atrium leads onto four rooms (living room, bedrooms, and a dining area with kitchen), while the service units (bathrooms, furnishings, cupboards and wardrobes) are built into the wall that defines the patio with its swimming pool. This building is part of a master plan of 12 dwellings, designed by Sou Fujimoto, OFFICE, TNA and Didier Faustino, among others

credits Design Architects Mauricio Pezo, Sofia von Ellrichshausen Design Team Diogo Porto, Bernhard Maurer, Valeria Farfan, Eleonora Bassi, Ana Freeze Structural Consultant Jos Perez

Building Contractor Ferras Prats Exterior Finishing Materials Exposed concrete, glass

Building Services Ineco, Pablo Rived Interior Finishing Materials Painted pine boards, fabric, ceramic Design Phase 20092010

Client Christian Bourdais, Solo Houses

Stea Area/Built Area 3,000 m2 / 313 m2

Construction Phase 20102013

31