Sei sulla pagina 1di 2

IL CLASSICISMO MUSICALE

La BORGHESIA, che sempre più si afferma nella società, assume le


abitudini e i divertimenti della nobiltà. La musica diventa una delle
attività preferite della nuova classe emergente. La musica deve essere
facile e diretta come una conversazione tra amici. Aumenta così il
numero dei DILETTANTI che nelle proprie case si cimentano con i brani
dei compositori. L’EDITORIA MUSICALE ha un grande incremento e il
nuovo pubblico di dilettanti richiede composizioni facili da capire e da
eseguire.

Tra gli strumenti e le formazioni orchestrali del periodo importante è la


nascita del PIANOFORTE, inventato nel 1711 da Bartolomeo Cristofori.
Nasce così la sonata per pianoforte solo: forma emblematica della
musica classica e non solo. La nascita del QUARTETTO D’ARCHI, formato
da due violini, una VIOLA, un violoncello, offre una formazione
strumentale ideale per la musica da eseguire nei SALOTTI e nelle sale da
CONCERTO. L’orchestra classica si arricchisce di nuovi strumenti:
CLARINETTO, FLAUTO TRAVERSO, corno, grancassa, piatti, triangolo. Le
forme strumentali più importanti del periodo diventano così la sinfonia e
il concerto per orchestra e SOLISTA. La SINFONIA è una forma
strumentale composta per un gran numero di strumenti ( fino a 40).

La musica dei COMPOSITORI, caratterizzata da RAZIONALITÀ e ORDINE,


riflette nella forma musicale il pensiero ILLUMINISTA e l’interesse per
l’antichità classica.

I compositori utilizzano FORME schematiche, razionali ed equilibrate.


L’articolazione e il rapporto dei TEMI e delle MELODIE all’interno del
brano rendono la musica simile al linguaggio parlato. Musica semplice,
equilibrata, con temi ben percepibili, con frasi brevi e simmetriche.

Il musicista continua ad essere un LIBERO PROFESSIONISTA dell'attività


musicale della famiglia aristocratica o alle dipendenze di una
municipalità ed era chiamato KAPELLMEISTER o maestro di cappella. In
questo periodo alcuni compositori però, come ad esempio Mozart,
iniziano a sentire la necessità di affrancarsi dal loro signore cercando
LIBERTA’ ARTISTICA ed economica. Nel periodo classico la figura
professionale del COMPOSITORE inizia ad assumere i connotati del
SOVRINTENDENTE che vive degli introiti del suo lavoro in un regime di
libero mercato.
flauto traverso , compositori , Borghesia, sovrintendente , razionalità
compositore ,concerto, viola, dilettanti, solista, ordine , quartetto
d’archi , temi , clarinetto ,libertà artistica, l’editoria musicale, forme ,
pianoforte, Kapellmeister , libero professionista ,Illuminista, melodie,
salotti, Sinfonia