Sei sulla pagina 1di 1

PACCAGNINI La scomparsa di

LORENZO Majorana

Nel libro La scomparsa di Majorana Sciascia cerca di descrivere al meglio, per le


sue conoscenze, le possibili cause e gli episodi antecedenti alla scomparsa di Ettore
Majorana. Per fare ci utilizza tutti gli strumenti che ha a sua disposizione cio
documenti testimonianze di amici, parenti, colleghi
Majorana nel libro viene descritto come un ragazzo semplice e allo stesso tempo
introverso, solitario, riservato e chiuso in se stesso. Non ha molti amici, il suo
preferito per, almeno in Italia, il suo ex professore: Fermi, docente di fisica
alluniversit di Roma. Fermi e i suoi colleghi ce lo presentano come un vero genio;
per lui risolvere i problemi scientifici era facilissimo.
Al termine dei suoi studi (promosso con il massimo dei voti), Majorana continua a
frequentare la facolt di fisica interessandosi in particolar modo alle questioni
riguardanti la struttura atomica. Dopo accurate ricerche giunge a importanti risultati
sulla possibilit della costruzione della bomba atomica, ed anche per questo che la
sua sparizione desta tanti sospetti.
Dai suoi studi ottiene anche dei risultati interessantissimi, riesce addirittura ad
anticipare il premio Nobel Heisenberg della sua scoperta con qualche mese di
anticipo ma rimane nellombra. Majorana non amava mettersi in mostra. Quando
Heisenberg espone le sue scoperte al re di Svezia Majorana contento e dopo
lincoraggiamento di Fermi decide di recarsi a Lipsia dal neo premio Nobel. Durante
la sua visita Majorana cambia molto da introverso che era trova in Heisenberg un
compagno e un amico con cui pu condividere i suoi successi nel campo scientifico.
A questo punto del libro, dalle lettere che arrivano in Italia ai genitori si nota un
cambiamento del suo carattere che diventa meno chiuso e pi sereno.
Tutto il libro centrato sulla sua sparizione e sulla scarsa attendibilit della ipotesi
del suicidio nonostante la scoperta di due lettere che confermano questa teoria. Per
le ricerche anche mussolini, allepoca dittatore al governo, diede lordine di trovarlo.
Un'altra possibilit da approfondire potrebbe essere che Majorana prevedendo i
pericolosissimi risultati dei suoi studi (bomba atomica) abbia preferito andarsene e
lasciarsi tutte le preoccupazioni alle spalle.
Questo libro molto interessante perch narra un episodio di cronaca, realmente
accaduto quale la scomparsa di Majorana e poich vi la presenza di numerose
fonti quali lettere e testimonianze che rendono il libro pi reale. Questo rende il
romanzo pi coinvolgente e soprattutto ne fa uno strumento per arricchire la propria
cultura. Allo stesso tempo per non ne consiglierei la lettura in quanto penso che i
continui riferimenti, lettere e le testimonianze rendano la lettura poco fluida, poco
scorrevole, pesante a causa delle interruzioni che fanno perdere il ritmo.