Sei sulla pagina 1di 9

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

ESERCIZI CON SOLUZIONE


POTENZIALI ELETTRICI
1. Una carica elettrica q0 = +1 mC si trova nellorigine di un asse mentre una carica negativa
q1= 4 mC si trova nel punto di ascissa 1 m. Sia Q il punto dellasse dove il campo elettrico si annulla e P il punto di ascissa positiva dove il potenziale elettrico si annulla. Il rapporto xQ /xP vale
(A) 1/3
(B) 1/2
(C) 1
(D) 2
(E) 3
Risposta. La situazione dei campi elettrici schemaE0
E1
tizzata nella seguente figura:
q
q0
A destra di q0 (ascisse positive) i due campi E0 ed E1
1
hanno verso opposto e la loro somma si pu annulla0 xP
xQ
1
re. Il punto xQ si trova come radice positiva
E1
E0
dellequazione (dove le ascisse sono in metri)
q0
q1
E 0 = E1
=
xQ2 + 2 xQ + 1 = 4 xQ2
xQ = 1 m
2
2
xQ (xQ + 1)
Tra le due cariche, i due campi hanno lo stesso verso e non si possono annullare. A sinistra di q1,
|E1| sempre maggiore di |E2| . Perci il punto trovato lunico in cui il campo si annulla. Imponiamo lannullamento del potenziale: si hanno due soluzioni (differenze delle ascisse tra P e le cariche di uguale segno o di segno opposto)
q1 /q 0 = ( x P + 1) / x P
4 x P = x P + 1 = xP = 1 / 3 m
q0
q1
+
=0
q1 /q 0 = ( x P + 1) / x P
4 x P = x P + 1 = x P = 1 / 5 m
xP
xP + 1
Prendendo quella con ascissa positiva si ha xQ/xP = +3
2. Un dipolo elettrico, inizialmente orientato lungo
E
y
lasse x, costituito da uno ione monovalente positivo,

e = 1.6(1019) m, e uno negativo alla distanza


d/2
x
10
d = 3(10 ) m.
ed
e
Il dipolo viene posto in un campo elettrico uniforme die
ed
retto verso la direzione positiva dellasse y con
5
E = 2(10 ) V/m. Se il dipolo pu orientarsi nel campo
elettrico la sua energia potenziale diminuisce di
(A) 2eEd
(B) eEd
(C) eEd/2
(D) eEd/3
(E) eEd/4
Risposta. La carica positiva si sposta di d/2 nella direzione del campo elettrico il quale compie su
questa un lavoro eE d/2, pari a quello compiuto sulla carica negativa, e complessivamente uguale
alla perdita di energia potenziale del dipolo edE = 9.6(1024) J (risposta B). Lenergia potenziale del
dipolo si pu scrivere come prodotto scalare tra il campo elettrico E e momento di dipolo qd cambiato di segno: energia potenziale = Eed = Eed cos Tale energia minima quando campo elettrico e momento di dipolo sono paralleli e massima quando sono antiparalleli.
3. Tre cariche con il segno mostrato in figura e con
Q = 106 C sono fisse sull'
asse delle x. La carica centrale
a una distanza d=1m dalle cariche laterali. Una carica q
(e massa m) libera di muoversi normalmente all'
asse x si
trova inizialmente in y0 sopra la carica centrale ad una distanza di 1 m dalla stessa.
La carica mobile
(A) si muove verso la carica centrale fino a raggiungerla
(B) si allontana indefinitamente lungo l'
asse y

y
y0

(C) sta+Q
ferma

+Q

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

(D) si allontana inizialmente dall'


asse delle x ma poi torna nella posizione iniziale compiendo un
moto oscillatorio
(E) si avvicina inizialmente all'
asse delle x ma poi torna nella posizione iniziale compiendo un moto
oscillatorio
Risposta. Quando la carica q molto vicina all'
asse delle x (y<<d) prevale la repulsione della carica negativa centrale; quando molto lontana (y>>d), prevale l'
attrazione essendo complessivamente
la carica sull'
asse x positiva. Poich il campo elettrico cambia direzione, vi certamente un punto
lungo l'
asse delle y dove si annulla. Il punto di equilibrio quello dove il campo elettrico si annulla,
ovvero dove nulla la derivata del potenziale elettrico generato dalle cariche Q
V ( y) = Q

1
+
y

2
2

y + d2

dV
1
2y
=Q 2
dy
y
y2 + d 2

3/ 2

dV
=0
y2 + d 2 = 3 2 y
y 2 + d 2 = 22 / 3 y 2
dy
Perci la massa mobile si allontaner inizialmente dall'
asse x; raggiunger e passer il
punto di equilibrio. Poich l'
energia potenzia- Ep
energia
le iniziale Ep = qV(y0) negativa e l'
potenziale all'
infinito nulla, la carica mobile
non ha sufficiente energia per allontanarsi indefinitamente e torner indietro compiendo
un moto oscillatorio non armonico (il potenziale dovrebbe per questo avere un andamento parabolico).

y=

d
2

2/3

1.305d

Il problema si poteva risolvere anche in modo sintetico. Si verifica tracciando i vettori delle forze
alto. La casulla carica mobile generate dalle cariche fisse che per q0=d la risultante diretta verso l'
rica non pu perci stare ferma, n pu allontanarsi indefinitamente perch l'
energia potenziale iniziale (immediatamente calcolabile in modo numerico) minore di quella all'
infinito.
4. Calcolare il campo elettrico a distanza r di un filo infinitamente lungo, posto lungo lasse x, con
una densit lineare di carica 1 (in C/m). Calcolare la differenza di potenziale tra due punti a distanza R ed R0 dal filo.
Risposta. In qualunque punto P il campo elettrico sar
E
diretto normalmente al filo in quanto non vi ragione
r
per cui il campo abbia una componente nel verso delle x
r
crescenti piuttosto che nel verso delle x decrescenti.
Sempre per ragioni di simmetria, il modulo di E avr lo
stesso valore E(r) in ogni punto a distanza r dal filo.
Come superficie su cui applicare la legge di Gauss prenh
diamo quella di un cilindro di raggio r che ha per asse il
E
filo e altezza h. Il flusso di E diverso da zero solo attraverso la superficie laterale (2rh) ed proporzionale alla carica lh contenuta nel cilindro:
h
1
(E) = 2rhE (r ) = 1
E (r ) =
0
2 0 r

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

Le superfici equipotenziali sono cilindri che hanno per asse il filo. La differenza di potenziale tra
una superficie cilindrica a distanza R e una a distanza R0
R0
R

V ( R) V ( R0 ) =
E (r )dr = 1 ln 0
R
2 0
R
Per R0, la differenza di potenziale V(R)V(R0) diventa infinita; non ha perci senso, in questo
caso, assumere come riferimento il punto allinfinito.
5. Il potenziale elettrico nullo nel baricentro di un triangolo equilatero di
A
lato 1 cm e nei tre vertici ABC della figura vale VA= 7 V, VB=2 V, VC=9
V; la componente Ex del campo elettrico nel baricentro stimata essere (in
y
kV/m)
(A) 0
(B) 1.1
(C) 1.2
(D)1.2
(E) 1.6
Risposta. Il campo elettrico nella direzione x il rapporto incrementale camx
biato di segno tra differenza di potenziale tra due punti con la stessa ordinata
B
C
(yB=yC=y*) e differenza di ascisse:
E x = (V ( xC , y*) V ( x B , y*)) / (x C x B ) = 1.1 kV/m
Per calcolare Ey si pu utilizzare A ed il baricentro (stessa ascissa) oppure uno di questi due punti e
il punto centrale di BC, a cui si assegna il potenziale (VB+VC)/2. Si ottengono i campi elettrici medi.
ENERGIA ELETTROSTATICA CAPACIT E CONDENSATORI
6. Se un protone (carica e) ha raggio r = 1.2(1015) m, la sua energia elettrostatica pari a circa (1
MeV= 1.6(1013) J).
(A) 0.6 MeV
(B) 1.6 MeV
(C) 1.11 MeV
(D) 0.314MeV
(E) 3.0 MeV
Risposta. In prima approssimazione, si pu utilizzare la formula dellenergia per la sfera conduttri1 e2 1 e2
ce carica,
=
0.6 MeV che differisce poco (~20%) dalla formula calcolabile per
2 C 2 4 0 r
lenergia della sfera uniformemente carica

3e 2
20 0 r

r2=1
7. Un condensatore formato da due piastre piane di area
S = 0.1 m2 distanti d = 1 cm. Lo spazio tra le armature pieno
per 3/4 di olio (r1 = 5, d1 = 0.75 cm) e per il restante 1/4 daria
r1=5
(r2 1, d2 = 0.25 cm).
La capacit del condensatore pari a circa
(A) 0.47 nF
(B) 314 pF
(C) 111 pF
(D) 5.31 nF
(E) 221 pF
Risposta. Possiamo pensare al condensatore come costituito da un condensatore
S
S
C1 = o r1 in serie con C2 = o r 2
d1
d2
La capacit C del condensatore complessivo

C=

(C11

+ C21 ) 1

= 0S

d1

r1

d2

r2

d2 = 0.25 cm

d1 = 0.75 cm

o S r1 r 2
221pF
d 2 r1 + d1 r 2

8. Una sfera metallica isolata caricata con 6 nC assume un potenziale di 200 V rispetto a terra. La
sua capacit di

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

(A) 30 pF
(B) 0.3 nF
(C) 3.33 nF
(D) 0.33 F
Risposta. Per definizione di capacit C si ha C = Q/V= 30 pF

4
(E) 333 pF

9. Un grande condensatore a facce piane e parallele porta una carica di 9.6 nC quando la differenza
di potenziale tra le armature di 120 V. Sapendo che la superficie delle armature del condensatore
S = 160 cm2, e il condensatore si trova in aria, la densit dellenergia del campo elettrico all'
interno
del condensatore. (NB: la costante dielettrica dellaria circa uguale alla costante dielettrica del
vuoto):
(A) 1152 nW/m2 (B) 20.4 mJ/m3
(C) 1.13 eV/m3
(D) 1.15 J/m3
(E) 580 nJ/m3
Risposta. Il campo elettrico all'
interno del condensatore E=/0=Q/0S e la densit di energia
1
U E = 0 E 2 = 0.02036 J/m3
2
Si noti che il voltaggio non serve. Tuttavia, indicata con d la distanza tra le armature si poteva procedere anche alla seguente maniera:
1 QV
C = Q /V = 0S / d
d = 0 SV / Q U E =
2 Sd
Ovviamente, sostituendo lespressione di d si ritrova la formula iniziale; se il calcolo viene fatto approssimando valori intermedi trovati si possono avere differenze nellultima cifra significativa (risposta B). Si noti che la risposta A dimensionalmente errata.
10. Due condensatori uguali con C = 1 F sono collegati come in figura
ad un generatore di tensione continua con V = 5 V. Dopo che viene chiuso linterruttore S, lenergia elettrostatica immagazzinata, rispetto
allenergia iniziale
(A) diventa 1/4
(B) si dimezza
(C) resta uguale (D) quadruplica
(E) raddoppia
Soluzione La capacit iniziale C/2 e la corrispondente energia

C
V

1 C 2
V . Lenergia finale
2 2

CV 2 / 2 , ossia doppia di quella iniziale.


p
e
11. Tra le armature del condensatore della figura, distanti d = 1 cm, vi una differenza di potenziale di V = 2 kV. Allistante t = 0 un protone (mp 1.67 1027 kg) +
lascia larmatura positiva e contemporaneamente un elettrone (me 9.111031
+
kg) lascia quella negativa. Le due particelle s'
incontreranno ad una distanza
+
+
dallarmatura positiva pari a circa
(A) 0.5 cm
(B) 0.25 cm (C) 0.5 mm (D) 0.05 mm
(E) 5 m
1 cm
Risposta. Il campo elettrico tra le armature vale E = V / d e la forza agente sia
protone sia su elettrone (carica e 1.61019 C) vale in modulo F = qE . Le accelerazioni di protone
ed elettrone valgono ap = F / mp , ae = F / me . Indicati con t il tempo prima della collisione e con
dp, de le distanze coperte da protone ed elettrone si ha
ap
F / mp
1
1
2d
m
d = d p + d e = a p t 2 + ae t 2 t =
dp = d
=d
d e 5 m
2
2
a p + ae
a p + ae
F / mp + F / me
mp
Al risultato si poteva arrivare anche sinteticamente considerando che gli spazi percorsi sono inverme
samente proporzionali alle masse e che perci d p = d
. A denominatore lecito trascurare
mp + me
la massa dell'
elettrone rispetto a quella del protone, di circa 2000 volte maggiore.

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

ESERCIZI CON RISPOSTA


1. Lenergia di un condensatore di 0.04 F di 0.5 J quando la sua differenza di potenziale di
(A) 2 V
(B) 5 V
(C) 10 V
(D) 25 V
(E) 50 V
2. Tra i punti A e B vi una differenza di potenziale di 120 V e i condensatori hanno i seguenti valori: C1 = 0.3 F, C2 = 0.4 F, C3 = 0.2 F. La carica
sullarmatura del condensatore C1 pari a circa
(A) 1 C
(B) 2 C
(C) 4 C
(D) 11 C
(E) 24 C
3. Un condensatore da 6 F in serie con un condensatore da 12 F. La capacit complessiva di
(A) 2F
(B) 4 F
(C) 6 F
(D) 8 F

C1

C2

C3
A

120 V

(E) 12F

asse delle x mentre una ca4. Una carica puntiforme positiva di 3 C posta nel punto origine dell'
rica puntiforme negativa di 1C posta nel punto di ascissa x1 = 1 m. La proiezione sul piano del
disegno della superficie equipotenziale con V = 0 qualitativamente del tipo

1C

3C

(A)

(B)

V=0

V=0
1C

3C

(C)
(D)

V=0

V=0
3C

1C

3C

1C

(E) La superficie si riduce al solo punto dell'


asse delle x compreso tra le due cariche dove il potenziale si annulla

5. Un condensatore da 20 F caricato con 600 C ed acquista una differenza di potenziale pari a


(A) 0.033 V
(B) 0.03 V
(C) 3 V
(D) 30 V
(E) 33 V

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

6. L'
energia potenziale di una carica di 1 mC portata su di una sfera di raggio R = 1 m di circa
(A) 4.5 kJ
(B) 9 kJ
(C) 2.25 kJ
(D) 1.125 kJ
(E) _______
7. Un condensatore a facce piane e parallele di area 1 m2 poste nel vuoto a distanza di 1 mm viene
caricato con 0.6 C e quindi staccato dal generatore. Se tra le due armature del condensatore carico
viene inserito un dielettrico con r = 2, la differenza tra energia potenziale finale ed iniziale del
condensatore
(A) nulla
(B) negativa e pari all'
energia iniziale
(C) positiva e pari all'
energia iniziale
(D) negativa e pari all'
energia finale
(E) positiva e pari all'
energia finale
+e

A
0.2 nm

8. Due cariche +e ed una e (e=1.61019 C) sono poste su tre vertici di un quadrato di lato 2(1010) m come in figura. Il potenziale
elettrico del quarto vertice A vale ( 1 / 4 0 =9109 N m2 C2)
(A) 7.2 V
(B) 9.3 V
(C) 4.65(1010) V
(D) 1.48 (1010) V (E) 1.1(1010) V

+e

9. Considerando l'
elettrone (me=9.111031 kg) dell'
atomo di idrogeno in moto su di un'
orbita circolare di raggio 5.3(1011) m attorno al nucleo 1H (carica e=1.61019 C,
frequenza di rotazione di
(A) 6.6(1015) Hz
(B) 1.16(1016) Hz

(C) 3.7(1015) Hz

1
=9109 N m2 C2), la
4 o

(D) 2.7(1011) Hz

(E) 1.0(1013)Hz

10. Un condensatore isolato consiste di due piatti metallici separati da uno strato d'
aria tra i quali si
ha inizialmente una differenza di potenziale di 12 000 V. Se tra i piatti si inserisce una lamina di vetro (r =2.3) la differenza di potenziale
(A) aumenta di una quantit proporzionale allo spessore della lamina
(B) aumenta proporzionalmente alla separazione lamina-armature
(C) non cambia
(D) diminuisce e cambia di un fattore minore o uguale a 2.3
(E) diminuisce cambiando di un fattore maggiore o uguale a 2.3

elettrone
su
gi
sinistra

destra

11. In una sfera metallica piena e con carica positiva scavata una
cavit sferica come in figura. Un elettrone al centro della cavit
spinto dal campo elettrico delle cariche della sfera
(A) a destra
(B) a sinistra
(C) in su
(D) in gi
(E) da nessuna parte

12. Tre elettroni sono collocati ai vertici di un triangolo equilatero di lato 0.2 nm. Il potenziale elettrico nel baricentro del triangolo vale
(A) 21.6 V
(B) 37.4 V
(C) 43.2 V
(D) 24.9 V
(E) 49.9 V

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

13. Un protone (massa = 1.67 1027 kg, carica = 1.61019 C) si trova inizialmente fermo sull'
armatura positiva di un condensatore nel vuoto che ha una differenza di potenziale di 100 V. La velocit
con cui il protone raggiunge l'
armatura negativa del condensatore di circa
(A) 36000 km/h
(B) 140 km/s
(C) 99 km/s
(D) 199 km/s
(E) 3(105) km/s
14. Un elettrone (me=9.11031 kg, q= 1.61019 C) sparato orizzontalmente tra i piatti del condensatore della figura, a livello della armatura negativa, con una velocit v0 = 2.965106 m/s. Se la distanza tra le
armature di d = 5 mm e la differenza di potenziale tra queste di 20
V, quale distanza orizzontale x compier l'
elettrone prima di raggiungere l'
armatura positiva?
(A) 0.79 cm
(B) 1.12 cm
(C) 1.79 cm
(D) 3.16 cm

x
v0 d

e
(E) 8.94 cm

15. Una carica Q al centro di un guscio sferico conduttore il cui raggio interno vale 0.055 m e
quello esterno 0.075m . Se il campo elettrico alla distanza di 1 m vale 345 N/C (diretto verso
lesterno) il potenziale elettrico a 0.065 m dal centro vale (in V)
(A) 0
(B) 4600
(C) 5300
(D) 9800
(E) 11 500
16. Il campo elettrico in un condensatore a facce piane parallele di area uguale a 2 m2 di 2.85
kV/cm quando la sua differenza di potenziale di 120 V e le armature sono nel vuoto. La distanza
tra le armature di
(A) 2 mm
(B) 0.42 mm
(C) 3.6 cm
(D) 3.0 mm
(E) ________
17. Un protone (mp=1.671027 kg, q=1.61019 C) viene accelerato da una differenza di potenziale
di 150 kV e urta frontalmente un atomo di carbonio (massa 12 mp) che in moto verso il protone
con energia cinetica pari a quella del protone stesso. Se dopo lurto i due corpi procedono assieme,
la loro velocit comune sar di circa
(A) 0.4 m/s
(B) 1.0 m/s
(C) 1.5 m/s
(D) 1.8 m/s
(E) 5.4 m/s
18. La differenza di potenziale che aumenta lenergia cinetica di un protone (m=1.67 1027 kg, q=e )
di 4.3(1015) J vale
(A) 0.27 MV
(B) 0.13 MV
(C) 13 kV
(D) _______
(E) 27 kV
19. Un lungo cavo coassiale ha come conduttore interno un cilindro di raggio R1=0.1 cm e come
conduttore esterno un cilindro cavo di raggio interno R2= 0.3 cm ed esterno R3=0.5 cm. Il conduttore interno porta una carica di 5(106) C/m mentre quello esterno porta una carica di 5 (106) C/m.
La differenza di potenziale tra un punto a distanza d= 0.3 cm dallasse del cavo e un punto sullasse
del cavo vale
(A)98.9 kV
(B)62.4 kV
(C) 0
(D)31.4 kV
(E) ___________
20. Un condensatore con C= 2 F inizialmente isolato e con una differenza di potenziale V=1000
V ai suoi estremi. Il condensatore carico viene poi collegato ad un condensatore uguale e scarico.
La differenza
E= energia elettrostatica iniziale del condensatore energia elettrostatica finale complessiva dei
due condensatori
pari a
(A) 0.25 J
(B) 0.5 J
(C) 1.0 J
(D) 2.0 J
(E)____ J

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003

21. I potenziali elettrici nei punti del piano attorno allorigine hanno i valori riportati in tabella. La componente Ex del campo elettrico
nellorigine vale
(A) 5V/m
(B) 10V/m
(C) 5 V/m
(D) 10 V/m
(E) _______ V/m

8
x
0m
1 m
1m
0
0

y
0m
0m
0m
1 m
1m

V(x,y)
75 V
85 V
65 V
70 V
80 V

22. La carica di un condensatore con C = 0.01 F passa da 1 C a 0.5 C. L'


energia del condensatore
diminuisce di
(A) 18.75 J
(B) 37.5 J
(C) 75 J
(D) 150 J
(E) 300 J
23. L'
energia immagazzinata in un condensatore di 5 F con una differenza di potenziale di 500 V
vale
(E) indeterminata
(A) 0.625 J
(B) 0.25 cal
(C) 2.5 J
(D) 2.5(10-3)J
24. Due protoni (mp=1.67 1027 kg, carica 1.61019 C) in un nucleo di nickel sono distanti circa
41015 m. La loro energia potenziale vale (in MeV)
(A) 3.92
(B) 0.576
(C) 1.44
(D) 0.36
(E) 0.157
25. Nell'
esperimento di Millikan una goccia di olio di 2m di raggio e densit relativa allacqua di
0.85 tenuta sospesa tra i piatti orizzontali di un condensatore quando applicato un campo elettrico discendente di 8.72 kV/cm. Quante cariche di un elettrone contiene la goccia?
(A) 2
(B) 5
(C) 7
(D) 10
(E) _________
26. La velocit massima di un elettrone in un tubo da televisore operante a 20 000 V di circa (me =
9.11031 kg) (si trascurino gli effetti relativistici)
(A) 2.4(106) m/s (B) 5.9(107) m/s (C) 6.2(107) m/s (D) 8.4(107) m/s (E)_________
27. Un condensatore a facce piane e parallele ha unarea di 156 m2. La distanza tra le armature
d = 0.2 mm e la costante dielettrica del condensatore r = 2.26. Se il potenziale di 75 V la carica
sulle armature vale.
(A) 0.47 mC
(B) 1.01 mC
(C) 9.8 mC
(D) 1.17 mC
(E) _______
28. Una carica q1 = 1.75 (106) C nellorigine e una carica q2=8.6 (107) C a x=0.75 m. Nel
punto dellasse x a met tra le due cariche il potenziale elettrico vale
(A) 2.14 (104) V (B) 5.46 104V
(C) 3.68 104V
(D) 2.74 103 V
(E) 8.29 103V

Fisica Generale II

Esercitazione B-tutorato 10-2003


RISPOSTE AGLI ESERCIZI

Esercitazione B
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

(B) 5V
(E) 24 C
(B) 4 F
(A)
(D) 30 V
(A) 4.5 kJ
(D) negativa e pari
alla energia finale
(B) 9.3 V
(A) 6.6(1015) Hz
(D) diminuisce e
cambia di un fattore
minore o uguale a 2/3
(E) da nessuna parte
(B) 37.4 V
(B) 140 km/s
(B) 1.12 cm
(B) 4600
(B) 0.42 mm
(B) 1.0 m/s
(E) 27 kV
(A) 98.9 kV
(B) 0.5 J
(D) 10 V/m
(B) 37.5 J
(A) 0.625 J
(D) 0.36
(A) 2
(D) 8.4(107) m/s
(D) 1.17 mC
(A) 2.14(104) V