Sei sulla pagina 1di 7

Le pistole della Wermacht

Dal punto di vista di un ingegnere le armi da fuoco sono un campo di studio e di ricerca molto interessante. A prescindere dalle considerazioni e che sulluso che ne fa (sono nate per ammazzare persone, inu le cercare altre mo vazioni) le pistole sono un campo in cui lingegno umano ha speso pi energie per realizzare ogge racchiudano in poco peso ed ingombro soluzioni tecniche semplici ma geniali. letali che

Da quando, abbandonate dopo qua ro secoli lavancarica e laccensione a pietra o luminello, lavvento di inneschi a fulminato e le polveri infumi hanno permesso di realizzare cartucce preconfezionate, le pistole hanno conosciuto in un secolo uno sviluppo impressionante. Oggi possiamo dire che siamo allo stato dellar te, ossia nascono sempre nuove pistole ma i modelli a cui si ispirano e di cui sfru ano i meccanismi con nuovi materiali e forme sono modelli che risalgono allo scorso Millennio. Cosi la Colt con nua a riproporre la sua 45 proge ata da John Moses Browning (classe 1855) che oramai ha 110 anni di vita, la Browning HP ancora il capolavoro dello stesso proge sta e la Bere a 92 una reinterpretazione della Walter P38 ma di questo parleremo in seguito. La Wermacht ha sempre cercato nei bandi di concorso per le pistole con sui armare i suoi eserci il meglio. Sulla eccellenza delle armi tedesche c poco da discutere. Da quando i francesi sono sta sul punto di ba erli solo per la superiorit dei loo fucili Chassepot 1866 nella guerra Franco-Prussiana del 1870 migliori dei loro Dreyse 1841 so o tu i pun di vista (s amo parlando dei primi fucili a retrocarica a o uratore scorrevole della storia) hanno imparato la lezione e dopo un solo anno hanno ado ato il Mauser 1871 che con il successivo modello GW98 arriver no alla Seconda Guerra Mondiale. Ma non siamo qui a parlare di fucili bens di pistole. Quando tu o il mondo era ancora alla pistola a tamburo , alla ne dello ocento, i tedeschi sviluppvano gi modelli automa ci a caricatore che erano anni luce avan . Per cinquanta anni, atraverso a tre diverse armi da anco, i tedeschi hanno avuto le eralmente per le mani il meglio della industria ar miera mondiale.

Mauser C96, Luger P08 e Walter P38 tre modelli, tre pistole, tre mi . Guardate le tre pistole qui sopra aancate, vi dico cosa fa impazzire un ingegnere: ogni arma ha un a sola vite QUELLA CHE FISSA LE GUANCETTE DEL CALCIO! Tu o il resto sta assieme solo grazie a un gioco di incastri di precisione! Non c nessuna altra vite, le ar mi si smontano senza bisogno di a rezzi, bisogna stare a en nel rimontarle ma solo ques one di pra ca. Questa pura libidine per un ingegnere, un sapiente gioco meccanico, quasi un rompicapo, ma che funziona con adabilit, robustezza, precisione e (mi si perme a lagge vo) BELLEZZA assoluta! Forse la P38 denuncia la modernit del suo proge o che la vuole ecente ed economica ma meno bella delle sue sorelle, un a rezzo da usare pi che un ogge o da guardare. Le vedremo in de taglio una per una ma senza pedanterie tecniche per questo ci sono migliaia di si che sapranno dirvi tu o di loro. Non far una analisi tecnica approfondita ne vi annoier con la descrizioe del loro funzionamento se non per sommi capi. Sar una semplice chiacchierata dove vi racconter qualcosa per ognuna di loro che spero vi possa interessare!

Queste pistole sono dei Mi , mi cos inossidabili ced entra nellimmaginario colle vo che, per esempio, la Mauser c96 diventata con poche modiche che la lasciano riconoscibilissima larma di Han Solo in Guerre Stellari. La P38 larma di Lupin III, i celebre cartone giaponese e quella che, con canna prolungata, 007 impugna nella prime

locandine (non nel lm per. .troppo ingombrante e sformerebbe la giacca del taight. Della Luger forse superuo parlarne ogge o ambi ssimo di collezionismo e pistola inimitabile nella linea e nella meccanica, nessuno ha mai prodo o unarma cos se non gli svizzeri che per la considerarono sempre troppo cara .

La Mauser C96
Delle tre lunica che non mai diventata vera e propria Arma di Ordinanza. Nata in calibro 7,63 Mauser con una potente, leggera e veloce pall ola appositamente proge ata, la Mauser C96 era quasi un fucile da pugno., la lunga canna e il caricatore anteriore al pon cello del grille o sono infa ispirazione tra a da un fucile. Anche il caricatore non amovibile e caricaribile solo dallalto mediante una lastrina con i proie li era di ispirazione tra a da un fucile ed era forse il par colare meno gradevole dellarma, ma eravamo nel 1800! La pallo ola 7,63 Mauser stata no allavvento del 357 magnum la pi potente cartuccia per pistola con oltre 50 Kgm di energia e dotata di un potere di penetrazione eleva ssimo p(erforava a 150 metri 12 tavole di abete spesse un cen metro e distanziate di 10 cm.) Forse troppo perforante per essere letale come un proie le lento e pesante che fa danni e non a raversa il corpo del bersaglio. Questo per ne rendeva possibile luso, accoppiata con il calciolo in legno che faceva da fondina e grazie allalzo preso dal fucile Mauser tarato no a 1000 m (!!!!!) co me una carabine a in grado di colpire un bersaglio a 300 metri! Niente male per una nistola! Pistola carissima, cura ssima nella nitura superciale, realizzata con teutonica robustezza, la canna e lintero castello sono un pezzo unico di acciaio forgiato e lavorato alla fresa per arrivare al pezzo nito. Pra camente si perde in truciolo quasi tre volte il peso del pezzo nito!!! La sua diusione nonostante leveato prezzo f enorme nel mondo civile perch era la prima pistol a automa ca

commercializzata e prodo a in serie e venne usata come arma personale anche nel mondo militare (allora mol uciali si comperavano personalmente lar ma da anco) ed usata in molte guerre di ne ed inzio secolo. Per citare un esempio Wiston Churchill deve la vita ad una Mauser C96 che aveva acquistato a Londra e portato con se durante il periodo trascorso nell'esercito inglese come uciale di cavalleria. Churchill non poteva usare la sciabola perch aveva la spalla che si slogava con facilit e teneva con se come arma una Mauser.. Come racconta lui stesso nelle sue memorie durante la ba aglia di O mdurman contro i dervisci del Mahdi , la Mauser grazie ai suoi 10 colpi nel caricatore invece de i sei di una pistola a tamburo gli permise di uccidere a meno di un metro da lui il se mo derviscio che lo a accava . La prima commessa militare di una certa importanza, fu quella di 5000 pezzi per la Regia Marina italiana nel 1899, presso la quale l'arma era denominata Pistola Automa ca Mod. 1899 po "Regia Marina". Uno dei mo vi principali era certo l'aspe o esteriore, che a raeva mol ssimo nonostante il nomignolo 'Broomhandle' ('Manico di scopa'), o 'coscia di pollo' abbiato a tali armi per via del calcio. Erano una preda bellica molto ambita, tanto che tra i ro ami dell'aereo di Francesco Baracca, asso dell'aviazione italiana, fu ritrovata una C96, che Baracca aveva tolto all'equipaggio austriaco di un aereo da ricognizione abba uto nel marzo del 1917. Sembra che esse dessero a chi le portava un senso di grande importanza e pres gio.

Mod. 1916 Rote Neun o Red 9 Durante la prima guerra mondiale, l'Esercito imperiale tedesco assegn alla Mauser un contra o per 150.000 pistole C96 camerate per il calibro 9mm Parabellum, per compensare la lentezza della produzione della Luger P08 d'ordinanza. Questa variante stato chiamato il Rote Neun o, in inglese Red 9 (Nove Rosso in italiano) a causa un gran numero "9" impresso a caldo e dipinto in rosso sulle guance e del calcio, al ne di evitare errori di caricamento con la cartuccia da 7,63 mm. Dei 150.000 pezzi commissiona , solo circa 137.000 furono consegna prima della ne della guerra. M30 per la Lu wae Il governo tedesco acquist 7.800 pistole della versione commerciale M30 per l'u lizzo da parte della Lu wae. Queste armi portano i punzoni di acce azione della Wehrmacht. Dopo la guerra, quest'ar ma con nu ad a rarre mol clien civili, milita , paramilitari. In Spagna e Cina nacquero dei cloni (la Bolo Cinese e la Astra spagnola ma venne prodo a anche in Persia) che orivano anche versioni a fuoco

automa co con cariicatori da 20 colpi. Modello 712 SchnellFeuer Quando la Mauser si ritrov mol ssimi 'cloni' sul mercato rispose con lun nuovo modello, la Mauser Modello 712, che perme eva il fuoco automa co in condizioni di elevata sicurezza rispe o alle copie realizzate da altri Paesi. Il caricatore adesso si inlava dal diso o e poteva contenere no a 20 colpi. Un sele ore perme eva di selezionare il colpo singolo o la raca con nua. Il peso rido o dello uratore e la potenza della pallo ola la portavano a oltre 800 colpi al minuto e svuotavano il caricatore in poco pi di un secondo mentre la pistola diventava dicilmente controllabile. Una di queste ar mi uccise Alessandro I di Jugoslavia. Nella Seconda Guerra Mondiale era ancora al anco di mol uciali anziani che la esibivano come un trofeo di famiglia e usata anche perch la pallo ola 7,63 Mauser era iden ca alla Tokarev 7,62 delle pistole russe.

La Luger P08
Nata da un idea geniale ed una bru ssima pistola la Brochard del 1896. Brocherd mise a punto il meccanismo del ginocchiello che Georg Luger avrebbe usato nella sua immortale creatura., ma non ebbe successo perch la pistola era bru ssima , sbilanciata, ingombrante e anche molto delicata nel funzionamento. Nel 1899 Luger ci riprov da solo e disegno la Luger parabellum operando una sintesi meccanica ed una razionalizzazione geniale. Larma divenne nel 1908 arma di ordinanza con la sigla di P08. Unica rappresentante (per tacere della nonna Brochard) delle pistole ad u lizzare uno o uratore a snodo (o ginocchiello), o uratore preso pari pari dalla mitragliatrice Maxim che a sua volta si ispirava al meccanismo del Winchester 64 a leva. Sembra un meccanismo arcano e invece funziona ed anche bene! Lo uratore composto da tre pezzi, incerniera tra di loro con perni. I perni sono allinea in modo che so o la forza di rinculo si comportano come un pezzo solido ed arretrino assieme. A un certo punto della loro corsa trovano un piano inclinato (nel caso della Luger lale a sul castello posteriore) e l lallineamento viene disturbato sollevando il perno centrale. Questo

so o la spinta si piega verso lalto (come un ginocchio) e lascia arretrare ancora lo uratore caricando nel contempo la mola che poi riarma la pistola. Nel ritorno camera la nuova cartuccia e ricomposto lallineamento lo uratore di nuovo chiuso! La scelta di inclinare il calcio per porgere le pallo ole in asse con la canna, oltra a facilitare linserimento anche molto confortevole nella impugnatura anche se la pistola forza il polso nella posizione di sparo . La Luger Venne impiegata per la prima volta dall'esercito svizzero nel 1900 con un Luger 1899 Parabellum munizionamento da 7,65 mm Parabellum e con il nome di Ordinanzpistole 00. Le Luger svizzere hanno la canna so le e pi lunga, la sicura dorsale e negli anni hanno cambiato diverse soluzioni di impugnatura e zigrinatura del ginocchio. Nel 1902 apparve un nuovo modello in calibro 9 mm Parabellum che fu ado ato dalla marina tedesca nel 1904. Nel 1908 inne la Luger fu ado ata dall'esercito imperiale tedesco presso il quale prest servizio sino al 1938 come pistola d'ordinanza e no alla ne della seconda guerra mondiale. Di quest'arma esistono almeno 35 versioni principali. Oltre che dalla DWM, le P08 furono prodo e dalla Simson, dalla Kriegho, dall'arsenale di Erfurt e dalla Mauser; le P08 svizzere furono prodo e dalla Waenfabrik di Berna. Furono costruite almeno altre 400 000 Luger no al 1943, quindi anche dopo ladozione della P38 nel 1938 come arma di ordinanaza, perch la Luger era preferita dagli uciali per il pres gio che conferiva. La Finlandia ado nel 1923 una versione della P08 in calibro 7,65. Per ironia della sorte, anche Israele, al momento della sua formazione, dove e u lizzare le P08. L'Olanda ordin alla Vickers inglese una versione della P08 tedesca,. l Portogallo ado in successione due modelli della Luger P08 Luger, il Parabellum M908 e il Parabellum M/4'.

Luger Svizzera - Ul ma serie con sicura dorsale e impugnatura dri a.

Luger Ar lllery con canna da 200 mm

Luger Ar lllery con Trommelmagazin e calciolo - Impiegata sopra u o dagli equipaggi degli U-boote perch poco ingombrante, smontabile e pi eciente di un fucile con i suoi 30 colpi

La Walter P38
La Walther P38 nasce nel 1938 come sviluppo della AP (Armee Pistole) e HP (Heeres Pistole). L'anno stesso la pistola venne ado ata dall'esercito tedesco col nome di P38 (da "Pistole 1938", distribuita per solo dal 1940) e dal 1939 divenne anche la pistola d'ordinanza dell'esercito svedese con la sigla M39. Venne anche proposta sul mercato civile, dalla Walther, come modello "P.38" (con il "punto" tra le era e numero per aggirare il divieto di vendita di armi con denoninazione militare). Laa P38 nasce dalla esigenza di fornire allesercito un ar ma da anco in grandi numeri, economica e robusta, adabile e d eciente. La Luger aveva il dife o di essere un arma costosa, producibile solo da industrie specializza ssime ed a rezzate, richiedeva molte lavorazioni dal pieno con spreco di materiale.

La Walter proge una pistola moderna, sempre in calibro 9 Parabellum come la Luger, forse non altre anto bella ed aascinante, ma con mol pregi e miglioramen . Tanto per iniziare era una pistola a doppia azione, ossia il cane veniva ar mato la prima volta premendo il grille o (poi lo armava dire amente il carrello nella sua corsa di riar mo). Questo perme eva di portare lar ma con il colpo in canna in piena sicurezza, grazie anche al percussore inerziale ed averla sempre pronta al fuoco. Mentre la Luger doveva essere armata o si doveva rischiare di girare con il colpo in canna e il percussore armato cosa non igienica! Questo si pagava con una corsa del grille o un po lunga. La canna era totalmente scoperta e quindi lestrazione del bossolo era sicura senza pericolo di inceppamen . La chiusura era a blocche o oscillante con due tenoni , robusta ed adabile, Limpugnatura dri a facilitava la mira. Tu e queste cose si trovano prese pari pari nella Bere a 92 e le due armi aancate denunciano la parfentela anche nelle forme con la Bere a che si dis ngue solo per avere ill carrello che si prolunga ai anchi della canna (ma sopra la canna scoperta come nella P38). La posizione quasi iden ca della sicura, delle leve di blocco carrello e di smontaggio sono le pi eviden tes moni che loraganizzazione meccanica iden ca.

La Walter si dimostr ata pi longeva della Luger che dal 1940 non viene pi prodo a se non in rarissimi esemplari da collezione da armieri specializza ssimi. Dopo la guerra rimase al anco dellEsercito tedesco e della polizia nella versione con fusto in alluminio pi leggera e venne ado ata anche in Francia dalla Gendarmerie e prodo a dalla Mahurin. Malgrado lanzianit del proge o tu oggi una o ma ar ma e d stata prodo a dalla Walter no alla ne degli anni 90 chiudendo la produzione con il modello celebra vo dei 50 anni di servizio.