Sei sulla pagina 1di 9

il sindaco bonaiuto calunniato da un consigliere

a pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Pro eligendo Pontefice marted il conclave


a pagina quattro e mail redazione@libertasicilia.com

TACCUINO

domenica marzo 2012 anno XXV n. n. 57 direzione amministrazione e redazione: Mosco 51 tel. 0931 46.21.11 - - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 10 marzo 2013 anno XXVi 64 direzione amministrazione e redazione: viavia Mosco 51 tel. 0931 46.21.11faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

QuOTIDIAnO DELLA pROvIncIA DI SIRAcuSA

sequestrati 2 mila chili di preziosi provento di furti in abitazioni


EDITORIALE

Denunciati cinque titolari di negozi


di Giuseppe Bianca negozi di compra oro ancora una volta finiscono nel mirino dei poliziotti, soprattutto per il riciclaggio di preziosi ed argeterie, spesso frutto di furti in abitazioni avvenute negli ultimi mesi soprattutto nel capoluogo. Nella mattinata di ieri, gli agenti dellUfficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Siracusa, unitamente a personale della Squadra Mobile e della Divisione Polizia Amministrativa, in esecuzione di provvedimenti delegati dalla Procura della Repubblica di Siracusa.
a pagina cinque

compro oro nel mirino


I

cronaca

La

notizia corre ormai come il vento e spazza tutto come un tornado. Pensiamo al futuro dei porti turistici in Sicilia e soprattutto a quello del porto turistico in fase di realizzazione allinterno del porto grande di Siracusa. La riforma dei dipartimenti alla Regione Sicilia ha fatto entrare in funzione in ritardo lufficio che deve gestire i fondi per cinquanta milioni di euro per ristrutturare una decina di approdi. Quando si dice che le istituzioni pubbliche non fanno la loro parte ed anzi bloccano le ipotesi e le idee di sviluppo incentrate soprattutto sul turismo, unica e vera vocazione del territorio siracusano.
a pagina tre

porti turistici scordati

Ancora oggi non riesco ad


a pagina sette

Accusata ingiustamente di pedofilia

un anno fa il naufragio di nave Gelso M


E

uscire dallincubo nel quale sono precipitata il 9 febbraio dello scorso anno. Oggi il mio caso giudiziario.

ra il 10 marzo dello scorso anno quando la petroliera Gelso M, dopo avere tentato inutilmente di attraccare nel porto di Augusta, ormai con il motore in avaria, sospinta alla deriva dalla furia del mare in tempesta, si incagliava sugli scogli di Mazzarrona, a Siracusa. Giustamente si parl di scampato disastro ecologico visto che la nave aveva sfiorato il pontile di carico e scarico delle petroliere della rada di S. Panagia.
A pagina sei

TRIBunALE DI SIRAcuSA
come ParteciPare

10 Marzo 2013, doMenica

Prossima inserzione:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI


Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

13/03/2013
Le Vendite GiUdiziarie

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le aste GiUdiziarie saranno

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

10 Marzo 2013, doMenica

porti turistici Quella nota scordata


La notizia corre ormai come il vento e spazza tutto come un tornado. Pensiamo al futuro dei porti turistici in Sicilia e soprattutto a quello del porto turistico in fase di realizzazione allinterno del porto grande di Siracusa. La riforma dei dipartimenti alla Regione Sicilia ha fatto entrare in funzione in ritardo lufficio che deve gestire i fondi per cinquanta milioni di euro per ristrutturare una decina di approdi. Quando si dice che le istituzioni pubbliche non fanno la loro parte ed anzi bloccano le ipotesi e le idee di sviluppo incentrate soprattutto sul turismo, unica e vera vocazione del territorio siciliano. Ovviamente, il mega piano della Regione non riguarda i porti turistici in cantiere nella nostra Siracusa. Ma qui la questione diventa ancora pi intrecciata e difficile da districare. Il porto turistico Marina di Archimede, che limprenditore Caltagirone sta realizzando nel porto grande della citt, a buon punto, ma i guai giudiziari ed anche finanziari dellimprenditore romano, in aggiunta al blocco imposto dalla Regione Sicilia, Dipartimento dei Beni culturali, nella realizzazione dellimpianto ricettivo, un albergo che in un primo momento era stato regolarmente autorizzato dalla Re-

www.astetribunale.com

EDITORIALE. Tre iniziative bloccate per un motivo o per un altro, adesso occorrono risposte concrete

Procedura esecutiva immobiliare n 123/01 - r.G.e.i avviso di Vendita lavv. Giuseppe storaci , con studio in piazza duomo 8 siracusa, professionista delegato ai sensi dellart.591 bis cpc , avvisa che nella sala delle pubbliche udienze del tribunale di siracusa giorno 30 aprile 2013, alle ore 12.00 , proceder alla vendita senza incanto ,o nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, con incanto il giorno 10 maggio 2013 alle ore 12.00, del seguente bene: lotto 1: Locale terraneo (garages) in Floridia Via Pier Santi Mattarella n 11 int 3 identificato al N.C.E.U. Al foglio 19 , p.lle 1150 sub 55 Cat C/6 , cl 4 , mq 14, rendita 50,41., . prezzo base dasta .10329,14. aumento minimo 200,00. lotto 2 : Locale terraneo (garages) in Floridia Via Pier Santi Mattarella n 11 int 5 identificato al N.C.E.U. Al foglio 19 , p.lle 1150 sub 56 Cat C/6 , cl 4 , mq 14, rendita 50,41., . prezzo base dasta .10329,14. aumento minimo 200,00 . per partecipare depositare presso lo studio del professionista delegato dalle ore 18.00 alle ore 19,30 del terzultimo giorno precedente allasta le offerte o domande di partecipazione in bollo in busta chiusa con acclusa copia del proprio documento didentit ed un assegno circolare (non postale) non trasferibile, intestato al professionista delegato , quale cauzione pari al 10% del prezzo proposto dallofferente , pi un 20% per anticipo spese nella vendita senza incanto; e del 10% del prezzo base dasta nella vendita con incanto . pubblicazione sul sito internet www.astegiudiziarie.it . Maggiori informazioni presso il delegato(0931-65466) il professionista delegato avv. Giuseppe storaci

tribUnaLe di siracUsa

procedura esecutiva immobiliare n 253/08 + 2 r.G.e.i avviso di Vendita lavv. Giuseppe storaci , con studio in piazza duomo 8 siracusa, professionista delegato ai sensi dellart.591 bis cpc , avvisa che nella sala delle pubbliche udienze del tribunale di siracusa giorno 30 aprile 2013, alle ore 11.00 , proceder alla vendita senza incanto ,o nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, con incanto il giorno 10 Maggio 2013 alle ore 11.00, del seguente bene: lotto 1: Appezzamento di terreno in Pahino , c.da Carrata, destinato a vigneto identificato al N.C.T. Al foglio 19 , p.lle 940,57,58,59,1241,1351, (mq complessivi 20.975 ca.), con fabbricato, entrostante, composto da piano terra (mq, 43 ca.) e lastrico solare ( mq 30 ca.) con 3,5 vani utili oltre accessori, identificato al N.C.E.U. Di Pachino al f.19, p.lla 1715/2, cat .A/4, cl,2. . prezzo base dasta .93750.00. aumento minimo 1.000,00. per partecipare depositare presso lo studio del professionista delegato dalle ore 18.00 alle ore 19,30 del terzultimo giorno precedente allasta le offerte o domande di partecipazione in bollo in busta chiusa con acclusa copia del proprio documento didentit ed un assegno circolare (non postale) non trasferibile, intestato al professionista delegato , quale cauzione pari al 10% del prezzo proposto dallofferente , pi un 20% per anticipo spese nella vendita senza incanto; e del 10% del prezzo base dasta nella vendita con incanto . pubblicazione sul sito internet www. astegiudiziarie.it . Maggiori informazioni presso il delegato(0931-65466) il professionista delegato avv. Giuseppe storaci servizi + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo ribassato 180.000,00. ottimo lo stato. possibilit garage. in c.e.: G (rif. 2526) Tel. 335/7762739 Piazza marconi, panoramico, vista mare, in ottimo contesto, ascensorato, totalmente ristrutturato, attico composto da 2 vani + servizi + livelterrazzo di mq 60. 100.000,00. in c.e.: G (rif. 2508) Tel. 335/7762739 ViaLe teracati, centralissimo, appartamento composto da 5 vani + servizi. condominio recintato con posto auto. 135.000,00. in c.e.: G (rif. 2562) Tel. 335/7762739 tremmiLia, residence, recente costr., 450 mq di terreno, villa su 2 livelli per totali mq 130+garage di mq 25 c/a. ottime cond., finiture extra/capitolato. 260.000,00. in c.e.: c (rif. 2551) Tel. 335/7762739 Via VanViteLLi, in ottimo stato, basso comm.le di mq 70 circa con altezza metri 4. 78.000,00. in c.e.: G (rif. 2557) Tel. 335/7762739 AUTO ITALIANE LANCIA Y, anno 2010, cc 1.2, colore beije Tel. 389/9466526 PRIVATO Fiat Grande Punto, 1.3, 16valvole, diesel multijet, 75 cv, 3 porte bianca, con climatizzatore, servost., autoradio kenwood completo di bluethoot, mp3, lettore cd, chiusura centralizzata con allarme,

tribUnaLe di siracUsa

inserzioni GratUite
VENDESI IMMOBILI PizzUta, Via FLeminG, nuova costruzione, appartamento quadrivani in piccolissimo condominio, posto al 2 piano, termo/ascensorato. 215.000,00 con possibilit garage. (rif. 1808) Tel. 335/7762739 FLoridia, corso V. emanULeLe, basso commerciale di circa 65 mq. ottimo lo stato, costruzione 2002. 65.000,00. in c.e.: c (rif. 2523) Tel. 335/7762739 Via arno, tot. ristrutturato nel 2009, appartamento composto da 5 vani + servizi. Prezzo ribassato a 135.000,00. in c.e.: G (rif. 2513) Tel. 335/7762739 Piazza adda, in residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. ottimo lo stato. 95.000,00 trattabili. in c.e.: G (rif. 2515) Tel. 335/7762739 Lido sacramento, indipendente, centralissima, villa di nuova costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. finiture di primissima scelta. consegna febbraio 2013. 345.000,00. (rif. 2460) Tel. 335/7762739 Via riVera dionisio iL Grande, in residence stile liberty, attico composto da 4 vani +

Procedura esecutiva immobiliare n.11/2006 R.G.E. lavv. antonella leone, con studio in palazzolo acreide, Via carlo alberto n. 31, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal Giudice esecuzioni con ordinanza depositata il 22/12/2009, aVVisa che presso il tribunale di siracusa si vender il 03/05/2013, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 10/05/2013, ore 12:00, il seguente bene: Fabbricato sito nel comune di solarino, Via marconi n. 47, posto al piano terra, composto da un unico vano destinato a magazzino, con annessi accessori, esteso catastalmente mq. 90, cortile di pertinenza e soprastanti torrino, vano scala e lastrico solare. censito nel comune di solarino al foglio 8, particella 1307, cat. c2, classe 3. Prezzo base, 35.100,00. limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nella relazione di stima. ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, entro le ore 12:00 del 02/05/2013 per la vendita senza incanto ed entro le ore 12.00 del 09/05/2013 per la vendita con incanto, domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia del proprio documento didentit e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e ad assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. per la vendita con incanto laumento minimo stabilito in . 2.000,00. laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. la relazione di stima trovasi pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (3391359378). siracusa, l 26/02/2013 il Professionista delegato avv. antonella Leone alzacr. elettrici, km 18.000, anno novembre 2010. E 7500, solo privati. Garanzia Fiat Tel. 338/5810382 FIAT 500 con impianto a gas, dicembre 2009, km 115 mila, E 8000 intratt, no perditempo Tel. 338/6188211 FIAT 500, ottime condizioni E 900, causa trasfer. Tel. 338/2681434 ore pasti FIAT Punto come nuova, anno 2004 E 4000 tratt Tel. 339/2067818 FIAT Punto Elx, 1.9 Jtd, anno 2002, km 140.000 c/a, 5 porte, buone condizioni E 2000 tratt Tel. 333/8144854

tribUnaLe di siracUsa

In foto, il porto turistico di Siracusa.

gione, ma in secondo luogo c stata una repentina marcia indietro da parte degli stessi organismi re-

gionali che lavevano autorizzato. Troppo invasivo stato detto, per cui, occorrer rifare tutto. Se a ci

si aggiunge il blocco della ristrutturazione delle banchine del porto grande, dovute anche allazione del-

la magistratura che aveva sequestrato i blocchi in cemento armato, ecco che la situazione diventa

sempre pi complicata. Per quanto riguarda il porto della societ Spero, abbiamo gi scritto quanto ha stabilito il Tar, che ha bloccato liniziativa privata secondo la quale pronto un progetto per la realizzazione di un secondo porto turistico all'interno del porto grande. Ma v di pi. Pende sempre alla Regione Sicilia la richiesta di realizzazione di un altro porto turistico da realizzare adiacente al parcheggio del Passeggio Talete. In questo caso il progetto stato ritenuto invasivo per cui non se ne fa nulla o quasi. Insomma, se il turismo dovr essere la carta vincente del futuro, i giocatori non ci sembrano cos abili da mettere in atto una strategia vincente. E allora? Occorre avere le idee chiare e cominciare a sburocratizzare le pratiche che giacciono nei cassetti delle istituzioni. Giuseppe Bianca

Autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

n questi giorni non mancano gli argomenti su cui tutti appassionarci. Oltre la formazione del nuovo governo, e la indicazione di un nuovo sindaco, si aperto il toto-papa. E ognuno spara la sua; e si parla e si discetta di vaticano e di papato come se si trattasse del rinnovo di un consiglio di amministrazione o di una giunta municipale o di un partito politico in cui ogni possibile candidato portatore di particolare interessi. Non e da meno la televisione di ogni rete ed editore; la convocazione del Conclave questa mattina veniva ridotta da Rai 1 ,la pi berlusconiana della TV pubblica, come a un fatto di banche e di dicasteri ministeriali. Mi e venuto spontaneo ricordarmi lultima capitolo del Vangelo di San Giovanni: Ges e risorto e per lultima volta compare ai suoi discepoli. Per ben tre volte ripeter a Pietro pasci le mie pecore. Se il Papa un successore di Simon-Pietro, lunico compito che In foto, il Vaticano. ha e quello di pascere i due miliardi di cattolici che ci sono nel di di credenti. Occorre che tutti la cui presenza si sente in modo pecorelle sparse nel mondo non ci ricordiamo che nella Cappella corposo e che si chiama Spirito far proprio male; anzi dobblimondo. E un timoniere che deve tenere Sistina oltre i 105 cardinali elet- Santo. Ed allora una preghiera go. Titta Rizza in mano la barca del Signore,e tori, ce n un altro invisibile ma di ciascuna dei due miliardi di deve farla navigare per tutti i secoli fino alla fine dei tempi. societa E fino ad oggi ci riuscito nonostante alcuni papi rinascimentali. Tutto il resto lo Ior,i dicasteri vaticani, la curia papale sono appendici di scarsa rilevanza. Un papa resta papa anche se se in Risale all8 febbraio la nostra interrogazione pub- scrizione riportata nella nostra pubblica interrogatempi duri Dio ce ne scanzi e blica, ampiamente riportata dalla stampa, ai due zione dell8 febbraio. liberi dovesse vivere in clande- enti locali sul funzionamento della casa rifugio di Non bastasse, veniamo a conoscenza di un fatto stinit e quindi in povert. Siracusa sulla quale si addensano gravi testimo- non meno rilevante: dai quattro condomini che cirLa messa in erigendo pontifi- nianze su una gestione a dir poco impropria e pre- condano Casa tua partita una corale e formale ce non e un fatto che riguarda occupante. richiesta con un seguito di ben 20 sottoscrizioni, soltanto i cardinali elettori; ma e Linterrogazione da noi inoltrata alle forze dellor- inviata al presidente Bono e per conoscenza al cosa che tocca la vita di due mi- dine e a tutti gli organi ispettivi e giudiziari, ha Dipartimento Pare Opportunit di Roma, dove si liardi di fedeli che a seconda del dunque ricevuto, e ne diamo conto, due riscontri chiede limmediata chiusura della casa giudicanpastore che guida il gregge pu e precisamente: dola pericolosa non soltanto per le persone che vi raggiungere meno faticosamente - Copia p.c. di un lettera che il presidente Bono sono ospitate ma anche per i vicini di casa che rii pascoli erbosi di cui cibarsi e invia al dirigente del V settore e allassessora Gial- schiano di essere coinvolti in possibili episodi di su cui riposare. longo nella quale, in riferimento alle gravi critici- cronaca nera. Papa Giovanni ci sembr allini- t segnalate dalla nostra Rete antiviolenza, esorta Come infatti si ricorder, lubicazione della casa zio un parroco di campagna,un le due destinatarie ad attivare ogni forma ispetti- ampiamente nota, ne consegue che i maltrattanti buon curato. Ma rivoluzion la va sulla gestione della casa. delle donne ivi ospitate, fanno la posta alle loro vitChiesa indicendo un Concilio. - Comunicazione da parte dellassessorato alle po- time al preciso scopo di continuare nella loro conIl papa polacco che nessuno co- litiche sociali del Comune di Siracusa, nella quale dotta violenta e persecutoria con gli imprevedibili nosceva e che nessuno aveva si precisa che la titolarit istituzionale per i com- risvolti che caratterizzano questi casi. dato per papabile,fu quello che piti di vigilanza e controllo sulla gestione della La nostra richiesta dice listanza dei condomini fra tutti gli uomini del mon- casa spettano alla provincia regionale. - non deve essere intesa come mancanza di sensido diede la spallata pi forte al Non sappiamo se sono stati attivati i controlli con- bilit nei confronti delle donne vittime di violenza. Muro di Berlino e contribu con giunti, da noi espressamente sollecitati, dei Nas, Nel passato abbiamo dimostrato sempre collaboraun peso incommensurabile alla dellIspettorato del Lavoro, della Guardia di Fi- zione e massima discrezione, ma in questo ultimo caduta del regime comunista. nanza, della Procura, delle Forze dellOrdine e del anno abbiamo davvero perso la quiete, la serenit Allora la missa pro erigendo Tribunale dei Minori. e la certezza della nostra sicurezza, in casa nostra pontifice non un fatto riser- Nellattesa di conoscere i provvedimenti del caso, ed appena fuori la porta di casa nostra. vato ai soli cardinali,ma diventa cresce il numero delle testimonianze che conferRaffaella Mauceri un po obbligo per i due miliar- mano che la gestione della casa risponde alla dePresidente e legale rappresentante

Pro eligendo Pontefice Il conclave inizia marted

10 Marzo 2013, doMenica

10 Marzo 2013, doMenica

Reilevato un box lager per animali

cronaca

Furti in abitazione, sequestrati 2 mila chili fra ori ed argenti


I negozi di compra oro ancora
una volta finiscono nel mirino dei poliziotti, soprattutto per il riciclaggio di preziosi ed argeterie, spesso frutto di furti in abitazioni avvenute negli ultimi mesi soprattutto nel capoluogo. Nella mattinata di ieri, gli agenti dellUfficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Siracusa, unitamente a personale della Squadra Mobile e della Divisione Polizia Amministrativa, in esecuzione di provvedimenti delegati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, hanno eseguito dieci provvedimenti di perquisizione locale presso cinque attivit commerciali ubicate nel capoluogo aretuseo per il commercio e lacquisto di oro. Le perquisizioni sono state anche eseguite presso le abitazioni dei titolari e di una preposta delle suddette attivit commerciali (P.F. di 43 anni, Z.S.P. di 65 anni S.C. di 43, S.G. di 44 anni e A.L. di 43) che, sono stati contestualmente deferiti in stato di libert ed in concorso tra loro per il delitto di ricettazione continuata. Tale attivit lo sviluppo di quanto emerso a seguito dei ripetuti controlli effettuati dagli operatori di Polizia nei compro oro cittadini a partire dal mese di luglio dellanno scorso in seguito al susseguirsi di furti in appartamento consumati in questo centro. Controlli in esito ai quali sono emerse sospette irregolarit nella tenuta dei registri da parte dei titolari e dei preposti alle suindicate attivit commerciali, tanto da indurre al sequestro nel tempo di numerosissimi oggetti in oro ivi custoditi, alcuni dei quali, riconosciuti inequivocabilmente da alcune delle vittime convocate presso gli Uffici della Questura di Siracusa , sono risultati provento di furti in abitazione consumati in questo centro, poi ricettati da altri compro oro. Pertanto, nel corso dellattivit effettuata nella mattinata di ieri, i poliziotti hanno sequestrato, presso alcune delle attivit commerciali e presso labitazione della preposta ad una delle attivit, svariati oggetti in oro (orologi, anelli, bracciali, spille, orecchini, collane, ciondoli, fedi nuziali e medaglie) per un totale di circa 1.700 chi-

In foto, parte della refurtiva sequestrata dai poliziotti.

A seguito di segnalazione di

Nuovo blitz da parte dei poliziotti nei negozi di Siracusa su indicazione della Procura. Eseguite dieci perquisizioni
logrammi ed un valore commerciale di oltre 45.000 euro; sono stati inoltre sequestrati numerosi oggetti in argento (vassoi, candelabri, ciondoli, piatti, posate e monete antiche) per un totale di circa 42 chilogrammi ed un valore commerciale di circa 16.000 euro. Tutti gli oggetti sequestrati, cos come i registri in uso ai compro oro, saranno oggetto di ulteriori accertamenti, e, nei prossimi giorni saranno convocate presso gli uffici della Questura le vittime di alcuni furti consumati in questo centro negli ultimi mesi al fine di accertare la provenienza dei numerosissimi oggetti in sequestro. Infine, a conclusione dellattivit eseguita dagli investigatori, personale della Divisione Polizia Amministrativa della Questura, ha notificato a due attivit di compro oro (ubicate in viale Tica ed in via Bacchilide) la sospensione dellattivit per mesi due, mentre nei confronti di tre attivit per il commercio di oggetti preziosi (ubicate in largo Dicone, via Sicilia e viale Teocrito tutte nel capoluogo siracusano) stata sospesa la licenza a tempo indeterminato.

Come funziona casa tua? Gli enti locali rispondono

una per maltrattamento ad animali, Agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Ortigia, insieme ad un medico veterinario dellAzienda sanitaria provinciale di Siracusa, sono intervenuti in un esercizio commerciale sito in Piazza Leonforte a Siracusa ove trovavano un box con allinterno tre cani di media taglia. Il box addossato al muro perimetrale era costruito con una rete elettrosaldata, rivestita con teli oscuranti, che non consentivano agli animali di godere di adeguata luce. I poliziotti hanno rilevato, pertanto, che lo stato di detenzione degli animali e, soprattutto, gli spazi angusti ove erano ristretti non erano consoni e, pertanto, si impartivano ai proprietari le opportune indicazioni e venivano formalmente diffidati ad eseguirle immediatamente.

Sinaugura il cosiddetto nodo di noto

Domattina sar inaugurata

dal presidente della Provincia Regionale di Siracusa Nicola Bono, alla presenza delle autorit civili, religiose e militari, la bretella di collegamento fra la rotatoria Bonfanti della Sp 59 e la rotatoria Gioi della Sp 19. La bretella sar al servizio del cosiddetto Nodo di Noto.

Nuova operazione delle Fiamme Gialle a Lentini e Carlentini nei depositi allinterno dei quali venivano stoccati quantitativi di bombole di gas propano liquido

10 Marzo 2013, doMenica

Ancora oggi non

Nellambito dellordinaria attivit di controllo del territorio e di prevenzione, ricerca e repressione delle violazioni di natura economica e finanziaria, le Fiamme Gialle della Tenenza di Lentini hanno individuato a Lentini e Carlentini due depositi allinterno dei quali venivano stoccati quantitativi di bombole di gas propano liquido superiori alle prescritte autorizzazioni amministrative e fiscali. In particolare, nel corso dellattivit di controllo, i finanzieri hanno posto lattenzione, oltre che sugli aspetti prettamente fiscali, anche sugli evidenti profili di interesse concernenti il rispetto della normativa di prevenzione incendi e di sicurezza dei luoghi di lavoro. E stato cos possibile accertare che presso detti locali venivano detenute oltre 150 bombole di gas propano liquido contenenti complessivamente quasi 2 tonnellate e mezzo di prodotto, quantitativi assolutamente eccedenti i limiti previsti dalla legge in vigore, senza peraltro

La Finanza sequestra 2,5 tonnellate di gas liquido in bombole

Le bombole sequestrate a Lentini dalla Guardia di Finanza. che fosse stata mai richiesta la rilasciato dallAgenzia delle prescritta autorizzazione am- Dogane. ministrativa della Regione Si- Tutto il materiale rinvenuto cilia per lesercizio di tale atti- stato sottoposto a sequestro ed vit nonch del provvedimento i gestori sono stati denunciati autorizzatorio ai fini accise alla Procura della Repubblica

di Siracusa per aver omesso di segnalare la detenzione di materie esplodenti, segnalando gli stessi sia allAgenzia delle Dogane che alla Regione Sicilia.

I militari della Stazione Carabinieri di Lentini, coordinati dal Comando Compagnia di Augusta hanno tratto in arresto in flagranza di reato quattro catanesi, Carmelo Andronico di 49 anni, Francesco Fascia di 49, Benedetto Battiato di 33 anni, Cataldo Battiato di 28. Gli stessi, venivano sorpresi dai militari operanti in quella contrada Leone Vogliacasi Agro di lentini, all interno di un capannone, mentre con l ausilio di fiamma ossidrica e attrezzatura da scasso, asportavano materiale ferroso per circa 3000 kg. gia tagliato e caricato a bordo di due camion in uso agli stessi. Il materiale rinvenuto, unitamente ai due autocarri sono stati posti sotto sequestro. Gli arrestati espletate le formalit di rito presso il Comando Compagnia di Augusta sono stati associati agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni a disposizione dellAutorit Giudiziaria.

Furto di rame Arrestati 4 catanesi

cronaca. FU accUsato di essersi VendUto Un immmobiLe

Nel

pomeriggio del 2 dicembre 2012, ignoti diffondevano in alcuni locali pubblici di Pachino, ed in prossimit della casa comunale, un documento (rilasciato dallAgenzia del Territorio di Siracusa) contenente i dati di una visura catastale. In calce al documento venivano riportate frasi offensive nei confronti del Sindaco Paolo Bonaiuto e dei suoi familiari. Il Sindaco veniva accusato di aver venduto un immobile ricevuto in donazione ad una sua presunta amante, evidenziando la scorrettezza di quella condotta censurabile sotto il profilo etico. Per tali fatti il Sindaco sporgeva querela. Gli accertamenti investigativi, esperiti dagli uomini del Commissariato di Pachino, finalizzati alla individuazione del responsabile dellatto diffamatorio, consentivano lidentificazione di un personaggio politico locale che veniva, pertanto, denunciato per diffamazione.

calunni il sindaco di pachino: denunciato a piede libero un consigliere comunale

Il sindaco di Pachino, Paolo Bonaiuto.

riesco ad uscire dallincubo nel quale sono precipitata il 9 febbraio dello scorso anno. Oggi il mio caso giudiziario stato archiviato ma la gente continua a guardarmi con sospetto. E questa cosa mi ferisce pi della misura cautelare a cui sono stata sottoposta. A parlare Rosa Di Matteo, 45 anni, barese di nascita, ma residente a Floridia dove svolge la professione di portalettere. Era stata arrestata dai poliziotti perch accusata di avere abusato di un bambino di sette anni, per la quale per diciotto giorni stata anche detenuta nel carcere femminile di piazza Lanza a Catania. Non credevo fosse possibile una cosa del genere racconta Eppure stata inventata una storia che mi ha fatto molto male e della quale porto ancora oggi dentro di me una cicatrice profonda e non rimarginabile. Sono stata accusata dal figlioletto del mio convivente di avergli usato violenza sessuale. Ma quelle accuse, con il trascorrere del tempo si sono rivelate del tutto infondate, mentre la macchina del fango si era gi messa in moto coprendomi del tutto e mettendo a disagio le persone a me vicine. Devo dire grazie ai miei familiari se sia riuscita a convivere con questinfamante accusa e ad affrontare il periodo di difficolt anche economica, visto che per sei mesi sono stata sospesa dal lavoro. Pensate limbarazzo ma anche la rabbia del giorno in cui quei poliziotti, alcuni dei quali conoscevo gi perch frequentiamo il campo scuola Pippo Di Natale, sono venuti a prelevarmi a casa per condurmi in carcere. Mi sono sentita male e ancora oggi se ci

Parla la donna che stata arrestata per abusi di un bambino e che ad un anno di distanza stata prosciolta dal Gip

Io, ingiustamente accusata di pedofilia

10 Marzo 2013, doMenica

penso non riesco a capacitarmi che tutto questo sia capitato a me, che vivo del mio lavoro e che ravvio dellonest e della lealt i miei valori pi importanti.

Il palazzo di Giustizia.

La fine dellincubo si manifestata il 28 gennaio scorso, quando il Gip del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, ha emesso il decreto

di archiviazione nei confronti della Di Matteo, accogliendo la richiesta che in tal senso giungeva anche dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Un con-

vincimento maturato dal pubblico ministero soprattutto sulla scorta della serie di accertamenti peritali sulla capacit della minorenne di rendere testimonian-

za. Il giudice per le indagini preliminari ha ritenuto del tutto infondata la notizia di reato, dichiarando inammissibile lopposizione proposta dalla persona offesa ed ha disposto larchiviazione del caso. Questa vicenda mi ha segnato per sempre ha commentato la Di Matteo Sarebbe bastato forse approfondire le indagini prima di procedere al mio arresto, per evitare lirreparabile. Ho subito uningiustizia e ancora oggi la sto pagando salata perch sono costretta a sottopormi a cure antidepressive e mi suscita ansia e timori pensando alle congetture che persone che evidentemente mi vogliono male siano riuscite ad architettare pur di colpirmi. R.L.

Autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

10 Marzo Marted

Iniziativa di Legambiente prevista per domenica prossima dalla Tonnara per celebrare il primo anniversario dellincidente di nave Gelso

vita di Quartiere

10 Marzo 2013, doMenica

il 10 marzo dello scorso anno quando la petroliera Gelso M, dopo avere tentato inutilmente di attraccare nel porto di Augusta, ormai con il motore in avaria, sospinta alla deriva dalla furia del mare in tempesta, si incagliava sugli scogli di Mazzarrona, a Siracusa. Giustamente si parl di scampato disastro ecologico visto che la nave aveva sfiorato il pontile di carico e scarico delle petroliere della rada di S. Panagia, su cui ci sono tubature che contengono carburante e dunque, oltre alla fuoriuscita di idrocarburi, sarebbero potuti scoppiare vari incendi con conseguenze inimmaginabili. Per fortuna non ci furono vittime e lequipaggio fu tratto in salvo grazie agli elicotteri. A un anno dallaccaduto - spiega lavvocato Paolo Tuttoilmnondo, responsabile di Legambiente Siracusa - non solo non sono state create le condizioni di sicurezza perch in futuro possano essere evitati incidenti simili ma, nonostante le promesse di rimozione in tempi rapidi, la nave ancora l, ad arricchire il paesaggio di uno dei tratti pi suggestivi della costa urbana della citt, con il rischio che una mareggiata particolarmente violenta possa provocare il distacco di alcune parti o trascinarla di nuovo alla deriva. Senza contare che, ad oggi, non dato ancora sapere chi siano stati i responsabili dellincidente n si conoscono gli esiti dellinchiesta avviata dalla magistratura. Se vero ci che si dice - continua Tuttoilmondo -, e cio che le prescrizioni imposte dal Ministero dellAmbiente alla societ che si aggiudicata la gara internazionale per la realizzazione dellopera di rimozione siano ritenute troppo onerose e difficili da realizzare, allora ormai tempo che il Ministero stesso assuma i poteri e provveda subito a rimuoverla e addebiti poi i costi allassicurazione nave o a chi ne ha la responsabilit. Di fronte al rischio ambientale noi pensiamo che le precauzioni non siano mai troppe e, poich ci che accaduto pu ripetersi, pi che mai necessario dotare i porti petroliferi di Augusta e Siracusa di mezzi adatti (come i rimorchiatori daltura di adeguata potenza ed appositamente attrezzati) per prestare soccorso alle navi di piccola e grande stazza

Era

petroliera incagliata alla rada Santa panagia: tutti in bici

Lo stesso consiglio di circoscrizione ha sposato in toto la causa della nuova denominazione di piazzetta Da Vinci al giornalista ucciso

In foto, nave Gelso M.

che transitano o sostano nellarea. Ed ancora, per evitare la compromissione o la totale perdita dei patrimoni ambientali - come la riserva marina del Plemmirio - o di ritrovarsi qualche superpetroliera incagliata sul castello

Maniace, opportuno stabilire con decreto le rotte che le navi devono seguire nel transito del mare siracusano. Per celebrare questo anniversario e sollecitare linizio dei lavori al pi presto, Legambiente, per

domenica 17 marzo, ha organizzato una passeggiata in bicicletta lungo la pista ciclabile: partiremo dalla Tonnara di S. Panagia e attraverso un itinerario guidato giungeremo nei pressi della petroliera incagliata.

LAssessore Regionale per la Salute ha ema-

I malati mentali a rischio trasferimento Vinciullo: Intervenga la Regione


terrogazione parlamentare, il Vicepresidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione dellArs, on. Vincenzo Vinciullo, ha chiesto, al Governo, dintervenire per evitare che malati mentali siano trasferiti fuori Regione. In Sicilia spiega lOn. Vinciullo sono oltre 90.000 i pazienti in carico presso i Centri di salute mentale. La mancata pianificazione di interventi a sostegno delle comunit di accoglienza con una qualificata politica di progettualit miranti a garantire il sostegno domiciliare porta ad una specie di effetto domino, scatenato dalla migrazione verso strutture di accoglienza extra regionale. E, quindi, opportuno ed urgente ha concluso lon. Vinciullo modificare il Decreto Assessoriale, intervenendo, con una vera politica di aiuti economici e strutturali, a sostegno delle comunit di accoglienza per quei pazienti affetti da problemi di origine mentale e necessitanti di lunghe degenze in strutture apposite.

santa

nato il Piano della salute mentale nel quale si fa riferimento alla chiusura dei manicomi e alla conseguente necessit di riqualificare e sviluppare, sul territorio regionale, i servizi comunitari che meglio si prestano allintegrazione produttiva con gli altri servizi locali per garantire una pi agevole integrazione socio-lavorativa dei pazienti nella comunit locale di residenza. Ma la realt residenziale ben diversa da quella prevista dallAssessorato poich le comunit terapeutiche e le comunit alloggio siciliane non sono strutturate per laccoglienza di pazienti che permangono in regime di ricovero per oltre 30 mesi. Cosicch, nonostante siano in continua crescita le comunit terapeutiche e alloggio, aumenta il numero di pazienti inviati fuori regione, soprattutto quelli con disturbi dellalimentazione o con doppia diagnosi, con un prevedibile e vertiginoso aumento della spesa sanitaria regionale. Intervenendo su questa situazione con unIn-

a proposta del consigliere della Circoscrizione Acradina Michele Buonomo di dedicare piazzetta Leonardo Da Vinci a Mario Francese, il giornalista siracusano ucciso dalla mafia nel 1979, e diventato un fatto piu concreto. Ricordiamo che in quello stesso sito insiste gia dal 1994 una lapide che ne ricorda il sacrifico. Dopo essersi confrontati con la sezione provinciale di Assostampa , in occasione della commemorazione del giornalista lo scorso 26 gennaio , il consigliere e il Presidente del Quartiere Ignazio Gulino intervenuti in quella circostanza hanno rielaborato la vecchia proposta con la quale si chiedeva il cambio di denominazione. Un passaggio burocratico non semplice questultimo,

Acradina aspetta il suo giardino Mario Francese


data anche lesistenza di una stradina poco rilevante, gia dedicata al giornalista, nella zona di Belvedere. Largomento e stato trattato questa mattina , durante una seduta consiliare ad hoc, nel corso della quale e intervenuto come ospite il Presidente di Assostampa Siracusa Aldo Mantineo. E maturata lidea- a parlare e Michele Buonomo- di dedicare le aree a verde di Largo Leonardo da Vinci a Mario Francese nel pieno segno della continuita di un processo di educazione alla legalita che si porta avanti da anni in diverse citta dItalia. La riqualificazione delle aree a verde spetterebbe ormai alla prossima Amministrazione ed e chiaro che da parte nostra occorreva un atto di indirizzo con relativa delibera da girare al piu presto al Commissario Straordinario e al Presidente del Consiglio Comunale. La proposta conclusiva condivisa da tutti i consiglieri allunanimita e quella di chiamare larea a verde Giardino Mario Francese. Il vicepresidente del Consiglio di Quartiere Salvatore Dugo .nel corso della seduta, ha dato la parola ad Aldo Mantineo, che ha ringraziato i componenti del Consiglio Circoscrizionale e si e' soffermato sulliter portato avanti da Assostampa nel dare il giusto risalto al giornalista vittima della mafia. In questi anni- commenta Mantineo- oltre alla rituale commemorazione in Largo Leonardo Da Vinci in presenza della sorella di Francese abbiamo ottenuto da parte della Provincia Regionale limpegno che il primo istituto scolastico che verra realizzato a Siracusa gli venga dedicato. Particolare attenzione e stata data anche dallIstituto Chindemi che ha realizzato allinterno del cortile una piccola lapide in onore del giornalista nei pressi di un albero di ulivo. Al termine della riunione il giornalista Aldo Mantineo ha colto loccasione per rendere partecipe il Consiglio di Quartiere dell iniziativa,da lui stesso portata avanti , Giu la mani dal mio Gargallo. Iniziativa volta a salvare lautonomia dello storico Liceo Classico Tommaso Gargallo, che nel piano regionale viene accorpato al Liceo Scientifico Corbino. Il Consiglio di Circoscrizione tutto ha raccolto il messaggio sposando completamente la causa. Acradina o Akradina il nome di quello che era un quartiere della Siracusa antica e che oggi la quinta circoscrizione. Anticamente esso era uno dei quartieri della pentapoli siracusana il cui nome significava "Terra dei peri selvatici" e si trovava a nord di Ortigia sino alla costa est, dove oggi si trovano le circoscrizioni di Grottasanta e Santa Lucia. Esso era separato da Tiche dalle mura dette di Gelone (attualmente rintracciabili nei pressi della via Mazzanti). Oltre alle mura difensive che costeggiavano il mare, in Acradina erano presenti le latomie dei cappuccini utilizzare come cave di pietra. La circoscrizione detiene una vocazione prevalentemente residenziale e commerciale.

"La VI Commissione Consiliare al Bilancio, Finanze, Tributi e Sviluppo Economico, approva ed esprime parere favorevole alla proposta n 71 del 29 Novembre 2012 con cui si decurtano del 60% gli emolumenti spettanti al Presidente del Consiglio Comunale, ai Presidenti dei Consigli di quartiere, ai consiglieri comunali e ai consiglieri di quartiere, cos come previsto dalle Legge Regionale del 23 Dicembre 2000. Marco Mastriani, Presidente della VI Commissione Consiliare afferma: "abbiamo ritenuto valida e importante la proposte n del al fine di ottimizzare e razionalizzare la spesa pubblica e ancora una volta dare un esempio di vero e concreto interesse alla politica. Gi qualche mese addietro, in occasione dell'approvazione del bilancio di previsione 2012 e del bilancio pluriennale, approvammo un minore stanziamento pari al 25% in riferimento alle spese relative ai costi della politica, con la finalit di razionalizzare le esigue risorse economiche pubbliche. E' importante capire una cosa, senza falsa demagogia, che questo un passo importante al fine di rappresentare al meglio e al massimo le istituzioni, ma per la citt e i cittadini occorrono obiettivi altrettanto importanti e difficili. Alcune priorit oggi sono rappresentate dalle continue e in aumento richieste di aiuto e sostentamento per i servizi relativi alla solidariet sociale, che ci dimostrano come sia in aumento il fenomeno della povert e dell'impoverimento. Urge fare interventi strarodinari in riferimento all'edilizia popolare, che rappresenta veramente un'emergenza per questa citt. A tal proposito, basti pensare alla oltre trecento domande di contributivo abitativo regionale che aspettano di essere finanziate, pur essendoci gi le graduatorie e a causa della Regione Sicilia si aspettano i soldi da quasi un anno e mezzo.

Mastriani: decurtati del 60% gli emolumenti

10

10 Marzo 2013, doMenica

agenda per stamani stesso, domenica 10 marzo 2013 unescursione guidata da Siracusa verso il monte Casale di San Basilio, presso Lentini escursione di media difficolt supportata dal sodalizio ambientalista Natura Sicula del Capoluogo Informazioni maggiori sullevento possono essere attinte contattando Natura Sicula sezione di Lentini, attraverso le utenze telefoniche cellulari 393.9926088 oppure 328.9514756. A fare da guida Italo Giordano. Durata preventivata dell'escursione estesa allintera giornata, con raduno dei partecipanti prefissato per le 9.30 a Lentini, in piazza Duomo. Contributo richiesto 8 euro a persona (cifra ridotta per i soci a soli 4 euro). Il suo profilo ad angolo retto rende Monte Casale di San Basilio riconoscibi-

In

Verso il casale di S. Basilio


le a grandi distanze. Una massa basaltica coronata in cima da candide e bianche rocce calcaree. Il sito noto per l'identificazione con l'antica Brikinniai, fortezza della colonia calcidese di Leontinoi, ed un interessantissimo palinsesto archeologico. Visibili sono i ruderi del circuito murario ellenistico e la contemporanea cisterna trasformata in chiesa durante il periodo normanno quando il re Ruggiero don il monte al monastero basiliano di San Salvatore di Messina. Numerosi ingrottati sono pertinenti alla frequentazione del sito in periodo medievale. La visita sar allietata da una veduta sconfinata verso quelli che Cicerone chiamava Campi Leontini scoprendo il motivo per cui divenne una strategica fortezza e durante il '700 e '800 meta dei viaggiatori stranieri tra cui JeanPierre Houl. Nelle immediate vicinanze di Castellana vi Monte Casale, un colle vulcanico(85) dominante la Piana di Catania, dagli scoscesi pendii ed in posizione facilmente difendibile. Nel casale, nella met del XVI sec., furono trovate ossa, credute da molti autori resti di giganti. Il De Mauro ci informa che nel secondo quarto del XIX secolo al Casale in quelle bassure e dintorni sonosi rinvenuti sovente grossi pezzi e frammenti di ossa di animali terrestri fossilizzati. Nel 1837 si rinvennero taluna ossa che si credettero di elefante [...] quivi e in quelle adjacenze abbiamo svolto [...] da detrito sabionoso ed argilloso, alcuni pezzi e rottami di grandi mascelle e tibie petrificate(88). Di questo ritrovamento fu fatta una relazione allAcca-

Dal capoluogo interessante escursione guidata in agenda per stamani

Poca attenzione verso il tempo libero


10 Marzo 2013, doMenica

11

demia Gioenia da A. Di Giacomo che, tra laltro, afferma A Scordia, e precisamente al Casale, si fu ritrovata una difesa di elefante di 4 palmi circa, rotta in pezzi. Inoltre, il De Mauro, ci fa una descrizione del sito nella met del sec. XIX, del numeroso materiale archeologico ritrovato(90) nonch dei dipinti che adornavano lipogeo. Dal Casale proviene una phalera d'oro consegnata nel 1878 al Museo archeologico di Palermo, dono di I. De Cristofaro. Larea fu oggetto di studio fin dal XVIII secolo(93), interesse che continu fino allinizio del XX secolo quando furono effettuati i primi rilievi e scavi dallOrsi, proseguiti negli anni ottanta da S.Lagona. Tra le altre cose furono individuate delle capanne risalenti al periodo castellucciano con associata ceramica e numerosi frammenti di industria litica. Importante la necropoli di nord-ovest che ha restituito ceramica a decorazione geometrica del tipo Finocchito, mentre, nel pianoro stata trovata ceramica greca arcaica databile al VI secolo. Allo stesso periodo da fare risalire la cinta muraria (VI-V a.C.) e la grande costruzione rettangolare a pilastri, per lOrsi una cisterna(97). Allet classica invece appartiene la tomba detta del duce ignoto, trovata allinterno della struttura sotterranea e che ha restituito un corredo eccezionale: unarmatura in pi pezzi e numerose armi, oggi conservati al Museo archeologico di Siracusa. Al periodo ellenistico appartengono la necropoli della Fossa e del Cimitero.

E divenuto oltremodo inquietante il nostro disagio per la mancanza di lavoro, sia collettivo che giovanile, oltre a quello degli ultracinquantenni, penalizzati da quando la loro verde et ormai sfiorita. Per la nostra ingrata societ un fardello anagrafico datato sinonimo dinefficienza, da far pesare ovunque senza troppi scrupoli. Ma per molti dinamici lavoratori i loro anni non hanno causato alcun declino fisico, o incapacit operativa. E un intralcio del tutto irrilevante, imputato falsamente a tanti di essi di entrambi i sessi, ancora in grado di competere degnamente per abilit, esperienza e grinta, anche con certa giovent dei nostri giorni. E saggio adoperarsi per appianare il cammino dei giovani, orientato a edificare un tranquillo avvenire. Molti anziani, infatti, sanno scostarsi con discrezione, e li assistono nellopporsi allinoperosit per le sterili offerte di lavoro della nostra terra, che disillude chi vorrebbe porgere alla collettivit limpegno e i frutti del suo operoso dinamismo. Talvolta, per, lesigenza di una qualsiasi occupazione impone ai fiduciosi richiedenti dei sacrifici illogici, per esercitare delle attivit magari non retribuite equamente ma, purtroppo, vitali per la loro sopravvivenza. Qualche ardita alternativa potrebbe proporre, con dei supporti familiari in altre regioni, dindividuare altrove migliori concretezze, assecondando una differente e positiva buona sorte. Certi nostri troppo stimati parlamentari, eletti da noi cittadini, ricambiati poi con la loro inattivit, dovrebbero rinunciare finalmente al deleterio attaccamento alle loro vantaggiose poltrone romane del potere. Purtroppo hanno scelto di non accantonare mai le loro nauseanti beghe politiche, invece di attivarsi per attenuare lo sconforto dei nostri giovani costretti a cercare, non si sa dove, qualche rara opportunit di guadagno di un onesto pezzetto di pane quotidiano. E comprensibile, quindi, che la nostra nuova generazione continui ad essere avvilita e demotivata, per le troppe difficolt da affrontare e superare. Auguriamoci che i nuovi eletti vogliano e sappiano operare meglio dei loro indolenti predecessori. E anche inspiegabile, per, la condotta di tanta nostra giovent, restia ad intraprendere alcuna lotta con le avversit e il destino, ancora tutto da scrivere e trasformare. Ha issato da troppo tempo il suo indecoroso vessillo bianco, soffocando nellinerzia quei talenti che, valorizzati, potrebbero strapparla dal torpore di una deludente e statica condizione di vita. Vogliamo auspicare che, per tanti giovani, quel poco ottenuto per caso o con fatica non possa bastare mai, anche se vogliono tenerselo ben stretto per reale mancanza di alternative. Per quanto nelle loro capacit si diano invece unenergica mossa, per sottrarsi ad una quotidianit alquanto diversa da quella che meritano i loro ideali. Se vogliono, non deludano le loro e le nostre attese. Non desistano per nulla e simpegnino decisamente a divenire quelli che, se oppressi dalla loro rassegnazione, non riusciranno ad essere mai.

I nostri giovani: sconforto e attese

e Amministrazioni locali devono mettere al centro della loro politica il rilancio delle realt sportive aretusee con una sinergica collaborazione con le scuole ed in partenariato con i privati, promuovendo lutilizzo dei tanti spazi pubblici da adibire, con scarsi interventi economici, a contenitori naturali per lo sport. Bisogna ripartire, ognuno di noi in prima persona, per riaffermare lo sport aretuseo, perch lo sport non divide ma unisce. Linvito stato rivolto dal responsabile Area Sport di Syr Siracusa Smart, Young & Green, Salvo Caschetto. Tanti, forse troppi, sono i problemi in citt che riguardano la gestione dello sport, ma Caschetto rilancia. I problemi sono tanti e andrebbero approfonditi, ma da giovane il mio vuole essere un intervento di ottimismo e rilancio che si rivolge ai miei coetanei, ai

Le proposte delle nuove realt associative nate di recente fra i quartieri della pentapoli aretusea
genitori ed ancor pi a quanti tanto pi giovani di me, perch lo sport deve tornare ad essere una priorit in citt, un valore centrale nella vita formativa dei piccoli. L'Ortigia nella Pallanuoto, l'Albatro nella Pallamano, l'Acer Priolo nella pallacanestro, sono solo tre esempi di quanto lo sport siracusano abbia saputo eccellere negli anni, anche in discipline cosiddette minori, e che, al contrario, testimoniano la fervente attivit locale unita alla tradizione di alcuni sport che ci hanno visti sempre tra le prime linee. Ma queste realt si sono scontrate con uno sguardo miope delle Istituzioni al mondo dello sport aretuseo, tradottosi poi nella mancata attenzione e totale assenza di investimenti sul territorio. Atleti come Sandro Campagna, Giuseppe Gibilisco, Stefano Barrera, Antonio Scaduto per il calcio siracusano, dove gli azzurri aretusei lo scorso anno sono tornati a competere per la Serie cadetta, per poi, dopo il mancato raggiungimento del prestigioso obiettivo, tornare nel pi profondo inferno sportivo con il fallimento e la mancata iscrizione a campionati di livello. Vivere come faccio la realt agonistica del tennis siracusano mi d grandi soddisfazioni e mi permette di assaporare le emozioni che solo la competizione sportiva, sana e leale possono regalare. Sempre pi spesso mi capita di vedere ragazzi che crescono lontani dallo sport, da questo meraviglioso mondo dove ci si incrocia per sfidarsi e crescere, che insegna a misurarsi, ad alzare la testa dopo una sconfitta e condividere la gioia dopo una vittoria. Bisogna ripartire da realt come quella dell'Ortigia di Pallanuoto, che

Strutture sportive e spazi pubblici beneficiati da scarsissimi interventi per la fruibilit ottimale

duto, Alessio Di Mauro - per citare solo alcuni dei pi celebri o addirittura pi medagliati - hanno dimostrato che con l'applicazione, la passione ed un grande talento la vita pu portare grandi soddisfazioni, anche partendo da qui, dove a volte tutto sembra distante ed irraggiungibile: questa la forza dello sport, che elimina le distanze le differenze sociali e permette di tagliare traguardi inaspettati. Non si pu omettere di ricordare quanto acca-

milita in A1 sia femminile che maschile, dal Match Ball Siracusa che sia a livello di team, sia a livello individuale sta offrendo al tennis nazionale alcuni dei migliori talenti, e tante altre piccole realt, gi divenute grandi in ambito nazionale e sovranazionale, come quella della gettonatissima, fra i giovani, canoa polo. Syr Siracusa Smart, Young & Green partecipata da tanti giovani e molti sportivi vuole intercettare questo movimento e fermento sportivo locale, seguirne i meccanismi e gli sviluppi, promuovere la realizzazione di progetti e collaborazioni con le realt sportive aretusee, radicate ed emergenti, perch per migliorare la qualit di vita, e supportare la crescita sana e lo sviluppo socio-relazionale dei giovani della citt e della provincia, si deve puntare ad incentivare lattivit sportiva.

XvIII Grande Accoglienza 24premi ledi 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte aziende del settore
la confesercenti provinciale di siracusa presentata la XViii^ edizione di Grande accoglienza con la collaborazione, dellaccademia italiana della cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato arturo linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a siracusa. le premiazioni previste da questa edizione della Grande accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: professionalit e cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa tema il tema del concorso la produzione di ricette della cucina siracusana e della sua provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. complessivamente saranno assegnati 24 premi di e. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. in ogni edizione di Grande accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di sicilia. il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. liniziativa si concluder il 30 marzo 2013. premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: segreteria consulta provinciale per il rilancio del commercio siracusano Via ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. eMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

accademia italiana della cucina

9 18

Delegazione Siracusa

siracusa 10-03-2013

08

12

Le grandi difficolt in cui versa il Paese stanno facendo crescere in modo preoccupante il disagio sociale ed economico. Un disagio che va gestito con un urgente piano di ripresa economica - ha sottolineato il presidente Marco Venturi durante la Presidenza riunitasi in via Nazionale -. C unecatombe di imprese che continua e che richiede interventi forti per frenare questa drammatica tendenza. Il confronto sul futuro della nostra economia, per, pu esser produttivo solo con un Parlamento ed un Governo stabili, che siano in grado di operare per rilanciare la crescita, per favorire la coesione sociale, per stabilizzare le imprese ed il lavoro. Il recente responso uscito dalle urne va, al contrario, in unaltra direzione: quella della incertezza e dellinstabilit. Confusione ed incertezza hanno gi favorito la dispersione del voto e questo consiglia di pensare a regole pi stringenti per il futuro attraverso una nuova legge elettorale. Governare sar difficile: ma nessuno pensi di risolvere con nuovi prelievi fiscali in un momento in cui indispensabile che il fisco faccia significativi passi indietro. Proponiamo la ricetta da noi avanzata prima del voto ai leader politici: procedere a rilevanti tagli della spesa, da destinare allabbattimento della pressione fiscale che grava su Pmi e famiglie. Questa la via giusta per favorire gli investimenti e loccupazione da parte delle imprese e maggiori consumi dalle famiglie. Alle maggiori rappresentanze parlamentari in particolare, chiediamo di accantonare velleit politiche, partite a scacchi e di ragionare rapidamente sul che fare, incominciando dagli interessi del Paese. A partire da una legge elettorale che assicuri la governabilit, perch il voto finalizzato ad assicurare un governo del Paese e non a fare gli interessi dei partiti. Non

A partire da una legge elettorale che assicuri la governabilit, perch il voto finalizzato ad assicurare un governo del Paese e non a fare gli interessi dei partiti. Non pi il tempo delle ideologie e delle trincee: il momento della responsabilit, in cui bisogna pensare allItalia ed agli italiani Rubrica settimanale a cura della Confesercenti Siracusa
fornitura agli acquirenti di tutte quelle informazioni utili alla valutazione dei rischi derivanti dal loro uso. In particolare, per le gioiellerie e le oreficerie tali obblighi debbono essere messi in relazione alla vendita di articoli in metalli potenzialmente allergenici, come ad esempio quelli in cui presente il nichel. Si suggerisce, pertanto, di porre attenzione a che tutti gli articoli posti in vendita evidenzino, tramite appositi talloncini identificativi ed illustrativi predisposti dalle ditte produttrici, tutti i materiali utilizzati per la loro realizzazione e di attivarsi prontamente nei confronti dei fornitori qualora ne fossero sprovvisti o le informative in essi contenute fossero carenti. Ci al fine di evitare lirrogazione di possibili sanzioni, anche pesanti, nei confronti di chi li immette in commercio, ivi compresa la sanzione del sequestro, da parte delle Autorit preposte ai controlli. Saldi invernali: i super conti non frenano il calo di consumi Dopo il calo di Natale, i super-sconti non sono bastati a far riprendere le vendite. I saldi invernali non sfuggono allandamento generale dei consumi: nonostante laumento dello sconto praticato dagli esercenti, questanno mediamente intorno al 40%, le vendite hanno ottenuto una ripresa moderata e a macchia di leopardo. E questo il primo bilancio sullandamento dei saldi invernali 2013, tracciato da Fismo-Confesercenti, lassociazione di categoria degli esercenti della filiera dellabbigliamento. A Milano e in Lombardia i risultati di questi saldi sono stati negativi, con vendite del 20% inferiori a quelle registrate nello scorso anno. Saldi in perdita anche a Roma e nel Lazio, dove anche la Fismo locale segnala la stessa flessione del capoluogo lombardo, -20%. Risultati migliori si sono registrati in Liguria: dopo un Natale allinsegna dellausterit, i cittadini liguri hanno approfittato per acquisti importanti, soprattutto capispalla, che solitamente compravano durante le feste. Nella citt di Genova, spiega il Presidente della Fismo provinciale Enrico Malvasi, il trend stato particolarmente positivo allavvio del periodo dei saldi, con vendite in crescita del 10-15% rispetto allo scorso anno grazie agli sconti intorno al 40%, per poi stabilizzarsi per tutto il periodo interessato, ma comunque determinando un momento di ripresa ed ottimismo per commercianti e consumatori. Anche in Toscana, spiega il presidente della Fismo Toscana Franco Frandi, il bilancio moderatamente positivo: dallinizio dei saldi si registra una crescita delle vendite del 10% rispetto allo scorso anno. Secondo un sondaggio condotto nelle prime due settimane di saldi dalla Fismo Emilia Romagna, nella regione il 57% degli esercenti segnala vendite in calo, a fronte di un 35% che segnala andamento piatto e un 8% andamento in crescita. I clienti hanno comunque fatto acquisti di minore valore: lo scontrino medio si attestato sui 70 euro (il 20% in meno rispetto allo scorso anno) per il 70% dei negozi. Nellintero periodo dei saldi, sembrano aver tenuto solo gli accessori e labbigliamento per bambini. Tutti gli altri comparti registrano un calo del 5-10% rispetto ai saldi invernali del 2012, con picchi del -15% registrati a Reggio Emilia. La detassazione della retribuzione di produttivit per lanno 2013 Lart. 1, della l. 228/12 (Legge di stabilit 2013), ai commi 481 e 482, ha previsto la proroga, nel periodo dal 1 gennaio al 31 dicembre 2013, delle misure sperimentali per l'incremento della produttivit del lavoro, nel limite massimo di onere di 950 milioni di euro per l'anno 2013 e di 400 milioni di euro per l'anno 2014. La disposizione ha altres previsto che entro il 15 gennaio 2013 avrebbe dovuto essere emanato un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri nel quale si sarebbero stabilite le modalit di attuazione della detassazione per lanno 2013. In data 22 gennaio 2013 il governo ha definito il DPCM sulle modalit con le quali si realizza la tassazione agevolata della retribuzione di produttivit. Tale decreto, tuttavia, non stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e, pertanto, non ancora in grado di produrre i propri effetti. Il decreto precisa che, nei limiti delle risorse stanziate nella l. 228/12, per lanno 2013 sono soggette ad una imposta del 10% - sostitutiva dellimposta sul reddito delle persone fisiche (cd. IRPEF) e delle addizionali regionali e comunali le somme erogate a titolo di retribuzione di produttivit in esecuzione di contratti collettivi di lavoro decentrati, sottoscritti a livello aziendale e territoriale ai sensi della normativa di legge e degli accordi interconfederali vigenti. Per il contratti collettivi decentrati territoriali viene rimesso il potere di stipula alle associazioni dei lavoratori e le organizzazioni sindacali comparativamente pi rappresentative sul piano nazionale operanti in un determinato territorio. Il contratto collettivo aziendale stipulato tra datore di lavoro e rappresentanze sindacali operanti in azienda. Lagevolazione non trover applicazione qualora siano erogate in esecuzione di previsione volte ad incentivare la produttivit contenute in contratti collettivi nazionali di lavoro o in contratti individuali. In ogni caso limposta sostitutiva potr essere applicata solo ove: il lavoratore, per lanno 2012, abbia percepito un reddito da lavoro dipendente non superiore a 40.000 Euro (al lordo delle somme assoggettate a imposta sostitutiva nel medesimo 2012); le somme erogate a titolo di retribuzione di produttivit siano inferiori a 2.500 Euro. Con riferimento allapplicazione dellimposta sostitutiva, inoltre, restano applicabili le disposizioni contenute nellart. 2, co. 2, 3 e 4, d.l. 93/08 solo ove queste risultino compatibili con le previsioni contenute nel Decreto. I redditi da tenere in considerazione nel caso di specie sono esclusivamente i redditi da lavoro dipendente ricollegabili alcuni contenuti della contrattazione collettiva decentrata. Il DPCM 22 gennaio 2013 individua tali contenuti e lobbligo di indicazione espressa di parametri quantitativi della produttivit. In tale prospettiva beneficiano della tassazione agevolata le voci retributive: 1) erogate in esecuzione di previsioni contrattuali che contengano espresso riferimento ad indicatori quantitativi di produttivit, redditivit, qualit, efficienza e innovazione; 2) erogate in esecuzione di contratti che prevedano lattivazione di una misura in almeno tre delle seguenti misure/aree di intervento: redistribuzione degli orari di lavoro in un ottica di flessibilit; redistribuzione dei periodi di ferie secondo una maggiore flessibilit; introduzione di nuovi processi tecnologici; interventi in materia di maggiore fungibilit di mansioni e integrazione di competenze. Il DPCM 22 gennaio 2013, inoltre, introduce una procedura di monitoraggio atta a verificare lo sviluppo delle misure per lincremento di produttivit e la conformit dei contratti collettivi stipulati a livello aziendale o territoriale con le previsione del decreto stesso. Utilizzo delle telecamere all'interno dei luoghi di lavoro

Serve stabilit e un piano economico coraggioso per fronteggiare il disagio delle famiglie e delle imprese

10 Marzo 2013, doMenica

10 Marzo 2013, doMenica

13

pi il tempo delle ideologie e delle trincee: il momento della responsabilit, in cui bisogna pensare allItalia ed agli italiani. Farlo vuol dire mettere in moto il Paese, ridare speranza e futuro ai giovani, incoraggiare gli investimenti, la crescita, linnovazione delle imprese ed il lavoro. Per questo motivo abbiamo gi chiesto di agire con tagli selettivi alla spesa che colpiscano gli sprechi nella pubblica amministrazione, nella sanit, nella stessa struttura istituzionale, nelle societ partecipate dagli enti locali e negli stessi incentivi alle imprese. Si otterrebbero, a regime, 70 miliardi di risparmi da utilizzare in modo preciso cominciando con alcuni interventi anticipatori ed immediati: 25 miliardi per abbattere il prelievo Irpef, riducendo le aliquote, a partire dai redditi mediobassi ed avviando un primo intervento di adeguamento dei redditi delle pensioni pi bassi; 7 miliardi per ridurre lIrap, con un innalzamento della franchigia di esenzione per le piccole imprese e riducendo dalla base imponibile il peso del costo del lavoro; scongiurare il previsto aumento dellIva dal 21 al 22% e tornando invece al 20%, impegnando 8 miliardi. Nessuno pu

ignorare che il voto delle recenti elezioni politiche ci affida un preciso segnale, quello del cambiamento, con i vecchi schemi della rappresentanza che saltano in aria. Importante informativa in materia di etichettatura per i metalli del Presidente Provinciale degli Orafi e Gioiellieri Giovanni Conigliaro Il Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, contenente il codice del consumo, reca disposi-

zioni che hanno incidenza anche per le oreficerie e le gioiellerie. Segnatamente, ai sensi dellart. 6 comma 1, lettera e), i prodotti e le confezioni di prodotti commercializzati debbono recare informazioni chiare sulla eventuale presenza di materiali o sostanze che possono arrecare danno alluomo. Inoltre, in capo ai produttori (ditte fornitrici) ma anche in capo ai distributori (esercenti il commercio) sono posti, ai sensi dellart. 104, commi 1.2.3.4, obblighi relativi alla

Sopra, Giovanni Conigliaro.

Il Garante della Privacy, nella Newsletter n. 370 del 1 marzo 2013, ha fornito alcuni chiarimenti in merito all'utilizzo delle telecamere all'interno dei luoghi di lavoro; in particolare, quando l'utilizzo delle telecamere vola l'accordo che era stato sottoscritto con i sindacati per l'installazione delle stesse. Queste le indicazioni del Garante: il servizio di tele-vigilanza, con scopo di anti-taccheggio e anti-rapina, non deve consentire forme di controllo a distanza dei lavoratori. Gli esercenti devono segnalare adeguatamente la presenza di telecamere e affidare la gestione del servizio a guardie giurate. In seguito all'attivit ispettiva condotta dalla Questura di Genova, il Garante ha bloccato il trattamento dei dati effettuato tramite il sistema di videosorveglianza installato in un esercizio di un'importante catena commerciale. Dalle verifiche effettuate emerso che la societ aveva violato in pi punti l'accordo che era stato sottoscritto con i sindacati per l'installazione delle telecamere sul luogo di lavoro. Una videocamera, ad esempio, invece che essere utilizzata per finalit di sicurezza, inquadrava il sistema di rilevazione degli accessi dei dipendenti, consentendo quindi in contrasto con quanto sottoscritto dall'azienda e con lo stesso Statuto dei lavoratori - il controllo a distanza dei lavoratori. Le immagini registrate risultavano poi accessibili con modalit diverse da quelle concordate. Non erano in regola neppure i cartelli con l'informativa semplificata utilizzati per segnalare la presenza dell'impianto di videosorveglianza: non solo non contenevano tutte le informazioni necessarie, ma erano in numero esiguo e, a volte, collocati in posizione non chiaramente visibile (ad es. alle spalle di un espositore). Dai riscontri della Questura emerso, inoltre, che l'impianto di videosorveglianza era stato affidato in gestione a un consorzio di ditte esterne che utilizzava per il servizio personale non qualificato. Chi effettuava il controllo delle immagini era, infatti, privo della licenza prefettizia di "guardia particolare giurata", necessaria per poter svolgere funzioni antirapina e anti-taccheggio,

e non era stato designato incaricato del trattamento dei dati personali. Il Garante della privacy ha imposto all'esercente di provvedere a sanare tutte le violazioni riscontrate e ha bloccato il trattamento dei dati effettuato attraverso il sistema di videosorveglianza. Ha anche trasmesso copia degli atti e del provvedimento all'autorit giudiziaria al fine di valutare gli eventuali illeciti penali commessi. Voucher nel lavoro accessorio Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato la nota n. 3439 del 18 febbraio 2013, con la quale fornisce ulteriori chiarimenti in merito all'utilizzo dei voucher nei rapporti di lavoro occasionale accessorio, cos come previsto dagli artt. 70 e ss. del Decreto Legislativo n. 276/2003, come modificati dalla Riforma del Lavoro (legge n. 92/2012). In pratica, il ministero ha inteso limitare la disposizione che obbligava l'utilizzo del voucher nei 30 giorni decorrenti il loro acquisto, al momento in cui verr implementata la procedura telematica prevista per il rilascio dei voucher da parte dell'Inps. Nelle more della procedura informatizzata non viene previsto un limite temporale all'utilizzo dei voucher acquistati, fermo restando le limitazioni di carattere economico. Inoltre, stato precisato che il minimo previsto come importo-orario del voucher non va applicato al settore agricolo, ma dovr far riferimento alla retribuzione oraria delle prestazioni di natura subordinata e va individuato esclusivamente dalla contrattazione collettiva di riferimento. Alla Confesercenti sono aperte le iscrizioni per i nuovi corsi abilitanti e preparatori che avranno inizio a marzo Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare.

14

10 Marzo 2013, doMenica

Una gara difficile e allo stesso tempo importante afferma Pidatella in sede di presentazione della sfida -. Noi, come sempre, cercheremo di fare la nostra partita, giocando a viso aperto con la speranza di cogliere impreparati i nostri avversari che vengono a Palazzolo per vincere.
Il Palazzolo, dopo la sconfitta rimediata domenica scorsa al San Filippo contro lAcr Messina, torna tra le mura amiche per un altro difficile impegno. Allo Scrofani Salustro arriva il Cosenza, rivale diretta dei peloritani nella lotta per la vittoria del campionato: Una gara difficile e allo stesso tempo importante afferma Pidatella in sede di presentazione della sfida -. Noi, come sempre, cercheremo di fare la nostra partita, giocando a viso aperto con la speranza di cogliere impreparati i nostri avversari che vengono a Palazzolo per vincere. Puntiamo a fare una grossa prestazione sapendo di incontrare una squadra diversa rispetto a quelle incontrate fino ad ora in casa. Dobbiamo superarci per raggiungere lobiettivo che ci siamo prefissati.Gli uomini di Pidatella, tra gli altri, avranno il difficile compito di arginare lattacco pi prolifico del campionato con 48 reti allattivo. Il Cosenza ha sicuramente il miglior attacco del campionato - continua il tecnico gialloverde ma i numeri dicono che i nostri prossimi avversari in difesa non sono cos impermeabili. E una partita da giocare fino allultimo e in cui tenere altissima la concentrazione per tutti i novanta minuti. La quota salvezza, a nove gare dal termine, potrebbe andare ben oltre i tradizionali 42 punti. Al di l dei punti da fare continua Pidatella credo che Noto e Palazzolo abbiano contribuito ad alzare la media salvezza e a far sentire tante squadre non ancora al sicuro. Chi riuscir a salvarsi senza passare dai play out da vedere e solo il campo lo dir. Pidatella dovr fare a meno dello squalificato Perricone, mentre le condizioni degli infortunati verranno valutate nella seduta di rifinitura di oggi pomeriggio. Cercheremo di recuperare tutti conclude fiducioso il tecnico etneo -. Valuteremo le condizioni di acciaccati e infortunati nella seduta di rifinitura insieme allo staff medico. Uno degli infortunati che potrebbero essere della partita Cosimo Sarli, out dalla sfida interna contro il Sambiase. Domenica giocheremo per vincere afferma Sarli contro una squadra che a due punti dalla prima in classifica. Dobbiamo dare il massimo per portare a casa i tre punti. Noi ci giochiamo la salvezza in casa e per questo spero che domani riusciremo a far punti che in questo momento per noi sarebbero oro colato. Speriamo di voltar pagina e da domenica spero anche io di poter dare il mio contributo. Il campionato rimane difficile. Nelle prossime partite non giocheremo contro la prima o la seconda ma affronteremo comunque squadre di gran valore. Di conseguenza dobbiamo continuare a dare lanima, come abbiamo sempre fatto, perch non dobbiamo correre il rischio di perdere punti che per noi sono fondamentali.

calcio serie D. palazzolo, gara in salita contro il cosenza

SPORT Siracusa

10 Marzo 2013 doMenica

15

La Trogylos priolo avvia la campagna in sostegno per i play off

Studenti dellIstituto Comprensivo L. Radice in visita a Libert


so, la scuola primaria dell'Istituto Comprensivo Lombardo Radice, Classi 4C e 4D, composte da 50 alunni hanno fatto visita alla sede del nostro gruppo editoriale "Libert quotidiano di Siracusa", Portobello Sicilia e dellemittente Video 66 e Tele SudEst. Gli alunni, accompagnati dai professori, hanno raggiunto la nostra redazione per approfondire le conoscenze relative al quotidiano e alla redazione giornalistica. A guidarli durante la visita stato il direttore Giuseppe Bianca (nel riquadro), che ha parlato in modo comprensibile e ha saputo catturare la loro attenzione rispondendo a tutte le loro curiosit. Agli alunni stato raccontato come nata l'idea di realizzare il TG Baby (al sesto anno), l'approccio all'informazio-

Nella mattinata di gioved scor-

Per gli alunni la visita al giornale stata unutile esperienza di studio


ne con i giornalisti in erba che conducono il telegiornale presso lo studio televisivo di Video 66. Un'idea esclusiva che anno dopo anno raccoglie sempre pi consensi negli Istituti comprensivi siracusani dova fanno veicolare la loro immagine a costo zero, arricchendo il progetto con nuove iniziative. Gli alunni hanno appreso i segreti dell'arte del giornalismo e di come nasce quotidianamente il nostro giornale, i ragazzi si sono trasferiti al Centro stampa dove stato illustrato loro il processo di stampa, confezione e l'avvio della distribuzione del quotidiano Libert. Per gli alunni la visita al giornale stata unutile esperienza che ha fatto conoscere ed apprezzare linteressante ma non facile lavoro del giornalista. Ora chiss che

qualcuno di loro, un domani, non maturi la decisione di diventare un "corrispondente locale" o un "cronista", o un "inviato speciale", o (... e perch no???) un "redattore" del quotidiano della provincia di Siracusa. Il primo gruppo della classe 4C composto dagli alunni: Adorno Eleonora, Belluomo Nicole, Calanni Rindina Matteo, Cannata Carla, Catera Desiree, De Marco Virginia, Di Stefano Elisabetta, Di Stefano, Piersanti Maria, Filoramo Matteo, Floridia Gabriele, Giacalone Alessio, Giudice Giuseppe, Gradanti Antonella, Grego Cristiano, Indaco Emilia Maria Rita, La Rosa Samuele, Landolina Bartolone, Saverio Maria, Lauretta Alessia Mollica Giorgio, Patania Antonio, Salibra Aurora, Salvatierra

Arianna, Scir Francesco, Tranchina Angelo, Zappulla Alessandro. Il secondo gruppo della classe 4D composto: Albergamo Carla, Baglieri Giorgio Vincenzo, Bellaera Stefano, Boccadifuoco Luigi, Bonaccorsi Giulia Rosa, Bongiovanni Martina, Cuni Flavio Gabriele, Di Natale Giacomo Maria, Drogo Iere, Fazzino Sarah, Fiorito Luciano, Fortuna Alessio, Franzino Anna, Gultari Donatella, Jacono Giulia, Latina Samuele, Marsilla Andrea, Mityaeva Anastasia, Mizzi Matteo, Moscuzza Francesco, Piazzese Asia, Salerno Krizia, Saperi Lorenzo, Scarfato Lucia, Terranova Matteo, Vallone Mattia, Zampi Giorgia.

pallamano A2/F- Hybla Mayor a Bagheria per la mermanenza in A2


Inizia la seconda ed importante fase del torneo di Serie A2 girone C per lHybla Mayor del Prof. Gaetano DellAlbani, la poule retrocessione. Infatti, domenica al "Di Pasquale" con inizio alle ore 12,00 per la compagine avolese ci sar la prima di quattro gare utili, a salvare non solo la stagione ma anche la categoria, quella Serie A2 che dall'anno agonistico 1999/2000 vede protagoniste, con alti e bassi, le atlete avolesi. Nell'entourage dirigenziale ci si augura di poter raggiungere questobbiettivo anche perch ci

sar la possibilit di avere l'organico al completo e quindi poter esprimersi al meglio nella delicatissima gara contro le

palermitane. Occorrer essere impeccabili sotto ogni punto di vista, al fine di raggranellare non solo un risultato positivo ma anche un ampio margine di reti in vista della gara di ritorno, prevista in calendario per il prossimo 14 aprile. Fra le fila delle rossobl, c, sia la consapevolezza dellimportanza della gara che quella dei propri mezzi. Utilissimo e prezioso a tal fine il lavoro svolto nelle ultime settimane da mister DellAlbani. Lavoro preparatorio proprio in vista della fase finale della stagione.

La Banca di Credito Cooperativo ,Banca di Siracusa, raccoglie lappello lanciato dallex presidente della Trogylos Priolo, avv. Paolo Giuliano, e promuove la campagna Adotta anche tu la Trogylos: "LIstituto di credito cooperativo siracusano ha aperto un conto corrente bancario attraverso il quale sar possibile sostenere la storica squadra di serie A1 femminile nella conclusione del campionato. La formazione biancoverde allenata da Santino Coppa deve disputare le ultime due gare (due trasferte) e poi prender parte ai playoff. Con lapertura del conto ed un piccolo sostegno economico ha preso il via ufficialmente la sottoscrizione che lavv. Giuliano aveva lanciato idealmente. Non potevamo abbandonare una delle eccellenze del nostro territorio ha detto il presidente di Banca di Siracusa, avv. Antonino Spadaro . Siamo la banca della citt e dialoghiamo principalmente con le forze economiche cittadine. Ma non potevamo tirarci indietro di fronte allappello lanciato per non fare scomparire una realt deccellenza nello sport. Naturalmente vogliamo essere un tramite per fare in modo che tanti altri possano aderire

alla sottoscrizione, anche con un supporto minimo. Lobiettivo quello di avere una partecipazione dellintero territorio. Noi stiamo gi diffondendo lappello tra i nostri soci: i tanti siracusani che hanno capito che stare con una banca di credito cooperativo come la nostra, vuol dire non disperdere il denaro. Lo Statuto ci obbliga a sostenere solo leconomia del nostro territorio e noi ne andiamo fieri. Nei prossimi giorni sar convocata una conferenza stampa per spiegare i dettagli delloperazione che sar articolata in varie fasi.Non potevo sperare in un inizio migliore ha commentato lavv. Paolo Giuliano . Ho lanciato un appello, ed bello sapere che la Banca di Siracusa, che la banca del territorio, ha risposto entusiasta. E un Istituto di credito cooperativo che si mette al servizio e dialoga con organizzazioni imprenditoriali e realt economiche. Ringrazio la Banca di Siracusa, e in particolare voglio citare il presidente Antonino Spadaro. La mia speranza che questo esempio possa essere seguito anche da altri, ed i segnali che mi arrivano sono positivi. Sono convinto che sia linizio di un futuro migliore per Priolo.

16

10 Marzo 2013, doMenica

Autosport s.r.l. c.da targia 18

siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Interessi correlati