Sei sulla pagina 1di 4

Tessuto tegumentale:

Epidermide

• cellule poco specializzate con funzioni di rivestimento


e protezione
• cellule di guardia degli stomi
• appendici di varia forma e funzione (tricomi)
Il tessuto tegumentale del corpo primario della pianta è l’epidermide.
L’epidermide consiste di cellule strettamente affiancate, disposte in uno più strati
a rivestire il corpo della pianta. Le pareti esterne delle cellule epidermiche che
rivestono le parti aeree della pianta sono rese impermeabili da cutina e cere.
Inoltre sono presenti aperture, dette stomi, delimitate da cellule epidermiche
specializzate.

stoma
Sezione trasversa di foglia di Iris
La maggior parte della cutina è deposta nelle pareti tangenziali esterne
delle cellule epidermiche a formare uno strato distinto, detto cuticola. Una
piccola quantità di cutina può anche essere presente nella matrice della
parete primaria. La cuticola, di spessore variabile, è spesso ricoperta
esternamente da cere.

Matrice cere
cutinizzata

Cuticola

Parete parete esterna


interna
Pareti esterne ricoperte di cutina
e cere
Gli stomi permettono alla pianta di effettuare gli scambi gassosi controllando
allo stesso tempo la perdita d’acqua per traspirazione. Diversamente dalle
normali cellule epidermiche, le cellule di guardia degli stomi posseggono
cloroplasti. Esse inoltre sono fra le poche cellule del corpo della pianta ad
essere prive di plasmodesmi.

Il meccanismo di apertura/chiusura degli stomi è basato su variazioni del


turgore delle cellule di guardia. Al di sotto dello stoma si trova una camera che
comunica con gli spazi intercellulari pieni di gas presenti nel parenchima
sottostante.

Camera sottostomatica