Sei sulla pagina 1di 38

I.C.

Barberino di Mugello – Scuola dell’Infanzia “Don Milani”

PROGETTO SCIENTIFICO: LA TERRA

Gruppo bambini di tre anni anno scolastico 2003/2004

Nel presente anno scolastico è stato sperimentato un percorso scientifico che ha avuto
come contenuto principale la terra.
L’esperienza è stata fatta con un gruppo di 19 bambini di tre anni e le unità didattiche
proposte avevano come contenuto l’osservazione di vari tipi di terra:

• la terra del giardino della scuola,


• la terra portata da casa,
• la sabbia,
• la creta.

Abbiamo scelto tale argomento tenendo conto dell’età dei bambini, è questa infatti
l’età della manipolazione e della conoscenza dei materiali attraverso attività ludiche
e di pasticciamento.
Il materiale sul quale abbiamo lavorato è stato di facile reperibilità e soprattutto lo
abbiamo avuto sempre a disposizione ogni volta che ce n’è stato bisogno.

A partire dal mese di Gennaio 2004, si è data avvio al percorso.


Considerata l’età dei bambini, il primo quadrimestre è stato interamente dedicato
all’inserimento e al consolidamento dei rapporti relazionali tra bambino- bambini e
bambini –insegnanti.
La possibilità di lavorare in compresenza ha permesso di lavorare con ritmi e tempi
distesi considerata l’età dei bambini e ciò ha anche consentito una minima possibilità
di documentazione fotografica.
PRIMA FASE DI LAVORO: FASE ESPLORATIVA LIBERA

PROPOSTA N° 1

La terra
I bambini sono usciti con le insegnanti nel giardino della scuola e muniti di secchielli
e palette hanno giocato liberamente con la terra.
Al termine della loro attività di gioco le insegnanti hanno richiesto ai bambini di
raccoglier un po’ di terra e metterla nel proprio secchiello per portarla in sezione.

PROPOSTA N° 2

I bambini sono stati lasciati liberi di giocare con la terra per circa una settimana.
Nella sezione era stato adibito un angolo dove i bambini nei momenti di attività libera
potevano andare a giocare con la terra e gli strumenti a disposizione.

2 Versione 2003-2004
La proposta che successivamente le
insegnanti hanno fatto è stata quella
di giocare con la terra utilizzando i
piccoli utensili:palette, cucchiai,
bicchierini, piccoli setacci…

Durante questa attività i bambini hanno esplicitato le loro osservazioni sulla terra.

PROPOSTA N°3

I bambini incollano la terra raccolta su un cartoncino predisposto utilizzando la colla

3 Versione 2003-2004
Ai bambini viene fatta la richiesta di portare un sacchettino contenente della terra
che hanno raccolto a casa.
Tutti rispondono a tale richiesta e a scuola arrivano tipi di terra diversa da quella del
giardino.

PROPOSTA N°4

Con la terra portata da casa, i bambini riuniti in conversazione, la osservano e


decidiamo di sistemarla in dei contenitori che saranno riconoscibili dal contrassegno
individuale del bambino.

Successivamente, la dividiamo per colore.


Dall’osservazione individuale i bambini individuano due colori:
• marrone,
• nera.

Individualmente i bambini vengono chiamati a osservare la terra lasciandoli liberi di


toccarla, manipolarla… le insegnanti verbalizzano.

4 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°5

Vengono proposti giochi per il riconoscimento e la classificazione del colore della


terra.
Si costruisce una pista con due strade parallele:una per il colore marrone, l’altra per il
colore nero.

I bambini individualmente devono caricare il rimorchio del camioncino con la terra


prescelta (marrone o nera) per poi andarlo a scaricare nel contenitore vuoto che è
sistemato alla fine della strada.

scelta di terra di colore marrone e caricamento del camioncino

5 Versione 2003-2004
Con il velcro attacchiamo le macchie di colore che serviranno a indicare la strada
che dovrà percorrere il camioncino.
I bambini devono far percorrere al camioncino la strada giusta.

6 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°6
I bambini su grandi fogli disegnano la terra.
La tecnica usata è il pennarello punta maxi

7 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°7
I colori della terra che abbiamo a scuola sono:
• marrone
• nera
I bambini colorano grandi fogli con i colori della terra.
La tecnica usata è la tempera e i pennelli.

PROPOSTA N°8

I bambini riuniti in conversazione socializzano il lavoro sui colori della terra.


Tutti sono consapevoli che la terra che abbiamo osservato fino ad ora è di due colori:
nero e marrone.

Iniziamo a costruire il cartellone collettivo che poi starà nella sezione a ricordare
come è la terra che abbiamo osservato a scuola.

8 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°9

Giochi liberi con i setacci.


I bambini giocano liberamente utilizzando gli strumenti a disposizione:
setacci,cucchiai, vaschette…

Durante il gioco libero alcuni iniziano a riconoscere che la terra che viene setacciata è
diversa da quella che resta all’interno del colino.Si registrano le conversazioni.

9 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°10

La scoperta della granulosità: grosso e fine.

I bambini sistemati in piccolo gruppo insieme all’insegnante ripetono il gioco del


setacciare.
Questa volta i bambini sono guidati dall’insegnante che fa richieste del tipo:
• setacciamo la terra e mettiamo quella che riesce a passare in un contenitore
diverso da quella che resta dentro al colino;
• perché c’è della terra che non riesce a passare dal setaccio?
• Com’è quella che invece passa dal colino?

10 Versione 2003-2004
Nel richiedere di discriminare queste due caratteristiche (grosso/fine) i bambini
hanno fatto molte osservazioni, molti di loro usando la percezione tattile hanno
differenziato i due tipi di terra trovando nuove qualità.

Molti hanno detto che la terra fine è morbida, e quella grossa è dura.

11 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°12

Simbolizzazione di grosso fine.

Abbiamo cercato insieme di simbolizzare queste due peculiarità della terra e ho


proposto ai bambini di divertirsi a fare timbri con spugnette rotonde o con il fondo di
un pennello.

Ogni bambino lavora su foglio individuale.


Subito hanno detto che un timbro era grosso e l’altro (piccino) fine.

12 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°13

I bambini riuniti in conversazione socializzano il lavoro sulla granulosità della terra.


Tutti sono consapevoli che la terra che abbiamo osservato fino può essere grossa e
fine.

Iniziamo a costruire il cartellone collettivo che contiene un’altra caratteristica della terra
che starà nella sezione a ricordare quanto abbiamo fatto.

Si amplia e si completa il cartellone collettivo

13 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°14

Discriminiamo grosso da fine


.

Viene riproposto ai bambini il gioco dei camioncini e della pista.


Questa volta la pista ha strade oblique e cartellini che simbolicamente significano
grosso e fine.

Con il velcro attacchiamo i cartellini dei simboli grosso e fine che serviranno a
indicare la strada che dovrà percorrere il camioncino.

14 Versione 2003-2004
I bambini individualmente devono caricare il rimorchio del camioncino
con la terra prescelta (grossa o fine)

15 Versione 2003-2004
Successivamente i bambini devono far percorrere la strada giusta al camioncino,
per poi scaricarlo nel contenitore GROSSO FINE

PROPOSTA N°15

La sabbia

Conoscenza libera della sabbia.


I bambini vengono lasciati liberi con un nuovo tipo di terra: la sabbia.

16 Versione 2003-2004
Giochi con
imbuti, secchielli,
setacci,
cucchiai,formine
….
Le insegnanti
annotano le loro
conversazioni
libere.

17 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°16

Individuazione del colore della sabbia.


I bambini con tempera bianca e nera vengono lasciati liberi di disegnare su fogli
bianchi e cartoncini neri.

La richiesta successiva è stata quella di disegnare su un foglio diviso in tre spazi: uno
spazio nero e due spazi bianchi

I bambini dovevano disegnare usando i colori in modo che si potessero vedere:sul


cartoncino nero usare il colore bianco e sul foglio bianco il nero.

18 Versione 2003-2004
Poi hanno provato a mescolare i due colori ed hanno ottenuto il grigio.
Con questo nuovo colore potevano disegnare o riempire lo spazio a disposizione.

19 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°17
Il colore della sabbia è…
I bambini individualmente preparano con l’aiuto delle insegnanti il colore grigio:
trovano i due colori che servono per formare il grigio e poi con il pennello li
mescolano.

Su scheda predisposta dove è sistemato un sacchettino di sabbia riempiono lo spazio


a disposizione con il colore grigio.

20 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°18

I bambini riuniti in conversazione con il proprio elaborato socializzano il colore


della sabbia.
Costruzione del cartellone collettivo.

PROPOSTA N°19

Giochi individuali con i setacci e la sabbia.


Tutti i bambini riconoscono che la sabbia è fine.
Le insegnanti recuperano tutte le verbalizzazioni individuali

21 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°20

La sabbia asciutta e bagnata.


Differenze e somiglianze.
I bambini vengono fatti giocare liberamente con la sabbia asciutta e loro tentano di
costruire gallerie, montagne…
Dopo qualche tempo le insegnanti aggiungono dell’acqua alla sabbia e i bambini
trovano altri stimoli per continuare nel loro gioco che stava per finire.
Tutti ritrovano la voglia di giocare e fanno osservazioni tra di loro.
Le insegnanti verbalizzano.

22 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°20

Giochi percettivi in piccolo gruppo

Ad occhi bendati i bambini discriminano la sabbia asciutta da quella bagnata.

23 Versione 2003-2004
GIOCHI PERCETTIVI

PROPOSTA N°21
La terra asciutta e bagnata.
Differenze e somiglianze.
I bambini vengono fatti giocare liberamente con la terra asciutta e successivamente
viene aggiunta dell’acqua.

24 Versione 2003-2004
I bambini non sembrano entusiasti di manipolare l’impasto che si è formato, solo su
sollecitazioni delle insegnanti iniziano a toccarlo.
Con le mani sporche di fango i bambini fanno le loro impronte su di un cartellone.

25 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°22 Uscita all’aula verde.
I bambini con il pulmino comunale vengono accompagnati all’aula verde, uno spazio
in fase di allestimento dove si pianteranno varie specie di piante.

Si formeranno varie aiuole: quella visiva, quella gustativa e quella olfattiva.


In questa giornata però i bambini sono stati accompagnati per conoscere lo spazio
verde, per farli giocare liberamente con la terra e infine per fargliela raccogliere e
portarla a scuola.

Tutti erano muniti di paletta e secchiello,hanno prima giocato e dopo hanno riempito
il loro secchiello.

26 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°23

I bambini hanno osservato la terra che hanno raccolto e hanno ricercato le cose strane
che ci sono al suo interno.
La scoperta è stata per tutti: sassi, legnetti, foglie, erba….

27 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°24

Classificazione delle cose trovate nella terra.


Individualmente i bambini sistemano nella propria scheda predisposta i vari elementi
trovati nella terra, li sistemano per categoria nei vari sacchetti trasparenti.

BAMBINI INTENTI NELLA RICERCA

28 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°25

I bambini in conversazione socializzano il lavoro sulle cose che hanno trovato nella
terra.
Si costruisce un cartellone collettivo.

Costruzione di un istogramma
Con una scheda sulla quale sono stati fotocopiati gli elementi trovati nella terra, i
bambini riescono ad identificare i propri e gli ritagliano per poi attaccarli nelle
colonne dell’istogramma.

29 Versione 2003-2004
I bambini sono
riusciti a
quantificare
quanti bambini
hanno trovato i
sassi, i legnetti,
le foglie… nella
terra e un solo
bambino ha
trovato un
pallino (piccola
radice)

Cartellone istogramma

30 Versione 2003-2004
PROPOSTA N° 26
La creta

Conoscenza della creta e giochi liberi con pezzi di creta.

PROPOSTA
N°27

Osservazione
e conoscenza
guidata del
materiale.
Uso dei sensi:
VISTA
TATTO
ODORATO

31 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°28

Continua la conoscenza libera della creta,i bambini usano questo materiale anche i
momenti liberi.
La proposta che le insegnanti fanno è quella di tracciare segni su una tavoletta di
creta.
Si usano le dita oppure i lapis.
I bambini si divertono e comprendono che il materiale è duttile e quindi si può fare e
disfare, scrivere e cancellare….
I bambini vengono invitati a fare una piccola tavoletta e a disegnare sopra dei segni.
Subito dopo viene richiesto di usare un pennarello per riprodurre graficamente i segni
che prima avevano impresso sulla creta.

Dal segno al simbolo

32 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°29
Il percorso di conoscenza sulla creta continua con l’esperienzapiretta di vedere un
professionista a scuola che ci mostra come la creta si può modellare.
Ogni bambino poi fa la sua produzione guidato dalle insegnanti o dal ceramista.

33 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°30
Creta bagnata/asciutta.
I bambini vengono invitati a lavorare con un unici pezzo di creta.
Successivamente viene loro richiesto di toglierne un pezzo e di formare una
“schiacciatina”.
Il primo pezzetto viene chiuso in del cellophan, mentre il secondo viene messo a
seccare sul termosifone.
I bambini vengono chiamati individualmente a verbalizzare le caratteristiche della
creta bagnata.
Dopo qualche giorno, quando la creta si è ormai seccata, i bambini vengono
richiamati a verbalizzare le caratteristiche ed a cogliere i cambiamenti.
Le caratteristiche individuate sono state il colore, la consistenza, la durezza,le
percezioni tattili(bagnata, asciutta, fredda)

34 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°30

Verifiche individuali
1. Collega la terra con il suo colore: il bambino individualmente collega
con un segno il sacchettino di terra alla macchia dello stesso colore.
La verifica è semplice ed i tracciati che i bambini devono fare sono
rettilinei.
2. Collega la terra con il suo colore:il segno che il bambino deve fare
per unire la terra al colore non è più rettilineo ma presenta
incroci.La verifica è più complessa.
3. Collega la terra alla sua caratteristica:grossa/fine.Il bambino unisce la
terra con il simbolo corrispondente. Lettura dei simboli.
4. Collega la sabbia alla sua caratteristica:grossa/fine.Il bambino unisce
la sabbia con il simbolo corrispondente. Lettura dei simboli.
5. Partendo dall’istogramma dove si è evidenziato uno/ tanti i bambini
completano la scheda relativa alle quantità UNO /TANTI.
6. Scheda per individuare se il bambino riconosce ritaglia e posiziona al
posto giusto gli elementi che sono serviti per la semina del basilico.
7. scheda relativa alle quantita’ DI PIU’ / DI MENO.

35 Versione 2003-2004
COLLEGAMENTI AD ALTRI AMBITI

LO SPAZIO, L’ORDINE E LA MISURA

PROPOSTA N°1
Ritmi
Con i due colori della terra, nero e marrone i bambini costruiscono un ritmo binario.
Il materiale utilizzato è il pongo.

PROPOSTA N°2
Localizzare
Su scheda preparata dalle insegnanti i bambini disegnano la terra fuori dal secchiello
Tecnica tempera a dito

elaborato

PROPOSTA N°3
Localizzare
Disegna la sabbia dentro alla sabbiera facendo tanti puntini
Tecnica pennarello punta maxi

elaborato

PROPOSTA N°4
Localizzare
Incolla la sabbia sotto allo scivolo.

PROPOSTA N°5
Pieno vuoto
Su scheda predisposta i bambini vengono invitati a riempire una sola delle due
sabbiere; l’altra deve restare vuota.

36 Versione 2003-2004
PROPOSTA N°6
Istogramma delle cose trovate nella terra: legnetti, sassi, erba, foglie secche,”spini”
“pallini”
I bambini con le fotocopie degli elementi delle cose ritrovate nella terra, costruiscono
l’istogramma.

COLLEGAMENTI AD ALTRI AMBITI

ATTIVITA’ GRAFICHE PITTORICHE E PLASTICHE

PROPOSTA N°1

Disegno con la sabbia


I bambini con colla e pennelli disegnano liberamente su un foglio.
Subito dopo aver steso la colla si procede a far sistemare la sabbia sul foglio.
Si lascia asciugare e poi si procede a scuotere quella in eccesso…ed ecco comparire il
loro disegno.

PROPOSTA N°2
Disegno con la sabbia
Su un cartoncino colorato i bambini disegnano utilizzando la colla facendola cadere a
filo direttamente dal barattolino.
Si utilizza sempre la sabbia per ricoprire la colla e il disegno questa volta è diverso.

elaborato

37 Versione 2003-2004
SCUOLA DELL’INFANZIA “DON MILANI”

PROGETTO SCIENTIFICO

LA TERRA

SEZIONE TRE ANNI


anno scolastico 2003/2004
insegnanti: Maria Antonietta Cudia
Barbara Scarpelli

38 Versione 2003-2004

Interessi correlati