Sei sulla pagina 1di 2

26/10/13

Mitologia greca e latina, Ismene, Issione, Iti

MITOLOGIA CLASSICA

home

dossier.net

motti latini

aforismi

grammatica

galateo

Mitologia greca e latina : lettera I

Ismene, Issione, Iti.

SOMMA RI O
Mitologia classica: lettera A Mitologia classica: lettere B, C Mitologia classica: lettere D, E Mitologia classica: lettere F-I Mitologia classica: lettere L-N Mitologia classica: lettera O-Q Mitologia classica: lettere R, S Mitologia classica: lettere T -Z

ISMENE: figlia di Edipo e di Giocasta, sorella di Antigone, Eteocle e Polinice. Timida, affettuosa, rifiuta spaurita l'invito di Antigone di recarsi con lei a seppellire il fratello Polinice, ma ricambia i rimproveri acerbi della sorella con tenere manifestazioni d'affetto. L'amore per la sorella sa infine fare anche di lei un'eroina e quando questa viene condannata a morte da Creonte e rinchiusa viva nella tomba dei Labdacidi, Ismene si dichiara colpevole anch'essa e chiede supplice alla sdegnosa Antigone di farla partecipe del martirio. Ma Antigone la respinge, e vana riesce anche l'estrema invocazione all'implacabile Creonte, perch salvi in Antigone la fidanzata del figlio Emone. Antigone s'impicc nella prigione, ed Emone si uccise sul suo cadavere. Secondo alcune versioni del mito, Ismene segu la sorte di Antigone uccidendosi anch'essa. Secondo un'oscura tradizione, Ismene amava un giovane tebano, Teoclimeno, e gli aveva dato appuntamento fuori citt, vicino a una fontana. Per istigazione di Atena, Tideo, figlio d'Eneo e di Peribea, spi i giovani e li sorprese. Teoclimeno riusc a fuggire, mentre Ismene cerc di intenerire Tideo, il quale rimase inflessibile e la uccise.

aggiungimi ai siti preferiti imposta come home page

cerca nel sito - cerca nel web Cerca

SOMMA RI O DOSSI ER.NET


La prima pagina di Dossier.Net Impost a comunale immobili Guida ai cont rat t i di locazione Benefici fiscali per la prima casa Casa e principali norme fiscali I pi frequent i errori fiscali Pagine ut ili e calcolat rici online Migliaia di giochi online Il relax ed il t empo libero Video e musica di t ut t i i generi Migliaia di ricet t e da cucina I campionat i it aliani di calcio BlogSera, fat t i ed opinioni

ISSIONE: re dei Lapiti, figlio di Flegia, o di Ares, o d'Etone, o d'Anzione, o di Pisione e di Perimele, figlia d'Amitaone. Issione spos Dia, figlia del re Deioneo, che gli gener Piritoo. Quando Issione chiese la mano della giovane, promise a Deioneo ricchi doni nuziali. Ma, allorch questi, dopo il matrimonio, gli richiese i doni pattuiti, Issione scav una fossa dinanzi alla soglia del palazzo, con delle braci accese sul fondo, e a tradimento vi precipit Deioneo, che mor bruciato. Bench le divinit minori giudicassero orrendo questo crimine e rifiutassero di purificare Issione, Zeus, che si comportava altrettanto male quando era innamorato, mosso a piet, non soltanto lo purific, ma lo invit sull'Olimpo alla mensa degli di. Issione si dimostr ingrato e medit di sedurre Era che, egli pensava, sarebbe stata ben lieta di vendicarsi delle molte infedelt di Zeus. Ma Zeus, indovinando le intenzioni di Issione, diede a una nuvola la forma di una falsa Era, e con essa Issione, col cervello troppo offuscato dal vino per accorgersi dell'inganno, si prese il suo piacere. Zeus lo colse sul fatto e ordin a Ermete di fustigarlo senza piet finch egli avesse ripetuto le parole: "I benefattori devono essere onorati"; poi lo leg con lacci formati da serpi a una ruota di fuoco che rotola senza posa nel cielo. La falsa Era, chiamata in seguito Nefele, gener a Issione il bastardo Centauro che, a quanto si dice, divenuto adulto si un alle cavalle del monte Pelio in Magnesia e gener a sua volta i Centauri, tra i quali il saggio Chirone fu il pi celebre. Secondo alcuni i Centauri erano la progenie stessa di Nefele. Spesso il castigo di Issione posto agli Inferi, nel Tartaro, accanto a quello dei grandi criminali.

ITI: figlio di Tereo e di Procne, figlia di Pandione re di Atene. Un oracolo aveva avvertito Tereo che suo figlio Iti sarebbe morto per mano di un congiunto e, sospettando che suo fratello Driante tramasse per impadronirsi del trono, Tereo lo uccise a tradimento con un colpo d'ascia. Quel medesimo giorno Filomela lesse il messaggio che la sorella Procne aveva intessuto su una stoffa. Si precipit allora nel quartiere degli schiavi, dove la sorella era stata segregata da Tereo, e la liber. Procne, priva della lingua, non pot rivelare le disgrazie subite; ma, per punire Tereo, si impadron di Iti, lo uccise e lo fece bollire per darlo in pasto a Tereo al suo ritorno. Quando Tereo si rese conto di aver mangiato la carne di suo figlio, afferr l'ascia e insegu le due sorelle che erano fuggite dal palazzo. Ben presto le raggiunse a Dauli, in Focide, e gi era sul punto di commettere un duplice omicidio quando gli di li trasformarono tutti e tre in uccelli. Procne divenne una rondine; Filomela un usignolo e Tereo un'upupa. Anche Iti fu trasformato in uccello (un fagiano?). Secondo un'altra tradizione Tereo sarebbe stato ucciso dalle donne tracie.

mitologia.dossier.net/ismene.html#ismene

1/2

26/10/13
Port alini: dal met eo ai t elefoni

Mitologia greca e latina, Ismene, Issione, Iti

OPERA REALIZZATA IN ESCLUSIVA PER DOSSIER.NET - RIPRODUZIONE VIETATA. XHTML - CSS.

WEB DESIGN CURATO DA FLASH GALLERY

mitologia.dossier.net/ismene.html#ismene

2/2