Sei sulla pagina 1di 59

Le Valvulopatie

Le Valvulopatie Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Marco Cei/Alberto Genovesi Ebert Spedali Riuniti,
Le Valvulopatie Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Marco Cei/Alberto Genovesi Ebert Spedali Riuniti,

Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche

Marco Cei/Alberto Genovesi Ebert Spedali Riuniti, Livorno

Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Marco Cei/Alberto Genovesi Ebert Spedali Riuniti, Livorno 1
Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Marco Cei/Alberto Genovesi Ebert Spedali Riuniti, Livorno 1

Vizi valvolari

Natura del vizio

STENOSI:ostio valvolare ristretto con ostacolo al passaggio del sangue

INSUFFICIENZA:valvola non continente con rigurgito retrogrado del sangue

STENO-INSUFFICIENZA:i due vizi coesistono

Mitrale Aortica Tricuspide Polmonare
Mitrale
Aortica
Tricuspide
Polmonare

Valvulopatie: caratteristiche generali

1.

Tipo:

stenosi:

restringimento

o

riduzione

delle

superfici

di

apertura

insufficienza: incompleta chiusura od incontinenza

 

steno-insufficienza: combinazione di queste due condizioni

2.

Modalità di insorgenza:

 

graduale o cronica: consente un adattatamento all’ aumento del carico di lavoro (grazie all’ incremento della massa miocardica o ipertrofia)

acuta:

nessun

adattamento

emodinamico

(insufficienza

cardiaca acuta)

 

Valvulopatie: caratteristiche generali

Valvulopatie: caratteristiche generali Effetti a livello delle camere cardiache: – sovraccarico di volume o

Effetti a livello delle camere cardiache:

sovraccarico di volume o diastolico: aumento del precarico o quantità di sangue che giunge ai ventricoli durante la diastole, determina ipertrofia eccentrica (aumento dimensioni dei sarcomeri e dilatazione cavità ventricolari)

sovraccarico di pressione o sistolico: aumento delle resistenze alla eiezione durante la sistole, determina ipertrofia concentrica (aumento numero dei sarcomeri e riduzione delle cavità ventricolari poi dilatazione)

3.

Sovraccarico sistolico

Sovraccarico diastolico

Sovraccarico sistolico Sovraccarico diastolico
Sovraccarico sistolico Sovraccarico diastolico

Valvulopatie: caratteristiche generali

Valvulopatie: caratteristiche generali Disturbi funzionali: – aumento delle pressioni a monte della valvola/e

Disturbi funzionali:

aumento delle pressioni a monte della valvola/e interessate con trasmissione retrograda al distretto venoso sistemico o polmonare

caduta della gittata cardiaca

sistolica x FC) o insufficiente adeguamento di quest’ultima alle richieste dell’organsimo

(=

gittata

4.

Conseguenze emodinamiche delle valvulopatie

Conseguenze emodinamiche delle valvulopatie

Valvulopatie: caratteristiche generali

Valvulopatie: caratteristiche generali fase di compenso : viene mantenuta la portata cardiaca e la funzione sistolica

fase di compenso: viene mantenuta la portata cardiaca e la funzione sistolica (fase che può anche essere asintomatica o paucisintomatica)

: viene mantenuta la portata cardiaca e la funzione sistolica (fase che può anche essere asintomatica
: viene mantenuta la portata cardiaca e la funzione sistolica (fase che può anche essere asintomatica
: viene mantenuta la portata cardiaca e la funzione sistolica (fase che può anche essere asintomatica

fase

di

scompenso:

insufficienza cardiaca

(sintomatica)

5. Progressione:

Vizi Mitralici Mitrale Aortica Tricuspide Polmonare
Vizi Mitralici
Mitrale
Aortica
Tricuspide
Polmonare

Anatomia della mitrale

Anatomia della mitrale Anulus Lembi valvolari Corde tendinee Muscoli papillari Miocardio ventricolare 11
Anatomia della mitrale Anulus Lembi valvolari Corde tendinee Muscoli papillari Miocardio ventricolare 11

Anulus Lembi valvolari Corde tendinee Muscoli papillari Miocardio ventricolare

STENOSI MITRALICA

STENOSI MITRALICA 12

Stenosi mitralica

Stenosi mitralica 13

Stenosi mitralica

Eziologia

Reumatica (la maggior parte) Congenita (raramente)

EPIDEMIOLOGIA

Più frequente nelle donne (2/3 dei casi)

Oggi rara per della MR nei paesi occidentali

Stenosi mitralica

Anatomia Patologica

Stenosi mitralica Anatomia Patologica •Lembi valvolari ispessiti e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee
•Lembi valvolari ispessiti e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee accorciate •Area valvolare da 4-6 cm
•Lembi valvolari ispessiti e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee accorciate •Area valvolare da 4-6 cm
•Lembi valvolari ispessiti e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee accorciate •Area valvolare da 4-6 cm

•Lembi valvolari ispessiti

e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee accorciate •Area valvolare da 4-6 cm 2 a <1 cm 2

ispessiti e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee accorciate •Area valvolare da 4-6 cm 2 a <1
ispessiti e calcifici •Commissure fuse •Corde tendinee accorciate •Area valvolare da 4-6 cm 2 a <1

Stenosi mitralica

Fisiopatologia

Ostacolo al passaggio A-V di sangue

Aumento del gradiente pressorio trans-mitralico in diastole

Aumento della P in Atrio Sin e nei vasi a monte

(vene e capillari polmonari)

Congestione polmonare

Edema polmonare

Emottisi

Sin e nei vasi a monte (vene e capillari polmonari) • Congestione polmonare • Edema polmonare

Misurazione dei Gradienti Pressori

Misurazione dei Gradienti Pressori 17

Stenosi mitralica

Fisiopatologia

Gradiente trans-mitralico dipende da:

1.

2.

3.

Grado stenosi

Portata cardiaca

Frequenza cardiaca

Tutte le condizioni che aumentano portata e/o frequenza aggravano il quadro emodinamico (pz asintomatico a riposo e sintomatico sotto sforzo)

Stenosi mitralica

Fisiopatologia

Aumento di pressione in atrio sinistro

Aumento della pressione capillare venosa polmonare:

Ipertensione Arteriosa Polmonare

Coinvolgimento delle sezioni destre del cuore

20

Valvuloplastica Mitralica

Valvuloplastica Mitralica 21

Stenosi Mitralica

Quadro Clinico

Più di 20 aa tra la cardite reumatica e i sintomi

Primi sintomi sotto sforzo o in concomitanza di gravidanza, anemia, tireotossicosi, febbre , FA (della FC ∆P AS/VS per tempo diastole)

Sintomi:

dispnea da sforzo dispnea parossistica notturna edema polmonare ed emottisi

“Scompenso destro” (turgore giugulare, epatomegalia, edemi periferici)

Insufficienza Mitralica

Insufficienza Mitralica 23

Insufficienza Mitralica

Eziologia

ALTERAZIONI DEI LEMBI VALVOLARI

Endocardite infettiva Endocardite reumatica Anomalie congenite (difetto dei cuscinetti endocardici) Alterazioni del connettivo

ALTERAZIONI DELL’ANNULUS

Calcificazione idiopatica Secondarie a dilatazione del ventricolo sin

Insufficienza Mitralica

Eziologia

ALTERAZIONI DELLE CORDE TENDINEE

ROTTURA

Idiopatica Endocardite reumatica Endocardite infettiva Cardiopatia ischemica Trauma

ALLUNGAMENTO Idiopatico Alterazioni del collagene (S. Marfan, S. Ehlers-Danlos) Prolasso della mitrale

Insufficienza Mitralica

Eziologia

ALTERAZIONI DEI MUSCOLI PAPILLARI

ALLUNGAMENTO

- Cardiopatia ischemica

- Trauma

MALALLINEAMENTO

- Aneurisma ventricolare sin

- Cardiomiopatia ipertrofica

- Fibroelastosi endomiocardica

Insufficienza Mitralica Acuta

Fisiopatologia

Cause:

Endocardite acuta;

Rottura delle corde;

Rottura/disfunzione

papillari;

Disfunzione acuta di protesi;

Trauma;

Volume di sangue che refluisce in un atrio piccolo, con bassa compliance

che refluisce in un atrio piccolo, con bassa compliance Aumento acuto della pressione atriale Congestione polmonare

Aumento acuto della pressione atriale

Congestione polmonare

Edema Polmonare

Insufficienza Mitralica (cronica)

1° fase

Riduzione del postcarico (per fuga di sangue verso una camera a bassa pressione)

Il ventricolo si svuota più facilmente, già nella fase di contrazione isovolumetrica
Il ventricolo si svuota più facilmente, già
nella fase di contrazione isovolumetrica

Alla fine della sistole il volume ventricolare è più piccolo del normale e quindi la frazione di eiezione risulta supernormale

e quindi la frazione di eiezione risulta supernormale Queste modificazioni contrastano, almeno all’inizio, la

Queste modificazioni contrastano, almeno all’inizio, la caduta della gittata anterograda.

Lo stress parietale e, di conseguenza, il consumo energetico della fibrocellula miocardica è ridotto.

Insufficienza Mitralica (cronica)

2° fase

Perdurando l’insufficienza, si determina un sovraccarico di volume

l’insufficienza, si determina un sovraccarico di volume Ipertrofia eccentrica (per sintesi di nuovi sarcomeri e per

Ipertrofia eccentrica (per sintesi di nuovi sarcomeri e per lo scivolamento di sarcomeri in precedenza paralleli)

> efficienza meccanica (legge di Starling)

> compliance (per aumentato rapporto raggio/spessore

Il volume telesistolico si mantiene normale

di Starling ) > compliance (per aumentato rapporto raggio/spessore Il volume telesistolico si mantiene normale
Insufficienza Mitralica (cronica) 3° fase Ridotta contrattilità miocardica Aumento del volume telesistolico Aumento
Insufficienza Mitralica
(cronica)
3° fase
Ridotta contrattilità miocardica
Aumento del volume telesistolico
Aumento del rapporto raggio/spessore e
quindi dello stress parietale
> fabbisogno energetico del miocardicita
basso postcarico : la frazione d’eiezione può essere solo moderatamente
ridotta.

30

31

Insufficienza Mitralica

Quadro Clinico

Ridotta tolleranza allo sforzo/dispnea da sforzo, Ortopnea Dispnea parossistica notturna Dolore toracico Tosse secca e stizzosa

Valvulopatie Aortiche

Mitrale Tricuspide Aortica Polmonare
Mitrale
Tricuspide
Aortica
Polmonare

Anatomia della Radice Aortica e della Valvola Aortica

Anatomia della Radice Aortica e della Valvola Aortica 34
Anatomia della Radice Aortica e della Valvola Aortica 34

Ostruzioni all’Efflusso Ventricolare Sinistro

Eziologia

1.

STENOSI VALVOLARE

2.

STENOSI SOPRAVALVOLARE

3.

STENOSI SOTTOVALVOLARE

4.

CARDIOMIOPATIA IPERTROFICA

Ostruzioni all’Efflusso Ventricolare Sinistro

Eziologia

Le stenosi sopra e sottovalvolari sono congenite e

consistono in diaframmi o restringimenti immediatamente sopra o sotto l’ostio valvolare.

immediatamente sopra o sotto l’ostio valvolare. • L’ostruzione “dinamica” della cardiomiopatia

L’ostruzione “dinamica” della cardiomiopatia ipertrofica

si produce durante la sistole per avvicinamento del lembo anteriore mitralico al setto ipertrofico

Stenosi Valvolare Aortica

Stenosi Valvolare Aortica 37

Stenosi Valvolare Aortica

Eziologia

Le cause più comuni sono:

forme congenite di stenosi aortica

forme degenerative o calcifiche

forme derivate da infezioni o infiammazioni delle

valvole nel contesto di malattie sistemiche dell’ organismo

Stenosi Valvolare Aortica

Eziologia

1. Congenita: più frequente: da bicuspidia (1 - 2% della

popolazione).

Valvola aortica bicupide: a lungo normofunzionante prima di diventare stenotica o insufficiente

della popolazione). Valvola aortica bicupide: a lungo normofunzionante prima di diventare stenotica o insufficiente 39
della popolazione). Valvola aortica bicupide: a lungo normofunzionante prima di diventare stenotica o insufficiente 39

Stenosi Valvolare Aortica

Eziologia

2. Calcifica da degenerazione senile

Interessa circa 2% - 3% della popolazione > 75 anni. Colpisce entrambi i sessi ed è la forma più comune nella popolazione anziana.

- 3% della popolazione > 75 anni. Colpisce entrambi i sessi ed è la forma più

Stenosi Valvolare Aortica

Eziologia

3. Reumatica: da fusione e retrazione cicatriziale dei lembi (stenosi e/o insufficienza)

(Rara per della MR nei paesi occidentali)

Stenosi Valvolare Aortica

Fisiopatologia

gradiente pressorio → ↑ del postcarico

ipertrofia concentrica del ventricolo sinistro -mantiene la gettata sistolica

→ ↑ del postcarico • → ipertrofia concentrica del ventricolo sinistro -mantiene la gettata sistolica 42

42

Stenosi Aortica

Fisiopatologia

Ipertrofia

1) →↑ consumo O2:Ischemia angina 2) disfunzione diastolica: P Teled D VSx, ASx , e circolo polmonare: congestione polmonare

3) incapacità di adattare/aumentare la portata alle richieste dell’organismo: sincope (da sforzo)

44

Valvuloplastica aortica

Valvuloplastica aortica 45

Stenosi Valvolare Aortica

Quadro Clinico

Ben tollerata per anni

Angina per aumento delle richieste (aumento del post carico 6 ipertrofia

Dispnea per aumento della pressione telediastolica Vsx

Sincope per impossibilità di aumentare la portata durante lo sforzo

Stenosi aortica

Ecocuore

Misura planimetrica

• Misura planimetrica
Stenosi aortica Ecocuore • Misura planimetrica AREA PLANIMETRICA 47

AREA PLANIMETRICA

INSUFFICIENZA AORTICA
INSUFFICIENZA AORTICA

Insufficienza aortica

Eziologia

ANOMALIE DELLE CUSPIDI

Retrazione: Post-Endocardite reumatica

Perforazione: Endocardite infettiva, Trauma

ANOMALIE DELL’AORTA

Aortite: Sifilide, Spond.Anchil.

Dilatazione: Marfan, Ehlers-Danlos, Ectasia- AnAo

Perdita Supporto: Dissezione, DIV subAo

49

BICUSPIDE

BICUSPID E
BICUSPID
E
BICUSPIDE BICUSPID E ENDOCARDITE REUMATICA DEGENERATIVA 50

ENDOCARDITE

BICUSPIDE BICUSPID E ENDOCARDITE REUMATICA DEGENERATIVA 50

REUMATICA

BICUSPIDE BICUSPID E ENDOCARDITE REUMATICA DEGENERATIVA 50

DEGENERATIVA

Insufficienza Aortica

Fisiopatologia

Sovraccarico di volume del ventricolo sinistro

Ipertrofia e dilatazione del ventricolo sinistro

Compenso emodinamico

Ipertrofia: Consumo di O2

→ Compenso emodinamico • Ipertrofia: ↑ Consumo di O2 • Dilatazione: ↑ Stress Parietale Ischemia miocardica

Dilatazione: Stress Parietale

Ischemia miocardica

• Dilatazione: ↑ Stress Parietale Ischemia miocardica → Disfunzione contrattile ↑ pressione TD Vsx →

Disfunzione contrattile pressione TD Vsx Congestione polmonare

Ischemia miocardica → Disfunzione contrattile ↑ pressione TD Vsx → Congestione polmonare ↑ Pressione Asx 51
Ischemia miocardica → Disfunzione contrattile ↑ pressione TD Vsx → Congestione polmonare ↑ Pressione Asx 51

Pressione Asx

51

52

Insufficienza aortica

Fisopatologia

ACUTA

Il ventricolo non fa in tempo ad adattarsi

Scompenso sinistro acuto

Edema polmonare e grave insufficienza di circolo

Insufficienza aortica

Quadro Clinico

Cronica : ben tollerata per molti anni

Dispnea: aumento della pressione telediastolica Vsx Angina: aumento dello lavoro e dello stress parietale

Acuta:

Edema polmonare/dispnea parossistica notturna

Insufficienza aortica

Ecocardiogramma

Insufficienza aortica Ecocardiogramma 55
Insufficienza aortica Ecocardiogramma 55
Mitrale Tricuspide Aortica Polmonare
Mitrale
Tricuspide
Aortica
Polmonare

Valvulopatie tricuspidaliche

Anatomia:

– 3 lembi valvolari, corde tendinee, anulus

– Comuni le alterazioni della anatomia di tipo funzionale (da dilatazione del ventr dx e dell’anello tricuspidalico secondarie a cardiopatie)

Eziologia:

– Infettiva, reumatica, carcinoide, endocardiofibrosi, traumi toracici, congenite

Fisiopatologia:

– ↑ pressione venosa sistemica, a monte della valvola alterata

– congestione venosa a livello epatico, splancnico, renale e degli arti inferiori

– Insuffcienza funzionale degli organi relativi

Conseguenze cliniche:

– epatomegalia pulsante con epatalgia da sforzo, tensione addominale, turbe dispeptiche

– scompenso cardiaco congestizio: oliguria, edemi declivi, versamenti sierosi

– fase avanzate: dispnea a riposo, edema polmonare acuto

Valvulopatie tricuspidaliche

Valvulopatie tricuspidaliche 58
Scompenso destro 59

Scompenso destro

Scompenso destro 59