Sei sulla pagina 1di 13

3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

Scuola dell’Infanzia di Isola d’Arbia


a.s. 2007/08
GRUPPO DEI BAMBINI TRE ANNI
LA FRUTTA: L’ARANCIA

OBIETTIVI:
L’obiettivo generale del progetto è quello di potenziare nel bambino la capacità
di osservazione per raggiungere gradualmente un’attitudine a costruire dei
legami di senso per mezzo della propria esperienza cognitiva: attraverso
l’esplorazione della realtà favorire quindi la curiosità, l’attitudine a porsi
domande, a riconoscere e soffermarsi sulle cose e aumentare l’attenzione e la
capacità di percepire somiglianze e differenze. La scelta di un materiale come
l’arancia è particolarmente attraente per i bambini, in quanto può essere
manipolata, utilizzata come elemento di gioco e permette una serie d’azioni che
aiutano ad esercitarsi nel passaggio graduale tra l’esperienza concreta e quella
più organizzata. Si inizia con una conoscenza legata alla percezione per
arrivare ad una conoscenza strutturata attraverso l’interiorizzazione
dell’esperienza stessa.

LE COMPETENZE
• Osservare, riconoscere e controllare le quantità formali distintive dell’arancia.
• Partecipare e superare le resistenze nella sua manipolazione.
• Ricostruire e rappresentare l’oggetto osservato.
• Individuare le fasi significative all’interno delle esperienze e riorganizzarle.
• Esprimere pareri e confrontarli.
• Usare in maniera consapevole e competente il linguaggio logico.
• Costruire una simbologia attraverso materiali che consenta di rileggere le
esperienze fatte.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

CONTENUTI: L’ARANCIA
Le proprietà dell’arancia sono individuate attraverso l’osservazione diretta, la
manipolazione e l’assaggio, la realizzazione di semplici attività. Attraversi lo
smontaggio, i bambini si confrontano sia con le sue parti, prendendo
consapevolezza e avviandosi alla generalizzazione della struttura. Il percorso
prende in considerazione l’arancia in quanto è un frutto vicino e familiare ai
bambini. I dati raccolti e le osservazioni effettuate sono confrontati e analizzati per
cogliere le somiglianze e le differenze e fornire spiegazioni in merito agli eventi
sperimentati.

METODOLOGIA
Contatto diretto con il materiale: l’arancia è stata portata in sezione.
I bambini sono invitati a manipolare il materiale liberamente, a pasticciare, ad
assaggiare. In questo modo i bambini entreranno in contatto diretto con il
materiale e stimolati dal comportamento dei compagni per superare timori e
insicurezze.
• Osservazione del materiale: l’arancia viene osservata per cogliere le
caratteristiche distintive (forma, colore, dimensioni, ecc.).
• Le caratteristiche emerse vengono sistemate in cartelloni elaborati
collettivamente.
• Durante le discussioni di gruppo gli elaborati individuali sono ripresi per
ricercare un numero maggiore di tratti per definire l’arancia osservata. In
questo contesto vengono approfonditi due aspetti: quello linguistico e
grafico per sviluppare nei bambini la capacità di definire gli aspetti della
realtà.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

VERIFICHE
Le verifiche si sono concentrate sull’acquisizione di concetti e competenze
attraverso l’utilizzo di schede individuali, rappresentazioni grafiche, attività di
costruzioni, conversazioni guidate, interviste. Si sono verificate le modifiche
comportamentali per mezzo dell’osservazione e degli atteggiamenti iniziali e
finali rispetto al materiale, agli strumenti e alle produzioni linguistiche.

ORGANIZZAZIONE
L’attività è stata svolta a partire dal secondo quadrimestre affinché i bambini di
tre anni (essendo un gruppo molto numeroso) avessero già superato i problemi
relativi all’inserimento. Il percorso scientifico si è sviluppato per tre volte alla
settimana, utilizzando la compresenza delle insegnanti nella messa a punto
della nostra programmazione del percorso del scienze ci si è rese conto quanto
questo tema sarebbe potuto essere trattato attraverso lo svolgimento di
molteplici attività, ma dovendo seguire il gruppo di lavoro dei bambini di tre
anni si è ritenuto necessario rivivere e rielaborare le esperienze principalmente
attraverso la corporeità e la manualità.

STRUMENTI E MATERIALI
Macchina fotografica digitale, registratore, frutta, palle di spugna, utilizzo di carta
formato A4, carta velina, colori, colla, plastilina, gessi.

PERCORSO DIDATTICO

1 FASE Esplorazione libera


Nel contatto diretto con il frutto, i bambini sono stati invitati a manipolare
liberamente il più possibile, oltre a pasticciare, a costruire e a distruggere.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

2 FASE Conversazione in piccolo gruppo


Per l’ osservazione dell’arancia e delle sue caratteristiche i bambini sono invitati a
riferire le loro impressioni e tutto quello che avevano esplorato. L’insegnante ha
trascritto quanto dicevano i bambini.

3 FASE Osservazione individuale: com’è l’arancia.


I bambini sono stati invitati a guardare con attenzione l’arancia, poi è stata proposta
loro di disegnarla con i lapis su un foglio formato A4. In questa rielaborazione sono
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

state colte e messe in evidenza oltre alle caratteristiche legate strettamente alla forma
anche quelle strutturali della buccia. Successivamente sono passati alla scelta del
colore giusto e al riempimento dell’arancia disegnata per mezzo dei gessi colorati.

4 FASE Costruzione della buccia per mezzo della manipolazione.


Le caratteristiche emerse dal raggruppamento grafico della buccia sono state
approfondite attraverso un’attività di manipolazione. I bambini ,scelto il colore di
plastilina che assomigliava per loro alla buccia lo hanno steso su un foglio e con un
lapis imprimendo la punta.

5 FASE Classificazione del colore dell’arancia


Sono stati ricercati e classificati oggetti e materiali che assomigliavano al colore
dell’arancia e racchiusi in uno spazio comunemente condiviso.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

6 FASE Attività con il colore


I bambini divisi in piccoli gruppi sperimentano manualmente il pasticciamento con il
colore su un grande foglio.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

7 FASE Attività di manipolazione con la carta: strappo e collage.


La carta ricercata nella precedente attività di classificazione del colore è stata
strappata in piccoli pezzi e incollata dentro ad uno spazio circoscritto in un foglio
formato A4, di una scheda predisposta dalle insegnanti.

8 FASE Classificazione della forma.


Sono state ricercate e classificate le forme che assomigliavano a quella dell’arancia.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

9 FASE Rielaborazione individuale.


L’attività della classificazione è stata rielaborata graficamente in una scheda
predisposta formato A4. Ogni bambino ha provato a rappresentare la forma circolare
dentro ad uno spazio circoscritto.

10 FASE Attività di esplorazione e giochi motori.


I bambini sono invitati ad usare le arance per giocare (scoperta del rotolamento) e
provano ad imitare con il corpo il movimento dell’arancia.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

11 FASE Ricostruzione dell’arancia con la tecnica della carta pesta.


I bambini hanno spezzettato la carta, l’hanno immersa in un secchio contenente acqua
e colla ed infine strizzandola hanno dato la forma di una pallina, la quale è stata
rivestita di carta velina arancione. L’esperienza è stata riorganizzata in sequenze
completate dai bambini, commentate e temporaneamente ordinate.
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

12 FASE Verifica
La fase di verifica si è concentrata sull’acquisizione di competenze, concetti e
sull’interazione comportamentale rispetto a situazioni legate all’attività. E’ stato
usato, inoltre di comune accordo, il semaforo di colore verde per contenere e
accedere alle somiglianze e il rosso per le differenze.

13 FASE Costruzione di un cartellone di gruppo


Tutto il lavoro è stato documentato attraverso fotografie che sono state il mezzo
grazie al quale i bambini hanno potuto rielaborare tutta l’esperienza svolta. Un grande
3° Circolo Didattico di Siena Sperimentazione Curricolo di Scienze

cartellone finale ripercorre tutte le tappe del percorso scientifico del gruppo dei
bambini di tre anni.

Le insegnanti

Pisani Laura
Lonardo Enza