Sei sulla pagina 1di 7

Potenziale vettore

un campo vettoriale solenoidale puo sempre essere derivato da un opportuno


campo vettoriale attraverso loperatore rotore
un campo vettoriale conservativo puo sempre essere derivato da un opportuno
campo scalare attraverso loperatore gradiente
w e un campo solenoidale allora
0 w V =
ovunque
e in conseguenza di cio sara sempre possibile trovare un campo vettoriale A
tale per cui si abbia
w A = V
ma la divergenza del rotore di un campo vettoriale e identicamente nulla
( ) w A V = V V
applicando loperatore divergenza ad ambo i membri della
w A = V
si ottiene
infatti se
quindi se il campo w fosse solenoidale si otterrebbe in effetti una identita
( 0 = 0 )
il potenziale vettore e determinabile a meno del gradiente di una funzione scalare
mentre il potenziale scalare era definito a meno di una costante additiva
infatti se
' A A = +V
' ( ) A A V = V +V ( ) A = V +V V
A = V
dato che il rotore del gradiente di un qualsiasi campo scalare e identicamente nullo
una scelta che si puo fare per determinare univocamente il potenziale vettore,
in analogia con il potenziale scalare il campo A viene detto potenziale vettore
e quella di imporre che anche A sia solenoidale ma non e lunica possibile,
in questo caso
w A = V
applicando l operatore rotore ad ambo i membri della relazione
( ) w A V = V V
e usando luguaglianza notevole
2
( ) ( ) A A A V V = V V V
si ottiene
2
( ) w A A V = V V V
0 A V =
in conclusione si ha
2
w A V = V
limposizione che A sia solenoidale gauge di Coulomb implica che
si ha
2
w A V = V
in coordinate cartesiane
l equazione vettoriale si riconduce a tre equazioni scalari
2 2 2
2
2 2 2
( )
x y z
c c c
V = + +
c c c
2
( )
x x
w A V = V


x y z
A A i A j A k = + +


( ) ( ) ( )
x y z
w w i w j w k V = V + V + V
2
( )
y y
w A V = V
2
( )
z z
w A V = V
loperatore
agisce su di una funzione scalare
e
Potenziale vettore magnetico
secondo le equazioni dellelettrotecnica
0
B J V =
e
0 B V =
quindi potra essere derivato da un opportuno potenziale vettore magnetico
ossia
B A = V
0 A V =
si ha
2
B A V = V
ma
0
B J V =
dunque il campo magnetico non e conservativo, ma e solenoidale
quindi
2
0
A J V =
2
0 x x
A J V =
2
0 y y
A J V =
2
0 z z
A J V =
se si impone la gauge di Coulomb per A ossia che
se si impone al potenziale di annullarsi allinfinito, insieme alle sue derivate prime parziali,
in elettrostatica
2
0
V

c
V =
P(x,y,z)
dt
t
r
e possibile dimostrare che la soluzione dellequazione di Poisson
( , , )
( ', ', ')
x y z
V x y z d
r
t

t
}
x,y,z sono le coordinate del
generico punto dello spazio P in cui
si desidera calcolare il potenziale
x,y,z si estendono al volume t entro
cui e diffusa la carica elettrica
sorgente del campo
P(x,y,z)
assume la forma:
0

4
x
x
J
A d
r
t

t
t
=
}
2
0 x x
A J V =
formalmente bastera sostituire
A V
0
0
1

J
0

4
y
y
J
A d
r
t

t
t
=
}
0

4
z
z
J
A d
r
t

t
t
=
}
per ottenere come soluzione della equazione
lespressione
e analogamente e