Sei sulla pagina 1di 2

/

{'i

'

i^4
J

:*a t\
1

'i
i

.t {

''4

Storia
Lo studio di cartucce per la fanteria di potenza ridotta inizi immediatamer-rte clopo la Grande Guerra, piir o meno contemporaneamente a1la rea-

"fucili di assalto", per cui gi da trn paio di anni avevallo realizzato un'apposita cartuccia, la Bx33 Kulz,
al,ias 7,92x33 mm, punto di arri''.o di numerose munizioni intermedie

proposte da varie ditte. Le armi ver'rarrno poi iderrtificate con vari rromi,

lizzazione dei primi mitra, di cui si intravedeva 1'utilit, ma di cui erano


ar-rche

come Machinekarabiner (MKb

42

evidenti i limiti imposti dal-

f impiego di una cartuccia da pisto1a. L'idea di dotare il fante di un'arma automatica con discreto volume di fuoco e gittata utile superiore ai

- Haenel), Machinepistole (MP 43 e 44), e finalmente Sturmgewehr (StG 44), ossia "fucile di assalto", definlzione che da allora star ad indicare
urra precisa categoria di armi. Nonostante 1a sconfitta delie Germania nazista, la cartuccia, detta anche B kurz, desto un notevole interesse nei circoli militari occidentali: 1a Spagna ne produsse limitate quantit, da

-*

duecento metri venne finalmente concretizzata durante la Seconda Guerra Mondiale dai tedescl-ri, che

nel lq42 misero irr Iinea iprimi

8r33
124 gr lvIJ

Itrl

\
_-r

sq'|

MUnrcEs 0E AnfiAS LIGETBAS

8,a33 gr
124

FMJ BT

,, ,, t) cA\turh' t'

,*

#
H
{s

()

138

lDianaARM|

impiegare negli studi portati avanti presso gli arsenali governativi con l'aiuto di tecnici tedeschi, la FN belga le progett intorno le prime versioni del suo FAL, gli argentini

la provarono

estesamente, ma gli americani finirono poi per imporre a tutto il blocco occidentale il proprio
7,62x57, tutt'altro che intermedio, e

nessun fucile venne pir costruito in questo interessante calibro. Grossi quantitativi di armi, sopravvissute alla disfatta nazista, andarono ad armare reparti della DDR, che costruir le relative munizioni fino ai primi

parti realizzate, pare, da un'azienda


tedesca.

Pression
gerato.

Anni orsono erano apparsi sul mercato dei K98 camerati per 1'8 Kurz, assemblati negli ultimi mesi di guerra con quello che era rimasto, e de-

La CIP stabilisce un limite pressorio di 3.400 bar, tutto sommato non esa-

anni'60, nonch reparti "speciali" della Jugoslavia, riforniti, pare, solo


con cartucce originali. Anche 1'Albania fino a pochissimi anni fa aveva

Velocit
Difficile indicare la velocit standard dei caricamenti militari, stimata tra i 650 ed i 700 m/sec, con una gittata utile intorno ai 300
metri.
Le cartucce sono oggi caricate dalla PRVI Partizan serba: Ia FNM portoghese ha chiuso i battenti, ma alcune confezioni dovrebbero essere ancora

stinati ad armare le Volkssturm, la milizia formata da civili cui venne


delegata l'ultima difesa del Reich. Esiste anche un'altra arma, anch'essa realizzata negli ultimi mesi di guerra in pochi esemplari (al massimo, pare, 10.000) sempre per I'armamento delle Volkssturm, il Volkssturmgewehr 1-5, arma interessante perche per prima impiega il sistema di ritardo a "freno di gas" Barnitzke, lo stesso identico sistema impiegato
nella Steyr GB.

lo Stg44 in linea e pare che alcuni


reparti delle Forze Armate Libanesi ancora 1o usino. Sembra poi che lo stesso Tito abbia "girato" migliaia di StG44 alla Libia, fatto sta che questi

fucili compaiono abbastanza spesso nei sequestri di armi in Afghanistan ed Iran, come dimostrano numerose foto presenti in Rete.

Caratteristiche e impieghi
Nata come munizione militare, la
8x33mm non ha altri scopi che questi, o meglio oggi come oggi ha solo valore storico ed destinata a ridar'e voce a qualche raro StG. D'altra parrte la scarsit delle cartucce e la rarit delle armi che la impiegano, la relegano al ruolo di cimelio.

negli scaffali delle armerie. vi traccia di un lotto di cartucce caricate recentemente dalla Hornady per un grosso distributore
Su Internet

Ovviamente introvabili i vari prototipi belgi e spagnoli, ed altrettanto rari i dispositivi da adattare alla bocca dell'StG per sparare dietro gli angoli (Krummerlauf ). Impossibile poi reperire uno dei circa trenta (l) StG45 della Mauser, con chiusura metastabile a rulli, di
cui tra l'altro se ne conosce solo uno completo, che si trova presso il Museo

nordamericano (Grafs & Son), ma il dubbio che siano sempre delle PRVI inscatolate dall'azienda statunitense.

Polveri
Difficile reperire dosi di ricarica per questa poco diffusa cartuccia, per cui peraltro possibile trovare con
facilit bossoli, palle e dies. Data la sua struttura, il peso ridotto del proiettile e la volumetria interna, sono da impiegare polveri molto veIoci, come Vihtavuori N.120, Norma 200, IMR 41,98, hno ad arrivare alle
N.130, Norma 201, WW748: le uniche dosi trovate indicano da L9,5 a 21.,5 grani di IMR 4198.

Armi
Per questa cartuccia furono camera-

di Springfield.

te rn quantit solo le varie versioni dell'MP44lStG, oggi reperibili sia come residuati privati della possibilit della raffrca, sia come "repliche", riprodotte in quantit limitata dalla nostrana Nuova Jager, utilizzando

Pesi palla e rigatura


Il proiettile originale aveva diametro di .323 e peso standard di 125 grani (8,2 grammi). La rigatura era di 1,:9.25", ossia, in misure metriche,
1:235 mm, la stessa dell'8x57mm.

DianaARMIll39