Sei sulla pagina 1di 20

Il Parlamento tedesco approva il piano di 130 miliardi per salvare

la Grecia. E la Merkel cita l’Italia di Monti come buon esempio y(7HC0D7*KSTKKQ( +$!z!?!$!:
www.ilfattoquotidiano.it

Martedì 28 febbraio 2012 – Anno 4 – n° 49 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

TAV, TRAGICA TENSIONE Scemi di guerra


di Marco Travaglio

na persona normale, dopo la sentenza Mills a


Colpito da una scarica elettrica, cade da un traliccio Luca
Abbà, giovane proprietario di uno dei terreni che vogliono
espropriare. I leader del movimento: ora cercano il morto
U proposito dell’ex premier, capo della
maggioranza parlamentare, addirittura
candidato al Quirinale, vorrebbe sapere
cos’hanno accertato i giudici, visto che i processi a
questo servono prim’ancora che a condannare o ad
assolvere: ad accertare i fatti. Che, come ha stabilito la
Cassazione, sono questi: Mills fu corrotto con soldi
L’ultima telefonata: “Adesso attacco perché Fininvest per conto di B. Sabato l’ha confermato il
sta salendo un rocciatore: devo attrezzarmi Tribunale: se avesse ritenuto B. innocente, avrebbe
dovuto assolverlo, non prescriverlo. Il fatto poi che
per difendermi”. Ora è in coma farmacologico. non abbia potuto punire l’imputato perché lui stesso
Blitz di protesta degli attivisti in tutta Italia. ha cambiato tre leggi (due per allungare il processo,
Gli 007: “Resisteranno a oltranza” una per accorciare la prescrizione), non sposta di un
millimetro i fatti accertati da sedici magistrati in due
Fierro e Sansa pag. 2 - 3 z distinti processi. Ciò che conta è che B. è un
corruttore, con cui nessuna persona perbene
dovrebbe parlare, né tantomeno sostenere insieme un
Pubblica la deposizione Monticciolo governo o riformare alcunché: neanche il codice
stradale, figurarsi la legge elettorale o la Costituzione.

“Berlusconi Invece proprio questo si dice: siccome il corruttore


l’ha fatta franca, può ripartire il “dialogo sulle
riforme”. E non lo dicono solo gli house organ
e Dell’Utri chiesero aziendali, che ormai appartengono al dadaismo
giornalistico e trattano i processi come le partite di

le stragi del ’93” pallone, dove una squadra vince e l’altra perde,
quando non finisce pari. Titolo unico del Giornale e di
Libero escono con lo stesso titolo: “Berlusconi-pm:
25-0”. Su Libero, il poveretto mèchato sostiene che il
di Giuseppe Lo Bianco
pm De Pasquale in vita sua avrebbe collezionato solo
e stragi del ’93? A chie- “fallimenti” (peccato che De Pasquale sia stato il
Lno “Silvio
derle a Cosa Nostra furo-
Berlusconi e Mar-
primo a far condannare Craxi per le mazzette Eni-Sai:
infatti il mèchato, orfano inconsolabile di Bottino,
cello Dell’Utri, attraverso il ancora lacrima). Ma anche la stampa “seria” teorizza
fattore di Arcore, Vittorio questa ridicola concezione agonistica del diritto
Mangano”. pag. 10 z penale: per esempio sul Corriere, col solito Pigi
Un fermoimmagine, rilasciato dalla polizia, di Luca Abbà sul traliccio a Chiomonte (FOTO ANSA) Battista. Il quale, fin dal titolo (“La guerra infinita da
archiviare”), sostiene la tesi del pareggio: “Sentenza
senza vincitori né vinti, salomonicamente
equidistante” che “rafforza il clima di tregua”. Per lui i
FAIDE VATICANE x Il segretario di Stato sicuro dell’appoggio del Papa per conquistare l’Istituto Toniolo processi (almeno quando riguardano B.) sono una

BERTONE CONTRO TETTAMANZI, LETTERE DI FUOCO


“guerra”, combattuta da due eserciti nemici che lui
mette sullo stesso piano, senza schierarsi con l’uno o
con l’altro. Perché il perfetto terzista, fra guardie e
ladri, resta assolutamente impassibile e imparziale.
di Marco Lillo L’ex arcivescovo La lettera del cardinale Bertone e (a destra) Come la Svizzera. E plaude giulivo alla “pacificazione
quella del cardinale Tettamanzi inviata dell’infinita guerra tra magistratura e politica che ha
lettere che il Fatto pubblica di Milano
Lunaeinsituazione
esclusiva, descrivono
inedita al verti-
chiede aiuto
al Papa
provocato l’infarto della Prima Repubblica e
l’avvelenamento di tutta la Seconda”. Come se
ce della Chiesa. Il braccio de-
al Pontefice un’eventuale condanna in primo grado di B. fosse un
per difendere fatto inedito, in grado di scatenare un’altra guerra.
stro del Papa, il Segretario di
Battista non sa che B. fu condannato tre volte in primo
Stato Tarcisio Bertone, si arro- la presidenza grado nel 1997-'98 (Medusa, Gdf e All Iberian), in
ga il diritto di parlare a nome
del Santo Padre e nel marzo del dell’ente piena Bicamerale, e l’inciucio proseguì più pacifico
che pria. Né si ricordano, all’epoca, intemerate del
2011 arriva a licenziare su due che controlla Battista al grido di battaglia “basta dialogo col
piedi dal posto di presidente il Policlinico Gemelli putribondo condannato!”. E poi la sentenza Mills non
dell’Istituto Giuseppe Toniolo, chiude affatto la carriera d’imputato di B., che ha altri
un cardinale autorevole come e l’Università
quattro processi: uno dei quali (Ruby) si prescrive nel
Dionigi Tettamanzi. pag. 7 z Cattolica 2025. Se una condanna su Mills avrebbe innescato la
“guerra”, che accadrebbe dopo una condanna su
Ruby? O per Battista la corruzione è grave e la
concussione e prostituzione minorile sono inezie? E
ncosta crociere naldo bonomi poi che differenza c’è, dal punto di vista politico e
Quando la fine
si rinnova! Ora tocca alla Allegra dell’impresa è la fine
morale (Battista ci scusi il termine), fra una condanna
che accerta un reato e una prescrizione che accerta
un reato? Ma per il nostro giurista per caso sono
L’informazione su geopolitica,
economia e cultura sull’Est
del mondo è ancora più ricca
Alla deriva nell’oceano del progetto di vita
Marra pag. 8z
opinioni anche le sentenze definitive: “Ciascuno
resterà della sua opinione: i detrattori del ‘Caimano’
di foto, rubriche e analisi. di Barbara Schiavulli continueranno a considerarlo un corruttore impunito
e i suoi seguaci la vittima di una persecuzione”.

9
a Costa Allegra alla deriva
Da oggi conviene di più
Acquistalo in edicola a soli euro
Lta nella
nell’Oceano Indiano. Traina-
notte italiana verso le Se-
CATTIVERIE Giusto: chi è Battista per decidere chi ha ragione e chi
ha torto? Mica è un giornalista: è un terzista. E per
Ghedini: “Ora vogliamo mantenersi in equilibrio fra guardie e ladri, bisogna
ychelles, dopo l’incendio alla sa- l’assoluzione piena”. E la restare assolutamente impermeabili ai fatti, evitando
la macchine: motori in avaria. A corte ubriaca di farsi contaminare dalla verità. Metti che poi scopri
bordo 636 persone. pag. 12 z (www.spinoza.it) chi è il ladro: magari ti viene lo scrupolo di coscienza.
pagina 2

C
ALTA TENSIONE

on l’operazione di ieri è scattata l’ultima acquistati da attivisti No Tav ed è stata attuata scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine e lo
La “guerra” per quei fase di ampliamento dell’area di cantiere provvisoriamente grazie a un’ordinanza prefettizia, scambio di accuse reciproche per quanto riguarda la
per lo scavo del ‘cunicolo esplorativo’ in attesa che vengano notificati gli espropri. L’area, responsabilità degli episodi di violenza. Il cunicolo
della Torino-Lione. A fine lavori saranno occupati 7 che si trova in località Maddalena, tra Chiomonte e della Maddalena permetterà di raggiungere il futuro
7 ettari tra ordinanze ettari e tra qualche settimana potrà partire lo scavo Giaglione, è stata ‘conquistata’ il 27 giugno scorso tunnel di base della Torino-Lione. Lungo 7,54
vero e proprio la cui durata è prevista in tre anni e dalle forze dell’ordine dopo due mesi di chilometri in totale e situato a 4 chilometri
mezzo. L’allargamento di ieri riguarda terreni che, in occupazione del movimento No Tav. Da allora c’è dall’imbocco est del futuro tunnel di base in
e guerriglia previsione della realizzazione dell’opera, erano stati stata una lunga fase di alta tensione con frequenti prossimità di Susa, avrà un diametro di 6,30 metri.

“SALGONO, DEVO DIFENDERMI”


Protesta anti-espropri, leader No Tav sul traliccio:
“Sta arrivando a prendermi un rocciatore”. Poi la caduta: è in coma
di Ferruccio Sansa si reggeva al traliccio e poi nel- gato, che tenta di raggiungerlo.
inviato a Chiomonte l'altra mano aveva un telefono: L’uomo fa un cenno con la ma-
con quale altra mano avrebbe no, come a voler fermare il po-
iatone, parole concitate, potuto allungare la mano verso i liziotto”. Poi le immagini si inter-

F urla. Luca Abbà, 37 anni,


sale su un traliccio dell’alta
tensione e racconta a Radio
Blackout in diretta, in prima per-
sona, una tragedia. È a quindici
cavi elettrici?”.
Poi ecco la versione della Que-
stura di Torino, in due distinti co-
municati: “Il manifestante, auto-
nomamente arrampicatosi sul
rompono. L’operatore riprende
Abbà soltanto al momento dello
schianto al suolo, perché? “L’o-
peratore è stato richiamato dai
colleghi. Abbiamo pensato che
metri d’altezza: “Mi sono arram- traliccio, superava, nell’arram- puntargli le telecamere addos-
picato sul traliccio dopo essere picata, l’area di sicurezza. Intan- so, dandogli l’impressione di es-
sfuggito ai controlli. Sono riu- to il personale di polizia, notato sere al centro della scena, avreb-
scito a svicolare. Gliel’ho fatta il fulmineo movimento, invitava be ostacolato il tentativo di farlo
sotto il naso un'altra volta…”. ripetutamente, dalla base del tra- scendere. Comunque, quando
Poi Luca sospeso a mezz’aria liccio, il manifestante a porsi in Abbà precipita, il collega che po-
lancia un appello ai No Tav: “Ve- sicurezza, scendendo. Dopo po- co prima tentava di arrampicarsi
nite a vedere, a fare pressione co, Abbà, verosimilmente rag- per raggiungerlo non c’è più.
finché la situazione è gestibile”. giunto da una scossa elettrica, Probabilmente si è allontanato,
Un “rocciatore” cerca di salire Luca Abbà (FOTO ANSA) precipitava al suolo”. Insomma, temendo che l’uomo potesse ef-
sul traliccio, e Luca lancia un av- a sentire la polizia sembrerebbe fettivamente toccare i fili dell’al-
vertimento: “Sono pronto ad
appendermi ai fili della corren-
“Non venite su che Luca sia caduto da solo. Poi
un secondo comunicato: “Per-
ta tensione”.

te se non la smettete”. o m’appendo” sonale di polizia in abiti civili


presente nei pressi del traliccio
INSOMMA, è da tutti confer-
mato che ai piedi del traliccio
ADESSO Luca è in coma farma-
cologico. È caduto giù, si è
Luca Abbà tocca ha ripetutamente invitato Abbà
a desistere e a scendere”. Ma Ab-
c’erano i poliziotti rocciatori.
Ma poi che cosa è successo? C’è
schiantato a terra. Ma che cosa è bà non scende. Allora “si faceva dell’altro: “Abbiamo visto il ra-
successo prima e dopo le ultime i fili e precipita intervenire personale specializ- gazzo che cadeva”, racconta
parole di Luca? Bisogna chiarire. zato del nucleo rocciatori della Giulia Celino che per Servizio
Parla Mario, uno dei compagni Polemica Polizia al fine di soccorrere il ma- Pubblico ha filmato l’incidente. E
di lotta: “Eravamo lassù, nella nifestante, che dichiarava la sua aggiunge un dettaglio: “Di sicu-
Baita. In ventidue. All’improvvi- sull’intervento intenzione a rimanere sul tralic- ro non ho visto vigili del fuoco,
so, alle sette del mattino, ci sia- cio... Allora la Polizia per salva- né reti o materassi per frenare la
mo trovati davanti centinaia di della Polizia guardare l’incolumità del ragaz- caduta di Luca Abbà”. Ma gli
poliziotti e carabinieri. Non ab- zo, faceva avvicinare al traliccio agenti dovevano proprio inter-
biamo fatto resistenza”. Ma sono un attivista del movimento per venire, non è prescritto che si at-
momenti concitatissimi: le forze stimoni agli investigatori): “Luca ribadire ulteriormente l’invito tenda l’arrivo dei pompieri? Un
dell’ordine vogliono allargare i intimava di non salire. Diceva all’Abbà di porsi in sicurezza, in- dirigente di polizia lombardo,
confini dei cantieri di fatto com- che, se qualcuno fosse salito, lui vito rimasto inascoltato. Dopo che di vite ne ha salvate parec-
piendo i primi espropri. È la pri- sarebbe andato più in alto, ri- qualche minuto Abbà cadeva”. chie, spiega: “Non ci sono rego-
ma volta che mettono piede nei schiando di cadere e di restare Ma il racconto più interessante le precise. Se un uomo è in pe-
terreni di privati, campi di gente folgorato. All’inizio gli agenti so- arriva da una fonte qualificata ricolo di vita è il dirigente che de-
della valle, ma anche dei No Tav no rimasti fermi, poi uno, un ca- della Digos di Torino: “È naturale cide, subito. Certo, in casi come
che li hanno comprati per bloc- rabiniere rocciatore con l’imbra- che se qualcuno sale su un tra- questo, deve valutare se l’inter-
care le ruspe. “Luca – racconta gatura ha fatto per salire… Luca liccio dell’alta tensione, metten- vento non possa innervosire ul-
Mario – era sulla sua terra. A un si è mosso, è rimasto folgorato do così in pericolo la sua vita, si teriormente l’uomo appeso al
certo punto, senza dare nell’oc- ed è caduto… è stato tremendo, cerchi di farlo scendere. Questo traliccio, mettendolo ancor più
chio é sgusciato via e ce lo siamo il volo che non finiva più e poi il è stato fatto. Il video che abbia- in pericolo”. Resta un ultimo
ritrovato a dieci metri d’altezza”, tonfo sordo contro un muretto”. mo diffuso lo dimostra. Le imma- punto da chiarire, come dice Le-
racconta Mario. Ma che cosa è “Adesso cercano di far passare la gini mostrano l’uomo al telefo- le Rizzo: “Mentre Luca era a terra
successo a questo punto? Mario storia che lui abbia volontaria- no, con lo zaino pericolosamen- e sembrava morto, le forze del-
e altri ragazzi che hanno assistito mente toccato i fili - racconta te vicino ai cavi dell’alta tensio- l’ordine hanno continuato il lo-
alla tragedia hanno una sola pa- Max, un altro testimone - invece ne. Sotto, a diversi metri di di- ro lavoro come se nulla fosse. È
rola (che hanno ripetuto da te- non è assolutamente vero. Luca stanza, c’è un poliziotto, imbra- gravissimo”.

IL PERSONAGGIO Il suo slogan: “Alle manifestazioni andiamo disarmati”

L’anarchico contadino a volto scoperto


di Andrea Giambartolomei macologico due o tre giorni, fino a pomeriggio. “È ‘stato’ caduto”, ri- biotecnologie nel maggio 2000. A
Torino quando non si capirà se la scossa spondeva lo speaker citando Carlo giudicarlo era Andrea Beconi, ora
ha fatto danni più gravi. Intanto per Giuliani. Fuori dall’ospedale anche procuratore aggiunto a Torino, che

Azarmidesso stacco perché sta salen-


do un rocciatore e devo attrez-
per difendermi”. È l’ultima
alcuni simpatizzanti del movimen-
to era già diventato la nuova vitti-
ma delle forze dell’ordine: “È come
momenti di tensione: un cronista e
un fotografo de “La Stampa” sono
stati presi a calci, così come altri
ieri, col pm Giuseppe Ferrando, è
stato alla Clarea per indagare sul-
l’episodio. I due magistrati investi-
frase di Luca Abbà ieri mattina in il ‘malore attivo’ per Pinelli”, diceva giornalisti sarebbero stati costretti gano anche sugli scontri tra No Tav
diretta su Radio Blackout, emitten- un testimone a Radio Black Out nel a cancellare parti dei loro filmati e polizia nella scorsa estate, inchie-
te antagonista torinese di cui è re- sotto minaccia. sta nella quale Abbà non è coinvol- Arrampicata maledetta Luca Abbà e il rocciatore della Polizia (A NSA)

dattore. “Non ti fare male. Ciao Lu- Per la Digos pure Luca Abbà è un to, così come è estraneo al proces-
ca”, gli ha risposto lo speaker. Pochi
secondi dopo Abbà, 37 anni il 16
Alcune denunce anarchico. Ieri doveva essere in tri-
bunale per il processo sullo sgom-
so contro Beppe Grillo, Alberto Pe-
rino e altri militanti per la violazio-
in Valsusa, nella casa di famiglia,
per dedicarsi all’agricoltura. In bre-
logici”, racconta Giuliano Ramaz-
zotti, della Federazione di Sinistra.
marzo prossimo, era a terra, sotto
il traliccio della Clarea, vicino al
per resistenza bero del centro sociale “L’Ostile”,
accusato di resistenza e lesioni.
ne di sigilli alla baita. Anzi, stando a
“Repubblica”, nelle ultime manife-
ve tempo è diventato leader del co-
mitato dell’Alta Valle, zona in cui la
Zucchetti ricorda un gesto “che è
rimasto nella memoria”, l’appello
cantiere del tunnel esplorativo del
Tav. Stava cercando di resistere “a
a pubblico Sempre per resistenza, nel 2009,
è stato condannato a un anno in
stazioni invitava i partecipanti
“per un girotondo d'assedio alle re-
lotta è sentita meno rispetto la Bas-
sa Valle. Ha un approccio del tutto
al deputato Pd Stefano Esposito,
un “Sì Tav”. Era il 10 marzo 2010 e
un pubblico ufficiale”, come ha fat- merito alle proteste del 6 dicembre ti dello scandalo, disarmati e a vol- non violento, fatto di resistenza e Abbà, considerato dall’onorevole
to altre volte, quando ha preso una ufficiale 2005 contro lo sgombero del pre- to scoperto”. È così che lo conosco- occupazioni”. Nella casa dei nonni un professionista della violenza, ri-
scossa. Da ieri è ricoverato al Cen- sidio di Venaus. Stessa denuncia no i militanti per cui Abbà è il leader e del padre a Cels, frazione di Exil- spondeva: “Invito Esposito questa
tro traumatologico ortopedico di Estraneo per le manifestazioni contro il tran- del “comitato No Tav dell’Alta Val- les, Abbà ha cominciato l’attività di estate a farsi una giornata di lavoro
Torino. Per il bollettino medico se- sito dei treni con le scorie nucleari. le”. Ha sposato la causa al punto contadino e ha acquistato alcuni con me al mio ritmo e con i miei
rale le sue condizioni sono stazio- agli scontri Nel 2003 è stato assolto per insuf- che, racconta Massimo Zucchetti, terreni: “Non più di un mese fa l’ho orari, voglio vedere se riesce ad ar-
narie: reagisce bene alle terapie, ficienza di prove a Genova per una docente del Politecnico e blogger incontrato davanti al Palazzo di rivare sano a fine serata! Chi mi ha
ma verrà mantenuto in coma far- di questa estate contestazione contro una fiera di del “Fatto”, “dieci anni fa è tornato Città a vendere i suoi prodotti bio- visto lavorare sa cosa intendo”.
Martedì 28 febbraio 2012

ALTA TENSIONE

Caselli I valligiani non passino Grillo Lo capisce anche Ferrero Azione più aggressiva
dalla parte del torto un bimbo che non serve il Tav che in Afghanistan
“Il movimento No Tav deve prendere le “Robe da pazzi! Un ferito grave, “L’esecuzione dell’esproprio di un terreno
distanze da violenti perché altrimenti l’accerchiamento della baita con persone diventa un’azione militare in cui le regole
fa del male a se stesso. Se ha ragione dentro. Di nuovo violenze. Uno è caduto da d’ingaggio dei militari e della polizia sono
così si mette dalla parte del torto”. Così un traliccio ed è grave. A chi servono queste molto più aggressive di quelle utilizzate in
ieri il procuratore capo di Torino a cose? Lo capirebbe anche un bimbo che Afghanistan dagli italiani” commenta
Radio 24. non serve il Tav” ha detto Grillo sul blog. Paolo Ferrero di Rifondazione.

Se l’è cercata? Castelli dice sì


A sera, finalmente, “Libero” ha deciso di
cancellare il sondaggio che campeggiava
sul sito da ieri mattina: “Abbà se l’è
meritata?”. L’ex ministro Castelli non ha
“Basta sassi ma blitz in tutta Italia”
Il movimento ora cerca la svolta
dubbi: “Se l’è cercata, non meritata”

CORTEI DA ROMA A PALERMO: “ADESSO POSSIAMO DIMOSTRARE


CHE NON SIAMO NOI I CATTIVI”. MA I SEQUESTRI NON SI FERMERANNO
inviato a Chiomonte Perché io vorrei capire cosa Per non dire della battaglia le-
c'é dietro questo sistema! Lo gale: “Tutti dicono che stanno
desso cambia tutto: la capirebbe anche un bambino iniziando gli espropri – la-

A storia di Luca, il suo vo-


lo nel vuoto, segnerà
una svolta nella prote-
sta No Tav. Nel male, pensano
in molti, temendo un’escala-
che la Tav non serve”.
Tav-Italia, insomma. E le oc-
casioni per scatenare la pro-
testa non mancheranno.
Quelle di ieri erano soltanto le
menta l’avvocato Massimo
Bongiovanni, membro del le-
gal team No-Tav – ma non si
può cominciare un bel nien-
te”. L’ordinanza del Prefetto li-
tion delle violenza. Ma po- prime minime espropriazio- mita e interdice esclusiva-
trebbe avvenire anche il con- ni, siamo appena alla zona do- mente la viabilità e l’accesso
trario. Almeno a sentire le ve dovrebbe essere realizzato su un’area indeterminata ed
prime parole di Lele Rizzo, il tunnel esplorativo. In tutto indeterminabile.
uno dei leader della protesta, si tratta di una ventina di ter-
uno che passa per duro: “Pro- reni. Una goccia. Ma quando IL PREFETTO non ha auto-
testeremo presto, ma senza sarà definito il percorso della rizzato l'occupazione dei ter-
tirare sassi. Perché il guaio linea… allora saranno neces- reni privati. Per l’esproprio la
l’hanno fatto loro”, le forze sarie centinaia di espropria- legge prevede un avviso al
dell’ordine. Già, il popolo No zioni in tutta la valle. proprietario, delle osserva-
Tav ieri si è accorto che po- L’operazione al cantiere I poliziotti ieri in azione in Val di Susa F OTO MILESTONEMEDIA zioni, e un’offerta economi-
trebbe passare dalla parte dei ca. Nulla di tutto questo – so-
cattivi a quella delle vittime. premessa importante: “Nes-
suno di noi vuole strumenta-
ma anche Trento e Trieste e
poi giù fino a Cagliari e Pa-
Facile a dirsi, ma anche ieri
sera all’assemblea c’era chi
“Non faremo stiene Bongiovanni – è acca-
duto. Eppure le forze dell'or-
NO, NON È un calcolo ci-
nico, ma le strategie intorno
lizzare la sorte di Luca, ma
quel volo ha fatto capire che
lermo. Nella Capitale sono
stati bloccati undici binari a
non sembrava d’accordo. Ma-
gari quei ragazzi vestiti di ne-
i martiri, però dine hanno permesso la recin-
zione dei terreni privati in as-
alla battaglia per la Tav da do-
mani potrebbero essere tutte
noi non siamo i cattivi”.
Di sicuro la tragedia ha por-
Termini, la più grande stazio-
ne d’Italia. Un treno Freccia-
ro, che hanno accenti di altre
regioni, che parlano lingue
niente violenze: senza di alcuna autorizzazio-
ne. Insomma, è stato compiu-
da riscrivere. Certo, ieri du- tato davvero il discorso Tav in rossa è stato danneggiato. A straniere. to un atto contrario alla leg-
rante l’assemblea dei movi- tutte le case d’Italia. E si è ca- Palermo le contestazioni han- La protesta potrebbe diventa- dobbiamo ge”.
menti, migliaia di persone sul- pito subito che da oggi nulla no toccato Pierluigi Bersani. re alternativa, meno violenta. La battaglia No Tav dura da
l’autostrada bloccata, c’era sarà come prima: in un attimo Ma il segretario Pd non ha col- Ma potrebbe anche sfuggire allargare vent’anni. Ma potrebbe con-
chi gridava “bastardi”, chi in- i comitati sono stati capaci di pe, se non per l’appoggio che di mano. E chissà, allargando- tinuare almeno altrettanto. E
vitava ad “azioni durissime”. mobilitare centinaia di perso- il suo partito ha dato all’ope- si a tutta Italia, la questione la lotta”. L’ala arrivare molto lontano dalla
Ma nel movimento parecchi ne in 50 città, regione per re- ra. Bersani era piuttosto il sim- Tav potrebbe diluirsi, quasi Val di Susa.
capiscono una cosa, con una gione: Roma, Milano, Torino, bolo: la politica che sponso- sparire. Diventare lo slogan dura non ci sta F. Sa.
rizza la Tav. dietro cui si raccoglie il gran-
“Tieni duro” La manifestazione a Milano in solidarietà del giovane No Tav E MBLEMA
E l’impressione, dalla Val di de scontento sociale portato
Susa, è che sia solo l’inizio: dalla crisi. L’ANALISI Marco Ponti
“Bisogna portare i blocchi in
cima alla valle, dove ci sono le
forze dell’ordine. Dobbiamo
incastrarle lassù”, dice qual-
CHE LA TAV ormai non in-
teressi più soltanto alla Val di
Susa, ma che sia diventata un
“Occhio alle altre
cuno. Ma subito c’è chi, come
Rizzo, spiega: “Noi non fare-
mo i martiri. Ma non tireremo
simbolo lo dimostrano le de-
cine di migliaia di messaggi
che correvano su internet. E
opere inutili”
sassi, saranno loro a decidere poi gli interventi di figure
quello che deve succedere”. pubbliche che raccolgono di Paola Zanca
Addirittura c’è chi parla di consenso in tutto il Paese.
protesta in stile ghandiano:
“Blitz nei teatri di mezza Italia,
nei cinema, negli stadi e ov-
Beppe Grillo sul suo blog ieri
ha detto: “Un ferito grave, l'ac-
cerchiamento della baita con
Aha ssieme a Luca Mercalli, Ivan Cicconi e Sergio Ulgiati,
l'economista del Politecnico di Milano Marco Ponti
firmato una lettera aperta al premier Mario Monti per
viamente sulle autostrade e persone dentro. Di nuovo vio- chiedergli di ripensarci: l'Alta velocità Torino-Lione non
nelle stazioni. Solo per porta- lenze. Uno è caduto da un tra- serve, è uno spreco ingiustificato, ha un ritorno finan-
re lo scompiglio, niente vio- liccio ed è grave in ospedale. ziario trascurabile. Ponti ne è ancora convinto, ma met-
lenza”. A chi servono queste cose? te in guardia dal rischio di diventare strabici: tutti presi
dalla Val di Susa, perdiamo
di vista gli altri Tav pronti a

Gli 007: “Resisteranno a oltranza” dissanguare le casse del Pae-


se.
Professor Ponti che sta
succedendo?
DOSSIER AL PARLAMENTO: IL TIMORE DELLA SALDATURA CON LE QUESTIONI DELLA CRISI Il punto è che tutto è diven-
tato un ripicco bipartisan. E
ontro il Tav in Val di Susa "c'è un cui attribuire valenza insurrezionale”. che la Torino-Lione rischia
Csistere
articolato fronte determinato a re-
a oltranza". Lo scrivono i servizi
I servizi segnalano infatti il “rischio di
derive violente per il possibile inse-
mica, la chiusura delle fabbriche e l'am-
pliarsi dell'area del disagio. Il pericolo,
per gli 007, è che i movimenti insur-
di far passare sotto tono al-
tre minacce.
segreti nella relazione annuale sullo rimento, nel quadro di legittime rezionalisti tentino una “saldatura” con A cosa si riferisce?
stato della sicurezza del Paese, con- espressioni del dissenso, di gruppi o questi settori sociali e col movimento Da una parte anche tra i pro-
segnata al Parlamento. L'attenzione soggetti che, anche sull'onda del ribel- degli studenti. Uno scenario già visto motori del progetto c'è chi
degli 007 si concentra sui fatti acca- lismo distruttivo”, intendano “pratica- negli anni Settanta del secolo scorso, comincia ad avere dubbi
duti nel 2011 e prende in esame "le re elevati livelli di contrapposizione”. quando l'area della Autonomia operaia sull'utilità dell'opera, ma
possibili criticità che si sono profilate tentò di infiltrarsi nelle fabbriche e più non lo ammetterà mai per- Marco Ponti (F E ) OTO MBLEMA

nel panorama antagonista". La muta- AD ALLARMARE gli 007 ci sono in generale nel mondo della margina- ché significherebbe dar ra-
zione del fronte anarchico, le spacca- individualità e gruppi organizzati che lità sociale. gione a quella parte estremista del movimento, a quegli
ture nel movimento che hanno favo- puntano a emulare le vecchie Brigate Attenzione anche alle proteste popo- sciagurati che danno del mafioso al procuratore Gian
rito l'emergere dell'ala più oltranzista, Rosse. Il rischio è che questo magma, al lari che possono nascere sul problema Carlo Caselli. Dall'altra chi si oppone all'Alta velocità in
quella che punta alla radicalizzazione momento indistinto e disorganizzato, dello smaltimento dei rifiuti e contro Val di Susa rischia di essere vittima della disinforma-
dello scontro sociale. Gli anarco-insur- possa “aggregarsi per eseguire e riven- l'apertura di nuove discariche. Nella re- zione: il Tav è sempre uno spreco di soldi, ma ormai
rezionalisti e i loro rapporti interna- dicare attacchi, anche se non di elevato lazione si fa particolare riferimento ai infinitamente inferiore al progetto iniziale. Dai 12 mi-
zionali soprattutto con quei gruppi spessore, contro simboli del potere co- nuovi siti da aprire nel Lazio dopo la liardi si è scesi a 4, forse anche meno. Resta un'opera
che operano nelle situazioni più calde stituito”. Un monitoraggio degli irridu- chiusura della discarica di Malagrotta. inutile, ma non è più il primo bersaglio.
dell'Europa sconvolta dalla crisi. cibili detenuti nelle carceri, ha consen- “Sebbene lo scenario antagonista sia Quali sono diventate le urgenze?
Obiettivo di questi movimenti per i tito ai servizi di sicurezza di accertare ancora disomogeneo e frammentato – Per esempio l'assurda Milano-Genova: lo ha dichiarato
servizi di sicurezza è quello di “infil- che sarebbero arrivate “indicazioni” a concludono i vertici degli 007 – non è perfino Mauro Moretti di Trenitalia che si tratta di uno
trare le manifestazioni di protesta” per chi è fuori di “orientare in una prospet- da escludere una sinergia tra le diverse spreco puro. E poi l'assurda Napoli-Bari, un sacco di
“radicalizzare le espressioni di dissen- tiva di classe” i conflitti sociali. Oltre al anime del movimento”. denaro speso senza nessuna utilità. Queste adesso sono
so e provocare disordini e incidenti, Tav in primo piano c'è la crisi econo- E. F. le minacce su cui dobbiamo vigilare.
pagina 4

S
L’ULTIMA TENTAZIONE

ilvio Berlusconi è stato nuovamente quel provvedimento, nel 2005, fu il senatore dopo che per anni da più parti si è segnalata la
È del 2005 la legge salvato dalla “ex-Cirielli”, la legge 251 Edmondo Cirielli. Nel corso del dibattito, però, difficoltà di portare a sentenza processi complessi
del 5 dicembre 2005 che accorcia i quel testo, che nelle intenzioni avrebbe dovuto su politici e colletti bianchi, il pm Fabio De
tempi di prescrizione per gli incensurati e li va ad solo inasprire le pene per i recidivi, finì per Pasquale ha chiesto alla Corte costituzionale di
ad personam aumentare per i recidivi. Prima che questa norma contenere anche la norma sulla prescrizione vagliare l’effettiva costituzionalità di questa legge,
fosse legge il reato di corruzione in atti giudiziari si breve. Cirielli decise di votare contro (per questo norma dilatoria in contrasto con le convenzioni
prescriveva in 15 anni, scesi a dieci dopo adesso il testo prende il nome di ex-Cirielli), ma la internazionali dell’Ocse e con le sentenze della
più efficace l’approvazione della norma. Il primo firmatario di norma passò lo stesso. Nel febbraio di quest’anno, Corte per i diritti dell’uomo.

SOGNANDO IL QUIRINALE
Dopo aver scampato la condanna per il caso Mills
Berlusconi vuole tornare in campo accordandosi con Monti
di Fabrizio d’Esposito Adesso resta solo Ruby che in discesa” e l’articolo di ieri del L’illustrazione
confronto è davvero poco”. Giornale. Qual è dunque la stra- è di Marilena
ra la primavera e l’estate Senza contare che, ieri, un al-

T
tegia del Cavaliere per il Qui- Nardi. Sotto, Paola
del fatidico 2013, Gior- tro giornalista berlusconiano rinale? Severino
gio Napolitano avrà 88 di punta, Giuliano Ferrara sul La prima opzione è dichiarata- e Karima El
anni, Silvio Berlusconi Foglio, ha profetizzato che B. mente inciucista (o bipartisan Mahroug (FOTO ANSA)
76, Romano Prodi 73, Mario uscirà indenne anche dal pro- come nello spirito di Onna del
Monti “appena” 70. All’indo- cesso per la “nipote di Muba- 2009, traduzione del dialogo
mani delle elezioni politiche rak” e a quel punto “il cerchio berlusconian-veltroniano) e
(le prime della Terza Repub- sarà definitivamente quadra- prevede una riscrittura delle
blica o le ultime della Secon- to”. In che senso? Nel senso regole istituzionali ed elettora-
da?), sarà questa la griglia per che Berlusconi farà di tutto li con il Pd. In realtà una trap-
il nuovo settennato del Quiri- per riappropriarsi del suo ruo- pola per il centrosinistra per-
nale. E la novità principale ri- lo di statista senza macchia, al- ché secondo i falchi del Pdl, og-
guarda il ritorno di B. nella ro- la fine caduto per lo spread e gi convertiti tatticamente alla
sa degli aspiranti dopo il trien- non per il bunga bunga. A sen- sobrietà, il patto tra Berlusconi
nio a luci rosse degli scandali tire i suoi fedelissimi tutto por- e Monti sull’articolo 18 fa spe-
sessuali. Il Fatto Quotidiano ne ta in questa direzione, com- rare nell’implosione del parti-
aveva parlato il 7 febbraio presa la strategia delle intervi- to di Bersani. In base a questo
scorso e ieri il Giornale di fami- ste a getto continuo alla stam- schema, i sostenitori della
glia (Sallusti direttore, Paolo pa straniera. Nell’ultima, allo Grande Coalizione (dal Pdl al
Berlusconi editore) ha messo svizzero Corriere del Ticino, rifi- Pd passando per Casini), san-
l’imprimatur a quella che è or- la il copione delle ultime set- cita da un sistema proporzio-
mai più di una suggestione: “E timane: sostegno a Monti, di- nale molto tedesco e poco spa-
adesso il Cavaliere può pensa- fesa del bipolarismo (a paro- gnolo, otterrebbero il ritorno
re al Quirinale”. Firmato Paolo le), Alfano successore, dispo- di Monti a Palazzo Chigi dopo
Guzzanti. È il primo effetto del nibilità verso la Lega. E lui? Pa- le elezioni del 2013. In cambio
dopo Mills, che rilancia il Ca- dre nobile che dispensa con- il Cavaliere farebbe il padre
valiere salvato dalla prescri- sigli, mai più candidato-pre- della patria dal Quirinale. Ci so-
zione nel ruolo di padre nobi- mier. E che assiste compiaciu- no due indizi da non sottova-
le del centrodestra. to ai vari endorsment a suo fa- lutare in questo scenario de-
Chi ha parlato con lui in que- vore per il Quirinale. scritto da molti nel Transatlan-
ste ore spiega: “Da sabato (il tico di Montecitorio. Il primo:
giorno della notizia, ndr) la IN ORIGINE, e un po’ a sor- il Professore è un uomo di cen-
strada è di nuovo in discesa. Il presa, è stato il sottosegretario tro e non accetterebbe mai di
processo Mills era la pistola fu- all’Economia (tecnico ma an- fare il candidato di un solo po-
mante per farlo fuori, con l’ac- che ex-socialista vicino a Cic- lo. L’unica condizione che
cusa infamante di corruzione. chitto) Gianfranco Polillo a avrebbe posto per continuare
sdoganare le voci sulle rinno-
vate ambizioni di B. per il Qui-
rinale: “Spero vada al Quirina-
le”. Giovedì scorso è toccato al
Nel 2013 il suo impegno a Palazzo Chigi,
stavolta con un governo poli-
Nei piani dei berlusconiani,
però, c’è anche una seconda
Vuole fare
segretario del Pdl Angelino Al-
fano esprimersi: “Io voterei Sil-
l’ex premier tico non tecnico, è proprio
questa: un nuovo esecutivo di
opzione per il Cavaliere al Qui-
rinale: il metodo Napolitano.
il “padre
vio Berlusconi al Quirinale, ma
oggi non lo candido. Sarebbe
avrà 76 anni, solidarietà o salvezza o unità
nazionale. Il secondo indizio
Cioè l’elezione a maggioranza,
senza accordi, come avvenne
della patria”,
un gesto di imprudenza farlo conduce alla deflagrazione dei con l’attuale capo dello Stato
oggi e poi mancherei di rispet- Giorgio democrat, divisi tra riformista nel 2006. Dicono: “Il prece- lasciando
to verso l’attuale Presidente e laburisti, tra Grande Coalizio- dente c’è già”. In questo caso,
della Repubblica”. Attenzione. Napolitano 88 ne e foto di Vasto. E a pagare il il contesto sarebbe diverso: Palazzo Chigi
Le parole di Alfano precedono prezzo maggiore sarebbe Ber- Porcellum ritoccato e bipolari-
di due giorni la notizia sulla e Romano sani, ipotetico candidato pre- smo intatto. Insomma, c’è un all’attuale
prescrizione per Mills. Poi, ap- mier. Così come dall’altro lato Berlusconi al Colle per tutte le
punto, il sabato della “strada in Prodi 73 il sacrificato sarebbe Alfano. stagioni. inquilino

Severino studia pene più severe di Lidia Ravera

per i corruttori ma non si tocca l’ex Cirielli Papà Guzzanti, cappello


di Antonella Mascali “l’informatizzazione e vedere con i giornalisti: “Non si è sot- trodestra, ndr) e rivalutare le nor-
in mano post barzelletta
detenuti, accuratamente sele- tratta. C’era troppa ressa e disor- me che riguardano la prescrizio-
I destino, si sa, fa strani scher- zionati, che scannerizzano i fa- ganizzazione. Comunque dirà E ADESSO il Cavaliere può pensare al Quirinale”, scrive Paolo
IPaola
zi. E così capita che il ministro
Severino arrivi al Palazzo
scicoli, che lavorano per la giu-
stizia dopo essere stati giudicati
quello che ha intenzione di fare
a metà marzo, quando in com-
ne”. In realtà, ci risulta che il mi-
nistro non ha intenzione di pro-
porre la modifica della legge
Guzzanti sul Giornale. Gli ostacoli sarebbero soltanto un
ipotetico Napolitano bis o un plebiscitario Monti for President.
di Giustizia di Milano due giorni e condannati, mi è sembrato un missione Giustizia si discuterà ex-Cirielli voluta da Berlusconi Quale formidabile impresa ha salvato B. dal Viale del
dopo la sentenza di prescrizio- segnale estremamente forte e degli emendamenti al ddl an- per ottenere impunità attraver- Tramonto, rendendolo improvvisamente degno di diventare
ne per Silvio Berlusconi. In pie- importante”. Spiega che è già ti-corruzione”. so la prescrizione facile. Nono- Capo di uno Stato? Proprio Lui, mondialmente sputtanato
na polemica politica. Visita al- stata a Catania, che andrà a To- stante anche l’Ocse abbia critica- com’è e non più spendibile neanche come amministratore di
cuni uffici, si riunisce con la pre- rino, altro tribunale “virtuoso”. DUNQUE, se non ci sarà un al- to la normativa, Severino, a chi le condominio. Leggiamo che è stato “rimesso in pista” dalla
sidente del tribunale, Livia Po- L’ obiettivo del governo, ha con- tro rinvio, in quell’occasione il è vicino, ha confidato che se pro- sentenza Mills. Perché? È stato scagionato? No, è stato
modoro, con il procuratore, Ed- cluso “è cercare di costruire un ministro, quindi il governo, do- ponesse di cambiarla il Pdl fareb- prescritto. Ha raggiunto, cioè, il suo obiettivo principale.
mondo Bruti Liberati, incontra modello di giustizia efficace”. vrà dare prova di volontà e so- be cadere il governo. Lo stesso Sfuggire alle conseguenze delle sue azioni. Questo, secondo
il sindaco, Giuliano Pisapia e il Ministro, ministroooo, la pre- prattutto di autonomia. Severi- ragionamento vale per il falso in Guzzanti, fa di lui un futuro possibile Padre della Patria. “Se ci
governatore, Roberto Formigo- scrizione? La legge sulla corru- no, il 19 febbraio, alla trasmissio- bilancio. Starebbe pensando, in- fosse stata la tanto attesa condanna, sarebbe fuori corsa anche
ni. E intanto decine di giornali- zione? Ma Severino non rispon- ne In mezz’ora, si è sbilanciata. Ha vece, a un inasprimento della pe- per il Quirinale. Invece: niente condanna niente esclusione”.
sti si accalcano in un’aula al ter- de, imbarazzata gira le spalle ai detto di voler introdurre il reato na per la corruzione (il massimo Certo in famiglia la vocazione all’intrattenimento è ben
zo piano. Aspetteranno per qua- giornalisti ed esce da una porta di corruzione privata: “Quello è di 5 anni). Se lo farà, in auto- radicata, Corrado, Sabina e Caterina sono più camaleontici,
si due ore: da mezzogiorno alle sbarrata alla stampa. La lunga at- dei privati che intascano tangen- matico si allungheranno i tempi più creativi, più sferzanti, ma anche il vecchio padre se la cava.
13:53. Appena arriva, è ressa. I tesa per avere notizie sulle mi- ti è un fenomeno da combattere di prescrizione (oggi di 7 anni e La sua specialità è la barzelletta seria, la scrive restando
carabinieri sono costretti a di- sure contro i tangentari, è anda- con severità. Il governo dovreb- mezzo dalla consumazione del imperturbabile, la recita come se ci credesse. Poi passa con il
stanziare operatori e fotografi. ta a vuoto. Facciamo notare al be prendere in considerazione reato) e aumenterebbero le pro- cappello in mano e ramazza qualche spicciolo.
La ministra dice poche frasi, su suo staff che il ministro avrebbe anche la riforma del falso in bi- babilità che i corrotti vengano
Milano “virtuosa”: è avanti con dovuto accettare un confronto lancio (depenalizzato dal cen- condannati.
Martedì 28 febbraio 2012

I
L’ULTIMA TENTAZIONE

eri il Mattinale, la newsletter redatta a dicitura “Pd sindaco di Firenze”, se qualcuno se lo


Matteo Renzi Palazzo Grazioli dallo staff di Paolo Bonaiuti, fosse dimenticato. “Silvio Berlusconi è stato prosciolto
ha commentato la raggiunta prescrizione del – ha detto Renzi commentando il processo – e io
processo Mills attraverso le frasi degli esponenti del spero che questo ponga fine alla lunga era delle curve e
è in linea con il Pdl Popolo della libertà. Il titolo della sezione era “Hanno degli ultrà. Sabato Berlusconi è uscito da quel
detto: Finita la folle corsa del pm”. E, curiosamente, tra processo. È un libero cittadino. Questo è un fatto. E
un Alfano, una Gelmini e un Gasparri, si è guadagnato chi volesse metterlo in discussione, metterebbe in
Parola di Mattinale una citazione l’outsider Matteo Renzi. Solo per lui la discussione anche la giustizia di questo Paese”.

Amici miei A le telefonate del presidente, era


sinistra, Lele stata affidata, contro ogni regola,
Mora con Emilio a Nicole Minetti, che si era pre-
Fede e Nicole sentata come “consigliera mini-
Minetti (AP FOTO). steriale”, ma che poi l’aveva la-
A destra, Chiara sciata nelle mani di Michelle.
Danese e Ambra
Battilana DOPO LA LITE furibonda del
che hanno 5 giugno, Ruby viene accompa-
raccontato gnata per accertamenti alla clini-
le serate del ca De Marchi, dove racconta a un
“bunga bunga” altro poliziotto che cosa le è ac-
di Arcore (ANSA) caduto: “Mi disse che la brasilia-
na l’aveva prima aggredita con
un mocio e poi aveva tentato di
strangolarla con il guinzaglio del

Ruby, lo scandalo sessuale


cane”. Entra dunque in scena il
mocio, insostituibile strumento
per le pulizie di casa, versione
2.0 del vecchio spazzolone. “La
ragazza aveva graffi, lividi e un
segno sul collo”. Il processo è an-
cora alle prime battute, non è an-

è il vero problema di B.
cora entrato nel vivo delle serate
ad Arcore, ma già si annuncia im-
barazzante per un candidato al
Quirinale. E l’altra, più grave ac-
cusa di concussione? A questo
proposito hanno portato acqua
alle ragioni dell’accusa, ieri, altri
TESTIMONIANZE SCOMODE E PRESCRIZIONE NEL 2025 testimoni, i poliziotti siciliani
della questura di Taormina man-
di Gianni Barbacetto Perché insidioso? Intanto per- rigi ai funzionari della questura brasiliana Michelle Coinceicao. dati nella notte del 27 maggio a
ché in questo caso la prescrizio- di Milano, esercitando pressio- “Questa gridava: ‘Non ti vuole verificare a casa dei genitori di
a via per il Quirinale è la- ne proprio non aiuterà l’impu- ni affinché la ragazza, fermata Ruby se la ragazza fosse davvero

L
neanche un vecchio’”. Poi a te-
stricata di mocio Vileda, tato: scatterà solo nel 2025, per furto il 27 maggio 2010, fos- stimoniare è toccato al poliziot- “la nipote di Mubarak”. La richie-
per Silvio Berlusconi. Lo si dunque c’è tutto il tempo (salvo se rilasciata: per non creare in- to che arrivò all’alba nella casa sta di accertamenti arriva via fax
è capito ieri, all’udienza cataclismi) per celebrare i tre cidenti diplomatici con l’allora sui Navigli dove Ruby viveva: dalla questura di Milano attorno
del processo sul caso Ruby. Pro- gradi di giudizio. E poi per il tipo presidente egiziano Mubarak, “Ad aprire la porta è stata la mi- alle 2.30 del 28 maggio. “Prima
prio ieri, sul Giornale, Paolo Guz- di imputazioni. Berlusconi è ac- suo presunto zio. nore che era praticamente nuda, però – racconta un agente – in un
zanti, tornato berlusconiano, si cusato di prostituzione minori- aveva solo un perizoma. Le due colloquio telefonico mi dissero
è detto convinto che la sentenza le, per aver coinvolto in com- LA PRIMA ACCUSA (prosti- si accusavano a vicenda di essere che bisognava fare accertamenti
Mills (“assoluzione per prescri- portamenti di tipo sessuale una tuzione minorile) è secondo il prostitute. La minore accusava la in un certo modo perché c’erano
zione”, la chiama) “rimette in pi- minore, la marocchina Karima codice meno grave della secon- brasiliana di costringerla a prati- interessi nazionali. Dovevamo
sta” il Cavaliere, che potrebbe El Mahroug, in arte Ruby Ruba- da (concussione), ma per sua na- che sessuali con i suoi clienti”. contattare la famiglia per fare
puntare nel 2013 alla presiden- cuori. Ospite remunerata, non tura è destinata a mantenere viva Karima viveva a casa di Michelle una sorta di riconoscimento e
za della Repubblica. Tutto può ancora diciottenne, delle feste l’attenzione del pubblico. Se n’è dalla notte del 27 maggio. Dopo vedere se l’asserita parentela
essere, nella stralunata politica di Arcore, che per la difesa era- avuto un piccolo assaggio nell’u- con l’egiziano Mubarak fosse ve-
italiana. Certo che la corsa al no “cene eleganti”, per l’accusa dienza di ieri, quando a testimo- ra”. Non fu difficile: “I genitori
Quirinale di Berlusconi, se mai celebrazioni del bunga-bunga. niare è arrivata una spaesata vi- risposero: ma è impossibile,
ci sarà, avrà come contrappun- La seconda imputazione è quel- cina di casa di Ruby, che chiamò guardate che noi siamo maroc-
to le udienze del processo più la di concussione, per le telefo- la polizia, la notte del 5 giugno chini!”. Gli esiti delle verifiche
insidioso rimasto aperto a suo nate notturne che l’allora presi- 2010, spaventata dalle urla della sono completati attorno alle 4
carico: quello sul caso Ruby. dente del Consiglio fece da Pa- ragazza e della sua coinquilina, la del mattino. Alle 4.10 vengono
comunicati a Milano. La ragazza
è minorenne, non ha i docu-
I PROCESSI IN CORSO menti, non è la nipote di Muba-
rak. Dovrebbe dunque essere
Mediaset Nastri Fassino-Consorte Mediatrade Cene eleganti mandata in comunità, o tratte-
nuta in questura. Ma i funzionari
Frode fiscale Concorso Roma indaga Concussione non avevano neppure aspettato
la relazione dalla Sicilia: alle 2,
sui diritti in rivelazione su un’evasione e prostituzione Ruby era già uscita dalla questu-
ra in compagnia di Nicole Mi-
televisivi di segreto da 10 milioni minorile netti e Michelle Coinceicao.
Grazie alle provvidenziali tele-
fonate arrivate da Parigi. Anche
ilvio Berlusconi è a pro- e intercettazioni tra l’allora
Ssezione
cesso davanti alla prima
penale del tribunale
Lsinosegretario dei Ds Piero Fas-
e l’ex numero uno di Uni-
UmanaMediatrade
costola del processo
è finita a Ro-
per competenza (in quan-
Lsononeegate al contesto delle “ce-
eleganti” di Arcore ci
due inchieste in corso a
quelle telefonate sono piuttosto
imbarazzanti, per un candidato
al Quirinale.
di Milano. È imputato di fro- pol Giovanni Consorte, quel- to all’epoca dei fatti la Rti, Milano, una sola delle quali
de fiscale in relazione a pre- le della nota domanda “allora, una delle società coinvolte, vede imputato Silvio Berlu-
sunte irregolarità nella com- abbiamo una banca?”, esce era nella Capitale). Le accu- sconi (l’altra ha per protago-
pravendita di diritti tv e ci- sul Giornale (all’epoca diretto se, formulate dai pm Pier Fi- nisti il direttore del Tg4 Emi- di Pino Corrias
nematografici. Dal procedi- da Maurizio Belpietro) il 31 lippo Laviani e Barbara Sar- lio Fede, la consigliera regio-
mento, che inizialmente
coinvolgeva 11 persone tra
dicembre 2005. Per quella in-
tercettazione, mai acclusa a
genti parlano di un’evasione
fiscale di 10 milioni di euro
nale lombarda Nicole Minetti
e il manager dello spettacolo
David, il corrotto
cui il presidente Mediaset
Fedele Confalonieri e il fi-
nessun fascicolo di indagine,
Silvio Berlusconi deve ora ri-
(con annessa violazione del-
le norme tributarie). Tra le
Lele Mora). All’ex premier
sono contestati la concussio-
senza il corruttore
glio dell’ex premier Pier Sil- spondere di rivelazione del persone coinvolte, oltre a Sil- ne e la prostituzione mino-
vio Berlusconi, sono usciti segreto d’ufficio (il processo vio Berlusconi, il figlio Pier rile. La prima sarebbe avve- DUNQUE PER LA GRAN PARTE dei commentatori politici,
l’avvocato inglese David inizia a Milano a metà marzo). Silvio, il produttore tv ame- nuta tra il 27 e il 28 maggio di anche l’avvocato Mills è una nipote di Mubarak. E per una volta
Mills e il banchiere Paolo Secondo gli inquirenti Berlu- ricano Frank Agrama, il con- due anni fa. Il Presidente del surclassano i loro colleghi deputati. Perché anziché dirlo in
Del Bue. L’accusa per loro sconi avrebbe ascoltato quel- sigliere di amministrazione Consiglio avrebbe telefonato coro e con il solo dito indice, nella baraonda della Camera dei
era di riciclaggio, reato che la intercettazione (ancora co- di Mediaset Pasquale Canna- alla Questura di Milano per deputati, in quella penombra di senso in cui “tutte le vacche
è andato prescritto lo scor- perta da segreto) durante la telli, l’ex amministratore de- far rilasciare la minorenne sono nere”, lo scrivono in prima persona singolare. Lo
so ottobre in quanto si ritie- vigilia di Natale di quello stes- legato di Rti Andrea Goretti, i marocchina Kharima El argomentano. Fanno finta di non sapere, come Vittorio Feltri,
ne essere stato commesso so anno. Gliela avrebbero manager Rti Gabriella Balla- Mahrough, trattenuta in atte- che quel galantuomo di Mills confessò spontaneamente il
nel luglio 1994. L’inter venu- portata due imprenditori, Ro- bio, Daniele Lorenzano, sa di identificazione. La mo- proprio incasso e per questo venne condannato (e prescritto)
ta prescrizione non cancella berto Raffaelli, titolare della Giorgio Dal Negro, Roberto tivazione (poi ribadita anche nei tre gradi di giudizio a una pena di anni 4 e 6 mesi, più un
però le ombre su Mills e Del Research Control System e Fa- Pace e Guido Barbieri, non- dal Parlamento italiano) è risarcimento alla Presidenza del Consiglio, per non farci mai
Bue. Nell’ordinanza infatti, brizio Favata, ottenendo in chè i cinesi Paddy Chan e Ca- che quella ragazza era “la ni- mancare almeno un corto circuito semiotico, di 250 mila euro.
è scritto che “non emerge la cambio (si era prossimi alle therine Hsu Chun. Anche qui pote di Mubarak”, all’epoca Dunque corrotto. Sebbene da un corruttore inesistente. E
loro estraneità ai fatti con- elezioni del 2006, con il cen- è vicina la prescrizione. Per i ancora presidente dell’Egit- occultano negli spazi bianchi, tra le proprie righe, quel curioso
testati”. Anche per l’ex pre- trosinistra di Prodi molto diritti televisivi contabilizzati to. Dopo quelle pressioni la accanimento che gli eserciti berlusconiani, da un giorno
sidente del Consiglio, que- avanti nei sondaggi) “gratitu- nel 2004, la prescrizione è ragazza fu data in consegna all’altro, mossero contro i tempi della prescrizione per tagliarli
sto processo potrebbe por- dine eterna”. Per la stessa vi- aprile 2012. Margine legger- alla consigliera regionale Ni- con qualunque mezzo, come fossero il nodo della Giustizia
tare, come altri, alla prescri- cenda è andato a processo an- mente più ampio per le di- cole Minetti, anche lei fre- che imprigionandola la soffocava. Né vogliono arrendersi alla
zione. Il reato di frode fisca- che Paolo Berlusconi, fratello chiarazioni contabili del quentatrice delle “cene ele- lineare semplicità che un innocente prescritto, in natura, è
le dovrebbe infatti decadere di Silvio. I procedimenti, pe- 2005 che andranno prescrit- ganti” che si tenevano nella infinitamente più raro di un colpevole furbo.
tra la fine del 2013 e l’inizio rò, per adesso, non sono stati te nell’aprile dell’anno pros- villa di Silvio Berlusconi ad
del 2014. riunificati. simo. Arcore.
pagina 6 Martedì 28 febbraio 2012

I
INCIUCI

eri Bersani è andato a Palermo, dove Palermo “non ci sarà alcuna resa dei conti nel Pd”.
Bersani a Palermo domenica ci saranno delle Pronto ad accoglierlo ha trovato la contestazione
combattutissime primarie (il Pd schiera organizzata da Giuseppe Arnone, nella foto qui
ufficialmente Rita Borsellino, ma il “rottamatore” accanto, avvocato e consigliere comunale di
prima delle primarie, Renzi presenta il suo candidato ufficiale, Davide Agrigento, che si è presentato con un posterbus e
Faraone). Nella prima tappa del suo tour in vista con un volantino contenente 15 domande al
delle amministrative ha assicurato che anche se segretario del Pd. Oggetto, la questione morale
un posterbus lo contesta “le primarie non sono una cena di gala”, a nel partito.

Ici, salve le scuole


quanto saranno larghe le maglie
per l’esenzione: è probabile che
alla fine pagheranno alberghi e TULLIANI cita Libero
ostelli vari degli enti religiosi,
molti ospedali (già esclusi i
“classificati”, che fanno servizio
al garante della privacy
pubblico e sono “non a scopo di epilogo è un atto di citazione davanti al Tribunale di
L’cedente
cattoliche non-profit
lucro”), ma le scuole la sfanghe- Roma per diffamazione a mezzo stampa. La parte pre-
ranno quasi in blocco. Almeno, è una richiesta di rettifica. Non avvenuta abba-
sostiene Monti, non avremo stanza in fretta. Poi delle scuse. E quelle ci sono state. Ma
problemi con la procedura d’in- fino alla Quindi mano agli avvocati. I “colpevoli” sono il
frazione aperta dall’Unione eu- giornalista Franco Bechis, il direttore e il giornale Libero.
ropea per aiuti di Stato: “La for- Chi “cita” è Elisabetta Tulliani in Gianfranco Fini. Nes-
mulazione dell’emendamento è suna illazione sui loro rapporti sentimentali, nessun ri-
DISCORSO DI MONTI IN SENATO, stata informalmente sottoposta
all’Ue per avere rassicurazioni
ferimento alla querelle legata al fratello di “Eli” e all’ap-
partamento di Montecarlo. Il tema è un altro. Una liqui-
che la procedura possa essere dazione societaria passata come un crac finanziario. Il
A RISCHIO QUELLE CON RETTE ALTE chiusa”. E il responso è stato po- quotidiano titola su un presunta bancarotta della com-
sitivo. “Se resta così noi faremo pagna del presidente della Camera (“Tulliani travolta dai
un nuovo ricorso”, dicono i ra- debiti”). Nell’articolo Bechis spiega come “il sogno im-
di Marco Palombi alle famiglie”. Se le rette sono un sciogliere come il discorso sulle dicali Maurizio Turco e Carlo prenditoriale naufraga il 22 dicembre scorso, con la sua
criterio, allora anche altre istitu- scuole: bisogna capire cosa è so- Pontesilli (autori degli esposti società sciolta per perdite e debiti. Le perdite accumu-
rano tre giorni che non ci zioni educative private – quelle late ammontavano ormai a 89.522 euro al 30 settembre

E
ciale e cosa commerciale”. su cui indaga la commissione):
dormivano la notte: tutto, d’élite – saranno chiamate a pa- “Sconsigliamo uscite del tipo 2011, e avevano azzerato il capitale sociale (10 mila euro)
ma le scuole no. Alla fine, gare. Andrea Riccardi, ministro INCASSATO il via libera del ‘paga l’Imu chi iscrive un utile in e le riserve societarie (55 mila euro) (...) Nel documento
di fronte ad una tale dose tra i meglio piazzati quanto a Parlamento, insomma, bisogne- bilancio’ includendo solo le or- del 22 dicembre sono però indicati ancora 122.441 euro
di preoccupazione parlamen- rapporti in Vaticano, ha infatti rà stare bene attenti al decreto ganizzazioni no profit. E i priva- di debiti esigibili entro il 2012. Chissà chi li pagherà?”. E
tar-religiosa, s’è mosso Mario notato: “Ci sono alcuni nodi da attuativo del Tesoro per capire ti? Sarebbero discriminati. An- qui scatta l’errore denunciato dalla signora Fini attraver-
Monti in persona, il primo pre- che così c’è una violazione dei so l’avvocato Consolo. Le somme indicate come debiti
mier a partecipare ai lavori di principi della concorrenza”. corrispondono in realtà ai finanziamenti dei soci (la stes-
una commissione (“succede Spazio per modifiche, però, non sa Tulliani e suo padre) in favore della società per l’ac-
anche questo…”, il suo com- ce n’è: il decreto liberalizzazioni quisto di alcuni autoveicoli. Quindi la lettera di scuse del-
mento): “Sono esenti dall’Imu è blindato dalla commissione lo stesso Bechis: “Riconosco che il titolo contestato fosse
quelle scuole che svolgono at- che chiuderà i lavori al massimo improprio e a dire il vero nemmeno relazionato al testo.
tività secondo modalità non stasera (le farmacie sono l’ulti- Era già stato rimosso dal sito Internet, verrà ora corretto
commerciali – ha spiegato ai se- mo nodo da sciogliere). con le informazioni che gentilmente mettete a disposi-
natori che esaminano il decreto zione. Mi scuso per non
liberalizzazioni – il governo averle rese complete, ma
considera le attività svolte dagli
enti no profit come un valore e
La Cei il documento che ora
avete trasmesso non ri-
una risorsa della società italia-
na, tanto più meritevoli di rico-
soddisfatta del sultava ancora deposita-
to alla Camera di Com-
noscimento e garanzia nell’at-
tuale congiuntura economica”.
compromesso, mercio di Roma”. Pecca-
to che nessuno abbia ri-
É partito il coro: allora va benis- mosso o corretto l’artico-
simo, bravo il governo, ottimo i Radicali no: lo sul sito per tutta la gior-
provvedimento. Pure la Cei, nata. Quindi, ecco l’atto
per bocca di monsignor Gianni “Faremo di citazione, poi in serata
Ambrosio, presidente della on line compare la retti-
Commissione episcopale per un nuovo ricorso fica.
l'educazione cattolica, si di-
chiara soddisfatta: “Le dichiara- in Europa”
zioni di Monti vanno nella dire-
zione giusta. Non ha senso tas-
sare attività che hanno chiara ri- Cinguettii pericolosi
levanza pubblica e sociale”.

IN REALTÀ, il tipo di esen-


zione a cui fa riferimento il pre-
mier – quella per il no profit – è e
“TvB”, il lato Twitter di Casini&Di Pietro
resterà in vigore. La sostanza, di Wanda Marra ni-Casini, l’altro ha scelto di stare “Antonio non mi dire che sei no- stiana, la domanda sorge sponta- insinua, si avvicina. Tra i suoi spie-
dunque, è che pagano e paghe- sulle barricate, all’opposizione del stalgico di Berlusconi”. Serio l’altro: nea: offerta politica? tentativo di gano che Pierferdy quel Tweet l’ha
ranno l’Imu le scuole private ve- vb”: alle 14 e 35 di domenica governo Monti. Lo scambio – come “Neanche per sogno e neanche ammorbidire l’avversario? Lui il scritto come un sms, che lui si ri-
re e proprie (tipo quelle da “due
anni in uno”), ma quasi nessuna
“T su Twitter appare questa
sconcertante dichiarazione nel
si addice a Twitter – è rapido e in-
formale. Di Pietro (in persona, as-
della Prima Repubblica....Voi?”. E
Pierferdy per tutta risposta:
giorno dopo ci tiene a chiarire che
“è stata una battuta scherzosa. Lo
volge così alle persone con cui è in
confidenza. E che i rapporti con Di
delle oltre 13mila paritarie in at- gergo più tipico degli sms, in pieno sicurano dal suo staff) lancia un “tvb!!!”. Il caso impazza su Twitter, prendevo in giro facendo questo 't- Pietro anche se politicamente di-
tività, due terzi delle quali cat- stile adolescenziale. Autore: Pier- Tweet: “Neanche sotto il governo tra chi insinua frequentazioni inti- vb' che di solito mi fanno le mie fi- stanti, umanamente sono buoni,
toliche: è su quel “quasi”, ovvia- ferdinando Casini. Destinatario: di Berlusconi si era verificata una me tra i due (“Su questo aspetto glie”. E che no, “non è un fatto po- distesi. Ci si appella al clima del
mente, che si giocherà la partita. Antonio Di Pietro. Che non solo so- tale invasione di lobbisti” (il riferi- sono ancora all'antica. La penso litico”. Parlamento, dove, anche se nemici
I criteri da seguire, ha spiegato no due signori di una certa età, ma mento è alle lobby presenti in Se- come mio padre, contadino”, non Resta però da notare la differenza sugli scranni, in fondo sono tutti un
Monti, sono demandati a un de- anche leader di due partiti su po- nato pronte a portare a casa qual- può evitare di precisare Tonino) e di tono tra i due: Di Pietro ci tiene po’ amici. Twitter rivelatore. E poi
creto del Tesoro da emanare nei sizioni contrapposte. Il primo è l’in- che modifica a loro favore nel pac- chi gli dà dei “bimbominkia”. persino su Twitter (pericolosissimo c’è il governo Monti, e la pacifica-
prossimi mesi, ma seguiranno ventore dell’Abc, nel senso della chetto delle liberalizzazioni). Ca- Ma, essendo Casini un noto di- mezzo per mantenere le distanze) zione politica in atto, che più si al-
tre linee guida, le stesse elenca- maggioranza di Alfano-Bersa- sini prova ad abbassare il tono: scendente della scuola democri- a marcare una differenza, Casini si larga meglio è.
te in una circolare interpretativa I due ufficialmente amici non sono
emanata nel gennaio 2009 da Fa- mai stati. Qualcuno ricorderà il
brizia Lapecorella, direttrice del Il leader drammatico interrogatorio ai tem-
Dipartimento delle Finanze . Ec-
cole: per l’esenzione Imu la SATURNO cambia dell’Udc prova
pi di Mani Pulite in cui Di Pietro in-
chiodava Forlani, padre politico di
scuola deve essere, appunto, Pierferdy. E l’ex Pm e l’attuale lea-
paritaria e dunque vincolata a
una serie di obblighi (rispetto
Chiaberge lascia ad accorciare der dell’Udc sono stati vicini solo in
un momento, quando Di Pietro, vo-
dei programmi ministeriali e del l Fatto Quotidiano comunica che non scende da Saturno, ma lendo scendere in politica, non di-
contratto nazionale, etc.), non
deve usare criteri discriminato-
Iattuale
l’inserto culturale si prepara a cambiare veste. La versione
sarà in edicola fino al 16 marzo. Riccardo Chiaberge
le distanze sdegnava la tradizione democri-
stiana guardava con interesse an-
ri nello scegliersi gli studenti e si è dimesso da direttore e quindi non firmerà i prossimi due dall’ex Pm. che al Ccd di Casini e Mastella. So-
chiudere in bilanci in pareggio o numeri di questo primo ciclo di Saturno. Nonostante la di- lo a settembre scorso l’ex Pm de-
destinare l’eventuale surplus al- rezione del Fatto abbia apprezzato la qualità del prodotto, Solo un finiva il leader Udc “escort della
l’attività didattica. Si tratta di li- una ricerca di mercato, condotta in estate tra 21 mila lettori, politica”. Beccandosi una replica
nee guidagià in vigore: difficile ha suggerito un’evoluzione dell’inserto. Il Cda dell’Edito- gioco? feroce: “Basta pensare alla sua
che producano sfracelli. riale Il Fatto, lo scorso 14 dicembre, ha quindi deciso di ri- storia di magistrato e alle scatole di
Restano, comunque, due pro- solvere il contratto con Primo srl relativo a Saturno, visto che scarpe con cui prendeva i soldi.
blemi: la stretta sulla nuova Imu, dall’indagine fra i lettori non è risultata né una propensione Non può impartire lezioni morali”.
già così, finirebbe per gravare su all’acquisto né un gradimento. Primo srl ha presentato un Altri tempi.
molti asili gestiti da enti religio- nuovo progetto non ritenuto adeguato dal Cda e succes- Oggi qualcuno continua a imma-
si, cui va aggiunta una postilla sivamente Chiaberge ha presentato le dimissioni. Per quan- Accanto, le foto ginare un’alleanza che vada dal
che Monti ha fatto ai criteri in- to riguarda il bilancio consuntivo 2011, l'Editoriale il Fatto, di Pier Terzo Polo a Nichi Vendola, pas-
dividuati nel 2009 dal Diparti- dopo aver stanziato 2,6 milioni di euro per le imposte, di- Ferdinando Casini sando per Tonino. E poi Casini tra
mento delle Finanze: parlando chiara un utile al netto intorno ai 4,5 milioni di euro grazie a e di Antonio le ambizioni non troppo inconfes-
dei criteri non discriminatori, il una gestione molto attenta al conto economico. Di Pietro, come sabili conserva quella di salire al
premier ha aggiunto “anche con appaiono nei loro Colle: meglio farsi degli amici che
riferimento ai contributi chiesti profili su Twitter nemici.
Martedì 28 febbraio 2012 pagina 7

I
LETTERE DI FUOCO

l 77enne Dionigi Tettamanzi è un Conferenza episcopale italiana, dopo esser di età. Dopo la fine del mandato pastorale di
L’ex arcivescovo arcivescovo e cardinale italiano. stato arcivescovo di Ancona e Tettamanzi, a Milano è stato destinato il
É entrato giovanissimo in seminario successivamente di Genova. patriarca di Venezia, cardinale Angelo Scola.
all'età di 11 anni, fu ordinato sacerdote a 23 L'11 luglio del 2002 fu nominato arcivescovo Tettamanzi è stato indicato come possibile
di Milano che qualcuno anni dall'allora arcivescovo di Milano, di Milano, incarico che ha ricoperto fino al 28 successore di papa Giovanni Paolo II durante
Giovanni Battista Montini (futuro papa giugno dello scorso anno, giorno in cui fu il conclave del 2005 durante l’elezione del
Paolo VI). accettata la sua rinuncia al governo pastorale cardinale Joseph Ratzinger che prese il nome
indicava come Pontefice É stato anche segretario generale della dell'arcidiocesi per raggiungimento dei limiti di Benedetto XVI.

BERTONE SI VANTÒ CON TETTAMANZI:


IL PAPA VUOLE CACCIARTI
Il segretario di Stato voleva il controllo dell’Istituto Toniolo
di Marco Lillo vo di Milano, che nel giugno sente nel mirino di una campa- voluzione negli equilibri del po-
2011 sarà poi assegnato ad An- gna diffamatoria partita con una tere Vaticano e sarebbe vista co-
e lettere che il Fatto pubbli- gelo Scola, ma la presidenza del-

L
serie di lettere velenose sui gior- me una presa da parte dei con-
ca oggi in esclusiva, descri- l’Istituto Toniolo, uno dei mag- nali che gli imputano la presunta servatori di un feudo dei mode-
vono una situazione inedi- giori centri di potere in Vatica- mala-gestio familistica del diret- rati non berlusconiani. Per que-
ta al vertice della Chiesa. Il no, che controlla il Policlinico tore amministrativo della Catto- sto, nonostante risalgano a quasi
braccio destro del Papa, il segre- Agostino Gemelli di Roma e l’U- lica, Antonio Cicchetti. E pro- un anno fa, le lettere (che pub-
tario di Stato Tarcisio Bertone, si niversità Cattolica con gli atenei prio nella lotta per il controllo blichiamo in parte sotto e inte-
arroga il diritto di parlare a no- di Brescia, Cremona, Piacenza, del Toniolo molti iscrivono an- gralmente sul sito www.ilfatto-
me di Benedetto XVI e, forte di Roma e Campobasso, oltre alla che la pubblicazione, sempre quotidiano.it) conservano una
questo mandato, nel marzo del casa editrice Vita e pensiero e nel 2010, della velina falsa e ca- grande attualità.
2011 arriva a licenziare su due numerosi beni immobili in tutta lunniosa contro l’ex direttore
piedi il presidente dell’Istituto Italia più altre proprietà intesta- dell’Avvenire Dino Boffo, consi- IL FAX del segretario di Stato
Giuseppe Toniolo, un cardinale te a società commerciali. gliere del Toniolo vicino al pre- del 26 marzo 2011 e la missiva di
autorevole come Dionigi Tetta- sidente della Cei Angelo Bagna- Tettamanzi al Papa del 28 marzo
manzi, allora arcivescovo di Mi- IL TONIOLO è sempre stato sco e al suo predecessore Camil- sono la prova migliore della si-
lano e accreditato dalla stampa uno snodo dei rapporti tra poli- lo Ruini. tuazione anomala in cui versa
nel 2005 come un possibile suc- tica e Chiesa, dai tempi in cui il Quando Tettamanzi, il 26 marzo oggi il vertice della Chiesa. Il se-
cessore di Giovanni Paolo II. Per suo consiglio includeva Oscar del 2011, legge il fax con la let- gretario di Stato si arroga sempre
tutta risposta Tettamanzi scrive Luigi Scalfaro ed era presieduto tera di licenziamento nella quale più spesso i poteri del Santo Pa-
a Benedetto XVI per chiedergli dall’ex presidente del Consiglio Bertone gli intima di lasciare il dre e agisce con lo stile di un ca-
di sconfessare Bertone annul- Emilio Colombo. Nel 2003 Dio- posto al professor Flick e di non I cardinali Dionigi Tettamanzi e Tarcisio Bertone; sopra, il Papa (FOTO EMBLEMA) po azienda. Dall’altro lato i car-
lando la sua decisione. E, colpo nigi Tettamanzi, da poco nomi- fare nomine prima dell’arrivo dinali più autorevoli, come Tet-
di scena, la sconfessione di fatto nato arcivescovo di Milano, fu del successore, l’arcivescovo un anno). L’aperta sconfessione a Tettamanzi mettendo in cam- tamanzi, e i monsignori più or-
si realizza. Nonostante il rinno- spedito da Giovanni Paolo II a reagisce come una belva ferita. di Bertone non viene accolta be- po un uomo stimato dal Papa ma gogliosi, come Carlo Maria Viga-
vo dei vertici del Toniolo fosse presiedere l’istituto proprio per Tettamanzi scrive al Papa una let- ne dal segretario di Stato che da che non è considerato un suo fe- nò, si ribellano ai diktat di Ber-
stato già comunicato ufficial- togliere dall’imbarazzo il Vatica- tera nella quale sostanzialmente allora medita la rivincita. delissimo. Il cardinale ciellino tone. E il risultato è un governo
mente al successore in pectore, no dopo il coinvolgimento di insinua che Bertone non avesse Angelo Scola però non è certo schizofrenico che oscilla tra au-
Giovanni Maria Flick, un anno Colombo, come consumatore, l’investitura papale, da lui mil- IL PRIMO SCRICCHIOLIO paragonabile al laico ed ex mini- tarchia e anarchia. Mentre Bene-
fa. La vicenda era stata già nar- in un’inchiesta sullo spaccio di lantata, per cacciarlo e chiede a dell’equilibrio precario raggiun- stro prodiano Flick. La sostitu- detto XVI si isola negli studi e
rata a grandi linee nella prima- cocaina a Roma. Quando nel “Sua Santità” di essere conferma- to dopo il braccio di ferro si è av- zione del progressista Tettaman- nella scrittura dei libri, alle sue
vera scorsa, ma nessuno aveva marzo 2011 Bertone intima bru- to. Detto fatto. Il Papa, dopo ave- vertito qualche settimana fa zi con un arcivescovo vicino alle spalle si svolge una lotta di po-
mai letto le lettere dei due car- talmente a Tettamanzi di levare re ricevuto Bertone il 31 marzo e quando nel consiglio del Tonio- posizioni del Pdl (anche se re- tere senza esclusione di colpi
dinali. L’oggetto della lettera di le tende entro due settimane, Tettamanzi il 30 aprile, lascia lo è entrato il cardinale Angelo centemente ha preso le distanze che danneggia l’autorità morale
“licenziamento” per Tettaman- nemmeno fosse la sua colf, il car- quest’ultimo al suo posto (e lì si Scola. Probabilmente Bertone dai seguaci lombardi di don della Chiesa dentro e fuori le mu-
zi non era il posto di arcivesco- dinale ha già i nervi tesi perché si trova tuttora a distanza di quasi ha pensato di dare scacco matto Giussani) sarebbe una piccola ri- ra leonine.

IL CARTEGGIO RISERVATO
BERTONE A TETTAMANZI TETTAMANZI AL PAPA
Ratzinger mi dice Ma il cardinale
che devi lasciare parla a nome tuo?
S ignor Cardinale,
circa otto anni or sono Ella,
accogliendo con encomiabile zelo e
B eatissimo Padre, sabato 26 marzo
mattina per fax è arrivata alla mia
attenzione, in qualità di Presidente
generosa disponibilità la richiesta che dell'Istituto Giuseppe Toniolo di Studi
Le veniva fatta, accettò per un biennio Superiori, una lettera “riservata -
la nomina a Presidente dell'Istituto personale” del Segretario di Stato, che mi
Giuseppe Toniolo di Studi induce (...) a sottoporre direttamente alla
Superiori.(...). Di fatto, l'impegno di Sua persona alcune spiacevoli
Vostra Eminenza a servizio dell'Istituto considerazioni. La lettera in oggetto
Toniolo si è protratto ben oltre il tempo prende le mosse dalla mia nomina a
originariamente previsto, e questo Presidente dell'Istituto nel 2003, pochi
ovviamente a prezzo di ben mesi dopo il mio ingresso a Milano,
immaginabili sacrifici (...) Ora, essendo sostituendo il Sen. Emilio Colombo,
scaduti alcuni Membri dei Comitato dimissionario non tanto a causa di
Permanente, il Santo Padre intende modifiche statutarie, come affermato
procedere a un rinnovamento, in nello scritto, ma per più consistenti
connessione col quale Vostra Eminenza ragioni legate alla sua condotta personale
è sollevata da questo oneroso incarico. e pubblica (...) L'accenno a un originario
Adempiendo pertanto a tale Superiore ''biennio" di carica, anch'esso senza alcun
intenzione, sono a chiederLe di fissare riscontro, e a un tempo di governo
l'adunanza del Comitato Permanente prolungato è l'unico motivo che viene
entro il giorno 10 del prossimo mese di addotto per procedere immediatamente
aprile. In tale circostanza. (...) prossimo Arcivescovo pro tempore di nella coazione al mio dimissionamento Chiesa, con trasparenza e responsabilità
Contestualmente indicherà il Prof. Milano e un Prelato suggerito dalla (...) Annoto a margine che il candidato e senza avere nulla da rimproverarmi,
Giovanni Maria Flick, previa Santa Sede. In previsione (Giovanni Maria Flick Ndr), sul cui sorgono in me motivi di profonda
cooptazione nel Comitato Permanente, dell'avvicendamento indicato, questa profilo gravano non poche perplessità, perplessità rispetto all'ultima missiva
quale Suo successore alla Presidenza. Il Segreteria di Stato ha già informato il sorprendentemente è già stato avvisato ricevuta e a quanto viene attribuito
Santo Padre dispone inoltre, che fino Prof. Flick, ottenendone il consenso. della cosa da parte della Segreteria di direttamente alla Sua persona (...)
all'insediamento del nuovo Presidente, Non c'è bisogno che mi soffermi ad Stato. Tutte queste sanzioni (...) sono Nell'ultimo anno l'Istituto Toniolo è stato
non si proceda all'adozione dì alcun illustrare le caratteristiche etiche e direttamente ricondotte all'esplicito oggetto di attacchi calunniosi, anche
provvedimento o decisione riguardanti professionali che raccomandano volere di Vostra Santità, cui lo scritto fa mediatici, a causa di presunte e non
nomine o incarichi o attività gestionali questa illustre Personalità, ex allievo continuamente riferimento. Ben dimostrate inefficienze amministrative e
dell'Istituto Toniolo. Sarà poi compito dell'Università Cattolica del Sacro. conoscendo la mitezza di carattere e gestionali, apostrofate con l'espressione
del Prof. Flick proporre la cooptazione Cuore, oggi nelle migliori condizioni delicatezza di tratto di Vostra Santità e di mala gestio. Nulla di tutto questo! (...)
dei membri mancanti nell'Istituto per assumere la nuova responsabilità avendo serena coscienza di avere sempre (...) Ma lascio a Lei di confermarmi con
Toniolo, indicando in particolare il in quanto libero da altri incarichi. (...) agito per il bene dell'Istituto e della Santa una Sua parola autentica.
pagina 8 Martedì 28 febbraio 2012

S
CRISI SILENZIOSA

i allunga la lista dei lavoratori che di gesto estremo è stato invece un imprenditore di è intervenuto ieri monsignor Toso, segretario del
Dopo gli ultimi casi fronte al peso delle difficoltà 64 anni. Domenica si è impiccato all’interno del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace,
economiche scelgono la via del suicidio. capannone della sua azienda. L’uomo avrebbe che ha parlato di responsabilità del sistema
Sabato sera in Liguria un elettricista di Sanremo, lasciato un biglietto in cui fa riferimento ai suoi bancario “nel perdurare della crisi economica” dal
il Vaticano se la prende 47 anni, si è ucciso sparandosi al capo con una problemi finanziari. Anche a Paternò, in Sicilia, un momento che “tante imprese non riescono ad
pistola. Alessandro Fontò era caduto in altro imprenditore si è impiccato nel deposito accedere al credito. Al contrario, spesso, gli istituti
depressione dopo il licenziamento dalla ditta per della sua ditta, a causa dei debiti. L'uomo aveva una di credito, preferiscono attività speculative a breve
con le banche cui lavorava da molti anni. In Toscana a compiere il decina di operai alle sue dipendenze. Sul problema periodo”.

ALDO BONOMI
. In piccolo,
FOTO OLYCOM
il sociologo
Aldo Bonomi FOTO LAPRESSE

“La crisi sociale


si. Ho scritto un libro che si
chiama “Elogio della de-
pressione”. I soloni scienti-
sti hanno sorriso quando ho
detto che il vero problema è
che siamo tutti depressi, ma

diventa individuale”
è così. La crisi deprime. Sa-
rebbe ora di dire: “Depressi
di tutto il mondo, unitevi”.
Si deve reagire.
E come?
Incominciando a parlarne e
discuterne apertamente.
Oltre 50 suicidi dalla recessione Per lungo tempo i suicidi da
crisi sono stati nascosti sot-
to il tappeto. Adesso comin-
del 2009, gli industriali i più fragili cia a esserci un po’ di atten-
zione: un’associazione di
imprenditori ha invitato i
di Wanda Marra Nord est a raccontare il ram- propri associati a dibattiti
pantismo della piccola im- con psichiatri, la Camera di
a fine dell’impresa si presa italiana, a parlare dei commercio di Monza ha

L identifica con la fine


del progetto di vita”: è
su questo sfondo che il
sociologo Aldo Bonomi,
presidente del consorzio
“capitalisti molecolari”.
Che erano anche quotati dal
mercato della politica, rap-
presentato per loro soprat-
tutto da Pdl e Lega.
chiamato uno psicologo. A
fronte di questi casi estre-
mi, si devono interrogare i
soggetti della rappresentan-
za. I sindacati e anche la po-
Aaster, che da 30 anni studia Poi che è successo? litica, che non è estranea a
i rapporti tra territorio e svi- Il primo trauma è arrivato questa questione. Si deve ri-
luppo, prova a dare una let- all'inizio degli anni 2000. cominciare a individuare
tura a un fenomeno che sta Quando si è capito che non una visione di attraversa-
diventando sempre più im- bastava essere lavoratori e mento, una via d’uscita.
ponente e inquietante. Con risparmiatori per reggere la L’analisi prenditori sembrano i ricolosa soprattutto in Le è capitato di conosce-
la nuova recessione che competizione nell’epoca del sociologo più fragili? epoca di crisi economica, re qualcuno a rischio sui-
avanza i suicidi aumentano, della globalizzazione. In Da una parte ci sono i dati sembra però un dato più cidio?
soprattutto tra gli imprendi-
tori. Il conto dal 2009, l’an-
no più pesante della crisi fi-
nora, a gennaio 2012 arriva
ad almeno 50 vittime. Ma il
quegli anni il fenomeno non
aveva la dimensione dram-
matica che ha assunto con
la crisi. E questo ha anche
fatto sì che si sia trattato di
“ La fine
dell’impresa si
freddi della crisi economi-
ca. Dall’altra una simbiosi
tra la propria vita e il lavoro.
Per l’impresa passa anche la
legittimazione nella società.
generale nella società.
Nel 1929 si buttavano dalla
finestra i banchieri, negli
anni Settanta si suicidavano
i cassintegrati della Fiat.
Ovviamente ne ho cono-
sciuti. Posso soltanto dire
che si può iniziare dalle reti
di prossimità, che funziona-
no.
bollettino va aggiornato un disagio inascoltato: non identifica con la E si crea un rapporto stret- Ogni volta che c’è un trau- Lei ha idea di quale possa
molto spesso. solo i morti sul lavoro de- tissimo tra imprenditori e ma sociale questo diventa essere la via d’uscita?
Professor Bonomi, che nunciavano un problema fine del progetto operai, ai quali non si può anche un trauma individua- Per ora siamo in una situa-
sta succedendo? che aveva bisogno di ascol- più garantire il lavoro. Sono le. zione in cui ci dicono di
La crisi non è affatto una cri- to, ma anche questi sogget- di vita. Ma la i più sottoposti a stress, con Quindi la crisi economica adattarci alle cose che ci
si di attraversamento, nè di ti, per i quali la fine dell’im- la maggior difficoltà ad ave- rivela una depressione vengono chieste da Bruxel-
adattamento, ma di meta- presa rappresenta la fine del depressione re credito. più profonda? les. Non basta. Si deve cam-
morfosi. Una volta i media progetto vita. Questa identificazione Certo, la depressione è en- biare modello di sviluppo. E
andavano in Veneto, nel Ma perché proprio gli im- è endemica assoluta con il lavoro, pe- demica. Siamo tutti depres- modello di impresa.

Enrico Zennaro, imprenditore ” Hassen Maghgbi, un tunisino

IL DRAMMA BRUCIATO VIVO


DELL’ESCLUSIONE PER FARSI SENTIRE
di Erminia della Frattina poco, o di qualche compromesso di troppo è di Michela Gargiulo Erano appena passate le 21. Davanti alla
stato il primo pensiero di tanti imprenditori e stazione Brignole, tutte le sere, viene al-
n volo dal secondo piano e via. Il suicidio è amici nella cerchia dei suoi conoscenti più desso, almeno, mi darete ascolto”. So- lestito il centro di assistenza della comu-
Uinfatti,
sempre difficile da decifrare. E misterioso,
è risultato almeno in un primo mo-
intimi. “Forse ha visto qualcosa che non gli è
proprio andato giù, ed è stato velocemente
“A no state le ultime parole urlate in un
italiano incerto da Hassen Maghgbi, un
nità di Sant’Egidio. Un punto di ritrovo ed
incontro di storie disperate. Ci sono solo
mento il gesto estremo di Enrico Zennaro, uo- allontanato dall'agenzia” sussurra un impren- tunisino di 51 anni prima di cospargersi tunisini, marocchini, uomini e donne del-
mo mite di 61 anni che una mattina di qualche ditore polesano amico di Zennaro che prefe- con una bottiglia di benzina e darsi fuoco. l’est. Ci sono anche i senzatetto che par-
giorno fa si è buttato dal terrazzino di casa risce rimanere anonimo. Sono solo sospetti, Davanti a lui gli increduli senza tetto e i lano italiano.
sua, una palazzina in pieno centro a Rovigo. certo. volontari della comunità di Sant’Egidio “Ogni sera si rivolgono a noi una quaran-
Nessun biglietto, nessun segno che lasciasse Zennaro, a due anni dalla pensione e dopo che la sera si ritrovano nella piazzetta da- tina di persone e il loro numero continua
intravedere una decisione di questo tipo. Ol- un'onorata carriera da imprenditore, si è sen- vanti alla stazione Brignole, a Genova, per ad aumentare”, spiega Ennio. “Non sarà
tre all'attività di imprenditore Enrico Zenna- tito dire dai vertici di Veneto Innovazione che un piatto caldo, panini e coperte per la facile dimenticare gli occhi pieni di di-
ro ricopriva la carica di vicedirettore dell'A- doveva andarsene. A lui deve essere sembrato notte. L’uomo è stato salvato dai volontari sperazione di Hassen ma ormai la situa-
genzia Veneto Innovazione, una delle tante un licenziamento in tronco. In realtà la pro- e dai suoi compagni che sono riusciti a zione è sempre più difficile per tutti. Lui si
partecipate della Regione Veneto, dopo che posta di Veneto Innovazione deve essere stata spegnere le fiamme ma le sue condizioni lamentava da giorni perché diceva che
per anni era stato direttore dell'Associazione di questo tenore: un allontanamento, ma per sono gravissime. Ricoverato all’ospedale nessuno lo aiutava, si sentiva abbando-
Industriali di Rovigo. tornare a casa all'Associazione Industriali di San Martino di Genova è in coma farma- nato. Non sappiamo ancora se fosse solo
Il passaggio dalla Confindustria polesana al- Rovigo, e lì aspettare la pensione. Ma il pre- cologico. in Italia, se avesse parenti, stiamo cercan-
l'agenzia regionale avviene nel 2003, quando sidente rodigino di Confindustria Gian Mi- “Nessuno ha capito cosa stava succeden- do di metterci in contatto con qualcuno
a Zennaro fu proposto di spostarsi. Lui accet- chele Gambato fa sapere la sua indisponibilità do”, ha raccontato Ennio, un volontario dei suoi familiari”. La voce dei volontari
tò e fu “liquidato” con una a “ricevere” Zennaro nell'orga- della comunità che da 17 an- descrive una situazione
buonuscita di 220 mila eu- nigramma dell'associazione. ni vive il disagio della sua sempre più complicata
ro e un incarico di consu-
lenza che gli fruttava 20
La controllata In una manciata di giorni si tro-
va allontanato da una parte e
città. “Lo conoscevo perché
da qualche mese dormiva
A Genova, tra da gestire. Il numero del-
le persone che si rivolge
mila euro l'anno. Grazie
agli ottimi rapporti che
della Regione, rifiutato dall'altra.
Zennaro però non si lamenta,
qui, davanti alla stazione. La
sera di venerdì, prima di
i senza tetto a loro è sempre più alto.
“Vengono da noi per
Zennaro conservava con il
mondo imprenditoriale
Veneto anzi si chiude nella riservatez-
za tipica dei veneti, si prende
compiere il gesto estremo
era disperato. Il volto segna-
e gli operatori cercare vestiti e cibo.
Non ci sono soltanto gli
polesano, diventa vicedi- una settimana di malattia (per to da ferite, diceva che ave- extracomunitari, i sen-
rettore. Innovazione, insonnia e un malessere non va avuto un incidente stra- di Sant’Egidio, zatetto. Ormai arrivano
Qualcosa però non funzio- meglio precisato) e poi prende dale ma nessuno lo aveva a chiedere cibo e vestito
nava più nell'ultimo perio- lo aveva messo l'ultima decisione della sua vi- soccorso. Era molto agitato, Hassen anche i nostri pensiona-
do, e le illazioni e i sospetti ta. parlava male l’italiano e ti, persone che hanno
che magari fosse venuto a da parte Lo trova nel cortiletto di casa la spesso erano i suoi amici tu- si è cosparso casa, famiglia, lavoro e
conoscenza di qualche moglie Roberta. Sono le dieci nisini a farci capire che cosa non riescono più ad ar-
scambio che gli è piaciuto all’improvviso di mattina, è domenica. voleva”. di benzina rivare a fine mese”.
Messaggio pubblicitario

Tasso valido fino al 31 marzo 2012


sulle somme depositate per un anno.

CONTO DEPOSITO
INTERESSI IN ANTICIPO.
Per i fogli informativi clicca,
chiama o vieni in filiale.
chebanca.it - 848.44.44.88
pagina 10 Martedì 28 febbraio 2012

COSE LORO

UN PENTITO DI MAFIA: “LE STRAGI


di Giuseppe Lo Bianco

e stragi del ’93? A chiederle

L a Cosa Nostra furono “Sil-


vio Berlusconi e Marcello
Dell’Utri, attraverso il fat-
tore di Arcore, Vittorio Manga-
no”. L’ultima rivelazione sulle
tentazioni stragiste e sul ruolo
svolto dall’ex premier nella sta-
gione di sangue dell’attacco allo
Stato salta fuori da un verbale
DEL ’93 CHIESTE DA B. E DA DELL’UTRI”
del 2000, tenuto segreto per do-
dici anni, redatto da Giuseppe
Lo raccontò nel 2000 Giuseppe Monticciolo al pm Chelazzi
Monticciolo, il picciotto che
Brusca utilizzò per strangolare il
piccolo Giuseppe Di Matteo, as- DOPO LA NOSTRA DENUNCIA
sassinato a soli 12 anni perché
figlio di un pentito. Nel pieno
dell’offensiva corleonese con-
tro lo Stato, dopo l’arresto di To- IL SINDACO DI TARANTO: “O L’ILVA
tò Riina, Mangano avrebbe indi-
cato a Bagarella “gli attentati che
voleva fatti Berlusconi e Dell'U-
ABBATTE LE EMISSIONI, O CHIUDE”
tri”, sottolineando l’assoluta
ignoranza dei boss sugli obietti- di Francesca Borri
vi da distruggere: “Non sapevo
nemmeno che fossero gli Uffizi, bbattimento delle emissioni entro 30
si figuri Bagarella”. L’ordine, per
Monticciolo, sarebbe partito da
Ananza
giorni, o fermo degli impianti. L'ordi-
sull'Ilva del sindaco di Taranto,
Milano, dal cuore dell’impero Ezio Stefàno, è ferrea e perentoria. Ma
Fininvest, dopo che le cosche Sandro Marescotti, leader degli ambien-
avevano tentato di uccidere un talisti, è lapidario: agiscono, dice, solo
uomo simbolo della tv berlusco- quando costretti. L'Ilva, infatti, è in questi
niana: Maurizio Costanzo. Do- giorni sotto i riflettori della stampa, in
po l’attentato a Costanzo, rac- primis il Fatto Quotidiano. E soprattutto, è
conta Monticciolo a Chelazzi, La strage di via dei Georgofili a Firenze (EMBLEMA) sotto inchiesta per disastro ambientale. L’Ilva di Taranto (ANSA)
presenti l’allora procuratore di Una prima perizia, il 17 febbraio, ha di-
Palermo Pietro Grasso e il pm stragista. Perché i boss accettaro- il cognato di Riina “parlava degli mostrato che la diossina trovata nel for- ciaio l'anno. Il solo punto, questo, su cui
Vittorio Teresi, “Dell'Utri – dice no di eseguire le stragi? La posta impegni che le stragi venivano maggio di Taranto è la sua. E giovedì si Marescotti si confessa ottimista: la produ-
che ha mandato a dire (sempre in gioco, spiega Monticciolo, è il fatte e poi lui non si impegnava, torna in aula: per esaminare la correla- zione dell'Ilva, al momento, è intorno agli
detto, va bene, da Bagarella) che 41-bis. “A Bagarella – racconta il nel ’93”. Una delusione che non zione tra inquinamento e malattie, in una 8 milioni di tonnellate.
si dovevano fare... Dice: Allora, pentito – premeva che dovevano impedì ai corleonesi di sostene- città in cui si diagnosticano tumori da Simili poteri, in realtà, dovrebbero essere
visto che sapete fare... visto che togliere cioè, le promesse che fa- re politicamente Berlusconi: fumo a ragazzini di undici anni, ma an- utilizzati a fronte di eventi contingenti di
sapete arrivare a Costanzo, per- cevano loro erano quelle di to- Monticciolo ricorda che nel cora non esistono statistiche affidabili natura eccezionale e accidentale, eventi
ché Costanzo non ce lo ha indi- glierlo e di non esserci più restri- 1994 Bagarella disse “di cercare i sulle neoplasie. Centinaia di cittadini imprevisti: come un'alluvione, un'epide-
cato nessuno per fargli l'attenta- zioni nei carceri. Loro, come po- voti per Forza Italia” e che Brusca hanno seguito attenti la discussione, den- mia – non proprio il caso dell'Ilva – per cui
to, dice allora sapete arrivare an- litici, dicevano che salendo al po- lo incaricò di “riferirlo agli altri tro e fuori il tribunale. Mancava solo il la prima sentenza di condanna è arrivata
che a fare qualcos'altro, per tere levavano il 41-bis e levavano capi mandamento”. sindaco. Che in realtà risulta non perve- nel 1982. Trent'anni fa.
esempio la strage degli Uffizi e i restringimenti nelle carceri”. Le nuto anche in un'altra, e più decisiva, oc-
via dicendo’. E da lì Bagarella or- cose andarono diversamente: il NONOSTANTE le inadem- casione, ricorda Marescotti. Era il 2011, e ANCHE PERCHÉ l'ordinanza di Stefàno
dinò. Perché poi ne parlò diret- 41-bis, tra ammorbidimenti e at- pienze di Berlusconi, Bagarella si valutava il rilascio all'Ilva dell'Autoriz- ha un significativo precedente in un'ana-
tamente davanti a me con Gio- tenuazioni, è ancora una leva del- non avrebbe reagito “perché zazione Integrata Ambientale. "Il sindaco loga ordinanza del sindaco Rossana Di Bel-
vanni Brusca”. l’azione antimafia, e i boss non Mangano – scrivono i pm nel ver- di Taranto", si legge, "non ha formulato lo, che nel 2001 impose il fermo delle bat-
nascosero la delusione: “Berlu- bale riassuntivo dell’interrogato- specifiche prescrizioni". Adesso Stefano terie più logore della cokeria. Erano sprov-
LA RIVELAZIONE è scon- sconi prima vuole fatte le cose, rio di Monticciolo – in qualche sembra avere cambiato idea. Ha deciso di viste di cappe di aspirazione: e continua-
volgente, nel verbale Chelazzi è però lui non viene mai agli impe- modo lo tranquillizzò facendogli qualificare il problema dell'Ilva come una rono a esserne sprovviste quando furono
puntiglioso, vuole ricostruire gni che prende”, aggiunge Mon- osservare che bisognava aver pa- questione di pubblica incolumità, per ap- riavviate. In compenso, fu l'inizio della sta-
tutti i dettagli e domanda se ven- ticciolo, riportando le parole del zienza e che i risultati sarebbero pellarsi ai poteri di ordinanza che la legge gione degli atti di intesa tra l'Ilva e gli enti
nero richiesti “un numero defi- boss Bagarella, e spiegando che arrivati”. E Monticciolo conclu- gli attribuisce in presenza di pericoli che locali, la stagione della mediazione, invece
nito di attentati”, ricordando de che fino a quel momento non esigano interventi immediati. che della magistratura. Dopo dieci anni, si
quelli di Roma, Firenze e Milano: ha parlato di politica con i magi- torna dunque adesso al punto di partenza.
“Sono stati richiesti – risponde
Monticciolo – di volta in volta.
“Il tramite è stato strati per “paura”: “I politici, ma-
novrati sempre dalla mafia, vo-
E HA INTIMATO all'Ilva di installare
sulla ciminiera E-312, sinistra icona della
Anche se fu lo stesso giudice Martino Ro-
sati, autore nel 2007 della seconda, e ca-
Poi la discussione come andava-
no e come non andavano lo sa-
Mangano” gliono che io non parli sulle que-
stioni politiche”. I verbali sono
città, un sistema di controllo costante del-
le emissioni – esattamente quello che
tegorica sentenza di condanna dell'Ilva, a
spiegare che "i fatti di cui si discorre hanno
pevano solo Brusca e Bagarella”.
Interrogato più volte sull’argo-
Verbali acquisiti stati acquisiti anche dai pm di Pa-
lermo e sono oggetto di valuta-
avrebbe potuto ottenere nel 2009 attra-
verso la legge regionale sulla diossina,
una dimensione e delle ricadute di carat-
tere sociale ed economico che esondano
mento, Brusca ha sempre smen- zione nell’ambito dell’inchiesta quando invece si limitò a dichiarare: "Il dall’ambito strettamente giudiziario".
tito, ammettendo solo che Berlu- dai pm di Palermo sulla trattativa mafia-Stato, nella campionamento in continuo non è pos- Per ora, l'unica cosa certa è che la Regione
sconi fu avvertito dalla mafia che quale ieri è stato interrogato l’ex sibile". Ha chiesto poi all'Ilva di adottare ha deliberato che Taranto avrà il suo quarto
“la sinistra sapeva” della trattati- per l’inchiesta ministro Calogero Mannino, in- idonee modalità di contenimento delle inceneritore, sui cinque complessivi della
va. Ma rifiutò di sottoporsi a un dagato per violenza o minaccia al polveri diffuse, e fino all'adempimento di Puglia, e chiesto all'Ilva un aumento della
confronto con Monticciolo, che sulla trattativa corpo politico dello Stato. Man- quanto disposto dall'Autorizzazione Inte- produzione fino a 15 milioni di tonnellate
aveva già alluso al coinvolgimen- nino si è avvalso della facoltà di grata Ambientale, di ridurre la produzione di acciaio l'anno. Il 6 maggio a Taranto si
to di Berlusconi nella stagione mafia-Stato non rispondere. a non oltre 10 milioni di tonnellate di ac- vota per il nuovo sindaco.

I dubbi della Corte dei Conti sulla gestione Moretti di Fs


COSTI DI BILANCIO PAGATI DAI PENDOLARI E RISCHIO 6 MILIARDI PER GLI ARBITRATI LEGATI ALL’ALTA VELOCITÀ
di Daniele Martini della Corte dei Conti (oltre 140 pagi- tori, un consorzio guidato da Ansal- tare il cosiddetto servizio universale ro. Sia Trenitalia sia Rfi, le due società
ne) che ha esaminato i risultati 2009 e do-Breda della Finmeccanica. Senza trasportando tutti, pendolari compre- più importanti, quella di gestione del-

Ffinote,errovie belle, risplendenti e risana-


come ripete in ogni occasione e
allo sfinimento l’amministratore
2010 di Fsi, Ferrovie dello Stato, come
da qualche tempo si chiamano. Pro-
prio mentre le Ferrovie di Moretti de-
entrare nel merito di questa duplice ed
asimmetrica operazione, i magistrati
contabili avvertono che cercare di ac-
si e merci, da una parte all’altra delle
penisola nel migliore dei modi possi-
bile e a condizioni accettabili. Da un
l’esercizio ferroviario e quella dei bi-
nari, presentano bilanci discreti. I ma-
gistrati contabili, però, fanno notare
delegato, Mauro Moretti? Mica tanto. cidevano di investire in Brandeburgo quisire quote di mercato all’estero non punto di vista strettamente finanziario che su Rfi pesa la spada di Damocle
Anche la Corte dei Conti esprime circa 73 milioni di euro acquistando può andare a scapito dell’obiettivo i risultati del gruppo Fsi sono innega- conseguente all’incorporazione per
dubbi e fa propria la duplice perples- 11 treni nuovi fiammanti per i pendo- principale di far viaggiare passeggeri e bilmente positivi in entrambi gli anni fusione della Tav (Alta velocità) nella
sità coltivata da molti in questi anni e lari tedeschi grazie a un leasing con merci in Italia in modo accettabile. L’e- esaminati e confermano una linea di stessa Rfi avvenuta 2 anni fa.
cioè che i miglioramenti di bilancio Unicredit, ai pendolari italiani non ve- same della Corte dei Conti sui risultati miglioramento contabile che prose-
da soli non fanno viaggiare meglio i niva consegnata neanche una delle Fsi è importante per almeno due or- gue dal 2007. In particolare nel 2010 i SONO TUTTORA pendenti nume-
clienti, in particolare i pendolari e le 600 nuove carrozze a due piani che lo dini di motivi. Il primo è l’autorevolez- ricavi operativi del gruppo sono stati rosi arbitrati attivati dai general contrac-
aziende che si servono dei treni mer- stesso Moretti si era impegnato a for- za del pulpito da cui vengono proposti di oltre 8 miliardi di euro, con un in- tor per un totale di richieste di oltre 6
ci. E poi, seconda perplessità, che in nire entro la fine del 2011. i dubbi e i distinguo. Il secondo motivo cremento di quasi 2 miliardi rispetto a miliardi di euro: 1,7 miliardi per la Mi-
qualche caso i risultati contabili pos- è che i magistrati contabili non trascu- due anni prima, mentre il risultato lano-Bologna, 1,2 per la Verona-Pado-
sano essere pagati proprio dai viag- LA FORNITURA era prevista in ba- rano affatto un punto fondamentale, operativo è stato di 129 milioni di eu- va, 1 per il terzo valico Milano-Genova,
giatori normali, quelli non dell’Alta se agli accordi con le regioni italiane ma sempre più relegato in secondo
Mauro Moretti (ANSA)
570 milioni per la Novara-Milano e co-
velocità e delle Frecce rosse, sotto for- firmati 3 anni fa e finanziati con una piano in questi anni di ubriacatura fer- sì via. Il settore cargo (merci), infine,
ma di servizi scadenti, con investi- parte di quei 480 milioni stanziati dal roviaria. E cioè che Fsi sono senza dub- fa storia a sé e sta andando a rotoli, con
menti esangui, soprattutto per quan- governo Berlusconi per un triennio bio una società per azioni, ma di tipo ricavi da traffico precipitati in 5 anni
to riguarda nuovi vagoni e locomoto- con l’obiettivo palese di favorire il rin- particolare, sotto la guida politica del da 770 milioni a 515 e una perdita co-
ri, e come conseguenza di manuten- novo di contratti lunghi (6 anni più 6) ministero dei Trasporti e interamente stante, oltre 2 miliardi di euro in totale
zioni spesso ridotte. Che spesso si proprio tra Trenitalia e regioni. Moret- di proprietà del ministero dell’Econo- in un quinquennio. Le vicende del
scaricano anche sulla sicurezza, co- ti ha presentato l’investimento in Bran- mia. Vincolate ovviamente al perse- blocco degli autotrasportatori di alcu-
me ha precisato di recente con parole deburgo come ottimo perché poten- guimento di una gestione sana, ocula- ne settimane fa hanno messo in evi-
misurate, ma molto chiare, l’Autorità zialmente profittevole, in una regione ta e possibilmente profittevole, senza denza l’estrema inadeguatezza del
per la sicurezza ferroviaria. Per quan- economicamente molto dinamica. Per perdere di vista, però, altri elementi servizio ferroviario merci pubblico,
to riguarda i nuovi treni c’è un esem- quanto riguarda la mancata consegna fondamentali, legati alla ragione socia- capace di trasportare ormai appena il
pio clamoroso e recente, quindi non delle 600 carrozze agli italiani, invece, le ferroviaria e tipici di un’azienda sta- 7-8 per cento dei volumi movimentati
ancora rilevato nella lunga relazione ha rifilato la colpa dei ritardi ai produt- tale. In prima fila il compito di rispet- ogni anno.
pagina 12 Martedì 28 febbraio 2012

MONDI ALLA DERIVA

Germania Bundestag: sì agli aiuti alla Grecia Strauss-Kahn Villa in America, evaso fisco
Nel voto che ha approvato il secondo pacchetto di aiuti Non finiscono i guai per l’ex timoniere del Fmi
alla Grecia ad Angela Merkel è venuta meno la Dominique Strauss-Kahn. Oltre alla moglie pare che
maggioranza di governo dei 311 deputati Cdu/Csu e il finanziere francese abbia tradito anche lo Zio Sam.
liberali (Fdp) presenti in aula. Tra i 496 deputati che Secondo il New York Post Strauss-Kahn ha evaso al
hanno votato a favore ci sono stati infatti solo 304 governo americano circa 16.000 dollari di tasse sulla
deputati della maggioranza, mentre 13 deputati villa di Washington. Tra sanzioni e interessi potrebbe
cristiano-democratici hanno votato contro (FOTO ANSA) diventare una somma consistente (FOTO LAPRESSE)

Fuoco e paura sulla Costa Allegra


Rimorchiata nell’Oceano Indiano
UN’ALTRA DISAVVENTURA PER LA FLOTTA CARNIVAL
IN FIAMME LA SALA MACCHINE A 260 MIGLIA DA TERRA
di Barbara Schiavulli non era vicina e gli squali ab- l’azienda – Le procedure e il di quante persone potrebbe
bondano nell’oceano. Un in- sistema antincendio di bordo portare a bordo. D’altra parte
passeggeri prima di im- cendio a bordo, è l’ultimo dei sono stati prontamente atti- sono tempi duri per la Costa

I barcarsi e godersi la va-


canza, avranno pensato
che statisticamente era
improbabile che la Costa
Crociere potesse avere un al-
problemi dell’azienda marit-
tima italiana (che fa parte del-
la grande famiglia Carnival),
di cui si dovranno accertare
le cause, scoppiato a metà
vati e le speciali squadre an-
tincendio di bordo sono in-
tervenute; l’incendio è stato
estinto e non si è esteso a nes-
suna altra zona della nave.
che sembra perseguitata dalla
sfortuna. L’Allegra era partita
il 25 febbraio dal Madagascar
e doveva arrivare oggi alle Se-
Un’immagine patinata della Costa Allegra, da ieri alla deriva (FOTO ANSA)
tro incidente. E invece mai mattinata nella sala macchi- Non ci sono stati feriti o vit-
fidarsi delle statistiche. È ac-
caduto di nuovo. Neanche a
ne e che ha lasciato nave e
passeggeri alla deriva e al
time”.
Sempre per motivi precauzio-
Dopo la Concordia naufragata aereo che ha verificato che
“galleggiasse”. La notizia non
due mesi dalla terribile trage-
dia della Concordia all’Isola
buio per un giorno intero, an-
che se per fortuna il sito che
nali, il comando della nave ha
fatto sapere alla Guardia Co-
al Giglio, nave in avaria poteva che fare il giro dei te-
legiornali del mondo, come
del Giglio, fa acqua, o meglio descrive la nave parla di “ar- stiera che i passeggeri – tutti se non bastasse un viaggio da
prende fuoco, la sorella Al- chitettura luminosa”. in buona salute e informati al largo delle Seychelles incubo. Anche se poi alla fine
legra. Allegra, ma non trop- Immediato l’allarme: “Per puntualmente sulla situazio- si è arrivati come da program-
po, soprattutto per chi stava precauzione”, dirà la Costa ne – sono stati radunati pres- ychelles. Si è fermata a 200 fino alla riva. Per tutto il gior- ma su un’isola meravigliosa
sopra e che nonostante sia Crociere, ma probabilmente so i punti di raccolta-emer- miglia a sud ovest del traguar- no niente propulsione, ma al- delle Seychelles, ma di solito
stato messo al corrente e in- anche per mettere le mani genza della nave. L’Allegra de- do che raggiungerà, trainata meno, grazie alle batterie di non è per vivere grandi emo-
formato in tempo reale della avanti, meglio zelanti che ne- ve aver non poco spaventato i da due rimorchiatori, due emergenza, con i mezzi di co- zioni che uno se ne va in cro-
situazione non grave, deve gligenti. “Si è verificato un in- passeggeri che già non erano enormi pescherecci arrivati municazioni dell’unità fun- ciera anche se i prezzi sono
aver vissuto una poco piace- cendio in sala macchine, nel molti, 636 di varie nazionalità nella notte italiana e che han- zionanti e, è il caso di dirlo, decisamente dimezzati e il si-
vole esperienza, anche per- locale generatori elettrici si- tra le quali 135 italiani e 413 no dovuto trascinare il bestio- “usati” visto i precedenti. La to annuncia una vacanza “di-
ché la terraferma questa volta tuato a poppa – ha precisato membri di equipaggio, meno ne di metallo a peso morto nave è stata monitorata da un namica e entusiasmante”.

Siria, fotoreporter italiano in fuga da Homs


“LA CITTÀ È CIRCONDATA DAI SOLDATI DI ASSAD. QUI I DIRITTI UMANI VENGONO CALPESTATI. È MOLTO PEGGIO DELLA GUERRA DI LIBIA”
di Roberta Zunini massacri di civili che avvengono ogni giorno: due settimane fa nalisti venivano lasciati lì. Quasi tutti rimanevano a dormire nello
ha firmato la copertina internazionale di Time. Mentre nelle edi- stanzone adibito a redazione. Quando arrivai io, c’erano circa
er parlare deve salire sul tetto, altrimenti la linea telefonica cole europee si vendeva la versione con il volto del premier
Pdovesalta. Il tetto è quello di una cascina nei dintorni di Homs,
i soldati disertori dell’esercito libero siriano hanno una
Monti, nel resto del mondo circolava la fotografia scattata da
Romenzi a due donne siriane: occhi tumefatti, bendati, lacrime
una ventina di persone. Si dormiva per terra, nei sacchi a pelo e si
condivideva quel poco di cibo in circolazione”. Ora ci sono solo
macerie. Il palazzo è stato bombardato dieci giorni fa, uccidendo
base con armi e anche un carroarmato, strappato all’esercito di e labbra strette per il terrore di essere in trappola. “Homs è due giornalisti e ferendone gravemente altri, ancora intrappo-
Assad dopo giorni di combattimenti. circondata dai carroarmati di Assad. In quell’unico modo en- lati. Il fotoreporter italiano era uscito da Homs la notte prece-
“Mi dispiace ma non posso farvi sa- La copertina di Alessio Romenzi trano anche i viveri e le medicine. Che però non sono suffi- dente. “Sono stato fortunato. Negli ultimi tempi non dormivo più
pere esattamente dove sono e tanto cienti”. lì: preferivo non stare a lungo nello stesso posto. Certo rimanere
meno in che modo si entra ed esce da lì era più comodo per spedire le fotografie e perché ci si con-
Homs, non voglio mettere in perico- ROMENZI vive a Gerusalemme e aveva già documentato la frontava con i colleghi, ma ho preferito così”. Anche secondo lui,
lo i civili che sono sotto le bombe, i primavera egiziana e il conflitto in Libia. “Quello che ho visto ad se Assad non lascerà il potere, la guerra civile sarà inevitabile. “I
giornalisti che sono lì o ci andranno, Al Qsayr e soprattutto ad Homs però supera di gran lunga l’orrore soldati disertori hanno bisogno di armi. Ne hanno ancora poche.
né chi li accompagna. Posso solo dir- della guerra in Libia. Non ci sono fotografie e parole in grado di Chi diserta cerca di portarsi via quella in dotazione ma tanti non
vi che c’è un unico modo”. Chi parla denunciare l’accanimento, da parte dell’esercito di Assad, nei ce la fanno. Ho notato però che ci sono squadre molto ben equi-
è Alessio Romenzi, il fotoreporter ita- confronti dei civili inermi di Homs. Negli scantinati che servono paggiate mentre altre non hanno quasi nulla. Quelli senza nulla
liano che da più di un mese si trova da pronto soccorso, ho visto decine di donne e bambini feriti fanno le collette per comprarle al mercato nero: i prezzi sono
nella zona ribelle siriana. A lui si sono gravemente e tantissimi resti di corpi”. Chi scrive ha lavorato con triplicati. Ogni proiettile di kalasnikov costa da uno a due euro.
affidati i più prestigiosi magazine eu- Romenzi: difficile sentirlo eccedere nel linguaggio, impossibile Sono cifre enormi per loro”. Il free syrian army ha un disperato
ropei per documentare la guerra e i la retorica. E nemmeno questa volta, quando pronuncia la frase bisogno di trovare finanziamenti per potersi equipaggiare visto
“crimine contro contro l’umanità”, alza il tono della voce, che che la comunità internazionale sembra orientata a non interve-
però s’incrina. “È intollerabile ciò che sta avvenendo, bisogna nire sul campo. “La gente non crede che Assad se ne andrà e vede
L’appello di Alessio Romenzi: che venga aperto almeno un corridoio umanitario. Ero arrivato a
Homs un mese fa, quando stava iniziando la fase più violenta dei
come unica possibilità di salvezza l’arrivo di nuovi disertori nelle
file del Fsa e di armi più potenti dei pochi missili anticarro che
“Bisogna aprire un corridoio bombardamenti. Per entrare io e due colleghi spagnoli abbiamo
dovuto attendere due ore al buio, nel cuore della notte. A Homs si
spesso si inceppano, mentre i soldati di Assad arrivano a sparare
più di 500 colpi in un giorno tra artiglieria e mortai, mirando i
entra e si esce solo di notte. Poi per fortuna sono arrivati dei civili”. La linea cade prima di sapere per quanto tempo ancora
umanitario il prima possibile” soldati disertori e ci hanno portati al media center. Tutti i gior- questo coraggioso fotografo rimarrà nel fango siriano.
Martedì 28 febbraio 2012 pagina 13

MONDI AL VOTO

Ohio Sparatoria al liceo, uno studente morto Senegal Wade non vince al primo turno
È morto uno dei cinque studenti rimasti feriti ieri A scrutinio in corso e a dati assolutamente ufficiosi,
nella sparatoria avvenuta in una scuola superiore pare che Wade sarà costretto ad andare a un
dell’Ohio. L’attacco è avvenuto poco prima dell’inizio ballottaggio, e questa è già una notizia. Sempre stando
delle lezioni, in un piccolo centro a una cinquantina alle voci che attendono conferma, il suo antagonista
di chilometri da Cleveland. Ad aprire il fuoco è stato dovrebbe essere Macky Sall, che è stato il suo braccio
un altro studente del liceo, che aveva annunciato tutto destro – da primo ministro –, ma che lo ha poi
su Twitter. Lo ha fermato un docente (FOTO ANSA) abbandonato, passando all’opposizione (FOTO ANSA)

PRIMARIE DELLE GAFFE


Santorum la “spara” sull’Afghanistan: “Bene
Rick Santorum (FOTO ANSA)
il rogo del Corano”. Così Obama non ha rivali
di Giampiero Gramaglia stan. L’avvocato di Pittsburgh, marie in Florida, ma da allora 6 novembre 4 marzo 22 aprile - 6 maggio
“l’uomo col gilet” di questa cam- quasi arenatosi; e potrebbe suc-
arà anche vero che Rick cedere ora a Santorum, da ieri

S
pagna, se l’è presa con il presi-
Santorum punta alla nomi- dente Obama, che s’è scusato sotto l’egida degli agenti federa- OBAMA PUTIN HOLLANDE
nation repubblicana “per per le copie del corano bruciate, li. O, magari, Santorum è pro-
volere di Dio”, come dice e ha sostenuto che, a scusarsi, prio inadeguato come sembra
la moglie Karen, un’irlandese avrebbero dovuto essere gli af- alla Casa Bianca, mentre Rom-
non meno religiosa del marito ghani, che hanno “iper-reagito”, ney non riesce a levarsi di dosso
italiano. Ma, nelle ultime ore con violenze e ammazzamenti, la patina di perdente ispessita
dell’accanita campagna per le alla profanazione di quei libri dal filotto di successi del rivale in
primarie di oggi nel Michigan e per loro pur sempre sacri. Le di- Colorado, Minnesota e Missou-
nell’Arizona, il “grande eletto- chiarazioni di Santorum “stile ri, quest’ultimo, platonico.
re” dell’ex senatore cattolico crociato”, sia pure col gilet al po- indice popolarità ultimo sondaggio ultimo sondaggio
dev’essersi un po’ distratto, sto della cotta, hanno portato, LA VITTORIA senza gloria
perché i sondaggi, che nelle ul- per un attimo, la politica estera nel Maine non è bastata a ridargli 45% 66% 27,5%
time settimane lo hanno dato in in questa campagna, che è inve- smalto. Risultato: i repubblicani
ascesa, hanno segnato un’inver- ce dominata dall’economia. navigano nell’incertezza e Oba- Il 27 agosto a Tampa, in Florida Sondaggi sempre al ribasso per le L’ultimo sondaggio Ifop registra
sione di tendenza quasi brusca. Ma l’ex senatore se l’è pure pre- ma se la ride. I sondaggi conser- la convention del Gop stabilirà chi abitudini di Putin. Al secondo posto l’avvicinamento di Sarkozy, al
Accreditato in Michigan d’un sa con l’Università, un covo di vatori danno il presidente sfiderà Obama. Chiunque sia pare è dato il comunista Zyuganov, 26,5%, poi Marine Le Pen al 18
margine di 10 punti sul princi- gente di sinistra, e persino con uscente al punto più basso della impossibile battere Mr President al 15%. Improbabile un ballottaggio. e il liberale Bayrou al 12,5
pale rivale, il moderato Mitt un’icona Usa come John F. Ken- sua popolarità nell’ultimo mese
Romney, oggi l’ultra-conserva-
tore Santorum sarebbe 2 punti
dietro. Il distacco non è statisti-
camente significativo, dati i
margini d’errore, ma la rimon-
La moglie di Rick: “Per mio marito
Dio ha grandi progetti”. Lotta all’ultimo
Anche se i repubblicani tirassero
fuori dal cilindro un candidato a
sorpresa, Obama batterebbe a
Sarkò in affanno
ta dell’ex governatore del Mas-
sachussetts è innegabile. E, in
Arizona, Romney, a lungo testa voto con Romney in Michigan e Arizona
mani basse il nuovo venuto, qua-
le che esso sia. Ipotesi che, nel
giro di un giorno, i risultati di Mi-
Ma il vero pericolo
a testa con Santorum, avrebbe
invece un vantaggio di una de-
cina di punti. nedy. Poi, c’è la “maledizione” e testa a testa in un confronto
chigan e Arizona possono rove-
sciare. Una batosta nel Michi-
gan, lo Stato dov’è nato e dove
è ancora Le Pen
del Secret Service: appena l’a- con Romney, Santorum e persi- suo padre è stato governatore, di Gianni Marsilli
FUORI gioco, per la vittoria, sia genzia di sicurezza che protegge no Paul (solo Gingrich sarebbe potrebbe essere fatale per la cre- Parigi
l’altro ultra-conservatore Newt il presidente accorda, in via pre- battuto con margine superiore dibilità presidenziale di Rom-
Gingrich, che si concentra sul cauzionale, la sua tutela a un can- all’errore statistico). Ma un rile- ney, che, nei sondaggi nazionali, l trend di febbraio è stato netto: la Francia torna al buon, vec-
Super-martedì, il 6 marzo, quan-
do si voterà in dieci Stati, molti
didato alla nomination, quello
rallenta. Successe al pizzaiolo
vamento nazionale di Politico.com
e Washington University, più li-
è praticamente pari con Santo-
rum per la nomination, ma che
Iaveva
chio duello destra-sinistra. Senza ali estreme, come gennaio
fatto temere. Dicono i sondaggi che Marine Le Pen – ieri
del Sud, e il libertario Ron Paul. nero Herman Cain, finito fuori beral, dice che Obama neppure perde terreno nelle quotazioni suo padre ha citato Mussolini: “Molti nemici, molto onore” – si
Forse, a chi sta “colà dove si puo- prima di cominciare; è successo vedrebbe in scia Romney e San- dei bookmakers, poco impres- fermerà al primo turno, lasciando libero campo a Sarkozy e Hol-
te” non saranno piaciute le sor- a Romney, “insignito” della pro- torum: chiuderebbe la partita sionati dalle sue ultime presta- lande per il secondo. Vero, non vero? Ah, saperlo. È questo il tarlo
tite di Santorum sull’Afghani- tezione dopo il trionfo nelle pri- con oltre 10 puntidi vantaggio. zioni nei dibattiti e alle urne. che toglie il sonno. L’elettore lepenista ha infatti ancora vergogna
a dirsi tale, oppure prova un sottile piacere
carbonaro a dissimularsi e depistare il son-
Migliaia di persone in piazza ma vincerà ancora daggista. Buongiorno, scusi il disturbo, per
chi voterà? Mah, vedremo, dice lui, e poi zac,

Putin, lo zar è circondato ecco che zitto zitto ti premia il Fronte nazio-
nale. Accadde nel 2002, costringendo non
pochi analisti a cambiar mestiere, come toc-
cò allo sventurato Lionel Jospin. Quel trauma
di Ellen Barry Uscito di scena Eltsin, avvenne il miracolo. raggio, di intrepido furore, di acritico deci- è ancora lì, come il ghigno trionfante di Le Pen
Mosca Putin si rivelò uno straordinario venditore, in sionismo. Quando è sceso dal palco ha sol- padre. Che proprio in questi ultimi giorni ha
grado di “assumere le sembianze dei suoi cato due ali di folla adorante e plaudente. Ma pensato bene di entrare con i due piedi nel
utin, cresciuto in un anonimo palazzone interlocutori” e di guadagnarsene l’approva- il suo addetto stampa, Dimitri S. Peskov, è piatto elettorale come ai bei tempi dell’Olo-
Pun mondo
sovietico, ha trascorso più di dieci anni in
bizantino di questuanti e tirapiedi.
zione. Quando poi con un tono da bullo di
periferia disse che avrebbe “cacciato i ceceni
meno categorico: “Putin è certo di godere del-
l’appogggio della maggior parte dei russi, ma Marine Le Pen (F L P )
OTO A RESSE
causto “dettaglio della storia”, con un acco-
rato omaggio allo scrittore collaborazionista
Oggi, a 60 anni, lo attende la sfida più ardua, a calci nel sedere”, quasi per incanto il 70% deve fare i conti con il crescente dissenso e il Brasillach (fucilato nel ’45) e parole di sentito
mentre la tv di Stato rivela di un attentato di dei russi dichiarò di approvare il suo operato. forte disagio politico della borghesia urbana. sostegno nei confronti del siriano Assad. Bombardamenti quelli
terroristi ceceni sventato: fare i conti con una Nel 2010 il suo indice di popolarità toccò Putin comunque conosce il Paese; conosce la su Homs, si è chiesto il vecchio Jean Marie? “Dresda, Hiroshima e
società profondamente cambiata mentre lui l’80%: era l’architrave del sistema di potere e società russa; conosce i problemi dei poveri e Nagasaki che cosa furono?”. La figliola Marine ha abbozzato, lei
è rimasto sostanzialmente lo conosce anche i ricchi. Conosce il ceto medio. che ce la mette tutta per incivilire il partito dei brutti sporchi e
stesso. Putin è convinto di es- Quindi sa cosa fare. Putin in campagna elet- cattivi, lei che ha bandito dalla sua cerchia tutti i vecchi arnesi del
sere rieletto presidente al pri-
mo turno domenica 4 marzo,
La nuova borghesia odia Vlad torale ha percorso la Russia in lungo e in largo
parlando con la gente comune e ascoltando i
revisionismo storico e del revanscismo coloniale per rimpiazzarli
con giovanotti tecnocrati che ormai fanno la spola tra il Fronte e
ma la sua straordinaria popo-
larità ha subito una notevole
E la tv di Stato proprio ora dice: loro problemi e le loro lagnanze. E – aggiunge
Peskov – la maggior parte dei russi gli ha fatto
l’Ump, il partito del presidente.

erosione in questi ultimi tem- sentire il suo sostegno. Certo c’è anche chi MARINE si è innervosita: in gennaio era un paio di punti dietro
pi. Non manca già ora chi ri- sventato un attentato ceceno urla: Putin vattene! Ma per uno che urla vat- Sarkozy, i canini già di fuori per azzannarlo, e adesso eccola tra il 16
tiene che Putin debba prepa- tene, ce ne sono mille che urlano rimani”. e il 19%, mentre l’altro riguadagna terreno e tallona la lepre Hol-
rare la sua successione e non Mentre Putin cerca di capire cosa è cambiato, lande, 26 contro 27%. Terza, cioè fuori dai giochi. Terza, che nel
riprensentarsi tra sei anni e anche chi pre- la sua immagine pubblica piaceva alla gente. i vecchi istinti sono all’opera. Minaccia le op- maggioritario a due turni è come arrivare quarto al Tour de France:
vede che non riuscirà a completare il man- Governava in modo dispotico. I consiglieri an- posizioni; accetta la necessità della compe- niente podio, solo aneddoti da raccontare ai nipoti. Mancano an-
dato. Tra questi Kseniya Sobchak, la Paris Hil- davano bene solo se gli davano ragione. Ma tizione politica, ma non vuole cedere il potere cora due mesi (22 aprile il primo turno, 6 maggio il secondo) al
ton russa, figlia del primo sindaco democra- questo atteggiamento scavò un solco sempre e si circonda di collaboratori fedeli come se verdetto finale. Per ora si può dire che nelle ultime settimane è
ticamente eletto di San Pietroburgo: “Il re- più profondo tra Putin e un ceto medio urbano stesse costruendo una muraglia difensiva per venuta un po’ meno la forza propulsiva del socialista Hollande. Nel
gime non reggerà per altri sei anni anche sempre più numeroso, informato e combat- opporsi all’avanzata dell’esercito nemico. Ma contempo Sarkozy ha vestito i panni del candidato, con nuova li-
perché il movimento di protesta della società tivo. Le gaffe si accumularono: prima la lotta per fugare i timori ha convocato il biografo bertà di linguaggio e inedita capacità di nuocere. Non gli è stato
civile è destinato a crescere e a rafforzarsi. Il contro Internet ritenuta da Putin “per il 50% Alexander Rahr e gli ha detto: “I presidenti difficile, per esempio, beccare subito Hollande in castagna, visto
potere putiniano è come il Titanic lanciato materiale pornografico”, poi la faccenda delle della Russia sono come i vecchi zar. Le tra- che “in Francia si dice nemico della finanza”, e quando va a Londra
contro un iceberg”. anfore ripescate in mare che fece ridere tutto dizioni bizantine sono ancora molto forti e invece le liscia il pelo rassicurante come un banchiere della City. È
Non è facile ricordare oggi il Putin del 1999: il mondo. Quando nello scorso settembre co- spetta a me fare il possibile per trasformare la vero, il Ps non è mai stato un esempio di coerenza programmatica.
un 47enne ex ufficiale del Kgb talmente in- municò la decisione di presentarsi alle ele- presidenza in una istituzione democratica. Lo In sintesi, in questa fase Sarkozy picchia, Hollande gandhianamen-
significante che quando Boris Eltsin lo designò zioni presidenziali, scoppiarono dimostrazio- faccia sapere all’Occidente”. te nicchia, lui che si vuole “normale” e alla violenza verbale pre-
come suo successore, nascondendosi dietro ni di protesta e dissenso in tutto il Paese. © New York Times - distributed by ferisce l’humour, che però sul ring non serve a molto. L’incognita
un timido sorriso, disse: “Sarebbe scortese In occasione degli ultimi comizi elettorali, Pu- The New York Times Syndicate tra i due rimane quella suddetta: se il Fronte nazionale abbia o meno
mostrarmi in disaccordo con il presidente”. tin si è esibito nel solito numero di virile co- Traduzione di Carlo Antonio Biscotto carattere carsico o se se ne conosca già il percorso e la portata.
pagina 14

EZEQUIEL LAVEZZI MASSIMILIANO ALLEGRI DANIELE DE ROSSI

il Calcio del Fatto


Voti a perdere
ì di Giancarlo Padovan
IL MIGLIORE 9 IL PEGGIORE 3
ALLEGRI È l’unico a non perdere ROMAGNOLI Proprio vero che
mai il controllo di sé. L’ironia è mae- non esistono più gli assistenti di una

RANIERI AL CAPOLINEA stra di vita, ma lo aiutano anche la


saldezza di nervi e un certo distacco
dalla mediocrità.
volta quando ad istruirli provvedeva
il condannato Meani. Ma Romagnoli
la combina grossa.

C’era
DENIS 8,5 Ogni tanto si in- ROBINHO 7,5 È stato l’in- GALLIANI 4 Perde compo-
ceppa – nel senso che non tro- terprete più credibile e meno stezza e qualcos’altro quando,
va la porta – tanto è vero che atteso della trasformazione del alla fine del primo tempo, rag-
non segnava dal 21 dicembre, Milan da gruppo di solisti a or- giunge il tunnel che porta in
però quando esplode è incon- chestra dove si condivide tutto, campo per sgridare Conte,
tenibile e la Roma se ne è ac- non esclusa la fatica. Contro la farsi dare del mafioso dall’alle-

una volta
corta. Non è frequente affer- Juve ha pressato ed è ripartito. natore juventino e inveire con-
marsi nel calcio italiano all’età Ha conquistato palla e ha sug- tro arbitro e assistente. Lo
di trent’anni. Se accade significa gerito come in occasione del spettacolo non è mortificante
che qualcuno ti ha trascurato gol di Nocerino. Ha corso più di per quello che avviene, ma per
prima o l’ambiente non era tutti e non ha mai dato segni di dove avviene, cioè nelle imme-
quello giusto. La sua caratteri- stanchezza anzi, fino all’ultimo, diate adiacenze degli spoglia-
stica di essere una prima punta. è stato al posto giusto e i bian- toi. L’ammonizione con diffida

l’Inter Il suo merito di risultare com-


patibile con tutti, da Maxi Mo-
ralez a Marilungo.

BASTA 8 L’esterno serbo


dell’Udinese è uno di cui si par-
la poco e sinceramente non
coneri hanno sempre stentato
a prenderlo. Un inedito.

MEXES 5 Il buon primo tem-


po contro Borriello lo ha pro-
sciugato di energie fisiche e
nervose. Merita l’applicazione
del giudice sportivo è un buf-
fetto. Come se certe abitudini
di calciopoli fossero passate
invano.

CONTE 4 Non pago di quan-


to detto prima della partita non
me ne spiego la ragione. Dalla della prova tv, con relativa evita lo scontro con Galliani e,
di Roberto Beccantini Bologna, il 7 marzo), ma al ne. Non è facile scindere il qua- sua ha i numeri (è il secondo squalifica (tre giornate), per il a fine gara, si intrattiene con
Meazza ha sofferto troppo il pe- dro, vibrante, dalla cornice ar- marcatore dei friulani con 5 pugno assestato all’avversario Van Bommel per rimproverar-

B
so del pronostico. Tentare di se- bitrale, spaccata da topiche cla- reti dietro a Di Natale) e una a palla lontana, un gesto di di- gli chissà che cosa. Bontà sua,
guirne le orme, come era suc- morose (il gol-fantasma di Mun- prodigiosa costanza di rendi- sagio più che di frustrazione. ammette che tutti dovrebbero
cesso fino a sabato, moltiplica tari, il pugno di Mexes a Borriel- mento. Il suo gol al Bologna è Quella subentra con Matri, che cambiare, lui per primo. Se è
le forze e cementa lo spirito. lo, la rete annullata a Matri). Per solo un saggio delle capacità lo manda fuori giri. Ufficialmen- un’autocritica è benvenuta an-
Doverne reggere il carico, vice- un'ora, con Robinho in catte- tecniche in spazi stretti, men- te il gol subito dal Milan viene che se tardiva. A questo pro-
versa, porta confusione, incri- dra, il Milan ha rubato il furore tre il cross-assist per la rete di da una sua distrazione. In realtà posito non ci sarebbe stata ma-
na le certezze. Il peso del pro- al repertorio degli avversari. In Floro Flores nasce da una il francese non è mai maturato le nemmeno quella relativa alla
nostico è zavorra ingombrante: una partita a scacchi, avrebbe proiezione offensiva nel finale a livello di grande squadra sia formazione: sbagliate le scelte
se non hai spalle larghe, rischi vinto Pirlo; in un braccio di fer- di gara, in cui si fondono velo- per i giochi di mano, sia per i cali e il sistema di gioco del primo
di venirne, come minimo, con- ro, non poteva che vincere Van cità e resistenza. di tensione. tempo.
dizionato. Effetto che ho colto Bommel.
nelle scelte di Conte e nell'at- Conte è stato salvato dai cambi
teggiamento complessivo della (Pepe-Matri) e dal calo di un Mi-
squadra. lan che aveva toccato, sul piano
asta leggere al di là del pareggio podistico, picchi eretici. Con un calcio di grande fisicità. Per bissare a Bologna il successo di ris, in quel momento, era in te-
per capire come, dalla burrasca AD ALLEGRI mancavano Ibra, la squadra tendeva a seder- questo, il Milan resta favorito al Salonicco, e dalla Lazio, che Klo- sta alla classifica, oggi è secon-
di San Siro, esca meglio il Milan. fior di titolari: Ibrahimovic, si, sicura che prima o poi il ca- netto del punto e della gara in più se ha spinto oltre le macerie del- do.
A tredici giornate dal termine, Boateng, Nesta, Seedorf. Le for- po-branco avrebbe cacciato per che ne delimitano il recinto. la Fiorentina. Se Guidolin è fre- E la Roma? Senza Totti, squalifi-
la Juventus è ancora imbattuta e mazioni di una notte accorcia- tutti. Senza, la tribù sparpagliata La crisi dell'Inter è allarmante sco di “panchina d'oro”, com- cato, e con De Rossi in castigo, è
deve recuperare una partita (a vano le distanze di una stagio- è tornata gruppo e ha espresso perché piatta, ripetitiva. Con la plimenti al merito, Reja è stato al crollata a Bergamo (1-4, due
sconfitta di Napoli, firmata da espulsi) come – a dicembre – era
Lavezzi, siamo arrivati a sette in franata a Firenze (0-3, tre espul-
otto partite, coppe incluse. Nes- Mentre Milan si). Le difese zemaniane di Luis
L’AZZURRO Bonucci sun gol dal 4-4 con il Palermo:
era il 1° febbraio. L'ennesima e Juve rimandano
Enrique continuano a essere
“emozionanti”: e domenica c'è
uscita di Sneijder e l'improvvisa il derby. Senza handicap, l'Ata-
e l’ombra di Udinese-Bari comparsa della difesa a tre, cara
e fatale a Gasperini, hanno con-
il verdetto, lanta avrebbe 37 punti, uno in
più dell'Inter: teniamolo pre-
alle inchieste incrociate sul calcio sente, Colantuono, quando si di-
DCremona
scommesse, quelle delle procure di
e Bari, emerge il coinvolgi-
fermato il distacco tra equipag-
gio e timoniere: progressi, zero.
Ranieri ha le ore contate anche
Moratti è alle prese stribuiranno gli Oscar.
Il mercoledì dedicato alle Nazio-
mento del 23enne Leonardo Bonucci. se, ogni tanto, bisognerebbe con una crisi molto nali e, in chiave azzurra, a Ita-
Difensore della Nazionale, un passato avere il coraggio di licenziare i lia-Stati Uniti di Genova, intro-
nell’Inter e nel Bari, il nome di Bonucci giocatori, spompati alla meta. simile a quella di durrà un sabato per nulla docile:
non è stato inserito nel registro degli to alle procure – con le sue 6 reti rientra Vivono di rari sussulti, ostaggi di Palermo-Milan e Juventus-Chie-
indagati, ma compare negli atti d’inda- nella tipologia di scommessa “over”, la una decadenza fulminante. inizio campionato vo. Dopodiché, la Juve dovrà
gine. E su di lui sono in corso gli ac- preferita dagli scommettitori legati al fronteggiare addirittura tre tra-
certamenti degli investigatori. Il riferi- clan degli “zingari” che, stando all’in- MORATTI li coccola troppo; sferte consecutive: Bologna (re-
mento a Bonucci è legato alla presunta chiesta di Bari, non sarebbe stato l’unico se ha un prezzo, la gratitudine, centro di uno stravagante “la- cupero), Genova, Firenze. Il Mi-
combine tra Udinese e Bari, terminata gruppo interessato alle combine. La pro- deve avere anche un confine. Il scia o raddoppia?” con Lotito, lan, da parte sua, ospiterà il Lec-
3-3, nel campionato 2009/2010 di Serie cura pugliese, infatti, indaga anche sul Napoli aveva una marcia in più. cabaret che la dice lunga sull'i- ce e visiterà il Parma. Il calenda-
A. La partita – già inserita nell’elenco di coinvolgimento dei clan mafiosi di Bari Neppure il rosso ad Aronica ne steria dei dirigenti, italiani e rio sorride ad Allegri, i confronti
150 incontri con flussi anomali di scom- nella corruzione dei calciatori. ha sbucciato la solidità. non. In Francia, a fine anno, il diretti premiano a Conte. Oggi,
messe, consegnato dai monopoli di Sta- Antonio Massari L'Inter rimane, così, settima, a Paris Saint-Germain esonerò intanto, Dino Zoff compie 70
nove punti dal terzo posto, pre- Kombouaré per reclutare Ance- anni. Alta categoria. E, soprat-
sidiato dall'Udinese, capace di lotti. Piccolo particolare: il Pa- tutto, altra categoria. Cin cin.

PUGNI e Caresse Risultati CLASSIFICA


25ª Giornata Milan 51

Quanta trippa per Pellegatti Genoa - Parma


Milan - Juventus
Atalanta - Roma
Cagliari - Lecce
2-2
1-1
4-1
1-2
Juventus
Udinese
Lazio
50
45
45
Spor t, che dimostrano da soli perché l’ip- randosi a un rapper afasico, Pellegatti ha Catania - Novara 3-1 Napoli 40
pica sia gergalmente presa come appro- ripetuto autisticamente la frase: “Che Chievo - Cesena 1-0 Roma 38
di Andrea Scanzi do ultimo dei senza qualità. È prassi dei ingiustizia, che vergogna”. Poi se l’è pre- Siena - Palermo 4-1 Inter 36
telecronisti ultrà trovare un sopranno- sa con il tecnico bianconero: “Conte Bologna - Udinese 1-3
Lazio - Fiorentina 1-0
Palermo 34
LA PARCELLIZZAZIONE media- me per ogni calciatore. Roberto Scar- senza vergogna va a protestare!”. Quindi Catania 33
Napoli - Inter 1-0
tica del calcio ha sdoganato una nuova pini, desolante megafono interista, chia- il crescendo rossiniano: “Conte è ma- Chievo 33
figura professionale: il telecronista tifoso. mava Materazzi “Matrix” (Keanu Reeves lato mentale! Vai e vai negli spogliatoi Prossimo turno Atalanta 31
Per iscriversi all’albo, aiuta conoscere la ha sporto querela). Pellegatti è più ele- stasera, cazzo rompi i coglioni stasera! 26ª Giornata
massima di George Bernard Shaw: “Per giaco: Laursen (sì, Laursen) era “Raggio Stasera muto e vai negli spogliatoi (..) Palermo - Milan 03/03 Cagliari 31
giocare a golf non è necessario essere di Luna”, Rui Costa “il Musagete” (dopo Colpa di quel testa di cazzo! (..) Per fare Juventus - Chievo 03/03 Genoa 31
imbecilli. Però aiuta molto”. La voce uf- averlo saputo, il portoghese non ha più incazzare Ambrosini ce ne vuole!” (no- Parma - Napoli 04/03 Parma 29
ficiale del Milan è Carlo Pellegatti. Im- indovinato una partita). Sabato, dopo toriamente Ambrosini è uno dei gioca- Bologna - Novara 04/03 Fiorentina 28
perversa su Mediaset e Milan Channel. l’arbitraggio illuminato di Tagliavento e tori più fumantini del Milan). A questo Fiorentina - Cesena 04/03 Bologna 28
Lecce - Genoa 04/03
Di Pellegatti si ricordano vertici invidia- soci in Milan-Juventus, Pellegatti si è sca- punto perfino Pellegatti si è reso conto Roma - Lazio 04/03 Siena 26
bili, ad esempio il record mondiale di an- gliato contro l’ameno Antonio Conte. di avere esagerato. Ha così biascicato Siena - Cagliari 04/03 Lecce 24
nuimenti durante le interviste a Galliani e Mediaset si è giustificata parlando di un uno straziante: “Non dir stupidate”. Par- Udinese - Atalanta 04/03 Novara 17
Berlusconi, oppure gli scritti memorabili fuori onda trasmesso per errore: ovvia- lava con se stesso, ma come spesso ca- Inter - Catania 04/03 Cesena 16
(dedicati ai cavalli) sulla Gazzetta dello mente non ci ha creduto nessuno. Ispi- pita non si è sentito.
Martedì 28 febbraio 2012

GIGI BUFFON PAOLO TAGLIAVENTO CLAUDIO LOTITO MASSIMO MORATTI

OGNI MALEDETTA DOMENICA BISOGNA SAPER VINCERE

Ma le polemiche DON ENRIQUE


IL PRINCIPE
non vanno in prescrizione INCOSTANTE
di Oliviero Beha di Malcom Pagani

er chi ama il calcio ed è


Iunoleducare
libretto rosso della nuova Roma colpisce il simbolo per

P preoccupato dal precipi-


zio che ha imboccato, l’ul-
timo fine settimana è stato
fantastico: il sabato il gol di Mun-
tari non concesso, le polemi-
gli altri. Tutti uguali, tutti sullo stesso piano. Per
slittamento di tre minuti o un fallo di reazione. Lo ha
preteso Luis Enrique. Fa l’allenatore. Viene dalle Asturie. Si-
lenzi, pioggia e severità. La sua frase preferita è un manifesto
esistenziale: “Piansi perché non avevo le scarpe fino a quan-
che, gli insulti nel sottopassag- do non vidi un uomo senza piedi”. Così il ritardo di De Rossi
gio tra dirigenti e staff tecnico di alla riunione tecnica di Bergamo non è una semplice distra-
Milan e Juventus, gli strascichi zione, ma una mancanza di rispetto da sanzionare. Il ragazzo
che continuano. E continueran- si giustifica senza insultare, i compagni lo difendono, Lucho
no. E Buffon, il portiere più fa- che lotta e sa irrigidirsi come nessuno, si irrita ulteriormen-
moso del mondo, che intona te. Tribuna. La risposta, se la tenuta psicologica del gruppo
con sincerità un peana alla men- fosse un termometro, segnalerebbe febbre alta e crisi di ri-
zogna. O all’omissione, va... E la getto. Squadra in apnea, 4 gol dall’Atalanta, Denis negli abiti
domenica l’arbitraggio di Gava di Gerd Müller, segnali pessimi. Nello spogliatoio, da sem-
a Siena e il rigore (non penalty) pre, comandano i calciatori. E in quello della Roma, in cui un
vittoriano di Luis Enrique con equivocato laisseiz-faire offrì ai molti Cassano spazi per pla-
De Rossi, e le catastrofi annun- teali lampi d’anarchia, più che altrove. Decidono loro, quelli
ciate di Inter e Fiorentina men- in pantaloni corti, se reciti da suddito o re. E la corona, sulla
tre risorge la Lazio e risogna il criniera di Luis, balla al ritmo delle sconfitte. Per ora in sta-
Napoli... Ragazzi, questo è il cal- gione sono 11, la settimana è quella del derby e l’etere cit-
cio di sempre, con gli arbitri di- Fantasmi del passato Il gol annullato a Muntari in Milan-Juventus. Sotto, Luis Enrique (F OTO ANSA) tadino ne approfitta. Iniziano di mattina. Processi sommari,
scussi e sospetti, l’ipocrisia di analisi, lazzi, telefonate ferine: “Te ne devi annnnaaaaà” o
tutto l’ambiente, le aggressioni
verbali, i sentimenti e i risenti-
Arbitri discussi, è possibile che non si mettano
insieme le situazioni per con-
Ed è sincerità non ipocrita am-
mettere senza ambagi che non lo
ironiche: “È laziale. Lo amo”. Luis procede indifferente al
contesto come prima di lui (e il paragone fa tremare) osò solo
menti per un allenatore ecc. Sia- frontarle? Lo sceneggiatore sem- farebbe perché non gli convie- Bianchi, il tecnico argentino che voleva esiliare Totti alla
mo tornati o stiamo tornando fi- allenatori risentiti, bra lo stesso, il copione lo cono- ne? È una questione di etica o di Sampdoria e sbiadì al confino. La rivoluzione copernicana di
nalmente a casa. Persino per sciamo: e tutti rimuovono il pa- opportunità? Avrebbe fatto bene Lucho punta invece sul comportamento, offusca chi era abi-
quanto concerne il club compa- l’ipocrisia generale, rallelo? Perché? Non sarebbe uti- almeno a tacere o trincerarsi die- tuato a brillare come un sole ed esclude il resto del mondo.
triottico più titolato, che infatti le per capire quanto il marcio di tro un “non so”? E come si sareb- Ad Amato Ciceretti, 17enne al trotto nell’imitazione bam-
dopo anni di magra ricomincia a le aggressioni ieri permanga, oppure quanto be comportato il suo omologo bina della squadra di Enrique guidata dal padre di Daniele,
far titolo e titolone dappertutto dipenda oggi come ieri da ap- tedesco giacché oggi in tutto im- Alberto De Rossi, il calcio a gioco fermo a un avversario al
e per qualunque cosa, dentro e e le omissioni... prossimazione, cialtroneria, ina- pazzano i confronti? E ha ragio- Torneo di Viareggio era costato la finale. Alla punizione de-
fuori dal campo: già, ma allora lo deguatezza, pressione eccessiva ne un Baldini che dice di Luis cisa dai giudici sportivi (una giornata) si era aggiunta quella
scandalo di Calciopoli con tutto Siamo finalmente ecc.? Vedete, se si dimostrasse Enrique “le regole vanno appli- societaria. Altri 7 giorni. Utili a dare l’esempio alla truppa
il suo alone di giustizia sportiva che chi ha respinto fuori quel cate anche se sconvenienti”, se nella convinzione che prima di vincere si debba imparare a
e penale, i dubbi, le indagini ta- tornati a casa pallone oltre a Buffon è stato cioè non convengono al club vivere. Lucho non li vuole chierichetti, ma tutti Ciceretti.
roccate ecc., insomma in un so- l’occhio di un corrotto, o di un che infatti paga duramente l’as- Non controlla vizi, discoteche o numero di birre. Ha abolito
lo cognome che sembra sempre “affetto da sudditanza”, o trovate senza del mediano? Mentre squa- il ritiro (per le gare in casa appuntamento domenica, per le
far saltare in aria qualunque ra- na con tanto di “salvacondotto”. voi una definizione più “trendy”, dra e tifosi metterebbero al rogo trasferte serali partenza nello stesso giorno) e concesso mol-
gionamento cioè “Moggi” (il vir- Non gli basterà: prescritto im- sarebbe un paradiso: se lo provi è a Campo de’ Fiori il tecnico gior- to, ma assieme alle (poche) regole da cui non deroga ha se-
golettato è ambientale, sogget- mediatamente anche un gol, con fatta e togli la mela marcia. Altri- danobrunesco? Rimango della minato troppi punti per la strada. Tra una crisi di maturità e
tivo e oggettivo, ognuno ci può il pallone che entra di mezzo me- menti è tutto nebuloso, dai con- mia idea iniziale: in mezzo ai flut- un fuorigioco sbagliato sta lavorando su più piani. Oltre la
leggere quello che vuole), quel tro, l’assistente Romagnoli (nel torni indistinti che arrivano sulla ti polemici mi sembra il solito siepe di Trigoria, il futuro è in bilico tra buio e luce. Dome-
famoso scandalo lì non è finito? ruolo di uno di quelli che una vol- soglia del reato senza configurar- calcio, più o meno accettabile, nica, per non rischiare di rimanere solo di fronte allo spec-
ta “cinguettavano” con il Meani lo: un ambiente che vive da sem- ma il solito, Moggi o non Moggi, chio della propria credibi-
PERCHÉ come ci insegna la collaboratore milanista dello pre in questa penombra di lealtà arbitri o non arbitri. Molto meno lità, Lucho ha finito per es-
dottrina se per una serie di delitti scandalo) che non convalida, sportiva dissolta, evocata solo a peggio di quello che si sta pre- serne imprigionato. Fa-
collegati viene arrestato il serial l’arbitro Tagliavento (un Collina certe condizioni. parando o è già in atto con la can- cendosi bastare 180 se-
killer, processato e condannato, minore... comunque assai stima- crena delle scommesse: quelle sì condi. Cronometrando i
e i delitti continuano, o non era to e senza precedenti sospetti PER ESEMPIO per Buffon: si mangeranno il pallone in fret- sospiri. Trascurando le
stato lui oppure ci sono in giro con i due club) che non fa una può il portiere/capitano della ta, se le istituzioni sportive e la conseguenze. Senza torti.
dei suoi “colleghi” ancora in at- piega. E va tutto bene così? In- Nazionale dare un cattivo esem- magistratura non correranno Con qualche ragione. E la
tività. “In concorso”... e giacché tendo dire “così come sempre”? pio o meglio non dare “accidio- prima ai ripari. Anzi, già che ci memoria corta. Alla confe-
giustamente si è parlato di uno Con il solito contesto già descrit- samente” il buon esempio affer- siete, chiedete a Buffon invece renza stampa d’esordio
scandalo di sistema perché ri- to, simile a prima, un b.c., ma mando che si guarderebbe bene che notizie di Muntari se sa qual- Luis si presentò in ritardo.
guardava il condizionamento “before Calciopoli” (che avevate dal dire “era dentro” durante la cosa del calcio-scommesse... Era a Roma. D’estate. Non
dell’esito di più campionati at- capito), che innamora? Ma come partita, dopo e nei secoli futuri? www.olivierobeha.it ci fece caso nessuno.
traverso designatori e arbitri, è
evidente che il sistema è andato
avanti nello stesso modo. A me-
no che non si preferisca sottin-
tendere che ciò che prima, per
Calciopoli, era mascalzonaggine
PALLONATE
di Pippo Russo SQUADRA SPECIALE TUTTOSPORT
e truffa più o meno mafiosa, sia
rmai quelli di Tuttosport credono di Milan-Juventus dello scorso sabato. La prima San Siro l’aria
stato oggi sostituito da “errori ar-
bitrali” magari dovuti a “poca se-
renità per le polemiche dei gior-
O essere i Nocs. Una squadra speciale
costantemente pronta a intervenire in difesa
pagina del 26 febbraio riportava il titolo:
“Aggredita la Juve”. Prego? L’editoriale del
era ‘brutta’, do-
po, cioè adesso
ni precedenti”. Credete che que- della Juventus usando le maniere spicce, come direttore Paolo De Paola, intitolato “Cattivo che Milan-Ju-
st’ultimo doppio virgolettato non farebbero nemmeno Hurrà Juventus o il gusto in onda”, chiariva la posizione del ventus è finita in rissa, con manate, spintoni e
me lo sia inventato? No. Sapete sito ufficiale del club. Trovano modo di giornale: “Qualcuno può spiegare – non
da dove l’ho preso? Citando un minacce, la temperatura è quella del reattore di
qualunque titolo o “catenaccio” sollevare casini pure per un semplice rinvio di soltanto a Conte – perché un torto subito dal Fukushima”. Una delle tante/delle solite di
o “sommario” o articolo di gior- partita. Lo scorso novembre, nelle ore in cui Milan sia più grave di uno subito dalla Juve? Oreggia.
nali precedenti a partite del pe- Genova contava morti e dispersi causati L’intervallo della sfida di San Siro e soprattutto Tutt’altro tono si respirava alla vigilia della par-
riodo incriminato, quando Ju- dall’alluvione, Tuttonocs andò in edicola con il dopo-partita ha raggiunto dei livelli di pura tita sulle pagine della Gazzetta dello Sport. L’e-
ventus e Milan si contendevano una prima pagina in cui si sosteneva che il aggressione nei confronti della società dizione del 25 febbraio ospitava un pezzo di
lo scudetto nell’era moggesca, rinvio di Napoli-Juventus per il rischio bianconera (...)”. E capiamo la concitazione quello che può essere considerato l’erede di
con incursioni romaniste. Dun- nubifragio (rivelatosi eccesso di zelo) era stato del momento e la voglia di minimizzare sul gol Paolo Forcolin: Andrea Fanì. Ecco uno stralcio,
que non si inventa nulla. Ma il deciso ai danni dei bianconeri perché non dato, ma almeno il direttore poteva stare riferito a Buffon: “Da solo aveva respinto un in-
nocciolo resta intatto: come fos- consentiva ai padroni di casa di tirare il fiato. un po’ più attento alla grammatica.
si Pollicino, sassetto a sassetto: la fortunio alla schiena e un codazzo di insinuazio-
Invece a gennaio, quando il rinvio per neve di Anche il vice di De Paola, Vittorio Valterino ni. Il numero uno del mondo? Un tempo, forse.
partita più importante di questa Parma-Juventus fu voluto dai bianconeri e Oreggia, non le manda a dire. Nel pezzo prin-
fase del campionato è di sicuro L’insofferenza era montata fino a schiacciare il
Milan-Juve. subìto dalla squadra di casa, Tuttonocs cipale sulla partita, Oreggia prende una posizio- rapporto con la Juve stessa. Ma persino la notte,
appoggiò nettamente la scelta di non giocare. ne netta sull’errore che ha generato il gol mi- se non hai paura del buio, finisce. Per Buffon è
NON SI SA se risulterà decisi- Coerenti sempre: ciò che va bene alla società lanista: “D’accordo, il match è stato sbilanciato finita un giorno di settembre, dopo un 4-1 al Par-
va, questo lo si vedrà poi. Rigori bianconera va bene a loro. Figuratevi dunque da una cazzata, una delle tante/delle solite, di
ma. ‘Dio c’è’ sorrise guardandosi attorno. Ve-
dati e non dati, la squalifica di quale poteva essere la reazione del quotidiano Bonucci (...)”. Impietoso. L’incipit del pezzo
deva Pirlo soddisfatto come un ingegnere, Con-
Ibra non ridotta (ma anche qui sportivo torinese alle polemiche generate da non era stato da meno: “Se prima della sfida di
un “déjà vu” con l’animale mito- te esaltato come un sanculotto. E se stesso gli
logico che però vestiva l’altra bastava. Perché il mondo iniziava a ricredersi,
maglia...), le polemiche della vi- IL PROVERBIALE EQUILIBRIO DEL QUOTIDIANO TORINESE: sulla Juve, su Pirlo, su Buffon: sì, era ancora il
gilia, i condizionamenti tentati o numero uno”. Ecco, ci mancava proprio un nuo-
supposti ecc. fanno da premessa AL MEAZZA C’ERA LA STESSA TEMPERATURA DI FUKISHIMA vo fenomeno.
al Meazza, con Berlusconi pre-
scritto e di buon umore in tribu-
pagina 16 Martedì 28 febbraio 2012

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ Costa Crociere”. Dall’isola del
Giglio Gianmarco Sicuro ha di Luigi Galella
Il caos
da Chiambretti
la Procura. Inizialmente pre- che dimostra intelligenza e

Navi diffuso un altro video: Schetti-


no ha in mano un flute di
champagne (italiano, immagi-
niamo), si rivolge in buon fran-
cese agli ospiti tutti in tiro, an-
l ventitreenne Orson Wel-
Iascoltatori
les indusse il panico negli
americani con lo
sceneggiato “La guerra dei
tendevano che lo show ve-
nisse sospeso. Il conduttore
sembrava basito e se ha men-
tito lo ha fatto in maniera ve-
rosimile: stava intervistando
ironia, annuncia perfino un
collegamento con la mitica
Sharon Stone in attesa della
notte degli Oscar e che in ma-
niera non memorabile inter-

e champagne cora un’ora e non sarà più così


spensierato. Saltiamo al vente-
simo minuto del Tg2. A Trada-
te (provincia di Varese, patria
di Monti), sono proiettati nel
mondi”. Era il 1938. In un cli-
max narrativo trascinante
raccontò lo sbarco degli alie-
ni, intervenendo sul palinse-
sto e interrompendo la nor-
tre rappresentanti del movi-
mento ucraino delle Femen,
oggetto dell’interesse dei fi-
nanzieri, note per accompa-
gnare le loro rivendicazioni
vista per qualche minuto,
prima che inspiegabilmente
ne perda il contatto video.
Vorrebbe simulare, scompi-
gliare, sconcertare. Ma non
di Paolo Ojetti futuro: niente sale giochi a meno di 500 metri male programmazione, per scoprendosi il seno. Le ragaz- c’è niente da fare. Gli spet-
dalle scuole, multe terrificanti per chi getta in dei concitati aggiornamenti ze hanno reagito con lo stile tatori pervicacemente resi-
g1 terra cartacce e cicche e per le banche che in diretta sull’atterraggio. consueto: si sono tolte la stono ai suoi un po’ confusi
T La ricostruzione dell’incidente (incendio nel-
la sala generatori, forse un cortocircuito) della Co-
non lucidano le tastiere dei bancomat. Soldi
sì, ma puliti.
Anche questi interventi era-
no parte del radiodramma,
T-shirt, inveendo, minaccian-
do e aggredendo i loro aguz-
approcci: appena il 6.72 % di
consensi.
sta Allegra ha assunto subito toni catastrofici: ovviamente, ma molti ne era- zini. Tutto credibile, anche Non c’è cosa peggiore che
buio a bordo, alla deriva, emergenza generale, ar- g3 no all’oscuro e reagirono se ci si chiedeva perché pro- provare a produrre clamore
rivano i pescherecci oceanici francesi. Riccardo
Giacoia ha fatto rivedere la notte del 13 gennaio,
T Meglio non infierire. Sì, la Allegra è alla
deriva, sarà raggiunta solo a notte fonda, ma
istericamente. In maniera
spropositata, inattesa come
prio dei finanzieri dovessero
eseguire un mandato di quel
nell'indifferenza generale.
Il fragoroso Chiambretti, pe-
quella del naufragio della Concordia. E ricorda: “niente a che vedere con la Concordia” as- ebbe a dire, si svuotarono le tipo e non avessero atteso le raltro, ha la voce stentorea ed
“La Costa disse: ora le nostre navi saranno più si- sicurava il Tg3. Incendio domato, gli oltre mil- case e si riempirono le chie- svergognate attentatrici del è abituato a tenerla costan-
cure”. Nessuna pietà dunque per una società che le passeggeri avrebbero forse preferito che le se. comune senso del pudore temente su toni e ritmi ele-
vedrà inesorabilmente crollare fatturati e valore fiamme non avessero fatto parte delle distra- Anche Piero Chiambretti ha fuori dallo studio. Solo dopo vati. Ma non si capisce per-
azionario. I conti si faranno fra qualche settimana, zioni crocieristiche. Solo oggi – con tutti i fil- provato a giocare simulando diversi minuti gli spettatori ché urli. È come se dovesse
ma l’aria è molto pesante. Paginona sulla caduta di mati amatoriali girati con i cellulari – capire- un’invasione. Non dei mar- sono stati informati del falso. annunciare un grandioso,
Luca Abbà e sulle manifestazioni dei no Tav. Il Tg1 mo meglio come sono andate le cose. Per for- ziani ma dei finanzieri. Gli Tranne – così sembrava – lo prossimo evento, che non ar-
non fa vedere però la sequenza (passata sugli altri tuna, le versioni ufficiali ormai possono es- ascolti deludenti delle prime stesso Chiambretti, che con- riva. Si fa fatica a seguire la
Tg) dove Abbà viene “pressato” dagli agenti che sere ribaltate con un clic. Monti rompe una cinque puntate di “La muzika tinuava a dirsi stupito. costruzione narrativa del suo
salgono sul traliccio. Ci sarà lavoro per la procura tradizione – ha notato Pierluca Terzulli – ed sta cambiando” (“Italia 1”, Ci prova, Pierino. Invita vec- varietà, dalla struttura inde-
aostana. è andato di persona, senza invito, a parlare domenica, 21.34) hanno sug- chi e sfiatati agitatori dello terminata e caotica, che sem-
alla commissione senatoriale che votava la gerito un tentativo di risve- share alla Sgarbi, l'interessan- bra procedere in una sorta di
g2 ciambella di salvataggio (niente Imu) per le glio da shock drammaturgi- te neo vincitrice di Sanremo accumulo di inizi, senza svi-
T Un proverbio recita: la fortuna è cieca, ma la
sfiga ci vede benissimo. Ha l’occhio d’aquila,
scuole cattoliche. Ma dovranno essere uguali
a quelle pubbliche, nei programmi e nella ge-
co, alla stregua di Welles, per
sciogliere il ghiaccio duro
Emma Marrone, modelle
di vertiginosa bellezza come
luppo. Come una promessa
mancata, qualcosa che sareb-
avranno pensato i dirigenti della Costa Crociere stione, senza profitti, con contratti regolari dell'audience a una cifra. Co- la rumena Madalina Ghenea, be potuto essere e che non è.
quando gli è arrivato il messaggio urgente: qui Co- per dipendenti e insegnanti, senza discrimi- sì, durante la diretta del pro- Di cui forse nemmeno le bel-
sta Allegra, incendio a bordo, passeggeri incolu- nazioni. Una rivoluzione che, se osservata, gramma i militari hanno fatto Piero Chiambretti conduce licose astronavi marziane di
mi, nave alla deriva. Anche la conduttrice del Tg2 costerà più dell’Imu stessa. Comunque, un irruzione negli studi con un “La muzika sta cambiando” Welles saprebbero oggi riani-
si è immedesimata: “Questa è la maledizione della passo laico in avanti. ordine di arresto firmato dal- la domenica su Italia 1 (FOTO ANSA) mare il senso.

LA TV DI OGGI
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Italia sul 12.25 ATTUALITÀ TG3 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 11.00 REAL TV Forum 13.00 NOTIZIARIO SPORTI- 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.00 ATTUALITÀ L'aria
11.05 ATTUALITÀ Occhio Due Fuori TG PO Meteo 13.00 NOTIZIARIO TG5 - VO Studio Sport Meteo che tira
alla spesa 16.10 TELEFILM Ghost 12.45 ATTUALITÀ Le storie 21.00 NOTIZIARIO News Meteo 5 13.40 CARTONI ANIMATI 12.00 TELEFILM Un detec- 12.30 RUBRICA I menù di
12.00 VARIETÀ La prova Whisperer - Diario italiano lunghe da 24 13.40 SOAP OPERA I Simpson tive in corsia Benedetta
del cuoco 16.55 PRIMA TV TELEFILM 13.10 PRIMA TV TELEFILM 21.27 PREVISIONI DEL TEM- Beautiful 14.35 CARTONI ANIMATI 13.00 TELEFILM La signora 13.30 NOTIZIARIO TG La7
13.30 NOTIZIARIO TG1 Hawaii Five-0 Julia PO Meteo 14.10 SOAP OPERA Dragon Ball in giallo 14.05 TELEFILM Miss Aga-
14.00 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 14.00 NOTIZIARIO TG 21.30 RUBRICA Prima CentoVetrine 15.30 PRIMA TV SIT COM 13.50 REAL TV Il tribunale the con lei non si scherza
Economia Flash L.I.S. - Meteo 2 - Regione - TG3 - Meteo 3 Serata 14.45 TALK SHOW Uomini Camera Cafè di Forum 15.55 DOCUMENTARIO
14.10 ATTUALITÀ Verdetto Rai TG Sport 14.50 RUBRICA TGR Leo- 21.57 PREVISIONI DEL TEM- e Donne 16.15 TELEFILM Provaci 15.10 TELEFILM Flikken Atlantide
Finale 18.15 NOTIZIARIO TG2 nardo PO Meteo 16.15 REALITY SHOW ancora Gary coppia in giallo 17.00 DOCUMENTARIO
15.15 ATTUALITÀ La vita 18.45 TELEFILM Numb3rs 15.00 NOTIZIARIO TG3 22.00 ATTUALITÀ Maga- Amici 16.40 TELEFILM La vita 16.15 SOAP OPERA Sentieri La7 Doc
in diretta 19.35 REALITY SHOW L.I.S. ziene del giorno (REPLICA) 16.55 ATTUALITÀ secondo Jim 16.50 FILM Sfida nell'Alta 17.30 TELEFILM L'ispettore
18.50 GIOCO L'eredità L'isola dei Famosi 9 15.05 TELEFILM Lassie 22.24 NOTIZIARIO Appro- Pomeriggio Cinque 17.10 RUBRICA Bau Boys Sierra Barnaby
20.00 NOTIZIARIO TG1 20.25 Estrazioni del Lotto 15.55 DOCUMENTARIO fondimento 18.45 GIOCO The Money 17.45 GIOCO Trasformat 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 19.20 VARIETÀ G' Day
20.30 ATTUALITÀ Qui 20.30 NOTIZIARIO TG2 Cose dell'altro Geo 22.57 PREVISIONI DEL TEM- Drop 18.30 NOTIZIARIO Studio Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG La7
Radio Londra 21.05 PRIMA TV RAI TELE- 17.40 DOCUMENTARIO PO Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Aperto - Meteo 19.35 SOAP OPERA Tempe- 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.35 GIOCO Affari tuoi FILM Criminal Minds: Geo & Geo 23.00 RUBRICA Il punto + Meteo 5 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- sta d'amore mezzo
21.10 PRIMA TV TELEFILM Suspect Behaviour 19.00 NOTIZIARIO TG3 - Rassegna stampa 20.30 ATTUALITÀ Striscia VO Studio Sport 20.30 TELEFILM Walker 21.10 TELEFILM L'ispettore
Provaci ancora Prof. 4 21.50 TELEFILM Criminal TG Regione - Meteo 23.27 PREVISIONI DEL TEM- la notizia - La voce della 19.20 TELEFILM Tutto in Texas Ranger Barnaby
23.10 ATTUALITÀ Porta a Minds 20.00 VARIETÀ Blob PO Meteo contingenza famiglia 21.10 FILM Via col vento 23.10 TELEFILM Crossing
Porta 22.40 PRIMA TV TELEFILM 20.15 FILM Ecco mia 23.30 RUBRICA Il punto + 21.10 PRIMA TV MEDIASET 19.50 CARTONI ANIMATI 1.30 NOTIZIARIO TG4 Jordan
0.45 NOTIZIARIO TG1 The Good Wife moglie Rassegna stampa FILM Cado dalle nubi I Simpson Night News 0.45 NOTIZIARIO TG La7
Notte - TG1 Focus 23.25 NOTIZIARIO TG2 - 20.35 SOAP OPERA Un 23.57 PREVISIONI DEL TEM- 23.30 ATTUALITÀ Matrix 20.20 TELEFILM C.S.I. 1.55 MUSICA Vintage 0.50 NOTIZIARIO TG La7
1.15 PREVISIONI DEL TEM- TG2 Punto di vista posto al sole PO Meteo 1.30 NOTIZIARIO TG5 21.10 PRIMA TV MEDIASET Parade 14 - Speciale Sport
PO Che tempo fa 23.40 DOCUMENTI 21.05 ATTUALITÀ Ballarò 0.00 NOTIZIARIO News Notte - Meteo 5 Notte FILM Born To Raise Hell 2.40 FILM Una donna allo 0.55 ATTUALITÀ (ah)iPi-
1.20 ATTUALITÀ Qui Matador 23.15 DOCUMENTI Sfide lunghe da 24 2.00 ATTUALITÀ Striscia 23.10 FILM Double Team - specchio roso
Radio Londra (REPLICA) 1.00 ATTUALITÀ TG Par- 0.00 ATTUALITÀ TG3 0.27 PREVISIONI DEL TEM- la notizia - La voce della Gioco di squadra 4.00 TELEVENDITA 1.55 VARIETÀ G' Day
1.25 RUBRICA Sottovoce lamento Linea notte PO Meteo contingenza (REPLICA) 1.05 TELEFILM The Shield Mediashopping (REPLICA)

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Via col vento  Ballarò  Matador
Intramontabile pellicola di Victor Fle- Quanto costa mantenere un anziano, e Affrontano fatti e individuano notizie
ming. La giovane Rossella, ricca e vizia- quanto costa far studiare un giovane? con indiscussa capacità. Da oltre 25
ta ereditiera del Sud, non ha occhi che Se ne parla a Ballarò.Tra gli ospiti di anni si distinguono nell’arena dell’in-
per l’aristocratico Ashley Wilkes. Lui Giovanni Floris il sindaco di Firenze formazione televisiva raccontando le
però sposa la dolce Melania. Ma tutto Matteo Renzi, il sottosegretario al lavo- storie che hanno cambiato l’Italia:
viene travolto dal divampare della ro Maria Cecilia Guerra, lo scrittore Enrico Mentana, Bruno Vespa, Gad
Guerra di Secessione. Quasi quattro ore francese Dominique Lapierre, l’econo- Lerner e Michele Santoro sono protago-
per un’epopea che cavalca uno dei mista Michele Boldrin, il segretario nisti di Matador, il nuovo programma in
/ Cado dalle nubi / Una vita tranquilla  Sfide
periodi più sanguinosi della storia nor- generale della Cisl Raffaele Bonanni e il quattro puntate della seconda serata di
Checco è un giovane cantante che so- Oggi Rosario Russo vive in Germania, Con la partecipazione straordinaria di
damericana. Girato in Technicolor, con presidente della Regione Emilia-Roma- Raidue. Per la prima puntata il prota-
gna di avere successo, ma intanto sbar- gestisce un ristorante con la moglie, ha Roberto Saviano,“Sfide”racconta la
effetti speciali ancora oggi strabilianti. gna Vasco Errani. gonista sarà Enrico Mentana.
ca il lunario lavorando nella ditta di un figlio, un amico fidato e una vita favola del “Miracolo”a Caserta. La stra-
suo zio. Quando Angela, la sua fidanza- Rete 4 21,10 tranquilla. In un'altra vita Rosario era
Rai 3 21,05 ordinaria avventura della squadra di
Rai 2 23,40
ta, lo lascia perché vuole accanto un un potente esponente della camorra pallacanestro che nel 1991 conquistò un
uomo con un lavoro stabile, la vita di casertana. Un passato violento da cui inatteso scudetto contro gli invincibili
Checco va in subbuglio. Decide di parti- l’uomo ha provato a nascondersi. Ma è rivali dell’Olimpia Milano, rivive attra-
re alla volta di Milano per provare a realmente possibile sfuggire a se stessi? verso immagini inedite e la testimo-
sfondare nella musica. Ospite del cugi- Rosario non ce l’ha fatta. E il suo pas- nianza di tutti i protagonisti: i giocatori
no, fatica però ad adattarsi alla vita sato, ora, torna a bussare alla sua porta Gentile, Esposito, Dell’Agnello e gli
milanese. e con la visita di Edoardo... allenatori Marcelletti e Tanjevic.
Canale 5 21,10 Sky Cinema 1 21,10 Rai 2 23,15
Martedì 28 febbraio 2012 pagina 17

SECONDO TEMPO

Seychell$
es
MONDO
NUOVE RIVELAZIONI DI WIKILEAKS
WEB IN QUANTE lingue
twitterà il Papa?
Commenti al post su
ilFattoQuotidiano.it:
“Lo scandalo Siae”
di Guido Scorza

è FRA I TANTI problemi


enedetto XVI non è ancora su Twitter anche se ci
B della SIAE ce n’è uno poco

5 milioni di mail arriverà presto. A precisarlo è stato nei giorni scorsi il


portavoce vaticano padre Federico Lombardi che ha
confermato le indiscrezioni: “La decisione di aprire un
account sul social network per diffondere il suo pen-
siero è stata presa, ma ancora si stanno studiando le mo-
conosciuto e
particolarmente odioso: se
un musicista intende
_regalare_ la sua musica, ad
esempio suonando gratis in

sull’intelligence privata dalità”. La notizia dei tweet papali si era diffusa in set-
timana quando il Pontificio Consiglio delle Comunica-
zioni Sociali ha cominciato a pubblicare sull’account
@Pope2YouVatican (che conta circa 16mila follower) il
messaggio della Quaresima in 40 tweet, uno per ogni
pubblico, anche non pagante,
le sue proprie composizioni,
anche non protette da
diritto d'autore, deve
comunque pagare la SIAE. Io

Jcatoulian Assange è tornato. Il suo


portale Wikileaks ha pubbli-
ieri 5 milioni di mail della
ti segreti, Wikileaks sta collabo-
rando con 25 testate di tutto il
mondo (per l’Italia il gruppo L’E-
giorno di questo periodo dell’anno liturgico. Chi ha pro-
vato a iscriversi, però, si è trovato di fronte a un flusso di
tweet un po’ invadente: colpa delle lingue, una babele
non vedo la differenza con
un pizzo.
P.Luca
società privata di intelligence spresso). La risposta della Strat- con la quale la Chiesa si rivolge ai fedeli di tutto il mon-
Usa “Stratfor”. Battezzata opera- for non si è fatta attendere: le do. Problemi simili avrà anche l’account papale. Se per- è INFATTI è un pizzo di
zione “The globale intelligence mail potrebbero essere “mani- sonalità da milioni di follower (a partire dal Obama) par- Stato, pienamente
files” Wikileaks ha preso di mira polate, contraffatte e contenere lano nella loro lingua, una figura trans-nazionale come il legalizzato...
la società che ha sede ad Austin imprecisioni”. Pontefice non può certamente, oggi, esprimersi in la- 80madmax
in Texas e che è impegnata tra Ieri sono state rese pubbliche le tino. Un piccolo intoppo da risolvere per un’istituzione
l’altro contro la lotta ai pirati in- prime informazioni emerse millenaria che vuole stare al passo con i tempi digitali. è NON CI dimentichiamo
formatici e pubblica un bolletti- spulciando le mail. In primo luo- Federico Mello del pizzo (legge Bondi)
no quotidiano molto seguito da- go la notizia che commando messo sui cd e dvd vergini e
gli analisti di tutto il mondo. Il 24 israeliani assistiti da forze curde supporti magnetici con la
dicembre scorso l’agenzia è sta- avrebbero distrutto in Iran in- scusa della pirateria...
ta attaccata da Anonymous che stallazioni sotterranee utilizzate miolgu
ne ha trafugato i dati di 4.000 per la difesa nazionale e per pro- nelle mail riguardano tutto il giunto la giornalista dell’Espresso menti, denominato StratCap, che
utenti. Ieri il collettivo ha riven- getti di ricerca nucleare. mondo: “La Coca Cola usò i ser- Stefania Maurizi. utilizzasse a proprio vantaggio è GUARDA P.Luca, l’ultima
dicato il passaggio di questi (ed vizi della Stratfor per monitorare E ce n’è anche per le banche. Nei l’intelligence effettuando opera- cosa che vorrei è quella di
altri) dati ad Assange: “La traspa- AD AFFERMARLO è una fon- gli attivisti della Peta (lega Usa Global Intelligence file c’è un ca- zioni finanziarie “su titoli di Stato sembrare un difensore della
renza, forzata o volontaria, è ne- te anonima ai responsabili di per la protezione animali, ndr) in pitolo dedicato a una relazione e prodotti legati a valute”. Sicu- SIAE (non se ne può davvero
cessaria per capire il nostro Stratfor: basandosi su queste in- relazione alle Olimpiadi di Van- “innaturale” tra la Stratfor e la ramente l’onda lunga di queste ri- più della sua mala gestione)
mondo” hanno scritto gli hacker formazioni “da verificare”, un couver del 2009” ha detto lo stes- banca d’affari Goldman Sachs. I velazioni continuerà nei prossi- ma, ad onor del vero, se un
su Twitter. Il materiale pubblica- analista della società di intelligen- so Julian Assange alla conferenza documenti mostrano infatti che mi giorni. “WikiLeaks inizia a sol- musicista non vuole affidare
to va dal luglio 2004 al dicembre ce aggiunge che i piani israeliani stampa londinese di presentazio- nel 2009 l’amministratore dele- levare il velo sulle vite private e la riscossione dei propri
2011 e secondo Wikileaks svele- prevederebbero un attacco all’I- ne della campagna. “Nella lista gato, George Friedman, e l’allora menzogne private delle spie pri- diritti d'autore alla SIAE, è
rà “la rete di informatori, i paga- ran della durata di sole 48 ore, un degli informatori di Stratfor figu- managing director di Goldman vate” ha concluso Assange: alla sufficiente che mantenga i
menti a loro effettuati, le tecni- attacco talmente distruttivo che ra un ambasciatore italiano pres- Sachs, Shea Morenz, hanno avuto diffusione di 5 milioni di email fa- propri brani musicali come
che di riciclaggio di denaro e i l’Iran non sarebbe in grado di rea- so uno Stato africano. Non sap- l’idea di utilizzare le informazioni rà seguito “una storia ancora più P.A., cioè come Proprietà
sistemi di pressione psicologica gire o di riprendersi, e di conse- piamo quale sia il rapporto esi- raccolte da Stratfor a scopi finan- grande”. Non c’è dubbio: Wiki- dell'Autore, con apposita
usati da Stratfor”. Come nelle guenza il suo governo cadrebbe. stente fra questo ambasciatore e ziari. Il piano prevedeva la costi- leaks è tornata. dichiarazione. Sono stato
precedenti tornate di documen- Ma le informazioni contenute la compagnia americana” ha ag- tuzione di un fondo d’investi- fm editore di musica per alcuni
anni e queste cose le so. Per
tutto il resto però condivido
IL VIDEOGAME quanto scritto da
I FILM LO SPORT 80MADMAX.

SC1= Cinema 1
SCH= Cinema Hits
SCP= Cinema Passion
SCF= Cinema Family
SCC= Cinema Comedy
SCM= Cinema Max
SP1= Sport 1
SP2= Sport 2
SP3= Sport 3
BUON COMPLEANNO High Definition

è DA EX ISCRITTO alla
17.40 Baby Blues SCP
19.00 Cari fottutissimi amici SCC
19.10 Percy Jackson e gli dei del-
18.15 Calcio, Liga 2011/2012
25a giornata Rayo Vallecano -
Real Madrid (Replica) SP3
“FINAL FANTASY” SIAE pregherei Guido
Scorza di indagare più a
fondo ed anche un po’ più
indietro negli anni.
l'Olimpo: Il ladro di fulmini SCH 19.00 Wrestling WWE di Francesco Serino La sua forza è nel coraggio, Verrebbero a galla nomi
19.10 Potiche SC1 Domestic Raw Episodio 36 SP2 nell’originale idea che ogni popolari e famosi della
19.15 Ticking Clock SCM 20.45 Basket, NCAA
19.15 Love Shooting
19.20 La volpe e la bambina SCF
SCP 2011/2012 Connecticut -
Syracuse (Replica) SP2
Svaneono passati venticinque
anni da quando un gio-
Hironobu Sakaguchi,
capitolo debba essere slega-
to dal precedente, con sto-
ria, ambientazione e prota-
musica italiana spesso
schierati come paladini
dell’onestà.
21.00 Palle al balzo SCC 21.00 Calcio, Serie A 2011/2012 programmatore della Squa- gonisti sempre diversi. So- gimaxwin
21.00 Aliens Vs Predator SCM Anticipo 25a giornata Milan - reSoft (oggi SquareEnix) no solo alcuni i dettagli che,
21.00 Il matrimonio del mio Juventus (Replica) SP1 ideò un nuovo videogioco ritornando, riescono a de- è LA SIAE è un
migliore amico SCP 22.45 Calcio, UEFA Champions di ruolo per il NES, nobile finire senza ulteriori dubbi carrozzone inutile come
21.00 Get over it SCF League 2011/2012 Ottavi di antenato del Wii e prima la nobile appartenenza di l’ACI e la Fondazione
21.10 Prima tv Una vita finale, gara di andata Napoli - console casalinga prodotta un gioco alla serie. Ma an- Stretto di Messina, buoni
tranquilla SC1 Chelsea (Replica) SP3 dalla Nintendo. Decise di cor prima dei dettagli, a de- solo ad ingurgitare soldi
21.10 La vita è una cosa 23.00 Calcio, Serie B 2011/2012 intitolarlo Final Fantasy e da finire un Final Fantasy c’è lo Un personaggio del gioco pubblici e a creare danni
meravigliosa SCH Recupero 26a giornata Brescia - allora, in un quarto di seco- stile di chi ha contribuito a erariali per permettere ai
22.30 The Karate Kid - La Torino (Replica) SP1 lo, quel videogioco si è tra- crearne il peculiare tratto ka Amano e Tetsuya Nomu- soliti noti di piazzarci figli e
leggenda continua SCF 23.15 Rugby, Torneo Sei sformato in una delle serie artistico, tra il barocco e lo ra, o il musicista Nobuo Ue- nipoti. Monti! Se vuoi
22.40 La poliziotta SCC Nazioni 2012 3a giornata più amate nel mondo. steampunk, come Yoshita- matsu che oggi porta spes- veramente cambiare le cose
22.50 Grida nella notte SCM Inghilterra - Galles (Sintesi) SP2 so in tour i brani più celebri lì devi colpire! Gli sprechi e i
22.50 Preghiere inascoltate SCP 0.15 Poker, WPT Series 5 della serie. privilegi!
23.00 Mona Lisa Smile SCH Episodio 20 SP2 Con Final Fantasy la Squa- Catilina
23.05 Il buongiorno del 0.45 Calcio, Bundesliga reSoft cambiò per sempre il
mattino SC1 2011/2012 23a giornata mercato dei videogiochi, è MENTRE ci
0.20 Amori e vendette SCP Bayern Monaco - Schalke 04 decidendo di non sviluppa- “costringono” a guardare il
0.30 The New Daughter SCM (Replica) SP3 re i nuovi episodi su har- Berlusconi del momento,
dware Nintendo in favore tantissimi altri si fanno
della neonata PlayStation di tranquillamente ed
Sony, permettendo a que- impunemente gli affari loro,
RADIO st’ultima di guadagnare la
credibilità necessaria per
costruire un business pro-
con i soldi nostri, se ne
senta uno, che non rubi soldi
pubblici.
A “Radio3 Scienza” Un medico fittevole, come poi è avve-
nuto.
efeso59
in famiglia Legati al nome Final Fantasy è E QUESTE sono le
Sono fondamentali ma a volte inafferrabili. I medici di ci sono anche grandi flop, il stesse persone che si fanno
famiglia svolgono un ruolo decisivo nel servizio sanita- più clamoroso è il film d’a- pagare 150 euro se canti
rio nazionale. Il recente dibattito sul pronto soccorso li nimazione del 2001, Final quel mazzolin di fiori alla
ha chiamati in causa. Sono ancora un punto di riferi- Fantasy: The Spirits Within, sagra della pecora e che
mento per i pazienti? Come possono alleggerire il carico costato oltre 130 milioni di vorrebbero mandare
di lavoro degli ospedali? Col medico Massimo Tombesi Doccia di birra per la Merkel “È stato il momento più dollari ne incassò al botte- carcerato chi scarica i film
riscopriamo la centralità di questo servizio. imbarazzante della mia vita”, ha confessato al tabloid Bild. ghino poco più della metà. col mulo o coi torrent...
Partito il 13 febbraio, ha messo in orbita nove satelliti. Comprensibile: forse per un’incertezza dovuta all’emozione il Oggi Final Fantasy ha alle DrugoLebowsky
Il lanciatore italiano Vega è frutto di uno sforzo di cameriere tedesco Martin D. ha rovesciato vari bicchieri colmi di birra spalle oltre cento milioni di
innovazione che pone il nostro Paese al centro di addosso alla cancelliera tedesca Angela Merkel. L’incidente è avvenuto copie vendute, come tiene è DOVE SONO (e dove
importanti imprese spaziali internazionali, come spiega durante una manifestazione politica della Cdu in Meclemburgo- a precisare SquareEnix, ma sono stati fino a ieri) quelli
Marcello Onofri, direttore del Master di Sistemi di tra- Pomerania occidentale. La cancelliera, come si può vedere su You i tempi in cui le fiabe tec- che metterebbero volentieri
sporto spaziale all'università La Sapienza di Roma. Tube (http://bit.ly/w7qG6s), ha reagito con una certa nonchalance. nologiche di Sakaguchi in galera un quindicenne che
Al microfono Rossella Panarese. prendevano vita sono lon- scarica illegalmente mp3 da
La musica di oggi:Toccata I (I mov. Da Concerto pour tani e qualcosa è andato ir- internet, ma chiudevano
clavecin) di Jean Francaix eseguito da Rundfunk Sinfo- rimediabilmente perduto, occhi e orecchie mentre le
nie Orch. Saarbrucken. come dimostrano le criti- iene si spolpavano la Siae?
Radiotre 11,00 che agli ultimi due titoli. Pino
pagina 18 Martedì 28 febbraio 2012

SECONDO TEMPO

Noi e loro
PIAZZA GRANDE É di Maurizio Chierici

LA P2 DELLA LEGA
informazione della provincia è meno leale
L’ dell’informazione nazionale: quell’imbarazzo

L’Oscar resta senza parole dell’incontrarsi per strada e i poteri soffocanti di chi
controlla giornali e Tv. Brescia, per esempio, travolta da
una baraonda che inguaia il Carroccio: Tempo
Moderno on line, radice socialista, rompe la
di Elisa Battistini cecati dalla somiglianza, i giura- ne non ha brillato per sorprese. ti parendo più originale di quan- riservatezza che accompagna il rapporto d’affetti tra la
ti non hanno visto l’ottima Per i bookmaker, la vittoria di to fosse. La cerimonia si è svolta Lega e l’establishment di una città devota. Racconta
o scorso anno balbettava, The Artist era data a 1,05: ovvero

L
Glenn Close (cinque candidatu- senza imprevisti: dopo le “pole- della loggia segreta (e un po’ carnevalesca) del Bossi
quest’anno è senza parole. re e mai un risultato) di Alber t scontata. Ma l’edizione non ha miche” Sacha Baron Cohen si è ormai spaventapasseri dei berluscones, il correre da
Dopo il sovrano dislessico Nobbs e la bravissima Rooney brillato neppure per coraggio, presentato travestito da Ghed- solo che spaventa il Cavaliere. E Belpietro, corsaro al
de Il discorso del Re, il divo Mara, la Lisbeth Salander di Fin- che pure in tempi recenti (nel dafi, la Jolie scosciata, JLo con servizio di Arcore, prova a tamponare distribuendo
muto di Hazanavicius ha fatto cher. Felicità anche in Iran per 2010 con The hurt locker della Bi- vasta scollatura sulla schiena e, l’elenco degli affiliati sorpresi nell’oscurità: Rolfi
incetta di Oscar: cinque premi l’Oscar al film straniero andato a gelow e anche nel 2008 con Non tolta una parolaccia pronuncia- vicesindaco, Monica Rizzi, baby sitter politica del Trota,
tra cui i principali (film, regia, Una separazione di Farhadi. è un paese per vecchi dei Coen), ta da Dujardin (cazzo), tutti so- promossa per meriti speciali assessore della Regione
attore protagonista), oltre ai co- Teheran ha ribaltato il ricono- gli Oscar avevano dimostrato. no stati lieti, come si conviene.
Lombardia o Attilio Visconti ex viceprefetto oggi
stumi e alla colonna sonora di scimento a un film non tenero Forse mancava un grande titolo
Ludovic Bource. Che, senza ci- con il regime affermando di unanimemente riconosciuto. MA UNA CADUTA di stile prefetto a Pesaro, un passato nei servizi segreti. Fra i
tarlo, ha inserito nelle musiche aver sconfitto Israele, visto che Ma è difficile non vedere la dif- c’è stata: nel ricordare i “cari numerari della “Suprema Militia Equitum Christi Gran
del film il tema di La donna che uno dei titoli concorrenti era ferenza cinematografica tra uno estinti” dell’anno, sono stati Priorato Santi Apostoli”, Bruno Caparini, ombra del
visse due volte provocando le ire Footnote, dell’israeliano Cedar. dei migliori Scorsese di sempre omaggiati Lumet, Liz Taylor, leader, è “Gran Baylò” (?) dei Cavalieri raccolti nelle
persino di Kim Novak. Ma tan- Contenti loro. Di certo, com- e il grazioso film francese che, Whitney Houston e persino Ste- cinque logge nord di un’associazione “benefica” che
t’è: dal successo a Cannes, preso il sacrosanto premio a con lo stratagemma del silenzio, ve Jobs. Ma non Angelopoulos, alle opere buone dedica qualche spicciolo. E poi
quando Jean Dujardin vinse co- Una separazione, questa edizio- si è accattivato le simpatie di tut- né Erland Josephson. E se il re- massoni col cappuccio della Gran Loggia Regolare, non
me miglior interprete, al trionfo gista greco è morto alcune set- solo bresciani, ma riuniti chissà perché attorno
a Los Angeles, l’inarrestabile timane fa, e forse a Los Angeles all’Arezzo di Licio Gelli dove i Santi Apostoli conservano
corsa di The Artist – preso sotto hanno la memoria corta, uno de- i sacri elenchi dei quali è proibito mormorare.
l’ala potentissima della distribu- gli attori preferiti di Bergman Indiscrezioni punite con l’espulsione. Se Arezzo resta la
zione Weinstein – in nove mesi (Scene da un matrimonio) è morto capitale virtuale, il cuore batte a Bergamo, Monza,
ha tagliato il traguardo. L’84esi- domenica, il giorno della ceri- Como, soprattutto Brescia. Comanderia nella chiesa di
ma edizione degli Academy monia. Un vero peccato, non ri- San Gottardo, assistente spirituale don Arnaldo della
Awards, per il secondo anno cordare uno dei volti del cinema Val Camonica: Cavalieri in preghiera decidono
consecutivo, premia inoltre un europeo. Ma forse il vecchio
film, un regista e un attore non continente piace di più quando raccomandazioni e appalti. La folla dei Novizi coltiva il
americani. Lo scorso anno, ap- omaggia le stelle (e le strisce) sogno dell’avvolgersi nel mantello bianco segnato dalla
punto, fu la volta del britannico americane. croce dei Templari. Ne ammirano l’eleganza durante il
Il discorso del Re che incoronò la Gran Capitolo della Luce, trascrizione massonica della
direzione di Tom Hooper e l’in- presentazione di Gesù al tempio. Non si sa se ridere o
terpretazione di Colin Firth. Nel Nessuna sorpresa: impaurirsi, ma Bossi e Maroni vanno capiti. Stampelle
2012 è la volta dei francesi. Tan- per anni dei signori P2, hanno pur diritto alla dignità di
to che Sarkozy, in piena campa- “The artist” trionfa, una loggia tutta per loro. Sfogliare i giornali della città è
gna elettorale, non ha mancato una sorpresa: nessuno se ne è accorto. Nemmeno Il
di sottolineare che la politica Meryl Streep Giornale di Brescia che “raggiunge 387 mila lettori”.
del suo governo ha aiutato l’im- formato Thatcher Silenzio delle sue Teletutto, Telenord Numerica, Radio
presa. Come lo scorso anno, 17, Brescia on line. Anche la concorrenza di Brescia
poi, c’è un grande sconfitto: nel I PREMI vince la sua terza Oggi trascura lo scandalo di una città dove il blasone
2011 fu The social network di Fin- Film delle grandi famiglie resta “l’aver accesso a Sua
cher, gelido film sul fondatore di The Artist statuetta, “Hugo Santità”. Il Giornale di Brescia è proprietà della Chiesa,
Facebook e sull’alienazione af- Regia
fettiva; nel 2012 è Hugo Cabret di Michel Hazanavicius (The Artist) Cabret” è il grande proprietà un tempo locale forse oggi scivolata a Roma.
Scorsese, che di nomination ne Attore protagonista Vincenti Lo racconta una ricerca per l’Università di Parma di
aveva collezionate 11 (una in Jean Dujardin (The Artist) Meryl Streep e
sconfitto che però Massimo Guadrini; lo scrive il professore della Cattolica
Maurizio Lovati nel libro “Giacinto Tredici, vescovo di
più di The Artist), ma ha vinto so- Attrice protagonista il terzo Oscar regala l’unico Brescia in anni difficili”. Tra il ’49 e il 1950 compra le
lo tre premi tecnici (fotografia, Meryl Streep (The Iron Lady) (FOTO LAPRESSE)
sonoro e scenografia). Tra que- Attore non protagonista Jean Dujardin premio italiano a azioni del Giornale: Folonari se ne libera quasi gratis in
sti, c’è l’unico Oscar tricolore a Christopher Plummer (Beginners) in “The cambio di un titolo nobiliare, l’ultimo concesso dal
Dante Ferretti e Francesca Lo Attrice non protagonista Artist” (FOTO ANSA) Ferretti-Lo Schiavo Vaticano. E il vescovo prega Giovanni Battista Montini,
Schiavo, che hanno ricostruito Octavia Spencer (The Help) allora segreteria di Stato, di conservare il segreto per
la Parigi anni Trenta per il regi- Film straniero evitare che i Beretta delle armi in concorrenza ai
sta italo-americano. Una Separazione (di A. Farhadi, Iran) fabbricanti di vino aprisse un altro quotidiano. Segreto
Sceneggiatura originale custodito fino al libro di Lovati pizzicato con
I DUE SCENOGRAFI, al ter- Woody Allen (Midnight in Paris) malevolenza dal Giornale governato dal notaio
zo Oscar (The Aviator e Sweeney Sceneggiatura non originale Comatini, presidente della Fondazione Paolo VI: è lui ad
Todd), hanno dedicato il ricono- Alexander Payne, Nat Faxon e Jim accogliere le visite di papa Ratzinger. Il grande foglio
scimento “all’Italia e a Martin”. Rash (Paradiso Amaro)
racconta la Lega con doveroso riguardo e qualche
Che però non deve stare simpa- Fotografia
tico agli oltre 6 mila votanti del- Robert Richardson (Hugo Cabret) entusiasmo insolito in un quotidiano prudente
l’Academy (al 70% uomini, bian- Scenografia “costretto” a tener conto del Bossi signore delle vallate
chi e over 60), che finora gli han- Dante Ferretti e Francesca Lo dove un tempo la Dc vegliava ogni potere. Le
no assegnato solo un risarcitorio Schiavo (Hugo Cabret) parrocchie continuano a essere filtro di chi chiede e
riconoscimento per The depar- Montaggio spera; la diocesi si adatta alla nuova realtà. E il Giornale
ted nel 2007. Quest’anno, alla Kirk Baxter e Angus Wall (Uomini annuncia con l’allegria di una gita degli ultras i 18
sua riflessione sulla modernità che odiano le donne) pullman del Carroccio in partenza per la protesta di
del cinema, hanno preferito l’in- Costumi Milano contro il governo. Insomma, la scoperta della
chino nostalgico di un europeo a Mark Bridges (The Artist) loggia templare è una tempesta da valutare con calma.
Hollywood, tanto per chiarire la Colonna sonora Prima o poi se ne parlerà, ma con dovuta prudenza.
centralità degli Usa. Poca soddi- Ludovic Bource (The Artist) mchierici2@libero.it
sfazione anche per Payne e il suo
Paradiso amaro (miglior sceneg-
giatura non originale) e per il sot-
tovalutato Moneyball che non ha
vinto nulla, pur essendo un film FRANZEN E LA ZIA
scritto splendidamente. David
Fincher, in realtà, è lo sconfitto H o capito perché piace tanto “The
Artist”, sia a mia zia sia (probabil-
di Marco Travaglio difendono l’articolo 18... Il ceto me-
dio riflessivo, su cui abbiamo fatto
anche del 2012 ma fin dalle can-
didature, poiché l’ottimo Uomini
mente) a Jonathan Franzen. Vale a dire
sia al ceto medio riflessivo di sinistra,
Com’è Piccolo affidamento per la ricostruzione di
un Paese civile e innovato, pensa che
che odiano le donne – che meritava
una segnalazione magari al po-
sto di The help o diWar horse – è
sia agli intellettuali più sostanziosi che
lo rappresentano. “The Artist” può es-
sere sintetizzato in questo modo: vi rac-
il mondo la soluzione sia semplice: opporsi al-
le tecnologie, non concedere al ne-
mico (il progresso) nemmeno un
stato completamente snobbato. conto una storia, dice il regista, alla ma- centimetro del territorio (la conser-
Il film di Fincher ha conquistato niera antica, i film come si facevano una inutili romanzi per Einaudi, stroncava vazione del passato)... Tutto bene, tran-
solo il premio per il miglior mon- volta, che erano muti. E però la storia ideologicamente il 12 febbraio, sull’in- ne per due cose: il fatto che il ceto medio
taggio, sottraendolo all’immar- riguarda proprio la fine della maniera serto “La lettura” del Corriere, il film riflessivo, gli intellettuali che lo rappre-
cescibile Thelma Schoonmaker, antica: il momento del passaggio dal “The Artist”, dipingendolo come il ma- sentano, mia zia e Franzen erano stati
che per il lavoro in 3D di Hugo muto al sonoro. Un grande divo del mu- nifesto degli antiberlusconiani e dei di- chiamati al mondo per spingerlo in
Cabret avrebbe meritato il quar- to reagisce così all’avvento del sonoro: fensori dell’articolo 18, noti passatisti avanti e non per tenere premuto il fre-
to Oscar della sua grandiosa car- urla che il nuovo porterà solo danni. polverosi e sorpassati: “Nella sostanza, no. E la seconda: ma noi tutti, qui, nel
riera (gli altri li ha vinti per Toro Una presa di posizione radicale e a mia zia ottantenne, Franzen, il ceto me- presente, allora, cosa ci stiamo a fare?”.
scatenato, The aviator, The depar- dire la verità un po’ stupida, molto dio riflessivo e gli intellettuali che lo Cosa ci stia a fare “The Artist”, ora lo
ted). Chi invece ha sollevato la velleitaria, e del tutto conservatri- rappresentano passano tutta la vita a di- sappiamo: domenica ha vinto cinque
terza statuetta della vita è un’al- ce”. Così Francesco Piccolo, partito fendere il cibo come si faceva una volta, premi Oscar (nella giuria devono esser-
tra lady di ferro: Meryl Streep. sceneggiatore di Moretti e finito sce- le piccole librerie di quartiere con l’o- si infiltrati la Camusso, Landini e alcuni
La sua mimesi perfetta con la neggiatore de “Gli sfiorati” e “Ovun- dore dei vecchi libri, il telefono fisso. reduci dei Girotondi). Resta da scoprire
Thatcher ha sbaragliato la con- que sei” ma soprattutto autore di Pier Luigi Bersani e Susanna Camusso cosa ci stia a fare Piccolo.
correnza e trasformato la 17esi-
ma candidatura in premio. Ac-
Martedì 28 febbraio 2012 pagina 19

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri28 febbraio 1952

Imprenditori suicidi,
MAIL BOX Basterebbe l’incipit, con quel corteo di pensionati, “i paria
della nazione” come inneggiava un cartello, che sfilano
inseguiti dalla polizia, chiedendo un aumento per il lavoro di
una vita, a fare di “Umberto D.” un film di straordinaria
attualità. Sostenuto dal tocco poetico di Zavattini, De Sica
mette in scena il suo affresco più crudo, una storia di
miseria e dignità, di emarginazione sociale, di ordinaria
disperazione. Tutto raccolto, con il rigore di un resoconto
lo Stato legiferi
Allacciandomi alla notizia ap-
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO clinico, attorno alla figura del vecchio pensionato statale,
sconfitto dalla povertà, dalla solitudine esistenziale e dal
parsa di recente su tutta la
stampa, relativa a quel povero NUOVI AEREI, cinismo di un mondo che scorre attorno indifferente. Film di
disarmante tristezza, senza un filo di compromesso al
sentimentalismo, tutto espresso nella durezza delle
imprenditore del nord-est d’I-
talia, che disperato per non
aver potuto onorare i suoi im-
NUOVA ITALIA immagini e dei suoni e, solo nel finale, aperto a un timido
messaggio di speranza. Canto del cigno del neorealismo,
pegni, spinto dalla disperazio- aro Colombo, sbadataggine di Atene, si può capire. Ma noi, Umberto D., accusato di disfattismo, boicottato ai festival e
ne, si è tolto la vita. Ma non
per la sua incapacità impren-
C noto che il nuovo ministro della
Difesa ha fatto una cosa importante.
per fortuna, abbiamo cambiato governo un
momento prima. E il nuovo premier ha avuto
perseguitato da un’assurda censura, non piacque
all’establishment democristiano del tempo. Ad Andreotti in
ditoriale, ma perché il suo la- Ha tagliato di 40 unità i l’idea di affidare il portafoglio Difesa a un primis che il 28 febbraio ’52, sul giornale “Liber tas”,
voro non è stato remunerato cacciabombardieri da acquistare per militare, ovvero a qualcuno che sa benissimo stroncherà De Sica, reo di aver fatto del pessimismo forzato
nei modi e tempi dovuti, non la gloria dell’Italia. 40 in meno è una che non esiste alcuna ipotesi né “di scuola” e “di aver reso un pessimo servizio alla sua patria”.
riuscendo ad incassare la sua bella somma risparmiata per un né concreta, che l’Italia possa avere bisogno Giovanna Gabrielli
bella cifra di 250 mila euro. Eb- Paese che sta riducendo pensioni e all’improvviso di 130 nuovi aerei da
bene come quel signore, in ospedali. Ma non riesco a non combattimento da un miliardo ciascuno, di
Italia siamo centinaia di mi- chiedermi: “Perché non li ha tagliati nuova generazione. Persino se affidassimo a La Fiat restituisca di nomina politica, dove conta
gliaia o forse di più, che po- tutti? Perché non ha sentito Hollywood la creazione di possibili scenari certamente il merito, ma an-
tremmo fare la sua fine. E la l’orgoglio di dire: io non sono La militari per l’Italia in questo mondo, in questi il maltolto che altri fattori, come l'appar-
responsabilità di queste vitti- Russa?”. anni, i 130 costosissimi aerei non Marchionne sta facendo da tenenza e la fedeltà a un'area o
me innocenti è solo dello Sta- Mar tina comparirebbero neppure nelle simulazioni. E troppo il bello e il cattivo tem- a una corrente o a un ministro.
to Italiano. Non ci sembra giu- poi i soldi o ci sono o non ci sono. Come po. Sembra il padrone della le- E' evidente che siamo di fronte
sto che tutti quanti noi, lavo- SENZA DUBBIO l’ammiraglio sappiamo non ci sono. Dunque no agli aerei e gislatura italiana: può decidere a un sistema dove privilegi e
ratori autonomi, paghiamo le Di Paola, che ha sostituito il “colorful” La al relativo fornitore, fosse anche il Pentagono. di non reintegrare tre operai disparità abbondano. Per tutte
tasse e versiamo l’Iva per le Russa alla guida del ministero della Difesa, ha Come fa il ministro ammiraglio Di Paola, che che i giudici impongono di far queste ragioni la proposta di
fatture emesse e mai incassate fatto una cosa giusta. Però faccio mia la ha già l’enorme merito di non essere La Russa rientrare in fabbrica, dimo- fissare un tetto massimo di sti-
(e in qualche caso forse non domanda proposta dalla lettera: perché non (dovrebbe risultare da un particolare strando alla Marcegaglia che pendio per gli alti funzionari
incasseremo mai), creandoci tagliare tutta l’immensa spesa, risparmiando contrassegno nello spazio “campagne e l'articolo 18 si può calpestare pubblici (300 mila euro annui)
degli aggravi economici inso- qualche sacrificio ai cittadini più provati dalla onorificenze” dell’alta uniforme) a perdere come e quando si vuole. Basta e' giusta. Non solo per ragioni
stenibili. E allora proponiamo manovra? Conosco o immagino alcune ragioni. una simile occasione per passare alla Storia? dichiararsi amico del prece- di decenza e di oculata gestio-
che il Governo adotti un Prov- Per esempio la forza esercitata, nei rapporti Vorrei poterlo dire (e tanti italiani con me) non dente e attuale governo, affer- ne del denaro pubblico, ma an-
vedimento di Legge che sta- internazionali, dai committenti. Se pensate come battuta, ma con sincera approvazione e mare che Monti è bravissimo, che per ragioni di trasparenza
bilisca che per le fatture im- che la Grecia morente ha dovuto comprare ammirazione . per ottenere, senz'altro, liber- e di equilibrio. Il governo Mon-
pagate, da 4-6 mesi, e soprat- una flotta di sommergibili tedeschi, di aerei tà assoluta di manovra nel de- ti lo ha fatto ma ha anche sta-
tutto per le somme giacenti francesi e un’armata di carriarmati di Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano cidere sulle vite umane ed il bilito che si può andare in de-
c/o i nostri Legali, si autorizzi, assortita produzione della severa Europa che 00193 Roma, via Valadier n. 42 loro dolore. Tanto il Pd sa solo roga. La nuova norma del salva
in fase di dichiarazioni dei red- ora esprime giudizi drammatici sulla lettere@ilfattoquotidiano.it mugugnare e fare timide affer- Italia appare piena di buchi.
diti, di produrre un allegato al mazioni sempre pacate. Sem- Tanto per cominciare, non è
Mod. Unico, con l’elenco delle mai Bersani sembri partire chiarissimo a chi si applica. Poi
fatture emesse, in sofferenza, con un eloquio d'avvertimen- c'è il capitolo delle società sta-
e privacy permettendo, con i to forte, dopo le prime parole tali: per loro ci saranno dei tet-
nominativi intestatari delle Caselli, prima acclamato la speranza di chi l'ascolta è ti variabili, per fasce “sulla ba-
stesse, chiedendo il congela- LA VIGNETTA ora contestato subito sopita: lui il coraggio se”, dice il decreto, “di indi-
mento di queste somme al 31 non ce l'ha e Marchionne, che catori quantitativi e qualitati-
dicembre di ogni anno, in In un Paese dominato dal invece sa calpestare con forza vi”. Bene. E chi li stabilisce? Ov-
quanto non incassate. pressappochismo e dal qua- e senza coscienza i diritti delle vio: un decreto del Tesoro che
Questa operazione non por- lunquismo, abbiamo ancora persone, sa in questo di non doveva essere emanato entro
terebbe nessun danno all’Era- persone che perseguono un aver rivali se non l'amico Ber- 60 giorni. Inoltre il salva Italia
rio, perché queste somme, a ideale di giustizia e di ugua- lusconi. Ora la Fiat sborsi il ne salva un bel po' di alti di-
loro volta non potranno es- glianza di tutti di fronte alla maltolto visto che quel denaro rigenti. Sono quelli di Regioni
sere incluse fra le spese am- Legge. lo usa pro domo sua e non per ed enti locali, esclusi dal tetto,
messe in detrazione da parte Procuratore Caselli, penso, gli operai a cui noi, semplici a causa di prerogative costitu-
dei debitori, in quanto mai so- per empatia, nonostante io cittadini, teniamo molto. zionali, e di sensibilità autono-
stenute. Conseguentemente faccia tutt'altro mestiere, di Barbara Cinel mistiche. Per non parlare delle
le tasse e l’Iva relativa, risul- poter comprendere l'ama- società regionali e municipaliz-
teranno a carico di quei clienti rezza e lo sdegno per un po- Sicuri che il problema zate. E dire che la maggioranza
insolventi, fino ad oggi premia- polo di pecore che non ca- degli italiani è ancora convinta
ti ingiustamente. pisce e non apprezza, che è siano le tasse? che sia giusto aumentare le tas-
Ottavio M. pronto a scagliarsi contro Certi stipendi sono scandalosi, se per rimettere in sesto il pae-
colui che il giorno prima ha in molti casi sono gli stessi ver- se non riuscendo a capire che
Boicottaggio acclamato. tici di enti e istituzioni a au- non abbiamo problemi di en-
Non posso che farLe perve- todeterminarsi lo stipendio, trate ma di uscite!
fai da te nire, attraverso queste mie ovviamente con il beneplacito Mario Pulimanti
Da anni uso calzature Geox, poche righe, tutta la solida- della classe politica che in al-
calze Golden Lady e Omsa, rietà e la stima di cui sono cuni casi preferisce fingere di
ma d’ora in poi ho deciso di capace; vada avanti, dritto non vedere e in altri è conni-
non comprare mai più questi per la Sua strada, Procurato- vente nella difesa di interessi di IL FATTO QUOTIDIANO
prodotti come protesta per il re, questo Paese ha un dispe- casta. Inoltre, nella quasi tota- via Valadier n. 42 - 00193 Roma
comportamento di queste rato bisogno di gente come lità dei casi si tratta di incarichi lettere@ilfattoquotidiano.it
ditte, che licenziano in Italia e Lei.
delocalizzano le fabbriche per freudiano o sintesi partitica D'Antona e Biagi fino ad oggi Roberta Cinelli
massimizzare i profitti, met- sfuggita? Abbiamo ormai una chi produce, chi contribuisce Direttore responsabile
tendo sul lastrico migliaia di “politica amalgamata” in que- alla ricchezza del paese, chi Mills, facile per B. Antonio Padellaro
famiglie e senza che tutto que- sti mesi, molto simile, difficile muore nelle fabbriche e giù
sto serva almeno al cliente per da distinguere. Si discute sul dalle impalcature, chi muore parlare adesso
Vicedirettore Marco Travaglio
risparmiare sul prezzo del lavoro, l'art.18, l'occupazione, sul posto di lavoro non ha mai Se veramente Silvio Berlu-
prodotto finito. Io li ritengo Marchionne e il mercato. I la- avuto un compenso adeguato. sconi avesse voluto essere Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
avvoltoi. voratori sono e rimangono Lasciamo stare i confronti assolto nel processo Mills Progetto grafico Paolo Residori
Tiziana Gubbiotti marginali in queste discussio- economici tra questi ultimi e i avrebbe dovuto accelerarne Redazione
ni. Va bene ascoltare i vertici loro dirigenti che sono vergo- l’iter processuale anziché ri- 00193 Roma , Via Valadier n°42
Sul lavoro decidano sindacali ma è utile e neces- gnosi. Credo che in Italia non tardarlo con leggi ad perso- tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sario ascoltare anche la voce si vuole e non si ha il coraggio nam e astuzie dei suoi avvo-
i lavoratori dei lavoratori. Oggi si porta ad di fare un accordo concreto, cati. sito: www.ilfattoquotidiano.it
Mi viene spontaneo partire esempio e si parla del proget- in positivo verso i lavoratori. Le sue attuali dichiarazioni di Editoriale il Fatto S.p.A.
dalla presentazione di Corra- to Ichino per le modifiche al- Un qualche aumento di sti- volere l’assoluzione in luogo Sede legale: 00193 Roma, Via Valadier n°42
dino Mineo a Rai News, ieri l'art.18. Mi domando: con pendio a riconoscenza del- della prescrizione dimostra- Presidente e Amministratore delegato
venerdi alle 20.07, quando questo progetto chi ci guada- l'importanza delle teste e no che egli è e sempre sarà un Giorgio Poidomani
chiama al telefono l'esperto gna? Perchè mi sembra che braccia di persone che tutti i uomo del mondo pubblicita- Consiglio di Amministrazione
economico Fassina nella sede dalle modifche sulla normativa giorni mettono il loro sapere. rio e non un uomo di Stato. Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
del Pdl, invece che Pd. Lapsus del lavoro Dini del 1995 a Romano di Bagnacavallo Ascanio De Sanctis Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
Abbonamenti • Abbonamento postale annuale (Italia) Modalità di pagamento indirizzo, telefono e tipo di abbonamento Publishare Italia S.r.l., 20124 Milano, Via Melchiorre Gioia n° 45
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Bonifico bancario intestato a: scelto. tel. + 39 02 67378901, fax. + 39 02 67378911,
Queste sono le forme di abbonamento Editoriale Il Fatto S.p.A., • Pagamento direttamente online email: natalina.maffezzoni@publishare.it, sito: www.publishare.it/
previste per il Fatto Quotidiano. • Abbonamento postale semestrale (Italia) con carta di credito e PayPal. Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
BCC Banca di Credito Cooperativo
Il giornale sarà in edicola 6 numeri alla Prezzo 170,00 € • 6 giorni Ag. 105 Via Sardegna Roma Per qualsiasi altra informazione in merito Sede: 20132 Milano, Via Cazzaniga n°1
Iban IT 94J0832703239000000001739 può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
settimana (da martedì alla domenica). • Modalità Coupon * tel. +39 02 91080062
• Versamento su conto corrente postale: fax +39 02 9189197 - o all'indirizzo mail
Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
Prezzo 320,00 € • annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
Per sottoscrivere il tuo abbonamento, abbonamenti@ilfattoquotidiano.it
Prezzo 180,00 € • semestrale S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma Certificato ADS n.0258307192 del 14/12/2011
compila il modulo sul sito
Dopo aver fatto il versamento inviare un * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
• Abbonamento online PDF annuale fax al numero + 39 02 9189197, con la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
www.ilfattoquotidiano.it Prezzo130,00 € ricevuta di pagamento, nome cognome, Il Fatto Quotidiano