Sei sulla pagina 1di 27

il

www.ilpiccologiornale.it

PICCOLO
Settimanale dinformazione
Non riceve alcun finanziamento pubblico

Giornale

Direttore responsabile Sergio Cuti Direttore editoriale Daniele Tamburini Societ editrice: Promedia Soc. Coop. via Del sale 19 Cremona Amministrazione e diffusione: via S. Bernardo 37/a Cremona tel. 0372 435474 Direzione e redazione via S.Bernardo 37/a Cremona tel 0372 454931 redazione@ilpiccologiornale.it Stampa: I.G.E.P. Srl - Industria Grafica Editoriale Pizzorni - Cremona pubblicit: Immagina srl tel. 0372 435474 direzione@immaginapubblicita.it Aut. del Tribunale di Cremona n 357 del 16/05/2000 Poste Italiane S.p.a. Sped. in A.P.-45%-art. 2 comma 20/B legge 662/96 Cremona Numeri Arretrati: http://www.immaginapubblicita.it

Edizione chiusa alle ore 21

Anno XIII n. 35 SABATO 6 LUGLIO 2013

Periodico 0,02 copia omaggio

MEGLIO PERRI DELLA SUA GIUNTA


Cremona non stata rilanciata, molte promesse sono rimaste inattuate, ma si riconosce al sindaco Perri attenzione ai cittadini e impegno
VOLERE E POTERE
di Daniele Tamburini

I risultati del nostro sondaggio sulloperato dellamministrazione comunale a meno di un anno dal rinnovo del Consiglio comunale

a pagina 4

LEDITORIALE

oter preconizzare il futuro. Poter avere una lampada magica, con cui fare luce e dare risposta a timori e sfiducia, e, magari, costruire un po' di speranza. Ce la faremo? "Il peggio passato", era il refrain di qualche settimana fa. Adesso, non c pi molta certezza. Ma peggio di cos, com possibile? ci si domanda. E allora arrivano gli esempi, il rischio Argentina, il rischio Grecia. L'Europa - ma, quando diciamo cos, chi indichiamo? La Merkel, la Banca centrale, le lobbies ... O chi altro? - l'Europa, dicevo, sembra che, a volte, giochi con noi un po' come il gatto fa col topo, e alterni il bastone e la carota. Sarebbe davvero bello se vedessimo un colpo di reni del governo, la schiena dritta, l'affermazione di una sovranit piena. Ma qualcuno sostiene che questo non sia pi possibile: il concetto di sovranit nazionale molto mutato, i poteri sovranazionali sono forti. E, a proposito di poteri che si percepiscono in grado di condizionare l'azione di governo, anche locale, si leggano i risultati del sondaggio sull'amministrazione Perri. Meglio il sindaco della sua giunta, lopinione comune, che va per la maggiore. Lui una brava e onesta persona, alla mano, sempre pronto ad ascoltare i cittadini (e questo senz'altro vero). Ma chi lo circonda che non funziona, dice la gente. Gi. Peccato, per, che la nomina degli assessori sia di esclusiva competenza del sindaco. O no? E allora, chi causa del suo mal ... perch volere potere.
SPECIALE - IL GRANDE FIUME

CONTRO LA CRISI TUTTI IN CAMPEGGIO Per le vacanze tre milioni e mezzo di italiani scelgono tenda e camper
a pagina 3

MAGAZINE

Il Piccolo vi propone il Ricettario dEstate, che dalla prossima settimana sar disponibile in diversi punti di distribuzione e nella nostra redazione al costo di 1 euro.

Maggioranza, frattura sul commercio

IN COMUNE

Rette nelle scuole, i genitori chiedono pi gradualit

COMUNE PRONTO AL DIALOGO

PROVINCE

a pagina 5

a pagina 6

Nuova discarica e inceneritore, stop dalla Regione

CONSIGLIO REGIONALE

CASALMAGGIORE

a pagina 16

Rifiuti, chi non differenzia pagher di pi


a pagina 7

a pagina 6

SPORT
CALCIO - LEGA PRO BASKET - LEGA A VOLLEY FEMMINILE

SI PU TORNARE A FARE IL BAGNO NEL FIUME PO

Cremo: preso Loviso ora lobiettivo Elvis Abbruscato


a pagina 23

Alcuni imprenditori locali e il gruppo Arvedi salvano la Vanoli


a pagina 24

Con Alessia Gennari la Pom continua a puntare sui giovani


a pagina a pagina 25 26

Ddl per aggirare la pronuncia della Consulta, ma intanto Giunta sempre pi a rischio

CREMONA
SAN MARTINO DELLARGINE

Parte il palio per la miglior birra

Scatta domenica la sda tra i dodici birrici artigianali italiani che si contenderanno il palio domenica 7 luglio. A partire dalle ore 11 il pubblico potr degustare oltre 30 tipologie differen-

ti di birre proposte. Una kermesse innovativa per il sollazzo dalla calura estiva. Maggiori informazioni su facebook "Palio dei Birrici" e su www. paliodeibirrici.it

CONTRO LA CRISI Secondo uno studio della Coldiretti, sei famiglie su dieci hanno preventivato un budget inferiore ai mille euro

erdurando la crisi, un numero sempre maggiore di italiani ha deciso per unestate low cost, trascorrendo la vacanza in tenda, roulotte o camper, per conciliare le esigenze di indipendenza e di flessibilit con quelle del risparmio. E quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dellindagine Ipr Marketing, nella quale si evidenzia che, comunque, anche per questo tipo di vacanza allaria aperta sara' pi breve e siu svolgera' in mete pi vicine. Quasi sei famiglie italiane su dieci (58 per cento) hanno preventivato complessivamente un budget inferiore ai mille euro e, di queste, ben il 18 per cento pensa di spendere meno di 500 euro. Inoltre, solo la met degli italiani in vacanza (51 per cento) si rivolera' a ristoranti, trattorie, agriturismi e pizzerie, e una minoranza del 7 per cento si affider a bar o fast food, ma una percentuale elevata (il 32 per cento) prevede di cucinare da s, in tenda, roulotte o camper. Ritorna infatti il picnic in spiaggia, dove secondo l indagine i cibi pi gettonati sono la frutta (77 per cento), i panini (61 per cento), le verdure (19 per cento), i piatti pronti (17 per cento) come pasta e riso freddo, pasticcio e lasagne, ma non manca chi sceglie altro come salumi, formaggi o la carne in scatola, uno dei prodotti-simbolo delle gite anni 70. Lofferta turistica made in Italy ha colto - sostiene la Coldiretti - questa opportunit e lungo tutta la penisola

Questestate si torna alle vacanze anni 70: tenda e camper per 3,5 milioni di italiani
di Michele Scolari

Ferie: chi ha orecchie per intendere... intenda


Una notte gratis nelle soste en plain air
Questanno, grazie allaccordo tra Apc-Associazione Produttori Caravan e Camper e Coldiretti, gli agriturismi Campagna Amica di Terranostra, aderenti allintesa offriranno la sosta gratuita per una notte ai camperisti che approfitteranno della ristorazione. Visitando le sezioni soste en plein air del sito www.sceglilcamper. it e link - servizi utili del sito www. terranostra.it possibile scoprire i primi 126 agriturismi Campagna Amica di Terranostra che, aderendo allaccordo di programma siglato tra Apc-Associazione Produttori Caravan e Camper e Coldiretti, metteranno a disposizione dei turisti itineranti in camper (a noleggio o di propriet) la sosta gratuita per una notte. Linteresse per lagricampeggio favorito - continua la Coldiretti - dalla possibilit di conciliare la vacanza allaria aperta con il gusto di assaggiare cibi locali del territorio a chilometro zero direttamente dai produttori agricoli. Una opportunit che solo gli agriturismi italiani possono offrire, conclude il presidente di Terranostra Tulio Marcelli, nel sottolineare che lItalia lunico paese a poter offrire 242 prodotti riconosciuti dallUnione Europea, 4.671 specialit tradizionali censite dalle regioni, mentre sono 517 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica.

Ritorna anche il pic-nic al posto del ristorante

saranno disponibili servizi, aree di sosta e campeggi al mare, nelle citt darte, in montagna ed anche in campagna. Secondo elaborazioni di Coldiretti su dati Istat, negli ultimi sette anni sono aumentate di quasi il 50 per cento le piazzole di sosta rese disponibili dagli agriturismi italiani, che si sono attrezzati per cogliere le nuove esigenze. Abruzzo, Puglia, Campania e Veneto sono le regioni con la maggiore offerta di un fenomeno, che pero diffuso lungo tut-

ta la penisola. Si stima che in Italia siano presenti almeno mille agricampeggi che rendono disponibili quasi 8mila piazzole di sosta particolarmente apprezzate dagli amanti della vacanza all'aria aperta. Molte aziende agrituristiche di Terranostra si sono attrezzate con lofferta di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione di spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia, ricorrendo eventualmente solo all'acquisto dei prodotti aziendali di

campagna amica. Le aree di sosta camper presenti in Italia al di fuori dei campeggi sono circa 2000, di cui il 69% aree attrezzate, il 18% camper service e il 13% punti di sosta non attrezzati. E il Nord Italia ad ospitare il maggior numero di aree di sosta, con il 45,1% delle aree totali, di cui 21% al Nord Ovest e 24,1% al Nord Est, seguito dal Centro e dal Sud, rispettivamente con il 26,5% e il 28,4%, secondo il Rapporto nazionale sul turismo in camper e in caravan 2013, dell'Associazione Produttori Caravan e Camper.

Sabato 6 Luglio 2013

Cronaca Nostro sondaggio: sono molte le e-mail giunte in redazione. I favorevoli e i contrari
A un anno delle elezioni molte sono le critiche allamministrazione comunale, ma tanti cittadini difendono il sindaco
di Laura Bosio ono decine le risposte pervenute alla nostra redazione in merito al sondaggio, proposto nello scorso numero, circa l'amministrazione Perri, a un anno dalle prossime elezioni. E i cittadini sono divisi su questo tema, anche perche' alcune recenti decisioni assunte dall'amministrazione hanno suscitato numerose critiche. Dalle mancate promesse come il riordino di via Dante e della Ztl, alle pi recenti decisioni, come l'incremento di molte tariffe e soprattutto l'introduzione di un costo per le scuole per l'infanzia. All'inizio credevo in Perri, in questa giunta che si presentava come quella del cambiamento, della novit... Invece sono rimasta delusa, perch alla fine non accaduto nulla di nuovo. La citt continua a essere immersa, come prima, nella sua immobilit e staticit perenni l'opinione di Daniela. A criticare il fatto che Cremona stia diventando sempre pi una "citt-dormitorio" sono soprattutto i giovani, che non vedono iniziative atte a riportare la citt ad essere viva e attiva cos racconta Michele. Dello stesso parere Elisabetta, secondo cui la cultura assolutamente trascurata, non ci sono iniziative che valorizzino le bellezze artistiche e il patrimonio culturale di Cremona. C' chi, come Andrea, parla di una giunta "in ritardo", che per i primi tre anni non ha mosso un dito e che ora sta mettendo a soqquadro la citt per rispettare le promesse elettorali; o, ancora, chi convinto che tali promesse non siano state affatto rispettate si indigna Elisa. Perri aveva parlato di rilanciare la citt, di sistemare la viabilit, di risolvere il problema della Ztl, invece nulla di tutto ci stato fatto. Sul mancato rilancio di Cremona sono molti a intervenire. Secondo Carlo A. di questo passo si chiuderanno i battenti. Avete provato a girare in citt? Al

Un salotto per Cremona, riaperto il bando per i finanziamenti

S
Il Comune ha riaperto il bando Un salotto per Cremona, a sostegno degli investimenti e lo sviluppo dei servizi delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi del Distretto del commercio di Cremona. Il Distretto ha ottenuto da Regione Lombardia un finanziamento di 50.000 euro, a valere sul 4 bando regionale per i Distretti del commercio, da utilizzare per la concessione di contributi alle imprese del commercio, del turismo e dei servizi, per investimenti finalizzati alla riqualificazione estetica dei fronti commerciali. Il Comune di Cremona, quale ente capofila del distretto, ha quindi provveduto ad emanare un primo bando, per lerogazione dei suddetti contributi. La presentazione della domanda di accesso al bando possibile esclusivamente tramite linvio dellistanza di contributo utilizzando la posta elettronica certificata. Listanza di contributo dovr essere inoltrata all'indirizzo di posta elettronica certificata reindustria@pec.it. Le domande possono essere presentate fino allesaurimento della disponibilit finanziaria e comunque fino alle ore 12 di mercoled 31 luglio. Eventuali richieste che pervenissero nel periodo compreso fra la data di esaurimento delle risorse e il 31 luglio 2013 saranno inserite, in base allordine di presentazione, in una lista di riserva, a cui si attinger in caso di successive rinunce, decadenze o risparmi di spesa. Il bando finalizzato alla riqualificazione estetica coordinata di facciate, vetrine, insegne delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi operanti allinterno del distretto e allo sviluppo di servizi in comune volti a soddisfare le esigenze degli acquirenti, dei turisti e dei cittadini residenti. La dotazione finanziaria del bando ammonta a 50.000 euro, di cui 28.585 euro gi assegnati, 21.414 euro ancora disponibili.

La Giunta Perri piace sempre meno

di fuori delle ore di punta sembra un mortorio. La pensa cos anche Alessandro R., che da tempo ha smesso di passare le serate in citt. Preferisco andare a Crema, che decisamente pi vitale. E se c' chi che, come Matteo, ritiene che il sindaco non abbia assolutamente idea di quello che succede davvero in citt, troppo impegnato a rincorrere gli eventi mondani per fare un giro in centro e vedere il mortorio che diventato, molti danno la colpa alla giunta, salvando per Perri. Come Elena: E' vero, in citt le cose non vanno bene, ma la colpa non del primo cittadino, bens delle persone di cui si circondato. L'assessore Nolli sta facendo il sindaco-ombra dice Alessandro P. Prende lui le principali decisioni e Perri le subisce in silenzio. E' il caso, come ricordano molti cittadini, della recente decisione di introdurre una retta per la scuola materna. Conosco Perri e non credo avrebbe preso una simile decisione a cuor leggero: la colpa di Nolli sostiene Ettore.

60% 35% 5%

Insomma, se la fiducia nella giunta vacilla, quella nel sindaco per molti ancora un punto fermo. Perri dovrebbe prendere in mano la situazione e non permettere a tutti di fare quello che vogliono afferma Sonia. E' una brava persona e ha davvero a cuore la citt, lo dimostra sempre spiega Marco T. Spesso cammina per la citt, parla con i suoi cittadini come un padre con i propri figli. Sar forse merito suo se ancora molta gente si fida di lui e apprezza l'operato della giunta. Molti dimenticano tutto quello che stato fatto in questi anni dice Pietro. A partire da piazza Marconi, una questione che questa giunta ha chiuso quando chi l'ha preceduta non ne era stata in grado. Perri ha permesso la nascita di un nuovo polo di attrazione per la citt, ossia piazza Marconi e il Museo del violino, che valorizzano le peculiarit storiche di Cremona afferma Marco B. Se avremo un rilancio del turismo sar solo merito loro. Quanto ha fatto e sta facendo questa

giunta sotto gli occhi di tutti aggiunge Martina. Finalmente la citt vedr sparire i tanto odiati passaggi a livello, e questo lo dobbiamo a Perri. E ancora c' chi lo apprezza perch finalmente si data una svolta alla mobilit sostenibile: In questi anni sono state realizzate nuove piste ciclabili che Cremona aspettava da tempo, come quella del Boschetto si complimenta Sara. Per quanto mi riguarda posso dire solo bene di questa giunta: quando ho avuto bisogno di essere ascoltato il sindaco c'era, si reso disponibile ed anche venuto di persona a verificare il problema che avevo segnalato sottolinea Carlo M. Quello di molti cittadini per il sindaco vero e proprio affetto. Mi capitato diverse volte di incrociarlo e fermarmi a parlare con lui: non nega mai a nessuno la sua attenzione e il suo impegno. Per Anna facile attaccare qualcuno che lavora: solo chi non fa nulla non commette errori. E' facile per l'opposizione criticare: loro in tanti anni di governo della citt non hanno mai fatto nulla. In sintesi fatte cento le email pervenute in redazione circa il 60% si dichiara critico verso loperato dellamministrazione; mentre circa un 35% si schiera decisamente a favore. Il restante 5% mantiene una posizione tutto sommato equidistante.

Cronaca
Polo di via Mantova: il consigliere comunale Maschi (Pdl) vota a favore della mozione Pd, contraria allarea commerciale

Sabato 6 Luglio 2013

di Laura Bosio

egano che ci sia una spaccatura in Consiglio comunale, i membri del gruppo consiliare del Pdl. La pensa diversamente, invece, il Pd, secondo cui il fatto che Domenico Maschi - consigliere comunale con delega al commercio - abbia votato a favore della mozione del Partito Democratico in cui si chiedeva l'eliminazione dell'area commerciale nell'ambito del polo produttivo di via Mantova, sarebbe un chiaro segno della crisi di maggioranza. Le cose che non vanno sono tante, ma passano sotto silenzio attacca il capogruppo del Pd, Maura Ruggeri. Si tratta di decisioni pesanti, come quelle di concedere ulteriori aree per lo sviluppo di insediamenti produttivi a ridosso delle abitazioni. Decisioni che per, alla resa dei conti, con gli emendamenti presentati dal Partito Democratico, tuttavia, hanno portato ad un punto di rottura. La rottura con le categorie del commercio tra i principali sponsor del sindaco Perri in campagna elettorale - continua Ruggeri -. A questo proposito trovo assurda la resistenza di questa Giunta rispetto al nuovo polo commerciale, di via Mantova, che si aggiunge alle quote di commerciale gi previste presso la cittadella dello sport e presso la ex Scac. Una presa di posizione incomprensibile perch in aperta contraddizione con quello che la stessa maggioranza ha sempre ribadito rispetto alla necessit di investire sul commercio in centro storico e di puntare sulla qualit urbana come elemento di attrazione economica. Un emendamento, quello del Pd, che potrebbe passare sotto silenzio, in quanto respinto, ma che invece assume molta importanza, visti i voti a favore del consigliere Maschi e del consigliere del gruppo misto Vacchelli, ma anche le astensioni di Centofanti e Ghidotti. Un episodio che, secondo il Pd, spacca politicamente una maggioranza traballante che, attraverso il voto sull'emendamento Pd, lancia pesanti avvertimenti interni, attenta per a non rompere troppo gli equilibri e che, nella minaccia del tutti a casa, trova, come sempre, la ragione fondamentale della sua ricomposizione. Maura Ruggeri difende anche la discussa posizione dei consiglieri del Pd

Domenico Maschi: La creazione di nuovi poli commerciali non aiuterebbe a riportare la gente allinterno della citt. Ma la maggioranza non a rischio
E il sindaco Oreste Perri, nel corso del consiglio, ha provveduto a chiarire che la Variante non prevede in nessuna parte del territorio alcun nuovo centro o polo commerciale o Grande struttura di vendita. La Variante nel suo complesso riduce il consumo di suolo di circa 600 mila metri quadri e prevede la riduzione complessiva di oltre 16.000 mq di aree commerciali destinate alle medie strutture di vendita con una redistribuzione in misura meno concentrata delle stesse; la destinazione di nuove aree commerciali prevista in misura residuale rispetto agli ambiti a cui appartengono ed sempre accompagnata dallo strumento dei cosiddetti pacchetti localizzativi. Perri ribadisce che la Variante introduce la possibilit, sino ad oggi negata, di consentire medie strutture anche nel centro cittadino, per incentivare potenziali nuove attivit commerciali che vivacizzino il centro cittadino. Pertanto reputo che qualunque paragone tra queste previsioni e i centri commerciali o le grandi anzi grandissime strutture di vendita presenti sul nostro territorio, sia un paragone errato ma soprattutto destituito da qualunque elemento di verit. Sono certo che i cittadini e gli operatori apprezzeranno limpegnativo ed approfondito lavoro svolto dallAmministrazione comunale che, a nostro parere, li metter nella condizione di essere pienamente protagonisti nella vita della citt, pur nelle difficolt generali del momento. Inoltre, il nuovo strumento urbanistico sar in grado di accompagnare lo sviluppo della citt nei prossimi anni, spingendo Cremona verso un nuovo dinamismo: la finalit favorire la crescita e la promozione della citt attraverso un progetto coordinato conclude il sindaco.

Grane in Consiglio comunale Frattura nella maggioranza?

corso garibaldi pedonalizzazione, ancora polemiche e tanti dubbi


E' polemica anche sulla pedonalizzazione di corso Garibaldi, come emerso dall'interrogazione presentata in consiglio da Giacomo Zaffanella, che chiede di sospendere l'iter. Si sta procedendo in modo non organico andando ad intervenire sulle linee del trasporto pubblico, su alcune decisioni di viabilit e su progetti futuri senza affrontare con una visione d'insieme l'intera materia ha sottolineato il consigliere, che ribadisce quanto l'imposizione dall'alto di scelte in materia di viabilit dovrebbe venire scartato a favore di modalit che prevedano il confronto preventivo con i soggetti che quotidianamente vivono ed operano nella zona. Da diversi anni questa amministrazione sta valutando la pedonalizzazione del corso anche sulla scorta di numerose firme raccolte da parte dei commercianti ha risposto l'assessore Luigi Amore, che ribadisce l'impegno profuso dal Comune nel raccogliere dati e confrontarsi con gli utenti. Le categorie economiche, ma anche i commercianti singolarmente presi, sono stati ampiamente coinvolti; mentre per quanto riguarda i residenti, non essendo presente un Comitato di quartiere di quellarea, si ritenuto sufficiente il confronto pubblico recentemente tenutosi. Inoltre non appena saranno disponibili le necessarie risorse economiche, provvederemo al rifacimento del manto stradale. I commercianti hanno pi volte ribadito di desiderare la pedonalizzazione, tanto da spostare il dibattito sull'estensione dell'area pedonale: sono numerosi, infatti, coloro che chiedono di arrivare fino al Cittanova, anzich solo fino all'incrocio con via Villa Glori. Una soluzione che per il momento non attuabile, come spiega Domenico Maschi: Pedonalizzare fino al Cittanova imporrebbe una revisione importante della circolazione, delle abitudini nonch del trasporto pubblico. Senza contare che il costo per l'arredo urbano, indispensabile per rendere pi bella l'area pedonale, si moltiplicherebbe, e in questo momento il Comune non pu sostenere una simile spesa. Per questo oggi siamo pronti per arrivare solo fino a via Villa Glori. Ci non toglie che si possa studiare una nuova estensione in un secondo momento.

Domenico Maschi

Maura Ruggeri

che erano assenti durante la votazione dell'emendamento. Il Pd ha fatto la propria parte con coerenza, le assenze di tre consiglieri, peraltro giustificate ed annunciate con largo anticipo, non avrebbero comunque cambiato l'esito del voto, la cui responsabilit da ascriversi totalmente alla maggioranza. Una crisi che non affatto reale, secondo quanto afferma invece Maschi, che definisce "sterile" la polemica innescata, pur non ritrattando le considerazioni fatte nel corso del consiglio provinciale, quando ha deciso di votare per l'eliminazione dell'area commerciale. In citt vi sono gi numerose aree commerciali autorizzate che ancora non sono partite: Ex Armaguerra, Scac, Cardaminopsis, ecc. Ritengo che approvare un'altra area di questo tipo non costituisca un valore aggiunto, soprattutto in un momento in cui diventa particolarmente importante valorizzare le peculiarit del commercio del centro storico cittadino. Per Maschi, in sostanza, la creazione di nuovi poli commerciali non aiuterebbe a riportare la gente all'interno della

citt. Al contrario, ben vengano le medie strutture di vendita all'interno dei confini cittadini. La protesta del consigliere contro questo aspetto del Pgt, tuttavia, non compromette affatto la maggioranza, a parere dell'interessato: Una spaccatura si crea nella mancata condivisione di un bilancio o di altre questioni importanti, e si basa su motivazioni sostanziali e profonde. E non questo il caso. E' normale che in un gruppo politico possa esservi una divergenza di vedute, anche all'interno di una stessa maggioranza. L'impegno di Maschi proprio quello di rilanciare il commercio cittadino, rispondendo all'appello a lui fatto dalle stesse associazioni di categoria. Bisogna capire quale sia la migliore strada da percorrere in una citt come Cremona. Dobbiamo chiederci se ad aumentare la popolazione giovane oppure quella anziana, e in base a questo affrontare le nostre scelte. Secondo me per una citt in cui l'et media tende a innalzarsi, risulta pi importante sostenere il commercio di vicinato, piuttosto che le grandi strutture commerciali.

Sabato 6 Luglio 2013

Cronaca

I genitori chiedono alla politica di reperire le risorse necessarie ad evitare le nuove tariffe per lanno scolastico 2013/14
Il Comune apre rispetto al tema dell'incremento delle rette, ma la tensione resta alta e l'attenzione rivolta al Consiglio comunale dell'8 luglio, quando si dovr discutere il provvedimento. Il Comitato spontaneo di genitori delle scuole dell'infanzia di Cremona, che da un paio di settimane ha avviato una raccolta firme per bloccare il provvedimento, ha incontrato nei giorni scorsi gli assessori Roberto Nolli e Jane Alquati, che si sono dimostrati disponibili a un dialogo. I genitori, nel ribadire la propria contrariet al nuovo regolamento approvato il 24 giugno, chiedono a tutte le forze politiche di poter reperire le risorse economiche necessarie ad evitare per l'anno scolastico 2013/14 le nuove tariffe. La contrariet dei genitori si giustifica nell'impossibilit per le famiglie, ad oggi, di scegliere un servizio alternativo, avendo iscritto i propri figli alle scuole dell'infanzia comunali, secondo le date di scadenza (febbraio 2013), quando il regolamento prevedeva la frequenza gratuita per la scuola dell'infanzia fanno sapere in un comunicato i membri del Comitato, che ribadiscono il fatto che le iscrizioni sono ormai chiuse, sia per l'ingresso alle scuole materne statali, che per le scuole paritarie. Nel corso dell'incontro, Nolli e Alquati hanno espresso la propria disponibilit ad avviare un percorso di concertazione con i genitori al fine di condividere i criteri di compartecipazione alle scuole dell'infanzia per l'anno scolastico 2014/2015. Riteniamo che, attraverso questa disponibilit

Aumento rette scolastiche, Comune disponibile al dialogo


da parte dell'amministrazione, si sottolinei l'emergenza del tema famiglie e scuola dell'infanzia a Cremona, e ribadiamo la piena disponibilit al confronto su questo tema da parte dei genitori attraverso modalit e forme da definire conclude il comunicato. Il Comitato spontaneo dei genitori continua intanto nella raccolta delle firme, che saranno consegnate in Comune luned 8 luglio. In occasione del la seduta del Consiglio, i genitori hanno organizzato, in Piazza del Comune e in Cortile Federico II, a partire dalle ore 17 una manifestazione a sostegno della propria posizione dal tema: "Difendiamo i servizi per l'infanzia". Durante tale iniziativa saranno organizzati momenti ludici e di intrattenimento per i bambini.

Una mozione approvata allunanimit in Consiglio regionale blocca ogni intervento: bisogna cambiare rotta
Alessia Manfredini: Limpianto di Cremona dovr andare verso la sua fine naturale. Ora bisogna incrementare la differenziata

Stop ad ampliamento inceneritore e nuova discarica


di Laura Bosio
La discarica di Malagnino

na mozione approvata all'unanimit in Consiglio regionale ferma la realizzazione del nuovo inceneritore e della discarica di Malagnino (attualmente bloccata da una sentenza del Tar). In sostanza, si frena sulla realizzazione di nuovi impianti, e una seconda mozione chiede di puntare maggiormente sulla raccolta differenziata e sul riciclaggio. La prima mozione, proposta da Mauro Parolini, capogruppo Pdl, impegna la Giunta a definire criteri che stabiliscano il limite di sostenibilit della localizzazione di discariche su un medesimo territorio. Fra i criteri per la localizzazione e allinterno del piano regionale per la gestione dei rifiuti, si introduce un fattore di pressione, per evitare che dora in avanti si verifichino situazioni di concentrazione di impianti in una stessa area. Cosa accadr quindi? Sulla base di una proposta del gruppo M5S, formulata da Gianpietro Maccabiani, la Giunta regionale valuter la possibilit di sospendere le autorizzazioni di nuove discariche fino a quando tali criteri non saranno determinati. Accanto a questo, il Consiglio regionale ha poi approvato la mozione che impegna la Giunta lombarda ad incentivare le politiche di riduzione, riciclaggio e raccolta differenziata dei rifiuti urbani; a prevedere un sistema integrato di raccolta, trattamento, riciclaggio e smaltimento che abbia come obiettivi la marginalizzazione del conferimento in discarica e lincenerimento dei rifiuti; a non consentire progetti di ampliamento (in termini di capacit di smalti-

Alessia Manfredini

Maria Grazia Bonfante

Tares, interrogazione del Pd: Il Comune dica quanto coster in pi


Dopo che, nei giorni scorsi, il Comune ha avviato la distribuzione degli avvisi di pagamento della Tares, il Pd ha depositato un'interrogazione - a firma Alessia Manfredini, Caterina Ruggeri e Roberto Poli - per capire qualcosa di pi su una tariffa di cui per ora si sa ben poco. Riteniamo utile che la Giunta Perri spieghi nel dettaglio le scelte che intende compiere fanno sapere i firmatari, che pongono all'Amministrazione alcuni sostanziali interrogativi, tra cui quale sia l'effettivo aumento percentuale medio previsto della tariffa passando da Tarsu a Tares. I firmatari chiedono anche: come il Comune intende ripartire la tariffa tra le abitazioni residenziali e le attivit commerciali e imprese; quali agevolazioni e esenzioni intende proporre in base all'art 14 del DL 201/2011; come intende organizzare lestensione del servizio di raccolta differenziata a partire dal 1 gennaio 2014, quando verr presentato il piano di comunicaziomento rispetto ai quantitativi ad oggi effettivamente trattati) di impianti quali quelli di Desio, Dalmine, Brescia, Cremona, Trezzo sullAdda, Corteolona. Questo per Cremona significa lo stop alla realizzazione dell' inceneritore e della nuova discarica. Quella di Malagnino gi bloccata da una sentenza del ritorio comunale come gi adottato in tantissime realt della provincia di Cremona si legge nel documento, in cui si ricorda che nel piano economico finanziario per il triennio 2013/2015 c unintegrazione che riguarda il passaggio alla raccolta differenziata porta a porta sulla totalit del territorio comunale a partire dal 2014, congiuntamente ad un potenziamento del servizio di spazzamento e lavaggio strade, e sono indicati per gli anni 2013/2015 maggiori costi, per lanno 2013 di 9.994.955 euro, per lanno 2014 di 11.047.352, e lanno 2015 di 11.277.447. Secondo il Pd, in sostanza, dai dati non emerge una volont di cambiare completamente le modalit di raccolta e potenziare il servizio di raccolta a porta a porta. Basti pensare alla riduzione del personale (da 91 a 88 addetti) e delle attrezzature (da 72 a 70). In sostanza quella che emerge non certo la volont di puntare sulla raccolta differenziata concludono i consiglieri. Insomma, la volont politica di andare in quella direzione, almeno a livello regionale, sembra esserci. La Giunta e lassessorato in particolare ha tra laltro detto lassessore allAmbiente Claudia Terzi si sono impegnati affinch le previsioni di costante incremento della produzione rifiuti, ormai ampiamente

ne del nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta su tutto il territorio; se i cassonetti verranno eliminati definitivamente dalle strade dal 1 gennaio 2014. Da diversi anni la raccolta differenziata ferma al 50% e il servizio denominato porta a porta non stato esteso su tutto il ter-

Incentivare le politiche di riciclaggio

Tar, che da ragione ai proprietari agricoli della zona, in quanto l'intervento non stato programmato in maniera adeguata - sottolinea Alessia Manfredini, consigliera comunale del Pd di Cremona. Inoltre i tempi sono stati tirati troppo in lungo. A questo proposito la Regione ha approvato il ricorso al Consiglio di Stato contro tale sentenza. Per quanto riguarda l'inceneritore, la mozione avr l'ef-

fetto di bloccarne l'ampliamento previsto. Poich delle due linee attualmente presenti una ormai obsoleta, si andr fino alla naturale fine dell'impianto, andando verso l'efficientamento di quanto gi c' - spiega Manfredini - Nel frattempo bisogna mettere in campo un forte impegno sulla raccolta differenziata porta a porta, che a Cremona paurosamente indietro rispetto ai comuni vicini

Premi ai Comuni pi virtuosi nella differenziata

superate e ereditate dai precedenti atti di programmazione, non legittimino prima dellapprovazione del Programma Regionale di Gestione dei rifiuti la realizzazione di interventi impiantistici tesi a garantire un maggior conferimento di rifiuto urbano indifferenziato agli impianti. A tal fine, lesecutivo sta predisponendo una modifica alla legge di settore affinch tutte le autorizzazioni rilasciate prima dellapprovazione del Piano siano considerate alla luce dei nuovi scenari previsionali. Intanto, il coordinamento provinciale di Salviamo il Paesaggio, diretto da Maria Grazia Bonfante, esprime forte soddisfazione: In vista delle revisione dei Piani rifiuti sia regionale che provinciale, fondamentale che anche i nostri amministratori locali percepiscano l'importanza di andare verso un cambiamento, adempiendo le direttive europee su queste tematiche, che finora sono state disattese. Allora questa mozione deve diventare parte integrante dei nuovi piani rifiuti. Tanto pi che i sindaci dovrebbero lavorare sulla prevenzione alla produzione di rifiuti, mentre invece a Cremona si sta ancora cercando di aumentare la differenziata. Per noi si apre allora uno scenario in cui necessario ripensare completamente le logiche portate avanti sinora, e in questo contesto il sindaco a doversi mettere in gioco e assumersi le proprie responsabilit. Il documento, presentato dal Movimento 5 Stelle chiede infine di prevedere interventi di incentivazione o di disincentivazione (agendo anche sul sistema delle tariffe e sul sistema delle convenzioni con gli impianti di smaltimenti) per i Comuni che rispettano le percentuali di raccolta differenziata.

Via Brescia, finalmente i lavori di riqualificazione del manto stradale


Dopo i numerosi articoli apparsi su "il Piccolo" sulle disastrose condizioni del manto stradale di via Brescia, nel tratto di competenza provinciale, sono finalmente partiti - e gi in dirittura d'arrivo - i lavori di risistemazione e ribitumazione della strada stessa. Un investimento decisamente importante, pari a 500mila euro, che rientra nel pacchetto di interventi di riqualificazioni stradale che riguardano tutto il territorio provinciale, dal Cremasco al Casalasco. Tra gli interventi in cantiere ci sono tratti di strada nelle

Un intervento che vale 500.000 euro

zone di: Bordolano, Cignone, Casalbuttano fa sapere Leoni, assessore provinciale, che ribadisce l'impegno della Provincia nel portare avanti un lavoro complessivo di riqualificazione e manutenzione delle strade provinciali, secondo una graduatoria stilata sulla base dell'effettivo grado di problematicit del tratto stradale, del traffico che vi scorre e della sicurezza della strada stessa. Quello di via Brescia l'intervento pi importante tra quelli in cantiere. Al termine verr rifatto un tratto della circonvallazione di Ro-

becco d'Oglio verso Corte dei Cortesi, per poi spingersi verso Castelvisconti e Borgo San Giacomo. Questa solo una parte dei numerosi interventi in programma. Si tratta di azioni fondamentali per ripristinare la sicurezza dei tratti stradali interessati. Per risanare tutte le strade provinciali bisognose di intervento sarebbero necessari 13 milioni di euro. La Provincia sta quindi portando avanti un piano che prevede di intervenire ogni anno con una parte di stanziamento, fino ad arrivare alla completa riqualificazione delle strade provinciali.

Cronaca

Sabato 6 Luglio 2013

Consiglio fissato per la fine di luglio: ma resta aperto il caso assenteismo nella maggioranza
Torna lipotesi di cancellazione dellEnte e a Cremona si somma alle tensioni interne al Pdl
rovince s, province no. Dopo che mercoled la Consulta aveva bocciato il decreto varato dal Governo Monti riguardante tali enti (costituzionalmente illegittimo) ieri arrivato il colpo di scena. Nel primo pomeriggio circolata la notizia secondo la quale il Consiglio dei Ministri ha dato via libera ad un disegno di legge costituzionale per labolizione delle province. Il ddl abroga il termine province da tutti gli articoli della Costituzione che menzionano la parola province e rimanda ad una legge che, ovviamente nellambito delle competenze degli altri enti locali, ripartir le funzioni che oggi sono in capo alle province, ha aggiunto il presidente del Consiglio Enrico Letta, che ha confermato lindiscrezione sul suo profilo Twitter affrettandosi a precisare che i lavoratori e le funzioni degli Enti verranno salvaguardati. Auspico che il Parlamento approvi il pi rapidamente possibile il ddl costituzionale che abroga le province - ha soggiunto il premier. - Questo tema ha creato e crea nella pubblica opinione un sentimento di sfiducia nei processi decisionali. Se la parola Province rimane nella Costituzione ogni provvedimento finisce in un vicolo cieco. Per questo partiamo con lordine giusto: questo ddl costituzionale cancella la parola Province dalla Carta. Secondo una nota emessa da Palazzo Chigi al termine del Consiglio, le province saranno soppresse entro sei mesi dalla data in entrata in vigore della legge costituzionale. Dunque, sulla cancellazione delle province il Governo ci riprova e a Cremona, in corso Vittorio Emanuele, torna ad aggiungersi unulteriore magagna a quelle ancora aperte dal caso delle assenze tra i banchi del

Provincia e Giunta sempre pi a rischio


di Michele Scolari

Oggi si chiude il Rally circuito di Cremona


La sesta tappa della serie ACI in programma questo fine settimana dal capoluogo lombardo. Due le giornate di gara: venerd 5, il via alle 21 dalla centralissima Piazza del Comune e prova spettacolo al circuito San Martino del Lago; sabato 6 la conclusione alle ore 21.30 dopo la disputa delle restanti nove prove speciali. Al via i big del campionato ed il quinto appuntamento del Trofeo A 112 Abarth. Ledizione 2013 di quelle che segner la storia di questa particolare rievocazione, proponendosi con un format nuovo. Negli ultimi anni, il Rally Circuito di Cremona si anche distinto per aver mantenuto la formula notturna, tipica degli anni Settanta e Ottanta, ma le contingenti esigenze derivanti dal particolare momento storico economico, hanno indotto gli organizzatori ad abbandonare questa unicit. La manifestazione cos parzialmente ristrutturata, si riserva per di tenere alto lo spettacolo rallistico attraverso la coreografica partenza da Piazza del Comune, venerd 5 alla sera, e la disputa della prima prova speciale presso il Circuito di San Martino del Lago alle porte di Cremona. Lindomani, sabato 6 giugno, in programma la vera giornata di gara articolata sulle nove prove cronometrate sugli Appennini tra Parma e Piacenza. 75,480 il chilometraggio delle dieci frazioni cronometrate che costituiscono lossatura di una gara che nel totale si sviluppa complessivamente in 411 chilometri, e che terminer facendo ritorno, sabato sera, dal punto di partenza del giorno precedente e sito nel cuore del centro storico di Cremona.

Il consigliere Giuseppe Torchio

Lo sfogo di Agazzi (Pdl): Le assenze rallentano i lavori


Il Consiglio provinciale fissato al 26 lulgio, la Lega non staccher la spina, tuttavia il problema delle assenze tra i banchi del Pdl non per nulla risolto. E indubbio - commenta Antonio Agazzi - che il problema delle assenze, che io avevo tentato di risolvere incontrando lopposizione paradossale proprio della triade Salini-Malvezzi-Gallina, stato acuito, presumibilmente, dalle vacanze programmate dai vari Consiglieri (ma in ferie vanno anche i Consiglieri di opposizione, Comune di Cremona doPdl la scorsa settimana, quando erano saltati due Consigli nel giro di tre giorni (marted 25 e gioved 27 giugno). Ora, dopo la convocazione dellUfficio di Presidenza mercoled, sembra che la data del 26 di luglio riesca a conciliare i vari impegni dei consiglieri, dalle ferie gi programmate ai doppi incarichi. E ancora incerta invece la doppia convocazione del Consiglio, richiesta per questo mese dallopposizione, visto che da maggio che si marca visita: il responso arriver mercoled prossimo. Comunque, nonostante il consiglio sia stato fissato e la Lega abbia scelto di non cet!), e produce evidenti effetti di rallentamento dei lavori del Consiglio Provinciale: cosa assolutamente biasimevole, dato che bisogna avvertire, sul piano etico, il dovere di onorare i mandati elettorali e di non essere d'intralcio al funzionamento delle Istituzioni e al lavoro amministrativo. In pi, anche sorvolando circa il fatto che sia stata coinvolta la mia persona, con una delicatezza degna di tre rinoceronti, mettere in atto certe discutibili operazioni, con il concorso determinante di chi oggetto di un percorso di verifica per assenze ingiustificate consecutive - conclude Agazzi - non mi sembra politicamente calmierante. Le partite che sono in agenda (il Piano delle Alienazioni, la variante parziale del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, il Piano Cave, il Piano Tariffario per lacqua, ecc.) - sono per certi versi ostiche: avrebbero richiesto un clima diverso, in seno al Pdl e alla Maggioranza. Ma, forse, sono io pieno di limiti e hanno ragione le aquile. poi della privatizzazione dell'acqua pubblica e, infine, del Piano Regolatore di Cremona, delle nuove aree commerciali e del Piano Territoriale darea dellAlto Cremasco. Pu darsi che Parigi valga bene una Messa, con riferimento alla tenuta della Giunta Maroni, in Regione. Per tengano presente che gli elettori non dimenticano. Mi domando se questo risponda a seriet e rispetto istituzionale, soprattutto oggi che la Consulta ha deciso che le Province devono andare avanti. Se vorranno abbandonare lo spirito da primo della classe, noi ci siamo.

staccare la spina (per non compromettere un sodalizio che dura da anni aveva dichiarato la scorsa settimana il capogruppo del Carroccio, Francesco Chioda), secondo molti limpasse della fibrillazione in seno al Pdl rimane viva e attiva. La fibrillazione della maggioranza non una novit prosegue Torchio. E una maggioranza che ha viaggiato con una sorta di benevola copertura mediatica. Prima la rottura con la Lega, poi nello stesso gruppo Pdl. Salini ha potuto contare su aiuti in-

La Lega sembra terrorizzata dallidea della crisi

sperati anche dalla minoranza che, in molte occasioni, avrebbe potuto mettere il dito nella piaga ma per sensibilit istituzionale di fronte agli incerti destini dellente, si fatta carico di non fare cadere la Giunta. La stessa sensibilit dovrebbe essere dimostrata dalla maggioranza dove la Lega, invece, sembra terrorizzata allidea di una crisi alla vigilia della scadenza amministrativa. Ma ognuno si assume le sue responsabilit, anche sulla questione prima della tariffa idrica,

Il 15 giugno, il Lions Club Castelleone si ritrovato per il dodicesimo e conclusivo meeting annuale tenutosi presso il ristorante Le tre rose nella serata concomitante con lo scambio delle cariche lionistiche del sodalizio. Liniziativa ha visto la gradita presenza della Dirigente dellIstituto P. Sentati di Castelleone, dei genitori e dei ragazzi distintisi per meriti durante lultimo anno scolastico e premiati con la consegna di tre borse di studio del compianto nostro socio Alfredo Morari. Il Presidente Eugenio Clerici ha coinvolto nella premiazione lincoming Presidente e Past Governato-

Lions Castelleone, meeting al ristorante Le Tre Rose


re Distrettuale Adriana Cortinovis, che ha avuto modo di ringraziare i soci presenti per la fiducia accordata e per limpegno che egli riserver alle iniziative di solidariet del Club. Nella stessa serata sono stai presentati tutti i futuri officers, che coadiuveranno il Presidente per tutta lannata, che sar contraddistinta da una sicura e sentita partecipazione, come lo stata per la serata, vissuta con convivialit e amicizia da parte di tutti i numerosi partecipanti, soci ed ospiti. Ed stato con entusiasmo che il neo Presidente del sodalizio Adriana Cortinovis ha ringraziato i soci e previsto una riunione sin da luglio, affinch vengano trattate le linee guida con il Consiglio che sar impegnato in importanti Services locali ed internazionali. Lapice della serata coinciso con il riconoscimento che il Past Presidente Internazionale Wing-Kun Tam ha voluto che fosse consegnato ad Adriana quale importante riconoscimento per la leadership che ha caratterizzato lanno di Governatorato Distrettuale da lei presieduto. Adriana ha inoltre insistito sui valori che accompagnano tutti i ragazzi vincitori, ispirati al rispetto profondo delletica delle competenze.

Tre borse di studio agli alunni pi meritevoli dellultimo anno scolastico

Sabato 6 Luglio 2013

Cronaca

Finalmente la primavera arrivata, e con essa la voglia di muoversi, viaggiare, passare un fine settimana fuori porta e fare le prime vacanze. Il Cta Acli promuove una serie di gite e viaggi per tutti i gusti. Fino al 28 luglio - Turni settimanali e quindicinali al Mare in Calabria a Scalea presso lHotel Village Club Santa Caterina 4****. Dal 07 luglio al 04 agosto Soggiorni con turni quindicinali ad Andalo presso lHotel Stella Alpina 3***. Dal 29 luglio al 04 agosto Soggiorno in Val Venosta con incantevoli Escursioni. Dal 7 al 17 agosto - Tour di Ferragosto dedicato alle Citt anseatiche e Danimarca. Si visiteranno: Hildesheim, Hannover, Amburgo, Kolding, Odense, Nyborg, Soro, Copenaghen, Roskilde, Hillerod, Frederiksborg, Helsingor, Lubecca e Berlino. Dal 10 al 17 agosto - Tour di Parigi e castelli della Loira. Si visiteranno: Bourges, Orleans, Chenoceaux, Amboise, Blois, Chartres, Versailles, Parigi e Reims. Dal 20 al 25 agosto - Tour della Polonia. Si visiteranno: Wadowice, Auschwitz, Cracovia, Breslavia e Czestochowa. Dal 27 al 29 agosto - Tour alla scoperta di Lubiana, Lago di Bleb, Grotte di Postumia e Skofia Loka. Dal 01 al 08 settembre Soggiorno al mare, in Puglia, presso il Rosa Marina Resort 4****. Durante il soggiorno si effettueranno Escursioni a Ostuni, Locorotondo e Alberobello. Dal 02 al 07 settembre e dal 09 al 14 settembre - Pacchetto comprensivo di due turni di viaggio per le cure termali a Salsomaggiore e Tabiano. Dal 16 al 21 settembre Tour alla scoperta dellAlbania. Si visiteranno: Durazzo, Kruja, Tirana, Ardenica, Saranda, Butrinto e Gjirokastra. Dal 19 al 22 settembre Minicrociera nellarcipelago toscano con la visita dell Isola dElba, dellIsola del Giglio e di Pisa. 22 settembre - Giornata dedicata al complesso del Sacro Monte di Varallo (Patrimonio Unesco) definito la Nuova Gerusalemme tra arte, antichit e storia. Dal 27 al 29 settembre Tour Istria, itinerario dellepoca veneziana. Si visiteranno: Parenzo, Pola, Isole Brioni e Rovigno. Dal 27 al 29 settembre Tour Istria, itinerario dellepoca veneziana. Si visiteranno: Parenzo, Pola, Isole Brioni e Rovigno. 29 settembre - Giornata dedicata a Bellagio un vero e proprio Paradiso tra scorci, ville e natura. Dal 08 al 12 ottobre - Tourpellegrinaggio a San Giovanni Rotondo. Si potranno vedere inoltre: San Marco in Lamis, Monte SantAngelo, Castel del Monte e Canosa di Puglia. Le iscrizioni e tutte le informazioni relative agli eventi saranno fornite presso la sede di via Cardinale G. Massaia, 22 o contattando i numeri di tel. 0372.800423, 800429. Sito: www.ctacremona.it

Michele Pescina: Cos ho sfidato le Dolomiti


Sono ventisette, su oltre 9mila concorrenti di 52 nazionalit, i ciclisti cremonesi che la scorsa domenica 3 luglio hanno sfidato le dolomiti, nella 27 edizione della Maratona dles Dolomites, la granfondo ciclistica pi blasonata e ambita dEuropa. Di quei 27 cremonesi che, con cosce dacciaio e volont nicciana, hanno sfidato i sette passi dolomitici Pordoi, Sella, Campolongo, Falzarego, Gardena, Valparola, Giau, Michele Pescina, della A.d.s. Cicli Priori, ci ha raccontato le sue impressioni sulla regina delle Granfondo internazionali. E la mia prima partecipazione alla Maratona Dles Dolomites. Ho fatto la preiscrizione quasi per caso, senza pensare nemmeno ad un possibile sorteggio per uno dei 9000 ambiti posti. Invece domenica 30 giugno eccomi in griglia di partenza, con le mani e le gambe intorpidite dal freddo ma con la voglia di partire per que-

Il racconto di uno dei ventisette partecipanti cremonesi alla Maratona dles Dolomites

Michele Pescina (Asd Priori)

sta incredibile avventura. Quest'anno la Maratona la mia sesta gran fondo, lultima di una serie iniziata a febbraio a Laigueglia, in questo mio primo anno di riscoperta della bicicletta. Gi dai giorni precedenti (e non me ne vogliano gli organizzatori delle altre bellissime manifestazioni) si capisce come mai tutti gli anni ci siano pi di 30 mila richieste di partecipazione all'evento. Quando durante la

gara si sentono gli elicotteri della Rai volare sulle nostre teste, si prova l'emozione d'essere paragonati, per un giorno, a quei professionisti che possiamo vedere solo in tv. Ho scelto il percorso lungo, pensando di godermela fino in fondo, perch potrebbe non capitarmi mai pi di vivere un'esperienza cos. Si parte, e subito ci sono i primi blocchi lungo la strada del passo Campolongo e del Pordoi.

Siamo in tanti, e bisogna fare lo slalom tra coloro che hanno un passo pi lento, cercando di non essere toccati da chi invece ha la necessit di spingere a tutti i costi per fare il tempo. Il Sella e il Gardena fatti tutti d'un fiato, per poi lanciarsi di nuovo sul Campolongo. Dopo aver avuto la possibilit di superare un grandissimo Alex Zanardi che si cimenta nel percorso medio, ci buttiamo a tutta velocit verso il

Giau, con la voglia e il timore d'affrontarlo, pensando di non avere gamba a sufficienza. In tutte queste ore un panorama da togliere il fiato, quasi da vertigini tutte le volte che si alza lo sguardo verso la cima delle montagne. Alla fine l'ultimo ostacolo, il Falzarego e il Valparola, e poi gi a tutta verso l'arrivo. Tutto questo accompagnato da una splendida giornata di sole, che ha fatto dimenticare velocemente il freddo patito in griglia di partenza. Superato il traguardo, la soddisfazione d'avercela fatta, d'aver compiuto una piccola impresa. Alla fine rimane la gioia d'aver fatto parte di un grandissimo evento, e la malinconia nel vedere gli addetti smontare le transenne, gli stand, il village al traguardo. Mesi di attesa e poi in troppo poco tempo tutto finisce. Non vedo lora d'essere gi nel 2014, per cercare di far parte di nuovo di questa bellissima avventura.

Sensi unici non ben segnalati, code, ingorghi: commercianti e automobilisti protestano

Lavori in corso, via Brescia nel caos


di Laura Bosio

poche settimane dall'avvio dei lavori per l'eliminazione del passaggio a livello di via Persico si presentano gi i primi problemi. La protesta arriva dai commercianti della zona, che denunciano i disagi della nuova viabilit approntata in zona per lo svolgimento dei lavori. Niente da ridire sul progetto di eliminazione dei passaggi a livello, che mi sembra decisamente importante e indispensabile. Il problema la programmazione della viabilit di questa zona per il periodo dei lavori sottolinea Massimo, titolare del ristorante Beccofino. Il problema pi grosso che dal rond di via Persico non vi alcun cartello che segnali la viabilit modificata, per cui chi imbocca la via Persico si trova costretto a girare in via Esilde Soldi, che ora a senso unico, perch non vi sono alternative. Questo spesso significa, per gli automobilisti, infilarsi in un ingorgo, che si forma ogni qualvolta il semaforo rosso o peggio il passaggio a livello abbassato. Arriviamo al punto che molte persone non rispettano i sensi unici, passano dove non dovrebbero oppure fanno inversione e tornano indietro spiega ancora Massimo. Questo ovviamente danneggia anche le attivit commerciali, perch questo caos non induce certo le persone a fermarsi. Sono passato dal fare 150 coperti al giorno a farne 90, non

Leliminazione del passaggio a livello fondamentale, ma ci vuole pi attenzione nel gestire la viabilit provvisoria

una situazione accettabile. E come me tanti altri negozianti di questa zona sono arrabbiati. E la situazione rischia di degenerare, perch le persone che sono costrette a restare in coda a lungo spesso litigano e si creano momenti di forte tensione. La soluzione? Secondo il titolare del Beccofino basterebbe mettere un paio di vigili a gestire la situazione, almeno per un certo periodo. E' importante che la gente impari come muoversi in questo caos viabilistico. Dello stesso parere anche il titolare del negozio di abbigliamento Immagine Moda, collocato all'angolo tra via Brescia e via Esilde Soldi, ossia in uno dei punti pi caotici. Davanti al mio negozio assisto

spesso a scene incredibili, di automobilisti che quasi vengono alle mani, esasperati dalle code infinite. Ritengo che sia assolutamente necessario fare questi lavori, ma mi chiedo: possibile che non si possa sistemare meglio la viabilit? Al primo impatto, per chi passa di l, diventa difficile raccapezzarsi. Sapevamo che questa operazione avrebbe comportato delle difficolt, anche dal punto di vista commerciale, con calo di clienti. Tuttavia credo che se le cose fossero state segnalate meglio gli effetti sarebbero stati meno pesanti. Se dobbiamo soffrire per il bene della citt, che almeno le istituzioni dimostrino una maggiore responsabilit nei nostri confronti. Soprattutto a fronte del fatto

che la via Brescia nel corso degli anni stata ripetutamente interessata da importanti lavori, che l'hanno penalizzata durante il loro svolgimento. I nostri colleghi del centro spesso si lamentano, ma noi commercianti di via Brescia e dintorni ne abbiamo passate veramente tante. Anni fa venne realizzato il ponte della tangenziale. Poi tre anni fa vi furono i lavori per il ponte sulla roggia che costeggia la strada, e anche in quel caso furono dolori. Ora ci troviamo di nuovo nel mezzo di un grosso progetto infrastrutturale, con tutte le conseguenze del caso. Come ho detto giustissimo fare i lavori, noi commercianti vorremmo solo un po' pi di attenzione nei nostri confronti.

Saldi estivi al via da oggi, ma le previsioni del Codacons sono pessime


Al via da oggi i saldi dell'estate 2013 per la Lombardia (insieme a Piemonte, Veneto, Liguria, Toscana e Sardegna). Tuttavia le prime stime del Codacons sono tutt'altro che confortanti: secondo l'associazione dei consumatori i saldi per l'estate andranno male, molto male. Si prevede infatti un calo del 13% rispetto allo scorso anno, con picchi del -20% per i negozi pi piccoli. Secondo le stime la spesa media per scontrino rester contenuta tra i 78 e gli 85 euro, e solo il 47% delle famiglie potranno permettersi di approfittare degli sconti estivi. Gli unici a fare la differenza, nelle grandi citt come Roma e Milano, saranno i turisti stranieri, che continueranno a fare shopping e spendere cifre interessanti.

CINEMA
Programmazione settimanale settimanale Programmazione
Cremona
Spaziocinema Cremonapo (0372-803674) www.spaziocinema.info

Il film della settimana

The lone ranger


boy, polvere, proiettili, dinamite e strada ferrata sono i veri protagonisti di questa nuova pellicola Disney che tra una battuta e vari assurdi fuori programma, rivitalizza il genere western, ultimamente troppo bistrattato dallHollywood catastrofica. Anche se molti fan, molto probabilmente, rivedranno una scopiazzata alla saga pi fortuna sui pirati, The Lone Ranger piacer a tutte le et proprio perch riesce a mescolare saggiamente una spettacolarit sfrenata a un linguaggio semplice ed efficace, lasciando libert di pensiero e di riflessione su una delle pagine pi nere scritte dai coloni americani. Buona visione! Federica Palmisano

Filo (349.8310931) Il caso Kerenes crema Porta Nova (0373-218411) www.multisalaportanova.it The Lone ranger World War z 2D-3D L'uomo d'acciaio Il grande orso Blood Star trek Dino e la macchina del tempo

L'uomo d'acciaio Blood

Salvo World War Z 2D-3D Doppio gioco Questi sono i 40 The Lone Ranger Dino e la macchina del tempo Chaplin (0372-453005) Chiusura estiva

pieve fissiraga Cinelandia (0371-237012) www.cinelandia.it Argo Blood


Doppio gioco L'uomo d'acciaio La quinta stagione

Salvo Star trek

The Lone Ranger Treno di notte per Lisbona World War z

Il team della saga Pirati dei Caraibi si riunito per dar vita a questa nuova gustosa pellicola che pu allietare questo fine settimana di vera estate (si spera!). Regista, sceneggiatori, produttori e interprete un inconfondibile Johnny Depp portano sul grande schermo la leggenda dellirreprensibile giustiziere mascherato del west, Lone Ranger, e del suo fedelissimo amico indiano, Tonto. Lamicizia tra i due non nasce subito ma solo in seguito alla volont di un cavallo bianco, considerato il Padre indiano, che riconosce in John Reid, uomo di legge, educato in citt, lo spirito errante al quale sar affidato larduo compito di rendere il selvaggio west un posto migliore. Indiani, cow-

Regia: Gore Verbinsky Cast: Armie Hammer, Johnny Depp, Ruth Wilson, Tom Wilkinson, Helena Bonham Carter

Lettere & Opinioni


Per dire la vostra, scrivete a: lettere@ilpiccologiornale.it cremasco@cuticomunicazione.it

Sabato 6 Luglio 2013

"

casalmaggiore

Perch la musica in piazza a cos alto volume?


Egregio direttore, quando la fiera di Piazza Spagna era la fiera di Piazza Spagna, le giostre suonavano, allietando i loro clienti, solo canzonette. Ora non pi cos, perch la fiera stata messa anche nel contesto dei Gioved destate, i fragorosi Gioved destate dove in piazza Garibaldi e vie adiacenti impera il dum dum a decibel insopportabili. Tre punti musicali in circa 200 metri. Il programma della fiera assomiglia sempre pi a quello de La Baia: tributi ai rockettari pi rumorosi. Il duopolio Pro Loco-La Baia, a buon intenditor... Gli intoccabili (protetti da chi?) la fanno da padroni. Non parliamo poi delle giostre sempre pi rumorose. Da chi devono farsi sentire? Sappiamo tutti che c la fiera! Per loro la regolamentazione dei decibel non esiste? A far da cornice a tutto questo stata la manifestazione gioiosa delle comunit indiane. Io, sottolineo, non ho niente contro queste persone. Mi appello per allamministrazione comunale che, per i fatti che coinvolgono i nostri Paesi, non era il caso di fare ci. Bastava solo rimandare a quando tutto era risolto. Mi sono sentito leso nel mio orgoglio di marinaio, estraniandomi dallessere cittadino di Casalmaggiore. Ma il sindaco diplomaticamente accontenta tutti, meno il sottoscritto quando reclama per la musica alta e lorario troppo in l. Non abbassiamo sempre la testa. In rappresentanza della Marina Militare non parteciper pi a nessuna manifestazione patriottica come quella del 4 novembre e del 25 aprile. Viva la Marina Militare, viva lItalia. Ennio Grassi Casalmaggiore ***

Casa dolce casa: come evitarne il pignoramento


Buongiorno avvocato, le chiedo se esistono dei rimedi per evitare che la propria casa di propriet venga aggredita e sottoposta ad esecuzione forzata da parte dei creditori. Vanni *** Per evitare lesecuzione forzata e dunque lipoteca e il successivo pignoramento della casa di propriet si pu ricorrere allistituto del diritto di abitazione previsto dal codice civile allart. 1022. In particolare, il diritto di abitazione conferisce al titolare il diritto di abitare una casa limitatamente ai bisogni propri e della sua famiglia. Inoltre, esso un diritto strettamente personale ed in quanto tale non pu essere ceduto a terzi. Per sfuggire al pignoramento della propria casa, dunque, lei potrebbe intestarne la propriet in favore di un familiare, o di un amico, o persona di fiducia e riserva-

moglie molto arrabbiati per laccaduto e che, questa volta, non sono riusciti a farla franca. Maria Pia Superti Gerre de Caprioli

A cura di Emilia Rosemarie Codignola*

"

regione lombardia

Chiediamo alla Giunta Maroni trasparenza e non slogan vuoti


fare attenzione, tuttavia, alla situazione debitoria del soggetto (amico o familiare che dir si voglia) a cui si trasferisce la nuda propriet del bene. Gli eventuali creditori del nuovo proprietario dellimmobile, infatti, nonostante il diritto di abitazione del vecchio proprietario, possono tranquillamente agire contro il nuovo proprietario e dunque iscrivere ipoteca ed eseguire un pignoramento sulla casa. Il creditore del nuovo proprietario, in altre parole, pu sottoporre ad esecuzione forzata il bene come se fosse libero dal diritto di abitazione. *Avvocato Stabilito del Foro di Milano emiliacodignola@libero.it
Egregio direttore, nei giorni scorsi, nel corso di una conferenza stampa, il governatore Roberto Maroni ha fatto il punto sui primi 100 giorni della legislatura regionale tra slogan buoni solo per le strategie di marketing aziendale e promesse elettorali dellultimo minuto. Tra i suoi slogan vuoti come detto fatto, la Lombardia del fare, poche chiacchiere, tanti fatti e risorse, la Lombardia ha investito pi di 20 milioni al giorno per i suoi cittadini, o peggio, la Regione della concretezza. Tra le promesse elettorali dellultimo minuto del governatore in affanno, un bel rompiamo le catene del patto di stabilit e entro fine legislatura cancelleremo i ticket sanitari. La concretezza evidentemente non si deve misurare nei numerosi non commento del presidente alle domande che gli sono state sottoposte nel corso della conferenza stampa; nulla infatti ci dato di sapere sui rapporti burrascosi allinterno della maggioranza, sulle nomine vacanti di decine di enti, sulla costituzione formale della macroregione, una sua promessa elettorale da realizzare entro i primi 100 giorni non mantenuta e sulla struttura che si vorr dare ad Aler. Per il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Lombardia, la giunta Maroni non fa altro che riproporre loperato della giunta Formigoni. Maroni e la sua maggioranza sono in affanno e i suoi toni da campagna elettorale non fanno ben sperare per il futuro. Vorremmo che i rapporti di maggioranza fossero chiariti pubblicamente e non con telefonate a Berlusconi o minacce a mezzo stampa. Chiediamo a Maroni di darci un esempio concreto della tanta decantata intenzione di questa Giunta alla massima trasparenza e non slogan vuoti. Silvana Carcano Capogruppo M5S Lombardia ***

re per se il diritto di abitazione, che considerato dalla giurisprudenza maggioritaria come impignorabile e non soggetto ad ipoteca. A questa conclusione si giunge anche confrontando la norma di cui allart. 2810 cod. civ., che descrive i beni che possono essere oggetto di ipoteca, fra i quali, appunto, non contemplato il diritto di abita-

zione. Secondo questa norma, possono essere ipotecati, infatti, i beni immobili, lusufrutto di beni immobili, il diritto di superficie (ossia il diritto di propriet della costruzione quando il suolo di un altro soggetto), il diritto dellenfiteuta e quello del concedente sul fondo enfiteutico, le rendite dello Stato, le navi, gli aeromobili, gli autoveicoli. E bene

"

servizi comunali

La scuola un diritto di tutti i bambini


Egregio direttore, la scuola un diritto di tutte le bambine e di tutti i bambini (come diceva Ferrante Aporti) non solo di quelle famiglie che non dichiarando redditi o redditi bassi si assicurano i posti nelle scuole materne ed asili nido comunali a discapito delle famiglie nelle quali i genitori lavorano entrambi (pagando le tasse entrambi) e si devono rivolgere a strutture private pagando rette che si aggirano attorno alla met dello stipendio. Se la scuola un diritto di tutti i minori, si creino altre strutture per consentire ai cremonesi di poter usufruire dei servizi comunali. Ermes V. e Sergio D. Cremona ***

porre alternative e fare la domande giuste. Per esempio: dove finiranno gli avanzi di bilancio? Perch ci sono degli avanzi notevoli di bilancio. E allora uno pensa: ma se avanzano soldi, allora perch ci tagliano gli asili? Tutti in Consiglio comunale luned 8 luglio dalle 8 fino a notte fonda, con un momento forte gestito dai genitori e basta alle ore 17 in piazza e in cortile Federico II. Una aspirante nonna ***

Vogliamo chiarimenti sulla questione contributi


Signor direttore, dopo il caso di alcuni dirigenti scolastici di istituti cremaschi in merito al fatto che spingano le famiglie al pagamento dei cosiddetti contributi, teoricamente volontari, il Movimento 5 Stelle ha depositato presso la Camera dei Deputati uninterpellanza scritta al ministro dellIstruzione. Riportata agli onori della cronaca locale e anticipata da alcuni comitati studenteschi, la notizia stata oggetto di interrogazione al fine di chiedere quali siano le posizioni del ministro circa la situazione negli istituti della citt di Crema e, qualora fosse vera la cosa, quali misure intenda adottare nei confronti degli eventuali responsabili. Il Movimento 5 Stelle ritiene che il diritto allo studio, costituzionalmente riconosciuto, non debba essere trattato e si augura che tale azione parlamentare possa dare risvolti positivi a tutta la pubblica istruzione e che i diritti dei nostri studenti possano uscire illesi da questa assurda situazione. Danilo Toninelli Deputato del Movimento 5 Stelle ***

"

scuole cremasche

"

lunedI in consiglio

Daremo battaglia sino alla fine contro le rette agli asili pubblici
Egregio direttore, laltra sera gran parte delle componenti sociali della citt si sono incontrate per affrontare insieme il problema dellintroduzione delle rette nelle scuole materne. Grande partecipazione. Gli interventi hanno focalizzato tutti gli aspetti del problema, da quelli educativo-filosofici a quelli socioeconomici, politici e pragmatici. Il che pensare e il che fare. Ci sono, concretamente, delle possibilit di dar battaglia entro settembre, se tutte lavoreremo al 1000% per dimostrare che non siamo marionette e sapremo pro-

Bravo Alloni perch ti batti per il bene della citt di Crema


Egregio direttore, dai banchi di centrodestra del Consi-

"

punto di vista

glio comunale di Crema, dove ho lonore di rappresentare da circa un anno quella quota di cittadini che mi hanno votato, vorrei richiamare la politica locale ad atteggiamenti buoni per risolvere i problemi e le aspettative dei residenti, liberandosi dai pregiudizi di parte. In questo senso vedo gi lo sforzo e le competenze di molti colleghi, ma vedo anche troppi tatticismi e giochi partigiani di squadra, volti prioritariamente a consolidare immagini di cartapesta di apparati partitici, che pure sono indispensabili in una convivenza democratica, purch mai prendano il sopravvento agli interessi dei cittadini e del territorio. In questo senso vorrei per esempio dare merito ad un personaggio della mia controparte, Agostino Alloni, gi collega consigliere in Comune a Crema e che ora siede nei banchi del Partito Democratico nellassise della Regione Lombardia, per il deciso, intelligente e costante interessamento a difesa dei servizi del nostro circondario, come suo dovere del resto: tribunale, procura e ospedale in prima fila. Sappiamo, infatti, che questi presidi fondamentali del nostro territorio sono messi a rischio da politiche dissennate e demagogiche, che vorrebbero farci credere essere ispirate da ragioni di risanamento del debito pubblico statale e invece sono palliativi. Ben altre sarebbero le strategie di risanamento! In momenti cos difficili sul piano economico e sociale, di arretramento su tutti i fronti, vedersi sottrarre due servizi cos storici, cos primari e cos identificativi della stessa entit cremasca, per aggregarli a Cremona, non pu lasciare indifferente nessuno, men che meno i rappresentanti eletti sul territorio. Per questo stimo molto le prese di posizione chiare e pubbliche di Agostino Alloni, ma lo vedo un po solo come rimasto troppo solo il presidente dellOrdine degli Avvocati, dott. Aiello, quando ha dovuto riprendere le osservazioni semplicistiche e inopportune del presidente della Repubblica sulla questione tribunali sopprimendi. Chiedo pubblicamente agli altri attori dello scenario politico locale,

Pizzetti, Fontana, Comaroli, Bordo, Lena, Malvezzi e Toninelli, che dai cremaschi hanno ottenuto consensi, di essere altrettanto chiari e coraggiosi nel prendere posizione, perch solo da comportamenti cos incisivi e fondamentali il cittadino di Crema e del circondario potr trarre giudizi di merito quando sar chiamato alle urne, superando egli stesso gli steccati dei partiti. Per ora posso dire: bravo Alloni, hai il mio pieno apprezzamento!. Tino Arpini Consigliere comunale Solo cose buone per Crema ***

"

testimonianza

Bravo chi ha denunciato il maltrattamento di animali


Egregio direttore, a nome del gruppo Lav (Lega anti vivisezione) di Cremona, chiedo ospitalit per ringraziare la Polizia Municipale, intervenuta domenica sera alla fiera di San Pietro, a seguito della segnalazione di una giovane donna che aveva notato una scatola contenente qualcosa di vivo. Un commerciante deteneva, infatti, allinterno di una piccola scatola, sei piccioni, senza cibo n acqua. Ecco un esempio di sinergia tra cittadino ed istituzioni, tramite gli organi preposti alla vigilanza e al rispetto delle leggi, un piccolo spaccato di civilt e di responsabilit da parte di chi non gira la faccia dallaltra parte. Ricordiamo che il maltrattamento di animali un reato: vedere e non denunciare rendersi complici di fatti che, piaccia o no, sono puniti dalla legge italiana. Sappiamo bene che i piccioni sono antipatici a molti e rientrano nei piani di contenimento in molte zone: i sei che ora popolano la nostra citt, hanno riguadagnato la libert tra gli applausi dei presenti che hanno assistito al volo goffo e incerto, dopo la lunga detenzione in un angusta scatola di cartone, verso la libert. E anche tra le incomprensibili ma intuibili surriscaldate rimostranze del commerciante e di sua

"

appello

Firmate la petizione contro la vivisezione


Egregio direttore, lart. 2 della direttiva europea sulla vivisezione (63/2010) parla chiaro: misure nazionali pi rigorose sono mantenibili dagli stati membri qualora gi in vigore al 09-11-2010 e qualora gli stati dichiarino di volerlo fare entro il 1 gennaio 2013. La nostra associazione lo sottolineava da tempo (inascoltata); ora anche il Senato se n ufficialmente accorto! Non solo si impegnato tempo nella discussione di emendamenti inutili, ma il nostro Governo ha perso loccasione di mantenere in vigore le proprie leggi, non avendo adempiuto entro i termini. Quindi, ad esempio, si potr sperimentare sui randagi (cani e gatti) come previsto dalla direttiva, mentre con la legge 281/91 si sarebbe potuto evitare! Di fronte a questo (ennesimo) fallimento, ai cittadini non resta che firmare la petizione popolare europea Stop vivisection (www.stopvivisection.eu) con la quale si chiede allUnione Europea di riesaminare la direttiva stessa e si chiede labolizione di quel metodo n scientifico n etico e la sua sostituzione con metodi senza animali, gli unici veramente predittivi. Associazione Una Cremona

Egregio direttore, approfitto dello spazio che vorr concedermi sulle pagine del suo giornale per porre una domanda allamministrazione: per quale motivo la temperatura dellacqua nella piscina olimpionica comunale cos bassa? Durante linverno, quando si tengono i corsi di nuoto, decisamente fredda, tanto che neppure nuotando ci si riesce a scaldare; ma in estate la situazione anche peggio, in quanto la piscina, essendo coperta, non viene riscaldata dal sole. Ci sono stato qualche giorno fa, ma ho dovuto rinunciare, per poi spostarmi in quella convertibile, decisamente pi calda. Non possibile fare in modo che la temperatura venga innalzata di qualche grado, per renderla pi piacevole? SC Cremona

Perch lacqua della piscina comunale cos fredda?

FOCUS

10

Sabato 6 Luglio 2013

Attacco del Pdl: Un anno sprecato


l primo anno dellera Bonaldi era iniziato con il caso Corlazzoli ed finito con i Manifesti di Crema che il Pdl vuol far diventare un caso perch desta pi di una perplessit, c bisogno di capire tutta una serie di omissis ed incongruenze scritto sullinterpellanza a firma dei tre consiglieri comunali Simone Beretta, Laura Zanibelli e Renato Ancorotti, dal titolo Una strana, anzi stranissima convenzione quella tra il comune di Crema e lassociazione Le Muse. Ma i Manifesti di Crema sono solo un capitolo di una serie di rilievi, pesantissimi, sul primo anno a maggioranza centrosinistra. Siamo molto arrabbiati ha detto il coordinarore del Pdl, Enzo Betinelli, Un anno sprecato. Il solito tran-tran, mentre imperversa la crisi. Nessuno in Comune si accorto che il mondo cambiato, profondamente cambiato: le fabbriche chiudono, la cassa

Solito tran-tran. Una giunta del secolo scorso. Il sindaco continua a ridere anche quando aumenta le tasse

CREMA

Nella foto da sinistra, Renato Ancorotti, Laura Zanibelli, Enzo Bettinelli e Simone Beretta

integrazione forse non baster pi tra qualche mese, la gente ha paura del futuro, c mancanza di liquidit, le banche hanno chiuso i cordoni della borsa e ledilizia crollata. Eppure la giunta Bonaldi e la sua maggioranza pensa che lItalia sia in piena crescita. E infatti nessuna razionalizzazione dei servizi e nessun taglio alla spesa nonostante il milione e mezzo promesso. Solo tasse. E le mani nelle tasche

dei cremaschi. Gli esempi della mancanza di una strategia su questa citt sono tanti. Forse troppi, secondo il Pdl. Laver affossato la Cittadella dellanziano che avrebbe assicurato unassistenza socio sanitaria efficace, efficiente, qualificata e moderna ad una popolazione anziana e fragile, destinata nel tempo a diventare sempre pi numerosa. Questo sindaco - che continua a ridere anche quando au-

menta le tasse deve ricordare che stato scelto solo da un terzo dei votanti, e non certo un gran risultato. E che la crisi c. E quindi se continua a mantenere le perdite di milioni di alcuni servizi a domanda individuale, dagli asili nido alla materna, dal museo agli impianti sportivi fino allinsostenibilit di contributi cospicui per il San Domenico, il prossimo anno sar costretto ad aumentare ancora le tasse.

Non stanno facendo nulla per risparmiare. Non venderanno le farmacie e non risposteranno la biblioteca al Centro Culturale S. Agostino. Faranno un laghetto alla Pierina e qualche campo da calcio. E stanno facendo pochissimo sul fronte del lavoro e dello sviluppo. Non uno straccio di scelte importanti e strategiche a favore dellimpresa e soprattutto di nuove imprese. Nulla per rendere pi attrattivo il nostro territorio cos da favorire concretamente limprenditore che vuole investire a Crema garantendo occupazione certa. Bocciate tutte le proposte della minoranza sul pronte crescita; pure quella di esentare dallImu le aree e i fabbricati industriali di aziende che garantiscano, con convenzione ad hoc, lassunzione di lavoratori e, in particolare, di giovani.

Secondo Beretta, non c unopera che abbia lasciato il segno

Abbiamo proposto un Fondo per loccupazione di giovani e di over 50. Le risposte? Nulle. Non ci siamo. Da qui lattacco al sindaco paragonato a una iena ridens. Lei ride sempre. Ride anche quando aumenta del 60% laddizionale Irpef o lImu sulla seconda casa. Sorride sempre. Ha ragione chi dice che assomiglia tanto a una iena ridens. E' una cinica o unirresponsabile. O tutte e due. Anche la partecipazione, tanto sbandierata allinizio di questa legislatura, andata a farsi benedire. Il bilancio, infatti, che il documento i importante di unamministrazione, non stato discusso nei quartieri. Lavremmo vista volentieri la Bonaldi anunciare laumento del 60% di Irpef nelle assemblea dentro e fuori la citt.

La Regione in visita a Libera e Ancorotti


In compagnia del consigliere regionale Federico Lena, il presidente della commissione attivit produttive di regione Lombardia Angelo Ciocca, ha visitato il territorio cremasco. E ha preso parte a un summit con alcuni rappresentanti della associazione. Allordine del giorno la discussione su ci che Regione pu fare per le piccole e medie aziende cremasche. Subito dopo la riunione con Libera Artigiani, Federico Lena e Angelo Ciocca hanno visitato alcuni spazi della azienda Ancorotti Cosmetics Spa. Nel corso della visita il fondatore della azienda, che oggi conta 85 dipendenti, Renato Ancorotti, ha potuto illustrare al presidente Ciocca la realt del mondo cosmetico made in Crema e lintenzione di creare una scula di make-up allinterno delluniversit. Ciocca, Lena e Ancorotti, infatti, si sono soffermati sulla possibilit di effettuare sinergie tra regione Lombardia, associazioni e aziende del territorio lombardo, per avvicinare il mondo produttivo al mondo della formazione. Unoperazione che garantirebbe ai giovani di trovare, dopo un periodo di formazione ad hoc, una adeguata e rapida collocazione allinterno del tessuto produttivo della cosmesi che ha una forte concentrazione nel territorio di Crema. Nel pomeriggio, Ciocca e Lena hanno infine vistato lazienda Pini Alfredo di Castelleone e i rappresentanti del Polo della Meccanica del Castelleonese, la societ consortile di Castelleone che racchiude, oggi, oltre 20 aziende del territorio. Soddisfatti della visita i rappresentanti del Pol.Mec. di Castelleone. Per le piccole aziende come la nostra ha spiegato il vice presidente Fabrizio Scandelli, c lesigenza di rivedere il sistema dei bandi regionali. Spesso sono tarati su imprese e impegni di spesa molto pi grandi rispetto a quello che noi possiamo fare. Poi c il tema, non indifferente, del rapporto tra aziende e scuole. Una visita produttiva che conferma come Regione Lombardia sia attenta al nostro mondo e abbia cominciato ad ascoltarci.

Angelo Ciocca

I Manifesti di Crema: le domande senza risposta


Il Pdl, laveva anticipato, vuole vederci chiaro nella confenzione tra il Comune di Crema e lassociazione culturale Le muse in merito ai Manifesti di Crema. Aveva gi posto delle domande in municipio, ma dopo due settimane non arrivata nessuna risposta. Come mai? Ci sta che il Comune pensi ad una iniziativa culturale, non ci sta che si scelga un partner senza un minimo di ricognizione e di gara pubblica, quanto meno per verificare se su piazza ci sia la disponibilit anche di altre associazioni, e non solo, a collaborare. Altra cosa sarebbe stato il contrario: una associazione a suo rischio e pericolo intende organizzare delle iniziative culturali ed il Comune d il suo Patrocinio. Punto e a capo. In quel caso nulla da dire e da eccepire. Ma nel programma e comunicato stampa si dice invece che lidea nasce non dalla Amministrazione ma dai componenti lassociazione Le muse. Ma non finita. Poi capita che tra gli sponsor si trovino anche alcune societ partecipate, aspramente crine Le Muse? In questo secondo caso in base a che cosa gli sponsor erogano allassociazione Le Muse i contributi di una manifestazione voluta e ideata dal Comune a totale copertura dei costi? Gli sponsor come Padania Acque Gestione, Linea Group o Scs Gestioni avrebbero finanziato un associazione senza un intervento diretto dellamministrazione comunale e del suo sindaco? Quanto costa complessivamente ogni manifestazione in calendario? Quanto costa ogni manifestazione al comune? Quanto personale mette a disposizione il comune per ognuna di queste manifestazioni e a quali costi? Come mai il sindaco di Crema a rappresentare il Comune di Crema nella stipula della convenzione in attuazione della deliberazione della giunta municipale? Come mai il sindaco compare come membro della Direzione insieme ad altri? Compare a titolo personale o in rappresentanza dellamministrazione comunale?

Linterpellanza di Beretta, Zanibelli e Ancorotti: vogliono andare fino in fondo

ticate a suo tempo da qualche consigliere di minoranza di sinistra quando il sindaco era Bruttomesso perch avevano forse finanziato due volumi di cultura su pittori cremaschi. Predicare bene ma razzolare male non comunque una novit per alcuni. Ecco alcune domande.

VOGLIONO SAPERE: MA, ALLA FINE, CHI CI GIUADAGNERA'?

Se lidea dei Manifesti di Crema stata del Comune, stata chiesta la disponibilit ad altre associazioni a collaborare? E sempre che lidea sia stata del Comune, non era forse caso di fare un bando per cercare il migliore e pi vantaggioso partner

possibile?. Perch non si presa in considerazione la Fondazione del Teatro S. Domenico? Non avrebbe potuto, una volta tanto, mettere a disposizione il proprio know how senza rischi economici? O il loro core da ritenersi inferiore a quello messo in campo dallassociazione LE MUSE? Lassociazione Le Muse guadagna qualcosa ed eventualmente quanto? Se vi sono debiti chi li ripianer? Se le sponsorizzazioni vanno a calare il contributo massimo del comune previsto in 10.000 euro a meno dei costi del personale? Se le sponsorizzazioni vanno direttamente al Comune o allAssociazio-

A differenza di Bordo, per il Sel la sponsorizzazione delle partecipate va bene


Sulla convenzione tra Comune di Crema e Le muse in merito ai Manifesti di Crema, a destare pi di una perplessit sono le societ partecipate, che hanno contribuito alla sua realizzazione, sponsorizzando levento. In tempi recenti, quando lattuale maggioranza di centrosinistra si trovava allopposizione, lex consigliere comunale - ora deputato di Sel - Franco Bordo, si era espresso contro lutilizzo di soldi provenienti da Scs Servizi locali per sponsorizzare due libri di arte. Non sarebbe meglio che anche gli utili delle societ pubbliche vengano destinati a migliorare i servizi ai cittadini o ad abbassare le tariffe di questi servizi? Che ne pensa Sel, ora che siede tra i banchi che contano di pi, quelli della maggioranza? Lo abbiamo chiesto al suo segretario provinciale, Gabriele Piazzoni. Aveva ragione Bordo a lamentarsi? E, se s, che cosa cambiato adesso? Intendiamoci: meglio che queste cose le facciano i priComunque sia, vero che sono soldi pubblici, ma vanno considerati come un investimento per la citt. Condivide, quindi, la scelta del Comune di contribuire direttamente al finanziamento di questa manifestazione? Stiamo parlando di 10mila euro: non per un singolo evento ma per lintera stagione culturale estiva. pochissimo. Basti pensare, ad esempio, che asfaltare una strada non costa meno di 30-40mila euro. Non era meglio, in un periodo di recessione, limitarsi a un lavoro di coordinamento, di appoggio esterno, lasciando che fossero le associazioni private a organizzare eventi in grado di richiamare pubblico? Io non credo che lamministrazione comunale non abbia tentato di coinvolgere i privati anche in questa circostanza. Visto che, secondo lei, deve essere tutelata la dignit dellofferta culturale alla citt, ritiene almeno che nel caso dei Manifesti si sia raggiunto lo scopo? Fare di pi, con questi pochi soldi a disposizione, era molto difficile. di. E per questo Fulvio Lorenzetti, nel 2010 consigliere comunale di maggioranza, aveva presentato esposti allallora sindaco Bruno Bruttomesso, uninterpellanza e uninterrogazione. Per farla breve: se questo dipendente comunale un pubblico ufficiale e ha lautorizzazione di dirigere il traffico, il Comune renda ben visibile questa sua autorit davanti ai cittadini, cos come noi sappiamo, a una semplice occhiata, se a fermarci un vigile, un poliziotto, un carabiniere o un finanziare. Ma se non ha questo potere e, quindi, lo esercita abusivamente il sindaco dovrebbe sapere che cosa fare in questi casi.

Gabriele Piazzoni e Franco Bordo

vati ma la situazione economica quella che anche per loro. Che alternativa avremmo? Quella di non fare pi cultura? In questo caso, si chiesto un contributo a societ pubbliche per finanziare uniniziativa ugualmente pubblica. E poi non credo che si tratti di grandi cifre. Beh, lammontare non chiaro.

Il geometra Daniele Silvani ha un volto e un nome noti a Crema, essendo un dipendente del Comune; la gente lo vede spesso dove c un cantiere per strada in citt. Citiamo un episodio che lo ha visto protagonista perch, in futuro,, non si verifichi alcun malinteso. Ora, una ventina di giorni fa, Silvani ha fermato con fare imperioso, faccia irata, lindice puntato e con un frasario aggressivo una signora che stava percorrendo via Verdi mentre gli addetti dellScs stavano pulendo il mercato dopo luscita di scena degli ambulanti. Ora, bisogna sapere che chi risiede nelle vie che sfociano sul mercato, hanno

Silvani al mercato: un pubblico ufficiale, un vigile di Crema, oppure no?


solo via Verdi per dirigersi verso lacquedotto o piazza Marconi. I vigili spesso li fermano mentre transitano con il mercato in funzione; chiedono gentilmente il pass e, una volta averlo visionato, gentilmente li fanno proseguire. Cos, 20 giorni fa: solo che al posto dei vigili cera il geometra Silvani, il quale ordinava alla signora al volante di fare retromarcia e andarsene. La donna non ubbidiva. Per due motivi: luomo che aveva davanti al parabrezza non si era qualificato, e poi lei aveva il permesso di transito. Quindi, innestata la prima, avanzata con lauto, mentre Silvani le prometteva in futuro larresto della vettura sul mercato con impedimento alla circolazione. Abbiamo chiesto in comune, ai vigili e al commissariato, descrivendo lepisodio ovviamente, se il dipendente comunale in questione fosse un pubblico ufficiale con le funzioni di poliziotto locale. Ci stato risposto di no. Ci stato spiegato che sui cantieri ha una sua autorit, ma questa autorit deve essere ben visibile anche attraverso degli accessori dabbi-

gliamento: tipo la pettorina, lesposizione del tesserino di riconoscimento o i guanti. Ma 20 giorni fa, sul mercato non cerano cantieri. Non solo: se Silvani reputava che lautomobilista avesse violato qualche norma del Codice della Strada o del Regolamento comunale, aveva la possibilit di far intervenire vigili, carabinieri, poliziotti. A lui la scelta. Non lha fatto. Ma non la prima volta che questo dipendente comunale entra sotto i riflettori per comportamenti simili usati nei confronti della signora fermata in via Ver-

Crema

Sabato 6 Luglio 2013

Crema scossa: morta a 17 anni


di Redazione

Incidente in viale Europa: deceduta Sara Conte. Con la moto ha sbattuto contro un palo

11

Sindaco, kebab e unanziana che sarrabbia


In merito alla vicenda della signora anziana che vive in un appartamento situato sopra unattivit commerciale, nello specifico pizzeria dasporto/ kebab, attivit che provocherebbe un surriscaldamento della casa e del pavimento con conseguenti problemi di salute, il sindaco, chiamato in causa sottolinea: Gi dall ottobre 2012 il Comune scriveva al gestore del Kebab, invitandolo a depositare tutte le certificazioni di conformit degli impianti realizzati; contestualmente lufficio tecnico, con Asl e polizia locale operava un sopralluogo congiunto per una verifica puntuale di quanto lamentato dalla signora abitante sopra lesercizio commerciale. A seguito di ci il gestore del kebab stato prima sanzionato per violazione delle norme sul conferimento dei rifiuti. Successivamente, a novembre 2012, il servizio commercio notificava lavviso di sospensione dellattivit al gestore del kebab per difformit dellimpianto di aereazione dellesercizio. Una volta effettuati gli adeguamenti che lamministratore del condominio riteneva necessari per la funzionalit dellattivit del kebab, i sopralluoghi non hanno pi riscontrato anomalie ed il Kebab ha ripreso regolarmente la propria attivit. Si tratta ora di una vertenza di natura squisitamente privatistica. Al fine, invece, di stabilire leffettiva molestia causata dalle immissioni, e la competenza dell Asl

ncidente mortale, domenica 30giugno, in viale Europa, qualche netro prima alla chiesa del Pilastrello, direzione Ombriano. Una giovane di 17 anni, Sara Conte, ha perso la vita dopo essere caduta dalla sua moto, a poche centinaia di metri da casa. La ragazza, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo della sua due ruote da enduro, una Husaberg, 125 di cilindrata e sarebbe andata a sbattere violentemente contro un palo. Per limpatto, stata sbalzata dalla sella finendo gi dalla carreggiata. Il fratello di Sara Conte, Pietro, viaggiava su unaltra moto a qualche metro di

distanza dalla sorella. Sono risultati vani i tentativi dei sanitari di rianimarla. I funerali sono stati celebrati nella chiesa di Santa Trinita marted 2 luglio . Come un istante cambia la vita di una famiglia unita che qualche ora prima aveva cenato insieme. Il rientro a casa, a Ombriano, pochi minuti dopo la mezzanotte. Quasi davanti alla chiesa del Pilastrello, la ragazza probabilmente ha perso il controllo della moto perch, forse, colpita da un malore oppure perch scesa quel poco dalla carreggiata che ha causato la sbandata. Ed andata a sbattere violentemente contro un palo. Fra i primi ad arrivare il padre della ragazza, Giuseppe Conte, avvertito dal figlio Pietro che ha visto la sorella morire.

Commercialisti: un affollato corso di formazione


Nella sala Pietro da Cemmo del Museo civico del Cremasco si tenuto lultimo appuntamento, prima della pausa estiva, del percorso di formazione organizzato dallOrdine dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili di Crema, riservato ai propri iscritti. Al centro del momento di formazione i quesiti che i professionisti cremaschi hanno posto al relatore, il ragioniere Giovanni Valcarenghi sul modello unico e gli studi di settore. Levento ha seguito di pochi giorni un altro appuntamento, sempre sul tema del modello unico, cui hanno preso parte oltre 90 professionisti cremaschi. Il ciclo di incontri promosso dallordine di Crema, presieduto dal dottor Mario Tagliaferri rientra nel percorso di formazione continua obbligatoria previsto dallalbo dei dottori commercialisti. Secondo il regolamento della formazione continua, Dottori Commercialisti e Esperti Contabili devono acquisire un certo numero di crediti formativi nellarco di un triennio. Ogni anno sono richiesti un minimo di crediti di cui alcuni specificatamente maturati in materie come deontologia, organizzazione dello studio professionale, tariffe. La formazione continua, composta da incontri come quelli promossi dallordine cremasco che rendono possibile lacquisizione dei crediti, diretta al miglioramento e al perfezionamento professionale e costituisce uno dei presupposti per erogare, nellinteresse di clienti e pubblico, prestazioni professionali di qualit. Il calendario di formazione dellordine dei Dottori Commercialisti, riprender a settembre dopo la pausa estiva.

Le maggiori richieste di chiarimento dei professionisti su modello unico e studi di settore

Manifestazione canina: prima volta a Capralba

Brambini, nuova coordinatrice delle Pari opportunit


La Coordinatrice delle Pari Opportunit del Comune di Crema, dottoressa Gabriella Gravili, ha rassegnato con rammarico le proprie dimissioni dal ruolo di coordinatrice della Consulta delle Pari Opportunit del Comune di Crema, per un trasferimento in una nuova citt dettato da motivi familiari. La dottoressa Gabriella Gravili ha ultimato con soddisfazione il proprio mandato, procedendo a un passaggio di consegne con la nuova coordinatrice, Cecilia Brambini, consulente sociale e tecnico di arteterapia integrata presso le RSA provinciali (tra cui la Fondazione Benefattori Cremaschi, la Zucchi Falcina di Soresina e il CPS dellAzienda Ospedaliera di Crema), gi da anni attiva in prima linea nella Consulta delle Pari Opportunit e, in passato, come coordinatrice della Consulta per la Terza Et. Marted scorso. nella sala riunioni del Comune di Crema c stato il suo ufficiale insediamento

Ha aperto la camicetta allex vicina di casa


Una signora a piedi si fermata per attraversare la strada. Stava andando al parcheggio a riprendere la sua auto, ma un automobilista in transito si fermato chiamandola per nome. La signora che non ha riconosciuto la persona, non ha corrisposto, ma luomo, sceso dallauto, si avvicinato: solo a quel punto la donna si resa conto che si trattava di un artigiano, suo vicino di casa molti anni fa. Luomo lha invitata a prendere un caff insieme. La donna ha risposto che non aveva tempo, era quasi mezzogiorno. Nonostante il rifiuto, ripetendo linvito, lanziano si avvicinato ulteriormente, ha afferrato il foulard intorno al collo, e le ha aperto la camicetta allaltezza del seno, commentando con un grossolano apprezzamento, le ha poi afferrato un braccio forse nel tentativo di baciarla. Con tutte le forze la signora ha reagito con determinazione liberandosi. Luomo, di et apparente di 55-60 anni, corporatura robusta, calvo, portava occhiali scuri con montatura in metallo color oro, abbronzato, camicia di colore chiaro a sfondo fantasia e pantaloni chiari, risalito in macchina e si diretto verso la periferia. I carabinieri lo hanno identificato. Non nuovo a comportamenti molesti. Se altre signore hanno subito molestie analoghe, opportuno che chiamino il 112.

Cecilia Brambini

Grande e inaspettata affluenza di cani, bambini ed anche anziani giunti dalla Casa di riposo Guerreschi, alla prima manifestazione canina che si svolta sabato 29 giugno ai giardini pubblici di Capralba. Supportati dallassociazione Well Done che si occupa di educazione e addestramento cinofilo, hanno sfilato oltre quaranta cani del paese e dintorni, di varie razze e dimensioni.

Il Concerto destate, made in Trigolo

Si tiene a Trigolo il tradizionale Concerto dEstate del Corpo bandistico Giuseppe Anelli-Orchestra di fiati di Trigolo. Lappuntamento, ad ingresso libero e gratuito, nel cortile delledificio scolastico (in caso di maltempo nellattigua pale-

stra polivalente) alle ore 21di sabato 6 luglio. La formazione diretta dal maestro Vittorio Zanibelli aprir i festeggiamenti per i 165 anni di fondazione con la presenza dei discendenti di Antonio e Giuseppe Anelli, fondatori del sodalizio.

Dopo la rapina, spintona il vigilante


Il 30 giugno scorso, i carabinieri di Crema hanno arrestato M.R. G. M., 39 anni, autista incensurato residente a Carugate, responsabile di una rapina impropria. Infatti, asportate le placche del sistema antitaccheggio a diversi costumi da bagno griffati, nascosti nella propria borsa, ha tentato di uscire da Longoni, negozio in via De Gasperi, senza passare dalle casse. E stato sorpreso dalladdetto alla sorveglianza. Ma per garantirsi la fuga, ha spintonato il vigilante facendolo cadere.

Restauro organi a canne: ora gli esami


Presso il Crforma di Crema si stanno svolgendo gli esami del Corso di Tecnico del Restauro di Beni Culturali, Organi a Canne, dopo tre annualit ricche di attivit didattiche di laboratorio e stages aziendali. Si tratta dell'unica offerta formativa/professionale di questo genere esistente in Italia. Nell'immagine, la prova professionale durante la quale gli allievi hanno assemblato uno strumento funzionante composto da manufatti restaurati con metodologie e criteri filologici.

stato comunque bloccato per limmediato intervento dei carabinieri. Refurtiva: valore 230 euro. Luomo stato arrestato e portato in carcere a Cremona.

Scassina due auto. Preso, confessa


Le sere del 24 e 25 giugno 2013, in Via Del fante, nel parcheggio del tennis club ci sono stati due furti su auto in sosta, ma solo uno risulta finora denunciato dal proprietario. Lautovettura BMW era stata regolarmente chiusa a chiave, ma al suo ritorno il proprietario laveva trovata aperta e senza alcun segno di effrazione: dallinterno era stata asportata una borsa con materiale informatico tra cui un computer portatile, Ipad, hard disk eccetera. Analizzando le videoriprese delle telecamere di sorveglianza privata, in particolare i filmati dei giorni precedenti allevento delittuoso, la squadra anticrimine investigativa del Commissariato riusciva a ricostruire i sopralluoghi del malvivente e a identificarlo. Accompagnato in Commissariato, luomo vistosi scoperto, metteva sul tavolo le sue difficolt economiche e quindi il presunto stato di necessit che lo aveva indotto a compiere il furto, ammetteva le proprie responsabilit e si adoperava per far recuperare il materiale asportato sulla BMW, che veniva restituito al legittimo proprietario. Non stata ancora individuato il proprietario della seconda autovettura scassinata.

Non aveva mai fatto revisionare la sua moto


I carabinieri di Montodine passando nella zona industriale di Chieve hanno controllato una moto Honda con a bordo un pregiudicato di 34 anni di Trezzano sul Naviglio (MI), che dichiarava di trovarsi in zona per un colloquio di lavoro, incontro avvenuto presso un noto bar della zona. Luomo stato dichiarato in contravvenzione per diverse violazioni al codice della strada (contromano, mancanza della patente di guida ed altro), tra cui anche per aver omesso ripetutamente di sottoporre la moto alla revisione. Infatti, stato accertato che la revisione non stata effettuata per ben 8 (otto) volte, in pratica mai a far data dallanno di immatricolazione (1993).

12

Sabato 6 Luglio 2013

Crema

La regione aiuti il Cre (Centro riabilitazione equestre) a funzionare

Biglietto della piscina pi caro


L
Il deficit previsto a 150mila euro. La privatizzazione allorizzonte
di Gionata Agisti che, ci tengo a sottolineare, sono molto accessibili. Se vero che non c un altro centro paragonabile al nostro nelle vicinanze, nondimeno non difficile verificare che in strutture pi o meno simili si paga molto di pi. Dopotutto, 8,50 euro per lintera giornata sono lequivalente di quanto si spende per andare al cinema e, in cambio di questo prezzo, offriamo una variet di piscine diverse e un servizio di sicurezza al massimo livello. A ci si devono aggiungere le offerte, tra cui quella che balza di pi agli occhi quella relativa alle famiglie numerose, voluta proprio da Ervin che, grazie alla sua esperienza di marketing, sa che si pu guadagnare molto di pi con un biglietto meno caro ma in grado di portare in piscina molte persone in una volta sola. Il problema proprio il clima: a giugno gli incassi non sono stati soddisfacenti e luglio, poi, partito malissimo. A parte il meteo, Ervin ammette che occorrerebbero ulteriori investimenti, soprattutto per rendere ancora pi accattivante il settore estivo del centro natatorio. La struttura risale al 1979. chiaro, quindi, che necessita di investimenti. Solo questanno abbiamo speso 50mila euro, ma servirebbero pi soldi. Sfortunatamente, non un periodo in cui ce lo si possa permettere. Su Scs Servizi locali pende la spada di Damocle di una possibile privatizzazione. Vi siete posti un obiettivo di tempo per risanare la societ? C un indirizzo ben preciso da parte dei soci di Scrp, che detiene il 65% di Scs ed quello di chiudere questa a maggioranza aveva giurato che grazie proprio allaumento generalizzato dellIrpef, non sarebbero stati incrementati i servizi comunali a domanda individuale. Bella promessa! Il costo della piscina, infatti, appena stato aumentato. Lo hanno annunciato in una recente conferenza stampa, il sindaco Stefania Bonaldi e lamministratore unico di Scs Servizi locali, Gianfranco Ervin, che hanno fatto il punto della situazione le novit in merito al parco acquatico, come sarebbe meglio chiamarlo secondo lo stesso Ervin, vista lofferta variegata. Cominciando dai dati pi evidenti: il costo degli abbonamenti annuali salgono da 390 a 440 euro, il che, in proporzione, significa passare da 1,20 euro per accesso a 1,35 euro. Subisce un incremento anche il costo dellabbonamento estivo, dal 2 giugno a 31 agosto, che passa da 235 a 265 euro. Rimane invece lo stesso prezzo nel caso degli accessi giornalieri: 7,50 euro, tranne il luned, la prima settimana di giugno e le ultime due estive, quando laccesso coster 8,50 euro. Tutto questo, per, non tocca i bambini fino a 3 anni, i disabili e le famiglie numerose: tutte categorie esentate, sia nella stagione estiva sia in quella invernale. Infine, previsto un nuovo abbonamento di 30 ingressi, valido per tutte le stagioni, al costo di 165 euro. Questi rincari, per, non impediscono a Ervin di prevedere un bilancio 2013 in perdita di circa 150mila euro, anche se lamsociet. Io, per, non sono un commissario liquidatore ma un amministratore e il mio compito quello di fare al meglio il mio lavoro: mettere Scs in condizione di ottenere un pareggio di bilancio. Io credo che in 2 o 3 anni ce la si possa fare. Il problema, pi che altro, risiede nella natura stessa di Scs Servizi locali: ha senso una compagine sociale che si occupa di servizi che non hanno nulla a che fare luno con laltro: illuminazione, parcheggi e piscina? Questo, negli anni, ha comportato una carenza di strategia e un debito pari a circa 4 milioni di euro, contro un fatturato di 2 milioni. Debito su cui hanno inciso non poco gli investimenti legati al centro natatorio. precisamente per via del debito che stata messa sul tavolo lipotesi di una privatizzazione. Simone Beretta, consigliere comunale del Pdl, non del tutto convinto che valga la pena di consegnare un gioiellino come la piscina cremasca nelle mani dei privati ma si dice pronto ad affrontare la questione. Siamo solo allinizio della partita. Sono curioso di vedere come si comporter nel merito la maggioranza. Aspetto al varco Rifondazione e Sel, da sempre fautori di una gestione pubblica. Quanto allaumento degli abbonamenti, dico solo che pensano di essere stati bravi a contenere gli incrementi ma il risultato l da vedere. Hanno camuffato il tutto con qualche esenzione ma mi chiedo quante siano nel Cremasco le famiglie davvero numerose da beneficiare di questi sconti, perch non mi risulta ce ne siano poi cos tante.

Gli Stalloni sono approdati in regione Lombardia. Del futuro del Centro di riabilitazione equestre (Cre) di Crema si discusso marted 2 luglio in un incontro che si tenuto nella sede della Regione, nellufficio del vice segretario generale Marco Carabelli, alla presenza del sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, accompagnata da una delegazione, dei due consiglieri regionali del territorio Agostino Alloni (Pd) e Carlo Malvezzi (Pdl), del presidente e del direttore del Cre, Alessandro Zambelli e Agostino Savoldi, dei responsabili di Ersaf e Infrastrutture lombarde. Durante lincontro si detto che bisogna perseguire 4 punti per poter salvaguardare il Centro hanno spiegato Malvezzi e Alloni. Prima di tutto serve limpegno di Infrastrutture lombarde a verificare la possibilit di destinare al Cre, all'interno del complesso degli Stalloni, edifici strutturalmente idonei, garantendo quindi la permanenza del servizio. Dopo di che abbiamo chiesto di verificare la possibilit per Ersaf di accompagnare ancora il Cre con la presenza di almeno un operatore e di accreditare il servizio svolto dal Centro all'interno del sistema socio-sanitario. Infine, punto qualificante la ripresa del progetto complessivo di recupero del complesso degli Stalloni, in accordo con il Comune di Crema e Regione Lombardia hanno concluso i due consiglieri.

Giorgio Ervin

Offanengo, la Festa dello sportivo fino all8 luglio

ministratore convinto che il pareggio non sia una chimera. Purtroppo, in questo caso, non abbiamo a che fare con un meccanismo ben preciso, per cui basta sistemare alcuni ingranaggi, per accertarsi che tutto vada per il meglio. La gestione del centro natatorio dipende infatti dalle condizioni climatiche. Un 50% dei nostri incassi proviene dai nove mesi pi freddi e laltro 50% dai tre mesi estivi. Se per la stagione fredda siamo tranquilli, visto che disponiamo di un impianto al coperto, per quanto riguarda lestate, bastano due settimane di maltempo e il bilancio rovinato. Che fare per contenere il pi possibile i costi? Stiamo provvedendo a una razionalizzazione del personale - perch sia meglio utilizzato - delle spese per la pubblicit e alla costruzione di un nostro pozzo, che ci consentir di non dover ricorrere pi allacquedotto. Riguardo a questultimo intervento, tuttavia, non che ci consenta un risparmio completo, dal momento che c sempre la tassa sullo smaltimento dellacqua. C poi il capitolo entrate

Anche a Bagnolo, aumento di Irpef e di Imu


Diventata ormai un appuntamento fisso nellestate cremasca, da gioved sera 4 luglio il Villaggio Giovanni Paolo II di Offanengo ospita la V Festa dello Sportivo organizzata dal CSO Calcio. I ragazzi della squadra reduci da un ottimo campionato che per un soffio non li ha visti promossi nella seconda categoria, non vengono meno allo spirito che li unisce: stare insieme per un sano divertimento. Cos sar nei cinque giorni che vanno dal 4 all8 luglio, in un susseguirsi di musica, buona cucina, divertimenti e novit che coinvolgeranno oltre 60 volontari. Le serate musicali questanno presentano tre importanti novit: il gioved con il tributo a Bon Jovi, il sabato con i Circus (musica anni 70-80) e domenica con il tributo a Freddie Mercury, indimenticato leader dei Queen. Le altre serate beneficeranno della presenza di due gruppi storici per la festa di Offanengo: Kei dal Furmai (Rock nostrano) ed il tributo a Vasco Rossi con la Blascover. Oltre al tradizionale Volley sullacqua, questanno ci sar uninteressante gara di traverse che vedr impegnati giovani e meno giovani nellavvincente sfida. Il sindaco Patrini, don Emanuele e lassessore Capetti ringraziano tutto il CSO Calcio, la Pallacanestro Offanengo e tutti i volontari, che renderanno ancor pi vivo il centro sportivo. Non va dimenticato che lappuntamento anche loccasione per contribuire al nuovo oratorio di Offanengo riferiscono gli organizzatori. Nel mese di luglio il consiglio comunale di Bagnolo affronter lapprovazione del bilancio preventivo e del programma triennale delle opere. Nelle proposte della giunta Aiolfi i minori trasferimenti dello Stato non sono compensati totalmente da riduzione delle spese, tanto che si preannuncia un aumento delladdizionale Irpef e dellImu. Dopo il rialzo delle aliquote gi effettuato lo scorso anno, la proposta della giunta la seguente. In merito allIrpef resta invariata la fascia di reddito fino a 15.000 (0,4%), mentre laumento delle aliquote progressivo per le altre fasce reddituali: 0,5% da 15.000 a 28.000 euro, 0,6% da 28.000 a 55.000 euro, 0,7% da 55.000 a 75.000 euro e 0,8% oltre i 75.000 euro. In relazione allIMU su seconda casa ed altri fabbricati (industriali, artigianali e commerciali) laliquota passa da 0,8% a 0,85%, con una punta allo 0,9% per gli istituti di credito. Avvertono i consiglieri di Rinnova Bagnolo, Zuccotti, Bombelli e Peretti. Si seguita la strada pi breve: attingere alle

Bilancio preventivo. Invece di ridurre le spese... sostiene lopposizione

I consiglieri di Rinnova Bagnolo: Peretti, Zuccotti e Bombelli

tasche di cittadini ed imprese. Il momento drammatico ma un buon amministratore deve essere in grado di non aggravare la situazione dei propri cittadini. Sarebbe stata necessaria una lunga analisi dei costi e delle spese correnti per giungere ad una seria riduzione. Purtroppo stata scelta unaltra strada. A questi aumenti si aggiungono le tariffe del nuovo cimitero, che in certi casi sono

aumentate oltre il 100%. Rinnova Bagnolo esprime anche il forte dissenso al programma triennale delle opere pubbliche. La giunta per il 2013 intende destinare uningente somma (150.000 euro) per costruire e transennare la ciclabile in via Europa. Lopera non prioritaria. Le strade del paese hanno bisogno di interventi, cos come i plessi scolastici, gli ambulatori, le case popolari prosegue la minoranza.

Il Grande Fiume

Una grande opportunit per il turismo fluviale

Un corso dacqua dalle risorse illimitate, ideale per vivere la natura pi incontaminata
turistica, in fase di sviluppo, e pu contare sulla presenza di un porto attrezzato e di numerosi attracchi. Le societ di navigazione qualificate offrono la possibilit di brevi crociere sul Po, per unesperienza indimenticabile, nella natura ancora incontaminata che circonda il corso del Fiume. Gli appassionati di pesca sportiva trovano qui il luogo ideale per cimentarsi nella pesca del pesce siluro, una specie ittica di cui le acque del fiume sono ricche. Una realt unica, tutta cremonese, costituita dalla presenza, lungo la riva del Po, di societ canottieri, che offrono ai numerosi soci strutture ed impianti per attivit sportive e ricreative, per lelioterapia e per la nautica da diporto; qui hanno mosso i primi passi e si sono allenati famosi campioni italiani di canottaggio, che hanno vinto medaglie prestigiose.

...E torneremo a fare il bagno nel Po


olti cremonesi ricordano i tempi in cui, negli anni 60-70, facevano il bagno nel fiume Po e ne frequentavano le spiagge come se fossero sulla riviera romagnola. Un passato che fino a poco tempo fa sembrava perduto, ma che oggi tornato ad essere una possibilit concreta, come ha dichiarato Paolo Beati, direttore dell'Arpa (Azienda regionale per la protezione dell'ambiente) di Cremona. La questione che il bagno nel fiume si sempre fatto quando era decisamente inquinato, perch all'epoca non si facevano controlli. E' stato solo negli anni '70 che si resi conto di quanto il Po fosse inquinato, tanto che vennero introdotti i divieti di balneazione, che portarono alla morte di un vero e proprio business: all'epoca, infatti, il Po era frequentatissimo, le spiagge erano controllate, c'erano bar, ombrelloni e tutto il resto. Fu quindi l'inquinamento la causa primaria della "morte sociale" del fiume. Ma oggi qualcosa cambiato, e il vecchio e glorioso passato del Po potrebbe davvero tornare. Il cambiamento in realt iniziato dagli anni '80, quando si sono costruiti i primi depuratori. La situazione da allora andata via via migliorando, ma la vera svolta stata nel 2004, quando sono entrati in funzione i depuratori milanesi. I fiumi sono organismi viventi, che se vengono lasciati "in pace" sono in grado di auto-depurarsi. A sostegno delle dichiarazioni del direttore Arpa, naturalmente, vi sono analisi chimiche, biologiche e batteriologiche. Mensilmente vengono fatti dei prelievi chimici, che due volte all'anno includono dei parametri particolari, mentre i campionamenti biologici vengono fatti tre volte l'anno; in base ai risultati di queste analisi viene poi assegnato un voto dichiara Beati. Inoltre viene fatta un'analisi biologica mirata a individuare la concentrazione di escherichia coli, che era poi il parametro che ha determinato il divieto di balneazione, imposto dalla Asl, in quanto era superiore a 1000. Negli ultimi anni, invece, tale concentrazione si sempre attestata al di sotto di tale valore, facendo quindi decadere ogni divieto. Naturalmente dovranno essere i singoli Comuni a decidere se dare o meno il permesso di balneazione: attualmente, infatti, le spiagge non sono presidiate, e ci potrebbero essere rischi per la sicurezza. Per questo, l'esortazione di Beati ai Comuni che si impegnino per riorganizzare le spiagge con strutture e controlli: In questo modo si potrebbe rilanciare il turismo fluviale, che se correttamente sviluppato diventerebbe volano per un rilancio economico di tutto il territorio, ma anche per offrire ai cremonesi nuove opportunit di svago che, in tempi di crisi

Cremona sorge sulla riva sinistra del Po e dal grande fiume trae ricchezza e benessere ed unimportante opportunit per il turismo naturalistico. Larea rivierasca immersa nel verde e offre agli amanti della natura e del vivere sano interessanti possibilit di escursioni, a piedi o in bicicletta, attraverso le piste ciclopedonali, godendo di uno scenario straordinario. La navigazione, commerciale e

Il Po il fiume pi lungo d'Italia e costituisce, insieme ai suoi numerosi affluenti l'unico e vero sistema fluviale della penisola. Se oggi la risorsa fiume viene poco sfruttata da un punto di vista della navigazione commerciale, invece fortissimo il richiamo turistico anche internazionale. La navigazione fa scoprire ai naviganti il fascino di un' inaspettata natura che si sviluppa rigogliosa lungo le sue rive.

Secondo il direttore dellArpa, Paolo Beati, il fiume tornato balneabile. E la navigazione fluviale sta tornando ad avere grande importanza
Foto Fazioli - Archivio storico Lombardia Beni Culturali

come quelli attuali, rappresenterebbero una vera ancora di salvezza per chi non pu permettersi una vacanza fuori porta. Naturalmente c' ancora molto da fare nel campo della depurazione, e bisogna continuare a lavorare in questo senso. Il livello di qualit del nostro fiume, in una scala che va da 5 a 1, si colloca tra la terza e la seconda posizione continua Beati. Dunque, tenendo presente che l'obiettivo di qualit dell'Unione Europea la 2 classe piena entro il 2016, ci vorrebbe davvero poco per raggiungerlo, anche ben prima della scadenza. Il turismo sul Po non solo una questione di bagni, ma soprattutto di navigazione: negli ultimi anni stato costante lo sforzo di molti privati per rilanciare l'appassionante pratica di solcare le acque del Po con le pi svariate barche, ma anche con vere e proprie crociere. ll fiume Po rappresenta una vera e propria strada naturale, cuore della navigazione fluviale. I numeri parlano da soli: lofferta di navigazione dellarea del Po si compone di: 812 km navigabili nella rete idro-

viaria che risulta pi estesa del fiume in quanto somma parti navigabili di fiumi e canali affluenti 12 porti/banchine, 15 conche e 111 attracchi (3 in Piemonte, 39 in Lombardia, 36 in EmiliaRomagna, 33 in Veneto), 45 tra battelli e motonavi operativi lungo lasta fluviale 37 houseboats e diverse imbarcazioni minori. A bordo di canoe, houseboat, pontoon e bateau mouches si pu osservare la natura incontaminata tra i canali del Parco del Delta, percorribili in molti punti e spesso in entrambi i sensi. Su molte delle imbarcazioni che traghettano il fiume, capienti fino a 300 passeggeri, possibile rilassarsi, praticare pesca sportiva e caricare le biciclette, scegliendo percorsi combinati in grado di soddisfare anche i pi appassionati di cicloturismo fluviale. Ma anche fermarsi in qualche spiaggia incontaminata per un tuffo in libert. Il delta del Po pu essere raggiunto in navigazione da Cremona, Venezia, e Mantova, con soste in diverse citt fluviali come Parma, Padova e Verona.

16

Sabato 6 Luglio 2013

CASALMAGGIORE

casalmaggiore@ilpiccologiornale.it

CASALMARE, AL VIA ALLA GRANDE LA COLONIA

Gli oltre cinquanta bambini che hanno preso parte al primo turno minori della Casalmare di Casalmaggiore a Forte dei Marmi hanno concluso gioved il loro periodo di colonia. Un'esperienza unica, di divertimento e crescita, che ha incontrato l'apprezzamento dei piccoli vacanzieri grazie anche alla bravura del gruppo di educatori. Tante le attivit proposte, inserite in un progetto educativo creato ad hoc per le et dei bambini presenti in colonia (7-11 anni). Molte le novit inserite nel programma, segno evidente di una continua evoluzione della proposta che non vuole limitarsi al puro e semplice divertimento (quello non manca mai), ma che mira anche alla crescita, all'educazione, al rispetto ed alla convivenza. Pi forte del meteo (e di qualche tremolio terrestre che fortunatamente non ha creato alcun tipo di problema), la colonia ha alternato momenti in spiaggia a laboratori e giochi in struttura, uscite al parco, gita allo zoo e molto altro. Sempre coinvolgenti le attivit serali, coi bambini primi attori di un turno con tanti sorrisi e molte facce nuove. Per tutti i partecipanti al primo turno, l'appuntamento al classico ritrovo di ne estate a Casalmaggiore, quando anche gli altri giovani vacanzieri del secondo turno (partiti proprio gioved scorso) e del turno adolescenti (al via il 15 luglio), si rivedranno per la consueta serata di ricordi e fotograe.

Il bidone ha il codice a barre


Rifiuti, novit per incentivare la differenziata: a Casalmaggiore e Piadena si pagher a svuotamento
di Giovanni Gardani ta da ciascuna utenza. Qui arriva la parte pi interessante, perch la Tares pu diventare la molla educativa alla raccolta differenziata. Almeno per il secco: da settembre infatti a Casalmaggiore e Piadena saranno distribuiti bidoni da 30 e 40 litri con tag, codice a barre e codice alfanumerico. Questi bidoni del secco conteggeranno ogni svuotamento, sia in caso di bidone colmo allorlo, sia in caso di bidone mezzo vuoto. Il cittadino dunque incentivato a riempire completamente il proprio bidone e a metterlo fuori, per la raccolta, solo al momento giusto. Cos facendo, impara a fare la differenziata e paga di meno, perch il bidone viene svuotato un minor numero di volte. Difficile quantificare il costo di uno svuotamento ma, nella vicina Colorno, si pagano circa 0.80 euro alla volta: presumibile che la cifra a Casalmaggiore e Piadena non si discosti troppo. Il codice a barre serve ad evitare problemi qualora qualche furbetto strappi il tag che rileva lo svuotamento. In quel caso il bidone viene subito sostituito. Ma non lunica novit. Il nuovo sistema, che per ora riguarda il secco, ma in futuro potrebbe essere esteso agli altri rifiuti, prevede un maggiore controllo. Abbiamo inserito - spiega Bernardelli - proprio una voce di spesa per la vigilanza. Polizia locale e Gev ci aiuteranno a controllare coloro che, per pagare meno, magari utilizzano poco i nostri bidoni. Per intenderci: se qualcuno butta il secco in un fosso, pi facile accorgersene perch notiamo che il bidone non quasi mai stato utilizzato. A quel punto scatta il controllo, puntuale, su quella persona.

ares, cinque lettere e tanti timori, legati anche alla novit. Gi ma, dietro quella sigla, cosa cambia in concreto per il cittadino? Lo abbiamo chiesto a Emanuele Bernardelli, responsabile tecnico di Casalasca Servizi, che opera su un territorio di 44 comuni. Di questi, soltanto due, Casalmaggiore e Piadena, avevano da tempo adottato la Tia, che a differenza della vecchia Tarsu, somiglia molto di pi alla Tares. Nella giungla di sigle, basti un concetto, che lo stesso Bernardelli spiega. Quando il consiglio comunale di Casalmaggiore ha adottato la Tares come corrispettivo, ha fatto una scelta tale per cui verr quantificato il rifiuto prodotto da ogni cittadino. Il corrispettivo, dunque, a differenza della Tares intesa come tributo, che avrebbe costretto il comune a farsi carico della fatturazione del servizio, determina la parte puntuale di rifiuti prodot-

Il secco incide per il 14-15% sulla bolletta, dunque spesso per i furbetti il gioco non vale la candela. Diverso il caso di chi sporca con il secco il sacco della plastica, per alleggerire il famoso bidone. Capita gi adesso. Ma essendo il sacco della plastica trasparente, ce ne accorgiamo subito e i nostri addetti hanno facolt di non ritirare il sacco in quanto non conforme. Due le ipotesi al vaglio: o far pagare una quota fissa bassa e aggiungere a questa il costo di ogni svuotamento, oppure alzare la quota fissa iniziale e poi scalare, dallanno successivo, in base agli svuotamenti. Ma la regola sempre la stessa: meno svuoti meno paghi. Con un distinguo molto particolare, quello per i pannolini, che nel secco fanno molto volume: Verr probabilmente fatto uno sconto chiosa Bernardelli - a chi dimostrer di utilizzarli. Con questa novit la differenziata, oggi di poco superiore al 75%, dovrebbe superare l80%.

Tassi scavano la tana alla base dellargine


La scoperta tra Torricella e Motta durante il taglio dellerba: il sindaco Sacchini ha allertato lAipo
TORRICELLA DEL PIZZO La normale attivit di una simpatica famigliola di tassi mette in pericolo la tenuta dellargine maestro. Accade tra Torricella del Pizzo e Motta Baluffi, dove l'operazione di sfalciatura dellerba ha messo in risalto la presenza di una grossa tana, creata molto probabilmente dai tassi. Allingresso della tana (sul lato nord dellargine) presente un cumulo di terreno soffice, il che fa scartare lipotesi che si tratti dellopera di volpi, mentre che si tratti di nutrie escluso dallassenza in zona di corsi dacqua. Sul posto (nei pressi della cascina Cavallera) si recato gi il tecnico comunale di Torricella (nel cui Comune si trova larea), mentre il sindaco Emanuel Sacchini ha allertato lAipo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) per un rapido intervento. Il pericolo ovviamente legato a future piene del Po. Nei prossimi giorni si stabilir quale sia la lunghezza della tana, quindi si cercher di riparare il danno pur considerando che il tasso una specie protetta, e che quindi si dovr intervenire con attenzione, sia agli orari (il tasso si muove per cacciare di notte) sia alleventuale presenza di piccoli allinterno della tana (esclusa solo da settembre a gennaio).

MUSEO BIJOU, ESPOSTI I LAVORI DEL CORSO


Da gioved no al 3 agosto saranno esposti nella Sala Zaffanella del Museo del Bijou di Casalmaggiore gli ornamenti realizzati durante il corso creativo di quest'anno, tenuto da Norma Piccioni. Mille Bijoux 2013 espone oggetti in legno, carta, vetro, pizzo e in altri materiali che la fantasia e l'esperienza della docente Piccioni hanno saputo trasformare in artistici monili e di cui le allieve hanno appreso i segreti.

Sopra il tratto d'argine interessato, a destra il tecnico comunale dopo il sopralluogo. A destra la rampa di via Gerre: si vede il tratto da poco risistemato

DA GIOVED SERATE KIDS IN BIBLIOTECA


Biblioteca aperta ai piccoli lettori con Serate Kids, una rassegna che partir gioved 11 luglio con 4 appuntamenti successivi che si terranno la sera a partire dalle 21 nel cortile interno della biblioteca. A grande richiesta, sar il Teatro Itinerante con la bravissima Donatella Bertelli e il divertentissimo Fabrizio Carafni ad animare tre delle Serate Kids. Gli incontri sono allinsegna dei libri, della lettura e della simpatia. La prima serata di gioved 11 luglio ha il titolo UCCI UCCI...storie di mangiabambini. I protagonisti scelti per la prima serata sono i giganti, gli orchi e i mostri, personaggi spesso presenti nelle abe popolari e anche in quelle contemporanee, che sdano le paure dei bambini. Ma come Davide con Golia, spesso sono i bambini a vincere i giganti.

Il regolare sfalcio dellerba solitamente sufficiente ad annullare il pericolo, in quanto il tasso preferisce realizzare la propria abitazione in ambienti protetti da una fitta vegetazione. Curiosamente, proprio in questi giorni il comune torricellese ha riparato il tratto di argine in cui i tassi avevano costruito unaltra tana, di cui ci eravamo occupati nel novembre scorso. In questo caso il rischio era limitato, in quanto si trattava di una rampa di accesso, non quindi in grado di determinare pericolo alla struttura.

CINEMA NEL CORTILE DEL MUSEO DIOTTI


Il Museo Diotti propone per il sesto anno consecutivo una rassegna cinematograca estiva nel bellissimo cortile interno. Il titolo della rassegna A come amore? e i lm saranno proiettati tutti i mercoled sera alle ore 21.30 dal 10 luglio al 7 agosto. Si parte mercoled 10 con The artist (2011) di Michel Hazanavicius.

Avvelenamenti di animali? Forse prematuro dare lallarme, ma a Casalmaggiore qualcuno inizia a preoccuparsi. Nei giorni scorsi quattro gattini, sanissimi sino al giorno prima, sono scomparsi improvvisamente abbandonando la colonia felina che si trova tra via Formis e il circolo Primavera sul territorio casalese. Dopo una settimana e a seguito di un colloquio con una guardia dellAnpana che ha spiegato che solitamente i gatti vanno a morire in luoghi isolati, i volontari che tutti i giorni portano

Animali avvelenati in citt. E scatta lallarme diserbanti


da mangiare alla colonia felina hanno trovato i quattro gattini, ormai in avanzato stato di decomposizione, presso il cortile di una casa disabitata della zona. Impossibile accertare le cause della morte, ma si sospetta lavvelenamento. A tal proposito, ricordiamo che le colonie feline sono tutelate dalla legge 281 del 1991, che dice che le stesse non possono essere spostate dal luogo in cui si formano, a patto che non si trovi una zona idonea (tocca al comune farlo), e che non si pu vietare di nutrire i gatti. Lavvelenamento punito dalla legge 544 bis del codice penale da 3 a 18 mesi di reclusione, mentre esiste anche una legge sanitaria, la 146, che punisce con la reclusione da 6 mesi a tre anni. Un altro caso di intossicazione, in questo caso non letale ma destinato a sollevare polveroni, riguarda invece un cane, che si sarebbe sentito male dopo una passeggiata sullargine. In tal senso la vicenda si complica: lanimale, infatti, avrebbe ingerito la sostanza diserbante del-

la Roundup, dei cui effetti potenzialmente nocivi avevamo parlato proprio su queste pagine. La padrona del cane ha scritto al sindaco Claudio Silla una lettera per segnalare laccaduto, con allegata la relazione del medico veterinario, che avrebbe certificato lintossicazione da diserbante. Ricordiamo che lutilizzo del Roundup dovrebbe essere segnalato da appositi cartelli, per evitare che gli animali entrino in contatto con la sostanza. Ma questo, lamentano alcuni cittadini, raramente accade.

Casalmaggiore
Ieri i funerali del 61enne sindaco di Piadena e in passato di Calvatone. Tanti presenti, grande cordoglio

Sabato 6 Luglio 2013

i sono celebrati ieri mattina i funerali di Bruno Tosatto, dal 2009 primo cittadino di Piadena dopo esserlo stato, per 10 anni, di Calvatone, dove ancora risiedeva. Allet di soli 61 anni gli stato fatale un male incurabile, apparso allincirca un anno fa. Ovviamente tanta gente ha partecipato alle esequie, coi sindaci che indossavano la fascia tricolore. Presente con loro il prefetto di Cremona Tancredi Bruno di Clarafond, quindi il senatore Luciano Pizzetti, Giuseppe Torchio e Gianni Rossoni. Lassessore Annunciata Camisani ha preso la parola dallaltare, affermando lintenzione di continuare sul solco lasciato dal sindaco, quindi don Vincenzo Cavalleri ha ricordato lamico e la sua disponibilit nei confronti degli altri. Alle 18 una messa di suffragio si tenuta anche a Piadena. Bruno Tosatto, oltre alla carriera di

Addio Tosatto, uomo dellOglio Po


A sinistra un'immagini delle esequoie funebri di ieri mattina, a destra un primo piano del sindaco Bruno Tosatto

rotary, il presidente nolli cede a troletti

17

Dopo il Casalmaggiore Oglio Po e il Casalmaggiore Viadana Sabbioneta, anche il Rotary Club Piadena Oglio Chiese ha celebrato il passaggio di consegne. Presso lo splendido Palazzo Pal- Nolli e il successore Troletti lavicino a Cremona il presidente Paolo Nolli ha allestito una magnifica serata, iniziata con un concerto nel giardinetto interno con brani di Edith Piaf. Ad eseguirli, la voce di Valentina Vanini accompagnata da Lorenzo Munari (fisarmonica), Enzo Crotti (chitarra) e Antonio Menozzi (contrabbasso). Quindi, al termine della cena cui hanno partecipato una serie di illustri ospiti, Nolli ha ceduto il testimone a Manlio Troletti.

sinistra in festa a gussola da gioved


GUSSOLA Anche questanno si terr la manifestazione Sinistra in Festa, che proporr dall11 al 15 luglio momenti musicali, culturali ed enogastronomici. Sono previste tre serate di ballo con orchestra (gioved 11 Luca Canali, sabato 13 Sonia B e domenica 14 Fausto Tenca), una (venerd 12) di revival e rock con i Save Melody e gli Acrimonia, e la grande tombolata di chiusura di luned 15. Ricca anche lofferta gastronomica: costante lampia scelta di piatti tradizionali, con laggiunta gioved 11 di pescegatto e rane fritte e fritto misto di mare, e venerd 12 gnocco fritto con salumi e porchetta. Inoltre, alle 23,30 risotto ogni sera e domenica 14 pranzo alla festa.

sindaco in due comuni, stato insegnante di scuola elementare. Ha vissuto in bene 6 comuni dellOglio Po: nacque ad Asola e poi si spost a Solarolo Rainerio, San Martino del Lago, Piadena, Canneto sullOglio e Calvatone. Nonostante le origini venete, si pu dire che abbia davvero rappre-

sentato il territorio. Tantissime le manifestazioni di cordoglio che abbiamo raccolto e altre che sono giunte in redazione, come quella di Torchio, che ha ricordato le condivise origini nella DC, il grande contributo nella creazione del Gal Oglio Po, la volont di non arrendersi

al declino e la grande passione. O come quella del presidente di Confcommercio Cremona Claudio Pugnoli, che ne ha sottolineato limpegno civile, la coerenza, la sensibilit umana. A sostituire Bruno Tosatto in attesa delle nuove elezioni il suo vice Gianfranco Cavenaghi.

Da casa Zani a caso Zani


Un gesto di generosit scatena la polemica politica a Casalmaggiore
mai specificato nel dettaglio perch proprio questa cifra. La bagarre ha assunto toni da campagna elettorale, a detta degli stessi protagonisti: Silla ha accusato Ferroni di farsi pubblicit sfruttando un atto meritorio, Bongiovanni ha accusato Silla di voler passare a tutti i costi come il sindaco che ha incamerato Casa Zani. La proposta del leghista stata di riunire tutti i 21 consiglieri del comune per provare a far cambiare idea al Maestro Zani, che nel mentre tentato dal cedere limmobile alla Fondazione Sanguanini di Rivarolo Mantovano, dove il nonno del Maestro stato sindaco, e ha ricevuto qualche apprezzamento anche dalla Fondazione Ponchiroli di Viadana. Lex sindaco Massimo Araldi, suggerendo di chiedere scusa al Maestro, ha invitato il comune a coinvolgere le associazioni culturali casalesi (Santa Chiara, International Festival Estudiantina, etc.) per creare un sovra-organismo che possa gestire limmobile. Su tutto questo incombe anche la questione streaming. La seduta della discordia stata ripresa dal gruppo Casalmaggiore per la Libert e poi trasmessa: in modo integrale, spiega il gruppo; in modo strumentale, controbatte la maggioranza, che ha discusso linterrogazione del vicesindaco Luigi Borghesi sullopportunit di revocare il permesso di streaming. Il punto si tenuto a porte chiuse: una scelta singolare quella di discutere proprio una questione mediatica senza media in sala, che ha fatto arrabbiare le minoranze, uscite dallaula per solidariet con la stampa.

Direzione farmacia Salta anche il quarto


I lettori ricorderanno il caso di cui ci occupammo mesi fa, quando fu indetto un concorso per assegnare lincarico di direttore della farmacia municipale. Accadde che i primi tre rinunciarono, e il ruolo venne assegnato al quarto, Igor Aliprandi. Gioved per il cda ha modificato lassetto, e ha incaricato Wilma Ruggeri di ricoprire momentaneamente il ruolo di direttore, in attesa di ulteriori soluzioni. Dunque, dopo i 6 mesi di prova Aliprandi deve essere sostituito, non si sa se per scelta sua o del cda. Probabilmente sar contattata nei prossimi giorni Sabrina Bussani, che giunse quinta al concorso.

a san martino 1 festa di palvareta nova


SAN MARTINO DEL LAGO Lunione Palvareta Nova celebra la sua prima festa, e lo fa in uno dei 4 comuni che la compongono, San Martino. Sabato alle 18,30 linaugurazione, alle 18,45 ricco aperitivo presso il locale ristorante Il Ganascino, alle 19 cena in piazza con la cucina de I Corvi. Alle 21,30 lorchestra Felice Piazza, e alle 22,30 dolce sorpresa. Domenica alle 7 gara di mountain bike del circuito Oglio Chiese a San Giovanni in Croce, alle 12 pranzo in piazza. Poi tutti allautodromo, dove previsto il 10 Cruisin Rodeo, il pi grande raduno italiano di moto americane; inoltre una gara di maggioloni. Alle 18,30 nuovo aperitivo al Ganascino e alle 19 cena in piazza. Alle 21,30 TwoColors Acoustic Duo, voce di Lara Ferrari e chitarra di Enrico Ampollini.

a canneto i mostri sono per bambini


CANNETO SULLOGLIO Venerd 12 luglio alle ore 21 in piazza Gramsci ci sar uno spettacolo per bambini e famiglie dal titolo SerenoMonster Agenzia Spaventi, proposto da Marco Sereno Calandri.

Un'immagine della mansarda di Casa Zani

Casa Zani o Caso Zani? Basta cambiare una lettera per rendere lidea della delicata vicenda del momento a Casalmaggiore. Come riportato sul numero di sabato scorso, il Maestro di musica Giacomo Zani voleva donare la residenza di famiglia, in stile Liberty, di via Repubblica al comune perch ne fosse ricavata una Casa della Cultura. Donazione saltata durante il consiglio di venerd 28 dopo lintervento del consigliere di minoranza Orlando Ferroni, che ha lodato il buon cuore del Maestro, mostrando per dubbi sulla capacit del comune di gestire la casa. Da l la querelle non si pi fermata. Diverse le posizioni in campo: da un lato il sindaco Claudio Silla e la sua maggioranza, che condannano Ferroni (e lo hanno invitato a dimettersi) per avere segnato la pagina pi vergognosa della storia di Casalmaggiore. Dallaltro le minoranze, che nel corso dellultimo consiglio di gioved 4

luglio, pi che riavvicinarsi a Ferroni, hanno sollevato dubbi sul modo in cui la questione stata gestita. Carlo Gardani del Listone e Filippo Bongiovanni della Lega Nord hanno infatti sostenuto che i consiglieri dovevano essere informati della lettera con le volont del Maestro, che conteneva un paio di disposizioni diverse (nella gestione della casa) rispetto alla delibera posta in discussione. La lettera sarebbe infatti stata protocollata soltanto 8 minuti prima dellinizio del consiglio, troppo tardi. Secondo Silla i consiglieri non devono per forza avere tutti gli atti, trattandosi di semplice formalismo. Il Movimento 5 Stelle ha poi espresso solidariet a Ferroni, perch ha semplicemente espresso unopinione legittima, subendo invece unaggressione verbale da parte del sindaco. Ferroni, nel mentre, sostiene che per sistemare Casa Zani occorrono dai 400mila ai 600mila euro, anche se non ha

1 8

Sabato 6 Luglio 2013

Salone di Buenos Aires, un successo


rande successo anche quest'anno per il Buenos Aires International Moto Show - conclusosi lo scorso 30 giugno, il tradizionale salone dell'auto che ogni anno offre al pubblico una panoramica a 360 gradi del mondo automobilistico. Ben 54 sono state le anteprime assolute di questa sesta edizione, tra auto e camion. Si sono susseguite esibizioni in pista e in fuoristrada, come anche spazi dedicati alla sicurezza stradale, esposizione di auto depoca, F1 e vetture Turismo (da pista) e Hot Rods (vetture storiche notevolmente modificate). Una delle protagoniste della manifestazione stata la Bucci Special, autovettura completamente in carbonio ideata dallex pilota di F1 Clemar Cucci morto ad 87 anni. Lauto dotata di motore V12 da 7.3 litri in grado di erogare oltre 600 cavalli, di derivazione AMG, il cuore pulsante di questauto realizzata completamente in Argentina. Numerose le case automobilistiche che stanno partecipando allevento, a testimonianza di come i mercati emergenti giochino un ruolo fondamentale per poter combattere la

Speciale Motori

PULIZIA DELLAUTO

Come funziona il fai da te


Un'auto pulita anche un buon biglietto da visita. Il segreto per mantenere sempre l'auto come nuova, proteggere la sua vernice e soprattutto non faticare molto durante il suo lavaggio quello di prendere l'abitudine di darle la cera per due volte l'anno; questa operazione va fatta subito dopo il lavaggio, ad automobile asciutta, cos da evitare di graffiarla con la presenza di sabbia o quant'altro.Meglio utilizzare il tipo di cera "cremoso" da stendere a mano che va lasciata asciugare e poi tolta con uno straccio morbido, sempre a mano; il metodo pi faticoso ma, a mio parere, quello che da i migliori risultati. Questo tipo di cera protegge la vernice dal dannoso effetto dei raggi del sole mantenendola sempre come nuova. Ma vediamo come procedere al lavaggio. Per prima bisogna dotarsi di un'idrante o di un secchio pieno d'acqua, per bagnare la propria auto. A questo punto dovete procedere all'insaponatura con il bagnoschiuma. Quando siete sicuri che l'autovettura sia correttamente detersa, il momento del risciacquo, che deve essere fatto con cura e senza lasciare tracce di sapone. A questo punto prendete degli strofinacci di cotone di media dimensione ed iniziate ad asciugare la vostra auto in modo energico. A volte i vetri rimangono sempre un p opachi o addirittura macchiati anche dopo il lavaggio. Per far si che ci non accada, con lo strofinaccio asciugateli con cura sia esternamente che internamente in maniera tale che non si formino aloni. Poi con dei fogli di giornali non molto spessi impregnateli con un pochino di alcool etilico e passateli sui vetri: ci li render splendenti.

crisi che da oltre 2 anni attanaglia il vecchio continente. Se la situazione non rosea in Italia (come nel resto dEuropa), in Sud America e specialmente in Argentina in un solo anno il mercato automobilistico ha fatto registrare una crecita del 10% che inizia ad avvicinarsi al miglior risulta-

to ottenuto solo due anni fa. A confermarlo il presidente di Adefa (Associazione dei Costruttori di Automobili), Cristiano Rattazzi che ha spiegato come il Motor Show International il riflesso dell'impegno per il rinnovamento della gamma di prodotti volti a soddisfare il mercato argentino. Tra le tante novit ricordiamo il restyling della Renault Koleos, crossover di taglia media, dopo quello di un paio danni fa. Il rinnovato modello dispone di serie del sistema multimediale Renault R-Link, completo di un display touch screen a sette pollici e dellaccesso allR-Link Store che vanta un catalogo di oltre 50 applicazioni. Altre novit sono rappresentate dai dispositivi di sicurezza Blind Spot Warning, Hill Start Assist e Hill Descent Control che affiancano i vari ABS, ESC, sei airbag e cinture con pretensionatori. A livello estetico, il facelift di Koleos presenta un frontale in cui spiccano gli elementi della nuova identit stilistica di Renault, allinsegna di linee armoniose ed eleganti e di una griglia cromata ad incorporare al centro il logo.

Gli interni regalano il massimo comfort, grazie alla posizione rialzata della seduta del guidatore e al climatizzatore automatico. Koleos sempre disponibile sia con la trazione anteriore che con quella integrale (per una guida piacevole sia in citt che sui tortuosi sentieri di campagna) ed sempre equipaggiato con motorizzazioni a gasolio da 150 e 175 CV. In particolare, la versione integrale dispone della trasmissione All Mode 4x4 sviluppata dallAlleanza Renault-Nissan. Il crossover Koleos pi apprezzato nei mercati extraeuropei ed assemblato nella fabbrica coreana di Busan da Renault Samsung. Altra novit presentata al salone la nuova Peugeot 208, che lancia il suo nuovo modello anche in Argentina. Del resto nei primi cinque mesi dellanno 2013, il marchio con il Leone ha venduto oltre 43.500 esemplari, cifra che rappresenta una crescita del 25% rispetto allo stesso periodo dellanno scorso. Con larrivo della gamma 208 e le sue varianti GTi e XY, Peugeot intende continuare di questo passo il pi a lungo possibile.

OFFERTA KM 0 valida no ad esaurimento vetture


Hyundai ix35 1.7CRDi 115 cv
COMFORT 2WD + Vernice Metalizzata Colori: n 4 Phanton Black e n 1 Steel Grey LISTINO 25.500,00

Hyundai ix35 1.7CRDi 115 cv


CONFORT 2WD Colori: n 4 Creamy White LISTINO 24.900,00

Hyundai ix35 X-POSSIBLE 2WD


Colore: Phanton Black LISTINO 26.900,00

Km 0 22.400

Km 0 21.800
Hyundai ix20 1.4MPI 90 cv APP-MODE
Colore: Creamy White Listino 17.600,00

Km 0 23.400
COMFORT 5 porte + metalizzata + Adv. Pack Colore: Satin Amber LISTINO 19.300,00

Hyundai ix35 1.7CRDi 115 cv X-POSSIBLE 2WD


Colore: Creamy White LISTINO 26.300,00

Hyundai i30 1.4MPI 100 cv

Km 0 22.900

Km 0 15.000

Km 0 15.800

I PREZZI DI VENDITA SI INTENDONO COMPRENSIVI DI BOLLO E PASSAGGIO AL CLIENTE

Speciale Motori

Sabato 6 Luglio 2013

n vista della partenza per le vacanze, bene premunirsi dal punto di vista della sicurezza della propria auto. Capita fin troppo spesso, infatti, che le vacanze si trasformino in un incubo proprio a causa dell'azione di ladri o vandali. D'altro canto i dati parlano chiaro: secondo alcune statistiche di mercato, dal 2000 al 2010 i furti delle automobili sono stati (media annuale approssimata) 263.000. Ecco che allora l'antifurto dell'auto pu rivelarsi un alleato fondamentale. Gli antifurti disponibili oggi sul mercato sono numerosi e molto diversi. In particolare si distinguono in tre tipologie: elettronici, satellitari e meccanici. Tra i primi troviamo quelli a sirena che, dotati di specifici sensori nella parte interna o esterna del veicolo, suonano quando qualcuno si avvicina troppo allauto. Il suono dovrebbe rappresentare un deterrente per i ladri ma spesso questo non sufficiente, in quanto si tratta di un allarme facilmente disinnescabile. Altro tipo di antifurto elettronico il cosidetto "immobilizer", che impedisce allauto di mettersi in moto senza la chiave interrompendo il circuito elettrico. Tuttavia anche questo dispositivo facilmente aggirabile dai ladri esperti. Il funzionamento di questi antifurto si basa su una centralina, posta al loro interno che dotata di sirena elettronica. Per aumentarne lefficacia si pu far ricorso ad alcuni accessori reperibili anche dallelettrauto. Gli antifurti satellitari sono invece degli impianti di collocazione che sfruttano, come quelli a sirena, dei sensori in grado si rilevare il pericolo. Tramite il Gps inoltre possibile sapere con facilit dove si trova lauto in quanto questinformazione viene trasferita al cellulare del proprietario tramite un sms. Quindi se una vettura su cui inserito questo tipo di antifurto sta per essere rubata, il dispositivo invia un messaggio ad una postazione di controllo situata fino a 10 metri di distanza. Si tratta indubbiamente di un antifurto sicuro e molto diffuso, oltre che innovativo. Anche questo sistema ha per una pecca: in assenza di segnale il satellite non funziona e quindi si rivela inutile nelle zone in cui il segnale non c o intermittente. Senza contare che esistono dispositivi in grado di annullare tale segnale. La terza famiglia di antifurti quella dei meccanici, che sembrano offrire il maggior grado di sicurezza e affidabilit per il fatto che impediscono meccanicamente al ladro di rubarla. Abbiamo ad esempio il blocca sterzo che,bloccando la canna dello sterzo, ostacola il movimento del volante.

Antifurto: come viaggiare sicuri

I sistemi di allarme sono di tre tipi: meccanico, elettronico e satellitare

19

sicurezza garantita anche al volante

Per togliere questo antifurto dalla macchina ci vuole tempo, fattore che manca ai ladri, che invece devono cercare di compiere la loro missione in fretta, per non rischiare di esser visti. C' il blocca pedali, che non permette appunto l'utilizzo dei pedali dell'auto. O ancora c' l'immobilizer, che suona e al contempo blocca il sistema idraulico della vettura in caso di pericolo. In quest'ultimo il meccanismo, azionato da una chiave meccanica, consiste

in una valvola che spinge il liquido su freni e frizione impedendo il reflusso e bloccando la macchina. Lantifurto meccanico sicuramente tra i pi efficaci anche per il fatto che, essendo visibile, tende a scoraggiare i malintenzionati, o almeno i ladri poco esperti. Tuttavia questo tipo di antifurto pu rivelarsi davvero efficace solo se viene affiancato da un antifurto elettronico, in grado di impedire la messa in moto della macchina.

La sicurezza dell'auto non dipende solo dall'antifurto: essa passa anche da sistemi che rendono sicuri la guida e l'utilizzo della propria vettura. La sicurezza attiva rappresentata dall'insieme di dispositivi che servono per prevenire un eventuale incidente, come controllo della stabilit, radar anti collisione, Abs, controllo della trazione, Ebd... La sicurezza passiva costituta da quei sistemi che entrano in gioco dopo il verificarsi del sinistro per limitare i danni agli occupanti: cinture di sicurezza, airbag, paraurti ad assorbimento d'urto, barre anti intrusione, e via di seguito. La verifica della reale efficacia di un singolo "dispositivo di sicurezza passiva" possibile solo attraverso una valutazione d'insieme di tutte le dotazioni di sicurezza passiva adottate e delle tecniche costruttive del veicolo. Bisogna quindi valutare validit e l'efficacia delle dotazioni di sicurezza passiva presenti su un'auto nel loro complesso in base ai risultati ottenuti dopo le prove effettuate nei crash test.

Cultura &Spettacoli
Concerto destate a Trigolo
Questa sera alle 21, nel cortile delledificio scolastico di Trigolo, il Corpo Bandistico Giuseppe Anelli - Orchestra di fiati di Trigolo, diretta dal maestro Vittorio Zanibelli, tiene il Concerto destate. Il programma prevede brani tratti da celebri opere di Verdi e Wagner, due composizioni per banda scritte da Davide Boario e da Steven Reineke, nonch musiche tratte da colonne sonore dei film Soldato Blu, The Lord of the Rings, Profondo rosso e Chronicles of Narnia. Ingresso libero e gratuito.

Un workshop della durata di sei giorni (11-16 novembre) rivolto a giovani cantautori e a band

Per unestate ricca di jazz, White Bird presenta un evento unico a Soresina, per genere e qualit degli artisti che vi prenderanno parte: Soresina jazz fest 2013. Mercoled 10 luglio alle ore 21.30, presso la Cantina del Teatro (via Verdi 6), si parte omaggiando la voce del sassofono con il Four, quartetto sensazionale portato sui palchi dal grande Claudio Fasoli (nella foto). Con lui Michele Calgaro alla chitarra elettrica, Lorenzo Calgaro al contrabbasso e Gianni Bertoncini alla batteria. Gioved 11 luglio, sempre alle ore 21.30 e presso la Cantina del Teatro, sar invece la volta di una serata internazionale, allinterno della quale il sassofonista Matteo Sabattini, bolognese per origine, ma newyorkese di adozione, porter in scena un quintetto singolare e dal suono unico, con Rafal Sarneki alla chitarra, Alex Pryrodny al piano, Devin Starks al contrabbasso e Jerad Lippi alla batteria. Aria di casa, invece, si respirer venerd 12 luglio alle 21.30 al Caff Sorini (Piazza Garibaldi), con il quartetto di Gianni Azzali. Il gemellaggio con Piacenza e il suo bellissimo Festival indubbio e porta benefici artistici al pubblico presente. Con Gianni e i suoi fiati suoneranno il fido Mario Zara al piano, Alex Carreri al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria. Lultima serata della rassegna, prevista per sabato 13 luglio alle ore 21 in Piazza Garibaldi, avr tutta la risonanza del pubblico presente e una valenza speciale, ossia quella di presentare alcuni interessantissimi gruppi giovani: Flame, Almada Trio e 3Albot, ai quali si affiancher il bravissimo sassofonista Mattia Cigalini che dar il via, verso le ore 23, a una Jam Session.

Mercoled sera inizia il Soresina jazz fest

Cremona sar presto la citt della canzone


di Federica Ermete

associazione degli studenti di Musicologia e Beni Culturali, vincitrice della III edizione del bando Think town, ha presentato il progetto La citt della canzone, una settimana di workshop sulla canzone dautore che si svolger a Cremona dall11 al 16 novembre prossimi, in collaborazione col Dipartimento di Musicologia dellUniversit di Pavia, la Fondazione Walter Stauffer e Acersat. La citt della canzone un workshop poetico e musicale rivolto a giovani cantautori e band che scrivono in lingua italiana. Della durata di sei giorni, il laboratorio sar strutturato in una formula innovativa che non prevede lezioni frontali, ma un lavoro collettivo di artigianato sulla parola, la musica, larrangiamento e il sound a cui tutti - giovani cantautori, ospiti esperti e pubblico - parteciperanno. Uno degli obiettivi del workshop quello di stimolare il confronto, la collaborazione, la condivisione dellesperienza, la ricerca di

unalternativa ai meccanismi unidirezionali e concorrenziali. Durante i primi cinque giorni del laboratorio i partecipanti, divisi in coppie, lavoreran-

no alla creazione di una canzone ex novo, sia singolarmente sia collaborando con gli ospiti esperti; gli incontri toccheranno ogni giorno un tema

diverso: il testo poetico, la musica, larrangiamento e il sound..Gli esperti con cui i partecipanti avranno la possibilit di collaborare saranno: Lello Voce (poeta), Frank Nemola (strumentista ed arrangiatore), Stefano La Via (docente di Storia della canzone dautore) ed Alessandro Bratus (studioso di Popular Music). Il sesto giorno sar, invece, completamente dedicato alla preparazione della serata conclusiva dellevento: i giovani cantautori avranno lopportunit di aprire il concerto di Giorgio Canali e Rossotiepido presentando, oltre alle proprie canzoni, i brani realizzati durante le giornate di workshop. Iscrizioni entro il 15 settembre 2013. Per iscriversi necessario inviare allindirizzo lacittadellacanzone@gmail.com il seguente materiale: file audio e/o video di due brani (in formato leggero); modulo di iscrizione (in allegato); fotocopia di un documento valido (nel caso di una band, di ogni componente); breve curriculum artistico. I brani presentati devono essere inediti e non coperti da diritti dautore.

Venerd 12 luglio alle ore 16, nel Parco del Tinazzo a Soncino, il Festival Odissea 13 presenta il singolare documentario Sul fiume di Davide Maldi, pellicola in cui il percorso del fiume viene letto come metafora della vita. Questo documentario, presentato al Cinemambiente 2011, nasce con lintento di raccontare il fiume Tevere, un racconto di un luogo e del suo ambiente, della sua natura, di chi ancora lo popola e lo frequenta. Un lavoro insolito, un pellegrinaggio lento, seguendo la corrente, sfilando tra coloro che su quelle acque tentano di sopravvivere. Nessun dialogo, citazioni in bilico tra filosofia e pretenziosit, immagini di indubbia qualit. Carlo Griser definisceSul fiume un documentario insolito e difficilmente inquadrabile. Lingresso gratuito.

La proiezione di Sul fiume Torna Bel canto sotto le stelle

Torna, per il terzo anno, la manifestazione musicale Bel canto sotto le stelle 2013. Inevitabile che, in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, anche Cremona, con la sua rassegna estiva, renda omaggio al Cigno di Busseto, tanto pi che, dalla scorsa edizione, il festival lirico promosso dallassessorato Comunale alla Cultura si gemellato con Busseto, per riaffermare unidentit comune e per promuovere in sinergia le rispettive manifestazioni. Buon compleanno Verdi! dunque il sottotitolo di questa terza edizione dell'iniziativa che si svolge da luglio a settembre nel Cortile Federico II di Palazzo Comunale, teatro sotto le stelle di notevole suggestione. Il primo appuntamento, previsto per marted 9 luglio alle ore 21.30, si intitola Gli acuti del Cigno e vede protagonisti i vincitori del 51 Concorso Internazionale "Voci Verdiane". Lingresso libero.

Appuntamento stasera presso lAuditorium Manenti promosso dal Collegium Vocale


di Tiziano Guerini Questa sera, alle ore 21 allAuditorium Manenti - chiesa di S. Bernardino di citt, in programma il concerto del coro St. Andrews Renaissance Singer di Scozia. Levento promosso dal Collegium Vocale di Crema e dal Centro Culturale Diocesano G. Lucchi con il patrocinio dellassessorato alla Cultura di Crema. Il coro St. Andrews Renaissance Singers uno dei cori dellUniversit di St. Andrews in Scozia: composto da studenti, personale e coristi provenienti anche da fuori luniversit ha come sede la St. Salvator Chapel allinterno dellAteneo. Il coro fu fondato da Douglas Gifford nel 1955, professore di lingua spagnola, che ha costituito una for-

La St. Andrews Renaissance Singer in concerto


La St. Andrews Renaissance Singer

midabile biblioteca corale contenente opere di Guerrero, Victoria e Lobo. Il coro ha tenuto diverse tourne in Europa e ha eseguito spesso gli Evensong nelle cattedrali inglesi. Il gruppo musicale scozzese si dedica principalmente alla musica a cappella rinascimentale. Lattuale tour il primo sotto la direzione di Claire Luxford che guida il coro dal 2010. Questi

gli interpreti: Soprani Ceridwen Ash, Sara Doel, Maria Giulia Franzoni, Hannah Holmes, Justine Nanson, Cara Mahoney, Lucie Ware; alti: Madeleine Allen, Jennifer Bernstein, Chera Cole, Emma Herman, Ingrid Ivarsen, Lizzy Wilson; tenori: Robin Bell, David Gascoigne, Todd Shively. Bassi: Dave Evans, Felix Pinkert, Charles Warren, Tom Wilkinson.

LETTURA-SPETTACOLO Stasera alle ore 21.30, presso Casa Marchioni (in Vicolo N. Sauro, 15) a Corte de Cortesi con Cignone, le attrici della Compagnia Ribalta Pazza presentano Tira la riga dritta sebbene in cinquecento, lettura-spettacolo in cui vengono narrate storie di vita e di lavoro delle mondariso della bassa bresciana.

Fra i diversi appuntamenti proposti dalla rassegna Filosofi lungo lOglio spicca quello di marted 9 luglio alle 21.15 con il filosofo Salvatore Natoli sul tema Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te. Meditazioni sulla regola aurea. Lincontro si svolge presso lazienda Le Vittorie a Villachiara (Bs) poco lontano da Orzinuovi. Salvatore Natoli conosciuto come il filosofo dello stare al mondo ed ordinario di Filosofia Teoretica allUniversit degli Studi Milano Bicocca. Allievo di Emanuele Severino, Natoli noto al grande pubblico appassionato di filosofia per la straordinaria chiarezza, oltre che serrata logicit, del suo argomentare sulle tematiche etiche che ne fanno un maestro particolarmente apprezzato del pensiero della prassi. Lultima delle sue molte opere si intitola Dolore ed edita da Il Margine (Trento 2013).

Appuntamento con il filosofo Natoli Lalpinismo al Teatro San Domenico


Terzo appuntamento per sabato 13 luglio della rassegna I manifesti di Crema. Alle ore 21 al teatro San Domenico in programma Banff Festival Meglio un giorno da leone, manifesto della natura estrema: incontro con lalpinista Alessandro Gogna. Un emozionante incontro con i film pi spettacolari di imprese alpinistiche e sportive di ogni tipo. Un concentrato di video mozzafiato

da vedere in unottica di puro divertimento. Il festival canadese di Banff considerato il festival di maggior rilevanza al mondo per quanto riguarda la montagna. Alessandro Gogna uno dei protagonisti della storia dellalpinismo italiano e mondiale: ha al suo attivo 150 prime ascensioni nelle Alpi e in altre catene montuose, fra cui tre spedizioni in Himalaya e Karakorum, K2 compreso.

Marted 2 luglio presso il San Domenico di Crema si tenuta, da parte del Rotaract Club Terre Cremasche, una conferenza stampa di presentazione dei pi importanti service che hanno caratterizzato lattivit sociale dellanno 2012-2013. A presentare i progetti cerano il presidente Giuseppe Fanottoli e altri membri del club. Il primo servicea livello locale, ha riguardato un sostegno a favore della Casa G. Colbert, struttura di assistenza alle donne che hanno subto violenze, tenuta

Presentati i pi importanti service del Rotaract Terre Cremasche


dalle suore del Buon Pastore di Crema. In concreto con la donazione si pagher la presenza di una pedagogista, si sosterr la retta annuale di un bambino allasilo e la risistemazione di una stanza a fine ricreativo. C stato poi un secondo progetto, a livello internazionale: si tratta di una sovvenzione per lacquisto di materiale medico-sanitario e scolastico per lospedale del Comune di Guediawaye Sahm-Notaire Dakar (Senegal). Il progetto, denominato Awa Fall-Babacar

Mbaye, nasce dalla iniziativa dell avvocato Alberto Piantelli di Crema e dellavvocato di origine senegalese Abdoulaye Mbodj, residente a Casalpusterlengo. Al termine dellincontro stato fatto un resoconto sugli ulteriori eventi di beneficenza che hanno caratterizzato questanno la presidenza di Giuseppe Fanottoli, ora in procinto di passare la mano di presidente per il prossimo anno sociale a Carloalberto Raimondi Cominesi. M.D.G.

Gioved 27 giugno presso la sede della Pro Loco di Crema, si riunito il consiglio per un consuntivo delle iniziative dei mesi precedenti e per discutere del programma da attuare nei prossimi mesi fino alla fine dellanno. Presente il presidente, Luigi Ferrigno e la vicepresidente Elena Moretti, con alcuni consiglieri. Buon successo a maggio della Settimana dei castelli, a cura dellassociazione Guide Turistiche Il Ghirlo (circa 60 i partecipanti) con visita alla citt e successivamente al Palazzo Vimercati-Sanseverino. Da ricordare la 12 edizione del concorso La vetrina pi bella di primavera, tenutosi tra 11 e il 19 maggio e la 16 edizione di Crema in fiore tenutasi il 2 giugno. Il presidente Ferrigno ha poi presentato gli eventi dei prossimi mesi. Anzitutto lundicesima edizione di Poeti cremaschi di ieri e di oggi, che si terr presso la sala Ricevimenti del Palazzo comunale il 5 ottobre prossimo alle ore 16.30. Questanno sar ricordato, con la pubblicazione di un volumetto dedicato, Antonio Sbarsi, importante poeta e scrittore di Crema. Curatore della manifestazione sar Carlo Alberto Sacchi, del quale il presidente della Pro Loco ha voluto ricordare anche limpegno prestato nelle edizioni precedenti. Tra novembre e dicembre si terranno altri importanti appuntamenti, tra cui la seconda edizione di Abitare la casa, rassegna incentrata sul mondo del mobile che vedr, come gli anni scorsi, la partecipazione di diversi esercenti locali. La manifestazione si svolger presso la sala Agello del museo civico in piazzetta W. De Gregory. Infine si rinnova lappuntamento con la mostra del collezionismo, giunta alla sedicesima edizione: dal 29 novembre al 13 dicembre. Ledizione di questanno consiste in una collezione di circa 150 libri pop-up, che contiene volumi della fine dell800 fino ai giorni nostri. A differenza degli anni scorsi lavvenimento si svolger presso la sala della stessa Pro Loco, che sar aperta dalla mattina alla sera. Una informazione: la sede della Pro Loco, a partire dal 1 luglio fino al 1 settembre sar aperta solo al mattino; dal 12 al 18 agosto invece gli uffici rimarranno chiusi. Massimo De Grazia

Tante iniziative della Pro Loco

Salute
La Regione va nella direzione del riordino delle alte specialit, come ha sottolineato in commissione Sanit l'assessore alla Salute Mario Mantovani. Il primo specico provvedimento di questa legislatura - ha spiegato avvia il pi generale piano di riordino della rete di offerta, che rappresenta la linea portante del Piano regionale di Sviluppo. Per questo motivo ritengo opportuno condividere anticipatamente con il Consiglio le linee del provvedimento che sar proposto. Il provvedimento mira a garantire a tutti i cittadini di poter fruire delle cure di alta specialit con adeguata appropriatezza ed efcacia. Le strutture che perderanno at-

Sabato 6 Luglio 2013

Alte specialit, si va verso il riordino del sistema


COMMISSIONE SANIT DELLA REGIONE
tivit specialistica potranno svolgere altre attivit assistenziali pi rispondenti al bisogno del sistema sanitario. Si potranno potenziare le cure intermedie e/o ridurre le liste di attesa per ricoveri e per attivit ambulatoriali. Il provvedimento originato dalla delibera riguarder - ha chiarito l'Assessore Mantovani - la cardiochirurgia, l'emodinamica e l'elettrosiologia, la chirurgia toracica, la chirurgia vascolare e la neurochirurgia". Sono stati perfezionati i criteri da utilizzare come soglia per individuare le Unit Operative che sospenderanno le attivit speciche delle alte specialit, tenendo conto di ulteriori suggerimenti e richieste pervenuti dal mondo professionale

GLI ORARI
CUP Centro Unificato di Prenotazione Dove: padiglione n. 12, a fianco del Centro Prelievi, prospiciente Largo Priori Orari di apertura al pubblico: luned - venerd dalle 7.30 alle18.00 orario continuato, il sabato dalle 8.00 alle 12.00; Prenotazioni telefoniche: possibile telefonare al numero verde 800.638.638, da luned a sabato dalle 08.00 alle 20.00. PRENOTAZIONI CHE NON SI EFFETTUANO AL CUP Attraverso il CUP si prenotano tutte le prestazioni ad eccezione delle seguenti, che devono essere prenotate direttamente presso le singole unit operative o servizi come indicato di seguito: ANATOMIA PATOLOGICA secreti e agoaspirati (non Tac e non Ecoguidati) Dove: Poliambulatori, piano Terra. Orario: gioved dalle 15 alle 16. Per prenotare contattare la segreteria dellAnatomia Patologica dal luned al venerd, dalle 10.30 alle 16.00. Telefono: 0372 405477, dalle 9.30 alle 16.00. Consegna campioni istologici e citologici La consegna dei campioni citologici urinari prevista, presso il padiglione 5, da luned a venerd, dalle 08.00 alle 09.30; per gli altri esami da luned a venerd dalle 08.00 alle 16.00 (accesso diretto). RADIOLOGIA Dove: piano 1, corpo H (ala destra). TC, risonanza magnetica, ecografie urgenti e richiesta di prestazioni con bollino verde Le prenotazioni vanno effettuate di persona o via fax. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.00, sabato dalle 08.00 alle 12.00. Tel: 0372 405760. Angiografia Le prenotazioni vanno effettuate di persona. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 15.30. Telefono: 0372 405367. SENOLOGIA: Screening mammografico preventivo biennale Asl Cremona (45-69 anni) Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30, il mercoled dalle 14 alle 16. La prenotazione va effettuata al CUP dell'Asl 800 318 999. Prestazioni con carattere di urgenza, risonanze alla mammella, agoaspirati, ecografie Dove: piano 1, corpo M. Ora: da luned a venerd dalle 11.00 alle 13.00. Telefono: 0372 405614. Per ulteriori informazioni stata inoltre attivata una nuova linea telefonica dotata di risponditore automatico in funzione 24 ore su 24: 0372 405612. RADIOTERAPIA E MEDICINA NUCLEARE Dove: piano Cantina, (utilizzare la scala o ascensore a sinistra vicino l'Ufficio Informazioni nell'atrio di ingresso) corpo M, monoblocco ospedaliero. Orario: da luned a venerd dalle 07.30 alle 17.30. Telefono: 0372 405485. MEDICINA DEL LAVORO: Visite specialistiche di medicina del lavoro Tel: 0372 405777 da luned a venerd, dalle 08.00 alle 15.30; oppure, personalmente presso lAmbulatorio Specialistico di Medicina del Lavoro negli stessi orari.

21

PRESIDIO OSPEDALIERO DI CREMONA


CENTRO DIABETOLOGICO Dove: piano 6, corpo H (lato destro), monoblocco ospedaliero. Orari: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.30 (prima visita per inquadramento diagnostico-terapeutico e visita di controllo per monitoraggio metabolico e screening delle complicanze croniche). Per le prime visite preferibile che la prenotazione avvenga di persona comunque possibile prenotare telefonicamente da luned a venerd, dalle 11.00 alle 13.30. Telefono: 0372 405715. CENTRO PRELIEVI - LABORATORIO ANALISI accesso diretto da parte dei cittadini, con la richiesta del Medico di famiglia o dello specialista. Dove: Centro Prelievi all'ingresso dell'ospedale. Orario: da luned a venerd dalle ore 07.30 alle 10.30. Telefono: 0372 405663 - 0372 405452 CENTRO EMOSTASI E TROMBOSI Monitoraggio delle terapie anticoagulanti. previsto accesso con prenotazione al numero 0372 405666 - 0372 405663. Dove: Presso la palazzina del Cup Orario: dalle 07.30 alle 12.00 da luned a venerd. CENTRO AZIENDALE DI ALLERGOLOGIA Test di tolleranza al lattosio e patch test Accesso con impegnativa del medico curante Le prenotazioni si effettuano telefonicamente al numero 0372/408178 da luned a venerd, dalle 10.30 alle 12; oppure di persona presso lAmbulatorio di Allergologia (Padiglione 10) da luned a venerd dalle 9.00 alle 13.00. IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE: Emotrasfusioni, salassi, autotrasfusioni, terapia marziale endovenosa, preparazione di nuovi emocomponenti ad utilizzo non trasfusionale: Gel Piastrinico, Concentrato Leucopiastrinico. Dove: Piano terra, corpo D, monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 435887 - 0372 405461 dalle 10.00 alle 17.00 da luned a venerd GENETICA Dove: piano 2 lato destro del monoblocco ospedaliero. Prenotazioni telefoniche: 0372 405783 da luned a venerd dalle 13.00 alle 14.30. MEDICINA LEGALE Prenotazioni presso Direzione Medica di Presidio piano Rialzato monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 405200. PSICOLOGIA Dove: settimo piano a sinistra. Prenotazioni da luned a venerd dalle ore 09.00 alle ore 10.00 presso il servizio di Psicologia, oppure anche telefonicamente agli stessi orari al numero 0372 405409. ONCOLOGIA MEDICA Dove: Piano 4 ala Destra Prenotazione i n reparto da luned a venerd dalle ore 8.00 alle ore 17.00. Tel: 0372 405248. TERAPIA DEL DOLORE Dove: palazzina n. 9 La prenotazione pu essere effettuata telefonicamente al numero 0372 405330 dalle 11.00 alle 15.00, da luned a venerd. Negli altri orari possibile chiamare lo stesso numero lasciando un messaggio in segreteria telefonica con il nome e numero di telefono: al pi presto sarete richiamati.

e di salvaguardare unit operative presenti in presidi afferenti a territori disagiati. L'applicazione dei criteri porta a una rimodulazione nella rete di offerta, considerato che verr ridestinato meno del 5% dell'attivit svolta nelle aree specialistiche interessate dal provvedimento: nonostante ci il valore di tali attivit di circa 50 milioni di euro. Un ruolo di grande rilievo avranno le Asl territorialmente competenti che, per ognuna delle unit operative che non raggiungono le soglie ssate, dovranno predisporre un programma di riconversione che tenga conto degli investimenti gi operati e del personale, individuando le attivit alternative da erogare.

Gravidanza in estate? Nessun problema I


di Laura Bosio l caldo e l'afa estiva possono comportare maggiori disagi per le donne che stanno affrontando una gravidanza, come cali pressori e mancamenti. Tuttavia niente paura: come conferma Aldo Riccardi, direttore dell'unit operativa di ginecologia e ostetricia dell'Ospedale di Cremona, i cali di pressione non compromettono la salute di mamma e bambino. Il forte caldo predispone a episodi di queso tipo, ma essi si compensano utilizzando pi sale e consumando pi liquidi. D'altro canto, anche in caso di svenimento della madre, il feto non soffre gli episodi di questo tipo. L'unica precauzione che si pu adottare, oltre all'idratarsi il pi possibile, di evitare di mettersi bruscamente in posizione eretta dopo essere stata stesa, onde evitare mancamenti. Molto pi preoccupanti, per noi ginecologi, sono eventuali episodi di pressione alta: essa in estate non deve superare i valori 90150. Se ci accade, bene effettuare un controllo dal ginecologo. Un segnale di pressione alta pu essere la difficolt a urinare. Quali sono i rischi degli innalzamenti pressori? Il rischio estremo il distacco della placenta. Vi sono comunque altre problematiche, seppur meno gravi, che devono essere tenute sotto controllo: la pressione alta pu comportare una difficolt, da parte del feto, di nutrirsi a sufficienza, con la conseguente scarsa crescita del bambino. Inoltre c' il rischio che la capacit renale della
Il dottor Aldo Riccardi, direttore dell'unit operativa di ginecologia e ostetriciadell'ospedale di Cremona

Aldo Riccardi: Basta seguire poche semplici indicazioni. Il rischio pi grosso la pressione alta

mamma venga compromessa. per questo importante, soprattutto dal sesto e settimo mese, controllare i valori pressori una o due volte a settimana, verificando che restino sotto controllo. Come si deve comportare una donna in dolce attesa, durante il caldo estivo? Una cosa voglio sottolineare: la gravidanza qualcosa del tutto naturale, fisiologico, che sia inverno o estate. Dunque non va assolutamente vissuta come un problema. Vi sono comunque alcune precauzioni a cui consigliabile attenersi, e che comunque valgono per tutti, non solo per chi incinta. Quali? Innanzitutto ricordiamo che l'esposizione al sole va benissimo, l'importante evitare le ore pi calde, in cui c' il rischio di una disidratazione. A questo proposito, la donna in gravidanza, come gi ho detto prima, deve cercare di incrementare l'apporto di liquidi. D'altro canto vi

sono anche dei miti da sfatare: non affatto vero che l'aereo controindicato per le donne incinta, naturalmente fermo restando eventuali condizioni poste dalle compagnie aeree. Dal punto di vista della salute, in ogni caso, il volo non comporta nessun rischio per la gravidanza. Allo stesso modo non vi alcuna controindicazione nell'utilizzo di creme solari. Quali accorgimenti dal punto di vista alimentare? E' consigliabile puntyare molto su un'alimentazione che apporti molti liquidi: via libera quindi a verdura e frutta, ma anche all'assunzione di bevande, purch si evitino quelle troppo gasate o ricche di zuccheri. Il consumo di glucosio, infatti, in gravidanza deve assolutamente essere moderato, in quanto esso viene trasmesso al bambino, e c' il rischio di un innalzamento della glicemia fetale, che porta poi il bambino a consumare troppa insulina. Anche l'apporto

calorico, per la donna in gravidanza, deve rifarsi alle regole del buon senso: la donna in gravidanza deve alimentarsi come fa normalmente, senza incrementare le calorie; invece fondamentale incrementare l'apporto di proteine, indispensabili per la buona crescita del feto. Dunque evitare di privarsi del secondo e della carne o del pesce. Ci sono controindicazioni per i bagni in mare, in piscina, al lago, ecc? Assolutamente no: bisogna sfatare il mito del rischio di contrarre malattie. Anzi, fare attivit motoria in acqua, pur con moderazione, molto importante, perch facilita il mantenimento del tono muscolare. La donna in gravidanza infatti facilitata se riesce a mantenersi tonica. E la montagna? Anche qui nessuna controindicazione alle passeggiate tra i boschi, purch si evitino le quote troppo alte (oltre 2000 metri), per questioni di ossigenazione.

Diplomata presso la scuola di Naturopatia dell'istituto RIZA

di Ermanna Allevi

FARMACIE DI TURNO Dal 5 al 12 Luglio 2013


CREMONA LEGGERI PAOLO GIUSEPPE CORSO MATTEOTTI, 22 In appoggio fino alle 24.00 26100 Cremona Tel. 0372-22210 ORARI DI APERTURA Mattino: 08:30 - 12:30 Pomeriggio: 15:00 - 19:30 Giorno di chiusura settimanale: SABATO POMERIGGIO GADESCO P. DELMONA CERIALI PIERLUIGI SNC VIA BERLINGUER c/o Centro Commerciale Cremona Due 26030 Gadesco P. Delmona Tel. 0372-838429 ORARI DI APERTURA Mattino: 9:00 - 12:30 Luned: 15:00 - 19:40 Sabato: 09:00 - 19:40 Pomeriggio: 15:00 - 19:40 Giorno di chiusura settimanale: LUNED MATTINA

Iscritta alla FINR (federazione italiana naturopati RIZA)


Gentile Naturopata, non faccio nomi, ma sono stato da un suo "collega" perch desideravo fare un trattamento disintossicante, gli ho detto che sono allergico alle graminacee e alle composite e mi ha consigliato un rimedio a base di : tarassaco, carciofo e cardo, non le dico in due giorni che reazione, per fortuna ho tutto l'occorente a casa e ho evitato il peggio. Sono tornato da questo signore ed ho esposto l'accaduto e lui insisteva dicendo che non era responsabilit del prodotto che mi aveva dato (che io ho prontamente sospeso), ma che era una mia forma psicosomatica!!! Insisteva perch io ricominciassi il trattamento, ma vedendomi fermo sul NO, non mi ha dato pi spiegazioni e mi ha liquidato in malo modo. Pu darmi Lei cortesemente spiegazione dell'accaduto se possibile? Non ho mai letto la Sua rubrica, ma raccontando l'accaduto ad un amico mi ha detto di rivolgermi a Lei perch molto brava e molto preparata. Attendo la Sua cortese risposta e colgo l'occasione per porgerLe i mei pi cordiali saluti. Naturalmente avr un lettore in pi da oggi. G. Luigi Esistono cross-reattivit tra allergeni e alimenti e chi allergico alle Composite ha, fra queste reazioni allergiche, anche quella al tarassaco, al carciofo, al cardo. E' possibile che Lei abbia avuto una reazione allergica proprio a queste piante, reazione che non ci sarebbe stata in un momento dell'anno in cui non c' il problema dei pollini. Ha fatto BENISSIMO a sospendere il prodotto immediatamente e non farsi convincere del contrario. In questo periodo di pollini e il continuo aumento di situazioni allergiche, dovrebbe indurre qualsiasi operatore del benessere ad avere una tabella sulla cross-reattivit tra allergeni ed alimenti e ancor meglio chiedere sempre il parere di un allergologo prima di proporre qualsiasi tipo di prodotto se non si conoscono le cross-reattivit. Chieda al Suo allergologo la tabella degli alimenti che possono dare problemi a livello della cross.reattivit, cos avr la possibilit (in futuro) di controllare personalmente se il prodotto che le stato suggerito potr essere idoneo considerando le Sue problematiche.

Distretto di Cremona

SORESINA SOLZI DI ANNIGONI VIA GENALA, 72 26015 Soresina Tel. 0374-342228 ORARI DI APERTURA Mattino: 08:30 - 12:30 Pomeriggio: 15:30 - 19:30 Giorno di chiusura settimanale: SABATO OSTIANO CLERICI BAGOZZI VIA MATTEOTTI, 6 26032 Ostiano Tel. 0372 85333 Orari di apertura Mattino: 08:30 - 12:30 Pomeriggio: 15:30 - 19:30 Giorno di chiusura settimanale SABATO POMERIGGIO Le farmacie di turno sono consultabili anche sul sito internet: www.aslcremona.it

Ermanna Allevi risponde alle vostre domande scrivendo a: info@naturopatia-cremona.com Oppure a: ilpiccolocremona@fastpiu.it Riceve a Cremona in via Pallavicino 6 tel. 0372-412372. Riceve a Crema telefonando al 388 9037275.

22

Sabato 6 Luglio 2013

Assemblea Aral: servono finanziamenti alle aziende

Sancito un nuovo accordo sul credito tra Abi e associazioni imprenditoriali

Agricoltura

A cura di Libera Agricoltori

Si tenuta lassemblea dellAssociazione regionale allevatori della Lombardia, presso lagriturismo C del Facco di Salvirola. I lavori, alla presenza del presidente nazionale dellAia e dellAssessore regionale allagricoltura, sono stati unoccasione per riflettere sui temi di maggior rilievo del mondo allevatoriale. Al centro del dibattito le attivit di controllo svolte in stalla, la razionalizzazione dei costi del sistema associativo e la carenza di finanziamenti per garantire i servizi di controllo negli allevamenti. Su questultimo tema lassessore regionale allagricoltura, Gianni Fava, ha assicurato il sostegno della Regione alle organizzazioni regionali degli allevatori, come ha fatto in questi anni, cercando di trovare risorse nel proprio bilancio, visto il taglio dei fondi da parte dello Stato nonostante la sua competenze in materia. Ha anche precisato che serve un nuovo riequilibrio allinterno dellassociazione stessa, in quanto non pensabile che alle associazioni lombarde, che valgono il 45 per cento del totale nazionale per quanto riguarda lattivit di controllo, arrivi solo il 23 per cento delle risorse nazionali. Ed il ruolo svolto fondamentale. Questanno la sola Lombardia ha aumentato i suoi controlli funzionali di 6.000 capi, mentre in tutto il resto dellItalia sono diminuiti di 4.500, e tra Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia ci sono un milione di capi sottoposti a controlli, mentre nel centro sud se ne contano complessivamente 130.000. Dunque, il sistema di ripartizione dei fondi deve essere modificato, non pi a forfait ma a capo grosso. E il denaro deve arrivare sul territorio per sostenere chi affianca le aziende agricole, invece di fermarsi nelle casse delle strutture centrali, come stato ricordato dal presidente di Apa Cremona, Riccardo Crotti.

n nuovo accordo in favore delle piccole e medie imprese italiane (pmi) stato firmato a Roma dall'ABI, Alleanza Cooperative Italiane (che riunisce Agci, Confcooperative, Legacoop), Cia, Claai, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confedilizia, Confetra, Confindustria, Rete Imprese Italia (che riunisce Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti). Considerata lattuale congiuntura economica, allinterno della quale non si attenuano le tensioni finanziare delle imprese, lAbi e le Associazioni delle imprese, hanno aggiornato le misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti previste dai precedenti accordi e in via di scadenza, focalizzando maggiormente il bacino dei potenziali utilizzatori su quelle aziende che, per quanto economicamente sane, manifestano uneccessiva incidenza degli oneri finanziari sul fatturato in conseguenza della diminuzione di questultimo per effetto della crisi economica. Si tratta di una riedizione, con alcuni punti migliorativi, di quanto gi prospettato in passato con i precedenti Avviso comune del 2009 e Nuove misure per il credito alle PMI del 2012, da leggere in un momento di forte congiuntura negativa come un segnale importante che viene dal sistema bancario a favore del mondo delle piccole e medie imprese di tutti i settori produttivi, compresa lagricoltura.

Gli interventi finanziari previsti per le imprese sono di tre tipi: operazioni di sospensione dei finanziamenti, operazioni di allungamento dei finanziamenti e operazioni per promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attivit. Per quanto riguarda le operazioni per promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attivit, per le imprese che avviano processi di rafforzamento patrimoniale le banche si impegnano a valutare la concessione di un finanziamento proporzionale all'aumento dei mezzi propri realizzati dallimpresa. Allinterno del nuovo Accordo , inoltre, individuata una serie di temi strategici di interesse co-

mune per favorire lo sviluppo delle relazioni banca-impresa, in relazione ai quali le Parti firmatarie concordano sullopportunit di definire nei prossimi mesi nuove e specifiche intese e di avanzare al Governo e alle altre Istituzioni competenti proposte condivise. Infine, per consentire alle banche e agli intermediari finanziari aderenti di adeguare le proprie procedure in relazione alle operazioni previste dal nuovo accordo, il periodo di validit dellaccordo del febbraio 2012, Nuove Misure per il Credito alle Pmi, stato prorogato al 30 settembre 2013.

Commissione agricoltura: pi risorse per il contenimento nutrie


Durante la seduta della commissione Agricoltura in Regione, in sede di approvazione dellassestamento del bilancio 2013, i consiglieri Agostino Alloni (Pd), Federico Lena (Lega) e Carlo Malvezzi (Pdl), hanno chiesto nuove risorse per le attivit di contenimento della nutria e la possibilit che, a livello nazionale, sia accolta la richiesta di includere questo roditore tra le specie cacciabili. Dal 2002 la Regione Lombardia ha una legge sul contenimento della nutria e lo scorso anno il Consiglio regionale ha sollecitato linserimento di questo roditore tra le specie cacciabili attraverso il via libera unanime di una proposta di legge al Parlamento. I consiglieri cremonesi hanno sollecitato laumento delle risorse di bilancio per lindispensabile attivit di contenimento visti i gravi danni che le nutrie stanno arrecando. Infatti la continua diffusione di questo animale causa gravissimi squilibri ecologici, con negative conseguenze per le colture agricole, le infrastrutture ed anche sotto il profilo igienico- sanitario. Allo stesso tempo viene chiesto di tornare a sollecitare il livello nazionale affinch sia autorizzata la cattura o labbattimento della nutria con metodi selettivi.

IL DIBATTITO E STATO AGGIORNATO AL PROSSIMO 20 NOVEMBRE, PER PERMETTERE ALLE PARTI IN CAUSA DI ELABORARE LE PROPRIE OSSERVAZIONI

Discarica di amianto a Cappella Cantone, ennesimo rinvio


Il dibattito al Tar di Brescia inerente il ricorso di Lameri Cereals e Cise contro la discarica di amianto di Cappella Cantone, stato aggiornato al prossimo 20 novembre. Il rinvio si reso necessario per permettere alle parti in causa di analizzare la relazione degli esperti incaricati di fare chiarezza sul sito di Cappella Cantone, e sulla regolarit del progetto di Cavenord. La relazione dei tre docenti universitari (Giovanni Pietro Beretta, Domenico Maria Cavallo e Claudio Colosio) incaricati di esaminare sia la vecchia cava di Cappella Cantone, sia il progetto presentato da Cavenord, ed approvato dalla Regione nel settembre 2011 due mesi prima che i terreni fossero messi sotto sequestro, stata depositata fuori tempo massimo, e recapitata ai legali di Lameri, Cavenord e degli altri soggetti coinvolti (Regione, Provincia, Comune di Cappella Cantone) solo due settimane prima dellappuntamento al Tar. Troppo poco per consentire ai periti di parte delle parti in causa di analizzarla ed elaborare le proprie osservazioni per poter avviare una discussione compiuta e approfondita. La posta in gioco alta, il Tar dovr stabilire se lAutorizzazione Integrata Ambientale rilasciata dal Pirellone un paio danni fa, e poi congelata dopo il sequestro dei terreni imposto dalle Procure di Brescia e Milano, legittima e quindi ancora viva, o se invece va considerata nulla in quanto fondata su rilevazioni (dellArpa) viziate. Lautorizzazione se legittimata dal Tar, in caso di dissequestro dellarea, varrebbe circa dieci milioni di euro,

cifra corrispondente al volume daffari stimato della discarica di amianto. Le probabilit ad oggi di unapertura della discarica di amianto di Cappella Cantone sono poche, ma non inesistenti. Infatti dapprima deve essere dissequestrata larea, inoltre con la modifica dei principi del Piano Cave della Provincia di Cremona, viene imposto per tutti gli ambiti estrattivi il ripristino agricolo, vincolo rilevante per tale tipo di discarica. Daltro canto il Piano Cave non ancora esecutivo e le osservazioni potrebbero cambiare anche in modo sostanziale il testo prima dellapprovazione definitiva. In ogni caso, lultimo via libera spetta alla Regione che, come dimostrato in passato, ha la facolt di rimuovere vincoli ritenuti dostacolo alla propria programmazione.

I MERCATI AGRICOLI - TABELLA AGGIORNATA A VENERDI 5 LUGLIO 2013 (Fonte: Coldiretti Cremona)
PRODOTTO
FRUMENTO tenero buono mercantile GRANOTURCO ibrido naz.14% um. SEMI di SOIA Nazionale ORZO naz. Peso spec. 55-60 peso spec. 66-68 CEREALI MINORI CRUSCA Alla rinfusa FIENO Maggengo Agostano PAGLIA press. (rotoballe)

UNITA DI MISURA
Tonn.

CREMONA (3 luglio)
n.q.

MILANO (2 luglio)
n.q.

MANTOVA (4 luglio)
n.q.

BOLOGNA (4 luglio)
(fino) n.q. buono m. n.q. 227-231 n.q. (p.spec. 62-64) 186-190 (p.spec. 66-67) 196-200 Sorgo nazionale n.q.

PRODOTTO
VACCHE Frisone 1 qualit peso vivo VACCHE Frisone 2 qualit peso vivo VACCHE Frisone 3 qualit peso vivo MANZE SCOTTONE 24 mesi VITELLI BALIOTTI VITELLI BALIOTTI p.vivo (50-60 kg) pie blue belga

UNITA DI MISURA
kg. Kg. kg.

CREMONA (3 luglio)
p.v. 1,17-1,33 p.m 2,65-2,90 pv 0,92-1,05 pm 2,20-2,45 pv 0,60-0,76 pm 1,55-1,85 pm 2,55-3,05

MONTICHIARI (5 luglio)
1,25-1,32 0,85-1,00 0,65-0,75

MANTOVA (4 luglio)
da macello 1,20-1,30 0,99-1,09 0,84-0,94

MODENA (2 luglio)

Tonn. Tonn. Tonn.

220-222 n.q. 177-183 185-189

234-235 n.q. 198-202 207-209

223-226 n.q. Fino a 65 192-196 Fino a 70 197-202

kg.

1,27-1,37

1,33-1,50

Vitelloni femm. da macello pez. nere (kg. 450-500) p.v. 1,441,59 pm 2,78-3,08 (45-55 kg) 1,75-2,15 (pregiate 70 kg) 4,16-4,75

Tonn.

Triticale n.q. Sorgo n.q. 163165 140160 loietto: 140160 90-100 155156 n.q. n.q 85-95 159-162 Mag. 1 t. 2013 in campo n.q. Paglia di frum. casc. 45-50

kg. kg.

1,60-1,90

MONTICHIARI (1 q. 56/60 kg) 1,60-1,80 MONTICHIARI 3,85-4,10

(da 46 a 55 kg) 1,60-2,00 3,60-4,20

3,00-4,00

Tonn. Tonn.

151-152

PRODOTTO
BURRO pastorizzato

UNITA DI MISURA
kg.

CREMONA (3 luglio)
3,65 (dolce) 5,15-5,25

MILANO (1 luglio)
past. 3,35 centr. 3,85 5,05-5,20

MANTOVA (4 luglio)
3,05

MODENA (1 luglio)
Zangolato di creme X burrificaz. 2,70 --

Tonn.

PRODOTTO
SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI da macello SUINI da macello SUINI da macello

UNITA DI MISURA
15 kg

CREMONA (3 luglio)
3,740

MILANO (1 luglio)
3,79

MANTOVA (4 luglio)
3,71

MODENA (1 luglio)
3,740

PROVOLONE VALPADANA fino a 3 mesi PROVOLONE VALPADANA oltre 3 mesi GRANA scelto stag. 9 mesi GRANA scelto stag. 12-15 mesi

kg.

n.q.

kg.

(piccante) 5,25-5,50 6,60-6,95

5,25-5,50

n.q.

PARMIGIANO REGGIANO 12 mesi 8,45-9,00 PARMIGIANO REGGIANO fino a 24 m 9,90-10,50 PARMIG. REGG. 30 mesi e oltre 11,25-12,30

25 kg 30 kg 40 kg 156 kg 176 kg

2,710 2,500 2,090 1,430 1,490 1,460

2,77 2,55 2,14 n.q. n.q. n.q.

2,64 2,43 2,05 n.q. n.q.

2,730 2,490 2,120 (da 144 a 156 kg) 1,434 (da 156 a 176 kg) 1, 484 (da 11,4980 kg) 1,468 kg.

6,55-6,95

6,50-6,70

kg.

7,70-7,95

7,65-8,55

7,60-7,80

Oltre 176 kg

n.q.

N.B. Le quotazioni del bestiame bovino e del foraggio sul mercato di Cremona avvengono il 1 e il 3 mercoled del mese. Le quotazioni del mercato di Milano avvengono, per la Granaria, il marted (comparto dei cereali e derivati). Per la zootecnia da latte si porta come riferimento anche Montichiari, che quota il venerd. Il mercato di Mantova avviene il gioved. Modena il luned. Il mercato di Bologna, che con la Granaria di Milano fa da riferimento per i cereali, quota il gioved. Tutti gli aggiornamenti della tabella mercati, insieme ai collegamenti alle principali borse, sono sul sito: www.cremona.coldiretti.it.

lo
lettere@ilpiccologiornale.it

SPORT

Responsabile Fabio Varesi

Wimbledon sorprendente tra le donne

TENNIS

Se in campo femminile c stata una vera ecatombe di favorite, tra i maschi il numero 1 Djokovic ha confermato il pronostico, anche se ha dovuto penare prima di battere il solido Del Potro per 7-5 4-6 7-6 6-7 6-3 e centrare cos la finale. Tra le donne fa

scalpore lassenza in finale di Serena Williams, anche se chi lha battuta (la tedesca Sabine Lisicki) arrivata sinoallatto finale del torneo, dove oggi sfida la sorprendente Marion Bartoli, che comunque in passato aveva gi raggiunto la finale a Wimbledon.

MOTOCICLISMO Dominio del britannico nel week end che ha visto il trionfo di Rossi ad Assen
Oltre al trionfo di Valentino Rossi ad Assen in MotoGp, dopo un digiuno lungo tre anni, nello scorso week end ad entusiasmare gli appassionati delle moto stato il Gp di Imola valido per il mondiale Superbike. Sulla pista italiana il protagonista assoluto stato Tom Sykes su Kawasaki Ninja. Il pilota britannico si aggiudicato entrambe le prove, grazie alle quali balzato al comando della classifica iridata con 235 contro i 229 del francese Guintoli; terzo Eugene Laverty con 190 e quarto Marco Melandri con 182. A secco di vittorie, lAprilia si consola con la leadership nella classifica costruttori grazie a 289 punti, 30 in pi della Kawasaki. Prossimo appuntamento il 21 luglio sulla pista di Mosca.

Imola ha incoronato Tom Sykes

FORMULA 1

Il podio di gara 2 (fotoservizio Michele Piech)

Tom Sykes sul traguardo

Incassato il ritiro quando aveva in mano la vittoria a Silverstone, Sebastian Vettel partito alla grande sul circuito del Nrburgring, stabilendo il miglior tempo in 130416. Alle sue spalle Nico Rosberg, su Mercedes, a poco meno di due decimi e mezzo, davanti a Mark Webber, che al Nrburgring aveva realizzato la pole nel 2009. Sesta la Ferrari di Alonso, che ha preceduto il compagno di squadra Massa. Nella sessione pomeridiana la Ferrari ha risolto i problemi elettrici che hanno costretto Alonso a tornare ai box. Dopo le polemiche sulle gomme, la speranza che nel Gp di domani tutto torni alla normalit, soprattutto per lincolumit dei piloti. Stamattina, dalle 11 alle 12, in programma la terza sessione di prove libere, mentre alle 14 scattano le qualifiche (diretta su Sky Sport F1 e differita su Rai 2 alle 18). Domani, sempre alle 14, la gara (diretta su Sky Sport F1 e differita su Rai 2 alle 21). CLASSIFICA PILOTI 1) Vettel 132 punti, 2) Alonso 111, 3) Raikkonen 98, 4) Hamilton 89, 5) Webber 87.

Vettel vola nelle libere del Gp di Germania

Cremo, il sogno Elvis Abbruscato


Come gi annunciato, praticamente fatta per Loviso. Zanchetta lascia il settore giovanile per approdare alla Juve

LEGA PRO Sfumato Evacuo, la societ sulle tracce di un un altro nome importante per lattacco
di Matteo Volpi

fumato Evacuo e in attesa di nuovi sviluppi seri del mercato, il pubblico grigiorosso si appresta ad accogliere Massimo Loviso. Il centrocampista, classe 84, cresciuto nelle giovanili del Bologna ma di origini lucane, dovrebbe infatti arrivare in prestito dal Parma (che ne ha rilevato il cartellino dal Crotone) nellambito del rapporto di collaborazione creatosi sullasse Parma-Gubbio-Cremona. Una collaborazione, frutto dellamicizia tra Giammarioli e Simoni, che potrebbe portare a Cremona anche il regista Simone Palermo, fresco di passaggio al Parma dal Gubbio, che per ambirebbe ad una categoria pi alta. Il nome forte che rimbalza da pi parti continua ad essere quello di Elvis Abbruscato, che ogni anno viene accostato alla maglia grigiorossa in questo periodo, ma per ora rimane una chimera, nonostante si tratti di giocatore di grande spessore per la categoria e le rinnovate ambizioni grigiorosse. Per lui, servir senza dubbio un importante sacrificio

SOCIETA IN DIFFICOLTA
E scaduto il 1 luglio il termine per le domande di iscrizione in Lega Pro. Due club di Seconda Divisione (Andria e Borgo a Buggiano) hanno rinunciato, mentre Campobasso e Treviso hanno presentato domande incomplete. In Prima Divisione anche il Vicenza ha problemi, visto che non ha allegato le fideiussioni. Nei giorni scorsi si riunito il Consiglio direttivo per esaminare le domande e poi inoltrer le documentazioni alla Covisoc che decider entro l11 luglio chi potr perfezionare liscrizione.
retti, mentre Andrea Zanchetta saluta e sfrutter la rampa di lancio grigiorossa per accasarsi alla Juventus, dove guider la formazione Primavera. Nuovi innesti saranno invece, come noto, Giorgio Bianchi e Mauro Bertoni. Ai saluti, invece, Maurizio Gaiardi. Infine, la societ ha

Elvis Abbruscato con la maglia del Vicenza

economico. Per ora lunico attaccante nuovo rimane Franoise, scommessa classe 87, giunto dal Vis. In settimana, infine, sono stati confermati ufficialmente Minelli e Sales, con la conferma di questultimo che ha creato inevitabili malumori tra i tifosi che non hanno ancora

digerito quel dito di silenzio a loro rivolto nel finale di stagione dal giocatore. A livello tecnico, tuttavia, per la categoria rimane un ottimo terzino. SETTORE GIOVANILE Cambi in vista anche nel settore giovanile. Mario Montorfano rester alla guida della Ber-

voluto ringraziare Giancarlo Finardi al termine di una collaborazione durata sei anni, affrontati con professionalit e passione all'interno della societ. Apprezzato da tutti per le sue doti sportive e umane sia dentro che fuori dal campo, Finardi stato in questo periodo un esempio di grande impegno e lealt verso i colori grigiorossi. CALENDARIO GRIGIOROSSO Il raduno fissato per domenica 14 luglio prossima all'ombra del Torrazzo, a cui far seguito la partenza i, il 17 luglio, per il ritiro di Bressanone. Queste le amichevoli previste: domenica 21 luglio Cremonese-Rappresentativa Locale ad Albes (ore 17); mercoled 24 luglio CremoneseSV Matrei a Bressanone (ore 19); sabato 27 luglio Cremonese-Ternana a Santa Cristina Val Gardena, Campo Sportivo Mulin da Coi ore 16. Il 25 luglio si terr il sorteggio per la Coppa Italia, mentre il 9 agosto verranno pubblicati i calendari della Lega Pro: il campionato prender ufficialmente il primo giorno di settembre per terminare (a livello di regular season) il 4 maggio prossimo. A seguire playoff e playout.

LEGA PRO Intervista ad Alessio Tacchinardi, il nuovo allenatore della neopromossa Pergolettese
Alessio Tacchinardi, il nuovo tecnico della Pergolettese, pronto alla sfida. Figlio di Crema e per quanto fin da ragazzo abbia trovato a Bergamo, nei giovanissimi dellAtalanta, una nuova citt di adozione, lattaccamento ai colori della sua citt fuori discussione. Come fuori discussione la sua brillante carriera di calciatore professionista, che ne fa certamente il pi titolato cremasco che abbia calcato, in tempi recenti, i campi di calcio della massima serie. Appese le scarpe al chiodo, nel 2010 era gi impegnato con i colori gialloblu ad allenare gli Allievi. Questanno il salto nella prima squadra, tra i professionisti. Che ambiente ha trovato alla Pergolettese? Crema una piazza calcisticamente esigente e competente, che apprezza le qualit tecniche, ma che si attende dalla squadra soprattutto il massimo impegno agonistico. Ai giovani, a questo livello, qualche margine di miglioramento sul piano della personalit individuale e di squadra si deve concedere. Quello che invece deve gi essere al massimo la passione, lintensit dellim-

Voglio intensit, passione e impegno


si migliora di pi il rendimento del singolo calciatore e della squadra, prestando attenzione agli sbagli e sapendo correggerli. Nella sua lunga e prestigiosa carriera sportiva ha avuto tanti bravi allenatori: ce n qualcuno a cui ispira il proprio impegno ora che le tocca questo ruolo? Non posso negare di considerare Carlo Ancelotti lallenatore verso cui ho pi riconoscenza e affetto. Per me stato come un padre negli anni un cui allenava la Juventus; per devo anche dire che, pur stimandoli tutti, non mi ispiro a nessuno in particolare. Ognuno deve essere se stesso, deve esprimere le proprie convinzioni in accordo con i giocatori che ha a disposizione e per questo bisogna avere la capacit di rimettersi sempre in discussione, per quanto sia difficile. Ripeto: si impara anche dagli errori. In questi giorni di inizio luglio si va definendo, con arrivi e partenze, lassetto della squadra; soddisfatto delle prime mosse in questo senso della dirigenza? Ogni decisione presa in pieno accordo, conoscendo con realismo i

Alessio Tacchinardi

pegno. Cercher di creare una squadra che non abbia paura di nessuno, pur rispettando tutti, perch questo lambiente alla Pergolettese, dalla dirigenza ai tifosi: stimolante, intenso, esigente e passionale. Qual laspetto su cui maggiormente deve lavorare un bravo allenatore? Un conto la teoria, un altro la pratica. Voglio dire che un allenatore deve saper cogliere e valutare le caratteristiche dei propri giocatori, valorizzarne le qualit e nascondere i difetti, sapendo che a volte

limiti che al nostro livello di categoria ci sono, avendo inoltre il dovere della seriet che impone di fare scelte e di prendere impegni non irrealistici ma solvibili: fare promesse pensando di non poterle mantenere scorretto e controproducente. Ci sono anche delle regole federali come la media di 24 anni e altro per le squadre di Lega Pro che per noi importante rispettare e non solo in vista dei contributi riconosciuti, ma anche perch sentiamo il dovere di realizzare il giusto ambiente per far crescere nuove generazioni di calciatori, cosa fondamentale per il successo di questo bellissimo sport a grandi livelli nel prossimo futuro. MERCATO Oltre ai sette giocatori confermati della scorsa stagione, sono arrivati i difensori Alessio Jovine del 91 e Stefano Cerniglia del 94, lattaccante Gabriele Zerbo (94), il trequartista Giovanni Madiotto (91), il difensore Enrico De Cesare (94) e il portiere Matteo Grandi del 92, giunto in prestito dal Cesena (ma la scorsa stagione in forza al SudTirol) che si aggiungono a Buonocunto e Chessa. Tiziano Guerini

E alla fine il cedimento c stato: le lusinghe del Colorno hanno convinto Roberto Bolsi e, a monte, la Casalese, che sacrifica la punta di diamante del reparto offensivo per monetizzare. Lattaccante capocannoniere dei biancocelesti nella passata stagione, torna a giocare in Eccellenza (categoria in cui esord in prima squadra agli ordini di Mauro Franzini) e lo far con la maglia del Colorno, team che negli ultimi anni ha pescato spesso e volentieri dalla Baslenga. Scaravonati, Demicheli, Ottoni, Tagliavini, Ajepong, sono solo gli ultimi nomi di giocatori che hanno anticipato Bolsi nel trasferimento da Roberto Casalmaggiore alla sponda Bolsi gialloverde parmense. La punta, classe 1991, ha gi alle spalle quattro campionati in prima squadra, oltre che un titolo regionale Juniores. La salvezza in Promozione conquistata nellultima stagione, ha consacrato Bolsi tra i principali bomber del torneo, con 18 reti allattivo. Non sar facile per lui confermarsi a Colorno, dove con Rabitti former una coppia dattacco formidabile, almeno sulla carta. A volerlo fortemente stato il dg gialloverde Wainer Guerreschi, che in settimana ha strappato laccordo con la Casalese dopo aver ottenuto il s del giocatore. Simone Arrighi

La Casalese cede Bolsi al Colorno


PROMOZIONE

24

Sabato 6 Luglio 2013

Sport
BASKET DNC

Il Basket Team Crema ha scelto il nuovo coach: Luca Visconti e avr il compito di pilotare la squadre in A2, dopo una stagione molto positiva. Dopo 3 anni trascorsi come assistente a College Italia, la scorsa estate Visconti tornato a Biassono per fare lassistente di Stefano Fassina ed ora ha la chance di diventare lhead coach di Crema. Dopo linatteso divorzio con Girlodi, la societ si messa alla ricerca di un nuovo coach ed alla fine la scelta caduta su un allenatore che ha dimostrato la disponibilit ed il giusto

Crema ha scelto coach Visconti Partenze eccellenti a Piadena


entusiasmo nel condividere il progetto societario, convincendo la dirigenza a sciogliere ogni riserva ed a siglare con lui, allinizio della settimana, laccordo che lo pone alla guida della nostra formazione azzurra. Risolto il problema della condizione tecnica, ora lobiettivo quello di allestire una squadra in grado di ben figurare in un campionato difficile come quello di A2. Nei prossimi giorni probabile che arrivino le prime conferme delle giocatrici del roster e successivamente si conosceranno gli obiettivi per rinforzare il gruppo. E tempo di partenze in casa Corona Platina Piadena. Dopo tre anni ricchi di soddisfazioni sia con la prima squadra (terzo posto in campionato e semifinale playoff) che con il settore giovanile (titolo provinciale Esordienti), le strade del coach Andrea Pedroni e della societ piadenese si dividono. Sul proprio sito la societ Corona Platina non ha dimenticato di ringraziare il popolare Pedro per il lavoro svolto e per i buoni risultati raggiunti insieme ed gli augura soddisfazioni e successi professionali per il futuro. Poi arrivato il doppio commiato di due grandi protagonisti del basket piadenese: Lorenzo Portesani e Thomas Bossini non saranno pi in forza al roster nella prossima stagione. Per Portesani, da sempre

BASKET A2

Luca Visconti

atleta serio e appassionato, diventava difficile conciliare i maggiori impegni lavorativi e familiari con quanto richiede una squadra impegnata nel Dnc. Le strade del Corona Platina e di Thomas Bossini, invece, si sono separate a malincuore dopo tre anni splendidi: gli obiettivi di entrambe le parti e le scelte tecniche hanno portato a questa decisione. Anche in questo caso la societ ha ricordato uno dei grandi protagonisti delle ultime stagioni: Se Lorenzo sempre stato per tutti noi una bandiera, Thomas diventato un trascinatore e il protagonista di tante vittorie. Ad entrambi, di cuore, auguriamo buona fortuna. Ora lobiettivo della societ trovare sostituti allaltezza di queste partenze eccellenti.

Dopo aver perfezionato liscrizione, la dirigenza si occuper dellallestimento del roster affidato ancora a coach Gresta

Salvato un patrimonio della citt


di Giovanni Zagni

ai vista tanta gente cos alla conferenza stampa di inizio annata sportiva per il basket cremonese. Dirigenti, cronisti, addetti ai lavori, semplici appassionati ed i padroni di casa: il sindaco Perri e vice Nolli. La curiosit era tanta ed anche la passione emotiva aveva spinto gli astanti a salire la lunga scala che porta ai piani alti del municipio, tutti in cerca della scontata conferma di esistenza in vita, ma soprattutto per plaudire alla vecchia dirigenza ed ai... salvatori del giocattolo domenicale, cui ci si era affezionati. Ebbene, stavolta si sono mossi i pezzi da novanta dellimprenditoria nostrana con il Gruppo Arvedi a far da apripista e trascinare un gruppone di ben 19 aziende locali, in attesa di allargare ulteriormente il progetto con nuovi ingressi di potenziali sponsor. Cos la Vanoli avr nuova linfa e potr magari guardare anche al domani senza i soliti problemi estivi di bilancio. Maurizio Calcinoni, presidente della Cremonese, in rappresentanza della Arvedi, ha raccontato come in meno di un mese si sia arrivati alla formazione di questo gruppo di sostenitori, anticipando tra laltro anche nuove strategie di marketing. Si appreso anche che nella dirigenza entrer come vice presidente il dott. Borsatti dellEdilkamin. Il sindaco Perri non ha mancato di sottolineare come lo sport sia scuola di vita ed abbia

LEGA A Limprenditoria locale ha contribuito a garantire la stagione della Vanoli, che continua a far sognare
girone A Real Madrid, Efes Istanbul, Zalgiris Kaunas, Bamberg, Strasburgo. Mentre Varese, che deve disputare i preliminari per accedere lEurolega, affronter al primo turno i tedeschi dellEwe Oldenburg. NEWS DI MERCATO La notizia pi clamorosa arriva da oltre Oceano: Marco Belinelli stato ingaggiato dai San Antonio Spurs (vice campioni in Nba), dove trover Duncan, Ginobili e Parker. Una grande opportunit per crescere e per puntare a vincere il titolo. In Italia, invece, la Virtus Roma ha scelto il sostituto di Calvani: si tratta di Luca Dalmonte, per anni coach di Pesaro. Sar una sfida vera e propria, che sar condita anche dalla partecipazione allEuroCup, competizione che in sostanza alzer lasticella della difficolt, sono state le prime parole del nuovo allenatore. Ha scelto lesperienza anche la Cimberio Varese, dopo linatteso divorzio da Vitucci (che tornato ad Avellino). Il coach per la prossima stagione Fabrizio Frates, che ha affermato: Ho le giuste motivazioni per far bene in una piazza cos importante. Ad ottobre affronteremo i Qualifying Round di Eurolega con grande orgoglio sapendo di giocarci almeno una chance. Siamo consapevoli del fatto che sar durissima ma proprio per questo motivo cominceremo la preparazione in modo da non farci trovare fisicamente impreparati. Se poi non dovessimo approdare in Eurolega, saremo comunque pronti a disputare lEuroCup.

Coach Gresta (foto Tonghinj)

Ecco lelenco dei nuovi sponsor: Adecco, Gruppo Arvedi, Latteria Ca de Stefani, Edilkamin, Enercom, Mangimi Ferraroni, Keropetrol, Lameri, Latteria Pizzighettone, Linx, Mgk Vis, Ocrim, Padania Alimenti, Pioneer, Plac, Prosus, Samec, Suisse Gas, F.lli Zani.
Gresta in panchina. Da parte nostra piena soddisfazione principalmente per aver ottenuto il coinvolgimento di tante realt locali piccole o grandi comunque partecipi del progetto che potrebbe rivelarsi determinante nella lunga vita del basket cremonese. EUROLEGA Le Final Four di Eurolega del 2014, dal 16 al 18 maggio, si giocheranno al Forum di Milano. Sorteggiati anche i gironi: Siena inserita nel gruppo con Olympiacos, Malaga, Galatasaray, Zielona Gora e Bayern, mentre lOlimpia Milano ha pescato nel

I nuovi sponsor

una funzione sociale importantissima per i giovani soprattutto. La Vanoli poi, contribuisce a tenere sempre alto il nome di Cremona sportiva ai massimi livelli nazionali, per cui Perri ha voluto ringraziare tutto lo staff societario per limpegno e le capacit con cui ha saputo gestire tutto liter della squadra negli ultimi gloriosi momenti. Ora non resta che vincere, stato il suo beneaugurante finale. Per quel che riguarda i movimenti attorno alla nuova squadra, ovviamente presto, partendo per dalla certa riconferma di coach

Grande prestazione domenica scorsa di Sara Tavecchio allIronman di Klagenfurt. Latleta del team Stradivari ha completato la gara austriaca in 9h4708 chiudendo al secondo posto di categoria e 16 assoluta! Un altro ottimo risultato sulle lunghe distanze, che va ad aggiungersi a quello conquistato a Maiorca nel 70.3 di inizio maggio. In Austria sono state da applausi anche le prove di Michele Toninelli, finisher in 10h0949 e di Luigi Francia, al traguardo in 12h2618. Nel triathlon olimpico di Sirmione, secondo posto conquistato da Veronica Signorini che ha concluso con il tempo di 2h0957 e quinta posizione per Csaba Rendes in 1h4904. Buoni risultati per gli atleti verdeblu spagnoli nel week end di Holten, dove si sono svolti gli Europei Under 23. Nella gara a squadre, Ricardo Hernandez stato uno dei componenti della staffetta che giunta sul terzo gradino del podio. Per lui inoltre 11 tempo nella sfida individuale. Nella gara femminile individuale, quinta posizione per Tamara Gomez Garrido. Nellappuntamento Trikids di Cesate erano presenti i ragazzi del settore giovanile: tra i Cuccioli 6 Loris Rebecchi, 7 Federico Disca; tra gli Esordienti 4 Riccardo Tomasoni, 6 Filippo Marchetti; tra i Ragazzi 8 Luca Bruni e tra le Ragazze 7 Letizia Deriu; tra gli Junior, infine, 2 Cesare Ianniello.

Tavecchio e Signorini in grande evidenza


TRIATHLON

SABATO 6
09.55 10.05 11.40 13.30 14.00 15.25 16.10 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 21.15 23.20 09.25 10.10 10.45 11.25 12.10 13.00 13.30 14.00 15.30 16.30 17.15 18.05 19.35 20.30 21.05 09.00 10.30 11.15 12.00 12.15 12.45 13.10 14.00 14.45 14.50 17.35 18.05 19.00 20.00 20.25 TG1 L.I.S./CHE TEMPO FA LA CASA DEL GUARDABOSCHI. Tf UN CICLONE IN CONVENTO. Tf TG1 TELEGIORNALE LINEA BLU. Attualit QUARK ATLANTE. Doc ROAD ITALY. Attualit TG1 Telegiornale/Che tempo fa A SUA IMMAGINE. Attualit HOMICIDE HILLS. Tf REAZIONE A CATENA. Game show TG1 TELEGIORNALE/TG SPORT TECHETECHET,VISTA LA RIVISTA SISSI, LA GIOVANE IMPERATRICE. F IN VIAGGIO NELLA FEDE. Doc VOYAGER FACTORY. Att SULLA VIA DI DAMASCO. Att TG2 PARLAMENTO IL NOSTRO AMICO CHARLY LA NOSTRA AMICA ROBBIE TG2 GIORNO SERENO VARIABILE ESTATE. Att AIR BUD 2. Film SQUADRA SPEC. COLONIA. Tf SQUADRA SPEC. STOCCARDA. Tf TERRE MERAVIGLIOSE. Att G.P. DI GERMANIA F1 - Prove UNA SCATENATA COPPIA DI SBIRRI TG2 NOTIZIE IL MATTINO DOPO. Reality I TERRIBILI SETTE. Film DOC MARTIN. Tf TGR PREMIO RAPALLO. Att TG3/SPORT NOTIZIE/METEO3 TGR IL SETTIMANALE. Att TIMBUCTION. Doc KINGDOM.Tf TG REGIONE/TG3 TG3 PIXEL/METEO3. Att TOUR DE FRANCE. Ciclismo TOUR REPLAY. Sport I MISTERI DI MURDOCH. Tf TG3/TG REGIONE/METEO BLOB. Variet COMMON LAW. Tf

DOMENICA 7
09.05 09.55 10.30 10.55 12.00 12.20 13.30 14.00 16.25 17.00 17.05 18.45 20.00 20.40 21.15 10.00 10.45 11.30 13.00 13.30 13.40 13.45 14.45 15.45 17.15 18.05 19.35 20.30 21.00 23.30 11.30 12.00 12.25 12.55 13.25 14.00 14.30 17.30 18.10 19.00 20.00 20.20 21.05 23.15 23.30 DREAM ROAD 2012. Att LINEA VERDE ORIZZONTI ESTATE. Att A SUA IMMAGINE. Attualit SANTA MESSA RECITA DELL'ANGELUS LINEA VERDE ESTATE. Att TG1 TELEGIORNALE L'AMORE PORTA FORTUNA. F QB-ALL'ESTERO QUANTO BASTA TG1 TELEGIORNALE/CHE TEMPO FA NERO WOLFE. Fiction REAZIONE A CATENA. Game show TG1 TELEGIORNALE/RAI TG SPORT TECHETECHET,VISTA LA RIVISTA UNA GRANDE FAMIGLIA. Fiction VOYAGER FACTORY. Doc IL NOSTRO AMICO CHARLY. Tf LA NAVE DEI SOGNI. Film TV TG2 GIORNO TG2 MOTORI. Attualit METEO 2 DELITTI IN PARADISO. Tf IL COMMISSARIO HERZOG. Tf SQUADRA OMICIDI ISTANBUL. F SQUADRA SPECIALE LIPSIA. Tf QUELLA CASA SULL'ISOLA... Film TV LASKO. Tf TG2 NOTIZIE G.P. GERMANIA F1. Automobilismo LA DOMENICA SPORTIVA ESTATE TGR REGIONEUROPA. Att TG3/SALUTE INFORMA/PERSONE TELECAMERE. Attualit PRIMA DELLA PRIMA. Att PASSEPARTOUT. Att TG REGIONE/TG3 TOUR DE FRANCE. Ciclismo TOUR REPLAY. Documenti SQUADRA SPECIALE VIENNA. Tf TG3/TG REGIONE/METEO BLOB. Variet THE DEFENDERS. Tf KILIMANGIARO. Attualit TG3/TG REGIONE/METEO LA PECORA NERA. Film 07.40 09.35 10.30 11.30 12.00 13.00 14.00 14.45 15.30 16.00 18.00 18.55 19.35 20.30 21.15

SABATO 6
AVVOCATO PORTA. Fiction DISTRETTO DI POLIZIA 5. Fiction RICETTE ALL'ITALIANA. Att TG4 TELEGIORNALE/METEO SISKA. Telefilm RENEGADE. Telefilm TG4 TELEGIORNALE/METEO LO SPORTELLO DI FORUM. Att LE STORIE DI...VIAGGIO A... Doc PERRY MASON. FilmTV COME SI CAMBIA ACADEMY. Reality TG4 TELEGIORNALE/METEO TIERRA DE LOBOS. Fiction TEMPESTA D'AMORE. Soap I NUOVI EROI. Film TG5 MATTINA SUPERCINEMA. Attualit MELAVERDE. Attualit FORUM. Attualit TG5 TELEGIORNALE/METEO BETTER WITH YOU. Sitcom HART OF DIXIE. Telefilm UNA RAGAZZA SPECIALE. F TV ROSAMUNDE PILCHER. Film TV AVANTI UN ALTRO!. Game show TG5 TELEGIORNALE/METEO PAPERISSIMA SPRINT. Variet PANARIELLO NON ESISTE. Variet X-STYLE. Attualit SUPERCINEMA. Attualit BUONA FORTUNA, CHARLIE. Sitcom CARTONI ANIMATI MERLIN. Telefilm STUDIO APERTO/SPORT MEDIASET LIFE. Film CARLITO ALLA CONQUISTA... Film TV MR BEAN. Sitcom STUDIO APERTO/METEO STARGATE. Film LIBRARIAN. Film TV NO ORDINARY FAMILY. Tf SPORT MEDIASET STUDIO APERTO HOWARD E IL DESTINO DEL MONDO. Film

DOMENICA 7
09.25 10.00 11.00 11.30 12.00 13.00 14.00 14.40 15.20 16.30 18.55 19.35 20.30 21.30 00.20 08.50 09.10 11.00 11.30 12.00 13.00 13.40 14.00 16.00 17.50 18.50 20.00 20.40 21.10 23.10 07.40 10.50 12.25 13.00 13.40 16.10 18.30 19.00 19.35 21.25 24.00 0.55 01.20 01.35 LE STORIE DI...VIAGGIO A... Doc SANTA MESSA PIANETA MARE. Attualit TG4 TELEGIORNALE/METEO PIANETA MARE. Attualit SLOW TOUR. Attualit TG4 TELEGIORNALE/METEO DONNAVVENTURA. Doc BOCCACCIO '70: LA RIFFA. Film IO SO CHE TU SAI CHE IO SO. F TG4 TELEGIORNALE/METEO TIERRA DE LOBOS. Fiction TEMPESTA D'AMORE. Soap ARN-L'ULTIMO CAVALIERE. F CONAN IL DISTRUTTORE. Film TGCOM UN ROTIDORE PER AMICO. Film BYE BYE CIBDERELLA. Sitcom ARRAMPICATORI SOCIALI. Doc MELAVERDE. Attualit TG5 TELEGIORNALE/METEO L'ARCA DI NO. Attualit DOV' MIA FIGLIA? Fiction FRATELLI BENVENUTI. Fiction FRATELLI DETECTIVE. Fiction AVANTI UN ALTRO!. Game show TG5 TELEGIORNALE/METEO PAPERISSIMA SPRINT.Variet LE INCHIESTE DELL'ISPETTORE ZEN THE NET-INCONTRI PERICOLOSI CARTONI ANIMATI MERLIN. Tf STUDIO APERTO SPORT MEDIASET XXL VIRUS LETALE. Film LA RECLUTA DELL'ANNO. Film STUDIO APERTO/METEO COS FAN TUTTE. Sitcom SCUOLA DI POLIZIA 3. Film ARCHIMEDE. Doc STREET FOOD HEROES. Reality SPORT MEDIASET STUDIO APERTO-La giornata SOGNI MOSTRUOSAMENTE PROIBITI. Film 09.50 11.00 11.05 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.00 23.10 23.15

RETE 4

SABATO 6
COFFEE BREAK. Attualit TG LA7 METEO CUOCHI & FIAMME. Game show GREY'S ANATOMY. Telefilm TG LA7 TG LA7 CRONACHE. Attualit CUORE D'AFRICA.Telefilm THE DISTRICT. Telefilm L'ISPETTORE BARNABY. Tf TG LA7 THE SHOW MUST GO SHORT. Att ATLANTIDE. Documenti TG LA7 SPORT N.Y.P.D. - NEW YORK POLICE DEPARTMENT. Tf

DOMENICA 7
07.55 09.50 09.55 11.30 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10 23.15 OMNIBUS ESTATE 2013. Att LA7 METEO. Attualit IL CANE E IL POLIZIOTTO. F CUOCHI & FIAMME. Game show GREY'S ANATOMY. Telefilm TG LA7 TG LA7 CRONACHE. Att LA PANTERA ROSA SFIDA L'ISPETTORE CLOUSEAU. F THE DISTRICT. Telefilm L'ISPETTORE BARNABY. Tf TG LA7 THE SHOW MUST GO SHORT. Att LINEA DI SANGUE. Film LA PAROLA ALL'ACCUSA. Film

08.00 09.10 10.00 11.00 13.00 13.40 14.10 15.10 16.50 18.50 CANALE 5 20.00 20.40 21.10 24.00 00.30 07.00 07.20 10.50 12.25 13.40 15.50 18.00 18.30 19.00 ITALIA 1 21.25 23.25 01.10 01.35 02.05

LA 7

07.00 08.15 09.30 11.00 12.15 13.30 14.00 19.00 19.40 20.00 20.30 21.00 23.00 23.40

BUONGIORNO CREMONA LE CITT DELLA MUSICA DENTRO L'IMPRESA I GIOVANI E LA FEDE MISS CREMONA TG CREMONA I GIOVANI A CONFRONTO. Att TG CREMONA TG NAZIONALE LE STORIE I GIOVANI E LA FEDE TOGLI LE GAMBE DAL PARABREZZA. F TG CREMONA TG NAZIONALE

07.00 BUONGIORNO CREMONA-METEO 08.30 COSA BOLLE IN PENTOLA 11.00 SANTA MESSA. In diretta da CR 12.15 I GIOVANI E LA FEDE 13.00 GIOIELLI SOTTO CASA 13.30 TG DELLA DOMENICA 16.00 FATTI D'ARTE 18.00 LE CITT DELLA MUSICA 18.30 COSA BOLLE IN PENTOLA 19.00 TG DELLA DOMENICA 19.30 LE STORIE 20.30 GIOIELLI SOTTO CASA 21.00 MISS CREMONA dalla Capannina Conduce F. Bandirali 23.00 TG DELLA DOMENICA

Sport
PALLANUOTO
Dopo il netto successo per 4-1 sul Treviglio, la Canottieri Bissolati conclude oggi pomeriggio alle 17, presso la propria vasca sociale, contro Osio Sotto il campionato di serie C. Per i biancoazzurri sar una passerella finale, in quanto stabilitisi al settimo posto della classifica generale, hanno centrato lobiettivo salvezza con largo anticipo. Ci un merito per il sodalizio guidato dal vice presidente Roberto Bocchi e dal responsabile tecnico

Sabato 6 Luglio 2013

25

Oggi passerella finale per la Bissolati


Stefano Manfredi Uberti che impegnatisi a fondo per tutta lannata, hanno raccolto ottimi frutti. Da rimarcare anche il lavoro svolto nella prima parte della stagione dallallenatore Del Monaco e successivamente dal duo Pasqualato-Felissari, bravi a tenere unito e motivato il gruppo. Dalla prossima settimana si potr iniziare a programmare con tranquillit limmediato futuro, puntando sempre sui giovani. A proposito di giovani leve: il cremonese Achille Branca, della Bissolati, ha contribuito con i suoi 12 gol alla conquista della medaglia dargento della Lombardia nel campionato nazionale

di scuole nazionali di nuoto e pallanuoto. Lunica sconfitta la Lombardia lha subta di misura contro la forte Liguria vincitrice della kermesse. RISULTATI 21 GIORNATA MonzaBusto Nuoto 5-8, Canottieri BissolatiTreviglio 4-1, Aquatica Torino-Bocconi Sport 14-7, Canottieri Milano-Varese

11-2, Vigevano-Osio 14-17. Ha riposato: Piacenza. CLASSIFICA Piacenza 55; Canottieri Milano 49; Busto Nuoto 43; Osio 33; Vigevano 32; Monza 31; Canottieri Bissolati 23; Treviglio, Aquatica Torino 15; Varese 12; Bocconi Sport 6. 22 GIORNATA (6-7) Bocconi SportMonza 4-10, Canottieri Bissolati-Osio, Piacenza-Varese, Busto Nuoto-Canottieri Milano, Treviglio-Aquatica Torino. Marco Ravara

Alessia Gennari (giocatrice in posto quattro di 21 anni) il secondo volto nuovo della Pom Casalmaggiore 20132014. Lazzurra stata presentata a stampa e tifosi nei giorni scorsi nella sede della Vbc al Pala Baslenga dal presidente Massimo Boselli Botturi. Dopo la regista Letizia Camera, stato ora rinforzato lattacco con larrivo dellex giocatrice di Piacenza e Chieri. Il filo conduttore tra i due acquisti la giovane et. Come lex palleggiatrice di Conegliano, anche la Gennari rientra nei programmi della societ casalasca che ha nei propri intenti la costruzione di una squadra giovane, ma composta da elementi motivati e desiderosi di mettersi in gioco. Nativa di Parma, ma residente nel Reggiano e precisamente a San Martino in Rio, cresciuta nel rinomato settore giovanile dellUnderlini. Insomma, le caratteristiche di unemiliana purosangue non mancano di certo alla neo rosa, che come tutti gli emiliani che si rispettino mostra subito la propria grinta: Arrivo alla Pom commenta la Gennari - animata da grandi stimoli e perch so che si vuole costruire una squadra composta da tante giovani desiderose di mettersi in mostra. Sono curiosa di vedere crescere questo progetto al quale sono orgogliosa di prende-

La Pom punta ancora sulla linea verde


VOLLEY A1 Dopo Letizia Camera stata ingaggiata la 21enne attaccante di posto quattro Alessia Gennari
Alessia Gennari mostra la medaglia vinta ai Giochi del Mediterraneo

re parte e voglio portare alla mia nuova squadra tutto il mio entusiasmo e la mia voglia di emergere. Sulla voglia di emergere dellazzurra, recentemente medaglia doro ai Giochi del Mediterraneo, non ci sono dubbi. In giovane et, durante la finale nazionale Under 18 proprio con lUnderlini, un grave infortunio ai legamenti crociati sembrava metterne a rischio il ruolo di astro nascente del volley, ma la sua costanza, il suo desiderio di confermarsi tale le hanno permesso di ristabilirsi in breve tempo. Dopo tre anni

a Cadelbosco in B1, dal 2008 al 2011, ha fatto il grande salto in A1 con Pavia, dove Alessia Gennari ha sorpreso tutti per media punti a partita. Su di lei si sono accentrate le attenzioni di Piacenza, che lha chiamata a far parte del proprio organico nellultima stagione, che poi lha vista passare a gennaio nelle fila di Chieri, dove ha confermato le proprie doti di grande attaccante e ricevitrice. La convocazione nella rappresentativa nazionale, vincitrice delloro ai Giochi del Mediterraneo, storia recente. Dopo

due mesi in nazionale, desidero trasformare la mia esperienza in maglia rosa, cogliendo lopportunit di consacrarmi definitivamente ai massimi livelli. Lultima stagione stata vissuta su due fronti: cambiare squadra durante il medesimo torneo non stato facile e mi ha impedito di trovare continuit. La Pom una squadra che nei prossimi due anni sicuramente mi dar modo di crescere. Ma che Pom sta nascendo? Si fanno tanti nomi interessanti, per il momento la conferma di Zago ed Agrifoglio e larrivo di Letizia Camera sono delle autentiche garanzie per una stagione di livello. Come tutte le squadre giovani, penso che partiremo in sordina per poi crescere ed uscire alla distanza. Ho grande stima di Letizia, ha fatto unottima stagione a Conegliano, con lei la Pom potr contare su una grande regia. Per Alessia Gennari la lunga estate calda prosegue: prima di iniziare la preparazione con la maglia della Pom, sono in programma altri importanti appuntamenti con la maglia azzurra, tra questi il Gran Prix dove insieme a Letizia Camera prender parte ad alcune tappe al momento ancora da definire. Quindi ad agosto, nazionale permettendo, il via alla preparazione agli ordini di mister Beltrami a Forte dei Marmi.

Sono giorni decisivi per la Reima Crema. A breve la societ scioglier definitivamente le riserve per limmediato futuro, visto che mancano pochi giorni al termine delliscrizione per la stagione sportiva 2013-2014 ed il destino della principale formazione pallavolistica della citt purtroppo ancora molto incerto. Lintenzione quella di fare richiesta di ripescaggio in serie B1, ma lostacolo principale fra il sodalizio blues ed liscrizione al campionato nazionale il completamento del budget finanziario necessario per coprire la stagione. In questa direzione stanno lavorando da mesi il presidente Battista Percivaldi, il dg Rota ed il vice presidente Sante Barbati: si deve ancora attendere una risposta su una possibile sponsorizzazione, dopo che le due principali trattative si sono arenate due settimane fa con un nulla di fatto. Il destino della Reima legato allesito di questa risposta.

Reima, ore decisive per il proprio futuro


VOLLEY B2

(M.M.) Roberto e Mattia Vi*sconti, a voi la festa nel memorial Agostino Marchesini! Unaltra cavalcata vincente e per gli impotenti avversari un vero incubo la famiglia vaianese. I bissolatini superavano in semifinale i lodigiani Pettinari-Campolungo per 12-5. Approdavano in finale anche Silvano Strada e Giuseppe Maffi che nei quarti eliminavano gli orobici Mossali-Casirati (12-10) e quindi Galli-Quaranta per 12-7. Niente da fare per i milanesi contro pap e figlio Visconti che simponevano con il punteggio finale di 12-8. Manifestazione organizzata dalla bocciofila Santamaria e diretta da Franco Stabilini, arbitri di finale Morena e Parati. MEMORIAL CATTANEO Stasera, a partire dalle ore 19, in programma la Notturna organizzata dalla bocciofila Cremosanese. Iscritte 104 coppie. ASSEMBLEA Domenica 14 luglio, con inizio alle ore 9.30, presso il bocciodromo di via Indipendenza la consulta dei presidenti delle societ cremasche con numerosi ordini del giorno in primo piano.

La famiglia Visconti non ha fatto sconti

Una serata estiva (anche se un po freddina!), un buon livello di gioco, una notevole affluenza di pubblico e di partecipazione dei bocciofili: non poteva avere una riuscita migliore il Memorial Soci organizzato dal Cral Aziende Sanitarie Cremonesi in ricordo di Adriano Ceruti, Maurizio Fervari e Dino Foroni. Dopo circa nove mesi hanno finalmente rotto il digiuno Gilberto De Stefani e Pierantonio Comizzoli, una vittoria meritata al termine di una straordinaria cavalcata. Eliminati Perini-Sordini (12-6), i portacolori della Delma superavano nettamente Modica-Penotti (12-3) ed in semifinale infliggevano un cappotto ai ferrovieri Ziglioli e Bergamaschi. Conquistavano la finale Antonio Pettinari e Roberto Visconti che simponevano nei quarti di finale sugli stradivariani Bonali e Fiameni (12-7) e quindi si sbarazzavano di Borlenghi-Franzini e Negri-Marzolini con un doppio 12-1! Finale pi semplice Fari puntati sulle corsie del centro sportivo Le Querce di Pieve dOlmi dove domenica in programma il memorial Camillo Milanesi, quadrangolare regionale a squadre. Questa avvincente manifestazione giovanile, giunta alla sua quinta edizione, nata dallattaccamento della famiglia Milanesi nei confronti del settore giovanile bocciofilo. Come per le edizioni precedenti deus ex machina Giancarlo Soldi, da sempre in prima fila per lattivit giovanile. Quattro le formazioni partecipanti, due in meno dello scorso anno, ma non facciamoci ingan-

A De Stefani e Comizzoli il Memorial Soci


del previsto per De Stefani e Comizzoli determinati come non mai: contro i bissolatini finiva 12-1, in appena sette tornate di gioco! Ha diretto la gara Ennio Clementi, arbitri di finale Maurizio Barozzi e Roberto Soana, perfetta lorganizzazione curata nei minimi particolari da Enzo Ferrari, mentre gli onori di casa sono stati fatti da Roberto Mariani, neopresidente del Casc. NOTTURNA 6 STELLE Parla straniero la gara regionale (separata al possibile) e vittoria di Luca Bonifacci e Mauro Alfonso. I portacolori della Monastier hanno messo in riga la concorrenza: superavano Massarini e Minerva, in semifinale i milanesi Bolzoni e Favero ed in finale simponevano sui ferrovieri Ezio Ghiraldi e Marco Bulla. Quarto posto per Antonioli e Tessadri. Massimo Malfatto

BOCCE

De Stefani e Comizzoli

Alle Querce il Memorial Camillo Milanesi


nare, perch il tasso tecnico agonistico sar elevato per la presenza dei comitati di Bergamo, Como, Milano e Cremona che cercher di bissare il successo del 2012. La manifestazione, sotto la direzione di Ennio Clementi, inizier alle ore 9; finale prevista nel pomeriggio. TROFEO B.C.C. CARAVAGGIO La famiglia Visconti dilaga anche nella notturna organizzata dalla Mcl Offanenghese. Dopo aver eliminato i beniamini di casa Maurizio Rupo e Domenico Rossoni, Roberto e Mattia superavano in finale (sul filo di lana) gli orobici Leporati e Bani. Nella cat.C/D successo di Marco Pizzetti e Alberto Rossetti che in semifinale simponevano su Padovani e Cantoni ed in finale avevano la meglio su Alex Tripepi e Cristian Ghigorno. Ha diretto la gara Franco Cantelli.

COPPA ITALIA JUNIORES Missione fallita. Sulle corsie del bocciodromo di Brescia esce a testa alta Cremona che supera Mantova, ma viene sconfitta da Milano e svanisce cos nella fase eliminatoria il grande sogno della finale di Venezia. La formazione grigiorossa era formata da Visconti, Luccini, Testa, Scomparin e Ravasi. M.M.

Previsioni meteo a cura di Dominique Citrigno per SPAZIOMETEO.com e Meteowebcam.it

SABATO 6 LUGLIO

DOMENICA 7 LUGLIO

LUNED 8 LUGLIO

MARTED 9 LUGLIO

MERCOLED 10 LUGLIO

26

Sabato 6 Luglio 2013

Sport

Bella domenica di sole sul tracciato di Besnate. Per loccasione, il circuito varesino a fianco del noto crossdromo di Arsago Seprio, ha ospitato la quinta e penultima tappa del Giro Nazionale Bmx. Interessante la presenza di gruppo di corridori francesi che hanno acceso entusiasmanti duelli,ed alla fine hanno dominato la finale Elite. Per il sodalizio cittadino Bmx Action Cremona, ha vinto con carattere il sempre determinato Danilo

Martti Sciortino sul podio dopo una grande rimonta


Lazzati: il pilota della formazione cremonese si imposto in una nutrita schiera di avversari nella categoria M3 con ruote da 24 pollici, posando una bella pietra per la conquista Assoluti dItalia. Buoni segnali in vista dellEuropeo del 14 luglio a Dessel in Belgio per Martti Sciortino. Lallievo del team cittadino, grazie a una condizione in ascesa, ha dominato i turni eliminatori fino alla finale ad otto partenti. La battaglia sarebbe stata per

BMX

loro di giornata, ma un contatto nei primi metri, ha messo fuori gioco Martti per la conquista del gradino pi alto del podio. Ha termonato comunque la prova al 3 posto dopo un entusiasmante recupero. Ora spazio alla competizione continetale di Dessel in Belgio, ma la guardia rester alta anche in periodo di vacanza in vista dei campionati italiani Assoluti di Verona, in programma il prossimo 8 settembre 2013.

Sciortino in gara

Il 16enne bresciano Nicola Cesaro ha conquistato il titolo regionale Allievi sulle strade di Genivolta (8 Sambusiti)

CICLISMO Vittoria di Niccol Corbetta a Barzago, 2 posto di Diego Bosini e 4 di Davide Gastaldi nel Pavese
di Fortunato Chiodo uccesso del brianzolo Niccol Corbetta nel 4 Trofeo Ldm-Cav. Severino Magni, gara ciclistica per la categoria Juniores che si disputata sulle strade di Barzago (Lecco). Il giovane diciassettenne, che difende i colori del CC Cremonese-Arvedi, diretto dal team manager Massimo Rabbaglio, ha messo il turbo nel finale assicurandosi la prima vittoria di stagione. Secondo Davide Debenedetti (Biringhello) a 7 , terzo il cremonese Giovanni Pedretti, compagno di squadra del vincitore. ORDINE DARRIVO 1) Niccol Corbetta (CC Cremonese-Arvedi) km 95 in 2h 25, media 39,099, 2) Davide Debenedetti (Bringhello) a 7, 3) Giovanni Pedretti (CCC-Arvedi). CESARO CAMPIONE REGIONALE Nel Trofeo Jan Jovis Alta Meccanica a Genivolta, voluto dagli Amici del Ciclismo con il patrocinio della Polisportiva Madignanese, con arrivo posto in leggera salita, i favoriti si sono fatti i dispetti, e cos quando suonata la campanella dellultimo giro, se ne sono andati in quattordici Un gioco di ripicche che alla fine ha premiato Nicola Cesaro, gruppo stato regolato a 25 da Alessandro Montali (Ciclistica Bordighera). Quarto posto per il cremonese Davide Gastaldi (CC Cremonese Arvedi) diretto dallex pro Roberto Ceruti. Tra gli Esordienti del primo anni si imposto Samuele Manfredi (UC Alassio) davanti a Diego Bosini (CC Cremonese-Arvedi) e quinto posto per Cristian Franzelli (Imbalplast Soncino). SALTANO DUE CORSE Causa la crisi economica, saltano due corse della categoria Juniores, messe in calendario dalla Polisportiva Madignanese: il Trofeo Sportivi di Madignano dell8 agosto e il Trofeo Zema a Salvirola del 25 agosto. VENTURELLI 2 NEL TROFEO ROSA A Robecco Sul Naviglio (Milano), Federica Venturelli (CC Cremonese-Arvedi) nella G2, ha ottenuto il posto d onore (decima Angelica Curlo dellImbalplast Soncino). Ottavo posto per Elisa Roncato (CC Cremonese-Arvedi) nella G3. Infine Simon Curlo (Imbalplast) ha colto il 10 posto nella G6. A MONTIDINE Si corre domani il Memorial Villa-Trofeo Franco Bragonzi a Montodine riservato ai Giovanissimi e organizzato dall Uc Cremasca. Partenza alle ore 9.

CC Cremonese ancora protagonista


Giro donne, epilogo domani a Cremona
NEWS
La vittoria di Nicola Cesaro a Genivolta (foto Giuseppe Belli)

Casagrande fa centro nel memorial Cattaneo


Pi di un centinaio di Giovanissimi ha preso parte al 3 Memorial Ciccio Cattaneo citt di Crema, organizzato con la solita impeccabile bravura dalla Unione Ciclistica Cremasca del presidente Albino Ferla. Si sono messi in particolare evidenza i bresciani del Gs Ronco Maurigi, per la buona qualit dei risultati ottenuti, mentre lUc Cremasca ha trionfato con il maggior numero di partecipanti. Parte come una scheggia il montodinese Mattia Vanelli (Gs Corbellini Ortofrutta): troppa voglia di cancellare lunico zero dalla classifica personale tra i nati del 2004 e con uno sprint irresistibile, vince la gara. Vola come un llodola Michele Casagrande (Uc Cremasca), puledrino cremonese di Cornaleto-Formigara, diretto da Giancarlo Moretti e trionfa tra i coetanei del 2003. Sentivano maledettamente la corsa e quindi la tensione, Gabriele Durelli e Andrea Arpini, tandem vincente della Uc Cremasca: lansia gli ha giocato un brutto scherzo. ORDINI DARRIVO Classe 2006: 1) Lorenzo Borella (Osio Sotto), 2) Gabriele Durelli (Uc Cremasca), 3) Thomas Gamba (Romanese). Classe
Il successo di Michele Casagrande (foto Giuseppe Belli)

16 anni di Montichiari, nuovo campione regionale Allievi. Bene Michele Sambusiti (CC Cremonese-Arvedi), che ha colto l8 posto. Finalmente ho vinto - ha detto Cesaro - stata una volata cominciata sui mozzi di Muntari, poi ho trovato un varco negli ultimissimi metri. ORDINE DARRIVO 1) Nicola Cesaro (Feralpi Monteclarense) km 82 in 1h5849, media 41,408 km/h, 2) Manuel Muntari (Mazzano), 3) Davide Colnaghi (Sovico), 4) Nicholas Rinaldi (Orinese), 5) Simone Sancito

(Sovico), 6) Davide Forlani (Caravatese), 7) Giacomo Grechi (Feralpi Monteclarense), 8) Michele Sambusiti (CC Cremonese-Arvedi). BOSINI E GASTALDI LASCIANO IL SEGNO NEL PAVESE Il ligure Tiziano Guglielmi (Ciclistica Bordighera) ha vinto per distacco il 17 Memorial Francia, corsa unica per Esordienti con partenza e arrivo a Montalto Pavese. La miccia dei 127 concorrenti scaturita sullultimo salita: il vincitore ha preceduto di 13 Benatti (General Store), mentre il

La leader Mara Abbott

2005: 1) Fabrizio Pastori (Gs Ronco Maurigi), 2) Fabio Faletti (Gs Corbellini Ortofrutta-Crespiatica), 3) Kevin Canniello (Pedale Bresciano), 4) Lorenzo Celano (Uc Cremasca). Classe 2004: 1) Michele Casagrande (Uc Cremasca), 2) Gianluca Cabassi (Gs. Ronco Maurigi), 3) Edoardo Ogliari (Gs Corbellini Ortofrutta-Crespiatica). Classe 2003: 1) Riccardo Perani (Gs Ronco Maurigi), 2)

Sebastiano Minoia (Gs Sprint Ghedi), 3) Andrea Comi (Caluschese), 5) Andrea Arpini (Uc Cremasca). Classe 2002: 1) Mattia Vanelli (Gs Corbellini Ortofrutta-Crespiatica), 2) Gabriele Giarin (Pedale Agratese), 3) Alessandro Nembrini(Sc Capriolo). Classe 2001: 1) Alessandro Bassi (Velo Club Indago), 2) Walter Calzoni (Vallecamonica), 3) Luca Renzi (Gs Sprint Ghedi). MIRIAN VECE 5 A CESANO MADERNO Elena Franchi, Junior orobica della Valvar Pbm, ha vinto per distacco il Gran Premio Agliati a Palazzago (Bg), anticipando Francesca Balducci (Eurotarget) di 42 e Claudia Broccardo (Vecchia Fontana) di 44. A Cesano Maderno, sfreccia Angela Filippini (Cadeo) su Martina Marra (Bertolini), quinta la nostra Mirian Vece. Marta Cavalli, Allieva della Valcar, quarta nel Bracciale del Cronomen a Ponticelli Brusati. BRUGNA SUL PODIO Il velocista rivoltano Alessio Brugna, Junior della Aspiratori Otelli, giunto secondo alle spalle di Giovanni Guglielmi (Ausonia Pescantina) nel Memorial Bodo. F.C.

Cento volte Tour. Il compleanno storico. Per i francesi, inguaribilmente modesti, un traguardo del genere stratosferico, grandioso, inimitabile. Assenti sia Nibali che sir Wiggins, entrambi consumati dal Giro dItalia, il primo per stravincerlo, il secondo per straperderlo, al via un solo super favorito, il keniano naturalizzato english Froome Froome e un solo rivale, il pistolero spagnolo Contador. LItalia, senza Nibali, far da comparsa. Oggi il Tour sale sui Pirenei, con il prima arrivo in quota e il primo scossone alla classifica: i corridori saliranno fino a quota 2.000 metri del Col de Pailleres, e domani ci sar lascesa sul Col dAspet. Dopo la discesa su Bagberes de Luchon tocca al Peyresourde (13 km al 7% di pendenza media). Nel giorno della Presa della Pastiglia ( 14 luglio), il Tour de France si arrampica sul celebre Mont Ventoux. C persino la tappa con la doppia scalata allAlpe dHuez (18 luglio). Ieri, intanto, zampata di Peter Sagan nella Montpellier-Albi di 205,5 km. Il sudafricano Daryl Impey sempre in maglia gialla, ma il favorito Froome a soli 8 secondi. GIRO ROSA Dopo 779 chilometri percorsi, dalla Puglia alla Lombardia, si conclude domani a Cremona, con una cronometro individuale di 16 km, il Giro dItalia femminile, a sorpresa non dominato dalla campionessa olandese Marianne Vos, visto che in maglia rosa c lamericana Mara Abbott (davanti alle azzurre Luperini e Guderzo). Sar piazza Stradivari, allombra del Torrazzo. A incoronare la maglia rosa 2013. Ci prepariamo a vivere questo grande avvenimento del ciclismo internazionale con grande entusiasmo. Antonio Pegoiani, presidente provinciale della Federciclismo e dirigente del CC Cremonese 1891-Arvedi, ci ha confidato che il lavoro del comitato di tappa filato a gonfie vele. Naturalmente un grazie va agli sponsor tecnici e allamministrazione comunale di Cremona presieduta dal sindaco Oreste Perri, che ha portato a Cremona lultima tappa della corsa rosa al femminile. L8 e ultima tappa scatter alle 13.30, con la partenza della prima atleta dal piazzale Atleti Azzurri dItalia.

o t r e Ap ! e i r e F r pe

i mmagina i mmagina i mmagina cit cit cit

i mmagina pubblicit i,mmagina i,mmagina i,mmagina


pubblicit pubblicit

Se desideri entrare in questa pagina di servizio "Estate con noi" telefona allo 0372 45.39.67

pubbli

pubbli

pubbli

pubblicit