Sei sulla pagina 1di 20

Dhl, la società di trasporti che consegna anche i vaccini, pizzicata dalla Procura

di Milano: fatture false e finte cooperative. Quando si dice che privato è meglio y(7HC0D7*KSTKKQ( +#!"!]!z!:

Martedì 8 giugno 2021 – Anno 13 – n° 156 a 1,80 - Arretrati: a 3,00 - a 16 con il e


libro “I segreti
1,80 del Conticidio”
– Arretrati: e 3,00
Redazione: via di Sant’Erasmo n° 2 – 00184 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

DADONE Intervista alla ministra. Donne e big in segreteria Il grillino buono


CI AVEVANO PROVATO
Anac dimezzata: “Con Conte la voce del M5S » Marco Travaglio
ora il governo
studia la giravolta
nel governo si sentirà di più” L
a scena di Marcello De Vito,
grillino della prima ora,
presidente del Consiglio
comunale di Roma prima, du-
q DI FOGGIA A PAG. 3 p “Siamo nati con l’idea di stare da soli e ci rante e dopo l’arresto per corru-
dobbiamo adattare”, dice la Cinque Stelle. zione, che passa a Forza Italia in
Per il nuovo gruppo dirigente si fanno i nomi una solenne cerimonia officiata
SI È BERLUSCONIZZATO di Di Maio, Crimi, Todde, Castelli e Azzolina da Tajani e Gasparri e confessa di
sentirsi finalmente a casa perché
Salvini come B.: q DE CAROLIS E ZANCA A PAG. 4 “Berlusconi è decisamente me-
glio di Grillo”, conferma due cose.
la resa a Draghi 1) I 5Stelle sbagliano classe diri-
gente almeno una volta su due. 2)
sui licenziamenti I forzisti non la sbagliano mai. Se

“FERMATE GLI OPEN DAY” LETTERA DI 24 MEDICI VACCINATORI


non sei imputato o almeno inda-
gato per tangenti, non ti calcola-

“AZ ai ragazzi, più


no proprio. Se poi addirittura ti
arrestano e ti processano, fai pro-
prio al caso loro. Noi abbiamo
sempre nutrito seri dubbi sull’ar-
resto di De Vito su richiesta della
Procura di Roma, che sui 5Stelle
capitolini non ne ha mai azzecca-

rischi che benefici”


ta una. Gli incarichi professionali
affidati a De Vito dal costruttore
Parnasi che trattava col Campi-
q MARRA, SALVINI doglio per lo stadio della Roma,
E D’ESPOSITO A PAG. 2 E 5 configurano un plateale conflitto
d’interessi che avrebbe dovuto
provocarne l’espulsione dal M5S
REQUISITORIA DEL PG per opportunità politica, non pe-
nale. Ma che siano tangenti, in
“Dell’Utri, Mori mancanza di contropartite, è
piuttosto opinabile, infatti la Cas-
&C. trattarono: sazione bocciò i suoi tre mesi e più
di custodia cautelare. De Vito no-
ricondannateli” toriamente è un avversario inter-
no della Raggi e non ha alcuna in-
q CAIA E LO BIANCO A PAG. 9 fluenza sulla giunta, che anzi fa
regolarmente l’opposto di quel
che dice lui.
I GIUDICI DI STRESA Ma queste sottigliezze ai forzi-
sti interessano poco: sono uomi-
Funivia, inchiesta ni di principio. Un principio sem-
plice ed elementare: ogni grillino
tolta al Gip. I pm: è, per definizione, un incompe-
tente populista giustizialista ma-
“Rifate gli arresti” nettaro pauperista e pure comu-
nista, insomma feccia umana (“li
q A PAG. 12 manderei tutti a pulire i cessi di
Mediaset”, disse B. a corto di stal-
lieri); ma, se lo arrestano e/o lo
» BATTAGLIE DI GENERE processano, diventa un tipo inte-
ressante. Infatti i talent scoutber-
Ora la Murgia lusconiani avevano adocchiato

fa la guerra LA FORZATURA DI FIGLIUOLO L’ASTRAZENECA È SCONSIGLIATO Marcello fin dal giorno delle ma-
nette. Vuoi vedere – si dicevano –

alle desinenze SOTTO I 60 ANNI. DUE GIOVANI DONNE GRAVI IN LIGURIA E IN TOSCANA che non è onesto come gli altri
grillini? Vedi che, scava scava,
può esserci del buono anche in
q GRASSO E MANTOVANI A PAG. 6 - 7 quel covo di pericolosi incensura-
» Nanni Delbecchi ti? Figurarsi la delusione quando
la Cassazione definì il suo arresto

M
a è proprio sicura “immotivato” e frutto di “conget-
Michela Murgia LE NOSTRE FIRME. ture”: fu un duro colpo, che frenò
che piazzare la “e” IN BASSA SASSONIA MICROCOSMI per un bel po’ le loro avance. Con

• Padellaro “I scherzi” della sinistra a pag. 12


rovesciata per tutti i problemi che ha FI, manca
rendere neutre Haseloff, la Cdu Magris, scrittore solo quello di mettersi in casa un
le desinenze e innocente. Creando, fra l’altro,
fare pari e batte la destra • Scarpinato Mafia, il silenzio è oro a pag. 17
per autodifesa, un pericoloso precedente. Poi ar-
patta tra ma- rivò la richiesta di rinvio a giudi-
schile e fem- perché è capace si fa ‘Meridiano’ zio e i contatti ripresero festosi, si-
minile (termi-
ne tecnico schwa, • Fini Maschi e inferiorità violente a pag. 16 q RANIERI A PAG. 18
no al lieto fine di ieri: se qualcuno
protesta, si risponde che il nuovo

• Mercalli Cingolani eco-illogico a pag. 11


vocale centrale media, acquisto è imputato, quindi ha
che sarà pure italiano ma tutte le carte in regola. Almeno
fa tanto swhaili) sia dav- La cattiveria come soldato semplice. Se poi ar-

• Scanzi La morte della politica a pag. 11


vero un passo avanti per le riva la condanna (che sarebbe
magnifiche sorti e pro- Renzi: “Il Movimento 5 Stelle proprio l’ideale), ma anche la
gressive della lingua? Lei è finito”. Devono averlo prescrizione (che fa comunque
• Vitali Targa errata, ricordi migliori a pag. 13
ne parrebbe convinta. nominato segretario punteggio), scatta la promozio-
A PAG. 11 WWW.FORUM.SPINOZA.IT ne. Se invece lo assolvono, il codi-
q GRAMAGLIA ce etico forzista non perdona: e-
A PAG. 15 spulsione immediata.
2 l POLITICA IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

BALLETTI Incontro con Draghi Voleva il blocco, ma pure la sua fine: ha vinto la seconda

Salvini, ennesima giravolta


“Licenziamenti, bene così”
» Wanda Marra cenziamenti generalizzato il 30 Natangelo
e Giacomo Salvini giugno e lo sblocco dall’1 luglio
LA GRANDE

“S
per industria ed edilizia mentre
POSTA ui licenziamenti la moratoria è stata estesa al 31
IN GIOCO siamo in piena sin- ottobre per i settori con la Cassa

600
tonia”. Quando e- integrazione in deroga, come il
sce da Palazzo Chi- terziario. Giorgetti quindi pro-
gi dopo un’ora e mezzo di con- pone una proroga selettiva per
fronto, Matteo Salvini ci tiene a alcuni settori più colpiti. Ma di
fare la parte di quello che il go- fronte alle aperture del mini-
MILA POSTI verno Draghi lo appoggia senza stro del Lavoro Andrea Orlan-
a rischio se e senza ma. Anche sul delica- do (“Io sono pronto ma dobbia-
secondo le stime to nodo del blocco dei licenzia- mo farlo subito”), alla pressio-
della Banca d’Italia menti. Anche a costo di scon- ne di Enrico Letta che ieri ha in-
e ministero del Lavoro, fessare il proprio numero due, contrato i sindacati e ai 5Stelle
tra i licenziamenti il ministro dello Sviluppo eco- che lavorano ai fianchi del go-
congelati dal blocco nomico, Giancarlo Giorgetti. verno presentando emenda-
e quelli che potrebbero D’altra parte, l’incontro na- menti parlamentari in questa
arrivare come riflesso sce su richiesta del leader della direzione, si arriva al paradosso
della situazione Lega. Che cerca indefessamen- che l’unico che si allinea alla
macroeconomica te un ruolo più incisivo di quel- mediazione di Draghi sul bloc-
e delle difficoltà lo che effettivamente riesce a ri- co dei licenziamenti è proprio
delle imprese. coprire. Tanto è vero che a Pa- Salvini. Secondo il leader della
Il conteggio si basa lazzo Chigi ci va pochi giorni Lega la misura va bene così: “Ci
sulle previsioni dopo Giorgia Meloni. E che in sono settori che corrono e han-
macroeconomiche un primo momento annuncia no bisogno di assumere e non di
della Banca d'Italia che si parlerà anche della Fede- licenziare – dice Salvini dopo
del gennaio 2020 razione di centrodestra con FI. l’incontro con Draghi – penso
A Palazzo Chigi reagiscono con all’industria, penso all’edilizia.
irritazione: Draghi non vuol Altri settori, come il turismo, a-
essere trascinato nelle dinami- vranno il tempo di riorganiz-
che politiche. Infatti, alla fine zarsi fino a ottobre”. Da via Bel-
non ne parlano. lerio confermano l’intenzione
di non voler riaprire anche que-
SOLO 24 ORE prima dell’appog- sto dossier che per il Carroccio è
gio di Salvini a Draghi sui licen- molto delicato: “Questo è uno Ripensamenti
ziamenti, dunque, Giorgetti a- di quei temi politici pericolosi – Il leader della
veva aperto a una modifica del- dice una fonte di peso leghista – però è l’ennesima giravolta del de”. Poi però, il 31 maggio, in fino all’ennesimo Lega, Salvini.
la misura “settore per settore”, perché come ti muovi rischi di Carroccio sul blocco dei licen- un’intervista al Corriere, Salvi- voltafaccia di dome- A destra,
soprattutto per quelli, a partire perdere voti: tra i lavoratori o ziamenti. Mentre infuriava la ni aveva aperto a possibili revi- nica di Giorgetti, il ministro
dal tessile, che “avranno un’u- tra gli imprenditori. Perciò ci polemica sulla proroga fino ad sioni della norma: “Ne parlerò smentito ieri da Sal- Brunetta
scita più lenta dalla crisi”. La vuole prudenza e la mediazione agosto uscita in 24 ore dal de- con Letta, si può fare”. Passate vini. LAPRESSE/ANSA
mediazione introdotta nel de- di Draghi ci va bene”. I vertici creto, era stata la sottosegreta- 24 ore, dopo un incontro con il
creto Sostegni-bis, dopo le po- leghisti non vogliono sporcarsi ria al Lavoro leghista Tiziana presidente di Confindustria DA PALAZZO C higi
lemiche agitate da Confindu- le mani con una questione che Nisini a sostenere Confindu- Carlo Bonomi, ha ricambiato i- arriva solo uno scarno comuni-
stria (col sostegno della Lega), sta molto a cuore agli impren- stria accusando Orlando di a- dea chiudendo la porta a una cato: si è parlato anche di “rifor-
prevede la fine del blocco dei li- ditori del Nord. Quella di ieri ver “rotto il patto con le azien- modifica della misura. Questo me” e della “situazione econo-

FORZA LAVORO
t
Nel tessile rischiano in 140mila
Ma Bonomi parla di “miracolo”
» Roberto Rotunno blocco per altri mesi: “Necessa- aggiunto. Per Confindustria, a pare eccedere nell’ottimismo.
rio prima riformare gli ammor- rischiare il posto dal primo lu- Solo il sistema moda, infatti,

M
algrado la Confindu- tizzatori sociali e le politiche at- glio sarebbero massimo 100 occupa oggi 700 mila persone
stria tenti di sterilizza- tive”, hanno spiegato prean- mila dei 4,5 milioni di addetti nella parte industriale. Nel tes-
re il dibattito con previ- nunciando emendamenti al di industria ed edilizia, che di- sile, appena il 21% delle azien-
sioni ottimistiche sugli effetti decreto Sostegni bis. Anche il venteranno “licenziabili” tra 22 de ha detto di avere fatturati in
dello sblocco dei licenziamenti, Pd sentirà i sindacati: le con- giorni. Ma si potranno gestire crescita rispetto al 2020. “Noi
il 30 giugno si avvicina e il pri- sultazioni sono state interrotte accompagnandoli al pensiona- pensiamo che rischi il 20% del-
mo settore a subire il colpo di per la notizia della morte di Gu- mento, è sicuro Bonomi che la forza lavoro”, fa i conti Sonia
martello sarà il tessile. Il settore glielmo Epifani. “Ho visto che Paoloni della Filctem Cgil. In
moda, infatti, non conta di tor- si sta facendo strada un ragio- questi giorni, per esempio, Va-
nare a vedere la luce prima del namento sulla selettività ri- lentino ha deciso di chiudere le
2022, per questo i sindacati te- spetto ad alcune filiere. Se que- linee Polar e Red: quasi 200 e-
mono la perdita di 140 mila po-
sti di lavoro solo tra abbiglia-
sto ragionamento c’è io sono
pronto”, ha detto il ministro
LE CONDIZIONI suberi. Il 22 giugno, tra l’altro, i
450 mila del tessile saranno in
mento, pelli, calzature e oc-
chialeria. La posizione della
Andrea Orlando.
CONFINDUSTRIA sciopero perché le trattative sul
rinnovo del contratto sono fer-
Lega è ancora difficile da deci- LA CONFINDUSTRIA non ne vuo- me. Le aziende non vogliono
frare, perciò non è chiaro quan-
te possibilità di successo abbia
le sapere. Il presidente Carlo
Bonomi si è scagliato contro le
VEDE IL PIL AL 5% concedere aumenti perché la
situazione è ancora grave.
l’ipotesi di proroga selettiva.
Che comunque sarebbe ancora
stime pervenute dagli ambien-
ti sindacali: “Vengono fatte solo M5S: “SÌ A PROROGA ALLARGANDO all’intera econo-
troppo poco per alcuni pezzi per diffondere paura”, ha tuo- mia, il blocco dei licenziamenti
della maggioranza. Dopo aver nato. “Io credo che ci siano le DEL BLOCCO” ne ha evitati finora 360 mila “fi-
visto in mattinata i sindacati, i condizioni per un piccolo mira- siologici”, cioè quelli che con-
parlamentari M5S hanno ri- colo economico, sfonderemo tiamo ogni anno, ai quali an-
lanciato sull’estensione del un aumento di Pil del 5%”, ha drebbero aggiunti quelli indot-
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 POLITICA l 3

DL RECLUTAMENTO Oggi il testo Dopo gli allarmi di Busia (e pure Conte)

Battaglia sulla norma


che dimezza l’Anac:
si studia il dietrofront
LO SBERLEFFO

L’HUFFINGTON
PONE
LA FIDUCIA
SU RENATO
, LA DOMAN-
DA è impe-
gnativa e se a porla è
un noto giornalista va
presa sul serio: “Per-
ché dovremmo fidarci
» Carlo Di Foggia nistrazioni devono inviare i piani an- dell’Anac più che di

I
ti-corruzione all’Anac, che fissa le li- Mario Draghi?”, si
l verdetto lo si conoscerà soltanto “PERICOLOSO nee guida e monitora l’attuazione. chiede Mattia Feltri
mica”. Il premier evita accura- casione per differenziarsi. Sul oggi, quando il testo del decreto sul PASSO Secondo Busia, la norma così crea un sull’Huffington Post.
tamente di entrare nella diatri- tavolo, anche il dossier fisco: reclutamento nella Pubblica am- INDIETRO” doppione, ma nei fatti toglie la mate- Già, perché? Non c’è
ba politica, ma il dossier giusti- non tanto quota 100, battaglia ministrazione in vista del Pnrr sarà SABATO SCORSO ria dalla competenza di “un’Autorità alcun motivo infatti. Il
zia qualche problema lo crea. tutta in salita, quanto la rotta- pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Pa- il presidente indipendente per consegnarla a dei punto è se preoccu-
Tanto è vero che nell’incontro mazione delle cartelle. E poi gli lazzo Chigi assicura che “non saranno dell’Autorità funzionari nominati dal ministro su- parsi o meno che l’An-
entra l’appoggio di Salvini ai re- immigrati: Draghi sta cercan- e non sono mai stati intaccati i poteri di anticorruzione ha bordinando il controllore al control- ticorruzione sia stata
ferendum, che a Palazzo Chigi è do di indurre l’Europa a farsi indirizzo e vigilanza dell’Anac”. Fatto attaccato il decreto lato: un errore grave e un segnale scippata delle sue
stato visto come un atto di di- carico della ricollocazione, il sta che gli allarmi del presidente del governo sul preoccupante”. competenze a favore
sturbo. Salvini si giustifica, ma leader leghista in questo cam- dell’Anticorruzione hanno quanto- reclutamento L’allarme di Busia ha messo in im- del ministero della
è pronto a sfruttare questa oc- po ha problemi di consenso. meno rimesso in discussione la norma straordinario nella barazzo Palazzo Chigi. Come detto, Funzione pubblica.
che rischiava di esautorare l’Authority P.A. in vista del Piano ieri si sono susseguite per tutta la Mica non si fanno più
dal monitoraggio dei piani anti-corru- nazionale di ripresa e giornata una serie di interlocuzioni le verifiche, spiega Fel-
zione delle amministrazioni pubbli- resilienza. Secondo le tecniche per cercare una soluzione. tri “soltanto che le ve-
che per consegnarlo al governo. bozze, il monitoraggio Fonti vicine al premier assicurano rifiche passano dall’A-
ti dalla crisi sanitaria, almeno Ieri si è lavorato fino a sera a Palazzo dei piani che non c’è mai stata intenzione di nac al governo (e pre-
200 mila secondo la Banca d’I- Chigi per cercare un compromesso o- anticorruzione colpire le prerogative dell’Anac, e tut- cisamente al ministe-
talia. Attualmente le norme CIG COVID, INPS: norevole. La resistenza del ministro passerà alla Funzione to sarà chiarito nel testo definitivo, ro di Renato Brunet-
stabiliscono questo: dal primo “COPERTURA Renato Brunetta, autore del blitz che pubblica. “Così che dovrebbe uscire oggi. Come se ta), per disincastrare
luglio potranno licenziare le GARANTITA” ha fatto infuriare il presidente dell’A- è un pericoloso passo fosse un problema di interpretazione un po’ la macchina”.
imprese di industria e costru- nac, Giuseppe Busia, ha complicato il indietro”, ha detto della norma o di bozze del testo anco- Infatti in Italia non si fa
zioni, a meno che non chiedano SI SBLOCCA la partita sulla cig. quadro. Anche Giuseppe Conte, dalle Busia. Il governo ra incomplete. nulla e gran parte del
la cassa integrazione gratuita; Inps e Mef hanno definito la norma pagine del Corsera, ha citato “l’emar- non ha replicato Il cavillo che ha fatto infuriare Busia problema, com’è noto
in tal caso, potranno tagliare approvata in Cdm lo scorso venerdì ginazione dell’Autorità anti- era nella bozza uscita dal ai lettori del sito del
organico solo quando finiscono che consente all’Inps di autorizzare corruzione” tra i temi di mal- pre-Consiglio e dal Cdm di gruppo Gedi, è l’Anac.
di utilizzarla. Nel Consiglio dei ulteriore Cassa integrazione Covid. contento dei 5Stelle, chie- venerdì. Difficile che il presi- Fortuna che ora c’è il
ministri sul decreto Sostegni Da una settimana, infatti, le imprese dendo un passo indietro. dente Anac – un giurista ri- “Nuovo Brunetta, so-
bis, Orlando era riuscito a inse- si sono viste congelare dall’Inps Mario Draghi, forse anche nomato e con una lunga e- cialista eterno”, come
rire un’altra mini proroga al 28 l’autorizzazione all’utilizzo degli solo per evitare l’imbarazzo, sperienza nelle istituzioni e titola sempre Huffin-
agosto per quelle che avessero ammortizzatori sociali Covid-19, per sembra aver dato input di nelle autorità amministrati- gton: “Pacato, media-
usato la cassa Covid entro giu- via del superamento del “plafond” trovare una soluzione. ve – possa aver confuso la tore col sindacato. Il
gno. La reazione della Confin- a disposizione a cui ora viene Breve riepilogo. Nel de- portata della norma. Tanto ministro incarna lo
dustria ha costretto il governo a garantita la copertura da 7,3 a 8 mld. creto –approvato venerdì dal più che al suo allarme, lan- spirito di servizio del
un imbarazzante passo indie- La norma sarà inserita nel decreto Consiglio dei ministri, ma di ciato pubblicamente sabato, Recovery”. E il decreto
tro. Per le aziende che non han- sull’assegno unico. cui manca ancora un testo definitivo – il governo ha scelto di non replicare uf- che scippa l’Anac l’ha
no a disposizione la cassa inte- il ministero della Funzione pubblica ficialmente, affidando a “fonti” anoni- scritto lui e lui l’ha
grazione ordinaria, commer- ha inserito una norma che crea un me lo stesso messaggio (“la norma svelato al pubblico:
cio, servizi, turismo e piccole doppione assai curioso. Impone alle non pregiudica alcuna competenza “Vai, presentalo tu:
imprese, il termine è il 31 otto- amministrazioni pubbliche di conse- dell’Anac su indirizzo, gestione e con- nessuno può farlo me-
bre. Allora, si spera, dovrebbe bomba sociale per i più giovani: gnargli entro dicembre un “piano in- trollo anti-corruzione”). Come se l’ex glio di te”, gli ha detto
essere arrivata la riforma degli a meno che non si riesca a risol- tegrato” triennale in cui dettagliano segretario generale del Garante della Draghi sempre secon-
ammortizzatori sociali. Ma la verle tutte tramite pre-pensio- praticamente tutto, dagli obiettivi di privacy e dell’Autorità di vigilanza sui do HP. E allora perché
discussione non è a buon pun- namenti, nelle ristrutturazioni performance e reclutamento alle nor- contratti pubblici non capisse le nor- dovremmo fidarci
to, lo scontro è su quanto gene- aziendali la legge impone di ta- me da semplificare. Dentro devono fi- me o gli fossero arrivati testi sbagliati. dell’Anac più che
rosi potranno essere la cig uni- gliare prima i neoassunti, con nirci anche “gli strumenti e le fasi per Dal decreto, peraltro, sono sparite dell’Huffington Post di
versale e l’assegno di disoccu- meno anzianità e senza carichi giungere alla piena trasparenza pure le assunzioni (32, per concorso) cui si fida Brunetta di
pazione e soprattutto su chi do- famigliari. Dato che gli attuali dell’attività e dell’organizzazione am- chieste proprio dall’Autorità per raf- cui si fida Draghi? Con
vrà pagare gli aumenti contri- sussidi di disoccupazione han- ministrativa nonché per raggiungere forzare i controlli in vista dell’arrivo la proprietà transitiva
butivi per finanziarli, con le im- no durata legata alla carriera gli obiettivi in materia anticorruzio- dei fondi Ue. s’arriva dappertutto...
prese che si smarcano. Il peri- contributiva, molti degli espul- ne”. Vigila il ministero di Brunetta, a L’impegno a venire incontro all’A-
colo è arrivare al liberi tutti dei si dalle aziende si potrebbero cui spettano le sanzioni (cioè togliere nac è stato fatto filtrare e oggi si cono-
licenziamenti senza adeguati trovare senza reddito nel giro di il salario di risultato ai dirigenti ina- scerà l’epilogo. Ieri sera una soluzione
paracadute i lavoratori. Una pochi mesi. dempienti). Problema: oggi le ammi- ancora c’era: non un buon segno.
4 l POLITICA IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

L’INTERVISTA • Fabiana Dadone Ministra Politiche giovanili

“Con Conte faremo sentire di più


la nostra voce dentro al governo”
» Luca De Carolis
RIFONDAZIONE GRILLINA
L
I NUOVI TITOLI a veterana che è an-
DI PAPER FIRST che ministra riemer- t
IN CLASSIFICA

Big e tante donne


ge dalla milionesima
call. E ostenta sollie-
vo: “Per fortuna ora potremo
dedicarci ai temi. Compresi i

nella segreteria 5S
giovani, di cui finalmente la
politica è tornata a occupar-
si”. Una buona notizia per la
5Stelle Fabiana Dadone, mi-

(Di Maio ci entrerà)


nistra delle Politiche giova-
nili. Ma adesso la prima ur-
genza per i grillini è la rifon-
dazione di Giuseppe Conte.
La guerra con Casaleg-
gio si è finalmente con-

L’
clusa, e ora Conte potrà avvocato che è l’ultima speranza di un Movimento ha
partire con il nuovo doppiato lo scoglio chiamato Casaleggio, un cognome
M5S. Ma scorie e cicatri- che era la storia e soprattutto la legge per i 5Stelle. Però
ci sono evidenti: lei cosa adesso che è in mare aperto, Giuseppe Conte dovrà cambiare
prova? andatura, dovrà correre: ma senza lasciare indietro nessuno.
Sono un po’ dispiaciuta, per- Per questo pensa a una segreteria larga dove raggrumare tutte
ché abbiamo vissuto mo- le anime del M5S, e nella quale pare scontata l’entrata di Luigi
menti sicuramente non belli. Di Maio, l’ex capo da ascoltare (e marcare). E anche per questo
Ma ora Conte potrà partire, e l’avvocato si manifesterà “nei territori”, per dirla alla grillina
questo è positivo non solo vecchia maniera. Cioè nelle città e nelle regioni dove il M5S pa-
per il Movimento ma per il re lontanissimo, un’entità che gli eletti locali non capiscono più
Paese. da tempo. Sono queste le coordinate della rotta per il rifonda-
LA CASA EDITRICE L’ex premier rappresen- tore Conte, che ora lavora a un’assemblea generale a Roma,
PaperFirst nelle ultime ta l’ultima speranza per probabilmente in una piazza, per lanciare e spiegare il suo pro-
settimane ha registrato voi Cinque Stelle, o no? getto. “Ma prima bisogna attendere il trasferimento dei dati de-
un successo di vendite No, è una prima e ottima gli iscritti da Rousseau”, spiegano dal Movimento. Una volta
straordinario, scelta. È lui ad avere traghet- verificato che tutti i dati saranno arrivati, si potrà stabilire il
piazzandosi con ben due tato il Paese fuori della pan- giorno dell’assemblea. Ma bisogna fare in fretta, perché Conte
libri nelle classifiche demia nella fase più difficile. ha promesso le votazioni o-
di “La lettura” E adesso potrà mettere ordi- nline per la sua investitura e
del Corriere della Sera, ne nel M5S. per approvare Statuto e
“Robinson” di Repubblica In concreto, cosa do- Carta dei valori entro fine
e Il Sole 24 Ore: vrebbe fare? mese. Però, per votare, gli i-
“I segreti del Conticidio” Il primo punto è ristabilire scritti devono avere un
di Marco Travaglio un rapporto con la base e con Veterana preavviso di due settimane.
(3° in saggistica e 10° gli attivisti, che in questi anni Fabiana Ergo, l’evento andrebbe te-
in classifica generale) di governo si è un po’ allen- Dadone nuto entro una decina di
e “Contro!” di Alessandro tato. E poi ci sono i temi del era titolare giorni. Archiviata, pare, l’o-
Di Battista, già alla Movimento da portare avan- della Pa riginaria location di Cine-
seconda ristampa (19° ti. Stando al governo abbia- nel Conte II città, si cerca una piazza ro-

‘‘
posto in saggistica). mo realizzato molti punti di FOTO ANSA mana. Tra le ipotesi, vaglia-
PaperFirst, pur essendo programma, dal reddito di to anche il Circo Massimo,
una marchio editoriale cittadinanza alla legge an- teatro di due edizioni di Italia5Stelle: ma
indipendente, si trova ti-corrotti, ma bisogna pro- sembra un’opzione scartata. Quanto alla IN POLE TODDE
in classifica circondata seguire. scrizione, la nostra colo dei due mandati, un data, “non sarà necessariamente un fine
dai giganti dell'editoria Difficile, nel governo linea è mantenere nodo centrale per molti settimana”. E AZZOLINA,
come Rizzoli, Mondadori, Draghi. State molto q u e i p r o v v e d i- eletti del Movimento. Lei L’IPOTESI
Feltrinelli, insieme stretti, non crede? menti. che opinione ha al NELL’ATTESA PERÒ Conte ragiona anche DELL’INGRESSO
a bestseller come
“L'inverno dei Leoni”
Noi avevamo faticato anche
nel primo governo Conte,
Rimarrete nel
go v e r n o D r a- Siamo nati riguardo?
Per me il ricambio in
sul nuovo organigramma. Ossia innanzi-
tutto su una segreteria. Secondo le indi- DI VITO CRIMI
di Stefania Auci, con la Lega, e nel Conte II ghi?
con l’idea
politica serve, anche screzioni, con molte donne. Si fanno i no-
“Cambiare l'acqua con il Pd. Siamo nati con l’i- Sì, dobbiamo lavo- come segnale verso i mi dell’ex ministra Lucia Azzolina e
ai fiori” di Valérie Perrin, dea di stare da soli, e ci siamo rare per far sì che cittadini. Ma come ha dell’attuale viceministra al Mise, Alessandra Todde. Ma an-
“L'inferno su Roma”
di Alberto Angela
dovuti adattare.
Con Draghi i partiti non
l’occasione delle ri-
sorse del Recovery
di stare detto Conte se ne di-
scuterà con gli attivi-
che la viceministra all’Economia Laura Castelli, dimaiana di
ferro, è una possibilità. Come è un’opzione anche l’attuale reg-
e “Yoga” di Emmanuel
Carrère. Inoltre, i libri
toccano palla, non cre-
de?
Plan venga sfrutta-
ta. E per difendere i
da soli, sti, e mi atterrò a
quanto verrà deciso.
gente, Vito Crimi. Nel post di sabato sull’accordo con Casa-
leggio, Conte lo ha ringraziato con un calore che è stato notato
di Di Battista e Travaglio Noi dovevamo entrare in nostri provvedi-
ci siamo dovuti Che tipo di segre- nel M5S. E anche se le fasi finali della trattativa con il manager

’’
si trovano anche in vetta questo governo, per monito- menti. teria si aspetta? sono state seguite dall’ex premier in persona, il fatto che il reg-
alle classifiche Amazon
e IBS che rappresentano
rare e imporre i nostri temi.
Così hanno deciso i nostri
Intanto l’as se
del Movimento adattare Con molte donne?
È un fatto
gente non si sia “mai risparmiato” potrebbe avere un peso nella
nuova squadra, dove ci saranno anche nomi non noti, per rap-
quasi il 50% del venduto. iscritti. Dopodiché ora con si è spostato che do per presentare tutte le anime dei grillini. Continua a far discutere,
Conte alla guida potremo far verso il centro- Fabiana Dadone scontato, nei gruppi parlamentari, l’annosa questione del finanziamen-
sentire più forte la nostra vo- sinistra. Che ne perché noi to: il nuovo sistema di restituzioni prevede una quota fissa (cir-
ce sulle nostre battaglie, pensa? Cinque Stel- ca 1.000 euro) da destinare al partito che – almeno nella fase
dentro e fuori il governo. Pri- Questo è un ragio- le siamo iniziale – verrà destinata anche al ripianamento dei debiti da
ma lui doveva dedicarsi mol- namento che vale sempre at- saldare con Casaleggio. Di fatto, chi è sempre stato in regola con
to ai dati degli iscritti e a vi- per le Amministra- tenti a dare il versamento dei 300 euro a Rousseau si troverà a pagare due
cende del genere. tive, dove per competere è piena rappresentanza a tut- volte. Resta aperto anche il tema degli espulsi, ovvero della pat-
Su temi come la transi- necessario allearsi. Ma noi ti. tuglia cacciata per non aver votato la fiducia al governo Draghi.
zione ecologica e la giu- siamo nati post-ideologici, e Lei entrerebbe? Un sostegno, quello all’esecutivo, che per il futuro leader M5S
stizia dovrà faticare pa- queste scelte vanno valutate Mi sento già gratificata dal non è in discussione, pur con dei paletti da ripiantare - di cui ha
recchio, a naso. territorio per territorio. ruolo di ministro, non ho de- discusso ieri una riunione da remoto con parlamentari e mi-
Siamo stati noi del Movi- Bisognerà allearsi anche sideri da realizzare. Se si po- nistri - , a cominciare dai temi del lavoro e dell’ambiente, che
mento a chiedere e ottenere in vista delle Politiche. nesse il tema valuterei. Ma ci sarebbero centrali per i giallorosa. Non a caso ieri il deputato di
un ministero apposito. Ma è (Sorride, ndr) Valuteremo sono tante donne meno co- Leu Stefano Fassina ha rilanciato l’idea dell’intergruppo par-
chiaro che su temi come la quando sarà necessario. nosciute di me che farebbero lamentare tra Pd, M5S e sinistra. Ci provarono (invano) a go-
giustizia, e penso in partico- Nell’attesa Conte ha rin- molto bene. verno appena insediato. Ora potrebbero ritentare.
lare alla riforma della pre- viato la decisione sul vin- @lucadecarolis LUCA DE CAROLIS E PAOLA ZANCA
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 POLITICA l 5

LA METAMORFOSI
t
Mafia, toghe e condannati:
Salvini si è berlusconizzato
GIUSTIZIA Il leader leghista parla come Dell’Utri sui pentiti e ora vuole
la separazione delle carriere dei magistrati: l’obiettivo di Gelli e “Silvio”

» Fabrizio d’Esposito Totò Cuffaro, l’ex presidente

A
LO SBERLEFFO guardarli bene, i
della Regione condannato
pure lui per mafia. L’ultimo
nuovi referendum caso è recente e lo ha rivelato il
anti-pm sono un Fatto il 30 maggio scorso: Be-
mostro a tre teste, nedetto Mineo, già capo di ga-
non due. Cioè: i capoccioni di binetto di Cuffaro e prove-
Matteo Salvini e Pannella niente da una storica famiglia
buonanima. E poi quello di democristiana, è stato nomi-
Silvio Berlusconi. Ché adesso nato nuovo segretario gene-

FORMIGONI che tra l’uomo del Papeete e il


Pregiudicato azzurro è di
nuovo esploso l’amore sotto
rale dello Sviluppo Eecono-
mico. A intestarsi Mineo è
stato il ministro Giancarlo

INDIGENTE forma di federazione o di che


cavolo sarà (l’incontro è pre-
visto domani, sempre che sia
Giorgetti, di fatto il numero
due della Lega nonché il fau-
tore di un consociativismo e-

E SENZA decisivo), il risorgente forza-


leghismo si fonda sull’antico
obiettivo di B. al momento
terno alla Gianni Letta.

PIEMME E MAFIA. Ma anche

PECCATO della fatidica discesa in cam-


po: l’impunità e quindi la lot-
ta feroce ai magistrati. Sognando B.
condannati. La normalizza-
zione berlusconiana di Salvi-
ni riguarda il crescente nume-
Ed è per questo che le affi- Il fondatore ro di condannati e inquisiti

, PER CHI si
fosse perso
l’ultima straziante
nità elettive della destra di go-
verno vanno in una direzione
non basata sulla forza dei nu-
di Forza Italia
Silvio Berlusconi
e il leader leghista
della Lega. Non è una novità,
senza contare che il suocero in
pectore del bevitore di mojito
puntata di Non è l’are- meri: la berlusconizzazione Matteo Salvini è Denis Verdini, già regista del
na, dobbiamo rendervi di Salvini e non viceversa, la FOTO ANSA renzusconismo e oggi agli ar-
partecipi della terribile salvinizzazione di Berlusconi. resti domiciliari per la banca-
storia di Roberto For- La maschera del Caimano, in
migoni, un povero ex fondo, è quella che aderisce
parlamentare e presi- meglio al volto cangiante del Federazione
dente di Regione pre- leader leghista, passato dal
so di mira da decine di comunismo padano al sovra- Domani
odiatori. Il motivo? Il nismo clericale nella sua lun-
Nostro si è sudato un ga parabola di professionista c’è l’incontro:
vitalizio da circa 5mila
euro lordi al mese. Gli
della politica. Da quelle parti,
a destra, non è una novità: ma la Lega è già
era stato tolto perché
condannato per corru-
prima o poi il Berlusconi che è
dentro ogni capo e capetto
normalizzata
zione, ma poi il Senato viene gaberianamente fuori.
gliel’ha restituito. E
per questo Formigoni I REFERENDUM, dunque. Salvi-
è costretto a giustifi- ni li ha presentati insieme agli rotta della sua banca toscana.
carsi, come ha fatto eredi pannelliani e il quesito E la recente sentenza milane-
l’altra sera con Peter più dirompente tra i sei illu- se di primo grado sui contabili
Gomez: “Quella con- strati ha un’evidente matrice della Lega, Alberto Di Rubba
danna è immeritata! gelliana. Dal Piano di Rina- e Andrea Manzoni, investe le
Non hanno mai trova- scita democratica della Log- radici del nuovo partito di
to una lira di tangenti”. gia P2: “Riforma dell’ordina- Salvini, che ha mollato giuri-
E guai a smentirlo con mento giudiziario per ristabi- dicamente la vecchia struttu-
le sentenze o ad argo- lire criteri di selezione per ra bossiana per il noto mistero
mentare che non do- merito delle promozioni dei dei 49 milioni spariti e truffati
vrebbe più prendere il magistrati, imporre limiti di allo Stato, secondo le varie in-
vitalizio: “L’autodichia età per le funzioni di accusa, chieste in corso.
ha stabilito che l’asse- separare le carriere requiren- Di Rubba e Manzoni sono
gno mi spetta. Se non te e giudicante, ridurre a giu- stati condannati, rispettiva-
vi piace, cambiate la dicante la funzione pretorile”. mente, a 5 anni a 4 anni e 4
legge e fatemi morire Adesso anche Salvini vuole mesi per il caso della fonda-
di fame!”. Formigoni separare le carriere dei magi- zione regionale Lombardia
ne ha per tutti. Giletti strati (oltre ad abolire la legge Film Commission e i due a-
dice che la decisione Severino sui politici condan- vrebbero preso soldi come “ri-
di 4 senatori non può nati) e questo era, appunto, compensa per rischiosi servi-
essere equiparata alla un pallino del Venerabile Li- zi”. Salvini ha incassato la sen-
Cassazione? “Vada a cio Gelli poi ripreso Bettino tenza facendo finta di nulla e
studiare!”. Pietro Craxi e lo stesso Berlusconi. approfittando della rinnovata
Grasso paventa che il Tutto torna. Andiamo a- gazzarra trasversale su garan-
vitalizio venga reso vanti. tismo e gogne mediatiche. Il
anche ai condannati Dopo la controversa libera- clima ideale, peraltro, per col-
per mafia? “Dice fre- zione di Giovanni Brusca, in tivare silenzi inciucisti e cro-
gnacce”. E pensare base alle norme volute da Gio- ciate contro la magistratura.
che Formigoni era così vanni Falcone sui collabora- Enrico Letta, per esempio, ha
un pezzo di pane: “Ho tori di giustizia, il condottiero smentito chiamarsi di “Sal-
preso molti provvedi- del Carroccio in crisi di con- vetta” per i punti di contatto
menti in favore delle sensi ha detto che “è ora di tra la riforma della giustizia
famiglie povere”, ora cambiare la legge sui pentiti”. che vuole il Pd e le rivendica-
invece “mi hanno por- Oggettivamente un chiaro se- zioni leghiste. Oggi a dividerli
tato via tutto”. O tem- gnale a certi ambienti. Basta è il referendum, ma domani
pora o mores: non ba- ricordare quello che andava chissà. Il draghismo è un fe-
sta neanche più farsi dicendo Marcello Dell’Utri, nomeno indecifrabile e quello
corrompere per pas- l’ambasciatore azzurro presso che succederà nel febbraio del
sare la vecchiaia santa le cosche: “Io ho un evidente prossimo anno, per la succes-
in pace. conflitto d’interesse, ma si do- sione a Mattarella, non è pre-
FQ vrebbe modificare la legge sui vedibile. Nel frattempo Silvio
p e nt i t i” (novembre 2009). Berlusconi e Matteo Salvini si
Del resto la Lega in Sicilia sta tornano ad amare ed è il se-
attingendo all’esperienza gat- condo ad assomigliare sem-
topardesca dell’universo di pre più al primo.
6 l CRONACA IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

ASTRAZENECA • Vaccini e trombosi cerebrali

CONSIGLIATO PER OVER 6


Open Days Due donne gravi medici vaccinatori non hanno
ricevuto indicazioni di spiegare

in Liguria e in Toscana, correttamente ai giovani vacci-


nandi il possibile rischio”. I 24
medici chiedono di “aspettare
duro attacco di 24 medici: ancora poco tempo e i giovani
potrebbero avere accesso ad al-
“Il governo blocchi i prossimi tri vaccini. Il governo centrale
dovrebbe però bloccare i pros-

appuntamenti che rischiano


simi Open day che rischiano di
attirare altri giovani”. Un tavolo
tecnico regionale doveva ela-
di attirare altri ragazzi” borare linee guida sul rischio
trombi, ma il documento non è
mai stato definito.
La lettera è stata inviata ai
gruppi di opposizione liguri, si
preparano interrogazioni al
presidente Giovanni Toti. Ini-
ziative simili, anche per i ra-
gazzi che attendono la maturi-
tà, sono state avviate in altre
Regioni. All’ufficio del com-
missario straordinario, gene-
rale Francesco Paolo Figliuo-
lo, spiegano che le decisioni

N
spettano all’Aifa e al ministero
della Salute, dove per il mo-
» Marco Grasso mento non cambia nulla sugli
e Alessandro Mantovani Open Day.
A Genova il procuratore ag-
on sono ba- giunto Francesco Pinto e il pm
stati due in- “Siamo contrari agli Open Stefano Puppo hanno aperto
terventi chi- Days AstraZeneca perché la un fascicolo, al momento senza
rurgici, uno somministrazione di questo ipotesi di reato, sul caso della
per rimuovere il trombo cere- vaccino ai soggetti minori di 40 diciottenne. Aveva fatto la pri-
brale e l’altro per ridurre la anni, in particolare di sesso ma dose il 25 maggio. Il 3 giu-
pressione cranica provocata femminile, potrebbe compor- gno è andata al Pronto soccorso
dall’emorragia. La diciottenne tare più rischi che benefici”, del San Martino: ha detto di a-
ricoverata al San Martino di scrivono in una lettera durissi- vere mal di testa, la Tac era ne-
Genova, colpita da trombosi ma 24 medici vaccinatori vo- gativa e l’hanno rimandata a
del seno cavernoso dopo la pri- lontari di Genova. Tra loro An- casa. Il 5 giugno è tornata con
ma dose di AstraZeneca, ieri na Rubartelli che insegna E- un’emiparesi. I magistrati va-
mattina era in condizioni “sta- matologia al San Raffaele di luteranno anche questo. A Luc-
bili nella loro gravità”. È in ria- Milano, l’endocrinologo Mar- ca c’è un esposto dei familiari
nimazione, prognosi riservata. cello Bagnasco dell’Università della 42enne.
Aveva assunto un farmaco di Genova, Paola Minale ex di-
ormonale che non si esclude rettrice di Allergologia del San I PM APRONO UN FASCICOLO
possa aver contribuito alla rea- Martino, Enrico Haupt già di- IN UK I CASI AUMENTANO
zione avversa, la quale, però, rettore della medicina generale La trombosi cerebrale, asso-
somiglia a quelle verificatesi in all’ospedale di Lavagna (Geno- ciata o meno al calo delle pia-
centinaia di persone in Europa, va). Si muove anche Alessan- strine che si osserva in 18 dei 34
34 in Italia al 26 aprile scorso dro Bonsignore, presidente casi italiani al 26 aprile, va pre-
secondo il Quarto rapporto sui dell’Ordine dei medici di Ge- sa in tempo. Una nota condivi-
vaccini anti-Covid 19. Oggi o nova: “Senza una voce scienti- sa da Aifa con le agenzie euro-
domani uscirà il Quinto con i fica unica, la vaccinazione con pee invita a “consultare imme-
dati al 26 maggio. Un’a ltra AstraZeneca è diventata una diatamente un medico” all’in-
donna, lucchese, 42 anni, è in scelta politica che rischia di sorgere di una serie di sintomi,
rianimazione all’ospedale Ci- creare panico”. tra cui “cefalea severa e persi-
sanello di Pisa dopo un ictus: Il vaccino anglo-svedese a stente”. Alla ragazza ligure non
vaccinata con AstraZeneca il vettore virale, spiegano i 24 è bastato, vedremo perché.
26 maggio. Anche lei operata medici genovesi, “ha un punto I casi di “trombosi venose in
due volte. Come la diciottenne, debole, assente nei vaccini a R- sedi atipiche” con “trombocito-
era “volontaria” all’Open Day. na: può causare una trombosi penia” sono rarissimi. “Però in
venosa associata a diminuzio- una vaccinazione di massa –
LA PROTESTA: MANCANO ne delle piastrine, che si pre- scrivono i 24 medici genovesi –
INDICAZIONI SUI RISCHI senta a distanza di 5-15 giorni e può causare un numero signi-
Come è noto, dopo le prime può avere esito fatale. Questa ficativo di morti, anche in sog-
trombosi, a marzo, l’Agenzia complicanza è stata descritta in getti che, per sesso ed età, han-
del farmaco Aifa e il ministero soggetti dai 20 ai 55 anni, ma le no un rischio praticamente
della Salute hanno raccoman- persone di gran lunga più col- nullo di morire per Covid”. Pe-
dato AstraZeneca agli over 60, pite sono le giovani donne”. Per raltro, “se nei primi studi la fre-
benché sia autorizzato dall’A- questo, “disapproviamo con quenza era stimata 1:100.000,
genzia europea Ema dai 18 an- forza il tipo di campagna intra- l’analisi dei dati forntiti dall’A-
ni in su. Hanno fatto scelte si- presa dagli organi governativi genzia del Farmaco e dal Servi-
mili Francia e Germania men- delle Regioni, perché non met- zio sanitario inglesi suggerisce
tre Austria, Danimarca e altri te correttamente in guardia i una maggiore incidenza”. L’ul-
Paesi hanno eliminato il vacci- giovani dai rischi, per bassi che timo report britannico dice
no anglo-svedese e gli Usa non siano, e approfitta del loro leci- 309 su 23,9 milioni di prime
l’hanno mai autorizzato. Le to desiderio di riprendere una dosi, quasi 1,3 su 100 mila. Da
fiale di AstraZeneca rima- vita ‘normale’, e avere un pass noi i 34 al 26 aprile equivaleva-
Corsa ai vaccini nevano inutilizzate e così, che permetta loro di muoversi no a 0,45, “dato che potrebbe
per tutte le età dal Lazio all’Alto Adige e al- per lavoro o per studio, o di an- risentire della minor rappre-
Una giovane la Liguria, si sono organiz- dare in vacanza (...) forse per u- sentatività del campione italia-
studentessa zati Open Day per smaltirle, tilizzare le dosi di AZ conserva- no”, come osservava il Gruppo
vaccinata anche su giovanissimi, pur- te nei frigoriferi perché rifiuta- di lavoro Emostasi e Trombosi
in un hub a Roma ché “su base volontaria”. Chi te dagli ultrasessantenni, che coordinato da Valerio De Stefa-
FOTO LAPRESSE preferisce aspe tta Pfi- correrebbero rischi trascurabi- no, professore di Ematologia al
zer/Biontech o Moderna. li. Siamo sconcertati perché i Gemelli di Roma.
‘‘
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 CRONACA l 7

Sui minori di 40 anni, in particolare di sesso femminile, potrebbe comportare più rischi che benefici
Lettera di 24 vaccinatori volontari di Genova su Vaxzevria • 7 giugno 2021

0, DATO AI GIOVANI. PERCHÉ?


Brevetti, l’Ue propone
ciò che già c’è e non va
» Stefano Valentino

L
a proposta Ue per agevo-
lare le licenze obbligato-
rie per i vaccini Covid-19,
che sarà discussa oggi e
domani al WTO, è retorica poli-
tica che non risolve le carenze di
approvvigionamento nel Sud del
mondo. Questa almeno è l’opi-
nione di numerosi esperti di di-
ritto e commercio internaziona-
le: ” La mossa della Commissione
europea non è altro che una tat-
tica diversiva per bloccare i nego-
ziati sulla richiesta di Sudafrica e
India volta a sospendere i brevet-
ti sulle tecnologie sanitarie per
combattere il virus ”, accusa
Brook K. Baker, Professore al
Northeastern di Boston. U.
School of Law and Health GAP
(Global Access Project) Senior
Policy Analyst.
L’Ue, insieme a Regno Unito e da terzi possono definire cosa co- utilizzati nei vaccini (in partico-
Svizzera, si oppone a una deroga stituisca un’emergenza (e il Co- lare quelli basati sull’avanzata
generalizzata alle regole del Trat- vid-19 certamente lo è), non de- tecnologia mRNA) e delle forni-
tato che tutelano la proprietà in- vono tentare di negoziare accordi ture limitate, potrebbe essere ne-
tellettuale (TRIPs). L’iniziativa, volontari con i titolari dei brevet- cessario richiedere innumerevoli
prevista dall’art. 9 dell’Accordo ti prima di ricorrere alle licenze licenze in diversi Paesi solo per
di Marrakesh che nel 1994 ha i- obbligatorie in caso di emergen- accumulare i pezzi necessari per
stituito il WTO, sta guadagnato ze sanitarie e devono in ogni caso fabbricare le dosi vaccino desti-
terreno grazie al supporto recen- pagare royalties adeguate. nate ai paesi bisognosi.
temente annunciato da Stati U- Insomma, l’Ue si limita a sug-
niti e Cina. E ora l’esecutivo di gerire chiarimenti interpretativi INFINE, a differenza dell’esenzio-
Bruxelles, insieme ai 27 Stati che, peraltro, potrebbero risulta- ne generale respinta dall’Ue, le li-
membri che con esso concorda- re controproducenti: “Vi è il ri- cenze obbligatorie non compor-
no la posizioni comuni da pre- schio che durante le trattative le tano il rilascio di informazioni ri-
sentare in sede WTO, cerca di flessibilità previste attualmente servate, segreti commerciali, da-
correre ai ripari. dal TRIPs possano essere ulte- ti normativi e materiali biologici.
riormente ridotte perché, di fat- Questi elementi sono fondamen-
IL TESTO di compromesso, reso to, l’Ue propone agli altri membri tali affinché i produttori terzi ab-
noto venerdì scorso, ha scavalca- del WTO di discutere questioni biano accesso al know-how ne-
to lo stesso Parlamento europeo, precedentemente concordate, il cessario per avviare le loro attivi-
che voterà alla Plenaria di mer- che rischia di riaprirle”, dichiara tà produttive. Senza contare che
coledì sul controverso tema dei Ellen ‘t Hoen, Direttrice del cen- ciascuna notifica di export deve
brevetti, pur avendo in tema tro studi Medicines Law & Policy. specificare le quantità esatte,
commerciale solo un ruolo con- Altra raccomandazione ridon- pertanto sarebbero necessarie
sultivo. Sfuma così l’appello degli dante nel documento della Com- ulteriori notifiche per ogni con-
eurodeputati – in particolare missione è che, nelle circostanze segna. Inoltre, i Paesi importato-
quello di Tiziana Beghin, capo di una pandemia, un produttore ri dovrebbero coordinarsi per ga-
delegazione del Movimento 5 terzo possa elencare in un’unica rantire una domanda sufficiente
Stelle –che chiedevano alla Com- notifica al WTO tutti i Paesi dove per incentivare un produttore
missione di tenere conto del pa- intende esportare le dosi da pro- terzo ad avviare la pratica per ot-
rere dell’Europarlamento nella durre tramite licenze obbligato- tenere il rilascio delle diverse li-
sua posizione ufficiale. rie. “Non c’è nulla nella formula- cenze necessarie.
“Tutto ciò che offre il piano Ue zione dell’articolo 31 bis del “L’Ue pretende che questi
è già chiaramente autorizzato TRIPs (che regolamenta le licen- problemi di notifica e coopera-
ze obbligatorie zione non esistano e che le fles-
per l’esportazio- sibilità TRIPs esistenti siano

WTO Big Pharma non vuole sospensioni ne) che impedi-


sca notifiche per
sufficienti, quando invece non lo
sono”, puntualizza Brook. Oltre

della proprietà intellettuale, l’Europa si


conto di più a non presentare elementi di no-
Paesi importa- vità, la semplificazione proposta
tori ”, commenta dall’Ue risulta insufficiente a far

allinea con la via della licenza obbligatoria


Brook. fronte in tempi rapidi a una sfida
Inoltre, le mi- globale come l’attuale pande-
sure indicate mia, perché il ricorso alle licenze
dall ’Ue non sa- obbligatorie implica ritardi e
rebbero auto- complesse procedure ammini-
maticamente strative che dipendono da cia-
dall’Accordo TRIPs e dall’annes- attuabili. A oggi, molti Paesi non scuna legislazione nazionale”,
sa Dichiarazione di Doha”, spie- hanno recepito le norme dell’ar- conclude Sara Albiani, consu-
ga Brook. Già secondo le dispo- ticolo 31 bis e dovrebbero farlo o- lente internazionale sulla salute
sizioni vigenti, i Paesi che hanno ra. C’è di peggio. A causa del nu- della Ong Oxfam.
bisogno di importare medicinali mero di componenti brevettati © RIPRODUZIONE RISERVATA
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 CRONACA l 9

IL PROCESSO • I pg: “Sentenza di primo grado va confermata”


» Saul Caia
e Giuseppe Lo Bianco
12 ANNI A MORI,

U
fficiali dei carabinieri e 8 A SUBRANNI
politici del calibro di E 28 A BAGARELLA
Marcello Dell ’Ut r i IN PRIMO GRADO sono
“hanno intavolato una stati condannati con
illecita interlocuzione con espo- l’accusa di violenza o
nenti di vertice di Cosa Nostra minaccia a corpo politico,
per interrompere la strategia amministrativo o
stragista, e questa è una verità giudiziario dello Stato,
inconfessabile che è dentro lo il boss Leoluca Bagarella
Stato e che tuttavia non scrimi- (28 anni); Marcello
na esecutori e mandanti istitu- Dell’Utri, il boss Nino Cinà,
zionali perché come ha detto il gli ufficiali dell’Arma
presidente della Repubblica, o Mario Mori e Antonio
si sta contro la mafia o si è com- Subranni (tutti a 12 anni);
plici”. Pronunciate dal procura- Giuseppe Del Donno
tore generale Sergio Barbiera a 8 anni. L’ex ministro
nell’aula bunker di Pagliarelli, le Mannino è stato assolto
parole del capo dello Stato Ser- nei tre gradi di giudizio
gio Mattarella arrivano a sigillo
di tre udienze di requisitoria
concluse dalla richiesta alla
Corte di assise di appello di con-
fermare le pesanti condanne di
primo grado nell’ambito del
processo sulla trattativa Sta-
to-mafia: 28 anni per il boss
Leoluca Bagarella, cognato di
Totò Riina, 12 anni per l’ex sena-
tore Marcello Dell’Utri (fon- Da sinistra: Marcello
datore di Forza Italia con Silvio Dell’Utri, Leoluca
Berlusconi), e Nino Cinà, me- Bagarella, Mario Mori.
dico dei padrini Riina e Bernar- Sopra, Giuseppe
do Provenzano. E per Mario De Donno FOTO ANSA
Mori e Antonio Subranni (12

“Ci fu trattativa Stato-mafia


anni), eGiuseppe De Donno(8
anni), gli ufficiali dei carabinieri
che rivolgendosi a Vito Cianci-
mino nel giugno del ’92 avviaro-
no la trattativa dagli esiti, per i

Condannare Dell’Utri & C.”


due pg, Barbiera e Giuseppe Fi-
ci, devastanti: “Le stesse menti
raffinatissime che avevano so-
stenuto la coabitazione tra il po-
tere criminale e le istituzioni,
avviando la trattativa, consen-
tono a Riina di dire che lo Stato
si è fatto sotto – ha detto Fici –

Requisitoria “Marcello curò i rapporti tra Cosa Nostra morte di Impastato, come un
“impegno d’onore che deve ri-
viene considerata “poco neces-
saria” anche dall’accusa in ap-
“doppia refertazione” del noto
rapporto del Ros, consegnato il
e politica. B., convocato come testimone assistito, scattare la serietà e professiona- pello, i due pg sottolineano un 20 febbraio 1992 a Falcone, an-
lità portando chiarezza”. “Serie- comportamento “inspiegabile” cora in Procura a Palermo e in
non ha risposto. Ci si aspettava un contributo diverso” tà e professionalità – ha aggiun- dei giudici del processo Manni- procinto di trasferirsi a Roma,
to Fici – che era andata a farsi no, che quella vicenda conside- in via Arenula.
benedire nei giorni in cui avreb- rarono, al contrario, determi-
be dovuto essere espressa al nante ai fini della doppia deci- QUELL’ORDINANZA “non era agli
ma questo induce ulteriore vio- stato fosse rimasto ucciso du- ma”, il pg ricorda la nota redatta massimo livello”. sione assolutoria dell’ex mini- atti”, eppure, ha detto Fici, “il
lenza. Poi una volta arrestati rante un atto terroristico da lui dall’ex colonnello Andrea Ca- E se la vicenda “mafia e ap- stro: al centro un’ordinanza del giudice di primo grado si è pro-
Riina e i fratelli Graviano (le stesso compiuto. “Giusto per re- stellani che nel 1984 aveva chie- palti” ritenuta “poco significati- gip di Caltanissetta che avrebbe nunciato anche sulla base di
stesse menti raffinatissime, n- stituire l’onore che merita l’Ar- sto di “riaprire le indagini” sulla va” dai giudici di primo grado dovuto confutare la teoria della quell’atto”. E la Corte d’appello
dr) garantiscono una latitanza “paradossalmente ha ritenuto
protetta per lo ‘zio’, Bernardo quell’ordinanza a tal punto rile-
Provenzano. Nel frattempo vante che ha interrotto la requi-

Brusca Ieri in video


nasce Forza Italia”. Il cui fon- sitoria del pg, peraltro senza al-
datore, Dell’Utri, per i due pg cun intervento della difesa di
ha un “ruolo decisivo”: “In que- Mannino che non aveva inte-
sta situazione di convivenza resse a enfatizzare la discussio-

da un luogo segreto
gattopardesca – ha aggiunto ne, formulando un invito alle
Fici – Dell’Utri che ha curato la parti a produrre l’ordinanza, so-
tessitura dei rapporti tra Cosa stenendo che l’atto in questione
Nostra e ’ndrangheta con il po- ‘inspiegabilmente’ non era agli
tere politico. E lo stesso Berlu- atti. Ma non ha ritenuto inspie-

G
sconi chiamato a testimoniare gabile che il giudice di primo
sull ’argomento quando era iovanni Brusca, lo scanna- pure dopo un inizio travagliato, grado si sia espresso su un atto
premier, si è avvalso della fa- cristiani o u verru (il por- ha intrapreso sempre più deci- che non era in atti”. Alla fine la
coltà di non rispondere. Un suo co), il boss stragista poi di- samente la via della collabora- Corte ha invitato le parti a pro-
diritto, ma di certo ci si aspet- ventato collaboratore di giusti- zione con la giustizia”. Inoltre, durre il documento, “e se il pg
tava un contributo diverso su zia, da alcuni giorni è un uomo “ha fornito un importantissimo non aveva potuto adempiere al-
questo argomento”. libero, ma ieri ha voluto lo stes- contributo, svelando, già la richiesta, – ha aggiunto Fici –
so seguito l’udienza del pro- nell’agosto 1996 la minaccia fortunatamente era a disposi-
PER SPIEGARE ai giudici quella cesso Trattativa Stato Mafia. mafiosa e fornendo elementi zione della difesa dell’on. Man-
“convivenza gattopardesca” Fi- Da “una località segreta” si è decisivi per la più complessa ri- nino. Da tale ordinanza si ha
ci parte dalle indagini sull’omi- collegato in video conferenza costruzione dei fatti e per l’in- palmare contezza della doppia
cidio Impastato e dai rapporti con l’aula bunker Pagliarelli, per dividuazione di alcuni degli au- refertazione”. E ha concluso: “In
dell’ex generale Subranni con seguire la requisitoria dei ma- tori”, “primi fra tutti Salvatore questa vicenda più che le testi-
“gli esattori mafiosi Ignazio e gistrati della corte d’appello di Riina, Bernardo Provenzano e monianze contano i documenti.
Nino Salvo”, “Vito Ciancimino”, Palermo Giuseppe Fici e Sergio Leoluca Bagarella”. Nella relazione depositata da
“Calogero Mannino” e dal rap- Barbiera. Anche il boss di San Il boia del piccolo Giuseppe alcuni pm di Palermo alla com-
porto “intenso con il presidente Giuseppe Jato era tra gli impu- Di Matteo, è stato il primo a missione antimafia del 1998
del Consiglio Giulio Andreotti”. tati, prima che la prescrizione parlare della Trattativa tra pez- (che riproduce una prima rela-
È stato il pentito Franco Di Car- facesse cadere l’accusa di vio- zi dello Stato e la mafia: “Totò zione del ’92 inviata al Csm) e-
lo a dire che “Subranni era stato lenza o minaccia al corpo poli- Riina mi disse che aveva fatto merge chiaramente che nella
interessato a svolgere in una tico, amministrativo o giudizia- un papello di richieste dirette a prima informativa del Ros era-
certa maniera le indagini sulla rio dello Stato. Nelle oltre 5 mila una persona che non so indica- no stati omessi i nomi dei poli-
morte di Peppino Impastato su pagine della sentenza di primo re e che si attendevano rispo- tici, Rino Nicolosi, dell’allora
sollecitazione dei cugini Salvo”. grado, i giudici scrivono che ste. Si tratta della vicenda dei ministro Calogero Mannino e
Indagini, ha ricordato il pg, ar- Brusca si era “dissociato dai contatti con lo Stato”. Salvo Lima che poi sono apparsi
chiviate con l’ipotesi che Impa- correi mafiosi sin dal 1996, e sia SA. CA. E GLB solo un anno e mezzo dopo”.
10 l PIAZZA GRANDE IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

Inviate le vostre lettere (max 1.200 battute) a: il Fatto Quotidiano


00184 Roma, via di Sant'Erasmo n° 2 - lettere@ilfattoquotidiano.it

L’acquisizione di Aspi
NONC’ÈDICHE è un furto a noi cittadini LODICOALFATTO
Ho letto l’articolo di Giorgio Ra-
DANIELE LUTTAZZI gazzi sul Fatto di ieri. Di fronte ad
articoli come questo rimango let-
teralmente esterrefatto. Siamo in
Rsd “Troppi vincoli sulle riaperture:
presenza di veri e propri furti a
danno dei cittadini, eppure nes-
suno fiata. Possibile che non si
mio figlio disabile soffre l’isolamento”
IL BRAVO SCENEGGIATORE,
possa procedere contro gli esten-
sori delle convenzioni, per esem- CARA REDAZIONE, continua il periodo di segre-
pio quella che concede la ma- gazione, di fatto, delle persone autistiche ospiti di
xi-multa in caso di rescissione an- Residenze sanitarie per disabili (Rsd). Dietro la co-

IL MEDICO E IL LAVORO ticipata, che i politici responsabi-


li, e non solo loro, non debbano
mai essere richiamati alle loro re-
siddetta discrezionalità delle Direzioni sanitarie
vengono tollerati e coperti, dalle Istituzioni, proto-
colli come quelli emanati da una comunità di Torino

TRASFORMATO IN HOBBY sponsabilità?


GIUSEPPE NOERA
ROMANO LENZI
di cui è ospite mio figlio, autistico adulto di qua-
rant’anni. Tale protocollo, al punto “Rientri al domi-
cilio” degli ospiti, prevede fra l’altro: “Al rientro l’in-
fermiere esegue tampone antigenico rapido al pa-
Sul caso di “Bella Ciao” ziente: in caso di esito negativo del tampone, la per-

N
egli anni 60, un celebre sceneggiatore di sona può essere ammessa in struttura rispettando
commedie all’italiana aveva appena com- vorrei solo dire due cose nei successivi 3 giorni alcuni accorgimenti di ‘di- Prigionieri Disabili nelle Residenze sanitarie
pletato il suo check-up annuale quando il Perdonatemi, non voglio rubare stanziamento’. A partire dal quarto giorno l’ospite
medico della clinica convenzionata gli con- tempo a nessuno. Sono nato il 25 verrà reinserito pienamente nelle attività previo disumano in tempi in cui a tutti, all’esterno, è per-
fessò, civettuolo: “Sa che scrivo anch’io? È un mio hob- maggio 1934, a Manoppello tampone rapido negativo”. Detto che anche al mo- messa e garantita ogni cosa. Occorre dire basta a
by”. “Ah sì? Articoli scientifici?” domandò l’altro, riab- (PE). Mio fratello Raffaele, classe mento del rientro a domicilio mio figlio è stato sot- provvedimenti così altamente coercitivi. In tempi di
bottonandosi la camicia. “No, romanzi umoristici. Ne 1926, ha fatto la Resistenza nella toposto a tampone rapido, aggiungo che l’uso indi- ritorno alla “normalità” è assurdo che a chi, eviden-
ho appena finito uno su un paziente con un’ulcera duo- gloriosa Brigata Partigiana scriminato di questi mezzi altamente invasivi per i temente, non è ritenuto “normale” siano letteral-
denale che scivola in bagno e si rompe un femore. Non Maiella, negli anni 1944 e 1945, soggetti autistici, quali sicuramente sono i tamponi mente negati i diritti primari. Occorre emanare im-
sa le risate!” “Eh, immagino”. “Mi piacerebbe farglielo con tanto di attestato. All’epoca antigenici (basterebbero i test sierologici, se non i mediatamente provvedimenti rispettosi della di-
leggere. Potremmo ricavarne un film”. “Da dove verrà avevo 10-11 anni e ricordo con e- tamponi salivari…), avviene nonostante gli ospiti gnità di chi, ben prima che essere semplicistica-
questo bisogno compulsivo dei medici di pasticciare strema lucidità che, quando veni- siano stati vaccinati e abbiano in precedenza con- mente etichettato come autistico, è innanzitutto u-
con l’arte?” pensava lo sceneggiatore nel taxi di ritor- va a casa, cantava la canzone del tratto il Covid. Siamo in presenza di aperture di fac- na Persona che merita lo stesso rispetto che si deve
no. “Perché così tanti medici dipingono, scrivono o partigiano: Bella Ciao. Cantavo ciata, che nelle intenzioni del “Team Covid” dovreb- a chiunque altro essere umano. A pochi giorni dal 2
suonano l’oboe nel tempo libero, come se quei campi questa canzone in quarta ele- bero durare addirittura fino al 30 Luglio: mio mal- Giugno mi sia consentito dire che trovo intollerabile
non abbondassero di professionisti?”. Il tassista star- mentare, il primo anno di scuola grado, dopo l’ultimo weekend in cui mio figlio è stato e odioso discriminare tra i cittadini della Repubblica:
nutì: “Mi scusi. Sono due giorni che ho il naso otturato” dopo l’invasione tedesca. Ho vo- a casa, sono stato costretto – la settimana dopo – a da una parte, i cosiddetti “normali”, quelli di serie A;
“È un raffreddore. Beva molta acqua, prenda due a- luto raccontare questo episodio non farlo tornare tra i suoi affetti (come avrei voluto dall’altra, i “non normali”, i disabili, i più sfortunati e
spirine, e mi richiami domattina”, disse lo sceneggia- di testimonianza vissuta perché e soprattutto “come lui avrebbe desiderato”) per- indifesi, relegati al ruolo di cittadini di serie B, a cui
tore, in vena di burle. Ma il tassista, avendolo caricato ancora non accetto che nel Can- ché ciò avrebbe comportato nell’arco di 14 giorni la nulla è dovuto.
davanti a una clinica, equivocò, e non gli fece pagare la zoniere di Pasolini, o in riviste co- bellezza di 6 tamponi e 6 giorni di cosiddetto distan- GIANFRANCO VITALE
corsa: “Grazie, dottore”. E qui lo sceneggiatore capì me Folklore, non sia comparsa la ziamento. Un trattamento che considero tanto più PADRE DI GABRIELE, UOMO AUTISTICO DI 40 ANNI)
che il caso gli aveva appena regalato la risposta per- canzone Bella Ciao. Perdonate-
fetta ai medici che pasticciano con l’arte: la pratica me- mi, ma in quell’epoca molte cose
dica come hobby. Non era del tutto impreparato, del venivano volutamente ignorate o
resto. In tv aveva visto Alberto Lupo interpretare un fatte scomparire da ex gerarchi
medico, e a Carosello réclame di sciroppi che mostra- fascisti travestiti da democristia-
vano, stilizzati, lo stomaco e le cavità nasali. Dal den- ni. Vi prego di far luce su questo peri una rimodulazione delle ali- za che l’ex presidente Conte faccia responsabilità civile dei giudici,
tista aveva letto articoli di Selezione che condensavano argomento, perché ancora oggi quote Irpef, riducendo quelle sui in tempo per metterci in salvo. la riforma del Csm, con l’obiettivo
articoli di riviste scientifiche. E i suoi check-upannuali stanno infangando quel passag- redditi medio-bassi, ferma re- ROBERTO MASCHERINI di ridurre l’autonomia dei magi-
cos’erano stati, se non corsi serali su come si visita un gio storico. Sarei orgoglioso al so- stando la progressività. Altri- strati ed allentare il controllo sul-
paziente? Affittò dunque un piccolo studio dove rice- lo pensiero che Bella Ciao possa menti i cittadini non potranno “Repubblic a”, pubblicità la politica. Oggi il governo Draghi
vere i suoi malati. Dapprima si concentrò sulla sala diventare il secondo Inno nazio- che pensare di essere costante- si appresta a depotenziare l’ac-
d’aspetto: trovare settimanali vecchi di almeno 20 an- nale dopo quello di Mameli. Un mente presi in giro dai loro gover- al mondo conservatore certamento dei reati economici
ni da mettere sul tavolinetto non fu facile, ma ci riuscì, abbraccio a tutti voi del Fatto. nanti. Condivido pienamente la lettera finanziari e le proposte del mini-
e fu particolarmente orgoglioso di collocare in bella vi- SANTINO D’ASTOLFO LORIS PARPINEL-PRATA di domenica scritta sul Fatto da stro Cartabia somigliano strana-
sta una Domenica del Corriere con copertina di Bel- Biagio Passalacqua. Anche io, mente a quelle di Gelli. Con un
trame sull’avanzata in suolo etiopico. Attrezzata la sa- Nemmeno la tassa al 15% Centrosinistra o 5 Stelle, che negli anni 60 leggevo Paese piccolo particolare, per me gra-
la d’aspetto, il primo paziente non si fece attendere. E- Sera, ho atteso Repubblica di Eu- vissimo, la signora Cartabia è un
ra l’inquilino della porta accanto, il ragionier Piccioni: può toccare i big del Web qualcuno batta un colpo genio Scalfari e l’ho letta per anni. ex presidente della Corte costitu-
si era tagliato mentre sbucciava le carote e voleva un Ci è voluto un summit interna- Cosa c’è dietro il comportamento Purtroppo il palese cambiamen- zionale. Che ne pensano i 5 Stelle,
cerotto. Lo sceneggiatore lo fece accomodare e, scu- zionale per prospettare una tas- di Letta e Salvini? Il caso Lotti, to che da giornale libero e indi- se sono ancora in grado di pen-
sandosi, si ritirò nello studio, a completare con calma sazione del 15 per cento sui pro- accusato di corruzione riguardo pendente ne ha fatto uno stru- sare?
un cruciverba. Poi tornò dal Piccioni. “Mi scusi se l’ho fitti dei potentati economici in- all’inchiesta Open; il caso Duri- mento di pubblicità del mondo ANTONELLA JACOBONI
fatta aspettare. Un’emergenza”. Quindi gli osservò il ternazionali, che sino ad oggi se la gon, il quale ha dichiarato che conservatore, ha negato tutta la
tagliuzzo sulla falange: aggrottò le sopracciglia, annuì sono cavata con aliquote del tutto “quello della finanza l’abbiamo spinta innovativa e progressista I NOSTRI ERRORI
pensoso, disse “Mmmm”. Gli chiese se c’erano asmatici irrisorie. Ma anche questa ipotesi scelto noi” per l’indagine dei 49 che Scalfari le aveva dato. Repub- Sul Fatto di sabato, nell’articolo
in famiglia, e se avesse mai sofferto di emorroidi. Poi, appare del tutto inadeguata, se milioni della Lega. Nessuno at- blica è un giornale di 50 pagine “Maresca, Brunetta, Toti: Rep vi-
incerottato il dito, dimise il ragioniere con la sicumera pensiamo che in Italia su un red- tacca nessuno. Questi sono i pre- piene di pubblicità palese e occul- ra a destra” per errore ho scritto
del cerusico di lungo corso: “Torni domani. Gli dare- dito di quindicimila euro si appli- supposti per la riforma della Giu- ta che dimostra proprio chi e per- che l’onorevole Elio Vito è “un fie-
mo un’altra occhiata”. Il tempo lo affinò. Scriveva le ri- ca un’imposta del 23 per cento, stizia? Vedere la politica di un ché lo sovvenziona! ro oppositore del ddl Zan”. Come
cette con la mano sinistra, in modo che fossero illeg- per passare anche al 38 per cento Paese lavorare così è lacerante. Se evidente dalle numerose dichia-
gibili come quelle di un primario: toccava al farmaci- sui redditi superiori ai ventisette. c’è qualcuno del centrosinistra, o Licio Gelli o il convitato razioni pubbliche del deputato, il
sta indovinare lo specifico, e i pazienti miglioravano. I Pertanto è evidente che in tal mo- dei 5 Stelle, batta un colpo. Noi mio è stato un lapsus: Vito è fiero
casi dubbi li imputava a un virus, lasciando la chirur- do non si vanno a toccare le ren- cittadini ci sentiamo svuotati da di pietra del Pnrr sostenitore del ddl Zan. Dell’er-
gia maggiore ai tecnici, dato che non c’erano manuali dite di posizione dei colossi del questo cincischiare. La destra ci Il Venerabile di Arezzo auspicava rore mi scuso con l’interessato e
per il chirurgo cerebrale autodidatta. Peccato: avreb- Web, e altrettanto chiara appare sta asfaltando, il Paese sta andan- nel Piano di rinascita democrati- con i lettori.
be eseguito gli interventi a occhi socchiusi, tutto rac- la necessità che il nostro Paese o- do alla deriva. Rimane la speran- ca la separazione delle carriere, la L. GIAR.
colto in se stesso, come se celebrasse un rito. La cosa
più soddisfacente del suo hobby era quando in aereo la
hostess domandava “C’è un medico a bordo?”; lui re-
stava seduto in modo anonimo, ma con un sorrisetto Cinzia Monteverdi Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130;
(Presidente e amministratore delegato) Litosud, 20060 Milano, Pessano con Bornago, via Aldo Moro n° 4;
compiaciuto; e i passeggeri intorno capivano. Il suo Antonio Padellaro (Consigliere) Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Direttore responsabile Marco Travaglio
trionfo? Un giorno disse al suo medico che lo vedeva Luca D’Aprile (Consigliere delegato all'innovazione) Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n° 35
Layla Pavone (Consigliere indipendente)
pallido, gli consigliò un viaggio ai Caraibi, e poco dopo Vicedirettore responsabile libri Paper First Marco Lillo Lorenza Furgiuele (Consigliere indipendente)
Pubblicità: Concessionaria esclusiva per l’Italia e per l’estero
SPORT NETWORK S.r.l., Uffici: Milano 20134, via Messina 38
Vicedirettori Salvatore Cannavò, Maddalena Oliva
ricevette una sua cartolina dalla Giamaica. Peccato Caporedattore centrale Edoardo Novella Tel 02/349621– Fax 02/34962450.
che quello sceneggiatore sia morto prima della pan- Caporedattore vicario Eduardo Di Blasi Roma 00185 – P.zza Indipendenza, 11/B.
mail: info@sportnetwork.it, sito: www.sportnetwork.it
Caporedattore Stefano Citati
demia: in tv sarebbe stato un virologo perfetto. Art director Fabio Corsi COME ABBONARSI Distributore per l’Italia: Press-di Distribuzione Stampa e Multimedia S.r.l. - Segrate
mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it È possibile sottoscrivere l’abbonamento su: Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
Società Editoriale il Fatto S.p.A. https://shop.ilfattoquotidiano.it/abbonamenti/ Chiusura in redazione: ore 22.00 - Certificato ADS n° 8429 del 21/12/2017
sede legale: 00184 Roma, Via di Sant’Erasmo n° 2 • Servizio clienti abbonamenti@ilfattoquotidiano.it • Tel. 06 95282055 Iscr. al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 PIAZZA GRANDE l 11

IDENTIKIT
TRANSIZIONE ECO-ILLOGICA ANDREA SCANZI

DEL MINISTRO CINGOLANI


“La politica è morta,

I il M5S pure e anch’io


n febbraio avevo espresso LUCA MERCALLI ecco un’altra visione errata della
preoccupazioni per l’im- sostenibilità: invece di puntare
postazione del nuovo mi- sui grandi impianti che spesso

non mi sento bene”


nistero della Transizione e- in circa due metri quadrati al se- nerazioni future. I tempi di rea- coprono grandi speculazioni, ri-
cologica. Ora le preoccu- condo la cementificazione na- zione della politica sono lentissi- lanciamo la capillare installazio-
pazioni si sono rivelate zionale, con danni enormi sia mi mentre si dovrebbe agire con ne sui milioni di tetti delle case,
fondate, in tanti tra coloro che si ambientali, sia economici per la stessa determinazione che ha sui capannoni industriali, su-
occupano di sostenibilità am- tutto il Paese. La legge giace in distinto le prime fasi della pan- permercati, parcheggi. Abbia-

L’
bientale assistiamo attoniti alla Parlamento dal 2012 e nessuno demia. Altro che compromessi! mo in Italia 24.000 km2 di suolo avvento di Draghi ha pressoché ammazzato
transizione eco-illogica. La cifra la vuole approvare. I problemi È l’economia che dovrebbe ade- costruito già compromesso, cir- la politica italiana. Detta così sembra una cri-
di Cingolani sembra essere l’ad- ambientali sono capillari e diffu- guarsi alle leggi fisiche che stia- ca la metà sarebbe utilizzabile tica feroce nei confronti del presidente del
dizione verde più che la sosteni- si sul territorio e crescono come mo sfidando, non il contrario, e il per il fotovoltaico con il vantag- Consiglio, ma il punto è un altro. Draghi ha
bilità ambientale. Una visione le metastasi se non si arresta la ministro, data la sua formazio- gio di permettere anche l’auto- una storia di innegabile prestigio, in termini di cre-
fatta esclusivamente di crescita e causa, che sono gli immediati in- ne, dovrebbe saperlo. Non è pos- consumo immediato dell’ener- dibilità all’estero ne abbiamo guadagnato (a prescin-
aggiunta di infrastrutture, siano teressi economici individuali e sibile una crescita infinita in un gia favorendo le comunità ener- dere dal lavoro fatto prima di lui da Conte) e sulla vac-
pure grandi campi fotovoltaici corporativi privi di visione di fu- pianeta finito, nemmeno la cre- getiche locali. Si tolgano gli ec- cinazione sembra finalmente andare tutto bene.
ed eolici ma anche grandi inve- turo e di rispetto per i beni comu- scita verde (lo ha detto perfino cessi di burocrazia e gli assurdi
stimenti su idrogeno grigio, blu e ni. Ma troppo spesso ho sentito il l’Agenzia Europea per l’A m- vincoli amministrativi per que- IL PROBLEMA NON È DRAGHI, ma tutto quello che gli
poco verde, fusioni nucleari an- ministro Cingolani parlare di biente). Avendo noi superato la sti piccoli impianti (salvaguar- ruota attorno. La politica è morta, a partire da quel
cora ben lontane dall’essere ope- compromessi tra ambiente ed e- capacità di carico del pianeta, dando ovviamente gli edifici sto- che resta del Movimento 5 Salme. Il Pd si è acquattato
rative e impianti di cattura e conomia, dove però pare avere ecco che non basta aggiungere rici, che sono peraltro una mino- come quasi sempre fa, non appena entra in un gover-
stoccaggio del carbonio molto sempre la meglio quest’ultima. qualcosa di verde, ma bisogna ranza rispetto alla orribile ce- no (non) suo. Speranza è isolato, Bersani giganteggia
sperimentali e comunque osti- L’emergenza climatica e am- pure avere il coraggio di limitare, mentificazione post 1950) e ve- in tivù ma in Parlamento può incidere come Syd Bar-
natamente fossili. Il problema è bientale è ormai attestata da mi- ridurre, eliminare i processi per- drete che i cittadini italiani cor- rett in The Wall: ovvero poco o nulla. Meloni cresce in
che manca del tutto una parte gliaia di pubblicazioni scientifi- niciosi, mettersi contro interessi reranno come formiche operose virtù della sua opposizione furbina e Salvini, sempre
complementare e importantis- che come drammaticamente predatori ed espansionistici. a ricoprire di pannelli solari i lo- più pugile suonato, studia da finto moderato per fa-
sima della transizione ecologica: grave e inedita, con rischi enor- Puntare sulla manutenzione e ro tetti senza bisogno di ricorre- gocitare quel che resta di Forza Italia e limitare la cre-
fermare i processi che danneg- mi per la sopravvivenza delle ge- l’efficienza dell’esistente invece re a grandi distese impattanti di scita della (cosiddetta) alleata
giano irreversibilmen- che su nuove grandi o- “agrivoltaico” (quante edulcora- Donna Giorgia.
te l’ambiente. Togliere e pere. Altro che nuove zioni lessicali pur di nascondere Il dibattito è rasoterra e
non solo aggiungere. E- linee Tav e ponte sullo la realtà…). Peccato che per fare non sono ammesse mezze
liminare le cause della Stretto, Cingolani ne la transizione ecologica non si misure: Draghi o lo ami
malattia e non solo alle- parli con il collega interpellino gli ecologi. Fa di (quasi tutti) o lo odi (non
viare i sintomi con me- Giovannini ministro più papa Francesco: “La cultura saprei chi). Se solo osi fa-
dicine temporanee dai delle Infrastrutture ecologica non si può ridurre a u- re dei distinguo, cercan-
gravi effetti collaterali. “sostenibili”. Altro che na serie di risposte urgenti e do di elencare pregi e di-
Se si vuole ridurre in un opposizione al bando parziali ai problemi che si pre- fetti, passi per disfattista. E
colpo solo il rischio cli- europeo delle plasti- sentano riguardo al degrado i leccatori di professione par-
matico e idrogeologico che monouso. Quanto ambientale, all’esaurimento tono subito con la mitraglia filo-
e la perdita di biodiver- all’idea che la lentezza delle riserve naturali e all’i n- governativa.
sità ci sarebbe l’urgen- nei nuovi investimen- quinamento. Dovrebbe essere L’onestà intellettuale è sotto PARALISI
tissima necessità di una ti in energie pulite uno sguardo diverso, un pensie- zero (persino più del solito) e l’i-
legge contro il consumo possa essere disinne- ro, una politica, un programma talico correre in soccorso del vin- ALTRO CHE
di suolo. È un’emergen- scata dalla semplifica- educativo, uno stile di vita e una citore ha raggiunto livelli di guar- RINASCITA,
za documentata da an-
ni dagli stessi istituti di
zione normativa per i
grandi impianti, an-
spiritualità che diano forma ad
una resistenza di fronte all’a-
dia. Ovviamente, a uscirne peg-
gio, è la cosiddetta informazione
DRAGHI HA
ricerca governativi (I- che passando sopra ai vanzare del paradigma tecno- italiana. O quel che ne resta. Dra- IMPOSTO SOLO
spra), che quantificano vincoli paesaggistici, cratico” (Laudato si’ 111). ghi – immagino ben oltre i suoi UNA “PACE
desideri – viene adulato, mitizza-
to e santificato. Tutto in lui è Bel- TERRIFICANTE”
lezza. Ogni cosa è illuminata e,
anche se non lo fosse, ci pense-

LE PAROLE CONTANO, MA ANCHE


rebbe lui ad accenderla. Con la sola imposizione di un
“Whatever it takes”.
La crisi politica più scellerata del mondo è già stata
dimenticata da quasi tutti. A breve partiranno pure

LE DESINENZE NON SCHERZANO


con gli applausi a Renzi, autore della defenestrazione
di Conte e dunque in qualche modo dell’ascesa di San
Draghi (e anzi qualcuno coi peana ha cominciato da
un bel pezzo). Se qualcuno osa ricordare cosa è ac-
caduto nei mesi scorsi, passa giocoforza per “vedovo

M
di Conte”. Un giochino intellettualmente bieco, ma
a è proprio si- NANNI DELBECCHI fobi e razzisti; ma è proprio che viene bene per disinnescare quei tre o quattro e-
cura Michela questo l’aspetto più sconcer- retici forse rimasti. In un clima di insistita poracci-
Murgia che tante dell* crociat* di Michel* tudine spinta, l’unica cosa non indispensabile è la
piazzare la “e” rovesciata taglia per abbattere l’impero linguistico Murgi* contro le desinenze. Il rapporto del- realtà dei fatti. È come se questo governo avesse fi-
per rendere neutre le de- maschile ha radici lontane, sicuramente lo- la letteratura con la lingua è per sua natura nalmente messo a posto le cose per chi credeva che,
sinenze e fare pari e pat- devoli, ma bisogna considerare l’eteroge- immaginifico, inventivo nel significante con Conte al governo, fosse avvenuto un odioso ro-
ta tra maschile e femminile (termine tec- nesi dei fini. Negli anni Settanta le comme- anche a costo di mandare il significato a vesciamento bolscevico: finalmente è tornato il Gat-
nico schwa, vocale centrale media, che sa- die sexy sdoganarono per prime la dotto- quel paese. Basta pensare a Dossi ma anche topardo, finalmente è tornata la restaurazione. E pa-
rà pure italiano ma fa tanto swhaili) sia ressa (La dottoressa nella corsia dei milita- a quel represso moderato di Carlo Emilio zienza se nel 2018 troppi italiani avevano “sbagliato”
davvero un passo avanti per le magnifiche ri) e anche la soldatessa (La soldatessa alle Gadda o a quel filo-nazi di Louis Ferdinand a votare: ora tutto è tornato al suo posto.
sorti e progressive della lingua? Lei ne grandi manovre), ma Alvaro Vi- Céline. Invece adesso abbiamo Il Recovery Plan è pressoché uguale a quello di pri-
parrebbe convinta, avendo impreziosito tali che spia Edwige Fenech sotto Michel* Murgi*: come il suo a- ma, ma adesso va bene. Il Mes non c’è più, ma adesso
di schwa i suoi ultimi interventi su L’E- la doccia non sembra questo gran ASTERISCHI mato general* Figluol*, anche lei è giusto così. Draghi è enormemente più accentratore
spresso e su La Stampa. Parrebbe quasi u- campione di fluid gender. vuole inoculare nella lingua il di prima, ma adesso non ci sono più problemi. Ec-
na chiamata alle armi. Ma torniamo a bomb*. Diret- LA CROCIATA vaccino del politichese corretto, cetera. È tutto capovolto, ma se lo fai notare con garbo
tore o direttora? Ministro o mini- DELLA MURGIA lo Schwa meglio dello Pfizer. Se a sei un provocatore.
CHE LE LINGUE SIANO organismi vivi, sem- stra? Sindaco o sindaca? Il dilem-
PER RENDERE proporre una lingua in tuta mi- Se con Monti il clima era mellifluo e insopporta-
pre in movimento, non ci piove; ma biso- ma della desinenza è un altro te- metica non è un* general* ma un* bile, ora siamo dentro una grande ammucchiata dove
gna vedere dove vanno, o – peggio – dove ma di grande attualità, tiene ban- NEUTRI scrittric*, vuol proprio dire che è tutto è lecito. E dove è vietato disturbare il (bravo)
vengono accompagnate. No, perché la lin- co nei talk show al pari di quanti I TERMINI cambiat* il mond*, che anche il conducente. È bellissimo tornare alla vita di prima, o
gua la sa sempre più lunga di chi la parla, e si possono sedere al ristorante; pensier* unic* è superato, tanto anche solo avvicinarsi a essa. E certo Draghi ha in
con lei quando si comincia non si sa dove si ma non potrebbe essere che, in MASCHILI E NON presto sarà unic* la lingu*. Chissà questo i suoi meriti, sebbene risulti difficile accredi-
va a finire; tanto per cominciare, per non alcuni lemmi, la desinenza sia di se la moda lanciat* da Michel* tare al premier persino l’avvento del caldo e dell’esta-
far torto, dovremmo correggere questo ar- fatto unisex, non indichi il genere Murgi* e da noi diligentemente te. È bellissima questa sensazione di rinascita. Ma è
ticolo rivolgendoci alla scrittrice Michel* maschile ma l’unione fluida dei generi, gli sposat* in quest* articol* al di sopra di ogni dannatamente claustrofobica, e insopportabilmente
Murgi*; ma che dico, all* scrittor* Michel* esseri umani tutti, che sia dunque non solo sospett* si affermerà. Avanti così, e non po- meschina, questa “pace terrificante” – per dirla con
Murg*, essendo “scrittrice” un* chiar* ter- da estirpare ma da proteggere come inclu- tremo escluderlo, ma certo non ce lo augu- De André – che ci sta anestetizzando mente e cuore.
min* sessist* e, per dirl* tutt*, anche an- siva con il ddl Zan? riamo. Pier Paolo Pasolini identificava la fi- Senza che neanche ce ne accorgiamo.
timaschilist*. Le parole sono importanti, ma anche le ne della diversità, dello stupore e in ultima © RIPRODUZIONE RISERVATA
Certo, diventa dura. Come direbbero To- desinenze non scherzano, come ci ha inse- analisi della poesia con la scomparsa delle
tò e Peppino, Noio volevàn savoir quando gnato Carlo Dossi. Quelli erano scrittori lucciole, oggi Michel* Murgi* suona la ca-
metterlo e quando non metterlo questo te- dell’altro secolo, direte voi, non solo ma- rica per la scomparsa delle desinenze.
mibile schwa. Car* Michel* Murgi*, la bat- schilisti ma magari, sotto sotto, pure xen- © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 l ZOOM IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

l
FUNIVIA DEL MOTTARONE ANTIVIRUS
FUORI FASE

DÀI, FACCIAMO IL PROSSIMO NEMICO:


“I SCHERZI”
ALLA DESTRA
LA ZANZARA
» Antonio Padellaro
, È ASSOLUTAMENTE
comprensibile che, pas-
sata la pandemia, si polarizzi l’at-
tenzione su quale virus o altro mi-

“L
a sinistra è gioco, di- crorganismo sarà il nuovo nemico
vertimento, fantasia, globale. È comune pensiero che si
alabarda spaziale!”, e- possa trattare di un microrgani-
sultava Corrado Guzzanti nei smo a trasmissione respiratoria,
panni eleganti di un Fausto la più temibile per capacità di dif-
Bertinotti burlone. Ricordate fusione. Attenzione a non sotto-
quando rivolto a Serena Dan- valutare un’altra minaccia, il cam-
dini, il grande Corrado Berti- biamento climatico che provo-
notti teorizzava che la sinistra cherà, a breve, una nuova rivolu-
“non può stare al governo ma zione infettivologica. La specializ-
all’opposizione perché deve zazione medica, attualmente tito-
fare ‘i scherzi”’? E infatti si di- lata “Malattie Tropicali”, dovrà
vertiva da matti a far cadere i necessariamente cambiare inte-
governi del povero Prodi. Poi, stazione, perché quelle che fino a
la sinistra trastullona, muta-
to bersaglio, ha cominciato a
fare “i scherzi” alla destra ali-
Strage Stresa, tolto il caso alla gip Buonamici oggi abbiamo considerato malat-
tie non di pertinenza della nostra

Pm: “Ora il Riesame annulli le scarcerazioni”


zona geografica, potrebbero ri-
mentando gli incubi più ag- guardarci direttamente. Mi riferi-
ghiaccianti di Salvini, Sallu- sco soprattutto alle infezioni tra-
sti e Del Debbio. Avete presente smesse da vettori, quelle che co-
l a “ s o s t i t u-

I
zione etnica” l provvedimento è motivato da ragioni di turni interni: ver disattivato il sistema frenante). Il procuratore Olim-
PAURA EH? che in pochi il caso torna al magistrato titolare, Elena Ceriotti, so- pia Bossi ieri ha annunciato la presentazione di un ricorso LE MALATTIE
stituito al momento dei fatti perché fuori ruolo. L’esito al tribunale del Riesame contro le scarcerazioni. In ballo
LA SINISTRA anni avrebbe
c om po rt at o è clamoroso: il presidente del tribunale di Verbania Luigi c’è anche la decisione sull’istanza di incidente probatorio NON PASSANO
SPAVENTA: la pressoché Montefusco ha tolto il fascicolo sulla strage della funivia sulla rottura della fune traente dell’impianto, presentata DA UOMO A
“BELLA CIAO cs po amr ipzli eo tnae Stresa-Mottarone a Donatella Banci Buonamici, il gip
che aveva smontato le accuse della Procura e disposto la
dalle difese. Una proposta a cui la Procura si oppone per-
ché “in questa fase pregiudicherebbe in modo grave le in-
UOMO, MA ZERO
PER LEGGE” degli italiani scarcerazione dell’imprenditore Luigi Nerini e del diret- dagini”. Ieri, nel frattempo, è stato deciso che la cabina sa- VACCINI
dall’Italia tore d’esercizio Enrico Perocchio (rimandando ai domi- rà rimossa dal luogo dell’incidente con un elicottero.
con l’avvento ciliari Gabriele Tadini, l’uomo che aveva confessato di a- MARCO GRASSO
di un nuovo popolo composto munemente chiamiamo “da pun-
da molteplici etnie africane tura di zanzara”. Questi piccolis-
sbarcate nottetempo? Oppu- \/ \/ \/ simi insetti sono considerati il pri-
re, la dittatura Lgbt che, com- mo animale killer sulla Terra (al
plice la legge Zan, toglie il di-
ritto di parola e punisce chi
“NEGLIGENZE INESCUSABILI” LETTERA ANONIMA NEL 2012 LA 18ENNE SPARITA IN EMILIA secondo posto, tristemente, c’è
l’uomo!). La zanzara Anopheles è
non è d’accordo che nelle scuole
s’imponga l’in s e g n a m e n t o
Falso complotto Eni Chierichetti del Papa, Saman, il fratello: l’unica specie riconosciuta quale
causa della trasmissione della
obbligatorio del cambiamen-
to di sesso? Scherzi strepitosi Pg valuta di “avocare” accuse all’ex rettore “Zio l’ha strangolata” malaria. La zanzara Culex può tra-
smettere l’encefalite, la filariosi e
per poi sghignazzare nascosti il virus del Nilo. La zanzara Aedes ,
dietro i muri alle spalle di chi di cui la zanzara tigre (Aedes ae-
ci casca finché ecco il capola- CI POTREBBE essere stata una NEL 2012 una lettera anonima, gypti) è un membro, trasmette la
voro. In un’uggiosa domenica
di giugno si ha notizia che un
q “negligenza inescusabile” nelle in-
dagini sul cosiddetto “falso complotto E-
q proveniente dal Piemonte e forse
da Torino, accusava di abusi sessuali
febbre gialla, la dengue, la chikun-
gunya e l’encefalite. Il processo di
gruppo di deputati di Pd, ni”. È l’ipotesi del procuratore generale di don Enrico Radice, ex rettore del Prese- trasmissione del parassita infet-
5Stelle, Italia Viva e Leu han- Milano, Francesca Nanni, che sta valutan- minario San Pio X che ospita in Vaticano tante è diverso per ciascuna ma-
no depositato alla Camera u- do di avocare a sé il fascicolo, aperto 4 anni i cosiddetti “chierichetti del Papa”. La lattia, ma in tutti i casi l’infezione
na proposta di legge per chie- fa e non ancora chiuso. Nell’ambito di notizia è stata confermata ieri da don avviene attraverso la fastidiosa
dere che Bella ciao sia conside- quell’inchiesta, l’avvocato siciliano Piero Giampaolo Cozzi, sacerdote della dio- puntura dell’insetto. Avvantag-
rata Inno della Resistenza e Amara ha messo verbale l’esistenza, se- cesi di Como dove ha sede l’Opera don giato da climi sempre più caldi e
venga dunque eseguita ogni condo lui, di quella che definisce la “loggia Folci che gestisce il Preseminario, nel dalla riduzione dei climi estremi
25 aprile, dopo l’Inno di Ma- Ungheria”. La fuga di notizie che ha riguar- corso del processo che si celebra in Va- invernali che ne contenevano la
meli, in tutte le cerimonie uf- dato il verbale di Amara, finito ai giornali, ticano contro l’ex alunno don Gabriele LASERA del 30 aprile la 18enne pa- diffusione, sta conquistando zo-
ficiali per la Festa della Libe-
razione. Bastava pazientare
ha creato un terremoto nella procura mi-
lanese. Secondo le ricostruzioni, il pm Pao-
Martinelli, accusato di abusi sessuali su
un collega, mentre don Radice risponde
q chistana Saman Abbas ha una vio-
lenta lite con i genitori al termine della qua-
ne. Benché, a oggi, le malattie tra-
smesse da tali vettori non siano
un attimo e infatti, patapun- lo Storari avrebbe consegnato all’ex con- di intralcio alle indagini. La lettera, se- le fugge. Il padre chiama lo zio perché la ri- trasmissibili nel contatto uo-
fete, ieri titolone in prima pa- sigliere del Csm, Piercamillo Davigo, copia condo il testimone don Cozzi, accusava porti a casa: “Tutto sistemato” è il com- mo-uomo, sono estremamente
gina del Giornale: “Follia si- del verbale, in polemica con il procuratore don Radice di abusi sessuali commessi mento dell’uomo al rientro. I rapporti non temibili per l’assenza di vaccini e
nistra. Vogliono farci cantare Francesco Greco e la pm Laura Pedio, ac- in occasione di un campo estivo dell’O- erano buoni: il padre le aveva impedito di di terapie mirate. Non si combat-
Bella ciao per legge”. Orrore, cusati di “inerzia” nelle indagini. pera don Folci. Non è stata acquisita agli andare alle scuole superiori, “spesso la ob- tono con le misure che abbiamo
“una canzone partigiana uti- atti, né è stata mostrata in aula, né risul- bligava a dormire sul marciapiede fuori ca- appreso durante la pandemia, ma
lizzata come stendardo politi- ta se siano state svolte indagini sul suo sa” e “voleva costringerla a sposare un cu- è urgente provvedere con nuove
co contro chiunque non sia al- contenuto. Don Cozzi ha solo confer- gino in Pakistan”. Lo sottolinea il Gip di tecniche tutte da esplorare, ma
lineato e coperto a sinistra”. mato di aver saputo della missiva ano- Reggio Emilia, nel ricostruire i fatti prece- bisogna fare presto.
Corrado, Serena, forza, ritor- nima nel 2013 da don Angelo Magistrel- denti alla scomparsa della 18enne. “Se- MARIA RITA GISMONDO
nate presto tra noi: il pro- li, superiore generale dell’Opera don condo me l’ha uccisa strangolandola, non direttore microbiologia clinica
gramma lo fanno loro. Folci. A quanto si apprende, il processo a aveva nulla in mano quando è tornato a ca- e virologia del “Sacco” di Milano
Martinelli e Radice, celebrato dall’ex sa”, ha raccontato il fratello. Ora lo zio è ri-
procuratore di Roma Giuseppe Pignato- cercato, a lui e ai genitori e due cugini la
ne che oggi presiede il Tribunale vatica- Procura contesta la premeditazione.
no, giungerà a sentenza dopo l’estate. SARAH BUONO
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 ZOOM l 13

Chico Forti ancora in carcere:


DETENUTO NEGLI USA “È stremato, tragedia infinita”
danna all’ergastolo per il presunto omicidio
di Dale Pike, avvenuto il 15 febbraio 1998 a
Miami. Al centro dell’impasse i documenti
IL 23 DICEMBRE 2020il ministro degli Este- che il Dipartimento di giustizia Usa avrebbe
ri Luigi Di Maio aveva annunciato il suo tra- dovuto mandare al ministero della Giustizia
sferimento in Italia, ma da allora il caso di Chi- per accordarsi sulla commutazione della pe-
co Forti sembra aver subito uno stop. L’uomo na. “Una tragedia infinita”, la definisce la fa-
dal 2000 sta scontando negli Usa una con- miglia: “Chico ormai è allo stremo”.

\/

l
MILANO
DALLE 16 SU SITO E FB
IL RACCONTO
Come sta il calcio?
Malagò e Moratti,
diretta sul Fatto.it Quelle targhe
sbagliate,
che lasciano
ricordi più forti

» Andrea Vitali

G
li Europei al via, la far-

L
sa della Superlega, i a recente vicenda della tar-
problemi del calcio i- ga dedicata all’ex presi-
taliano, ma soprattutto lo dente della Repubbica
stato di salute di un movi- Carlo Azeglio Ciampi con rela-
mento in profonda crisi eco- tivo errore ha innescato in me u-
nomica e di credibilità. Sono i na sorta di piccolo effetto domi-
temi, tra sport e politica, della no. In verità, in un primo mo-
diretta speciale de ilfattoquo- mento, e dopo aver appreso che
tidiano.it, oggi pomeriggio a il responsabile dell’errore è stato
partire dalle 16 sul sito e sulle rimosso (licenziato? incarcera-
nostre pagine Facebook e to? fucilato?) ho provato un po’
YouTube. Tre gli appunta- di sgomento cercando tra me e
menti: le “riflessioni sullo me di giustificarlo. Forse, mi so-
s tato dello no detto, avrà pensato che al pari
Sport, dall’I-
INTERVISTE talia di Man-
cini ai Gio-
Dhl, sequestrati 20 milioni: “Tasse evase di biliardo o bigliardo così come
famigliare o familiare, la sostan-
INTER, za non sarebbe cambiata. E poi,
chi di Tokyo”,
SUPERLEGA sono affidate e lavoratori sfruttati da finte cooperative” trattandosi di nome d’altro pro-
filo, possibile che nessun altro
ED EUROPEI dalefondatore occhio abbia notato l’inesattez-

P
l Fatto aghe basse, nessun controllo sui contributi previ- chiarazioni Iva” dal 2017 al 2020 “indicavano elementi za, lasciando-
TRA I TEMI Q uo ti di an o denziali, Iva evasa per circa 20 milioni grazie a un passivi fittizi (Iva indetraibile) per un ammontare com- lo così, solo
Antonio Pa- triangolo societario dove le cooperative che forni- plessivo di 20,7 milioni”. “Tale sistema – si legge ancora SCHERZO nella tempe-
dellaro, che scono lavoro sono solo “serbatoio di mano d’opera” mal – oltre che realizzare gravi condotte che agevolano lo
dialogherà con il presidente pagata e i consorzi, anche se in perdita, “società filtro” sfruttamento dei lavoratori e che determinano pratiche SUV-VIA, sta? Gli augu-
ro comunque
del Coni Giovanni Malagò in- che emettono fatture false al committente “dissimulan- di concorrenza sleale, comporta la emissione, prima e CARLO, di non passare
sieme a Pierluigi Giordano
Cardone de ilfattoquotidia-
do una mera somministrazione di manodopera non im-
ponibile a fini Iva”. Ieri la Procura di Milano, grazie
l’utilizzo, poi, di fatture per operazioni inesistenti”.
Il riferimento di Dsc è, per la Procura, sempre stato il
PORTA-CI troppi guai e
vengo ora
no.it. Alle 17, l’intervista di all’indagine della Guardia di finanza coordinata dal pm Consorzio industria dei servizi con il quale ha firmato un DA BERE all ’effetto di
Peter Gomez a Massimo Mo- Paolo Storari, ha ottenuto il sequestro di 20 milioni a appalto per la fornitura di lavoro solo fittizio e in realtà cui sopra che
ratti, il presidente dell’Inter carico del committente, la Dhl Supply Chain (Dsc), so- gestito, dalla stessa Dsc. Scrivono i pm: “Responsabili, a dapprima mi
del triplete: si parlerà del fu- cietà italiana direttamente riconducibile alla multina- vario titolo, di Dsc danno specifiche disposizioni (…) ri- ha riportato alla memoria uno
turo della società nerazzurra, zionale tedesca della logistica. In una intercettazione a- spetto alle risorse da impiegare per singolo reparto or- splendido racconto di Andrea
tra ridimensionamento e gli atti, un manager di Dsc rispetto al rischio che emer- ganizzativo, in violazione delle basilari disposizioni che Camilleri, appunto intitolato La
svolta etica. Alle 17.45, per fi- gano le perdite del consorzio “filtro” grazie all'interven- disciplinano il contratto d’appalto, da ritenersi nel caso targa, ambientato in epoca fa-
nire, la “controcopertina” de- to di un’analista evoca l’apertura “di un vaso di Pandora”. un mero schermo finalizzato a mascherare (...) la forni- scista, che narra le traversie del
dicata al ritorno del Venezia E aggiunge, confermando l’ipotesi dell’accusa, “no non è tura di manodopera non specializzata”. Dsc scrive così al consiglio comunale di Vigata
in Serie A, con l’intervista a mio, mi dispiace. Quel personale è di Dhl”. presunto appaltatore: “Entro lunedì dobbiamo essere a per adeguare la detta targa alle
Paolo Poggi, responsabile Secondo l’accusa, Dsc con i suoi vertici apicali (due pari. Per favore se serve lavoriamo anche domenica”. In scoperte che si succedono sulla
dell’area tecnica: un esempio indagati anche per la legge 231 sulla responsabilità am- altre email si lamenta del conteggio della pausa pranzo: vita del soggetto cui è intitolata.
di come per vincere non sem- ministrativa), “simulando contratti di appalto invece di “Possiamo escluderla (…)” . Ovvio che ciò che è narrato in
pre tutto dipenda dai soldi. contratti di somministrazione di mano d’opera, nelle di- DM successivi colpi di scena nulla ha
Aspettando la Nazionale. a che vedere con la vita dell’ex
presidente Ciampi, ma il pen-
siero associativo funziona così, è
\/ \/ \/ anarchico in un certo senso. E,
di targa in targa, ecco che, poi-
DOMANI IL VOTO “ODIO CONTRO GLI EBREI” DOPO LA MORTE DI DUE 18ENNI ché come si dice tutto il mondo è
paese o in alternativa il mondo è
Copasir, si va verso Nazisti, blitz a Roma “Dà consigli ai suicidi” piccolo, mi sovviene una terza
targa, indigena questa, posta su
l’elezione di Urso (Fd’I) Indagata “miss Hitler” Procura oscura il sito una viuzza, o contrada, del mio
paesello a celebrare la memoria
del poeta milanese Carlo Porta.
Sulla quale la mano di buon-
DOPO TRE MESI di stallo, merco- SVASTICHE, croci celtiche, cimeli OFFRIVANO ad aspiranti suicidi temponi, ispiratisi probabil-
q ledì alle 14 sarà eletto il nuovo pre-
sidente del Copasir, il comitato di controllo
q del Duce, testi antisemiti e persino
un progetto per un’azione contro una
q consigli su come togliersi la vita. La
Procura di Roma ha oscurato un sito web
mente grazie alla prossimità di
una mescita di vini e generi af-
sui Servizi Segreti. A convocare il seggio, struttura della Nato. Così i militanti, “acco- che ospitava una community con oltre 17 fini, ha elaborato l’iscrizione
dopo aver informato i presidenti di Camera munati da un’univoca concezione politica mila iscritti di tutte le nazionalità, in cui gli trasformandola come fedel-
e Senato Fico e Casellati, è stato il vicepre- e culturale infarcita di sentimenti supre- utenti si confrontavano sul tema. Bastava mente si riporta: “SuvVia, Car-
sidente Adolfo Urso, che è anche il candi- matisti e di disprezzo”, scrive il Gip, osten- digitare su un qualunque motore di ricerca lo, PortaCi da bere”. Resiste da
dato di Fd’I a sostituire il leghista Raffaele tavano il loro odio diffondendo minacce e “Sanctioned Suicide” per entrare nel fo- anni ormai, a segno che nessu-
Volpi. E la sua elezione potrebbe arrivare insulti attraverso i social network, dove cer- rum e avere la possibilità di dialogare, in in- no se n’è sentito offeso o abbia
proprio mercoledì visto che gli servono 6 cavano nuovi adepti da inserire nel cosid- glese, con “voci” anonime che descriveva- gridato all’iconoclastia. Anzi,
voti su 10: dovrebbero votarlo, oltre a se detto “Ordine Ario Romano”. A fermarli ci no la strada da intraprendere per uccidersi. qualche turista attento la foto-
stesso, i forzisti Elio Vito e Claudio Fazzo- hanno pensato gli uomini del Ros che han- L’indagine è legata alla morte di due 18enni grafa con un mezzo sorriso.
ne, i tre del M5S Federica Dieni, Maurizio no eseguito 12 ordinanze nei confronti di suicidatisi nel febbraio e nel dicembre del Quando si dice, o si diceva, la
Cattoi e Francesco Castiello. Ancora incer- altrettante persone, che avranno l'obbligo 2020. I due dopo essersi recati in stanze di fantasia al potere.
ti Enrico Borghi (Pd) e Ernesto Magorno di presentazione all’autorità giudiziaria. alberghi, così come consigliato sul sito,
(IV). La Lega non parteciperà al voto a- Tra loro anche vecchie conoscenze come hanno ingerito una dose letale di salnitro di
prendo una frattura nel centrodestra. Francesca Rizzi, detta “miss Hitler”, inda- sodio, una sostanza utilizzata per la con-
GIA.SAL. gata nel 2019 per gli stessi reati. servazione degli alimenti.
14 l ESTERI IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

Piazza vietata
I giovani del
movimento Hirak;
a sinistra,
il presidente
Tebboune
FOTO ANSA

Sabato alle urne


Gli attivisti del movimento
Hirak arrestati di continuo
così come i giornalisti
critici con il governo

» Luana de Micco

S
ASTENSIONE, econdo il Comitato na-
IL RISCHIO È zionale per la libera-
MOLTO ALTO zione dei detenuti (C-

1.500
nld), al 31 maggio, 200
persone si trovavano dietro le
sbarre per aver espresso le lo-
ro opinioni in Algeria. Sono
oppositori politici, attivisti
LISTE Tra queste, 800 per i diritti umani, giornalisti
si definiscono e militanti dell’Hirak, il movi-
“indipendenti” mento nato nel febbraio 2019

1.200
in opposizione al quinto man-
dato del presidente Abdelaziz
Bouteflika, poi costretto a di-
mettersi. Gli algerini hanno
ricominciato a manifestare il
QUELLE ESCLUSE in 22 febbraio scorso, a un anno
base alla nuova legge dalla nascita del movimento, e

Algeria, la democrazia
sui finanziamenti delle dopo la lunga sospensione do-
campagne, stop ai vuta all’epidemia di Covid-19,
sostegni dall’estero per tornare a reclamare un

200
cambiamento radicale del si-
stema politico, sempre lo stes-

per finta: i soliti noti


so dall’indipendenza dalla
Francia del 1962, e la nascita
di una nuova Algeria demo-
ARRESTI Accertati sino cratica. Il 18 febbraio, il pre- nie, l’autorità
al 31 maggio scorso sidente Abdelmadjid Teb- nazionale indi-
boune, eletto nel dicembre pendente per le

favoriti alle elezioni


2019 con un tasso di parte- elezioni. Di que-
cipazione ufficiale del 40%, ste circa 800 si
aveva graziato diverse deci- definiscono “in-
ne di detenuti politici e an- dipendenti”. Ma
nunciato le elezioni antici- la maggior parte
pate al 12 giugno per rinno- sono legate ai
vare il Parlamento. Said Sa- partiti di potere,
lhi della Lega algerina per i il Fronte di Libe-

‘‘
diritti umani (Laddh) aveva razione nazio-
definito la mossa di Tebbou- alla stampa francese. Amne- nale (Fnl) e l’Unione naziona-
ne un “primo passo dopo sty International ha più volte le democratica (Rnd). Il Mo-
mesi di ingiustizie e repres- denunciato gli “arresti som- vimento per la Società e la Pa-
sioni”, ricordando che la de- mari”. Il 14 è stata arrestata ce (Msp) di Abderazzak Makri
mocrazia “non si limita alle anche Kenza Khatto, giorna- si presenta con una coalizione
elezioni”, ma implica an- lista politica di Radio M, con i comune insieme alle altre for-
che il rispetto “della li- capi d’accusa di “attacco all’u- mazioni islamiste.

A ogni elezione bertà di espressione e di


manifes tazione”.
nità nazionale”e“istigazione a
riunioni disarmate”. Il 18, è I PARTITI PROGRESSISTI, di si-
la repressione
stato arrestato Ihsane El Ka- nistra e laici, come il Fronte
SI È CAPITO ben presto che di, direttore di Radio M e del delle forze socialiste (Ffs) e il
le elezioni indette da Teb- sito di informa-
aumenta, boune erano una finta a-
pertura, il tentativo da
zione Ma g hre b
ém ergent , per i Le liste “indipendenti”
il regime sta parte del presidente di ri-
prendere il controllo della
contenuti di un
suo articolo. Do- In realtà sono gruppi
dispiegando situazione e smorzare in vrà rendere con-
legati a Fronte, Unione

’’
partenza la ripresa delle to di “diffusione
il suo arsenale proteste. I cortei sono
quindi andati a-
di false informa-
zioni” e “turbati- Nazionale e islamisti:
vanti. Dalla stra- va di elezioni”. “A
fuori sinistra e progressisti
D. Ghanem-Yazbeck da sono saliti ap- ogni elezione si
pelli a boicottare assiste a una e-
il voto. Ma da scalation della
quando la cam- repressione – ha
pagna per le Le- preventiva del ministero marzo 2020 e mantenuto in spiegato la politologa Dalia Partito dei lavoratori (Pt),
gislative è inizia- dell ’Interno. I manifestanti carcere per dieci mesi. Da al- Ghanem-Yazbeck al giornale hanno deciso di ritirarsi. Circa
ta, il 20 maggio, il governo re- sono tenuti a comunicare gli lora Drareni è diventato uno francese La Croix – il regime 1.200 liste sono state respinte
prime in ogni modo le mani- orari, l’itinerario del corteo e dei volti simbolo della lotta sta dispiegando un intero ar- sulla base delle disposizioni
festazioni. I cortei settimanali gli slogan utilizzati. Ogni ma- per la libertà di stampa. La senale: la strumentalizzazio- della nuova legge elettorale,
dell’Hirak del venerdì, dopo la nifestazione dell’Hirak viene Laddh continua a denunciare ne del sistema giudiziario, la che fissa le regole di finanzia-
preghiera, vengono impediti, quindi sistematicamente vie- la “repressione sproporziona- minaccia di vietare i partiti mento delle campagne e vieta
i controlli si inaspriscono. Il tata. Il 14 maggio una decina ta e ingiustificata” della forze politici del Patto per un’alter- ai candidati di ricevere denaro
governo ha votato anche una di giornalisti e fotografi sono dell’ordine: “È evidente che il nativa democratica, l’autoriz- dall ’estero. Il 12 giugno l’a-
nuova legge ad hoc per la qua- stati arrestati, tra cui Khaled regime vuole far tacere le voci zazione obbligatoria per le stensione potrebbe essere da
le, dal 9 maggio, ogni manife- Drareni, corrispondente ad prima delle elezioni, massic- manifestazioni”. Il 10 maggio record, come fu per il referen-
stazione, per potersi tenere, Algeri della tv francofona ciamente respinte dalla popo- quasi 1.500 liste elettorali so- dum costituzionale del no-
deve ottenere l’autorizzazione TV5, già stato arrestato nel lazione”, ha detto Said Salhi no state confermate dalla A- vembre 2020.
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 ESTERI l 15

GERMANIA
t
Sassonia, la Cdu si intesta
il successo targato Haseloff
» Giampiero Gramaglia
MESSICO

I
n Sassonia-Anhalt, la Cdu MASCHERINE,
del presidente Reiner Ha- MERKEL DIFENDE t
seloff ha vinto, anzi ha MINISTRO SPAHN
stravinto. Ma la Cdu del
candidato cancelliere Armin
NO A DIMISSIONI
Angela Merkel ritiene che Amlo e il voto:
ok alla Camera,
Laschet deve essere cauta nel il ministro della Salute
proiettare il successo di do- non debba dimettersi e lo
menica verso le elezioni poli- ha difeso dagli attacchi
tiche del 26 settembre, per-
ché gli elementi di insoddi-
dei socialdemocratici sul
caso mascherine lanciato
ma la Capitale
sfazione – corruzione e scan-
dali, specie quello delle ma-
dallo Spiegel. La
cancelliera ritiene che le gli volta le spalle
scherine – che azzoppano il accuse verso il ministro
partito a livello federale re- siano “prive di ogni

A
stano intatti. Il prestigio di fondamento oggettivo”. ndrés Manuel Lopez Obra-
Haseloff, al potere dal 2011, e Lo Spiegel ha scritto che dor si tiene la maggioranza
la sua gestione della pande- all’inizio del 2021 Spahn alla Camera secondo i risul-
mia sono fattori importanti avrebbe proposto di tati delle elezioni parlamentari di
nei risultati della Sassonia. distribuire mascherine domenica. Ma con i suoi alleati di
Sul pennone della presidenza prive della certificazione a “Insieme facciamo storia”, Verdi e
a Magdeburgo, Haseloff può senzatetto, disoccupati Partito dei lavoratori, non rag-
scegliere quale bandiera al- e persone con disabilità giunge la maggioranza assoluta
zare: quella dell’alleanza ne- che gli avrebbe permesso di attua-
ro-rosso-verde uscente tra C- re la “Quarta transizione”: cioè le
du, Spd e Verdi; o quella Gia- riforme costituzionali. Eppure A-
maica Cdu-liberali-Verdi; o mlo si è detto “felice. Molto felice”
quella nero-giallo-rossa C- del risultato: 279 scranni di cui 197
du-liberali-Spd. Qualsiasi di Morena contro i 313 del 2018 di
coalizione metta insieme, ha a livello federale, dove SASSONIA segretario generale ci non fa più notizia, il loro è cui 256 di Amlo. Talmente felice
la maggioranza. l’estrema destra è ac-
creditata di meno di UN LEADER della Cdu Paul Zie-
miak. “Un candida-
uno dei risultati peggiori di
sempre nella storia della Re-
che, nella mañanera di ieri, la con-
sueta conferenza stampa mattuti-
LA CDU HA AVUTO oltre il 37%
dei voti, guadagnandone più
un voto su otto. E La-
schet, in Sassonia, ha
LONTANO to forte, un profilo
di centro chiaro e u-
pubblica federale. na, è arrivato a sostenere di non a-
ver anzi mai avuto in passato la
del 7%, mentre l’AfD di estre- tassi di popolarità in- DALLE BEGHE na campagna de- L’AFD di Oliver Krichner resta maggioranza assoluta alla Camera
ma-destra è scesa di oltre tre
punti al 20,8%. La sinistra
feriori a quelli della
candidata cancelliere DEL PARTITO t e rm i n ata … C os ì ,
la Sassonia-Anhalt
solida seconda. Per questo, il
leader nazionale Alexander
(251 su 500 deputati). È stata tutta
una “distorsione dei media”, ha as-
della Linke è all’11% (-5,3%, dei Verdi Annalena resta stabile”. Per il Gauland ostenta “soddisfa- sicurato Amlo. La verità è che – se
mai così in basso). L’Spd cala Baerbock e persino del capogruppo parla- zione”: il grande peso politico all’interno della sua coalizione ad
all’8,4% (-2,2%). Guadagna- candidato Spd Olaf mentare Ralph dell’estrema-destra all’Est è acquistare maggiore peso sono i
no, ma meno del previsto, i Scholz. Brinkaus, la vittoria in Sasso- confermato, ma l’ambizione Verdi – vero exploit di queste par-
Verdi con il 5,9% – volevano L’incubo del sorpasso rin- nia “ci mette il vento nelle vele era il sorpasso. Ammaccato lamentari di medio termine, 44
andare in doppia cifra –; e tuzzato ha comunque ringal- verso Berlino”: “è una vitto- da scandali che toccano il mi- deputati a fronte degli 11 del 2018,
tornano del parlamento re- luzzito i dirigenti cristia- ria anche per Laschet e per n i s t r o d e l l a S a l u t e Je n s in Parlamento l’opposizione è riu-
gionale i liberali dell’ Fdp con no-democratici. Laschet ha tutta l’Unione”, compresa la Spahn e numerosi parlamen- scita a intaccare la forza di Morena,
il 6,4%. I sondaggi, fino alla detto: “La Cdu è il baluardo Csu bavarese, che voleva tari, con dimissioni in serie,
vigilia, davano Cdu e AfD te- contro l’AfD”. Il governatore candidare alla cancelleria il sulle mascherine e in genera-
sta a testa: un risultato che del NordReno-Vestfalia non suo leader Markus Soeder. le sui dispositivi di protezio- LA NOVITÀ
poteva destabilizzare la scena intende “cambiare di un mil- Per la Cdu, è una buona no- ne anti-Covid – l’ultimo l’ha
federale, con contraccolpi limetro la linea di centro” e tizia anche la modesta per- denunciato nel fine settima- RISULTATO
sulla campagna per il voto del conferma la “demarcazione formance dei Verdi, che cre- na la Bild am Sonntag –, il STORICO:
26 settembre. Ma la paura
dell’AfD, che ha giocato a fa-
verso destra”: nessun accor-
do con l’AfD, né di coalizione,
scono molto meno del previ-
sto – qualche errore tattico li
partito di Angela Merkel re-
sta vitale. Ma la via del suc-
CINQUE DONNE
vore della Cdu in Sassonia – né di collaborazione. Di “ri- ha penalizzati –, mentre la cesso il 26 settembre resta GOVERNATRICI
Anhalt, non pesa altrettanto sultato sensazionale” parla il batosta dei socialdemocrati- impervia e accidentata.

con il blocco di Pri, Pan e Prd a 197

PERÙ seggi contro i 137 dell’ultimo voto.


La nota davvero stonata per il pre-
t PRESIDENZIALI UN PAESE DIVISO NELLA PREFERENZA TRA CASTILLO E FUJIMORI sidente è stata Città del Messico,

Lima si sveglia col rebus governo


dove, secondo le attese, Morena è
crollato in quattro città chiave per
il partito, che resta così con sole sei
città contro le otto dell’opposizio-
ne. “Si deve lavorare di più con la
gente qui a Città del Messico”, ha
fatto autocritica il presidente alla
» Alessia Grossi teggi delle schede del “Perù profondo”, mato a raccolta su Twitter “il popolo pe- mañanera. “Perché è una contrad-
dalle campagne alla foresta. Quello in ruviano in ogni angolo del Paese affin- dizione che vinciamo a Taumali-
• I RISULTATI delle Presidenziali di do- cui Castillo era destinato a vincere, no- ché vigili in difesa della democrazia”, pas, Bassa California, Sinaloa e So-
menica restituiscono la fotografia di un nostante la fedeltà dimostrata alla lea- hashtag #ADefenderelvoto”. Per poi nora”. Soprattutto “bisogna tenere
Paese spaccato tra cambiamento e re- der del Fuerza Popular dai peruviani cambiare umore già alla seconda proie- conto che qui c’è un maggiore
staurazione. all’estero, anche loro conteggiati a chiu- zione che invece dava il maestro per vin- bombardamento dei mezzi di in-

L’
sura di giornata. Doveva essere lei, can- citore. Nella piazza di Tocabamba, dove formazione. Qui è dove si risente di
aveva detto e ribadito a ogni incon- didata per la terza volta dopo le sconfitte seguiva i risultati, i suoi elettori hanno i- più della guerra sporca, dove si può
tro in campagna elettorale: “Vengo del 2011 e il 2016 a spuntarla fin dall’i- niziato a urlare “Si, se puede”, lo slogan leggere l’Economist”, è stata l’ana-
dal profondo Perù”. Ed è proprio da nizio, secondo i sondaggi. Lei, la “donna di Castillo. Mentre a Lima, a scendere in lisi del presidente, in riferimento
lì che per il maestro di campagna Pedro del Perù”, che nell’ultimo mese aveva re- piazza sono stati i militanti dei due all’articolo critico uscito del gior-
Castillo sono arrivati i voti che potreb- cuperato 20 punti percentuale, grazie schieramenti che, nonostante l’ordine nale inglese: “Si stordisce e si con-
bero incoronarlo presidente con poco all’ammenda fatta sulla dittatura pater- della polizia di rispettare il coprifuoco fonde, è propaganda dalla mattina
più di 40 mila consensi in più della sua na. Ma recuperare i voti dei conservatori alle 23, si sono scontrati fino a tarda not- alla sera”. In controtendenza il voto
rivale, Keiko Fujimori, la figlia del ditta- ex anti-fujimoristi come lo scrittore Va- te dando luogo ad incidenti. Nient’altro sul territorio, dove Amlo su 15 go-
tore, che nel 2016 aveva perso contro rio Vargas Llosa non le è bastato a fare lo che la fotografia di un Paese spaccato in vernatori da rieleggere, ne incassa
Kuczynski con la stesso margine. Un pu- scatto in avanti. Le élite non sono riusci- due, con la tensione politica e sociale almeno 10. A festeggiare sono le
gno di schede in un Paese diviso in due te ad assicurarle una vittoria piena. An- pronta a esplodere in una campagna e- candidate donne che governeran-
tra Castillo, il comunista appoggiato dal che se fin dal primo sondaggio in chiu- lettorale basata sulla paura. Laddove la no in cinque Stati: Colima, Tlaxca-
partito marxista Perù Libre che ha otte- sura di seggi sembrava chiaro il vantag- figlia del dittatore agitava lo spaurac- la, Guerrero e Chihuahua e Bassa
nuto il 50,2% dei voti contro il 49,8% di gio di Keiko Fujimori, motivo per cui Pe- chio del comunismo, se non del marxi- California. Un risultato storico.
Fujimori. Risultato in bilico fin nelle ul- dro Castillo aveva mostrato inquietudi- smo per togliere voti al maestro di cam- A. G.
time ore, dopo che per l’intera giornata ne e in una lettera alle autorità elettorali pagna, e Castillo agitava quello della dit-
seguita alle Presidenziali di domenica, aveva richiesto una revisione delle urne tatura per dissuadere le élite di Lima dal
Fujimori gli aveva tenuto testa. Ad arri- per timore di brogli da parte dell’avver- votare per Keiko Fujimori. C’è da capire
vare per ultimi sono stati proprio i con- Il maestro Pedro Castillo FOTO ANSA saria. In difesa del voto Castillo ha chia- dove finirà ora la tensione.
16 l ITALIA IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

NELLASTORIA Addio a David Dushman,


l’ultimo liberatore di Auschwitz
È IL POMERIGGIO del 27 aprile 1945: una Divisione fucilieri
dell’Armata rossa avanza verso il campo nazista di Au-
schwitz-Birkenau. Tra i soldati, c'è un 21enne di origine ebrai-
ca nato a Danzica, David Dushman. Il carro sovietico abbatte
la rete di recinzione elettrificata che circonda il campo e lo
libera. Ieri Dushman è morto. L’ultimo di quell’impresa.

UOMINIDONNE RELAZIONI Ma a nessun costo è disposto ad ammetterlo

Quell’inferiorità violenta
dell’uomo qualunque
» Massimo Fini primigenio è androgino. Con

“I
la Caduta si scinde in due: la
SE LO DICE o che avevo ormai per- donna, che viene definita “la
ANCHE duto / tutte quante le vita” o “la vivente”, e l’uomo
D. H. LAWRENCE speranze / non crede- che è colui che “è escluso
L’AUTORE di “L’amante vo nei miei occhi / dall’Albero della Vita”.
di Lady Chatterley” ha quando sei venuta tu / hai sa-
spiegato la sua posizione puto dar la mano a chi / non CIÒ CHE IN DEFINITIVA, e nono-
sul rapporto uomo- credeva più a nessuno / tutto stante tutto, spinge l’uomo
donna con queste parole: hai dato senza chiedere / per verso la donna è la nostalgia
“Quasi tutti gli uomini, un uomo come me” (Vita mia, della vita. Nel linguaggio degli
nel momento stesso in Tony Del Monaco). innamorati lui le dice “tu sei la
cui impongono i loro Tony Del Monaco, oggi di- mia vita” (come nella canzone
egoistici diritti di maschi menticato, è stato, con la sua di Del Monaco), lei invece lo
padroni, tacitamente voce dal timbro molto poten- chiama amore, tesoro, gioia,
accettano il fatto della te, un notevole cantante nei cucciolo e con ogni altra sorta
superiorità della donna Sessanta. Vita mia, che pre- di vezzeggiativi, ma quasi mai
come apportatrice sentò nello spettacolo televisi- gli dice “Tu sei la mia vita”. Per-
di vita” vo Campioni a Campione, lo ché la vita è lei.
consacrò al grande successo. Ad aggravare la situazione
Ma non intendo qui fare una c’è che, per ragioni antropolo-
biografia di Del Monaco, sem- giche poi divenute culturali, è
plicemente estrapolare da l’uomo a essere dalla parte del-
questa canzone un breve ver- la domanda. Per quanto fac-
so, quando dice: tu hai dato ciano i bulli i maschi non sono
tutto “per un uomo come me” sempre pronti al
cioè lui si sente una nullità, in- rapporto sessuale.
feriore a lei. Nelle canzoni al Nemmeno lei lo è,
femminile, parlando ovvia- MeToo ovviamente. Ma la
mente in linea generale, un at- Una défa illance di lui è
teggiamento del genere non manifestazione decisiva. Per questo
c’è, lei si dispera per un amore contro la violenza l’uomo può fare la
finito, diventa una furia per un sulle donne s u a ‘ av a n c e’ s o l o
tradimento, ha nostalgia di un FOTO ANSA quando si sente ve-
uomo del suo passato che l’ha me apportatrice di vita. Taci- ma ignominioso della sacra pologica del genere u- ramente pronto, po-
lasciata e pensa che lasciando- tamente credono nel culto di superiorità della donna, pure mano la protagonista è nendosi così, per la
ciò che è femminile. E per non fanno ancor sempre che la femmina, perché è gioia di quelle del
quanto possano reagire con- profanare il dio della loro vera lei che dà la vita, il maschio è #MeToo, nella posizione de-
Come un “culto” tro questa credenza, detestan-
do le loro donne, ricorrendo
fede. Profanando la donna essi
continuano, per quanto nega-
solo un fuco transeunte (l’in-
vidia del pene è una scioc-
bole della domanda.
La reazione a questo incon-
La superiorità femminile alle prostitute, all’alcol e a
qualsiasi altra cosa, in ribellio-
tivamente, a concederle il loro
culto” (La verga d’Aronne).
chezza freudiana). Nella tra-
dizione kabbalistica, e peral-
fessato inferiority complex è
la violenza. Esemplare, in que-

è di fatto confermata anche


ne contro questo grande dog- Nella grande storia antro- tro anche in Platone, l’Essere sto senso, è lo stupro. Con la fa-
cilità, almeno apparente, che
c’è oggi nei rapporti fra uomini
dalla “ribellione” maschile e donne non c’è alcun bisogno
di ricorrere allo stupro per
contro questo dogma soddisfare il proprio bisogno
sessuale. La ragione dello stu-
pro non è sessuale, è psicologi-
ca: si vuole umiliare, domina-
re, distruggere l’odiato nemi-
la ha perso l’occasione della co di sempre (“L’amore? L’e-
sua vita. Non si sente affatto di terno odio tra i sessi”, scrive
“essere da meno”, per dirla con Nietzsche).
Jannacci.
SULLA PARITÀ dei diritti tra
LA VERITÀ È CHE, non solo nelle uomo e donna non si discute.
canzoni ma nella vita reale, Ma a me pare che oggi, rag-
l’uomo si sente inferiore alla giunta bene o male questa pa-
donna anche se non è disposto rità, la donna approfitti un po’
ad ammetterlo a nessun costo. troppo di questa sua posizione
Lo scrittore D. H. Lawrence, di forza mascherata da fragili-
finissimo conoscitore dei rap- tà “Lacrime (femminili) Irre-
porti fra i sessi (Donne inna- sistibili. Disarmanti. Eterno e
morate, L’arcobaleno, Figli e impareggiabile strumento di
amanti oltre al celeberrimo seduzione, d’inganno e di ri-
L’amante di Lady Chatterley) catto che la donna utilizza a
lo dice nel modo più esempla- piene mani, se si può dir così,
re e chiaro: “Quasi tutti gli uo- sfruttando la propria emotivi-
mini, nel momento stesso in tà che con fragilità fa solo ri-
cui impongono i loro egoistici ma. Insincere anche quando
diritti di maschi padroni, taci- sono autentiche. Invece ci si
tamente accettano il fatto del- arrende senza condizioni”
la superiorità della donna co- (Di[zion]ario erotico, 2000).
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 ITALIA l 17

IL “GIOCO GRANDE” NON FINISCE

.QUANTO VALE.
.IL SILENZIO MAFIOSO.
» ROBERTO SCARPINATO

A
seguito della scarcerazione del col-
laboratore Giovanni Brusca dopo
25 anni di carcere, è stato anche i-
potizzato che egli non abbia rivela-
to tutto quanto sapeva sulle stragi
del 1992 e del 1993. Non so se sia il
caso di Brusca, ma è possibile for-
mulare l’ipotesi che alcuni collabo-
ratori abbiano taciuto segreti di cui
sono a conoscenza per autotutelar-
si nei confronti di entità ritenute in
grado di colpirli nonostante le mi-
sure di protezione.
Lo strano suicidio in carcere di Antonino Gioè, esecu-
tore della strage di Capaci a conoscenza dei retroscena
politici della strategia stragista e uomo di collegamento
con soggetti esterni, lo strano omicidio di Luigi Ilardo,
importante capo mafia, poco prima che iniziasse a col-
laborare e a rivelare, come aveva già anticipato, l’iden-
tità di mandanti esterni di stragi e omicidi eccellenti
eseguiti dalla mafia, le strane visite ricevute in carcere
dal capo mafia Antonino Giuffrè, quando ancora la sua
collaborazione era segretissima, da parte di sconosciu-
ti mai identificati che lo invitavano a tacere e a suici-
darsi, e tanti altri episodi inquietanti costituiscono
punti di emersione della occulta partecipazione di altri
players oltre ai mafiosi al “gioco grande”, come Falcone
definiva la lotta per il potere, che si svolse durante gli
anni delle stragi e che fu giocato contemporaneamente
su vari tavoli, alcuni dei quali restano significativamen-
te ancora avvolti nel segreto.
Laddove inizia il segreto impenetrabile inizia il vero
potere. A questo proposito meritano riflessione i tanti
segreti che Riina tenne per sé. Riina non rivelò agli altri
capi mandamento palermitani l’identità dei soggetti e-
sterni che gli avevano dato garanzia di coprirgli le spal-
le, non rivelò il sofisticato piano di destabilizzazione
politica lungamente discusso nella seconda metà del 1991 solo all’interno I punti oscuri riferimento Franca Castellese, moglie del collaboratore Mario San-
di una ristrettissima élite di capimafia regionali tra i quali Benedetto San- di una strage to Di Matteo scongiurandolo di non farne menzione ai magistrati
tapaola e Giuseppe Madonia, non spiegò perché aveva improvvisamente L’uccisione per salvare la vita del loro secondo figlio dopo che il primo, il piccolo
richiamato a Palermo la squadra di killer capitanata da Messina Denaro di Falcone Giuseppe, era stato rapito. Non sappiamo chi era il soggetto esterno
che si apprestava a uccidere Falcone a Roma dove in quel periodo egli cam- con la moglie visto da Gaspare Spatuzza al momento del caricamento dell’esplo-
minava spesso senza scorta, per ucciderlo invece a Palermo eseguendo una e la scorta sivo. Non conosciamo l’identità del soggetto esterno che immedia-
strage che richiedeva elevatissime competenze tecniche e presentava un a Capaci tamente dopo l’esplosione si impossessò dell’agenda rossa di Bor-
notevole rischio di insuccesso. Non spiegò perché aveva deciso di antici- sellino andando a colpo sicuro e con un tempismo talmente ecce-
pare l’omicidio di Borsellino, senza attendere i pochissimi giorni che man- zionale da fare ritenere che fosse stato preventivamente messo a co-
cavano alla data del 7 agosto 1992 quando il Parlamento avrebbe dovuto noscenza del luogo e dell’orario esatto dell’esecuzione della strage. Si po-
decidere se convertire o meno in legge il c. d. decreto Falcone che dopo la trebbe continuare con un elenco molto lungo di punti oscuri e di verità
strage di Capaci aveva introdotto il 41-bis e il regime dell’ergastolo ostativo. nascoste che ancora non conosciamo, nonostante le dichiarazioni rese da
Era evidente che l’esecuzione di una seconda strage eclatante in prossimità vari collaboratori e che hanno tutte un unico comun denominatore: ri-
del voto parlamentare avrebbe coagulato la maggioranza necessaria per la guardano l’operare dietro le quinte di soggetti esterni durante la campa-
conversione in legge. Riina si rifiutò di spiegare le motivazioni di una de- gna stragista. Alcuni di questi segreti sono certamente a conoscenza di
cisione che appariva assolutamente controproducente per gli interessi di alcuni dei capi di Cosa Nostra condannati all’ergastolo per le stragi.
Cosa Nostra. Tagliò corto e disse che si assumeva tutta la responsabilità. Fu È possibile ipotizzare che proprio per questo motivo taluni di essi non
a quel punto che alcuni capi mandamento come Salvatore Cancemi ca- ritengono di potere collaborare. Un conto è affrontare il pericolo di ritor-
pirono, come questi ha dichiarato, che Riina doveva rispondere a qualcuno sioni da parte della mafia miliare, altro è sfidare entità dotate di risorse ben
e che altri come Raffaele Ganci commentarono che Riina avrebbe portato superiori e in grado di raggiungerti ovunque.
Cosa Nostra alla rovina. Spero di sbagliarmi, ma è ragionevole presumere che le residue spe-
Sempre a proposito di segreti impenetrabili, va ricordato che ancora ranze che alcuni di costoro possano collaborare si sono ridotte ai minimi
non sappiamo chi erano gli “infiltrati della polizia” nella strage ai quali fece termini a seguito delle sentenze della Corte EDU e della Corte costitu-
zionale che, al di là delle migliori intenzioni,
hanno di fatto aperto la possibilità anche per
AL DI LÀ DI BRUSCA Dopo la sua scarcerazione è bene ricordare i casi costoro di uscire dal carcere senza collabora-
re, dimostrando di essersi dissociati dalla
nei quali i boss sono rimasti e restano muti: i segreti inconfessabili mafia e di non essere più pericolosi. Vari fat-
tori inducono a ritenere che il “gioco grande”
rappresentano l’anima stessa del potere, come diceva Giovanni Falcone non si è mai interrotto ed è ancora in pieno
svolgimento.
18 l SECONDO TEMPO IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

Il Globe riparte da Proietti Sting aiuta ristoranti e bar


La 18esima stagione del teatro romano si Il cantautore e la moglie Trudie Styler
apre il 30 giugno con “Romeo e Giulietta” hanno lanciato la “Every Breath
e la regia di Gigi. Spettacoli fino al 10.10, Foundation” per aiutare gli esercenti
tra cui “Tutta scena” della nostra Tv Loft italiani colpiti dalla pandemia

“N
» Daniela Ranieri
SCAFFALE Le opere complete del maestro triestino mare che per un’assemblea o
per la cronaca politica” (ma è
on appena presa in mano la stato senatore nel 1994). L’atto
penna”, disse Walter Benjamin di scrivere è in sé resistenziale:
dello scrittore Robert Walser, “Scrivo per difesa, per fermare
“entra in uno stato di dispera- la vita fuggitiva, per fare ordi-
zione. Tutto gli sembra perdu- Mitteleuropeo ne”. Così Danubio, il libro che
to”. A Claudio Magris – scritto- e viaggiatore scorre e lambisce, ma anche pe-
re, saggista, giornalista, tradut- Claudio netra e rovina (risalendolo ar-
tore, viaggiatore e mitografo – Magris, già rivarono gli Argonauti all’A-
succede esattamente il contra- premio Strega driatico), è volto al tentativo di
rio. Ogni riga scritta di suo pu- e Bagutta far vincere il logos, l’intelligen-

‘‘
gno è un tentativo di non cedere FOTO ANSA za ordinatrice, sulla vita, col ri-
alla disperazione, di impedire schio di distruggerla.
all’amarezza di stabilire il suo Magris è viaggiatore, s’è det-
dominio sulla vita. to: di geografie fi-
siche e interiori e
SI LEGGA, LENTAMENTE come di libri: “Da ll e
L’AUTORE meritano queste pagine inci- pianure di Cer-
E I LIBRI se col bulino, il secondo volu-

Mi appassiono più
IN DUE VOLUMI me dei Mer idiani appena e-
CLAUDIO MAGRIS dito da Mondadori, a cura di
è nato a Trieste nel
1939: è scrittore,
saggista, traduttore,
Ernesta Pellegrini, che racco-
glie gli scritti magrisiani dal
1997 al 2020.
per una giornata
accademico ed ex
senatore. Ha
L’atmosfera delle opere me-
no recenti, a cominciare da
al mare che per
insegnato Lingua e
Letteratura tedesca
quel Microcosmi che è insie-
me etnografia, cartografia, ge-
un’assemblea
presso le università
di Trieste e di Torino
nealogia e biografia in contro-
luce, è il pulviscolo. Il loro re- o per la cronaca
e dal 1967 collabora
con il “Corriere della
spiro è una patina fotografica:
il colore oro-rosa-fango-viola politica...
Sera”. Ha ricevuto che si infila dentro le pasticce-
diverse lauree rie e invade le vie di Trieste per-
honoris causa e pendicolari al lungomare, nelle
numerosi premi, tra sere estive; il giallo-verde ezio-
i quali il Bagutta nel lato delle canne che si piegano
1986 con “Danubio” all’alito di vento secco che viene vantes ai corridoi di Kafka, il
e lo Strega nel 1997 dai monti dietro Malnisio, dove viaggiatore si sente, nello stes-
con “Microcosmi”. vige il biancore del caglio; l’aria so momento, nell’ignoto e a ca-
Mondadori gli dedica opalina della palude, tra isole, sa” (è, ancora, il “perturbante”
due Meridiani: il canneti e centrali idroelettri- di Freud). Libri ed elementi vivi
primo con opere fino che dove la Tecnica “è un angelo suscitano una fusione genera-
al 1995 e il secondo scolpito su un sarcofago”. tiva: “Il mare fisico che amo
dal 1997 al 2019 La laguna, frontiera liquida tanto finisce per essere (sogget-
e antonomastica, offre a Ma- tivamente) la stessa cosa del
gris una riserva di referenti che mare di Melville”.
stimolano la sua inesausta ri- S e “ v i v e r e è n av i g a r e ”,
ILLIBRO cerca e necessitano di un lin- hybris, tracotanza, il mare è il
guaggio a parte: “velma” è il mezzo di questa pretesa di vita
fondale fangoso su cui sorge il e di conquista, cioè della morte;
fiore di tapo, una specie di la- così “casa” può essere anche il
vanda lagunare, e nel regno del luogo dell’orrore: la Risiera di
salmastro le verdure cianoti- San Sabba, unico campo di
che, le iridescenze di certe con- sterminio italiano, è il buco ne-
chiglie suscitano uno stile che è ro di Non luogo a procedere.
oramai inconfondibile: la scrit- Trieste non è solo sfondo
tura insieme euclidea e fanta- della Storia, ma persona, por-
siosa di Magris si precisa ad alta to, ospedale mentale. Nella
» Opere – definizione, per farsi poi ariosa, “coltre soffice e opaca” del Caf-
Volume II nel voltarsi verso Oriente, tra fè San Marco, un “Eden surret-
Claudio Magris Venezia e Istanbul, sopra i ci- tizio” in cui i camerieri sono

MAGRIS,
Pagine: 1920 miteri sloveni dove la morte è “una gerarchia angelica mino-
Prezzo: 80 e “elementare, essenziale, quasi re ma affidabile”, Magris ha
Editore: fraterna nell’anonimato”. scritto a mano i suoi libri; qui
Meridiani Il dettaglio fotografico, però, vita ed epos si intrecciano al
Mondadori non è mai pacifico, affrancante. punto che Magris del luogo è
Le pagine che Magris dedica al ormai antenna e insieme ge-
Mito sono esemplarmente abi- nius loci, eponimo di fatto e

MICROCOSMI
tate dalla dialettica. Giasone (è voyeur-veggente. Al Caffè è in
un suo tema ricorrente, poi an- viaggio verso identità plurali,
che di Alla cieca) porta nella si sbarazza dell’io “come di una
Colchide selvaggia l’astuzia e il buccia”; è il suo cerchio magi-
cinismo: è un distruttore. In ciò co, ciò che la Biliothèque na-
Magris è virtuosamente anti-e- tionale era per Benjamin, dove

MERIDIANI
roico. La passione di Medea, il può succedere che gli avvento-
suo amore e la sua vendetta, ri riescano a emendare il pas-
nulla possono contro il calcolo sato, a ricomporre l’infranto.
greco (qui è un’eco del disagio Come la sua faccia stampata
della civiltà di Freud, figura sulla custodia del Meridiano
quanto mai mitteleuropea e ricorda metà quella di un rab-
moderna). bino di Isaac B. Singer e metà
Ammutinarsi, resistere al ci- quella di Corto Maltese, e del
nismo: questo è il progetto che primo ha l’ironia stancata
Magris affida ai suoi personag- mentre del marinaio dei fu-
gi, anche ai vinti. Il narratore metti ha l’eleganza laconica,
può essere sé stesso come altri, tutta l’opera di Magris è il pro-
generali cosacchi, scrittori col- dotto della tensione tra speran-

“Scrivo per difendermi”


laborazionisti, eremiti dei can- za e vittoria del negativo, dove
neti. In ciò Magris è scrittore e- però la scrittura, contando il
tico, polemico, civico sebbene male, si mette dalla parte della
“impolitico”, uno che “si appas- speranza.
siona più per una giornata al © RIPRODUZIONE RISERVATA
IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021 SECONDO TEMPO l 19

Addio a Michele Merlo


“Mike Bird”, il cantante 28enne ex di
LIBROINGOCCE
“X-Factor” e “Amici”, è morto in ospedale
per un’emorragia cerebrale scatenata da GIORGIO DELL’ARTI
una leucemia fulminante. Aperta indagine

Il re ama le bocce,
lo zar i soldatini:
IN SALA DA GIOVEDÌ Gabriele Salvatores rifà al cinema la fortunata pièce teatrale
che consacrò lui e la compagnia nel 1985: cast tutto nuovo, da Ale e Franz a De Sica
giochi da ragazzi

Tornano i “Comedians” P ropaggini. “I bambini giocano/ nuo-


vissimi giuochi,/ noiose astruse pro-
paggini/ del giuoco dell’oca” (Eugenio
Montale).

e la comicità “serissima”
Tasselli. “Puzzle divisi per numero di tassel-
li. Mentre quelli per bambini scendono a un
minimo di 20, 15, 10, per gli adulti è facile tro-
vare in commercio piccole bare, kg 11,5, conte-
nenti puzzle di 6.000 pezzi, che si possono fare
solo a patto di possedere un tavolo di cm
157,5×107 (anzi due tavoli, come sa chi s’inten-
de di puzzle). Nel 1985 la Ravensburger ha
messo in commercio un puzzle di 12.000 pezzi.
Nel film di Orson Welles Citizen Kane (1941) la
» Federico Pontiggia L’adattamento, con l’impri- t e ratt i v i ”. Sebbene tra arte e seconda moglie, nel castello, fa un puzzle di 5

“I
matur di Griffiths, “scopre il parte De Sica predichi “che al metri quadrati e forse più”.
l politicamente corretto dark side della commedia tea- pubblico non gliene frega nien- Bruti.Solo i bruti usano per il Backgammon
può essere rischioso, trale, la parte più ponderosa, ri- te delle tue crisi esistenziali, fa- dadi che abbiano un lato superiore ai 5 mm”.
basti vedere il #MeToo, flessiva e malinconica”, rileva il gli fare due risate”, la vis comica Bocce. “Gli storici seri... per bocce e birilli
un’istanza giusta che regista premio Oscar, e le sue di Comedians è centripeta, e non fanno discorsi che vadano più in là del Me-
sta diventando ridicola: dall’A- considerazioni si spingono chiama in causa gli stessi inter- dioevo. Anche gli aneddoti sono pochi. Si dice
merica arrivano notizie impres- all’agone politico: “Mancano i preti, soprattutto sul politica- che le bocce su prato furono il gioco preferito di
sionanti”. La riflessione sul sen- padri di cui avrem- mente corretto: per Enrico VIII d’Inghilterra. Sotto di lui la popo-
so stesso della comicità non può mo bisogno, i nostri Salvatores “la comi- larità del gioco tanto crebbe che si cominciò a
prescindere oggi dal politically politici preferiscono cità è una cosa molto praticarlo su appositi campi coperti, presto
correct, e Gabriele Salvatores lo fare i simpatici o gli seria, serve equili- trasformati in luoghi di malavita. Il figlio di E-
sa: il 10 giugno porta al cinema hat er, laddove do- FEROCI brio”; per Franz “il li- nrico VIII, Edoardo VI, ne ordinò la chiusura
(250 schermi con 01 Distribu- vrebbero prendere in tutto il regno”.
tion) Comedians, tratto dalla posizione e assumer-
“Al pubblico mite è la propria sen-
sibilità”; per Balasso, Soldatini. “Maria de’ Medici regalò al figlio,
pièce di Trevor Griffiths che già si responsabilità. Sì, non frega “è un problema cul- Luigi XIII re di Francia dall’età di nove anni,
mise in scena all’Elfo di Milano vorrei una classe po- niente delle turale, sempre meno 300 soldatini d’argento. Più avanti negli anni
nel 1985 e che due anni più tardi litica a misura di pa- gente capisce l’ir o- Luigi XIII, i soldatini, se li faceva da sé (ancora
gli avrebbe ispirato il lungome- pà”. Film sul comico crisi emotive: nia, ma il dibattito su al giorno d’oggi c’è chi pratica questo tipo di bri-
traggio Kamikazen. Protagoni- più che film comico, fagli fare due Pio e Amedeo è falso, colage). Il figlio di lui, Luigi XIV, arricchì la col-
sti sei comici (Ale e Franz, Marco butta in sala il cuore una gran stronzata: i lezione di famiglia ricorrendo anche alle arti di
Bonadei, Walter Leonardi, Giu- oltre l’ostacolo: pio- risate!!!” loro esempi sono un famoso ingegnere militare, il quale inventò
lio Pranno e Vincenzo Zampa) voso nel meteo e davvero offensivi, le dei meccanismi che per-
chiamati a finalizzare sul palco temporalesco nel intenzioni sbagliate, mettevano ai soldatini
un corso serale di stand- up e di- mood, inquieto e a- ché non si ride alle di muoversi da sé.
battuti tra la lezione morale del maro, è – osserva condivisibil- s p al l e ”. Due “fo n d am e n t al i ” Lo zar Pietro III a-
maestro (Natalino Balasso) e la mente De Sica – “artisticamen- settimane di prove e quattro di veva tanti soldati-
vocazione commerciale dell’e- te severo, e arriva a giugno, do- riprese, l’anarchismo dell’85 ni che riempivano
saminatore (Christina De Sica): po il Covid”, giacché Salvatores tradotto nella dolenza attuale, un grande salone.
tradimento e successo, intelligi- ha voluto “accettare questa sfi- Comedians rinnova l’antidoto Tutti i giorni li
bilità e originalità, orrore e risa- da, restituire qualcosa: le sale di Salvatores al virus del succes- passava in rasse-
ta, la tensione sale, l’inquietudi- sono aperte, non chiuderanno so: “Fare ogni volta qualcosa gna, in divisa: dove-
ne divampa, e lo scioglimento mai, sono l’unico luogo in cui che non sapevo fare, altrimenti vano mettersi in divisa
invero scioglierà ben poco. Surreali Il testo è di Trevor Griffiths passare due ore senza essere in- ci si avvicina alla fine”. anche gli ospiti che lo ac-
compagnavano”.
Bambini. “Nei pochi momenti solenni dei
3TENNIS3 Sinner battuto nettamente da Nadal regali, per il bambino c’erano Regali Veri e, ahi-
mè, Regali Utili. Scarpe e vestiti erano Regali
Utili. Graditi, ma senza musica, muti... Regali

Al Roland Garros Veri erano spade e fucilini, bambole e pento-


lini. Quaderni, pennini, matite, astucci, cartel-
le erano Regali Utili o Regali Veri? Per qualche

Musetti è un gigante bambino lombrosianamente cattivo forse qua-


derni pennini matite astucci erano Regali Utili,
forse. Ma per i bambini buoni, detti anche Bra-

per due set. Poi crolla


vi Bambini, quaderni pennini matite astucci
cartelle erano Regali Veri. Il Primo Giorno Di
Scuola, e soprattutto il Primissimo Giorno Di

davanti a Djokovic
Scuola, nella prima classe delle elementari, era
più bello che non il Natale (o la Befana, o San
Nicola, o Santa Lucia, a seconda dei luoghi)”.
Pennino. “Far scrivere un bambino d’oggi
col pennino inastato sulla cannuccia sarebbe
una fra le prove più stranianti. La piccola cavia
dovrebbe sedere in un banco che abbia al posto
» Andrea Scanzi potuto giocarsela a Roma o Mon- Musetti è in qualche modo alter- con Berrettini e Sinner, ma può giusto un buco, e nel buco ci dovrebbe stare un
tecarlo, non certo al Roland Gar- nativo in tutto a Sinner (più “vec- assurgere a “Bello” del tennis del calamaio di ferro, e dovrebbe arrivare il bidello

N
on saranno certo i due set e ros. E Lorenzo, a Parigi, era al suo chio” di un anno): fantasioso il futuro. Con Tsitsipas e Shapova- coll’ampolla dell’inchiostro a riempire o rab-
mezzo finali di ieri, nei qua- primo Slam da “adulto”: un de- primo, metodico il secondo. Ta- lov è uno dei pochi ad essere gioia boccare il calamaio. Che poi dal calamaio si pe-
li in campo c’era solo Djo- butto straordinario. Il primo set, lento puro il primo, completezza e per gli occhi, con un tennis che ri- schino palline di carta assorbente, potrà sem-
kovic, a togliere qualcosa a Mu- vinto al tie-break recuperando da solidità mentale il secondo. Così, corda McEnroe (!), Edberg (!!) e brare ovvio. Meno ovvio forse sembrerebbe il
setti. Il carrarino è uscito ieri agli 1-3, poteva essere figlio di un e- a occhio, Sinner vincerà di più (in- Leconte (!!!). Se poi si pensa che, fatto che in tutti i calamai di tutti i banchi ci fos-
ottavi di finale del Roland Garros, xploit. Al contrario, la seconda cendiando meno) e Musetti di- oltre a quei tre lì, ci sono Fognini se qualche mosca morta. Ma il mondo dei Bam-
ma la sensazione è che il ragazzo frazione – conquistata ancora al vertirà di più (facendo incazzare (qualche colpo in canna lo ha an- bini D’Una Volta era pieno di mosche”.
sia già molto avanti nel suo pro- tie – ha dimostrato come Musetti di più). Lorenzo appartiene alla cora), Sonego, non pochi giocato- Hegel. “La cosa migliore che il bambino
cesso di maturazione. Musetti è sia già molto avanti nella sua evo- genia dei Canè & Fognini, anche ri da fascia 40-100 (tipo Mager) e possa fare del suo giocattolo è romperlo”
giocatore di rara bellezza, atipico, luzione. Livelli di gioco celestiali. se è più forte (e meno “pazzo”) del qualche bella speranza (Nardi, (Georg Wilhelm Friedrich Hegel).
originalissimo. Anacronistico (è Dal terzo set in poi Nole è salito e primo e meno spigoloso (per Zeppieri, Cobolli e Gigante), si ca- Notizie tratte da: Giampaolo Dossena,
un complimento). Mirabile e im- Musetti crollato (di testa, di fisi- quanto umorale) del secondo. pisce bene come il tennis italiano “Abbasso la pedagogia”, Marietti 1820, 2020
prevedibile, con una propensione co: di tutto). Infatti, sul 6-1 6-0 Quest ’anno, dopo Acapulco, è maschile sia dentro una grandeur (ristampa; I edizione: Garzanti, 1993)
naturale a dar spettacolo e un ro- 4-0, si è ritirato. Un po’ infortuna- sbocciato. Nella classifica della storica. Qualcosa che ci fa tornare © RIPRODUZIONE RISERVATA
vescio a una mano che canta. Con to (inguine, schiena) e un po’ fru- Race, che tiene conto solo dei ri- ai tempi di Panatta. E forse, oggi,
Djokovic non aveva chance: non strato. Quello di ieri è il classico sultati del 2021, è numero 20. E c’è addirittura più abbondanza.
ancora, almeno. Men che meno match che, giocato tra un anno, ha solo 19 anni. Musetti non è solo (Ieri è uscito anche Sinner, battuto
tre set su cinque. Musetti avrebbe potrebbe avere esito invertito. una delle tre grandi stelle italiche da Nadal in tre set: 7-5; 6-3; 6-0)
20 l ULTIMA PAGINA IL FATTO QUOTIDIANO Martedì 8 Giugno 2021

\/
MORTO A 71 ANNI
Addio Epifani:
socialista elegante
che guidò il Pd

IL TERMINE più utilizza-


q to per definire Guglielmo
Epifani, scomparso ieri a 71 anni,
è“elegante”. Nei modi, nel ragio-
namento, nel rapporto con gli av-
versari e con i compagni di par-
tito e sindacato. L’eleganza è ge-
neralmente innata, ma nel suo
caso può aver contribuito la ra-
dice politica del suo impegno,
socialista nella Cgil quando tra
socialisti e comunisti e altre sigle
ancora, ci si confrontava seria-
mente, anche duramente. La C-
gil l’ha diretta in un periodo com-
plicato, tra il 1994 e il 2002, su-
bito dopo “le gesta” di Sergio
Cofferati, quel mare di popolo al
Circo Massimo contro Berlusco-
ni, ma comunque in un decennio
di forti arretramenti. La cultura
riformista, che spiccava certa-
mente dentro una Cgil già mo-

derata di suo e che i socialisti a-


vrebbero voluto ancora più piat-
ta, non gli mancava e ha carat-
terizzato una gestione poco più
che scialba, se non per un picco-
lo, importante, guizzo. Nel 2003
appoggia il referendum per l’e-
stensione dell’articolo 18 voluto
solo da Rifondazione comunista
e su cui il Pds, diretto da Piero
Fassino, si asterrà per boicottar-
lo. Finirà senza quorum e quell’e-
pisodio è rivelatore del riformi-
smo tenue di Epifani, che da so-
cialista, anche da normalizzato-
re della vita interna – non sostie-
ne certamente la stagione della
Fiom a guida Maurizio Landini ed
è il supporto più deciso alla se-
greteria di Susanna Camusso, la
prima donna a dirigere la Cgil – si
è però collocato dalla parte dei
lavoratori. Lo ha fatto sempre e lo
ha fatto anche politicamente
quando, lui che del Pd è stato se-
gretario di transizione dopo le di-
missioni di Pier Luigi Bersani, ha
abbandonato quel partito per
formare Articolo 1, la micro-for-
mazione bersaniana con cui è
stato eletto alla Camera nelle li-
ste di LeU. Una coerenza che gli
va riconosciuta, un socialista
che alla fine lascia un buon ricor-
do di sé.
SALVATORE CANNAVÒ

PROGRAMMITV

06:45 UnoMattina 08:45 Radio2 Social Club 08:00 Agorà 07:45 A-team 07:59 Tg5 07:20 Cartoni animati 07:00 Omnibus News 19:35 Terminal
09:55 Storie italiane 11:05 Tg2 Flash 10:00 Mi manda Rai3 09:45 Distretto di Polizia 08:44 Mattino Cinque 09:16 Chicago Med 07:30 Tg La7 21:15 Amore a seconda vista
11:55 È sempre mezzogiorno 11:20 La nave dei sogni 11:05 Elisir 10:50 R.i.s. 2 Delitti Imperfetti 11:00 Forum 10:16 Bones 07:55 Omnibus - Meteo 23:20 Presa mortale
13:30 Tg1 13:00 Tg2 Giorno 12:00 Tg3 12:00 Tg4 13:00 Tg5 12:10 Cotto e Mangiato 09:40 Coffee Break 00:55 The Secret - Le verità
14:00 Oggi è un altro giorno 13:30 Dribbling Europei 12:45 Quante storie 12:31 Il Segreto 13:42 Beautiful 12:25 Studio Aperto 11:00 L'Aria Che Tira nascoste
15:55 Il Paradiso delle Signore 14:00 Squadra Speciale Cobra 11 13:15 Passato e presente 13:00 La Signora in Giallo 14:10 Una Vita 13:00 Sport Mediaset 13:30 Tg La7
16:40 La prima donna che 17:10 Candice Renoir 14:20 Tg3 14:45 Mr Wrong - Lezioni 13:45 Captain Tsubasa 14:15 Tagadà 02:35 T-34 - Eroi d'acciaio
14:00 Lo Sportello di Forum 04:55 Amore, cucina e curry
17:05 La vita in diretta 18:30 Tg Sport Sera 15:20 #Maestri 15:30 Hamburg Distretto 21 d'amore 14:10 I Simpson 18:00 The good wife
18:45 Reazione a catena 18:50 S.W.A.T. 16:00 Geo Magazine 15:30 Love is in the Air 15:00 American Dad! 19:55 Il meteo della sera
20:00 Tg1 19:40 N.C.I.S. Los Angeles 16:55 Ho sposato uno sbirro 16:29 I Quattro del Texas 16:31 Inga Lindstrom 15:26 Big Bang Theory 20:00 Tg La7
20:30 Sogno Azzurro 20:30 Tg2 19:00 Tg3 18:58 Tg4 18:45 Caduta Libera 15:55 The Goldbergs 20:35 Otto e Mezzo 17:05 Crimini in diretta
21:25 Con il cuore - Nel nome 21:20 Game of games - Gioco 20:00 Blob 19:35 Tempesta d'amore 20:00 Tg5 16:55 Superstore 21:15 DiMartedì 19:00 Little Big Italy
di Francesco loco 20:25 Nuovi eroi 20:30 Stasera Italia 20:40 Striscia La Notizia 17:20 Will & Grace 01:00 Tg La7 Notte 20:20 Deal With It Stai al gioco
23:55 Porta a Porta 23:20 Una pezza di Lundini 20:45 Un posto al sole 21:20 Fuori dal Coro 21:21 New Amsterdam 18:30 Studio Aperto 01:10 Otto e Mezzo (r) 21:25 Snitch - L'infiltrato
01:35 Rai News24 23:50 Ultima traccia: Berlino 21:20 #cartabianca 00:47 Eyewitness - Testimone 00:15 X-style 19:30 C.s.i. - Scena del Crimine 01:50 Startup Economy 23:25 Tutte contro lui - The
02:10 Italia viaggio nella bellezza 00:35 I lunatici 00:00 Tg3 Linea Notte nell'ombra 00:45 Tg5 21:20 Le Iene Show 03:00 Private Practice Other Woman
03:10 Rai News24 02:05 Sorgente di vita 01:10 I segreti del colore 02:27 Tg4 Ultima Ora - Notte 01:20 Striscia La Notizia 01:05 A.p. Bio 05:55 Omnibus Dibattito (r) 01:25 Highway Security: Spagna