Sei sulla pagina 1di 11

I TESSUTI

Verde Rebecca 2^F


Liceo Scientifico G.Galilei

2020/2021
Che cosa sono i Tessuti ?
Con tessuto, in biologia, si intende un livello superiore
composto da un insieme di cellule, strutturalmente simili.
Svolge un ruolo determinante all'interno di un organismo.
 Dove li possiamo trovare?
Sono presenti negli animali e nelle piante.
 Come si presentano?
un tessuto può essere solido, ma ugualmente liquido
 Esempi di tessuti:
il sangue e la linfa, circolante nel sistema linfatico degli
animali sono anch'essi, dal punto di vista anatomico, tessuti.
TESSUTO ANIMALE Tessuto animale:
E VEGETALE
I tessuti vegetali e i tessuti
animali sono costituiti da tipi di
cellule simili che svolgono una
funzione unica.
La principale differenza tra il
tessuto vegetale e quello animale
è la loro funzione; i tessuti Tessuto vegetale:
vegetali forniscono un supporto
strutturale alla pianta mentre i
tessuti animali aiutano la
locomozione.
TESSUTO ANIMALE
Esistono vari tipi fondamentali di tessuti presenti in tutti gli
animali, dall'uomo ai più semplici invertebrati. Questi tessuti
sono a loro volta suddivisi in sotto-tipi, più specializzati. Si
dividono i quattro categorie principali:

tessuto epiteliale
tessuto connettivo
tessuto nervoso
tessuto muscolare

Questi tessuti si combinano nel formare gli organi e gli


apparati di cui è costituito il corpo.
EPITELIALE PRISMATICO SEMPLICE
formato da un unico strato di
Costituito da cellule strettamente cellule lunghe e sottili si trovano
ammassate e connesse tra loro, che
costituisce il rivestimento di tutte le
il rivestimento del tubo
superfici esterne ed interne del digerente nelle vie respiratorie
corpo(vasi sanguigni) e che forma le funzione secrezione
ghiandole. assorbimento

Può essere:
PAVIMENTOSO SEMPLICE CUBICO SEMPLICE
formato da un unico strato di
cellule piatte (vasi sanguigni), la formato da un unico strato di
funzione è quella della cellule cubiche (tubo
diffusione digerente),la funzione è quella
di secrezione assorbimento

C
NERVOSO MUSCOLARE
costituito da cellule contenenti numerosi
costituito sia da cellule filamenti contrattili. Capaci di scorrere
ricche di prolungamenti (i fisicamente gli uni sugli altri e di cambiare la
neuroni), capaci di forma delle cellule stesse. Il meccanismo di
ricevere e ritrasmettere gli contrazione è basato sullo scorrimento di
impulsi nervosi, sia da filamenti costituiti da due tipi di proteine:
cellule di più varia forma e l'actina e la miosina. Il tessuto muscolare
funzione, le cellule della permette il movimento dell'organismo e la
glia (o nevroglia). Insieme, contrazione involontaria di diversi organi o
queste cellule apparati. Esso si divide in tre sotto-tipi: il
costituiscono il cervello ed
il sistema nervoso.
muscolo striato (o scheletrico), il muscolo
liscio ed il muscolo cardiaco.
CONNETIVO
costituito da cellule di forma varia, caratterizzate dalla presenza di
un'abbondante sostanza intercellulare tra di esse. Come deduciamo
dal nome, la funzione primaria di questo tessuto è quella di
connettere, sia strutturalmente che funzionalmente, i tessuti e gli
organi. Il tessuto connettivo si differenzia in numerosi sotto-tipi, che
esplicano a loro volta funzioni molto varie. Tra questi ci sono: il
Tessuto osseo:
tessuto cartilagineo, il tessuto osseo, il tessuto adiposo, il
tessuto lasso, il tessuto fibroso e il tessuto trofico (sangue e
linfa). Il tessuto osseo forma le ossa, che costituiscono lo scheletro dei
vertebrati, svolgendo una funzione di sostegno del corpo, di
protezione degli organi vitali (come nel caso della cassa toracica) e
permettendo, insieme ai muscoli, il movimento. All'interno di esso,
oltre ai normali processi di crescita, avviene tutta una serie di altri
processi tipici della materia vivente, come l'assunzione di materiale
come fonte di nutrimento e la rimozione dei prodotti di rifiuto. Il
tessuto osseo è costituito prevalentemente da cellule ossee chiamate
osteociti, da fibre di collagene (sostanza cementante) e sali minerali
(fosfato di calcio, carbonato di calcio e fosfato di magnesio).
TESSUTO VEGETALE

Un tessuto vegetale è un caratteristico tessuto


delle cormofite ed è costituito da complessi
cellulari formati da cellule più o meno
differenziate e specializzate per lo svolgimento di
una particolare funzione, che risulta strettamente
vitale per la sopravvivenza dell'organismo, e per
questo mantengono anche la medesima forma e
la medesima struttura. L’esistenza di tessuti è il
carattere fondamentale che distingue le piante a
cormo dalle piante a tallo. Quanto più una pianta
è altamente organizzata, tanto più essa
comprende diverse tipologie di tessuti.
I tessuti VEGETALI si distinguono in cinque tipi
fondamentali
Tessuto Tessuto vascolare
Tessuto tegumentale parenchimatico permette il
è il più diffuso e trasporto a breve e
che ha funzioni di svolge sia funzioni di a lunga distanza
rivestimento e di sostegno che di delle soluzioni e
protezione nutrimento per dei nutrienti
l'intera pianta all'interno della
pianta.

Tessuto meccanico Tessuto secretore


permette il sostegno permette l'escrezione di
della pianta; determinate sostanze.
t.vascolare

t.parenchimatico
t.meccanico
t.tegumentale

t.secretore
ISTOLOGIA
La scienza che studia la struttura microscopica dei tessuti è chiamata istologia, ed è un'importante
branca della medicina e della biologia.

Cosa si utilizza per osservarli:


Lo strumento classicamente più utilizzato per
studiare i tessuti è il microscopio ottico; in tempi
recenti, tuttavia, si è andato affermando sempre
di più l'uso del microscopio elettronico e di
tecniche di biologia molecolare e di genetica.

Lo studio dei tessuti a scopo prettamente diagnostico, invece, prende il nome di anatomia
patologica.