Sei sulla pagina 1di 72

DOMENICA 26 FEBBRAIO 2012 ANNO 137 - N.

48 In Italia EURO 1,20


italia: 515249535254

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821 Roma, Piazza Venezia 5


Servizio Clienti - Tel. 02 63797510
Fondato nel 1876 www.corriere.it Tel. 06 688281

Oggi Fukushima Gli scavi Con il Corriere


Sull’isola della paura Crolli e ritardi Mani Pulite
a un anno dal sisma Pompei a rischio Le immagini
di Paolo Giordano
da pagina 34 a pagina 39 di Alessandra Arachi A 9,90 euro più il prezzo
laLettura del supplemento a pagina 27 del quotidiano

PROPOSTE PER RIFORMARE I POTERI Tempo scaduto per la presunta corruzione, reato estinto. Torna lo scontro tra Pdl e Pd Lettere
PRESIDENZIALISMO al Cardinale

PARLAMENTARE Caso Mills, processo finito PRIGIONIERI


DEL SILENZIO
COMUNICARE
di GIOVANNI SARTORI
Berlusconi prosciolto per prescrizione: mezza giustizia è fatta CON IL CUORE

L’
imprevisto go- non è già concordato il Tempo scaduto, reato
verno dei tecni- nuovo premier) e, secon- Dietro il verdetto Politica e toghe Giannelli estinto per prescrizione:
ci ha riaperto do, l’attribuzione al pre- prosciolto Silvio Berlusco-
tutti i giochi, ivi
incluso quello (necessa-
mier del potere di cambia-
re sua sponte i ministri UN PERCORSO LA GUERRA ni, imputato a Milano per
corruzione in atti giudi-
rissimo) della riforma
elettorale. Difatti i mag-
del suo governo.
Io e molti altri si accon-
A OSTACOLI INFINITA ziari nel processo Mills.
L’ex premier: «Mezza giu-
giori partiti (Lega esclu- tenterebbero di queste GIÀ SCRITTO DA ARCHIVIARE stizia è fatta». Scontro po- di CARLO MARIA MARTINI
sa) si stanno già incon- due piccole e semplici ri- lemico tra il Pdl e il Pd.
trando per accordarsi su
una nuova legge per vota-
forme. Ma Panebianco e il
gruppo al quale appartie-
di LUIGI FERRARELLA di PIERLUIGI BATTISTA DA PAGINA 2 A PAGINA 5
L a malattia ci priva
della voce e restiamo
re. Ma dai primi incontri
sono emerse soltanto,
per ora, stramberie che
ne persegue da tempo un
altro disegno: quello di
trasformare il nostro siste-
È un’illusione ottica che il
tempo sia scaduto ieri: già
dal 2005 il processo è uno
I giuristi si impegneranno
nelle dispute di dottrina
e di giurisprudenza che
Il sindaco Renzi
prigionieri del silenzio?
Parliamo con il cuore: il
confronto con noi stessi
anch’io stento a capire. ma parlamentare in un si- zombie che cammina. Minato spettano loro per legittimo rende più autentici. Mi trovo
Aspettando idee migliori, stema di potere presiden- da tre leggi ad personam (di dovere professionale. L’accusa «Ora si chiuda in una condizione che non è
è tempo di realizzare che ziale diretto e pressoché
noi abbiamo già sviluppa- incontrollato (molto più
cui due incostituzionali), tre
ricusazioni di giudici (l’ultima
e la difesa sosterranno le
rispettive ragioni in punta di la stagione ancora di totale afonia,
posso ancora comunicare.
to e stiamo già pratican-
do un costituzionalismo
forte del presidenzialismo
americano, perché non sa-
decisiva) e anche schizofrenici
ritmi di tribunale: 8 udienze
diritto. Ma per la politica
italiana il proscioglimento
degli ultrà» E non ho paura del silenzio.
Ma mi chiedo che cosa
anomalo che dirò «presi- rebbe intralciato dalla divi- nell’ultimo mese, ma solo 6 nei di Silvio Berlusconi è un di MARCO CREMONESI voglia dirmi il Signore con
denzialismo parlamenta- sione dei poteri tra esecu- primi sei mesi del 2011. giorno di svolta. A PAGINA 3 questa crescente difficoltà.
re». Che non ha bisogno tivo e legislativo). CONTINUA A PAGINA 2 CONTINUA A PAGINA 43 Il dialogo con i lettori A PAGINA 17
di essere spiegato ai letto- Non posso illustrare
ri del Corriere perché que- qui l’intero disegno; ba-
sta formula trova nel mio sterà ricordarne qualche
collega Angelo Panebian- aspetto. Intanto, uno Milan-Juve finisce 1-1, due errori arbitrali Governo Meno severe le norme sui professionisti
co un inventore di straor- spauracchio: attenti, ri-
dinaria perseveranza e schiamo di perdere il no-
bravura. Il che mi consen-
te di entrare subito in ar-
gomento.
stro bipolarismo. Ma que-
sta perdita non dipende,
se avviene, dal sistema
Conto corrente gratuito:
Ripartendo dall’inizio,
noi abbiamo una costitu-
zione parlamentare «pu-
ra» il cui difetto di nasci-
elettorale (maggioritario
o proporzionale che sia)
ma semmai dalla fram-
mentazione-polverizza-
la protesta delle banche
ta è di essere nata nel zione del sistema partiti- di SERGIO BOCCONI
1948 e quindi con la pau- co. Secondo, la dottrina La Lega e i soldi pubblici
ra del «troppo potere» del ribaltone. Un reato Conto corrente a costo
(uscivamo da una dittatu- che non è contemplato zero per i pensionati con
ra e già si intravedeva, nel da nessun sistema parla- assegni fino a 1.500 euro, Belsito, il cassiere «taroccatore»
Pci, un temibile partito mentare, perché la carat- polizze vita collegate al
comunista). Questo difet- teristica di questi sistemi mutuo, niente commissio- di GIAN ANTONIO STELLA
to di nascita non ha crea- è, appunto, la loro flessi- ni per i pagamenti con car-
P rima lo scandalo del margheritino Lusi, poi la
IPP / PAOLO BONA

to problemi finché è dura- bilità e cioè di consentire ta di credito fino a 100 eu-
rissa sul «patrimonio sparito» di An. Ora, il caso
ta l’egemonia democri- cambiamenti di governo ro ai distributori di benzi-
del tesoriere leghista Francesco Belsito. A PAGINA 15
stiana; ma con la sua fine e di maggioranze. L’ulti- na. Con le nuove misure fi-
è presto diventato eviden- ma trovata, la più recen- scali aumentano costi e ob-
te che il nostro era un po- te, è di conferire al pre- blighi per le banche. E scat-
tere di governo troppo de- mier (togliendolo al capo tano le proteste. Ancora di- Corsi e ricorsi
bole. Difatti il grosso dei
nostri costituzionalisti da
gran tempo suggerisce
dello Stato) il potere di
sciogliere le Camere. Una
proposta che mi sembra
Gol, emozioni e abbagli: poi il pari scussioni sull’Imu per gli
immobili della Chiesa a
«modalità commerciale».
La maledizione del tesoretto
due rinforzi: l’adozione inaccettabile, visto che da- Napolitano sottolinea il di SERGIO RIZZO
del voto di sfiducia co- rebbe al premier un pote- Pareggio in extremis della Juventus nella partita scudetto di San Siro (1-1, gol di contributo della Chiesa al-
Nocerino e Matri) contro un Milan che ha lungamente dominato. Gol non visto
struttivo vigente in Ger-
mania (un governo non
può essere rovesciato se
re sui parlamentari che è
davvero uno strapotere.
CONTINUA A PAGINA 43
di Muntari (nella foto) e rete non convalidata di Matri sull’1-0 per i rossoneri.
ALLE PAGINE 50, 51 E 52 Casarin, M. Colombo, Costa, F. Monti, Perrone, Sconcerti, Tomaselli
lo sviluppo. Norme meno
severe per i professionisti.
SERVIZI DA PAGINA 8 A PAGINA 13
D a quindici anni a questa parte non c’è governo
che non abbia avuto un «tesoretto». O meglio,
che non abbia dichiarato di averne uno. A PAGINA 9
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

Padiglione Italia di Aldo Grasso L’inchiesta Avere da venti a trent’anni e sfidare la crisi
lo cedimento per le creme di bellezza.

E la professoressa Fornero Eppure, basta seguire la divertente


imitazione che ne fa Germana Pasque-
ro («Monti mi fa sangue») perché tra-
La Generazione Punto Zero
spaia una Fornero occulta.
uscì da un libro di De Amicis Chi è Elsa Fornero? Non ci sono dubbi:
un personaggio di Edmondo De Amicis.
Ma sì, è lei quella maestrina che «porta

E lsa Fornero è una donna «a posto».


Si esprimevano così le nonne, in Pie-
monte, per indicare una ragazza da spo-
una gran penna rossa sul cappello e una
crocetta di vetro giallo appesa al collo».
Dalle elementari è passata all’universi-
sare. Quel «a posto» era tutto un pro- tà, la voce argentina «che par che canti»
gramma: pochi fronzoli per la testa, la ha lasciato il posto al tono autorevole del- Sono i figli della gene-
barra del timone familiare in mani sicu- la tecnocrate, ma le due anime del padre razione digitale. Li rac-
re, una vita lontana da leggerezze e pre- Elsa Fornero putativo non sono scomparse. conterà attraverso inchie-

❜❜
È lei la
tenziosità.
Nata a San Carlo Canavese, sposata
bene, due figli, economa ed economista,
pone un secco rifiuto: «Basta giacchet-
te, solo maglioni».
Tutto in lei concorre al ritratto della
Fornero si commuove davanti alle te-
lecamere ma, come De Amicis, fa soprat-
tutto piangere, con un punta di compia-
ste rilanciate su Corrie-
re.it, Facebook e Twitter
il blog Generazione.Ze-
20 2 2 6>

moderna tra i massimi esperti di previdenza, For- donna «a posto»: mai messo piede in ciuto sadismo. Con Marcegaglia e Ca- ro, viaggio tra i ventenni
«maestra nero viene sempre descritta come una un locale per «giovani», studentessa musso pretende il lei, le riforme si fanno d’Italia. Insicuri, ma con-
dalla donna «a posto»: non guarda la tv «cat- modello, sacrifici, studio e rigore, un anche senza quella palla al piede della creti. Eccoli, i ragazzi di
penna tiva maestra», siede al governo ma non unico grande amore — Mario Deaglio, concertazione. E solo una maestrina dal- un Paese in crisi che vuo-
9 771120 498008

rossa» rinuncia a qualche weekend nel Canave- economista, ex direttore del Sole 24 la penna rossa poteva trattare Bonanni le risalire in fretta. Due
sano a curare l’orto; invita a cena Ma- Ore, esponente tipico ma discreto della e Angeletti come due incalliti «fuori cor- milioni di loro non stu-
rio Monti per parlare dei massimi siste- «liberal gauche torinese» — no alle cat- so» e il sottosegretario Martone come diano né lavorano. Ma
mi ma lo fa mentre gli cucina un risotti- tive compagnie nella fedeltà assoluta al- un suo assistente un po’ sfigato. hanno un valore in comu-
no; a chi la vuol tirare per la giacca op- la Compagnia San Paolo, solo un picco- © RIPRODUZIONE RISERVATA ne: credono nel futuro.
A PAGINA 29

Codice cliente:
2
#
Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Politica e giustizia Il processo ❜❜ Con 25 processi senza mai una condanna non sono i giudici ad
essere incapaci, ma Berlusconi ad essere innocente Daniela Santanchè, Pdl

Mills, Berlusconi prosciolto


Il tribunale: reato prescritto
Ghedini: primo risultato, non da poco. Motivazioni tra 90 giorni
MILANO — Silvio Berlusconi so, sia per la difesa, secondo cui

In Aula
L’analisi è stato prosciolto per prescrizio- il gong sarebbe suonato al mas- La stretta di
ne dall’accusa di aver corrotto simo il 3 febbraio. Il pubblico mano tra il

UNA FINE GIÀ SCRITTA


con 600 mila dollari il testimo- ministero Fabio De Pasquale, pm Fabio De
ne David Mills per ringraziarlo che aveva chiesto la condanna Pasquale, che
di averlo protetto dalle indagini di Berlusconi a 5 anni di reclu- aveva chiesto

SETTE ANNI FA della Procura di Milano depo-


nendo come testimone nel ’97 e
nel ’98. Una pietra tombale cala
sione, invece ha ipotizzato con
molto ottimismo il termine del
17 luglio prossimo. Novanta
per l’ex
premier una
condanna a
SEGUE DALLA PRIMA sul processo. A meno che, per giorni per le motivazioni e altri cinque anni
ottenere l’assoluzione piena, la 45 per presentare il ricorso, re- di reclusione,
Per l’ex premier il punteggio si fa tennistico, Silvio difesa non rinunci alla prescri- sterebbe circa una settimana e l’avvocato
Berlusconi batte il Tribunale di Milano sei prescrizioni a zione, cosa che già a novembre per fissare e cominciare in zona del Cavaliere
zero dal 1999 a ieri: corruzione di magistrato nel lodo lo stesso ex premier escluse, sar- Cesarini un appello destinato a Niccolò
Mondadori, finanziamento illecito a Craxi, bilanci castico: «Sì, nel Palazzo di giusti- morte certa. Ghedini, che
consolidati Fininvest falsi per 1.500 miliardi di lire, bilanci zia di Milano? E bravo, bella tro- Marito di Tessa Jowel, ex mi- ha
falsi nell’acquisto del calciatore Lentini, appropriazioni vata». nistro di Tony Blair, David Do- commentato
indebite nel processo diritti tv Mediaset. E adesso non «Una sentenza così la impu- nald Mackenzie Mills nel 1997 e la sentenza di
rinuncia alla sesta prescrizione, che sterilizza la richiesta gno tutta la vita» dichiara a cal- nel 1998 viene chiamato a testi- prescrizione
del pm De Pasquale di condannarlo a 5 anni per corruzione do l’avvocato Piero Longo, uno moniare sul sistema di società come «un
in atti giudiziari del testimone David Mills. La prescrizione dei difensori di Silvio Berlusco- estere offshore, non consolida- primo
è determinata dai 10 anni di termine massimo a partire dal ni, che un’ora dopo, però, cor- te nel bilancio Fininvest, che lui risultato non
reato l’11 novembre 1999, più 26 mesi di congelamento nei regge il tiro («Una prescrizione stesso aveva contribuito a co- da poco»
due passaggi alla Consulta, più altri 41 giorni di a Milano per Berlusconi è un struire tra gli anni 80 e 90. Il 2 (foto Mascolo
sospensioni: ed è perciò collocabile intorno al 15 febbraio successo») mentre il collega febbraio 2004, preoccupato per / Ansa)
scorso, quando il Tribunale non avrebbe potuto Niccolò Ghedini sottolinea che un accertamento del Fisco ingle-
pronunciare sentenza perché ancora sotto ricusazione, se che chiede
presentata dall’imputato il 27 gennaio e respinta solo il 22 spiegazioni su

600 mila
febbraio dalla Corte d’Appello. Ma in realtà la prescrizione 600 mila dolla-
di ieri "nasce" già 7 anni fa: quando cioè la maggioranza ri, Mills rac-
parlamentare del premier con la legge ex Cirielli nel 2005 i dollari che secondo conta in una
taglia da 15 a 10 anni i termini di prescrizione. E così erode l’accusa avrebbe ricevuto lettera al suo
in un solo colpo altri 5 anni di orizzonte all’inchiesta sui Mills da fonti Fininvest consulente tri-
600.000 dollari originata dalla lettera-confessione di Mills butario Bob
al suo fiscalista Bob Drennan comunque «è un primo risulta- Drennan la sua verità: «Le perso- questo, nel 1999 il manager Car- venzione», e «mi vergogno pro-
nel 2004, quando cioè già 6 to, e non da poco». ne di B. sapevano bene che il I tempi lo Bernasconi, poi deceduto, gli fondamente per quanto ho fat-
Legge ex Cirielli anni di tempo erano La sentenza e i 90 giorni che, modo con cui io avevo reso la disse che Berlusconi per «rico- to a un morto» (Carlo Bernasco-
Decisivo il taglio da consumati rispetto al reato dopo due ore e mezzo di came- mia testimonianza (non ho mai noscenza» aveva deciso di desti- ni). I soldi, ripete, venivano dal-
datato allora nel 1998. Il ra di consiglio, i giudici della de- mentito ma ho superato curve La richiesta nare a lui i 600 mila dollari. Ver- l’armatore Attanasio, il quale,
10 a 5 anni della secondo snodo decisivo, cima sezione del tribunale di Mi- pericolose, per dirla in modo de- Il pm Fabio De Pasquale sione che l’avvocato inglese ri- però, il 9 febbraio lo smentisce.
prescrizione nel nell’estate 2008 con il lano (Francesca Vitale, Antonel- licato) avesse tenuto Mister B. chiede 5 anni di carcere per tratta il 7 novembre 2004 con Nelle arringhe difensive, i legali
2005 con l’ex Cirielli processo alle battute finali, è la Lai e Caterina Interlandi) si fuori da un mare di guai nei qua- l’ex premier, la difesa vuole un memoriale nel quale scrive di Berlusconi hanno anche so-
quando ancora la sono presi per depositare le mo- li l’avrei gettato se solo avessi l'assoluzione nel merito che quei soldi provenivano da stenuto che Mills non mentì nei
maggioranza del tivazioni, chiudono una vicen- detto tutto quello che sapevo». un suo cliente, l’armatore Diego processi degli anni 90. In ogni
premier-imputato approva la legge Alfano sull’immunità da che sarà ricordata, oltre che Drennan, allarmato, si consulta Il rebus delle date Attanasio. Il 22 dicembre 2011, caso, il reato non sarebbe confi-
temporanea delle alte cariche. Dopo 14 mesi la Consulta per le polemiche di marca politi- con i colleghi di studio e fa una La difesa prospetta possibili deponendo in videoconferenza gurabile perché Mills lì non do-
dichiarerà incostituzionale (proprio come poi accadrà ca, per la condanna a 4 anni e segnalazione all’antiriciclaggio date della prescrizione l’8 da Londra e con il Cavaliere pre- veva essere sentito come testi-
anche all’altra legge Alfano sul "legittimo impedimento" mezzo del solo avvocato inglese inglese che trasmette la missiva gennaio, il 31 gennaio e il 3 sente in aula a Milano, Mills ri- mone, bensì come indagato e
dell’aprile 2010) la norma firmata dall’allora ministro della David Mills, anch’essa prescrit- in Italia. Interrogato a Milano il febbraio; l’accusa ritiene badisce la ritrattazione: «Chie- comunque, a loro parere, non
Giustizia, che oggi dà del «taroccatore di prescrizione» al tasi in Cassazione nel 2010. Tut- 18 luglio 2004, Mills ripete ai invece che ci sia tempo fino do scusa al dottor Berlusconi c’è alcuna prova che i 600 mila
pm. Ma intanto l’effetto voluto è stato centrato: nel to ruota intorno al rebus della pm di non aver «mai detto il fal- al 3 maggio e forse anche per tutti i guai che gli ho procu- dollari provenissero da Berlu-
frattempo, infatti, il 17 febbraio 2009, i giudici Gandus, data di prescrizione, già avvenu- so», ma di aver «tentato di pro- sino al 17 luglio; il Tribunale rato», «rimarco la sua totale in- sconi.
Dorigo e Caccialanza condannano il coimputato Mills non ta sia a parere dei giudici, per- teggere Silvio Berlusconi» nei avrebbe collocato la nocenza», «ho inventato tutta Giuseppe Guastella
protetto dallo scudo a 4 anni e 6 mesi, ma così diventano ché i 10 anni previsti sono matu- processi sulle tangenti Finin- prescrizione tra il 15 e il 18 la storia», la mia «era fiction», gguastella@corriere.it
per legge tecnicamente «incompatibili» a poter proseguire rati tra il 15 e il 18 febbraio scor- vest alla Gdf e All Iberian. Per febbraio «pura immaginazione», una «in- © RIPRODUZIONE RISERVATA

il processo a Berlusconi quando la Consulta lo scongela. Si


deve perciò ripartire davanti a tre nuove giudici il 9
dicembre 2009, poco prima che la Cassazione a Sezioni
Unite il 25 febbraio 2010 si pronunci su Mills. La Corte ne Vitale, Lai e Interlandi
conferma la responsabilità come teste corrotto
nell’interesse di Berlusconi; condivide anche il cambio di
tesi del pm sulla data del reato, posticipata dal 2 febbraio
1998 all’11 novembre 1999 in cui Mills si comportò per la
prima volta come titolare dei 600.000 dollari in un fondo
Collegio di tre donne per giudicare l’ex premier
d’investimento; ma prende atto che la prescrizione è (G. Gua.) A presiedere il collegio che ha prosciolto Silvio Berlusconi
comunque appena maturata, il 23 dicembre 2009. Poiché per prescrizione, Francesca Vitale fu applicata a gennaio 2011 contro
un’assoluzione con formula piena deve per legge prevalere il suo parere. Il Csm decise che il processo dovesse riprendere da
sempre sulla prescrizione, già da ieri si ha la certezza che il dove era stato interrotto per investire la Consulta della questione di
Tribunale non ha sposato la piena innocenza di Berlusconi. costituzionalità del legittimo impedimento. Vitale riteneva difficile
Ma sotto la sua prescrizione, in base al principio delle conciliare l’impegno con il nuovo lavoro cominciato nel frattempo
Sezioni Unite nella sentenza 35490 del 2009, nelle in appello e che un altro collegio non avrebbe avuto difficoltà a
motivazioni fra 90 giorni potrebbe celarsi tanto un giudizio ripetere quanto già fatto. Entrata in magistratura nell’86, Vitale fu
di colpevolezza quanto una sua assoluzione con il richiamo uno dei giudici del processo sulla discarica di Cerro Maggiore in cui
alla prova contraddittoria o insufficiente. Sarebbe l’ultimo nel 2006 fu assolto il governatore lombardo Formigoni. Antonella
contrappasso per l’ex premier: premiato dalla beffa della Lai, anche lei magistrato dall’86, è stata giudice del processo che nel
prescrizione all’ultimo secondo, ma beffato dal doversi poi 2006 ha portato alla condanna a 10 anni della teleimbonitrice Vanna
magari pentire d’aver perso un’assoluzione non Marchi e di sua figlia e di quello sulla rivolta nel centro immigrati di
rinunciando alla prescrizione. via Corelli a Milano. Caterina Interlandi, giudice dal 1991, è stata il
Luigi Ferrarella gup che nel 2007, nel processo Abu Omar, sollevò uno dei conflitti
lferrarella@corriere.it di attribuzione con la presidenza del Consiglio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA Il verdetto Da sinistra, Antonella Lai, la presidente Francesca Vitale e Caterina Interlandi © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 3
#

❜❜ È l’ennesima prescrizione per l’uomo più prescritto del


mondo. Nessuno la scambi per un’assoluzione Rosy Bindi, Pd

Il protagonista Per tutto il giorno aveva temuto una condanna

Il Cavaliere: più sereno teva finire e cosa avrebbe potu-


to dire, e lo hanno incoraggia-
to a farsi un giretto in Sarde-
gna. Dove l’ex premier è vola-
to, e dove forse sarebbe rima-

mezza giustizia è fatta sto per tutto il weekend se le


cose si fossero messe male,
ma da dove è ripartito in sera-
ta per andare a San Siro che

E spera nel nuovo clima


era rimasto appuntamento in-
certo fino all’ultimo.
Insomma, se come dice Da-
niela Santanché oggi si «dimo-
stra che con 25 processi senza

«Persecuzione, il Paese ha perso milioni di euro» mai una condanna non saran-
no i giudici ad essere incapaci
ma Berlusconi ad essere inno-
cente», non c’è nemmeno biso-
gno di gridare troppo, e nel
ROMA — È la fine di «un se» sono forse cambiati. mi lo rivuole subito attivo in Pdl infatti non lo fa nessuno. I
calvario», e dunque «almeno Perché è finita un’epoca, e campo — era pronto a impe- toni restano volutamente bas-
qualcosa di buono» c’è in tutta Berlusconi che a ogni piè so- gnarsi di nuovo a capofitto nel- si, nel mirino finisce solo il
questa storia, che è stata co- spinto esalta Monti, lo consi- la ricostruzione del partito e pm De Pasquale, dall’opposi-
munque «una vergogna, per- dera una riserva della Repub- nel lancio di nuove idee e paro- zione non si alzano le barrica-
ché io sono innocente, è stato blica per i prossimi passaggi, le d’ordine. te e di scagliarsi contro «i ma-
un processo inventato, tutti gli assicura massimo appog- Non era affatto scontato, al- gistrati» tout court non si ha
gli italiani sanno che non c’en- gio, lo sa bene. È una stagione la vigilia. Negli ultimi giorni intenzione. Perché sono anco-
tro niente con questa storia, nuova, dove si sta andando Berlusconi si era mostrato ra vivi processi delicatissimi, a
che è stata solo una persecu- non lo sa ancora nessuno, ma amaro, pessimista, quasi rasse- partire da quello sul caso Ru-
zione che ha fatto perdere mi- una condanna avrebbe fatto gnato: «Mi condanneranno, by. E perché davvero non con-
lioni di euro al Paese». E però saltare un equilibrio, esplode- vogliono solo la mia testa». E viene a nessuno guastare il cli-
«va bene lo stesso: diciamo re il Pdl, armare l’un contro ancora ieri mattina Gianni Let- ma, mettendo a rischio un qua-
che mezza giustizia è fatta». l’altro i partiti che condivido- ta e Paolo Bonaiuti hanno fati- dro per tutti già ricco di inco-
Fa la faccia dura ma sotto no il sostegno al governo. La cato a convincerlo a non anda- gnite.
sotto sorride Silvio Berlusco- sentenza di prescrizione inve- re in tribunale ad assistere alla Paola Di Caro
ni, annunciando a sera solleva- ce non solo congela lo status sentenza, che chissà come po- © RIPRODUZIONE RISERVATA

to che «adesso vado a goder- quo, ma restituisce alla politi-


mi il Milan». E sorride non so- ca un Cavaliere più ottimista,
lo perché «il Tribunale di Mila- più «stanco» ma «più sere-
no, e dico di Milano, ha dovu- no», un pizzico più fiducioso
to dire no al monstrum giuridi- che anche gli altri suoi proces-
co che voleva in piedi un pro- si vedranno «vincere la veri-
cesso da tempo in prescrizio- tà». Per questo ieri a caldo Ber-
ne» ma anche perché — ci cre- lusconi era determinato a «ot-
de e ci spera l’ex premier — tenere l’assoluzione, voglio
quello che accade segnala che che sia dichiarata». Ma soprat-
«il clima, l’atmosfera nel Pae- tutto — giura chi tra i fedelissi-

L’intervista Il sindaco pd di Firenze: la prescrizione è prevista dal nostro ordinamento

«Finita la lunga era degli ultrà L’abbraccio con Barbara


Di politica e toghe si parli sul serio» L’abbraccio tra Silvio Berlusconi
e sua figlia Barbara a San Siro
prima del match tra Milan e Juventus
Con loro in tribuna anche
Adriano Galliani
Renzi: l’ex premier oggi è un libero cittadino e questo è un fatto
MILANO — «Silvio Berlusconi è cessi sono andati in prescrizione. E vestono nel nostro Paese non tanto so telematico, semplificare, stringere stizia contro i giudici, ma neanche
stato prosciolto. E io spero che que- fintanto che il nostro ordinamento per l’articolo 18 o per l’alto costo del i tempi. Il processo breve deve essere per i giudici. Si fanno per i cittadini».
sto ponga fine alla lunga era delle cur- prevede un meccanismo del genere, lavoro. Spesso mi sento dire: "Io in Ita- una priorità per tutti. Questo mi inte- Cosa si aspetta dal Pd?
ve e degli ultrà». Matteo Renzi, sinda- c’è poco da fare: se si vuole rispettare lia ci verrei, la qualità della vita com- ressa da italiano». «Che sappia cogliere le occasioni
co di Firenze e pensatore libero nel il lavoro dei magistrati, si prenda atto pensa tutte le difficoltà e il deficit in- A destra si continua a pensare offerte da questo momento. Le rifor-
Partito democratico, non nasconde la dei risultati». frastrutturale. Ma voi avete una giusti- che ci siano «cinghie di trasmissio- me di Monti creano una condizione
stanchezza — di più: l’insofferenza Ma gli ultrà in tema di giustizia ci zia che non dà garanzie. Per un decre- ne» tra il suo partito e una parte del- molto interessante. Da un lato prova-
— per l’ultimo incandescente venten- sono anche nel suo partito? to ingiuntivo ci vuole un tempo quat- la magistratura. È qualcosa che non no a liberalizzare il Paese, ma dall’al-
nio, quello dello scontro alla baionet- «Certo, anche a sinistra. Ma io oggi tro volte superiore alla Germania". La esiste? tro pongono più forte di prima il te-
ta tra politica e giustizia. vedo una sconfitta soprattutto per cer- vera sfida oggi è accelerare il proces- «Francamente, le cinghie di tra-
Perdoni: Silvio Berlusconi non è te tesi della destra. Quante volte ab- smissione io le vedo altrove. Se poi la
stato propriamente prosciolto, ma
l’eventuale reato è ormai prescritto.
Il discorso vale comunque?
biamo sentito la Santanché parlare di
"giudizi già scritti"?».
Insomma, punto e a capo. La pre- Pd
politica vuole parlare dei vent’anni di
Mani Pulite, penso che il problema sia
un altro, e perdurante: la corruzione
❜❜
Il centrosinistra non
«Massì, quello che lei vuole. È ve- scrizione di ieri mette in prescrizio- Matteo che continua. L’assessore che chiede i
ro: è stato prescritto e molti altri lo ne anche vent’anni di scontri furiosi? Renzi, 10 mila euro, il manager pubblico che continui nell’eterno ping
sottolineeranno. Eppure, io non pos- «Difficile dirlo. Io spero che con 37 anni si fa fare il regalino per il figlio... La pong Silvio sì, Silvio no:
so non tenerne conto: con oggi, Berlu- questa sentenza si possa finalmente politica a questo dovrebbe pensare».
sconi è uscito da quel processo. È un tornare a parlare di giustizia in Senza dubbio. Eppure, di ri- perde un’occasione
libero cittadino. Questo è un fatto. E modo serio. E sommessamente forme della giustizia si do- per parlare al Paese
chi volesse metterlo in discussione, suggerisco che sia ora di archi- vrà parlare. Lei pensa che il
metterebbe in discussione anche la viare certi temi per parla- Pd sia pronto a farlo in ma-
giustizia di questo Paese». re di ciò che interessa al- niera non «antiberlusco- ma della giustizia e della redistribu-
Anche il segretario del suo parti- le famiglie e alle imprese niana»? zione. I tecnici possono fare i supplen-
to, Pier Luigi Bersani, ha invitato e non solo a pochi privile- «Chiariamo. Il giudizio ti, ma non riaccendere la speranza. E
l’ex premier a rinunciare alla pre- giati». politico severo sugli anni quindi, spero che il centrosinistra
scrizione. Sta parlando dei pro- delle leggi ad personam ri- non continui nell’eterno ping pong:
«Guardi, come è noto il cittadino blemi della giustizia civi- mane lì, grosso come una Berlusconi sì, Berlusconi no. Altri-
Silvio Berlusconi non si fa consigliare le? casa. In Parlamento, avrei menti, si perde un’occasione per par-
da Pier Luigi Bersani. Ognuno ha il «Il fatto drammatico votato contro quelle leggi. lare al Paese».
suo stile... In ogni caso, l’ex premier che io ho misurato da sin- Ma oggi il punto è un altro. Marco Cremonesi
non è né il primo né l’ultimo i cui pro- daco è che le aziende non in- Non si fanno riforme della giu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

4 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 5

Politica e giustizia Le reazioni ❜❜ Finito il tentativo di taroccare il calcolo della prescrizione pur di
ottenere una condanna, solo morale, di Berlusconi Angelino Alfano su Twitter

Bersani: si faccia giudicare. Pdl anti pm


Di Pietro: salvato dalla prescrizione. Alfano: finita la folle corsa del magistrato
ROMA — Prescritto è il rea- sa: «Nessuno la scambi per falso sui tempi di prescrizio-
I processi in corso to, non le polemiche. E l’argo- un’assoluzione. Si dimostra ne. De Pasquale non può re-
mento si presta. Perciò a cal- però che abbiamo una magi- stare nella magistratura». Ed
do c’è un Fabrizio Cicchitto, stratura seria contro cui sono è sempre a lui che Enrico Co-
Il caso Ruby capogruppo pdl alla Camera, fuori luogo i toni da crocia- sta, capogruppo pdl in com-
e la concussione che dice: «Questa sentenza ta». missione Giustizia a Monteci-
torio offre in dono una calco-
evita a un innocente una con- Non raccoglie il segretario
latrice.

1
Silvio Berlusconi è danna, il collegio giudicante, del Pdl, Angelino Alfano che
imputato di concussione malgrado il pm De Pasquale, modernamente twitta la sua: Altrettanto diretto ed elo-
ha dovuto rispettare la leg- «È finita la folle corsa del pm quente è l’ex pm Antonio Di
e prostituzione minorile Pietro: «Ancora una volta la
nel processo che si sta ge». e il tentativo di taroccare il cal-
prescrizione salva Berlusconi
svolgendo con il rito Ribatte il segretario del Pd, colo della prescrizione pur di dalle sue responsabilità». Se-
immediato di fronte ai Pier Luigi Bersani sfidando ottenere una condanna, solo condo il leader dell’Idv «resta
giudici della quarta l’ex premier a di- però il fatto oggettivo che i
sezione penale di mostrare in aula giudici, anche in esito al dibat-
Milano. È il caso della la sua piena in- I due fronti timento, non hanno potuto
marocchina Karima nocenza: «Se procedere all’assoluzione per
Berlusconi cer-
Il pdl Cicchitto: evitata la condanna
«Ruby» El Mahroug che, non aver commesso il fatto
secondo l’accusa, a ca l’assoluzione, di un innocente. Vendola (Sinistra e perché evidentemente quel
diciassette anni avrebbe rinunci alla pre- libertà): ingiustizia è fatta fatto l’ha commesso ecco-
partecipato nella scrizione». Esul- me». Incupito Nichi Vendola
residenza di Arcore a ta Sandro Bon- di Sinistra e libertà: «Ingiusti-
feste finite con l’ormai di, coordinatore morale, di Berlusconi». Meno zia è fatta. Gli obbiettivi della
famoso «bunga bunga» del partito del Cavaliere: «È che mai è disposto alla tregua lobby parlamentare al servi-
una giornata importante, una Maurizio Gasparri: «Berlusco- zio di Berlusconi sono stati
condanna che sembrava già ni è certamente anche inno- raggiunti, è una pagina molto
Rivelazione scritta non è stata emessa, è cente nel merito. Quel che è triste». Donatella Ferranti del
Pd sostiene che «a furia di leg-
di segreto istruttorio stata evitata una conclusione grave è che ci siano magistra-
gi ad personam e fantomatici
assurda e inaccettabile, prima ti che hanno negato l’eviden-
legittimi impedimenti siamo

2
Il Cavaliere è stato ancora che ingiusta». Muta, la za sulla prescrizione. Questa al paradosso dell’esistenza di
rinviato a giudizio per Lega. Ironizza invece Rosy gente deve essere allontanata un corrotto senza corrutto-
concorso nella Bindi, presidente del Pd, che dalla magistratura, nega il di- re». Per Gianni Alemanno al
rivelazione di segreto attribuisce al leader della con- ritto e il calendario». Poco do- contrario «il proscioglimento
istruttorio e per la troparte un insolito record: po, a SkyTg24, il capogruppo era ampiamente prevedibile».
pubblicazione, nel 2005 «Berlusconi è l’uomo più pre- pdl al Senato è ancora più Giovanna Cavalli
su Il Giornale, scritto del mondo». Ma preci- esplicito: «L’accusa ha detto il © RIPRODUZIONE RISERVATA

dell’intercettazione (non
depositata agli atti) tra
Consorte e Fassino su
Bnl/Unipol («abbiamo L’accusatore Fabio De Pasquale
una banca»). Il processo
comincerà fronte alle doglianze del pm per un
il prossimo 15 marzo ed
è anche in questo caso
a forte rischio della
La toga che ha sfidato rinvio secco di un mese: «Vedo che il
pm si accascia sulla sedia, ma noi tre
giudici abbiamo molti altri dibatti-
prescrizione che
scatterà a maggio 2013 pure il tribunale: menti in corso: possiamo portargli i
nostri calendari d’udienze, e se lui è
capace di meglio...». Il 23 maggio il
Frode fiscale
e reati prescritti
«È meglio l’azzardo pm lamenta che «far passare un me-
se, senza bloccare la prescrizione, mi
pare contrario alle legge», e la giudi-

che rassegnarsi» ce si irrita: «Vorremo non avere più

3
L’ex premier, nel A Roma Silvio Berlusconi con la giacca regalatagli da Putin ieri a Palazzo Grazioli (Ansa) sollecitazioni. Questo (del pm, ndr) è
processo che riguarda i un punto di vista che pone molte pie-
diritti tv di Mediaset, è MILANO — «Per me pm sarebbe 13 aprile 2007. E rende l’idea della in un contratto Eni) e del banchiere dagini penali l’abbiano prosciolto — tre, e dubbi, sul lavoro che sta facen-
imputato di frode fiscale. più comodo accettare che questo pro- pervicacia con la quale questo 53en- Chicchi Pacini Battaglia (sgusciato in- ha cercato fino all’ultimo di sottrarre do il tribunale, che ha lavorato anche
Nello stesso processo cesso, al quale dopo il cambio di leg- ne magistrato — spigoloso ma ogget- vece da altre indagini di Mani Pulite), il processo Mills alla prescrizione, in sabato e domenica». Ma quando lo
inizialmente Berlusconi ge sulla prescrizione resta un solo an- tivamente pm delle prime condanne sempre accostato al suicidio in carce- quella che i suoi colleghi raccontano scorso 26 gennaio la giudice spende
era stato accusato anche no di vita, si spenga udienza dopo definitive di Craxi (nel processo per re del presidente Eni Gabriele Caglia- ami chiamare per scherzo «operazio- un «tranquillamente» a proposito del
di alcuni episodi di udienza come una fiammella. E inve- le tangenti pagate dalla Sai di Ligresti ri benché ispezioni ministeriali e in- ne Lazzaro». Uno zelo che l’ha condot- calendario di udienze, De Pasquale in-
appropriazione indebita ce ritengo sia dovere dell’accusa so- to a criticare la regola dei processi di siste: «Io apprezzo la sua tranquillità,
ma la prima sezione del stenere l’azzardo di una decisione nel Berlusconi solo al lunedì, per mesi ac- presidente, ma non sono tanto tran-
Tribunale di Milano ha merito, la sfida della pretesa punitiva L’avvocato inglese Mills cettata dall’intero tribunale milanese quillo. Perché sarebbe un disastro se
dichiarato prescritte dello Stato, piuttosto che rassegnarsi su offerta della difesa (in cambio del- questo processo si dovesse conclude-
quelle accuse. Il
processo dei diritti tv è in
a che sul processo cada la pietra tom-
bale della prescrizione, una nuova so- «Sono contento «Sono molto contento. Una condanna
sarebbe stata scorretta. La prescrizione non
la non opposizione di sistematici le-
gittimi impedimenti) e dopo una riu-
re senza una sentenza». Quello che in-
fine è successo: niente resurrezione
primo grado e mancano
pochi testimoni alla
luzione perdonistica che lascerebbe
ombre anche su Berlusconi». È la re-
Dopo 16 anni è il miglior risultato ma l’importante è che
dopo 16 anni sia finito tutto». È il
nione dei giudici dei 4 processi con la
presidente Livia Pomodoro. Scintille
per il Lazzaro-giudiziario del proces-
so Mills.
chiusura dell’istruttoria quisitoria finale la settimana scorsa
del pm Fabio De Pasquale? No, è il
è finito tutto» commento di David Mills, l’avvocato
inglese, ex coimputato di Silvio Berlusconi.
non sono mancate con la presidente
del processo Mills, Francesca Vitale,
Luigi Ferrarella
lferrarella@corriere.it
suo esordio al processo 5 anni fa, il ad esempio già il 27 febbraio 2010 di © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

6 Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Il libro
Governo Il presidente e la commozione
Monti si è commosso quando ha sfogliato Una vita in
Bocconi di Luigi Guatri e Marzio A. Romani, a lui dedicato

Monti alla Bocconi: Riforme

Fornero:
premier fino al 2013 «Non vedo
la strada
poi tornerò qui in salita»
«Decidono Parlamento e governo» ROMA — «Lo so, non
godo di molta simpatia
perché devo fare dei tagli.
Ma il mio principio guida
MILANO — «È uno di noi». essere ascoltate». Non ci vuo- è quello dell’equità».
La sorpresa Con uno scatto di malcelato le la sfera di cristallo per capi- Procede decisa il ministro
orgoglio il professore con l’er- re i riferimenti del primo mini- del Lavoro, Elsa Fornero
mellino sulle spalle saluta il ri-stro. Si passa dalle liberalizza- (nella foto). E conferma la
Al supermercato torno a casa di Mario Monti. Il zioni alla riforma del mondo volontà di andare avanti
presidente del Consiglio varca del lavoro. Monti è tranchant: rapidamente. Martedì
per la spesa il portone della Bocconi per
l’inaugurazione dell’anno ac-
«Il diritto-dovere di decidere
spetta al Parlamento e al go-
riprende il confronto con
un tavolo tecnico tra
con la moglie cademico. È la prima volta da
quando si è messo in aspettati-
verno». E se c’è una lamentela
da fare riguarda proprio chi
imprese e sindacati sul
tema dei contratti. Poi si
MILANO — La notizia è va da presidente dell’ateneo da quei tavoli «sconfinati» è tornerà anche sugli
stata data in presa diretta di via Sarfatti e ha assunto l’in-assente. I giovani. «A quei ta- ammortizzatori sociali e,
via Twitter: «Il premier carico di governo. È la prima voli non è mai seduta la voce solo per ultimo,
Monti fa la spesa volta, dal 1961, che torna in dei giovani e delle generazio- sull’articolo 18. Il governo
all’Esselunga di via università da «esterno». ni future. La voce dei giovani vorrebbe varare la riforma
Washington a Milano! Standing ovation, molta è la voce per la quale il Parla- entro marzo (non
Scene d’altri tempi!», ha commozione. Un richiamo e mento deve sforzarsi di lavora- Pasqua). Il clima resta
scritto Francesco Zito sul una promessa. Partiamo da re». acceso. Ma il ministro
social network. Ore 14 di quest’ultima: «Sento nostal- Il tour bocconiano del presi- non vede «una strada in
ieri, minuto più, minuto gia per la Bocconi, ma molto dente del Consiglio, accompa- salita, la mia fiducia su
meno. Possibile? presto il mio incarico tempo- gnato dalla moglie Elsa, inizia tempi e risultati è
Possibile. Il presidente raneo al governo andrà a sca- di buon mattino. Prima parte- assolutamente salda». E al
del Consiglio è arrivato denza e quindi a breve torne- cipa a un convegno del Fai presidente Bce Mario
al supermercato nel sempre all’interno
primissimo pomeriggio. dell’ateneo. Poi va
Dopo la cerimonia di I giovani a messa nella vici-
inaugurazione dell’anno Il presidente del Consiglio: na chiesa di San
accademico (e la Ferdinando e si fer-
«Il Parlamento deve sforzarsi di ma a lungo nel suo
standing ovation) in
Bocconi. «Il presidente?». lavorare per la voce dei giovani» vecchio ufficio.
«Certo, il presidente L’aula magna è gre-
Monti», dice chi c’era. mita. Rettore, pro-
«Con signora?». «Sì, con rò a completare il quadrien- fessori, studenti e pubblico si Sul palco do fiducia in se stessa e nel pagine del libro — È la prima
signora». «Per una spesa nio per il quale ero stato nomi- alzano in piedi. Scatta l’applau- proprio futuro». Nel program- volta che mi presento alla Boc-
vera?». «Vera, vera, con nato presidente in questa uni- so. Lungo e prolungato. C’è Il presidente del ma non è previsto l’interven- coni da esterno, invitato ospi-
tanto di carrello». Una versità». Scatta il conteggio chi usa il metodo «Prima della Consiglio Mario Monti to del premier. Ma quando il te, dopo il 1961, quando ven-
spesa normale. Una di tra i giornalisti. Si compulsa- Scala» e cronometra il battima- ieri all’inaugurazione vicepresidente dell’ateneo, ni alla Bocconi per chiedere il
quelle del sabato, come no gli annuari dell’ateneo. ni: un minuto abbondante. dell’anno accademico Luigi Guatri lo invita sul palco modulo di iscrizione come stu-
tante. Protetta, a tutela Quando scade il quadriennio Per capire l’aria che tira all’in- della Bocconi (foto Ansa per regalargli una copia del li- dente». Ringrazia il suo mae- Draghi che definisce
dell’intimità famigliare, (Monti è in carica dal ’94, terno dell’aula basta ascoltare / Daniel Dal Zennaro) bro Una vita in Bocconi, Mon- stro Guatri. Con qualche con- «morto» lo stato sociale
da alcune guardie del ndr)? Prima o dopo la fine del- l’incipit del rettore, Guido Ta- ti si commuove e si avvicina cessione alla solita sobrietà: europeo risponde: «Così
corpo. Tanta curiosità. la legislatura? È l’annuncio di bellini: «Grazie all’eccezionale al palco con la voce rotta: «Co- «Non uso mai il termine ami- come lo abbiamo
Tante toccate di gomito. dimissioni anticipate? Alla fi- lavoro del governo, non solo me tutti potrete immaginare co, amicizia, né mi lascio pren- costruito e condiviso ha
Tanti sorrisi. «E anche ne è lo stesso premier a dissi- l’Italia sta recuperando la fidu- sono molto commosso — di- dere da sentimenti di amicizia bisogno di una profonda
qualche stretta di mano», pare ogni dubbio: «Il mio inca- cia degli altri, ma sta ritrovan- ce continuando a sfogliare le quando ho la responsabilità revisione. Non per farlo
dice sempre chi c’era. E rico avrà termine come è noto di qualche istituzione. Ma al morire ma per farlo
per chi non c’era un con le elezioni del 2013». Subi- momento in Bocconi non ho rinascere su basi nuove».
commento che, anche in to dopo rientrerà in «servi- 110 anni di storia nessuna responsabilità, quin- Stesso discorso per gli
questo caso, è arrivato da zio» all’università. E resterà in di mi sento più libero di dire ammortizzatori sociali,
Antonio qualche ora carica fino a ottobre del 2014. che il professor Guatri è una «una forma di aiuto, ora
dopo via Twitter: Il richiamo forte lo fa par- Prima in Italia persona che ha segnato in mo- non funzionano e vanno
«Incontrare Monti lando di concertazione, dei L'Università Bocconi nasce nel 1902 come prima università in do forte la mia vita e Piergaeta- rivisti», ha commentato
all’Esselunga che spinge «tavoli sconfinati», dei «riti Italia a offrire un corso di laurea in Economia no Marchetti mi ha fatto fare Fornero.
il carrello con la moglie collegiali» a cui è sottoposto molti passi in avanti con il Da Palermo tuona
come una persona «giustamente» il suo esecuti- Le scuole e gli studenti suo spirito critico». Ci tornerà Raffaele Bonanni: «Siamo
qualsiasi, a me, dà vo chiamato ad ascoltare «le È organizzata in cinque scuole, con corsi di laurea in Economia alla Bocconi, promette, alla fi- in un clima di false
fiducia...». tante categorie e forze che so- e Giurisprudenza. Conta oltre 12.500 studenti. Ogni anno se ne ne del 2013. riforme. Siamo passati dal
© RIPRODUZIONE RISERVATA
no rappresentate che devono laureano circa 4.000, il 94,4% trova lavoro in meno di un anno Maurizio Giannattasio "ghe pensi mi" all’"o così
partecipare alle decisioni ed © RIPRODUZIONE RISERVATA o così". Eppure,
l’economia è al lumicino».
Aggiunge Bonanni: «C’è
bisogno di rilanciare
L’ateneo Il rettore Tabellini: più sostegno dai privati. Il monito di Marchetti sul «far west» del web davvero i consumi; di
partecipazione che muta le regole del attrarre investimenti. Di
gioco e la gestione della polis. Un ci- soluzioni forti, con il

E il 94,4% degli studenti trova subito lavoro clo virtuoso che però deve fare i con-
ti con le distorsioni della Rete. Insite
strutturalmente in un mezzo così po-
tente che da spazio di libertà rischia
taglio delle tasse a
lavoratori dipendenti e
pensionati. Con la
modernizzazione della
MILANO — Osmosi. Difficile trova- solidarietà». Qual è la copia? E qual è biennio di International manage- appello. Al pubblico e al privato. «Le di trasformarsi nel Grande Fratello di pubblica
re altre parole per definire il rapporto l’originale? ment. L’11% degli studenti proviene grandi università americane sono na- orwelliana memoria. «Quella che amministrazione. Con
tra la Bocconi e il governo Monti. Ie- Sul palco i professori in ermellino. dall’estero. Aumentano anche i finan- te e cresciute grazie a lasciti di priva- sembrava la sublimazione del diritto liberalizzazioni vere:
ri, all’inaugurazione dell’anno accade- Davanti il rettore Tabellini, il vicepre- ziamenti internazionali: nel 2012 han- ti. Queste donazioni sono state lungi- fondamentale di libertà di pensiero dall’energia alle
mico dell’ateneo di via Sarfatti, si av- sidente Luigi Guatri, il professore no superato gli 8 milioni di euro. miranti perché gli atenei hanno por- diventa un far west in cui sono messi autostrade al sistema
vertiva un’aria particolare. emerito Piergaetano Marchetti, presi- «Nei ranking internazionali — sottoli- tato ricchezza materiale e intellettua- a maggior rischio altri diritti fonda- delle municipalizzate». Il
Tonalità che è risuonata nella pro- dente di Rcs. In platea, tra gli altri, il nea Tabellini — l’università ha scala- le alle aree circostanti». Conclusione: mentali». Praterie di libertà contro di- clima resta elettrico, con
lusione del rettore, Guido Tabellini. sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, to varie posizioni e l’indicatore che ci «La sfida di mantenere e rinforzare il ritti violati, strumento democratico Luigi Angeletti, leader
Non solo nell’attestato di benemeren- il presidente della Consob Giuseppe dà piu soddisfazione è il placement e sostegno che viene dall’esterno sarà versus «tentazioni populiste». E per della Uil, che denuncia lo
za rilasciato all’esecutivo: «Grazie al- Vegas, l’amministratore delegato di la qualità degli studenti. Siamo quin- cruciale per la Bocconi del futuro». scendere nel concreto della norma: stallo del confronto sugli
l’eccezionale lavoro del governo, non Intesa Sanpaolo Enrico Cucchiani, dicesimi al mondo per la reputazione A Piergaetano Marchetti è toccato violazione del copyright contro diffu- ammortizzatori: «È quasi
solo l’Italia sta recuperando la fiducia l’amministratore delegato di Expo dei datori di lavoro». E al ventiseiesi- il compito di tracciare il percorso del- sione orizzontale della cultura. Un rottura, il governo ha
degli altri, ma sta ritrovando fiducia Giuseppe Sala, il presidente di Pro- mo posto nel mondo per finanza e ac- l’informazione che cambia nell’epoca quadro che richiede nuovi strumenti affermato che le nuove
in se stessa e nel proprio futuro». Ma mos Bruno Ermolli, il direttore del counting. Tabellini lancia anche un del web. Un effetto dirompente di giuridici, perché quelli esistenti risul- forme di protezione, per
soprattutto nelle linee programmati- Corriere della Sera, Ferruccio de Bor- tano «scompaginati» dalla novità di chi ne ha poche o
che dell’università milanese forte- toli. Interventi Internet. E anche scelte dolorose: nessuna, dovrebbero
mente assimilabili a quelle di Palazzo Eccoli i numeri. Anche in un mo- Da sinistra, il rettore «Mi chiedo e ci si chiede — conclude essere finanziate dagli
Chigi. «Nel nostro piccolo — ha det- mento di crisi aumentano i laureati della Bocconi Marchetti — che senso abbiano que- altri lavoratori. Assurdo».
to Tabellini — negli anni passati ab- della Bocconi che trovano lavoro en- Guido Tabellini e ste microprovvidenze a questa o a Margherita De Bac
biamo affrontato alcune delle sfide tro un anno. Si è passati dal 93,6% del il professore quella testata cartacea con modestis- © RIPRODUZIONE RISERVATA

che ora il Paese si trova ad affrontare 2009 al 94,4. E crescono anche le do- emerito Piergaetano sime tirature, ove sia incentivato un
molto più in grande: come valorizza- mande di ammissione: più 20% per il Marchetti, facile accesso alla rete come offerente
re il merito e attrarre talenti, come triennio, più 28% nel biennio e addi- presidente di Rcs e come utente ed ove, soprattutto, il
rinforzare la credibilità internaziona- rittura più 40% dall’estero. Il 34% del- (Omnimilano/ Paese sia dotato di una rete capillare
le, come trasmettere al nostro inter- le ore di insegnamento è in inglese. Il Salmoirago) ed efficiente».
no i valori di rispetto reciproco e del- 17,3% dei laureati trova lavoro al- M. Gian.
le regole, di pluralismo, di coesione e l’estero, con un picco del 43% per il © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


7
8 Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Fisco Il decreto

Linea dura sulle quote latte


Resta la tassa sugli immigrati
Via dal testo la lista nera di chi non dà lo scontrino
ROMA — La «lista nera» dei governo, che i tecnici legislati- L’altra norma che sarà rivi- 1.500 allevatori che non hanno
contribuenti refrattari a rila- vi stanno mettendo a sistema. sta è quella che cancellava la ancora aderito al piano di ratea-
sciare lo scontrino alla fine La norma sugli scontrini tassa del 2% sulle rimesse de- zione, sostenuti dalla Lega, ave-
non è rientrata nel decreto sul- probabilmente non era ancora gli immigrati, sgradita alla Le- vano chiesto al ministro del-
la semplificazione fiscale, ap- pronta al debutto. La black list ga. Un provvedimento che era l’Agricoltura, Mario Catania,
provato venerdì scorso dal avrebbe dovuto essere compi- stato inserito in un fascicoletto un «colpo di spugna». Ma il go-
Consiglio dei ministri e che lata dall’Agenzia delle entrate speciale, destinato a un esame verno si è limitato a offrire una
adesso dovrà passare al vaglio sulla base di segnalazioni non più politico, che conteneva an- rateazione, prorogabile una so-
del Parlamento. Così come do- anonime fatte all’Agenzia stes- che un’altra norma, poi non ap- la volta fino a 72 mesi, solo in
vrà essere riesaminata l’aboli- sa o alla Guardia di Finanza. I provata, quella sulla golden casi di particolare difficoltà.
zione della tassa del 2% sulle ri- controllori avrebbero poi potu- share che avrebbe conferito al- «Giusto così — commenta per
messe degli immigrati, che in to (o forse dovuto) attingere a lo Stato poteri speciali d’inter- Coldiretti Giorgio Apostoli —
un primo momento sembrava queste liste di contribuenti «di- vento e di veto come azionista siamo già sotto procedura del-
aver avuto il «via libera». sinvolti» per nuove verifiche. sulle aziende a ex controllo l’Ue per l’ultima proroga che
Sono alcune delle novità Probabilmente lo strumento, pubblico ma ormai privatizza- era stata concessa».
che emergono da quello che, cui il ministero dell’Economia te. Intanto tengono banco i
ancora fino a ieri, appariva co- non sembra aver rinunciato, Nello stesso fascicolo era fi- commenti sulla mancata costi-
me un brogliaccio denso di no- riapparirà in uno dei prossimi nito anche l’annoso caso delle tuzione del fondo, alimentato
te a margine: le modifiche del provvedimenti. multe sulle quote latte: i circa con i proventi della lotta al-
l’evasione, che avrebbe dovuto
propiziare un taglio delle tasse
entro il 2014. Plaudono al pre-
Sgravi e agevolazioni Semplificazioni mier il governatore della Ban-
ca d’Italia Ignazio Visco e il pre-
sidente della Camera, Gianfran-
Imu e pensioni Debiti dilazionati co Fini. «Quando ci sono le en-
trate si decide», ha affermato
Le novità L’azienda in corsa Visco. «Ha fatto bene Monti a
dire candidamente che quan-

per le famiglie per l’appalto do ci saranno e saranno cospi-


cui i proventi della lotta all’eva-
sione, si deciderà cosa farne»,
ROMA — Viene differito al 1˚ maggio ROMA — Prevista la rateizzazione dei ha commentato Fini. Ma per il
2012 il pagamento di stipendi e debiti tributari, ovvero la dilazione dei
pensioni di importo fino a mille euro pagamenti in caso di scadenza dal Allevatori
tramite strumenti di pagamento termine ultimo di pagamento.
elettronico bancari o postali. Il contribuente ammesso a una Il governo ha deciso
Scende da 16,53 a 30 euro la soglia al rateizzazione del debito tributario non per una rateazione
di sotto della quale viene viene più escluso dalle gare di delle multe, prorogabile
abbandonata la riscossione dei crediti affidamento delle concessioni e degli una sola volta fino a 72
tributari erariali e locali. appalti di lavori, forniture e servizi.
È stata introdotta una deroga alle L’inosservanza di adempimenti formali mesi, solo in casi di
norme sulla limitazione del contante da parte del contribuente, che possegga particolare difficoltà
per gli stranieri non comunitari i necessari requisiti sostanziali per
residenti fuori dal territorio accedere a un regime speciale o a
italiano: per gli acquisti di un beneficio previsto dalla leader del Pd, Pier Luigi Bersa-
beni non trova legge, non lo fa decadere da ni, «resta l’esigenza che quel
applicazione il divieto del essi. che si ricava dalla lotta all’eva- Controlli sui commercianti
contante al di sopra della Scompare l’obbligo di sione fiscale vada a beneficio
soglia di mille euro. comunicare al Fisco le di una rianimazione dell’econo-
Per le case all’estero l’Imu
non è dovuta se l’importo
singole operazioni che
comportano fattura oltre 3
mia». Anche per Pier Ferdinan-
do Casini, leader dell’Udc, ser-
Blitz della Finanza da Bergamo a Caserta
non supera i 200 euro. Inoltre
per gli italiani che lavorano all’estero
mila euro. Sarà sostituito dal
ritorno dell’elenco dei fornitori.
ve «un segnale concreto alle fa-
miglie italiane che stanno sci- A Trastevere l’«operazione Rugantino»
per lo Stato, per esempio i Il pagamento dell’imposta di bollo dei volando nella povertà».
diplomatici, l’aliquota è ridotta di 0,4 capitali scudati viene prorogato dal 16 Intanto Palazzo Chigi, in ri- A Roma l’hanno chiamata operazione «Rugantino», in onore del
punti percentuali, ma solo per il febbraio al 16 maggio. sposta ad alcune osservazioni famoso personaggio capitolino e trasteverino doc. Continuano in
periodo in cui si lavora all’estero. L’Agenzia delle entrate taglierà le del senatore del Pdl, Carlo Gio- tutta Italia i controlli della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle
Viene anche riconosciuta la partite Iva «dimenticate» su cui non si vanardi, circa i dati sui voli di entrate sui commercianti. Dopo Cortina, Milano, Napoli, Courmayeur
detrazione (200 euro) se l’immobile è registrano movimenti. Stato comunicati nella nota del ieri è stata di nuovo la Capitale nel mirino degli 007 del Fisco, dopo
adibito ad abitazione principale. Le imprese tenute a osservare la governo su «I primi 100 gior- un blitz nel centro storico nelle scorse settimane. Ma le Fiamme gialle
Il nuovo tributo comunale sui rifiuti e disciplina black list devono comunicare ni», precisa che il risparmio di hanno setacciato i negozianti di altre città, in particolare Bergamo e
sui servizi (Tares) è corrisposto, per all’Agenzia delle entrate le cessioni di spese nel settore, compiuto provincia passando anche nei territori di Caserta, Avellino e
le unità immobiliari a destinazione beni e le prestazioni di servizi verso dall’esecutivo Monti, pari a Benevento. I risultati? Nella Bergamasca un commerciante su due non
ordinaria, sulla base dell’80% della operatori economici in paradisi fiscali, 23,5 milioni di euro, va consi- Nuove verifiche emette scontrini, percentuale che sale al 74% nelle tre province
superficie catastale. solo se superiori a euro 500. derato su base annua. La Guardia di Finanza campane. A Caserta, di dieci medici specialisti controllati, nessuno è
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Antonella Baccaro in azione risultato in regola con l’emissione della fattura.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il capogruppo del Pd a Montecitorio

Franceschini: basta attacchi, con Monti senza esitazioni campi ed è stata un’enorme palla al
piede per il Pd, portando ad alleanze
larghe ed eterogenee. Le alleanze fat-
ROMA — «Dobbiamo dare al go- parlare di governo di destra. Mi sem- le parti sociali, il voto del Pd non è Si parla di un Monti bis per il do- te "contro" non hanno più ragione di
verno Monti un sostegno senza esita- bra progressista recuperare l’evasio- scontato. po elezioni. Anche Veltroni non lo esistere. L’antiberlusconismo ha aiu-
zioni». Dario Franceschini, capogrup- ne per ridurre il prelievo sui redditi «Vorrei dire una parola di ottimi- esclude. tato a tenere uniti i partiti. Lo voglio
po del Pd alla Camera, non ha dubbi. bassi. Così come mi sembra progres- smo: sono sicuro che si troverà una «Non bisogna farsi inghiottire dal- dire in positivo: il Pd privo di questo
Cento giorni di governo tecnico: sista pensare ad ammortizzatori so- sintesi con le parti sociali e poi in Par- le dietrologie. Questo governo è per collante deve trovare la propria ragio-
più luci o più ombre? ciali universali e far costare il lavoro lamento. Non è interesse di nessuno sua natura di transizione, sostenuto ne di stare insieme solo sull’idea di
«Vedo largamente prevalenti le lu- precario più di quello a tempo inde- innescare tensioni sociali». da avversari che si presenteranno al- cambiamento del Paese».
ci. Il governo Monti sta facendo quel- terminato. Oppure rompere la logica Per Stefano Fassina la discussio- le prossime elezioni come avversari. C’è un rischio di scissione?
lo per il quale l’abbiamo scelto: salva- dell’ereditarietà dei privilegi». ne sull’articolo 18 «è assolutamente Il che non vuol dire tornare all’Unio- «Assolutamente no, il Pd è un pro-
re l’Italia dalla crisi e recuperare credi- Sul mercato del lavoro Bersani irrilevante, soprattutto in recessio- ne da una parte e Berlusconi dall’al- cesso irreversibile. Ma l’assenza di
bilità. La destra l’ha subito. Non vor- ha alzato la voce: senza accordo con ne». tra. Ma a un bipolarismo normale. Berlusconi comporta un cambiamen-
rei mai che noi lo dimenticassimo». «Sicuramente non è il primo dei Non si tornerà alla politica di pri- to epocale che sfida anche il Pd».
Tra i democratici c’è chi, come il problemi per le imprese. Non dobbia- ma, ma si tornerà alla politica». Si ragiona su una nuova legge
governatore toscano Enrico Rossi,
pensa che questo sia «un governo
di destra, estraneo al bagaglio cultu-
❜❜
Sul mercato del lavoro
mo togliere diritti a chi li ha, semmai
estendere nuovi diritti a chi non li
ha. Penso ai precari, ai collaborato-
Per il Pd non è facile trovare
una linea comune.
«L’antiberlusconismo è sta-
elettorale.
«Bisogna andare verso un sistema
in cui le alleanze non sono forzose.
rale del Pd». ri». to il collante di tutti e due i Le alleanze devono nascere dalla
«Trovo assurdo e sbagliato questo sono sicuro che si Il 9 marzo c’è la manifestazione condivisione di contenuti: per que-
atteggiamento. Si tratta di un gover- troverà una sintesi Fiom. Andarci o non andarci? Dario Franceschini, sto abbiamo dato la nostra disponibi-
no che ha una base parlamentare co- «Ho letto la piattaforma: è dichiara- capogruppo del Pd lità a un sistema più proporziona-
stituita da avversari e quindi è evi- con le parti sociali tamente contro il governo. Fatico a ca- alla Camera: dobbiamo le».
dente che ogni scelta sia frutto di e poi in Parlamento pire come si possa sostenere il gover- dare sostegno Alessandro Trocino
una mediazione. Ma non ha senso no e contemporaneamente essere lì». al governo Monti © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 9

❜❜ Ha fatto bene Monti a dire che quando il tesoretto ci sarà e


sarà cospicuo si deciderà cosa farne Gianfranco Fini, presidente Camera

fissato a 7,8 miliardi). Nel 2010

La cautela del governo: erano stati 10,6. In questi giorni


si stanno definendo, Regione
per Regione, gli obiettivi mone-
tari dell’anno in corso. Calcolati

prima dei tagli fiscali a livello centrale, dagli uffici del


direttore Attilio Befera, in alcuni
casi hanno sorpreso gli stessi
funzionari che dovranno mate-
rialmente recuperare quote di

i fondi per il lavoro evasione. E che in queste ore


non nascondono una punta di
scetticismo.
In alcune Regioni infatti le
previsioni di gettito sono state
Le scelte del premier e la lotta all’evasione aumentate del 50% rispetto al-
l’anno scorso. Obiettivi insom-
ma più che ambiziosi. Se il dato
ROMA — «Stiamo cercando ciandolo, sarebbe alla fine stato Il fondo fosse confermato a livello nazio-
alcuni miliardi di euro per la ri- utile per creare «aspettative», nale significherebbe che nel
forma del mercato del lavoro e che però come ha spiegato lo 2012 l’Agenzia punta a recupera-
per gli ammortizzatori sociali: stesso Monti, «possono anche re, nonostante la recessione,
sarebbe un sogno averne 10, ma andare deluse». Dunque al mo- molti più miliardi di quanti ri-
sarebbe già molto una disponibi- mento il capitolo è chiuso. scossi nel 2011: nessuno azzar-
lità di due o tre miliardi. Figuria- Dietro la scelta si intravedono da previsioni, an-
moci se possiamo fare oggi pre- però altri argomenti, troppe va- cora, ma viene ag-
visioni sulla riduzione delle tas- riabili sono ancora lontane dal- giunto, in Via XX
se, o sulla creazione di un fondo l’essere vicine a una definizione: Settembre, che
in cui al momento non saprem- il calo del Pil di quest’anno, che «ad ascoltare la
mo cosa mettere». nel governo sperano «possa es- Guardia di Finan-
Il giorno dopo, a Palazzo Chi- sere contenuto entro l’1%»; la za c’è grande otti-
gi, fonti di governo spiegano in quota dello spread con i titoli te- mismo».
questo modo. La mancata crea- deschi, le cui medie influenze- Ottimismo che
zione di un fondo in cui far con- ranno il fabbisogno di finanza forse ha contagia-
fluire i proventi della lotta al- pubblica; la trattativa sul merca- to anche Mario
l’evasione, da destinare successi- to del lavoro, che a costo zero è Monti, inducendo-
vamente all’abbassamento della certamente più difficile da chiu- lo a parlare di un
Ad alimentare il fondo, pochi giorni fa a Bruxel-
pressione fiscale è stata «una dere che con l’impiego di risor-
fondo per la riduzione les, che poi non ha trovato for-
scelta di serietà», viene ribadito. se; e infine, ma non ultimo in or-
delle tasse sarebbero ma nelle decisioni dell’esecuti-
Non tocca a un governo di tecni- dine di importanza, quella varia- dovuti essere i
ci fare politica degli annunci, si bile che nei discorsi fra Palazzo vo. E proprio sul tema della lot-
proventi della lotta ta all’evasione, nei prossimi gior-
aggiunge. Per non parlare degli Chigi e Via XX Settembre accom- all’evasione fiscale
effetti che la scelta avrebbe avu- pagna auspici ed enormi speran- ni, il premier potrebbe annun-
(nella foto il direttore ciare novità, sia normative che
to in Europa: «Mentre stiamo ze: l’entità dell’extragettito che generale dell’Agenzia
dando un messaggio di rigore e le norme di questo governo, in di taglio meramente comunicati-
delle entrate, Attilio vo. Lo sforzo che si avverte nel
serietà, sarebbe stata percepita tema di riscossione e lotta al- Befera). La
come una scelta contraddittoria, l’evasione, potranno produrre governo è palpabile: «Stiamo
cancellazione «è
avremmo fatto la figura dei pera- nel 2012. In sintesi, «l’effetto cercando di rendere compatibili
stata una scelta di
cottari». Monti», e dei suoi decreti, sulla serietà» — hanno
i sistemi informatici del Catasto
Ci sono dunque ragioni molte- lotta all’evasione fiscale. spiegato a Palazzo e del Registro navale con quelli
plici per spiegare la scelta a chi è Nel 2011, per il quale si stan- Chigi — legata dell’Agenzia dell’entrate; la pros-
rimasto deluso. Rilanciare un no ultimando i conti, l’Agenzia all’impossibilità di sima settimana faremo delle riu-
principio, già deciso nella mano- delle entrate è riuscita a recupe- quantificare le risorse nioni», sottolineano al ministe-
vra di Ferragosto dello scorso rare oltre 11,5 miliardi di euro e alla frenata ro dell’Economia.
anno, delineandone i caratteri, dalla lotta all’evasione (l’obietti- dell’economia Marco Galluzzo
aggiungendo dettagli e rilan- vo, ampiamente superato, era © RIPRODUZIONE RISERVATA

Conti pubblici e promesse Da Prodi a Berlusconi la ricerca dei fondi da spendere dopo gli interventi antideficit

Gli anni dei «tesoretti», miraggio dopo le diete


prodiano bis, parlando di sette, ot-
to, perfino dieci miliardi. E c’è chi
non si rassegna nemmeno dopo
che Prodi si è già dimesso e ormai
si va verso le elezioni con sondag-
neppure il suo successore Domeni- il già traballante governo del Pro- gi catastrofici per il centrosinistra.
Avanzi di bilancio reali o immaginati, hanno co Siniscalco è disponibile a ridur-
re le imposte. Allora il ministro del-
fessore sono numerosi e famelici.
Ne tirano fuori di cotte e di crude.
Il 31 marzo del 2008 il ministro del-
la Solidarietà sociale Paolo Ferre-
sempre portato sfortuna a chi ha dovuto decidere l’Economia viene di fatto commis-
sariato da una specie di comitato
E l’opposizione non è da meno. Se
Elisabetta Gardini invoca interven-
ro, rifondarolo, annuncia: «Doma-
ni chiederò in Consiglio dei mini-
di salute pubblica composto dai re- ti «per le famiglie», il comunista stri di destinare il tesoretto a salari
ROMA — Si fa presto a dire «te- l’una tantum introdotta nel 1996 stro del governo Monti. Il «tesoret- sponsabili economici della mag- Franco Turigliatto chiede che il «te- e pensioni». Ma siamo ormai in
soretto». Da quindici anni a questa per farci entrare nell’euro. Pochi to» viene spalmato sulle tredicesi- gioranza. Si materializza così il fati- soretto» vada a chi si è ammalato campagna elettorale e la competen-
parte non c’è governo che non ne giorni dopo va a casa e il «tesoret- me: ma non ferma l’onda di piena dico taglio delle tasse grazie a un per l’esposizione all’amianto, il sot- za sui «tesoretti» è passata a Wal-
abbia avuto uno. O meglio, che to» verrà distribuito da Massimo berlusconiana. Pochi mesi dopo il «tesoretto» di 7 miliardi spuntato tosegretario Mario Lettieri annun- ter Veltroni. Che si ostina a propor-
non abbia dichiarato di averne D’Alema. Il quale andrà poi a casa centrosinistra perde le elezioni e ri- chissà da dove. La sforbiciata alle cia che ci sarà una franchigia per re di usarlo «per aumentare salari
uno. Salvo poi, quando si è aperta a sua volta. torna il Cavaliere. Il quale dovrà fa- imposte viene subito compensata, l’Ici sulla prima casa, il radicale Da- e stipendi». E anche dopo la scon-
la cassa, far rimanere i contribuen- Due anni dopo c’è Giuliano Ama- re anche lui i conti con un «tesoret- nella legge finanziaria 2005, da niele Capezzone (non ancora berlu- fitta non si rassegna: «Il tesoretto
ti con un palmo di naso. Perfino to. Le elezioni sono alle porte, to». Accade nel 2004. Il bilancio una raffica di aumenti di bolli, ga- sconiano) sollecita un nuovo ta- lasciato da Prodi è un dato reale».
adesso, passato appena un paio di l’economia cresce al ritmo del 3 pubblico è messo mica tanto bene, belle e balzelli vari. Ma è tutto inu- glio delle tasse, il dipietrista Massi- Tremonti però lo gela: «L’econo-
mesi dalle mazzate del salva Italia, per cento e il governo decide di re- ma Berlusconi non può più tergi- tile: nel 2006 il Cavaliere è sconfit- mo Donadi preferirebbe destinare mia va male. Tesoretto, zero». Il
c’è chi spera nel «tesoretto» dei galare agli italiani qualche miglia- versare. I sondaggi per lui sono in to alle elezioni e ritorna Prodi. i soldi a ridurre il debito, il mini- mistero non è mai stato sciolto.
soldi recuperati dall’evasione fisca- io di miliardi (naturalmente di li- picchiata e il taglio delle tasse è Basta un annetto e salta fuori un stro Cesare Damiano vuole darli a «La verità salterà sempre fuori», si
le per vedersi ridurre le tasse. Ed è re). «I soldi ci sono», conferma il l’unica mossa plausibile per risolle- nuovo «tesoretto». Anche questo giovani e pensioni basse, l’altro co- limita a dire un giorno Prodi a chi
toccato a Mario Monti spegnere i 20 settembre il sottosegretario al varli. Anche se disperata. Giulio arriva dalla lotta all’evasione fisca- munista Pino Sgobio ammonisce gli chiedeva lumi sull’esistenza di
facili entusiasmi, facendo capire Tesoro Piero Giarda, attuale mini- Tremonti è stato dimissionato, ma le e fa gola. I partiti che puntellano la Confindustria con un perento- quel gruzzolo.
rio «giù le mani dal tesoretto», il
cognato di Clemente Mastella non-
La restituzione ché deputato dell’Udeur Pasquale L’ultima volta
Nel 1998 Prodi dice che I precedenti Giuditta insiste perché i fondi ser- A luglio scorso l’ultima
restituirà agli italiani il 60% vano per l’emergenza idrica, men- apparizione di un tesoretto,
tre il ministro dell’Università Fa-
dell’una tantum introdotta bio Mussi ammette: «Tutto questo prima delle severe manovre
nel 1996. Sarà D’Alema a non è un bello spettacolo». Risulta- estive per risanare i conti
restituire il «tesoretto» to finale, un provvedimento d’ur- dello Stato
genza, ribattezzato proprio «decre-
to legge tesoretto», che passa con
nell’ultima conferenza stampa che la fiducia alla Camera e al Senato, L’ultima apparizione del «teso-
se ci fosse un po’ di grasso nei con- dentro cui c’è di tutto: un contenti- retto» risale al luglio del 2011,
ti pubblici, sarebbe meglio accan- no ai pensionati come ai supplenti quando viene avvistato, nonostan-
tonarlo per evitare sorprese nel della scuola, ma anche un bel mi- te la crisi galoppante, nelle pieghe
prossimo futuro, visto che ci sia- liardino di euro per ridurre il cu- della prima manovra estiva tre-
mo impegnati al pareggio di bilan- neo fiscale alle banche e alle assicu- montiana. «Manovra: fondo-teso-
cio già dal 2013. Se lo abbia fatto razioni. retto da 5,8 miliardi per misure
pure con una punta di scaraman- E le famiglie? E le vittime dell’a- 2012», titola l’agenzia Ansa. Scom-
zia, non è dato sapere. Certo è che Romano Prodi disse che Il «tesoretto» della tassa Nel 2004 Silvio Berlusconi vuole mianto? Niente paura: c’è un altro parirà subito, per fare ancora capo-
i tesoretti hanno sempre portato avrebbe restituito agli italiani sull’euro accumulato da Prodi utilizzare il «tesoretto» per ridurre «tesoretto» in arrivo. Ma i sindaca- lino qualche settimana fa, incuran-
sfortuna a chi li ha maneggiati. I il 60% dell’una tantum sarà poi distribuito nel 1998 le tasse, ma non se ne fa nulla. ti chiedono che venga impiegato te del Pil che va a picco: altro go-
fatti parlano chiaro. introdotta nel 1996 per farci da Massimo D’Alema, suo Ministro dell’Economia era Giulio per tagliare le tasse ai lavoratori di- verno, altro «tesoretto». E la saga
Il 25 settembre del 1998 Roma- entrare nell’euro successore a Palazzo Chigi Tremonti, poi Domenico Siniscalco pendenti, e si va avanti senza co- continua.
no Prodi dice pubblicamente che strutto per mesi. C’è chi farnetica Sergio Rizzo
restituirà agli italiani il 60% del- sulle dimensioni del «tesoretto» © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
10 Primo Piano
#
italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Il governo Le scelte ❜❜ Che anche la Chiesa paghi l’Ici corrisponde al principio evangelico
«Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio» Nichi Vendola

Ici, lo stop dei cattolici sulle scuole


Casini: siano esentate. E Napolitano sottolinea il contributo della Chiesa allo sviluppo
ROMA — Sarà votata doma- funzione pubblica, pagasse l’I-
ni in Commissione Industria al mu».
Senato. E forse se ne saprà di «Sarebbe sbagliato — gli fa
più. Oggi le uniche certezze so- eco Maurizio Gasparri, presi-
no quella paginetta-emenda- dente dei senatori Pdl —, pena-
mento a firma di Mario Monti lizzare chi si occupa di poveri
che affronta la questione dell’I- o di educazione». Più morbi-
mu (la nuova Ici) per gli immo- do, ma sulla stessa linea Pier
bili della Chiesa in base alla lo- Ferdinando Casini: «La norma
ro «modalità commerciale»; è chiara. Gli edifici della Chie-
gli interventi di Napolitano, sa adibiti ad attività commer-
Schifani e Fini che riconosco- ciali è giusto che paghino co-
no alla Chiesa cattolica un me tutti gli altri. Molto diverso
«contributo rilevante»: soprat- è il caso degli enti assistenzia-
tutto il capo dello Stato ha ri- li, delle scuole, di un servizio
cordato che il contributo dei straordinario che c’è nei picco-
cattolici «nei campi della coo- li centri».
perazione, educazione, istru- Il centrosinistra, ovviamen-
zione e assistenza sanitaria e te, apprezza la scelta di far pa-
sociale a favore di quanti vive- gare l’Ici alla Chiesa ma non po-
vano in condizione di povertà andrà a prendere i soldi? lemizza sulle scuole. Il cattoli-
e precarietà sociale ed econo- Centrodestra, Terzo Polo e co Stefano Ceccanti, costituzio-
mica» è stato «rilevante» negli mondo cattolico, in primo luo- nalista del Pd, ha invitato tutti
go i salesiani, sono molto pre- a «non inventare problemi che
occupati. Le scuole cattoliche, non esistono perché la norma
L’autogol dicono, non si toccano. Don Al- è chiara e risolutiva. Sulle scuo-
Per «Avvenire» toccare berto Lorenzelli, presidente le andranno commisurati i con-
l’istruzione sarebbe «un della Conferenza italiana dei Il professore tributi richiesti agli utenti con
Superiori maggiori, nonché ca- Il presidente del il costo effettivo del servizio
autogol, una forma di po dei salesiani dell’Italia cen- Consiglio, Mario Monti, per valutare se si tratti di attivi-
autolesionismo» trale, dice che «così le scuole ai tempi in cui era tà commerciale o meno, a pre-
cattoliche chiuderebbero, a mi- allievo al Leone XIII di scindere dalla qualifica forma-
gliaia. Noi non lavoriamo per i Milano, scuola dei le dell’istituto». Inoltre, ha det-
anni; il dibattito nel mondo po- ricchi ma per quelli che hanno gesuiti. Monti si to Ceccanti, «ad una norma di
litico e soprattutto in quello di meno. Mi auguro che l’Imu qualificò (con 30/30) legge non si possono chiedere
cattolico che ha continuato ad riguardi solo gli spazi in cui ci per il concorso dettagli, per questo l’emenda-
animarsi e non si placherà fino sono vere realtà commerciali». nazionale “Veritas”, mento chiede opportunamen-
a quando Monti non dirà paro- Anche L’Avvenire scrive che promosso dalla Diocesi, te sessanta giorni per un appo-
le più chiare. «il governo non ha ancora chia- su Catechismo e studio sito decreto del ministero del-
Chi pagherà questa Imu? An- rito tutto» e suggerisce di la- della religione, nel 1961 l’Economia».
che le scuole cattoliche? Che si- sciar perdere le scuole, sareb- Il leader di Sel, Nichi Vendo-
gnifica «modalità commercia- be «un autogol, una forma di la, non pensa che la norma
le», o meglio fin dove porterà autolesionismo». Molte picco- Monti sia dovuta ad un «corag-
la norma? Il premier deve risol- le scuole «già oggi vivono di gio laico» del governo. Applica-
vere la questione Imu-Chiesa stenti — ha scritto il giornale re l’Ici alla Chiesa è solo
anche per fermare la procedu- della Cei — pur essendo in «l’adempimento di un dovere
ra di infrazione dell’Unione Eu- molti piccoli centri l’unica real- perché siamo a rischio di pro-
ropea contro l’Italia per il trat- tà a disposizione delle comuni- cedura e multa per infrazione
tamento fiscale di favore sulle tà locali». Il vicepresidente del- comunitaria. E poi che anche
proprietà ecclesiastiche. E que- la Camera Maurizio Lupi (Pdl), la Chiesa paghi l’Imu è un fatto
sto è ormai talmente assodato che proviene da Comunione e Il Cavaliere di decenza e corrisponde al
che tutti, anche i cattolici, ne Liberazione, chiede chiarimen- L’ex premier Silvio principio evangelico "Date a
sono consapevoli. La questio- ti al governo: «Saranno tassate Berlusconi Cesare quel che è di Cesare e a
ne che resta completamente anche solidarietà e in una foto di classe Dio quel che è di Dio"».
aperta è quella del «no profit». sussidiarietà? Sarebbe inaccet- della V ginnasio Mariolina Iossa
È dentro o fuori dall’esenzio- tabile che un asilo nido parroc- del liceo salesiano miossa@corriere.it
ne? Dove, in concreto, lo Stato chiale, che svolge da sempre Sant’Ambrogio a Milano © RIPRODUZIONE RISERVATA

I personaggi In classe dai gesuiti e dai salesiani

Gli ex allievi famosi, andare d’accordo con tutti». Al San


Giuseppe di Modena (ormai chiuso)
invece fece le medie Carlo Giovanar-

da Rutelli a Caselli: di, ministro e sottosegretario in due


governi Berlusconi. Lui è pronto alla
battaglia: «Nel ’99 la legge Berlinguer
istituì il sistema scolastico nazionale.
Le scuole non statali dovettero ade-

istituti d’eccellenza guarsi con costi altissimi agli stan-


dard della scuola pubblica. E ora si
chiedono altri soldi? Tra l’altro i sale-
siani hanno creato la tradizione della
formazione professionale in Italia e
ROMA — I salesiani gestiscono lancio che il Massimo ha fatto lo scor- mo insegnamento scientifico, mate- ed elementari private percepiscono l’edificio in sicurezza. Non ripaghere- ancora accolgono persone meno ab-
140 scuole e sono scesi in lotta subi- so anno. Hanno frequentato il Massi- matica in particolare, non è più dei ge- 245 milioni di euro dallo Stato, le su- mo certo queste spese con le rette». bienti ed extracomunitari, anche se
to. I gesuiti, che hanno 6 grandi isti- mo il presidente della Bce, Draghi, il suiti. Come non esiste più il prestigio- periori zero (e, per essere sinceri, Don Zanini non chiama a raccolta gli non possono pagare». I salesiani han-
tuti, hanno invece una posizione di presidente Bnl Luigi Abete, il sottose- so liceo dei gesuiti Pennisi, ad Acirea- non un solo vescovo ha mai dato un studenti illustri si sono formati con i no formato anche fieri avversari di
attesa. «Noi qua chiudiamo — dice gretario agli Esteri Staffan De Mistu- le, di cui furono rettori due miei zii». euro alle scuole salesiane). Le scuole salesiani di don Giovanni Bosco: Berlusconi. Il giudice Giancarlo Casel-
don Alberto Zanini, responsabile del- ra, il sociologo De Rita, il prefetto Non vede conflitti all’orizzonte, nean- cattoliche fanno risparmiare allo Sta- «Non devono sentirsi obbligati a in- li, procuratore capo a Torino: «Feci le
le scuole salesiane —. Entrano i soldi Gianni De Gennaro, Luca di Monteze- che Severino: «Credo che ogni mossa to 5-6 miliardi l’anno: se chiudiamo tervenire. Sarebbe già molto se rac- medie al Valsalice, con buoni risulta-
delle rette, escono quelli degli stipen- molo. E inoltre, per dire che la forma- del governo Monti sia fatta dietro ap- il governo italiano dovrà prendersi contassero cosa gli è rimasto degli an- ti. Ma mio padre era operaio e non po-
di. Se ci mettiamo l’Ici da pagare, ba- zione dei gesuiti (o cattolica in genera- provazione vaticana. Anche la solleva- quel peso sulle spalle. Negli ultimi 17 ni passati da noi...». teva pagarmi il liceo. Ero destinato a
sta, è finita». Dai gesuiti filtra la linea le) non porta solo al centro ma anche zione dei salesiani potrebbe essere di anni sono 4500 le scuole cattoliche Il più celebre ex alunno salesiano è un istituto tecnico. Allora i salesiani
generale: «Tutte le opere che secon- a sinistra, l’ex direttore di Liberazione facciata». chiuse perché non ce la facevano più Silvio Berlusconi che al Sant’Ambro- offrirono a mio padre di pagare una
do la legge dovranno pagare l’Ici, la Piero Sansonetti, il direttore del Fat- Per la verità, i salesiani sono scesi con i costi». E ancora: «All’istituto gio di Milano, via Copernico 9, tra- retta dimezzata per tenermi. Ho un
pagheranno». Presso l’istituto gesui- to, Antonio Padellaro. L’altro ex alun- in campo venerdì sera, subito dopo che dirigo, l’Edoardo Agnelli di Tori- scorse tutti gli anni dell’adolescenza, debito fortissimo di riconoscenza».
ta Leone XIII di Milano, come è or- no Francesco Rutelli non crede che il la presentazione dell’emendamento no, abbiamo appena speso un milio- dai 12 ai 19. Ha detto: «Da don Bosco Al Valsalice studiò anche il giornali-
mai noto, ha studiato, dalle elemen- problema produrrà lacerazioni: «Chi Monti. Don Zanini ribolle: «Materne ne e duecentomila euro per mettere ho imparato soprattutto che bisogna sta Marco Travaglio: «È un liceo d’ec-
tari al liceo, il presidente del Consi- svolge attività lucrative deve pagare. cellenza, ho ottimi ricordi. Ma io mi
glio Mario Monti. Ma il governo, sono sicuro, creerà le attengo alla Costituzione: la scuola
In effetti, in qualche caso, i gesuiti
già pagano l’Ici. Quella per l’istituto
Massimiliano Massimo, nel quartiere
giuste garanzie per gli istituti che han-
no finalità sociale». A Torino, Istituto
sociale, hanno studiato Cesare Pave-
❜❜
Non vedo problemi
❜❜
Hanno dovuto adeguarsi
privata è libera ma "senza oneri per
lo Stato", neanche dal punto di vista
della tassazione. Quindi se non ce la
Eur di Roma, diecimila metri quadrati se, Mario Soldati e poi il sindaco Fassi- fanno, aumentino le rette, aumenti-
che ospitano dalla materna al liceo. no, Giovanni Minoli, l’ex ministro del- Credo che ogni mossa con costi altissimi agli no il livello dell’insegnamento per at-
L’edificio del Massimo è di proprietà la Giustizia Flick. A Brescia, Collegio del governo Monti standard della scuola tirare più studenti, ma nessun tratta-
di un ente ecclesiastico della Compa- Ricci, che fu frequentato dal futuro Pa- mento di favore».
gnia dei gesuiti e questo ente dunque pa Paolo VI, è stato — dall’asilo al li-
Emanuele sia fatta dietro Carlo pubblica. E ora si Andrea Garibaldi
Severino Giovanardi
paga l’Ici, 70 mila euro l’anno circa, ceo — il filosofo Emanuele Severino: approvazione vaticana chiedono altri soldi? agaribaldi@corriere.it
che è un po’ meno del profitto di bi- «Ora quella scuola, che offriva un otti- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 11

Il governo Le scelte ❜❜ Ogni mese, ogni settimana, ogni giorno questo governo deve
conquistare, riconquistare la nostra fiducia Ignazio La Russa, Pdl

Gli interventi sul credito

Il conto a zero spese Le polizze vita Sul pieno con la carta


per i pensionati collegate al mutuo commissioni eliminate
Il conto «zero spese» per i Il secondo punto critico delle La terza misura criticata
pensionati con assegni inferiori nuove regole che riguardano le dalle banche riguarda
a 1.500 euro è una delle norme banche sono le assicurazioni l’azzeramento delle
che crea i maggiori problemi sulla vita collegate al mutuo commissioni sui pagamenti
per le banche. In primo luogo, Secondo gli operatori, la norma fino a cento euro con carta di
ancora non è chiaro se la cifra complicherebbe di molto la credito o bancomat ai
sia da considerare al lordo o al gestione dei mutui, soprattutto distributori di benzina. Un
netto. Inoltre, sussistono dubbi perché gli istituti di credito sono onere che oggi è a carico
sul fatto che i conti «zero» obbligati a proporre al cliente dell’esercente e che in questo
siano destinati a tutti oppure ne due contratti di compagnie non modo sarebbe trasferito alle
ILLUSTRAZIONI DI ROBERTO PIROLA

siano esclusi coloro che, pur appartenenti al proprio gruppo, banche e ai circuiti
ricevendo pensioni al di sotto con regole e adempimenti internazionali. Il
del tetto, dispongano anche molto diversificati provvedimento era già stato
comunque di cifre consistenti Inoltre, per gli istituti, il sistema introdotto dal precedente
depositate in banca funziona già bene, visto che il governo e poi cancellato
Al momento, la stima sui 40% dei mutui ha un contratto Difficile determinare quale
maggiori costi per gli istituti assicurativo associato e se ne sarà l’impatto finanziario
è di circa un miliardo di euro sono già misurati gli effetti per gli istituti

Più di un miliardo di costi cash, cioè sono teoricamente


non bancarizzati: il conto ze-
associato), se ne sono già vi-
sti gli effetti (nel 2008-2010,
Bersani

«Esecutivo,
Ora le banche fanno i conti
ro spese è diretto a questi ulti- anni di difficoltà crescenti, gli
mi o a tutti coloro che percepi-
scono 1.500 euro (2 mila in ca-
indennizzi sono aumentati
del 400%) ed è opportuna da-
poco orecchio
so di cifra lorda)? Un rebus
non da poco, visto che il 71%
to che la clientela oggi ha in
media 40 anni (con finanzia-
sulla vita
Le misure del governo sui depositi e le commissioni dei pensionati ha redditi com-
plessivi fino a 20 mila euro.
menti ventennali). Ebbene, la
difficile praticabilità di tutte
comune»
Il secondo punto è la poliz- le condizioni previste può ot- MILANO — «Qualche
MILANO — E dire che l’ese- ne le possibili implicazioni dono l’obbligo perché lo con- za vita collegata al mutuo: l’ul- tenere secondo gli istituti l’ef- volta si ha l’impressione
cutivo tecnico di Mario Monti La gratuità operative e gli effetti economi- siderano un «retaggio» di tima previsione sembra pre- fetto contrario, cioè deprime- che l’orecchio sulla vita
era stato subito appellato dai I pensionati sono ci. Ma sono in particolare tre i quando l’impresa creditizia scriva alla banca che condizio- re l’erogazione dei mutui an- comune dei cittadini, da
più critici come il governo del- 16,7 milioni. Servizio punti che sembrano sollevare era pubblica e quindi vista co- na il mutuo alla sottoscrizio- che allungandone i tempi. parte del governo non
le banche: proprio gli istituti le maggiori «perplessità» fra i me servizio pubblico, sembra ne di una polizza vita l’offerta Un terzo «obbligo» riguar- sia sufficiente. Spero che
di credito si sentono oggi par- gratis per chi incassa banchieri. difficile fare il calcolo di cosa al cliente di due contratti di da l’assenza di commissioni questa cosa nelle
ticolarmente colpiti da alcuni fino a 1.500 euro Il primo riguarda il provve- tutto ciò possa significare in compagnie non appartenenti ai distributori di benzina per prossime settimane si
obblighi introdotti da Salva dimento in teoria con maggio- termini di minori introiti. al proprio gruppo, oltre alla pagamenti con carta di credi- possa correggere». Così,
Italia e liberalizzazioni. Obbli- re impatto sociale: il conto Considerato un costo medio propria. Ciò significa che l’isti- to fino a 100 euro, onere oggi con una punta agra, il
ghi che, viene sottolineato, si corrente a zero spese di aper- tuto, oltre a un a carico dell’esercente e che segretario pd Pier Luigi
sommano già a quelli su raf- Le perplessità tura e gestione per i pensiona- contratto colletti- verrebbe dunque trasferito a Bersani riguardo

110
forzamenti patrimoniali e li- Ai vertici degli istituti ti con assegni inferiori ai euro, il costo vo standardizzato, banche e circuiti internaziona- all’esecutivo sostenuto
quidità che provengono da 1.500 euro. Non sembra risul- medio di un deve proporre al- li. Un provvedimento intro- anche dal suo partito:
Basilea 3 o dai «calcoli» dell’E-
di credito perplessità tare ancora chiaro se la cifra conto corrente tri due individuali dotto già dal precedente go- «Questo — ha aggiunto
ba, l’authority europea sul set- per l’impatto da considerare sia lorda o net- secondo e quindi soggetti a verno, poi cancellato e reinse- — può dare un pochino
tore. degli interventi ta (cambia parecchio il peri- Bankitalia visita medica e al- rito. Difficile capire quanto di fastidio». Intervistato
Motivo di fondo sottostan- metro di applicazione), se i tre modalità varie. possa significare per gli istitu- da Fabio Fazio a «Che
te del «malumore» è in verità conti siano diretti anche a chi per ogni conto di circa 110 eu- Inoltre la banca è obbligata ad ti (non c’è visibilità sulla spe- tempo che fa», il leader
rintracciabile nella difficile in- magari riceve una simile pen- ro l’anno (cifre Bankitalia), accettare l’eventuale polizza cifica tipologia di transazio- democratico non vuole
terpretazione di ciò che viene sione ma ha a disposizione an- inizialmente si è parlato di cir- che il cliente può scegliere sul ne) ma che secondo le ban- però «regalare» Monti
a essere approvato. Negli ulti- che cifre consistenti per sva- ca 1 miliardo. I pensionati in mercato. Secondo gli istituti che solleva interrogativi su ci- alla destra: «Alcune cose
mi mesi fra decreti, modifi- riati altri motivi, e ancora se a Italia sono 16,7 milioni, dei l’abbinamento al mutuo di fre (100 euro?) e obiettivi. che possiamo chiamare
che, emendamenti vari si è questo punto si parli di zero quali 9 percepiscono l’asse- una polizza vita o perdita po- Tracciabilità a parte, fine sem- di sinistra si sono viste,
perso in certi casi il filo delle costi su tutti i servizi oppure gno sul conto corrente banca- sto di lavoro funziona già be- pre condiviso. magari in una dose non
normative, con un diffuso no. Per le banche, che comun- rio, 2 sul Banco posta, 4,7 su ne (visto che il 40% dei mutui Sergio Bocconi ancora sufficiente».
senso di difficoltà a calcolar- que in molti casi non condivi- libretto postale, e 850 mila ha un contratto assicurativo © RIPRODUZIONE RISERVATA Eppure, prosegue
Bersani «ci si è messi a
parlare di evasione
fiscale. Si è detto
L’intervista Il ministro della Funzione pubblica: è vero, manca la centralizzazione dei dati di tutti gli emolumenti che ricevono i dirigenti "qualcosa faremo pagare
agli scudati che hanno

«Sui maxi-stipendi nessuna deroga. Subito i tagli» portato i capitali


all’estero". Poi loro gli
hanno fatto pagare 4,
mentre io gli avrei fatto
pagare 14. Oppure il
l’Economia». la valutazione del raggiungimento de-
Patroni Griffi: trasparenza da rafforzare Poi però restano fuori tutti i diri-
La scheda gli obiettivi, in particolare per i diri-
fatto che si sia tornati su
un tema come quello
genti delle Regioni e degli enti locali genti. Cosa manca? delle liberalizzazioni.
E sugli enti locali c’è il limite dell’autonomia e delle relative società.
«C’è il limite dell’autonomia. Possia-
«Non ci sono risorse sui contratti e
quindi è difficile far partire un sistema
Anche lì, qualche passo
in più ci poteva essere.
ROMA — Applicazione immediata le norme esistenti, come abbiamo fat- mo solo fare norme in cui invitiamo le che differenzi gli stipendi in base alle Ma certamente sono
del tetto agli stipendi dei manager, to per le auto blu, e fornire istruzioni Regioni ad adeguarsi alla normativa performance». cose che vanno nella
comprensivi di tutti gli emolumenti. E alle altre amministrazioni». nazionale». Il «tetto» Ministro, lei ha convocato ormai nostra direzione».
nessuna deroga. Per il ministro della Anche l’imposizione dei tetti agli Intanto il decreto che contiene la Nel cosiddetto qualche tempo fa un tavolo con i sin- Insomma: «Meglio non
Funzione pubblica, Giuseppe Patroni stipendi, che il decreto salva Italia ha norma è all’esame delle commissioni decreto «Salva Italia» dacati, intanto è partito il negoziato «mettere delle giacchette
Griffi, l’obiettivo inseguito da molti go- fissato a circa 295 mila euro, sembra Affari costituzionali. Cambierà? il governo ha fissato sul mercato del lavoro. Non c’è un a Monti. Se poi Monti si
verni questa volta è raggiungibile. a rischio. Ritiene praticabile il taglio «La nostra linea è scritta nel decre- un tetto agli stipendi problema di precariato anche nella fida più di Berlusconi, va
Ministro, a giudicare dai dati pub- che avete prospettato? to: applicazione immediata del tetto, dei dirigenti pubblici pubblica amministrazione? chiesto a lui: ma sarebbe
blicati, l’«operazione trasparenza» «Un problema c’è, come ha sottoline- anche per i cumuli e nessuna deroga. che di fatto ammonta «Stiamo monitorando numero e uno dei pochi».
per i dirigenti pubblici non decolla. ato sul Corriere Sergio Rizzo: manca la Ma valuteremo attentamente ogni indi- a circa 295mila euro, qualità dei contratti. Vediamo». Insomma, ha proseguito
«Sicuramente il livello di trasparen- centralizzazione di tutti gli emolumen- cazione del Parlamento». senza cumuli e senza E sui licenziamenti? Cambieranno Bersani, «non possiamo
za che abbiamo potuto vedere finora è ti che il dirigente riceve da più ammini- C’è chi osserva che nella pubblica deroghe. Ma le norme sul pubblico impiego? pretendere che Monti
stato sufficiente. Ma non di più». strazioni. La norma obbliga il dirigente amministrazione non è mai decollata l’applicazione della «C’è già una mobilità obbligatoria faccia il 100% di quello
I dati sono lacunosi. Come ha in- a comunicare all’amministrazione tut- norma appare che può portare, in assenza di disponi- che il Pd desidera. Noi
tenzione di rimediare? L’operazione ti gli emolumenti, ma poi questa ammi- complicata. bilità, alla fuoriuscita del lavoratore. sosteniamo il governo
ha generato aspettative elevatissime. nistrazione dovrebbe riversarli a un al- I dati Ma è una normativa che finora non ha ma diciamo la nostra su
«Voglio chiedere alla Civit (Commis- tro soggetto, a un centro unico». Il problema più condotto a queste conseguenze...». ogni singolo tema e
sione indipendente per la Valutazione, Quale? vistoso riguarda tutti Ma? chiediamo anche di
la Trasparenza e l’Integrità delle ammi- «La presidenza del Consiglio, la stes- quei dirigenti che «Penso che una volta effettuata la essere ascoltati». Per
nistrazioni pubbliche) se ha intenzio- sa Funzione pubblica o il ministero del- percepiscono più di spending review, con l’accorpamento concludere: «Spero che
ne di fare un monitoraggio sui siti isti- un compenso dalla Inps-Inail o con altre riorganizzazioni, in questo governo di
tuzionali, non solo perché alcune noti- Pubblica questo problema dobbiamo essere transizione ci sia qualche
zie mancano del tutto ma anche per-
ché molte non sono accessibili».
Diciamo che è una «caccia al teso-
❜❜
Sui dipendenti bisognerà
amministrazione: i
dati non sono
centralizzati. Inoltre, i
pronti a affrontarlo, anche con percor-
si di formazione e riqualificazione».
Il premier ha frenato sul taglio del-
traccia di quello che
vogliamo noi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ro»... dirigenti delle Regioni le tasse. Ha condiviso la decisione?
«I criteri di pubblicazione dei dati affrontare il nodo e degli enti locali, in «Certo: non si possono ipotecare ri-
non sono omogenei. Io non sarò un mobilità, anche con nome dell’autonomia, sorse che non sono certe. Per propizia-
mago del computer ma ho avuto diffi- per il momento re la crescita il governo ha già lanciato
coltà a rintracciarli sui siti». formazione e restano fuori dalla molte altre iniziative».
Ma lei cosa può fare al riguardo? riqualificazione disposizione di legge. Antonella Baccaro
«Posso monitorare l’osservanza del- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
12 Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

» Approfondimenti Gli interinali equiparati ai dipendenti


collocazione dei dipendenti espulsi dal-

IL LAVORO IN AFFITTO le aziende in crisi. Già dal 2009, tra l’al-


tro, le banche dati Inps sui percettori
di mobilità e cassintegrazione sono ac-
cessibili alle agenzie. «La nostra capaci-

SARÀ PIÙ FACILE


tà di ricollocare lavoratori in difficoltà
è nei fatti», insiste Bocchieri.
Assolavoro, associazione che rappre-
senta le agenzie del settore, entra nel
dettaglio delle modalità di questo po-

PER TUTTI I DISOCCUPATI


tenziale nuovo ruolo. «Secondo noi i la-
voratori svantaggiati dovrebbero ave-
re un bonus da spendere per la ricollo-
cazione presso le agenzie per il lavoro.

Sparisce la causale, resta il taglio del salario Chi propone un nuovo contratto d’as-
sunzione dovrebbe essere ricompensa-
to con l’incasso del buono», suggeri-
sce il presidente, Federico Vione.
Si chiama «lavoro somministrato». svantaggiato, come definito dalla nor- sterà anche domani. Sul fronte opposto la Cgil. «Con que-
Ma per la maggioranza degli italiani è mativa europea (regolamento 800 del I paletti al lavoro in affitto sono an- ste definizioni amplissime di categorie
ancora il lavoro «in affitto», o interina- 2008). Parliamo di chi è senza lavoro dati via via riducendosi nel tempo. Ne- svantaggiate una misura del genere
le, come tutti lo definivano nel ’96, da almeno sei mesi; di chi non possie- gli anni 90 erano addirittura escluse al-
quando venne introdotto con il pac- de un diploma di scuola superiore o cune mansioni. Poi la definizione delle
chetto Treu. Al di là dell’etichetta, la so- professionale; degli ultracinquanten- causali venne demandata ai contratti Sindacati
stanza è una soltanto: si viene assunti ni; degli adulti soli con minori a carico; di categoria. Infine, dal 2003, è stato in- La novità piace a Cisl e Uil
da un’agenzia che poi invia il lavorato- delle donne che vivono in territori do- trodotto il cosiddetto «causalone»: fi- mentre è nettamente
re «in missione» presso un’azienda per ve la disoccupazione femminile è parti- no a ieri le motivazioni a giustificazio-
un periodo più o meno breve. colarmente elevata. In ogni caso la defi- ne del lavoro in affitto dovevano esse- contraria la Cgil: si tratta
Ora il governo ha introdotto una no- nizione di «lavoratore svantaggiato» re di tipo tecnico produttivo, sostituti- di una «misura pessima»
vità rilevante con il decreto legislativo sarà precisata entro novanta giorni da vo o organizzativo.
approvato venerdì sera. L’utilizzo del un ulteriore decreto. Da tempo Assolavoro, l’associazione
lavoro somministrato viene reso più Per finire, non ci sarà più bisogno di delle agenzie per il lavoro, chiedeva un comporta l’eliminazione della causale
semplice per chi fatica a trovare lavo- motivare la missione quando così sta- allentamento di lacci e lacciuoli. In que- tout court», motiva Filomena Trizio, se-
ro. Più in dettaglio: da oggi non è più biliranno i contratti nazionali di cate- sta direzione si era già andati poco più gretario generale Nidil Cgil. Che ag-
necessario giustificare con una «causa- goria, ma anche i contratti territoriali e di un anno fa. Con la finanziaria del giunge: «Per di più la legge Biagi con-
le» l’assunzione del lavoratore «in affit- quelli aziendali. 2010, infatti, venne tolto l’obbligo di sente l’inserimento dei lavoratori svan-
to» se questo appartiene a categorie Su un punto, invece, la normativa definire una causale a giustificazione taggiati in affitto con il 20% in meno
svantaggiate. Soddisfatta Assolavoro, non cambia. Da sempre il lavoratore in- del contratto di somministrazione in della retribuzione. Il combinato dispo-
associazione che rappresenta le agen- terinale è del tutto equiparato, per di- caso di lavoratori in mobilità, quindi li- sto di queste due misure può portare a
zie del settore. Favorevoli, con qualche ritti e livelli retributivi, al collega as- cenziati. «Quella misura si è dimostra- risultati devastanti». Di tutt’altro pare-
piccolo distinguo, Cisl e Uil. Nettamen- sunto a tempo indeterminato delle ta efficace, tanto che ha permesso alle re la Cisl, come spiega il segretario ge-
te contraria la Cgil che parla di «misu- aziende in cui va in missione. E così re- agenzie per il lavoro di piazzare 70 mi- nerale aggiunto, Giorgio Santini: «Non
ra pessima». la lavoratori in mobilità. Ora contiamo possiamo che essere d’accordo con
Ma torniamo al merito della questio- di aiutare allo stesso modo i cassinte- questa misura — valuta il sindacalista
ne. L’obbligo di motivare il contratto Categorie svantaggiate grati e gli svantaggiati in generale», as- —. Certo, la normativa che consente
in affitto è cancellato quando si parla Non servirà più una «causale» sicura Gianni Bocchieri, presidente di l’inserimento degli svantaggiati con il
di «soggetti percettori di ammortizza- per l’assunzione del lavoratore Formatemp, il fondo per la formazione 20% in meno dello stipendio andrebbe
tori sociali, anche in deroga, da alme- dei lavoratori in somministrazione. in qualche modo rivista».
no sei mesi». Cassintegrati in generale, «in affitto» se appartiene In tempi di crisi gli operatori del la- Rita Querzé
insomma. Stesso discorso se a conqui- a categorie svantaggiate voro in affitto sono convinti di poter rquerze@corriere.it
stare una «missione» è un lavoratore svolgere un ruolo importante nella ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 13

Liberalizzazioni In Parlamento

Professionisti senza preventivi per tutti gli altri. Ma il termi-


ne non scatterà più dalla con-
segna della merce, bensì «dal-

Corsa al voto a Palazzo Madama. Taxi: sulle licenze decide l’Authority l’ultimo giorno del mese di ri-
cevimento della fattura». Via
libera a un emendamento del-
la Lega che impone a tutti gli
ROMA — Stavolta la marcia ca di concorrenza». Per il set- Si lavora ancora su taxi e far- enti locali di mettere sul pro-
indietro è sui professionisti. Il tore ci sono altre due novità. macie, ma l’orientamento Taxi prio sito internet gli affitti pa-
decreto legge sulle liberalizza- Nei grandi studi i soci profes- sembra chiaro. Sui tassisti ci gati per le sedi con relativa
Saranno Comuni
zioni uscito dal Consiglio dei sionisti dovranno essere alme- si riavvicinerà al testo uscito metratura. Tecnica ma impor-
e Regioni
ministri diceva che avvocati e no i due terzi del totale, limi- da Palazzo Chigi. La nuova Au- tante, la norma che consenti-
a fissare, se
commercialisti avrebbero avu- tando quindi la partecipazio- torità dei trasporti darà un pa- rà di cambiare la remunerazio-
necessario,
to l’obbligo di presentare al ne di soci esterni. Mentre per i rere ai sindaci sull’eventuale ne della rete elettrica gestita
l'incremento
cliente un preventivo scritto. tirocinanti l’obbligo di retribu- aumento del numero delle li- da Terna perché elimina i tetti
delle licenze dei
E che non rispettare questa re- zione non scatterà subito ma cenze. Se poi il sindaco non in- per capitale e tariffe in caso di
taxi. Questo in
gola avrebbe rappresentato solo dopo i primi sei mesi di terverrà, l’autorità non farà ri- interventi per realizzare infra-
base alle analisi
un illecito disciplinare, con lavoro e sarà «forfettariamen- corso al Tar, come era stato strutture di interesse naziona-
della nascente
un possibile procedimento da- te concordato». ipotizzato in una versione an- le.
Autorità dei
vanti all’ordine professionale. Sono tutte modifiche che cora soft, ma potrà sostituirsi Confermato l’aumento del
trasporti che
Ma tutte e due le novità sono vanno incontro alle richieste direttamente al sindaco. Nei numero dei tribunali per le im-
fornirà un
destinate a saltare durante la dei professionisti e soprattut- fatti a decidere sarebbe dun- prese che passano da 12 a 20:
parere non
conversione in legge del decre- to degli avvocati, tra le poche que l’autorità. Per le farmacie uno per capoluogo di regione
vincolante ma,
to, ora al suo primo passaggio categorie non rappresentate fi- non è ancora chiaro se il nu- con l’eccezione di Aosta e l’ag-
che se disatteso,
parlamentare con l’esame in sicamente qui al Senato tra i mero di abitanti in zona neces- giunta di Brescia. Mentre è sta-
consentirà
commissione Industria del Se- lobbisti perché già forte di sario per aprirne una nuova to ridotto il contributo unico
all’Autorità di
nato che, dopo lo stallo dei 133 parlamentari. Ma non so- sarà di 3.300 o di 3.500. Ma che le imprese dovranno paga-
sostituirsi al
giorni scorsi, ha accelerato ar- no gli unici cambiamenti in vi- sembra decisa la compensazio- re. Il testo uscito da Palazzo
sindaco.
rivando ad approvare 77 arti- sta dell’esame dell’aula di Pa- ne per i «cugini poveri», i pa- Chigi diceva che doveva esse-
coli su 99. La norma sul pre- lazzo Madama. rafarmacisti. Non più quote ri- re quattro volte quello norma-
ventivo è stata riscritta dai servate nei concorsi per le le, ma adesso il governo, con
due relatori Simona Vicari nuove farmacie ma un sempli- Avvocati un emendamento presentato
(Pdl) e Filippo Bubbico (Pd) e Soci di capitale ce punteggio aggiuntivo. Ol- in commissione, dice che de-
È destinato a
poi fatta sua dal governo che Nei grandi studi i soci tre alla possibilità di vendere ve essere doppio. «Siamo vera-
saltare
l’ha depositata in commissio- professionisti dovranno fin da subito farmaci per ani- mente a buon punto — dice il
l’obbligo per
ne. mali e prodotti galenici, i pre- sottosegretario allo Sviluppo
Non ci dovrebbero essere essere almeno parati di una volta.
avvocati e
economico Claudio De Vincen-
due terzi del totale commercialisti
sorprese, dunque, quando do- Solo una limatura per la ti — penso che potremo ri-
di presentare al
mani sarà messa ai voti. Un norma sulla vendita dei pro- spettare le scadenze fissate».
cliente un
passo indietro nella tutela dei dotti alimentari che nei giorni La commissione Industria do-
preventivo
consumatori rispetto al dise- scorsi aveva fatto litigare il mi- vrebbe chiudere già domani,
I nuovi tribunali scritto, come
gno originario? «Non direi — nistro delle Politiche agricole mercoledì il decreto sarà in
prevedeva il
risponde la relatrice Vicari — Confermato l’aumento Mario Catania e il mondo del- Aula. Poi si passerà alla Came-
testo del
perché presentare un preventi- dei tribunali per le la grande distribuzione. Resta ra dove l’ok definitivo deve ar-
decreto uscito
vo scritto resta sempre possi- fermo l’impianto di fondo che rivare entro il 24 marzo.
bile. E chi lo fa potrà guada- imprese che passano prevede contratti scritti e pa-
dal Consiglio
L. Sal.
da 12 a 20 dei ministri. La
gnarsi la fiducia di più clienti. gamenti entro 30 giorni per i lsalvia@corriere.it
norma è stata
Senza obblighi ma in una logi- prodotti deperibili e 60 giorni © RIPRODUZIONE RISERVATA
riscritta e poi
fatta sua dal
governo che
l’ha depositata.
Il caso I giovani specializzati in «public affairs»

L’esercito dei lobbisti Farmacie


Il testo del
governo fissa
un limite di
aziende che prendevano l’aereo da
Milano a Roma, parlavano con Cra-
xi e De Mita e pensavano di aver ri-
solto tutto». Oppure erano diretta-

con la laurea 3.000 abitanti


per l’apertura di
una nuova
farmacia. Il
mente le associazioni di categoria
a piazzare i loro uomini in Parla-
mento, come i 22 dirigenti della
Coldiretti eletti alla Camera negli
anni 80 e per questo chiamati gli

e la battuta pronta Parlamento ha


chiesto di
portarlo a
3.500-3.800. Il
governo ha
agroparlamentari. Adesso invece il
lobbismo lo fanno tutti, «è più de-
mocratico» dice Mazzei. Un esem-
pio? Franco Spicciariello lavora per

«Ora serve una legge mostrato


un’apertura
proponendo di
salire a quota
Open Gate Italia, società di public
affairs: «Tra gli ultimi clienti che
abbiamo preso ci sono i produttori
di sacchetti di plastica. Abbiamo or-
ganizzato un’audizione in Parla-

anche per noi» 3.300 abitanti.


Arriva il sistema
a punti per le
parafarmacie.
mento sul decreto ambiente che li
danneggerebbe. Tutto trasparente
ma di solito non avviene. Sono im-
prenditori, hanno la fabbrichetta,
cosa ne sanno di quello che avvie-
ROMA — Diceva John Fitzgerald come c’è la sala stampa al Senato ci che" sono altrove» dice una ragaz- pea ha un registro di lobbisti con ne a Roma?». E di fabbrichetta in
Kennedy, che nel ramo vantava vorrebbe anche la sala lobby». Ti za, effettivamente carina, che è qui 1.793 persone accreditate. E per La «lezione» fabbrichetta il mercato cresce co-
una certa esperienza: «Il lobbista danno subito del «tu», fa parte del per Confindustria e arriva subito al una volta siamo primi in Europa «Il bravo lobbista — spiega me pochi altri.
mi fa capire in tre minuti quello mestiere. E poi qui sono quasi tutti nocciolo della questione: «Il proble- perché gli italiani sono il 43%. Ne- Giancarlo di Nunzio attivo da La Lumsa è un’università roma-
che un mio collaboratore mi spie- all’inizio della carriera, il lavoro ve- ma non è metterci fuori dal Senato gli ultimi anni il fenomeno è esplo- na molto vicina alla Chiesa, un tem-
ga in tre giorni». Niente da fare, pe- ro si fa lontano dai riflettori. Un ma come metterci dentro». Regola- so. Come mai? anni — prospetta sempre una po era aperta solo alle religiose.
rò. Non basta il complimento tempo avevano sempre un pezzet- re le lobby, insomma, portarle alla «Nella Prima Repubblica — rac- soluzione vantaggiosa per Adesso offre una master in «Pub-
d’epoca per far tornare il buon to di stoffa in tasca per asciugarsi il luce del sole. conta Giuseppe Mazzei, presidente tutti. Se crei una coalizione di blic affairs, lobbying e diritto parla-
umore ai ragazzi e alle ragazze che palmo fra una stretta di mano e l’al- Dal 1948 ad oggi le proposte di dell’associazione Il Chiostro che interessi hai più possibilità» mentare». Il 98% dei ragazzi che
resistono qui al terzo piano del Se- tra, racconta Gianluca Sgueo nel legge sono state 27, tutte evapora- raggruppa 140 professionisti del prendono il titolo trova lavoro en-
nato. Prima allontanati dalle segre- suo libro Lobbying e lobbismi. E se te dopo un paio di titoli sui giorna- settore — il lobbismo era una cosa tro sei mesi, qualcuno è anche qui
te stanze dove si sta riscrivendo il la bella presenza non guasta, l’argo- li. Non abbiamo numeri certi ma si per pochi. Le piccole imprese nem- al terzo piano del Senato a farsi le
decreto liberalizzazioni, poi chiusi mento è off limits. «Ho capito cosa stima che in Italia siano in 1.500 a meno ci provavano, erano gli am- ossa. Studiano diritto ed econo-
direttamente dentro un’altra com- intendi ma guarda che le "gnoc- lavorare nel ramo. L’Unione Euro- ministratori delegati delle grandi mia, ma la materia più importante
missione. E adesso incavolati co- si chiama «mappatura degli in-

1500 43%
me uno smaliziato brasseurs d’af- fluenti». E cioè individuare le per-
faires non dovrebbe mai far vede- sone che stanno dietro le decisioni
re: «Mi dovete spiegare perché se per agganciarle e sostenere le ragio-
viene qui Trefiletti, quello dei con- ni del committente. Ma attenzione:
sumatori, va tutto bene, mentre se «Il bravo lobbista — spiega Gian-
arriviamo noi diventa un attentato carlo Di Nunzio, nel ramo da tanti
alla democrazia» dice il rappresen- anni — prospetta sempre una solu-
tante dei cantieri navali che è riu- zione vantaggiosa per tutti. Se bat-
scito ad aggirare i commessi per av- ti solo sul tuo tasto rimani isolato,
vicinarsi alla zona rossa. «Sotto- Stima dei lobbisti attivi in La quota dei lobbisti italiani se invece crei una coalizione di in-
braccisti», giovani sulle orme del Italia. Dal 1948 ad oggi sono che operano tra Bruxelles e teressi hai più possibilità. E spesso
mitico Wilmo Ferrari detto «la cla- state presentate 27 proposte Strasburgo. Il nostro Paese una chiacchierata a cena vale più
va», che nella sua carriera avrebbe di legge per regolamentare la rappresenta la di un giorno di posta al Senato».
suggerito quasi 7 mila emenda- materia e la presenza di componente più numerosa Come dicono gli addetti ai lavori
menti? «Fesserie — dice ancora il gruppi di pressione nei palazzi tra i 1.793 lobbisti iscritti «pr» non sta per public relations.
lobbista — noi siamo qui per spie- del potere ma nessuna è nel registro tenuto Ma per pranzi e ricevimenti.
gare ai parlamentari gli effetti delle arrivata al traguardo dall’Unione Europea. Lorenzo Salvia
cose che votano. È una specie di lsalvia@corriere.it
consulenza tecnica e ti dirò, così © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

14 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 15 #

Il Carroccio Il caso ❜❜ Ancora la storia della mia laurea? Ho altro cui pensare,
chiedetemi di cose serie Francesco Belsito, Lega

Il personaggio Il destino dei tesorieri lumbard. Il suo predecessore Balocchi fu protagonista della catastrofe di Credieuronord

La Lega e il cassiere «taroccatore» to partendo dal ruolo di autista dell’ex


ministro Alfredo Biondi.

Dai fondi in Tanzania al falso diploma


Le accuse del quotidiano genovese,
che alle minacce di querela ha rispo-
sto dicendo d’avere i documenti e fa-
cendo spallucce, sono pesanti. C’è di
tutto. Una condanna per guida senza
patente. Il coinvolgimento in vecchie
Belsito, l’ex autista diventato sottosegretario. Nel curriculum anche due lauree annullate inchieste dalle quali uscì peraltro sen-
za danni. Il fallimento «della Cost Ser-
vice, impresa dall’oscura mission, a
Ma come diavolo li scelgono, i teso- Chi è sua volta intermediaria di un altro
rieri dei partiti? Le cose emerse via via Francesco Le voci gruppo fallito di cui sempre Belsito fa-
intorno al leghista Francesco Belsito, Belsito, 41 ceva parte: la Cost Liguria, specializza-
dal diploma taroccato a Napoli alle lau- anni, ta (si fa per dire) in operazioni immo-
ree fantasma, dal giro di assegni «stra- passeggia nelle biliari». Per non dire dell’abitudine di
ni» all’investimento in Tanzania, ripro- vicinanze di parcheggiare la lussuosa Porsche
pongono dopo lo scandalo del mar- Montecitorio: il Cayenne nei parcheggi dei poliziotti o
gheritino Luigi Lusi e la rissa sul «pa- deputato del contorno di personaggi dai profili
trimonio sparito» di An, una doman- leghista è stato oscuri.
da fastidiosa: che fine fanno i rimbor- sottosegretario Non ci vogliamo neppure entrare.
si elettorali? con delega alla
«Nessuno può permettersi di sinda- Semplificazio-
care dove e come la Lega impiega i ne normativa
❜❜
Maroni
Sui reati, eventuali, deciderà la magi-
stratura. Roberto Calderoli spiega
d’avere avuto assicurazione che è tut-
suoi soldi», ha detto al Corriere del Ve- del governo to a posto anche se «un’operazione co-
neto il senatore Piergiorgio Stiffoni, Berlusconi IV Il consiglio me quella in Tanzania era da matti,
che con Roberto Castelli affianca, in se- (foto federale del che non si doveva fare»? Buon per lui.
conda fila, Belsito. Una tesi indigesta Imagoeconomi- movimento Roberto Maroni, che da tempo si la-
non solo a tanti leghisti che hanno ca) si occupi menta (giustamente) perché il consi-
tempestato di proteste Radio Padania glio federale non approva né il bilan-
e i siti simpatizzanti ma anche a Rober- del caso cio preventivo né quello consultivo
to Maroni ed esponenti di spicco co- ma delega tutto alla sovranità di Bos-
me Bepi Covre, che sul «Mattino di Pa- si, non è d’accordo. E non fa mistero
dova» ha risposto che no, non sono di considerare la situazione «a dir po-
soldi della Lega, ma dei cittadini italia- co imbarazzante».
ni. Anche di quelli che leghisti non so- Ma certo, nel resto dell’Europa, do-
no e devono pagare l’obolo dei rim- ve un ministro tedesco si dimette per
borsi elettorali per una legge che avere copiato la tesi, la sola storia del-
ha aggirato la solenne bocciatu- le lauree vantate farebbe saltare, al di
ra del finanziamento decisa là dei soldi in Tanzania o a Cipro, qua-
nel referendum.
Soldi che dovrebbero esse-
re spesi in modo limpido
❜❜
Calderoli
lunque tesoriere che maneggia pubbli-
co denaro. Sostiene dunque Belsito di
avere una laurea in Scienze della co-
ma spesso (solo il Pd fa fa- municazione presa a Malta e una (lo
re una certificazione ester- Edouard Ballaman (ognuno assun- sti (a partire da quanti avevano messo Belsito è scrisse perfino nel sito del governo
na) non lo sono. Tanto se la compagna dell’altro per aggira- tutti i loro risparmi nella banca collas- pulito, ma quando era sottosegretario) in Scien-
che Bersani e Casini, nel re i divieti contro il familismo) fu sata) chi si ritrova il Carroccio come la Tanzania ze politiche guadagnata a Londra.
pieno delle polemiche sui tra i protagonisti dell’«affaire Cre- tesoriere? A leggere la micidiale inchie- è stata un L’unica cosa certa, scrive il Secolo
soldi «evaporati» della dieuronord». La «banca della Lega» sta in tre puntate di Matteo Indice e XIX, è che l’Università di Genova non
Giovanni Mari pubblicata dal Secolo errore
Margherita, si impegnaro-
no a presentare subito una Insieme sul palco salvata dalla catastrofe grazie al fac-
cendiere Gianpiero Fiorani dopo ave- XIX di Genova, città di Belsito, c’è da
solo gli annullò ogni percorso accade-
mico ma, sentendo puzza di bruciato,
legge per obbligare i partiti a Il leader del Carroccio Umberto re sperperato il capitale in pochi presti- restare basiti. smistò il diploma alla magistratura.
rendere trasparenti bilanci e Bossi e il tesoriere Francesco ti «senza preventiva individuazione di Vi si racconta di «assegni spariti o Risultato? Stando al fascicolo, il «ti-
patrimoni. Di più, basta soldi ai Belsito durante un comizio fonti e tempi di rimborso» (parole di falsificati. Fallimenti a catena e amici- tolo» di «perito» preso nel ’93 all’Isti-
partiti già morti: quelli già destina- a Chiavari Bankitalia) come quello alla società zie pericolose. Un «tesoro» ottenuto tuto privato napoletano «Pianma
ti devono tornare allo Stato. Cioè ai cit- (fallita) «Bingo.net» che aveva tra i so- da un (ex) amico ammanicato alla peg- Fejevi», a Frattamaggiore, sarebbe ta-
tadini. Gli unici «proprietari», appun- ci Enrico Cavaliere (già presidente le- giore Prima Repubblica, che oggi lo ac- roccato. Rapporto della Finanza: «Il
to, di quei denari. ghista del consiglio del Veneto) e ap- cusa di averlo ridotto sul lastrico. E nome di Belsito non risulta nell’elen-
E lì si torna: come vengono scelti, i mano Baccarini o Nicodemo Oliviero punto il tesoriere Balocchi, sottosegre- una serie di acrobazie finanziarie sul co esaminandi». Di più: «La firma del
tesorieri? Ne abbiamo visti di ogni co- sotto il cui naso sparì l’immenso patri-
lore, negli anni. Dai tesorieri «perbe- monio immobiliare democristiano, fi-
ne» come Severino Citaristi che finì nito attraverso il faccendiere Angioli-
tario e addirittura membro (da non
credersi…) del cda della banca.
Bene, pochi anni dopo quel pastic-
filo di due inchieste archiviate per un
pelo che ne raccontano un passato fi-
nora ignoto, in cui parrebbe aver mes-
❜❜
Salvini
preside non corrisponde». E se voglia-
mo possiamo aggiungere un detta-
glio: la scuola non esiste più dopo es-
per la Dc in 74 filoni d'inchiesta senza no Zandomeneghi a società fantasma cio, digerito malissimo da tanti leghi- so da parte non si sa come almeno ser stata travolta da un’inchiesta con
che alcuno osasse immaginare che si con sede in una baracca diroccata del- due miliardi delle vecchie lire». Spero in una 160 imputati su una montagna di di-
fosse messo in tasca un soldo («Se tor- la campagna istriana e intestate a un Una carriera spettacolare e spregiu- spiegazione plomi venduti. Lui, il tesoriere, mar-
nassi indietro, non rifarei nulla di ciò croato che scaricava cassette a Trieste. Stiffoni dicata, sbocciata nella promozione ad per ogni cato dai cronisti, sbuffò: «Ancora la
che ho fatto», avrebbe poi confidato a La stessa Lega Nord, sulla carta, «Nessuno può permettersi amministratore dei rimborsi elettorali quattrino storia della mia laurea? Ho altro cui
Stefano Lorenzetto) fino appunto a avrebbe dovuto essere stata ammoni- di sindacare del Carroccio (oltre 22 milioni di euro pensare, chiedetemi di cose serie».
Luigi Lusi, che sui denari della Mar- ta dall’esperienza col precedente teso- nel solo 2010), nella sbalorditiva collo- speso Provi a dare una risposta così in un
gherita ha detto: «Mi servivano, li ho riere, Maurizio Balocchi, che oltre a fi- dove e come la Lega cazione nel cda di Fincantieri e nel- Paese serio…
presi». Per non dire degli «uomini del- nire in prima pagina per l’incredibile impiega i suoi soldi» l’ascesa a sottosegretario di Calderoli Gian Antonio Stella
la cassa», come Alessandro Duce, Ro- «scambio di coppie» con il collega nell’ultimo governo Berlusconi. Il tut- © RIPRODUZIONE RISERVATA

La «milizia» del Carroccio Polemica in Piemonte

Guardia padana, dopo 16 anni durante la quale rimase ferito in


uno scontro con la polizia il futuro
Gli eletti grillini «restituiscono» detto. I 10 mila euro sono stati
destinati a «progetti di interesse
processo rinviato alla Consulta ministro dell’Interno Maroni) portò
all’incriminazione di tutti i
componenti della Guardia nazionale
una quota degli stipendi sociale, ambientale e informativo».
A proporre e selezionare i progetti,
un’assemblea di cittadini (che si è
Il leghista Fontana: sconcertati padana. Ieri sembrava si stesse per
compiere l’ultimo atto giudiziario. E
Ma una parte finisce ai colleghi tenuta il 19 febbraio), che ha
giudicato secondo l’antico metodo
invece 16 anni non sono stati dell’alzata di mano. Alla fine
Il processo ai componenti della ancora sufficienti ad arrivare ROMA — Fustigatore della casta, dell’incontro, duemila euro sono
Guardia nazionale padana dopo 16 nemmeno a un pronunciamento di ma accusato di «dare soldi a finiti a Luca Salvai, consigliere
anni non è ancora finito: ieri il primo grado. L’accusa ha sollevato parenti e attivisti». «È la politica comunale per il Movimento 5
Tribunale di Verona ha disposto dubbi sulla costituzionalità dei bellezza», titola ironico il giornale Stelle a Pinerolo (Torino). Mille
l’invio degli atti alla Corte decreti che stavano per decretare il online «Spiffero». Non sempre è sono finiti a Claudio Di Stefano,
costituzionale. I giudici hanno «liberi tutti» alle Camicie verdi e il facile la purezza e così l’ottimo eletto a Torino. Il quale,
infatti sollevato dubbi di legittimità Tribunale le ha dato ragione. proposito di alcuni consiglieri all’appartenenza allo stesso
sui due decreti con cui nel 2010 il Sconcerto è stato espresso da Attilio regionali piemontesi del movimento grillino, aggiunge un
governo Berlusconi aveva cancellato Fontana, sindaco leghista di Varese e Movimento 5 Stelle di ridare ai altro motivo di conflitto
altrettanti articoli della legge Scelba avvocato di alcuni imputati: «Siamo cittadini una parte del loro d’interesse, visto che viene
che in pratica sterilizzavano il reato sconcertati: la Corte costituzionale si stipendio, è finita tra accuse e presentato dai blog come
di associazione militare con fini è già espressa in modo favorevole su ironie. Perché dei 10 mila euro «cognato» di Davide Bono, uno dei
politici. Vale a dire il reato di cui almeno uno dei due decreti messi a disposizione dai politici promotori del «Restitution Day».
erano accusati i 36 leghisti che a contestati. Non capiamo questo grillini nel «Restitution day», ben Cognato, in realtà, non è, perché
metà degli anni 90 si «arruolarono» accanimento e riteniamo abnorme la tremila sarebbero tornati in tasche non c’è matrimonio. Ma il caso
nelle Camicie verdi. Nel ’96 un blitz durata del processo. Durata che non grilline. Nulla di illegale, ma certo resta. Con i grillini che si
dell’allora procuratore di Verona dipende certo da una tattica degli la «coincidenza» non è stata difendono: «Hanno scelto i
Papalia (che ordinò anche una Irruzione Roberto Maroni a terra, avvocati difensori». pubblicizzata né resa nota dagli Leader L’ispiratore del Movimento cittadini, non potevamo
movimentata perquisizione nella dopo gli scontri con la polizia in Claudio Del Frate attivissimi siti del Movimento. 5 Stelle, Beppe Grillo, non si è mai influenzarli».
sede di via Bellerio della Lega, via Bellerio, il 18 settembre 1996 © RIPRODUZIONE RISERVATA Come sia stato possibile è presto candidato direttamente © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


17

Lettere al Cardinal Martini Le lettere, firmate con nome, cognome e città, vanno inviate a:
«Lettere al Cardinal Martini» Corriere della Sera
via Solferino, 28 20121 Milano - Fax al numero: 02-29.00.97.05 @ L’indirizzo mail
è il seguente:
cardinal.martini@corriere.it

Prigionieri del silenzio? Parlate con il cuore


Il confronto con sé stessi rende più autentici
❜❜
Eminenza, il Parkinson l’ha privata della vostra sensibilità umana e spirituale. In spirito profondo di quella che fu una
La testimonianza voce, mezzo grazie al quale noi tutti ci verità voi mi cogliete nel mezzo di un iniziativa che ebbe anche le sue critiche. È
riconosciamo. Il silenzio molte volte processo che penso sarà ancora un po’ vero, in noi vivono un credente e un non

«L’umanità spaventa. Ora che è spinto ad ascoltare


la sua «voce interiore», ha intrapreso
lungo. Mi trovo in una condizione che non
è ancora di totale afonia. Grazie all’aiuto di
Papa Wojtyla credente, in una armonia tra loro difficile,
ma che interrogandosi a vicenda e
una sorta di «nuovo viaggio» nel quale terapisti e con l’ausilio di mezzi tecnologici battè il pugno sul sforzandosi di trovare le risposte pertinenti
che serve trova emozioni, sensazioni o certezze che
prima non riusciva a cogliere?
posso ancora comunicare, seppur con
molta fatica. Non riesco quindi a descrivere
tavolo quando aumentano la nostra autenticità. Mi pare
dunque che sia possibile giungere a quella
tra medico bene ciò che sto vivendo, se un chiudersi capì di non poter che si può intendere come una forma di
Attraverso la «cattedra dei non credenti» della comunicazione verbale o lo sforzo di più comunicare autenticità personale. Su queste cose ci
e malato» ha voluto porre attenzione prima di tutto parlare ancora malgrado tutto. Non ho sarebbe molto da discutere. Io però in

❜❜
al dialogo interiore, quello tra la nostra paura del silenzio. Mi vado chiedendo questo tempo mi sto soprattutto
Sono un giovane medico componente credente e quella non credente tuttavia cosa voglia dirmi il Signore con esaminando sul Vangelo e mi incolpo sulle
che cerca di compiere bene che, interrogandosi a vicenda, stimolano questa crescente difficoltà che da un lato mie non autenticità alla Parola di Dio. Si
il proprio dovere. Di fronte il cammino che porta verso la propria sto combattendo, dall’altro sto accettando. tratta in ogni caso di un cammino per
a un paziente cerco di
interrogarmi sull’efficacia
autenticità. Quel lungo cammino che lei
ha certamente vissuto con grande passione
Invoco il patrocinio di Papa Wojtyla,
perché il suo gesto più umano fu quello di
Ho sempre pensato luoghi impervi e scivolosi, di cui non
saremo mai certi dell’esito. Penso si tratti
del mio intervento. Molte e sincerità, oggi dove l’ha portata? È battere il pugno sul tavolo quel giorno in che parlare con i di un continuo svuotamento di sé per fare
volte mi sento piccolo e
indifeso di fronte alla
possibile raggiungere quella profonda
autenticità personale o si tratta di
cui ebbe l’evidenza di non poter più
comunicare a voce con la gente. Lui sa
giovani è più spazio a Gesù. A quanto ci dicono i grandi
autori spirituali di ieri e di oggi, questo
malattia e al dolore e a un qualcosa che si pone sempre un passo quanto sia faticoso non poter esprimere fruttuoso che svuotamento non è un impoverimento
sintomo che non riesco a
spiegare. Un sorriso, una
oltre?
Elena Foradori, Stefano Paternoster
verbalmente ciò che si ha nel cuore. Sono
ancora, quindi, in viaggio e come ogni
parlare dei giovani anzi, siamo riconsegnati a noi stessi più
autentici di prima. Ma, certamente, oltre
carezza su un volto di un e gli studenti del «Progetto Presenti» viaggio vedo e sperimento cose nuove. ogni tappa raggiunta c’è e ci sarà sempre
anziano sofferente possono Liceo da Vinci di Trento Sento che si tratta di una condizione che qualcosa o qualcuno.
dire molto. Fare il medico apre a orizzonti misteriosi, senza dover © RIPRODUZIONE RISERVATA

H
non è facile, bisogna o sempre pensato che parlare con i confliggere necessariamente con altri
imparare l’empatia ma allo giovani è più fruttuoso che parlare orizzonti.
stesso tempo non farsi dei giovani. Queste lettere me ne Inoltre, con gioia noto che avete colto,
trascinare dalla sofferenza. danno l’occasione e vi ringrazio per la nonostante siano passati ormai anni, lo
Molte volte il medico viene
tacciato di freddezza e di
distacco, ma questa è una
delle tante difese messe in
atto inconsciamente per Cranach
resistere al dolore di una
particolare situazione. La Benedizione
fede ci può aiutare?
Marco Vitali Varese dei bambini:
il futuro
P
ersonalmente ho
ricevuto sempre
tanta attenzione e che arriva
umanità dai molti medici
che ho incontrato nelle mie Lucas Cranach il
malattie e sono loro molto Vecchio (1472-1553),
grato. È comprensibile che «Cristo benedicente i
stando a contatto bambini». Si tratta di
quotidianamente con la un’opera che questo
sofferenza un medico pittore, amico di
possa essere tentato di Lutero, realizzò tra
chiudersi in un certo il 1540 e il 1550. È
distacco. La fede può conservata a Gotha
certamente aiutare il (Stiftung Schloss
medico così come aiuta Friedenstein). In
spesso i malati. Il medico essa emerge il suo
che svolge il proprio stile caratterizzato
lavoro sostenuto dalla da una linea grafica
fede, può sostenere meglio ed elegante, che si
la propria stanchezza allunga in forme
se sa vedere nel malato quasi stilizzate.
la sofferenza di Gesù Riprende un certo
nell’orto degli ulivi e sulla repertorio del
Croce. L’equilibrio sarà tardo gotico, ma
quello di non imporre la Cranach lo attualizza
propria fede al malato, ma e in questa
di viverla personalmente contaminazione
come attenzione contribuisce a
premurosa a esso. creare l’iconografia
© RIPRODUZIONE RISERVATA protestante

Domande & Risposte


egoisticamente, ho pianto in quanto ho
Il grave errore di trasformare la religione in ideologia considerato tale assegnazione solo un
motivo per allontanarla dalla Soglia di
Pietro. Sicuramente sbagliavo. Ora,
sapendo del suo ritorno, ho provato una
Il fondamento delle guerre e il dono meraviglioso di piangere per gli altri grande gioia e spero, pregando il Signore,
che rimanga a lungo fra noi, felici di
ascoltare il suo insegnamento.

N M
Eminenza, oggi, casualmente, ho scoperto essuna religione mette Non posso dire di essere credente ma i è difficile rispondere con Giancarlo Volpato Roma
di essere un personaggio, vorrei dire in fondamenti per l’insorgere di piuttosto uno scettico inquieto, pur avendo certezza alle sue domande.

N
senso pirandelliano. Con un’anima, guerre. Quella cristiana è il frutto di ricevuto un’educazione cattolica. Passata Posso dirle che il dono delle on mi è mai stata affidata in alcun
pensieri, memorie e desideri del tutto un Sacrificio già avvenuto una volta per la soglia dei cinquant’anni, mi ritrovo lacrime lo si ritrova spesso nella modo la cura del Santo Sepolcro.
individuali; e per contro ho scoperto di tutte. Il cristianesimo è il frutto della sempre più spesso a pensare che nello letteratura spirituale e mistica di tutti i Allo scadere dei 75 anni, ho dato le
vivere un ruolo che non mi appartiene, testimonianza che uomini e donne sguardo spaurito dei miei anziani genitori tempi. Trovo molto bello che lei colga la dimissioni, come previsto dal Diritto
anzi del quale un po’ mi vergogno. Con concreti hanno dato dopo aver visto e o in quello timoroso di un giovane allievo o luce di Gesù negli occhi di molti e viva Canonico, dalla guida della Diocesi di
questo pudore (forse l’unico angolo di toccato che Gesù il Crocifisso era risorto. ancora in quello interrogativo di un empaticamente le relazioni. Se di un Milano e mi sono volontariamente
rifugio) di me stesso, senza certezze, mi Questa testimonianza ha cambiato il mendicante, brilla la luce di Gesù. Molte dono si tratta, va coltivato, per scorgere la ritirato in Terra Santa. Lì ho vissuto
consenta di porle una domanda: non dico cuore e lo stile di vita di molti uomini nel volte mi è accaduto di provare una notevole luce di Gesù in tutti i cuori, non solo soprattutto nella preghiera di
solo con questa fede (compagna di vita, corso della storia. Ma quando, di una empatia e di sentirmi ripieno di una forza quelli amati ma anche in quelli dove intercessione per tutti i bisogni che mi
no?), ma soprattutto con questa religione, esperienza d’amore personale e concreta, così calda e avvolgente da avermi portato sembra assente o offuscata. La ricorderò venivano via via presentati. Ho
se stessimo gettando le basi della più se ne vuole fare una ideologia, allora sull’orlo delle lacrime. È soltanto debolezza nella preghiera. proseguito un po’ i miei studi, ma
terribile delle guerre, a chi chiederne questo è pericoloso, ma allora non si nervosa? È un segnale d’altra natura? l’avanzare della malattia mi ha costretto
conto? tratta già più di religione. Michele Bordin Eminenza, quando è stato deciso di al rientro in Italia nel 2008.
Enzo Fondacaro Firenze Castelfranco Veneto (Treviso) assegnarle la cura del Sacro Sepolcro, © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

SHOP AT BORBONESE.COM

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


19

Esteri Festa per i 93 anni


Mandela in famiglia
lo scorso luglio

Sudafrica L’icona anti apartheid divenuto un simbolo internazionale ha 93 anni

Mandela in ospedale
Il mondo trattiene il fiato
«Dolori addominali». Ma non sembra in pericolo
«Non cercatemi, vi chiamo
io» disse sette anni fa, annun- La biografia
Intervista Lo scrittore Galgut ciando il ritiro dalla vita pub-
blica. Da allora Nelson Mande-
la ha chiamato sempre più di Militante

«Ma i leader neri rado: l’ultima apparizione risa-


le alla finale dei Mondiali nel
2010, un giro di campo seduto
Nato nel 1918, militante
anti apartheid, Nelson
Mandela è stato il leader di

oggi somigliano con la moglie Graça, sul volto


il sorriso assente di un uomo
che aveva già cominciato a riti-
rarsi dalla vita. Ma i sudafrica-
Umkhonto we Sizwe (la
Lancia della Nazione),
braccio armato dell’African
National Congress

più a Mugabe» ni, e non solo loro,


non hanno mai smes-
so di cercarlo. Al limi-
te di spiarlo. Se i miti
Al telefono da Johannesburg la scrittrice Nadine Gordi- della Nazione Arcoba-
mer accenna appena all’amico Madiba, più sbrigativa dei leno (uguaglianza, pa-
bollettini medici: «È in condizioni stabili, non dico altro». ri opportunità, svilup-
Nessuno in Sudafrica ha molta voglia di «speculare» po) si sono scoloriti,
pubblicamente sulla salute del grande vecchio. «Nei suoi sull’icona vivente del-
confronti c’è un atteggiamento di protetta discrezione — la lotta anti apartheid
dice il romanziere Damon Galgut, 48 anni (con In una lo smalto è rimasto in-
stanza sconosciuta è stato finalista al Man Booker Prize tatto. Per questo, quando ieri Prigione no conferme. In serata il presi- delle notizie sulla malattia che nel Sud. E’ tornato a Johanne-
nel 2010) —. La sua fragilità fisica e mentale», quest’ulti- mattina si è sparsa la notizia Arrestato nel 1962, Mandela dente Zuma in persona ha reso aveva colpito l’ultimo «gigante sburg a gennaio perché a casa
ma evidenziata già alcuni anni fa da un paio di episodi in che Madiba (il nome del clan fu condannato all’ergastolo. noto il bollettino medico del buono» del Novecento fu più sono in corso dei lavori. L’11
cui apparve «non presente» davanti alle telecamere, «non con il quale è affettuosamente Rilasciato l’11 febbraio grande vecchio: nessuna opera- caotica, tanto che a un certo febbraio la Banca centrale su-
sono argomento di discussione». Eppure si sa che il gover- chiamato) era in ospedale, le 1990 dopo 27 anni prigione zione. Si è trattato di una «pro- punto si diffuse la versione dafricana ha dato notizia della
no e la famiglia hanno già messo a punto da mesi i piani preoccupazioni per la sua salu- (sopra, con l’allora cedura diagnostica perfetta- che fosse in fin di vita o già prossima uscita di una serie di
per il suo funerale. Quando verrà il giorno, dice l’autore de te hanno fatto il giro del mon- presidente F. W. de Klerk mente riuscita. Siamo felici morto. Da allora il tema della banconote con l’effigie di Man-
Il buon dottore (2003), sarà vissuto come il grande passag- do oltre che di tutte le case del poco dopo la liberazione), che Madiba non sia in perico- dipartita del fondatore del Su- dela. Un umile omaggio, ha
gio di un’epoca. Anche se in realtà questo passaggio è già Sudafrica. nel 1994 è stato il primo lo. I dottori dicono che, per la dafrica democratico è diventa- detto il presidente Zuma. Sicu-
avvenuto da un pezzo. I governanti sudafricani di oggi as- «Condizioni stabili dopo presidente del Sudafrica sua età, è in buone condizioni. to ancora più tabù. Da mesi ri che porti fortuna?
somigliano più al vecchio Robert Mugabe che al vecchio un’operazione» era il primo ti- eletto a suffragio universale Dovrebbe uscire al più tardi lu- Mandela si è ritirato nel villag- Michele Farina
Nelson Mandela». Proprio nelle ore in cui il secondo veni- tolo, non proprio tranquilliz- nedì». Un anno fa, la gestione gio della sua infanzia, Qunu, © RIPRODUZIONE RISERVATA

va ricoverato, il primo zante, della Bbc. Operazione?


dall’altra parte del confi- Dove? Perché? Un intervento
ne con lo Zimbabwe cele- chirurgico su un uomo di 93
brava in uno stadio gre- anni, di cui 27 passati in prigio-
mito i suoi 88 anni, di ne, con un Nobel per la pace e
cui gli ultimi 28 di pote- un tumore alla prostata nella
re ininterrotto. Mandela bacheca dei trofei, non è mai
ne ha fatti 27 in prigione banale. «Ricoverato per un pro-
e solo cinque al governo: blema all’addome». «Madiba è
«Il fatto che si sia ritirato di ottimo umore» si affrettava
dopo un solo mandato è a commentare il portavoce del
un altro elemento della presidente Zuma, quel Mac
sua grandezza». Maharaj che segretamente tra-

❜❜
Il fatto che si sia
Per i bianchi come Gal-
gut, cresciuto in una fa-
miglia che aveva forti le-
scrisse su striscioline di carta
le prime memorie di Mandela
riuscendo a farle uscire dalla
gami con il sistema giudi- prigione di Robben Island nel
ritirato dopo un ziario dell’apartheid e ’76. Maharaj ha subito smenti-
solo mandato è un che considerava Mande- to che Mandela fosse stato ope-
la «un terrorista», è diffi- rato di ernia nella notte: «Nes-
altro elemento cile «ridimensionare» suna emergenza, si tratta di un
della sua grandezza l’ultima icona mondiale problema vecchio su cui medi-
della pace, l’ex galeotto ci hanno voluto effettuare esa-
nero che tese la mano mi specialistici. Rispettate la
agli ex aguzzini bianchi. A 22 anni dalla liberazione di Ma- privacy della famiglia». L’uni-
diba, la sua smitizzazione è semmai «opera di giovani neri ca a parlare è stata la maggiore
radicali che lo accusano di aver svenduto il Sudafrica» ai delle nipoti, Ndileka: «Il non-
ricchi di prima. Questi giovani non sono una piccola mino- no è tornato alla grande dopo
ranza. E per Galgut «è vero che la conquista democratica la malattia di un anno fa. Non
del potere politico da parte dei neri non è andata di pari vedo ragioni perché questa vol-
passo con la redistribuzione del potere economico». Colpa ta sia diverso».
di Mandela? «Il giudizio è complicato», anche perché quan- Come nel gennaio scorso,
do Mandela uscì di prigione «c’era davvero la paura fonda- quando Mandela fu ricoverato
ta che nel Paese scoppiasse una guerra civile». E allora non per una infezione alle vie respi-
è un paradosso se l’ex «Primula Nera» che fondò il braccio ratorie, giornalisti e fotorepor-
armato dell’African National Congress sia stato smitizzato ter hanno «circondato» un pa-
«più dai neri che dai bianchi di questo Paese». Per tutti, io di ospedali, a Pretoria e
dice Galgut, la figura di Mandela rappresenta «la nostal- Johannesburg, prima di essere
gia» per un’epoca in cui sembrava fiorire per la prima vol- fatti sloggiare dalla polizia. E’
ta «una visione comune del futuro». probabile che Madiba sia stato
M. Fa. ricoverato a quello militare del-
© RIPRODUZIONE RISERVATA la capitale, anche se non cui so-

Spagna

In tribunale il genero di Juan Carlos


MADRID — Inaki Urdangarin, duca di innocenza», ha dichiarato l’ex campione
Palma e genero del re Juan Carlos di olimpionico di pallamano arrivando a
Spagna, è stato interrogato ieri in tribunale piedi in tribunale, dove lo attendeva una
a Palma di Maiorca (Baleari) sulle accuse di folla di giornalisti e cameramen. Un
aver utilizzato fatture false per stornare gruppo di 300 manifestanti contrari alla
fondi pubblici. In particolare fondi per tre monarchia lo ha contestato urlando
milioni di euro sarebbero stati dirottati «Attento al tuo portafoglio arriva
dalla Fondazione Noos per la promozione Urdangarin», brandendo cartelli con scritto
dello sport verso alcune società private tra «monarchia=corruzione». Urdangarin è il
cui la Aizoon, di cui Inaki è proprietario primo membro della famiglia reale
con l’Infanta Cristina, la figlia più giovane spagnola a essere indagato per reati di
del re sposata nel 1997. «Sono qui per malversazione di fondi pubblici e di
difendere il mio onore e dimostrare la mia evasione fiscale.
20 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Esteri 21

La crisi Quinto giorno di proteste, i morti in totale sono ormai una trentina Dieci mesi dopo il blitz

Vendetta per il Corano bruciato una strategia elaborata dai ta-


lebani.
Al fronte «interno» si è ag-
giunto quello delle piazze. In
diverse località — in particola-
Demolito
il rifugio
Uccisi due consiglieri americani re Kunduz — ci sono state ma-
nifestazioni segnate da lanci
di pietre e assalti contro i sim-
boli della presenza occidenta-
le. Dimostrazioni che in alcu-
di Bin Laden
Rifugio
Il covo
E la Nato ritira il suo personale dai ministeri afghani ni casi sono degenerate in
scontri provocando perdite
tra militari e civi-
del capo
di Al
Qaeda in
WASHINGTON — La rivol- li. Una situazio- Pakistan
ta del Corano profanato non ne che ha co-
si ferma in Afghanistan e con- stretto il presi-
tagia il Pakistan. Nuovi disor- dente Karzai a in-
dini, altre vittime: un bilan- tervenire per
cio, non conclusivo, parla di condannare le ISLAMABAD — I bulldozer delle forze di
una trentina di morti. Tra loro violenze. Parole sicurezza pachistane hanno iniziato ieri,
due «consiglieri» americani più caute rispet- dopo il tramonto, a demolire il rifugio
che lavoravano al ministero to a quelle pro- di Osama bin Laden ad Abbottabad, nel
dell’Interno di Kabul. Un po- nunciate in pre- nord-ovest del Pakistan, dove il capo di
sto in teoria sicuro. Ma in que- cedenza all’indi- Al Qaeda fu scovato e ucciso da un blitz
sti giorni non è così. I militari rizzo degli uffi- americano a maggio dell’anno scorso. Il
— secondo una ricostruzione ciali americani compound era per il Pakistan un
— sono stati colpiti da un af- responsabili del- simbolo imbarazzante: da una parte il
ghano mentre si trovavano in la profanazione. fatto che il covo di Bin Laden sia stato
ufficio. Un omicidio rivendica- A Kabul c’è il individuato sul territorio pachistano
to, più tardi, da un portavoce timore che la fu- mise in difficoltà Islamabad nei rapporti
dei talebani. «Abdul Rahman ria della popola- con gli Stati Uniti; dall’altra parte, il
— ha spiegato — è riuscito a L’incidente zione possa du- Pakistan non prese bene l’incursione dei
infiltrarsi nel ministero grazie rare a lungo. Le Navy Seals, che entrarono senza
alla complicità di nostri soste- scuse personali preavviso nel Paese via elicottero
nitori, quindi ha sparato ed ha del presidente dall’Afghanistan. Le ruspe inviate dal
ucciso quattro americani». Obama all’Afgha- governo hanno buttato giù ieri le mura
Sempre difficile distinguere nistan e un seve- di cinta del complesso che circondano il
tra propaganda e verità nei co- ro richiamo del cortile in cui uno degli elicotteri
municati degli insorti che ten- La perquisizione ni a «punire i crociati» colpe- dette e ritorsioni. Passo analo- Rabbia generale Allen ai suoi uomini americani si schiantò durante il blitz,
dono a ingigantire i loro attac- Lunedì nella base e voli di aver distrutto copie del go è stato deciso dalla Gran Pachistani affinché rammentino la sensi- poi hanno cominciato ad abbattere la
chi. Quel che è certo è che il prigione Usa di Bagram, Corano. Un gesto di alcuni uffi- Bretagna. Il Pentagono ha defi- bruciano un bilità religiosa della popolazio- struttura vera e propria. La demolizione
killer è riuscito a fuggire sfrut- alcuni ufficiali Usa hanno ciali che avevano confiscato i nito «inaccettabile» l’uccisio- manichino ne non hanno prodotto effet- è avvenuta con la protezione di un
tando la confusione e, proba- bruciato delle copie del libri ai detenuti della prigione ne dei due consiglieri. E pos- con la ti. Era prevedibile. L’incidente ampio schieramento di forze di
bilmente, qualche aiuto. E Corano. Nei libri di Bagram dopo aver scoperto siamo immaginare l’inquietu- scritta del Corano sembra fatto appo- sicurezza pachistane: un primo cordone
non è ancora chiaro se il tirato- sarebbero stati trovati delle scritte sospette, forse fra- dine dei militari alleati impe- inglese (con sta per essere sfruttato non so- di soldati immediatamente intorno
re fosse autorizzato a entrare messaggi che i detenuti si in codice. gnati insieme alle truppe af- errori lo dai nemici della Nato ma an- all’edificio e un altro cordone della
nell’edificio o se si è davvero si scambiavano L’omicidio al ministero ha ghane in molte regioni del pa- ortografici) che da quanti considerano polizia più all’esterno, per tenere lontani
trattato di un’operazione ben La rivolta avuto come immediata conse- ese. Quello che è il compagno «Vergogna- un’intrusione (o un’occupazio- i curiosi. Dopo la morte di Osama, i
studiata. Quando le copie bruciate guenza il ritiro del personale di base può diventare un ne- ti Obama» ne) la presenza delle forze Na- residenti di Abbottabad erano divisi
L’attacco al ministero segue sono state rinvenute, Nato dagli uffici afghani. Il co- mico. Del resto, anche prima to in Afghanistan. sulla destinazione del compound: alcuni
l’uccisione di due soldati ame- sono scoppiati proteste e mandante del contingente di questa rivolta, vi sono stati Guido Olimpio pensavano che bisognava distruggerlo,
ricani freddati da un loro com- scontri, in Afghanistan e Isaf, il generale John Allen, ha molti attacchi da parte di sol- Twitter @guidoolimpio altri che andasse trasformato in
militone afghano. Episodi in- nel vicino Pakistan disposto il richiamo dei consi- dati locali contro quelli Nato. golimpio@rcs.it attrazione turistica.
nescati dall’appello dei taleba- glieri per sottrarli ad altre ven- Atti isolati ma anche parte di © RIPRODUZIONE RISERVATA

India Due versioni sul calibro dei colpi che hanno ucciso i pescatori

Esaminate le armi dei marò


Ancora giallo sui proiettili
DAL NOSTRO INVIATO console al telefono quando or- Giovedì scorso il tribunale
mai erano passate le 23 (le di Kollam (il distretto di resi-
KOCHI (India) — Dodici 18.30 in Italia), «è stato svol- denza delle due vittime) ha
ore di inventario, di perquisi- to con spirito di collaborazio- accolto la richiesta italiana di
zioni e accertamenti sulla pe- ne, che abbiamo molto ap- partecipare a tutte le fasi di
troliera italiana Enrica Lexie, prezzato». La giornata di ieri costruzione delle prove. Così
ancorata nel porto indiano di è servita a esaminare, dice an- da Roma sono arrivati ieri
Kochi. Il team degli inquiren- cora Cutillo, «tutto il materia- mattina due ufficiali dei Cara-
ti, guidato dal commissario le in dotazione ai sei marinai binieri, Luca Flebus e Paolo
di polizia Ajith Kumar, e quel- del Reggimento San Marco in Fratini, esperti di balistica,
lo dei difensori, capitanato servizio di protezione sulla cui spetterà il compito di reg-
dal console generale Giampa- nave». Non ci sarebbero state gere, sul piano tecnico, il pas-
olo Cutillo, si sono incontrati contestazioni: le armi, le mu- so spedito della polizia. Si par-
alle undici di ieri mattina sul- nizioni, la strumentazione di tirà dal calibro. Le armi seque-
la plancia della grande nave, tiro sono state esaminate pez- strate sarebbero del tipo «Be-
un bestione di 180 metri. «Il zo per pezzo, classificate e retta AR 70/90» (cinque o sei
lavoro comune», riferiva il quindi sigillate. Forse già og- secondo fonti indiane). Nes-
suna sorpresa anche per il ca-
libro dei proiettili: 5,56, come
prevede lo standard Nato.
Nei prossimi giorni gli inqui-
renti indiani metteranno sul
tavolo le due pallottole recu-
perate nei corpi dei pescatori
e finalmente si capirà quale
delle due versioni circolate in
questi giorni a Kollam (cali-
bro .54 pollici) o a Kochi (cali-
bro 5,56 millimetri) sia quel-
la vera. Ma non basta.
In parallelo la polizia, se-
condo le indiscrezioni rilan-
ciate da alcuni quotidiani lo-
cali, sta «approfondendo» la
posizione del comandante
La nave gi tutto ciò sarà inviato a Tri- della nave, Umberto Vitelli. Il
vandrum, la capitale dello sta- sospetto è che possa aver in-
Poliziotti indiani si dirigono in to del Kerala. dotto i marò a sparare per er-
motoscafo verso la «Enrica I laboratori della scientifica rore contro il peschereccio,
Lexie», ancorata nel porto di dovrebbero rispondere alla lanciando un allarme immoti-
Kochi, in India. Due marò domanda chiave: i due colpi vato. Forse anche per questo
italiani, Massimiliano Latorre e che, il 15 febbraio, hanno uc- gli uomini del commissario
Salvatore Girone, sono agli ciso i pescatori Valentine Jale- Kumar hanno controllato a
arresti con l’accusa di omicidio stine e Ajeesh Binki al largo lungo tutti i documenti e la
di due pescatori indiani (Ap) della costa (ancora da stabili- strumentazione di bordo.
re se in acque internazionali La catena di accuse e sup-
o indiane) sono stati effettiva- posizioni è ancora in pieno
mente esplosi dai fucili di movimento.
Massimiliano Latorre e Salva- Giuseppe Sarcina
tore Girone? © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

22 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Esteri 23

Primarie Usa Martedì in Michigan il voto che potrebbe decidere la corsa alla nomination repubblicana

E Romney parlò alle sedie vuote


Mentre per Santorum è un bagno di folla nella friggitoria
DAL NOSTRO INVIATO

WALLED LAKE (Michigan)


— Cade una neve secca come
granelli di polistirolo sulle cen-
tinaia di persone in fila fuori Il rivale
dalla parrocchia di St. William Rick Santorum a una frittura di
per la festa del «Fish Fry», il pe- pesce organizzata in occasione della
sce fritto che si mangia — un Quaresima dalla parrocchia di St.
tempo per precetto, ora per tra- Sondaggi William, in Michigan (Getty)
dizione — il venerdì sera. L’ex governatore del
«Vengono sempre in tanti ma Massachusetts Mitt
oggi siamo quasi mille perché Romney e l’ex
c’è l’ospite d’onore Rick Santo- senatore della Allo stadio dagine Rasmussen lo dà addi-
rum» dice, eccitato, il diacono Pennsylvania Rick Mitt Romney, rittura in vantaggio, mentre
John Liddle. Santorum sono candidato alla per gli altri in testa c’è ancora
E il candidato repubblicano testa a testa in vista nomination Santorum anche se con un
non li delude. Mentre Mitt delle primarie repubblicana, margine ridotto a 3-4 punti, ri-
Romney a Detroit parla di eco- repubblicane in a Detroit, in spetto ai dieci di qualche gior-
nomia a una platea di impren- Michigan di martedì. Michigan no fa.
ditori in grisaglia che lo ap- Un sondaggio (Afp) In ogni caso quella del Mi-
plaude con parsimonia nel bel Rasmussen dà chigan è una sfida a due (Gin-
mezzo di uno stadio deserto, Romney favorito no, quello di Monti, che sta suo gippone nero — niente su- servizio di Romney per un at- grich e Paul inseguono a di-
l’arena da 65 mila posti dei Li- con il 40% contro il voltando pagina. per-pullman blindati come La critica di Rick «l’italiano» tacco a tenaglia contro di lui. stanza abissale) che Romney
ons, la squadra di football di 34% del rivale. Una «Lo so e lo apprezzo, ma quello di Romney — e se ne va «Apprezzo il governo Monti Parole insolitamente aspre, combatte con grinta e un enor-
«Motor city», 40 miglia più a rilevazione molte cose dovranno cambiare a Lincoln Park e a St. Clair Sho- ma molte cose dovranno quelle di Santorum che, anche me dispiegamento di mezzi:
ovest, tra laghi ghiacciati e vil- precedente vedeva prima che si possa parlare di res dove, nel cuore del Michi- se sempre avanti nei sondaggi vincere qui dopodomani (il 28
laggi residenziali, l’ex senatore Santorum in un vero miglioramento, di una gan cristiano ed evangelico cambiare prima che si possa nazionali e dato in testa anche si voterà anche in Arizona, do-
della Pennsylvania vive il suo vantaggio di 3 punti svolta». che lo voterà in massa, accusa parlare di una vera svolta» nel Michigan, sente che qui ve Mitt è favorito), per lui si-
bagno di folla. Poi Santorum si infila nel Ron Paul di essersi messo al Romney sta recuperando. L’in- gnificherebbe arrivare col ven-
Nella palestra di basket tra- to in poppa, una settimana do-
sformata in sala banchetti, po, al supermartedì nel quale
l’odore di fritto e di pesce pren- andranno alle urne ben 11 Sta-
de alla gola, mentre in cucina ti. Quel giorno verranno asse-
preti e volontari sfornano cen- gnati 400 dei 1.144 delegati ne-
tinaia di piatti che vengono di- cessari per ottenere la «nomi-
stribuiti dai ragazzini della par- nation» repubblicana. Perdere
rocchia. Ma Santorum respira il Michigan, lo Stato dove è na-
a pieni polmoni quell’aria acre, to e cresciuto e del quale il pa-
come fosse su una vetta alpi- dre è stato grande industriale
na: «Mi piace l’odore del pe- e popolarissimo governatore,
sce. Mi piace soprattutto al ve- sarebbe per lui catastrofico: di-
nerdì sera», dice il candidato lagherebbero ovunque i dubbi
cattolico che parla spesso delle sulla sua «eleggibilità» che già
virtù del digiuno e dell’asten- serpeggiano anche tra i suoi so-
sione dalla carne, soprattutto stenitori.
durante la Quaresima. «Bravi, Per questo Romney ha battu-

1.200 1.144
Persone intervenute l’altro I delegati necessari per
ieri per ascoltare Mitt conquistare la nomination
Romney nello stadio di repubblicana. Finora,
Detroit, che ha 65.000 posti calcola il «Washington
rimasti per la stragrande Post», Romney ne ha 123
maggioranza vuoti mentre Santorum 72

è bellissima questa vostra tra- to a lungo questo Stato e so-


dizione». Si infila uno dei prattutto la sua parte industria-
grembiuli bianchi con la croce le, quella che probabilmente
dei cuochi della parrocchia e si apprezza di più il suo passato
immerge tra le famiglie. Strin- di imprenditore. Ma a giocar-
ge mani, firma palle da base- gli un brutto scherzo, a De-
ball, si fa fotografare con tutti: troit, sono stati proprio gli im-
«Mi raccomando, mettete que- prenditori dell’Economic Club
ste immagini su Facebook». che hanno scelto di ospitarlo
Una foto la fa con tre bimbi, sull’erba sintetica del Ford
due dei quali hanno la sindro- Field, facendo disperare gli
me Down. Danielle Kazyak, la strateghi del candidato mor-
madre di Trevor, uno dei due, mone, terrorizzati dalle imma-
è commossa: «Santorum (che gini del comizio in uno stadio
ha una figlia, Isabella, grave- vuoto. Che, inevitabilmente,
mente ammalata, ndr) è l’uni- hanno fatto il giro del mondo.
co pronto ad aiutare chi ha Coi sindacati dell’auto che lo
bimbi handicappati». «È one- contestavano all’esterno per
sto e sembra uno di famiglia», aver chiesto, nel 2008, di la-
dice Larry Lucero, il gestore di sciar fallire l’industria dell’au-
un autolavaggio di Troy. Ha de- to negando ogni aiuto pubbli-
ciso: voterà Rick anziché l’algi- co, Romney ha cercato di dare
do Romney. solennità all’evento presentan-
Fuori c’è tempo per uno do la sua riforma fiscale zeppa
scambio di battute col cronista di nuovi sconti e riduzioni del-
straniero. Santorum accenna le aliquote.
di nuovo al suo orgoglio per le Ma la platea restava fredda,
sue radici, italiane e operaie, il applaudiva con molta parsimo-
nonno minatore venuto da Ri- nia. Allora ha tentato l’inno al-
va del Garda. l’industria locale, che si è tra-
Sì, ma poi, lei critica l’Euro- sformato in un brutto scivolo-
pa e l’Italia per le politiche di ne: «A casa noi guidiamo auto
questi anni. di qui: io ho una Ford Mustang
«Sono stati fatti molti erro- e un "pick up" Chevrolet, mia
ri. Sono stati creati modelli eco- moglie ha un paio di Cadillac».
nomici e sociali che non fun- Cioè roba da ricchi, raccontata
zionano. Io sono attento al so- da un ricco lontano dai veri
ciale ma anche alle libertà. problemi dell’America, accusa-
L’economia rinasce con la pie- no ora i suoi avversari.
na libertà d’impresa. Massimo Gaggi
In Italia c’è un nuovo gover- © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Cronache
Torino Crepe nel movimento: un Comune diserta il corteo, dubbi nel Pd

No Tav, ferito un agente


Sassi sull’ambulanza
Pronti a incatenarsi contro gli espropri
Sotto al viadotto autostra- na è stata un successo di im- posizione del corteo era esat- La marcia
dale di Chiomonte è accata- magine, almeno ventimila tamente la stessa. È inutile fa- Un momento
stato il prossimo capitolo di persone che hanno marciato re distinzioni, separare pre- del corteo
questa storia infinita. Ai bor- fino a Susa in una atmosfera sunti buoni da presunti catti- No Tav di ieri
di del cantiere della Tav giac- festosa, dove i cori contro vi, parlare di poche mele mar- contro l’alta
ciono da almeno una settima- l’odiato Caselli sono stati ri- ce, i soliti sospetti autono- velocità
na centinaia di jersey grigliati dotti al minimo. L’unica ap- mi-anarchici, in un cesto Torino-Lione
e altrettante matasse di filo pendice negativa è arrivata in composto da pacifici valligia-
spinato. Servono all’allarga- serata, quando alla stazione ni. Serve forse a eliminare cose devono andare bene, co- valcavia verrà ben presto uti- chi giorni ribadirà la natura marcate.
mento dell’area, propedeuti- di Torino un gruppo di 300 qualche imbarazzo a chi so- me a questa manifestazione, lizzato. Allargamento del can- di «pubblica utilità» di quei Ieri non è passata inosser-
co all’arrivo della trivella de- antagonisti reduci dalla valle stiene legittime tesi e idee e quando il dissenso deve es- tiere significa esproprio dei tre ettari, e darà così il via li- vata l’assenza del Comune di
stinata a scavare il cunicolo ha lanciato sassi e petardi contro la Tav, non restituisce sere espresso in modo molto terreni oltre le reti. Riguarda bera immediato alla loro nuo- Villardora, motivata con «l’in-
esplorativo che segnerà l’av- contro le forze dell’ordine e però la vera immagine di un ma molto più radicale, come quasi tre ettari di campagna, va destinazione d’uso, con- quinamento dovuto ai profes-
vio ufficiale dei lavori per la l’ambulanza che stava soccor- movimento che anche ieri ha avvenuto lo scorso 3 luglio proprietà di privati cittadini, sentendo di procedere d’uffi- sionisti della protesta». An-
linea ad alta velocità Tori- rendo un agente ferito. rivendicato con sincerità la con l’assalto alla polizia, repli- di cui uno e mezzo in mano ai cio anche in caso di opposi- che il Pd regionale, a lungo
no-Lione. Ma ieri in Val di Susa c’era propria coesione e unità di in- cato per tutta l’estate. E in militanti No Tav. zione. I terreni verranno re- inerte con i suoi amministra-
La parte difficile viene ades- la stessa gente del 3 luglio, il tenti. queste ore sono chiamati a de- Il movimento deve valuta- quisiti dalla forza pubblica, e tori coinvolti nelle contesta-
so, per tutti. La manifestazio- giorno dei violenti scontri I No Tav hanno la capacità cidere. Perché il prossimo ca- re quale condotta tenere da- il passaggio sarà dei più deli- zioni, ha parlato di «rinnovo
ne organizzata dai sindaci No che hanno poi generato gli ar- di determinare le proprie sor- pitolo è uno dei più importan- vanti all’ordinanza della Pre- cati. Ieri sembrava prevalente non automatico della tesse-
Tav e dalla Comunità monta- resti di 25 militanti. La com- ti. Decidono loro, quando le ti, e quel materiale sotto al ca- fettura di Torino che entro po- la linea di un incatenamento ra».
collettivo a quei terreni, per Non sfugge a nessuno che
costringere i cara-
binieri all’allonta- Gli antagonisti

300
namento coatto che hanno tirato
dei militanti, ma sassi e petardi
sono al vaglio an- contro le forze
che opzioni di resi- dell’ordine alla
stenza parecchio stazione di Torino
attiva.
Tutti sanno che questi piccoli rivolgimenti so-
accadrà presto, lo ha ribadito no dovuti agli arresti, che
anche Bruno Perino, megafo- hanno in parte restituito la
no dell’ala più radicale dei val- gravità di quanto accaduto il
ligiani, dando appuntamento 3 luglio e durante tutta l’esta-
per la notte di lunedì. te valsusina, e al trattamento
Il corteo è stato un ricosti- riservato al procuratore di To-
tuente per un movimento rino.
che appare in difficoltà. Il Alla fine rimane soprattut-
to una questione di pratiche.
fronte politico No Tav mostra Il tempo stringe, e tra pochi
qualche crepa. Le tensioni in giorni i No Tav saranno chia-
Comunità montana, dove la
Se il presente è incerto, il futuro è d’oro. maggioranza guidata da San-
dro Plano, esponente del Pd,
mati a decidere, ancora una
volta.
Marco Imarisio
è No Tav, sono sempre più © RIPRODUZIONE RISERVATA

Firenze Radicali e Ugl: camere di sicurezza inidonee

Morto in questura
Due casi in un mese
I poliziotti pensavano dor- l’uomo aveva tentato di violen-
misse profondamente in quella tare la compagna polacca di un
camera di sicurezza della que- altro marocchino, era venuto al-
stura di Firenze dove era stato le mani con quest’ultimo ed era
portato venerdì dopo una notte poi fuggito con il cellulare della
di alcol e violenze. E invece Ra- donna. In questura Chaban, a
C&D - Milano

mi Chaban, marocchino di 26 quanto raccontano, «appariva

ORI D’ITALIA
In questi tempi di incertezza economica, poche forme di investimento possono dare
anni, senza una casa, né un la-
voro, non stava dormendo: sta-
va morendo. Il medico del 118,
chiamato dai poliziotti, si è tro-
vato davanti un cadavere e un
decesso tutto da decifrare. Ad
tranquillo e veniva controllato
ogni 30 minuti». Poi a metà
mattina la situazione è precipi-
tata. La Procura ha interrogato
tutti coloro che sono venuti a
contatto con il marocchino.
reali garanzie. Per questo, l’oro si conferma il più classico e rassicurante bene un primo esame, non sono sta- L’ipotesi prevalente è quella del
te riscontrate ferite, segni da malore, da capire però le cause.
rifugio per la famiglia, il professionista, i giovani e ovviamente per tutti i collezionisti. A SOLI trauma o buchi da siringa sul Il secondo decesso in un mese
€ 50 corpo del giovane, anche se suc-
cessivi controlli effettuati dal
Bolaffi offre ORI D’ITALIA, un’accoppiata numismatica di straordinario valore storico. AL MESE medico legale hanno evidenzia- L’inchiesta
I due autentici marenghi d’oro di Carlo Alberto e Vittorio Emanuele II di Savoia, to piccoli tagli sul naso e sulla
in perfetto stato di conservazione, corredati da certificato di garanzia e racchiusi
La Procura ha disposto
11831-1849 fronte. L’inchiesta è già partita.
l’autopsia. Tagli sul
in eleganti cofanetti singoli, oggi sono acquistabili in comode rate da soli € 50 al mese, 220 Lire Dall’autopsia, fissata dalla Pro-
Carlo Alberto
C cura, si attendono risposte. Un naso e sulla fronte
o in unica soluzione a €1.000. Re di Sardegna
R caso delicato. Non solo per il
Oro 900
O luogo dov’è avvenuto e per le
Peso gr 6,45
P modalità ancora incerte, ma an- ha riacceso le polemiche sulla
Incluso nel prezzo anche il prestigioso cofanetto Diam. mm. 21
D che perché si tratta del secondo permanenza delle persone nel-
a sei posti perfetto per contenere i due marenghi decesso in meno di un mese re- le camere di sicurezza. I radicali
e anche, se lo vorrà, altre quattro preziose monete d’oro 1861-1878 gistrato nella camera di sicurez- denunciano «l’inidoneità delle
che completano la collezione Ori d’Italia. 220 Lire za della questura fiorentina: il strutture». L’Ugl, con il segreta-
Vittorio Emanuele II
V 28 gennaio scorso, un altro ma- rio provinciale Luigi Ascione,
Re d’Italia rocchino di 27 anni, arrestato sottolinea «la mancanza di
Oro 900 poche ore prima, si è suicidato, un’adeguata assistenza medi-
Peso gr 6,45 stringendosi al collo una stri- ca». L’associazione dei funzio-
Diam. mm. 21 scia di coperta fissata alla grata nari di polizia invita il governo
della porta blindata. «a rivedere il decreto svuotacar-
Le ultime ore di vita di Rami ceri, là dove prevede la perma-
Per informazioni: 011.55.76.346 011.56.20.456 info@bolaffi.it - www.bolaffi.it Chaban, a quanto si è potuto ri- nenza dei fermati nelle questu-
Negozi Bolaffi: Torino, Via Cavour 17 - Milano, Via Manzoni 7 - Verona, Largo Gonella 1 - Roma, Via Condotti 23 costruire, sono state piuttosto re: quanti ne devono morire an-
Collezionismo dal 1890 movimentate. Gli agenti della cora?».
Polizia ferroviaria lo hanno ar- Francesco Alberti
restato venerdì notte dopo che © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 25 #

Foggia Erano in cinque: un diciottenne, tra i 15 e i 16 anni gli altri na», proprio come faceva il
«bel Renè» Vallanzasca, scelto
come nickname da uno degli

I rapinatori ragazzini arrestati sul profilo facebook.


Quella sera, nella farmacia
di Manfredonia, il bottino fu
piuttosto misero: 300 euro in
tutto da dividere in cinque. E,

che imparavano se i sospetti fossero conferma-


ti, anche le altre rapine che se-
condo gli inquirenti potrebbe-
ro essere attribuite allo stesso

dal film su Vallanzasca gruppo sono finite con qualche


decina di euro a testa.
«I loro genitori non gli han-
no mai negato nulla e ovvia-
mente sono sconvolti da quel-
I video in garage e il bel René su Facebook lo che vengono a sapere ades-
so» considera il maggiore Pa-
squale Del Gaudio, comandan-
I film per studiare da gang- nunce. E per tutti la probabilità Il filmato te del reparto operativo di Fog-
ster saranno pure istruttivi, se Fiction e realtà di finire nelle indagini su altre Un’immagine gia. «Anche se le famiglie di
uno aspira a fare il criminale, rapine locali: un’altra farmacia del filmato questi ragazzini non si posso-
ma mancano di dettagli. La ban- e un supermercato. della rapina no dire ricche, sono comunque
da di ragazzini di Manfredonia La rapina «Non c’entro niente, vi sba- del 10 tutte senza particolari proble-
(Foggia) che proprio dai film Il 10 febbraio scorso a gliate» ha provato a negare cia- febbraio mi economici, brava gente che
«imparava», in un garage, le Manfredonia (Foggia) una scuno di loro quando gli uomi- lavora», dice.
movenze dei delinquenti, ha farmacia è stata rapinata ni della compagnia di Manfre- passamontagna o si coprono te- ciste, quello con il coltello re- scene finali si vede il farmaci- I presunti baby rapinatori so-
scoperto con l’arrivo dei carabi- da cinque persone con armi donia hanno perquisito le loro sta e faccia con il cappuccio del- sta un passo più in là, un terzo sta, fino a quel momento fuori no tutti studenti iscritti alle
nieri le enormi differenze fra e volto coperto da cappucci case davanti alle espressioni la tuta. L’inquadratura successi- si toglie lo zainetto dalle spalle campo, che li insegue fuori, ne scuole superiori ma soltanto
fiction e realtà. sgomente dei genitori, operai o va è all’interno. Il ragazzo con per infilarci i soldi dopo l’aiuto blocca uno e lo trattiene per il due di loro frequentano le lezio-
Per esempio l’ab- impiegati che mai hanno avuto la pistola si avvicina alla cassa di un altro che apre la cassa, maglione fino a quando uno ni regolarmente (il diciottenne
bigliamento. Si a che fare con la giustizia. Sol- e la punta contro le due farma- mentre l’ultimo fa il palo. Nelle dei complici non torna indie- e uno dei sedicenni). «Forse
può mai girare tanto davanti all’evidenza qual- tro a liberarlo strattonando il averli beccati adesso, così gio-
per Manfredonia cuno, alla fine, ha ammesso. dottore. vani» considera uno degli in-
con quei pantalo- L’«evidenza» è anche il fil- Il nickname Le telecamere La divisione dei ruoli sem- quirenti, alla fine per loro sarà
ni e quel giubbot- mato della rapina del 10 febbra- Uno degli indagati Le telecamere della bra organizzata, come nei film un bene. Magari capiranno in
to per settimane io diffuso ieri dal comando pro- minorenni su Facebook sicurezza hanno ripreso che la gang «studiava» nel gara- tempo quale cattiva strada ave-
e poi infilarseli vinciale dei carabinieri di Fog- ge di uno di loro, attrezzato vano imboccato».
per andare a rapi- gia. Le telecamere esterne in- si faceva chiamare l’assalto e la fuga della con un vecchio televisore e un Giusi Fasano
nare una farma- quadrano i ragazzi della gang «Vallanzasca» banda di baby rapinatori videoregistratore. Armi in pu- Twitter:@GiusiFasano
cia dello stesso (di spalle) mentre si infilano il gno e «mani in alto è una rapi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Comune? E si
può lasciare coltello, pistola Gli arresti
scacciacani e passamontagna Ieri il comando provinciale
nel box usato come covo? E poi dei carabinieri di Foggia e
la corporatura: in una comuni- gli uomini della compagnia
tà piccola è più facile riconosce- di Manfredonia hanno
re le persone dall’aspetto fisi- arrestato due minorenni
co, ovvio. L’abc del rapinatore, (15 e 16 anni, affidati poi a
insomma, di cui però non c’è una comunità) e hanno
traccia nei film come Il capo denunciato altri due minori
dei capi, Vallanzasca - gli ange- e un 18enne per la rapina
li del male, oppure la serie tele- del 10 febbraio
visiva Uno Bianca.
Sono questi i titoli delle vide- I film e il bottino
ocassette usate come probabile Nel garage di uno degli
«allenamento» dalla banda di indagati, che secondo
cinque giovanissimi (uno solo l’inchiesta era il punto di
diciottenne, gli altri quattro fra ritrovo della baby gang,
i 15 e i 16 anni) accusati di aver sono stati sequestrati film
rapinato, appunto, una farma- come «La uno bianca»,
cia di Manfredonia il 10 febbra- «Il capo dei capi» e
io scorso. Due di loro — i sedi- «Vallanzasca» (nella foto
cenni che avevano le armi — sopra una scena tratta da
sono stati arrestati e affidati a quest’ultimo). La banda li
una comunità per minori, per guardava per «imparare»
gli altri tre invece soltanto de-

Epicentro in mare

Scosse di terremoto a Palermo


«Paura ma nessun danno»
Una forte scossa di terremoto (4.2 gradi della scala Richter)
è stata avvertita a Palermo intorno alle 21.43 di ieri. Poi
sono seguite altre due repliche di minore intensità: alle
21.48 (magnitudo 2.0) e alle 23.38 (2.3). Non si sarebbero
registrati danni a persone o cose ma sono state numerose
le telefonate arrivate al centralino dei vigili del fuoco da
parte di cittadini allarmati, anche da alcune zone della
provincia. L’intensità del sisma è stato rilevato dall’Istituto
nazionale di geofisica e di vulcanologia di Catania.
L’epicentro delle scosse — la prima durata alcuni secondi
ed è stata avvertita fino alle isole Eolie — è stato
localizzato in mare, tra il capoluogo siciliano e Ustica (a 22
chilometri a est dell’isola) e a 43 chilometri di profondità,
nella stessa area in cui il 6 settembre 2002, alle 3.20 di
notte, ne fu registrata una di magnitudo 5.6 Richter.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gran Bretagna

Riaperto il caso di Oki


Tra i sospettati c’è Restivo
È stato riaperto in Gran Bretagna il caso
dell’omicidio della studentessa sudcoreana
Jong-Ok Shin, detta Oki, uccisa il 12 luglio
2002 a Bournemouth, nel Dorset. Tra i
sospettati ora c’è anche Danilo Restivo (foto),
già condannato a 30 anni per l’omicidio di
Elisa Claps, uccisa a Potenza nel 1993, e al
carcere a vita per l’assassinio di Heather
Barnett (Bournemouth, 2002). Per la morte di Oki era stato
condannato all’ergastolo Omar Benguit, che si è sempre
proclamato innocente. Secondo quanto riferisce il
Bournemouth Echo, sarebbe stata la difesa di Benguit a
chiedere che il caso venisse riaperto, chiamando in causa
Restivo (che presenterà appello per le due condanne inflittegli)
e alcune analogie tra la morte di Oki e i delitti Claps e Barnett.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

26 Cronache italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Clima Allerta, soprattutto sugli Appennini, per la formazione di valanghe

Dopo il grande freddo 21 febbraio


Il giorno

la primavera in anticipo dopo


La porta di
Brandeburgo,
simbolo di
Berlino, e
L’esperto: 10 gradi sopra la media, e durerà a lungo Pariser Platz:
sembra che le
due fotografie
«È un momento davvero siano state
favorevole per il nostro clima scattate in
con temperature al di sopra due stagioni
delle medie stagionali e che diverse. E
vanno a compensare, anche invece, tra lo
nelle statistiche, l’ondata geli- scatto in alto
da di febbraio». e quello in
C’è quasi soddisfazione basso, tra i
nelle descrizioni scientifiche gruppi di
di Massimiliano Pasqui del- turisti in posa
l’Istituto di biometeorologia sotto la neve
del Cnr. E così ci spiega la gra- e quelli che
devole e imprevista anoma- osservano lo
lia di cui possiamo godere. stesso rito ma
Un anticiclone, che prima sta- senza sciarpe
e cappelli,
sono passate
Anticiclone appena
Pasqui (Cnr): merito dello ventiquattro
stesso anticiclone delle ore (Ansa)
Azzorre che ha favorito il
gelo di febbraio 22 febbraio
zionava in mezzo all’Oceano
Atlantico e che per la sua po-
sizione aveva favorito l’in-
gresso di aria fredda dalla Si- Al parco dire una decina di gradi oltre stria, si creerà un altro antici- «Ma intanto stiamo viven- in montagna sugli Appenni-
beria, ora si è spostato pene- Assaggio di la norma. Insomma si è rove- clone favorito dall’espansio- do un vero anticipo di prima- ni. La temperatura salita così
trando con le sue propaggini primavera anche al sciata la situazione: in febbra- ne dell’anticiclone delle Az- vera — sottolinea Pasqui — repentinamente incide sul
nel Mediterraneo. Questo ha parco Sempione di io ne avevamo dieci di meno zorre e quest’area di alta pres- che si protrarrà con buone manto nevoso e potrebbe
permesso che una massa Milano: gli alberi ed ora dieci di più». sione manterrà al Nord e al temperature e assenza di ven- causare cedimenti e valan-
d’aria calda del Nordafrica sono ancora spogli, La bolla d’aria calda, co- Sud il sole e il suo calore. tilazione consentendo quel- ghe.
scivolasse verso la Penisola appena gemmati, munque, non si esaurirà tan- Tranne oggi e nella notte: per l’ambiente ideale che ci spin- «Mentre il freddo che ab-
invadendola col suo tepore. ma in tanti hanno to facilmente perché nel frat- l’infiltrazione di una pertur- ge fuori casa per le passeggia- biamo subito agli inizi di feb-
«Ciò ha determinato una scelto di trascorrere tempo sta per accadere un al- bazione da Nord-Est ci saran- te solitamente iniziate più tar- braio rappresentava qualco-
spiccata anomalia termica — il sabato sdraiati tro fatto dalle conseguenze no piogge anche consistenti di». La favorevole condizio- sa di veramente anomalo —
precisa Pasqui — perché ab- nei prati a prendere per fortuna altrettanto positi- lungo le coste adriatiche, nel ne, tuttavia, crea pure qual- precisa l’esperto del Cnr — le
biamo temperature anche di i primi raggi di sole ve. A partire da domani sulle Centro e nel Meridione della che pericolo da non sottova- variazioni di questi giorni ap-
venti gradi centigradi, vale a (Fotogramma) Alpi, tra la Svizzera e l’Au- Penisola accompagnate da lutare, soprattutto per chi va partengono alla tradizionale
un lieve calo del termome- circolazione del mese di feb-
tro. Ma si tratta, appunto, di braio con qualche gradevole
una brevissima fase, di un in- La pioggia sorpresa. Un anticipo di pri-
tervallo in questo piacevole Oggi una breve tregua mavera garantisce il buonu-
clima, perché intanto stanno con piogge anche more oltre a un accentuato
per arrivare le correnti atlan- benessere fisico».
tiche tipiche del periodo che consistenti nel Centro Giovanni Caprara
ci porteranno l’aria primave- e nel Meridione twitter@giovannicaprara
rile intorno al 6 marzo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

La lettera aperta

«Gli atenei e la riforma frettolosa»


Al ministro dell’Istruzione
Laureata con lode in Lingue (1981),
prima del corso; nella carriera di
anglista incontro alcuni «baroni» che
trovano la mia ricerca «originale», ma
molti apprezzano. Dopo il prestigioso
Australian-European Award (1985),
scelgo di riportare cervello e cuore in
Italia; di ruolo a scuola, giovane
ricercatrice a 29 anni, giovane
associata a 40 anni (concorso
nazionale), giovane ordinaria a 44 anni
(concorso locale), giovane direttrice di
dipartimento a 48 anni, giovanissima
preside a 49 anni, ancor più giovane Il ministro allo Zen
presidente della Conferenza dei presidi
a 50 anni. Faccio ricerca Il ministro dell'Istruzione Francesco
internazionale. La Facoltà che presiedo, Profumo (al centro, Ansa) ha visitato
Università di Udine, è da nove anni la scuola «Falcone». Contestazioni
prima per il Censis. nella cittadella universitaria
Devo gestire una riforma che non
approvo e non capisco, sarò diventata
vecchia? Mi chiedo, con il Nobel Kari Mullis, chi
Era un lavoro entusiasmante, centrato controlla la bottega? Dov’è lo spiraglio
su studenti, didattica e ricerca; ora per il progresso interiore, sociale e
studiamo decreti astrusi, sostituiti da culturale e non solo economico del
altri che li contraddicono; siamo nostro Paese?
premiati se laureiamo in fretta; Credo di poter fare la differenza per
demoliamo le Facoltà in favore dei un’Istituzione che mi onoro di servire
Dipartimenti (avranno mille da 30 anni, così come hanno fatto mio
competenze e mi chiedo come si farà) padre Luigi Riem, Medaglia d’oro alla
solo perché gli americani fanno così, Pubblica istruzione e alla Sanità, e mia
ma i Paesi anglofoni invidiano il nostro madre Ines Argia de Vescovi, profuga
sistema. La bibliometria è in disuso e istriana, antesignana di tutte le
noi l’adottiamo, in ritardo e metodologie didattiche odierne.
malamente: la valutazione non Caro ministro, spero Tu sia
premierà il merito. Brillanti abbastanza giovane e mi risponda.
addottorati/e sono a spasso o all’estero Grazie
(molti/e oltre i 40). Antonella Riem
Internazionalizziamo e sul sito Presidente della Conferenza
dell’Anvur leggo le bio in inglese con permanente di lingue
banali errori di lingua. e letterature straniere
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Cronache 27 #

A rischio
Le meraviglie e il degrado Da sinistra, tre
gioielli di Pompei:
un particolare
della «Battaglia
di Alessandro»
nella Casa del Fauno,
il «Cave canem»,
le Terme Suburbane.
Accanto invece
le testimonianze
dell’incuria: due
mosaici rovinati e
il rosso pompeiano
bagnato dalla pioggia

Gli scavi Fino a due mesi fa c’erano solo 4 operai, ora 22 assunzioni architetto, responsabile del-
l’Osservatorio culturale della
Regione. Poi spiega, scuoten-

Mosaici ridotti a cubetti do la testa: «La verità è che a


Pompei fino a due mesi fa
non esistevano altro se non
quattro operai non specializ-
zati che dovevano badare a

I crolli nascosti di Pompei tutti e 66 ettari di scavi. Oggi


sono state fatte 22 assunzio-
ni: 10 archeologi, 8 architetti,
2 amministrativi. Ma oltre
Pompei devono occuparsi di
Per ognuno di cui si ha notizia nove restano nell’ombra Ercolano, Napoli e tutti gli al-
tri beni della Provincia».
In attesa dei
Lentamente muore, Pom- nuovi fondi euro-
pei. Al di là del clamore di pei (davvero i 105
crolli imponenti e fragorosi. milioni saranno
Lentamente muoiono, gli sca- tutti per questi sca-
vi archeologici più famosi del vi, alla fine?) a
mondo. Guardare, per crede- Pompei non si rie-
re. sce a capire per-
Le tre foto che pubblichia- ché i tanti milioni
mo qui sopra basterebbero di fondi annuncia-
da sole. Ma purtroppo sono ti con spot negli
soltanto un esempio. Appar- anni scorsi duran-
tengono ad un album fin trop- te le varie fasi di
po documentato e cospicuo. commissariamen-
Sono state scattate qualche to non sono mai fi-
giorno fa. Obiettivi implacabi- niti nelle domus,
li sopra un patrimonio del- o nei teatri, o sulle
l’umanità gettato alle ortiche. pitture o sugli af-
Allo sbando. La parola manu- freschi. Dove sono
tenzione ordinaria non esiste finiti, invece?
nel vocabolario di chi gesti- Nella casa dei Ca-
sce oggi il patrimonio di Pom- sti Amanti 4 milio-
pei. ni ci sono finiti.
Guardare per credere. Cosa L’allora commissa-
c’è di più famoso a Pompei rio Marcello Fiori
del rosso «pompeiano»? Oggi Nella regio VI, nella via di aperta al pubblico. sono mai state protette. Cura- definì questo il «cantiere even-
c’è la pioggia, che massacra il Mercurio, quei cubetti del Del resto oggi si contano te. to». Sono passati due anni.
patrimonio. Perché nessuno mosaico stanno lì abbandona- sulla punta delle dita le do- Dimenticate, come i mosai- L’evento oggi è che il cantiere
si è premurato di mettere un ti e divelti chissà più da quan- mus che possono essere visi- ci, tanti, che a Pompei sono non si ancora mosso da lì.
tetto sopra l’affresco della do- to tempo, ormai. tate. C’è la domus del Menan- in balia di tutti gli eventi. Nel- Lentamente muore, Pom-
mus nella zona dei teatri (rap- Dimenticati come i mosai- dro, fra queste. Entrate den- la Casa del Fauno nemmeno pei. Al di là del clamore dei
presentata nella foto). Ma ci della casa di Cecilio Giocon- tro e guardate le pitture delle la copia della bellissima «Bat- crolli. «La verità è che a voler
nessuno ha pensato neanche do dove il muschio ha preso sue sale: sembrano essere ri- taglia di Alessandro», in uno essere ottimisti negli scavi ad
di proteggere il mosaico della possesso di un affresco che maste vittime di un vandalo dei saloni laterali, è rimasta ogni crollo di cui si ha notizia
Casa del Fauno: è sommerso non potremo vedere mai più. incallito. Semplicemente non indenne, attraversata com’è ne corrispondono almeno no-
dall’acqua, da quasi due setti- E dire che questa domus era longitudinalmente da una le- ve che rimangono nell’om-
mane. E le tessere salteranno stata inserita nel progetto di sione piuttosto profonda. bra», garantisce l’architetto Ir-
come birilli, ora che l’acqua restauro dei fondi europei. L’architetto Semplicemente nessuno si è lando, facendo i suoi calcoli
sta divorando la malta. Sei anni fa furono spesi quasi «Qui non esiste mai premurato di protegger- drammatici: «Un crollo per
Lentamente muore, Pom- nove milioni di euro per siste- più da tempo la figura la. ogni Regio in cui è suddivisa
pei. Camminare per le rovine, mare la casa di Cecilio Gio- «Semplicemente a Pompei l’antica città romana. Un vero
per capire. I mosaici ridotti a condo insieme ad altre quat- professionale non esiste più da tempo la fi- strazio».
cubetti, neanche fossero i pez- tro case. Dopo il restauro la del mosaicista» gura professionale del mosai- Alessandra Arachi
zi di costruzioni per bambini. domus non è mai più stata cista», dice Antonio Irlando, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso I 900 animali in arrivo dalla Cina sono destinati a una multinazionale di Monza. Brambilla: denuncia a Procura e Nas

«Basta vivisezione», corsa per salvare le scimmie scono le loro accuse i rappresen-
tanti di «100% animalisti», la si-
gla che ha portato in primo pia-
no il caso: «Siamo di fronte a
CORREZZANA (Monza) — Si Harlan di Correzzana, altra azien- lan», dice l’ex ministro del turi- stione con una nota ufficiale del La protesta una pratica non solo crudele —
muove un ex ministro, si muo- Zoo di Budapest da che maneggia animali da la- smo, che chiede anche che sia ri- ministro della Salute Renato Bal- Il blitz davanti sottolinea il portavoce Marco
ve una parlamentare da sempre boratorio. Il tam tam dice che costruita l’intera catena di auto- duzzi. Quest’ultimo ha disposto alla Harlan di Mocavero — ma anche inutile
in prima linea nelle battaglie qui stanno per arrivare — e il rizzazioni che ha fatto arrivare controlli sull’ingresso delle Correzzana dal punto di vista scientifico: ci
animaliste; e presto potrebbe trasporto è già in parte compiu- gli esemplari in Italia: «Voglia- scimmie in Italia e ha aggiunto in una foto sono precedenti celebri che cer-
muoversi anche la magistratu- to — 900 primati provenienti mo sapere chi materialmente ha che terrà monitorata a partire tratta dal sito tificano l’inattendibilità dei test
ra: il nuovo fronte della batta- dalla Cina e già sbarcati a Fiumi- firmato l’ok all’import di quegli da oggi l’attività dell’azienda «100% scientifici sugli animali».
glia contro la vivisezione è un cino. La catena anti vivisezioni- animali, le responsabilità devo- brianzola (che ha una sede an- animalisti». In serata Michela Vittoria
capannone senza insegne e sen- sta che già si era dispiegata nel no emergere con chiarezza». che in Friuli). In attesa che le ve- A sinistra, Brambilla ha rimarcato la sua
za nemmeno numero civico alla caso della Green Hill si è nuova- Tempo poche ore e anche il rifiche delle autorità sanitarie esemplare soddisfazione per la mobilita-
periferia di Correzzana, paese a mente rimessa in moto. Subito governo interviene sulla que- arrivino a compimento, chiari- di macaco zione attorno al caso Harlan:
pochi chilometri da Monza. In dopo la denuncia l’ex ministro «Queste lobbies devono sapere
quella specie di sede fantasma del turismo Michela Vittoria che in Italia non potranno più
c’è la Harlan, azienda che si oc- Brambilla ha presentato una
fare i loro interessi: Parlamento
cupa dell’allevamento e della cu- denuncia alla Procura di
e Regione Lombardia stanno
stodia di animali destinati alla Monza, una ai Nas e un’inter-
sperimentazione scientifica. Se- rogazione parlamentare. per varare leggi che di fatto
condo le associazioni animali- Tre documenti con un co- bloccheranno l’attività di azien-
ste qui sono già arrivati dalla Ci- mune denominatore: accer- de come Green Hill e Harlan.
na 150 scimmie — macachi per tare le condizioni di vita de- Ma è solo il primo passo: dob-
la precisione — e altre 750 sono gli animali all’interno della biamo arrivare a una norma
in viaggio, tutte destinate a mor- Harlan in base alla legge che che proibisca l’allevamento e la
te certa in seguito a crudeli pra- obbliga gli allevamenti a ga- sperimentazione con ogni gene-
tiche di laboratorio.
Gli attivisti anti vivisezione
La baby-giraffa rantire spazio, luce e condi-
zioni igieniche ottimali
re di animale».
Nessuna replica per il mo-
che per mesi si erano dati appun-
tamento a Montichiari (Bre-
alta un metro e 70 per gli animali. «E in quel
capannone così piccolo è
mento dalla ditta di Correzzana:
l’unica persona presente ieri in
scia), dove ha sede l’allevamen- Fiocco rosa allo zoo di Budapest: la giraffa impossibile che per 900 azienda ha negato persino che
to Green Hill — una «fabbrica» Santana ha dato alla luce una baby-giraffa. scimmie siano rispettati i quello fosse l’allevamento al
di cavie destinate alla vivisezio- Nata da una settimana, la «piccola» misura criteri di legge: la magistra- centro delle polemiche.
ne — avevano preannunciato già 170 centimetri (foto Afp) tura deve intervenire subito Claudio Del Frate
che si sarebbero spostati alla e fermare l’attività della Har- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

28 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Cronache 29

20
✓ Due milioni non studiano né lavorano,
in centomila ogni anno fanno le valigie
Insicuri ma concreti, sono loro il futuro
enni
QUEI GIOVANI d’Italia
DA CUI RIPARTIRE
la Generazione.Zero
Precari, digitali, viaggiatori, cosmopoliti

A
vete vent’anni e la vi- viaggiate e vestite low cost, avete
ta davanti. Ma il vo- amicizie transnazionali.
stro domani si gioca Vivete in società multiculturali
adesso. Tutti parlano e famiglie sempre più allargate. Il
di voi perché i vostri vero patrimonio, per chi ce l’ha, è
gusti, consumi e ta- la pensione dei nonni, lo stipen-
lenti sono parte integrante dell’Ita- dio dei genitori, magari l’apparta-
lia di oggi. Siete gli eredi di un Pae- mento comprato durante il boom
se in crisi. Avete padri che non ven- economico. Un ammortizzatore so-
gono messi in discussione, fratelli ciale utile per i precari, che però
maggiori ancora incerti sul ruolo rischia di rinviare la stagione del-
che avranno nella società. Avete l’indipendenza. Il 60% dei single
vent’anni e una certezza: il vostro tra i 18 e i 34 anni vive ancora a
futuro sarà più difficile del loro. casa. Qualcuno prova a trovare sta-
Meno sicuro e garantito, forse più bilità nel matrimonio. Oppure sce-
stimolante e sorprendente. Co- glie una convivenza tra amici per
munque da reinventare, riparten- risparmiare sull’affitto.
do da zero. Siete cresciuti con grandi aspet-
Nel 2009 i neotrentenni si erano tative, vi è stato detto di far bene
riconosciuti nella Generazione negli studi, coltivare interessi e
mille euro, così battezzata per lo ambizioni, credere nel merito per-
standard delle loro buste paga. Og- ché dovrete confrontarvi con una
gi, a soli tre anni di distanza, a concorrenza globale e agguerrita.
quella cifra che vale meno di ieri Avete un bagaglio di esperienze e
ci si arriva in pochi. Precari o a conoscenze che il sistema italia-
tempo «indeterminato». Nei pri- no non è in grado di assorbire. Co-
mi nove mesi del 2011 sono anda- me mettete a frutto il vostro capi-
ti in fumo altri 80 mila posti tra i tale umano e culturale? Qualcuno
giovani. Secondo le ultime rileva- considera la flessibilità un’occa-
zioni Istat ci sono due milioni di sione per sbloccare un mercato
italiani tra i 15 e i 29 anni che non del lavoro impantanato. E se è an-
studiano né hanno un impiego. Il cora molto difficile inventarsi
tasso di disoccupazione giovanile un’attività ex novo, chi può cam-

Capitale umano
Ragazzi cresciuti
con esperienze
e conoscenze che il sistema
non è in grado di assorbire

nel nostro Paese, per l’Eurostat, è bia aria, cercando all’estero le oc-
cresciuto fino al 28,2%, ai livelli di casioni negate da università e da
Irlanda e Portogallo. Dati ancora aziende italiane. Le classifiche di-
lontani dal 45,8 della Grecia e dal cono che sono circa 100 mila i gio-
47,8 della Spagna. Ma anche dalla vani che ogni anno fanno le vali-
gioventù francese (22,8%) e tede- gie per andare via. In tanti se la
sca (8,6%). Rispetto al 2007, anno prendono con le vecchie pratiche
precedente alla crisi economico-fi- clientelari, con quelle amicizie
nanziaria, abbiamo 830 mila disoc- che aiutano sempre gli altri. Rico-
cupati under 30 in più. Perdita minciare a credere nella politica è
che approfondisce il solco tra il una delle sfide più dure della Ge-
Nord e il Sud, dove il tasso è quasi nerazione Punto Zero. Alcuni ci
doppio. riescono lontano dai partiti e dal
La verità, ha detto nei giorni «Palazzo»: volontariato, difesa
scorsi il presidente della Repubbli- dell’ambiente, diritti civili. E non
ca Giorgio Napolitano, è che la sempre i media tradizionali lo
condizione dei giovani è la spina hanno recepito.
nel fianco del nostro Paese. L’in- Per questo, proveremo a raccon-
gresso nel mondo del lavoro è mol- tare i vostri sogni e le vostre pau-
to lontano da quello dei coetanei re, le storie di successo e i fallimen-
scandinavi: l’80% di norvegesi e da- ti, le aspettative e le disillusioni.
nesi trova lavoro nel primo anno vecchi e nuovi, la Costituzione in Perché nessuno, dopo avervi ascol-
al termine degli studi. Da noi si testa e i social network sul cellula- L’iniziativa del Corriere tato, possa trovarsi come i pesci di
viaggia spediti solo sulla corsia de- re, per rifondare e rilanciare la so- cui parlava lo scrittore americano
gli stage non pagati (il 52,4%) o
sottopagati (il 14% non supera i
250 euro di rimborsi). Qualche se-
cietà. Siete divisi da mille differen-
ze, ma uniti da una crisi economi-
ca che rende tutti più insicuri. Le
L’inchiesta A vere da 20 a 30 anni in Italia. Questo articolo dà il via a un’inchiesta a
puntate sull’Italia più giovane. Lavoro, famiglia, sentimenti, rapporto
con le tecnologie, miti culturali e nuove forme di socialità. Cercheremo di
David Foster Wallace. Alla doman-
da del pesce più anziano «Buon-
giorno ragazzi, com’è oggi l’ac-
gnale positivo, tuttavia, a cercarlo,
c’è: nei primi tre mesi del 2012 i
nuove tecnologie vi fanno sentire
nel mondo anche se vivete in un a puntate dare voce a una generazione che deve gettare le fondamenta della propria
vita, professionale e personale, in una fase di crisi globale con pochi
qua?» quelli rispondevano perples-
si: «E che diavolo è l’acqua?». Chie-
giovani che hanno aperto una dit-
ta sono stati 19 mila a fronte di 18
mila assunzioni a tempo indeter-
paesino di 800 abitanti. E la cultu-
ra pop — da Lady Gaga ai reality
— vi rincorre nei bar alla moda di
sui figli precedenti storici. Il nuovo spazio di dialogo online partirà in coincidenza
con la prima puntata sul giornale, la prossima settimana, dedicata a due
classi di liceo raccontate a cinque anni dal diploma. Sette giornalisti tra i
deremo a voi di spiegare com’è
avere vent’anni, oggi, in Italia. Per
capire com’è l’acqua in cui nuotia-
minato. Ma non basta. Roma e in quelli con luci al neon più giovani del Corriere della Sera raccoglieranno storie e idee, mo e cominciare, insieme, ad abita-
La vostra sfida è essere i prototi- di provincia. Siete una generazio- esperimenti e proposte. Solferino 28/anni sarà il nostro appuntamento re l’Italia di domani. Ripartiamo
pi di voi stessi e dell’Italia di do- ne fai da te digitale, in continua settimanale con la Generazione Punto Zero. da voi. Generazione Punto Zero.
mani. Una generazione che ripar- condivisione di problemi, gusti, © RIPRODUZIONE RISERVATA
Italia punto e a capo?
te dal Punto Zero. Con strumenti esperienze. Sempre connessi, © RIPRODUZIONE RISERVATA

.0
Su Facebook Su Twitter Su Corriere.it
Una pagina Facebook dove ospiteremo da Linkeremo quotidianamente le notizie sui Un blog su Corriere.it pensato per mettere
domenica prossima i vostri contribuiti sulle giovani di tutto il mondo. Ma sarete anche voi in circolo le idee dei ventenni e di tutti quelli
inchieste. Aspettiamo foto, video, commenti e a segnalarci notizie e curiosità. Raccogliamo la che scommettono sul futuro. Raccontateci
storie capaci di raccontare l’universo giovanile sfida del giornalismo partecipativo: seguiremo successi, sconfitte, progetti. Con contributi
italiano. A ogni nuova puntata, il contenuto tutti i nostri follower e insieme scriveremo ogni e dibattiti quotidiani, proveremo a disegnare Gli autori: Benedetta Argentieri, Serena Danna, Chiara Maffioletti, Luca
più significativo sarà pubblicato sul quotidiano giorno il «Ventenni d’Italia Daily» su Twitter una mappa dell’Italia più giovane Mastrantonio, Maria Serena Natale, Massimo Sideri e Giacomo Valtolina
Codice cliente:

30 Cronache italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Pieghe
di Gian Luigi Paracchini

Sembra il pianeta
dei divini mondani
Ma dove andate
vestite per il cocktail?
Non è tenera la notte ma tenerissima
guardando che cosa sfila in pedana. E non
soltanto per lo sfavillio a profusione e certe
mise da tappeto rosso, ma per l’abbondante
scelta di abiti che una volta chiamavamo
impegnativi. Se il solito marziano, non
avendo alternative, si fiondasse alle ultime
passerelle (New York compresa, Parigi si Bottega Veneta L’eleganza altera del tubino
vedrà) avrebbe l’impressione d’essere con le spalle di pelliccia e i guanti di pelle
planato in un pianeta di divini mondani.
Dove si vive soprattutto dalle 18.30 (ora del
cocktail) in poi, senza problemi né sveglie
mattutine che rompano l’incantesimo. Abiti
spesso affascinanti, come nell’ultima parte
della collezione di Bottega Veneta, con lanci
di lampi fitzgeraldiani all’età del jazz e di
favolose feste notturne come abbiamo visto
nei sogni di Woody Allen versione «midnight
in Paris». Sostengono gli esperti di psicologia
Jil Sander
sociale che i passaggi economici difficili
moltiplichino cura della persona e aspettative
Raf Simons lascia con una
ludiche: dunque saremmo perfettamente in
linea. A fine sfilata di Bottega Veneta un
blackout ha provocato l’effetto notte: certi
collezione molto «parigina»
segni non vengono mai per caso. Lo sfogo di Armani: basta
Ritorni in campo
Le similitudini fra moda e calcio sono un
azzardo estremo mai apprezzato dagli stilisti.
tacchi e look troppo sexy
Però la storia che sta appassionando i tifosi MILANO — Forse è successo quando qualche
della moda e cioè dell’addio con lacrima di grande si è ritirato. Ma anche no, non così come
Raf Simons, propedeutico al ritorno in ieri a show Jil Sander concluso. Con tutta la sala
panchina di Jil Sander, ricorda davvero il vai in piedi e tanti occhi arrossati e bagnati. Persino
e vieni di certi mitici allenatori. Personaggi Anna Wintour, l’algida direttora di Vogue Usa, è
che dopo aver lanciato una squadra la scattata, d’impulso. Ragione e sentimento: per
lasciano, poi ci ripensano e via un altro giro. la meravigliosa sfilata e per lo stilista che lascia-
La signora Jil ha mollato nel 2000 per to. Raf Simons è costretto a uscire due volte: la
rientrare 3 anni dopo. È uscita nuovamente prima di prassi, mentre la seconda richiamato
nel 2004 e ora sta per ritornare in campo: le da scrosci, urla e tam tam di piedi. Ed è lì che
hanno già preparato i fiori. Ma i ritorni fanno non ce l’ha fatta: lacrime e singhiozzi dopo sette
bene? Bisogna vedere come finirà il anni in un crescendo di soddisfazioni e consen-
campionario. si. Non ci sono screzi tra società e persona. Sepa-
razione consensuale. E si dice che il belga sia in
Le mani nei capelli Jil Sander arrivo da Dior, ma sono voci. Sicuro da Jil San-
Rilassante andare dal parrucchiere, eh? Ma der il ritorno di Jil Sander. Certo che ad ogni
per le modelle non è così. Flash nel Gli abiti creati uscita ieri molti sorrisi d’intesa: un capo dopo
pre-sfilata di Just Cavalli, dove una accostando la maglieria l’altro, di un’eleganza toccante, sembravano pre-
quindicina di acconciatori (dell’inglese sottile da lingerie al sagio di un futuro molto parigino. Donne di una
Malcom Edwards) si sta accanendo sulle panno delle gonne, bellezza disarmante, vestite con cappe-cappotti
povere ragazze. In pochi minuti devono oppure mescolando di cachemire double nei colori di certe rose da
trasformare teste che sulla precedente punti diversi di tricot. collezione e poi abiti corolla o tutti una costru-
passerella erano affogate nel gel, in nuvole di Nella pagina accanto, zione sbieco o pinzati qua e là con una delicatez-
solare vaporosità o viceversa. Sono la sequenza della za da stilista magico. Ancora moderne per bene
omaccioni rasati con muscolose braccia e commozione alla Grace Kelly o Audrey Hepburn, come nella
spalle interamente coperte da quella che di Raf Simons stagione scorsa. Sottili, eteree, romantiche ma
sembrerebbe l’opera omnia del tatuaggio. mai nostalgiche, addirittura avanti con l’abi-
Brandiscono spazzole e phon come armi ma to-bustier tradotto in vernice nera o le décolleté
le ragazze non fanno una piega: con loro a punta sempre segnate da tocchi fluo. Un addio
sanno di non correre nessun tipo di rischio. indimenticabile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA Sfilata veloce, incisiva e super chic da Bottega

Il concorso
Le presentazioni È il decennio che più ispira gli stilisti. La gonna pantalone di Luisa Spagnoli, il trompe l’oeil di Malìparmi

Volumi over, laccio in vita: l’energia dei 70


MILANO — La moda ricerca di paillettes. I panta rosa
l’energia degli Anni 70. Cappotti shocking sono abbinati al gilet
e giacche dai volumi over, la vita verde oliva che sembra pelliccia
segnata da un laccio in cuoio. e invece è mohair, le scarpe s’in-
Agnona interpreta perfettamente dossano con il calzino da uomo.
il nuovo stile sofisticato ma co- Da Mantù abiti e t-shirt recupe- Finalisti Lady San Pedro, prima a sinistra, e Guardiani
modo. La maglia ocra è una giac- rano i tessuti barocchi dell’alta
ca doppiopetto, il cappottino moda. Lo stilista Gigi Vezzola
squadrato in Astrakan blu petro-
lio ha il bordo in astrakan. La
spiega che i pannelli verticali di
tessuto e colore diversi (lapislaz-
Le scarpe farfalla
giacca arancio recupera il tessuto
spazzolino lanciato dalla griffe
zuli, rubino) sono il trucco per
assottigliare la silhouette dei vo-
sul podio di Guardiani
50 anni fa. A proposito di Seven- lumi over. Dagli abiti agli acces-
ties, Luisa Spagnoli ripropone la sori: mentre Valextra festeggia i Con le Flutterby shoes (da flutter, battito delle ali) la
gonna pantalone marron svasata 75 anni con la clutch Lotus ispi- 27enne Lady San Pedro, originaria delle Filippine, si è
o pieghettata portata col fedora rata al design di Patrizia Pozzi, aggiudicata il primo posto del concorso lanciato da Alberto
di feltro a tesa larga e la blusa in L’Autre Chose riedita il mocassi- Guardiani (con il magazine I-D) tra 700 partecipanti. La
seta a stampe geometriche, un no Anni 70 ma in cavallino e ret- ragazza, che nella vita fa la designer pubblicitaria, è stata
po’ Diane Keaton di Io e Annie. tile e Philipp Plein crea décolleté festeggiata l’altra sera a 10CorsoComo davanti alle sue
Geometrie e squadrature an- ragnatela tempestate di brillanti. décolleté in camoscio rosso con il tacco a forma di farfalla
che da Piazza Sempione. Bianco, «Le nuove calzature sono una dipinto a mano, insieme al 2˚ e 3˚ classificato. L’azienda
nero, grigio si fondono nei cap- sintesi degli opposti di yin e marchigiana per il prossimo inverno sviluppa la
potti di lana ispirati alla sartoria yang», dice Giuseppe Zanotti collezione da sera ispirata al barocco: sandali plateau a
maschile. Tutti parlano di so- che rievoca la Parigi Anni 80 per goccia oro o camouflage e tronchetti effetto vernice
vrapposizioni e trompe l’oeil an- sandali neri in suède legati al pie- serigrafata. Per il giorno c’è la versione femminile
che da Malìparmi. La gonna aran- de con una scultura in ottone da dei modelli da uomo: lo stivale in pelle da
cio in panno ha spacchi laterali gladiatore. La scarpa del 2013? cavallo, le francesine grigie con le stringhe in
che si aprono sulla sottoveste co- «La décolleté. Quando la donna cuoio a contrasto viola. Per la pioggia c’è la
lor carne come la blusa: in realtà scende dai tacchi indossa le sne- nuova serie di stivali in gomma
si tratta di un unico vestito. Il akers». Guardiani sport.
cappotto reversibile è indossato Maria Teresa Veneziani © RIPRODUZIONE RISERVATA

con l’abitino che si apre su lembi © RIPRODUZIONE RISERVATA


Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 31

Uniqueness

Decadenza
con tocco
sportivo
Scherzando si definisce una
«romantica psichedelica»
Alessandra Facchinetti. Ieri
in Triennale la stilista ha
presentato la sua linea
Uniqueness, realizzata con
Pinko: 19 look (che avevano
sfilato a Parigi) ma questa
volta con la particolarità di
andare in vendita subito
dopo lo show sul sito
cast.uniqueness.com.
Abiti a sacchetto in seta,
gonne a pieghe morbide
Emporio Armani I nuovi completi con Sportmax L’ispirazione Japan per Antonio Marras Le stoffe dei ricordi Pucci La pelliccia colorata sopra Genny La pelliccia in dégradé al blu appena riprese in vita,
i pantaloni corti sopra al ginocchio questi ricami che ricordano i samurai per il cappotto dal doppio colletto all’abito di pelle dorata mezzanotte, passando dal rosso cupo portate con bluse in voile
nei toni dell’oro, del carne,
arancio, giallo lime e
e porta la sua giovane donna a sbirciare (e ruba- vinaccia «il nuovo nero».

l’addio fra le lacrime ni che hanno sempre quel tocco spigliato e sba-
re) nel guardaroba del suo fidanzato/mari-
to/amante, magari per rubargli la giacca dello
smoking o il cappotto e indossarla sulle spalle:
atteggiamento molto chic. Collezione dettaglia-
tissima nel sottile gioco del maschile/femminile
anche per la seconda di Genny firmata Gabriele
Colangelo e ispirata alle orchidee di Georgia
Sono indossati con giacche
in broccato doppiopetto o il
giubbotto in pelle. Gli abiti
lunghi dai toni tenui hanno
stampe tattoo. Così il
barocco sfiora il rock. E poi
tanti bijoux: triple catene e
razzino che sdrammatizza: per esempio il volant O’Keeffe. Si ritrovano i colori e le venature di ali d’aquila.
sulla giacchetta (piccole, strizzate in vita), il da- quelle tele i resto è opera dell’arte di uno stilista Facchinetti parla di stile
vantino di ruches sul tubino (di velluto, spesso) che ama le lavorazioni. Nulla è semplice ma tut- basic romantic. «Gli abiti
o il pantalone corto (di ogni tessuto) al ginoc- to è leggero: dalla pelliccia di volpe degradé dal sono una sintesi delle mie
chio indossato ovunque. E il nuovo è suggerito, rosa al blu mezzanotte, ai cappotti in bouclé trat- ossessioni. Avevo voglia di
al posto dei leggings: la braghetta (fermata da tato al carbonio o agli abiti di gabbia di garza. E’ oro, di un atteggiamento
un polsino) è ovunque, sotto le gonne, gli abiti, un giardino d’inverno filtrato dai colori artificia- rilassato ma sofisticato».
i maxi pull, i pellicciotti in Mongolia (ma è mon- li dell’obiettivo quello che si vede sulle sete e Come si rinnova la moda
tone) colorata come la tavolozza di un pittore), i sui fil coupé degli abiti "vortice" (ma anche cap- oggi? «A rendere
giubbotti, le cappe o nel completo a ripensare a pottini e pellicce e caban) cioè leggermente contemporanea la decadenza
Veneta. Tomas Maier va avanti spedito per la nuove proporzioni e è il tocco sportivo», spiega la
Bottega Veneta e Marras
❜❜
sua strada lastricata di lusso e classe, che signifi- usi. Colori armaniani: stilista convertita al
cano lavorazioni incredibili e un innato senso Il tacco a rocchetto nero, blu, grigio, ver- web. «Sono su
dell'eleganza. Voli di riferimento ai classici Qua- di Bottega Veneta, che dà de, rosso. A sorpresa Facebook ma
ranta e Cinquanta: la gonna sotto il ginocchio, il molti tacchi bassi, le ra- Non paragonatemi a Gucci soprattutto sono
robe manteau, il tailleur con la giacchetta dop- un tocco di ironia all’intero look gazze ci guadagnano in malata di
piopetto, i tubini di jersey, i lunghi alla Greta Lo struggente romanticismo portamento: «Basta
e Prada: io faccio moda, twitter.
Garbo. Silhouette lunga ma soprattutto un paio della gonna dritta al ginocchio con tutte queste valchi- abbigliamento. Fanno anche Mi piace il
di stivali aderenti con un tacco a rocchetto da 5 di Antonio Marras rie/escort - sostiene lo loro del buon prêt-à-porter, rapporto di
centimetri che hanno dato un tocco di intelli- stilista -, ritorniamo a scambio
gente ironia. donne che camminano ma i grandi fatturati li fanno continuo.
E un certo non so che fa sorridere anche al e siedono con natura- con le scarpe e le borse Vorrei creare
passaggio delle giovani donne di Emporio Arma- lezza». Prendere nota. Giorgio Armani una sorta di
Non hanno certo bi- factory on line,
sogno di essere redar- un laboratorio
L’iniziativa guite le donne di Antonio Marras; anche se qual- drappeggiati su se stessi di Silvio Betterelli, gio- virtuale aperto
che volta si permettono il tacco alto non perdo- vane talentuoso ben impostato su un’eleganza ai
Non solo moda. Ha a che vedere con i grandi vini (e con la no mai la loro elegante fierezza. Si ispira a Milly internazionale. suggerimenti
Ferragamo, beneficenza) l’ultima iniziativa di Ferragamo che in occasione di (1905-1980), cantante milanesi giramondo, lo Originalità sulla scelta del tema, le arti mar- di fotografi,
«Benvenuto Brunello» — l’anteprima mondiale in cui viene stilista sardo. La immagina partire e tornare nel- ziali, da Sportmax: ora una cinta da judoka stret- artisti,
il Brunello presentata l’annata che sta per essere lanciata sul mercato — ha la sua Milano carica delle stoffe dei suoi raccon- ta in vita, ora un accenno di giacca kimono, ora designer. Il
presentato il disegno della piastrella celebrativa della ti (i tweed delle giacche dei suoi amori, i velluti un giubbino trapuntato come certe divise da ta- mio
e le t-shirt vendemmia 2011, riproducendolo su 6.000 t-shirt e 500 felpe
messe in vendita per finanziare l’acquisto di un’ambulanza per
dei suoi abiti di scena, i damaschi delle case che
visse) che fa poi rivivere in un guardaroba di
tami, ora un pantalone vagamente da karate.
Ben inteso la collezione resta ben salda su ele-
compito
sarà quello
benefiche la Confraternita della Misericordia di Montalcino.
«Abbiamo voluto celebrare questa vendemmia riproducendo,
struggente romanticismo con gonne diritte al gi-
nocchio, top, giacchine, stole, mantelle, cappot-
ganza e praticità muovendosi fra tessuti tecnici,
pellicce e double e pelle. Sono giapponesi i fiori
di selezionare le
proposte e
attraverso lo stile della composizione floreale che utilizziamo ti e borse pezzi unici. e i decori delle stampe di Massimo Rebecchi che "postare" quelle
nel disegno dei foulard, un’immagine delle uve di queste terre Si gioca con tessuti e stampe (naturalmente) cerca nel mix&match di tessuti e pesi la nuova più interessanti».
capaci di rendere unico il Brunello», ha detto Giovanna Gentile nel variopinto mondo di Pucci. Con un azzardo leggerezza. M.T.V.
Ferragamo. © RIPRODUZIONE RISERVATA in più, questa volta. Peter Dundas sfida il con- Paola Pollo © RIPRODUZIONE RISERVATA

senso e a sete e chiffon aggiunge tweed e velluti © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il personaggio In abito bianco alla sfilata di Gucci, in Ferrari mimetica alla festa di «Vogue». La seconda vita del nipote dell’Avvocato

Presenze e gaffe, il magico mondo di Lapo


ti manager paludato. Capace per
questo di superare lo scandalo della
serata sesso, overdose e coma del
2005 (ormai passato in giudicato
dai media internazionali come
MILANO — Lapo che lascia in di- Angeles fermando il gioco e finendo nipoti. E aveva capito subito che multinazionale di famiglia, il cugi- nancial Times nella rubrica-salotto «un’indiscrezione» che se possibile
vieto di sosta la Ferrari mimetica sulla Cnn, Lapo alto sei piani a torso John era quello metodico, più gran- no Andrea è a capo della squadra buono dei media finanziari europei. accresce la sua popolarità).
con il simbolo pacifista sul parafan- nudo nella pubblicità di una radio. de dei suoi anni, destinato a racco- con più tifosi nel Paese che per il cal- Esattamente come capita a manager Che un giovane gaffeur di ottima
go (notizia dell’altro giorno), poi an- L’avvocato Agnelli sapeva classifi- gliere l’eredità aziendale di famiglia. cio ha un’ossessione. Ma della nuo- che hanno un curriculum assai più famiglia e di grandissimi mezzi di-
dando indietro nelle settimane e nei care con lo stesso intuito e occhio Che Ginevra era quella con il tempe- va generazione della famiglia Agnel- nutrito del suo, il cui autista della venti tanto famoso grazie alle soste
mesi ecco Lapo che si perde per Lon- clinico un po’ tutto, dai calciatori al- ramento artistico e la passione del li, quello trasversalmente famoso a berlina grigia mai finirebbe in divie- vietate con veicoli fuoriserie può es-
dra e invece di usare il Gps o chiede- le belle donne, dalle barche ai suoi cinema. E che Lapo era quello estro- livello internazionale — bastano po- to di sosta. Lapo con mega servizio sere, a seconda dei punti di vista, un
re lumi ai passanti assolda un taxi e so e imprevedibile, che divideva chi secondi su Google — è Lapo. O sull’ultimo numero di GQ britanni- segno dei tempi o la dimostrazione
lo segue fino a destinazione, Lapo in Protagonista con lui la passione del mare. meglio, il «brand Lapo». co, un’attenzione che nessun mana- di quel nuovo tipo di popolarità —
abito azzurro che segue dalla tribu- Lapo Elkann; Ma forse neanche l’Avvocato che Interprete di una forma di popola- ger (o, ancora più tristemente, nes- onnivoro e irrefrenabile, dove la so-
na Napoli-Chelsea, Lapo con il loft sulla Ferrari fu ritratto da Warhol avrebbe potu- rità nuova, post-moderna, amplifi- sun attore) del nostro Paese ottiene, la unità di misura sono i «clic» su
milanese svaligiato dai ladri, Lapo mimetica; to prevedere che Lapo Elkann, nato cata mostruosamente da Internet. un tipo di spazio che, tra gli italiani, Internet — che viene studiata atten-
che ferma il tram con il Suv mimeti- mentre «ruba il 7 ottobre 1977 a New York, sareb- Celebrità che sarebbe sbagliato defi- soltanto gli stilisti più affermati pos- tamente dai brand manager perché
co parcheggiato sulle rotaie, Lapo in palla» nel 2010 be diventato, nel linguaggio del nire soltanto «pop» perché Lapo è sono vantare (e Lapo ha creato sì il si tratta d’un gioco globale da miliar-
felpa Fiat e Borsalino, Lapo che si sfi- marketing, un «brand»: un mar- un habitué delle riviste di gossip marchio di occhiali e abiti «Italia In- di di euro. Poi, certo, anche i lati
la i mocassini foderati di peluche, chio. Il fratello John è a capo della ma finisce anche a pranzo con il Fi- dependent», ma non è uno stilista). non pittoreschi della vita di Lapo —
Lapo che marchia la 500 con il Come ha fatto? Mezzo secolo do- il lavoro vero e non di facciata nella
logo di Gucci e personalizza le po che la sociologia (cfr. Boorstin) raccolta fondi per l’ospedale israelia-
Ferrari con l’interno di cash- ha coniato la definizione di co- no Tel Hashomer, lo studio dell’e-
mere, Lapo sulla barca del loro che «sono famosi per esse- braismo religione di suo padre — fi-
nonno con la t-shirt «li- re famosi», non per quello che niscono in secondo piano. Ma, co-
bertà o morte», Lapo in fanno, Lapo — per istrionismo me da saggezza popolare, nessuno
pantaloni coi graffiti, La- Avvocatesco o per strategia pre- conosce un uomo meglio del suo
po che porta gli abiti ges- cisa importa poco — trasforma sarto. E Lapo dal sarto ci va per adat-
sati del nonno con le le gaffe in performance mediati- tare i gessati inglesi del nonno co-
scarpe da ginnastica verdi, Lapo in che cliccatissime su Internet e dif- me per misurare doppiopetti fluore-
costume da bagno con la mappa dei fuse esponenzialmente via Twit- scenti: «Tanto — assicura il sarto e
tatuaggi pubblicata dai magazine, ter: finendo nelle classifiche degli amico Alessandro Martorana — gli
Lapo con la Maserati Gran Turismo uomini meglio vestiti del mondo stanno bene tutti allo stesso modo».
nero pece lasciata sulle strisce, Lapo esattamente perché rompe tutte le Matteo Persivale
che ruba palla a un giocatore duran- regole, ospite a pranzo del Finan- mpersivale@corriere.it
te una partita di basket Nba a Los cial Times perché si pone come l’an- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
32 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
33

Codice cliente:
Codice cliente:

34
#
italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Economia
Il riassetto Argo finanziaria sale al 29,8% nel gruppo di costruzioni. Verso l’assemblea per il confronto con Salini
La lente
SCALATA FONSAI
PREMAFIN
VA AVANTI
Impregilo, Gavio primo socio
CON I CREDITORI Benetton cede il 33% di Igli e ottiene le Autostrade Sud America
D omani Premafin e le
banche creditrici
avvieranno il nuovo
MILANO — Beniamino Ga-
vio conquista il controllo di
Impregilo rilevando la parte-
conciliabili, in particolare sul-
l’assetto di controllo.
A questo punto non resta
negoziato per la cipazione della famiglia Be- che l’assemblea. Al momento
ristrutturazione del debito, netton in Igli, la holding a cui Impregilo non ha ancora con-
pari a circa 350 milioni. fa capo il 29,9% del general vocato i soci ma è molto pro-
L’appuntamento però, dopo contractor. L’accordo è stato babile che lo faccia nei prossi-
l’arrivo della controfferta siglato ieri. Mettendo insie- mi dieci giorni, anche perché
della Palladio di Roberto me il 33% che già aveva con deve procedere entro la fine
Meneguzzo e Giorgio Drago la quota analoga rilevata al- di aprile all’approvazione del
e della Sator di Matteo l’inizio di gennaio da Salvato- bilancio 2011. Salini sta stu-
Arpe, diventa re Ligresti e il pacchetto ac- diando da tempo il dossier in-
particolarmente quistato da Atlantia, l’impren- sieme agli advisor della Roth-
significativo. Per due ditore alessandrino diventa schild e potrebbe cogliere
ragioni. Premafin in teoria l’azionista unico della cassa- call all’imprenditore alessan- azionista unico di Igli è possi- ma lasciando ancora aperte Il presidente di Atlantia, l’occasione per accelerare la
deve rispondere a forte e socio di riferimento di drino sul 99,9% della Tori- bile che la sfida con Salini tutte le possibilità. Nelle scor- Gilberto Benetton e, sotto, sua strategia e presentarsi in
Palladio-Sator, che hanno Impregilo. Le azioni Igli sono no-Savona di proprietà di per la conquista di Impregilo se settimane ci sarebbero an- Beniamino Gavio, numero assemblea con un piano stra-
proposto un aumento di state valutate 10,89 euro, che Ponzano Veneto, per 223 mi- salga di tono. Il costruttore che state manovre di avvici- uno della Argo finanziaria tegico per il gruppo di costru-
capitale da 450 milioni e lo equivalgono a un valore dei lioni. C’è un ulteriore accor- romano è determinato a non namento tra i due contenden- e primo socio di Impregilo zioni, cercando così di spiaz-
sviluppo stand alone per titoli Impregilo di 3,65 euro do con Mediobanca, dalla mollare al punto che da setti- ti, per sondare la possibilità zare Gavio. È anche vero, tut-
Fonsai, entro l’8 marzo. (lo stesso prezzo pagato a Li- quale Atlantia rileverà il re- mane circolano voci di una di un accordo di condivisio- tavia, che con il 20% del capi-
Tuttavia il contratto in gresti) contro i 2,52 euro del stante 8% di Asa per salire al possibile Opa sul gruppo di ne dei progetti sul futuro del tale di Impregilo in mano il
esclusiva fino a luglio già prezzo di Borsa di venerdì. 100% nella concessionaria su- costruzioni. Che pure Salini general contractor. Ma le po- costruttore romano può chie-
sottoscritto con Unipol a Con la firma dell’accordo, damericana. Dunque l’uscita ha preso in considerazione, sizioni sarebbero risultate in- dere in qualsiasi momento la
fine gennaio, con penalità da Impregilo, che porta nelle convocazione dell’assem-
Gavio segna un punto impor-
in caso di violazione che casse di Ponzano Veneto 87,6 blea. E quindi potrebbe an-
tante nella partita in corso Torino-Savona La valutazione
possono diventare molto milioni di euro, comporta che scegliere di aspettare e
con Pietro Salini, il costrutto-
rilevanti, ha fra le clausole per i Benetton un deciso raf- Gavio ottiene La partecipazione dei vedere come si muoverà Ga-
di tutela il «divieto» di re romano che ha rastrellato forzamento in America Lati- vio, prima di scoprire le car-
negoziare qualsiasi tipo di il 20% di Impregilo con na, dove sono già concessio-
un’opzione d’acquisto Benetton in Impregilo te.
altra operazione. Di l’obiettivo di fonderlo con il nari nelle autostrade in Cile e sull’Autostrada valutata 87,6 milioni Federico De Rosa
conseguenza è verosimile suo gruppo, il terzo in Italia, Brasile. Torino-Savona al netto dei debiti fderosa@corriere.it
prevedere che la holding dei e creare un polo di dimensio- Ora che Gavio è diventato © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ligresti non lasci l’accordo ne internazionale. Ma è altret-


con la compagnia tanto importante anche per i
bolognese, che prevede Benetton, che con l’uscita dal
anche la ristrutturazione settore delle costruzioni si
del debito. Inoltre fra le rafforzano nel business auto- Il Lingotto Firmato l’accordo con Sberbank. In due impianti vetture con marchio Jeep
banche con le quali domani stradale, in particolare in Sud dono, non solo quelle della Fiat»
si avvia il nuovo negoziato,
quelle principali sono a
favore dell’intesa con
America. L’accordo tra la Ar-
go Finanziaria di Gavio e At-
lantia, siglato ieri al termine
Fiat torna in Russia, nella fabbrica Zil ha commentato invece il segreta-
rio generale Uil, Luigi Angeletti,
per il quale quella di Marchionne
Unipol: Unicredit (oltre 110
milioni di crediti),
Mediobanca (75), Banco
Popolare (circa 20), e
di un lungo negoziato, non
ha riguardato infatti solo la
partecipazione in Igli. Atlan-
tia ha ottenuto altre impor-
Il caso Marchionne fa ancora discutere «non è una minaccia, è una bana-
le constatazione». Per il leader di
Sel, Niki Vendola, l’amministrato-
re delegato del Lingotto è «inquie-
verosimilmente anche Bpm tanti contropartite. Sono sta- MILANO — La Fiat ritorna in primo, di proprietà della joint ri. Questa è la prima risposta con- tante — ha spiegato — perché im-
(40). È quindi probabile che ti siglati due accordi tra la Russia. La firma della lettera di in- La storia venture — con un investimento creta che testimonia la realtà dei magina di non dover dare mai ri-
la trattativa venga concessionaria dei Benetton tenti con la Sberbank, arrivata ieri di 850 milioni di euro, per produr- programmi della casa torinese. sposte sul terreno di Fabbrica Ita-
considerata effettuata nel e la Sias di Gavio che preve- notte, prevede una partnership La limousine Zil di Michail re 120 mila vetture all’anno — Ieri intanto ci sono state altre lia, di non avere il dovere di pre-
binario dell’intesa che dono, il primo, la vendita da (80% Fiat, 20% la banca russa) per Gorbaciov in piazza San verrà localizzato nei dintorni di reazioni all’intervista di Mar- sentare il piano industriale. È ve-
dovrà portare alla fusione parte di quest’ultima del produrre e commercializzare nel Pietro il 15 dicembre del San Pietroburgo dove sono già in- chionne al Corriere. Pier Luigi Ber- ramente il segno inquietante di
Premafin-Fonsai-Milano e 45,7% di Autostrade Sud paese veicoli Jeep. L’istituto ban- 1989 dopo l’udienza di stallate Volkswagen, Toyota, Nis- sani si è detto «preoccupato». un modo di prendere in giro il Pa-
Unipol assicurazioni. America ad Atlantia per cario controllato dallo Stato — Giovanni Paolo II. Il san, Gm, Ford, Hyundai e le prin- «Un anno fa Marchionne ha det- ese». «Il governo faccia come in
Sergio Bocconi 565,2 milioni di euro, il se- nel 2009 avversario di Fiat per l’ac- Cremlino ha chiesto alla cipali case di componentistica. Il to: "facciamo un progetto Fabbri- Francia e in Germania — ha esor-
© RIPRODUZIONE RISERVATA condo, la concessione di una quisizione di Opel — finanzierà casa automobilistica di secondo sarà certamente realizza- ca Italia" con 20 miliardi di inve- tato il leader dell’Idv, Antonio Di
interamente il progetto, conce- realizzare un’ammiraglia to a Mosca, nella famosa fabbrica stimento, un incremento netto Pietro — e chieda conto del rap-
dendo la linea di credito necessa- per i leader del Paese e Zil (partecipata al 64% dalla muni- della produzione di auto in Italia porto tra i finanziamenti pubblici
ria alla nuova società. Accantona- rilanciare l’immagine del cipalità). Zil era l’azienda che sfor- e così via», ha ricordato il segreta- erogati a vario titolo e gli investi-
to definitivamente ogni rapporto rio Pd. Adesso invece «sento dire menti negli stabilimenti italiani».
con il costruttore Sollers, che si è che la speranza degli stabilimenti Ma c’è anche chi è «d’accordo con
alleato con Ford cancellando un italiani è esportare negli Usa». Marchionne sull’importanza del-
ASSESSORATO DELL’INDUSTRIA impegno preso in precedenza, Questo per Bersani «corrisponde l’export». Come Roberto Cota. Per
Direzione Generale a un’equivalenza: la sovracapacità il presidente della Regione Pie-
Servizio Attività Estrattive e Recupero Ambientale con il Lingotto, Fiat assemblerà
AVVISO DI BANDO differenti modelli, suv per la gran produttiva dell’Europa abbiamo monte dobbiamo essere un siste-
Si rende noto che nella Regione Sardegna in territorio dei Comuni di Silius e parte. deciso di pagarla noi. È un ragio- ma industriale vero. Gli stabili-
San Basilio, in provincia di Cagliari, è presente, una miniera di fluorite con tenori
Secondo tutti gli analisti il seg- namento che meriterebbe di non menti devono essere competitivi
medi del 34 %, e con minerale di galena associato al 3 % in Pb, denominata essere detto solo in un’intervista. per produrre e per esportare al-
“Genna Tres Montis”. Sono pertinenze della miniera un impianto di pre-arricchi- mento dei fuoristrada sarà il più
mento del minerale a bocca miniera e un impianto di arricchimento nel Comune sviluppato, dopo le fasce B e C, Forse bisognerebbe parlarne con l’estero».
di Assemini in Provincia di Cagliari. La miniera e gli impianti connessi, attual-
nel mercato russo, che sta dive-
il governo». «Se le auto non si Bianca Caretto
mente in stand by, potranno essere riattivati ai fini produttivi, sulla base di pro- vendono tutte, le fabbriche chiu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
poste progettuali che contemplino, a norma di legge, il raggiungimento della nendo il più importante in Euro-
fattibilità tecnico ed economica, necessaria per il rilascio della concessione mi- pa (è cresciuto di quasi il 50% in
neraria. Chiunque abbia interesse può presentare istanza, osservando le mo- made in Russia. Ora nava auto di lusso, leggendarie,
dalità riportate nel bando pubblicato nel sito www.regione.sardegna.it un anno e per quest’anno si preve- per la nomenclatura del partito co-
questa operazione è nelle
Assessorato Industria, Bandi e Gare. Il responsabile del procedimento è il p.m. de un ulteriore aumento del 12%) mani della Fiat (sotto, munista, da Stalin a Breznev, con COMUNE DI SESTU Tribunale di Roma
Sandro Tarozzi, funzionario del Servizio scrivente. (Tel 070/6062133 - con prospettive di incremento co- AVVISO DI PROGOGA DEI TERMINI E Fallimento n. 742/05
Fax 070/6062092 - E-mail starozzi@regione.sardegna.it. l’amministratore delegato cui la joint venture farà un «con- AVVISO DI RETTIFICA DEL CSA E (Curatore: Dott. RIMICCI A.)
Il Direttore del Servizio - Dott.ssa Paola Botta
stanti, superiori anche a quelle Sergio Marchionne) tratto manufacturing» per assem- DEL DISCIPLINARE DI GARA
ASTA DEL 29.03.2012, ORE 12:30
americane. Dal 2018 dovrebbe bat- blare vetture con marchio Jeep. Il
Stazione Appaltante: Comune di Sestu, via Sci-
pione, 1 09028 Sestu (CA); Oggetto dell’appalto: Si rende noto che il GD. Dott.ssa DE RENZIS
AZIENDA OSPEDALIERA
ISTITUTI CLINICI DI PERFEZIONAMENTO
tere quello tedesco e nel 2020 po- Cremlino recentemente aveva SERVIZIO DI IGIENE URBANA E AMBIENTALE PER ha disposto la vendita all’incanto dei seguen-
UN PERIODO DI SETTE ANNI, COMPRESI LA RAC-
Via L. Castelvetro, 22 - 20154 Milano trebbe divenire il sesto del mon- chiesto alla Zil di studiare un mo- COLTA DOMICILIARE, IL TRASPORTO, IL RECU-
ti beni: Lotto 1 - 99% delle quote sociali della
Estratto bando di gara società S. SIMEONE Srl in Liquidazione con
E’ indetta gara secondo procedura aperta, ai sensi dell’art. 55 do per volume di vendita. dello inedito destinato ai leader
PERO E IL CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI
URBANI ED ASSIMILATI, IN FORMA DIFFEREN- sede in Roma C.F. e P. IVA n. 00371050618 -
del D.Lgs. 163/2006, per l’affidamento del “Servizio di manu-
tenzione ordinaria e straordinaria degli elevatori in esercizio negli Sergio Marchionne, in visita del paese, per rilanciare l’appan- ZIATA, LO SPAZZAMENTO E I SERVIZI ACCESSORI. Prezzo base € 8.000.000,00 - Rialzo minimo
edifici dell’A.O. Istituti Clinici di Perfezionamento (CIG n. CIG. 37052916DB CPV 90000000-7. Importo € € 10.000,00. Lotto 2 - 99% delle quote
3789002F59)” della durata di 36 mesi. L’importo a base di gara
è di € 1.237.896,00, oltre ai costi per la sicurezza relativi alle
nei giorni scorsi allo stabilimento nata immagine del made in Rus- 12.688.894,73 più I.V.A. per un periodo di sette anni. sociale della società BOSCARELLO Srl in
di Cnh-Kamaz, ha sottolineato Si comunica che i termini per la presentazione delle Liquidazione con sede in Roma - CF. e P. IVA
interferenze, ex art. 26 comma 3 bis del D.L.vo 81/08 e s.m.i.,
pari ad € 5.360,00, non soggetti a ribasso, I.V.A. esclusa. sia. Questa operazione da oggi è offerte sono stati prorogati e che sono stati integrati
n. 00371060617 - Prezzo base €
Aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa in
base ai criteri indicati nel capitolato d’oneri. Termine scadenza
che «la Russia è strategica per il nelle mani del gruppo torinese. il Capitolato Speciale d’Appalto e il Disciplinare di
5.000.000,00 - Rialzo minimo € 10.000,00.
gara. Il bando di gara con i nuovi termini, il discipli-
offerte: 29/03/2012, ore 12:00. Gli interessati potranno visionare
il bando integrale sulla G.U.U.E. - Supplemento n. S31 del
gruppo». E non è un caso se l’ac- L’alleanza tra Fiat e Sberbank è nare e il capitolato speciale d’appalto integrati e gli Lotto 3 - 99% delle quote sociale della
cordo si è materializzato dopo l’in- altri atti di gara sono scaricabili integralmente presso società MATESE Srl in Liquidazione con sede
15/02/2012, sulla G.U.R.I. n. 22 - V Serie Speciale Contratti
Pubblici - del 22/02/2012 e tutta la documentazione di gara sul stata agevolata dalla legge 166, www.comune.sestu.ca.it/japse/it/archivio_bandi. in Roma CF e P. IVA n. 00371070616 -
sito internet aziendale www.icp.mi.it.
IL DIRETTORE GENERALE - dott. Alessandro Visconti
contro tra il Ceo di Fiat-Chrysler e promulgata per favorire lo svilup- wp. Data di invio alla GUCE 15/02/2012 pubblicato Prezzo base € 2.000.000,00 - Rialzo minimo
in data 17/02/2012 al n. 2012/S 33-052196. Pubbli-
il primo ministro Vladimir Putin. po dell’industria automobilistica cato sulla GURI n. 23 del 24/02/2012. Le offerte do-
€ 10.000,00. Deposito dell’offerta in busta
vranno pervenire entro le ore 13.00 del 02/04/2012 chiusa presso la cancelleria entro le ore
Per la pubblicità legale e finanziaria rivolgersi a: La Fiat in Russia distribuisce già russa. Prevede infatti l’importazio- presso il Comune di Sestu Ufficio Protocollo via Sci- 13:00 del giorno antecedente l’asta.
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano Linea, Panda, Punto e i veicoli ne di auto, con dazi privilegiati, pione, 1 09028 SESTU (CA). L’apertura delle offerte Domanda in bollo corredata da assegni cir-
Tel. 02 2584 6665 o 02 2584 6256 - Fax 02 2588 6114 inizierà il 16/04/2012 alle ore 09:00. presso la colari NON TRASFERIBILI intestati a favore
Via Valentino Mazzola, 66/D commerciali Doblò e Ducato attra- per un periodo massimo di 30 me- sede del Comune. Le richieste di informazioni vanno del fallimento, per un valore complessivo
00142 Roma inoltrate al R.U.P. Ing. Ugo Scarteddu ugo.scar-
Tel. 06 6882 8650 - Fax 06 6882 8682 verso l’unione delle reti commer- si, consentendo così l’attuazione teddu@comune.sestu.ca.it oppure via fax al
pari al 15% del prezzo base, di cui il 5% a
ciali con Chrysler nel paese. L’ac- titolo di acconto delle imposte e delle altre
Vico II San Nicola alla Dogana, 9
80133 Napoli
delle attività indispensabili per n. 0702360275.
spese di vendita ed il 10% a titolo di accon-
Il Responsabile del Settore
Tel. 081 49 777 11 - Fax 081 49 777 12
Via Villari, 50 - 70122 Bari
cordo raggiunto ieri contempla definire gli impianti. Verranno as- Ambientale e Servizi Tecnologici to dell’eventuale prezzo di aggiudicazione.
RCS MediaGroup S.p.A.
Tel. 080 5760 111 - Fax 080 5760 126 Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano l’apertura di due stabilimenti. Il semblati in Russia anche i moto- Ing. Ugo Scarteddu Ulteriori informazioni in Cancelleria.
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Economia 35

Il summit «Nuove misure della Bce adesso non sono necessarie» «CorrierEconomia»

Visco: ora la crescita Fuga dai fondi


Ma c’è chi
Check su banche e titoli guadagna
Via alle verifiche sull’acquisto dei titoli di Stato Il governatore al G20 Le performance non sono
(selettivamente) mancate, quello che
Il governatore della Banca d’Italia, langue è l’interesse degli investitori.
Ignazio Visco, ieri all’incontro del G20 Tra il 2009 e il 2011 i fondi comuni
DAL NOSTRO INVIATO sul rinvio del fondo salva tasse. ha sottolineato la necessità venduti in Italia hanno raggiunto, se si

1,3%
«Prima le entrate, poi le decisio- di puntare alla crescita considerano i migliori, rendimenti
CITTÀ DEL MESSICO — «C’è ni» dice. degni di nota. Con alcuni portafogli
stata una messa in sicurezza no- Ma è sulla crescita che insi- La previsione di specializzati sui Paesi emergenti si è
tevole sui conti pubblici men- ste Visco, quella che manca in crescita del Pil italiano per esempio superato di slancio il
tre sulla crescita bisogna insi- Italia ma anche in Europa, dove nel 2012 secondo la no». Il problema maggiore, in «L’Europa sta facendo pro- 100%, ma anche in Piazza Affari
stere, anche a livello europeo». è forte il rischio della ricaduta Commissione questo contesto, è il ritorno a li- gressi», ma «resta del lavoro da nonostante la crisi e la volatilità c’è chi
Il governatore della Banca d’Ita- in una lunga recessione, quel europea vello mondiale «delle tensioni fare», osserva il segretario al Te- ha portato a casa risultati a due cifre. Il
lia, Ignazio Visco, a poche ore double dip tanto temuto all’ini- sul mercato del petrolio», che soro americano Timothy Geith- 2011, però, è stato un anno di fuga dai
dall’inizio del vertice finanzia- zio della crisi. Tali timori, affer- verrà esaminato al fine di au- ner, che venerdì aveva elogiato fondi: il bilancio della raccolta per

1%
rio dei venti Paesi più ricchi del ma, sono il risultato di una «cri- mentare la «vigilanza» sui ri- la decisione della Bce di fornire l’intero sistema — che oggi vale circa
mondo dice che l’Italia sarà si finanziaria gravissima», af- schi per l’economia dal G20 dei liquidità illimitata al sistema 930 miliardi — è stato negativo per 40
chiamata a spiegare i progressi frontata con un processo «tor- Il tasso applicato ministri e dei governatori delle del credito con due aste, la se- miliardi e i deflussi più pesanti sono
fatti, ma che rispetto all’incon- tuoso» che è comunque riusci- dalla Banca centrale banche centrali che discuteran- conda delle quali è in program- arrivati
tro fra i capi di Stato e di gover- to ad attenuarne l’intensità. E europea nelle no anche del «processo di co- ma per il 29 febbraio. A questo nell’ultimo
no di inizio novembre a Cannes che potrebbe dare effetti positi- operazioni di struzione della rete finanziaria proposito Visco osserva che la trimestre
la situazione è cambiata molto. vi «già nel corso di quest’an- rifinanziamento europea». Banca centrale europea «valute- dell’anno,
Più che altro, aggiunge, sarà rà» l’efficacia della seconda ope- mentre infuriava
l’Europa a dover illustrare gli razione di rifinanziamento a tre la tempesta
sviluppi della soluzione adotta- anni per poi decidere una even- finanziaria.
ta per superare la crisi della Gre- Gli istituti tedeschi e l’Eurotower tuale nuova terza misura. «A og- CorrierEcono-
cia ed evitare i contagi. gi l’opinione è che non ne serva- mia, in edicola
Visco a Città del Messico periferici (8 miliardi in Btp), «sta no altre». In ogni caso bisogne- domani con il
esordisce come numero uno ac-
canto a un altro neo capodelega-
E Commerz vuole passare dall’Italia valutando di attingere alla liquidità
delle banche centrali nazionali
rà verificare, per quel che ri-
guarda in particolare le banche
quotidiano, ha disegnato la mappa dei
migliori fondi e stilato la classifica
zione, il viceministro dell’Eco-
nomia Vittorio Grilli: assieme
per la maxi asta di Francoforte attraverso le filiali estere», ha scritto
Börsenzeitung. Blessing sostiene di
italiane, anche gli effetti sui pre-
stiti a imprese e famiglie dei fi-
delle 30 società di gestione in grado di
guadagnare più punti in 22 specialità
hanno il compito di rappresen- volersi in questo modo proteggere nanziamenti concessi da Fran- di investimento utilizzate per la gara.
tare il nuovo corso del Paese FRANCOFORTE — Grandi Bundesbank non ha aderito al piano contro un’eventuale disintegrazione coforte per far fronte nell’imme- Dal 18 al 20 aprile, all’Università
che comunque il premier Mario movimenti anche fra le banche di allargamento dei collaterali, e dell’euro. Altri istituti potrebbero diato alle scadenze delle obbli- Bocconi di Milano, l’industria italiana
Monti, come dice il governato- tedesche, in vista della seconda maxi alcune banche tedesche, fra cui seguire. Una tendenza comune ad gazioni emesse evitando il cre- dei fondi si dà appuntamento per il
re, ha già fatto per suo conto il asta a liquidità illimitata della Bce Deutsche Bank, avevano fatto sapere altre banche europee, che stanno dit crunch. La stretta sul credi- Salone del risparmio, che si apre
giro per le capitali. attesa per dopodomani. Con di non aver bisogno di liquidità. Altre spostando i collaterali con criteri di to è infatti proseguita. «Faremo quindi all’insegna di numeri poco
«Siamo tutti impegnati a rag- l’avvicinarsi della scadenza, le stime si muovono in ben altra direzione. A idoneità inferiori verso le filiali nel una verifica sugli investimenti incoraggianti e di grandi potenzialità.
giungere sulla strada delle rifor- sulle richieste delle banche europee sorpresa, il ceo di Commerzbank Sud Europa, per approfittare della delle banche anche nell’acqui- Gli italiani investono in gestioni
me risultati il più possibile per- oscillano tra 500 e 1.000 miliardi. In Martin Blessing ha confermato per la liquidità illimitata a basso prezzo. Un sto di titoli di Stato, perché non collettive (fondi, polizze, fondi
manenti», aggiunge rilevando sette Paesi, fra cui l’Italia, saranno prima volta una tendenza in atto, fra «free lunch», dicono a Francoforte, c’è nulla di male in questo. Il pensione e così via) solo il 25% dei loro
pure che per evitare gli effetti ampliati temporaneamente i le banche del Nord Europa. La un pasto gratis. problema vero, comunque, è accantonamenti, mentre inglesi e
recessivi delle misure occorre collaterali, ossia i titoli in garanzia da seconda banca tedesca, colpita dalle Marika de Feo far ripartire l’interbancario». francesi arrivano intorno al 50%.
valutarle una a una. E dichiaran- consegnare all’Eurotower. La svalutazioni sui bond dei Paesi © RIPRODUZIONE RISERVATA Stefania Tamburello Giuditta Marvelli
dosi d’accordo con il premier © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
36 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
37

IL CONVEGNO Ferrara, città dove Giorgio Bassani (nella foto) trascorse presidente della Libera Università «G. B. Vico» e del Giardino dei Finzi Contini e nell’Ulisse di Joyce»; «La
la giovinezza e dove oggi è sepolto, ricorda l’autore del Comitato «Con l’opera tacendo» di Andria. I relatori statura europea e l’adesione ai classici dello scrittore».
Ferrara ricorda Bassani Giardino dei Finzi Contini a sessant’anni dalla prima
edizione del romanzo e nell’anniversario della nascita,
rievocheranno la figura e l’opera del grande scrittore
all’Istituto universitario di studi superiori, in via delle
Particolare importanza sarà anche conferita alla lezione
estetica, desanctisiana carducciana e crociana, del
a sessant’anni il 4 marzo 1916. Venerdì, 2 marzo, è in programma
il convegno indetto dalla Fondazione Bassani, cui
Scienze 41, dalle ore 16 alle 19. Nel corso del convegno
sono previste numerose relazioni sui temi: «Il caro,
Bassani, messa alla prova nella lettura del momento
culminante nell’opera del Caravaggio, «La Resurrezione
dai suoi «Finzi Contini» parteciperanno tra gli altri la figlia dello scrittore, Paola,
docente alla Università 3 di Parigi, e Giuseppe Brescia,
il dolce, il pio passato. Bassani e la memoria»; «Bassani
civile»; «La simultaneità nel momento culminante del
di Lazzaro».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cultura
Hemingway, la casa d’infanzia all’asta
È in vendita la casa d’infanzia di Ernest Hemingway (nella
foto). Situata ad Oak Park, nell’Illinois, sobborgo di Chicago
dove il futuro premio Nobel vide la luce, l’abitazione avrà
un prezzo base di 525 mila dollari (meno di 400 mila euro).
La Fondazione Hemingway di Oak Park, attuale
proprietaria, ha preso la decisione per mancanza di fondi.

Reportage Asia, Africa, Medio Oriente, America Latina: Giovanni Porzio racconta l’umanità dimenticata dai mezzi d’informazione

Appunti dai paesi delle tenebre nel Centro America, e va a raccogliere, in Guate-
mala, le testimonianze dei «ragazzi della stra-
da»: organizzazione fondata da Padre Gerard,
un religioso salesiano di origine belga, reduce

Una lunga maratona nel dolore dal Nicaragua, dove aveva militato con i sandini-
sti e con i preti della sinistra rivoluzionaria.
All’Associazione era stato appioppato il no-
me angelico di «Limpieza Social», cioè «pulizia
sociale»: solo che los niños de la Calle non era-
no i ragazzi della via Paal e ricorrevano nella lo-

A faccia a faccia con gli «ultimi degli ultimi», dall’Etiopia all’India ro attività agli stessi metodi brutali dei banditi:
sequestri, stupri e omicidi. La media si aggirava
dai tredici ai diciassette delitti al giorno: nei rita-
di ETTORE MO di bambini di cosa vivessero, la risposta è schiet- gli di tempo venivano consolati da un minieser-
ta e sconcertante: «Rubiamo e mendichiamo». cito di «anziane ragazze» che si contentavano

L’
inviato di «Panora- Sono infatti migliaia quelli che non hanno mai della mancia. Il quarantotto per cento dei crimi-
ma» Giovanni Por- messo piede in una scuola. Li trovi invece spes- ni era legato al traffico di stupefacenti. Le scar-
zio viaggia legge- so nelle discariche dove scavano tra i rifiuti tos- pe da tennis appese ai fili della luce indicavano
ro. Nel suo zaino sici alla ricerca di materiale riciclabile. E non so- gli antri dove si faceva spaccio di coca.
c’è l’essenziale: computer, no pochi — apprendo — quelli che si accascia- La scorribanda del collega-amico sta per con-
macchina fotografica, bian- no stecchiti sul posto di lavoro. cludersi. Diamo un’ultima occhiata all’Afghani-
cheria di ricambio, mappe, Nella sua analisi, Giovanni Porzio scrive che stan che ho frequentato per oltre trent’anni e
qualche giornale. Ma quan- «i problemi dell’Afghanistan impallidiscono di che — scrive Giovanni — «rimane un Paese
do rientra dalle escursioni negli angoli più re- fronte alla polveriera pachistana» e ricorda l’as- onorato, a un passo medioevale, dove il rispetto
moti del mondo, la sua andatura non è più tan- sassinio di Daniel Pearl alla fine del gennaio dei diritti umani è un concetto sconosciuto».
to sciolta come alla partenza: perché le sue scar- 2002, il cui cadavere venne trovato quattro mesi Ma a Bazarak, poco lontano da Kabul, c’è la tom-
pe, con tutto il sangue che s’è attaccato alle suo- dopo, decapitato. Da sempre sotto il controllo ba di Ahmad Shah Massud, il leone del Panshir,
le vagabondando da Gaza al Guatemala, dal- dei militari e di una «ristretta cerchia di dina- e per me è questo l’Afghanistan che mai sarà di-
l’Etiopia al Pakistan, dall’India all’Afghanistan stie», tra cui quella dei Bhutto, il Pakistan non è menticato. Vicino c’è pure la miniera di smeral-
al Messico, pesano come macigni. pronto per l’adozione di un sistema democrati- di di cui il grande condottiero tagiko era pure il
In Un dollaro al giorno (editore Marco Tro- co, da cui è lontano anni luce. disinteressato comproprietario e di cui non s’è
pea) sono infatti condensate le cronache di que- Dalle pagine di Un dollaro al giorno l’India mai parlato nelle nostre lunghe conversazioni
sta lunga maratona della sofferenza umana. Il emerge coi colori cupi del Bihar, lo Stato più po- notturne.
titolo è stato suggerito all’autore da un sempli- vero e feudale del Paese, in cima alla graduato- A sud c’è il nuovo Stato del Sudan meridiona-
ce dato della Banca mondiale, secondo cui un ria mondiale per rapine, omicidi e sequestri di le, che è costato al Paese cinquant’anni di guer-
miliardo e mezzo di abitanti della Terra vive (o persona e anche per il mercato del sesso e di re e tre milioni di morti. Grande otto volte l’Ita-
sopravvive) con un dollaro al giorno, mentre organi umani. I mediatori comprano una mino- lia, è popolato da 597 tribù (per un totale di qua-
soltanto un terzo dell’umanità avrebbe accesso renne per venti dollari e la rivendono a cento rantatré milioni di abitanti) che parlano quattro-
all’acqua potabile. per destinarla ai bordelli di lusso di Bombay. cento dialetti e, per capirsi, ricorrono probabil-
L’altra inesorabile calamità sono le guerre, te- Non so quale credito attribuire all’affermazione mente al poco inglese che conoscono. Il campo
che in Asia «le schiave del ses-
so» sarebbero più di un milio-
Il libro ne, né tanto meno valutare Statistiche drammatiche
quale sia la percentuale di quel- Secondo la Banca mondiale,
Giovanni Porzio (Milano,1951), le che esercitano la professio- un miliardo e mezzo di abitanti della
lavora a «Panorama» dal 1979, ne nelle alcove indiane.
dove oggi è inviato speciale. Sono d’accordo con Giovan- Terra sopravvive con un dollaro
Il suo ultimo libro, «Un dollaro ni quando scrive che «Calcutta al giorno e due terzi dell’umanità non
al giorno» è edito da Marco Tropea è sempre un pugno allo stoma- ha accesso all’acqua potabile
(pp. 240, e 14,50). Le foto co». Vagamente ricordo che
che qui pubblichiamo sono tratte Winston Churchill, dopo la sua
dal sito www.giovanniporzio.it prima visita alla smisurata, bru- profughi di Kakuma ospita sedicimila orfani di
licante metropoli, scrisse alla guerra che si sfidano con kalashnikov di legno.
madre: «Sono contento d’esser- Ed ecco infine il Messico di Ciudad Juarez, cit-
ma che Giovanni Porzio affronta con coraggio e ci venuto: così non ci metterò più piede per il tà di frontiera dirimpettaia a El Paso dove centi-
competenza grazie anche alla sua trentennale resto della mia vita». Secondo l’Onu, dal 1980 in naia di donne vengono regolarmente stuprate e
esperienza di war correspondent e che adesso, poi sarebbero «sparite» quaranta milioni di don- uccise: come Silvia Rivela Morales, cui gli assas-
riferendosi ai conflitti del Medio Oriente, sinte- ne, mentre ogni giorno «vengono abortiti sette sini hanno tranciato il seno sinistro e reciso il
tizza in una frase: «La macchina bellica israelia- milioni di feti femminili». capezzolo destro. Anche per questo Ciudad Jua-
na ha colpito la Striscia di Gaza con la potenza Una grande crisi ha investito la campagna, rez è stata battezzata capitale mondiale del cri-
di uno tsunami». dopo che il quarantanove per cento degli agri- mine. Nell’ottobre del ’29 ci fece una capatina il
Mettendo piede a Gaza, l’autore sa benissimo coltori (che avevano contratto grossi debiti) ave- capo-mafia Al Capone e una foto d’epoca ricor-
che l’attacco è costato la vita a 295 persone (civi- vano chiuso le proprie aziende: decisione che da il suo ingresso al Cafè Lobby col famoso bor-
li), di cui ottantanove bambini: ma non sa che gettò nel panico il mondo rurale e si concluse salino in testa.
parte della popolazione della città smantellata con il suicidio di quasi duecentomila contadini Qui, nei primi decenni del Novecento, venne-
continua a vivere entro le mura del cimitero. fra il 1997 e il 2009, con una media di diciasset- ro uccisi settanta giornalisti stranieri. «Pobre
«Ci siamo rassegnati alla realtà» — gli dice temila ogni anno o, se si preferisce, uno ogni Mexico — esclamò più di un secolo fa il Presi-
una signora cinquantenne, vedendolo smarrito mezz’ora. dente Porfirio Diaz — così, lontano da Dio e co-
—. « Noi dormiamo sulle tombe. Mangiamo sul- Spinto dalla sua insaziabile curiosità, Giovan- In alto: due scatti di Giovanni Porzio, a sinistra due bimbi in Etiopia, a destra una sì vicino agli Stati Uniti».
le tombe. I bambini giocano a nascondino fra le ni Porzio sbarca infine su tutt’altro continente, ragazzina in Pakistan. Qui sopra: il reporter in Darfur, ritratto da Francesco Zizola © RIPRODUZIONE RISERVATA

tombe. Ed io ci stendo i panni ad asciugare».


Neanche in Etiopia c’è un’atmosfera idilliaca:
con un reddito annuo pro capite di centosessan- Dopo l’articolo di Maurizio Calvesi
ta dollari, il Paese figura fra le nazioni più pove-
re del mondo: e la carestia degli anni Ottanta —
la peggiore del secolo — gli ha dato il colpo di
grazia. Angosciose le condizioni della gente, che
Bondi e il Crocifisso contestato: nessuna pressione sull’acquisto
abita in capanne di fango e sterco seccato, gior-
no e notte flagellate dagli Chellama, «i venti del-
le tenebre». Allo sfoltimento della popolazione
ha contribuito inoltre una guerra inutile contro
U n piccolo Crocifisso per una polemica
che non finisce. Autentica o no la sua
attribuzione a Michelangelo, pagato o no
traddistingue il confronto politico in Italia
è ampiamente superata da certi uomini di
cultura. In effetti, non so chi porti le mag-
lative braccia, di una meschinità scorag-
giante».
«Eppure Federico Zeri disse testualmen-
tato composto da autorevoli studiosi. Co-
me mai nessuno dei membri di questo co-
mitato ha constatato che si trattava di
il Fronte popolare per la liberazione dell’Eritrea. giustamente più di tre milioni dal ministe- giori responsabilità del decadimento della te: "Anche se non è Michelangelo — l’auto- un’opera di "una meschinità scoraggian-
Due anni fa, madre natura si è accanita anche ro dei Beni culturali, esempio oppure no di nostra vita pubblica: se la cultura o la politi- re di quest’opera — è Dio". Per non parlare te?"».
contro il Pakistan con una spaventosa inonda- «prevaricazione politica» sulle scelte pura- ca. Inclino a credere che sia la cultura». di un altro illustre studioso, il professor Sal- E riguardo alle presunte «pressioni del
zione che ha provocato lo straripamento dell’In- mente culturali, comunque continua ad ac- Che cosa rimprovera a Calvesi? vatore Settis. E ancora: invito il pubblico ad Palazzo»?
do: nell’allagamento che ne è seguito su tre mi- cendere gli animi. «La scultura è stata attribuita da alcuni andarlo a vedere, tutti resteranno turbati «Calvesi è in grado di ricordare da chi sia-
lioni e mezzo di ettari sono stati travolti e uccisi Al critico Maurizio Calvesi, che sul «Cor- autorevoli colleghi a Michelangelo; faccio dalla sua bellezza». no venute queste pressioni? Credo che uno
duemila contadini e oltre un milione di capi di riere» di sabato scorso ha parlato di «catti- notare che la sua opinione è diametralmen- Dunque, lei non ha nulla da rimprove- studioso come lui abbia il dovere di essere
bestiame. Una vera catastrofe per un Paese do- va attribuzione» oltre a denunciare «pres- te opposta a quella, ad esempio, di Antonio rarsi nella vicenda dell’acquisto? più chiaro nelle sue affermazioni. Faccia un
ve quaranta milioni di abitanti vivono con me- sioni del Palazzo» sulla decisione dell’acqui- Paolucci, attualmente direttore dei Musei «Ricordo che c’è stato il parere positivo passo avanti e denunci se dai "piani superio-
no di un dollaro al giorno e il cinquantotto per sto, segue ora la replica sdegnata dell’allora vaticani». espresso dal comitato tecnico del ministero ri" siano state fatte, e da chi, delle pressioni
cento delle donne e il trentacinque per cento ministro Sandro Bondi. «È sconcertante — Calvesi descrive il piccolo Crocifisso co- dei Beni culturali sull’attribuzione dell’ope- sul comitato».
degli uomini sono analfabeti. afferma — leggere quell’articolo. La man- me «rachitico corpo dalle gambe troppo ra a Michelangelo, e dunque sull’acquisto Dario Fertilio
Al giornalista che aveva chiesto a un gruppo canza di obiettività che solitamente con- grosse», con «polsi trafitti dai chiodi, e re- della scultura da parte dello Stato, un comi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

38 Cultura italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Le iniziative del Corriere


Capolavori a 1 euro I classici del pensiero libero. Greci e latini
La svolta
Gesù fu presentato
come il maestro
supremo e il suo
insegnamento come
la sintesi autentica
dei contenuti delle
precedenti tradizioni

di MARCO RIZZI

I
n una celebre lettera, san Girola-
mo racconta di un sogno, o piut-
tosto di un incubo, che segnò la
sua carriera di scrittore cristiano
del IV secolo. Aveva rinunciato a tutti
i suoi beni, alla famiglia, alla vita so-
ciale, e si era ritirato a Betlemme per
dedicarsi alla preghiera e all’ascesi.
Aveva però portato con sé la sua bi-
blioteca, che comprendeva numerosi
autori classici tra cui, ovviamente, Ci-
cerone. Caduto malato, nel sogno si ri-
trovò di fronte al tribunale divino, pre-
sieduto da Cristo; alla domanda del
sommo giudice: «Chi sei?», Girolamo
rispose con la formula utilizzata dai
martiri cristiani: «Christianus sum,
sono un cristiano». La replica lo la-
sciò atterrito: «Non sei un cristiano,

E la fede incontrò la filosofia


sei un ciceroniano!». Svegliatosi in un
bagno di sudore, Girolamo si risolse
ad abbandonare ogni interesse per la
letteratura profana, e si dedicò da allo-
Gli scrittori cristiani di fronte alla sapienza ellenistica:
ra in poi esclusivamente allo studio e
alla traduzione latina della Bibbia, no-
ta come la Vulgata, rimasta sino al Va-
un rapporto complesso alle origini della nostra civiltà
ticano II il testo biblico ufficiale della a rappresentare la finalità ultima cui degli scrittori cristiani riserva sorpre- laddove noi risultiamo assuefatti alla mato l’incontro con la lingua e la cul-
Chiesa cattolica. indirizzare ogni attività intellettuale. se ben altrimenti affascinanti. Com- resa, estenuata e senza nerbo, di «cari- tura greca nella cosiddetta traduzione
In realtà, per la sua attività di esege- Prese così avvio il cammino che con- mentando il Cantico dei cantici, Orige- tà». Ancora, le riflessioni sviluppate della Bibbia dei Settanta, su cui ci in-
ta Girolamo si guardò bene dall’abban- durrà alle artes del trivio e del quadri- ne non esita ad attribuire a Dio i carat- nel Lelio da Cicerone sull’amicizia qua- forma la Lettera di Aristea; proprio
donare le risorse che la filologia e la vio medievale; ma già Origene, Agosti- teri dell’eros dipinto dal Simposio di le vincolo al tempo stesso sociale e af- questa Bibbia i cristiani fecero pro-
retorica greca e latina gli mettevano a no, Plotino condividono la nuova ge- Platone: l’amore per la sua creatura fettivo saranno riprese da Agostino pria, fin quando Girolamo non si lan-
disposizione; la sua stessa prosa si rarchia dei valori filosofici. spinge Dio a proiettarsi oltre se stesso nella meditazione dei suoi trascorsi ciò nell’impresa di tradurla ex novo
ispira a un moderato classicismo di Sotto la penna degli scrittori cristia- nella forma di un amore che non solo giovanili condotta nelle Confessioni e dall’ebraico per il mondo latino. So-
impronta ciceroniana. A ben vedere, ni, non solo i modi, bensì anche i richiede all’uomo di contraccambiar- rilanciate in una chiave nuova, che po- prattutto, le opere degli autori cristia-
sotto l’apparenza di una drammatica grandi temi della filosofia antica si so- lo, ma addirittura trascina quest’ulti- ne questa volta il Dio cristiano a fonda- ni antichi divennero a loro volta ogget-
conversione intellettuale, il sogno in- no piegati a nuovi significati, e in que- mo a sua volta fuori di sé, nell’eksta- mento di ogni rapporto autentico tra to di traduzioni e di rielaborazioni da
dica come alle soglie del V secolo la sto modo si sono conservati e sono sis della contemplazione. Idea ben gli uomini, superando così la frattura parte di scrittori che, dal IV secolo in
letteratura dei cristiani non avesse or- pervenuti ai nostri giorni. Il caso più presente ai mistici cristiani di ogni — drammaticamente avvertita da Ci- poi, presero ad esprimersi in una va-
mai più alcun complesso di inferiori- celebre è quello del Logos, il Verbum, epoca, che sapevano coglierne la for- cerone — tra determinazioni della ra- rietà di lingue (copto, siriaco, arme-
tà nei confronti di quella classica; an- che dai filosofi stoici, attraverso il pro- za dirompente, leggendo eros e amor gione politica ed esigenze dell’animo no, georgiano...) sino ad allora prive
zi, con questa si vuole confrontare sul logo del Vangelo di Giovanni, Giusti- individuale. di dignità letteraria, dando origine a
piano della forma e dello stile, sia pu- no, Agostino e molti altri è giunto si- A questo incontro tra cristianesimo nuove culture e a nuove identità so-
re privilegiando l’esigenza di comuni- no alle riflessioni di Benedetto XVI su Alla luce del Vangelo e tradizione classica è stato spesso cio-religiose nel segno del cristianesi-
care e insegnare a tutti, non più solo fede e ragione del celebre discorso di La teologia divenne centrale rimproverato di aver snaturato i carat- mo e confermando così che la natura
ad una ristretta élite. Non a caso, Giro- Ratisbona del 2006, in cui il pontefice teri originari della predicazione e del di quest’ultimo è intrinsecamente
lamo fu autore di una raccolta di bio- individua come intrinsecamente ne- come finalità prioritaria messaggio di Gesù. Non va però di- aperta all’incontro con le più diverse
grafie di scrittori cristiani illustri, pro- cessitato l’incontro tra il cristianesi- di ogni sforzo speculativo menticato che già una parte significa- esperienze dell’uomo.
grammaticamente contrapposti a mo e la razionalità greca. Ma la lettura tiva dell’ebraismo antico aveva consu- © RIPRODUZIONE RISERVATA

quelli pagani, greci e latini.


Sin dal II secolo i cristiani non ave-
vano esitato ad inserirsi nel contesto
comunicativo del mondo antico; se au- La collana Dal 1˚ marzo ogni giovedì e sabato in edicola con il «Corriere»
tori come Tertulliano proclamavano
orgogliosamente la loro estraneità ad
una cultura in declino, lo facevano pur
sempre secondo i canoni della più av-
La natura dell’universo e i doveri del cittadino
vertita retorica e con una strumenta-
zione concettuale debitrice della tradi- Oltre ai pensatori della classicità sarà in edicola al prezzo di un euro pensare a ciò che sostiene di intenti oltre che di spiriti, in cui
zione filosofica. Proprio con la filoso- greca e dell’ellenismo, da Platone più il costo del quotidiano). Cicerone nel suo L’amicizia, dominano l’aspirazione comune al
fia il cristianesimo stabilì un rapporto (con cui si aprirà il 1˚ marzo la Interessante dunque osservare la quinto volume della collana (in bene e l’elemento etico. O si pensi
decisivo. Nel mondo antico, la filoso- collana) ad Aristotele ed Epicuro, diversa temperie del mondo latino edicola il 15 marzo), con la a Seneca, cui è dedicato il sesto
fia era anzitutto uno stile di vita, in cui la nuova iniziativa editoriale «I rispetto a quello greco antico, da prefazione inedita di Giorgio volume della collana, La fermezza
l’etica si sostanziava dei risultati della classici del pensiero libero. Greci e cogliere anche nel tenore dei testi Montefoschi: un dialogo in cui del saggio e altri scritti, con
speculazione intellettuale, sotto la gui- latini» del «Corriere della Sera» di carattere filosofico giunti fino a l’amicizia è elezione e comunanza introduzione di Cesare Segre (in
da di un maestro. Cristo venne presen- proporrà — gli uni come gli altri noi: la riflessione è spostata dagli edicola il 17 marzo): testi nei quali
tato come il maestro universale e la annotati e con testo originale a elementi fondativi del mondo, A destra: la il sistema di valori del filosofo
sua rivelazione come la «vera filoso- fronte — alcuni dei più sostanze ed enti, all’interesse terza uscita stoico si applica alla vita e alle
fia», che riassumeva in sé non solo i significativi scritti di importanti spiccato per l’individuo sociale, il della serie, esperienze dell’uomo nel contesto
contenuti dispersi nelle precedenti tra- pensatori latini, con introduzioni cives calato nella vita relazionale e, «Antigone» e sociale e soprattutto politico,
dizioni, ma anche gli exempla morali scritte appositamente per l’opera pur se intento a interrogarsi sul «Edipo re» di spesso avverso. Per tacere degli
delle grandi figure del passato, Socra- da illustri critici e studiosi che ne destino, sul tempo, sulla vecchiaia, Sofocle. stili di scrittura così diversi tra
te più di ogni altro. A sua volta, questo situano il pensiero nell’ambito anche protagonista di un In alto: «San loro: il fluido periodare
incontro cambiò la struttura del filoso- storico di appartenenza, o ne confronto pragmatico con la Girolamo ciceroniano, facondo e armonioso,
fare antico: il discorso su Dio, la teolo- illustrano l’influenza sulle epoche società in cui vive. Si tratta di testi nello studio» e le «sentenze» di Seneca, brevi e
gia, che sino ad allora costituiva una successive, fino al tempo classici, ma attuali nell’acutezza di Antonello memorabili. (i.b.)
parte limitata nell’ambito della più ge- contemporaneo (ciascun volume dei problemi affrontati: basti da Messina © RIPRODUZIONE RISERVATA

nerale speculazione metafisica, iniziò


Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
39

KOMMA
nella foto: Scenery
design King & Miranda

QUANTO COSTA
UNA SCAVOLINI?
Probabilmente meno di quanto pensi.

40 MODELLI
420 FINITURE
Scegliere la tua cucina è più facile.

In una Scavolini
QUALITÀ VERA
E SOSTENIBILE.

L’impianto fotovoltaico Scavolini


con oltre 4.000.000 di kWh annui.

www.facebook.com/Scavolini Per le strutture delle proprie cucine, Scavolini utilizza Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001
www.twitter.com/scavolini esclusivamente Idroleb: il pannello idrorepellente V100 Sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001
www.scavolini.com con le emissioni di formaldeide più basse. Inferiori anche Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza
www.scavolinigreenmind.it al severissimo standard giapponese F**** (4 stars). dei Lavoratori OHSAS 18001

La cucina più amata dagli italiani

Codice cliente:
Codice cliente:

40 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
41

Codice cliente:
Codice cliente:

42 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
43

Idee&opinioni Corriere della Sera SMS


Le news più importanti in anteprima sul tuo cellulare. Invia un sms con la parola CORRIERE al 4898984
Servizio in abbonamento (3 euro a settimana). Per disattivarlo invia RCSMOBILE OFF al 4898984
Maggiori informazioni su www.corrieremobile.it

FISCO E REDISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA

CAMBIO DI COGNOME PIÙ FACILE E VELOCE Se la tassazione progressiva scivola


MA NON FATE DIVORZIARE I FIGLI DA PAPÀ
dalla giustizia alla punizione sociale
✒ La semplificazione è una gran-
de cosa. D’ora in poi cambiare
cognome sarà più veloce e più facile
perché basterà un prefetto per provve-
secondo consorte, assai meno pacifico
è che faccia altrettanto una donna divor-
ziata. Agli occhi del primo marito, infat-
ti, eventualmente abbandonato in mo-
di PIERO OSTELLINO

È
dere alla bisogna. Chi si chiama «Lamor- do per lui umiliante, l’operazione non socialmente «giusto» che si
te» o «Fesso» potrà velocemente ribat- potrà che sembrare una specie di espro- pensi di abbassare le tasse ai ceti
tezzarsi a sua scelta sbizzarrendosi con prio, una sottrazione indebita, una vo- meno abbienti, ferme restando
la fantasia; e i figli potranno aggiungere lontà di attribuire simbolicamente ad al- quelle di altri ceti, solo di poco
il nome della madre accanto a quello tri, almeno in parte, la sua propria di- più fortunati? Sì e no. È giusto
del padre, come già da tempo succede scendenza. Si può dunque immaginare che si vada incontro ai redditi che fanno fatica
in Spagna, dove, affinché non resti il che il recentissimo provvedimento po- a mettere assieme la colazione di
benché minimo sospetto di discrimina- trebbe comprensibilmente venir preso mezzogiorno col pranzo della sera. È sbagliato
zione sessuale, si sta già pensando di la- assai male da numerosi padri separati, che — senza elevare significativamente chi ha
sciar scegliere anche l’ordine di prece- non raramente già in stato di grave sof- meno — si tenga giù chi ha poco di più. Così,
denza. Tutto bene, dunque? Certo, be- ferenza per essere stati, con il divorzio, si ha un livellamento verso il basso invece che
nissimo, salvo che la nuova norma vara- più o meno espulsi dalla vita dei figli, verso l’alto. Penso all’impoverimento
ta ier l’altro dal Consiglio dei ministri nel senso che, si sa, pur con affido con- economico subito dagli insegnanti — che ne
prevede una clausola che potrebbe in- diviso, è di solito la madre che fa la par- ha mortificato persino lo status sociale —
durre allo sconcerto. te del leone mentre ai padri spesso re- lasciati in balia di massimalismi e
Dice, infatti, il freschissimo regola- stano soltanto le briciole del tempo con avventurismi ideologici.
mento, che d’ora in poi le donne vedo- i bambini. A maggior ragione se il mal- La tassazione progressiva è uno dei capisaldi
ve o divorziate potranno aggiungere al capitato papà, abbandonata la casa co- della società liberale; ma, agli attuali livelli,
nome dei figli quello del nuovo marito. niugale, non ha i mezzi per potersene non è un veicolo di giustizia, bensì di
Ma se è comprensibile che una vedova permettere una per sé. Speriamo, dun- penalizzazione sociale. La democrazia

CONC
abbia magari bisogno — chissà, per que, che la semplificazione, per qualcu- dovrebbe portare il maggior numero di
mettere un ordine formale nella sua fa- no o per molti, non costituisca, invece, cittadini a un livello di vita migliore — anche
miglia, per rendere la sua famiglia più una sorta di complicazione. se le distanze di reddito dovessero restare le Dove si è creduto di cancellare il pluralismo di rappresentazione dello «spirito del capo» —
famiglia, insomma — di estendere ai Isabella Bossi Fedrigotti stesse o, addirittura, aumentare — non classi è nata una classe unica; non più fondata poi, dopo la felice parentesi degasperiana e
bambini di primo letto il cognome del © RIPRODUZIONE RISERVATA evitare che qualcuno migliori le proprie sul reddito, ma sul potere, sulla nomenklatura einaudiana, l’occupazione delle istituzioni da
condizioni come se il miglioramento degli uni politica e sullo Stato totalitario. parte della partitocrazia hanno completato la
andasse a detrimento degli altri. La Dopo l’Unità, con il buongoverno e la distruzione dell’Italia del juste milieu
LA VIA CANADESE ALL’ORA DI RELIGIONE redistribuzione della ricchezza per via fiscale
— che non è il sostegno ai meno abbienti
disciplina (finanziaria) della destra storica, il
ceto medio si era avviato a diventare classe
cavouriano.
Ciò che chiamiamo «carenza di senso dello
attraverso il welfare, ma la confisca, da parte dirigente. A Roma, i «quartieri dei Stato» è il riflesso della mancata
NELL’OCCIDENTE ORMAI MULTICULTURALE della politica, di reddito prodotto per farne piemontesi» — calati nella capitale a trasformazione del ceto medio in classe
uso improprio — e la conseguente costituire il primo nucleo della burocrazia dirigente. Privo di rappresentanza politica —


pauperizzazione del ceto medio sono la statale — con i loro bei palazzi borghesi, il Popolo della libertà e il Partito
Le società occidentali devono tutte le fedi si equivalgano e confonde i peggior politica che una democrazia liberale sono la testimonianza dell’Italia civile; così democratico paiono incapaci di esserlo e i
educare le future generazioni nostri figli circa la verità della fede. Que- può praticare se vuole sopravvivere. È come i «quartieracci» della speculazione partiti minori non sono da meno — esso,
alla differenza religiosa: ai molteplici vol- sto relativismo di Stato è incompatibile l’eguaglianza, nella generale carestia, del edilizia postbellica sono quella del suo massacrato dalle tasse, identifica oggi nello
ti di Dio, ai tanti percorsi delle fedi e dei con l’educazione religiosa impartita in fa- socialismo reale cui il «compromesso degrado. Un ceto medio consapevole del Stato «il nemico». Non è un buon segno,
fedeli; alla convivenza tra uomini di di- miglia, viola la nostra libertà religiosa. socialdemocratico» fa il verso. Le proprio ruolo sociale e politico è la spina anche se il tempo in cui si era rivoltato
verse convinzioni. Può l’istruzione pub- La Corte suprema canadese ha infine diseguaglianze di condizione — frutto della dorsale di ogni democrazia matura. Con la contro la democrazia è, a sua volta,
blica rispondere a questo bisogno sem- respinto il ricorso. L’ora di studio è sal- «società aperta» dove le capacità individuali caduta della destra storica e l’avvento al tramontato. Lo Stato, nella cultura
pre più avvertito? E come? Lo studio del- va. Certo, i giudici LeBel e Fish hanno ri- legittimano le disparità di reddito e si potere della sinistra, ancorché pur sempre democratico-liberale, non deve essere
la Divina Commedia, dell’Iliade e del conosciuto il rischio che l’educazione al concretano nelle diverse classi sociali — sono liberale (1876), l’irruzione nella vita del Paese percepito dal cittadino come un nemico. È
Mahâbhârata è importante, ma non suffi- pluralismo religioso diventi illegittimo nella natura della democrazia liberale. Non ne di un ceto affaristico, opportunista, piuttosto, il garante e il regolatore, il vigile
ciente. Neppure basta l’ora indottrinamento. Tutta- sono una distorsione, la «dittatura della collaterale alla politica aveva posto termine a urbano della metafora che regola, al
di religione tradizionale, via, ha scritto la giudice borghesia». Sono il segno di un merito, non tale evoluzione. crocicchio, il traffico sociale e senza il quale
in cui la chiesa maggiorita- Deschamps per la Corte, di un privilegio. Cercare di annullarle Il primo bilancio di segno negativo dello Stato «l’uomo è lupo dell’uomo». Le libertà,
ria propone se stessa e la «sostenere che l’esposizio- attraverso la tassazione è ripudiare la stessa è del 1878. Il giolittismo, con l’allargamento compresa quella economica, sono «un fatto
propria visione dell’altro. ne dei figli a religioni di- democrazia liberale in nome di un del governo liberale ed elitario ai cattolici e ai giuridico»; lo Stato è «Stato giuridico»; e il
Servono soluzioni alterna- verse violi di per sé la liber- egualitarismo, «di fatto» impossibile, e socialisti, era stato l’ultimo tentativo di governo è «governo della legge». Non
tive. tà religiosa dei minori o realizzabile «in diritto» solo con la negazione riportare il Paese sulla giusta strada. Ma, il scordiamocelo tutti.
Nel 2008 il Québec ha in- dei genitori significa rifiu- della libertà di ciascuno di elevare, con le fascismo, prima — non a caso, la postellino@corriere.it
trodotto nelle scuole pub- tare la realtà multicultura- proprie forze, le proprie condizioni sociali. degenerazione del ceto medio in © RIPRODUZIONE RISERVATA

bliche l’insegnamento ob- le della società canadese e


bligatorio di «etica e cultu- disconoscere ciò cui lo Sta-
ra religiosa». In program- to del Québec si ritiene ob- PROCESSO MILLS
ma, la storia religiosa del Paese, la storia bligato in materia di educazione pubbli-
e la cultura delle religioni e l’introduzio-
ne ai valori della tolleranza e del plurali-
smo. I vescovi del Québec non si sono
opposti, ma alcuni genitori cattolici han-
ca». Questa «obbligazione» pubblica di
educare alla diversità religiosa interroga
le collettività, le istituzioni, le stesse chie-
se. Solo prendendo rischi, solo innovan-
Un verdetto che rafforza la tregua
no chiesto che i figli venissero esonerati. do, si può rispondere davvero. È la lezio- di PIERLUIGI BATTISTA
Al rifiuto dell’autorità scolastica, hanno ne del Québec.
presentato ricorso. L’ora di etica del Qué- Marco Ventura SEGUE DALLA PRIMA ne la carica dirompente e ridimensionando derarlo come un corruttore impunito e i suoi
bec, hanno sostenuto, veicola l’idea che © RIPRODUZIONE RISERVATA l’attesa di una decisione inevitabilmente trau- seguaci come la vittima di una persecuzione
E anche la possibile rimozione di un maci- matica. Berlusconi non è più il premier da politico-giudiziaria. Ma le rispettive convinzio-
gno gigantesco che ha sinora ostruito la stra- scalzare ma oramai il leader di un partito che, ni non dovranno più misurarsi con un presi-
DATI ALTERATI, STATISTICHE INAFFIDABILI da per una pacificazione dell’infinita guerra
tra magistratura e politica che ha provocato
assieme alla principale forza dell’ex opposizio-
ne, contribuisce in modo determinante alla
dente del Consiglio da spodestare o da difen-
dere allo stremo, perché oggi Berlusconi non
l’infarto della Prima Repubblica e l’avvelena- maggioranza parlamentare che sostiene il go- occupa più lo stesso ruolo che aveva reso così
E L’ECONOMIST CANCELLA L’ARGENTINA mento di tutta la Seconda. verno tecnico di Mario Monti. Dopo anni di determinante l’esito del processo Mills. E non
«Possibile» indica un auspicio, più che una clima bellicoso e incandescente, il tempo del- occupa più quel ruolo, bisogna ammetterlo,


previsione. In pochi mesi lo scenario politico la tregua, legittimata da una crisi che aveva smentendo il finale apocalittico ed eversivo di
La Grecia per alcuni anni ha ma- passato i limiti del sopportabile, ciò non ha subito una metamorfosi radicale e l’uscita portato l’Italia sull’orlo dell’abisso, non può un «Caimano» disposto a scatenare l’inferno
nipolato il deficit e il debito pub- toglie che ne segua una domanda (ovvia): di Berlusconi da Palazzo Chigi ha reso il pro- che rafforzarsi con una sentenza senza vinti e pur di evitare la detronizzazione. Il clima di
blico. Dalla rigorosa Berlino alla ipersensi- solo l’Argentina bara? cesso Mills la testimonianza di un’epoca sepol- vincitori, salomonicamente equidistante for- tregua non può dunque che essere rafforzato
bile Londra, lo sapevano tutti nell’Europa L’Economist sa che non è così. Ad esem- ta, il ricordo conflittuale di un’Italia che nel se, ma destinata a produrre effetti decisamen- dal verdetto milanese, al di là del suo, contro-
dei 27. Eppure, fino alla tardiva ammissio- pio, la Cina, seconda economia del globo, frattempo ha voltato pagina. Fuori dalle aule te meno destabilizzanti di un’eventuale sen- verso, profilo giuridico. Un incoraggiamento
ne dell'ex premier Papandreou e poi del usa gonfiare e ritoccare i numeri di conti del tribunale, il processo Mills era il simbolo tenza di condanna. in più per cambiare pagina e mettere fine alla
suo successore Papademos, nessuno si è pubblici, inflazione, occupazione. Pechi- di un’Italia divisa tra chi voleva estromettere Ciascuno resterà della sua opinione: i de- guerra perpetua tra politica e magistratura.
mai sognato di denunciare Atene per i no si è integrata con furbizia nei meccani- «il Caimano» dal comando del Paese e chi, trattori del «Caimano» continueranno a consi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

suoi giochi di bilancio. Anche l’Italia, nel smi delle statistiche internazionali. E allo- pur di difendere il proprio leader impigliato
1996, si affidò a «sofisticati trucchi conta- ra per quale ragione Buenos Aires è nella in infinite traversie giudiziarie, ha subordina-
bili» (parole del testo universitario Scopri- lista nera dell’Economist? to ogni altra considerazione di interesse gene- PROPOSTE DI RIFORMA
re la macroeconomia, di Oliver Blanchard) Che fra Londra e Buenos Aires i rappor- rale alla costruzione di una trincea ad perso-
per aggirare i veti all’ingresso nell’euro.
Storie e contesti diversi ma la comunità
ti politici e diplomatici siano in questo
momento tesi (causa ancora le isole Falk-
nam per salvaguardare la figura del premier.
Il cronometro era diventato un’arma letale PRESIDENZIALISMO PARLAMENTARE
internazionale da tempo è alle prese con land) non è una spiegazione credibile. I usata da entrambi i contendenti: i tempi pro- di GIOVANNI SARTORI
l’affidabilità delle statistiche che ciascuna rancori ci sono ma il settimanale non è cessuali da accorciare, accelerare, stressare
capitale presenta. È un problema serio. sensibile a ragionamenti del genere. Può per l’accusa che voleva arrivare al verdetto SEGUE DALLA PRIMA candidato potrebbe sostenere che il ca-
L’Economist da un po’ lo denuncia. È però valere piuttosto un’altra considerazione: con una fretta febbrile e impaziente, oppure po dello Stato non interviene più nel pro-
solo nell’ultimo numero che ha deciso di nella lista dei «peccatori» ci sono i Paesi da allungare a dismisura, da dilazionare oltre Tutta questa deriva verso un presiden- cesso di nomina. Lui è già eletto capo
compiere uno strappo singolare annun- del capitalismo occidentale, piccoli e gran- ogni ragionevolezza per disinnescare un ver- zialismo (anzi un iperpresidenzialismo), del governo dal voto popolare e poi po-
ciando che d’ora in avanti cancellerà i dati di. Censurare chi sbaglia è corretto. Se lo detto potenzialmente devastante. In mezzo le che non è disciplinato né dalle regole trà governare vantando di essere diretta-
dell’Argentina perché alterati. Il sasso è si fa, unicamente, con i più deboli è legitti- tifoserie scatenate che hanno fatto del Palaz- del sistema parlamentare né dai vincoli mente eletto e voluto dal popolo. Un van-
stato lanciato nello stagno. «Senza le stati- mo pensare a un vecchio vizio: la presun- zo di giustizia di Milano il palcoscenico di un del presidenzialismo americano, si rias- to infondato (il suo nome non è scritto
stiche i governi brancolerebbero nel bu- zione dei forti. Oggi chi è in grado di dare duello di piazza che con la giustizia dei tribu- sume nel colpo di mano (avallato a suo dal votante e la scheda nemmeno con-
io», scrive il magazine londinese, ma un lezioni? Chi è così virtuoso e onesto da nali e delle procedure dello Stato di diritto tempo senza fiatare dal presidente Ciam- sente cancellazioni). Mi auguro che il
limite all’imbroglio vi deve pur essere nel- non ripulire le sue statistiche? hanno davvero poco da spartire. pi) che introdusse il nome del candidato prossimo sistema elettorale cancelli an-
l’interesse della concertazione globale an- Fabio Cavalera Ma i tempi del cambiamento politico han- premier sulla scheda elettorale. Per ora che questa pericolosa birbonata.
ticrisi. E ha ragione. Buenos Aires ha oltre- © RIPRODUZIONE RISERVATA no anticipato quelli della sentenza, svuotando- non è successo, ma un qualche futuro © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
44 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 26 Febbraio 2012 italia: 515249535254
45

Lettere al Corriere Le lettere, firmate con nome, cognome e città, vanno inviate a:
«Lettere al Corriere» Corriere della Sera
via Solferino, 28 20121 Milano - Fax al numero: 02-62.82.75.79
@ E-mail: lettere@corriere.it
oppure: www.corriere.it
oppure: sromano@rcs.it

Risponde I CACCIATORI D’IMMONDIZIA A conti fatti


Sergio Romano DALL’EGITTO AL MESSICO di Massimo Mucchetti

Mi è accaduto nello stesso


pomeriggio a distanza di
un’ora. Recatomi in strada
supermercato pieno di
cianfrusaglie. Su tutto,
spiccava un curioso peluche
«normale»: il lavoro, la casa,
gli obblighi familiari e quelli
della vita collettiva. Ma la crisi
taneo. In una zona sud orienta-
le del Cairo, ai piedi della colli-
na di Mokattam, vi è una «cit-
di pepenadores (come vengo-
no chiamati i cacciatori d’im-
mondizia), pronti a cogliere
Marchionne e la Fiat
per depositare l’immondizia,
ho giudicato impossibile
farlo, almeno per qualche
raffigurante un elefante rosa.
Affollatissimi dunque i
cassonetti, a qualsiasi ora.
ha probabilmente aumentato
il numero di coloro che sono
ridotti a vivere di espedienti.
tà dell’immondizia» (Mashi-
yat Nasser) in cui l’intera po-
polazione fruga nella spazzatu-
tutto ciò che può essere recu-
perato. La crisi è scoppiata
quando il Comune ha chiuso
Un tema per Monti
attimo. Davanti al cassonetto Ciò che gettiamo viene Aggiungo che i rifiuti, nella so- ra proveniente dalla città per la discarica e ha indirizzato i ri-

C
c’era un uomo sui 55, 60 anni aperto, esaminato e qualche cietà dei consumi, hanno ac- ripescare tutto ciò che può es- fiuti verso impianti di nuova he cosa dice di quello che le ha detto Sergio Marchion-
che esplorava l’interno. Mi è volta recuperato, se utile, da quistato un valore considere- sere trasformato e rimesso sul costruzione. I pepenadores ne? Me lo chiedono parecchi lettori dopo l’intervista al
capitato di osservarlo un barboni o nuovi poveri. volmente superiore a quello mercato. La stessa cosa acca- hanno protestato e sono riu- Corriere, nella quale non si è sottratto a nessuna doman-
attimo: volto gonfio, baffi, Raggelante, ma vero. del passato. Buttiamo via mol- de ad Alessandria dove il pro- sciti addirittura a ottenere che da. Provo a rispondere.
rovinato precocemente dal Romolo Ricapito te cose che possono essere re- getto per la costruzione di un la spazzatura, dopo la chiusu- L’amministratore delegato, che nel 2004 salvò la Fiat,
tempo e dalla sofferenza. Sul romolo.ricapito@ cuperate, aggiustate, utilizza- inceneritore, qualche tempo ra della discarica, passasse dal- ha dato una notizia grave al Paese e al governo Monti: se non espor-
carrello della sua bicicletta, gmail.com te. fa, ha suscitato fiere proteste. l’«azienda» di Bordo Poniente terà negli Usa abbastanza vetture fabbricate in Italia, Fiat chiuderà
un paio di scarpe da uomo Nei Paesi avanzati l’indu- La situazione è ancora più prima di raggiungere la sua due dei cinque stabilimenti in esercizio. Marchionne non ha preci-
usate, nere, modello vecchio Caro Ricapito, stria del recupero si è conside- complicata in Messico dove le destinazione. Come racconta sato quali, ma possiamo escludere Atessa, dove si fanno veicoli

N
stile. Sceso di nuovo perché on ne sono sorpreso. Il revolmente sviluppata ed è di- persone che vivono di spazza- una giornalista americana, Eli- commerciali, e Melfi, il centro più efficiente. Restano Pomigliano
dovevo liberarmi di altri fenomeno dei «senza ventata una fonte di reddito. tura sarebbero circa 250.000. zabeth Malkin, in una corri- (se Fiat avesse preso Opel sarebbe stato chiuso, ora vi si fa la Pan-
rifiuti, e ho trovato di nuovo casa» è comune a tutti i In Paesi meno saggi e organiz- L’«azienda» più grande è stata spondenza dal Messico per il da), Mirafiori (che produce un quinto del necessario a stare in equi-
il cassonetto aperto. Paesi dell’Occidente e non è zati, è nato un business spon- per molti anni la discarica di New York Times del 18 febbra- librio) e Cassino (tanti robot, ma modelli non sempre di successo).
L’esploratrice era questa soltanto strettamente econo- Bordo Poniente, nei pressi di io, i 1.500 pepenadores di Bor- Il nuovo schema archivia il progetto Fabbrica Italia, che nell’aprile
volta una zingara. Dubito mico. Anche in periodi di mag- Città del Messico. Qui il lavo- do Poniente sono un gruppo 2010 prevedeva di aumentare la produzione da 650 mila a 1,4 milio-
potesse guadagnare qualcosa giore prosperità esistono per- ro viene fatto più razional- elettorale a cui nessuna ammi- ni di auto entro il 2014. Di queste, 300 mila sarebbero state esporta-
di valido dall’immondizia sone che non possono e non mente in un grande capanno- nistrazione comunale vuole te in Nord America. Un balzo in avanti ambizioso: forse troppo per
appena rovistata. Accanto a vogliono lasciarsi imprigiona- ne dove tre nastri trasportano voltare le spalle. gli scettici, quorum ego. L’Europa aveva già allora capacità produtti-
lei, un vecchio carrello del re nelle regole di un’esistenza la «materia prima» tra due file © RIPRODUZIONE RISERVATA va in eccesso del 20-25%. E la Fiat non scopriva i nuovi modelli con
cui togliere clienti ai rivali. Li avrebbe tirati fuori, si spiegava, nel
2012 con la ripresa. Purtroppo, la ripresa in Europa è rinviata al
LINGUE STRANIERE prodotti cinesi costano procedure per adempiere alle IN LISTE PUBBLICHE 2014 e con essa i nuovi modelli Fiat. Possiamo aspettare e fidarci? Il

❜❜
Pronuncia difficile almeno sei-sette volte meno nuove competenze. Nomi degli evasori problema reale — e Marchionne ci-
di quelli analoghi italiani, Antonio Bovenzi ta il collega Philippe Varin della
Caro Romano, è nota la sprofonda il disavanzo della gerbov@inwind.it Darebbe un segno di Psa — era ed è la sovraccapacità
difficoltà per molti italiani di bilancia commerciale, si speranza agli italiani onesti, produttiva.
pronunciare la «u» alla
francese, ma è possibile che
riduce progressivamente il
Pil, colano a picco i consumi,
semplificative finiscono col
determinare ulteriori
DENUNCIA DEI REDDITI che sono la maggioranza, se
qualche deputato o
L’auto è materia questione Marchionne riconosce che la
sindacale è superata ma,
in televisione si debba le previsioni a breve sono complicazioni alla vita dei
Il labirinto del 730 schieramento politico, si per Palazzo Chigi con una produzione di 500-600 mi-
sentire sempre «Fiurer» per
indicare il capo del nazismo
catastrofiche e tuttavia, in
un momento così
cittadini e alle casse dello
Stato. Ad esempio la nuova
Anni fa ho vinto una borsa di
studio in matematica che mi
facesse promotore di un
disegno di legge che
come la crisi di la unità, Fiat Auto utilizza al 50% le
potenzialità dei propri stabilimen-
o Camiùs al posto di Camus? drammatico per il Paese, normativa sull’accertamento ha permesso di frequentare imponesse la pubblicazione Detroit lo fu per ti: quella Fiat Auto che da gran tem-
Inoltre nel doppiaggio del
film Hugo Cabret, è sempre
perdiamo tempo a discettare
sull’articolo 18. Meglio se il
dell’invalidità civile ha
trasferito all’Inps alcune
(laureandomi in ingegneria
meccanica) il Trinity College
dei nomi degli evasori fiscali,
in analogia con quanto
la Casa Bianca po non ripaga il costo del capitale
investito dai soci. Riuscirà la do-
stato chiamato «Iugò». governo operasse secondo i competenze mantenendo dell’Università di Cambridge. avviene negli Stati Uniti, manda americana a portare lo
Ricordo che l’insegnante di propri convincimenti, quasi inalterate quelle della Avendo licenziato il mio dove è considerato sfruttamento degli impianti italiani a un più confortevole 80-85%?
francese ci faceva ripetere abbandonando il pantano Asl. Ciò si traduce in una commercialista ho passato gravissimo reato contro la Temo sarà dura. Nel 2013 gli Usa avranno 2 milioni di immatricola-
fino alla noia «J’ai perdu ma della concertazione. confusione per i cittadini, diverse giornate (da collettività. zioni in più rispetto al 2011. Una torta su cui già si gettano i tede-
plume dans le jardin de ma Giovanni Bertei ma soprattutto in un onere pensionato) a compilare il Antonio Benazzo, Roma schi aprendo nuovi siti in America. Il gioco di Chrysler-Fiat, poi, lo
tante». La Spezia maggiore per lo Stato in mio 730. Non sono sicuro possono fare anche Gm con Opel e Psa (che ora trattano una fusio-
Franco Morganti quanto è rimasto inalterato che riuscirò, tale ne è la MATERNITÀ SU FACEBOOK ne), Ford con Ford Europe. E non parliamo di coreani e giapponesi.
Milano INVALIDITÀ CIVILE l'apparato amministrativo complessità inventata dai Foto bandite Certo, nulla è impossibile alle imprese che sanno scommettere a
Da noi la u «stretta» esiste Competenze dell’Inps delle Asl e nel contempo nostri burocrati di Stato. lungo termine. Qualche settimana fa, il ministro del Welfare, Elsa
soltanto in alcuni dialetti ita- l'Inps ha dovuto assumere Carlo Corsi Una mamma che allatta il Fornero, aveva prospettato un incontro con Marchionne. Non è av-
liani. Posso capire che molti Solo in Italia le leggi nuovo personale o carlocorsi2@ proprio bambino, venuto. Meglio così. Prima di discutere se e come il mercato del
annunciatori della radio e del- promulgate con finalità esternalizzare certe fastwebnet.it praticamente l'atto più bello lavoro debba aiutare la Fiat a liberarsi dai cassintegrati senza ritor-
la televisione facciano fatica a di tutta la maternità, è stato no (e, magari, come possa aiutare la Confindustria post Marcega-
pronunciarla correttamente. bandito dalla visione su glia), bisognerebbe sapere se l’Italia avrà ancora un’industria auto-
Mi è più difficile capire per- Facebook. Mescolare ciò con mobilistica nazionale degna almeno della Cekia: abbiamo già per-
ché la pronuncino all’inglese La tua opinione su SUL WEB Risposte alle 19 di ieri La domanda il sesso è incomprensibile. so chimica, farmaceutica ed elettronica. L’auto è materia per Palaz-
(iu). corriere.it/opinioni/ di oggi Chi dà queste direttive zo Chigi come la crisi di Detroit lo fu per la Casa Bianca. Il premier
dimostra di essere fuori dal Mario Monti ne dovrebbe parlare non solo con Marchionne, che
CRISI E RIFORME
Il lavoro del governo
La competizione con i Paesi
emergenti ci distrugge, i

Interventi & Repliche


Il cardinale Bagnasco
sul gioco d’azzardo: «È
una piovra che sradica
tutto, un’emergenza
sociale». Condividete?

R 90,5 No 9,5 R
Bersani: «La Rai deve
cambiare governance.
Ora, con dentro i partiti,
non può salvarsi».
Siete d’accordo?
mondo, anche considerando
quanto normalmente è
possibile vedere su Internet.
Pasquale Mirante
pasmir@alice.it
dal 2015 potrebbe lasciare Torino, ma anche con gli eredi dell’Avvo-
cato, che in Italia resteranno. La Fiat è più importante dei taxi. An-
che se l’Ocse non glielo dice.
mmucchetti@rcs.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vicari: la causa Fiat-Rai e il ruolo di Ctu anno e, in ogni caso, la carica dirigenziale in stata una società concorrente con Vva, la nonché la mia esperienza maturata nel anche certa che il professor Vicari non
Milena Gabanelli nell’articolo «La Rai, la Fiat seno alla Teksid France indicata dalla quale ha subìto un danno per aver perso settore consulenziale. intende ostacolare l'espressione delle proprie
e il risarcimento milionario» (Corriere, 22 Gabanelli quale collegamento della mia una risorsa preziosa che era impegnata su Salvatore Vicari, s.vicari@vva.it opinioni, in quanto diritto di ogni cittadino.
febbraio) ha insinuato che nella mia qualità presunta collusione con la Fiat, è cessata nel diversi progetti di Vva. Alla luce di queste Milena Gabanelli
di Ctu nominato dal Tribunale di Torino nella 1981 cioè oltre 30 anni fa e addirittura 10 precisazioni, è evidente che Milena Gabanelli Non era mia intenzione diffamare il professor
causa Fiat-Rai, avrei eseguito non anni prima che la società Vva venisse ha volutamente utilizzato circostanze del Vicari, il quale ha ragione nel dire che le
correttamente il mandato conferitomi dal costituita: tramite questo ex socio di Vva tutto irrilevanti e inveritiere per indurre il circostanze utilizzate possono essere Preventivo degli avvocati
Giudice di Consulente d’ufficio e quindi non vi è mai stato, pertanto, alcun lettore a ritenere la sussistenza di una irrilevanti, ma non inveritiere. L’attuale «tax Non mi meraviglia il reddito dell’avvocato
organo super partes, effettuando collegamento, neanche indiretto, con Fiat o fantomatica collusione tra il sottoscritto e senior services» di Fiat ha collaborato con Paola Severino, ora Guardasigilli nel governo
considerazioni tecniche non nell’interesse con società dalla stessa controllate o Fiat. È quindi inaccettabile che sulle colonne Vva fino al marzo scorso, e l'ex direttore Monti (Corriere, 23 febbraio), quanto il fatto
della giustizia, ma nell’interesse della Fiat. partecipate. L’attuale «tax senior specialist» del Corriere della Sera possano trovare generale della Teksid france (società del che si continua a permettere agli avvocati di
L’affermazione, gravemente diffamatoria, di Fiat Service, invece, è un giovane brillante spazio articoli così approssimativi e gruppo Fiat) non è più socio della Vva da non redigere un preventivo, per legge, prima
non ha alcun fondamento, né hanno di 28 anni che si è formato denigratori: ho svolto il ruolo di Ctu nella luglio 2011, però l’incarico dal Tribunale di che il cliente possa usufruire delle loro
significato i collegamenti capziosamente professionalmente presso la Vva con la causa Fiat-Rai rispondendo puntualmente ai Torino è datato 18 marzo 2011. prestazioni. È come recarsi in un ristorante,
creati nell’articolo per suggerirne l’esistenza. quale ha collaborato fino al marzo 2011. quesiti formulati dal Tribunale di Torino con La domanda che mi sono posta nell’articolo consumare un pasto e poi ricevere la
L’ex direttore generale di Teksid France — L’anno scorso ha scelto di lasciare Vva correttezza ed imparzialità, applicando le pubblicato il 22 febbraio e che continuo a sorpresa del conto.
società del gruppo Fiat — non è più socio di accettando una proposta di lavoro di Fiat competenze professionali maturate in oltre pormi è: c’è stata imparzialità? Il professor Dario Cianci
Valdani, Vicari & Associati (Vva) dallo scorso Service: è evidente che Fiat, in quest’ottica, è 30 anni di carriera come docente e studioso, Vicari afferma di sì e ne sono lieta. Sono dario.cianci@gmail.com

© 2012 RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI EDIZIONI TELETRASMESSE: Tipografia Divisione Quotidiani RCS MediaGroup S.p.A. Corsera + IoDonna + Cor. Como e 1,00 + e 0,30 + e 0,20. In Campania, Puglia, Matera e prov.,
Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-95.74.35.85 S RCS Produzioni non acquistabili separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. e 0,80 + e 0,40; m/m/v/d
4 S.p.A. 00169 Roma - Via Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 S SEPAD S.p.A. 35100 Corsera + CorMez. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Sette + CorMez. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab.
Registrazione Tribunale di Milano n. 139 del 30 giugno 1948
Padova - Corso Stati Uniti 23 - Tel. 049-87.00.073 S Niber S.r.l. 40057 Cadriano di Grana- Corsera + IoDonna + CorMez. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. In Veneto, non acquistabili separati:
FONDATO NEL 1876 Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Ferruccio de Bortoli rolo dell’Emilia (Bo) - Via Don G. Minzoni 54 - Tel. 051-76.55.67 S Tipografia SEDIT Servi- m/m/v/d Corsera + CorVen. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Sette + CorVen. e 0,80 + e 0,30 + e
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205.8011 zi Editoriali S.r.l. 70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 S 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. In Trentino Alto Adige, non
© COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Società Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5ª n. 35 - Tel. 095-59.13.03 S acquistabili separati: m/m/v/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera +
DIRETTORE RESPONSABILE PRESIDENTE Piergaetano Marchetti Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano può essere Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo - Tel. 070-60.131 S Sette + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o
Ferruccio de Bortoli riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione BEA printing bvba - Maanstraat 13, 2800 Mechelen, Belgium S Speedimpex USA, Inc. CorAltoAd. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. A Bologna e prov. non acquistabili separati: m/m/v/d
VICE PRESIDENTE Renato Pagliaro sarà perseguita a norma di legge. 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 Corsera + CorBo e 0,53 + e 0,67; gio. Corsera + Sette + CorBo e 0,53 + e 0,30 + e 0,67; sab. Corsera
AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE Antonello Perricone - 28820 Coslada (Madrid) S La Nación - Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires S Taiga Gráfi- + Io Donna + CorBo e 0,53 + e 0,30 + e 0,67. A Firenze e prov. non acquistabili separati:
CONDIRETTORE
CONSIGLIERI Raffaele Agrusti, Roland Berger, Roberto Bertazzoni, DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 - ca e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington N˚1808 - Osasco - São Paulo - Brasile l/m/m/v/d Corsera + CorFi e 0,53 + e 0,67; gio. Corsera + Sette + CorFi e 0,53 + e 0,30 + e 0,67;
Luciano Fontana Tel. 02-62821 S Miller Distributor Limited – Miller House, Airport Way, Tarxien Road – Luqa LQA 1814 sab. Corsera + Io Donna + CorFi e 0,53 + e 0,30 + e 0,67.
Gianfranco Carbonato, Diego Della Valle, John Elkann, - Malta S Hellenic Distrubution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia -
VICEDIRETTORI Giorgio Fantoni, Franzo Grande Stevens, Jonella Ligresti, DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. 1300 Nicosia - Cyprus
Antonio Macaluso Giuseppe Lucchini, Vittorio Malacalza, Paolo Merloni, Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306
Daniele Manca Andrea Moltrasio, Carlo Pesenti, Virginio Rognoni, PREZZI: * Non acquistabili separati, il giovedì (nella regione Sardegna la domenica) Corriere
PUBBLICITÀ della Sera + Sette e 1,50 (Corriere e 1,20 + Sette e 0,30); il sabato Corriere della Sera + IoDonna e
Giangiacomo Schiavi Alberto Rosati, Giuseppe Rotelli, Enrico Salza RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicità 1,50 (Corriere e 1,20 + IoDonna e 0,30) . A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/v/d
ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7336 del 14-12-2011
Barbara Stefanelli DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Giulio Lattanzi Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-25846543 - www.rcspubblicita.it Corsera + Cor. Como e 1,00 + e 0,20; gio. Corsera + Sette + Cor. Como e 1,00 + e 0,30 + e 0,20; sab. La tiratura di sabato 25 febbraio è stata di 634.940 copie

PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 13,00 (recargo envio al interior $ 0,70); Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; CH Fr. 3,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek. 25; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 600; U.S.A. USD 4,00. ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti
CH Tic. Fr. 3,00; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; CZ Czk. 64; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e nazionali e per l'estero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815; per il Brasile Numero Verde 0800-558503 solo per San
2,00; Malta e 2,00; Marocco e 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Paolo e 00xx11-36410991 per tutte le altre località). ARRETRATI: Tel. 02-99.04.99.70. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con "Sette" e 2,70; con "Io Donna" e 2,70; con "Style Magazine" e 3,20; con "Corriere Enigmistica" e 2,50; con "I due Fantagenitori" e 9,19; con "La grande storia" e 14,10; con "La Cucina del Corriere della Sera" e 6,10; con "I Classici dell’Arte" e 8,10; con "L’Europeo" e 9,10; con "La storia sono loro" e 6,10; con "Concordia la vera storia" e 4,00; con "Corso di Fumetto" e 8,19; con "Classici
dell’Avventura" e 8,10; con "Supereroi. Le leggende Marvel" e 11,19; con "A tavola con Benedetta Parodi" e 9,10; con "Vasco Manifesto" e 14,10; con "Un secolo di guerre" e 11,19; con "Un secolo di Poesia" e 9,10; con "Eros Ramazzotti" e 11,10; con "PK. Il mito" e 11,19; con "Mani pulite" e 11,10; solo a Roma, con "Nevicava a Roma" e 9,10; con "Le Grandi Fiabe" e 9,10; con "Il Mondo" e 4,00

Codice cliente:
46 italia: 515249535254 Domenica 26 Febbraio 2012 Corriere della Sera

AUTISTA direzione 45enne, ex marescial- BADANTI 1.9 AMMINISTRATORE delegato direttore A esigenti ampi spazi: 2 minuti isola pe-
lo carabinieri.,esperienza, offresi azien- generale, 41 anni, importanti esperien- donale Courmayeur, appartamento +
OFFERTE
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24
1 DI COLLABORAZIONE
de o privati,
347.32.39.328
professionalità. BADANTE Baby-sitter con esperienza of-
fresi. Anche domestica. Disponibilità im-
ze in aziende strutturate, risultati com-
provabili, esperto in start-up.
mansarda + balconi. Tutto nuovo, ter-
moautonomo. CE: B - IPE 92 kWh/mq 17 MESSAGGI PERSONALI
AUTISTA milanese ex tassista offresi a pri- mediata. 327.20.03.884. 346.24.40.678. annuo valore di progetto. Contesto dav-
all’indirizzo internet:
IMPIEGATI 1.1 vati per accompagnamento preferibil- BADANTE esperta, seria, 42enne, offresi AVVOCATO cinquantenne stanco profes- vero esclusivo 359.000 euro. CONSULENTE sessantunenne, buona
www.piccoliannunci.rcs.it mente mezza giornata. Cell. per assistenza anziani fissa. Massima se- sione esamina proposta incarico di pre- 035.51.07.80. cultura, bella presenza, sportivo, non li-
oppure tutti i giorni feriali a: AMMINISTRATIVA 41enne, esperienza rietà. Tel. 328.63.14.355. stigio societa' multinazionale preferibil-
presso società di servizi, lavori segrete- 333.43.06.152. A patiti sky: sulla pista di Gressoney Mon- bero conoscerebbe signora per amicizia.
MILANO : tel.02/6282.7555 - BADANTE signora ucraina, in regola, re- mente settore moda. 347.85.00.085 terosa sky, sciccosissima mansarda in ti- Corriere 979-XZ - 20132 Milano
ria, contabilità generale, clienti/fornito- COLF baby-sitter esperienza pluriennale, ferenziata, sta cercando lavoro a Milano.
02/6282.7422, fax 02/6552.436. ri, banche uso P.C. 334.53.33.795 - cur- massima serietà, referenziata, onesta, DIRETTORE commerciale esperto nella pico resort alpino finiture particolareg- SIGNORE 75enne vedovo, sano, colto,
388.36.19.489. gestione, creazione, sviluppo reti soprat- giate, termoautonoma, zona wellness- indipendente, conoscerebbe signora di-
BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, rlav@libero.it lunedì/venerdì anche part-time, Milano.
327.33.05.465. DONNA ucraina cerca lavoro come ba- tutto settore servizi alle imprese; ottimo fitness. 299.000 euro. CE: C - IPE: 105 stinta residente Milano, scopo reciproca
fax 051/42.01.028. AMMINISTRATIVA 50enne gestione au- dante, baby sitter, colf. Fisso in regola.
tonoma, settore amministrativo sino a bi- trainer. Risultati comprovabili. Introdu- kWh/mq annuo valore di progetto. compagnia amicizia. Pregasi dettaglia-
FIRENZE : tel. 055/55.23.41, DISTINTA signora offresi come dama di 389.98.62.960. zione in molte aziende italiane. Valuta 035.51.07.80.
lancio pre imposte, offresi part time er- compagnia, incarichi di fiducia. Tel. re. Assicurasi riservatezza serietà. Cor-
fax 055/55.23.42.34. proposte. 346.24.40.678. ABBAGLIANTE affare Sirmione! Residen- riere 986-XZ - 20132 Milano
ma61@virgilio.it 366.71.61.878.
BARI : tel. 080/57.60.111, AMMINISTRATIVO esperto aziende me- RICERCHE DIRETTORE divisione health care di pre- ce "Il Castello" attico panoramico. Ter-
fax 080/57.60.126. dio piccole, gestione completa fino al bi-
PRESTAZIONI TEMPORANEE 1.7 2 DI COLLABORATORI
stigiosa multinazionale americana razzatissimo 200 metri spiaggia/porto.
VENDITE
NAPOLI : tel. 081/497.7711,
fax 081/497.7712.
lancio, trentennale esperienza, esamina
proposte anche part-time zona Milano
EX BANCARIO pensionato, ragioniere,
buon inglese esamina proposte per col-
esperto marketing e gestione reti vendita
esamina proposte. bonoramauro@tin.it
Piscina caraibica, solarium, idromassag-
gio. 59.000 euro anticipo + 695,00 mu- 18 ACQUISTI E SCAMBI
nord. 339.37.40.496. laborazione amministrativa. IMPIEGATI 2.1 - 348.44.00.469. tuo. CE: B - IPE: 56 kWh/mq annuo va-
BRESCIA : Sale’s Solutions
tel. 030/3758435, fax 030/3758444 AMMINISTRAZIONE, responsabile ac- 333.39.43.548. A MILANO azienda seleziona 3 ambo-
RICERCHE 3.2 lore di progetto. 035.51.07.80.
quisti, contabilità clienti fornitori, ban- EX responsabile supermercato grande di- sessi full-time per back-office e gestione ADIACENTE piste sky Ponte Legno, diret-
COMO : tel. 031/24.34.64, che, contenzioso, pluriennale esperien- RSA accreditata ASL MI 1 cerca Direttore
stribuzione 59 anni in pensione dinami- clientela. 02.24.00.177. Sanitario con esperienza. Inviare Cv alla tamente impresa 79.000 euro villino va-
fax 031/30.33.26. za. Residente in Buccinasco. canziero. Vista panoramica. Non aspet-
CREMONA : Uggeri Pubblicità s.r.l. 338.93.32.110.
co media cultura offresi per collabora- COLLABORATORI FAMILIARI 2.6 Casella Postale Corriere 985-XZ - 20132 ACQUISTIAMO ORO
zione. 339.35.21.196. Milano tate, a questo prezzo perché ultimo! CE:
tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. BUONA esperienza customer service, in- COLLABORATRICE domestica fissa refe- C - IPE 59 kWh/mq annuo valore di pro- Argento, Monete,
serimento ordini, buon uso pc, inglese. PENSIONATA pratica lavori ufficio, pri- renziata, esperta cuoca, servizio a tavo- getto. 035.51.07.80.
MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l.
331.30.18.497 manota, studi legale, cancelleria, recu- la, stiro, cercano per Milano zona San IMMOBILI RESIDENZIALI Diamanti.
tel. 039/394.60.11, fax 039/394.60.55.
OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 -
CAPO cantiere tracciamenti, uso compu-
ter, coordinamento fornitori e squadre,
pero crediti. Pc. Part/full-time. Automu-
nita. Cell. 347.70.60.304.
Siro coniugi soli. Offresi trattamento fa- 5 COMPRAVENDITA
LIGURIA Andora Marina nuova villa tri-
familiare: trilocale + giardino 215.000, QUOTAZIONI:
miliare, camera + bagno indipendenti, attico + solarium libero 4 lati 299.000.
071/72.76.084. preposto sicurezza, esperienza plurien- PENSIONATO cerca lavoro come custode vitto e inquadramento previdenziale, re-
PADOVA : tel. 049/69.96.311, nale. 338.97.03.808. mezza giornata zona signorile o altre tribuzione adeguata alle capacità. Tele- ACQUISTI 5.4 035.75.11.11. •ORO USATO: euro 27,95 / grammo
fax 049/78.11.380. AGENTI RAPPRESENTANTI 1.2 mansioni di fiducia. Cell 338.82.57.481. fonare Curioni 02.33.43.07.57 ore uffi-
SOCIETÀ d'investimento internazionale
•ARGENTO USATO: euro 425,00 / kg
BABY SITTER 1.8 cio. IMMOBILI COMMERCIALI •MM DUOMO - MISSORI
PALERMO : tel. 091/30.67.56,
fax 091/34.27.63.
ABBIGLIAMENTO importante esperien-
za conduzione proprio negozio a Vero-
acquista direttamente appartamenti e
stabili in Milano. 02.46.27.03.
8 E INDUSTRIALI Gioielleria Curtini, via Unione 6 -
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.
na. Molto motivato. Cerco lavoro anche BABY SITTER cerca lavoro, referenziata. DIRIGENTI
PARMA : Publiedi srl
tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. come rappresentante. 366.41.88.249. In Milano, Amsterdam, Monaco. Serietà.
Contattare 333.62.58.495.
3 E PROFESSIONISTI OFFERTA 8.1
RIMINI : InAdrias Servizi Pubblicitari s.r.l.
AGENTE di vendita, 45enne, disponibilità
immediata, preferibilmente canale far- BABY SITTER pluriennale esperienza re- 7 IMMOBILI TURISTICI
LONATE POZZOLO (Va) Via Magenta, 29
tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003.
ROMA : In Fieri s.r.l.
macie, introdotto Milano centro, provin-
cia sud, Lodi, Cremona. Cell.
ferenziata offresi a Milano. Anche stiro.
Serietà. 327.87.96.796.
OFFERTE 3.1 nuovo capannone vendesi/affittasi,
2.680 mq. + 450 mq. uffici arredati, 2
19 AUTOVEICOLI
ACCURATO supporto a direzione PMI per COMPRAVENDITA 7.1
tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48. 338.33.98.140. RAGAZZA tibetana cerca lavoro baby-sit- miglioramento prestazioni linee di fido. campate h. 12 mt, 1 campata h. 8.50 mt,
TORINO : telefono 011/50.21.16, AGENTE monomandatario, viteria / bul- ter Milano. Ottime referenze famiglie ita- Serio monitoraggio flussi cassa, elastici- A Desenzano, 200 metri veri! Dalla spiag- completo di tutti gli impianti tecnici e ca- AUTOVETTURE 19.2
fax 011/50.36.09. loneria, componenti industriali, nord Ita- liane. 347.58.09.808. tà e capacità; continuativamente o su gia... arredato appartamento con gra- bina 630 Kw, CE D, 41,26 KWh/mc. Tel.
lia, portafoglio clienti. Mobile
VERONA : telefono 045/80.11.449,
fax 045/80.10.375.
334.71.38.540.
SIGNORA italiana ottime referenze offre-
si per assistenza bambini. Tel
progetto. Lunga esperienza controllo ge-
stione, bilanci, Co.Ge.; laurea in econo-
zioso balcone. Euro 139.000 Piscina, so-
larium, parco giochi, tennis. CE: G - IPE
02.86.45.21.28. A CQUISTANSI automobili e fuori-
RESPONSABILE vendite grande espe- 347.35.91.702. mia. Tel. 349.83.93.412. (9.30 - 13.30). 216 kWh/mq. 030.91.40.277. strada, qualsiasi cilindrata, paga-
rienza creazione gestione reti vendita mento contanti. Autogiolli, Milano.
Per la piccola pubblicità all’estero telefono
02/72.25.11 esamina proposte. Tel. 333.53.72.947. 9 TERRENI 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.
Le richieste di pubblicazione possono VENDITORI E PROMOTORI 1.3
essere inoltrate da fuori Milano anche AGENTE alimentari vini settore bar risto- PALESTRE
OLTREPÒ PAVESE vendesi tenuta irrigua
21
DA OGGI IL TUO ANNUNCIO
per telefax e corrispondenza a Rcs ranti dettaglio alimentare ricerca azien- 6.000 pertiche. 0383.92.902.
MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicità de produttrici interessate. SAUNE MASSAGGI
agli indirizzi di Milano sopra riportati. 349.84.35.891 Milano.
VACANZE CENTRO benessere, ambiente raffinato,
TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
MOTIVATO venditore senior ottimo co-
municatore ventennale esperienza ven- 10 E TURISMO
massaggi olistici. 50,00 Euro un'ora. Mi-
lano 02.27.08.03.72.
Rubriche in abbinata obbligatoria: dita, italiano scritto/parlato perfetto of-

DIVEENTA MU
ULTTIMEDIALE...
Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport: fresi. Non automunito. 333.34.22.102. HADO SPA Rilassati nel tempo di un mas-
n. 0: euro 4,00; n. 1: euro 2,08; n. 2 - 3 OPERAI 1.4 CAMPEGGI E NAUTICA 10.3 saggio californiano e thay. Percorso ter-
- 14 : euro 7,92; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 - male. 02.29.53.13.50.
AUTISTA factotum, dinamico 46enne af- PORTO CARLO RIVA Rapallo vendo MONNALISA ambiente raffinato propo-
20: euro 4,67; n. 10: euro 2,92; n. 11: fidabile referenziato offresi ad azienda o (eventualmente affitto). Ormeggi varie
euro 3,25; n. 13: euro 9,17; n. 15: euro ne scrub corpo più massaggio rilassante
privato. 334.87.92.076. metrature, box. nauticamoderna@tisca- per un relax completo. 02.66.98.13.15.
4,17; n. 17: euro 4,58; n. 18 - 19: euro AUTISTA patente ABC, libero, diploma ra- li.it 335.71.16.896.
3,33; n. 21: euro 5,00; n. 24: euro 5,42. gioneria, offresi anche a privati o lavori
CLUBS
Rubriche in abbinata facoltativa:
n. 4: euro 4,42 sul Corriere della Sera;
ufficio. 349.29.11.709.
ESPERIENZA ventennale offresi. Uso pa-
11 ARTIGIANATO 24 E ASSOCIAZIONI
euro 1,67 sulla Gazzetta dello Sport; la, scavatore, ruspa, betoniera. Patente TRASPORTI
C - D. 328.32.80.656. CONTATTO diretto 899.11.14.84. Auto-
euro 5,00 sulle due testate. MAGAZZINIERE mulettista fattorino
n. 16: euro 1,67 sul Corriere della Sera; ARTIGIANATO 11.1 ritaria 899.89.79.72. Euro 1,80
esperto cerca lavoro in seria ditta, dispo- min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi,
euro 0,83 sulla Gazzetta dello Sport; nibilità immediata. 339.76.95.927.
euro 2,08 sulle due testate. TECNICO cede modelli per fonderia di Gobetti 54 - Arezzo.
MAGAZZINIERE mulettista fattorino
n. 22: euro 4,08 sul Corriere della Sera; esperto offresi in seria ditta. Libero su- valvole stellari, valvole deviatrici, quali
euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; bito. 346.40.36.304 - 02.41.58.503. componenti per impianti di trasporto
euro 4,67 sulle due testate.
n. 23: euro 4,08 sul Corriere della Sera;
OPERAIA in mobilità con pluriennale
esperienza cerca lavoro presso seria
pneumatico, con disegni costruttivi. Fax
0383.58.97.75. www.piccoliannunci.rcs.it
euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; azienda. 338.31.11.826
euro 5,00 sulle due testate. ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI 1.5 AZIENDE il sito per pubblicare i tuoi annunci
SERVIZIO CASSETTE POSTALI AIUTO PASTICCERE 24enne, pluriennale 12 CESSIONI E RILIEVI di piccola pubblicità su
Le lettere indirizzate alle cassette dovran- esperienza, serio, automunito,disponibi-
lità immediata, offresi 392.16.77.260.
no essere conformi alle vigenti