Sei sulla pagina 1di 1

14 I NAPOLI METROPOLI venerdì 20 gennaio 2006 GdN

OTTAVIANO. BLOCCATA KATIA DE FILIPPO DI 28 ANNI. CONTROLLI DELL’ARMA ANCHE A TORRE ANNUNZIATA E BOSCOREALE, DUE GIOVANI IN CELLA

Sorpresa a vendere droga nel bar, arrestata


OTTAVIANO. Vendeva droga nel bar, finisce nei guai stata trovata in possesso di 5 grammi di cocaina e del- Enrico Tranchino, 32 anni, residente a Boscoreale,
una giovane barista sorpresa in possesso di ben 5 la somma in contante di 60 euro ritenuta compendio anche lui già noto alle forze dell’ordine, perché re-
grammi di cocaina. È questo il risultato più sorpren- dell’attività di spaccio. sponsabile di traffico di sostanze stupefacenti.
dente del servizio a largo raggio dei carabinieri, che Nel corso del servizio straordinario di controllo del Durante la medesima operazione sono stati segnalati
ha “fruttato” tre arresti. Il blitz è stato effettuato dai territorio effettuato, inoltre, i militari della locale sta- all’autorità per l’emissione di rimpatrio con foglio di
carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata nei zione hanno arrestato in Torre Annunziata Pasquale via obbligatorio tre pregiudicati napoletani di 21, 30 e
comuni di competenza. Nastri, 30 anni, del luogo, volto già noto alle forze 46 anni ed un pregiudicato 27enne di Sant’Anastasia.
A Ottaviano, in particolare, i carabinieri della locale dell’ordine, che è stato colpito da ordine di carcera- Nel corso del servizio sono state identificate 243 per-
stazione hanno arrestato Katia De Filippo, una giova- zione emesso dalla Procura di Salerno: dovrà espiare sone, controllati 197 veicoli tra auto, moto e motorini,
ne donna di 28 anni, residente a Poggiomarino, bari- la pena residua di un anno, due mesi due e 29 giorni contestate 23 violazioni al Codice della Strada per un
sta, ritenuta responsabile di traffico di sostanze stupe- di reclusione per contrabbando di tabacchi lavorati importo complessivo di 1.135 euro, nonchè sottoposti
facenti. I carabinieri hanno sorpreso la barista men- esteri. A Boscoreale, invece, i militari del nucleo ope- a sequestro amministrativo 11 mezzi tra auto e moto.
tre stava cedendo una dose di stupefacente ad un av- rativo e radiomobile della Compagnia, in applicazio- Tranchino e Nastri sono stati sottoposti agli arresti
ventore che è riuscito a dileguarsi. Nella circostanza, ne del dispositivo di sentenza emesso il 17 gennaio domiciliari mentre la De Filippo è stata condotta
la De Filippo, sottoposta a perquisizione personale, è dal Tribunale di Torre Annunziata, hanno arrestato presso la casa circondariale femminile di Pozzuoli.

OMICIDIO BOCCHIO A SAN GIORGIO. GIUSEPPINA ESPOSITO ERA AI DOMICILIARI PRESSO L’ABITAZIONE DELLA SORELLA PER PAURA DI TORNARE IN VIA TURATI

Torna libera la madre del killer


Restano in cella Carlo Erardi e il padre Raffaele. Messa in vendita la casa
condo i primi accertamenti degli fosse giunta prima, chi lo sa, maga- seppina Esposito.
NADIA LABRIOLA
investigatori, era nata perché la vit- ri adesso non ci sentiremmo così La donna fino ad ora
SAN GIORGIO A CREMANO. La scritta tima, insieme a un cugino, Luigi frustrati, così impotenti. Questa è rimasta agli arresti
“vendesi” campeggia sulla porta di Anich, anche lui ferito, aveva sco- strada va ampliata. Già lo scorso an- domiciliari presso
casa Erardi, al civico 76 di via Fi- perto l’assassino a bucare le ruote di no un’auto andò in fiamme e i pom- l’abitazione di una
lippo Turati a San Giorgio a Cre- alcune autovetture parcheggiate in pieri dovettero spegnere il fuoco sorella. Impossibile
mano. In serata arriva la notizia: strada. E non era la prima volta che passando per la scuola che sorge tornare a casa: il
Giuseppina Esposito è stata scarce- accadeva: da tempo qualcuno si di- qui di fronte. E qui le liti sono al- giorno dei funerali
rata. Lo ha deciso il presidente del- vertiva a forare i copertoni delle au- l’ordine del giorno. Non si passa, la di Roberto qualcuno
la decima sezione penale del Rie- to. Solo dopo tempo si scoprirà che strada è stretta e angusta, e nessuno devastò la porta di
same. La donna è madre di Carlo Erardi era rimasto più volte bloc- sembra importarsene». Parole det- casa Erardi. Calci e
Erardi, 29 anni, e moglie di Raffae- cato con la sua auto perché altri te con rabbia a caldo, che però an- pugni, e una scritta:
le Erardi, 63 anni. Tutti e tre erano condomini avevano posteggiato cora oggi fanno riflettere. «Assassini». Adesso la casa è in
stati accusati dell’omicidio di Ro- male. Una volta - come racconterà I reati ipotizzati all’epoca dei fat- vendita. Adesso Giuseppina Espo-
berto Bocchio (nel riquadro), 28 an- agli inquirenti - non era riuscito ad ti dal pm Clelia Mancuso a carico di sito torna libera. La stessa sorte non
ni, ucciso sotto casa, proprio in via accompagnare il padre in ospedale. Carlo e Raffaele Erardi erano quel- è toccata al marito: per lui la ri-
Turati, all’alba del 18 novembre. In effetti via Filippo Turati è stret- li di omicidio volontario, tentato chiesta dei difensori Lucio Cacca-
Una tragedia che ha sconvolto ta e angusta. Subito dopo l’omicidio omicidio e rissa aggravata. Furono vale e Nico Scarpone, è stata accol-
un’intera città. Una tragedia in- anche i residenti fecero sentire la lo- incarcerati, e più tardi fu spiccata ta solo in parte. Resta in cella, ma è
spiegabile che tutte le mattine tor- ro voce: «Roberto forse sarebbe l’ordinanza di custodia cautelare stato escluso l’aggravante dei futili
na a sconvolgere i residenti di via morto lo stesso. Ma se l’ambulanza anche per la madre di Carlo, Giu- motivi. SAN GIORGIO A CREMANO. LA PORTA DI CASA ERARDI CON LA SCRITTA “ASSASSINI”. L’ABITAZIONE MESSA IN VENDITA _
Turati. Una serie di palazzine, di
gente che si conosce da sempre, di
impiegati e di piccoli imprenditori, POMPEI. TASK FORCE DEI VIGILI PER LE STRADE CASTELLAMMARE DI STABIA. LO SPORT RACCONTATO A SCUOLA
di persone semplici che conducono
una vita semplice, di bambini che
crescendo insieme si sono trovati
ad essere giovani uomini.
Questa è anche la storia di Ro-
Lotta all’abusivismo, L’atleta olimpionico Amarante
berto Bocchio, il ragazzo che è mor-
to, e di Carlo Erardi, il giovane che
lo ha ammazzato e che adesso si tro-
va in carcere per omicidio. Questa
3 denunce e 2 sequestri incontra gli studenti della “Cosenza”
è anche la storia delle loro famiglie. POMPEI. Tre persone denunciate a piede libero e due manufatti edili abu- CASTELLAMMARE DI STABIA. Una gior- terno di rante, che racconterà in diretta da-
Quella di Roberto, figlio di Carlo, sivi sequestrati. È il bilancio di dell’ennesima offensiva contro il fenome- nata di sport vissuto e raccontato in Progetto vanti ad un pubblico di giovani non
che conduce una piccola azienda no dell’abusivismo edilizio che è stata lanciata dagli agenti della polizia prima persona da un grande cam- Italia, la solo le emozioni vissute prima di
proprio nella strada che è divenuta locale di Pompei. Il lavoro degli agenti del comando di piazza Schettini, pione: la organizza a Castellamma- società una gara, ma anche l’esperienza
la tomba di suo figlio, di Alessan- guidati dal tenente colonnello Salvatore Contaldo e dal maggiore Gaeta- re di Stabia il progetto Telecom Al- d e l condivisa ad Atene assieme ad atle-
dra, la giovane fidanzata in attesa di no Petrocelli, ha condotto alla identificazione di tre titolari di immobili leniamoci alla vita, promotore di un Gruppo ti provenienti da tutto il mondo.
un bimbo, di una famiglia che cer- realizzati in barba alle normative vigenti. Per loro l’accusa è di abusivi- incontro con Catello Amarante (nel- Telecom Telecom Alleniamoci alla vita
ca in tutti i modi, con dignità, di an- smo edilizio. Una dettagliata informativa sull’intero servizio è stata inol- la foto), terzo alle Olimpiadi di Ate- che pro- mette a disposizione degli inse-
dare avanti. E quella di Carlo, ope- trata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata ne come componente dell’equipag- muove gnanti di tutta Italia anche un kit
raio all’Alfa, della signora Giusep- per il seguito di competenza. Due manufatti dislocati nella zona periferi- gio italiano del quattro senza pesi eventi didattico gratuito, strutturato di-
pina - la madre, dipendente delle ca sono stati “sigillati” dai “ghisa” del presidio di piazza Schettino. Il de- leggeri, disciplina canottaggio. La cultura- versamente per venire incontro al-
Poste di via Aldo Moro - e del signor ferimento all’autorità giudiziaria è stato effettuato a carico di due fratelli città avrà quindi occasione di fe- li, socia- le esigenze delle varie fasce d’età.
Raffaele - il padre, pensionato che e un operaio. A. M e L. M. di 80 e 79 anni residenti in via Carlo Alberto. I steggiare un grande protagonista li e spor- Per richiederlo basta contattare il
pure era impiegato in un ufficio po- due, stando a quanto avrebbero accertato i fischietti alle dipendenze del- non solo dello sport campano, ma tivi in numero verde 800175247, attivo dal
stale di San Giorgio. Tutti e tre era- l’ex figlio della Benemerita, Gaetano Petrocelli, avrebbero deciso di rea- anche dello sport nazionale, che è tutto il territorio nazionale. lunedi al venerdi dalle 9 alle 13 e
no finiti in carcere. Carlo accusato lizzare un manufatto di oltre 150 metri quadrati in via Andolfi. Una strut- riuscito a regalare all’Italia una me- Divulgare i valori dello sport tra dalle 14 alle 18. Il materiale propo-
di avere affondato sul corpo di Ro- tura, quest’ultima, composta da tre vani più una terrazza di 15 metri qua- daglia di bronzo davvero meritata. le giovani generazioni: questo lo ne in forma ludico - educativa un
berto una ventina di coltellate. Il pa- drati, il tutto senza autorizzazione. Nonostante la fitta vegetazione che cir- L’appuntamento con Amarante, scopo del percorso educativo, che si interessante percorso alla scoperta
dre e la madre per il fatto di aver condava la casa in costruzione, però, i caschi bianchi hanno notato il ma- nato il giorno di Ferragosto del 1979 arricchisce anche di interessanti in- di valori positivi non solo nello
“coperto”, di aver in qualche modo nufatto ed hanno effettuato un sopralluogo. In via Mariconda è stato de- proprio a Castellammare di Stabia, contri con atleti appartenenti alle sport ma anche nella vita di tutti i
aiutato Carlo. Alcuni vicini aveva- nunciato A. E. di 64 anni residente in via Carrara colpevole di aver rea- avrà luogo questa mattina alle 10,30 discipline più diverse, dove prota- giorni: autostima, solidarietà, coo-
no addirittura accusato la signora lizzato un capannone di circa novanta metri quadrati e disposto su due li- presso la scuola media Bonito Co- gonisti non sono solo i campioni ma perazione, spirito di gruppo e gioco
Giuseppina di avere infierito sul velli senza regolare permesso. L’imput lanciato in sede di Comitato per l’or- senza di via Gabriele D’Annunzio. anche gli studenti che, proprio gra- di squadra con, in più, tanti consi-
corpo agonizzante del giovane, di dine e la sicurezza dal sindaco Claudio d’Alessio è stato prontamente re- L’evento è organizzato da Telecom zie a Telecom Alleniamoci alla vi- gli utili per una sana e corretta ali-
averlo picchiato con un battipanni cepito dai vigili urbani, i cui vertici hanno intensificato i controlli sia nel Alleniamoci alla vita, l’iniziativa ri- ta, hanno occasione di trasformarsi mentazione. Per saperne di più si
nonostante fosse già per terra, ago- centro cittadino che nella periferia rurale. volta a tutte le scuole italiane di in reporter. I ragazzi, infatti, po- può consultare il sito www.teleco-
nizzante. La lite condominiale, se- URBANO CACACE ogni ordine e grado inserita all’in- tranno intervistare dal vivo Ama- malleniamociallavita.it.

BOSCOREALE. IL COSTO COMPLESSIVO DEGLI INTERVENTI È DI UN MILIONE DI EURO BOSCOREALE. LA RICHIESTA DELL’ASSESSORE PERSICO ALLA REGIONE

Area mercatale, affidati i lavori «Contributi anche per le palestre»


BOSCOREALE. Affidati i lavori per la realizzazione del- na municipalità di Boscotrecase, dove ad opera del sin- BOSCOREALE. Una lettera all’assessore regionale allo Sport il grave problema della mancanza di spazi da destina-
l’area mercatale in via Passanti Nazionale. Il costo com- daco Nunziato Manzo e degli assessori, Principio Aiel- e al presidente della relativa commissione consiliare re alle attività sportive, anche, e soprattutto, in chiave
plessivo dell’opera, compresi gli espropri attuati dal- lo e Gabriele Vitiello, è stata realizzata l’area mercata- con la richiesta di modifica della legge regionale sullo di educazione alla legalità. Lo sport praticato nel rispetto
l’amministrazione comunale, si aggira intorno al mi- le in via Nazionale, ha voluto dotarsi di una struttura sport. A farsi promotore della iniziativa l’assessore di delle regole, infatti, può costituire un’ottima palestra di
lione di euro. Un investimento di notevole entità che, all’avanguardia, oltre che per i servizi di cui saranno Boscoreale. Il motivo? La necessità di rivedere la nor- virtù civiche per i giovani. Non a caso l’Unione Euro-
tuttavia, consentirà all’esecutivo che regge le sorti del- dotati gli operatori commerciali, ma anche, e soprat- mativa in materia per consentire il finanziamento di in- pea aveva scelto lo slogan “Muovi il corpo, sforza la
la municipalità vesuviana di risolvere una serie di pro- tutto, per la possibilità di un uso variegato della stes- terventi di ristrutturazione delle palestre scolastiche. La mente” per l’Anno europeo dell'educazione attraverso
blemi. A cominciare da quello della viabilità. L’attua- sa. I 32.000 metri quadrati, “ritagliati” a ridosso del ci- legge regionale oggi lo esclude, impedendo così di po- lo sport. L’obiettivo, nel caso specifico, è far sì che, ol-
le sede di via Settetermini è del tutto inadeguata, oltre mitero cittadino e del vicino cavalcavia della strada ter impegnare risorse nell’immenso patrimonio disse- tre alla passione e alla competizione, lo sport trasmet-
a costituire un ostacolo insormontabile per quanto ri- provinciale panoramica, infatti, saranno utilizzati per minato sul territorio che può essere utilmente utilizza- ta sempre più valori e contribuisca a migliorare l'edu-
guarda la viabilità. L’annuncio è stato ufficializzato dal manifestazioni artistiche e culturali, oltre a diventare to dalle scuole e anche dalle strutture associative. Una cazione. Di qui la mobilitazione dell’esponente politi-
vicesindaco di Boscoreale, Raffaele de Falco nel corso un parcheggio di oltre 150 posti a beneficio del vicino iniziativa, quella dell’esponente della giunta presiedu- co, al quale, si deve la proposta di delibera per la inti-
di un summit con la stampa che si è svolto nell’acco- campo sportivo “Vittorio Pozzo” ed un’area di atter- ta dal professor Vincenzo Cavaliere, che non mancherà tolazione del Palazzetto dello Sport di via Panoramica
gliente sede del dipartimento per la comunicazione raggio per elicotteri della protezione civile e dei vigili di animare un dibattuto tra le forze politiche e sociali al giudice Rosario Livatino, magistrato assassinato per
istituzionale. Moderatore dell’incontro il responsabi- del fuoco nel caso di calamità che richiedessero un in- che operano nei comuni della fascia pedemontana del la sua quotidiana battaglia contro l’illegalità diffusa e per
le Antonio d’Errico. De Falco si è detto soddisfatto del- tervento del genere. Secondo le precisioni i lavori do- Vesuvio. Ove mai l’amministrazione provinciale deci- il quale è in corso il processo di beatificazione da par-
l’ennesima opera pubblica avviata dalla coalizione di vrebbero essere completata entro l’anno. desse di dare seguito all’imput ricevuto, ne potrebbero te della competente congregazione ecclesiastica.
governo. Boscoreale, peraltro, sull’esempio della vici- [CALBO] beneficiare diversi enti. Il tutto, oltre che per risolvere CARMINE ALBORETTI