Sei sulla pagina 1di 1

Mitosi

E la riproduzione per divisione della cellula eucariotica. E un processo attraverso il quale si ha una divisione che fa si che il numero di cromosomi delle due cellule figlie sia identico al numero dei cromosomi della cellula madre, quindi da una cellula diploide si andrnno a formare 2 cellule diploidi. Diploide: Tutte le cellule sono diploidi, tranne i gameti (aploidi), cio contenenti un gruppo di cromosomi di ciascun genitore, quindi 46 cromosomi disposti in coppie di 23 cromosomi. Una cellula destinata a riprodursi per mitosi, trascorre il 90% della durata del processo nella fase denominata INTERFASE (G1,S,G2). Nell'interfase la cellula produce nuove molecole e nuovi organuli, infatti verso la fine di questo periodo il materiale del nucleo(DNA) viene duplicato ma i cromosomi non sono ancora visibili. Si ha la duplicazione dell'apparato centriolare. Centrioli: Strutture a forma cilindrica contenenti nove triplette di microtubuli disposti a cerchio. I centrioli si separano allontanandosi Profase: I filamenti di cromatina si condensano e compaiono i cromosomi, ogni cromosoma diviso in 2 filamenti. Nel citoplasma si forma il fuso miotico ad opera dei centrioli, la membrana nucleare si frammenta e scompare e i cromosomi si spostano verso il piano equatoriale della cellula. Metafase: in cui si ha la completa formazione dei cromosomi. Questi si attaccano alle fibre del fuso e, a causa dei movimenti delle fibre, vengono guidati e disposti sul piano equatoriale della cellula. Nel frattempo ogni cromosoma ha formato una copia di se stesso. In questa fase il numero di cromosomi doppio rispetto a quello della cellula non in divisione. Anafase: I due filamenti si separano e si muovono verso i poli opposti della cellula. Ogni filamento diventato un filamento indipendente e le due serie di cromosomi raggiungono i due poli della cellula. Telofase: L'ultima fase della divisione cellulare per mitosi, la telofase, comporta la despiralizzazione dei cromosomi, che scompaiono come strutture visibili e la formazione di una nuova membrana nucleare attorno a ciascuno dei due gruppi di cromosomi. Anche il resto della cellula subisce una divisione nella regione equatoriale che ha come conseguenza la formazione di due cellule. Le cellule figlie, risultanti da questa divisione, sono identiche alla cellula genitrice. La durata media di questo meccanismo di riproduzione cellulare varia in media, negli organismi superiori, tra le 10 e le 30 ore.