Sei sulla pagina 1di 20

FISIOPATOLOG

IA DEL
CUORE
INTRODUZIONE GENERALE
Organo muscolare cavo

Situato nel mediastino tra polmoni e


a sinistra dello sterno

la pompa necessaria per la


circolazione del sangue nel corpo

Le parti fondamentali che determinano il


funzionamento del cuore sono:
Valvole cardiache
Arterie coronarie
Sistema di
conduzione elettrico

Uno scompenso di uno di questi elementi fondamentali pu


portare allinsorgere di patologie pi o meno gravi
ARGOMENTI TRATTATI

ANOMALIE CONGENITE DEL CUORE

VIZI VALVOLARI

MALATTIE DEL MIOCARDIO


CUORE: ENDOCARDIO
PERICARDIO
ANOMALIE CONGENITE DEL CUORE E DEI
GROSSI VASI
Malformazioni che hanno origine durante lo sviluppo fetale.
Possono anche essere definite CARDIOPATIE CONGENITE.

I vizi congeniti possono essere divisi in due grandi gruppi a


seconda della loro influenza nella comparsa di CIANOSI
(colorazione bluastra della cute e delle mucose).

PRINCIPALI VIZI CONGENITI DEL


CUORE:
Vizi con SHUNT predominante da DESTRA VERSO
SINISTRA
Vizi con SHUNT predominante da SINISTRA VERSO
DESTRA
Modificazioni nellattacco dei grossi vasi
VIZI CONGENITI DEL CUORE
Vizi con shunt predominante da SINISTRA
A DESTRA:
Assenza di cianosi con flusso polmonare
aumentato.

Esempio.
-Comunicazione interatriale
-Perviet del dotto di botallo (canale che
durante la shunt
Vizi con vita fetale mette in da DESTRA A SINISTRA:
predominante
comunicazione laorta con larteriae flusso polmonare diminuito .
Determina la comparsa di cianosi
polmonare)
Esempio.
-Perviet del setto interventricolare (comporta linstaurarsi di uno shunt
da sinistra verso destra e con lipertrofizzazione del ventricolo destro uno
shunt da destra verso sinistra)
Modificazioni nellattacco dei grossi vasi:
Localizzazione anomala dei grossi vasi con flusso polmonare aumentato.
Esempio.
-Trasposizione delle grosse arterie
(Aorta -> ventricolo destro; Arteria polmonare-> ventricolo sinistro )
VIZI VALVOLARI CONGENITI
Alterazioni del funzionamento delle valvole cardiache che insorgono
come conseguenza diretta di cicatrizzazioni e di processi infiammatori a
carico dei tessuti valvolari.

Difetti valvolari si classificano in:


Insufficienza valvolare:
Insufficienza mitrale
Insufficienza della tricuspide
Insufficienza della semilunare aortica
Insufficienza della polmonare

Stenosi valvolare: Stenosi della mitrale


Stenosi della tricuspide
Stenosi della semilunare aortica
Stenosi della polmonare

Vizio PURO: quando c solo un difetto


nellindividuo
Vizi ASSOCIATI: quando ci sono pi difetti
PATOLOGIE A CARICO DEL
PERICARDIO
EMORRAGIE

PROCESSI FLOGISTICI (infiammatori)


ACUTI O CRONICI

INVASIONE DA PARTE DI PATOLOGIE


GRAVI QUALI TUMORI E METASTASI NELLE
PLEURE
Pi nello specifico:

EMORRAGIE INTRAPERICARDICHE: riempimento di sangue nella cavit


pericardica, determinando un aumento della pressione fino ad
ostacolare i movimenti del cuore. Il cuore reagisce con un
TAMPONAMENTO CARDIACO, ovvero un riempimento degli atri e
riduzione della gittata sistolica e da tachicardia.

PERICARDITI ACUTE O CRONICHE: quelle ACUTE conseguenze di


malattie e virus, mentre quelle CRONICHE sono levoluzione di quelle
acute, le quali prevalentemente inducono allinsufficienza circolatoria
MALATTIE DEL MIOCARDIO

MIOCARDITI

CARDIOMIOPATIE

CARDIOMIOPATIE ISCHEMICA
MIOCARDITI

Le miocarditi sono patologie caratterizzate dalla presenza di


uninfiltrazione proveniente dallesterno.
Sono malattie prevalentemente dovute ad un processo infiammatorio nel
miocardio, il quale pu causare alterazioni sia della funzione contrattile sia
dello stimolo di conduzione elettrico e anche della necrosi.

EZIOLOGIA:

INFETTIVA
IMMUNITARIA
TOSSICA
DISMETABOLICA
DOVUTE A MALATTIE SISTEMICHE ( correlate a
ipersensibilit o ereditariet)
Si posso presentare in forme dette:

PERSISTENTI: inducono alla comparsa di ARITMIE, di INSUFFICIENZA


CARDIOCIRCOLATORIA o di MIOCARDIOSCLEROSI

Il decorso di queste patologie pu essere CRONICO o ACUTO

Inoltre, le miocarditi si possono presentare anche come:


MIOCARDITI VIRALI o MIOCARDITI BATTERICHE

Miocarditi virali: nascono da alcune forme influenzali, possono essere


asintomatiche nella fase acuta ma culminare col tempo in una
miocardite
Miocarditi batteriche: sono piuttosto rare e possono sovrapporsi alle
miocardie virali. Possono essere causate da virus come gli stafilococchi, i
quali agiscono direttamente tramite le loro tossine.

Miocarditi pi particolari sono le MIOCARDITI TOSSICHE e le MIOCARDITI


DISMETABOLICHE
CARDIOMIOPATIE
Le cardiomiopatie sono di
forma :

DILATATIVA

IPERTROFICA

RESTRITTIVA

Eziologia della patologia non ben definita, pertanto vi una scarsa


sensibilit alla terapia farmacologica ed necessario un trapianto
cardiaco.
Cardiomiopatia DILATATIVA: caratterizzata da unelevata dilatazione
degli atri e dei ventricoli, che causa una riduzione dellattivit contrattile
cardiaca e lo svuotamento delle cavit cardiache.
Le cause principali sono la formazione di trombi indotta da fenomeni
embolici.

Cardiomiopatia IPERTROFICA: caratterizzata da ipertrofia atipica del


miocardio, che ha come conseguenza la riduzione di eiezione del sangue
nel grande circolo e un ristagno invece nella piccola circolazione (pu
essere causa di infarto del miocardio).

Cardiomiopatia RESTRITTIVA: dovuta alla perdita della capacit di


distensione dei miocardiociti e un malfunzionamento delle valvole per
fibrosi (comporta unalterazione della funzione diastolica).
MALATTIA ISCHEMICA DEL MIOCARDIO

La malattia ischemica del miocardio, meglio conosciuta come INFARTO DEL


MIOCARDIO, si presenta come la principale causa di morte nei paesi
industrializzati.

Questa patologia dovuta principalmente da uninsufficiente irrorazione del


miocardio indotta dalle coronarie, prevalentemente di natura
aterosclerotica, e ci ne determina una riduzione del lume e un lento
decorso del flusso sanguigno coronario.

Principali patologie che nascono dallalterazione del flusso coronario


sono:

ANGINA PECTORIS

INFARTO DEL MIOCARDIO


ANGINA PECTORIS:
una sintomatologia dolorosa, localizzata nella regione sternale e nel
braccio sinistro.

Si manifesta in maniera improvvisa nelle persone che sono soggette a


uninsufficienza coronarica.
Esistono diverse forme di ANGINA in cui la maggior causa e
sintomatologia un dolore acuto causato da un apporto ematico
insufficientemente determinato anche da uno spasmo arterioso.

INFARTO DEL MIOCARDIO:


Determinato dallocclusione di una delle due arterie coronarie
(prevalentemente causata dalla presenza di un trombo), in questo caso
viene a mancare lapporto di ossigeno determinando una necrosi
circoscritta.

Lischemia miocardica induce la comparsa di un dolore molto pi forte.


Linfarto del miocardio si definisce in base al suo spessore e alla sua
sede:

INFARTO TRANSUMURALE: quando la necrosi interessa lo spessore della


parete ventricolare
INFARTO INTRAMURALE: quando interessa solo una parte, ovvero quella
ENDOCARDITI
LENDOCARDIO una sottile membrana endoteliale che riveste la superficie
interna del miocardio e degli apparati valvolari.

Le endocarditi sono processi infiammatori.


Linfezione pu interessare le pareti degli atri
e dei ventricoli (ENDOCARDITE PARIETALE),
oppure, nella maggior parte dei casi tali
infezioni interessano le valvole
(ENDOCARDITE VALVOLARE)

Endocardite: REUMATICA
INFETTIVA
Endocardite Reumatica: dovuta al processo infiammatorio causato da
una malattia reumatica (con agente eziologico lo streptococco beta-
emolitico di gruppo A)

Endocardite Infettiva: si verifica nel momento in cui microrganismi,


provenienti dalle altre parti del corpo, penetrano nel flusso ematico e
raggiungono il cuore.

La pi frequente tra queste lENDOCARDITE BATTERICA (dovuta a


dei batteri).
Sorge prevalentemente nel momento in cui si ha un deficit del
sistema immunitario o difetti congeniti, poich permettono ai batteri
di insediarsi nellendocardio, dando vita a delle lesioni dette
VEGETAZIONI.
Altri fattori di rischio per lendocardite infettiva sono:

PARODONPATIE
MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE
CATETERI VASCOLARI INFETTI
USO DI SIRINGHE NON STERILI O INFETTE
ALTRE PATOLOGIE SONO:
ARITMIE
INSUFFICIENZA CARDIACA

ARITMIE
Sono un gruppo eterogeneo di condizioni patologiche caratterizzate da
alterazioni nella genesi e nella condizione dellimpulso, che possono
riflettersi o meno in una modifica della frequenza del battito cardiaco.
Tra tutti i vari tipi di aritmie, le pi importanti e frequenti sono le
ARITMIE SINUSALI.
TACHICARDIE
SINUSALI
BRADICARDIE
SINUSALI
ARITMIE SINUSALI
INSUFFICIENZA CARDIACA

Consiste nellincapacit del cuore di mettere in circolo una quantit di


sangue adeguata alle richieste dellorganismo, sia in rapporto alle
esigenze metaboliche di questo che allentit del ritorno venoso.

RIDUZIONE RISERVA CORONARICA

INSUFFICIENZA CORONARICA DA SFORZO

INSUFFICIENZA CARDIACA DA RIPOSO O COMPLETA


Grazie per
lattenzione..
A cura di:

Agueci Jennifer
Buda Marika
Cardillo Angela
Ceresi Bianca
Ceccarelli Silvia
Ciurea Lorina Madalina
Dottori Martina
Galati Valentina
Labate Davide
Laza Oana Mioara
Liani Camilla
Mazzara Laura