Sei sulla pagina 1di 29

Docente: P.

Castrogiovanni
Comparto 10 - Edif. A Via S. Sofia, 87
tel.:0953782036
e-mail: pacastro@unict.it
Studium.unict.it:
http://studium.unict.it/dokeos/2014/

Cellule:
elementi base degli organismi
complessi
Tessuti:
raggruppamenti di cell. simili o in
relazione tra loro, che assolvono
una precisa funzione
Organi:
raggruppamenti di tessuti
Sistemi di organi:
raggruppamenti di organi. Ogni
sistema adempie un insieme di
funzioni (digestione, riproduzione,
respirazione, ecc.)

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

ISTOLOGIA
Studia la proliferazione, il
differenziamento, la struttura
dei vari tipi di cellule costituenti
i tessuti dell'organismo umano.
Si occupa della struttura
morfologica dei tessuti correlata
alla funzione. Rappresenta,
infatti, il punto di incontro tra
lanatomia e la fisiologia e fa da
elemento integrativo tra le due.

Tessuti:
di rivestimento
Epiteliale
ghiandolare

esocrino

scheletrico
Muscolare

liscio

endocrino

propriamente detto
Connettivi

cartilagineo
osseo
sangue

cardiaco

Nervoso

EPITELI

Epiteli:

tessuti caratterizzati da cellule contigue fittamente stipate tra loro

Funzioni:

Classificazione:

-protezione dei tessuti sottostanti


-assorbimento di sostanze (es. tratto
intestinale)

-secrezione di muco,
ormoni, enzimi, ecc.

-ricezione di sensibilit

Epiteli di rivestimento:
rivestono superfici corporee
(interne o esterne allorganismo)

Epiteli ghiandolari:
adibiti alla elaborazione e
secrezione di sostanze

Epiteli sensoriali:
intercalati tra le cellule degli ep. di rivestimento
possono essere presenti alcuni elementi epiteliali
provvisti di recettori specifici in grado di
ricevere stimoli appropriati (non sono cellule
nervose) (es. cellule gustative, cellule acustiche)

EPITELI DI RIVESTIMENTO

Epiteli:
-cellule contigue fittamente stipate tra loro
-scarsissima sostanza extracellulare interposta
-esilissimi interstizi intercellulari
-non sono vascolarizzati e ricevono i nutrienti per diffusione dai
capillari localizzati nel tessuto connettivo sottostante
-membrana basale che separa lepitelio dal connettivo

Epiteli semplici:

un solo strato di cellule


non ciliato

pavimentoso

cubico

ciliato

cilindrico

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

pseudostratificato:
semplice perch tutte le cellule
poggiano sulla membrana basale

ISTOLOGIA - MONESI (PICCIN)

Epitelio semplice pavimentoso:

mesotelio: rivestimento
delle cavit sierose

- le cellule sono disposte come i


pezzi di un mosaico

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

- presentano un margine dentellato


per meglio incastrarsi tra loro, grazie
anche alla presenza di giunzioni

Endotelio:

forma la parete dei vasi sanguigni


che guarda al lume vasale (intima).

-2 o 3 cellule incurvate
si uniscono per delimitare
il lume vasale

lume

ISTOLOGIA - MONESI (PICCIN)

Epitelio cubico semplice (o isoprismatico)


-singolo strato di cellule di
aspetto cuboide
-nucleo al centro della cellula

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

-pu (assieme al colonnare) rappresentare momenti


funzionali differenti di un unico tipo di tessuto
-funzioni escretorie, secretorie o di assorbimento

Epitelio cilindrico semplice (o batiprismatico)


-singolo strato di cellule di forma colonnare
-i nuclei si dispongono tutti sullo stesso livello

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)


ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

non ciliato:tipico delle superfici


di assorbimento di organi cavi
(es. enterociti)

ciliato:tipico dellapparato
riproduttivo femminile dove le
ciglia fanno progredire loocita
dallovaio allutero

Epitelio pseudostratificato

-singolo strato di cellule di


altezza variabile che poggiano
tutte sulla membrana basale
- tipico delle vie aeree infatti
anche detto epitelio respiratorio

-i nuclei sono disposti su pi strati


quindi si penserebbe ad un epitelio
pluristratificato, in realt tutte le
cellule (dalla forma piuttosto irregolare)
poggiamo sulla membrana basale
-presenza di ciglia che servono alla
progressione del muco verso la faringe

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

Epiteli pluristratificati:
pi strati di cellule

-le cell. dello strato profondo hanno una


intensa attivit metabolica e proliferativa
-quelle pi superficiali sono relativamente
inerti metabolicamente
la distinzione tra i vari
tipi
viene
fatta
guardando la forma
cellulare degli strati
superficiali

-aspetto diverso in relazione


al momento funzionale

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

di transizione
(tipico delle vie urinarie)

non cheratinizzato

cheratinizzato

pavimentoso

cubico

cilindrico
ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

FUNZIONE PROTETTIVA.
Il grado e la natura della stratificazione
dipendono dagli stress fisici a cui la
superficie sottoposta

Epitelio pavimentoso stratificato


cheratinizzato o corneificato (epidermide)
Strato corneo: molti strati
di cellule cornee, prive di
nucleo ed organuli cellulari e
ripiene di filamenti di
cheratina
fittamente
aggregati tra loro

strato lucido
strato granuloso
strato spinoso
strato basale
o germinativo

ISTOLOGIA TELSER (ELSEVIER MASSON)

Epitelio cubico stratificato


-solo 2 o 3 strati di cellule
-forma un rivestimento pi solido
rispetto allepitelio semplice
-riveste i dotti escretori pi ampi
delle ghiandole esocrine
ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

Epitelio cilindrico stratificato


-raro (rispetto allo pseudostratificato)
-si trova nella mucosa laringea e
faringea, nella parte cavernosa
delluretra, nel fornice congiuntivale,
nei dotti escretori delle ghiandole
pi voluminose
ATLANTE DI ISTOLOGIA FUNZIONALE KERR (CASA EDITRICE AMBROSIANA)

Epitelio di transizione
(urotelio)

ep. stratif. in grado di sopportare un


notevole grado di stiramento (vescica);
pu cambiare aspetto in relazione al
momento funzionale
-le cellule degli strati pi profondi hanno
forma irregolare
-le cellule dello strato superficiale
(cupoliformi o a ombrello) sono grandi
elementi con superficie convessa, possono
avere due nuclei

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

ISTOLOGIA ROSATI (edi-ermes)

ATLANTE DI ISTOLOGIA FUNZIONALE KERR (CASA EDITRICE AMBROSIANA)

ATLANTE DI ISTOLOGIA FUNZIONALE KERR (CASA EDITRICE AMBROSIANA)

se rilassato (vescica vuota, contratta),


assomiglia ad un epitelio stratificato
cubico
se stirato (vescica piena, distesa), le
cellule degli strati pi profondi scivolano
le une tra le altre, mentre quelle dello
strato superficiale si appiattiscono,
assomiglia ad un ep. pavimentoso stratif.
In questo modo lo spessore dellepitelio si
riduce
e
la
superficie
aumenta
notevolmente

Specializzazioni di superficie
microvilli
Superficie apicale: ciglia
stereociglia

Superficie laterale:
giunzioni occludenti
giunzioni aderenti
giunzioni comunicanti

Superficie basale:
emidesmosomi
membrana basale
ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

Superficie apicale

Microvilli
estroflessioni della membrana
plasmatica che aumentano
notevolmente la superficie
assorbente

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

Ciglia

assonema
costituito da microtubuli
corpo basale
ISTOLOGIA TELSER (ELSEVIER MASSON)

strutture mobili che consentono la


progressione del muco o altro materiale
lungo le superfici epiteliali, mediante
oscillazioni ritmiche

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

Stereociglia

lunghi microvilli privi di


motilit e intrecciati tra
loro
ATLANTE DI ISTOLOGIA FUNZIONALE KERR (CASA EDITRICE AMBROSIANA)

presenti nellepididimo dove


aumentano la superficie di
assorbimento e secrezione
che porta alla formazione
del liquido seminale

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

Superficie laterale
Giunzioni strette

Giunzioni aderenti
Desmosomi

Giunzioni comunicanti

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

Giunzioni occludenti o strette

si ha una vera e propria


fusione delle membrane (in
alcuni punti) di due cellule
adiacenti

impediscono alle molecole di


attraversare lepitelio
diffondendo attraverso gli
interstizi compresi tra le
cellule
ISTOLOGIA - MONESI (PICCIN)

Giunzioni aderenti o ancoranti


mantengono le cellule adiacenti
adese tra loro e sono in
rapporto con il citoscheletro
Zonule aderenti (perimetrali)

Desmosomi (a bottone)

ISTOLOGIA - GARTNER-HIATT (EdiSES)

Giunzioni comunicanti o gap junction:

-piccoli canali transmembrana che consentono il


passaggio di ioni e piccole molecole da una
cellula allaltra

ISTOLOGIA GARTNER-HIATT (EdiSES)

Superficie basale

Emidesmosomi

servono per ladesione della


parte basale della cellula alla
membrana basale

ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA WHEATER (ELSEVIER MASSON)

Membrana basale

cell. epiteliale

lamina extracellulare formata da molecole di


derivazione epiteliale e connettivale, interposta
tra epitelio e connettivo sottostante

-struttura di sostegno che


consente ladesione dellepitelio al
connettivo sottostante
-funge da filtro molecolare che
regola gli scambi nutritivi;
impedisce il passaggio di grandi
molecole

membr. basale
ISTOLOGIA TELSER (ELSEVIER MASSON)

Potrebbero piacerti anche