Sei sulla pagina 1di 9

www.libertasicilia.com e mail info@libertasicilia.

com QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA


FONDATO NEL 1987 DA GIUSEPPE BIANCA
Il Cipa si rinnova, cresce, punta sulle nuove tec-
nologie e ancora una volta segna un passo impor-
tante lungo un percorso di crescita e innovazione
grazie agli investimenti avanguardistici voluti dal-
la sua governance: cos come annunciato, il Con-
sorzio che raggruppa le aziende del petrolchimico
di Augusta, Priolo, Melilli, incrementa la propria
strumentazione mirando alla qualit e alla quanti-
t, e scommettendo su un futuro sempre pi pre-
visionabile per quanto riguarda il monitoraggio
e il rapporto dettagliato sugli inquinanti. Azzera-
re leffetto sorpresa per gli abitanti della zona e
comunicare puntualmente lo stato di fatto, lo-
biettivo prioritario che ispira il lavoro delle indu-
strie. Tocca al presidente del Cipa, prof. Salvatore
Sciacca, fautore di un piano di sviluppo moderno .
CRONACA
A pagina sei
sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICIT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50 domenica 20 luglio 2014 anno XXVii n. 175 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICIT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50
Rubano borsello
inseguiti
e arrestati
In occasione del 71 anni-
versario della battaglia di
Sicilia, Siracusa ha voluto
ricordare la memoria.
.
A pagine cinque
Dedicato
un molo
al Bronzo
EVENTI
A pagina sette
Droga
Prescritta
per 17
imputati
BIANCANEVE
Resta in carcere
il feritore
del vicino di casa
SIRACUSA
i
A pagina sei
Il Cipa investe
per rinnovare la rete
A pagina otto
Ambiente
Via libera dal ministero
dell' Ambiente agli inter-
venti di svuotamento dei
due oleodotti Ragusa-Mo-
stringiano e Priolo-Thap-
sos. Le operazioni sono
state illustrate nel corso
della conferenza dei servi-
zi istruttoria sull'area Sin il
sito di interesse nazionale.
A pagina quattro
Si svuotano
due
oleodotti
PRIOLO
Catania, Siracusa e Ragusa attirano interesse
Distretto del Sud Est
Indicati gli organigrammi
Non sembra essere sta-
ta detta lultima parola
nellintricata vicenda re-
lativa ai presunti brogli
elettorali in occasione
delle regionali del 2012
per i quali stata dispo-
sta la ripetizione delle
elezioni regionali nelle
nove sezioni fra Pachino
e Rosolini il prossimo 5
ottobre. C una data mol-
to pi ravvicinata, che
quella del 24 luglio pros-
simo che potrebbe incide-
re sul voto. La prossima
settimana, infatti, dinanzi
al consiglio di giustizia
amministrativa si affronta
il nodo relativo alla revo-
cazione avanzata dal par-
lamentare regionale.
Elezioni
Gioved
udienza
di Giuseppe Bianca
A passi da gigante verso
i primi riscontri concreti
del Sud-Est della Sici-
lia. Qualche giorno fa si
tenuto il primo incontro
operativo del "Distretto
del Sud Est, lorganismo,
tenuto a battesimo dal
Presidente della Repub-
blica Napolitano durante
la sua visita a Catania, di
cui sono fondatori i Co-
muni di Catania, Siracusa
e Ragusa, insieme alle
Camere di Commercio
e le Province regionali,
A pagina tre
A pagine cinque
POLITICA
SIRACUSA
e-mail: libertasicilia@gmail.com Cronaca di Siracusa online nel mondo 20 LUGLIO 2014, DOMENICA 3
Nuovi passi in avanti
per il distretto Sud-Est
Siracusa, Catania e Ragusa ma anche alcuni comuni
del Messinese, Enna e Gela coese per il futuro economico
di Giuseppe Bianca
A passi da gigante
verso i primi riscontri
concreti del Sud-Est
della Sicilia. Qualche
giorno fa si tenuto il
primo incontro ope-
rativo del "Distretto
del Sud Est, lorga-
nismo, tenuto a bat-
tesimo dal Presiden-
te della Repubblica
Napolitano durante la
sua visita a Catania,
di cui sono fondatori
i Comuni di Catania,
Siracusa e Ragusa,
insieme alle Camere
di Commercio e le
Province regionali,
oggi Liberi consorzi
degli stessi territori.
Il sindaco di Catania
Enzo Bianco ha sotto-
lineato che il distretto
che mette assieme un
bacino di due milioni
di abitanti nato per
lanciare progetti co-
muni del territorio,
come soggetto propo-
nente, collaborando,
oltre che la Regione,
anche con il Governo
nazionale e lUnione
Europea che ricono-
sce i distretti nati dal
territorio come inter-
locutori.
Alla riunione ha par-
tecipato anche lex
ministro per la Coe-
sione territoriale Car-
lo Trigilia, che stato
tra i primi a credere
nel valore dellinizia-
tiva.
Con il Distretto del
Sud Est stato detto
nel corso dellincon-
tro, si dar vita ad
un organismo snello
senza alcun costo,
paritario tra le tre
territori, ci compor-
teremo come se fos-
simo ununica va-
sta area. Nel corso
dellultimo incontro
e Aidone per Enna
e Gela e Niscemi.
Durante la riunione
sono stati indicati gli
organigrammi ope-
stato valutato po-
sitivamente che lU-
niversit di Catania
faccia parte a pieno
titolo del Distretto.
quattro comuni della
provincia di Messina
tra cui Taormina, Le-
tojanni e Castelmo-
la, Piazza Armerina
I partecipanti allultima riunione del Sud-Est. Sotto, discarica alla traversa Carozzieri.
EDITORIALE. Si concretizzano le iniziative per avviare il progetto
Un valore aggiunto
importante. Inoltre
avanzato l'intenzione
di aderire altre real-
t territoriali come
Vi stato un impegno non indiffe-
rente da parte dell'intero consiglio di
circoscrizione e da parte dell'ammini-
strazione. Siamo riusciti a far togliere
il cassone e installare le telecamere,
al fne di offrire servizi ai residenti
di traversa Carrozzieri. Nonostante
ci oggi la strada in questione una
discarica a cielo aperto. Ci costituisce
un offesa per tutti i cittadini e residenti
civili, che nel rispetto delle regole e della
comunit si impegnano a mantenere
pulita la zona.
Occorre unattenzione da parte di
tutti i cittadini - spiega il presidente
del consiglio di quartiere Neapolis,
Giuseppe Culotti - al fne di punire chi
non curante dei nostri diritti continua
in maniera spregiudicata a danneggia-
re tutti noi e dare un pessimo esempio
della nostra citt.
citta
Traversa Faro Carrozzieri: malgrado
i cassonetti ancora discariche abusive
rativi del Distretto.
Tavolo istituzionale
(capolifla Catania).
I tre sindaci Enzo
Bianco (Catania),
Giancarlo Garozzo
(Siracusa) e Federico
Piccitto (Ragusa). Le
province Giuseppe
Romano (Catania),
Carmela Floreno
(Ragusa), Mario Or-
tello (Siracusa). Le
tre Camere di Com-
mercio con Ivan Lo
Bello (Siracusa), il
commissario di Ca-
tania, Roberto Riz-
zo (Ragusa). Comi-
tato Organizzativo
(capofla Siracusa):
Antonella Liotta ,
Alfo Palgliaro, Ma-
ria Caruso, Carmelo
Arezzo, Vincenzo
Corallo Giuseppe
Di Guardo, Roberto
Cappellani, Gabriella
Emmanuele, Marcel-
lo Di Martino, Pippo
Gianninoto, France-
sco Marano, Davide
Crimi, Luigi Gras-
so, Biagia Vaccaro,
Marina Patern e
Antonio Di Quattro.
Comitato tecnico-
scientifco (capof-
la Ragusa): i primi
nomi indicati sono
Ilde Rizzo, Aldo Ga-
rozzo, Lucia Trigilia,
Francesco Raniolo.
Prossima inserzione:
23/07/2014
leaste giudiziarie saranno inseritedalladatadi pubbli-
cazione del bando fno alla data prevista per l'asta sul sito:
www.astetribunale.com
TRIBUNALE DI SIRACUSA
VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
2 20 LUGLIO 2014, MERCOLED
tribunale di siracusa
Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 414/11 r.e.i.
Si rende noto che giorno 17/9/14, ore 10.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
lotto 1: appartamento sito a lentini in via
delle spighe 59, piano terra, vani 3, esteso mq.
42 circa; in catasto Fg. 94, p.lla 912 sub 1, cat.
a\4. Prezzo base dasta 9.721,58 (al netto dei
costi per la regolarizzazione della difformit
catastale meglio indicata in perizia). minima
offerta in aumento 1.000,00.
lotto 2: appartamento sito a lentini in via
delle spighe 61, piano ii, vani 4,5, esteso mq.
45 circa; in catasto Fg. 94, p.lla 912 sub 3, cat.
a\4. Prezzo base dasta 11.215,96 . minima
offerta in aumento 1.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 24/9/14,
ore 10.00, sempre presso il proprio studio, lavv.
Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto
dei suddetti beni. Le offerte o le domande di
partecipazione dovranno essere depositate in busta
chiusa, presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello
fssato per la vendita, accompagnate da cauzione
del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni
circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto
disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero
presso lo studio predetto.
Il professionista delegato
Avv. Giuseppe Librizzi
tribunale di siracusa
Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 174/11 r.e.i.
Si rende noto che giorno 17/9/14, ore 11.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
lotto 1: appartamento sito a solarino (sr) in
via libert 37 (catastalmente 35), piano terra,
vani 5, cat. a\4, esteso mq. 172 ca., con terrazza
soprastante; in catasto Fg. 15, p.lla 535. Prezzo
base dasta 39.551,09 (al netto dei costi per la
regolarizzazione catastale ed urbanistica indicati
in ctu). minima offerta in aumento 2.000,00.
lotto 2: magazzino sito a solarino (sr) in via
Piave 94, esteso mq. 49 ca., cat. c\2; in catasto
Fg. 14, p.lla 682. Prezzo base dasta 5.865,53 (al
netto dei costi per la regolarizzazione urbanistica
indicati in ctu). minima offerta in aumento
1.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 24/9/14,
ore 11.00, sempre presso il proprio studio, lavv.
Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto
dei suddetti beni. Le offerte o domande di
partecipazione dovranno essere depositate in busta
chiusa, presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello
fssato per la vendita, accompagnate da cauzione
del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni
circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale della relazione dellesperto
disponibile su www.astegiudiziarie.it ovvero presso
lo studio predetto.
Il professionista delegato
Avv. Giuseppe Librizzi
tribunale di siracusa
Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 276/95 r.e.i.
Si rende noto che giorno 17/9/14, ore 12.30, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
lotto 3: garage sito a carlentini in via martiri
della resistenza 29, esteso mq. 20 ca., cat. c\6;
in catasto Fg. 16 p.lla 1696 sub 9 (ex Fg. 16 p.lla
1696, ex Fg. 16 p.lla 32). Prezzo base dasta
4.113,28. minima offerta in aumento 1.000,00.
lotto 4: garage sito a carlentini in via martiri
della resistenza 29, esteso mq. 19 ca., cat. c\6;
in catasto Fg. 16 p.lla 1696 sub 10 (ex Fg. 16 p.lla
1696, ex Fg. 16 p.lla 32). Prezzo base dasta
3.796,87. minima offerta in aumento 1.000,00
lotto 5: garage sito a carlentini in via martiri
della resistenza 29, esteso mq. 17.50 ca., cat.
c\6; in catasto Fg. 16 p.lla 1696 sub 14 (ex Fg.
16 p.lla 1696, ex Fg. 16 p.lla 32). Prezzo base
dasta 3.796,87. minima offerta in aumento
1.000,00.
lotto 6: magazzino sito a carlentini in via del
mare 84, esteso mq. 510 ca., cat. c\6; in catasto
Fg. 16 p.lla 2090 sub 14 (ex Fg. 16 p.lle 226,
226/a, 224, 224/a, 259, 259/a, 305, 1760, 1759,
1763, 1765). Prezzo base dasta 73.051,87.
minima offerta in aumento 4.000,00.
lotto 7: box-deposito sito a carlentini in via
del mare 68, esteso mq. 618 ca., cat. c\2; in
catasto Fg. 16 p.lla 2090 sub 17, 29 e 30 (ex Fg.
16 p.lle 226, 226/a, 224, 224/a, 259, 259/a, 305,
1760, 1759, 1763, 1765). Prezzo base dasta
57.269,53. minima offerta in aumento 3.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 24/9/2014, ore 12.30, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto dei suddetti beni.
Le offerte o le domande di partecipazione dovranno
essere depositate in busta chiusa, presso lo
studio del suddetto professionista, entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fssato per
la vendita, accompagnate da cauzione del 10%
e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari
non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi.
Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo
studio predetto.
Il professionista delegato
Avv. Giuseppe Librizzi
tribunale di siracusa
Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 434/09 r.e.i.
Si rende noto che giorno 17/9/14, ore 13.00, presso il
proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa Panagia
136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame
delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso
allaggiudicazione, dei seguenti beni:
lotto 1: terreno sito a Buccheri nella c.da Roccata,
estesomq. 12.000ca.; incatastoFg. 37p.lle222, 228,
231, 227, 352, 353, 354 e 356. Prezzo base dasta
9.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
lotto 2: immobile commerciale adibito a panifcio
sito a Ferla nelle vie N. Sauro n. 5 - Umberto I n. 111;
in catasto: Fg. 31 p.lle 4215 sub 1 e sub 3 (graffate)
(ex p.lle 71/1 e 72/1 graffate), cat. C/2, esteso mq.
72 ca., e Fg. 31 p.lle 4215 sub 2 e sub 4 (graffate)
(ex p.lle 71/2 e 72/2 graffate), cat. C/3, esteso mq.
82 ca.. Prezzo base dasta 136.831,04 (al netto
delle spese per la regolarizzazione urbanistica meglio
specifcate in perizia). Minima offerta in aumento
7.000,00. lotto 3: appartamento, con locale
di sgombro di pertinenza esteso mq. 20 ca., sito a
Ferla in via delle Mimose 10, 2 piano, vani 5, esteso
mq. 125 ca., cat. A/3; in catasto Fg. 17 p.lla 497 sub
4. Prezzo base dasta 104.981,27 (al netto delle
spese per la regolarizzazione urbanistica meglio
specifcate in perizia). Minima offerta in aumento
6.000,00. lotto 5: terreno sito a Ferla nella c.da
San Marino, esteso mq. 730 ca.; in catasto Fg. 18
p.lla236. Prezzobasedasta550,00. Minimaofferta
in aumento 1.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza incanto,
il 24/9/2014, ore 13.00, sempre presso il proprio
studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita
allincanto dei suddetti beni. Le offerte o le domande
di partecipazionedovrannoesseredepositateinbusta
chiusa, presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello
fssato per la vendita, accompagnate da cauzione
del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni
circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto
disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero
presso lo studio predetto.

Il professionista delegato
Avv. Giuseppe Librizzi

tribunale di siracusa
Procedure esecutive immobiliari riunite
nn. 335/1997 - 135/2000 - 19/1998 R.G.E.
LAvv. Girolamo Venturella, con studio in Siracusa,
v.le Santa Panagia n. 136/L, delegato ai sensi dellart.
591 bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni con propria
ordinanza dell11/06/2008, aVVisa che presso il
Tribunale di Siracusa si vender il 23/10/2014, alle
ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita
senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo,
il 30/10/2014 ore 12:00, il seguente bene:
lotto 3: di Fondo rustico sito in noto, C.da
Carcirera riportato nel N.C.T. del Comune di Noto al
f.gl. 379, p.lle 33-48-59-63-6-62-34-47-60-58-61-10.
Prezzo base, ribassato per la sesta volta di , .
10.924,31.
Limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto
e di diritto in cui si trova, cos come identifcato,
descritto e valutato dallesperto nelle relazioni di stima.
Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare
presso lo studio del professionista delegato, entro le
ore 12 del giorno non festivo antecedente la vendita,
domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia
del proprio documento didentit e, se necessario,
valida documentazione comprovante i poteri o la
legittimazione a partecipare e ad assegno circolare
non trasferibile intestato al professionista delegato,
quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto,
comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di
vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta
fssato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente
dovr depositare, altres, nel termine suddetto
dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del
tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento
utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con
incanto laumento minimo stabilito per il lotto III
in . 1.000,00. Laggiudicatario dovr depositare
il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle
forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive
allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario.
Le relazioni di stima trovasi pubblicate sul sito www.
astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il
delegato (0931.1851341 girolamov@yahoo.com).
siracusa, l 10/07/2014
il Professionista delegato
avv. girolamo Venturella
tribunale di siracusa
Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 531/96 r.e.i.
Si rende noto che giorno 17/9/14, ore 13.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, del seguente bene:
appartamento sito a siracusa in via misterbianco
19, 3 piano, vani 6, cat. a/3; in catasto Fg. 30
p.lla 560 sub 35. Prezzo base dasta 72.304,00.
minima offerta in aumento 4.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 24/9/14,
ore 13.00, sempre presso il proprio studio, lavv.
Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. In entrambi i casi, le offerte
o domande di partecipazione dovranno essere
depositate (previo appuntamento telefonico)
in busta chiusa, presso lo studio del suddetto
professionista, entro le ore 12.00 del giorno
precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari (non postali)
non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi.
Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo
studio predetto.
Il professionista delegato
Avv. Giuseppe Librizzi
4 20 LUGLIO 2014, DOMENICA
Agricoltura: domani
a Siracusa seminario
sul progetto pilota
Via libera dal ministero dell'
Ambiente agli interventi di
svuotamento dei due oleodotti
Ragusa-Mostringiano e Priolo-
Thapsos. Le operazioni sono
state illustrate nel corso della
conferenza dei servizi istruttoria
sull'area Sin, il sito di interesse
nazionale Priolo, convocata gio-
ved a Roma alla presenza del
sindaco di Priolo, Rizza, del vi-
cesindaco di Melilli, Palmeri.
Gli interventi saranno effettuati
da Enimed che ha stilato un cro-
noprogramma relativo alle due
condotte che verranno liberate
e messe in sicurezza entro il 31
di agosto. A partire da novem-
bre verranno defnite le modalit
con cui realizzare lo smantella-
mento dei due oleodotti, ope-
razione che stata richiesta dal
sindaco di Priolo. Si inizier dal
primo da 10 pollici quello che
da Ragusa conduce alla zona di
Mostringiano dove si trovano i
serbatoi posti sotto i monti Cli-
miti, per poi proseguire con l'al-
tro oleodotto da 24 pollici che
attraversa l'area archeologica di
Thapsos. Un'operazione che
propedeutica anche alla prossi-
In foto, la penisola di Thapsos.
Via libera dal ministero Ambiente
allo svuotamento di due oleodotti
Gli interventi di bonifca a Mostringiano e Thapsos saranno realizzati
da Enimed che ha stilato un cronoprogramma per le due condotte
Le operazioni illustrate in una conferenza dei servizi istruttoria sullarea Sin
Vetrine Promozionali
ma dismissione da parte di Enimed
del pontile che si trova proprio alla
Penisola Magnisi - ha spiegato il
sindaco di Priolo, Antonello Riz-
za - l'azienda ha confermato di
non voler richiedere alla Regione
il rinnovo dopo il 31 di- cembre
della concessione per l'utilizzo del
pontile. Per questo pensiamo subi-
to dopo quella data di chiedere di
avere la disponibilit della struttu-
ra dove intendiamo costruire l'ap-
prodo turistico". Sul versante delle
bonif- che si attende lo sblocco
da parte della Procura dell'area di
Thapsos dove sono accumulate da
anni le ceneri di pirite. "La riunio-
ne stata profcua - ha spiegato il
vicesindaco di Melilli, Arcangela
Palmeri - abbiamo voluto coglie-
re l'opportunit di assistere in di-
retta alle prescrizioni dettate dal
Ministero alle diverse aziende che
opera- no nel nostro territorio e
precisato che necessario rivedere
le scelte relative agli investimen-
ti in zona, a tutela dell'ambiente,
della salute e della legalit. Non
nostra intenzione osta- colare la
realizzazione di opere di interesse
pubblico che possano rilanciare lo
sviluppo economico e produttivo".
Si svolger domani a Siracusa presso le Cantine Pupillo in
contrada Targia con inizio alle ore 10,30 il terzo dei quattro
seminari informativo-divulgativi organizzati dall'Assessorato
dell'Agricoltura destinati a promuovere la conoscenza del
Bando relativo al Progetto Pilota Vetrine promozionali e
punti mercatali di vendita diretta dei prodotti agroalimentari
siciliani, pubblicato il 27 giugno scorso.
Ai lavori sar presente l'Assessore Ezechia Reale .
Il Bando, nato da una
collaborazione con il Co-
ReRaS che ne ha curato
la fase preliminare, ha
lo scopo di promuovere
Vetrine di vendita diretta
dei prodotti siciliani se-
condo una flosofa che
costringe i produttori
siciliani a creare accordi
di collaborazione per la
realizzazione di fliere
corte.
Attraverso le tre Vetrine
da realizzarsi nelle sedi
che verranno individuate
dai progetti vincitori - la sperimenter per la prima volta le
modalit di vendita diretta dei prodotti agroalimentari e di
trasformazione puntando su strategie di comunicazione e
marketing allettanti. Cinque le fliere individuate attraverso
cui si concretizzer il progetto: 1) Frutta, 2) Ortaggi, 3) Olio e
Vino, 4) Prodotti degli allevamenti, 5) altri prodotti trasformati.
Il Bando delle Vetrine Sicilia fortemente innovativo e proprio
per questo va ben illustrato ai produttori siciliani - ha dichiara-
to l'Assessore Ezechia Reale. Le Vetrine tutte individuabili
attraverso un layout comune - saranno un'occasione per rap-
presentare la Sicilia sotto diversi profli. Cultura, arte, suoni,
sapori dovranno fare parte di quella strategia di comunicazione
che dovr essere capace di trasformare il consumatore occa-
sionale in un consumatore fdelizzato. Chi conosce la cucina
siciliana a parere dell'Assessore Reale - rimane affascinato
dalla ricchezza della proposta e dalla qualit della materia pri-
ma. Portare sulle tavole degli italiani i prodotti regionali senza
costi di intermediazione e con marchi di certifcazione una
scommessa ma anche un'enorme opportunit per la Sicilia
L'Assessorato Agricoltura impegnato in una politica di pro-
gressivo sostegno alla crescita della qualit dei prodotti siciliani
per garantire certezze ai consumatori e proteggere i prodotti
siciliani da alterazioni, sofsticazioni e potenziali truffe. Non a
caso appena qualche settimana fa stato presentato il marchio
Qualit Sicura Sicilia attraverso cui i prodotti siciliani saran-
no certifcati con un marchio territoriale che ne garantisce la
tracciabilit ed il rispetto di precisi disciplinari di produzione.
L'ultimo incontro formativo previsto per il 30 luglio 2014 ore
10,30 in territorio di Menf (AG) presso la Casa Planeta Via
Santi Bivona, 13
Alga tossica: revocato
il divieto di balneazione
Torna balneabile larea dello sbarcadero di Riviera Dionisio il Grande,
precedentemente interdetta a causa della presenza di una concen-
trazione di alga tossica superiore ai limiti di legge. Lo ha disposto in
mattinata il sindaco, Giancarlo Garozzo, con apposita ordinanza dopo
che l'Arpa ha comunicato il rientro della ostreopsis nei parametri
di legge. Lordinanza era stata emessa dal sindaco qualche giorno
addietro e riguardava il superamento dei livelli di guardia della tos-
sicit dovuta alleccesiva presenza delle alghe in quel tratto di mare.
20 LUGLIO 2014, DOMENICA 5
In foto, urna elettorale. Sotto, la scopertura della lapide al molo n.5 della Capitaneria di porto.
Elezioni regionali suppletive
Gioved la revocazione al Cga
Latto di revocazione era stato presentato allindomani del ritrovamento
delle schede che a giudizio del Cga non era stato possibile conteggiarle
Ludienza fssata per il 24 luglio prossimo e potrebbe incidere sulla tornata
In occasione del 71 anniversario della battaglia
di Sicilia, Siracusa ha voluto ricordare la memoria
dei marinai del sommergibile Bronzo, intitolando
loro la banchina n. 5 del Porto, quella prospicien-
te la Capitaneria. La cerimonia si tenuta ieri
sera alla presenza
del vicesindaco,
Giancarlo Garoz-
zo, del Comandan-
te di Marisicilia,
Roberto Camerini,
del Comandante
della Capitaneria
di Porto, Dome-
nico La Tella, del
Comandante di
Maristaeli, Andrea
Cottini, di Iole Pa-
vone, della Monte-
paschi di Siena. La
prolusione stata
affdata a Salvatore
Piccione, dellas-
sociazione Lamba Doria, il quale ha ricordato
che il Sommergibile Bronzo (classe Platino) fu
consegnato alla Regia Marina il 12 agosto del
1942 dallo stabilimento TOSI di Taranto.
L11 luglio 1943 part dal Porto di Pozzuoli insie-
eVenti
Una banchina del porto
intitolata ai caduti del Bronzo
me al Nereide e al Beilul per contrastare gli sbarchi
anglo-americani. Giunto al largo di Augusta il 12
luglio 1943 avvistava quattro navi inglesi, ma du-
rante lattacca fu costretto ad emergere per le avarie
subite cercando di combattere con il cannone da
100/47 mm; fu abbor-
dato e catturato da un
dragamine inglese
Seaham e portato
nella banchina nu-
mero 5 del Porto di
Siracusa. Morirono il
comandante Tenente
di Vascello Antonio
Gherardi, il sotto-
tenente di Vascello
Giuseppe Pellegrini,
e sei marinai.
Gli inglesi lo deno-
minarono P 714 per
cederlo successiva-
mente alla Marina
Francese nel 1944
che lo ribattezz Narval per poi radiarlo. LImperial
War Museum a Londra, negli archivi ha parecchie
foto sulla cattura del Bronzo: la pi triste immortala
un uffciale della Marina Britannica che guarda un
marinaio caduto.
Non sembra essere stata detta
lultima parola nellintricata vi-
cenda relativa ai presunti bro-
gli elettorali in occasione delle
regionali del 2012 per i quali
stata disposta la ripetizione del-
le elezioni regionali nelle nove
sezioni fra Pachino e Rosolini
il prossimo 5 ottobre. C una
data molto pi ravvicinata, che
quella del 24 luglio prossimo
che potrebbe incidere sul voto.
La prossima settimana, infatti,
dinanzi al consiglio di giusti-
zia amministrativa si affronta il
nodo relativo alla revocazione
avanzata dal parlamentare regio-
nale siracusano Enzo Vinciullo.
Latto di revocazione era stato
presentato allindomani del ri-
trovamento delle schede che a
giudizio del Cga non era stato
possibile conteggiarle perch
ritenute soppresse, distrutte. In
quella circostanza si parl di
un allagamento degli scantinati
del palazzo di Giustizia di viale
Santa Panagia, dove erano cu-
stodite le schede elettorali per le
regionali del 2012.
Un atto a cui ha dato maggiore
forza la dichiarazione del legale
difensore delloperatore giudi-
ziario indagato, che ha sottoline-
ato come quelle schede oggetto
della contestazione fossero state
trovate al tribunale di Avola e
che per tale motivo non siano
mai arrivate al palazzo di Giusti-
zia di Siracusa.
Nel momento in cui quelle
schede sono state ritrovate dice
Vinciullo e la Procura della Re-
pubblica di Siracusa ha concluso
le indagini sul caso della loro
sparizione, iscrivendo al registro
degli indagati un operatore della
Giustizia, al quale vengono attri-
buite le responsabilit dellatto,
perch si ritenuto di dovere lo
stesso procedere con la ripetizio-
ne delle elezioni in quelle nove
sezioni? Sia ben chiaro, stiamo
andando a votare sul sospetto
quando sarebbe stato pi sempli-
ce procedere al conteggio delle
schede ritrovate. Vinciullo ha
anche ribadito che, qualora ci sia
stato un problema di brogli o di
cosiddette schede ballerine, per-
ch la Procura di Siracusa non
indaga i presidenti dei seggi e i
singoli componenti delle sezio-
ni.
R.L.
6 20 LUGLIO 2014, DOMENICA
Rubano un borsello: inseguiti
e arrestati dai carabinieri
Pistolettate contro il vicino di casa
Indagato rimane detenuto in cella
Ha ribadito la propria versione dei fatti sostenendo di avere agito
a seguito delle provocazioni subite dalla vittima dellagguato
Christian Spicuglia comparso ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale
Rimane detenuto in carcere
Christian Spicuglia, luomo che,
mercoled scorso nel rione Bo-
sco Minniti, in un momento di
rabbia ha impugnato una pistola
esplodendo diversi colpi allin-
dirizzo del vicino di casa, attin-
to alla gamba destra. Il Gip del
tribunale, Patricia Di Marco, ha
disposto a carico dellindagato
la convalida del fermo e la mi-
sura cautelare in carcere. Stessa
richiesta era stata avanzata dal
pm Magda Guarnaccia. Mal-
grado lampia confessione resa
dallindagato, che ha anche fatto
trovare la pistola, per il giudice
vi sarebbero rischi di reiterazio-
ne del reato nel concedere gli ar-
resti domiciliari, atteso che abita
proprio vicino labitazione della
vittima.
Spicuglia, che dinanzi al Gip
stato assistito dallavvocato Ju-
nio Celesti, ha ribadito quanto
aveva riferito agli investigatori
della squadra mobile, ai quali si
costituito mercoled pomerig-
gio dopo poche ore il ferimento.
Ha detto di essere stato provoca-
to dal vicino di casa, con il qua-
le non corre buon sangue. Non
ci avrebbe pi visto dalla rab-
bia quando luomo lo avrebbe
schiaffeggiato per rimproverar-
lo a causa della sua irruenza nel
condurre i mezzi allinterno del
cortile condominiale, mettendo
a rischio lincolumit di grandi
e piccini.
Subito dopo la colluttazione,
Christian Spicuglia si sarebbe
recato a casa dove ha prelevato
la pistola decidendo di passare
ai fatti impugnando una pistola
calibro 22 (che deteneva illegal-
mente a casa) e sparando contro
il rivale quattro colpi in sequen-
za che hanno ferito la vittima
alle gambe. La lite, scoppiata
inizialmente nella zona della fe-
ra, ha avuto il suo epilogo san-
guinoso in via Immordini. La
vittima, colpita da tre dei quattro
colpi esplosi dal vicino di casa,
rimasta a terra ferita in atte-
sa dell'arrivo di un'ambulanza
dell'ospedale Umberto primo,
dove i medici lo hanno sottopo-
sto alle prime cure e lo hanno
ricoverato escludendo pericolo
per la sua vita. Il reato contestato
al giovane indagato quello di
tentato omicidio.
F.N.
In foto, Christian Spicuglia. Sotto, una pattuglia dei carabinieri.
Si sarebbero impossessati di un borsello con-
tenente soldi, prelevato da unauto in sosta, ma
sono stati sorpresi dal proprietario che ha fatto
scattare le ricerche, culminate con larresto dei
due presunti autori del gesto.
Ad operare, i Carabinieri dellAliquota Radio-
mobile della Compagnia di Siracusa che hanno
tratto in arresto nella fagranza di reato Jonathan
Puzzo ed
Enrico De
An g e l i s ,
ent r ambi
siracusani,
con pre-
cedenti di
p o l i z i a ,
di 22 e 21
anni, re-
sponsabili
di aver, in
concor s o
tra loro,
asport at o
da una vet-
tura una
Ford C Max lasciata in sosta in Via dei Vasari
un borsello contenente la somma di ottocento
euro e i documenti di propriet della vittima,
un meccanico di origini algerine che lavora in
unoffcina nelle vicinanze. Notata la macchi-
na con il fnestrino parzialmente rialzato, i due
hanno forzato la fessura per abbassarlo sino a
consentire di introdurre agevolmente il braccio
nellabitacolo e rubare il borsello. Scoperti dal
proprietario, si sono immediatamente dati alla fuga.
Le indicazioni fornite dalla vittima ai Carabinieri
hanno reso possibile un rapido rintraccio degli au-
tori del furto, grazie anche alla conoscenza da parte
dei militari dellArma dei soggetti della zona usual-
mente dediti al compimento di simili reati. La suc-
cessiva perquisizione personale non ha consentito
di recuperare il maltolto ma di rinvenire nella di-
sponibilit del
Puzzo un in-
volucro con-
tenente sette
grammi di ma-
rijuana pron-
ta per essere
smerciata.
Il control-
lo esteso alle
abitazioni dei
due ha dato
esito negativo,
anche a causa
del l i ni zi al e
resistenza alle
verifche opposta dal De Angelis che ha invano ten-
tato di non far entrare i Carabinieri nel suo apparta-
mento, probabilmente guadagnando del tempo utile
a disfarsi di qualcosa.
I due arrestati, sottoposti al regime degli arresti do-
miciliari, dovranno rispondere a vario titolo di furto
aggravato in concorso, detenzione ai fni di spaccio
di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico uf-
fciale.
cronaca
Palazzo di Giustizia.
20 LUGLIO 2014, DOMENICA 7
Droga a Siracusa: prescrizione
per diciassette imputati
La vicenda legata ad una maxi operazione dei carabinieri
portata a compimento il tredici novembre del 2001
Si concluso con
una sentenza di non
luogo a procedere
per sopraggiunta
prescrizione del re-
ato il processo sca-
turito da una maxi
operazione portata a
termine quattordici
anni addietro dai ca-
rabinieri denomina-
ta Biancaneve che
ha portato all'arresto
di sedici persone.
Il verdetto stato
emesso dal tribunale
penale di Siracusa
nei confronti di di-
ciassette imputati:
Antonia D'Angelo,
Massimiliano D'I-
gnoti Parenti, An-
drea Deuscit, Cri-
stian Mauceri,
Giuseppe Mauceri,
Samuele Mauceri,
Vincenzo Piazzese,
Carmelo Pugliara,
Rosario Scrofani,
Tiziana Urso, Sal-
vatore Baio, Anto-
nino Dugo, Amelia
Gibilisco, Giuseppe
Guzzardi, France-
sco Strazzulla, Gio-
acchino Cannizzaro
(frattanto decedu-
to), Emanuela Ingo
(la difesa stata
sostenuta dagli av-
vocati Matilde Li-
pari, Maurizio De
Benedictis, Nata-
le Perez, Franco
Greco, Sebastiano
Troia, Puccio Fore-
stiere, Sebastiano
Ficara, Angelo De
Melio, Donato Di
Mauro).
La prescrizione
legata al reato con-
testato agli imputati
che nel corso della
lunga e articolata
istruttoria dibatti-
mentale si sono visti
modifcare il capo
d'imputazione in
spaccio di lieve enti-
t, reato quest'utimo
che, in base ad una
recente normativa
sugli stupefacenti
varata di recente, si
prescrive in un arco
di tempo pi breve
rispetto alla con-
testazione iniziale
della detenzione e
cessione continuata
di sostanze stupefa-
centi. L'operazione
denominata "Bian-
caneve" scatt all'al-
ba del 13 novembre
2001 al termine di
un lungo lavoro di
appostamento e nu-
merosi pedinamenti
condotti dai militari
dell'Arma soprattut-
to nella zona di via
Italia.
Molti furono anche
i riscontri incrociati
che vennero effet-
tuati con i clienti de-
gli spacciatori, molti
dei quali fermati e
sottoposti a control-
lo nonch ad inter-
rogatorio dopo avere
Sentenza di non luogo a procedere per loperazione Biancaneve
acquistato la dose
giornaliera di eroina.
La richiesta di rin-
vio a giudizio venne
frmata nel 2002 dai
sostituti procuratori
Andrea Palmieri e
Antonio Nicastro da
cui scatur il proces-
so.
Nel corso del dibat-
timento, rinnovato
pi volte a causa
delle modifche nel
collegio giudican-
te, sono stati escus-
si come testimoni i
tossicodipendenti ed
alle loro dichiarazio-
ni si sono aggiunte
quelle accusatorie
di alcuni collabora-
tori di giustizia, tra
cui Massimiliano
Ricciardetto, i qua-
li hanno fornito un
quadro piuttosto ar-
ticolato sulla vendita
delle sostanze stu-
pefacenti alla peri-
feria del capoluogo,
in particolare nella
zona di via Italia.
Il quadro probatorio
si arricchito nel
corso delle indagini
di una serie di in-
tercettazioni telefo-
niche ed ambientali
dalle quali emerso
uno spaccato dell'at-
tivit di cessione di
droga sebbene ca-
muffata da un lin-
guaggio in codice.
Ma a poco servito
per la sopraggiunta
prescrizione.
F.N.
Il Cipa si rinnova, cresce, pun-
ta sulle nuove tecnologie e an-
cora una volta segna un passo
importante lungo un percorso
di crescita e innovazione gra-
zie agli investimenti avanguar-
distici voluti dalla sua gover-
nance: cos come annunciato,
il Consorzio che raggruppa le
aziende del petrolchimico di
Augusta, Priolo, Melilli, in-
crementa la propria strumen-
tazione mirando alla qualit e
alla quantit, e scommettendo
su un futuro sempre pi previ-
sionabile per quanto riguarda
il monitoraggio e il rapporto
dettagliato sugli inquinanti.
Azzerare leffetto sorpresa per
gli abitanti della zona e comu-
nicare puntualmente lo stato di
fatto, lobiettivo prioritario
che ispira il lavoro delle indu-
strie.
Tocca al presidente del Cipa,
prof. Salvatore Sciacca, fau-
tore di un piano di sviluppo
moderno ed effcace, che sia in
linea con lepoca delle infor-
mazioni in tempo reale, fare il
punto e passare in rassegna le
strumentazioni new entry nella
sede di Priolo, a partire dalla
vera novit che caratterizza il
revamping della rete.
Si tratta informa il presiden-
te di un nuovo sistema, che
grazie alla tecnologia internet
faciliter la teleassistenza di-
retta sulla strumentazione, il
telecontrollo sulla diagnostica
degli analizzatori e consentir
aggiunge - di ridurre i tempi
di intervento al fne di mini-
mizzare i fuori servizi in caso
di malfunzionamento. E anco-
ra dice Sciacca - la possibi-
lit offerta da analizzatori di
ultima generazione in grado di
effettuare sia la misura della-
cido solfdrico che dellanidri-
te solforosa, lo sviluppo di un
software in grado di gestire in
automatico, al superamento di
prestabilite soglie di interven-
to, il passaggio da una misura
allaltra in base alle necessit
che le condizioni ambientali
richiederanno.
Interventi, dunque, di forte im-
patto e che si aggiungono a una
rivisitazione delle apparec-
chiature, non meno importan-
te. Nello specifco spiegano
i vertici del Cipa - sono stati
8 20 LUGLIO 2014 DOMENICA
Cipa: Nuovi investimenti
e il revampig della rete
Si tratta - afferma il presidente, prof. Salvatore Sciacca - di un nuovo sistema, che grazie
alla tecnologia internet faciliter la teleassistenza diretta sulla strumentazione
Una risposta puntuale e trasparente alle istanze della popolazione verifcabile tramite la rete
Lingresso del centro Cipa. Sotto, il presidente del Cipa, prof. Salvatore Sciacca.
sostituiti 2 gascromatograf
per la misura degli idrocar-
buri metanici e non metanici
(CH4-NMHC) 2 gascroma-
tograf BTX, 3 analizzatori
per la misura in degli ossidi
di azoto, 4 analizzatori di aci-
do solfdrico, 4 analizzatori
di polveri sottili, i quali oltre
a sostituire 4 pm10, aggiun-
geranno la misura del PM2,5
su quattro stazioni in aggiun-
ta alle altre due gi esistenti.
Verranno inoltre aggiornate le
stazioni meteorologiche. E
siccome il Cipa vuole essere
la risposta puntuale e traspa-
rente alle istanze della popola-
zione, a cui si deve uninfor-
mazione veritiera, attendibile
e, aggiungiamo, verifcabile
tramite la rete, nella stazione
di Siracusa stato aggiunto un
TRS, analizzatore di composti
solforati a bassa soglia olfatti-
va in aggiunta ai due gi esi-
stenti nelle stazioni di Melilli e
Belvedere, al fne di far fronte
alle crescenti richieste e infor-
mazioni da parte della popola-
zione su inquinanti non ancora
contemplati dalla normativa
vigente. (Dlgs155/2010).
Le misure adottate infatti ri-
fettono la volont di essere
presenti, di fare da anello di
congiunzione tra industria e
popolazione, superando di-
sinformazione e strumentaliz-
zazioni, non con le parole ma
con i fatti. Presso la struttura
Cipa si trova il Centro Rac-
colta ed Elaborazione Dati
costituito da due server: il
primo si occupa della rice-
zione e della gestione dei dati
provenienti dalle stazioni pe-
riferiche; il secondo server
utilizzato per l'analisi e il con-
trollo dei dati, il rilevamento
delle situazioni d'intervento
e la distribuzione dei dati ad
altri Enti.
Le stazioni sono attualmen-
te ubicate in prossimit dei
centri abitati ricadenti nel ter-
ritorio e in zone di probabile
massima immissione. Ogni
stazione corredata con una
serie di analizzatori per la mi-
sura in continuo dei principa-
li composti chimici immessi
al suolo [Biossido di Zolfo,
Ossidi di Azoto, Ozono, Idro-
carburi, Idrogeno Solforato,
Benzene, Polveri PM10] e
per il controllo dei principali
parametri fsici dell'atmosfe-
ra [Temperatura, Umidit Re-
lativa, Direzione del Vento,
Velocit del Vento, Radiazio-
ni Solari, Pressione Atmosfe-
rica, Accumulo Pioggia e PH
(Acidit) Pioggia]. I princi-
pali elaborati che il centro
in grado di produrre sono i
valori istantanei, valori medi
orari, valori medi giornalieri
e i valori medi mensili.
vita di Quartiere
20 LUGLIO 2014, DOMENICA 9
Curiosita: Siracusana la pi
longeva serie di francobolli italiani
Venne cos denominata, per lo spunto offerto dal decadramma di Cimone,
la serie flatelica disegnata dal pittore e decoratore Vittorio Grassi
La Serie Siracusana
una serie di fran-
cobolli, disegnata
dal pittore e decora-
tore Vittorio Grassi,
emessa dagli anni
cinquanta agli anni
settanta. La celebre
serie detta Italia Tur-
rita o Siracusana
una delle pi longe-
ve della storia delle
emissioni flateliche:
ben trent'anni, dal 6
giugno 1953, data di
nascita uffciale, al
principio degli anni
ottanta. La serie Ita-
lia Turrita ebbe un
grande successo, sia
tra i clienti che tra gli
operatori delle Poste.
Era infatti apprezzata
dal pubblico perch
comoda, di piccolo ta-
glio e di facile ricono-
scimento, tutti fattori
che hanno concorso
a farla durare cos a
lungo. In pi aveva
una particolarit: era
monocromatica, ogni
valore aveva cio il
suo colore, dal lilla, al
rosa, al rosso, al mar-
rone, caratteristica che
permetteva un ricono-
scimento immediato
dal punto di vista ta-
riffario sia da parte dei
clienti che degli ope-
ratori postali. Quando
la serie venne emessa
fece subito scalpore
per il suo formato ri-
dotto (17 mm di base
per 21 mm di altezza).
Era infatti la prima
volta che si tornava a
una misura pi piccola
rispetto ai francobolli
della precedente serie
ordinaria, denominata
"Italia al lavoro", del
1950, la quale, do-
vendo rappresentare
le attivit lavorative
salienti che contrad-
distinguevano ogni
singola regione italia-
na, necessitavano di
dimensioni pi ampie.
La dimensione della
serie "Italia Turrita",
invece, riprendeva
quella di buona parte
dei francobolli della
prima serie ordinaria
della Repubblica Ita-
liana, ovvero la "De-
mocratica". La raff-
gurazione della testa
di donna con una co-
rona turrita venne trat-
ta da un'antica moneta
siracusana dell'epoca
romana ad opera del
disegnatore Vittorio
Grassi. Questo spiega
perch la serie an-
che detta Siracusana.
I francobolli di questa
serie sotto il valore
impresso sul franco-
bollo al di sotto delle
cento lire sono con
sfondo colorato, men-
tre quelli al di sopra
delle cento lire sono
su sfondo bianco e la
testa di donna coi bor-
di colorati. La serie,
nei suoi trent'anni di
vita, ha subto modi-
fche della fligrana e
un ampliamento pro-
gressivo della com-
posizione dei valori
tariffari. La prima
emissione, quella che
viene considerata
come la serie base,
era composta da nove
valori su fligrana ruo-
ta alata. Tra il 1955 e
il 1960 la serie fu am-
pliata e portata a 17
valori e venne ristam-
pata con fligrana a
tappeto di stelle. Suc-
cessivamente, nel '68,
venne emessa una ter-
za serie, composta da
23 valori, e stampata
questa volta oltre che
su carta fligranata a
tappeto di stelle anche
su carta fuorescente.
In quell'anno venne
introdotto in Italia un
nuovo sistema di smi-
stamento della posta.
Nei centri di mecca-
nizzazione postale
alcune macchine, at-
traverso la lettura ot-
tica della fuorescenza
nella carta, accertava-
no che la corrispon-
denza fosse affrancata
e potesse proseguire
la sua corsa. La terza
serie, inoltre, presen-
tava delle differenze
anche nelle dimensio-
ni. Venne diminuito,
in pratica, il formato
stampa per consentire
una migliore lettura
della fuorescenza da
parte delle macchine
raddrizzatrici della
bollatura nei centri
di smistamento. Nel
1988, anche a seguito
di alcune contraffa-
zioni, la storica serie
venne defnitivamen-
te messa fuori corso,
visto che era stata gi
da tempo sostituita
dai Castelli d'Italia.
Alcune delle princi-
pali tirature della serie
ordinaria Siracusana
qui riassunte in ordine
temporale, con dif-
ferenti tipi di dentel-
latura o tipo di carta.
La classifcazione che
qui proposta serve
esclusivamente per
indirizzo alle varie ti-
rature. Per variet di
fligrana, di carta, di
tavola o occasionali,
si rimanda ai catalo-
ghi specializzati, che
ne offrono per altro le
valutazioni.
Sopra, busta primo giorno viaggiata raccomandata per Usa affrancata con la serie siracusana.
Citt: Ciao
Onlus
ringrazia
tutto
il centro
Musical
siracusano
LAssociazione Ciao
Onlus (Centro Inter-
disciplinare Ascolto
Oncologico), ringrazia
Simona Gatto e tut-
to il Centro Musical
Siracusano , il dottor
Francesco Italia, il Co-
mune di Siracusa, il re-
sponsabile dellArena
Maniace Danilo Mal-
vezzi e tutte le persone
che hanno assistito al
Musical di benefcenza
Sister Act.
Grazie di cuore, il
Vostro sostegno ci aiu-
ter a portare avanti il
nostro lavoro di valo-
rizzazione della dignit
della persona e della
dimensione di senso in
un percorso di fnalit -
dice il dottor Giovanni
Moruzzi, responsabile
sanitario dellAsso-
ciazione. Spettacolo
entusiasmante, grande
presenza di pubblico.
Ecco come il territo-
rio Aretuseo ci dimo-
stra di aver sposato il
nostro progetto! dice
Giuseppe Bombaci,
Presidente dellAsso-
ciazione.
Di fatto il servizio of-
ferto dallAssociazione
Ciao Onlus (Centro In-
terdisciplinare Ascolto
Oncologico), uno spor-
tello dedicato ai pazien-
ti oncologici, alle loro
famiglie e a coloro che
si occupano della cura
di malati di tumore.
Lo sportello presta at-
tenzione ai malati, for-
nisce informazioni, of-
fre un supporto medico
e aiuta a sbrigare prati-
che amministrative. Nel
contempo l servizio of-
ferto dallAssociazione
Ciao Onlus (Centro In-
terdisciplinare Ascolto
Oncologico) anche un
centro di formazione di
fatto per il personale
medico, infermieristico
e volontario impegnato
nel servizio.
Il 25 luglio 2014, nellinsenatura del Raggrup-
pamento Subacquei ed Incursori Teseo Tesei,
circa venticinque subacquei diversamente abili
si immergeranno insieme con gli operatori
dei reparti subacquei della Marina Militare,
nellottavo stage di immersioni intitolato In-
sieme in immersione. Questanno lormai
tradizionale manifestazione, alla sua ottava
edizione, vedr costituirsi quattro diversi team
dimmersione che si cimenteranno in un per-
corso subacqueo che li guider alla scoperta
di oggetti non comuni, quali un elicottero ed
unautomobile perfettamente bonifcati da
materiali inquinanti ed usati normalmente nelle
attivit addestrative del Gruppo Operativo Su-
bacquei, o li sottoporr ad alcune delle prove
di agilit che si svolgono a Comsubin durante
le immersioni formative della Scuola Sub.
Lattivit coordinata dal personale dei reparti
subacquei della Marina Militare organizzata
a favore dei subacquei diversamente abili ap-
partenenti alla Societ Hsa Italia (Handicapped
Scuba Association International) ed al Gruppo
Sub Ospedale della Spezia, che da anni lavo-
rano affnch la subacquea sia alla portata di
tutti, in maniera tale che ognuno possa viverla
in sicurezza in relazione alla propria fsicit
e autonomia. La collaborazione si inquadra
nellambito del programma addestrativo del
Comando Subacquei ed Incursori e delle inizia-
tive promosse dal comune di Portovenere per la
nomina del paese delle Grazie quale Citt dei
Palombari, testimoniando il profondo legame
che unisce la Marina Militare e le istituzioni
locali. Di seguito il programma della manife-
stazione. Alle 10.00 Cerimonia di apertura del
8 stage dimmersione congiunta. Allocuzioni
della autorit. Briefng operativo delle attivit
subacquee. Alle 11.00 immersione del 1 team
subacqueo. Alle 13.00 immersione del 2 team
subacqueo. Alle 15.00 immersione del 3
team subacqueo. Alle 17.00 immersione del
4 team subacqueo. L'immersione subacquea
un'attivit che, al contrario del nuoto e dello
snorkeling, prevede l'immersione completa
del corpo umano in un ambiente liquido. La
possibilit di esplorare l'ambiente subacqueo
origina dalla peculiare caratteristica che l'essere
umano condivide con pochi altri mammiferi di
essere in grado di trattenere il respiro in acqua
(rifesso di immersione). Le prime immersio-
ni furono infatti in apnea e legate a necessit
alimentari, col tempo, e soprattutto in seguito
ad esigenze di natura bellica, sono stati studiati
degli strumenti che permettessero all'uomo di
prolungare la permanenza sott'acqua; furono
quindi messe a punto diverse attrezzature
che ebbero come conseguenza la successiva
diffusione della pratica dell'attivit subacquea
anche oltre l'ambito militare. Ad oggi l'attivit
subacquea conosce una diffusione molto vasta
ed talvolta considerata attivit alla portata di
chiunque, perfno individui con gravi disabilit
motorie. La diffusione dell'attivit non pu
per mai prescindere dal rispetto delle norme
di sicurezza, dalla conoscenza delle leggi fsi-
che che la governano e dalla conoscenza delle
procedure di emergenza. Vi sono vari tipi di
immersione, a seconda dello scopo di questa;
in particolare si hanno: immersione sportiva o
ricreativa, praticata per diletto da appassionati;
immersione tecnica, che va oltre gli scopi della
normale immersione sportiva; immersione
professionale o commerciale.
Eventi: in nota per il 25 luglio
Immersioni per la diversabilit
10 20 LUGLIO 2014, DOMENICA
Questioni che restano irrisolte
Di solito le criticit estive cessano col fnire della stagione balneare
Le problematiche
relative alle condi-
zioni di vivibilit del
lungomare di Agno-
ne Bagni insorgono
nel periodo estivo
ma si trascinano, irri-
solte, ormai da molti
anni. Confconsuma-
tori ha accolto l'invi-
to dell'Associazione
Intercomunale Agno-
ne Bagni ad interve-
nire sulla questione
affnch le legittime
aspettative dei cit-
tadini possano tro-
vare una soluzione.
Tra queste la pulizia
della spiaggia e del-
le strade, la raccolta
dei rifuti, la realiz-
zazione di parcheggi,
la regolamentazione
della sosta delle auto,
un servizio stabile da
parte della Polizia
Municipale, questo
soprattutto negli afo-
si giorni festivi del-
la torrida estate. In
questi giorni inoltre
insorto un proble-
ma di carenza idrica,
che assume anche
carattere d'urgenza.
E' una questione che
interessa oltre che la
migliaia di persone,
che in estate abita-
no stabilmente nella
zona, anche i turisti
che arrivano giornal-
mente. Per tali motivi
Confconsumatori ha
ritenuto preliminare
chiedere un incontro
alla Commissione
Straordinaria per il
Comune di Augusta
al fne di approfon-
dire le problematiche
segnalate e verifcare
le possibili soluzioni.
Individuando innan-
zitutto gli interventi
che sar possibile
realizzare da subito
dando priorit a quelli
pi urgenti ed a quelli
che possono trovare
risposta immediata.
Ma programmando
contestualmente e
con altrettanta tem-
pestivit le soluzioni
alle problematiche
non affrontate e non
risolte nel corso degli
anni e che non pos-
sono trovare defni-
zione in breve tempo.
Confconsumatori in-
vita altres tutti i cit-
tadini che vorranno
a segnalare proble-
matiche e disservizi,
oltre quelli gi indi-
viduati, scrivendo al
seguente indirizzo
di posta elettronica
del l ' associ azi one:
confconsumatorisi-
cilia@hotmail.com.
Ci auguriamo che
la nostra richiesta di
incontro sia accolta
dalla Commissione,
che riteniamo un in-
terlocutore sensibile
ed attento, oltre che
altamente qualifca-
to, che potr porre
fne alle sordit
del passato, e porre
le basi di un'azione
amministrativa eff-
cace a favore di tutti
i cittadini-turisti - ha
dichiarato l'avv. Car-
melo Cal, Presidente
di Confconsumatori
Sicilia. Confcon-
sumatori un'asso-
ciazione di consuma-
tori senza scopo di
lucro, indipendente
da partiti, sindacati,
categorie economi-
che e pubblica ammi-
nistrazione. La sede
nazionale si trova a
Parma, dove nata
nel 1976, quando 437
donne organizzarono
il primo sciopero dei
consumatori in Italia,
per fermare la specu-
lazione sul prezzo del
Parmigiano. Conta
oltre 30 mila associa-
ti. Confconsumatori
inoltre iscritta al
Consiglio Nazionale
Consumatori e Utenti
organo rappresentati-
vo delle associazioni
dei consumatori e
degli utenti a livello
nazionale, presiedu-
to dal Ministro dello
Sviluppo Economi-
co. Inoltre, associa-
zione di promozione
sociale. Fa parte di
Consumers' Forum
consorzio volontario
indipendente cui ade-
riscono le pi impor-
tanti associazioni di
consumatori, imprese
ed Istituzioni allo
scopo di promuove-
re insieme l'evolu-
zione delle politiche
consumeristiche e
migliorare il rappor-
to fra consumatori e
imprese.
20 LUGLIO 2014, DOMENICA 11
In foto, spazzatura sullarenile.
Storia: Quando il re veniva a Siracusa
Pi volte Sciaboletta si rec nella nostra citt in incognito per studiare la monetazione aretusea
Assisistito durante i sopralluoghi clandestini al museo dallarcheologo Paolo Orsi
Territorio: A quando le auspicate bonifche?
Si dice, piuttosto fon-
datamente, che il Re
Vittorio Emanuele III,
sia venuto pi volte a
Siracusa (oltre le nove
visite uffciali), in inco-
gnito per studiare, con
la guida dell'archeologo
Paolo Orsi, le monete
antiche custodite all'in-
terno del museo siracu-
sano.
Questa ipotesi avva-
lorata dal fatto che il
Re fosse un noto col-
lezionista e studioso di
numismatica, pubblic
infatti il Corpus Num-
morum Italicorum, ca-
talogo in venti volumi
sulle monete italiane.
Il Corpus Nummorum
Italicorum, noto anche
come Cni, stato
scritto da Vittorio Ema-
nuele III di Savoia co-
adiuvato dai pi esperti
numismatici dell'epoca.
Primo tentativo di un
catalogo generale del-
le monete medievali e
moderne coniate in Ita-
lia o da Italiani in altri
Paesi.
ancora oggi fonda-
mentale per lo studio e
la classifcazione delle
emissioni delle diverse
Zecche italiane a partire
dal Medioevo.
L'opera, inizialmente
prevista in 10-12 volu-
mi, rimase incompiuta
a causa dello scoppio
della Seconda guerra
mondiale. composta
da 20 monumentali vo-
lumi azzurro pallido (il
colore di Casa Savo-
ia), salvo gli esemplari
mandati in dono a capi
di stato e collaboratori
che sono rilegati in tela
azzurra col taglio supe-
riore d'oro.
Il primo volume fu
pubblicato nel 1910,
il ventesimo (rarissi-
mo) nel 1943. Il sesto
volume, comprendente
le Zecche minori delle
Tre Venezie, della Dal-
mazia e dell'Albania,
usc in ritardo, dopo le
pubblicazioni del setti-
mo ed ottavo volume.
Ci va ricercato nell'at-
tesa dell'esito della Pri-
ma guerra mondiale.
Alla Corte di Vienna
non vedevano di buon
occhio che offcine mo-
netarie entro i confni
dell'allora Impero Au-
stroungarico venissero
inserite nel Corpus e in-
caricarono il numisma-
tico roveretano Quinti-
lio Perini di scrivere al
re d'Italia, pregandolo
che volesse almeno
pubblicare le monete
di quelle zecche come
supplemento alla fne
del volume.
A questo desiderio il re
non volle corrisponde-
re, perch avendo gi
pubblicato monete di
regioni come la Corsi-
ca, la Savoia e il Canton
Ticino, che non faceva-
no pi parte dell'Italia,
non intendeva derogare
dalla regola per quelle
del Trentino e dell'I-
stria.
Quintilio Perini fu ac-
cusato dagli austriaci di
alto tradimento e and
esule a Milano fno al
termine della guerra, il
sesto volume fu pubbli-
cato quattro anni dopo,
nel 1922.
Il Re Vittorio Emanuele
III fu studioso di numi-
smatica e grande col-
lezionista di monete.
Nel 1900 acquist da-
gli eredi la collezione
Marignoli composta da
circa 35 mila pezzi nei
tre metalli.
Pubblic il Corpus
Nummorum Italicorum
(1909 - 1943), opera in
20 volumi dove sono
classifcate e descritte
le monete italiane.
Lasci l'opera, incom-
piuta, in dono allo Stato
italiano.
La sua attivit di numi-
smatico fu premiata nel
1904 con l'assegnazio-
ne della medaglia della
Royal Numismatic So-
ciety.
Il Re Vittorio Emanuele
III volle una moneta-
zione circolante ricca e
varia, dando cos vita a
una vera e propria col-
lezione tra le pi belle e
seguite.
Fece coniare inoltre
molte monete in numero
limitato esclusivamente
per i numismatici. Alla
partenza per l'Egitto il
9 maggio 1946, il Re
scrisse al presidente
del consiglio Alcide De
Gasperi: Signor presi-
dente, lascio al popolo
italiano la collezione
di monete che stata
la pi grande passione
della mia vita.
Tale collezione oggi
parzialmente esposta
nel piano seminterra-
to di Palazzo Massimo
alle terme a Roma.
In Sicilia l'Eni, anzich mettere
in sicurezza gli impianti e apri-
re a una stagione di bonifche e di
rigenerazione industriale, dopo
aver determinato un vergognoso
cedimento del Governo regionale
sulle trivellazioni, pone in essere
il solito ricatto della chiusura degli
stabilimenti industriali. I siciliani,
anzich mobilitarsi per scongiurare
questa evenienza, dovrebbero ma-
nifestare a favore di questa soluzio-
ne, pretendendo per risarcimenti
miliardari per la morte e la distru-
zione ambientale che e' derivata in
questi decenni dalla raffnazione e
dalla mancanza di ogni controllo e
di ogni adeguamento degli impian-
ti e di ogni bonifca. Lo dichiara
lesponente di Green Italia Fabio
Granata, in merito alla revoca dei
700 milioni di investimenti per
mondiale dove l'Eni si classifca al
38 posto, prima tra le aziende ita-
liane. Secondo la classifca Fortune
500 del 2013 la prima azienda ita-
liana e 22 nel mondo per fatturato.
quotata alla Borsa di Milano e al
New York Stock Exchange (Nyse).
Dal 1995 al 2001 lo Stato italiano
ha venduto in cinque fasi parte con-
sistente del capitale azionario, con-
servandone una quota superiore al
30% (sommando le quote del Teso-
ro e della Cassa Depositi e Prestiti),
e detenendo comunque il controllo
effettivo della societ. In base alla
legge 30 luglio 1994 n. 474, lo Sta-
to, tramite il Ministro dell'economia
e delle fnanze, dintesa con il Mi-
nistero dello sviluppo economico,
titolare di una serie di poteri specia-
li da esercitare nel rispetto di criteri
prestabiliti.
ammodernare gli impianti e il fer-
mo di tutte e tre le linee produttive
dellimpianto di Gela. Chi ha in-
quinato paghi e non ricatti ancora
aggiunge Granata perch prima
vengono la vita e la dignit, che non
sono merce da baratto. I governi re-
gionale e nazionale,profondamente
sottomessi agli interessi dei
petrolieri,hanno perso ogni credi-
bilit. Green Italia - Verdi Europei
hanno lanciato da mesi una con-
troffensiva politica e giudiziaria che
non si fermer di fronte ad alcun ri-
catto e chi da Gela ad Augusta,da
Milazzo a Priolo ha seminato morte
e devastazione dovr pagare i risar-
cimenti e bonifcare i luoghi, senza
se e senza ma.
Chiudano pure le raffnerie ma
non pensino di deflarsi in questo
modo dopo il disastro ambientale
ed economico che hanno determi-
nato alla nostra Sicilia" conclude
Granata. L'Eni, ex Ente Nazionale
Idrocarburi (Eni), un'azienda mul-
tinazionale creata dallo Stato Ita-
liano come ente pubblico nel 1953
sotto la presidenza di Enrico Mat-
tei, che fu presidente fno alla morte
nel 1962, convertita in societ per
azioni nel 1992. Presente in circa 90
paesi con pi di 78.000 dipendenti
nel 2013 sotto il simbolo del Cane
a sei zampe, l'Eni attiva nei settori
del petrolio, del gas naturale, della
petrolchimica, della produzione di
energia elettrica, dell'ingegneria e
costruzioni. il sesto gruppo pe-
trolifero mondiale per giro d'affari,
dietro a Exxon Mobil, Shell, Bp, To-
tal e Chevron. Il 5 aprile 2008 la ri-
vista Forbes pubblica una classifca
sui maggiori 2000 gruppi a livello
Guardare anche alla sicurezza degli impianti invece di porre mano al solito ricatto occupazionale
20 LUGLIO 2014, DOMENICA 13
posizioni a giornali e libri,
che appaiono in fessione:
la lettura dei quotidiani
scivola dal 43% al 35%,
coinvolgendo ormai solo
9,5 milioni di persone;
una platea meno vasta
di quella costituita dagli
afcionados dei libri, che
passa dal 59 al 55%, per
un totale di quasi 15 milioni
di lettori. Un italiano su tre
si aspetta ormai di trovare
il collegamento internet in
camera dalbergo (con un
balzo dal 18% del 2010
al 31% di questanno) e
il 43% (per un totale di
11,7 milioni) prenoter il
viaggio da solo tramite
internet.
Bonus Irpef, Agenzia
delle Entrate: pi fa-
cile il recupero per i
datori di lavoro.
I datori di lavoro posso-
no recuperare, in compen-
sazione, tramite il modello
F24, il credito dimposta
del Bonus Irpef erogato
ai propri dipendenti e
la compensazione non
sconta i limiti ordinari
come quello dellimpor-
to massimo annuale di
700mila euro o quello
del divieto in presenza di
debiti iscritti a ruolo. Lo
precisa lAgenzia delle
Entrate con una circolare
in cui chiarisce come re-
cuperare il bonus dopo
le modifche introdotte in
sede di conversione in
legge del Decreto Irpef ed
illustra le novit introdotte.
Recupero del credito a
tutto campo
I datori di lavoro, per po-
ter recuperare il credito
erogato ai lavoratori, do-
vranno utilizzare esclusi-
vamente il modello F24 e
potranno utilizzare lim-
porto corrispondente al
credito in compensazione
di qualsiasi importo a debi-
to (anche in sezioni diver-
se dalla sezione dedicata
allo Stato, come Inps,
Regioni, Imu e altri tributi
locali). Leventuale credito
non utilizzato in compen-
sazione potr essere
utilizzato nei successivi
versamenti effettuati tra-
mite modello di pagamen-
to F24. Sono comunque
fatti salvi i comportamenti
dei sostituti dimposta che,
prima dellentrata in vigore
della legge di conversio-
ne, abbiano recuperato il
credito erogato ai lavora-
tori utilizzando il modello
di pagamento F24.
nessun limite annuale
Il recupero medi ante
compensazione in F24
del credito erogato al la-
voratore non soggetto al
limite annuale di 700mila
euro (previsto dallart.34
della Legge 388 del 2000).
Inoltre il recupero non
soggetto neanche al di-
vieto di compensazione in
presenza di debiti iscritti a
ruolo, per imposte erariali
ed accessori, di ammonta-
re superiore a 1.500 euro
(previsto dallarticolo 31
del Dl n. 78/2010).
Ricalcolo del credito
spettante
Il sosti tuto d i mposta
che in un dato mese eroga
il credito ad alcuni lavora-
tori e contestualmente re-
cupera il credito ad altri la-
voratori, dovr utilizzare in
compensazione o versare
solo limporto netto risul-
tante dalla differenza. Se
limporto del credito ero-
gato superiore a quello
recuperato, il sostituto
dimposta pu utilizzare
in compensazione solo
limporto netto risultan-
te dalla differenza. Se, in-
vece, limporto del credito
recuperato ai lavoratori
superiore a quello eroga-
to, il sostituto dimposta
deve versare la differenza
a debito entro gli ordina-
ri termini di versamento
delle ritenute dacconto,
utilizzando il codice tribu-
to 1655.
amministrazioni dello
Stato
Gli enti pubblici e le am-
ministrazioni dello Stato
possono recuperare il
credito dimposta ero-
gato ai lavoratori sia
mediante compensa-
zione con i modelli F24
e F24 Ep, sia mediante
riduzione dei versamen-
ti delle ritenute e, per
la parte mancante, dei
contributi previdenziali.
In questo caso saranno
poi lInps e gli altri enti
che gestiscono forme di
previdenza obbligatoria
a recuperare i contributi
non versati, attingendo
allimporto delle ritenute
da versare mensilmente
allerario.
Infazione: A giugno
+ 0,3% al minimo dal
2009
Su base mensile indice
in crescita a +0,1%
Linfazione a giugno ral-
lenta ancora: la crescita
annua dei prezzi si ferma
allo 0,3% dallo 0,5% di
maggio. Lo rileva lIstat
confermando la stima
preliminare sottolineando
che si tratta del livello pi
basso da quasi 5 anni
(ottobre 2009), mentre su
base mensile lindice in
crescita dello 0,1%. LIsti-
tuto di statistica attribui-
sce il calo dellinfazione
in primo luogo allaccen-
tuarsi della diminuzione
dei prezzi degli alimentari
non lavorati. Linfazione
di fondo, al netto degli
alimentari freschi e dei
beni energetici, scende
allo 0,7% (era 0,8% di
maggio) e al netto dei soli
beni energetici si porta
allo 0,5% (da 0,6%). Lau-
mento mensile dellindice
dovuto principalmente
ai rialzi dei prezzi dei
trasporti (+0,7%), legati
a fattori stagionali. Men-
tre linfazione acquisita
per il 2014 stabile allo
0,3%, fa sapere listituto
di statistica.
Spesa delle famiglie:
Ci vorranno 7 anni
per tornare ai livelli
pre-crisi.
I dati dellIstat conferma-
no la gravit della grande
crisi dei consumi che ha
Le ferie al mare rimangono la tipologia
preferita: questestate un italiano su due
(il 48%, poco pi di 13 milioni), trascorrer le
vacanze in spiaggia, ma era il 73% nel 2006
colpito lItalia nel biennio
2012-2013. Si tratta di un
crollo senza precedenti
nella storia repubblicana:
serviranno almeno 7 anni
perch le famiglie italiane
tornino ai livelli di spesa
precedenti alla recessio-
ne. Cos Confesercenti
sulle rilevazioni condotte
dallIstituto di Statistica
sulla spesa delle famiglie
italiane nel 2013. La crisi
italiana iniziata a fne
2011 e concatenatasi
alla recessione interna-
zionale del 2008 ha
avuto pesanti ripercus-
sioni sul nostro mercato
interno, anche per colpa
delle politiche di austerity,
che hanno ulteriormente
drenato le risorse delle fa-
miglie, incrementando la
forbice tra ricchi e poveri e
tra le varie regioni del Pa-
ese, accelerando anche
lemorragia di imprese.
Complessivamente, nel
2013 i consumi sono
stati di oltre 57,7 miliardi
inferiori a quelli registrati
nel 2008. E anche il 2014
partito male: nei primi 4
mesi dellanno le vendite
commerciali, secondo
le nostre stime, sono
calate di altri 1,8 miliardi
di euro. Dobbiamo as-
solutamente invertire la
tendenza, e subito: se
il mercato interno non
riparte, sar diffcile per il
nostro Paese agganciare
una ripresa economica
reale e duratura
12 20 LUGLIO 2014, DOMENICA
Rubrica a cura della Confesercenti di Siracusa
Vacanze estive 2014: a luglio oltre 9 milioni
in viaggio, ad agosto 14,7. Cala la voglia di mare.
di Goji vero e proprio
concentrato di principi
nutrizionali e molecole
antiossidanti che proteg-
ge e rinforza lorganismo
ed al Tea Tree Oil o olio
essenziale di melaleuca
con notevoli propriet an-
tibatteriche, cicatrizzanti,
antimicotiche e antiodo-
ranti. Si tratta conclude
UNERBE Confesercenti
di preziosi alleati per
proteggere la salute della
pelle di grandi e piccoli
che non possono, per,
prescindere dal seguire
alcune importanti rego-
le, un ideale codice di
comportamento al sole
per evitare le scottature
e le pesanti conseguenze
dellinvecchiamento pre-
maturo dellepidermide
derivante dallesposizio-
ne dissennata al sole.
Come evitare di esporsi al
sole per periodi prolunga-
ti nei primi giorni; evitare
lesposizione ai raggi so-
lari tra le 11 e le 15 poich
sono pi forti e dannosi;
scegliere una adeguata
protezione in funzione
del proprio fototipo; pro-
teggersi adeguatamente
anche sotto lombrellone
o se il cielo coperto;
rinnovare lapplicazione
delle creme solari allin-
circa ogni ora e dopo ogni
bagno o doccia; seguire
una dieta alimentare ricca
di vitamine e sali minerali
contenuti in abbondanti
quantit nella frutta e
verdura; infne bere molta
acqua per reidratare il
corpo e la pelle durante
e dopo lesposizione
solare.
lavanzata irresistibile
di internet
Internet sempre pi pa-
drone della vita quotidia-
na, anche in montagna o
sulle spiagge. Nel 2014
diventato un amico inso-
stituibile per il 40%, per un
totale di quasi 11 milioni
di italiani: erano solo il
17% nel 2010. E ruba
Poco pi di 9 milioni e
262mila andranno in ferie
questo luglio, ma agosto
con 14,7 milioni di italiani
in viaggio a confermarsi
il re dellestate. E quanto
emerge dalle previsioni
Confesercenti-SWG sul-
le vacanze degli italiani
nellestate 2014.
Vacanze che saranno
allinsegna del cambia-
mento: quando viaggiano,
infatti, gli italiani sono
poco abitudinari e cerca-
no di variare ogni anno
destinazione. E anche nel
2014 il 62% (poco meno di
17 milioni) dei vacanzieri
ha deciso di trascorrere le
ferie estive in posti nuovi.
Possibilmente per rilas-
sarsi: i nostri concittadini
cercano di uscire dal lungo
tunnel della crisi in modo
soft, con la voglia di fare
passeggiate (indicata dal
16%), divertirsi (12%),
prendere la tintarella
(10%), nuotare (6%) e
sottoporsi a trattamenti
estetici (3%). Si attenua
invece la ricerca di un
meritato riposo, in calo
del 3%, anche se con un
21% (5,7 milioni) resta
maggioritaria. E scende
nei favori degli italiani an-
che la vacanza con scopi
culturali, che passa dal 13
all11%.
Tassa di soggiorno, un
peso da oltre 400 mi-
lioni di euro
Le vacanze estive tor-
nano quindi ad essere
unopportunit di divago,
anche se con la prudenza
di tempi ancora incerti. Del
resto non aiuta il peso del
fsco che, anche attraver-
so la tassa di soggiorno
aumentata in diverse
localit turistiche, incalza
i vacanzieri. Secondo una
valutazione dellUfficio
economico di Confeser-
centi dovrebbe registrarsi
un gettito della tassa di
soggiorno nel periodo
giugno-settembre di oltre
400 milioni.
Il sole uno dei grandi
amici della nostra salute
e bellezza ma neces-
sario saperne godere
con intelligenza, proteg-
gendosi con prodotti eff-
caci e sicuri per ottenere
unabbronzatura ottimale
senza correre rischi,
sottolineano le imprese
erboristiche di UNERBE
Confesercenti, un settore
di 4.315 unit ed un fat-
turato di circa 600 milioni
di euro, pari allo 0,4% del
totale della spesa delle
famiglie per beni di largo
consumo. Secondo un
sondaggio degli erboristi
di Confesercenti sulla
spiaggia sempre pi ita-
liani (il 35% del campione)
scelgono la cosmesi e
gli integratori naturali per
coccolare la propria pelle
e ridurre gli effetti nocivi
delle radiazioni solari re-
sponsabili del prematuro
invecchiamento cutaneo.
Dai solari ai bagnodoccia
doposole allolio di Argan,
ricchissimo di sostanze
naturali idratanti, nutrienti
e addolcenti, alle creme
allAloe Vera e calendula
con propriet rinfrescanti,
elasticizzanti ed emollien-
ti molto piacevoli da appli-
care sulla pelle del corpo
dopo ogni esposizione al
sole per donare ristoro,
prevenire gli arrossamenti
e potenziare la funzione
di barriera dellepidermi-
de. Dallolio di Jojoba e
le proteine vegetali degli
shampoo sole setifcanti e
dei balsami nutrienti che si
stendono sui capelli con-
tro leffetto di inaridimento
di vento, sole e salsedine
per ritrovare splendore e
lucentezza fno agli stick
labbra al burro di cacao,
karit e cera di riso per
conservare la morbidez-
za e contro le screpo-
lature. Fino alla papaia
fermentata, integratore
energetico anti-aging pre-
zioso e ricco di propriet
antiossidanti, alle bacche
cala la voglia di mare
Le ferie al mare riman-
gono la tipologia preferita:
questestate un italiano
su due (il 48%, poco pi
di 13 milioni), trascorrer
le vacanze in spiaggia,
ma era il 73% nel 2006.
Molto distanziate salgono
di poco le vacanze
verdi, dal 6% all8% (per
un totale di 2,17 milioni
di persone). Si registrano
incrementi anche per le
terme, che passano dal
3% al 5%, e per la mon-
tagna, che questanno
verr scelta dal 14%
degli italiani, in ascesa
rispetto al 12% registrato
nel 2013. Anche al mare
risparmiare non guasta,
ed il 58% (7,5 milioni di
persone) si accontenta
della spiaggia libera con-
tro un 42% (poco meno
di 5 milioni e mezzo) che
sceglie lo stabilimento
attrezzato. In aumento
il numero di coloro che
vanno in localit maritti-
me per stendersi al sole
ed abbronzarsi: erano il
24% nel 2010, ora sono
il 27%. Stabile il numero
di quelli che prediligono
il soggiorno marino per
laria salutare mentre
crescono le preferenze
verso i luoghi che offro-
no un ambiente naturale
gradevole ed unacqua
che invita a fare il bagno.
il fenomeno dellabusi-
vismo commerciale
Nei mesi di vacanze sulle
spiagge italiane si verifca
puntualmente un andiri-
vieni di prodotti offerti da
venditori irregolari. E il fe-
nomeno dellabusivismo
commerciale che divide
lopinione pubblica, an-
che se prevale la condan-
na. Secondo il sondag-
gio Confesercenti-Swg
lItalia dei vacanzieri si
spacca a met: una mag-
gioranza del 52% (6,8
milioni) dichiara di esser
infastidita da questo tipo
di vendite, mentre il 48%
quasi 6,3 milioni non
lo . Fra coloro che con-
dannano apertamente il
fenomeno ben il 65%(cir-
ca 4,4 milioni) punta il
dito sulla mancanza di
legalit e di controllo
con la conseguenza di
una concorrenza sleale.
Per il 22% (1,5 milioni)
rappresenta invece tout
court il degrado del Pa-
ese, mentre per il 13%
una forma di evasione
fscale.
sole, il 35% degli italiani
sceglie la cosmesi na-
turale per avere salute
e bellezza sotto lom-
brellone
Presso la conFesercenti sono
aPerte le iscrizioni Per i nuoVi
corsi abilitanti e PreParatori
Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abi-
litanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit
di vendita di generi alimentari, di somministrazione
di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e
rappresentante di commercio.
Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori
obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso
la Camera di Commercio per chi intende esercitare
lattivit di agente immobiliare.
I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore
degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di
somministrazione e ristorazione hanno la durata di
100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le
lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled
e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30.
Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresen-
tanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari
i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco
temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno
nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle
ore 19.30.
Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la
Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001)
e compilare la scheda di iscrizione.
14 20 LUGLIO 2014, DOMENICA
Noto: i sette buoni flm
per sette serate dellestate 2014
Dopo Una donna per amica si proseguir con Tutta colpa di Freu, Blue jasmine,
Fuga di cervelli, Sole a catinelle, Un boss in salotto e Quello che so sullamore.
Sette flm per sette serate
allinsegna del cinema sot-
to le stelle. Ripartita la ras-
segna Cinema allaperto:
allintero del cortile dei
Gesuiti, saranno proiettate
sette pellicole di tutti i ge-
neri. Il costo del biglietto
dingresso di 5 euro, e
lacquisto potr essere ef-
fettuato presso il botteghi-
no del vicino Teatro Tina di
Lorenzo, a partire dalle ore
20.30. La proiezione dei
flm ha inizio alle 21.30. Si
cominciato con il flm del
regista Giovanni Verone-
si Una donna per amica,
con attori Fabio De Luigi e
Laetita Casta. Questi elen-
cati di seguito nel testo, in-
vece, gli altri appuntamenti
in calendario.
21 luglio (domani): Tutta
colpa di Freu di Paolo Ge-
novese.
31 luglio: Blue Jasmine
di Woody Allen.
6 agosto: Fuga di cervel-
li di Fernando Gonzales
Molina.
13 agosto: Sole a catinel-
le di Checco Zalone.
16 agosto: Un boss in sa-
lotto di Luca Miniero.
22 agosto: Quello che so
sullamore di Gabriele
Muccino.
Il flm , in senso stretto,
il prodotto tipico dell'in-
dustria cinematografca,
ovvero quello formato da
una sequenza di immagini
dette fotogrammi incise su
una striscia di poliestere o
di triacetato di cellulosa (la
pellicola vera e propria) da
proiettare ad una veloci-
t tale (24 fotogrammi al
secondo solitamente, ma
ne bastano 12 per ottenere
l'effetto) che possano ren-
dere l'illusione ottica del
movimento tipica del ci-
nema. I sinonimi utilizza-
ti sono pellicola, pellicola
cinematografca, opera
cinematografca. Essa pu
essere un lungometraggio,
un mediometraggio o un
cortometraggio. Nei primi
anni della storia del flm, a
causa del fatto che gli ap-
parati di riproduzione era-
no manuali, attivati dall'o-
peratore con la manovella,
la velocit pratica variava
da flm a flm e spesso ad-
dirittura da una scena all'al-
tra dello stesso flm.
Oggi i flm sono un'arte,
ed anche una fra le pi im-
portanti forme di intratte-
nimento. La Federazione
internazionale degli archivi
flmografci (Fiaf) nel suo
statuto d la seguente de-
fnizione di flm: "per flm
occorre intendere ogni re-
gistrazione di immagini in
movimento (eventualmente
accompagnate da suoni) su
qualsiasi supporto esistente
(pellicola, videonastro, vi-
deodisco) o da inventare".
da evidenziare che la
maggioranza degli appa-
rati di proiezione sono al
giorno d'oggi realizzati in
modo tale che nessuna im-
magine sia rappresentata
sullo schermo per pi di
due fotogrammi successivi,
cos da produrre l'impres-
sione della fuidit. Inizial-
mente si usavano 16-18
fotogrammi per secondo,
ma, con l'introduzione del
suono, si passati a 24 fo-
togrammi per secondo. Al-
tri perfezionamenti inclu-
dono la meccanizzazione
delle telecamere da ripresa,
che ha reso possibile una
registrazione a velocit co-
stante, la sincronizzazione
dell'audio, l'apparizione
dei colori e di diversi for-
mati di aspetto dello scher-
mo, reso pi largo, come
ad esempio con il Cine-
mascope, che si sono im-
posti come standard per le
produzioni dotate di elevati
budget. La denominazione
di "cinematografo" provie-
ne dall'apparato brevettato
dai fratelli Auguste e Louis
Lumire nel 1895, basato
su alcune innovazioni tec-
niche rispetto a quelli dei
loro predecessori (d'altra
parte, precedentemente,
con il termine di "cinma-
tographe" era stato deno-
minato l'apparato di cro-
nofotografa di Karim Al
Maktoum). La prima pro-
iezione pubblica, con l'ap-
parato dei fratelli Lumire,
ebbe luogo il 28 dicembre
1895. Essa avvenne appun-
to in pubblico, a pagamen-
to, all'interno della "Sala
Indiana" del Gran Caf de
Paris. Il flm proiettato si
intitolava L'uscita dalle
offcine Lumire.
SPORT Siracusa
20 LUGLIO 2014,DOMENICA 15
La rarefazione dei
talent-scout, gli sco-
pritori di talenti cal-
cistici che nei fne
settimana salutavano
la famiglia per bat-
tere i campi di peri-
feria alla ricerca di
giocatori promettenti
solo una delle cau-
se dei passi indietro
accusati dal nostro
calcio. Ma quando,
di tanto in tanto, si
rifanno vivi, e si ren-
dono pure artefci di
clamorosi gesti uma-
nitari, accrescono il
rimpianto per aver-
li prematuramente
mandati in pensione.
E il caso di quanto
accaduto nei giorni
scorsi a Modica , al-
lorch il presidente
rossobl Bellia e il
suo vice Failla sono
stati invitati , insieme
a Luca Filicetti, fre-
sco di patentino, ad
assistere ad una par-
titella organizzata da
uno degli ultimi sco-
pritori di talenti free-
lance fra due squadre
di giovani migranti
sbarcati dai tanti bar-
coni giunti negli ulti-
mi tempi nel ragusa-
no e ospiti dei centri
di prima accoglienza.
Ne venuto fuori un
La favola di Lamin, Louie e Sabidou
arrivati anche sulle
coste siracusane. Solo
che qui da noi a nes-
suno passato per la
testa di fare un giro
per i centri di acco-
glienza sia per acco-
starsi alle palpitanti
e irrisolte problema-
tiche migratorie che
per capire se fra di
loro ci fosse qualche
buon giocatorino da
tesserare a parametro
zero. E trova confer-
ma il teorema da noi
sostenuto della neces-
sit di contare su una
buona rete di osserva-
tori per poter pescare
elementi veramente
validi alle migliori
condizioni sfuggendo
ai balzelli del calcio-
mercato e realizzando
consistenti risparmi.
Lexploit del Modica
pu costituire dunque
un esempio di come
unattivit improdut-
tiva e onerosa come il
calcio possa trasfor-
marsi in unattivit
piacevole e anche
redditizia. Bastereb-
be solo seguirlo que-
sto esempio per avere
qualche soddisfazio-
ne in pi e qualche
delusione in meno.
Armando Galea
Sbarcati da un barcone e tesserati dal Modica grazie allintuito di in talent-scout
diatamente aggregati
allorganico rossobl.
Un processo pi che
rapido di integrazio-
ne che ha coinvolto
anche diversi minori
in maggioranza ni-
geriani che saranno
inseriti nelle forma-
zioni giovanili che il
Modica sta appron-
tando per la prossima
stagione. Il caso im-
mediatamente fnito
sulle pagine di Re-
pubblica e di diverse
emittenti televisive ,
con un interrogativo
fnale: e se fra que-
sti elementi ci fos-
se, chess, un nuovo
Pogba, conteso in
questi giorni a suon
di milioni? Ora non
da dire che le corren-
ti migratorie si siano
fermate nel ragusano,
perch i barconi sono
incontro niente male
che ha messo in luce
tre giovani molto
promettenti, Lamin,
Louie e Sadibou, due
buoni attaccanti e un
talentuoso centro-
campista che, in atte-
sa della documenta-
zione necessaria per
tesserarli, sono stati
spostati in una casa
per minori non ac-
compagnati e imme-
Atletica. A Rovereto l'edizione 104
dei campionati italiani assoluti
Campionati Italiani As-
soluti, edizione numero
104. La massima rasse-
gna tricolore si disputa
per la prima volta in
Trentino, a Rovereto.
Iscritti 1034 atleti, 535
uomini e 499 donne, in
rappresentanza di 181
club di tutto il Paese.
Un dato che numeri-
camente - su impulso
del nuovo regolamento
federale che ha aperto
la partecipazione con
il minimo B ai vinci-
tori o ai migliori clas-
Quando il calcio si mette al servizio dellintegrazione
sifcati dei campionati
regionali assoluti - fa
della prossima l'edi-
zione quella con pi
atleti al via dal 2000
ad oggi. Basti pensare
che a Torino nel 2006
(a cui fnora spettava il
"primato" delle ultime
15 rassegne nazionali)
si iscrissero 927 atleti
(453 uomini e 474 don-
ne), mentre 864 (429
uomini e 435 donne)
furono quelli a Milano
nella passata stagione.
In termini percentuali si
tratta di un incremento
del 11,5% rispetto a To-
rino 2006 e del 19,7%
rispetto a Milano 2013.
A Rovereto 2014, le
gare pi frequenta-
te sono quelle sulle
barriere con 66 nomi
(39 uomini e 27 don-
ne) nell'entry-list dei
400hs, seguiti dai 56
(31 uomini e 25 don-
ne) dei 3000 siepi e dai
55 che si schiereranno
ai blocchi di partenza
tra 110hs (27) e 100hs
(28). 58 i marciatori (30
uomini e 28 donne) che
affronteranno i 10km
su strada, mentre nel
comparto lanci spicca
la presenza di 55mar-
tellisti (23 uomini e 34
donne).
In palio s44 titoli (22
maschili e altrettanti
femminili), compresi
quelli delle Prove Mul-
tiple con cinque fatiche
del decathlon e quattro
dell'eptathlon in pro-
gramma nella giornata
d'apertura di venerd,
quando si conosceran-
no anche i nomi dei
Tricolore 2014 della
marcia.
La manifestazione as-
segner anche la Coppa
Italia, ovvero il trofeo
a squadre che d dirit-
to alla partecipazione
della Coppa Campioni
per club del prossimo
anno. Nel 2013 ad ag-
giudicarselo erano stati
gli uomini delle Fiam-
me Gialle (poi campio-
ni d'Europa per il terzo
anno consecutivo) e le
donne dell'Esercito.
CanoaPolo. A Nesima la KST Siracusa
prova a "ricacciare" dietro Chiavari
Dopo la sterza giornata di
serie Anord disputatasi a
Bologna la scorsa setti-
mana, in concomitanza
con la giornata di A1 e
B, questo fne settima-
na scenderanno in acqua
per la quarta giornata le
rappresentative della se-
rie Asud: C.N. Posillipo,
Marina San Nicola, Pol.
Nautica Katana, Jomar
Canoa Club, KST 2001
Siracusa e Ognina.
Nello scenario della Pi-
scina di Nesima a Ca-
tania, da ieri fno alle
16,00 di oggi luglio si
sfderanno le 6 squadre
in lotta per il titolo di
campione italiano. Ricor-
dando che le sei squadre
del girone nord hanno
giocato una giornata in
pi, attualmente la clas-
sifca vede al vertice il
Pro Scogli Chiavari a 47
punti, seguito dai Cam-
pioni Italiani in carsica
del KST 2001 Siracusa
(con 5 partite in meno) a
35 punti. Al terzo posto,
troviamo il Mariner a 33
punti con cinque partite
in pi giocate rispetto al
Posillipo, in quarta posi-
zione a 31. In zona play
off anche Arenzano e SS
Lazio rispettivamente a
28 e 25 punti. LIchnusa
con una giornata di van-
taggio precede a 17 pun-
ti Pol. Nautica Katana,
Jomar CC e Marina San
Nicola, tutte a 16 punti.
Afondo classifca Canoa
Kayak Academy e Ogni-
na completano il quadro
generale.
In acqua a Catania scen-
deranno anche le donne
della serie A, pronte per
la seconda tappa stagio-
nale di campionato dopo
lesordio di Maggio a
Milano. A bordo campo
saranno sei le squadre
che questo fne settima-
na si scontreranno per il
girone di ritorno in con-
comitanza con il girone
sud maschile. Attual-
16 20 LUGLIO 2014,DOMENICA
mente le catanesi della
Pol. Catania sono leader
indiscusse del movimen-
to femminile, hanno do-
minato tutti con 12 punti
e 4 vittorie su 4 partite.
Nessuna diffcolt per
le poliste che chiudono
con un attivo di 45 goal
con solo 6 subiti. A se-
guire, GC Rovigo, SS
Lazio, GS Catania con
9 punti e Kst Siracusa a
3. Assente nella giornata
di andata la Pol. Nautica
Katana che si ritrova con
0 punti a fondo classifca.
Top scorers della classi-
fca attuale Szczepanska
(SS Lazio) e Landolina
(Pol. Catania), entrambe
azzurrine di classe 1995,
che mettono a segno 11
reti.
Basket. La Trogylos Priolo prova ad non "scomparire"
Ultimatum da parte della dirigenza della Trogylos Priolo lancia
alla politica e alle forze imprenditoriali del territorio. In ballo
c la sopravvivenza della storica societ di pallacanestro fem-
minile, esclusa appena una settimana addietro dal campionato
di serie A1 per mancata iscrizione. Lallarme lanciato dal tec-
nico Santino Coppa, che si presentato questa mattina in con-
ferenza stampa, annunciando lormai imminente stop della so-
ciet che da ventotto anni opera ininterrottamente non soltanto
nello sport ma anche nella vita sociale e culturale priolese.
Dopo lincontro con il presidente della Regione, Crocetta
spiega Coppa non ci sono state novit di rilievo per cui la
dirigenza ha deciso di rinunciare alla partecipazione al pros-
simo campionato di serie A1, da dove la Trogylos non mai
stata retrocessa per demeriti sportivi ma che accusa oggi il de-
pennamento a causa di altri fattori esterni. Ma bisogna ancora
lottare per evitare di vedere del tutto scomparire dalla scena
agonistica una societ che ha raggiunto traguardi storici nel-
la pallacanestro femminile nazionale e continentale. Il rife-
rimento di Coppa alla possibilit di entrare dalla fnestra in
un campionato di serie A2, che sarebbe un ripiego anche im-
portante evitando in tal modo di sparire dalla scena naziona-
le del basket. La prospettiva legata alle promesse formulate
dal governatore Crocetta di aitutare il sodalizio priolese con il
coinvolgimento delle imprese della zona industriale."