Sei sulla pagina 1di 5

DAL COMUNE AL

PRINCIPATO
1000- 1500
IL COMUNE
◦ Il Comune è un’organizzazione di governo che si sviluppa nell’Italia centro – settentrionale tra la fine
dell’XI secolo e la fine del XIII secolo.
◦ La nascita dei Comuni è favorita da due fattori: la debolezza del potere dell’Imperatore e la rinascita
economica delle città.
◦ Durante la crisi del XII secolo i Comuni riescono a rafforzare la propria autonomia.
◦ Nel Comune il governo può essere definito in un certo senso democratico (non certo come oggi!), in
quanto possono accedere alle cariche pubbliche i cittadini borghesi, purché siano iscritti a delle arti o
corporazioni.
◦ A capo del Comune vi è un priore o un collegio di priori.
◦ I nobili ex feudatari perdono di importanza, NON accedono alle cariche pubbliche, ma vivono di
rendita.
◦ Spesso i Comuni sono dilaniati da lotte interne fra guelfi e ghibellini e, a Firenze, anche fra guelfi
bianchi e guelfi neri.
LA SIGNORIA
◦ Sempre nell’Italia centro – settentrionale, dalla fine del XIII secolo, si sviluppa una nuova forma di
governo, la Signoria.
◦ Quando le lotte interne ai Comuni (fra guelfi e ghibellini o fra Neri e Bianchi) diventano troppo violente
ed ingestibili, può essere chiamato qualcuno dall’esterno, a riportare la pace.
◦ La Signoria può nascere in due modi differenti:
a volte questa figura esterna riesce a prendere il potere, imponendosi al governo della città;
altre volte è una famiglia potente soprattutto dal punto di vista economico, che si impone.
o Nella Signoria il potere viene dunque accentrato nelle mani di un singolo uomo, che prima finge di voler
lasciare intatta la forma di governo comunale e poi, invece, prende gradatamente il potere.
o Il Signore si dota anche di un proprio esercito e fa spesso guerra ai territori vicini per ampliare i propri
domini.
PRINCIPALI SIGNORIE
◦ Fra il 1300 e il 1400, troviamo:
a Ferrara la famiglia D’Este;
a Firenze la famiglia Medici;
a Verona la famiglia Della Scala;
a Rimini la famiglia Malatesta;
a Milano la famiglia Visconti;
a Mantova la famiglia Gonzaga;
a Ravenna i Da Polenta.
IL PRINCIPATO
◦ Durante il XV secolo alcuni Signori, per rafforzare il proprio potere, si fanno conferire dall’Imperatore il titolo
di «duchi», «conti» o «marchesi».
◦ Il Principe è un vero proprio sovrano all’interno del suo territorio, chiamato appunto il Principato.
◦ La carica di Principe diviene di diritto ereditaria.
◦ Il Principe ha un proprio esercito, grazie al quale ha la possibilità di fare guerra ai territori vicini, per espandersi.
◦ La forma di governo del Principato continua ad esistere in Italia anche nel XVI secolo.
◦ Alcuni importanti Principati in Italia sono:
il Ducato di Milano, retto dalla famiglia Sforza;
il Ducato di Savoia, retto dalla famiglia Savoia;
il Ducato di Modena;
il Ducato di Ferrara;
il Marchesato di Saluzzo;
il Marchesato di Monferrato.