Sei sulla pagina 1di 1

24 PRIMO PIANO lunedì 25 maggio 2009

PROMESSE DI SOLDI E DI CARRIERA PER DECIDERSI A LASCIARE IL CLAN ORIGINARIO

Ecco come agivano i “reclutatori” della nuova cosca di Scampia


NAPOLI. La forza persuasiva degli uomini degli Amato-Pagano stava nel disponibilità. Ecco una sintesi della conversazione del 26 aprile 2006.
SCACCO ALLA CAMORRA. prospettare facili guadagni a coloro che potenzialmente, solo se persone Oreste: Puoi pure portare il servizio avanti e dietro... figurati tu... che stai da
DA SECONDIGLIANO AL CENTRO STORI- fidate naturalmente, sarebbero potute entrare nel clan. Uno dei reclutatori tre giorni... quando invece entri in questi discorsi qua...
era Oreste Sparano, 23enne sfuggito alla cattura martedì scorso e ancora Antonio: È diverso...
CO 25 CHILI DI COCA AL MESE. VERTICE latitante. Fu lui nella primavera 2006 a rinnovare l’offerta a Antonio Oreste: Allora vuol dire che non te ne puoi andare più e ti fai il biglietto...
CON NUNZIO DI LAURO E GIUSEPPE PICA Ciccarelli (tra gli arrestati del blitz), cercando di persuaderlo con la lusinga quando te ne vai... hai capito com'é... per esempio se io me ne volessi
del denaro e di una brillante “carriera”. Ma non solo: avrebbe avuto la andare... non me ne posso andare più... qualche altro compagno sì... se ne
possibilità di collaborare con Raffaele Amato junior (nipote omonimo del può andare ancora... io non me ne posso andare più... perché già so che...
boss) nella gestione della piazza di droga attivata nella cosiddetta “Ciampa” l'aeroplano... incom... se solo sei... tanto...vieni tanto vali... se ti butti... nel
del rione “167” di Secondigliano. Per incriminare Sparano è stata decisiva volo... fratello... hai capito com'é…
un’intercettazione ambientale nell’autovettura Toyota Yaris di cui aveva la Antonio: È sempre stato cosi Oreste fratello...

IL RETROSCENA IL PENTITO: «NOI MISSO STAVAMO CON I DI LAURO, I TORINO INVECE CON GLI SCISSIONISTI»

La faida bloccò i traffici con la Sanità di Luigi Sannino cordo per il quale ci fu il nostro gnato di Luigi Esposito. Dopo
beneplacito. Io stesso sono stato avergli spiegato il problema e la
NAPOLI. La faida bloccò anche presente ad una sola riunione a nostra disponibilità ad acquista-
il commercio di droga tra i Di casa di Salvatore Torino insieme re da loro cocaina, egli ci fece at-
Lauro e i Misso. Dal rione Sanità a Salvatore Cipolletta e a Cesare tendere una riposta perché ne
attendevano una terza partita di Pagano, mentre più volte sono avrebbe dovuto parlarne con i
cocaina, dopo le prime due giun- stato presente a riunioni con Ci- vertici dei Di Lauro, ossia Nunzio
te, ma le ostilità impedirono il polletta, sempre a casa di Torino Di Lauro, il defunto Pica Giusep-
flusso e da quel momento i rap- e sempre per lo stesso argomen- pe che ricevevano le direttive da
porti commerciali tra i due clan to, ossia la fornitura di droga da Marco Di lauro. Quando poi ci fe-
alleati si interruppero. Senza pe- parte degli scissionisti oltre che ce sapere che la risposta era po-
rò che nascessero dei contrasti, per altre ragioni. Anche persona- sitiva, come già detto, Vincenzo
come in più occasioni ha rac- li e di amicizia». Di Maio e Antonio Mazza anda-
contato il pentito Giuseppe Mis- Il collaboratore di giustizia il 30 rono a Secondigliano, al Terzo
so “’o chiatto”. Ecco fece mette- maggio ’07 fece riferimento in mondo, dove trovarono un accor-
re a verbale ai pm antimafia il 30 particolare a una riunione. «In do con Nunzio Di Lauro, Giusep-
maggio 2007, con la premessa quella riunione in cui fu presente pe Pica e una persona di circa 50
che le persone tirate in ballo de- Cesare Pagano io spiegai che du- anni che non conosco nel senso
vono essere ritenute estranee ai rante la faida di Scampia noi Mis- di ricevere la fornitura di 5 chili
fatti narrati fino a prova contra- so avevamo assunto una posizio- di cocaina al mese che avremmo
ria. ne neutrale giacché in passato pagato a 172.500 euro. Abbiamo
«Quando già era terminata la fai- eravamo stati molto vicini ai Di concretamente avuto non più di
da di Scampia, Cesare Pagano Lauro, soprattutto mio zio Giu- due forniture, nell’ottobre – no-
venne messo in contattato con seppe Missi che era legato a Pao- vembre 2005 perché poi i com-
Salvatore Torino da Salvatore Ci- lo Di Lauro. Quando poi apparve merci si sono bloccati».
polletta, compare di nozze di Ni- inevitabile lo scontro tra noi e Sal- L’accordo con i Di Lauro, ag-
cola Torino. Egli venne alla Sani- vatore Torino, e fu chiaro che giunse Misso junior, prevedeva
tà diverse volte accompagnato da quest’ultimo avrebbe avuto l’ap- anche la fornitura di armi e killer
Cipolletta e si recò a casa di Sal- poggio degli scissionisti, noi cer- da Scampia per la faida della Sa-
vatore Torino per accordarsi con cammo una sponda anche nei Di nità, «ma noi non avevamo biso-
quest’ultimo circa la consegna di Lauro per il tramite di Francesco gno di uomini che pure ci erano
Nunzio Di Lauro e Peppe Misso, lʼex padrino della Sanità
20-25 chili di cocaina al mese, ac- Cardillo, affiliato ai Di Lauro e co- stati offerti».

L’INTERCETTAZIONE IL LINGUAGGIO CIFRATO DEL CLAN. UN PATTO DEGLI SCISSIONISTI CON I LICCIARDI

E il summit diventa una “partita di pallone”


NAPOLI. Le indagini della Dire- ni sia con indagini di tipo tradi- Maurizio: «Pronto». commettere insieme; il luogo con- naro che la polizia giudiziaria in-
zione antimafia sul gruppo Ama- zionale. E nelle conversazioni in- Oreste: «Mi senti a me?» venuto per l’appuntamento, il lot- dica quale elemento di spicco del
to-Pagano si sono anche incentra- tercettate spunta anche un frasa- Maurizio: «Dimmi» to “C”, si trova nel territorio con- clan Licciardi». Trambarulo giusti-
te sui rapporti con esponenti del rio in codice per indicare i summit Oreste: «Allora... tuo cu- trollato dal sottogruppo di Enzo ficava la sua presenza «in forza di
clan Licciardi, gruppo, scrivono gli segreti tra esponenti dei due clan. gino ha organizzato una partita di Notturno». una relazione sentimentale con ta-
inquirenti, «un tempo saldamente Nell’ordinanza cautelare del maxi- pallone con i compagni nostri» Ma a conferma dei legami tra i due le Pellegrini Carmela dimorante a
allocato nell’ambito del cartello de- blitz denominato “C3” è trascritta Maurizio: «Eh!» clan il gip riferisce anche il fatto quel civico 4». Ma, scrive il gip,
nominato Alleanza di Secondiglia- una telefonata tra Oreste Sparano Oreste: «Ora loro sono venuti e che gli esponenti delle due cosche «appare evidente che nel quartier
no, che controlla un'altra porzione e Maurizio Errichelli. Il primo in- non hanno trovato a tuo cugino, vivevano nello stesso stabile, in via generale di un clan di camorra, do-
di territorio, cosiddetta della Mas- carica l’altro di comunicare ai però tuo cugino mi ha fatto l'am- Cicerone a Melito n. 10 sc. D. Du- ve trovano rifugio e risiedono espo-
seria Cardone, anch’essa situata «compagni nostri» che «suo cugi- basciata di dire che stanno dietro rante una perquisizione «la polizia nenti di spicco della detta compa-
nella zona nord della città e pro- no» (Antonio Errichelli, detto “’o ci- “u C”, fagli l'ambasciata». identificò agli interni 9 e 10 ap- gine, non può risiedere, seppur oc-
spiciente a quella del gruppo Ama- nese”, affiliato al clan Licciardi se- Per gli inquirenti non ci sono dub- partenenti ai nuclei familiari del casionalmente, un soggetto ap-
to-Pagano». condo la Dda) ha organizzato una bi: «L’organizzazione di una “par- Pagano Cesare e dell' Amato Raf- partenente ad altra organizzazio-
Rapporti che gli investigatori han- «partita di pallone» e che «quelli tita di pallone” è una metafora al- faele. Al terzo piano, interno 6, ve- ne camorristica che non sia in buo-
Antonio Errichelli
no appurato sia con intercettazio- stanno dietro al C». lusiva di un qualcosa di illecito da niva controllato Trambarulo Gen- ni rapporti con la prima».

SEGUE DALLA PRIMA

Giudici, assurda... ma eseguono come armigeri me-


na e li toglie dalla circolazione per il
tempo necessario a farli meditare; Troppi deputati... delle società d’antico regime –
quelle antecedenti la Rivoluzione
angosciosi. Vale per le scelte
individuali ma soprattutto per
dievali l’ordine di servizio, lascian- magari, per gli stranieri, non a Pog- francese del 1789 – nelle attuali quelle collettive, ben più
al loro lavoro la tonicità della ricotta do che i senegalesi si allontanino gioreale, che per loro è un resort a orientati ad accentuare gli democrazie costituzionali, la importanti delle prime per i loro
appena filtrata dal pastore. A fronte per pochi metri nei vicoli laterali, per quattro stelle, ma nelle galere del strumenti per il controllo dei presenza d’assemblee riflessi, e difficili da prendere. Se
del maresciallo della finanza che ho poi, dopo il loro passaggio, ritorna- posto dove sono nati. Abbiamo processi sociali. Essi devono parlamentari, con le loro le decisioni non vengono assunte
visto inseguire con i suoi collabora- re con sfrontatezza al posto di lavo- chiamato il ministro della Giustizia perciò combattere le resistenze sequenze procedurali talora al momento dovuto, non solo i
tori i venditori di materiale contraf- ro, dove ad un italiano sarebbe proi- a fare quello che sa fare ed a com- sempre presenti nella fitta rete estenuanti ed problemi irrisolti ingigantiscono
fatto sotto la finestra del prefetto a bito vendere i giornali quotidiani? pletare l’opera che gli è stata affi- dei rapporti e nelle difese che le ingiustificatamente attardanti, ma la nazione arretra, perde
Via Chiaia, quanti sono i suoi colle- L’opera di Berlusconi e dei suoi mi- data innovando la macchina giudi- comunità allestiscono per questa presenza è un valore in terreno, s’emargina in un
ghi che a Via Scarlatti od a Via Ro- nistri è dura perché manca una ca- ziaria. La risposta è stata la libera- mettersi al riparo da sé. Perché le procedure sono un mercato globale dove gli stati
sta dirigenziale che abbia l’orgoglio zione dello zingaro che a Roma ha decisionismi scomodi. Dall’altra bene democratico in quanto, concorrono al pari delle imprese:
di appartenere ad una classe diri- falciato ubriaco e pieno di cocaina ci sono le assemblee evitando che tutto si costipi nel e queste ultime rifuggono gli
COMUNE gente che ha fatto grande l’Italia da una fila di italiani che andavano a parlamentari che sono inclini momento della decisione presa stati zoppi che non le assistono
DI CASALNUOVO Porta Pia al Piave. La politica dei re- lavorare. Quando ci sarà nel campo piuttosto alla riflessione ed alla da pochi – o almeno evitandolo nel loro inseguire il successo,
DI NAPOLI spingimenti dei clandestini ha di-
mostrato che lo Stato, dopo tanti de-
giudiziario il cambio adeguato a
quello fatto da Maroni con la resti-
mediazione che nasce dal
confronto tra le posizioni:
nei limiti in cui è possibile
ostacolare la tendenza
anzi le tarpano. La Fiat sembra
voler chiudere stabilimenti qui
PROVINCIA DI NAPOLI
cenni di assenza, è ritornato e ce la tuzione alla Libia dei suoi dannati? confronto che dà agio a ciascuna infrenabile del potere a da noi e, ad un tempo, rilevarne
AVVISO PUBBLICO può fare. La sveglia la si può suo- Quando si manderà i magistrati che di evidenziare le proprie buone concentrarsi – fanno sì che di nuovi oltreoceano: ed ottiene
DI ANNULLAMENTO nare dando di nuovo alla popolazio- sono così indulgenti con chi mas- ragioni. Dunque, una dialettica comunque s’estenda l’area della credito. Qualcosa, simili
Si rende noto che la gara per l’affida- ne l’orgoglio di appartenere ad una sacra la parte sana ed onesta degli inevitabile e da non partecipazione e dunque la apparenti contraddizioni
mento del servizio di manutenzione or- grande nazione dove i carabinieri italiani ad aspettare un pullman al- drammatizzare: anzi, per certi possibilità che gl’interessi dovranno pur insegnarci.
dinaria e straordinaria degli spazi ver- ed i finanzieri, i poliziotti con le guar- le sette e mezzo di mattina, fuori da versi da valorizzare, perché emergano alla soglia della Dunque, indispensabili le
di comunali, pubblicata sulla G.U.R.I. die municipali, come in qualche ca- un campo Rom a rischio di essere vivacizza la macchina dello Stato valutazione politica. Detto riforme: il bicameralismo
n. 149 del 15.09.2008, cod. CIG. N. so stanno già facendo, con le scar- falciati, invece di mandarli a ritirare e sviluppa l’attenzione intorno ai questo, però, nemmeno è perfetto ed il numero dei
020562571C è stata annullata con pe da ginnastica, in borghese e l’or- sotto casa dalla autovettura di ser- processi decisionali, portando possibile ignorare del tutto il parlamentari sono entrambi nodi
provvedimento dirigenziale n. 51 del dine di agire e fare, investigano co- vizio con il lampeggiante che fa stra- alla vista del grande pubblico significato del richiamo compiuto che devono necessariamente
04.05.2009. me sanno fare molto bene, inse- da sulla corsia privilegiata destina- vicende spesso confinate dal premier ai limiti del nostro sciogliersi. Prima che arrivi un
Il responsabile dell’unità di staff guono i delinquenti nigeriani, ita- ta ai mezzi pubblici ed a quelli per i all’interno d’aule talora non a sistema parlamentare. I tempi Alessandro Magno a tagliare
Gare e contratti liani e maghrebini e li consegnano malati? torto definite sorde e grigie. del mondo incalzano le scelte rudemente il nodo gordiano.
Pasquale Moscardino ad una magistratura che li condan- Fabrizio Carloni V’è da dire, poi, che a differenza con ritmi sempre più asfissianti, Orazio Abbamonte