Sei sulla pagina 1di 2

27/10/13

Mitologia greca e latina, Ebe, Ecate

MITOLOGIA CLASSICA

home

dossier.net

motti latini

aforismi

grammatica

galateo

Mitologia greca e latina : lettera E

Ebe, Ecate.

SOMMA RI O
Mitologia classica: lettera A Mitologia classica: lettere B, C Mitologia classica: lettere D, E Mitologia classica: lettere F-I Mitologia classica: lettere L-N Mitologia classica: lettera O-Q Mitologia classica: lettere R, S Mitologia classica: lettere T -Z

aggiungimi ai siti preferiti imposta come home page

EBE: figlia di Zeus e di Era, sorella di Ares e d'Ilizia, simbolo della giovinezza eterna e della forza vitale. Ancella degli di mesce il nettare in coppe d'oro al loro convito, aiuta la madre ad apprestare il cocchio, lava e veste Ares. Nell'Iliade, quando Ares viene ferito da Diomede, Ebe rimargina la sua ferita. Allorch Eracle giunse alla fine della sua vita mortale, ucciso dalla tunica avvelenata che la moglie Deianira aveva immerso nel sangue di Nesso, gli di lo accolsero in cielo purificandolo dei crimini commessi sulla terra e gli diedero Ebe come nuova sposa celeste, che gli gener due figli, Alessiare e Aniceto. Per amor suo Ebe diede al nipote di Eracle, Iolao, la giovinezza, cos che potesse tornare ancora a combattere; Iolao infatti uccise Euristeo, il quale perseguitava gli Eraclidi col suo odio. A Roma Ebe fu identificata con l'indigena Juventus, che simboleggiava non tanto la giovinezza, quando piuttosto era immagine del perenne rifiorire e ringiovanire dello Stato. E di questa significazione prova il culto che le veniva reso: nelle grandi famiglie si celebrava una festa con carattere ufficiale quando i giovani sostituivano alla toga praetexta della fanciullezza la toga virile. Essi si recavano allora sul Campidoglio a pagare un tributo alla Dea e la pregavano insieme con Giove. Juventus aveva un tempio presso il Circo Massimo.

cerca nel sito - cerca nel web Cerca

SOMMA RI O DOSSI ER.NET


La prima pagina di Dossier.Net Impost a comunale immobili Guida ai cont rat t i di locazione Benefici fiscali per la prima casa Casa e principali norme fiscali I pi frequent i errori fiscali Pagine ut ili e calcolat rici online Migliaia di giochi online Il relax ed il t empo libero Video e musica di t ut t i i generi Migliaia di ricet t e da cucina I campionat i it aliani di calcio BlogSera, fat t i ed opinioni

ECATE: antichissima divinit ctonia forse originaria della Tracia. Il nome significa, secondo alcuni, colei "che opera da lungi", ma etimologia non sicura. Non menzionata in Omero; Esiodo nella Teogonia la celebra come superiore agli altri Titani, alla cui famiglia appartiene come figlia di Perse e di Asteria; ma altri la considera figlia di Zeus e di Asteria, o di Demetra, o di Era, o del Tartaro. Il passo di Esiodo del resto si ritiene interpolato dagli Orfici per opera dei quali Ecate divenne una divinit importante nel secolo VI avanti Cristo. Essa esercita un largo potere su tutti i regni della natura: nel cielo, sulla terra, in mare; benefica verso gli uomini, a cui d sapienza, felicit e salute. Dagli Orfici le venne pure il carattere di divinit mistica e fu confusa con Artemide, Demetra, Persefone, Rea, Cibele. Unita con Demetra, di cui si fa ancella per accompagnarla dovunque alla ricerca di Persefone, divent divinit lunare e signora della notte quale dea ctonia; Persefone fedele ad Ade, ma non ha avuto figli da lui e gli preferisce la compagnia di Ecate. Zeus stesso onora Ecate tanto che non le tolse l'antica prerogativa di cui sempre godette: di poter concedere o negare ai mortali qualsiasi dono desiderato. Fra le ombre, Ecate esercita il suo terribile e violento dominio, manda demoni (le Empuse e le Lamie) a tormento degli uomini e vaga fra le tombe e i trivii, onde le venne l'epiteto di "trivia". Le Embuse, figlie di Ecate, hanno il costume di terrorizzare i viandanti, ma si pu scacciarle prorompendo in insulti, poich all'udirli fuggono con alte strida. Esse assumono l'aspetto di cagne, di vacche o di belle fanciulle e, in quest'ultima forma, si giacciono con gli uomini la notte o durante la siesta pomeridiana, e succhiano le loro forze vitali portandoli alla morte. Come dea notturna dei fantasmi e delle malie era naturale che presiedesse alla magia, che fosse maestra delle maliarde nei loro incantesimi, negli scongiuri e nelle evocazioni dei morti. Circe e Medea avevano appreso da Ecate la loro arte e di essa erano ministre. Ecate fu venerata sia con culto pubblico, sia con culto segreto in Samotracia, in Lemno, nell'Asia Minore, nella Tessaglia, nella Beozia; insieme con Demetra e con Ermete in Egina e ad Atene. Le furono dedicati templi a Egina, ad Argo, a Samotracia e in moltissime citt dell'Asia Minore. Gli Ateniesi le eressero una statua sull'Acropoli; le si innalzavano statue nei trivii, le si
1/2

mitologia.dossier.net/ecate.html#ebe

27/10/13
Port alini: dal met eo ai t elefoni

Mitologia greca e latina, Ebe, Ecate

immolavano cani, quali vittime espiatorie dei defunti, alla fine d'ogni mese le sue immagini erano adornate di fiori e di offerte di cibi vari; le si offrivano sacrifici di agnelle nere e doni di latte e miele appunto come divinit ctonia. I Romani accolsero questa divinit greca senz'altro, ma essa a Roma ebbe assai minore importanza che in Grecia e la sua personalit risulta impoverita. Maggiore diffusione Ecate acquist negli ultimi secoli del paganesimo, insieme col rifiorire delle arti magiche nell'et imperiale. Nelle province occidentali dell'Impero s'incontrano di rado invocazioni a Ecate, pi frequentemente invece a Trivia nelle province di Germania. I poeti di solito la rappresentano d'aspetto terribile, con serpi fra i capelli, con piedi di serpente e con tre teste, una di cavallo, una di cane, una di leone, onde fu detta triforme, tricipite. L'arte invece la rappresent ora quale donna di et matura, ora con tre figure o con tre teste, e in questa forma era collocata nei trivii; per lo pi portava fiaccole, chiavi, o altro; attributi simbolici erano cani, serpi, funi, pugnali, fiori di loto.

OPERA REALIZZATA IN ESCLUSIVA PER DOSSIER.NET - RIPRODUZIONE VIETATA. XHTML - CSS.

WEB DESIGN CURATO DA FLASH GALLERY

mitologia.dossier.net/ecate.html#ebe

2/2