Sei sulla pagina 1di 1

8 I CRONACA DI NAPOLI venerdì 20 gennaio 2006 GdN

LA CASA DELLE LIBERTÀ INSORGE: «GLI APPALTI AL RIBASSO NON FUNZIONANO, SI CAMBINO I CRITERI»

Caos cantieri a Fuorigrotta, parte la protesta dei cittadini


Un quartiere nel caos a causa dei cantieri. Lavori inter- Consalvo, Terracina, Campi Flegrei, Cupa Starza, Au- tassi d’interessi, finiscono per indebitare ulteriormen-
minabili, gare d’appalto vinte con ribassi al di fuori del- gusto e Pozzuoli, sarebbero stati affidati con gare d’ap- te l’Amministrazione». La causa di queste disfunzioni
la media nazionale. Risultato: auto imbottigliate, cedi- palto con ribassi che si aggiravano intorno al 39-40%. è riconducibile alla parziale riapertura delle strade che
menti del manto stradale, voragini. È lunga la lista dei «Così facendo l’Amministrazione ha senz’altro rispar- non permettono ai lavori di essere completati del tutto,
disagi provocati dai lavori in corso e dalla scarsa ma- miato, affidando gare d’appalto a prezzi stracciati, ma i adducendo così altri problemi che si protraggono nel
nutenzione urbana, che condizionano negativamente la risultati dei lavori sono sotto gli occhi di tutti»: è la de- tempo. «Gli interventi appaltati finora, al netto, superano
quotidianità di migliaia di cittadini. Fuorigrotta, la “por- nuncia di Michele Mosca, consigliere di Forza Italia del i 4 milioni e 500mila euro - ricorda Mosca - Sono soldi
ta della città”, è ridotta ad un girone dantesco pervaso quartiere. «In via Consalvo, ad esempio, i lavori previ- buttati, se si considera che il più delle volte i lavori ven-
da clacson e smog. sti dal bando sono stati modificati, e non sono stati so- gono progettati senza consultare altri enti, quali Arin,
Proprio per questo i consiglieri della Casa delle Libertà stituiti i cordoli dei marciapiedi. Con le Municipalità noi Enel e Telecom, e con il prezzario regionale opere pub-
alla circoscrizione locale si sono riuniti ieri all’hotel Se- diverremo il capro espiatorio di tutti i problemi esistenti bliche del 1990». Un esempio su tutti: in viale Augusto,
rius per elencare alcune delle problematiche derivanti su questo territorio, quindi chiediamo di cambiare i cri- i lavori all’impianto d’irrigazione non è possibile por-
dai lavori in corso sul territorio che si estende da Fuo- teri di assegnazione degli appalti. In più, i fondi per far tarli a termine, in quanto non è stato sottoscritto il con-
rigrotta a Bagnoli, futura Municipalità dell’area flegrea. fronte ai lavori vengono reperiti attraverso mutui acce- tratto con l’azienda per le risorse idriche.
Secondo gli esponenti dell’assise locale, i lavori alle vie si con la Cassa depositi e prestiti, che, anche a causa dei DAVIDE GAMBARDELLA

PALAZZO SAN GIACOMO. IL PAGAMENTO DELLE SPETTANZE A FINE MESE. IL SINDACO: POTREMMO RIVEDERE I CRITERI DI RIPARTIZIONE

Soldi ai dirigenti, valanga di ricorsi


Il ritocco delle indennità non soddisfa i funzionari: impugneremo la delibera
La Iervolino: «Sì al nucleo di valutazione, ma ci sono effetti collaterali».
Il primo cittadino e gli assessori si riuniscono per discutere del caso: dopo le la-
mentele del personale, si lavora ad un maggiore riequilibrio dei fondi. In caso
di modifica, in tanti potrebbero essere costretti a restituire parte dell’indennità.
ed i mugugni. Scontata, dunque, la conseguenza: i di-
GERARDO AUSIELLO
rigenti scontenti presenteranno in tutta probabilità un
Palazzo San Giacomo (nella foto) si prepara a fare i con- regolare ricorso al nucleo di valutazione contestando
ti con una valanga di ricorsi. A presentarli altrettanti di- proprio la discrezionalità in base alla quale vengono ri-
rigenti comunali, quelli che resteranno insoddisfatti dal partite le spettanze. In caso di bocciatura del ricorso, i
“ritocco” delle loro indennità in base alla delibera 5342 “ribelli” potranno seguire il regolare iter amministra-
approvata la scorsa settimana in Giunta e legittimata da tivo: appello al Tribunale amministrativo regionale o,
un accordo sindacale “blindato” da cui è rimasta fuo- in ultima analisi, al Consiglio di Stato.
ri solo l’Ugl. Il provvedimento, in buona sostanza, pre- Il problema, comunque, è reale e concreto, tant’è che
vede l’aumento del Fondo destinato al personale da 5 la tormentata delibera a firma dell’assessore al Perso-
a 9 milioni di euro circa: i soldi in più vengono ripar- nale Pasquale Losa è stata al centro di una serie di riu-
titi tra i funzionari dell’ente in base ad una serie di cri- nioni formali ed informali dell’esecutivo cittadino. L’ul-
teri, per lo più discrezionali. tima si è svolta ieri mattina in sala Giunta. Alla fine il
Si va, dunque, dalla fascia più bassa, quella che per sindaco Rosa Russo Iervolino ed i suoi collaboratori si
intenderci riceve oggi lo stipendio più 26mila euro an- sono avvalsi della facoltà di poter rivedere i criteri di
nui di indennità di dirigenti, che riceverà complessi- ripartizione dei fondi in caso di necessità: potrebbe in-
vamente una maggiorazione di 3mila euro. Stesso di- fatti essere opportuno un maggiore riequilibrio. La par-
scorso vale per la fascia cosiddetta intermedia, che in- tita, dunque, è tutt’altro che chiusa anche perché le la-
tascherà dai 30 ai 34mila euro annui. E, per finire, i più mentele da parte dei dirigenti sono continue e costan- cenda si è pronunciato anche il primo cittadino, che per rito la Iervolino - Capisco, tuttavia, quello che c’è di po-
fortunati, quelli che percepiranno fino a 38mila euro di ti e le indennità sono da ritenersi comunque provviso- primo ha voluto vederci chiaro: «A mio avviso i crite- sitivo nel nucleo: c’è un soggetto terzo che è neutro, non
indennità ogni dodici mesi. Questo il metodo genera- rie. In altri termini: qualora si rivedano le modalità di ri devono essere più legati a chi concretamente è re- risulta coinvolto personalmente, ma non sa concreta-
le. I soldi verranno erogati già a fine mese, il 27 gennaio. ripartizione, allora i soldi stanziati a determinati diri- sponsabile del lavoro di quella persona. Adesso mi sem- mente il tipo di lavoro svolto da un dirigente o da un
Il problema nascerà subito dopo: tra le stanze del Mu- genti a gennaio potrebbero anche essere restituiti dagli brano troppo lontani quelli che fanno la valutazione dai altro. Ma questo è un discorso che non c’entra nulla con
nicipio si prevede, infatti, che saranno tanti i malumori stessi nei mesi successivi. Sulla delicata e spinosa vi- valutati e questo a prescindere dalla delibera - ha chia- gli stipendi» ha concluso.

LA MOBILITAZIONE. SCIOPERO AD OLTRANZA DELLE COMPAGNIE DI NAVIGAZIONE: CAPRI E ISCHIA ISOLATE


No devolution,
Carogasolio, armatori in rivolta Unione e società
si “mobilitano”
Oggi collegamenti tra Napoli e il Golfo in tilt. che bisogna rivedere le politiche precetti una serie di lavoratori per
aziendali in tema di occupazione garantire comunque il servizio, co- Mobilitazione contro la
I “ribelli” chiedono aiuto a Regione, Prefettura e mi- prevedendo quei tagli che si ren- me del resto è avvenuto in altre devolution. Si terrà stamattina
nistero dei Trasporti: «Il settore rischia la crisi». Profi- deranno necessari per evitare pe- circostanze. I trasporti tra Napoli e alle 12 presso l’antisala del
ricolosi dissesti nei bilanci. Ecco le isole del golfo dovrebbero tut- consiglio provinciale di Santa
li potrebbe precettare i lavoratori per evitare il caos. perché, compatti, aderiamo alla tavia essere parzialmente garanti- Maria La Nova, infatti, una
protesta nazionale indetta, su no- ti dalla Caremar. Ma è chiaro che conferenza stampa del comitato
Navigazione Libera del Golfo, Na- stra proposta, dalla Confitarma ciò non potrà bastare. napoletano del “Movimento per
IVAN DE LUCA
varma, Ustica Lines, Enermar, che prevede il blocco totale di tut- Gli armatori, dal canto loro, sono la Costituzione”, per la
Blocco totale dei collegamenti Giuffrè Lauro ed Alicost. La deci- ti i collegamenti gestiti da compa- sempre decisi ad andare avanti per continuazione della raccolta
marittimi ma anche drastica ridu- sione è giunta nel pomeriggio di gnie private a partire dalla giorna- la loro strada, anche se sperano nel- delle firme per il referendum
zione del personale navigante. ieri al termine di una riunione ta di oggi». Ancora: «Si attende l’intervento da parte delle autorità contro la devolution della Lega
Sono questi i primi due provvedi- svoltasi a Roma presso la sede di adesso un intervento immediato e delle istituzioni per la risoluzio- Nord. I luoghi della raccolta
menti che gli armatori privati Confitarma. delle autorità competenti (mini- ne di una “patata bollente” che si firme saranno comunicati in
operanti nel golfo di Napoli hanno «Le nostra aziende - recita a tal stero dei Trasporti, Regioni e Pre- ripete periodicamente e che pro- occasione della conferenza
deciso di adottare per rispondere proposito una nota congiunta de- fetture) che sono state invitate da duce enormi disagi. Del resto la stampa; aderiscono al
all’inarrestabile aumento del prez- gli armatori - si trovano a fronteg- Confitarma ad attivarsi con misu- causa è la stessa: l’aumento incon- coordinamento Verdi, Pdci,
zo dei carburanti ma soprattutto giare da alcuni mesi una situazio- re idonee a preservare l’esercizio trollato del carburante di fronte al Rifondazione comunista,
alla mancata proroga degli sgravi ne gravissima a causa del continuo dei collegamenti marittimi ripri- quale gli operatori del settori invo- Democrazia federalista
contributivi per le navi del registro aumento del costo del carburante. stinando immediatamente gli sgra- cano disperatamente interventi Campana, Popolari Udeur,
ordinario che operano in cabotag- Nonostante i nostri ritenuti allar- vi fiscali e rivedendo le tariffe del- strutturali altrimenti, dicono, «non Associazione Attivamente,
gio. Da questa mattina si ferme- mi l’unica risposta che abbiamo l’armamento pubblico». Si preve- si andrà da nessuna parte e si ri- gruppo Amici di Beppe Grillo,
ranno infatti a tempo indetermi- avuto è stato l’ulteriore danno de- dono, dunque, caos ed inevitabili schia seriamente di mettere in cri- Emily, Filcams, Uil, Acli,
nato i mezzi di Snav, Alilauro, rivato dal taglio degli sgravi con- disagi: i pendolari sperano, tutta- si un settore importante e strategi- Legambiente, Wwf, liberi
Medmar Navi, Alilauro-Gruson, tributivi. Tutto questo significa via, che il prefetto Renato Profili co come il nostro». cittadini. Tra i sottoscrittori il
governatore Antonio Bassolino, il
presidente della Provincia Dino
LA DENUNCIA. FORZA ITALIA ACCUSA: ACCETTA INCOMPATIBILE L’INIZIATIVA. DI PALMA ANNUNCIA: RIDUZIONI DEL 10% PER TUTTI Di Palma, il sindaco di Napoli
Rosa Russo Iervolino, gli
assessori Casimiro Monti e

«Chiarezza su Napoliservizi» Provincia, stipendi “tagliati” Raffaele Tecce e ancora Mario


Staiano, Alfonso Pecoraro
Scanio, Rachele Furfaro, Michele
«Si faccia subito chiarezza sul caso dell’in- l’assessore al Bilancio Enrico Cardillo, al di- Il presidente della Provincia di Napoli, Di- sione dell’amministrazione provinciale di Scudiero, Nora Puntillo, Guido
compatibilità dell’amministratore delegato rettore generale di Palazzo San Giacomo Lui- no Di Palma, ed il presidente del consiglio rispondere immediatamente agli attacchi D'Agostino, Tullio Pironti, Silio
della partecipata comunale Napoliservizi, Ci- gi Massa. «Inoltre abbiamo inviato copia del- provinciale, Enrico Pennella, comunicano dell’opposizione. Del resto il presidente Di Violante, Alex Zanotelli, Rosaria
ro Accetta». Lo affermano il vicecapogruppo l’interrogazione al presidente della com- che, a partire dal mese di gennaio, si è Palma si pone anche in scia con quanto sta De Cicco. Per adesioni al
regionale di Forza Italia Luciano Passariello missione Trasparenza, il consigliere comu- provveduto a ridurre del 10% i compensi cercando di fare, tra mille problemi e dif- coordinamentoprovinciale e
ed il consigliere comunale azzurro Ciro Si- nale Marco Mansueto, per verificare le ano- previsti per il presidente dell’ente, gli as- ficoltà, il Comune di Napoli: con la nuova contatti è possibile inviare e-mail
gnoriello che annunciano di aver presenta- malie da noi evidenziate. A ciò seguirà una sessori, il presidente del Consiglio e gli manovra economica infatti, il bilancio di all’indirizzo di posta elettronica:
to un’interrogazione al sindaco Rosa Russo nostra richiesta di parere tecnico all’Avvo- stessi esponenti dell’assemblea di Santa previsione 2006, l’assessore alle Risorse costituzione_napoli@libero.it. La
Iervolino. «Nonostante la sua funzione di catura municipale visto che il regolamento Maria La Nova. In questo modo Palazzo strategiche Enrico Cardillo ha annunciato conferenza stampa sarà
vertice, Accetta risulta dipendente dalla stes- consiliare comunale per le nomine di cui agli Matteotti punta ad inaugurare un regime di il taglio del 10% agli stipendi di sindaco, l’occasione per illustrare le
sa società e nello stesso tempo dipendente articoli 32 e 36 della legge 142/90 e dell’ar- rigore economico e fiscale dopo le accuse assessori e consiglieri ed addirittura del prossime iniziative del
del Comune di Napoli, così come affermato ticolo 46 dello Statuto comunale sancisce e le polemiche sollevate dai rappresentanti 50% alle consulenze esterne. L’unica ec- centrosinistra e della società
in una replica alla nostra denuncia dal pre- “che non può essere nominato designato a della Casa delle Libertà che hanno critica- cezione è però rappresentata dalla delibe- civile per sensibilizzare
sidente della Napoliservizi» proseguono i quelle nomine chi si trovi in rapporto di im- to Di Palma e company per le spese a loro ra a firma dell’assessore Pasquale Losa che l’opinione pubblica sul tema
forzisti che chiedono chiarimenti anche al- piego con l’ente presso il quale dovrebbe es- avviso eccessive lanciando l’allarme sui dà il via libera all’aumento delle indennità della riforma della Costituzione
l’assessore al Personale Pasquale Losa, al- sere indicato» concludono. conti in “rosso” dell’ente. Da qui la deci- per moltissimi dirigenti. italiana, pesantemente osteggiata
dai partiti dell’Unione.