Sei sulla pagina 1di 72

* In edicola con La Stampa *

LA
LA STAMPA
STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
GIOVED 26 GIUGNO 2014 1 ANNO 148 N. 173 1 1,30 IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO www.lastampa.it

Mondiali, gli azzurri tornano a casa tra le polemiche

CARO MARIO, STAVOLTA

Balotelli attacca i compagni


Ho dato tutto, i negri
non mavrebbero scaricato
Forse per qualcuno non sono italiano

IL RAZZISMO NON CENTRA


GIANNI RIOTTA

I
Mario Balotelli

MORITZ MULLER NATA/IMAGO/IPP

l razzismo non male del passato,


spettro che infesta presente e futuro.
Razzismo, antisemitismo, odio etnico e
nazionalismi hanno fatto vittime ovunque
nel XX secolo.

Servizi DA PAGINA 36 A PAGINA 43

CONTINUA A PAGINA 37

Merkel: la crescita solo con le riforme strutturali. Il premier incontra i Cinque stelle: apertura sulla legge elettorale

Ue, Renzi chiede garanzie


Flessibilit dei conti, vogliamo certezze. Oggi Juncker alla Commissione
LA SVOLTA
RISCHIOSA
DEI GRILLINI

A CENTANNI DALLA GRANDE GUERRA I LEADER UE A YPRES, CITT MARTIRE

Ecco a cosa serve lEuropa

ELISABETTA GUALMINI

are difficile che


dallincontro tra
Renzi e Di Maio
possano venire
grandi intese o
cambiamenti significativi
della legge elettorale. Questo
dialogo in streaming, per la
prima volta svolto senza
lombra ingombrante del capo, segna per una svolta per
il partito di Grillo: limprescindibile istituzionalizzazione di un movimento che in
tempi ordinari deve giocare
dentro allarena parlamenta-

Stelle: in tema di legge elettorale c unapertura sulle


preferenze.

Barbera, Barenghi, Bertini,


Iacoboni, Magri, Rampino,
Schianchi e Sorgi

ALLE PAGINE 6 E 7

Rosy Bindi
Sui beni confiscati
abbiamo fallito
Servono dei manager
Francesco La Licata A PAG. 7

La figlia suicida
Genitori indagati
Il pm: istigazione e maltrattamenti

CESARE MARTINETTI

Si gettata dal tetto della


sua scuola (chiusa). Cos
morta una sedicenne di Forl,
studentessa modello del Liceo Classico. In una lettera
ritrovata dai carabinieri
ladolescente indica i genitori
come i responsabili di una serie di mortificazioni, umiliazioni, critiche e continui divieti. Lultima goccia, il no
a un anno di studio in Cina.
Pap e mamma sono ora indagati per istigazione al suicidio e maltrattamenti.

Limmagine in alto lEuropa di ieri, quella della Prima Guerra Mondiale e poi del tremendo conflitto
successivo. A colori, sotto, sempre il Lakehalle, lantico mercato delle stoffe di Ypres in Belgio, ma
nellEuropa unita di oggi. LUe nata proprio perch una foto come la prima non sia pi possibile.
Oggi i leader europei saranno a Ypres, teatro centanni fa di tre battaglie con 700 mila morti, per
ricordare lo scoppio della Grande Guerra e ribadire la loro volont di pace.
Zatterin A PAG. 30

Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI
1 Quelladelgovernofrancesecheintendeabolireibruttivoti

9 771122 176003

Oggi sar presentato a


Torino il primo rapporto trimestrale sulle aree settentrionali dellOsservatorio
Criminalit organizzata dellUniversit degli studi di
Milano. In vetta alla classifica della presenza mafiosa
c la provincia milanese, seguita da Monza-Brianza, Torino e Imperia. Gli interessi
della mafia si diffondono soprattutto attraverso i piccoli
paesi.
Pitoni e Ruotolo

Forl, una lettera della 16enne: divieti e critiche

TROPPO COMODO
DIRE SEMPRE NO

40626

Cos la mafia
si espande
al Nord

DA PAGINA 2 A PAGINA 5

LEGA E LE PEN,

CONTINUA A PAGINA 29

xelles, la riunione del Consiglio Ue. Renzi vi partecipa


rilanciando sulla flessibilit
sui conti e sulle nomine, forte anche dellattenzione di
Obama per unItalia spina
dorsale del progetto europeo e dellasse con Berlino.
Sulla crescita, ormai, la
Merkel la pensa come noi
dice il premier.

Renzi ha anche incontrato


* ieri
la delegazione dei 5

CONTINUA A PAGINA 29

un vero peccato
che Marine Le Pen
e Matteo Salvini
non riescano a fare gruppo al parlamento europeo. Sarebbe stata loccasione per passare
dalle chiacchiere alla realt,
dalla propaganda alla politica, dallirresponsabilit alla
responsabilit. Certo potranno intervenire nelle commissioni e nellaula di Strasburgo, dire le peggio cose contro
leuro, invadere lasettico

Si apre oggi a Ypres, per


* proseguire
domani a Bru-

IL CASO

una forma di ipocrisia spacciata per progresso, sostiene la signora Giovanna, insegnante di lettere in un liceo. Eliminare i
votacci perch i meno capaci e volenterosi non si sentano dei
frustrati. Dovremmo dare 8 in pagella alle bufale mondiali di Balotellipernonfarlosoffrire?EaXFactorbisognerriempiredi
elogi gli stonati, altrimenti cadono in depressione? Rivendico il
diritto di mettere 4 a uno studente che scrive scuola con la q
senza pormi il problema della sua frustrazione. Certo, gli dovr
motivare il voto, invece di lasciarlo cadere dallalto. Ma nelle
sconfitte che si rivela il carattere. Quando verr scartato sul lavoro o mollato dal partner, avr bisogno di fare scattare gli anticorpi. Se per avr vissuto sempre nella bambagia dei giudizi
molli, baster il primo soffio gelido a spazzarlo via.

Giubilei A PAGINA 17

Voti a perdere
Nondiciamosciocchezze,lehareplicatolasignoraGiovanna, madre di un liceale dalle pagelle altalenanti. Il votaccio umiliailragazzo,unverdettochecalpestalasuaautostima,untimbro di inadeguatezza che non si toglier pi di dosso. Vogliamo
ridurci come in Oriente, dove scuola e famiglia istigano i giovani
alla competitivit pi feroce? La psiche delicata di un adolescente non pu essere lasciata in balia delle valutazioni di un professore,dellesuesimpatieeantipatie:perdire,sarmicagiustoche
mio figlio abbia preso 4, mentre il vicino di banco da cui aveva
copiato il compito fino alle virgole ha sgraffignato un 6?.
Il guaio della societ italiana, e di buona parte di quella umana,cheleduesignorenonsonoomonime,masemprepispesso convivono nella stessa persona.
INTERVENTO DI Marco Rossi Doria A PAGINA 29

CALCIO VIOLENTO

morto Ciro
sul web insulti
vergognosi
Non ce lha fatta lultr
del Napoli. I familiari:
In una foto aveva
indicato lo sparatore
Grazie Longo
A PAGINA 9

2 .Primo Piano

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

GOVERNO
VERSO IL SEMESTRE UE

Napolitano vede Renzi:


Bisogna rinnovare
le politiche europee
Ieri lincontro al Colle alla vigilia del Consiglio Ue
ANTONELLA RAMPINO
ROMA

Occorre rinnovare con forza


le politiche europee. Il laconico comunicato col quale il
Quirinale d notizia dellavvenuto incontro, ieri in inizio
mattinata, tra Napolitano e
Renzi si conclude citando, alla
vigilia del Consiglio europeo,
il solo candidato presidente
della Commissione che su
quel forte rinnovamento
dovr impegnarsi.
Il riferimento non affatto
casuale, in ore in cui inizia a
circolare
pubblicamente
unipotesi in realt contenuta
- come il sito della Stampa

Leventuale nomina
della Mogherini
aprirebbe un rimpasto
ma soltanto in autunno
aveva scritto il 28 maggio, e
come al Quirinale e alle principali Cancellerie non sfuggiva- gi nel mandato assegnato
ad Herman Van Rompuy di
istruire il complesso dossier
sulle nomine della nuova Europa: al Consiglio si affronter essenzialmente il punto del
presidente della Commissione, e il resto del puzzle verr
composto in un vertice straordinario di met luglio, e dunque sotto il semestre a presidenza italiana. E naturalmente, poich delle nomine si parler oltretutto in una colazione, non detto che non si discuta delle altre caselle. Ma
gi sar comunque animata la
conversazione su Juncker a
Palazzo Berlaymont, con Cameron che losteggia e chieda
venga messa ai voti. Ieri Angela Merkel, probabilmente

per bloccare sul nascere ambizioni inglesi su portafogli pesanti, ha in modo tranchant definito non un dramma che il
nuovo presidente passi a maggioranza qualificata.
Ma il clima come si vede incandescente, ed ha ovviamente
animato anche lincontro al Colle, quarantacinque minuti di rito
alla vigilia di un importante appuntamento europeo. Ma un incontro niente affatto di rito, com in genere qualsiasi colloquio
con Matteo Renzi. Oltretutto, alcuni giornali riportano gi un

Intervista

totoministri italiano, per sostituire Federica Mogherini agli


Esteri -con effetto domino su altri dicasteri - dato che il premier
lha candidata come Alto rappresentante per la politica estera. Lidea - che secondo quanto
riferisce unalta fonte pare sia
stata suggerita da Franois Hollande nella recente colazione
con Renzi e i socialisti europei in
riferimento ad unaltra personalit italiana, sottolineando che il
segretario del Pd ha raggiunto
un tale successo elettorale da
poter rivendicare per lItalia un

te Cancellerie si attendevano
lItalia avesse ambizioni, del
presidente del Consiglio Ue.
Ma al centro di tutto, secondo
limpostazione renziana, c il
cambiar verso alle politiche europee. Pieno sostegno di Napolitano, ma sapendo che non sar
affatto facile, nonostante le entusiastiche reazioni che in Italia
ha suscitato quellappoggio
espresso dal portavoce di Merkel alla posizione del ministro
socialista dellEconomia Sigmar
Gabriel per una maggiore flessibilit. Tant che dopo una

dura replica a difesa del rigorismo contenuto nei trattati del


ben pi pesante ministro Schauble, ieri, in prima persona, la
Cancelliera ha chiarito che una
crescita stabile pu essere raggiunta solo con riforme strutturali sostenibili. Riconoscendo e questo positivo - che la flessibilit gi contenuta nel patto
di stabilit e crescita. Ma lItalia, in passato, ha chiesto per
ben due volte di farvi ricorso, e
per due volte le sue richieste sono state respinte. Come il Quirinale sa benissimo.

Weber: Lelasticit un errore


Col debito non si crea lavoro

idee. Non cera per alcun sostegno. Il documento finale


passato allunanimit.

Il capogruppo Ppe: il Patto di Stabilit va rispettato

Rappresenta la posizioni
dei popolari e Juncker un
popolare.

MARCO ZATTERIN
CORRISPONDENTE DA BRUXELLES

i esprime in un ottimo
inglese, ma pensa come
un vero tedesco. Quando arriva a parlare di regole
economiche europee e dei
margini di flessibilit nella
gestione dei bilancio, Manfred Weber, fresco presidente
dei popolari allEuroparlamento, estrae il documento
approvato dai suoi laltro ieri,
e invita a imparare la lezione. Sostiene che il Patto di
Stabilit deve essere pienamente applicato e che non
ci deve essere alcun cambiamento o concessione decisi
per ragioni politiche. La sua
filosofia lineare: Se con il
debito si creassero posti di la-

GUIDO MONTANI/ANSA

Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica

Il tedesco Manfred Weber

voro, in certi Paesi non ci sarebbe disoccupazione, avverte il bavarese della Csu. Facile
pensare lItalia sia nella lista.
Cosa intende per imparare la
lezione?

ruolo di tale prestigio - preclude


per allItalia altri portafogli pesanti, eliminando un concorrente della stessa Francia. E per
quanto leventuale nomina a
Mrs Pesc di Mogherini possa
scompaginare il governo, il rimpasto andrebbe eseguito in autunno, quando si insedier la
Commissione. Non nemmeno
detto che la nomina si far, e ne
cosciente Mogherini che ieri
commentava non ci penso, sono al lavoro sui dossier, anche
perch collegata a quella, ben
pi complessa e sulla quale mol-

La crisi si sviluppata attraverso il settore bancario; lEuropa ha reagito imponendo una


serie di regole chiare e forti, ora
tutti dicono che dobbiamo costringere il mondo creditizio a
rispettare le nuove regole, e
nessuno obietta. Successivamente, la situazione si deteriorata per colpa della crisi dei
debiti, alcuni paesi ne avevano
troppo. La lezione stata imparata e abbiamo varato il Two
Pack e Six pack, ovvero il nuovo
e maggior coordinamento del
governo economico. Ora i governi devono comportarsi col
debito come hanno fatto con le
banche.
La flessibilit viene chiesta da
chi fa le riforme per poter meglio finanziaria la crescita.

Preferisco non parlare in generale, ma con esempi pratici.


La Commissione Barroso ha
dato alla Francia due anni in
pi per il rispetto del criterio
del 3% e cosa successo? Hanno usato bene il tempo? Questo
il mio problema. Senza contare che non ho fiducia nelle promesse dei socialisti quando dicono che, in cambio di una
maggiore flessibilit, saranno
fatte le riforme. E che quando il
Portogallo o la Grecia era in
difficolt nessuno ha chiesto di
essere flessibili con loro.
Nel Ppe c Forza Italia che non
ama il Fiscal compact e giudica
che un piccolo sforamento del
3% non sia un problema...

Nellincontro del gruppo popolare hanno sostenuto le loro

un testo di cui avete parlato


col vostro candidato alla guida della Commissione, JeanClaude Juncker?

Sar eletto a palazzo Berlaymont?

I popolari del parlamento europeo lo voteranno. Martin


Schulz ha fatto molto per affermare il principio della democratizzazione dellelezione del
presidente. Mi aspetto che i socialisti rispettino patti. Noi faremo altrettanto.
Crede che dal summit di
Ypres uscir solo la nomina di
Juncker o tutto il pacchetto
come chiede anche lItalia?

Van Rompuy vuole procedere


formalmente soltanto con la
presidenza della Commissione.
C tempo per decidere sulle altre cariche. Sarebbe bene che
ci fosse anche loccasione per
parlare dei contenuti e delle politiche che dobbiamo portare
avanti.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Conti pubblici, laffondo del premier


Regole precise sulla flessibilit
Nomine,circolaancorailnomediLettamalItaliavuolegliEsteri.Ilcandidatoloscegliamonoi
CARLO BERTINI
ROMA

Le frasi
della
Cancelliera

My friend, cos lo saluta


Obama quando lo chiama al
telefono alla vigilia del vertice europeo, facendogli anche
scherzose condoglianze per
la luttuosa fuoriuscita della
nostra nazionale di calcio dai
mondiali. Ma al di l delle
battute, in un colloquio incentrato sul nodo dellUcraina e della crescita in Europa,
il Presidente americano consegna a Renzi un endorsement significativo, confermando lattenzione degli States per le ambiziose riforme
strutturali messe in campo
da unItalia considerata come la spina dorsale del progetto europeo. Ecco, se si

Luscita dal tunnel

La situazione
delleurozona
si calmata,
ma la crisi non
ancora superata
La crescita

La situazione fragile
Bisogna completare
le riforme strutturali
per una crescita
che sia duratura

Asse tra Palazzo Chigi e


Berlino: Sulla crescita
ormai la Merkel
la pensa come noi
GIUSEPPE LAMI/ANSA

somma questa sponda di prima grandezza a quella che da


Palazzo Chigi definiscono la
sconfessione dei falchi
operata ieri dalla cancelliera
Merkel, si capisce perch il
premier sbarchi oggi alla cena tra i Capi di Stato e di governo che si terr a Ypres
con uno spirito positivo.
Il Patto di Stabilit offre
una molteplicit di strumenti di flessibilit e una crescita
stabile pu essere garantita
solo da riforme strutturali,
ha chiarito la Cancelliera,
aprendo cos un varco in cui
si sono subito incuneati gli
sherpa italiani che stanno
trattando financo le virgole
del documento Van Rompuy
sullagenda della prossima
Commissione europea. Provando a ottenere che nel testo vengano indicati pi nello
specifico i margini di flessibi-

Retroscena
ALESSANDRO BARBERA
ROMA

Il premier Matteo Renzi rientra a Palazzo Chigi dopo lincontro con Napolitano al Quirinale

lit delle regole europee esistenti. Un documento che, una


volta approvato, sar allegato
alle conclusioni del vertice e
che potrebbe contenere un
qualche riconoscimento ai Paesi impegnati nelle riforme.

Renzi oggi parteciper al


prevertice dei socialisti europei a Ypres e spinge dunque
per ottenere che il documento
Van Rompuy contenga una
traccia evidente di quel cambiamento che bisogna portare

in Europa. Il premier ha apprezzato molto le parole della


Merkel, la sua enfasi sulla
crescita la nostra, stato il
commento di Renzi. Convinto
che lEuropa darebbe un segnale importante se fissasse

La flessibilit

Il patto di stabilit
stabilisce limiti
ma anche strumenti
di flessibilit
Angela Merkel

Il calendario degli appuntamenti: oggi la nomina di Juncker

26-27
GIUGNO

Il vertice

Il Parlamento

I commissari

1 Si apre oggi a

1 Il semestre di pre-

1 Tra il 15 e il 17 lu-

Ypres (Belgio) per proseguire domani a Bruxelles la riunione del


Consiglio europeo. I
leader sceglieranno il
presidente della Commissione Ue, che sar
Jean Claude Juncker.

LUGLIO

sidenza italiano, che


inizia il 1 luglio, partir
ufficialmente il 2 luglio, quando il premier Matteo Renzi interverr al Parlamento
europeo per presentare il suo programma.

15
LUGLIO

glio il Parlamento
elegger il presidente
della Commissione
Ue. Entro met luglio
lItalia dovr anche
nominare il commissario che prender il posto di Antonio Tajani.

Nel mirino la norma che ci impone


risparmi per 9 miliardi entro il 2015
Roma teme la reazione dei tedeschi a una modifica degli obiettivi

a storia della diplomazia continentale pullula di precedenti. Anche


quella recente: a giugno del indicher lagenda della pros2012 Mario Monti e Angela sima Commissione. Si legge
Merkel aprirono il varco al- della necessit di usare pielacquisto di bond pubblici da namente gli strumenti di flesparte della Banca centrale sibilit, e che il consolidaeuropea, eppure le due capi- mento dei bilanci avvenga in
tali non trovarono mai lac- modo differenziato e favorevocordo su quali fossero davve- le alla crescita. Ma quella forro i confini di quellintesa po- mulazione bastata a far scatlitica. La diplomazia fatta di tare laltol di Berlino.
Prima il nusfumature, e la
vittoria o la
IL PUNTO CHIAVE mero uno della
undesbank
sconfitta spesRiguarda il ritmo B
so si misurano
Jens Weidmann,
su quanto gri- al quale lItalia dovr poi il ministro
ridurre il suo debito delle Finanze
gio si ottenuto. Allora la
Wolfgang Shaubattaglia dellItalia di Monti ble hanno fatto sapere che per
era per ottenere uno scudo loro qualunque deroga alle reantispread. Ora lobiettivo di gole europee sarebbe rischioRenzi ottenere flessibilit sa e controproducente. Giundi bilancio.
gono richieste particolarmenFino allaltro ieri lItalia - e te rumorose da parte di un Pacon lei la Francia - era soddi- ese che ha sforato il tetto del 3
sfatta di quanto scritto nel per cento in nove anni su quindocumento Van Rompuy che dici senza che questo abbia

MARKUS SCHREIBER/AP

La Cancelliera tedesca Angela Merkel

mai portato benefici al suo debito pubblico, ha detto caustico Weidmann a proposito
della Francia. Di qui la richiesta in extremis di Roma e Parigi perch nel testo Van Rompuy si faccia un riferimento
meno generico al concetto
di flessibilit per evitare discussioni future.
La richiesta italiana punta
dritto alla questione pi delicata: il ritmo al quale procedere con la riduzione del debito. Si chiama obiettivo di
medio periodo ed la regola
in nome della quale lItalia
dovrebbe risparmiare entro il
2015 nove miliardi di euro aggiuntivi. Abbiamo gi ottenuto di fatto un anno di proroga,
ma nulla vieta che in autunno
la nuova Commissione apra
una procedura di infrazione.
LItalia chiede invece i mille
giorni indicati da Renzi per

Primo Piano .3

nelle prossime ore, anche se


non formalmente, ma almeno
politicamente, lidentikit della
squadra che la guider nei
prossimi anni.
Ma quella che si apre oggi
una partita che rischia di andare per le lunghe: lItalia si
presenta chiedendo un accordo globale su tutto un pacchetto complessivo e non solo sulla
figura di Juncker come presidente della Commissione Ue.
Ed evidente che il timore di
una dilazione dei tempi aleggia, anche perch Van Rompuy ha fatto sapere che il Consiglio Europeo di oggi e domani dovr esprimere una decisione solo sulla nomina del
presidente della Commissione. Per noi la questione non
pu essere limitata a Juncker,
formalmente verr designato
solo lui, ma la trattativa deve
riguardare una serie di cariche oggetto dellaccordo politico, spiega Sandro Gozi, sottosegretario della presidenza
con delega per gli Affari Internazionali. Tradotto, anche la
nomina del socialista Schulz a
presidente del Parlamento europeo non formalmente prevista ma sul tavolo, cos si deve trovare un accordo di massima sul presidente del consiglio Ue o sul titolare dellEurogruppo. LItalia punta a un
gentlement agreement pure
sulle altre cariche, mantenendo ferma la sua unica priorit,
quella dellalto rappresentante per la politica estera.
E se vero, come raccontano, che nella complessa trattativa delle nomine per la commissione Ue si pone anche un
problema di equilibrio di genere, poich solo tre paesi su
ventotto stanno avanzando
candidature femminili, si capisce perch anche questo fattore giochi a favore del successo della carta Mogherini come
possibile futura Mrs. Pesc,
cio alto rappresentante per
la politica estera europea. Viceversa creano un qualche imbarazzo le voci secondo cui alcune cancellerie di peso fanno
di nuovo circolare il nome di
Enrico Letta come possibile
candidato alla presidenza del
consiglio europeo al posto di
Van Rompuy. Rumors che fanno dire a chi ha voce in capitolo che qualsiasi sia la scelta il
nome italiano lo decide Roma
e non ce lo facciamo imporre
da nessuno.

attuare il suo programma. Riformare il mercato del lavoro


o la macchina pubblica costa:
per i nuovi ammortizzatori
sociali, o pagare i prepensionamenti degli statali. Sono gli
stessi margini che nel 2003 si
prese la Germania aumentando il deficit ben oltre il 3
per cento senza chiedere nessun permesso alla burocrazia
di Bruxelles. Per Roma, in
una posizione pi delicata per
via dellalto debito, necessario un s preventivo. E del resto un modo per attuare
lidea lanciata mesi fa proprio
dai tedeschi: si chiamano accordi contrattuali.
Twitter @alexbarbera

Jena
Certezze
Nel vuoto delle ideologie
spunta una certezza: essere di
sinistra oggi significa
schierarsi con Balotelli.

jena@lastampa.it

4 .Primo Piano

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

LEGGE ELETTORALE
IL NUOVO TAVOLO

Renzi-M5S, apertura sulle preferenze


Il premier: Non ne abbiamo paura, ma ci sia la governabilit. E Di Maio: non siamo contro i doppi turni
FRANCESCA SCHIANCHI
ROMA

Quante preferenze hai preso


tu, Alessandra? 230mila? Pi
di tutti i candidati del M5S del
Nord-Est messi insieme. Senza polemica. Dopo mezzora dallinizio dellincontro
tra Pd e M5S sulla legge elettorale, dopo che i pentastellati
Di Maio e Toninelli hanno illustrato la loro legge elettorale e
lintenzione di approvarne
una in 100 giorni, Matteo
Renzi, come segretario del
Pd, a entrare nel merito della
proposta grillina. Cospargendo il discorso di punture di
spillo, a uso e consumo di chi
guarda da casa, visto che il canale Youtube della Camera
trasmette in diretta: Lei Di

A breve le proposte
democratiche saranno
sul sito. E a seguire,
un nuovo incontro
Maio quanti voti ha preso alle
vostre primarie? 182? Noi con
182 voti non riusciamo a mettere un candidato nemmeno
in Consiglio comunale, lo dico
senza arroganza.
La richiesta di un incontro
era venuta, inaspettatamente, da Grillo e Casaleggio una
decina di giorni fa. Ieri s risolto in unora di discussione e
cinque domande finali che il
segretario-premier, che decide di partecipare allultimo
minuto, rivolge ai Cinque stelle. Primo: il M5S disponibile a studiare un correttivo che
consenta a chi vince di governare? Secondo: per rispetto ai
cittadini, mai pi larghe intese, se ci si mette insieme bisogna dirlo prima. Terzo: Ci state a rimpicciolire i collegi?
Quarto: siete daccordo con la
nostra proposta di affidare alla Corte costituzionale il giu-

Hanno
detto

Buccarella

Maurizio
Buccarella
il capogruppo
del Movimento
5 stelle
al Senato

Di Maio

Luigi Di Maio
vicepresidente
della Camera dei
deputati, e volto
in ascesa del
Movimento 5 stelle

Toninelli

Danilo Toninelli
estensore tra altri
della versione
definitiva della
proposta di legge
elettorale del M5S

Brescia
Giuseppe
Brescia
il capogruppo
del Movimento
cinque stelle
alla Camera

2
8
1

Il Pd

Col Democratellum il Pd
anche col 40%
non avrebbe i numeri
per governare

6
5

Matteo Renzi

Il M5S

La nostra non una


proposta a scatola
chiusa. In cento giorni
ce la possiamo fare
Luigi Di Maio
dizio sulla legge elettorale prima che sia approvata? Quinto:
siete disponibili a ragionare in
futuro di riforme costituzionali?, li elenca, e a breve, entro il
30 giugno, saranno on line sul
sito del Pd. E inutile rivederci
se non ci date risposta a questi
interrogativi. In particolare su
uno insiste, la governabilit,
aspetto su cui ritiene gravemente deficitaria la proposta
del M5S, che Renzi ribattezza

Serracchiani
Debora
Serracchiani
il vicesegretario
del partito
democratico

Complicatellum o Grande Fratellum, per via delle preferenze


negative, un sistema pi da nomination del Grande fratello.
Sulla governabilit diversa la
posizione rappresentata da Di
Maio, non siamo contro i doppi
turni n i premi di maggioranza, ma dobbiamo fare una
legge che non consenta le ammucchiate, fatte per la fretta di
vincere: resta molto colpito il
premier dalle parole del depu-

Moretti
Eurodeputata del Pd,
Alessandra Moretti
rappresentava
nellidea di Renzi il
recente voto europeo

tato pentastellato (conviene


con noi che chi vince non detto che governi?): La dice lunga sulla loro idea di cambiare il
Paese, commenta poi coi suoi.
E tenendo fissa la governabilit si pu discutere, eventualmente, di preferenze: non a caso Renzi si presenta con la Moretti e i suoi 230mila voti, per
dire che non abbiamo paura
delle preferenze, per cui siamo pronti a ragionare di prefe-

Renzi
Presidente del
Consiglio
e segretario del Pd,
il vincitore delle
ultime europee

renze, ma se abbiamo la certezza della governabilit. E poi,


altro punto debole della proposta grillina, per il Pd, la possibilit di fare alleanze dopo il voto: Non so chiede maliziosamente - se tra quelli che hanno
votato per voi ci sarebbe stato
lo stesso comportamento se
aveste detto prima che avreste
fatto laccordo con Farage....
A fine incontro, commenti
positivi arrivano da una parte e

Speranza
Roberto Speranza,
bersaniano,
capogruppo alla
Camera del partito
democratico

dallaltra. Il premier rientra a


Palazzo Chigi soddisfatto del
cambio di atteggiamento del
M5S (basta ripensare al primo
streaming): il che non vuol
dire, ripete ai suoi, che si cambia forno, il punto di partenza
resta lItalicum e il patto del
Nazareno. Quello che vogliono
sentirsi dire i forzisti: si affretta
a dichiarare il berlusconiano
Paolo Romani che laccordo
resta sullItalicum.

Ma lassemblea grillina: decidiamo on line


Stavolta Grillo
si affretta
a dirsi
molto contento
JACOPO IACOBONI

La prima reazione del fondatore del Movimento cinque


stelle, stavolta, stata di
ostentata soddisfazione. Ha
chiamato Di Maio e Toninelli
per dirsi molto contento
per com andato lincontro
con Renzi. Pi tardi il blog, attaccando come al solito un
giornalista (in questo caso del
Corriere), ha tenuto molto a
puntualizzare questo: Renzi
si detto interessato a trovare un punto dincontro con il
Movimento 5 Stelle, e non ha
bocciato il Democratellum.
Insomma: se in tante altre
occasioni la prima preoccupazione, da un punto di vista
mediatico, era sottolineare le
divergenze (abissali) col Pd,

oggi la prima preoccupazione


mettere laccento su una possibilit - non scontata, certo, ma
una possibilit - di trovare una
mediazione con Renzi.
I commenti sul blog sono
singolarmente miti. E contento laggettivo che d la linea al grosso delle dichiarazioni ufficiali. Toninelli, lautore principale della stesura
della proposta di legge del M5s,
si dice contento della possibilit di un secondo incontro,
perch il paese ha bisogno di
una buona legge elettorale. Con
noi entro cento giorni. Luigi
Di Maio - il vicepresidente della
Camera in rampante ascesa nel
Movimento - scrive su Facebook: dopo lincontro con
Renzi sono contento che il Democratellum (votato da centinaia di migliaia di cittadini) sia
un punto di partenza. Dal che
si deduce che lincontro per loro andato ufficialmente bene;
anche se, in realt, Di Maio fa
una torsione, a posteriori: dallo
streaming apparso chiaro
che il punto di partenza, nella
visione del loro interlocutore

Renzi, non il Democratellum,


semmai un doppio turno a cui
il Pd non intende rinunciare;
ma vero che c una partenza di qualcosa, perch Renzi,
sulle preferenze, effettivamente apre una possibilit. E Di
Maio apre, eccome, non solo
sulle preferenze; si spinge a dire non siamo contro i doppi
turni.
Questi piccoli slittamenti lasciano capire anche qual il timore nel M5S: se andasse
avanti un dialogo, e se Renzi

Tra gli ortodossi cresce


linsofferenza verso
il gruppo di Di Maio
che egemonizza tutto
aprisse davvero sul singolo
punto delle preferenze, a quel
punto resterebbe in mano al
M5S il cerino di dire un eventuale no. Esiste per, anche, la
possibilit opposta (stretta, ma
c): di un accordo vero. In cui il
M5S offre qualcosa (i collegi
piccoli?), non solo chiede (le

ANSA

Il Movimento, la guida, le fazioni


Beppe Grillo e, sopra, Luigi Di Maio. Lascesa, sua
e del suo gruppo, non piace a tutti nel M5S
LAPRESSE

preferenze). Dipender dalla


volont reale dei due contraenti - e dallabilit e le circostanze
- ma questo ci conduce al lato
meno ufficiale del racconto.
Alcuni nel Movimento, che
molto sanno, raccontano questi
fatti: nel M5S c un malumore
molto forte (si stanno creando
delle fazioni, un po come le
vecchie correnti di partito) per
come questo incontro stato
calato dallalto. Qualcuno dice
stato un bel match, ma non
detto che un bel match vada in
porto. Ed stata gi avanzata

formalmente la richiesta - proveniente da tanti parlamentari


- che sulleventuale proposta di
Renzi, almeno stavolta, possa
esserci un voto on line. Ed
probabile che ci sar, altrimenti Grillo e Casaleggio metterebbero ancora di pi in tensione
un Movimento diviso assai, in
questa fase (per dire: su un altro tavolo, quello europeo, alcuni europarlamentari M5S - se
vero ci che sostiene Ulrike Lunacek, presidente del gruppo
Ue dei verdi - avrebbero chiesto di entrare nei verdi). Otte-

nere qualche risultato con Renzi li ricompatterebbe; un nulla


di fatto li esporrebbe invece a
dinamiche pi balcaniche.
La divisione, attenzione, non
pi quella tra integralisti e
dissidenti. No, riguarda gli
stessi integralisti. Alcuni di loro chiedono: Ora si deve votare on line. E a complicare ulteriormente le cose c un particolare su cui si dovr tornare:
parallelo allascesa di Di Maio,
cresce il numero di quelli che,
eufemismo, lo criticano. Vedremo cosa ne uscir.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Retroscena
UGO MAGRI
ROMA

e non fosse per Verdini,


che passa il tempo a rassicurarlo circa le intenzioni di Renzi, e pure ieri gli
ha ripetuto col suo vocione di
dormire tra due guanciali
perch questa trattativa del
Pd coi grillini non andr da
nessuna parte, se non fosse
dunque per lui e per il capogruppo al Senato Romani (altro pompiere), Berlusconi
da tempo sarebbe in paranoia. Perch Silvio, di Matteo, si
fida sempre meno. Ogni giorno gli accresce la sensazione
di esser preso, amabilmente,
per i fondelli.
Le possibili variazioni in
tema riforme centrano fino l. Tutte le rivoluzioni annunciate dal premier a Berlusconi in fondo interessano poco, i tecnicismi lo annoiano,
nei dettagli luomo si perde...
Ha dato ai negoziatori carta
bianca perch sul Senato se
la sbrighino con la Boschi,
che entro oggi far pervenire
il testo degli emendamenti
per quel che riguarda tanto la
composizione (Forza Italia
insiste per una ripartizione
proporzionale sul territorio)
quanto limmunit. Vedetevela voi, la frase standard
dellex Cavaliere. Idem sullItalicum: la materia non
lo appassiona n punto n poco. Ci che veramente gli preme sono solo due cose. Primo,
il processo Ruby che arriver
a sentenza di appello tra un
mese. Lavvocato Coppi tenter in tutti i modi di smontare le accuse, a cominciare da
quella di sesso con la minore
( materia su cui il professore
ha dato alle stampe svariati
tomi, dunque confida che i
giudici almeno in parte li abbiano letti). Il suo assistito vive lattesa in uno stato di
trance, praticamente non
parla daltro. Addirittura c
chi ha smesso di chiamarlo,
per non sorbirsi i soliti sfoghi.
Laltra cosa cui Berlusconi
tiene lillusione di stare al
centro del ring. Di contare ancora come una volta. Dunque
di essere quantomeno partner privilegiato di Matteo il

Il correttivo
1 Per Matteo Renzi

decisivo un sistema
che assicuri che il vincitore governi. Forza Italia daccordo. Ma, a
sorpresa, anche il M5S
non dice no a unipotesi doppio turno

I tempi

Le preferenze

1 Forza Italia a que-

1 Il M5S le chiede;

sto punto stringe per


la massima velocit
nellapprovazione della legge elettorale. Per
tagliar fuori il M5S. Ma
Renzi ora ha due forni
potenziali

ma non si arrocca sulle preferenze negative, che Renzi ha


mostrato di non gradire. Mentre Berlusconi non vuole le
preferenze

2 3

Berlusconi adesso
si sente alle strette
e teme il tradimento
Romani: noi pronti a votare lItalicum presto

pre super-scettico), ma pure


coloro che hanno visto la diretta streaming dellincontro
tra Renzi e i Cinque Stelle per
poi riferirne al Capo. Ci che ha
colpito i berluscones sono
due aperture: quella del premier sulle preferenze, e laltra
dei grillini sul doppio turno. A
Di Maio (M5S) ripetutamente sfuggito che noi non siamo
pregiudizialmente contro il
maggioritario e i ballottaggi;
Renzi ha subito drizzato le
orecchie. Nella sede di Forza
Italia, idem: vuoi vedere, si sono detti a San Lorenzo in Lucina, che i pentastellati escono
dallangolo, rientrano in gioco e
a quel punto il Pd potr fare a
meno di noi?
Per ora solo una suggestione. Da matteo Renzi arrivano
LA VERA ANGOSCIA

Per il Cavaliere resta


il fronte giustizia,
che gli mina lumore

La novit di giornata

Questa trattativa
del Pd coi grillini
non andr
da nessuna parte

LINCOGNITA

Il processo Ruby
arriver a sentenza
di appello tra un mese

Denis Verdini

fenomeno. Per questa vanit,


e nientaltro, Silvio accett di
recarsi il 10 gennaio scorso nella sede Pd del Nazareno, stipulando il famoso patto di cui la
legge elettorale rappresentava
almeno il 95 per cento. Pur di
tenere in vita lasse con Renzi,
Berlusconi ha accettato di modificare per tre volte limpianto. Si fatto, come lui ama dire,
concavo e convesso. Sennonch adesso comincia a ritenere
che il giovanotto stia esagerando. E questa sensazione nel
suo giro la condividono in molti. Non solo Brunetta (da sem-

LUIGI MISTRULLI

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi

segnali rassicuranti, il Patto


del Nazareno rimane la strada
maestra. Il premier sa che,
senza Forza Italia, la riforma
del Senato non andrebbe da
nessuna parte e lui ci rimetterebbe la faccia. Per nemmeno
vuole restare ostaggio di Berlusconi, specie se a questultimo venisse in mente di rovesciare il tavolo. Per cui Renzi
alimenta il dialogo con Grillo
sulla legge elettorale; e cos facendo avverte Forza Italia di
non farsi venire strane idee.
Messaggio subito ricevuto.
Guarda caso, Romani corso a
puntualizzare che lItalicum
pu essere approvato anche
domani. Anzi: prima e meglio
...

Sel, Vendola alla fine resta


per la scommessa fallita
Si presenta dimissionario insieme al suo gruppo dirigente
(o a quel che ne resta) ma poi
ovviamente la Direzione del
suo partito lo incorona di nuovo leader. E lui rilancia lazione politica di Sel, spiega che
una sinistra radicale ma di governo necessaria in Italia,
che loro sono allopposizione e
non saliranno sul carro del
vincitore ma con Renzi vogliono dialogare sui contenuti: insomma. Sel ha ancora parecchie ragioni per esistere.
Non poteva fare altro, Nichi Vendola, se non decretare
la fine politica della sua creatura e intonare il tutti a casa. Ma nonostante la tenacia
nel resistere, la sua scommessa lha persa, cos come laveva persa qualche anno fa Fausto Bertinotti. La scommessa

Taccuino

I nodi nel triangolo Renzi-Berlusconi-M5S

La sinistra radicale tentata dallabbraccio con Renzi

RICCARDO BARENGHI
ROMA

Primo Piano .5

era quella di riuscire a costruire in Italia una sinistra che restasse fuori dal grande calderone (ormai enorme con Renzi)
rappresentato dal Pd ma che
non fosse residuale e minoritaria. Che insomma si ponesse il
problema di stare al mondo, ovvero di governare il Paese, pur
mantenendo le sue posizioni
critiche nei confronti di unepoca che va in una direzione diversa rispetto a quella sognata dalla sinistra radicale.
La fuoriuscita di Gennaro
Migliore, Claudio Fava, addirittura del tesoriere Sergio Boccadutri e di altri parlamentari e
dirigenti di Sel non che lultimo episodio di una parabola
che nel corso degli ultimi tre anni ha preso una curva discendente, un declino che appare
inesorabile.
Eppure Vendola ci aveva
provato. E contro tutte le aspet-

tative era riuscito, dopo aver lasciato la casa madre di Rifondazione finita nella mani di un leader come Paolo Ferrero (cos
radicale da non essere spendibile sul mercato politico), a costruire un nuovo partito. Sempre di sinistra ma non settario,
con in testa lidea che il governo
non un tab dal quale rifuggire. Tuttaltro. Con la sua Sel,
Vendola ha lavorato per costruire un partito di sinistra pronto
ad assumersi responsabilit di
governo, pronto a scommettere
sullalleanza col Pd diretto da
Pier Luigi Bersani, pronto infine a giocare la partita in prima
persona mettendo in campo
propri ministri in quel governo
del cambiamento che poco
pi di un anno fa sembrava cosa
fatta. Non andata cos. Bersani arrivato primo ma ha perso,
Vendola si fermato al 3.2 per
cento, e i suoi compagni sono

Sel
Nichi
Vendola
FABIO FRUSTACI/ANSA

entrati in Parlamento solo grazie al premio di maggioranza


garantito dal Porcellum.
E pensare che solo una paio
di anni prima i sondaggi attribuivano al suo partito addirittura il 7 per cento. Se allora, ossia allepoca della caduta di
Berlusconi e dellavvento del
governo Monti, fosse passato il
treno delle elezioni, oggi forse
avremmo un governo di centrosinistra legittimato dalle elezioni. Invece quel treno non passato e Sel stata costretta ad
aspettare. In Parlamento ma
contro il governo di larghe intese di Letta. In Parlamento ma
contro il governo di piccole intese di Renzi. In Parlamento ma

aspettando che il governo cadesse e che Renzi allimprovviso guardasse alla sua sinistra.
Finora nulla di tutto questo
accaduto e nulla fa pensare che
possa accadere un domani.
Tanto pi che ormai il presidente del Consiglio non ha alcun interesse a rincorrere quei
pochi voti di Sel, pu permettersi di guardare dallalto del
suo 40,8 per cento le convulsioni dei piccoli partitini alla sua
sinistra o alla sua destra (quel
che resta di Scelta civica).
Aspettando che uno dopo laltro i transfughi vengano a lui. I
primi stanno gi arrivando, altri seguiranno. Lui ovviamente
li accoglier a braccia aperte.

MARCELLO
SORGI

Undisgeloche
pudarefrutti
senonora,domani

incontro tra le delegazioni del Pd e del


Movimento 5 stelle, a
cui Renzi ha deciso di unirsi
allultimo momento, non ha
portato alcun risultato pratico, se non quello, significativo, di un clima diverso, malgrado la diretta streaming
che le volte precedenti aveva
alimentato una specie di
corpo a corpo. La delegazione grillina ha illustrato la
propria proposta di legge
elettorale, il cosiddetto Democratellum di matrice proporzionale, dopo aver
espresso timore che anche
con lItalicum possano riproporsi i problemi gi visti
con il Porcellum; Renzi ha risposto che il limite del progetto 5 stelle di essere deficitario sotto il profilo della
governabilit. Sulle preferenze, poi, c stata qualche
polemica, ma il fatto che le
due delegazioni si siano ridate appuntamento tra pochi
giorni lascia trasparire la volont di non fingere il disgelo, ma cercare di realizzarlo
per davvero, se non per questa per altre occasioni di
confronto parlamentare.
Dietro questo obiettivo,
raggiunto, se ne celano altri
due, simmetrici, di Renzi e
Grillo. Nessuno dei due leader, la sensazione, ritiene
che esistano le condizioni per
un uneffettiva collaborazione tra i rispettivi gruppi parlamentari, ma entrambi devono tener conto delle minoranze interne di Pd e M5s che
premono per un avvicinamento. Sono quelli che dicono, nel Pd: anche se un compromesso non sar possibile,
c tutto linteresse a cercarlo, per non apparire prigionieri dellaccordo esclusivo
con Berlusconi. E sono quelli
che dicono, nel M5s: mentre
noi facciamo lopposizione a
tutto e tutti, Renzi, con i voti
berlusconiani, fa le riforme,
se ne assume il merito e realizza obiettivi che piacciono
anche ai nostri elettori.
Dopo lincontro di ieri e
dopo il prossimo che verr,
sia Renzi che Grillo potranno
dire di averci provato sul serio a trovare unintesa. E se
anche per il momento non si
trover, le pregiudiziali sono
cadute e nulla esclude che si
possano costruire in futuro
convergenze. In questo modo
Renzi, tra laltro, mette un po
di sale sulla coda anche a
Berlusconi, che sulla riforma
del Senato ha dato un via libero un po svogliato allaccordo. Sulla questione delle
preferenze, data la spinta
che viene anche da Ncd, se il
Cav, che assolutamente
contrario, non si sbriga, il
premier, che in materia non
esclude nessuna soluzione,
potrebbe trovarsi con una
maggioranza a favore che si
forma spontaneamente in
Parlamento.
Grillo ancora, che in nessun modo aveva disconosciuto gli insulti alla ministra Boschi apparsi sul suo blog in
vista dellappuntamento con
il Pd, se da domani vorr riprendere lopposizione frontale che predilige come linea
del suo movimento, potr dire, dopo lincontro di ieri, che
non si tratta di una scelta
pregiudiziale.

6 .Primo Piano

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

gg Criminalit/Il Settentrione infiltrato


ROMA

entre gran
parte dell o p i n i o n e
pubblica incline a pensare che il trasferimento dei clan al
Nord sia guidato dalle opportunit di
impiego di capitali di provenienza illecita nella Borsa e nella finanza, da
cui il primato di Milano come piazza
finanziaria per eccellenza, in realt
la diffusione del fenomeno mafioso
avviene soprattutto attraverso il fittissimo reticolo dei comuni di dimensioni minori, che vanno considerati
nel loro insieme come il vero patrimonio attuale dei gruppi e degli interessi mafiosi.
la cronaca in presa diretta della
colonizzazione del Nord della
ndrangheta. Sembra la trama di un
film di fantascienza sugli alieni che si
impossessano della Terra, il primo
rapporto trimestrale sulle aree settentrionali - che non lascia molte
speranze - dellOsservatorio Criminalit organizzata dellUniversit

LE AREE PI COLPITE

Lombardia pecora nera


In Piemonte e Liguria
fenomeno non omogeneo
I VANTAGGI

Poche anime, niente riflettori


unimprenditoria omertosa
e seggi politici a portata di mano
degli studi di Milano, coordinato da
Nando Dalla Chiesa, commissionato
dalla Commissione Antimafia guidata da Rosy Bindi, che sar presentato oggi a Torino.
Il lavoro di ricerca si basa su fonti
sostanzialmente giudiziarie e istituzionali: il censimento dei beni confiscati; il numero delle locali ( la
struttura intermedia che mette insieme diverse ndrine del territorio);
il numero di omicidi.
Dunque indicatori molto selezionati e attendibili. Va detto subito che
in vetta alla classifica della massima
presenza mafiosa al primo posto c
la provincia di Milano, seguita da
Monza-Brianza, Torino e Imperia.
Perch la scelta dei piccoli comuni? soprattutto nei piccoli comuni
- scrivono nel loro rapporto i ricercatori - che si costruisce la capacit di
controllo del territorio, del condizionamento delle pubbliche ammini-

Lindice di mafiosit

13 luglio 2010
Operazione
Crimine-Infinito

GUIDO RUOTOLO

1 - ALTO
2
IN ASCESA
3
4
5 - BASSO

Centimetri
LA STAMPA

VerbanoCusioOssola Como

Sondrio
Bolzano

Lecco

Monza

Belluno

NA LV

LA STAMPA

Varese

Novara

MERCOLED 14 LUGLIO 2010 ANNO 144 N. 191 1,20 IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO www.lastampa.it

Berlusconi: fuori dal Pdl chi vota contro Cosentino. Poi la rettifica

LA MANOVRA

Il premier: la P3?
Sono soltanto
quattro pensionati
Basta con questo clima giacobino

Non era refuso


la norma
sulle pensioni
Tremonti: sui 40 anni
solo maggior rigore
Cambiato il sistema
e senza scioperi
Berlusconi con il sottosegretario Cosentino

Marco Zatterin

Bertini, La Mattina e Schianchi PAG. 6-7

ALLE PAGINE 34 E 35

Maxi-blitz tra Calabria e Lombardia: decapitate le cosche del Nord. Maroni: lorganizzazione colpita al cuore

MICHELE
AINIS

SCONTRO SUL DDL

LOnu: rivedete

UN PAESE quella legge

IMMERSO
NELLA PALUDE
Italia che saccinge a celebrare un secolo e
mezzo di storia
nazionale diventata una palude, uno stagno dacque limacciose nel
quale siamo immersi fino al
collo. Scorri le cronache che
incalzano giorno dopo giorno, e taccorgi che nessun
ceto sociale, nessuna categoria professionale fuori dalla melma. Ci trovi dentro il
poliziotto e il giudice, limprenditore e il generale, il
direttore della Asl cos come il prefetto, il banchiere,

Intercettazioni utili
Frattini: sconcertati
Grignetti, Semprini e Stefanini
ALLE PAGINE 10 E 11

Duro colpo alla ndrangheta lombarda. Con unoperazione tra Milano e Reggio Calabria sono state arrestate oltre
300 persone e decapitati i vertici delle cosche. Coinvolti politici e uomini dello Stato.
Lobiettivo dellorganizzazione
criminale era quello di arrivare a mettere le mani sullExpo
2015. Maroni: Messo in ginocchio il sistema. DA PAG. 2 A PAG. 5

MIMMO GANGEMI

ORA UN CAMBIO DI MENTALIT


alloperazione Dda,
tra Calabria e Lombardia, sembra che la
ndrangheta si sia organizzata sul modello di Cosa Nostra,
con una cupola e un capo dei

capi. difficile da digerire per


chi vive ogni giorno il territorio
e respira la stessa aria dei malavitosi, ne sente leco delle parole, ne intravede le azioni.
CONTINUA A PAGINA 41

DAVANTI ALLE TELECAMERE IL LDER MXIMO ATTACCA GLI USA E SI SCHIERA CON IRAN E COREA

Castro torna in tv e libera sette dissidenti

Biella

LUIGI LA SPINA
CITT DEL VATICANO

Vicenza

I tormenti
del Papa
assediato

Coinvolti politici e uomini dello Stato. Volevano mettere le mani sullExpo

Vercelli
Torino

Gorizia
Padova

Mantova

Asti

Trieste

Piacenza

1 Si tratta della pi grande ope-

razione antimafia mai effettuata


al Nord. In parallelo le procure di
Milano, con Infinito, e di Reggio
Calabria, con Crimine, disarticolano le cosche calabresi che si erano impiantate in Lombardia. Milano emette 154 ordinanze di custodia cautelare, Reggio Calabria 156.
Il blitz congiunto viene eseguito il
13 luglio 2010 con 2000 uomini.

Venezia

Cremona

Pavia

Treviso

Verona

Lodi

CONTINUA A PAGINA 19

Il Sudafrica
della Gordimer

Brescia

Milano

n queste calde serate, con


le finestre del palazzo aperte, possibile sentire il suono di un pianoforte che diffonde sul lago le note di Haydn, di
Mendelssohn, di Mozart. E il
Papa, dentro le mura di Castel
Gandolfo, che si esercita nei
passaggi pi difficili tra le opere dei suoi autori preferiti.

INTERVISTA

Pordenone

Aosta

INCHIESTA

La ndrangheta a Milano: 300 arresti

Trento

Bergamo

Alessandria
Cuneo

Parma

Reggio
Emilia

Ferrara
Bologna

Savona
Genova
Imperia

La Spezia

Forl
Cesena

on la firma del Presidente della Repubblica in calce al decreto di riforma della pubblica
amministrazione, muove i primi passi lAutorit nazionale anticorruzione. Voluta dal governo e affidata alla
presidenza del magistrato Raffaele
Cantone, godr di ampi, anzi amplissimi, poteri di vigilanza e intervento
a garanzia della trasparenza nella
realizzazione di opere pubbliche e
disporr di strumenti straordinari di

Rimini

Cosche allombra dei campanili


Al Nord la mafia sceglie i paesini
Il rapporto dellUniversit di Milano: le famiglie prosperano nellhinterland
strazioni, di conseguimento di posizioni di monopolio nei settori basilari delleconomia mafiosa, a partire dalla movimentazione terra. nei piccoli comuni che possibile costruire, grazie
ai movimenti migratori, estese e solide
reti di lealt fondate sul vincolo di corregionalit o meglio di compaesanit,
specie se rafforzano da vincoli di parentela di vario grado e natura.
Il rapporto pieno di dati e statistiche. E anche di ricostruzioni storiche
suggestive, interessantissime per chi
non mastica la materia. Si divertono, i

ricercatori, a mettere in risalto le piccole dimensioni dei comuni che hanno


fatto la storia di questa colonizzazione
aliena. Ha 3000 abitanti Buguggiate
(Varese), che ospit il primo boss calabrese del Dopoguerra, Giacomo Zagari. Aveva meno di 10.000 abitanti (oggi
nei ha 27.000) Buccinasco (Milano)
quando divenne la Plat del Nord. E
7000 abitanti San Vittore Olona (Milano) dove si infiamm il sogno secessionistico, finito tragicamente, di
Carmelo Novella, ucciso nel 2008. E
ancora 10.000 abitanti Sedriano, il pri-

mo Comune sciolto per mafia in Lombardia nel 2013 e 12.000 Rivarolo (Torino) sciolto per mafia nel 2012.
Scegliere i piccoli comuni come
partire dalla Kamchatka a Risiko per
conquistare tutti gli eserciti. Mossa
strategica vincente: Per linesistenza
o per la debole presenza di presidi delle forze dellordine; per il cono dombra protettivo steso sulle attivit criminali per un interesse oggettivamente ridotto assegnato alle vicende dei
comuni minori dalla grande stampa e
dalla politica nazionale. E infine per-

ch nei piccoli centri bastano poche


preferenze per laccesso alle amministrazioni locali.
Dunque il Nord. La Lombardia la
pecora nera: Le ultime indagini giudiziarie hanno mostrato un sistema
politico e istituzionale sempre pi
permeabile alle infiltrazioni delle organizzazioni mafiose e unimprenditoria spesso omertosa, talvolta collusa. Il Piemonte una tra le regioni
del Nord pi penetrate, bench in forme e a livelli assai diseguali, dal fenomeno mafioso.

Raffaele
Cantone
Lex
magistrato
alla guida
dellautorit
anti
corruzione
che ha preso
il posto
dellauthority
sugli appalti
e i contratti
pubblici,
soppressa

Operazioni degli enti pubblici solo con societ trasparenti

ANTONIO PITONI
ROMA

Rovigo
Ravenna

Modena

I super poteri di Cantone:


controlli, subentro nelle societ
e approvazione delle varianti
il caso

Udine

QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867

gestione, sostegno e monitoraggio sul- attribuiti allAutorit per la vigilanza


le imprese nellambito della preven- sui contratti pubblici, soppressa dal
zione della corruzione.
medesimo decreto. In particolare, veUn intero articolo del provvedi- rifica in via preventiva la legittimit
mento (il 30) dedicato allExpo 2015. degli atti relativi allaffidamento e alPer assolvere ai compiti di alta sorve- lesecuzione dei contratti di lavoro,
glianza sullevento che sar ospitato servizi e forniture per la realizzazione
a Milano il prossimo
delle opere e delle
anno e finito al cenTASK FORCE attivit connesse altro del recente scandispone degli
Lex magistrato potr lExpo,
dalo a base di mazstessi poteri ispettiscegliere uno staff vi e di accesso alle
zette e appalti pilodi altissimo profilo banche dati della
tati, Cantone potr
avvalersi di unapsoppressa Avcp e
posita Unit operativa speciale com- pu partecipare alle riunioni della seposta da personale in posizione di co- zione specializzata del comitato di comando, distacco o fuori ruolo anche ordinamento per lalta sorveglianza
proveniente dal corpo della Guardia di delle grandi opere presieduta dal preFinanza. Non solo: vengono di fatto fetto di Milano.
Dora in poi, il dipendente pubblico
trasferiti nelle mani del presidente
dellAnac i compiti precedentemente potr denunciare eventuali illeciti, ol-

CIRO FUSCO /ANSA

tre che alla magistratura e alla Corte


dei Conti, anche allAutorit nazionale
anticorruzione. Nei casi di procedimenti da parte dellautorit giudiziaria per concussione, corruzione, istigazione alla corruzione, turbativa
dasta e traffico di influenze illecite,
ma anche di riscontrate situazioni
anomale sintomatiche di condotte illecite o eventi criminali attribuibili
ad unimpresa aggiudicataria, il presidente dellAnac pu proporre al prefetto competente di ordinare la rinno-

vazione degli organi sociali attraverso


la sostituzione del soggetto coinvolto e
(nel caso limpresa non si adegui entro
il termine assegnatole) di provvedere
alla straordinaria e temporanea gestione dellimpresa fino alla completa
esecuzione dellappalto oggetto del
procedimento penale.
Le stesse misure si applicano anche
nei casi in cui sia stata emessa dal prefetto uninformazione antimafia interdittiva e sussista lurgente necessit di completare lesecuzione del con-

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Primo Piano .7

g
COMUNI SCIOLTI
Bardonecchia
Bordighera
Ventimiglia
Lein
Rivarolo Canavese
Sedriano

29-4-1995
3-10-2011
2-3-2012
23-3-2012
22-5-2012
15-10-2013

Sui beni confiscati


finora abbiamo fallito
Servono dei manager

8 giugno 2011
Operazione
Minotauro

NA

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
GIOVED 9 GIUGNO 2011 ANNO 145 N. 157 1,20 IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO www.lastampa.it

Calcioscommesse, lex bomber interrogato a Cremona

ARRESTI
Lombardia
Piemonte
Liguria
Emilia Romagna
Veneto

IL CASO

Signori: su Inter-Lecce
dissi no alla combine
Napoli, 3 gare nel mirino

306
271
55
37
58

Al San Paolo il boss in campo in altri match

Buffon: siamo
sempre il Paese
di piazzale Loreto
Il pallone si ribella ai pm
Abete: Sensazioni?
Cos si gioca al massacro
Beppe Signori al termine dellinterrogatorio Poletti, Ruotolo, Zancan DA PAG. 14 A PAG. 17

Sequestrati beni per 117 milioni. Lallarme di Caselli: troppe collusioni da parte di chi ricopre incarichi istituzionali

Guglielmo Buccheri
A PAGINA 15

IL VERDETTO

La ndrangheta a Torino
Maxi blitz contro le cosche: 150 in manette. Accordi coi politici locali
IL BIGLIETTO
DA VISITA
DELLA MAFIA

Dopo la Lombar* IldiaNord.


tocca al Piemonte. Ieri

NAPOLI, IL GESTO DI UNO SCISSIONISTA DOPO LARRESTO

maxi blitz anti ndrangheta


dei carabinieri dopo cinque
anni di indagini: eseguiti
150 arresti e sequestrati beni per 117 milioni.

Le infiltrazioni. Radicati i
* legami
pericolosi tra al-

FRANCESCO LA LICATA

a sempre un certo
effetto ricevere
conferme
sullestrema facilit
con cui il virus della mafia attecchisce in zone
del territorio nazionale ritenute, per storia e caratteristiche socio-culturali, immuni
dal contagio della mala pianta. Ogni volta ci lasciamo andare allautoassolutorio commento (Ma chi lavrebbe
mai detto?) e alla pronta archiviazione di quel qualcosa
che in fondo alla mente insinua una certa inquietudine.
Vista, per, la frequenza con
cui cominciano a squillare i
campanelli dallarme nel la-

cuni politici locali e le cosche. Nella retata , infatti,


finito anche lex sindaco di
Leini, Nevio Coral, incastrato dalle intercettazioni.

Cesare Battisti

Battisti,
s del Brasile
alla libert
Non sar estradato
Lambasciatore italiano
Ricorreremo a LAja
Paolo Manzo A PAGINA 22

* Caselli, in unintervista a
Il procuratore. Giancarlo

Daniele DAgnese, guardaspalle del padrino Amato, saluta un giovane affiliato al clan Salvati A PAG. 24

Il patto di fedelt nel bacio del camorrista

La Stampa, punta lindice contro chi ricopre incarichi istituzionali: Troppe


collusioni, la politica che
flirta con la mafia una
vergogna inaccettabile.

Gaino, Neirotti, Rossi e Zanotti


DA PAGINA 2 A PAGINA 5

PRINCIPE CONSORTE

Filippo
labbaglio
universale
RICHARD NEWBURY

BENI CONFISCATI
1 Loperazione Minotauro di To-

Lombardia
Piemonte
Liguria
Emilia Romagna
Veneto
Friuli V. G.
Trentino A. A.

1.186
181
158
111
88
19
32

Il presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi


La politica a volte sottovaluta i sintomi, ma un errore
La presidente

Intervista

rino, che inizialmente doveva scattare in concomitanza con le operazioni Crimine e Infinito di Reggio Calabria e Milano, arriva in Piemonte con 150 arresti e il sequestro
di beni per 117 milioni di euro. Anche in questo caso si tratta di infiltrazione di famiglie della ndrangheta al Nord. Tra gli arrestati, per, figurano anche sindaci e politici.

Rosy Bindi
guida
la commissione
parlamentare
Antimafia
Oggi sar a
Torino dove verr
presentato
il rapporto sulla
mafia al Nord

FRANCESCO LA LICATA
ROMA

Centimetri-LA STAMPA

residente Rosy Bindi, la commissione Antimafia in missione nel


profondo Nord, nel Piemonte
fino a qualche tempo fa ritenuto indenne dal contagio criminale. Vede
motivi di particolare allarme?

La situazione del Piemonte sembra


ravvisare le identiche criticit di altri territori assurti recentemente alle cronache nazionali. La commissione ha in programma ispezioni a
largo raggio, siamo stati a Milano e
saremo a Bologna e Venezia, senza
trascurare territori gi interessati
da indagini come la Liguria e lEmilia Romagna. Sar, a Torino, loccasione per onorare la memoria del
procuratore Caccia, assassinato dalla mafia in tempi meno cruenti degli
attuali. E sar loccasione per presentare una preziosa ricerca sulle
infiltrazioni mafiose al Nord, curata
dal professor Nando dalla Chiesa.

PAOLO TRE/A3/CONTRASTO

Gli ordini professionali

Le banche

Ci vuole una svolta


nella responsabilizzazione
Non possono continuare
a far finta di non sapere

Serve un cambiamento
Molte delle aziende
sospette risultano
essere state finanziate

Che riguarda prevalentemente Milano e Torino?

GIORGIO NOTA/REPORTERS

Il blitz di Minotauro: 150 ordinanze di custodia cautelare

Snellire le cause
Punitelelititemerarie

Appalti
Processichiusiin30giorni

1 Tra gli obiettivi del dl sulla Pa c

1 Vengono introdotte nuove mi-

anche quello di velocizzare e snellire


sia il processo civile che quello amministrativo. Una significativa novit arriva dal via libera al deposito degli atti
per via telematica per i procedimenti
dinanzi al giudice ordinario. Diventer elettronica anche la procedura di
vendita dei beni mobili pignorati. Per
scoraggiare lindiscriminato ricorso al
giudice viene aumentato il contributo
unificato. La parte che dar vita, in
materia di appalti, ad una lite temeraria, cio manifestamente infondata o strumentale, potr essere condannata ad una sanzione pari fino all1% del valore della causa.

sure per accelerare la definizione dei


processi in materia di appalti pubblici. Il giudizio, ferma la possibilit di
essere definito anche nelludienza
cautelare, va concluso (salvo esigenze istruttorie) con sentenza semplificata nelludienza fissata dufficio e da
tenersi entro 30 giorni dalla scadenza
del termine per la costituzione delle
parti diverse dal ricorrente. Inoltre,
quando il collegio dispone misure
cautelari, ne subordina lefficacia, salvo che ricorrano gravi ed eccezionali
ragioni, alla prestazione di una cauzione. Tali misure sono disposte per
una durata non superiore a 60 giorni.

tratto o la sua prosecuzione per garantire la continuit di servizi indifferibili,


la salvaguardia dei livelli occupazionali o lintegrit dei bilanci pubblici. Il
decreto impone inoltre il divieto di
ogni operazione economica o finanziaria tra le pubbliche amministrazioni e
societ o enti esteri per i quali, per effetto della legislazione in vigore negli
Stati in cui hanno sede, non sia possibile lidentificazione dei soggetti che
detengono quote del capitale sociale o
il controllo. Tutte le stazioni appaltan-

ti dovranno adeguarsi alle modalit di


monitoraggio finanziario prescritte
dal Comitato interministeriale per la
programmazione economica.
Giro di vite anche sulle varianti in
corso dopera che spesso determinano
considerevoli aumenti dei costi rispetto al prezzo daggiudicazione iniziale.
Dora in poi dovranno essere trasmesse, entro trenta giorni dallapprovazione, da parte della stazione appaltante allAnac che potr intervenire
per bloccare eventuali abusi.

una mappatura che va oltre lattenzione alle grandi metropoli, anzi resto, abbiamo dovuto notare una
direi che si sofferma su un aspetto certa propensione a sottovalutare i
interessante: la capacit di radica- sintomi di criticit. Spesso si tratta di
mento di gruppi criminali - preva- una specie di autodifesa, di tutela dellentemente calabresi - in territori lonorabilit della comunit. Ma un
apparentemente lontani dalla loro atteggiamento sbagliato: anche i sicicultura, ma imprevedibilmente ri- liani in tempi passati negavano lesicettivi e fecondi. La ricerca offre un stenza della mafia, con la conseguenquadro abbastanza complesso e za di ritrovarsi, poi, del tutto conseproblematico e ci dice che le mafie gnati alle cosche. E il cammino di libesembrano privilegiare soprattutto razione, come si sa, stato duro e
le piccole comunit, dove - si capi- cruento.
sce - poche famiglie agguerrite
Presidente Bindi, qual - in questo
sono in grado di condizionare la vimomento - il tema nevralgico della
ta sociale, dalla politica alle profeslotta alle mafie che la sua commissiosioni, alleconomia, fino a determine deve affrontare?
nare lelezione di amministratori Visto che unanimemente si riconolocali che - com noto - possono es- sce la validit, in questa guerra, delsere volano di rapporti con gli orga- lattacco alle ricchezze illecite, mi
nismi che gestiscono gli appalti sembra di poter affermare che in
pubblici. Insomquesto solco che bima quella zona
LA ZONA GRIGIA sogna insistere. Figrigia di difficile
ad ora mi pare
difficile da identificare no
identificazione,
sia stato ineccepibima presente in tutte le il lavoro della mama presente in
le indagini sul fenomeno gistratura, che non
ogni indagine che
riguardi linquinaha dato tregua almento politico-economico.
laccumulazione illegale. Luci ed omCi sono stati episodi, nel recente bre sono venute dalle amministraziopassato, di resistenze allinvasivit ni, ma si spera in un miglioramento.
investigativa: politici del Nord, per Rimane, tuttavia, un nodo irrisolto di
esempio quelli della Lega, hanno vitale importanza.
contestato persino i risultati di inchiestegiudiziariechedescrivevano
una sorta di avvenuto contagio da
parte delle mafie. accaduto qualcosa di simile nelle vostre visite?

Resistenze no. Lunica vera difficolt, in termini di negazionismo accentuato, anche di fronte a miriadi
di reati spia come incendi e danneggiamenti, labbiamo incontrato
in Basilicata, dove la quasi totalit
dei rappresentanti istituzionali
ascoltati negava lesistenza di problemi legati alla criminalit organizzata. Ma speriamo nel nuovo procuratore di Potenza. Direi che, per il

Ci dica.

La disastrosa gestione dei beni sequestrati e confiscati. Siamo di fronte ad una totale incapacit di sfruttare una vera occasione di sviluppo.
Prendiamo i beni immobili sottratti
alle mafie: non siamo stati capaci, finora, di volgere a favore della collettivit lazione di confisca. Quegli immobili potrebbero costituire un aiuto
non indifferente al problema del reperimento di abitazioni per i senza
casa, di locali per uffici pubblici, caserme e quantaltro. E invece abbiamo dovuto assistere persino al triste
fenomeno di beni che tornano addi-

rittura ai vecchi proprietari per insipienza della mano pubblica.


Per non parlare delle aziende confiscate.

In questo campo la situazione anche peggiore, perch lincapacit di


gestione provoca, oltretutto, un danno di immagine alla lotta alla mafia.
Unazienda sequestrata e poi confiscata deve continuare a funzionare,
altrimenti finisce per apparire come
causa di disoccupazione e impoverimento del territorio, con giustificate
reazioni negative dei cittadini che
pensano di essere doppiamente penalizzati, dalla mafia e dallo Stato.
Ovvio che la loro gestione deve essere
affidata a persone di provata capacit manageriale. Su questo la Commissione ha dimostrato grande coesione, fino a lavorare in condizione di
unanimit. In proposito stata approvata una risoluzione che indica le
strade da seguire.
Se non sbaglio avevate chiesto un
commissario, cio un ufficio capace
di avere visione dinsieme e possibilit dintervento.

arrivato un direttore, ma non demordo. Ripeto: tutto il rispetto per il


lavoro di prefetti, magistrati e investigatori, ma per quel ruolo ci vogliono
bravi manager. E, aggiungo, una svolta nella responsabilizzazione degli ordini professionali che non possono
continuare a non sapere ci che accade nella dialettica finanziaria. Un
cambiamento deve arrivare anche dal
sistema bancario, dato che una parte
delle aziende attenzionate risultano
essere state finanziate da istituti bancari. Tutto ci non pu prescindere da
una legislazione pi rigorosa (falso in
bilancio, corruzione,riciclaggio etc.)
che colpisca le collusioni coi poteri
criminali, perch la svolta non pu essere affidata ai buoni propositi, senza
il deterrente delle sanzioni.

1234567 9A 12B1C3 9DEF LA STAMPA 

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

CALCIO
VIOLENZA NEGLI STADI
GRAZIA LONGO
ROMA

Alla fine, il giorno del dolore


che strappa i capelli arrivato ed stato devastante. Ciro
Esposito morto a 30 anni e,
oltre alla disperazione e alla
rabbia di chi gli vuol bene, c
il senso di vuoto di fronte a
una fine cos assurda. Mio figlio stato ucciso a colpi di pistola perch era andato a soccorrere donne e bambini - dice, con gli occhi pesti di chi
non ha chiuso occhio, suo padre Giovanni Esposito -. Si
comportato come un eroe civile e spero tanto che il Presidente della Repubblica gli dia
un encomio.
Il Capo dello Stato vicino
alla famiglia. Il Segretario Generale del Quirinale, Donato
Marra, ha inviato un telegramma alla mamma di Ciro,
Antonella Leardi: Le esprimo i sentimenti di cordoglio
del Presidente Napolitano
per le sofferenze e la morte di
suo figlio Ciro.
Gli amici di Scampia hanno
promosso una raccolta di firme e tappezzato il quartiere
con striscioni inneggianti a
Ciro. E hanno allestito la ca-

Le reazioni
La morte di Ciro Esposito
drammatica,
ingiustificabile, terribile
Questo non dovr
succedere mai pi

la cosa peggiore che


possa accadere a un
genitore. Da uomo e da
padre do un abbraccio
ai familiari di Ciro

La morte di Ciro Esposito


amareggia tutti gli italiani
In questo momento
serve solo rispetto per
il dolore dei familiari

Rafa Benitez
Allenatore Napoli

Francesco Totti
Capitano Roma

Giovanni Malag
Presidente Coni

Gli investigatori: Lo ha indicato in una foto. Timori di vendette degli ultr partenopei
Il ricordo
Lo striscione
che ricorda
Ciro Esposito
appeso
alla cancellata
dellautolavaggio
dove lavorava

Daniele
De Santis
Lultr
della Roma
indagato per
omicidio
volontario

CIRO FUSCO/ANSA

di Ciro, napoletani di m.....


Frasi lontane anni luce dalla
saggezza dei familiari di Ciro
che pregano gli ultr azzurri di
non cedere alla vendetta e alla
violenza.
Basteranno a evitare nuovi
scontri? Il timore di disordini
resta purtroppo dietro langolo.
Il tam tam della tifoseria partenopea pi oltranzista non garantisce la pace perch a Ciro
lo stanno gravemente offendendo anche da morto. Possono
avercela con noi, non con lui
che non c pi. Si dovrebbero
vergognare!. Per non parlare
dellallarme per una vendetta

IL ROMANISTA CHE SPAR TRASFERITO PER MOTIVI DI SICUREZZA

Cambia laccusa per De Santis: omicidio volontario


Con la morte di Ciro
Esposito si aggrava il capo di
imputazione per Daniele De
Santis. I pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio
gli contestano ora lomicidio
volontario. Gastone, lultr romanista con simpatie
per lestrema destra, ieri pomeriggio stato trasferito

per motivi di sicurezza nella


struttura protetta dellospedale Belcolle di Viterbo, dal
Policlinico Umberto I di Roma, dovera per le ferite subite durante la rissa scoppiata con i tifosi napoletani.
Le accuse contro di lui sono
ampiamente sostenute da
varie testimonianze, tra le

Perdono chi lha ucciso


Non lo odio, ma deve pagare
il conto con la giustizia

Intervista

ROMA

oraggio, saggezza, disperazione, ma anche


tanto amore nelle parole della mamma di Ciro,
Antonella Leardi.

Il giorno dopo il ferimento


di suo figlio lei perdon
pubblicamente Daniele De
Santis. ancora valido quel
perdono?

S, anche se una parte di me


svanita per sempre con la
morte di mio figlio, io non
provo odio per il suo assassino. Provo dolore, rabbia, ma
non odio. Per deve pagare i
conti con la giustizia.

morto Ciro, il tifoso del Napoli


Aveva riconosciuto lo sparatore

SuInternetinsultiefrasi
ingiuriosetrasupporter
Alfano:Cacceremo
iviolenti,celafaremo
mera ardente (il corpo arriver oggi dopo lautopsia), nellauditorium del quartiere che
con uno scatto dorgoglio rivendica la sua legalit. partita anche una gara di solidariet tra il sindaco di Napoli e i
tifosi per le spese del funerale.
Alla fine lha spuntata il titolare dellagenzia che organizza
le esequie. una rincorsa allultima dichiarazione di cordoglio, di vicinanza, di solidariet alla famiglia. De Magistris, il presidente del Napoli
Aurelio De Laurentis, di quello del Coni Malag e della Lega calcio serie A. Non deve
succedere mai pi, dice lallenatore Rafa Benitez.
Ma c anche la rivolta
emotiva contro questore e
prefetto di Roma. Il premier
Renzi dovrebbe costringerli
alle dimissioni insiste lo zio
della vittima, Enzo Esposito.
Poi c lo sdegno per quei
messaggi oltraggiosi di alcuni
ultr della Roma su Facebook: Godiamo per la morte

Primo Piano .9

La mamma: Un eroe, stava aiutando gli altri


Ciro ha riconosciuto De Santis
in foto?

Era lucidissimo quando in


dialetto mi ha detto Chisto
u chiattone ca mha sparato,
e mi ha raccontato del pianto
dei bambini e delle donne che
andato ad aiutare. Per questo
quello gli ha sparato, perch
Ciro era andato a soccorrere
degli innocenti come lui. Mio figlio, non esagero, stato un
eroe.
Quanto era tifoso?

Tanto, tantissimo. Gli piaceva


andare allo stadio per cantare i

cori, condividere il cibo con gli


altri tifosi. Ciro, a parte la fidanzata Simona, aveva due
passioni: il lavoro allautolavaggio conquistato con tanti
debiti e sacrifici e il Napoli.
Pensi che a Simona, pochi giorni fa, prima di aggravarsi, ha
detto Amore mio, io pure sulla
sedia a rotelle torno allo stadio
a tifare Napoli. E invece finito in una cassa da morto. Povero figlio mio. Non si pu morire
cos, andando allo stadio.
Lei e la sua famiglia avete rivolto pi di un invito agli ultr

Antonella Leardi

quali quella di Raffaele Puzone, il supertestimone sentito anche durante lincidente probatorio del 6 giugno
scorso. Confermata anche la
presenza di complici con il
casco, ancora da identificare. Tra due mesi arriver
lesito della perizia sulla pistola.
[GRA. LON.]

di non seguire la strada della


vendetta. Crede che si potr
arginare lemergenza degli
scontri tra tifosi?

Spetta alle istituzioni intervenire per fare qualcosa. Lo


sport per non quello per cui
morto mio figlio. Lo sport
una cosa bella. Ciro morto in
un attentato, in un agguato che
con il calcio non ha niente a che
vedere.
Cirononeraneppureunultr.

Non lo era, ma io non voglio


demonizzare gli ultr. Quelli
violenti vanno isolati, ma non
si deve cercare un capro espiatorio a tutti i costi. Gennaro,
quello che tutti chiamano Genny a carogna, la sera della partita ha solo cercato di calmare
gli animi. Voleva solo sapere se
Ciro era o vivo o morto. Se era
morto, succedeva linferno allo
stadio. E invece tutti l a criticarlo e a ingiuriarlo. Lui venuto subito allospedale e pure
altre volte venuto e si sempre comportato bene. Su De
Santis, chiamato Gastone, su

a freddo nel prossimo campionato. Fine agosto non poi


cos lontano . E il ministro dellInterno, Angelino Alfano, lancia un monito senza appello:
Dobbiamo cacciare i violenti
dagli stadi e ce la faremo. La
violenza la negazione dello
sport; il contrario dellamore
per il calcio di milioni di italiani. Senza tralasciare lipotesi
di infiltrati napoletani tra la
tifoseria laziale e unalleanza
anti-romanista tra ultr biancocelesti e partenopei. E lipotesi, avanzata circa un mese fa,
sulla creazione di una sorta di
black list dei match di calcio pi
a rischio, diventa ora una questione da affrontare. Lidea
quella di far giocare determinati incontri solo di giorno con
una decisione presa allinizio
del campionato, per non dover
decidere volta per volta e non
dare cos vantaggio a chi allo
stadio va per creare disordini e
tensioni.
Lacrime, indignazione, esasperazione. Quella di ieri stata una giornata lunghissima,
scandita anche da un importante passo per le indagini. I genitori e tre zii di Ciro ieri mattina sono stati sentiti per tre ore
dalla Digos di Roma - su delega
dei pm Eugenio Albamonte e
Antonino Di Maio - alla quale
hanno riferito il racconto del ragazzo sul momento dellagguato. Ha riconosciuto in foto Daniele De Santis, detto Gastone spiegano Enzo e Pino Esposito e ha detto, come confermato
peraltro da altri testimoni, che
lo sparatore neofascista non
era solo, ma che si trattato
dellagguato di un commando.
I funerali domani pomeriggio a Scampia. Napoli intera si
fermer per lutto cittadino.

lui che ha ammazzato mio figlio e sui suoi compari che


hanno sparato come pazzi si
devono concentrare le forze
dellordine.
Ma si mai chiesta perch De
Santis ha sparato a suo figlio?

No, non me lo voglio chiedere


senn finisco al manicomio. Ciro era buono e sensibile, mi ha
detto mamma hanno sparato
a uno scemo come me. Poi mi
sorrideva, per farmi coraggio
forse, e salutava facendo ciao
con la mano come fanno i bambini. Quel sorriso lultima sua
immagine che serber per
sempre nel mio cuore. Ho altri
due figli, ma oggi mi sento vuota, divisa, cambiata.
Gli altri suoi figli continueranno a lavorare a Scampia?

S, siamo gente onesta noi.


Anche Ciro mi diceva le vedette degli spacciatori prendono 100 euro al giorno, io preferisco 50 a settimana, ma tornare a casa e mettere la testa sul
cuscino. Peccato che ora non
si sveglier mai pi. [GRA. LON.]

10 .Primo Piano

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

TRASPORTI
LE NOZZE DEI CIELI

Retroscena
MAURIZIO MOLINARI
CORRISPONDENTE DA GERUSALEMME

n comunicato di
sei righe fa sapere che c laccordo per lacquisto
del 49 per cento
di Alitalia da parte di Etihad
Airways, il cui ceo James Hogan getta per acqua sul fuoco. A chi si affretta a fargli
complimenti e auguri risponde, per sms e email, non
ancora finita. Lo sfoggio di
cautela si deve al fatto che il
testo congiunto si limita a
parlare di intesa su principi
e condizioni della transazione sottolineando che i documenti relativi devono essere
ancora finalizzati e linvestimento soggetto allapprovazione finale da parte dei
regolatori. E un linguaggio
teso a sottolineare che l accordo di principio sul quadro giuridico delloperazione, come spiegano fonti degli Emirati, mentre mancano
tre elementi-chiave dei contenuti che coincidono con altrettanti caveat da parte di
Etihad: il numero dei dipendenti Alitalia da tagliare, il
ruolo delle banche e soprattutto lavallo della Commissione Europea.
Sulla riduzione del personale, Etihad non intenzionata ad accettare compromessi
rispetto ai 2251 esuberi che
prevede e Hogan si attende

49

2251

per cento

gli esuberi

la quota di Alitalia
per cui Etihad pronta
a investire 560 milioni

Tra le condizioni di Abu


Dhabi c un drastico
taglio al personale

KAMRAN JEBREILI/AP

Un aereo di Etihad: la compagnia trasporta oltre 11 milioni di passeggeri lanno

Alitalia-Etihad, ecco laccordo


Ma gli sceicchi temono Ue e sindacati
Le compagnie annunciano lintesa ma restano in sospeso su esuberi, debito e antitrust
che dalla nuova tornata di colloqui fra governo e sindacati
esca una fumata bianca in tal
senso. In concreto ci significa
affidarsi alla mediazione del
ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, contando sulla possibilit che il governo ricorra alla
legislazione vigente in maniera
flessibile per consentire ai sindacati di accettare la richiesta
di Etihad.
Ma si tratta di una trattativa
delicata, Abu Dhabi segue con
attenzione le posizioni dei falchi del sindacato con il timore
di un naufragio dellultimora
proprio su questo scoglio. Dal-

tra parte la spaccatura dei sin- degli sceicchi ma richiede ultedacati netta: per Mauro Ros- riori passaggi formali e dunque
si, della Filt-Cgil, siamo anco- resta in bilico. Ma Bruxelles a
ra a zero mentre Raffaele Bo- causare le maggiori preoccunanni, segretario Cisl, parla di pazioni. E qui infatti che le debuon accordo. Sul fronte del- legazioni delle due compagnie
le banche il cavearee sono attese
at di Etihad leI LAVORATORI per rispondere
gato alla forma- Cgil: trattative a zero alloffensiva di
lizzazione delAir France, Klm
la Cisl: troveremo e Lufthansa, i gilaccordo sui 565
milioni di indebi- una buona soluzione ganti del traffico
tamento che doaereo civile euvrebbero essere ridotti di un ropeo accomunati dalla volonterzo trasformando il resto in t di sbarrare la strada agli scecapitale forse attraverso uno icchi del Golfo. Le denunce per
strumento convertibile a 2-3 violazione delle norme sullAnanni. Il piano trova il consenso titrust che sarebbero arrivate

alla Commissione Europea, affermano fonti vicine a Etihad,


sono di entit tale da far considerare le questioni regolatorie il nodo pi difficile da sciogliere. Senza lavallo di Bruxelles lintesa con Alitalia non pu
concretizzarsi e questo spiega
perch il ministro Lupi ammonisce Lufthansa a non usare
lUnione Europea contro il libero mercato e lo sviluppo del
trasporto aereo.
Lintento di Alitalia e Etihad
di innescare unaccelerazione
parallela sui binari pi difficili sindacati e Commissione Europea - per poter arrivare entro il

30 luglio a disporre di elementi


tali da rendere noti anche gli
elementi ancora top secret dellintesa. Loperazione finanziaria di Etihad, con linvestimento di 560 milioni di euro in Alitalia e la creazione di una societ ad hoc per gestirne le attivit, resta dunque ancora sulla
carta anche se la scelta di rendere pubblico il secondo comunicato congiunto nasce dal raggiungimento di unintesa-quadro sulla quale entrambe le
aziende scommettono per creare un momento favorevole
allintesa, spazzando via le rimanenti obiezioni e ostilit.

Il nodo del controllo

Lufthansa protesta
Bruxelles dica no
LUIGI GRASSIA

La Lufthansa si agita di fronte alla prospettiva di Etihad


in Alitalia. vitale che
lUnione europea ponga fine
alla concorrenza sleale dellaviazione sussidiata dallo
Stato, e proibiscano laggiramento delle regole Ue sui
sussidi. Questa la chiave
di lettura che danno i tedeschi: in Alitalia entra come
azionista forte una compagnia che nel suo Paese (Abu
Dhabi) prende soldi statali.
La Lufthansa fa fuoco e
fiamme: Quando Stati senza un grande mercato interno costruiscono hub artificiali e gigantesche compagnie statali nelle loro regioni,
molto messo a rischio per
noi in Europa. Il mercato Ue
inondato dalla sovraccapacit dei Paesi del Golfo. No a i
sussidi e alla parziale nazionalizzazione delle compagnie
europee (questo, secondo
Lufthansa, avverrebbe con
Etihad in Alitalia).
Il ministro dei Trasporti
Maurizio Lupi scende in trincea: Non permetteremo a
nessuno di usare lEuropa
per limitare il libero mercato
e lo sviluppo del trasporto aereo dice sullappello di Lufthansa allUe. Non si preoccupi Lufthansa, lItalia vigiler affinch laccordo avvenga
nel pieno rispetto delle norme comunitarie. Compren-

do, daltronde, i timori della


Lufthansa, che per anni ha goduto dei vantaggi della debolezza delle compagnie aeree
italiane e che ora vede avanzare un serio concorrente.
Da Bruxelles la portavoce
del commissario ai Trasporti,
Siim Kallas, commenta: Le
regole sono chiare. Alitalia deve rimanere in mani europee,
cos come il controllo. E Alfredo Roma, ex presidente dellEnac italiano e dellEcac europeo, ammonisce: Le norme
non richiedono solo che i citta-

Il ministro Lupi:
Non si usi la scusa
dellEuropa per bloccare
la concorrenza
dini non-Ue siano sotto il
49,9% dellazionariato, ma anche che non esercitino un effective control. Ma gi adesso
chi comanda in Alitalia? La
Etihad si prepara a mettere i
soldi, stabilisce i 2251 esuberi,
detta le regole sui debiti. E
questo non effective control? Le compagnie concorrenti potrebbero sostenere di
s, di fronte alla Corte di Giustizia europea, e ottenere una
sentenza che dichiara che Alitalia non pi un operatore comunitario. Cos non solo
Etihad non conquisterebbe i
privilegi di compagnia Ue ma
la stessa Alitalia li perderebbe.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Primo Piano .11

CALCIO
SFIDA SUI DIRITTI TELEVISIVI

Bando da rifare
I club si spaccano
nella guerra delle tv
Oggi si decide. E lemiro di Al Jazeera tifa Mediaset
FRANCESCO SPINI
MILANO

La partita sui diritti per la trasmissione delle partite di Serie A sulle tv a pagamento finisce ai tempi supplementari e
in campo scendono anche gli
emiri di Al Jazeera. Nemmeno tre ore e passa di ulteriori
discussioni - a tratti con toni
accesi, raccontano - hanno risolto limpasse sullassegnazione dei pacchetti pi importanti contesi da Sky Italia e
Mediaset. A suggerire di
prendere altro tempo stato
Marco Bogarelli, presidente
di Infront, advisor della Lega
Calcio. Tutto slitta allultimo
minuto: oggi alle 9,30 i presidenti dei club si ritroveranno
per il verdetto finale, da emettere necessariamente entro il
termine da regolamento:
mezzogiorno.
Infront ostenta fiducia sul
fatto che alla fine la propria
soluzione (a Sky i diritti per le
partite delle 8 squadre pi
blasonate per il digitale, a Mediaset lo stesso pacchetto per
il satellite, nonostante anche
per questo Sky abbia offerto
di pi, e il pacchetto in esclusiva per le partite delle altre 12
squadre) trover sostegno
sufficiente. Ma siccome la fiducia non mai abbastanza,
anche Al Jazeera scende in
campo, ammettendo pubblicamente linteresse per la
piattaforma a pagamento del
Biscione. Mediaset una
grossa azienda e per noi rappresenta una grande opportunit, ha dichiara Ali Bin Thamer al Thani, componente
della famiglia reale del Qatar,
che controlla indirettamente
lemittente araba. Si studia
una partnership, ammette
pubblicamente lo sceicco:
Stiamo valutando la cosa
sotto diversi aspetti e ci stiamo pensando. Un segnale
che punta a dare solidit alla
prospettiva satellitare di Mediaset. Ma i presidenti di Serie A, che dai diritti tv vedono
la fetta pi grossa dei ricavi
dei rispettivi club, hanno altre
preoccupazioni. Il timore che
avanza che, alla fine, da qualunque esito possano derivare
strascichi giudiziari. Se vince
lipotesi Infront, Sky ha gi
pronto il ricorso con richiesta
di sospensiva durgenza. Se
Sky fa cappotto, Mediaset ha
gi minacciato di chiedere i
danni a Sky e lega Calcio. Un
caos che - visto il comunicato
di due giorni fa diramato da
Sky - non si risolver nemmeno con un accordo immediato
tra broadcaster, che tanto sarebbe piaciuto ai patron del
pallone. Per questo nel corso
della riunione di ieri Andrea
Agnelli, presidente della Juventus, ha proposto una terza
via: sfruttare la clausola che
permette, si legge nel regolamento, di avviare una nuova
procedura competitiva per i

pacchetti, modificandone la
composizione quando anche
uno solo ditali pacchetti non
riceva unofferta pari o superiore al prezzo minimo. il caso
dei diritti per la piattaforma Internet, la cui gara andata deserta, e dei diritti accessori, con
offerte al di sotto del minimo.
Secondo la Juve, una nuova ga-

ra tutelerebbe maggiormente i
broadcaster, rispettando il loro
ruolo verso il sistema calcio, e la
Lega stessa. Rifare tutto, insomma, magari alzando le basi
dasta, come sussurrano tra i
club. Cos oggi o si assegna o
non si assegna e in quel caso si
rif il bando, ha confermato
lad del Milan, Adriano Galliani

ALBERTO RAMELLA/SYNCSTUDIO

A mezzogiorno atteso il verdetto della Lega calcio

che ieri, prima dellassemblea,


ha partecipato a una riunione
ristretta al Principe di Savoia
con il presidente di Lega, Maurizio Beretta, e con il patron
della Lazio, Claudio Lotito. Non
solo la Juve. Lo scetticismo sulla soluzione Infront accomuna
club come Fiorentina, Roma,
Napoli. Qualcuno cita anche le

piccole Sassuolo, Empoli, Cesena. Si vedr questa mattina.


Nelle prime tre votazioni serve
la maggioranza qualificata dei
due terzi, 14 club. Al quarto appello, invece, baster la maggioranza semplice di 11 squadre su
20 per sciogliere lintricata matassa del calcio in tv.
(Ha collaborato Tiziana Cairati)

I nodi

1
Lofferta di Sky
1 Ha presentato una pro-

fincantieri.it

posta da 355 milioni per le partite via satellite (pacchetto A)


delle 8 squadre pi importanti
e 420 milioni per quelle sul digitale terrestre (pacchetto B).
In tutto ha offerto 775 milioni

2
La proposta Mediaset
1 Ha offerto invece 350

milioni per il pacchetto A,


280 milioni per il pacchetto B
e 306 milioni per il D (le partite delle altre 12 squadre di
serie A). In tutto ha offerto
936 milioni

La tv araba
Mediaset una grande
opportunit ha detto Ali
al Thani della famiglia reale
del Qatar, che controlla
Al Jazeera

3
Il negoziato di Infront
1 Ladvisor della Lega ha

proposto una mediazione per


uscire dallo stallo: assegnare il
digitale terrestre a Sky e il satellite a Mediaset, che avrebbe
anche il pacchetto D. Una soluzione che consentirebbe incassi record: 1076 milioni

4
Ipotesi di gara annullata
1 La Lega Calcio potrebbe

anche decidere di annullare la


gara visto che il pacchetto E,
quello relativo ai diritti web
rimasto invenduto. In questo
caso si dovr rifare il bando e
la nuova asta potrebbe essere
riorganizzata a settembre

12 .Primo Piano

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

SEMPRE PI LONTANA UNA SOLUZIONE POLITICA DEL CONFLITTO

Iraq, Al Maliki
gela lAmerica
Governo da solo
Il pressing di Kerry va a vuoto, il premier sciita
dice no a sunniti e curdi: Ho vinto io le elezioni
FRANCESCO SEMPRINI
ERBIL

Sono bastate meno di 24 ore


dalla partenza di John Kerry,
perch il governo di Baghdad
girasse le spalle agli Stati Uniti, indebolendo di fatto lipotesi di una road map, politica
per contrastare la crisi irachena. I leader del Paese
hanno dato indicazioni positive sulla possibilit di un governo di unit nazionale,
aveva detto marted il segretario di Stato americano a
margine dei suoi incontri ad
Erbil. Evidentemente o Kerry
ha mal interpretato le parole
di Nouri al-Maliki, o il premier
iracheno ha adottato la tattica
dellambiguit di circostanza,
per liquidare il capo della diplomazia di Washington.
Del resto sa quando essere
chiaro Maliki, visto che ieri ha

Larcivescovo di Mosul
Nelle file dei jihadisti
moltissimi stranieri
afghani e nordafricani
esplicitamente liquidato come incostituzionale un qualsivoglia governo di coalizione,
opzione questa sostenuta dagli Usa, ma anche dal massimo leader sciita del Paese
lAyatollah Ali Sistani, oltre
che dalle autorit curde. Chi
propone la creazione di un governo di emergenza nazionale
vuole dare una spallata alla
costituzione, ha tuonato Maliki in un discorso alla nazione,
paventando con un cambio di
esecutivo la minaccia di una
rapina agli elettori. Insomma la coalizione in carica, la
stessa che governa dal 2006 e
ha vinto le elezioni del 30 aprile, non si tocca, e ci significa
che i presupposti per una soluzione politica, improntata
sullinclusivit, stanno venendo meno.

Tutto da rifare quindi, visto


che laccantonamento, almeno
temporaneo, di un intervento
militare, senza prima unintesa
politica, congela di fatto ogni
passo in avanti nel processo di
pacificazione. Uno scenario da
cui traggono vantaggio solo
lIsis e i suoi fiancheggiatori tribali ed ex baathisti, che proseguono la loro avanzata verso la
capitale. Uno scenario di cui
stato profeta larcivescovo di
Mosul, Monsignor Amel Nona,
scettico sulla possibilit di una
larga intesa. Non c la volont
di creare una convergenza politica e un governo di coalizione aveva detto a La Stampa commentando le dichiarazioni di
Kerry -. Il peggio deve ancora
arrivare, il grave rischio una
nuova guerra settaria.
Nona non era a Mosul quando iniziata loffensiva dellIsis,
e spiega che non ha potuto fare
pi ritorno nella sua provincia.
Ma racconta anche che in realt i miliziani del Califfato erano
presenti da tempo nella citt,
dove svolgevano i propri affari,
arricchendosi con il controllo
del commercio e di racket vari.
A dare fuoco alle polveri lo
scorso 5 giugno stato lafflusso di jihadisti non iracheni, afgani, pakistani, marocchini, racconta - molti nordafricani.
I cittadini sono scappati, altri
sono rimasti costretti dagli
stessi guerriglieri Isis per farsi
scudo e impedire una controffensiva pesante.
E dal 5 giugno i morti di
questo nuovo conflitto sono stati 1.300 dice Nickolay Mladenov, rappresentante speciale
del segretario generale, Ban Kimoon, e capo di Unami, la missione Onu in Iraq. Un bilancio
destinato ad aggravarsi come
dimostrano le 57 vittime civili
dei raid aerei siriani sul valico
di confine di Al Qaim, cos come
quello degli sfollati che dalle citt cadute cercano riparo nel
Kurdistan iracheno.

1300
vittime
In un mese di conflitto
secondo le stime
delle Nazioni Unite
MOHAMMED SAWAF/AFP

Volontari sciiti nella citt santa di Karbala

Ma la saldatura
fra Al Qaeda e Isis
a spaventare gli Usa

TERRITORI
CONTROLLATI
DALLISIS
Tal Afar
Aleppo
Centimetri
LA STAMPA

Mosul
Deir al-Zour

DAMASCO
Fallujah
Daara

Lalleanza fra i due gruppi cambia lo scenario

Retroscena
PAOLO MASTROLILLI
INVIATO A NEW YORK

l confine tra Iraq e Siria, i terroristi dellIsis


stringono un patto con
quelli del fronte Al Nusra pi
legato ad al Qaeda. LIran intanto rifornisce di armi e droni il governo di Baghdad, ricreando lasse con Assad per
difendere stavolta il premier
sciita al Maliki. Tutti sviluppi
che pensano, nella valutazione degli Stati Uniti per lintervento militare.
Al Qaeda finora aveva preso le distanze dallIsis, considerato un gruppo troppo fero-

ce e senza una strategia. Secondo il Syrian observatory for human rights, per, un comandante egiziano di Al Nursa e
uno ceceno dellIsis si sono
stretti la mano al valico di confine, dove nella parte siriana c il
villaggio di Albu Kamal, e in
quella irachena c al Qaim.
Questo ancora non significa che
Al Zawahiri sia pronto a stringere unalleanza completa per
costruire insieme il califfato,
ma rappresenta un elemento di
allarme. La fusione fra al Qaeda
e lIsis infatti formerebbe una
struttura molto forte, che secondo un rapporto presentato
ai parlamentari americani dal
Congressional research service
ha lobiettivo ultimo di usare lo
stato islamico come base per
organizzare nuovi attentati sul
suolo americano.
Nello stesso tempo il New

York Times rivela che lIran ha


consegnato droni al governo di
Al Maliki, e ogni giorno manda
a Baghdad due voli con 70 tonnellate di rifornimenti militari e
civili. Loperazione gestita dal
generale Qassim Suleimani, capo della Quds force, cio le forze
speciali che sarebbero gi in
Iraq. Se a ci si aggiungono i
bombardamenti lanciati dai
caccia siriani sulle postazioni di
Isis lungo il confine, in pratica si
ricostituisce a Baghdad lasse
che finora ha difeso il regime di
Damasco. La differenza che
stavolta gli interessi degli Stati
Uniti coincidono con quelli di
questo blocco sciita, almeno
per fermare lIsis, creando non
poco imbarazzo a Washington.
I primi consiglieri americani
sono arrivati in Iraq, e stanno
valutando se lesercito locale
in grado di resistere ad una

BAGHDAD
CITTA DOVE
E PRESENTE AL NUSRA
CITTA IN MANO
ALLISIS

eventuale avanzata dei terroristi verso Baghdad. Finora la linea stata che gli Usa sono
pronti a lanciare raid, se venissero minacciati gli interessi nazionali degli Stati Uniti: in altre
parole, se Isis puntasse su Baghdad. Se per la situazione restasse quella di stallo, Washington riluttante a intervenire,
perch non pensa che qualche
bomba basti a mutare le cose in
maniera permanente, e non
vuole essere associata a una
delle parti, come aviazione delle milizie sciite. Lobiettivo sarebbe quello di favorire un governo pi inclusivo, che possa
motivare lesercito regolare a
ricacciare indietro i terroristi.
Ma la resistenza del premier
Maliki a un esecutivo di unit
nazionale, e il ravvicinamento
fra lIsis e Al Qaeda, potrebbero
cambiare i calcoli degli Usa.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Primo Piano .13

Riforma

FILIPPO FIORINI
BUENOS AIRES

Questa settimana il parlamento


boliviano approver una legge
sorprendente. Sar permesso di
lavorare a tutti i bambini di 12 anni
che manifestino la volont farlo,
che abbiano il consenso dei genitori
e lok delle istituzioni di protezione
allinfanzia. Inoltre, se invece che
lavorare come dipendenti in una
fabbrica di scarpe o in una
piantagione darance, si
metteranno in proprio, come fanno
i piccoli venditori di caramelle che
entrano ed escono dai bar di Santa
Cruz, o gli strilloni che brulicano gli
incroci di Oruro, impugnando i
mattutini di giornata, potranno
addirittura iniziare a 10 anni. La
riforma, che a prima vista sembra
mettere un giogo alla
spensieratezza, invece una
vittoria del Sindacato dei Bambini
Boliviani (Unatsbo), che negli
ultimi tre anni si mobilitato in
scioperi, volantinaggi e proteste,
scontrandosi anche con la polizia
su quella stessa Plaza Murillo di La
Paz, da cui qualche mese pi tardi i
suoi membri sono entrati al Palacio
Quemado, sede del governo, per
essere ricevuti dal presidente Evo
Morales. In effetti, per, qualche
problema di compatibilit tra
questa legge e i trattati
internazionali firmati dalla Bolivia,
sorto. Abbiamo previsto delle
eccezioni - spiega Henry Apaza, 17
anni e la spilletta dellUnatsbo sul
petto - il limite restano i 14, come
chiede lOnu, ma si scende a 12 o a
10 se uniniziativa volontaria. La
consideriamo una necessit e parte
della nostra istruzione. Poi, sono
garantiti gli stessi diritti degli
adulti, e, su otto ore, due devono
essere per forza spese a scuola.
Una formula che, dopo le prime
reticenze, ha convinto anche il
presidente Morales, che ha sua
volta ha passato linfanzia
pascolando i lama sulle Ande o
accompagnando il padre a far la
stagione agricola in Argentina.
Vietare il lavoro ai bambini
come negargli una coscienza
sociale, ha detto, rivelando poi che
manda i suoi due figli in campagna
a farsi le ossa. parte delle nostre
tradizioni. Lo so che difficile da
capire, ma la maggior parte dei
boliviani sono daccordo, prova a
mediare Julia Velasco, giornalista
specializzata nei diritti dei
bambini, quando le si fa notare che
il suo paese in controtendenza col
pianeta. La sua sar solo la facile
opinione progressista, di chi ha una
cultura e un buon posto di lavoro?
No chiarisce lei veramente io
ho iniziato a 8 anni aiutando mia
madre a seminare il mais.

Un bambino
di 11 anni
in una
fabbrica
di mattoni
a La Paz
Il sindacato
dei bambini
boliviani
(Unatsbo)
ha convinto
il presidente
Morales
ad abbassare
let legale
per lavorare

JORGE SAENZ/AP

Bolivia, lo sciopero dei bambini


Lasciateci lavorare a 10 anni
Proteste e scontri a La Paz. E il governo abbassa let per limpiego legale
Nel mondo

E in Bolivia

LAVORO MINORILE E % SUL TOTALE DEI BAMBINI


DA 5 A 17 ANNI

Abitanti

10,5 milioni

dato 2012; valori in migliaia

Mondo
Asia e Pacifico
Africa Subshariana
Altre regioni

10,6%

167.956

9,3%

America Latina e Caraibica 8,8%

850 mila

77.723

21,4%
5,6%

Senzaprotezione
socialeilproblema
nonsirisolvermai

59.031
18.697
12.505

Fonte: elaborazioni
La Stampa su dati ILO

DISTRIBUZIONE % PER SETTORI DI IMPIEGO


DEI BAMBINI TRA I 5 E I 17 ANNI
Agricoltura

Non definito

58,6%

1,9%

I bambini tra i 5 e i 17 anni che lavorano


Tra loro il 40% ha meno di 14 anni;
il 28% fa lavori pericolosi
Fonti: Unicef,
Instituto Nacional
de Estadistica

10 anni

14 anni

Let minima
per lavorare
in proprio

Let minima per lavorare


stabilita dal nuovo codice
per bambini e adolescenti

I SALARI MENSILI
Dati in euro

153
Lavoro
domestico

Bambino

1.537

6,9%

Manager

Servizi

(diversi dal lavoro


domestico)

Industria

7,2%

25,4%

574
Impiegato pubblico

879
Professionista

Le testimonianze

Ernesto

Kevin

A 7 anni in fabbrica
a costruire tubi

Io, piccolo manovale


E ne sono orgoglioso

Ernesto Coppa vive a Potos, la roccaforte mineraria del


paese. La citt che un tempo brill con pi abitanti di
Londra e Parigi, e che poi si spense quando loro fin, e
rest solo il rame e un po dargento. Certo - ammette -
illegale che i bambini scavino nelle gallerie delle miniere,
col rischio dei crolli, laria insalubre e gli avvelenamenti,
ma diverso per i carretilleros, gli adolescenti che spingono i vagoncini nei primi metri dopo lingresso al tunnel, o per quelli che vendono i minerali ai turisti in citt.
Il loro un lavoro duro, ma non da schiavi. Lui ha iniziato a 7 anni, aiutando suo padre in una fabbrica di tubi. Da
qualche tempo, ha compiuto 18 anni e ha abbandonato il
gruppo degli 850 mila bambini e adolescenti tra i 5 e i 17
anni, che ogni giorno lavorano in Bolivia.
Era con gli altri del sindacato Unatsbo quando, qualche mese fa, si seduto a un tavolo con il presidente Evo
Morales. Lo ammiro - dice tra s - anche lui stato un
bambino lavoratore. Se fosse per Ernesto, la legge dovrebbe permettere di avere un contratto a partire dai 7
anni. Abbiamo iscritti al sindacato anche di 5, ma per
ora gi un bel successo che il nuovo codice permetta di
inserirsi nella previdenza sociale a qualsiasi et, cos come non ci sono limiti per quelli che lavorano in famiglia, i
genitori sono una garanzia di protezione.
[F. FIO.]

La presenza sui social network del delegato nazionale del


Sindacato Bambini, Kevin Yucr, non molto diversa da
quella di qualsiasi altro adolescente occidentale. Un like
su Facebook al gruppo punk americano Green Day e uno
al connazionale e campione di enduro Juan Carlos El
Chavo Salvatierra. Eppure, appartiene a unaltra cultura. Il motivo, non il fatto che a 7 anni Kevin abbia iniziato
a fare il manovale da muratore, diventando poi falegname,
venditore ambulante e lavapiatti: infatti in molte altre
parti del mondo i bambini sono costretti a lavorare. Il motivo che, raggiunta da poco la maggiore et, si guarda
indietro contento del proprio passato, al punto da battersi
perch anche altri bambini possano seguirlo.
Bisogna evitare lo sfruttamento dei minorenni, ma impedirgli di lavorare serve solo a privarli di qualsiasi diritto. Resterebbero a fare quel che gi fanno, ma in nero,
spiega sicuro di s, al telefono da Cochabamba, nel cuore
andino del paese. Nel dicembre dellanno scorso, Kevin
era con gli altri in piazza a La Paz, quando hanno tentato
di irrompere in parlamento e la polizia ha risposto coi gas.
Ci hanno rovesciato una transenna addosso e una bambina rimasta bloccata sotto - ricorda indignato - se siamo
abbastanza grandi per sopportare una carica di polizia,
allora siamo abbastanza grandi per lavorare.
[F. FIO.]

Tradizioni
Molti boliviani iniziano a lavorare
gi a 5 anni. Il Ministero del Lavoro
considera pericolose per linfanzia
23 occupazioni, tra cui il lavoro nelle
piantagioni di canna da zucchero
e in miniera, la pesca, la costruzione
di mattoni.

domande
a
Andrea Iacomini
Unicef

Dietro il fenomeno globale del lavoro minorile c una catena di cause


complesse, che spesso ha origine da
ununica fonte, la povert. Quando
guardiamo gli impressionanti numeri dei bambini sfruttati nel mondo spiega Andrea Iacomini, portavoce dellUnicef - non dobbiamo dimenticare che a monte c spesso
una forte carenza nella rete di protezione sociale.
Cosa definisce la condizione di sfruttamento di un bambino?

Non necessariamente un bambino


che lavora un bambino sfruttato.
Centinaia di migliaia di bambini aiutano i genitori nelle loro attivit, per
esempio, ma non per questo possiamo parlare di sfruttamento o danno.
Non dobbiamo usare i nostri canoni
di giudizio per valutare la realt complessiva. Lindicatore principale
uno, ed il pi importante: la scuola.
Come stabilisce larticolo 32 della
Convenzione sui Diritti dellInfanzia,
il bambino deve essere protetto contro lo sfruttamento economico e non
essere costretto ad alcun lavoro che
metta a a repentaglio la sua educazione e il suo sviluppo psicofisico.
Perch cos tanti minori sono costretti a lavorare?

Non inganniamoci, non ci sono uomini cattivi che mandano i bambini a


lavorare. I bambini sono spesso costretti a lavorare per necessit, perch uno dei genitori morto o si ammalato, o non produce reddito a sufficienza per mantenere la famiglia.
Non c il cattivo, c la necessit.
Quindi per risolvere o almeno ridurre il problema bisognerebbe non
creare necessit?

Nonostante ci sia stato un forte calo


del lavoro infantile - nel 2000 erano
246 milioni, oggi 168 milioni - e siano
stati fatti molti passi in avanti, lunica
strada il miglioramento delle politiche di protezione sociale e laumento
degli investimenti nellistruzione. Il
70% della popolazione mondiale non
protetto socialmente, e gli investimenti dei governi sono ancora troppo bassi.
[M. PER.]

14 .Primo Piano

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

A UNA SETTIMANA DALLINCORONAZIONE DEL NUOVO SOVRANO DOPO LABDICAZIONE DI JUAN CARLOS

EUTANASIA IN FRANCIA

Spagna, la sorella del re a processo

Assolto il medico
che uccise
sette malati
Prima tegola su Felipe VI: lInfanta Cristina rischia 11 anni per reati fiscali e riciclaggio terminali
GIAN ANTONIO ORIGHI
MADRID

La bufera sulla monarchia spagnola continua. Ieri il gip Jos


Castro ha rinviato a giudizio,
dopo averla sentita come indagata lo scorso aprile, Cristina di
Borbn y Grecia, sorella del re
Felipe VI, sul trono da gioved
scorso, e suo marito Iaki Urdangarin.
Linfanta rischia 11 anni di
galera per reato fiscale e riciclaggio, il consorte, con 8 imputazioni, almeno 21. Un portavoce del monarca - che giurando sulla Costituzione aveva
promesso che la Corona sar

Il marito avrebbe
intascato 21 milioni
con false fatture
lei ne ha usati 500 mila
incorruttibile, onesta e trasparente - ha manifestato il
pieno rispetto allindipendenza
della magistratura. Ma lAnticorruzione prepara un ricorso
per scagionare lInfanta presso
la Corte di Cassazione delle Baleari, la corte che decider dopo lestate se processarla o no.
I reati risalgono al 2004,
quando Urdangarin, 46 anni, ex
giocatore di pallamano del Barcellona e grande seduttore, costituisce Nos, una ong no profit che organizza eventi sportivi. Stando allistruttoria, durata 4 anni, il cognato di Felipe VI,
insieme al suo socio Torres, si
intascato circa 21 milioni di euro da istituzioni pubbliche e pri-

Il Sindaco Piero Fassino e lAmministrazione Comunale di Torino si uniscono al dolore della famiglia per la
scomparsa di

Bianca Guidetti Serra


Consigliere Comunale
e Parlamentare
ricordando il suo impegno politico e
civile per laffermazione dei diritti e
della democrazia. Camera ardente a
Palazzo Civico oggi 26 giugno dalle
8 alle 14 e Commemorazione alle 14.
Torino, 26 giugno 2014

MANU FERNANDEZ/AP

Doa Cristina, 49 anni

vate sfornando fatture colossali e


immotivate. Somme ottenute
grazie al fatto che Cristina era
nel cda di Nos. Non solo: parte
del denaro sottratto stato spostato su Aizon, societ controllata fifty-fifty da Cristina e marito, e lInfanta ne ha usati circa
500 mila per le sue spese personali. Il gip, nelle sue 167 pagine di
istruttoria, insiste: Ci sono indizi solidissimi che Doa Cristina
abbia agito sia lucrando pro do-

mo sua, sia mediante la collaborazione silenziosa della sua partecipazione in Aizon.


LInfanta, secondogenita del
re emerito Juan Carlos, 49 anni,
sposata con Urdangarin, 46, dal
1997 e madre di 4 figli, ha vissuto
con la sindrome della figlia di
mezzo, tra la sorella maggiore
Elena, 50 anni, e Felipe, 46. Il padre ha sempre stravisto per Elena, la madre, la regina emerita
Sofa, per Felipe. Cos, dopo la

Marco, Graziella, Carlotta e Giovanni


Casavecchia ricordano

Partecipano al dolore della famiglia


per la scomparsa dell

Bianca
amica indimenticabile per il segno
profondo che ha lasciato nelle nostre
vite.
Torino, 25 giugno 2014
Piero ed Elena Bianucci ricordano con
affetto

Bianca Guidetti Serra


Torino, 25 giugno 2014

Con affetto ricordo la cara BIANCA.


Massimo Pastore.

Romana Vigliani con affetto e rimpianto ricorda

Con rimpianto ed affetto ricordano


BIANCA
Silvana Appiano
Andrea Giorgis
Angela Migliasso
Manfredo Montagnana
Gianni Sartorio

indimenticabile collega ed amica.


Torino, 25 giugno 2014

Franzo Grande Stevens e Paola De Benedetti esprimono ai familiari il loro


grande dolore per la scomparsa della
collega ed amica, che rester un esempio per tutti noi

Bianca Guidetti Serra

Bianca Guidetti Serra


Torino, 25 giugno 2014
Giangiulio e Paola Ambrosini ricordando tante battaglie civili condivise,
sono vicini a Fabrizio e rimpiangono la
limpida e appassionata

Bianca
Torino, 25 giugno 2014
Gli amici dellIstituto piemontese per
la Storia della Resistenza e della societ contemporanea ricordano con
affetto e rimpianto

Bianca Guidetti Serra


resistente, avvocato, testimone e interprete della nostra storia recente.
Torino, 26 giugno 2014
Il Presidente, il Direttore, gli Organi e
i collaboratori del Museo diffuso della
Resistenza partecipano al dolore cittadino per la scomparsa di BIANCA.
Le compagne e i compagni della FIOM
di Torino e del Piemonte ricordano con
riconoscenza

Bianca Guidetti Serra


e il suo impegno umano e professionale in difesa dei lavoratori e della
democrazia.
Torino, 26 giugno 2014

Bianca Guidetti Serra

Dario e Giovanna Taricco ed i collaboratori dello Studio partecipano al dolore di Fabrizio per la scomparsa della
mamma
Torino, 25 giugno 2014
La Casa Editrice Einaudi ricorda

Bianca Guidetti Serra


straordinaria igura di donna, sempre
impegnata in battaglie per cui valeva
la pena battersi, testimone dellItalia
migliore.
Torino, 25 giugno 2014
La CGIL Nazionale e la CGIL di Torino
ricordano

Bianca Guidetti Serra


partigiana, dopo la Liberazione si occupata nella CGIL di Torino del settore
tessile. Avvocato, ha seguito processi
scomodi, tra cui quello delle schedature FIAT, quello contro lIPCA di Ciri, il
primo processo Eternit a Casale, dove
tornata spesso per i comizi del 1
maggio. Tutti gli operai erano di casa
nel suo studio, cos come le persone
pi deboli. Tra le prime donne avvocato, sempre stata dalla parte delle
donne. E per tutti noi un esempio di
militanza e di impegno.
Torino, 25 giugno 2014
LOrdine Avvocati di Torino partecipa
con dolore alla scomparsa della collega

Bianca Guidetti Serra


bandiera dellavvocatura torinese nelle istituzioni e nellattivit professionale, alta e costante interpretazione dei
valori di libert e giustizia.
Torino, 25 giugno 2014

avv. Bianca Guidetti Serra


i colleghi:
Paolo Berti
Flavio Campagna
Roberto Carapelle
Marino Careglio
Michele Carpano
Renzo Cocchi
Stefano Comellini
Assunta Confente
Mario Garavoglia
Fulvio Gianaria
Roberto Macchia
Riccardo Mazzuchetti Magnani
Alberto Mittone
Mario Napoli
Elena Negri
Dante e Marina Notaristefano
Alberto Pantosti Bruni
Paolo Pavarini
Nino Raffone
Fausto Raffone
Elisa Raffone
Anna Ronfani
Carlo Rossa
Vittorio Maria Rossini
Lauretta Sangiorgio
Tommaso Servetto
Alida Vitale
Gian Paolo Zancan
Torino, 25 giugno 2014

Il Presidente Salvatore Gallo, lAmministratore Delegato Roberto Fantini,


con il Consiglio dAmministrazione,
Collegio Sindacale Sitalfa S.p.A. partecipano con profondo cordoglio per la
scomparsa del
PROFESSORE

laurea in sociologia nella natale


Madrid, scappata a Barcellona.
Una vita quasi anonima presso
una fondazione culturale della
banca La Caixa. Fino a quando,
durante le Olimpiadi di Atlanta
del 96, conosce il bellIaki.
Amore a prima vista che dura a
tuttoggi, nonostante Juan Carlos
le abbia chiesto di divorziare.
Riservata, superba, bella, madre ideale fino allo scandalo che
sta terremotando anche la monarchia di Felipe VI, alla sua prima durissima prova. LInfanta vive a Ginevra, dove rappresenta la
Caixa allUnesco. Il suo appartamento costa 15 mila euro daffitto
al mese, bench il marito sia disoccupato. sola, senza amici.
Con Felipe non si parla, la regina
Letizia la odia. Ma Elena, e i suoi
genitori, sono al suo fianco.
Sono convinto della sua innocenza, vaticinava il premier
Rajoy a gennaio. Guarda caso, il
best-seller La Intoccabile, di
Inda e Urreiztieta, assicura che
nel 2012 c stata una riunione segreta tra Juan Carlos, Rajoy, il
ministro della Giustizia Gallardn e il Procuratore Generale
Torres-Dulce, la cosiddetta
Operazione Firewall, per impedire, grazie alloperato dellAnticorruzione e del Fisco che lInfanta finisca alla sbarra. Ed previsto pure un indulto per il marito. Stando ai due autori, per,
Torres avrebbe e-mail che coinvolgerebbero nellaffaire Letizia
e Sofa. Felipe VI, che ha estromesso la sorella dalla Famiglia
Reale e non lha invitata alla sua
incoronazione, non dorme certo
sonni tranquilli.

E mancato

Carmine Maglione
Lo annunciano la moglie Giovanna, i
igli Marco con Emanuela, Paolo con
Natalia e gli amati nipoti. Santo Rosario gioved 26 ore 18; Funerali venerd
27 ore 10 nella parrocchia Nativit di
Maria Vergine, via Bardonecchia 161.
Non iori ma offerte allAssociazione
Italiana Malati Alzheimer A.I.M.A.
Torino, 24 giugno 2014
Ciao NONNO, ti vogliamo tanto bene.
Tommaso, Maddalena, Beatrice, Benedetta.

Luigiterzo Bosca
Canelli, 24 giugno 2014

Il Consiglio Direttivo, il Comitato


Scientiico e tutti i soci di Ethica partecipano al lutto per la scomparsa di

Luigiterzo Bosca
Socio Fondatore
Asti, 24 giugno 2014

Spagna Cristina, Inaki Urdangarin, 46 anni, viene accusato


di aver sottratto fondi pubblici attraverso la sua fondazione. Finisce alla sbarra. Linchiesta affidata al giudice
Jos Castro.

Febbraio 2013
1 Le voci di un coinvolgi-

mento diretto della Casa Reale si fanno sempre pi insistenti. Fino a quando in aula il
socio di Urdangarin, Torres,
dice che la famiglia di Juan
Carlos era a conoscenza dei
trucchetti finanziari del
marito di Cristina. Torres di
fatto trascina direttamente
in causa anche lInfanta.

Gennaio 2014
1 Arriva lincriminazione

per Cristina. Secondo i magistrati di Palma di Maiorca titolari dellinchiesta, la figlia


di Juan Carlos era pienamente a conoscenza delle attivit
illecite del marito.

Febbraio 2014
1 l8 febbraio quando

Cristina si presenta davanti al


giudice per la deposizione.
la prima volta che un erede
reale finisce alla sbarra.

Ester Montanaro
Nicolas Bonnemaison

annivERSaRi
2013

2014

Guido Buniva

2014

In memoria di

Bruno Caccia
magistrato
Messa SantAgnese ore 18.

La famiglia Giovo affettuosamente


partecipa.
1999
Profondamente addolorati vi siamo
vicini Adriana Dezzani e Daria.
La Ditta Autoblok SpA e le famiglie
Bronzino Walter e Pier Mauro partecipano al dolore della signora Giovanna
e dei igli Marco e Paolo per la scomparsa del signor

2014

Ester Palena Pregno


Per ricordarla insieme, Santa Messa il
13 luglio ore 10 chiesa parrocchiale di
San Pietro in Vincoli a Rivalba. I tuoi
cari.

Carmine Maglione
Caprie, 26 giugno 2014
E mancato
anni 72
Ne danno il triste annuncio la moglie,
il fratello e amici tutti. Funerali gioved
26 ore 11 Cimitero Monumentale di
Torino.
Torino, 24 giugno 2014
O.F. Magi - tel. 011.488097
Ci ha lasciati

Vincenzina Tosa
ved. Bersano
Lo annunciano i igli Rosanna, Bruno
e famiglie.
Torino, 24 giugno 2014
Giubileo 011.8181

C chi lo ritiene un assassino.


Chi un medico premuroso sinceramente legato alle sofferenze dei suoi pazienti. Dopo
undici giorni di processo, il
dottor Nicolas Bonnemaison,
- accusato di aver causato la
morte di sette malati terminali tra il 2010 e il 2011, somministrando loro potenti farmaci e
sedativi - stato prosciolto
dalla Corte dassise di Pau, in
Francia, che ha riconosciuto
la sua buona fede. Bonnemaison prosciolto, ha annunciato il presidente della
corte, dopo quattro ore di camera di consiglio, fra gli applausi dellaula. Sul piede di
guerra, invece, i movimenti
anti-eutanasia. Lassociazione
Alliance Vita denuncia una
sentenza spaventosa.
Ho agito da medico. Ritengo che accompagnare i pazienti fino alla fine faccia parte dei nostri doveri, ha dichiarato Bonnemaison. In aula, il medico dellospedale di
Bayonne ha spiegato che se
aveva deciso, da solo, senza
consultare i suoi pazienti, di
accelerarne la morte era per
risparmiare loro sofferenze
estreme e rispettarne la dignit. Bonnemaison fu denunciato da alcune infermiere
e radiato dallordine, ma ora
potr tornare a indossare il
camice bianco. La moglie di

Torino, 25 giugno 2014

1983
La famiglia Ajmone partecipa commossa al dolore di Giovanna, Marco e
Paolo per la scomparsa del caro CARMINE.

PAOLO LEVI
PARIGI

Tutti i componenti del Rotary Club


Susa Valsusa sono particolarmente vicini al dolore del socio Past President
ing. Giancarlo Cervini per la scomparsa della consorte

Per sempre nei nostri cuori.

Antonio Musmeci
Livio, Federico Masarati e la Federin
Tech srl partecipano al dolore della
famiglia Bosca per la scomparsa del
Presidente Onorario

Novembre 2011
1 Il marito dellInfanta di

Partecipiamo al dolore, ricordandoti


con profondo affetto. Franca e Elio.

Felice Emilio Santonastaso


Bruzolo, 25 giugno 2014

La vicenda
Datestimone
asospettata

ORARIO ACCETTAZIONE
NECROLOGIE ED ADESIONI
SPORTELLO

VIA LUGARO 21 - 10126 TORINO

Dal Luned al Venerd 9,00/20,00


(apertura continua)
Sabato ore 9,00/12,30 - 15,00/20,00
Domenica e festivi ore 18,00/20,00
Tel. 011.6665258
ACQUISIZIONE TELEFONICA ADESIONI

(solo privati)
Dal Luned al Venerd 9,00/20,00
Sabato ore 17,00/20,00
Domenica e festivi 18,00/20,00
Tel. 011.6548711 - 011.6665280

una delle vittime, testimone in


suo favore, dice di aver pianto
lacrime di gioia.
Contro di lui, la pubblica
accusa avrebbe potuto pretendere lergastolo, ma alla fine si limitata a chiedere cinque anni. Neanche quella richiesta stata accolta. I legali
dellimputato rendono omaggio a una decisione enorme,
che costringer i politici ad
andare pi veloce nel dibattito sul fine vita. Per Stphane
Le Foll, portavoce del governo
socialista di Franois Hollande, la vicenda avvalora la
volont di Parigi di far evolvere il quadro legislativo. In
vigore dal 2005, la legge francese vieta laccanimento terapeutico e permette in certi casi che i trattamenti vengano
sospesi. Due deputati sono
stati incaricati di presentare
entro fine anno proposte per
una revisione della legge.
La sentenza sul medico di
Bayonne arriva allindomani
di un altro verdetto simbolico.
Quella del Consiglio di Stato,
che si pronunciato a favore
dellinterruzione dei trattamenti che mantengono in vita
Vincent Lambert, tetraplegico in stato vegetativo inchiodato da sei anni in un letto
dospedale. Una sentenza sospesa ieri dalla Corte europea
dei diritti umani, intervenuta
su ricorso dei genitori di Vincent, cattolici tradizionalisti.
Ai giudici di Strasburgo ci
vorranno almeno tre mesi per
studiare il caso.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Primo Piano .15

Gant, lufficiale Usa


che sconfisse i taleban
perdendo se stesso
Per battere gli islamisti viveva da afghano nei villaggi
Era un eroe, poi il matrimonio segreto, alcol e droga

La storia

Come in Apocalypse Now

PAOLO MASTROLILLI
INVIATO A NEW YORK

l generale Petraeus lo
chiamava Lawrence
dAfghanistan, per labilit con cui si era guadagnato la fiducia delle trib locali, come il mitico agente
inglese con gli arabi. Gli era
sfuggita per laltra faccia di
Jim Gant, quella nascosta nel aveva conquistato la fiducia dei
villaggio della provincia di Ku- pashtun, al punto che il capo del
nar dove viveva, che lo faceva villaggio Malik Noor Afzhal, sosomigliare anche al colonnello prannominato Toro Seduto
Kurtz di Apocalypse now. La dagli americani, lo aveva adottastoria incredibile di una deriva, to come un figlio. I ragazzi del
avvenuta nel cuore di tene- villaggio combattevano insieme
bra della guerai suoi uomini,
ra pi lunga mai
MODELLO cio altri ragazzi
combattuta dain AfIl generale Petraeus precipitati
gli americani.
ghanistan dal
gli aveva affidato Kansas, che aveGant era uno
la zona pi difficile vano tolto le divistraordinario
maggiore dei
se e seguivano
Berretti Verdi, le truppe spe- Jim come un dio. I risultati si
ciali di Fort Bragg a cui appar- erano visti e i superiori erano enteneva anche Kurtz. Aveva ser- tusiasti. Lidea go native, fare
vito con valore in Iraq e Afgha- come i locali, stava funzionando,
nistan, su cui aveva scritto an- e forse era la chiave per girare
che un libro, One Tribe, dove lintero conflitto. Il suo villaggio
sosteneva che lunica maniera
per vincere era conquistare la
fiducia delle trib locali e convincerle a combattere i taleban
e Al Qaeda al fianco degli americani. Questa sua idea aveva
colpito Petraeus, che lo aveva
incaricato di metterla in pratica nel villaggio di Mangwel,
provincia di Kunar al confine
col Pakistan, casa degli insorti
pi feroci. Jim si era sistemato
in un qalat, labitazione tradizionale. Aveva tolto la divisa, e
al suo posto indossava la tunica
shalwar kameez e il cappello
pokol. Somigliava a Bin Laden,
pi che a un ufficiale Usa. Cos

1 Apocalypse Now di

Francis Ford Coppola, uscito nel 1979, pochi anni dopo la fine della guerra in
Vietnam, racconta la storia
del colonnello Kurtz, interpretato da Marlon Brando
(foto), che combatte la sua
guerra privata nella giungla
del Vietnam.

ALLAUDDIN KHAN/AP

Un soldato americano di pattuglia in un villaggio dellAfghanistan

era diventato un modello, al punto che ci portavano in visita vip


come il senatore McCain.
Quello che i generali non sapevano, per, era quanto Gant si
fosse spinto avanti. Sulle montagne impervie di Kunar aveva conosciuto linviata di guerra del
Washington Post, Ann Scott
Tyson, e si erano innamorati. Entrambi erano sposati e avevano
quattro figli, ma i loro matrimoni
erano in crisi. Salta e vieni con
me, le diceva lui. Ann allinizio
rideva ma poi si era fatta convincere. Aveva mollato il lavoro ed
era andava a vivere nella casupola di Jim. I soldati del maggiore
pensavano che in quelle condizioni le regole fossero relative e

NellHelmand
Offensivataleban
AlSud150morti
1 Maxi-offensiva taleban

contro lesercito afghano nella provincia di Helmand, nel


sud del Paese, che negli ultimi
cinque giorni ha provocato
oltre 150 morti. Lo ha hanno
reso noto le autorit, spiegando che circa ottocento ribelli stanno affrontando
lesercito. Tra le vittime, circa
cento taleban, 21 militari e
una quarantina di civili.

quindi chiudevano un occhio, an- subito gli elicotteri a prendere


che sul fatto che beveva, prende- Jim. Ann era riuscita a scappare,
va antidolorifici e forse droghe, e poco prima che lo fermassero.
una volta si era messo un mitra in Quando lui era sparito, i pashtun
bocca fingendo di spararsi. La locali avevano protestato con le
gente di Kunar lo amava e lo se- autorit americane, chiedendo di
guiva, e questo bastava.
rimandare indietro il comandanAllinizio del
te. Gant per era
2012, per, era ar- LAMORE IN BATTAGLIA stato riportato a
rivato il sottote- La reporter Ann Scott Fort Bragg, denente Thomas
gradato a capitaRoberts, assegna- Tyson si era trasferita no e costretto a dito allunit di a vivere nella sua casa mettersi. Il provGant subito dopo
vedimento disciil diploma allaccademia di West plinare contro di lui lo accusava
Point. Ligio al dovere, privo di di aver trasformato il suo villagdubbi, Thomas era rimasto scon- gio in un self created fantasy
volto da quello che aveva visto. world, un mondo immaginario
L11 marzo aveva fatto rapporto basato su alcool, sesso e droga.
ai superiori, che avevano spedito Petraeus, che lo aveva decorato
con la medaglia dargento, disse:
Ha sbagliato, ma ha fatto un lavoro straordinario.
Ora Gant vive a Seattle e soffre di post traumatic stress disorder, vedendo Iraq e Afghanistan
che crollano. sposato con Ann,
che ha raccontato la loro storia
nel libro American Spartan.
C scritto che i Seals trovarono il
suo libro One Tribe, nella casa
di Bin Laden ad Abbottabad, con
lordine di ucciderlo. Ho violato
le regole dice lui ma ho combattuto ogni giorno, riportando
sempre i miei uomini a casa. Io
stavo vincendo la mia guerra, gli
altri non so.

SI MUOVE LA FARNESINA

AUTOBOMBA IN NIGERIA

Meriam ancora
in stato di fermo
Pistelli: andr
in Sudan

I Boko Haram
colpiscono
ad Abuja
Trenta morti

Lapo Pistelli andr in Sudan


la prossima settimana nellambito di una missione nel
Corno dAfrica. Il viceministro degli Esteri intende affrontare il caso di Meriam. La
donna insieme al marito e ai
due figli ancora in stato di
fermo. Lo ha riferito uno degli
avvocati, aggiungendo che
Meriam ancora sotto interrogatorio riguardo allautenticit di un documento di viaggio rilasciato da Khartum.
Non chiaro quanto dureranno le indagini ha dichiarato Mohanad Mustafa. Meriam, liberata dopo lannullamento da parte della Corte
della condanna a morte per
apostasia, stata fermata
marted allaeroporto. Stava
per imbarcarsi per gli Usa.

I Boko Haram alzano il tiro e


colpiscono il cuore della Nigeria. Trenta persone sono morte in un attentato kamikaze in
un centro commerciale di
Abuja. Un testimone ha raccontato di avere visto delle
macchine in fiamme mentre i
soccorsi si stavano recando
sul luogo dellesplosione. Apparentemente, hanno riferito
i presenti, lesplosione sarebbe stata provocata da unautomobile diretta verso il centro commerciale. La minaccia
dei Boko Haram, gli integralisti islamici attivi nel Nord del
Paese, peggio della guerra
civile, ha detto proprio da
Abuja, il presidente Goodluck
Jonathan facendo riferimento
al conflitto che ha devastato il
Paese dal 1967 al 1970.

12 45 67 18

16 .Cronache

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

PROSEGUONO GLI ACCERTAMENTI ANCHE SUI DUE COMPUTER DI CASA

Il telefono di Bossetti spento solo quella sera


La moglie: alle 21 cen con noi in famiglia. Oggi la donna potr visitarlo in carcere per la prima volta
PAOLO COLONNELLO
BERGAMO

Quella sera alle 9 eravamo


tutti a cena. sul verbale di
Marita Comi, la moglie di
Massimo Bossetti, che si
concentrata adesso lattenzione degli investigatori. La
donna, che oggi per la prima
volta potr andare a trovare il
marito in carcere, sentita come testimone nei giorni scorsi, aveva infatti sostenuto, pur
nelle incertezze di un ricordo
cos lontano nel tempo, che il
26 novembre 2010, quando
scomparve Yara Gambirasio,
fu un serata normale.
Ma a rendere speciale invece quel giorno un dettaglio che n lei n suo marito
sono riusciti a spiegare: luso
del cellulare del muratore.
Come ormai noto, il telefonino di Bossetti agganci la cella di via Natta a Mapello, che
copre una vasta zona fino alla
palestra di Brembate, alle

17,45. Una telefonata al cognato, ha raccontato lui. Poi il telefonino si spegne. E non pi
tracciabile fino al mattino dopo, alle 7,35, quando il muratore
lo usa di nuovo. Avevo probabilmente esaurito le batterie
si giustificato Massimo Bos-

Gli avvocati verso


il Riesame: Il suo Dna
sui vestiti di Yara?
C una spiegazione
setti. Cos gli inquirenti sono
andati a fare la cronologia dei
tabulati riferibili a quel numero
per scoprire che mai, n prima
e n dopo il 26 novembre, il cellulare, o meglio il numero di cellulare di Bossetti era rimasto
muto. Ed una vera stranezza,
dato che, se davvero il telefonino si fosse scaricato, lartigiano
avrebbe potuto cambiare scheda e usare uno dei 10 cellulari

POLIZIA/ANSA

Massimo Bossetti il giorno dellarresto

che gli hanno trovato in casa.


Invece, inspiegabilmente, nonostante un lavoro da piccolo
imprenditore che lo rende costantemente rintracciabile,
proprio quella sera Bossetti decide di non essere pi reperibile. Un caso. O forse una scelta.
Unipotesi avanzata dagli investigatori anche quella che
Bossetti dopo aver fatto la telefonata vicino alla palestra di
Brembate, sia andato a casa,
abbia spento lapparecchio telefonico e sia uscito senza portarlo con s per andare a prendere Yara che lasci la palestra
verso le 18,30. Tre quarti dora
in cui potrebbe avere avuto il
tempo di sbarazzarsi dellunico
strumento che avrebbe potuto
renderlo tracciabile (un messaggio, una telefonata ricevuta
per caso) anche davanti al campo di Chignolo. E alle 9 di sera,
di nuovo a casa, a cena con moglie e figli come un padre esemplare. Laltra circostanza curio-

sa del verbale della moglie riguarda i due computer di casa:


chi li usava? Da quando? Domande alle quali la donna ha
opposto la facolt di non rispondere. Bisogner dunque
aspettare lanalisi forense per
saperlo. Intanto gli avvocati
stanno lavorando febbrilmente
per lappuntamento di luned
prossimo, 30 giugno, quando
scadranno i termini per il ricorso al tribunale del riesame, cui
chiederanno una misura meno
afflittiva della detenzione in
carcere se non addirittura la liberazione, visto che da ieri sostengono di avere una spiegazione, fornita in questi giorni
da Bossetti, per il suo Dna trovato nel risvolto delle mutandine e sui leggings di Yara. O per
lo meno che esistono elementi
interessanti a favore dellinnocenza di Bossetti. Quali? Mistero. I legali non vogliono rispondere e si tengono la carta
per il riesame.

TRIBUNALE DI ROMA

SI DECIDE ENTRO L11 LUGLIO

La prostituta
ha il diritto
di essere
pagata

Galan in Giunta
Il relatore:
Inchiesta Mose
ben costruita

MARIA CORBI
ROMA

Il buon costume non abita


pi qua. Viene superato dal
diritto allequo compenso. La
storia antica, lesito moderno. Un cliente non paga una
prostituta e questa lo minaccia con sms minatori. Il Tribunale di Roma condanna a
quattro mesi la donna riqualificando per il reato contestato da estorsione in violenza privata con una tesi che
traccia nuova giurisprudenza e racconta come stia cambiando il costume sociale.
Secondo i giudici non si
pu ritenere ingiusto il profitto preteso da una prostituta ma anzi questa pretesa,
sino ad oggi non tutelata
dallordinamento per una
certa interpretazione del
buon costume, legittima
e si dovrebbe anche consentire di intentare una causa
civile a fronte dellomesso
pagamento. E ancora: Tra
le prestazioni contrarie al
buon costume ai sensi dellart. 2035 codice civile non
pu essere ricompreso
lesercizio della prostituzione, trattandosi di attivit
ampiamente diffusa nella
collettivit oltre che consentita dallordinamento giuridico. Anzi, scrivono i giudici, se un profilo di contrariet al buon costume c (...)
esso riguarda il cliente che
approfitta della prestazione
sessuale della prostituta.
Il profitto giusto anche
perch, la donna giovanissima e non conoscendo una
parola di italiano inevitabile vittima di tratta e di
sfruttamento e non pu
collocarsi su un piano di parit rispetto al suo cliente
italiano, professionalmente
inserito, economicamente
forte che, si serve in modo
arrogante proprio di questa
posizione di potere per non
pagare i servizi sessuali ricevuti.

ANTONIO PITONI
ROMA

La decisione della Giunta per


le autorizzazioni della Camera sulla richiesta darresto
avanzata dalla Procura di Venezia nei confronti di Giancarlo Galan nellambito dellinchiesta sul Mose potrebbe
slittare dal 4 all11 luglio. Per
effetto della richiesta di proroga di sette giorni presentata in via precauzionale su
proposta di Ignazio La Russa,
alla presidente dellAssemblea, Laura Boldrini.
Insomma, uno slittamento
solo eventuale ma comunque non escluso vista anche la
mole di carte allesame dei
componenti dellorgano parlamentare: 160mila pagine di
documentazione relativa allinchiesta. Lobiettivo verificare se riusciamo a chiudere
entro il 4 luglio (termine di
scadenza dei 30 giorni previsti dal regolamento dal giorno
dellarrivo della richiesta della magistratura), spiega La
Russa. Di fatto - fa per notare - l11 giugno la data dellultimo invio alla Camera delle
carte e quindi sarebbe pienamente rispettato il termine
dei 30 giorni. Anche perch,
conclude il presidente della
Giunta, non c bisogno n di
correre n di rallentare, ma
neppure di decidere in base
allindignazione popolare.
Intanto, proprio ieri, si tenuta in Giunta laudizione dellex governatore del Veneto.
Io non mi sento un perseguitato dai magistrati n un perseguitato politico - ha assicurato Galan al termine dellaudizione -. Ma c fumus persecutionis, perch la misura
cautelare richiesta nei miei
confronti quella massima.
Si lascia scappare una prima
valutazione di merito, il relatore Mariano Rabino di Scelta
civica: Ora cominciamo ad
avere un quadro completo,
limpressione che lindagine
sia ben costruita.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

il caso
FRANCO GIUBILEI
FORL

R.

era una studentessa modello: 17 anni


ancora da
compiere, era
stata appena promossa al
quarto anno del liceo classico
con una media altissima e
lanno prossimo avrebbe voluto partire per la Cina, per un
progetto di studio allestero.
Invece 10 giorni fa ha imboccato la scala antincendio
della sua scuola gi chiusa per
le vacanze, salita sul tetto e
dopo qualche ora si lasciata
cadere di sotto. Nel suo zainetto, i carabinieri hanno trovato una lettera di accuse pesantissime ai genitori, scritte
poco prima di suicidarsi, oltre
al telefonino con un filmato in
cui la ragazza spiegava i motivi del suo gesto. Dopo una
perquisizione nella casa della
famiglia, in cui sono stati sequestrati il diario della 16enne

Liceale si ammazza
indagati i genitori
Istigazione al suicidio

Lindagine
Lallarme
sugli istituti
non statali
stato
lanciato
dalla
associazione
Treellle

Forl, la 16enne ha lasciato una lettera e un filmato


sul cellulare: Mi maltrattavano, fate giustizia

STUDENTESSA MODELLO

La ragazza era stata


appena promossa
con una media altissima
LULTIMA LITE

Le avrebbero negato
un viaggio-studio in Cina
previsto per il 2015
e altri fogli, oltre al pc, il padre
e la madre, entrambi 50enni,
sono stati iscritti nel registro
degli indagati: per maltrattamenti con laggravante della
morte della persona offesa e
per istigazione al suicidio.
Indagine delicatissima
quella del pm di Forl Maril
Gattelli, perch sondare i
motivi che spingono unadolescente a togliersi la vita, entrando nelle dinamiche dei
rapporti fra genitori e figli,
impresa pi che ardua. I carabinieri per si sono ritrovati fra le mani dei messaggi
che chiamano direttamente
in causa padre e madre, indicati come responsabili di una
serie di mortificazioni, e che
invocano esplicitamente lintervento delle forze dellordine perch facciano giustizia. La ragazza poi scrive di
aver manifestato pi volte ai
genitori lidea del suicidio
senza che ne tenessero conto,
di qui laccusa di istigazione.
La famiglia di R. non ha pro-

Cronache .17

La ragazzina frequentava il liceo Morgagni di Forl

RADIUS IMAGES/CORBIS

INDAGINE OCSE

Gli insegnanti: Soddisfatti, ma


siamo scarsamente valorizzati
Gli insegnanti italiani
sono soddisfatti del loro lavoro e sentono di riuscire a
motivare gli studenti anche
nei contesti pi difficili, ma
pensano che linsegnamento
non sia valorizzato nella societ. Lo rileva lindagine
Talis dellOcse. L87% dei
docenti Italiani di secondaria di I grado ha fiducia nelle

proprie capacit di saper


motivare gli studenti che
hanno scarso interesse per
le attivit scolastiche; il 98%
sente di saper portare gli
studenti a credere nelle loro
capacit di ottenere buoni
risultati; il 94% soddisfatto
del proprio lavoro, ma secondo l88% linsegnamento
scarsamente valorizzato.

blemi economici: il pap libero professionista. Non lavora


da qualche anno ma pare avere
buone disponibilit finanziarie. La mamma insegnante, poi
c un altro figlio pi grande.
La vita della ragazzina, cos come esce dalla lettera scritta sul
tetto della scuola e dagli altri
fogli esaminati dagli inquirenti, sembrava molto difficile: liti
continue coi genitori, mai contenti dei suoi pur ottimi risultati a scuola (aveva la media
del 9,75, fa sapere un investigatore) e critiche dure, umiliazioni, divieti di uscire con gli amici, una sensazione generale di
essere prigioniera in casa, come confermano in procura
precisando che il materiale
raccolto finora, in questa fase
ancora fluida delle indagini, ha
una sua univocit.
Anche una pizza fuori con i
coetanei diventava un problema, poi rimproveri ingiustificati e ingiurie, sempre secondo i
racconti lasciati nei fogli e nei
post it, tutti elementi che provocavano frustrazione e che
hanno originato laccusa di
maltrattamenti di natura psicologica. Fino alla allultima litigata la domenica prima della
tragedia, quando la famiglia
avrebbe negato alla figlia la
possibilit di trascorrere un anno di studio in Cina, a coronamento del suo percorso scolastico cos brillante. Unaltra delusione che, stando agli scritti
della ragazza, negli ultimi tempi impegnata anche nel volontariato con unassociazione del
Forlivese, le avrebbe fatto
prendere la decisione di farla finita. La partenza era fissata
per agosto, quando R. avrebbe
compiuto 17 anni. I genitori non
hanno celebrato i funerali, la
salma stata fatta cremare.
Ora la citt romagnola sotto
choc, per stasera i compagni di
classe della ragazza hanno organizzato una fiaccolata: dalla
chiesa di S. Filippo Neri al liceo
Morgagni.

IL FUTURO DEGLI ISTITUTI NON STATALI

Il ministro Giannini:
Se chiudono le paritarie
lo Stato spende 6 miliardi
FRANCESCA PACI
ROMA

Il futuro della scuola italiana


passa anche per gli istituti
non statali. Parola del ministro dellistruzione Stefania
Giannini che ieri ha raccolto
lallarme dellassociazione
Treellle sulla curva declinante dei finanziamenti alle
strutture pubbliche non statali ribadendo limpegno del
governo per la libert della
scelta educativa. I dati dello
studio Quaderno N. 10 presentati nel convegno ospitato
dalluniversit Luiss fotografano una distanza crescente
tra il nostro Paese, dove appena il 5% dei ragazzi frequenta scuole parificate riconosciute e finanziate con fondi pubblici (l1% della spesa
per listruzione), e gli Stati
Uniti, la Gran Bretagna,
lOlanda o la Francia dove le
percentuali sono rispettivamente del 13%, 26% ,71%, 17%
e la tendenza verso lalto (o
stabile). LItalia, che era al
12% nel 2013 e al 27% nel 1950,
va insomma in direzione opposta rispetto al vecchio e al
nuovo continente (con leccezione di alcuni virtuosi modelli di pluralismo tipo Lombardia, Veneto e Trentino).
Il tema tanto pi importante, spiega Stefania Giannini, quanto pi la trasmissione del sapere affidata a
un sistema diffuso e plurale di strumenti: Il termine
pubblico significa letteralmente per il popolo e non
affatto sinonimo di statale.

Vuol dire che pubblico non


presuppone la gestione da parte dello Stato e questo vale anche per leducazione. In altre
parole, insiste il ministro, la
scuola del futuro (e del presente) va immaginata alla luce
della risoluzione del Consiglio
dEuropa che nel 2012 ha definito quello allistruzione un diritto umano fondamentale e va
assicurata a tutti libera, inclusiva e competitiva.
Certo, in un momento in cui
la crisi impone di tirare la cinghia a tutti ma in modo particolare agli statali e gli insegnanti denunciano la difficolt
di fare fronte ai tagli, largomento quantomeno spinoso
e presta in fianco allatavico
antagonismo pubblico-privato. Eppure la Giannini invita
ad andare oltre una dicotomia
ritenuta anacronistica: Oggi di fatto chi manda i figli alla
scuola paritaria paga due volte, per le tasse prima e poi per
la retta. Ma se per mancanza
di fondi dovessero chiudere le
paritarie, dove sono iscritti oltre un milione di studenti,
avremmo un problema serio
perch dovremmo mettere sul
piatto 6 miliardi di euro.
Salvare le scuole paritarie anche lappello della vice
capogruppo di Forza Italia alla
Camera Gelmini. Secondo il
presidente della Treellle Attilio Oliva gli esempi di scuole finanziate da fondi pubblici ma
gestite da privati con risultati
deccellenza non mancano,
dalle Charter Schools americane alle Academies inglesi.

I fondi dei partiti


Liguria

Taxiecenainfamiglia
Manettea2consigliereexIdv
MIRIANA REBAUDO
GENOVA

Una corsa in taxi per andare


dallestetista (valore: una
quindicina di euro) e una cena al ristorante con marito e
figlia (circa 50 euro): spese
entrambe addebitate al
gruppo consiliare (allepoca
lIdv). Sono le bucce di banana sulle quali sono scivolate
Marylin Fusco e Maruska Piredda, consigliere regionali
da ieri ai domiciliari.
Gi indagate nellinchiesta
sulle spese pazze compiute
negli anni 2010, 2011 e 2012
con i fondi destinati allattivit consiliare e dirottate invece verso acquisti come mu-

Marylin
Fusco

Maruska
Piredda

tandine, vini pregiati o cibi per


animali, sia per la Fusco (oggi
in Diritti e Libert) che per la
Piredda (ora Gruppo Misto)
scattata la reiterazione del reato. I due episodi, emersi grazie alle intercettazioni, pur risalenti al 2012 sono infatti posteriori allavvio dellindagine.

Il legale della Piredda, Fernando Gallone, ha parlato di un


provvedimento <totalmente
inaspettato, un vero fulmine a
ciel sereno>.
Maruska Piredda ieri non
ha fatto in tempo a sedersi nei
banchi consiliari che stata
subito convocata dalla Guardia di Finanza in caserma e poi
accompagnata nella sua abitazione di Milano, mentre
Marylin Fusco (che stata anche vicepresidente della giunta, con delega allUrbanistica)
stata raggiunta dal provvedimento nella casa di Montecatini di propriet del marito, lex
deputato ed ex leader dellIdv
ligure Giovanni Palladini.
Lindagine condotta dal procuratore aggiunto Nicola Piacente coinvolge anche lex capogruppo Idv Nicol Scialfa,
agli arresti domiciliari dal 7
gennaio e Stefano Quaini, dimessosi dallassemblea legislativa ligure alla fine della
scorsa estate.

Lega Nord

Laprocura:Bossieilfiglio
a giudizio,RosiMaurono
MILANO

Dopo averle fatto perdere la


faccia e pure la tessera della
Lega adesso magari le chiederanno scusa. Perch Rosi
Mauro non c nellelenco di
nove persone, tra cui lex tesoriere Francesco Belsito, per
cui la procura di Milano ha
chiesto il rinvio a giudizio per
lallegra gestione dei fondi dello Stato e del partito. Si tratta
di oltre 40 milioni di euro di
rimborsi del Carroccio, anni
2008 e 2009, per il 2010 intervennero i revisori pubblici a
bloccare tutto vista lirregolarit dei rendiconti, spariti nei
meandri del partito. Oltre che

Umberto
Bossi

Rosi
Mauro

per truffa ai danni dello Stato i


magistrati di Milano hanno
chiesto lincriminazione di Umberto Bossi e dei suoi due figli
Riccardo e Renzo detto il Trota pure per il reato di appropriazione indebita per aver utilizzato a fini assai personali oltre 500 mila euro. Soldi del fi-

nanziamento pubblico utilizzati


per ristrutturare la villa di Bossi senior a Gemonio e per comperare la laurea tarocca in Albania a Renzo detto il Trota.
Ma in mezzo ci sono soldi pure
per il carrozziere delle auto dei
due figli e le contravvenzioni
per divieto di sosta ed eccesso
di velocit. Lapidario il commento su Bossi, di Roberto Maroni che guid la rivolta delle
scope a Bergamo, riuscendo a
defenestrare i vertici del partito: Non ho niente da dire.
E se non ha niente da dire
per il padre fondatore figuriamoci se il Governatore della
Lombardia pu dire qualcosa di
Rosi Mauro, la numero uno ad
essere messa allora nel mirino.
I magistrati che ne hanno chiesto larchiviazione hanno sottolineato che la donna ha reso interrogatorio difendendosi sui
fatti, fornendo anche documenti di supporto e prospettando
spiegazioni tali da rendere dubbia la solidit dellaccusa. [R. M.]

12 45 67 18

18 .Societ

LA STAMPA

.GIOVED 26 GIUGNO 2014

Non solo global


Prada crede sempre
nel mercato Italia
Il direttore marketing e le strategie del marchio
Cantino: Il nostro Paese ancora fondamentale
Oggi il monomarca a Torino

Intervista

Qui sopra, il negozio Prada di Torino in via Lagrange


firmato da Roberto Baciocchi, il primo aperto in citt;
viene inaugurato oggi. Nella foto a sinistra, la sfilata

network retail laddove il marchio non ancora posizionato.


Torino senzaltro diven- Recentemente, abbiamo apertata pi internazionale e to a Vienna e Ginevra, adesso
pu beneficiare di maggiori Torino, a luglio Monaco di Baflussi turistici, ma la deci- viera, Crans Montana, Lugano
sione ha anche lobiettivo di e entro fine 2014 Copenaghen
completare il posiziona- e Amsterdam. Con il nuovo anmento della
no sviluppemarca.
remo nuovi
mercati e abLItalia in
biamo in procrisiquingramma una
di ancora
serie di aperimportanture dedicate
te per Praalluomo, setda?
LItalia
tore
con
importante
grandi opper Prada
Questo il numero portunit di
che italiana
dei negozi del brand Prada sviluppo.
e rappresennel mondo, di cui 26 in Italia, In citt diverse
ta uno dei
mentre quello dei negozi si comprano
territori stradel Gruppo 551 cose diverse?
tegici in ter Lo r i e n t a mini di business e di posizio- mento del consumatore ha un
namento.
livello di omogeneit per quanQual la vostra strategia di to riguarda i prodotti iconici.
sviluppo e quali le prossime Detto ci, esistono delle specificit legate ai singoli mercati
aperture?
La strategia di Prada volta in ragione di fattori culturali e
al completamento del suo climatici.
Non anche perch Torino
diventata una citt turistica?

SARA RICOTTA VOZA


MILANO

n tempi di scarsa autostima nazionale fa bene


ricordare che lItalia ha
anche altri campionati
in cui vincere nel mondo e uno senzaltro quello
della moda. E fa bene anche
pensare che un marchio ormai globale e in continua
espansione come Prada
quando programma un piano
di sviluppo retail (fuori dal
marketinghese, apertura negozi) lo fa col planisfero davanti ma senza dimenticare
lItalia, anzi considerandola
per prima.
Ecco quindi che dopo Miu
Miu due anni fa, oggi apre a
Torino anche il primo monomarca Prada. Milleduecento metri quadri in un palaz-

Stefano Cantino, Direttore


Marketing Comunicazione
e Sviluppo del Gruppo Prada

rio nazionale e europeo e che


si completer entro fine anno.
Ne parliamo con Stefano
Cantino, torinese, da maggio
Direttore Marketing, Comunicazione e Sviluppo Commerciale di Gruppo.
Perch aprire a Torino, citt in
fondo vicinissima a Milano e
ai suoi monomarca?

zo storico del centro con due


piani e doppio affaccio, sei vetrine e 14 finestre su via Lagrange, due vetrine e un secondo ingresso sotto i portici

di piazza San Carlo. Un investimento importante, che fa


parte di una strategia del
Gruppo per rafforzare la presenza dei marchi sul territo-

Quando nel 2008 abbiamo cominciato a disegnare una mappa dello sviluppo retail del
Gruppo a livello nazionale e internazionale, abbiamo identificato le citt ad alto potenziale, e Torino rientra in questo
scenario.

335

negozi
nel mondo

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Reportage
GABRIELE MARTINI
INVIATO A LIPARI (MESSINA)

Il video il 2 giugno quando un sub riprende


migliaia di Pelagia noctiluca nel mare di Filicudi
spettacolo mozzafiato che fa il giro del web

Societ .19

Gli hotel Dopo che La Stampa e i Tg


rilanciano il video, si diffonde lallarme
Ma qual la vera emergenza?

Eolie senza meduse e con pochi turisti


Disdette molte prenotazioni per paura degli animali urticanti: peccato che in mare non se ne vedano
uomo pi bistrattato
delle isole Eolie ha una
passione smisurata per
la pesca subacquea in
apnea e un nome esotico: Dario Lopes. Fisico asciutto, 53
anni trascorsi in riva al mare. lui ad
aver realizzato il video delle meduse
di Filicudi che ha fatto il giro dItalia.
Era il 2 giugno, quel giorno stavo pescando e avevo con me la telecamera
subacquea. Mi sono ritrovato in mezzo a migliaia di esemplari. Uno spettacolo mozzafiato.
Le immagini sono impressionanti:
migliaia di animali cullati dalle correnti marine a pochi metri dalla costa. Si vedono nuvole biancastre, lattiginose: sono le efire, i piccoli di medusa. Il branco in piena riproduzione. Il video fa il giro della Rete, La
Stampa ne d notizia con un intervento di Ferdinando Boero, professore di Zoologia allUniversit del Sa-

NEMICO PUBBLICO NUMERO 1

Viola, ombrello di 10 centimetri


la Pelagia riappare a maggio
per poi risalire il Mar Tirreno
lento, che spiega che cosa sta acca- Una vista di Filicudi e di Capo Graziano; sullo sfondo, le isole di Salina e di Lipari
dendo e pubblica il video sul sito web,
i telegiornali trasmettono le immagini senza lesinare toni allarmistici:
pericolo, invasione, emergenza. Leffetto scontato: turisti in
fuga e isolani furiosi. Lopes
Stromboli
amareggiato: Il sindaco di
Lipari era arrabbiatissimo.
Il presidente degli albergatori pure. Ma io - racconta - ho solo postato
Panarea
lennesimo video sul
mio canale YouTube
dedicato alla vita in
mare.
Palermo
Lipari
Filicudi, Sicilia.
Messina
270 abitanti e nemSalina
meno cento residenti, quattro ristoranti
(aperti solo destate),
Vulcano
Enna
tre spiagge di sassi,
DARIO LOPES
Catania
piante di capperi e un
Unimmagine sottomarina di Pelagia noctiluca
vulcano (spento). Tut- Agrigento
Siracusa
tintorno il mare una
Filicudi
tavola azzurra. Ecco lisoancor di pi lavvio della stagione turiRagusa
la epicentro dellinesistente
stica si sono messi anche i lavoratori
invasione. Inesistente perch
marittimi della compagnia Siremar
Mar Tirreno
basta immergersi nelle acque
con due giorni di sciopero alla vigilia
Centimetri
metri
del borgo di Pecorini Mare - quelle
del primo weekend estivo. Perch
LA STAMPA
Alicudi
la lunghezza a
in cui stato realizzato il video - per
protestiamo? Per i piccioli, spiegano
cui possono
scoprire che di meduse ce ne sono
a gran voce. Gli 80 euro di Renzi non
arrivare gli otto 8
poche, pochissime.
ci bastano. In biglietteria a Milazzo
lunghi tentacoli
Il nemico numero uno, da queste
mo mai venduto cos poca pomata per regna un clima di fatalit. What is boretrattili, molto
parti, si chiama Pelagia noctiluca. Cole punture rimediate in mare come nus Irpef?, chiede al marito la signourticanti e semilore violetto, ombrello di dieci centiquestanno, assicura la titolare della ra inglese in coda.
trasparenti della
metri e lunghi tentacoli trasparenti.
mini-farmacia sul lungomare.
A Filicudi intanto i bambini giocano
Pelagia noctiluca
Lascia sulla pelle un ricordo brucianIdraulico dinverno e tassista in acqua. Simmergono e risalgono con
Lombrello marte. La biofisica Monica Francesca
destate, il signor Pietro aspetta sul un riccio di mare tra le mani. Due perone-rosato o
Blasi ha abbandonato la caotica vita
molo larrivo del traghetto. Scendono scatori rientrano al porto con le reti
rosa-violetta di
di Roma e da qualche anno censisce
in due. Sul suo viso bruciato dal sole, piene di costardelle. Le meduse? Menorma di circa
tartarughe e delfini alle Eolie. Le
c rassegnazione: Questanno va co- no male che ci sono, vuol dire che il
dieci 10 centimemeduse? Ci sono sempre state. ves, non viene nessuno. A complicare mare pulito. E comunque - sententri di diametro
ro, in quel video erano parecchie. Ma
succede tutti gli anni tra aprile e
GLI ISOLANI
maggio. Risalgono dalla profondit e
Non
abbiamo
mai
venduto
cos
per un giorno riempiono il mare. Poi,
poca pomata per le punture
come sono venute, spariscono dirimediate in mare dai villeggianti
sperdendosi nel Tirreno.
Sos meduse, questanno
Nessuna emergenza, quindi. Men
annate
che meno alle Eolie. Larcipelago uno
- linvasione una bufala della
linvasione parte dalle Eolie ziano
La Pelagia noctidei centri di riproduzione della specie,
televisione.
Il
ragazzone
seduto
sul
La prova nel video postato da Filicudi: un immenso brodo di Pelagia noctiluca
luca ha fatto
ma le meduse vivono sospese nellaclungomare ha capelli rossicci e barba
notizia nel 1992,
qua e non sono in grado di opporsi al
da eroe omerico. nato su questisola
nel 2003 e nel
moto delle correnti, gli esemplari di
trentanni fa: Quando da bambini fa2005 per la sua
quel video oggi potrebbero gi essere
cevamo il bagno, credevamo che esseabbondanza nei
a Ostia o allisola dElba. Ma a Filicudi
re sfiorati da una medusa portasse
nostri mari in
la stagione estiva arranca e fioccano le
fortuna. Diventa nostalgico: A quei
Pelagia noctiluca
Chrysaora hysoscella
alcuni periodi
disdette di turisti. Hanno chiamato
tempi eravamo pi felici. Poi sono arridellanno;
decine di famiglie e molte hanno decivati i ricchi e noi, di colpo, abbiamo
comune nel Mar
so di annullare la prenotazione, conscoperto di essere poveri. Ride forte
Mediterraneo e
ferma la ragazza dietro il bancone dele di colpo si fa serio: La stagione pi
nellAtlantico
lHotel Phenicusa. I villeggianti scapbella qui lautunno. I turisti partono,
orientale
pano per colpa delle meduse che non 1 La pagina de La Stampa che il 15 giugno scorso dava i colori cambiano, Filicudi si riscopre
ci sono, ecco la beffarda contraddizio- notizia dellavvistamento della Pelagia noctiluca nel mare selvaggia. Poi saluta e torna a guarne dellestate filicudara. Non abbia- di Filicudi e del video che lo documentava
dare il mare.

ISOLE
EOLIE

SICILIA

Su La Stampa

Guardate il video dellinvasione di meduse a Filicudi


su www.lastampa.it

LE PI PERICOLOSE :

Dal caldissimo 2003 la sua presenza quasi


costante nel Mediterraneo occidentale, pu
formare banchi estesi che flagellano le coste
per mesi. violetta , con ombrello di 10 cm, ha
8 tentacoli che possono arrivare a 10 metri

ei che stu- giorni ho ricevuto un video, podia le me- stato da Dario Lopes su Youtuduse, mi di- be (https://www.youtube.com/
ce se que- watch?v=D9Htbe4LGnU), che
stanno ci mi ha fatto saltare sulla sesaranno tante meduse? Di soli- dia: potrebbe essere il battito, per spiegare lassurdit di to dali di farfalla che scatequesta domanda, faccio il con- na luragano.
fronto con la meteorologia.
A Filicudi, nelle Eolie, Dario
Nessun meteorologo rispon- si immerso per pescare in apderebbe mai alla domanda: nea, con una telecamera. Ma
Questanno lestate sar cal- non ha visto pesci. Ha visto un
da? O piover?. Nessun mete- brodo di meduse. Si tratta di
orologo predisse lestate del Pelagia noctiluca: se siete stati
2003 (la pi calda della storia) punti da una medusa nel Medio quella del 2004, quando pra- terraneo, con ogni probabilit
ticamente lestate non ci fu. I stata lei! Violetta, ombrello
meteorologi hanno sviluppato di una decina di centimetri,
la teoria del caos per spiegare quattro braccia orali e lunghi,
che impossibile prevedere il lunghissimi tentacoli. Lascia
tempo oltre tre-cinque giorni e un ricordo bruciante. Capita
Lorenz, lartefice della teoria che ce ne siano molte, ma il fildel caos, parmato senza
tor la metaBRUCIANTE RICORDO precedenti.
fora del battiCe ne sono
Una scia urticante molte,
to di ali di una
moltische pu costringere sime, e poi si
farfalla a Rio
a un ricovero in ospedale vedono nuvode Janeiro
che, con il dole biancastre,
vuto intervallo di tempo, pu lattiginose. Sono i piccoli.
scatenare un uragano a New
I piccoli si chiamano efire.
York. Eventi insignificanti pos- Pelagia si riproduce sessualsono avere esiti che vanno al di mente e ogni atto amoroso d

profondo (soprattutto nel Mediterraneo occidentale) e poi,


in primavera, risalga in superficie con le correnti ascensionali generate dai canyon sottomarini. Questa primavera abbiamo ricevuto segnalazioni di
banchi di Pelagia a Pozzuoli e
nel golfo di Salerno, proprio in
corrispondenza dei canyon di
quella parte del Tirreno. E anche alle Eolie ci sono risalite
primaverili di acque profonde.
Le Pelagia salgono, dopo linverno, si riproducono e muoiono. Le efire, in un mesetto, crescono e iniziano a riprodursi a
loro volta. Se le condizioni sono buone, la popolazione cresce. La riproduzione ha particolare successo se le meduse
sono aggregate dalle correnti,
in modo che possano fecondarsi. Poi le aggregazioni si disperdono, portate dalle correnti. E possono invadere il
Tirreno, in questo caso, risalendo lungo la costa per arrivare fino allElba, una sorta di diga alle correnti che vengono da
Sud e vanno verso il Mar Ligure. Alla fine dellestate tornano
gi per riapparire la primave-

COME RICONOSCERLE

Molto urticante. Ha un ombrello che pu


raggiungere i 30 cm di diametro, ha quattro braccia
orali che possono estendersi fino un metro di
lunghezza. La faccia superiore dellombrello
decorata con 16 bande a forma di V

JOHANNA HUBER/SIME

IL PROBLEMA C
IL SILENZIO STAMPA
NON LO RISOLVE
FERDINANDO BOERO
on mi pento di aver scritto
quellarticolo. La notizia era
scientificamente importante,
e ci permette di conoscere meglio la
biologia di Pelagia noctiluca:
meritava di essere pubblicata. Il
dovere di chi studia questi animali
(io sono tra quelli) comprenderne
meglio la biologia e fornire
indicazioni utili a garantire il
benessere dei cittadini. Anche
avvertendo della possibile presenza
di grandi banchi. Tre anni fa, un
banco di Pelagia lungo pi di dieci
chilometri si formato a una certa
distanza dagli allevamenti irlandesi
di salmoni. Le correnti lhanno poi
portato a contatto con i pesci che,
impossibilitati a fuggire dalle
gabbie, sono stati uccisi dal veleno
dei tentacoli. Prevedere un evento
del genere permette di prendere
adeguate misure. A Filicudi
avvenuto un fenomeno di innesco di
possibili banchi: in futuro
potrebbero essere trasportati dalle
correnti, che di solito vanno verso
nord. Il problema esiste, e riguarda
lindustria del turismo balneare in
tutto il mondo. Non certo con il
silenzio stampa che si risolve. Oltre
a danneggiare il turismo, le meduse
danneggiano anche la pesca, e altre
attivit antropiche. Pi capiremo
della loro biologia e pi potremo
essere in grado di prendere
adeguate contromisure, anche di
compensazione di comunit colpite
da vere catastrofi naturali che
purtroppo sono sempre pi
frequenti. Nel caso di Filicudi, per,
non si tratta di catastrofe naturale
ma di catastrofe dellinformazione.
Mi metto a disposizione della
comunit eoliana per testimoniare
luso improprio che stato fatto
della notizia contenuta nel mio
articolo per La Stampa e, anche se
non mi sento responsabile, chiedo
scusa a nome di colleghi che
evidentemente sono stati un po
frettolosi nel dare la notizia.

1234567 9A 12B1C3 9DEF LA STAMPA 9D

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

iorgio Meletti Cavallari figlio darte, giacch pap Piermario,


giunto in Toscana da
Bergamo nel 1977, fond il podere Grattamacco, pioniere
dei Supertuscan bolgheresi. Ora,
nel 2002, a soli 24 anni, dopo gli studi allIstituto Agrario di Siena,
Giorgio decide di avviare un suo
progetto. E per farlo, parte da cinque ettari estremi in una zona
impervia e boschiva a 350 m.s.l.m.
a sud-ovest di Castagneto Carducci, dove da mezzo secolo lazione
delluomo non lascia tracce. Quindi
dopo un disboscamento necessario, riesce ben presto a impiantare i
primi filari di cabernet sauvignon e
franc e merlot. Oggi sono otto gli
ettari vitati (55 mila le bottiglie)
racchiusi in due vigneti: il Piastraia, sulla sommit di Castagneto, e il
Vallone, di bassa collina attorno allagriturismo di propriet, dove
prendono vita i bianchi. Eccellente
il Bolgheri Bianco Borgeri 2013,

G
Doctor Chef
La mostella, il merluzzo
che piaceva a Plauto
FEDERICO F. FERRERO
on so se Plauto avesse appena terminato
una zuppa di pesce quando intitolava
una delle sue commedie: Mostellaria, la
commedia del fantasma. Va da s che monstellum il diminutivo di mostro e c un pesce
della famiglia dei merluzzi che proprio bello non
. E altrettanto vero che ama vivere allombra e,
come un fantasma, salta fuori dalla tana solo di
notte. Letimo incerto. Di sicuro c che non ha
mai assaggiato il mare chi non ha mai mangiato
la mostella. La carne prelibata ma molto
deperibile, per questo va consumata freschissima, a poche ore dalla pesca. Perci sempre
finita nella zuppa dei pescatori, che di pesce se
ne intendono o quanto meno si astengono dal
vendere un prodotto che dopo un solo giorno gi
non sembra pi fresco. Come il nasello, d il
meglio di s cruda. A temperatura ambiente.
Con un condimento quasi invisibile. A me piace
cucinarla nel suo stesso brodo, fatto con un
pezzetto di sedano, un paio di pomodorini pelati,
due grani di pepe e una bratta di cipolla. Fatto
concentrare e poi filtrato, una volta a bollore, il
brodo accoglier il trancio di mostella che in due
minuti sar cotto al punto giusto. Al palato la
carne sar soda, con vago retrogusto di noce e il
finale delicato e marino dellonda sullarenile. La
accompagno con delle taccole dellorto saltate in
poco aglio, olio e aceto di vino invecchiato, per
sognare di nuotare in cielo. Sono certo che
Plauto lavesse assaggiata proprio cos e, anche
se qualche latinista potrebbe smentirmi, sarete
daccordo con me, dopo averla provata.

In cantina
PAOLO MASSOBRIO

Nel nome del padre


un mito a Bolgheri
GIORGIO MELETTI CAVALLARI
CASTAGNETO CARDUCCI (LI)
VIA CASONE UGOLINO, 12 TEL. 0565775620
UNA BOTTIGLIA DI BOLGHERI BIANCO BORGERI
2013: 12 EURO

che deve il nome al vecchio appellativo del Comune, da una mappa di


Leonardo datata 1453. la sintesi
perfetta tra sapidit e aromaticit
di vermentino e viognier. La fermentazione del mosto dura 12 giorni con una parte posto sulle fecce
nobili per due mesi. Dal paglierino
brillante, annusi una macedonia di
frutta, con la pera e la banana e poi

21

la piacevolezza degli agrumi e del


biancospino. In bocca fresco,
equilibrato, di ottimo corpo e persistenza e una nota minerale piacevolissima. Se assaggi il 2012, ancora pi buono, pi rotondo, pi minerale. Notevole sar poi il Bolgheri Rosso Superiore Impronte 2009,
da cabernet sauvignon (70%) e cabernet franc (30%). Un anno e mezzo di barrique (met nuove) e due
in bottiglia per un vino rubino carico, corposo e dalle eleganti note di
tannino al palato. Il Bolgheri Rosso
Borgeri 2012 ha invece cabernet e
merlot con un 20% di syrah. E in
questo caso pi fresco, di piacevole bevibilit, con belle note fruttate.
Con syrah e merlot fa anche un piacevolissimo rosato, che punta ancora sulla suadenza del frutto. Io
che ho assaggiato i vini del padre in
giovent, oggi mi son commosso:
per la continuit, per la piacevolezza, per linterpretazione al passo
coi nostri tempi. Vini da bere, vini
da conoscere!

Il bello & il buono


Souvenir
1 Averara, Cassiglio, Cusio, Mezzoldo, Olmo al

Brembo, Ornica, Piazza Brembana, Piazzatorre,


Piazzolo, Santa Brigida e Valtorta: undici paesi
dellAlta Valle Brembana, in provincia di Bergamo,che si sono messi insieme per valorizzare tradizione natura e sapori.Ne nato un affascinante libretto,Altobrembo emozioni di sapori,che
racconta formaggi, erbe, piatti degli chef della
provincia, ristoranti, trattorie agriturismi e rifugi
panoramici (www.altobrembo.it).
[E. RAS.]

Lalbergo

federicofrancescoferrero.com

n semplice rustico
familiare caldo accogliente gioiellino di
montagna; un ninnolo tra le
case del piccolo paese; un
nido delizioso per una famigliola, una coppia: piccolo
ma adatto a me. Siete in
Alta Valle Brembana, piccoli
comuni fuori dal traffico (ma
Bergamo a mezzora dauto), grandi verdi in questa
stagione, grandi nevi quando
ritorner la brutta stagione.
Oggi il ristoro dal solleone ve
lo dovete andare a trovare
sgusciando tra le case defilate dal centro: un orticello, gli
anziani seduti in strada su
una sedia, alcuni posti macchina in uno spiazzo sterrato
ed eccovi davanti a questa
antica struttura, la casa della
famiglia titolare, che ha ristrutturato con cuore amore
e intelligenza gli angoli agricoli un tempo abbandonati.
Un dipinto sacro sopra larco
dellingresso, un cortiletto, da
una scala di legno esterna il
passaggio al paio di camere
di sopra e, proprio in faccia a
voi, una matrimoniale collegata con il salotto-cucina. O
aspettate la ricca casalinga
prima colazione o, aprendo il
chiavistello, potete servirvi
da soli. Siete in un B & B: il
letto ve lo rifate da soli e
viene cambiato una volta la
settimana; la biancheria del
bagno 2 volte ogni sette giorni. Ma sarete emozionati.

U
Mister Chef
Ravin porta dai Caraibi
tecnica e sentimento
ucinare un atto di amore: lo fai
per far star bene chi mangia ci
che tu prepari. Definirei per questo
la mia cucina sentimentale ma anche attenta ai
prodotti e alle stagioni: a parlare Marcel
Ravin, lo chef del Montecarlo Bay, nel Principato di Monaco. Lui ha 45 anni e viene dalla
Martinica: sovrintende a tutta la ristorazione
del Montecarlo Bay, ma firma in primo luogo i
piatti di Le Blue Bay, il ristorante gourmet del
resort. Mi piace andare al mercato almeno
due volte la settimana per vedere quello che
c e inventare piatti da inserire accanto a
quelli gi rodati. Al mercato di Monaco c, il
sabato, una sorta di convention informale di
chef che davanti a un caff e a una socca (la
farinata locale) si scambiano idee e pettegolezzi. E le costolette dagnello di una macelleria in
piazza del mercato si trasformano in una prelibatezza con funghi e melanzane. Prima spiega Ravin - cuocio le melanzane (quelle
piccole di queste parti) con le erbe provenzali.
Poi le tolgo dalla padella e nel loro fondo metto
lagnello che copro di olio e faccio cuocere a 62
gradi per due ore. Ne viene fuori una carne
delicata e tenera che ha assorbito gli aromi
delle erbe. Ho scritto - aggiunge - un libro con
le mie esperienze di vita e le mie ricette: si
chiama Da una rocca allaltra. Ossia dalla
Martinica a Monaco: le radici caraibiche le
avverti ad esempio nelluovo cotto a bassa
temperatura con tartufo nero ed emulsione al
frutto della passione. Dopo averlo visto allopera (ho passato una mattina in cucina e cenato a
Le Blue Bay) direi che nei piatti di Ravin il
sentimento si sposa con una grande tecnica.

Le pagelle di Raspelli

ROCCO MOLITERNI

Saut di vongole
e grigliata mista
A Bresso un nuovo localino dedicato a piatti di pesce
Il ristorante
enivo qua, alla periferia Nord di Milano, appena sotto lo
svincolo di Cormano della TorinoBrescia, nella Bresso bruttina
dove vivo da 35 anni, da giovanotto: se volevi una grande
cucina andavi dal piemontese
Savino Vercelli al ristorante-albergo Vecchio Mulino; oppure
si andava dal Ligi, alla trattoria
con grande giardino che era un
amabile tradizionale refrigerio
gastronomico alla imperversante (ma copiata male) nouvelle cuisine.
Il Vecchio Mulino oggi solo
albergotto; il Ligi una banca e
sul giardino ci hanno costruito
un elegante condominio. La
chiesetta del Pilastrello, invece,
sempre l, sepolta tra i casermoni ma proprio affacciata sullerigendo complesso nel verde
che dar lustro alla mia piccola

citt nel cui gonfalone c il gelso, segno che nel passato questa era la base, il nutrimento dei
bachi da seta dellindustria di
Como non lontana.
Davanti al Pilastrello, proprio l, al semaforo, con grande
comodit di parcheggio lungo
la via Madonnina, da sempre
cera una tabaccheria tristanzuola, sacrificata. Pochi mesi fa
tutto cambiato e la periferia di
Milano ha un altro buon ristorantino dove regna del pesce
valido, preparato con accorta
diligenza e correttezza e presentato bene (anche se con
qualche giovanile ingenuit).
Vi sembrer di essere al mare: grandi finestroni danno sul

il voto

13,5/20

quartiere ma anche sullangolo


verde del parco della villa Conti
Perini (occhio, Conti non un titolo nobiliare ma il cognome di
Febo Conti, presentatore dei
primordi della tv che viveva
nella mia stessa citt, appunto
Bresso). Pochi tavoli con tovagliette allamericana, cucina a
vista, sul pavimento a lastroni
un finto (sic !?) acquario, servizio familiarmente accurato,
carta dei vini piccola ma di qualit, due piatti a mezzogiorno
con acqua bibita e caff a 13 euro, ricco menu degustazione a
35 euro, 60-70 alla carta (con 3
euro per il coperto, accidenti)
con piatti saggiamente classici:
grande alzata di crudi, tartare
di tonno o di scampi, saut di
vongole o cozze, paccheri allo
scorfano, grigliata mista, fritto
di scampi e calamari, qualche
dolce casalingo
LAPPRODO BRESSO (MI),
VIA VITTORIO VENETO 72
TEL.02.49580426
WWW.RISTORANTEAPPRODO.IT
PROVATO IL 24-5-2014

B & B SANTA BRIGIDA


SANTA BRIGIDA (BG),
VIA MONTICELLO 4
WWW.BEDANDBREAKFASTBERG
AMO.COM/SANTABRIGIDA/
PROVATO IL 7-6-2014

il voto

14/20

22

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

In Italia
FTSE/MIB
FTSEItaliaAllShare

Euro-Dollaro
CAMBIO

Allestero

-0,80%
-0,76%

DOWJONES(NewYork)
NASDAQ(NewYork)
DAX(Francoforte)

1,3632

Petrolio
dollaro/barile

FTSE(Londra)

R Oro

106,50

ECONOMIA
FINANZA

+0,29%
+0,68%
-0,71%
-0,79%

euro/grammo

31,3551

&
Si riparte

GLI ANALISTI: UNA FLESSIONE TRANSITORIA. MA TORNA LO SPETTRO DELLA RECESSIONE

Dice lIstat
che nel mese
di aprile
c stato
un buon
incremento
delle vendite,
soprattutto
alimentari

Gelata sulla crescita Usa


Peggior trimestre dal 2009
Riviste le stime, il Pil ha perso il 2,9%. Pesa la frenata del commercio
PAOLO MASTROLILLI
INVIATO A NEW YORK

La frenata delleconomia americana nel primo trimestre dellanno stata peggiore di


quanto si pensasse. Il pil ha
perso il 2,9%, secondo gli ultimi dati rivisti dal Bureau of
Economic Analysis, facendo
segnare il risultato peggiore
dopo quello del primo trimestre del 2009, quando una contrazione superiore al 5% aveva
marcato linizio della Grande
Recessione.
Gli economisti continuano a
pensare che sia stata una frenata transitoria, legata soprattutto al cattivo tempo che ha
frenato molte attivit. Le proporzioni, per, iniziano a creare allarme fra chi teme che gli
Usa stiano in realt scivolando
di nuovo verso la recessione,
determinata tecnicamente da
due trimestri consecutivi di
crescita negativa.
Quella di ieri la seconda
revisione del dato di inizio anno, che andato peggiorando
ogni volta. Il dato non ha per
sorpreso Wall Street che ha
chiuso la seduta in rialzo con il
Dow Jones a +0,29% e il Nasdaq a + 0,68%. I motivi della
nuova frenata sono due: le spese dei consumatori, che valgono circa due terzi dellintera
economia americana, sono aumentate solo dell1%, invece
che del 3,1% stimato in origine,
a causa di una minore incertezza nel settore sanitario; le
esportazioni sono diminuite
dell8,9%, invece del 6% calco-

Crollano le esportazioni
verso i Paesi emergenti
Ma loccupazione sale:
creati 1 milione di posti
lato in origine, perch la ripresa europea continua a essere
anemica, e anche i paesi emergenti come Cina e Brasile hanno rallentato, provocando una
generale riduzione delle importazioni. La maggior parte
degli analisti, per, continua a
pensare che si sia trattato di
problemi transitori, generati o
incrementati dalle cattive condizioni meteorologiche. La loro valutazione si basa anche
sui primi dati gi arrivati del
secondo trimestre dellanno,
che sembrano puntare verso
una ripresa.
Loccupazione, ad esempio,
aveva rallentato molto a dicembre, ma negli ultimi cinque
mesi leconomia ha creato 1,1
milioni di nuovi posti di lavoro.
Questo significa pi persone
che guadagnano e spendono, e
quindi una spinta fondamentale per leconomia. Secondo gli
analisti, i livelli di occupazione
degli ultimi mesi sono in linea
con un Pil che cresce fra il 2 e il

La crescita del Pil americano


Nel I trimestre 2014. Stime a confronto
(Tasso di crescita annualizzato)
0,5

0,1

0,0
-0,5
-1,0

-1,0

-1,5
-2,0
-2,5

-2,9

-3,0

30 aprile
Fonte:

29 maggio

IERI

- La Stampa su dati U.S. Bureau of Economic Analysis

- LA STAMPA

INVESTIR IN ALSTOM

Parigi fa cassa
Ceduto il 3,1%
di Gdf Suez
Lo Stato francese ha
avviato la cessione di alcune delle sue partecipazioni per costituire una
riserva di capitale utilizzabile per lingresso nel
capitale di Alstom, che
dovrebbe costare circa 2
miliardi. Ieri mattina i
ministeri dellEconomia
e delle Finanze hanno annunciato il completamento della vendita di 75
milioni di azioni del gruppo energetico Gdf Suez,
pari al 3,1% del capitale,
da parte dellAgenzia delle partecipazioni statali,
in un collocamento istituzionale accelerato che
frutter allo Stato circa
1,5 miliardi di euro.
Unoperazione di gestione attiva del portafoglio al termine della
quale lo Stato resta comunque azionista di
maggioranza del gruppo
ex monopolista del gas,
con una quota del 33,6%.
La cessione permette di
liberare risorse per settori portatori di sviluppo
economico e per il disindebitamento dello Stato, dice il governo. Parole che non placano le voci
critiche, tra gli esponenti
ecologisti ma anche tra
alcuni socialisti, secondo
cui il disinvestimento
un segno dello scarso interesse per le politiche
energetiche e la transizione verso una minore
dipendenza dal nucleare.

3%. Quindi prevedono di trovare


numeri di queste proporzioni,
quando il governo pubblicher i
dati sulla crescita nel trimestre
che finisce luned. Un altro elemento di moderato ottimismo
sta nel fatto che le riduzioni nelle
spese dei consumatori sono state attribuite in buona parte alle
incertezze sul varo della riforma
sanitaria, che per a questo punto non dovrebbero pi essere un
fattore, cos come il freddo che
aveva rallentato molte attivit
economiche.
I mercati ieri hanno reagito
male a queste notizie, facendo
registrare perdite ovunque. Durante la sua ultima riunione, per, il vertice della Fed ha deciso
di continuare il tapering, ossia la riduzione degli stimoli fatti
negli anni scorsi acquistando
bond. La banca centrale ameri-

La ripresa dalla
Grande Recessione
incompleta, Obama
continuer a fare
tutto il possibile
Jason Furman
Consigliere economico
della Casa Bianca

cana ha notato il rallentamento


della crescita, ma ha tenuto in
conto che gli altri fondamentali
restano positivi e confermano
che leconomia non ha pi bisogno di questo genere di aiuti.
Linflazione, poi, tornata ai livelli auspicati dalla Fed, e i prezzi di molti beni, a partire dagli
alimentari, sono aumentati.
La ripresa, in sostanza, resta
lenta e soggetta a frenate come
quella del primo trimestre del
2014, ma secondo la maggior
parte degli analisti non dovrebbe essere avviata verso un nuovo ciclo depressivo. Il riscontro
definitivo arriver fra pochi
giorni, quando il governo Usa
comincer a contare i numeri
del secondo trimestre, nella speranza di trovare la conferma che
i problemi dei mesi scorsi avevano un carattere transitorio.

DUBAI
SAGAT SPA
ESTRATTO AVVISO DI GARA
PROCEDURA PER LAFFIDAMENTO
DI SERVIZI RELATIVI AL PROGETTO
DI
IDEAZIONE,
SVILUPPO
E
REALIZZAZIONE DEL PIANO DI
COMUNICAZIONE INTEGRATA
SAGAT S.p.A. Societ Azionaria
Gestione Aeroporto Torino strada San
Maurizio, 12, 10072 Caselle Torinese
(TO) comunica che in data 23/06/2014
stato pubblicato sul sito internet
www.aeroportoditorino.it lavviso di gara
a procedura aperta per laffidamento di
servizi relativi al progetto di ideazione,
sviluppo e realizzazione del piano di
comunicazione integrata.
Importo a base di gara: 100.000.
Durata: 12 mesi a decorrere dalla
sottoscrizione del contratto.
Prenotazione documentazione di gara
(CD) entro il 09/07/2014
Ritiro documentazione di gara entro il
16/07/2014.
Informazioni presso lUfficio Appalti
Sagat (011.5676245).
Pervenimento offerte: entro le ore 12:00
del 23/07/2014.
Aggiudicazione: offerta economicamente
pi vantaggiosa in base ai criteri indicati
nellavviso.
Caselle, 23 giugno 2014
LAMMINISTRATORE DELEGATO

Roberto Barbieri

SERVICES & SOLUTIONS

Consulenze e servizi
per privati e aziende
SYCURA INTERNATIONAL
Dubai Lugano - Monaco
Tel. +377640623770
www.sycurainternational.com
info@sycurainternational.com

Questi
e molti altri avvisi
li puoi trovare
anche su internet
Consulta i siti

www.legaleentieaste.it
www.lastampa.it

ANSA

La Pasqua spinge
i consumi italiani
Vendite +2,6%
prodotti in cuoio (+1,8%), insomma delle tipiche cose che
vengono regalate in occasione
delle feste. Invece non si rialzano, e anzi continuando a calare
LUIGI GRASSIA
in una maniera anche sensibile, gli acquisti di elettrodomestici, radio, tv e registratori
(-1,2%), di dotazioni per linforrriva un bel segnale di matica, le telecomunicazioni e
ripresa dalle vendite la telefonia (-1,1%) e dei prodotal dettaglio ad aprile, ti di cartoleria (-1,0%). A parte
anche se lIstat lo depotenzia la cartoleria, al cui calo non si
attribuendolo (in gran parte) pu attribuire un significato
al fatto che nel mese capita- economico generale, il segno
ta la Pasqua. I numeri nudi e meno davanti alle vendite di
crudi dicono che le vendite al tutto il comparto elettronico
dettaglio sono aumentate in preoccupante, senza dubbio,
Italia dello 0,4% rispetto a perch rappresenta una quota
marzo e del 2,6% nel confron- importante dei consumi globato annuo, cio rispetto al- li e anche perch alcuni prolaprile del 2013 quando la Pa- dotti (smartphone, iPad eccesqua non cera stata.
tera) sono oggetti tipici da re vero che questa diffe- galo in occasione delle feste e
renza (a rigore) inficia il raf- quindi se c di mezzo la Pafronto, dato che le festivit squa ci si potrebbe aspettare
comportano sempre pi spe- per il comparto un segno pi e
se, pranzi extra al ristorante non un segno meno.
oppure in casa ma pi ricchi,
Allargando la visuale allinregali in famiglia eccetera, e sieme dei primi quattro mesi
quindi maggiori consumi. Se del 2014, il bilancio delle vendisi fa il paragone con un mese te al dettaglio in Italia nonoin cui tutto questo non c stante limpennata di aprile restato, il consta negativo, con
fronto spurio,
I CONSUMATORI una diminuzione
ed pi facile unillusione ottica dello 0,8% rilucrare un sespetto allo stesSono cresciute solo so periodo del
gno pi. Ma anle spese alimentari 2013 (-0,5% per il
che fatta la tara di tutto quecibo e -0,8% per
sto, vorr dire qualcosa se il tutti gli altri settori). LIstat ririalzo tendenziale (cio an- corda pure che (come sempre)
nuale) risultato il pi forte la rilevazione delle vendite indallaprile del 2011, ovvero da corpora la dinamica sia delle
tre anni, cio tre anni duran- quantit sia dei prezzi, che ad
te i quali la Pasqua rimbal- aprile sono saliti dello 0,6%
zata fra marzo e aprile senza (tasso dinflazione annuo).
mai produrre un +2,6%, con o
Scettici o negativi i comsenza aiutini.
menti delle associazioni di
Come che sia, il rialzo con- consumatori. Federconsumagiunturale (cio mensile, fra tori osserva che nel solo bienmarzo e aprile) frutto del- nio 2012-2013 la riduzione dei
laumento dell1,2% segnato consumi stata dell8,1% e ci
dalle vendite degli alimenta- vorr parecchio per recuperari, mentre diminuiscono leg- re anche solo la perdita di quel
germente le vendite nel resto periodo (senza contare gli anni
dei comparti (-0,1%). La cre- di crisi precedenti, dal 2008 al
scita annua invece risulta da 2011). Il Codacons ammonisce
variazioni positive su en- che i rialzi delle vendite al dettrambi i fronti, anche se taglio registrati in aprile sono
sempre il cibo a fare la parte frutto esclusivamente di unildel leone (+6,7% contro il lusione ottica. Lincremento
+0,2% degli altri settori).
pi elevato riguarda il settore
A parte il balzo dei prodot- alimentare, comparto che cati della tavola, sono andate ratterizza fortemente la festibene anche le vendite di gio- vit della Pasqua. E gli agrichi (+3,0%), di articoli di pro- coltori della Coldiretti fanno la
fumeria (+2,4%), calzature e stessa osservazione.

il caso

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

TRUFFA A CARIGE, IL SEGRETO COMPLICA LE INDAGINI SUL PATRIMONIO IN SVIZZERA

Milioni, ville e palazzi


La mappa del tesoro
della banda Berneschi
Tra contanti
e immobili il valore
dei beni sequestrati
supera i 46 milioni
TEODORO CHIARELLI
INVIATO A GENOVA

Ventinove milioni di euro in


contanti. E poi ville, appartamenti, box e persino una
scuola privata per altri 17 milioni. A tanto ammontano i
patrimoni sequestrati (finora) alla banda dei sette che
negli anni ha spolpato le assicurazioni di Banca Carige e lo
stesso istituto di credito genovese. Dai provvedimenti

disposti dai pm Nicola Piacente e Silvio Franz emerge una


vera e propria mappa del tesoro. Il pi liquido lex presidente e padre-padrone di Carige,
Giovanni Berneschi: a lui, novello Paperone, sono stati sequestrati 21,9 milioni fra contanti e titoli. Al suo sodale ed
ex amministratore delegato di
Carige Vita Nuova, Ferdinando Menconi, sono stati bloccati
1,7 milioni cash, ma soprattutto
immobili per 8,7 milioni: appartamenti di lusso a Milano e
Roma e il palazzo genovese che
ospita la scuola privata Vittorino da Feltre, acquistata dai
Padri Barnabiti con la benedizione del cardinale Tarcisio
Bertone. Carige finanzi pure
una patinata brochure: Il Vit-

DECISIONE DELLA PROCURA DI TORINO

La Finanza ritira le carte


di Unipol e degli advisor
sulla fusione con Fonsai
MASSIMILIANO PEGGIO
TORINO

Le Fiamme Gialle hanno fatto visita agli uffici direzionali


di Unipol e degli advisor che
si erano occupati della fusione con le societ della costellazione Fonsai, un tempo sotto il dominio incontrastato
dei Ligresti. Ieri mattina la
Procura di Torino ha inviato
gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria a Milano e a
Bologna con lincarico di ottenere materiale documentale relativo alla procedura
di determinazione dei concambi stabiliti per la fusione
tra le societ assicurative,
dando vita a UnipolSai. Una
delle pi complesse operazioni di alta finanza degli ultimi anni, per di pi avvenuta nel pieno della bufera giudiziaria che ha travolto la famiglia di Salvatore Ligresti,
finito alla sbarra con i figli
per falso in bilancio e aggiotaggio informativo.

Nel mirino i documenti


sui concambi
stabiliti per le nozze
delle assicurazioni
Non un sequestro di atti,
va detto per precisione, ma
una semplice richiesta di
acquisizione di documenti.
I finanziari si sono presentati nelle sedi della Goldman
Sachs, advisor di Fonsai; di
Banca Leonardo, per Premafin; di Lazard, per Unipol;
di Rothschild, per Milano
Assicurazioni. Altra documentazione stata acquisita
negli uffici della JP Morgan e
di vari consulenti coinvolti
nelloperazione. Al vaglio le
analisi degli esperti, le valutazioni sul valore patrimoniale delle societ, le relazioni per arrivare alla determinazione del concambio. Acquisiti anche i piani industriali di Unipol, allo scopo di

ANSA

Carlo Cimbri, ad di Unipol

ricostruire il quadro generale


delle strategie aziendali messe in campo dalla compagnia
assicurativa in vista del matrimonio societario con Fonsai.
Matrimonio che ha poi sollevato polemiche e sospetti sullattivit di vigilanza della
Consob.
Cos la Procura di Torino risponde ai colleghi di Milano,
impegnati ad indagare sugli
stessi fronti. Un sottile braccio di ferro giudiziario che rischia, prima o poi, di aprire
una procedura formale sulla
competenza dellinchiesta. Va
ricordato che una parte del
processo Fonsai, quello che riguarda Paolo Ligresti, stato
portato a Milano, per competenza, mentre la parte principale che riguarda il padre Salvatore e gli ex manager Fonsai
rimasto a Torino.
Ed proprio dal ceppo dellinchiesta Fonsai che si sono
aperti questi nuovi orizzonti
dindagine, sui quali stanno lavorando da alcuni mesi i pm
torinesi Marco Gianoglio e
Vittorio Nessi. Ambito che ha
portato allinscrizione nel registro degli indagati per lipotesi di aggiotaggio, in tandem con i colleghi milanesi,
lamministratore delegato di
UnipolSai Carlo Cimbri, e altri
quattro manager coinvolti nelloperazione di fusione.

torino da Feltre e la tradizione


che si rinnova.
La Finanza ha sequestrato
poi ad Andrea Vallebuona,
commercialista di Berneschi,
una villa a picco sul mare a Polanesi, alle spalle di Recco, e
una a Genova, alcuni terreni e
un garage (totale: 2 milioni) oltre a 1,7 milioni cash. Alla nuora dellex presidente di Carige,
Francesca Amisano, sono stati
sequestrati 3,7 milioni, due appartamenti di lusso e due garage ad Arenzano, nel ponente
genovese. Allo svizzero Davide
Enderlin i finanzieri hanno trovato, in territorio italiano, soltanto 10 mila euro: poca roba,
ma hanno sigillato anche
quelli. Nel mirino dei magistrati e delle Fiamme Gialle guida-

ANSA

Giovanni Berneschi stato arrestato il 29 maggio

te dal colonnello Carlo Vita ci


sono per anche le disponibilit che Berneschi, Menconi e
soci avrebbero costituito allestero. In Svizzera, con lassistenza delle autorit elvetiche,
sono state effettuate perquisi-

zioni in studi di professionisti a


loro legati. Ma superare il collaudato segreto bancario impresa assai ardua.
Intanto emergono legami
fra i protagonisti dellaffaire
Carige che risalgono a diversi

Economia .23

anni fa. Lavvocato Andrea Baldini, ad esempio, luomo che


ha messo nei guai il viceprocuratore della Spezia, Maurizio
Caporuscio, perch si sarebbe
prestato, su sua richiesta, a far
avere a Berneschi la copia di
una denuncia riservata che
limprenditore spezzino Gianfranco Poli aveva presentato
contro di lui per truffa. Con le
sue affermazioni, intercettate
al telefono, avrebbe coinvolto
anche la propria moglie, Pasqualina Fortunato, giudice del
lavoro. Bene, facciamo un passo indietro. Fra il 2002 e il 2003
ci fu un pesante scontro allinterno della Carige fra lallora
presidente Fausto Cuocolo e il
consigliere Guido Alpa, entrambi insigni giuristi, proprio
sulla gestione e le operazioni
poco chiare delle assicurazioni. A sorpresa il cda si dimise e
Cuocolo e Alpa furono estromessi dalla lista presentata
dalla Fondazione per il nuovo
consiglio. E chi fu designato al
posto di Alpa? S, proprio Baldini che uninterrogazione parlamentare del 2004 indica come socio di Menconi nella Italscuole, proprietaria di alcuni
istituti privati: la stessa societ che avrebbe acquistato di l
a poco il Vittorino da Feltre
sequestrato nei giorni scorsi
dalla Procura.

24 .Economia

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Lusso

Panorama

Brunello
Cucinelli
ha fondato
la sua casa
di moda
nel 1978
La societ
specializzata
nel cashmere
oggi uno
dei brand
pi esclusivi
a livello
mondiale
Attualmente
lazienda
conta oltre
1000
addetti

La storia
GIUSEPPE BOTTERO

Dopo il blitz di Marchionne

Elkann:inMaseratiincontro
positivo,ilpianovacondiviso
incontro di Marchionne con i delegati della Maserati stato molto positivo. Per
portare avanti il piano gli
obiettivi devono essere condivisi da tutti quelli che lavorano
in un gruppo che ha oltre 300
mila persone. Lo ha detto il
presidente di Fiat Chrysler,
John Elkann, a margine della
presentazione del bilancio so- John Elkann ieri a Torino
ciale della Fondazione Agnelli
a Torino.
Il rapporto nelle fabbriche molto importante - ha aggiunto
Elkann -. Gli obiettivi sono ambiziosi e perch possano essere
raggiunti serve condivisione da tutti. Quello in Maserati stato
un incontro positivo e importante. Per noi la cosa pi importante
quella di avere davanti oggi un piano, quello presentato un mese
fa, condiviso. Quanto alla data dellassemblea straordinaria, che
dovr approvare la fusione con Chrysler, Elkann ha detto: Non
siamo noi a dettare i tempi. Il cda lha approvata, ora tocca agli
azionisti lultimo passaggio. Comunque sar entro lestate. [R. E.]

Il presidente: vediamo segnali di risveglio

Coop continua a crescere


Ora vale il 19% del mercato
ontinua la crescita della quota di mercato di Coop, che
nel 2013 ha superato il 19%. Il fatturato si attestato a 12
miliardi e 724 mila euro. Aumentano anche i prodotti a
marchio Coop, che salgono sopra il 27%. In uno scenario che fa
registrare timidi segnali di risveglio, Coop va meglio della media dice il presidente Marco Pedroni. Il bilancio riconferma il
buono stato di salute del gruppo, leader nella grande distribuzione. Segnali interessanti anche dalle vendite on line dove Coop ha debuttato lo scorso autunno: oltre 3,2 milioni di visitatori,
200.000 iscritti alla newsletter e un rafforzamento dellofferta
del sito, che raggiunger circa 11.000 prodotti. Tra le novit
annunciate ieri, la presenza nel Cda di Coop di tutte le 9 grandi
cooperative e la nascita di un Comitato commerciale nazionale
con i direttori commerciali delle cooperative.
[R. E.]

e ha prese da parte
e ha iniziato a raccontare il futuro.
Un futuro in cui
lui, il fondatore,
non ci sar pi: e allora toccher a loro, le ragazze. Non
sono superstizioso, e ho pensato che adesso, nel momento del massimo splendore della mia azienda, che dovevo immaginare cosa diventer nel prossimo secolo.
Brunello Cucinelli, il re del
cashmere italiano, a sessantanni compiuti si porta avanti nel passaggio generazionale e d vita ad un trust di cui
sono beneficiarie le figlie Camilla, 32 anni, attualmente
nel Cda, e Carolina, la pi giovane, 23 anni.
Pi che un accordo, un patto di sangue: vi lascio tutto, a
condizione che continuiate a
seguire il mio esempio. Sting
ha dichiarato che agli eredi
non dar neppure un penny. Cucinelli no, ma ha fissato delle regole. Semplici, eppure difficilissime: proteggere limpresa e la Fondazione,
preservare il borgo medioevale di Solomeo, ristrutturato e diventato sede dellazienda e della famiglia. Soprattutto, alle figlie di Cucinelli,
toccher proseguire quella
che limprenditore definisce
la nostra filosofia. La stessa che, tre anni fa, lha portato a regalare un premio extra
di cinque milioni ai dipendenti, poco pi di 6 mila euro a
testa distribuiti alla vigilia di
Natale. Ho investito tutto
nella dignit dellessere umano, spiega. per questo che
tutti, manager e dipendenti,
alle 18 in punto devono essere
fuori dallufficio.
E da almeno ventanni
che cerco di immaginare il futuro del mio gruppo. Lha
fondato lui nel 1978, lha visto
crescere, trasformarsi in icona del lusso, volare allestero.
Nellanno terribile 2012 la
Brunello Cucinelli stata

IMAGOECONOMICA

Cucinelli blinda le eredi


Lazienda non cambier
Nasce un trust: condizioni precise per le figlie
I conti
LutilediAnas
salea3,4milioni
1 Lassemblea degli azioni-

sti ha approvato il bilancio dellesercizio 2013 di Anas, che si


chiuso con un utile di 3,4 milioni di euro, facendo registrare un lieve incremento rispetto allesercizio precedente, e
ha deliberato di distribuire integralmente, al netto dellaccantonamento a riserva legale, un dividendo allazionista,
ovvero al ministero dellEconomia e delle Finanze, per 3,2
milioni. Tra i risultati pi significativi dellanno scorso il presidente Pietro Ciucci indica la
riduzione del costo del personale e lazzeramento delle
spese per le consulenze. Proseguiremo nel percorso di avvicinamento al mercato.

lunica azienda a quotarsi alla le della maison della moda) ha


Borsa di Milano. Nel bilancio istituito un trust irrevocabile,
del 2013 la voce ricavi ha sfon- trasferendo ad Esperia Trust
dato quota 322 milioni di euro. Company (del gruppo Banca
Eppure limprenditore sa che Esperia), in qualit di trustee,
restare ai vertici sar comples- lintera partecipazione. Come
so. Ha visto aziende sbranate previsto dallatto di trust stadalle liti in famiglia, eredi che to nominato un comitato di cinmandavano in fumo patrimoni. que membri - tra cui le figlie E ha pensato di blindare i va- che affianchi lamministratore
lori costruiti in una vita. Il pat- Un parlamentino che avr
to generazionaprevalentemenle, per esempio.
LE CLAUSOLE te funzioni conChi compie sesMa BruPreservare il borgo sultive.
santanni non
nello Cucinelli
pu pi ricoprire dove ha sede il gruppo non ha troppo
ruoli da mana- e rispettare i lavoratori voglia di racconger, il ruolo ditare le sfumatuventa quello di consigliere se- re legali, i numeri. Per quello ci
nior - spiega -. un modo per sono i comunicati, gli analisti.
garantire giovinezza, continui- Stiamo vivendo un momento
t e contemporaneit. Se sei di grandi cambiamenti. Questo
un bravo maestro e sai inse- progetto di custodia, che io e
gnare con garbo il giovane che mia moglie abbiamo voluto forsta al tuo fianco ti ascolter temente, fondamentale: concon lo stesso garbo.
tinueremo a realizzare quelle
Nei dettagli Cucinelli, che opere che noi definiamo di abcontrolla la societ attraverso bellimento dellumanit. E
la Fedone Srl (61,5% del capita- lazienda rester viva.

A Piazza Affari il titolo salito del 6,18%

BankitaliapromuoveBpm
vialepenalitsulpatrimonio
uone notizie per Bpm:
Bankitalia ha rimosso i
requisiti patrimoniali
aggiuntivi imposti dopo le
ispezioni condotte tra il settembre del 2010 ed il marzo
del 2011. La decisione era attesa, ma non la si attendeva cos
presto - viene indicato da ambienti vicini alla Banca di Piazza Meda - avendo il vertice dellIstituto inviato la richiesta La sede centrale di Bpm
solo a inizio mese. La notizia
ha fatto scattare immediatamente gli acquisti a Piazza Affari, dove il titolo ha chiuso con un rialzo del 6,18% a 0,68 euro, triplicando il progresso del 2% segnato fino al momento dellannuncio.
La mossa, in termini patrimoniali, vale pi dellaumento di capitale da 500 milioni che si chiuso lo scorso 25 maggio. Lincidenza della ricapitalizzazione su un Common Equity Tier 1 del
7,1% stata infatti dell1,3%, mentre - stima la banca - con la rimozione delle penalizzazioni di Bankitalia, si aggiunge un altro 1,8%
al parametro patrimoniale, che raggiunge cos quota 10,9%. [R. E.]

GLI ESPONENTI DEL FONDO F2I REPLICANO DOPO LA RICHIESTA DI RINVIO A GIUDIZIO

Gamberale: su Sea nessuna collusione


Lad si difende:
non c nessuna
prova di unintesa
con gli indiani
LUCA FORNOVO
TORINO

Siamo uno strumento dello


scontro in Procura a Milano,
lofferta degli indiani era farlocca e non c nessuna prova
di collusione. Lad del fondo
F2i, Vito Gamberale e il partner Mauro Maia si difendono
il giorno dopo la richiesta dei
pm di Milano di rinvio a giudizio per Gamberale, Maia e

Behari Vinod Sahai, il procuratore speciale della societ indiana Srei Infrastructure finance Ltd nellambito dellinchiesta sulla vendita del 29,75% della Sea, la societ che gestisce gli
aeroporti milanesi di Linate e
Malpensa.
La societ indiana era stata
esclusa dallasta perch aveva
presentato la sua proposta con
dieci minuti di ritardo. Ritardo
che consent a F2i di aggiudicarsi la gara offrendo un euro in
pi rispetto alla base dasta di
385 milioni. Ma secondo Gamberale e Maia, che ieri hanno
convocato una conferenza
stampa per difendersi dalle accuse, se ci fossero stati effettivamente 40 milioni di euro in

REPORTERS

Vito Gamberale, ad di F2i

pi, noi ci saremmo ritirati, ma


invece quella indiana era una
offerta farlocca. Gamberale
critica anche il procuratore indiano Vinod Sahai: Il compor-

tamento di questo signore, del


tutto irrituale, ce lo troviamo
girato contro di noi. Poi lad di
F2i ha aggiunto: Vinod Sahai
una persona che non ho mai incontrato, con cui non ho avuto
rapporti diretti o indiretti, respingendo le accuse di essersi
accordato con lui per fare in
modo che allasta indetta dal
Comune per vendere il 29,75%
di Sea non ci fosse altra offerta
se non quella di F2i. Gamberale
ha poi concluso polemizzando
con i magistrati, sottolineando
che la contrapposizione a Milano tra il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati e il procuratore aggiunto Alfredo Robledo finisce per penalizzare gli
esponenti di F2i indagati.

Borsa .25

LA STAMPA

GIOVED 26 GIUGNO 2014

OPZIONI:call il prezzo di chi acquista; put quello di chi vende. Sono


indicati: il mese di scadenza dellopzione; la base del prezzo del titolo; il
prezzo, cio il premio da pagare; il volume dei pezzi negoziati; linteresse
aperto, riferimento per i future. EURIBOR: il tasso interbancario comune delle piazze finanziarie dellarea euro: lettera il prezzo di chi vende;
denaro quello di chi acquista.

LEGENDA
AZIONI: il prezzo ufficiale rappresenta il prezzo medio dellintera quantit di titoli trattata nella seduta. Il prezzo di riferimento costituito dal
prezzo medio dellultimo 10% di titoli trattati. La capitalizzazione
espressa in milioni di Euro. EURO 50: selezione dei 50 titoli pi significativi quotati in Europa. Prezzo con variazione percentuale sul precedente.

OBBLIGAZIONI 25-06-2014

il punto

TITOLI

Atlantia nv18 TF Eur 3.6


B IMI giu17 Eur TV Minim
Barclays lug19 Fixed Ra
Barclays ott19 ZC eur
Barclays gen25 Eur 15Y
Barclays giu17 Fix Fl.No
Barclays gn25 MC Eur 10.
Barclays mar15 Cap.Float
Barclays OT15_MC Eur
Bco Popolare nv20 TF LT
Bers /24 Sd Life
Comit 97/27 Zc
Comit 98/28 Zc
Crediop 98/18 Tf Capped
DB LG14 MC Eur
Dexia Cr dic14 Step Up
Dexia Cr/15 ST Gen05
Dexia Cred. Gn16 Eur 3.6
Dexia Mz16 4.85
EM Mediob DC15 TV Eur
Enel 07/15 Eu 5.25%
Enel 07/15 Ind
Enel 10/16 TV Eur
Enel Feb16 Eur 3.5
Enel feb18 TF 4.439% Eur
Enel feb18 TF 4.875% Eur
Eni giu 15 4% Eur
Eni giu 15 Eurib 6m+0.89
Eni ott 17 4.875
IMI ag19 TF Sprint BPost
IMI mar15 Tasso Misto
IMI Mz 17 Mc Eur
IMI MZ15 MC eur

LUIGI
GRASSIA
IL MIGLIORE

+8,1%

Cementir Holding

IL PEGGIORE

-19,79%

B M.Paschi Siena

1,5

5,87
Gio

Ven

Lun

Mar

Mer

Gio

Ven

Lun

Mar

PREZZO

Mer

FRANA MPS, GI ENEL E SAIPEM


CORRE BPM, BENE TELECOM

iazza Affari in calo con lindice Ftse Mib -0,80% e lAll


Share -0,76%. Ancora venduti i titoli bancari, con leccezione di Bpm che ha piazzato un +6,18% dopo che la
Banca dItalia ha disposto la rimozione integrale degli addon patrimoniali.
Precipita Mps che, in vista del termine della ricapitalizzazione, ha perso il 19,79% a 1,5 euro per azione. Fra gli altri
finanziari, Unicredit -1,26%, Mediobanca -1,14%, Generali
-0,86%, Intesa Sanpaolo -0,09%. Bper arretrata dello 0,76%
nel terzo giorno di aumento di capitale, con i diritti in flessione del 2,88% a 0,59 euro.
Negativi gli energetici (Eni -0,7%, Enel 1,76%, Saipem
-3,04%) e i principali industriali con Fiat -0,99%, Cnh Industrial -1,51%, Pirelli -1%. In controtendenza Finmeccanica
che ha archiviato lennesima seduta in rialzo (+0,15%) dopo il
recente riassetto societario. In positivo anche Telecom Italia alla vigilia del cda (+0,38%).

110.13
97.18
120.45
89.51
131.83
99.63
133.76
99.95
102.55
105.11
164.68
63.32
60.18
104.94
127.31
101.27
98.74
100.97
102.27
102.45
102.52
100.24
100.48
104.33
108.30
112.51
103.37
100.69
112.53
105.56
100.16
104.02
99.77

FUTURES SU FTSE MIB

TITOLI

PREZZO

IMI ot19 TF Sprint Banco


IMI st14 Bposta MC Eur
Interb /21 359 Cr
Med Lom /18 Rf C 75
Med Lom /19 1 Sd
Med Lom /19 3 Rfc
Medio ag21 MB22 Index Li
Medio ap23 Lower Tier2 T
Medio dic17 Zc Eur
Medio giu21 TV 4to Atto
Medio mag20 Eur 4.5
Medio Mb 12 fb18 TM Mc e
Medio Nv 20 Eur 5
Medio Nv14 TV Eur
Medio/15 MC Eur
Mediobanca fb22 MB33 TF
Mediobanca ge19 MB10 Tas
Mediocr C/28 Zc
Mpaschi 99/29 4
Rbs 01-20 tv Eurib.
Rbs 01-20 tv sicur.
Rbs 04-19 5.5%
Rbs 09-14 tv
Rbs 09-16 4.3%
Rbs 10-19 6%
RBS 23MZ18 Mc Eur
RBS feb 16 Eur 4
RBS GN20 Eur 5
RBS GN20 Mc Eur
Rbs LG25 Rf Eur
Rbs mg22 Mc Eur
Spaolo /19 Sw Euro
TIP 2014/2020 TF Eur 4.7
UBI DC14 Mc Eur

INDICE BORSA
VALORI DI MILANO

FTSE MIB
FTSE Italia All Share
FTSE Italia Mid Cap
FTSE Italia MIB Storico
FTSE Italia Stars
FTSE Italia Small Cap
D.J.Eurostoxx 50

Mercati

Fondi su LaStampa.it
1 34567 67 7589AB7C95B4 A454 45 D759 AE FBC7B
9 45AEDBD7 D756774  111234564784296ABCDE9

105.18
126.26
114.81
109.25
95.75
107.57
105.52
112.14
94.06
105.86
110.74
100.68
108.82
99.95
110.15
102.42
103.05
59.77
115.54
128.63
107.95
116.23
100.11
106.91
97.33
125.06
104.79
115.87
109.05
131.10
141.03
103.05
105.44
99.51

EURIBOR
25-06-2014

VAR.%

21469,10
22769,35
28098,31
17992,15
18263,07
19126,07
3252,31

-0,80
-0,76
-0,43
-0,52
-0,76
-1,14
-0,99

PER.

TA.360 TA.365

1 sett
1 mese
2 mesi
3 mesi
6 mesi
9 mesi
12 mesi

0,0660
0,1030
0,1570
0,2080
0,3060
0,3940
0,4870

Il Mercato Azionario del 25-06-2014

0,0669
0,1044
0,1591
0,2108
0,3102
0,3994
0,4937

TITOLI

PREZZO

UBI feb17 Lower TierII T


UBI feb17 Lower TierII T
UBI giu15 Tasso Misto
UBI giu18 TF Sub Lowtier
UBI giu19 MC eur
UBI gn18 Eur 5.4
UBI lug14 Tasso Misto
UBI mar19 LowT2 Call
UBI nov15 LowT2 Amor
UBI nov17 Eur 4.3
UBI ott19 Lower Tier II
UniCr ag18 TF 5.65% Banc
UniCr/15 LT

97.41
100.91
99.55
105.51
99.17
104.51
99.94
99.05
98.96
102.14
106.87
113.67
101.65

TITOLI DI STATO
BoT 14-30/06/14 S
13-14/07/14 A
14-31/07/14 S
13-14/08/14 A
14-29/08/14 S
13-12/09/14 A
14-30/09/14 S
13-14/10/14 A
14-31/10/14 S
13-14/11/14 A
14-28/11/14 S
13-12/12/14 A
14-14/01/15 A
14-13/02/15 A
12-01/03/15 S
14-13/03/15 A
14-14/04/15 A
14-14/05/15 A
14-12/06/15 A
CcT 07-01/12/14 S 0.40%
13-31/12/14 A
08-01/09/15 S 0.38%
10-15/12/15 S 0.58%
09-01/07/16 S 0.56%
12-01/12/16 S 3.00%
10-01/03/17 S 0.38%
12-15/06/17 S 1.44%
10-15/10/17 S 0.62%
11-15/04/18 S 0.73%
13-01/11/18 S 1.15%
13-15/11/19 S 0.83%

100.00
100.00
99.97
99.98
99.97
99.96
99.93
99.92
99.91
99.90
99.87
99.90
99.75
99.77
101.41
99.73
99.68
99.64
99.60
100.19
99.83
100.10
100.79
100.08
103.38
100.08
105.28
100.48
101.01
104.03
101.73

SCADENZA

Set14
Dic14
Mar15
Giu15

CAMBI VALUTE

APERT.

CHIUS.

MIN.

MAS.

21570
21430
-

21508
21398
21400
21045

21410
21300
-

21760
21610
-

MONETE AUREE
VALUTA

EURO

Sterlina (v.c)
Sterlina (n.c)
Sterlina (post.74)
Marengo Italiano
Marengo Svizzero
Marengo Francese
Marengo Belga
Marengo Austriaco
20 Marchi
10 Dollari liberty
10 Dollari Indiano

212,680 - 240,150
214,380 - 245,090
214,380 - 245,090
169,570 - 192,120
167,910 - 190,610
167,060 - 190,310
167,040 - 190,310
166,990 - 190,310
206,570 - 237,390
487,540 - 521,270
492,130 - 541,960

MERCATI

EURO

Dollaro Usa
1,3615
1 0,7345
Yen giapponese
138,7300
100 0,7208
Sterlina inglese
0,8023
1 1,2465
Franco Svizzero
1,2168
1 0,8218
Corona ceca
27,435
100
3,645
Corona danese
7,455
10
1,341
Corona islandese
100
Corona norvegese
8,358
10
1,196
Corona svedese
9,173
10
1,090
Dollaro australiano
1,454
1
0,688
Dollaro canadese
1,462
1
0,684
Dollaro Hong Kong
10,554
1
0,095
Dollaro neozelandese
1,565
1
0,639
Dollaro Singapore
1,703
1
0,587
Fiorino ungherese
307,230
100
0,325
Litas lituano
3,453
1
0,290
Leu rumeno
4 10000 2276,608
Lev bulgaro
1,956
1
0,511
Lira cipriota
1
Lira maltese
1
Lira turca
2,914
1
0,343

0,02
0,05
-0,09
0,04
0,03
0,00

AZIONI

A A.S. Roma
A2A
Acea
Acque Potabili
Acsm-Agam
AdF-Aerop.Firenze
Aedes
Aedes 14 warr
Ain Renewables
Alba Private Eq.
Alerion
Ambienthesis
Anima Holding
Antichi Pell
Arena
ASTM
Atlantia
Autogrill
Autostrade Mer.
Azimut

0,999
0,853
10,720
1,240
1,160
12,800
0,039
0,000
0,621
2,180
3,486
0,560
4,370
0,082
0,005
11,600
20,550
6,745
15,590
19,120

B Banca Generali
Banco Popolare
Basicnet
Bastogi
Bca Carige
Bca Carige r
Bca Intermobiliare
Bca Pop.Milano
Bca Pop.Spoleto
Bca Popolare Italiana 10 warr
Bca Profilo
Bco Desio-Brianza
Bco Desio-Brianza rnc
Bco Santander
Bco Sardegna rnc
BE
Beghelli
Beni Stabili
Best Union Co.
Bialetti Industrie
Bioera
Boero Bart.
Bon.Ferraresi
Borgosesia
Borgosesia rnc
Brioschi
Brunello Cucinelli
Buzzi Unicem
Buzzi Unicem rnc

20,020
12,860
2,260
2,066
0,163
1,569
3,362
0,688
1,794
0,351
3,000
2,800
7,710
10,850
0,506
0,441
0,652
2,144
0,522
0,380
21,290
30,370
0,849
1,108
0,108
16,090
12,520
7,200

+0,71
-2,85
-1,20
-8,49
-2,11
0,00
-2,53
0,00
0,00
-2,68
+0,98
0,00
-2,24
0,00
-1,96
+0,52
+0,44
-2,95
0,00
-1,75
-1,48
-0,16
-1,31
-3,91
+0,18
-5,65
-0,41
+6,18
0,00
0,00
-2,20
-0,66
+1,16
-2,03
-0,37
-2,79
-2,82
-1,29
0,00
-2,97
+5,56
0,00
+0,03
-1,05
0,00
-2,70
-0,68
-2,64
-0,69

0,996
0,861
10,747
1,259
1,159
12,887
0,039
0,000
0,622
2,068
3,426
0,556
4,386
0,082
0,005
11,480
20,436
6,830
15,581
19,165

Divid.

Minimi
Anno

Massimi
Anno

Quantit
trattate Capitalizz.

TITOLI PUBBLICI

REND.

USA 10 anni
CAN 10 anni
UK 10 anni
GER 10 anni
FRA 10 anni

TITOLI PUBBLICI

1,980%
2,060%
2,140%
1,940%
2,940%

REND.

ESP 10 anni
HOL 10 anni
SVE 10 anni
GIA 10 anni

5,320%
2,260%
1,870%
0,980%

nr
0,033
0,170
nr
0,045
0,040
nr
nr
nr
nr
0,080
nr
nr
nr
nr
0,450
0,391
nr
0,200
0,700

0,849
0,782
8,054
0,759
1,038
9,622
0,038
0,000
0,622
1,777
3,231
0,488
3,681
0,082
0,005
10,688
16,498
6,159
15,005
18,648

1,259
1,016
11,171
1,447
1,369
13,529
0,054
0,002
0,622
2,644
3,957
0,675
4,489
0,082
0,007
12,839
21,298
7,666
17,266
25,586

77456
134
23048823 2697
100717 2289
114429
45
29806
89
710
116
1908839
39
976552
0
0
11
39784
21
12140
149
50237
52
326199 1315
0
4
5099836
9
106132 1010
2578862 16876
2020169 1738
18
68
681318 2746

20,199 0,950
12,939
nr
2,275
nr
2,097
nr
0,162
nr
1,620
nr
3,367
nr
0,669
nr
1,796
nr
nr
0,353 0,003
2,994 0,021
2,740 0,036
7,711 0,149
10,906 0,300
0,519
nr
0,446
nr
0,649 0,022
2,136
nr
0,515
nr
0,361
nr
21,215
nr
30,361 0,040
0,810
nr
1,108
nr
0,108
nr
16,220 0,110
12,557 0,050
7,078 0,050

20,085 25,136 361596


9,111 15,631 3233126
2,125 2,511
61663
0,813 3,718
26237
0,162 0,277 79415882
0,904 1,975
52144
3,128 3,675
10839
0,388 0,723 169385835
1,796 1,796
0
0,200
2,198
2,038
6,268
9,510
0,258
0,415
0,492
1,482
0,222
0,342
20,372
28,169
0,810
0,931
0,078
15,908
11,725
6,702

0,479 1055279
3,395
41000
3,135
1037
7,879
35513
11,914
38835
0,647 762443
0,619 107577
0,688 1880868
2,241
0
0,845 235748
0,452 136465
21,448
0
38,858
25123
0,933
606
1,195
0
0,147 918799
26,230 170196
15,134 1368944
7,987 130032

2331
4686
139
37
353
4
526
2936
53
0
239
350
36
90824
72
70
89
1243
20
39
13
92
171
31
1
85
1103
2076
288

C Caleffi
1,485 +1,30 1,440 0,010 1,412 1,674
3730
18
Caltagirone
2,474 0,00 2,448 0,030 2,009 2,996
89735
294
Caltagirone Ed.
1,169 0,00 1,160
nr 1,054 1,359 1808248
145
Campari
6,380 -0,62 6,385 0,080 5,738 6,405 815321 3708
Carraro
2,480 -2,82 2,530
nr 2,530 3,385
63055
116
Cattolica As
16,510 -1,14 16,466 0,450 16,435 19,715
74417
891
Ceram. Ricchetti
0,321 +2,39 0,331
nr 0,184 0,389 1141109
27
Cerved
5,000 0,00 4,958
nr 4,874 4,958 3369938
967
CHL
0,045 -7,02 0,046
nr 0,044 0,059 3127990
10
CIA
0,265 -1,04 0,268
nr 0,252 0,311 126926
25
Ciccolella
0,320 -1,51 0,316
nr 0,300 0,419
38009
57
Cir
1,137 +3,36 1,106
nr 0,947 1,214 1083274
878
Class Editori
0,300 -15,35 0,322
nr 0,209 0,429 3380947
34
CNH Industrial
7,485 -1,51 7,494 0,200 7,494 8,793 5161083 10139
Cofide
0,538 +2,28 0,531
nr 0,468 0,569 391097
382
Cogeme Set
0,048 0,00 0,049
nr 0,049 0,049
0
3
Conafi Prestito'
0,423 -0,40 0,425 0,060 0,422 0,655
23301
20
Cred. Artigiano
0,00
nr
0
Cred. Emiliano
6,740 +2,04 6,634 0,120 5,708 7,670 195734 2205
Cred. Valtell. 10 warr
0,00
nr
0
Cred. Valtell. 14 warr 0,139 +12,10 0,116
nr 0,116 0,686 916709
0
Cred. Valtellinese
1,035 +1,47 1,024
nr 0,784 1,225 7587615
492
Crespi
0,026 0,00 0,025
nr 0,025 0,025
0
4
Csp
1,839 -0,59 1,817 0,050 1,324 2,021
43416
60
CTI Biopharma
2,094 -3,68 2,095
nr 1,443 3,101 1009850
314
D D'Amico 16 warr
Danieli
Danieli rnc
De'Longhi
Delclima
Diasorin
Dmail Group

0,090
23,450
16,710
15,440
1,471
30,710
3,052

0,00
0,00
-1,59
+0,92
-1,61
-0,81
-8,07

0,090
23,259
16,689
15,416
1,465
30,805
3,154

nr
0,300
0,321
0,400
nr
0,550
nr

0,090
23,050
16,041
11,869
1,200
29,014
3,154

0,128
26,687
17,992
16,933
1,580
35,923
4,488

0
44503
107795
156354
102952
48873
21344

0
951
675
2305
219
1724
5

AZIONI

Divid.

Minimi
Anno

Massimi
Anno

Quantit
trattate Capitalizz.

E Edison r

0,916 -1,56

0,921 0,050

0,921

1,051

168280

101

EEMS

0,240 -3,46

0,240

0,171

0,539

407663

10

nr

AZIONI

Prezzo Differ. %
Chiusura Riferim.Prezzo VWP

QUOTAZIONI BOT
SCADENZA

PREZZO

TASSO %

17
48
77
109
140
168
201
231
259
291
321
350

99,996
99,977
99,955
99,923
99,895
99,900
99,750
99,769
99,729
99,681
99,639
99,602

0,000
0,040
0,040
0,130
0,190
0,130
0,360
0,280
0,310
0,330
0,330
0,350

Divid.

Massimi
Anno

Quantit
trattate Capitalizz.

P Parmalat

2,510

0,00

2,506 0,029

2,460

2,548

734877

4581

Parmalat 15 warr

1,500

0,00

1,496

nr

1,416

1,502

153463

Enel

4,246 -1,76

4,302 0,130

3,151

4,454 136119738 40456

Piaggio

2,622 +1,47

2,606 0,092

2,130

2,969

885535

948

Enel Green Pw

2,078 -2,17

2,081 0,032

1,835

2,154 11595294 10406

Pierrel

0,720 +0,42

0,736

0,515

0,822

618600

35

Enervit

4,300 -1,83

4,300 0,045

3,147

5,848

Pierrel 12 war

1499

77

0,00

nr

Eni

19,900 -0,70 19,897 0,550 16,301 20,058 16516833 72311

Pininfarina

3,740 -1,63

3,707

nr

3,207

5,043

65250

Erg

11,480 -2,30 11,590 1,000

Piquadro

1,882 -3,24

1,913

nr

1,778

2,355

29086

96

Pirelli & C.

11,860 -1,00 11,887 0,320 11,001 12,717 1545048

5655

Pirelli & C. rnc

10,250 -0,19 10,267 0,390

9,452 12,045

263569

1742

Ergy Capital

0,136 -2,16

0,136

nr

0,136

0,190

139438

23

Ergy Capital 16 warr

0,021 +1,90

0,021

nr

0,019

0,031

301186

0,729 +0,34

0,710

nr

0,620

Eukedos

0,831

9723

13

Exor

29,560 -0,64 29,568 0,335 28,048 33,070

680177

7280

F Ferragamo

20,800 -0,24 20,820 0,400 20,243 27,699

416531

3506

Fiat

7,530 -0,99

7,530

nr

6,613

8,969 8687557

9420

Finmeccanica

6,860 +0,15

6,833

nr

5,480

7,336 5212806

3950

FNM

0,573 -1,12

0,566 0,013

0,485

0,690

811282

246

Fullsix

2,202 +3,67

2,117

nr

2,104

3,158

1418

24

G Gabetti Pro.Sol.

1,537 -0,84

1,531

nr

1,531

2,141

41233

66

Gas Plus

4,600 -1,79

4,593 0,160

4,555

5,061

10484

206

Generali
Geox

16,180 -0,86 16,197 0,450 15,596 17,523 5851255 25216


2,736 +0,22

2,704 0,060

2,689

3,408

253046

1,476

1,357

1,962

285250

608

18,320 -0,97 18,393 0,750 18,393 24,030

331889

3215

Gruppo Edit. L'Espresso 1,494 +1,98


Gtech

nr

701

H Hera

2,126 -1,12

2,122 0,090

1,641

2,167 2436086

I I Grandi Viaggi

0,719 +2,64

0,700

nr

0,383

0,858

82429

32

IGD

1,230 -1,20

1,222 0,065

0,861

1,460 1103771

440

Il Sole 24 Ore

0,887 -0,17

0,885

nr

0,606

1,307

320014

38

Immsi

0,715 +6,16

0,708

nr

0,464

0,793 2264201

241

Indesit

10,770 +0,56 10,745 0,170

9,387 11,386

3016

269579

1227

6549

16

0,316

0,490 1581833

150

0,406

0,616

Industria e Inn

0,698 +0,14

0,700

nr

0,652

0,977

Intek Group

0,436 -2,24

0,435

nr

Intek Group rnc

0,608 -1,54

0,609

nr

151167

31

Poligrafici Editoriale

0,348 +1,96

0,345 0,020

0,00

nr

Pop Emilia 01/07

8,763 10,883
0,296

0,456

112

148948

126

5823

46

Pop.Emilia Romagna

6,500 -0,76

6,516

nr

5,923

8,726 4490597

2175

Pop.Sondrio

3,450 -3,52

3,503 0,050

3,317

4,439 2414974

1187

Prelios

0,562 -0,62

0,561

nr

0,561

0,758

599968

Premuda

0,324 +0,84

0,320

nr

0,289

0,413

61229

60

16,080 -2,37 16,162 0,420 15,842 19,565 1727913

3468

Prysmian

R Ratti

2,376

RCS Mediagroup

1,245 -4,23

Recordati

0,00

284

2,350 0,100

2,183

2,619

64

1,263

1,263

1,800 3478187

659

nr

285182

2551

Retelit

0,604 -1,87

0,610

nr

0,553

0,781

147455

100

Risanamento

0,171 -1,22

0,169

nr

0,169

0,237

233220

304

Rosss

1,374 -5,89

1,390

nr

1,294

1,604

33269

12,300 +1,65 12,201 0,110 10,290 13,196

16

nr 14,229 19,075

S Safilo Group

16,070 -0,25 16,029

144089

1000

Saipem

19,760 -3,04 19,888 0,050 15,499 20,887 3286012

8777

Saipem risp

20,000

Salini Impregilo
Salini Impregilo rnc
Saras

0,00 20,000 0,710 16,220 20,990

3,634 -1,25

3,643 1,490

3,641

200

4,910 1260218

1630

11,760 +2,80 11,444 0,260 11,444 12,876


1,050 +0,38

1,044

nr

0,837

930

18

1,290 2352489

992

Sat

14,160 +0,50 14,154 0,090 10,750 14,256

1474

140

Save

12,780 +1,35 12,687 0,520 12,384 13,737

9998

702

Screen Service BT

0,124 -0,80

0,125

nr

0,061

0,180 1016115

17

Seat PG

0,002 -5,88

0,002

nr

0,002

0,002 57888997

26

Intesa Sanpaolo

2,292 -0,09

2,307 0,050

1,803

2,626 159577292 35786

Seat PG r

1,070

0,00

1,070

nr

0,480

1,230

Intesa Sanpaolo rnc

2,016 +0,95

2,008 0,050

1,469

2,234 8214525

Servizi Italia 15 warr

0,437 -5,07

0,446

nr

0,235

0,528

30350

Invest e Sviluppo

0,650 -6,48

0,642

nr

0,642

0,839

81709

nr 11,476 14,123

23948

188

Iren

1,150 -1,03

1,154 0,052

1,044

1,343 2166165

1364

Isagro Azioni Sviluppo 1,372 -2,00

1,410

nr

1,372

1,789

176466

20

Italcementi

7,006 0,060

5,487

7,030 +0,21

1872

8,618

982964

1721

Italmobiliare

30,200 +2,83 29,749 0,150 24,973 34,475

10391

660

Italmobiliare rnc

19,990 -1,09 19,962 0,255 14,552 22,828

30368

326

9,058 0,120

7,204

9,341

91450

353

0,00

0,389

nr

0,200

0,493

J Juventus FC

0,227 +0,58

0,226

nr

0,216

0,252

402443

228

K K.R.Energy

1,267 -0,55

1,264

nr

1,264

1,908

36095

42

Kinexia

2,306 -0,17

2,326 0,010

1,926

2,525

34496

50

0,528 -2,94

0,530

0,490

0,601

140339

36

IVS Group

9,120 -0,33

IVS Group 16 warr

0,389

L Lazio
Luxottica

nr

42,590 -0,95 42,642 0,650 37,321 43,036

574749 20459

13,100

0,00 12,982

Sesa 18 warr

3,530 -0,28

3,530

nr

2,225

4,054

2215

SIAS

8,975 +1,99

8,861 0,240

7,252

9,753

165913

2016

Sintesi

0,102 -0,49

0,102

nr

0,102

0,124

188543

Snai

1,859 +2,71

1,839

nr

1,356

2,277

214364

214

Snam

4,420 -0,23

4,415 0,150

3,975

4,503 9780177 14929

Sol

6,500 -2,03

6,326 0,100

5,651

7,194

267245

574

Sorin

2,174 -1,18

2,176

nr

2,054

2,300 2075160

1042

nr

9,703 11,056

Space

10,300 +0,98 10,177

Space warr
Stefanel
Stefanel risp

0,00
0,348 -3,60

15000

132

0,457

131674

30

nr 146,000 147,000

nr
0,351

0
0,342

STMicroelectr.

6,795 -0,73

6,803 0,100

5,491

7,366 2963388

6196

T Tamburi

2,598 +0,15

2,581 0,083

2,182

2,810

175535

Tamburi 15 warr

0,659 -4,49

0,666

nr

0,322

0,815

43864

TAS

0,558 +3,53

0,566

nr

0,473

0,626

3150

24

Telecom IT

0,930 +0,38

0,932 0,020

0,712

1,000 69695716 12511

Telecom IT Media

1,366

0,00

1,364

nr

1,331

2,080

56193

Telecom IT Media rnc 0,660

0,00

0,660

nr

0,171

0,921

3604

0,731 0,028

0,563

0,784 25332091

4406

146,000

0,00 146,000

nr

369

Lventure Group

1,110 -3,14

1,112

nr

0,493

1,803

20724

M M&C

0,139 -1,07

0,137

nr

0,137

0,168

209491

65

Maire Tecnimont

2,254 -2,00

2,228

nr

1,487

2,884 1660197

681

Mediacontech

1,161 -0,77

1,167

nr

1,141

2,300

15450

22

Mediaset

3,406

0,00

3,405

nr

3,197

4,363 6158206

4022

Telecom IT rnc

Mediobanca

7,385 -1,14

7,452

nr

6,342

8,394 4802896

6419

Tenaris

Mediolanum

5,740 -2,05

5,778 0,150

5,655

7,128 2306925

4256

Terna

3,884 -1,42

3,909 0,130

3,568

4,124 16169125

7857

Meridie

0,156 -3,42

0,157

0,078

0,183

Tiscali

0,058 -0,85

0,059

nr

0,042

0,080 13892150

109

Tiscali 14 warr

0,001

0,00

0,001

nr

0,000

0,001

182612

93,250 -0,69 93,389 2,700 91,002 120,260

89620

2859

Mid Industry Cap


Mittel
MolMed
Moncler

0,00

nr

170490

4,700

1,700 -0,99

1,703

nr

1,511

1,824

44248

0,584 -2,18

0,586

nr

0,555

0,849

12

Sesa

0,727 +0,35

141

16,990 -1,68 17,060 0,300 14,900 17,363 1843569 20140

150

Tod's

841976

135

Trevi Fin.Ind.

6,480 -3,28

6,559 0,130

6,210

8,434

121426

460

12,100 +1,42 12,035 0,100 11,941 16,314 1036045

3009

U UBI Banca

6,715 +0,37

6,708 0,060

4,895

7,420 9114091

6049

Unicredit

6,265 -1,26

6,329 0,100

5,391

6,834 77926833 37111

Unicredit risp

8,415 +1,14

8,378 0,100

7,827

9,435

1282

21

Unipol

4,110 -1,53

4,130 0,162

4,105

5,700 2063132

1834

Unipol pr

3,836 -1,13

3,855 0,182

3,602

5,043

823124

1054

UnipolSai

2,376 +1,28

2,354

2,034

2,701 6260152

5356

Mondadori

1,033 -0,67

1,027

nr

1,027

1,541

519657

Monrif

0,375 +5,51

0,360

nr

0,354

0,605

54203

268
54

Monte Paschi Si.

1,500 -19,79

1,513

nr

1,035

2,558 190848492

177

Montefibre

0,036

0,00

0,037

nr

0,037

0,037

Montefibre rnc

0,171

0,00

0,167

nr

0,167

0,167

Moviemax

0,061 -3,94

0,062

nr

0,060

0,100 1093446

N Noemalife

4,952 -0,96

5,016

nr

3,473

6,054

1360

38

Noemalife 15 warr

0,215

0,00

0,215

nr

0,085

0,430

Novare

0,890

0,00

0,890

nr

0,702

0,935

12

O Olidata

0,418 -3,68

0,423

nr

0,374

0,534

117606

14

UnipolSai risp
UnipolSai risp B

V Valsoia

226,000 -1,74 226,382


2,276 -0,61

2,279

nr

nr 175,065 279,317
nr

1,941

-0,24

(Prezzi vendita in $ per oncia). Unoncia Troy=gr.31,1035


SCADENZA

8150

289

2,645 1184111

860

15,090 -0,33 14,947 0,230 10,252 15,526

10788

156

Vianini Industria

1,360 -2,86

1,361 0,020

1,192

1,541

4800

41

Vianini Lavori

5,340 +3,49

5,087 0,100

4,960

6,440

922454

223

25-06-2014

Londra
Milano (Euro/gr.)
Argento (Euro/Kg.)

1316,75
31,3551
515,0201

24-06-2014

EURO

1318,50 967,1318
31,4522
523,4399
-

BORSE ESTERE

GIORNI

14/07/14
14/08/14
12/09/14
14/10/14
14/11/14
12/12/14
14/01/15
13/02/15
13/03/15
14/04/15
14/05/15
12/06/15

Minimi
Anno

nr

-0,66
-0,24
-0,34
-0,03
0,02
-0,08
-0,09
-0,49
0,00
-0,14
0,00

ORO CHIUSURE

MERCATI

QUOTAZ.

VAR.%

Amsterdam (Aex)
Bruxelles (Bel 20)
Francoforte (Dax Xetra)
Hong Kong (Hang Seng)
Londra (Ftse 100)
Madrid (Ibex 35)
Parigi (Cac 40)
Sydney (AllOrd)
Tokio (Nikkei)
Zurigo (Smi)
New York (Dow Jones)
Nasdaq

411.93
3115.43
9867.75
22866.70
6733.62
10966.70
4460.60
5386.84
15266.61
8581.96
16867.32
4379.32

-0.93
-0.95
-0.71
-0.06
-0.79
-1.25
-1.28
-0.52
-0.71
-1.05
+0.29
+0.68

VWP il Prezzo calcolato sui dati dellintera seduta di negoziazione, comprese le fasi dasta
Prezzo Differ. %
Chiusura Riferim.Prezzo VWP

RENDIMENTI ESTERI

Dati forniti da IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR.

I dividendi indicati si riferiscono all'anno solare corrente o a quello precedente.


Prezzo Differ. %
Chiusura Riferim.Prezzo VWP

QUOT.

AZIONI

W World Duty Free


Y Yoox
Z Zucchi
Zucchi 14 warr
Zucchi rnc

Prezzo Differ. %
Chiusura Riferim.Prezzo VWP

9,060 -1,31

9,091

19,680 +0,41 19,653


0,083 -1,31
0,001 0,00
0,244 +2,52

0,084
0,001
0,237

Divid.

nr

Minimi
Anno

Massimi
Anno

Quantit
trattate Capitalizz.

9,091 10,905

623260

2314

nr 19,464 34,569

561528

1155

0,143 2376385
0,008
96150
0,294
183

32
0
1

nr
nr
nr

0,073
0,001
0,183

STAR
Acotel Group
16,920
Aeffe
1,236
Amplifon
4,710
Ansaldo Sts
7,660
Ascopiave
1,982
Astaldi
8,225
B&C Speakers
7,000
Banca Ifis
13,890
BB Biotech
128,300
Bca Finnat
0,475
Bca Pop.Etruria e Lazio 0,690
Biancamano
0,642
Biesse
8,480
Bolzoni
3,390
Brembo
27,020
Cad It
4,554
Cairo Comm.
6,125
Cembre
10,920
Cementir Hold
5,870
Cent. Latte Torino
3,158
Cobra
1,474
D'Amico
0,522
Dada
3,300
Damiani
1,393
Datalogic
9,350
Dea Capital
1,449
Digital Bros
3,070
EI Towers
39,360
El.En.
22,730
Elica
1,670
Emak
0,865
Engineering
44,910
Esprinet
7,625
Eurotech
2,070
Exprivia
0,782
Falck Renewables
1,297
Fidia
2,898
Fiera Milano
6,960
Gefran
3,964
Ima
34,000
Interpump
10,020
Irce
2,020
Isagro
1,924
IT WAY
1,750
La Doria
5,955
Landi Renzo
1,166
MARR
13,810
Moleskine
1,242
Mondo Tv
1,753
Mutuionline
4,660
Nice
2,788
Panariagroup
1,396
Poligr. S.Faustino
6,985
Poltrona Frau
2,954
Prima Industrie
13,170
R. De Medici
0,289
Reply
56,000
Sabaf S.p.a.
12,580
Saes
7,145
Saes rnc
6,585
Servizi Italia
4,648
Sogefi
3,914
TerniEnergia
2,032
Tesmec
0,620
TXT e-solution
8,515
Vittoria Ass.
9,540
Zignago Vetro
5,620

-0,41 16,871
-1,59 1,249
+0,68 4,678
+1,46 7,649
-4,25 2,020
+0,61 8,206
+5,26 6,923
+1,02 13,573
-2,14 128,888
-0,73 0,464
-4,44 0,699
-1,31 0,633
-2,19 8,609
0,00 3,417
-2,24 27,257
+0,98 4,515
-2,00 6,142
-2,50 10,950
+8,10 5,545
-1,44 3,138
0,00 1,474
-3,33 0,528
+1,54 3,278
-3,93 1,427
-1,58 9,409
-0,75 1,446
-4,66 3,106
-0,73 39,450
-2,28 22,770
-3,52 1,700
-0,92 0,858
-2,96 45,654
-1,99 7,617
-4,08 2,083
-0,45 0,788
-2,04 1,303
-2,69 2,916
-0,07 6,863
+3,77 3,921
-2,24 34,356
-1,47 10,057
-1,85 2,002
-1,33 1,928
+1,45 1,805
-1,41 5,949
-1,02 1,164
+0,36 13,720
-1,82 1,254
-7,35 1,785
-2,51 4,655
-0,57 2,812
-0,14 1,396
-3,05 7,045
+0,07 2,955
-2,95 13,298
-3,25 0,291
-0,88 55,279
-0,94 12,617
-2,12 7,183
+1,15 6,526
-2,15 4,728
-2,69 3,944
-1,17 2,047
-1,59 0,618
-2,57 8,535
-0,42 9,461
+2,00 5,526

nr 16,632
nr 0,730
0,043 4,025
0,160 7,321
0,120 1,775
0,190 6,630
0,320 6,404
0,570 11,790
7,000 112,051
0,010 0,361
nr 0,515
nr 0,499
0,180 5,016
0,035 2,925
0,500 18,923
0,300 4,515
0,270 5,347
0,260 8,528
0,080 4,240
0,060 1,733
nr 0,564
0,017 0,528
nr 3,200
nr 1,237
0,160 7,659
nr 1,204
nr 2,179
0,420 33,649
0,500 16,021
0,027 1,683
0,025 0,805
0,533 43,751
0,089 5,286
nr 1,834
nr 0,788
0,032 1,227
nr 2,405
nr 6,863
nr 2,749
1,250 28,136
0,170 8,795
0,010 1,686
nr 1,714
nr 1,484
0,121 3,917
nr 1,148
0,580 11,639
nr 1,219
nr 0,500
0,120 4,050
0,043 2,729
nr 1,232
nr 5,900
nr 2,270
nr 9,295
nr 0,263
0,700 53,541
0,400 12,441
0,150 6,906
0,167 6,492
0,140 4,026
0,130 3,904
0,060 2,037
0,016 0,618
0,250 8,008
0,180 8,548
0,220 4,998

22,772
1,374
4,890
8,609
2,331
8,372
8,612
16,383
147,145
0,585
1,053
0,837
9,001
4,081
29,592
5,299
7,745
12,298
7,237
5,897
1,475
0,733
4,221
1,780
9,964
1,504
3,740
43,537
25,139
2,033
1,058
53,806
8,712
2,639
0,998
1,487
3,579
8,759
4,228
39,275
11,196
2,248
2,312
2,094
6,770
1,582
14,403
1,738
2,225
5,319
3,599
1,606
8,131
2,958
15,635
0,361
66,064
15,496
8,844
7,824
5,649
4,961
2,372
0,904
11,972
10,749
6,389

1141
748496
119633
1055732
744495
327073
24134
155086
9961
344702
5665587
96507
259687
18690
236493
6900
288515
12033
3457887
32854
1197621
834177
15415
22817
50253
311252
47171
38182
15938
195241
266692
15381
204320
282612
40006
1014755
2617
55958
22640
62936
218600
7542
10689
25460
76490
114810
141391
270450
1427437
4493
35742
1620
1454
12302
26574
456012
20968
7737
14733
8785
27635
259712
68583
157603
40602
46938
122867

70
134
1049
1377
474
808
76
730
1527
168
152
22
236
89
1820
41
481
186
882
31
143
223
55
118
550
443
44
1115
110
108
141
571
399
74
41
380
15
289
56
1265
1095
56
47
14
184
131
913
266
47
184
326
63
61
415
139
110
517
146
105
48
130
467
77
66
101
637
486

1234567 9A 12B1C3 9DEF LA STAMPA 9A

1234567 9A 12B1C3 9DEF LA STAMPA 9

28 .Lettere e Commenti

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

LA STAMPA
MARIO
CALABRESI

Mondiali/1 Perch
dramma nazionale?
1 Caro Direttore, la

settimana scorsa ero in


Inghilterra per lavoro, ed
stato un vero diletto
acquistare e leggere i
quotidiani il giorno dopo
leliminazione della squadra
inglese dal Mondiale di
calcio. I commenti,
gustosissimi, erano
improntati a 1) totale
umorismo, battute, amabili
sfott e un sano
understatement; 2) nessun
processo: andata cos,
domani un altro giorno,
non crollata lInghilterra.
Sono tornato in Italia, la
cui squadra di calcio, pochi
giorni dopo, ha avuto la
stessa sorte. Ho acquistato i
nostri quotidiani. Su uno, in
apertura ho addirittura letto
(titolone dapertura): Fuori
dai mondiali, un caso
nazionale, e mi sono
depresso, non per
leliminazione ma per quel
giornale. Tutti erano
improntati a 1) dramma e
tragedia, e massima,
pesantissima seriet; 2)
colpa di Balotelli, ovvero:
tutto il peggio dei tic del
giornalismo italiano. Fatto
sta che continuando a
scrivere e ad esprimersi cos,
si titilla tutto il vero peggio
delle coscienze italiche.
Per i nostri giornali,
leliminazione un dramma
(echissene...) ed colpa di
uno solo (con un tocco di
razzismo si consolano le
coscienze): bel giornalismo,
molto educativo. Penso che i
giornali riflettano il Paese,
purtroppo, ben pi che una
Nazionale di calcio perdente
o vincente.
MARCO VIZZARDELLI

Mondiali/2 Niente
scuse, tanti errori
1 Sportivamente

parlando, siamo riusciti


nellimpresa di perdere la
partita contro la Nazionale
del Costarica, uno Stato di
neppure un milione di
persone, privo di esercito ma
non di orgoglio e volont di
successo, tanto da umiliarci!
Poi, non abbiamo proprio
giocato contro lUruguay, ci
bastava il pareggio ma il non
gioco porta sempre al
peggio, lo avevamo gi
sperimentato e, quando dagli
errori non si impara si paga
pegno, il Signor Prandelli
cerca banalmente scuse ma
in realt ha sbagliato tutto,
gi al tempo delle
convocazioni!
RENZO TASSARA

Mondiali/3 La colpa
del troppo
1 La causa della

figuraccia dellItalia ai
mondiali in Brasile si

LETTERE AL DIRETTORE
potrebbe riassumere in una
sola parola: troppo.
Troppo denaro distribuito
ai divi del pallone, pagati
dieci/venti/cento volte di pi
di un luminare della medicina
o di un amministratore di
azienda.
Troppo stress accumulato
intorno alle partite, che
sembrano sempre questione
di vita o di morte (e purtroppo
Ciro Esposito ne la
testimonianza tragica)
Troppo spazio dedicato ai
giovanotti che corrono in
mutande dietro al pallone: una
foto di apertura del giornale e
sei pagine iniziali dedicate alla
partita Italia-Uruguay sono
una vergogna. Almeno voi
date il buon esempio, per far
capire che troppo!
GIANLUIGI DE MARCHI

Mondiali/4 Arbitri
che non ci vedono
1 Questi arbitri mondiali...

Usano lo spray bianco per


marcare la distanza nelle
punizioni. Guardano il Goal
line technology (niente goal
fantasmi). Poi non vedono le
testate, le morsicate di
pescicani, le provocazioni.
Tutta scena, poca sostanza.
Scorgono pagliuzze e non
vedono la trave.

STEFANO MASINO

Mondiali/5 Basta
insulti a Balotelli

gestito la rosa. Ha unaltra


grave colpa: aver puntato le
sorti di questi mondiali in
Brasile su Mario Balotelli.
Nonostante il centravanti
milanista avesse dimostrato di
non possedere la maturit per
esprimersi a certi livelli. Come
un frutto acerbo colto in largo
anticipo: allo stesso modo il
commissario tecnico della
nazionale potrebbe aver
bruciato la carriera di
SuperMario.
Lultimo tassello
nellintervallo, quando
Prandelli rinnega se stesso e
le sue scelte tecniche
attraverso la sostituzione che
ha reso languidi per
lennesima volta gli occhi
dellattaccante di colore.
Balotelli doveva partire dalla
panchina ed essere utilizzato
gradualmente per esprimersi
al meglio; troppa pressione
per un ventitreenne che aveva
gi denotato ampiamente la
sua incapacit mantenere
stabili sangue freddo e doti
tecniche in maniera
continuativa.
Tuttavia, lintera squadra
ha mostrato gravi carenze.
Dopo questa tragedia
nazionale annunciata, credo
sia indispensabile iniziare a
investire seriamente nei vivai
delle squadre italiane.
Il campionato italiano ha
smesso, da diversi anni, di
essere il pi bello del mondo.
Occorre un bagno di umilt
per tutti.
FABRIZIO VINCI MESSINA

1 Ho 15 anni ma so di essere

abbastanza matura per dire


che mi sembra sbagliato ci
che dice la gente sui nostri
calciatori. In particolare su
Balotelli, perch quando
faceva gol nessuno diceva
niente, anzi si esultava ,
mentre dopo ieri... so anche io
che non ha giocato una delle
migliori partite ma mi sembra
eccessivo dirgli che non
italiano e dargli la colpa.
La colpa non solo di una
persona: dellarbitro, di
Prandelli, di Buffon o di
Balotelli, perch se il calcio
un gioco di squadra la colpa
un po di tutti. Capita di
sbagliare, anche a Balotelli,
ma le parole che si dicono lui
se le ricorder.

I.R.

Mondiali/6 Prandelli
brucia SuperMario
1 Cesare Prandelli ? Nulla

di personale ma stato
incapace di infondere la giusta
determinazione al gruppo,
oltre ad aver mal selezionato e

Mondiali/8 Molto
lontani dal Paese
1 I Giocatori della nazionale

Italiana tornano a casa,


finalmente lontani da tutti
quelli che non li capiscono,
tornano con le cuffie sulle
orecchie per non sentire. I
campioni del cortile Italia
perdono la partita, gli dei del
pollaio si sgretolano sotto i
colpi di un Davide qualunque,
sepolti dalla normalit di
squadre che costano un
quarto di un nostro giocatore.
Tornano a casa increduli,
eroi sconfitti, figli di unItalia
immatura che tifa per dei
viziati, finti eroi che non
hanno voglia di combattere.
Tornano a casa con le lacrime
agli occhi, non per la sconfitta
ma per il torto subito,
altezzosi come sempre. Tra un
mese sar tutto dimenticato e
loro saranno ancora l a
chiedere milioni, tra le braccia
di qualche soubrette e qualche
allenatore. LItalia invece che
non trova lavoro, quellItalia
che tace quando dovrebbe
parlare e che parla quando
dovrebbe stare zitta, quella
sar di nuovo l a scannarsi
per un gol o per una partita
tra gli angoli bui di uno stadio
o in un salotto di casa.

BRUNO MURIALDO ALBA

Seedorf: nessun
contatto con lInter
1 Nellarticolo pubblicato

Mondiali/7 Alleviamo
talenti italiani
1 Occorre correre ai ripari

immediatamente per arrivare


al Mondiale del 2018 in
condizioni dignitose. Per avere
una rosa di giocatori da
Mondiale, eccetto alcuni
elementi da salvare, occorre
ritornare alle condizioni
antecedenti alla Sentenza
Bosman del 1995.
Dopo quella sentenza,
infatti, non conviene avere
solo vivai da cui attingere i
migliori, pi conveniente per
le Societ comprare giocatori
extracomunitari e comunitari.
Il nostro non pi un
campionato italiano, ma
internazionale e la nostra
Nazionale non sar pi
competitiva. Si arriva
allassurdo di avere 11
giocatori in campo stranieri
nel Campionato italiano. La
proposta deve essere di avere
al massimo tre giocatori
stranieri per squadra. E non
discriminazione.
GASPARE BARRACO MARSALA

ieri a pag. 44 viene fatto


riferimento ad una presunta
attivit di contatto del Sig.
Seedorf rispetto a personalit
di primo piano legate
allorganico della Societ FC
Internazionale, al fine di
avanzare una propria
candidatura quale allenatore
della nota squadra di calcio
milanese.
Quanto affermato dalla
Dott.ssa Bandinelli e
pubblicato dalla Vostra
testata non corrisponde
assolutamente a verit e, nel
dare seguito a precedenti
ricostruzioni giornalistiche
non veritiere della Vostra
testata circa lattivit del Sig.
Seedorf e del proprio staff,
reca un evidente grave
pregiudizio allimmagine ed
alla professionalit del Sig.
Seedorf.
Il Sig. Seedorf, infatti, non
ha avuto alcun contatto,
neppure indiretto, con le
personalit menzionate
nellarticolo o alcun altro
esponente della Societ FC
Internazionale per discutere
un proprio eventuale futuro
incarico come allenatore di
tale squadra.
DIEGO LORENZETTI
STUDIO ASSOCIATO CROWE HORVATH

c.

LE LETTERE VANNO INVIATE A


LA STAMPA VIA LUGARO 15,
10126 TORINO

contatti

E-MAIL: LETTERE@LASTAMPA.IT
FAX: 011 6568924

Editrice La Stampa
REDAZIONE
AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Lugaro 15, telefono 011.6568111,
fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, telefono 06.47661, fax 06.486039/06.484885;
Milano, via Paleocapa 7, telefono 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it.
ABBONAMENTI 10126 Torino, via Lugaro 21, telefono 011.56381, fax 011.5627958.
Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno e 360,50; Estero: e 816,50.
Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata.

Prendo atto della smentita e nel


rispetto dei ruoli ribadisco
lattendibilit delle mie fonti e la
veridicit di quello che ho scritto.

Quotidiano fondato nel 1867


2

DIRETTORE RESPONSABILE
MARIO CALABRESI
VICEDIRETTORI
MASSIMO GRAMELLINI, FRANCESCO MANACORDA (RESPONSABILE MILANO),
CESARE MARTINETTI, LUCA UBALDESCHI
REDATTORI CAPO CENTRALI
FLAVIO CORAZZA, GUIDO BOFFO
MARCO BARDAZZI (DIGITAL EDITOR)
LAURA CARASSAI
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA


ANDREA MALAGUTI
RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA
DARIO CORRADINO
ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO
REDAZIONI
GIANNI ARMAND-PILON ITALIA, ALBERTO SIMONI ESTERI,
MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA,
PIERO NEGRI SCAGLIONE SOCIET, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI,
PAOLO BRUSORIO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO

2
EDITRICE LA STAMPA SPA
PRESIDENTE JOHN ELKANN
AMMINISTRATORI
LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO,
LODOVICO PASSERIN DENTRVES, DIEGO PISTONE,
GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI
DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI
RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003):
MARIO CALABRESI

REDAZIONE AMMINISTRAZIONE E TIPOGRAFIA: VIA LUGARO 15 - 10126 TORINO, TEL. 011.6568111


STAMPA IN FACSIMILE:

LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO


LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA
ETIS 2000, 8A STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE
RCS PRODUZIONI MILANO S.P.A., VIA ROSA LUXEMBURG 2 PESSANO CON BORNAGO
LUNIONE SARDA S.P.A. VIA OMODEO, 5 , ELMAS (CAGLIARI)
2014 EDITRICE LA STAMPA S.P.A.
REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7742 DEL 18/12/2013.

LA TIRATURA DI MERCOLEDI 25 GIUGNO 2014 STATA DI 294.471 COPIE

TM

Leditoriale
dei
lettori

ELOGIO
DELLA LEVA
Mi unisco al lettore che ne chiede la reintroduzione
Non per amor patrio e spirito di sacrificio
Ma per dare ai giovani unidea di comunit
GIORGIO SENESI
l sig. S.M. di Asti invoca, su La Stampa di venerd scorso, il ripristino del servizio obbligatorio di leva. Mio padre era un ufficiale dellesercito e mi trova quindi daccordo. Vorrei
tuttavia mettere in risalto alcune motivazioni
che il lettore non ha ben evidenziato.
Prima di tutto il servizio obbligatorio darebbe ai
giovani un senso del dovere in un paese, il nostro,
nel quale scarseggia il senso civico, in tutti i settori
della societ, sia nelleconomia (leggi corruzione)
sia tra la gente comune (maleducazione dilagante).
Secondo motivo, conseguente al primo, ai militari di leva veniva insegnato ad avere rispetto per tutti i civili, a rivolgersi a tutti con il lei, a intervenire
in caso di ingiustizie e, in generale, ad avere rispetto
del bene comune: strade, giardini, palazzi, autorit,
arredo urbano, ecc.
Infine, ma molto importante, il servizio militare
dava ai giovani provenienti da qualsiasi parte del
Paese unidea di comunit, un sentimento di appartenenza ad un paese che, con la scusa della difesa, sentivano proprio.
Lasciamo da parte laddestramento al combattimento, lasciamo stare i vacui discorsi di amor patrio o spirito di sacrificio: pi prosaicamente, il servizio svolto in comune con coetanei o quasi, provenienti da altre regioni, univa i giovani dando loro un
senso di appartenenza.
Ecco il vero valore del servizio di leva; oggi il nostro paese preda di individui che fanno ci che vogliono, un tutti contro tutti in cui ognuno libero
di perpetrare i crimini che vuole con la certezza dellimpunit, dal semplice danno della cosa pubblica,
ai piccoli furti, rapine, truffe, evasione fiscale, fino
allo spaccio, allomicidio e alla grande corruzione.
Bisogna che lItalia ridiventi una nazione, e che lo
faccia in fretta, leconomia dipende da questo.

51 anni, impiegato, Torino


[L.BAN.]

Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy. Periodicals postage paid at L.I.C. New York
and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th
avenue - L.I.C. NY 11101-2421.
SERVIZIO ABBONATI Abbonamento postale annuale 6 giorni: e 360,50.
Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958;
tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Lugaro 21, 10126 Torino; per telefono: 011.56381;
indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono.
Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601
Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381

oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa,
via Lugaro 21, Torino.
INFORMAZIONI Servizio Abbonati tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it
CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA NAZIONALE RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicit
Direzione generale: via Rizzoli, 8 - 20132 Milano, Telefono 02/25846543 - www.rcspubblicita.it
CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA LOCALE PUBLIKOMPASS S.p.A.
Direzione Generale: via Lugaro 15 - 10126 Torino, telefono 0116665211, fax 0116665300
www.publikompass.it - info@publikompass.it.
DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Lugaro 15, 10126 Torino. Tel. 011 670161, fax 011 6701680.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Lettere e Commenti .29

LEGA E LE PEN,
TROPPO COMODO
DIRE SEMPRE NO
CESARE MARTINETTI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

ELISABETTA GUALMINI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

re in modo diverso rispetto alle arene


esterne, alle piazze e ai comizi della campagna elettorale fino ad ora permanente.
Che sulla legge elettorale lincontro sarebbe stato sostanzialmente inutile lo si sapeva anche prima del fischio dinizio. I due
sistemi elettorali, lItalicum e il Democratellum, rimangono molto distanti. Il secondo, come ha pi volte sottolineato Renzi,
non assicura la governabilit nemmeno
con i risultati straordinari ottenuti dal Pd
alle europee, il che esclude in modo netto
che sia recepito cos com. Nei suoi collegi
inoltre si assegnerebbero in media 15 seggi
rispetto ai 7 del sistema spagnolo che si dice di voler emulare, con leffetto che i risultati sarebbero quasi perfettamente proporzionali. Infine, il meccanismo abbastanza bizzarro delle preferenze positive e negative, date anche a candidati di liste diverse da quella votata, moltiplica gli effetti
perversi, i colpi bassi nelle lotte intestine
tra candidati dello stesso partito o addirittura il gioco al massacro degli elettori di un
partito nei confronti degli altri. E di certo
non abbatte il voto di scambio o i clientelismi notoriamente legati alle preferenze,
peraltro abolite a furor di popolo con la sequenza dei referendum del 1991 e del 1993.
Il dialogo istituzionale tra il Pd e i grillini quindi non sembra portare in concreto
niente di nuovo, a meno che non consenta
di andare verso un altro modello, che superi i limiti dellItalicum grazie al ritorno
ai collegi uninominali della Mattarella.
Sarebbe davvero la soluzione migliore.
Che tuttavia rischierebbe di buttare nel
cestino laccordo con Berlusconi che vuole le liste bloccate.
Dunque il sistema elettorale come un
feticcio per parlare di altro e cio dei rapporti di forza tra i due partiti. Renzi in pi
occasioni fa valere le misure del Pd registrate alle europee, incluse le 230.000
preferenze della Moretti contro le 30.000
del candidato grillino o i 180 voti di Di Maio alle parlamentarie, e anche in streaming continua a incalzare e a dettare
lagenda, con la fretta di buttare fuori
lelenco dei cinque punti su cui (forse) sar possibile confrontarsi.
Di fronte al presidente-mattatore, la
svolta parlamentare dei delfini di Grillo
talmente radicale rispetto ai toni della battaglia elettorale da fare impressione. Alla
faccia della routinizzazione del carisma. Il
carisma (o meglio il leader carismatico)

LA SVOLTA
RISCHIOSA
DEI GRILLINI
non si vede pi, non partecipa allincontro e
lascia il posto al colonnello Di Maio. Ad essere sinceri, il pathos del Toninelli che con
lorgoglio dellazzeccagarbugli si affannava
a spiegare le ardite tecnicalit del voto negativo ci ha fatto rimpiangere le invettive e
le urla di scombinate di Beppe
E poi le ostentate cortesie da entrambe
le parti, i pochissimi affondi quasi infantili (voi raccogliete pi preferenze perch
siete un partito vecchio, avete pi iscritti
e pi voto di scambio; voi invece non avete
detto che facevate lalleanza con Farage,
noi lo diciamo prima; noi abbiamo presentato diecimila candidati puliti, voi
no.). E infine la proposta di rivedersi dopo
tre giorni. Da parte di un partito che non
faceva accordi con nessuno. Insomma,

mancava solo il t con i pasticcini.


E il dilemma tipico della istituzionalizzazione, stare dentro al sistema oppure
guardarlo da fuori. Il partito degli eletti che
dopo un anno e mezzo di attivit parlamentare deve per forza scendere a qualche
compromesso per provare a non rimanere
isolato. Non si sa bene quanto pagher per
un movimento di protesta e anti-sistema
un cambiamento cos radicale. Perdere
lanima movimentista a favore di quella
dialogante un rischio. Soprattutto se quel
partito ha gi raggiunto la soglia fisiologica
dei consensi e la sua forza negoziale si sta
prosciugando. Lo vedremo comunque tra
poco se la svolta istituzionale dei grillini
porter a qualche risultato.

DIAMO GIUDIZI
MA SENZA BOCCIARE

la crisi adolescenziale (15-16 anni) e nelle


aree del Paese pi povere e povere distruzione. E la maggior parte di chi viene bocciato entra a fare parte del 17,8% di ragazzi
che ritroviamo a 25 anni senza diploma n
qualifica professionale; che hanno rare occasioni di recuperare, che faranno lavori
con bassi contenuti di sapere o rimarranno
inoccupati, con grave danno per loro, per lo
sviluppo economico che fondato sulle conoscenze, e per la coesione sociale.
La scuola deve essere pi accogliente
ma anche pi rigorosa, avere percorsi per
tutti ma superare gli eccessi di standardizzazione, favorire lapprendimento laboratoriale rispetto a quello trasmissivo, fare i
conti fino in fondo con il carattere permanente della rivoluzione tecnologica con cui
i ragazzi si misurano in ogni momento eppure conservare anche modi di apprendere
tradizionali.
Ma, detto ci, non sarebbe meglio strutturare il sistema di conoscenze e competenze richieste per livelli, raggiungibili a
scuola o anche dopo la fine della scuola senza dover per forza bocciare? Insomma,
possibile pensare in Francia e in Italia - a
una scuola che abbia un sistema di bilancio
partecipativo e di rigorosa certificazione
delle effettive competenze sulla base del
quale Francesca o Franoise sanno a quale
facolt o programma di apprendimento
successivo andare con quanto gi sanno o a
quale potere andare solo se recuperano
quel che non sanno?
Ne vogliamo parlare anche noi?

MARCO ROSSI DORIA

a qualche tempo la Francia sinterroga sui voti e sulle bocciature. Questo dibattito di Oltralpe
utile anche a noi. Ci aiuta a
guardare ai nostri punti di forza o di debolezza. E forse ci suggerisce qualche trasformazione gi da tempo matura.
In Italia, come ovunque, sappiamo che
bisogna raggiungere presto e bene le conoscenze irrinunciabili, ben descritte nelle
indicazioni nazionali dove detto cosa si
deve sapere nelle diverse discipline in seconda, in quinta, in terza media e poi nelle
diverse scuole superiori. Perci, tutti sappiamo che ci vuole qualcuno la maestra, il
prof. che ti dica: guarda che questa cosa
la sai ma questaltra non la sai o la sai in
parte e la devi e puoi apprendere.
Il voto numerico solo un modo, anche
abbastanza grossolano, per fare questo. Il
principio secondo il quale un adulto educatore vaglia, insieme al suo alunno o studente, le conoscenze e competenze non viene
messo in discussione quando si discute del
voto numerico. N in Francia n qui. Quel
che si discute oggi in Francia un sistema
centrato su conoscenze misurate solo con

Illustrazione di Koen Ivens

prove rigide, secondo scadenze ripetute in


tempi non distesi, fin dalle classi elementari, con i docenti a fare medie aritmetiche
estenuanti su ogni item di sapere, fino ai
decimali e poi o bocciati o promossi. Il dibattito francese guarda finalmente alla
possibilit, soprattutto per i pi piccoli, di
tempi e modi pi distesi per favorire e misurare gli apprendimenti cosa che noi abbiamo iniziato nel 1955.
La Francia, poi, si chiede se abbia senso
spingere verso classi separate tutti i bambini in difficolt (o perch appena arrivati
da altri paesi o perch disabili o perch in
una qualsiasi situazione di fragilit), dato
che altri modelli - come quello italiano integrano gli alunni con bisogni educativi
speciali nella scuola ordinaria dal 1977, con
buoni risultati per tutti - secondo lOcse.
I nostri vicini si stanno, infine, chiedendo, se la paura della bocciatura sia davvero
la leva pi utile per apprendere. E questo
dibattito ci riguarda, eccome. Quasi tutte
le scuole psico-pedagogiche anche grazie
a estese ricerche, ripetute nel tempo e in
ogni cultura pensano il contrario. Noi
bocciamo i pi piccoli molto di meno dei
francesi: 0,2 % alla primaria, 4,3% alle medie. Ma attenzione! - ancora l11,8% alle
superiori. E bocciamo soprattutto durante

twitter@gualminielisa

quartiere europeo di Bruxelles con vacche e allevatori del Limousin o della bergamasca e rovesciare il latte allingresso del palazzo di Justus
Lipsius dove si riunisce il Consiglio europeo. Potranno cio continuare a fare quello che hanno
fatto finora. Tuttavia linvolucro di un gruppo
parlamentare avrebbe conferito loro unetichetta istituzionale consentendogli di uscire dalla
marginalit: dal folklore alla rappresentanza.
Avrebbe dato un altro peso alle loro proposte,
per quanto surreali e persino eversive rispetto ai
pilastri dellUe.
Ed un peccato che questo non accada perch queste forze della cosiddetta anti-politica
crescono e prosperano in quella terra di nessuno dove le parole possono anche non incontrarsi mai con i fatti ma galleggiare in una realt virtuale dove tutto possibile: uscire dalleuro, chiudere le frontiere, sparare sui barconi degli immigrati Per ogni grande e drammatico problema hanno una soluzione semplice costruita sul senso comune, buona per talk
show e comizi, ma che non arriva mai alla verifica con i fatti nel difficile mestiere di confrontarsi con gli altri per governare la realt attraverso il gioco democratico.
Matteo Salvini ha resuscitato un partito
che sembrava in agonia dopo il tramonto di
Bossi e della sua famiglia (ieri la procura di
Milano ha chiesto il processo per truffa del
vecchio capo del Carroccio e dei figli) con una
linea tutta dattacco e di opposizione, come se
la Lega non fosse mai stata al governo, non
avesse mai avuto un sindaco di Milano, non
fosse tuttora alla guida della Lombardia, del
Veneto e di importanti citt del Nord.
Il Front National, invece, solo da questa primavera al potere in qualche citt della provincia francese. Il sistema elettorale maggioritario
a doppio turno aveva creato intorno al partito di
Jean-Marie Le Pen un cordone sanitario invalicabile. Soltanto Franois Mitterrand aveva sfidato questo tab della Quinta repubblica aprendo al proporzionale nelle elezioni parlamentari
del 1986. Il risultato fu che una rumorosa pattuglia di 35 parlamentari frontisti sbarc allAssemble nationale con esiti grotteschi ed irrilevanti che alle successive elezioni anticipate richiuso il varco proporzionale dal machiavellico
presidente, non solo per questo soprannominato
florentin si tradussero in un solo parlamentare rieletto. Oggi sono due.
Il fenomeno Front cresciuto e si dilatato
dentro questa esclusione e grazie ad essa. Il sistema elettorale aveva costruito una dittatura
bipolare destra-sinistra, gollisti e socialisti che
si alternavano al potere e il partito di Le Pen
cos diventato unalternativa di sistema, lunica. Dopo lexploit di Jean-Marie arrivato nel
2002 al ballottaggio con Chirac avendo superato al primo turno il socialista Jospin, la figlia
Marine ha compiuto il miracolo di trasformare
la greve eredit paterna di unestrema destra
eversiva e nostalgica in un partito apparentemente post-ideologico arraffando molti consensi popolari un tempo di sinistra.
Il retaggio tuttavia rimane. Se Salvini dichiara ieri a Repubblica che pur di fare
gruppo a Strasburgo avrebbe anche imbarcato
i neonazisti greci di Alba Dorata, Madame Le
Pen non se lo pu permettere, dal momento che
nellaneddotica paterna rimasta scolpita lindimenticabile sentenza secondo cui le camere
a gas naziste sono un dettaglio della storia. Il
parricidio era dunque dobbligo e apparentemente si consumato dopo le mirabolanti elezioni europee, quando il Front con il 25 per cento diventato il primo partito di Francia.
Non bastato. Il cordone sanitario resiste.
Linglese Nigel Farage alleato di Grillo riesce a
comporre il suo gruppo ma non vuol sentire
parlare di alleanze con il Front. E non pesa solo
il passato. La simpatia per Vladimir Putin
espressa da Marine Le Pen persino con una visita al Cremlino nei giorni caldi della crisi
ucraina, non ha aiutato la signora a trovare alleati tra i baltici o negli ex paesi satelliti di Mosca, pur non avari di euroscettici.
Quel sentimento antisistema che ha dominato la campagna elettorale europea rischia dunque di rimanere uno stato danimo o un rancore
sordo che si stempera nellindistinto politico
del gruppo dei non iscritti, da dove le voci di
Matteo Salvini e di Marine Le Pen quando
presenti, che non capita sempre conserveranno forse il carisma di oppositori radicali, godranno dei vantaggi di questa posizione di rendita, produrranno slogan e colore. Ma per fortuna non potranno mantenere la promessa di
far fallire leuro e lUnione europea.

30

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Allasta raro disegno di Botticelli


Un disegno di Sandro Botticelli (1445-1510) andr allasta
da Sothebys a Londra il 9 luglio. Si tratta dellunico
disegno del pittore fiorentino ancora in mani private ed
il primo ad apparire sul mercato da oltre 100 anni. Lo
Studio per San Giuseppe seduto (129 x 124 mm), realizzato
a penna, con inchiostro marrone con lumeggiature in
gesso bianco su carta quadrettato in gesso nero,
valutato tra un milione e un milione e mezzo di sterline.

CULTURA
SPETTACOLI

&

MARCO ZATTERIN
INVIATO A YPRES

i capisce che la citt delle


tre battaglie s fatta pi vicina quando, sulla statale
N8 che arriva da Courtrai,
svanisce ogni traccia di casa o fattoria pi vecchia di centanni.
La campagna fiamminga piatta, i
boschi sono giovani, la monotonia del
paesaggio rotta solo da un parco divertimenti affollatissimo destate.
In alto, qui accanto,
Sembra impossibile che questi prati
come si presentava
abbiano ospitato linferno in terra.
il Lakehalle
Gi allinizio del dramma, nellottodi Ypres, lantico
bre 1914, Ypres era lultimo baluardo
mercato dei tessuti
alleato, se fosse caduta i tedeschi sanel novembre del
rebbero arrivati al mare, avrebbero
1918 quando fin la
tagliato la linea dei rifornimenti. Inprima guerra
glesi, francesi e belgi non potevano
mondiale.
permetterlo. Per questo cominciaroA destra, il
no a scavare trincee in cui a migliaia
Lakehalle oggi,
sarebbero vissuti e morti per 4 anni.
completamente
Finita la guerra, la Grande Guerricostruito.
ra, l11 novembre del 1918 Ypres era
Sotto, unimmagine
una immensa distesa di calce e matdel 29 settembre
toni, una coltre di macerie alta quasi
1917, dopo la terza
un metro. Ogni edificio era ridotto in
battaglia di Ypres.
polvere e della gotica Lakehalle, lanAlcuni artiglieri
tico mercato dei tessuti, rimaneva
britannici cercano
solo un brandello magro e bruciacdi liberare dal fango
chiato che pareva un moccolo di canun cannone
dela maltrattata. Tutto intorno il nulla, pochi esseri umani in grado di
camminare e un esercito di ratti,
lunica armata ad aver contenuto le
perdite. Ammonticchiati ovunque i
cadaveri dei soldati, quelli che ancora non avevano trovato posto nei cimiteri provvisori, una piccola parte
degli oltre 700 mila caduti soltanto in
questi pochi chilometri quadrati di
campi delle Fiandre Occidentali.
Ypres una citt martire. E stata
ricostruita coi danni pagati da Berlino e pare quella di una volta, anche se
latmosfera surreale da Legoland
confonde il senso della realt. I belgi
lhanno ritirata su pazientemente, la
loro Ieper, per dirla col nome che
amano usare per ragioni di dignit
linguistica, ma anche per trascurare
il fatto che la Storia ha sporcato il titolo francese legandolo al micidiale
gas usato per la prima volta proprio
qui nel luglio 1917 dai tedeschi: il tioetere di cloroetano o gas mostarda a
causa del suo odore. Liprite. E una
macchia nella storia dellUmanit, di
cui testimonia la predisposizione a cibarsi di orrore e poi vomitare morte.
Herman Van Rompuy non lha scelta a
BRUGES
caso. Per ricordare
lattentato allarciduca Francesco Ferdinando
ucciso il 28 giuGent
gno 1914 a Sarajevo, pretesto per la
Belgio
Grande Guerra, ha deciso
di riunire i caYPRES
pi di Stato e di
Centimetri
governo delLA STAMPA
lUnione europea a Ypres, stasera, per una ceRonse
na solenne. Il
fiammingo che guida il Consiglio Ue riLille
vuole in prima pagina i
Francia
disastri dun secolo fa, come monito contro il nazionalismo di ritorno e per chi non crede che il solo modo per proteggere le
genti del vecchio continente sia di
tenerle unite: Non siamo perfetti - cesi, italiani e tedeschi saranno insieammette -, ma lEuropa resta un me, dalla stessa parte. Ascolteranno
modello di pace, solidariet e pro- The Last Post, la melodia che chiudegresso per molti.
va la giornata negli accampamenti inI leader si troveranno nel pome- glesi. Con una sola lunga pausa per
riggio sotto larco di Menin, il monu- lultima guerra, viene eseguita ogni
mento che marca linizio della stra- sera dal 1928 e oggi non far eccezioda che i soldati imboccavano per an- ne. E linno ai caduti, indipendentedare in battaglia. Inglesi, belgi, fran- mente dalla bandiera.

Ypres, 700 mila ragioni


per una Europa unita
Tanti i caduti nelle tre battaglie della Grande Guerra
nelle Fiandre (tra i feriti Adolf Hitler), dove oggi i leader
europei si trovano per ricordare linizio del conflitto

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Appello di intellettuali per salvare


lIstituto Gramsci siciliano

TRISTE EREDIT

La citt ha dato il nome al gas


iprite, usato l per la prima
volta dai soldati tedeschi
dallItalia a Caporetto. Passchendaele
per gli inglesi un sinonimo di Passione, di carne tritata dai cannoni e di generali incapaci. La conquista della posizione fu poca cosa rispetto al costo
che aveva richiesto.
Sulla porta di Menin sono iscritti i
nomi dei 54.896 soldati le cui spoglie
non sono mai state ritrovate. Lintera
regione brulica di cimiteri militari.
Croci bianche e ordinate quelle degli
inglesi e dei canadesi. Tombe grigie e
piatte quelle tedesche. A Langermark,
paesino poco a Nord di Ypres: Sono
44.292 militari caduti per il Kaiser,
7575 dei quali sono ignoti.
Adolf Hitler partecip alla prima
battaglia di Ipres, e a Ypres fu ferito
nellottobre del 18. Lo storico olandese
Geert Mak rileva nel fondamentale In
Europa che nel grande camposanto
imperiale si ricordano Hirsch, Erich
Von e Hoch, Bruno. Poi, pensando
al Fhrer, scrive che se ci fosse stato
un altro nome in mezzo non avrebbe
fatto differenza, eppure lintera storia
europea si sarebbe svolta diversamente. E un modo per dire che la vita pu
essere rivoluzionata dai dettagli. Cos
anche una vertice Ue vicino al campo
di battaglia, e nel palazzo ricostruito
sulle sue macerie, pu essere un dettaglio capace di innescare una spirale
virtuosa, soprattutto se non ci si azzuffa sulle nomine e si discute sulla crescita. Un attimo di silenzio, e un patto di
concordia, potrebbero ribadire che,
solo se si impara a non dimenticare,
possibile andare avanti senza doversi
vergognare di s.

31

voce contro le scelte di bilancio della Regione. Tra le prime firme


(oltre duecento raccolte nel primo giorno) quelle della scrittrice Dacia
Maraini, del regista Giuseppe Tornatore, delleditore Antonio Sellerio,
del giornalista Marcello Sorgi, del linguista Tullio De Mauro, degli
storici Luciano Canfora e Giuseppe Giarrizzo, del musicologo
Gioacchino Lanza Tomasi. Nel documento viene ricordato che
listituto, oltre a una biblioteca con 32 mila volumi e a una raccolta di
giornali a partire dal 1946, conserva le carte di Pio La Torre, Pompeo
Colajanni, Girolamo Li Causi, Vittorio Nistic, Andrea Finocchiaro
Aprile e di altri protagonisti della storia e della politica siciliane.

Scrittori, giornalisti, artisti e uomini di cultura hanno lanciato un


appello al presidente della Regione Sicilia per scongiurare la chiusura
dellIstituto Gramsci siciliano (nella foto). La sua attivit rischia di
fermarsi, con pesanti conseguenze per la ricerca a causa del taglio dei
contributi regionali. Un gruppo di intellettuali, che non si rassegnano
ad una irresponsabile politica di declino culturale, vogliono alzare la

La prima battaglia di Ypres si combatt fra lottobre e il novembre 1914.


Fece 238 mila tra morti e feriti. Incredibile il numero dei dispersi, ragazzi
affogati nel fango, inceneriti o frantumati in cos tanti pezzi da rendere impossibile riconoscerli. Gli alleati riuscirono a fermare la marcia verso
Dunkerque e Calais del nemico imperiale in quella che i tedeschi chiamano
la Guerra degli Innocenti, gli studenti volontari ed entusiasti sterminati senza grazia. Fu la prima battuta
darresto subita dagli invasori. Il momento in cui il fronte occidentale si ferm nelle Fiandre per restarci.
Nella primavera successiva, dal 22
aprile al 25 maggio 1915, la nuova offensiva tedesca si consum in quattro
scontri senza quartiere. Le armate del
Kaiser usarono per la prima volta un
gas a base di cloro che profumava di
ananas e pepe. Successe a Gravenstafel: 168 tonnellate di veleno invisibile
su un fronte di circa sei chilometri che
ammazzarono 5000 soldati alleati in
dieci minuti. Era uninvenzione del
Nobel tedesco Fritz Haber - ha raccontato Guy Gruwez, presidente onorario
dellassociazione The Last Post -. Dopo
la guerra, lui e la moglie si tolsero la
vita; non sopportavano il peso delle
vittime involontariamente provocate. Sui campi fiamminghi rimasero
105 mila morti e feriti, il cui sacrificio
risult inutile ai fini tattici: Ypres-2 fu
un terribile pareggio. La carneficina si
protrasse per mesi e mesi ancora.
Nellestate 1917 scatt lultimo atto,
la controffensiva di Passchendaele, ultimo crinale a Nord-Est di Ypres. Gli
alleati speravano di forare le difese nemiche e spingerle fuori dalle Fiandre.
Il massacro dur sino a novembre e cost mezzo milione di vite. Per i fanti fu
un incubo di gas e micidiali macchine
di annientamento. I villaggi e le strade
cancellate dalle mappe, le colline appiattite, i campi trasformati in paludi,
le trincee ridotte a piscine di fango. Fu
uno scacco per chi attaccava, simile a
quello, quasi contemporaneo, subito

Marc Aug: lemigrante


leroe dei nostri giorni
Lantropologo francese: Internet promette una compagnia
del tutto illusoria, pi si hanno contatti pi si soli
ALBERTO MATTIOLI
MILANO

lla fine, il mio


percorso personale simile a quello dell a n t ro p o l o gia. Siamo passati entrambi dallepoca della decolonizzazione a
quella della globalizzazione. Io iniziai nel 1965, in Costa dAvorio.
Con determinazione, ma con un
po di timidezza, studiavo un villaggio fra mare e laguna a un centinaio di chilometri da Abidjan.
Per le societ indigene di cui si
occupavano gli antropologi allora
sono in via di sparizione. La riflessione teorica sulla societ globalizzata ha sostituito la ricerca etnologica sul territorio.
Parola del francese Marc Aug,
per tutti quello dei non luoghi,
uno dei pi celebri antropologi viventi, che esce adesso con un libro
affascinante, Lantropologo e il
mondo globale (Raffaello Cortina
editore, pagg. 126, euro 15), insieme biografia intellettuale e riflessione sulla disciplina cui Aug ha
dedicato la vita.

Due interventi
Domani, alle 11,30, allExpo Gate
di Largo Cairoli a Milano, Marc
Aug terr una lezione sui modi in
cui certi stili alimentari si sono
diffusi a livello planetario.
Lintervento avviene nellambito
del Laboratorio Expo, un
progetto della Fondazione
Giangiacomo Feltrinelli e Expo
Milano 2015
Domenica prossima
lantropologo francese
sar ospite della Milanesiana,
Alle 21, nellaula magna
delluniversit Iulm di Milano
parler di Filosofia e Fortuna:
insieme con Robert Aumann
(Premio Nobel per lEconomia
2005) e Jean-Luc Nancy

di voler ricreare nel nuovo Paese


delle vecchie solidariet, dunque di
promuovere dei comunitarismi pericolosi. Dallaltro, le politiche dintegrazione sono notoriamente difficili, perch si basano su processi
educativi che hanno tempi fatalmente lunghi.

ducia nellavvenire. Fenomeni pi


gravi dei risultati elettorali di madame Le Pen, peraltro ottenuti in
presenza di un tasso dastensione
altissimo.
Lei celebre come teorico dei non
luoghi. E sorpreso dal successo
della sua definizione?

In realt non lho inventata io, esisteva gi. Io lho semplicemente usaIl problema c,
ta per descrivere
ma pi comI NON LUOGHI quei luoghi della
plesso per ridurconQuella definizione diventata quotidianit
lo a un semplice
temporanea, come
celebre non lho inventata io aeroporti, stazioni
rifiuto di chi arriva. Io credo che Lho solo usata diversamente di servizio, grandi
nasca da una difsupermarket, dove
fusa insoddisfazione. E vero che la gente non ha relazioni sociali. Il
negli ultimi anni di crisi i ricchi so- successo della definizione il sintono diventati pi ricchi e i poveri pi mo che forse ne serviva una.
poveri, e le cause percepite sono gli
A proposito di definizioni: quella di
immigrati, lEuropa e cos via. Non
antropologo della quotidianit le
credo che il successo del Front napiace?
tional durer. Ma quello che si- Forse non sbagliata, ma certagnificativo ci che esprime: il ri- mente riduttiva. Ogni antropologo
fiuto dellaltro e la mancanza di fi- si interessa alla quotidianit.
Che un francese su quattro voti per il
Front national la spaventa?

Chi dice globalizzazione dice Internet.

E una sfida per chiunque si occupi di scienze sociali. E pone diverse


domande interessanti. Per esempio, nellepoca della comunicazione, le relazioni ovviamente si moltiplicano, ma sono le stesse? Paradossalmente, pi si hanno delle relazioni virtuali e pi si soli. Il numero di amici su Facebook non
ha attinenza con il numero di amici
veri, anzi spesso sono di pi di
quanti possa avere un uomo solo.
In altri termini: Internet promette
la negazione dello spazio e del tempo, ma unillusione, perch le relazioni sociali non possono esistere
che nel tempo e nello spazio.

Penso tuttora che


lantropologia sia
un ambito intellettuale
che permette
di comprendere la realt
O almeno di provarci

Insomma, in rete pi si in compagnia e pi si soli...

Certamente. E daltronde ha introdotto molte nuove forme di solitudine e di isolamento. Lo si vede


per esempio nei mestieri: quanti lavoratori isolati esistono, soli davanti a un computer. E il concetto stesso di solitudine a essere ambiguo:
la solitudine pu essere una conquista, ma spesso soltanto una
condanna.

Non credo che il successo


del Front National in Francia
durer. significativo
ci che esprime: il rifiuto
dellaltro e la mancanza
di fiducia nellavvenire

Altro capitolo e altro argomento,


sempre molto attuale. A un certo
punto, lei definisce i migranti gli
eroi dei tempi moderni. Perch?

A 79 anni, ancora contento di aver


scelto lantropologia?

S, non ho rimpianti. Penso tuttora


che sia un ambito intellettuale che
permette di comprendere la realt.
O almeno di provarci.

Perch la loro avventura la prova che si pu rompere con il territorio, che vuol dire anche liberarsi
dei propri radicamenti culturali. In
questo senso, partire eroico. E il
cot avventuroso dei tempi moderni, uno dei pochissimi rimasti. Per
la stessa ragione, anche talvolta
difficile da accettare per chi i migranti li dovrebbe accogliere.
Appunto. Sembra che adesso la
Francia stia rinnegando la sua antica tradizione di Paese dellaccoglienza e dei diritti.

C tutta una serie di problemi.


Da un lato, chi arriva sospettato

Perch ha scelto di vivere a Torino?

Marc Aug ha 79 anni. Lantropologo francese ha inventato la


celebre definizione di non luoghi che indica quei posti tipici della
nostra societ, come le stazioni, i supermercati etc, dove la gente si
assiepa senza in realt intrattenere alcun rapporto sociale.

Per piacere. Sar un anno ad agosto, poi penso che andr a Berlino.
Mi piace cambiare citt. Torino
stata scelta un po per caso, non la
conoscevo e me ne sono innamorato. Intanto, la trovo bella. Poi c
unarte di vivere che bellissima, il
traffico ragionevolmente risolto,
larchitettura splendida. E, come
molte citt italiane, si capisce subito che non provinciale. E stata
una capitale. E si vede.

32 .Spettacoli

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

LUCA DONDONI
MILANO

uestanno la Rai
ad aprire la serie
di presentazioni
dei palinsesti autunnali delle tv,
con lo slogan:
Innovazione nella continuit. Ieri a Milano e oggi a Roma lazienda di Stato ha svelato le sue novit, poche, e ufficializzato le riconferme, tante. Per ora lunico buco nero
riguarda Domenica In. Non c
ancora un nome per la conduzione, ma si ha notizia di molti
nomi noti in lista dattesa.

Q
RAI UNO

Cristina Parodi, dopo una stagione non proprio eccezionale


a La7, ora entra in Rai. allex
signora del TG5 che il direttore
di rete Giancarlo Leone ha affidato la conduzione del pomeridiano La Vita in Diretta in coppia con Marco Liorni, che aveva fatto esperienza due stagioni fa al fianco di Mara Venier.
La sfortunata edizione 2013/14
con Franco di Mare e Paola Perego ha spinto i vertici Rai verso il cambiamento e cos sar
dal 1 settembre. Raffaella Carr, dopo le due stagioni su Raidue con The Voice, in primavera
torner su Raiuno con un talent da lei prodotto intitolato
Forte Forte Forte. Si tratter di
uno show che premier il talento, con tre giudici vip che (alla
maniera di Italias Got Talent)
dovranno scegliere un personaggio che meriter di entrare
nel mondo dello spettacolo.
Roberto Benigni, dopo
lanno sabbatico lontano dalla
tv, sar in onda il 15 dicembre
con una serata evento dedicata ai Dieci Comandamenti,
mentre Antonella Clerici dall8 settembre raddoppier il
suo impegno quotidiano; dopo La prova del cuoco e subito
dopo il TG1 delle 13,30, la conduttrice si muover fra torte
e cannoli con I dolci di Antonella. Raiuno premia Eleonora Daniele e Massimo Giletti
allungando i loro programmi.
La Daniele avr unora per il
suo Uno Mattina Storie vere,
cos come Giletti (che sta lavorando a un suo programma
nuovo in prima serata) allungher LArena sino alle 17 della domenica accorciando di
fatto limpegno di Domenica
In. A torto o a ragione il nuovo court show che prende il
posto di Verdetto finale con
Veronica Maya. Questultima,
insieme a Pino Insegno, presenter il prossimo Zecchino
doro.Per lintrattenimento
culturale, Alberto Angela
conduce il nuovo format Una
notte al museo. Unico sogno

MARINELLA VENEGONI
ROMA

tufo evidentemente anche lui di una certa piega


che avevano preso i suoi
concerti, fra lamore esasperato (ma sempre gradito) delle
folle oceaniche e la scaletta di
pezzi obbligatori, che rischiavano (e il rischio era forte) di
trasformare una serata rock in
una messa cantata, Vasco Rossi ha dato una bella capottata
alle antiche formule, e ha infilato una inattesa dimensione
che sfora decisamente verso il
metal, con tutto labbrivio classico del genere: ritmiche incandescenti e chitarre che fanno scintille. La batteria sorda
dellEvanescence in permesso
Will Hunt, che infuria con la
sua chioma bionda al vento, fa
capire subito che laria cambiata; ma tutto sommato sembra normale che Gli spari sopra
massacri le orecchie; la star
determinata, e ancora non ti

A due anni dal racconto della Costituzione, Roberto Benigni torna


su Rai1 il 15 dicembre per raccontare a modo suo I Dieci
Comandamenti, un tema meraviglioso come aveva gi avuto
modo di commentare in passato lattore toscano

Dopo la fortunata esperienza come coach a The


Voice, Raffaella Carr nella prossima stagione
sar al timone di Forte Forte Forte, un talent
per scoprire nuove promesse dellintrattenimento

del 2015 - ha aggiunto Leone riportare Fiorello in tv.


In questo taglia e cuci si
nota il taglio al veterano Bruno Vespa. Porta a porta perde
ben venti luned che andranno invece a beneficio di Duilio
Gianmaria, forte del successo con lesperimento di inchieste, reportage e interviste Petrolio. Vespa non al
settimo cielo.
Nellarea fiction destano curiosit due storie vere: quella
su Oriana Fallaci, LOriana,
con Vittoria Puccini e laltra,
sulla triste vicenda di Giorgio
Ambrosoli, Qualunque cosa
succeda, una storia vera, con
Pierfrancesco Favino e Anita
Caprioli.
RAI DUE

Cristina Parodi arriva per la prima volta in Rai. allex signora


del TG5 che il direttore di rete Giancarlo Leone ha affidato la
conduzione del programma pomeridiano La Vita in Diretta, dopo
il fallimento della scorsa stagione. Sar in coppia con Marco Liorni

Ha firmato? Non ha firmato? Ha accettato di


abbassarsi lo stipendio? Bocche cucite. Ballar fa
parte comunque del palinsesto autunnale di
Raitre ma per ora non si menziona Floris

Costantino della Gherardesca


con Pechino Express andr in
Asia insieme ai concorrenti vip,
ladventure-game-reality in onda il luned dall8 settembre;
Max Giusti dopo il successo radiofonico di Radio 2 SuperMax
approder in tv con uno spin off
pomeridiano alle 17 dal luned
al venerd. Confermato Made In
Sud nella prima serata del marted che dal 25 novembre sar
seguito da una novit sempre
in prima serata firmata Caterina Balivo. Si tratta de Il pi
grande pasticciere e gi il titolo
spiega il contenuto. Confermato Quelli che il calcio con Nicola
Savino, abbinato peraltro alla
novit Quanto manca? che andr in seconda serata.
RAI TRE

La Rai premia le sue star


ma c il giallo Floris
Ballar, in forse il conduttore. Raddoppiano Clerici, Balivo, Giletti
Torna Benigni, la prima volta della Parodi, Carr lancia un talent

Salvatores, Moretti e Garrone per Rai Cinema


1 Salvatores, Moretti, Garrone, Marto-

ne, Olmi, Avati, Bruno, per citare solo alcuni degli autori che fanno parte del listino Rai Cinema/01 Distribution 20142015, presentato alla Casa del Cinema. In
tutto 18 film da Il ragazzo invisibile a Mia
madre a Il racconto dei racconti. E ancora
Un ragazzo doro di Avati, Torneranno i
prati di Ermanno Olmi. Tra i film pi attesi
dai giovanissimi Winx Club. Il mistero de-

gli abissi di Straffi. Insomma per Rai Cinema, nessuna crisi, come ha affermato
lamministratore delegato Paolo del
Brocco, ma cifre positive: nel biennio
2013-2014, 100 film realizzati di cui 35
opere prime e seconde per un investimento di 100 milioni. Altro dato positivo:
01 nei primi sei mesi del 2014 al secondo
posto della classifica dei distributori internazionali, solo dopo la Warner Bros.

Vasco metallico
rivoluziona il concerto:
molta furia e qualche hit
Il rocker con inediti capelli rasati apre il concerto
allOlimpico con Gli spari sopra, 61 mila in delirio
sei potuto rendere conto di come egli si trovi a proprio agio nel
punto 2 della rivoluzione: una
scaletta cio che allinea pezzi
rari, antichi e poco eseguiti, inanellati con una certa soddisfazione, di chi sembra dirti: Hai
visto che non te laspettavi?.
LUomo si rasato a zero, per
una perfetta durezza anche
esteriore, e cos si appalesa, prima che il provvidenziale cappelletto lo ripari dal freschino

della sera che avanza allOlimpico, anche se i 61 mila - giovanissimi e gente nel fiore degli
anni, fichetti e coattoni, moltissime ragazze in fiore - sembrano morire di caldo emotivo.
LUomo indossa un giubbotto doro ramato, e quando parte
Muoviti sei entrato ormai in un
clima che non lascer tregua.
Vasco ci sparer sopra tutta la
sera, anche sorprese: Qui si fa la
storia del 79, nella Fine del

Millenio canta Come puoi pensare tu di difendermi da me e


gi si capisce che si entra nel
cuore del concerto con i suoi
pezzi filosofico/esistenziali. Vivere sar una pausa benefica
dal ritmo, con i cori che continuano ad ogni canzone anche la
pi remota; e poi ecco la discussa Cambia-menti che da sola
sembrava un po cos, ma in
questo contesto e con le faccette di Vasco illustra le difficolt -

quando ci provi - nei movimenti


profondi che vuoi imprimere alla tua vita, anche per le cose minime. Il Manifesto futurista
esprime concetti pesanti in un
contesto lieve, cosa che sembra
andare di traverso ai pensatori
di professione. Gi, vivere non
facile, come canta il poeta del
rock italiano.
La prova in queste tante
canzoni che illustrano pezzi di
vita di Vasco, i suoi pensieri ro-

Floris ha firmato? Non ha firmato? E se ha firmato ha accettato di abbassarsi lo stipendio


come richiesto dal direttore generale Luigi Gubitosi? Bocche
cucite. Ballar fa parte comunque del palinsesto autunnale di
Raitre ma non si menziona Floris. Resta il fatto che sia fortemente improbabile che si possa
vedere il programma senza colui che lha forgiato. Fabio Fazio
focalizzer i suoi sforzi su due
appuntamenti. Il nuovo Che
fuori tempo che fa dove Fabio e il
vicedirettore de La Stampa
Massimo Gramellini commenteranno i fatti della settimana.
La domenica, al solito, con Che
tempo che fa ampio spazio agli
ospiti e al finalone satirico con
Luciana Littizzetto. Confermata Lucia Annunziata per in
Mezzora, ma non Licia Col per
Il Kilimangiaro che verr affidato a Camila Raznovich e a
Dario Vergassola. Infine la Gabanelli e il suo Report dopo
lesperimento del luned di questanno torner la domenica ed
stato sussurrato un esperimento per ora top secret del
quale si conosce solo il nome: Ti
scatter una foto.

camboleschi, i fallimenti, le
confessioni amare. Tutto concentrato in un pugno di canzoni
che picchiano senza tregua, nel
divertimento generale, con
Claudio Golinelli detto il Gallo,
mitico bassista, che sembra
sempre stia per svenire mentre
suona, e poi invece tira come un
matto. Ma tutti si danno da fare
certo meglio che lItalia al Mundial, mentre il concerto trascolora sotto le orecchie, anche, di
Materazzi, Patty Pravo, Dori
Ghezzi che da quando Vasco ebbe guai giudiziari, mai con il
marito Fabrizio De Andr abbandon il Vate di Zocca.
La novit la prima edizione
assoluta dal vivo di Liberi Liberi,
brano assai amato dell89 che
gi conteneva grandi domande
esistenziali. Si scivola verso il
finale che sar un momento generale di riposo, per le melodie
sempiterne di Senza Parole, Sally, Siamo solo noi, Vita spericolata e Albachiara. Stasera e luned replica. Trionfo.

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

del

Weekend

Facce
da
cinema
DI
FULVIA
CAPRARA

PESSIMO
MODESTO
DISCRETO
BUONO
OTTIMO

I movimenti del cuore


ben si addicono a Garrel Jr.
rella, nello sguardo di una bambina, nel lavoro sul palcoscenico di un
teatro.
Ispirato allautobiografia del regista (testimone, da ragazzino, della separazione dei suoi genitori), girato in un luminoso bianco e nero, il
film interpretato da Anna Mouglalis e dal figlio di Garrel, Louis, bel
tenebroso del cinema doltralpe degli ultimi anni. Bruno, naso prepo-

Commedia

Fermo
immagine
CLAUDIA FERRERO

Tanti divi
tutti pecorecci

antoalgidaepocoempatica
percopioneneltelevisivo
HouseofCards,tantofragile
evulnerabilenelcinematografico
TheCongress.Comunquebella.
Noncchedire:ungranderitorno
quellodiRobinWright,inpiena
rinascitapost-divorziodaSean
Penn.IlfilmdiAriFolmansiaprecon
unlungoprimopianodileiche
piange.Seguirunampiocatalogo
diemozioni.Epocoimportasedila
pocositrasformerinfumetto.Non
deludenemmenocos.

n The Big Wedding (remake di Mon frre se marie), loccasione del matrimonio riunisce una famiglia
nella casa dove pap Robert
De Niro vive con la compagna Susan Sarandon. Ora,
per mettere in moto il balletto degli equivoci, la commedia inventa il maldestro pretesto che la mamma naturale dello sposo, messicana ultracattolica, non deve venir
a sapere che i genitori adottivi del figlio sono divorziati,
il che d modo allex moglie
di De Niro, Diane Keaton, di
infilarsi per una notte nel letto del focoso ex marito; mentre la Sarandon finisce relegata in veste di organizzatrice, e gli altri due figli, lincinta Katherine Heigl e lancor
vergine Topher Grace, si dibattono con i rispettivi problemi sentimentali. Pur se
alcune battute del prete Robin Williams non sono male,
il film scade per lo pi in farsa pecoreccia e non sapremmo dire se la presenza dei divi maggiori migliora o peggiora la cosa; di sicuro c
che gli attor giovani non arrivano a esistere.
[A. LK.]

THE BIG WEDDING


Di Justin Zackham; con Robert De
Niro, Diane Keaton, Susan Sarandon
Usa 2013
TORINO: Massaua, F.lli Marx, Ideal,
Lux, Reposi, The Space, Uci; MILANO:
Colosseo, Odeon, Orfeo, Plinius, Uci
Genova: The Space, Uci; ROMA:
Adriano, Andromeda, Atlantic,
Barberini, Broadway, Cineland, Lux,
Odeon

**

Da sinistra, Julianne Moore, la piccola Onata Aprile e Steve Coogan

Drammatico

Laddio allinfanzia di Maisie


Linstabilit famigliare raccontata in chiave pastello attraverso gli occhi della bimba
ALESSANDRA LEVANTESI KEZICH

ubblicato nel 1897,


Quel che sapeva Maisie di Henry James
un ritratto di bambina che, rimpallata dopo il divorzio da un genitore allaltro e da entrambi usata come
arma di reciproco ricatto, intuisce distinto di poter sopravvivere alla situazione solo assicurandosi un punto dappoggio alternativo. Mediata dalla tipica voce
narrante jamesiana, la coscienza di Maisie il vero centro di
esperienza del libro; e anche il
suo centro ironico, in quanto
cartina di tornasole di una societ vana e corrotta. Per tradurre
questo straordinario romanzo di
formazione sullo schermo, i registi Scott McGehee e David Sie-

gel, di concerto con le sceneggiatrici Carol Cartwright e Nancy


Doyne, hanno ricostruito la sottile ragnatela della mente sullimbastitura degli sguardi: con
la macchina da presa che se ne
prende carico, ponendosi allaltezza degli occhi malinconici e
attenti della bimba (la deliziosa
Onata Aprile). Per cui noi sappiamo quel che Maisie vede e
crede di capire, e in parte sappiamo pure quel che non vede,
anche se, come sulla pagina, non
sempre sappiamo quel che lei sa.
Trasportando la cornice dalla Londra vittoriana alla New
York contemporanea, ed eliminando il personaggio (per la verit chiave) dellanziana governante Mrs Wix - che con il suo
costante appello al senso etico
poteva risultare anacronistica

negli attuali tempi di morale liquida - il film addolcisce in ogni


caso i toni: pur superficiale e distratto dai suoi problemi economici, Mr. Beale nella divertita
interpretazione di Steve Coogan riesce persino ad apparire
un pap simpatico; mentre nellintensa incarnazione di Julianne Moore, legocentrica,
narcisistica mamma rock star
riscattata da momentanei
sprazzi di sincero affetto. Comunque, quel che Masie sa
che il padre ha sposato la sua
giovane, bella governante, che
la madre ha impalmato un altrettanto giovane e bel barista;
e che queste due anime gentili,
bistrattate e trascurate dai
nuovi partner, si direbbero davvero interessate a prendere a
cuore le sue sorti.

In questo labirinto di rapporti che si fanno e disfanno, la


bimba si destreggia apparentemente passiva fino a compiere,
nel finale aperto, la sua prima
scelta adulta. Nel libro pi dolorosa e segna un definitivo addio allinfanzia; qui limmagine
rasserenante, ma pur in questa chiave pastello il film rispecchia lintelaiatura del romanzo pi di quanto era dato
sperare, e possiede una sua incantevole grazia.
QUEL CHE SAPEVA MAISIE
Di Scott McGehee e David Siegel
Con Onata Aprile, Julianne Moore, Steve
Coogan, Alexander Skarsgard. Usa 2013
TORINO: Ambrosio, Massimo
MILANO: Anteo, Eliseo
GENOVA: Corallo
ROMA: Admiral, Eden, Eurcine,
Intrastevere, Maestoso, Quattro Fontane,
Roxy Parioli

Spettacoli .33

tente, broncio perpetuo e aria insieme fragile e aggressiva, Garrel junior, classe 1983, ex-compagno di
Valeria Bruni Tedeschi, poi in coppia
con la splendida iraniana Golshiffteh Farahani, lanima insostituibile di un film semplice e necessario,
come i rapporti amorosi, anche
quando sembrano inconcludenti.
LA GELOSIA
Di Philippe Garrel; con Louise Garrel,
Anna Muoglalis, Rebecca Convenant
Drammatico. Francia 2014
TORINO: F.lli Marx, Nazionale
MILANO: Eliseo
ROMA: Farnese, Giulio Cesare, Mignon

****

Dramma

I film
***
***
****
*****

a gelosia come condizione


esistenziale di perenne infelicit, come tensione verso
qualcosa che non si potr mai possedere, come stato di allarme e di
insicurezza continui. Lunghe passeggiate nei parchi, dialoghi di vita
quotidiana che riflettono i movimenti del cuore, litigi, inseguimenti, baci rubati e cercati. Presentato
allultima Mostra di Venezia La gelosia di Philippe Garrel la cronaca, profondamente francese, della
nascita e della morte di una passione, delle fughe di lei e del tentato
suicidio di lui, della salvezza che potrebbe essere nellaffetto di una so-

Poesia a lume
di candela

essa in scena del


dramma
morale
(1923) dello scrittore
modernista Raul Brandao e,
al momento, ultimo suo lungometraggio, Gebo e lombra
lennesima conferma del rigore poetico dellultracentenario Manoel De Oliveira. Si sa
che il maestro lusitano reputa
il teatro un presente di cui il
fantasmatico cinema pu catturare leffimera realt; e che
per lui le parole possiedono
suggestione pari a quella delle
immagini. Soprattutto se affidate a ottimi interpreti quali
Michael Lonsdale nel ruolo
del titolo, la Cardinale, la Moreau e i portoghesi Silveira e
Cintra. In una cittadina costiera ai primi del Novecento,
lonesto Gebo vive con moglie
e nuora nellestenuata attesa
del figlio da tempo scomparso; finch la pecora nera non
torna spezzando un fragile,
rassegnato equilibrio. Nella
fotografia a lume di candela di
Renato Berta, i personaggi
dialogano di vita e morte, arte
e denaro in una recitazione
che, nel suo sottile straniamento, conferisce al dramma
spessore simbolico eppur palpita di umanit.
[A. LK.]
GEBO E LOMBRA
Di Manoel de Oliveira
Con Michel Lonsdale, Claudia
Cardinale, Leonor Silveira
Portogallo/Fra. 2012
TORINO: Eliseo
ROMA: Ciak, Fiamma

****

****

Eli Wallach
nel Buono,
il brutto e il
cattivo di
Sergio Leone
girato nel 1966
Sopra, nel 2011
per lOscar
alla carriera

leri senza scrupoli, ma anche di


cinici arrampicatori sociali come il vicino di casa di Carrol
Baker in Baby Doll. Cresciuto
alla scuola dei grandi, da Elia
Kazan a William Wyler, da
Stanley Donen a Francis Coppola, lattore si trov benissimo
in Italia dove lavor con Tessari, Corbucci, Lizzani. Tutti autori di un cinema corporeo, incisivo e sanguigno, in sintonia
perfetta con linterprete di origini polacche, nato a Brooklyn e
arrivato a Hollywood con luni[F. C.]
ca arma del talento.

Wallach, il Brutto di Leone


libero dal desiderio di piacere
Lattore, scomparso a 98 anni, grazie alla sua faccia scoscesa
costru una galleria di spietati a partire dalla Trilogia del dollaro
ROMA

econdo la guida Quinlans


dedicata alle stelle del cinema, Eli Wallach, scomparso ieri allet di 98 anni dopo aver ricevuto nel 2011 un
Oscar alla carriera, era un attore che dava sempre limpressione di essere sul punto
di dire qualcosa di forte, anche
quando non lo era affatto.
Merito della maschera, dellespressione energica, di un
piglio oscillante tra ferocia e
ironia che gli permetteva di in-

cutere rispetto anche senza usare parole. Nel cinema fiammeggiante di Sergio Leone, tutto
centrato su primi piani, musica
e montaggio, Eli Wallach, prolifico attore di teatro, ex-alunno
dellActors Studio di Lee Strasberg, trov la sua consacrazione, il ruolo ideale di villain,
con i denti doro e il torace imponente. Si chiamava Tuco, era il
brutto del Buono, il brutto e il
cattivo, ultimo capitolo della
Trilogia del dollaro (1966), destinato a rimanere impresso
nellimmaginario del pubblico e

ora in procinto di tornare nelle


sale, dopo il restauro della Cineteca di Bologna. Nei panni del
bandito messicano che fronteggiava Clint Eastwood e Lee Van
Cleef, Eli Wallach fu parte integrante di quel successo.
Grazie al suo carisma di attore libero dal desiderio di piacere, grazie allo spirito ribelle e al
tono autorevole di una faccia
non bella dominata da un naso
invadente, Wallach ha costruito
una galleria di spietati (come il
Calvera dei Magnifici sette di
Sturges), di rapinatori e pisto-

1234567 9A 12B1C3 9DEF LA STAMPA F

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Spettacoli .35

Programmi tv

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

del 26 giugno 2014

Rai 1

Rai 2

6.00 Euronews
6.10 Il caff di Raiuno
6.30 Tg 1
6.45 Unomattina Estate
9.35 Dolce Casa Attualit
10.30 Sapore di Sole Attualit
11.20 Don Matteo 3 Serie
Terence Hill il sacerdote, ex missionario, al servizio della giustizia
13.30 Telegiornale
14.00 Tg 1 Economia Attualit
14.05 Legmi Telenovela
15.00 Un medico in famiglia 8
Serie Con Lino Bandi,
Giulio Scarpati, Margot
Sikabonyi
17.00 Tg 1
17.10 Estate in diretta
18.50 Reazione a catena Gioco
20.00 Telegiornale
20.30 Diario Mondiale

9.45 Pasin Prohibida TN


10.30 Tg2 Insieme Estate
10.40 Tg2 E...state con costume
10.50 Achab Libri
11.00 Relazione sul rendiconto
generale dello Stato
2013 e giudizio di parificazione
12.00 La nostra amica Robbie TF
13.00 Tg 2 Giorno
13.30 Tg2 E...state con costume
13.50 Medicina 33
14.00 Detto Fatto Mix
15.45 The good wife Telefilm
16.25 Go! Brasil Go! Pernambuco
17.00 Dribbling Mondiale
17.45 Tg2 Flash L.I.S.
17.50 Tg sport
18.15 Tg 2
18.45 Il commissario Rex TF
20.30 Tg 2 20.30
21.00 Lol Serie

21.15
Calcio: Algeria-Russia

21.20
Chloe - Tra seduzione

e inganno

21.05
Pane, amore
e gelosia

(dramm., 2009) con J.


Moore, L. Neeson. Regia di A.
Egoyan. Quando Catherine inizia a sospettare che suo marito
la tradisca, ingaggia una escort

SPORT. Mondiale 2014. Gruppo

D. AllArena da Baixada (Curitiba), stasera si gioca la sfida tra


gli algerini di Vahid Halilhodi
e la squadra dei russi allenati
da Fabio Capello
0.05
1.30
2.05
2.35
3.05
4.45

Notti Mondiali
Tg 1 - Notte. Che tempo fa
Sottovoce Attualit
Testimoni del tempo
Il grande match Film
Da Da Da Videoframmenti

FILM.

22.55 Blue Bloods Telefilm


23.45 Tg2
0.00 Razza Umana Magazine
0.45 Rai Parlamento Telegiornale Attualit
0.55 Hawaii Five-0 Telefilm
1.45 Meteo 2

Rai 3

Canale 5
6.00
7.54
7.56
8.00
8.45

Tg 5 Prima pagina
Traffico
Borse e Monete. Meteo
Tg 5 Mattina
Miracoli degli animali
Documentari
8.55 Il desiderio di Winky
Film-tv
11.00 Forum Attualit
13.00 Tg 5. Meteo.it
13.40 Beautiful Soap opera
14.10 Cuore ribelle Telenovela
14.45 Uomini e donne e poi
Talk-show
16.10 Le tre rose di Eva 2
Fiction
17.00 Inga Lindstrom - Unestate a Norrsunda Film-tv
18.50 Il segreto Telenovela
20.00 Tg 5. Meteo.it
20.40 Paperissima Sprint
Variet

6.00 Rai News Morning News


6.30 Rassegna stampa italiana e internazionale
8.00 Agor Attualit
10.10 Tot Story Film (comm.,
1968) con Tot
12.00 Tg 3. Tg 3 Fuori Tg
12.45 Pane quotidiano
13.10 Il Tempo e la Storia
14.00 Tg Regione. Meteo
14.20 Tg 3. Meteo 3
14.50 Tgr Piazza Affari
14.55 Tg3 Lis
15.00 Terra nostra 2 TN
15.50 Red Baron Film
17.25 Geo Magazine Doc.
19.00 Tg 3. Tg Regione. Meteo
20.00 Blob Videoframmenti
20.10 Ai confini della realt
Telefilm
20.35 Un posto al sole Soap
opera

Italia 1
6.35 Hercules Telefilm
7.30 Xena - Principessa guerriera Telefilm
8.25 A-team Telefilm
9.30 Deadly 60 Documentari
10.45 Natural Born Hunters
Documentari
11.25 HUman prey
12.25 Studio Aperto
13.00 Sport Mediaset Sport
14.05 I Simpson
14.30 Futurama Cartoni
14.55 Nikita Telefilm
16.40 O.C. Telefilm
18.30 Studio Aperto. Meteo
19.20 Person of interest Serie
Leco della tragedia
dell11 settembre 2001,
contaminata da visioni
futuristiche orwelliane,
contraddistingue una
delle serie pi intriganti

Rete 4

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo.
Traffico
7.00 Omnibus - Rassegna
stampa Attualit
7.30 Tg La7
7.50 Omnibus meteo
7.55 Omnibus Attualit
9.45 Coffee Break Attualit
13.30 Tg La7
14.20 Tg La7 Cronache Attualit Il programma, a cura
della redazione News,
dedicato alla cronaca
14.40 Starsky & Hutch Telefilm
16.40 Il commissario Cordier
Telefilm Serie televisiva
francese
18.15 Lispettore Barnaby Serie
Le storie del laconico ed
astuto ispettore
20.00 Tg La7
20.30 Otto e Mezzo Attualit

6.50 Zorro Telefilm


7.20 Miami Vice Telefilm
8.15 Hunter Telefilm
9.40 Carabinieri Telefilm
10.45 Ricette allitaliana
Attualit
11.30 Tg 4 - Telegiornale
12.00 Detective in corsia TF
12.55 La signora in giallo TF
14.00 Lo sportello di Forum
Attualit
15.30 Hamburg distretto 21
Telefilm
16.35 My Life Soap opera
16.50 Questo pazzo sentimento Film (comm., 1997)

18.55 Tg4 - Telegiornale


19.35 Ieri e Oggi in Tv Special
19.55 Tempesta damore Soap
opera
20.30 Il segreto Telenovela

21.10
Wild - Oltrenatura

21.15
Speed

DOCUMENTARI. Ancora una pun-

FILM. (azione,1994)conKeanuRee-

FILM. (comm., 2006) con Silvio

FILM. (comm., 1954) con V. De

FILM. (comm., 2010) con S. Castel-

Sica, G. Lollobrigida. Regia di L.


Comencini. Stavolta il maresciallo Carotenuto deve vigilare
sulla virt della Bersagliera

litto, L. Morante. Regia di S.


Castellitto.Lattore-registaaffronta il difficile tema del conflitto
generazionale tra genitori e figli

tata della settima edizione in


compagnia di Fiammetta Cicogna, pronta a raccontare una
serie di sport estremi e il loro
rapporto con la natura

ves, Sandra Bullock. Regia di Jan


De Bont. Payne mette una bomba
su un scuolabus che esploder
quando il tachimetro scender
sotto le cinquanta miglia orarie

Orlando,MichelePlacido.Regia
diNanniMoretti.Unproduttore ha deciso di fare un film su
Silvio Berlusconi, ma ha un problema: non trova un partner

21.10
La bellezza
del somaro

23.00 Ritratti Magazine


0.00 Tg 3 Linea notte. Tg
regione
1.05 Storie del XX Secolo
1.35 La musica di Raitre
2.30 Fuori Orario. Cose (mai)
viste

23.35 Mari del sud Film


(comm., 2001) con
Diego Abatantuono,
Victoria Abril. Regia di
Marcello Cesena
1.25 Tg 5 Notte. Rassegna
stampa. Meteo.it

1.00 La casa degli Assi - Daily


casting Reality show
1.30 Sport Mediaset Sport
2.30 Studio aperto - La giornata
3.00 Top One Game show
Conduce Enrico Papi

21.10
Il caimano

23.35 Bait - Lesca Film (azione,


2000) con Jamie Foxx,
David Morse, Doug Hutchison, Robert Pastorelli, Kimberly Elise. Regia
di Antoine Fuqua
1.50 Tg 4 Night News

23.15 Ammazziamo il gattopardo, il gioco del potere


Attualit
0.15 Tg La7
0.30 Otto e Mezzo Attualit
Conduce Lilli Gruber
1.10 Coffee Break Attualit

digitale terrestre
RAI 4

RAI 5

21

23

18.40 David Letterman


Show Variet
19.30 Bach: Ciaccona
19.45 Dukas:
Lapprendista
StregoneRespighi
20.35 Passepartout Papi di Buona
Famiglia
21.15 Petruska
22.15 Lorchestra.
Claudio Abbado
23.15 David Letterman
Show Variet

14.20 Stargate Atlantis


Telefilm
15.05 Doctor Who Serie
15.50 90210 Serie
16.35 Streghe Serie
18.05 Rai News - Giorno
18.10 Joan of Arcadia TF
18.55 Greek Serie
19.40 Doctor Who Serie
20.25 Stargate Atlantis
Telefilm
21.10 Lasko Serie
22.50 G I Joe - La
Nascita dei Cobra
Film

RAI STORIA 54
18.30 Imago Urbis - Res
publica et jus - Lo
Stato e il diritto
19.30 La Straordinaria
Storia dItalia Un secolo di ferro
20.30 Il giorno e la storia
20.50 Il tempo e la storia I Golpe Neri:
attacco alla
Democrazia
21.30 a.C.d.C. Cleopatra:
ritratto di unassassina

RAI MOVIE

12.50 Winchester 73
Film
14.30 Legend Film
16.05 Wanda Nevada
Film
17.55 Rai News - Giorno
Notiziario
18.00 Il silenzio dellamore Film
19.35 Acapulco, prima
spiaggia a sinistra Film
21.15 Pensieri pericolosi
Film
22.55 Train Film

serie tv

film
17.40 Le avventure di
Sharkboy e Lavagirl
SKY CINEMA FAMILY

Ancora 12 round

SKY

MAX

19.00 Rob-B-Hood Un malvivente costretto a


rapire un bimbo, ma
finisce per affezionarsi
a lui SKY HITS
Zohan - Tutte le donne
vengono al pettine Un
membro (Adam
Sandler) del Mossad
un addestratissimo
agente segreto SKY
COMEDY

19.05 Against the Ropes

SKY

PASSION

19.10 Divorzio allitaliana


Marcello Mastroianni,
marito dellorrenda
Rosaria, sinnamora
della bella cugina SKY
CLASSICS

19.15 Monsters University


Prequel della storia dei
mostri pi amati del
grande schermo.
Animazione SKY CINEMA
1

19.20 Air Bud - Campione a


quattro zampe Aiutato
dal cane Buddy, il piccolo Josh porta in finale la sua squadra di
basket SKY CINEMA
FAMILY

19.25 Paranormal Activity 4


Quarto episodio della
serie. Chi saranno i fantasmi di questo capitolo? SKY MAX

21.00 Un fratello a 4 zampe


SKY CINEMA FAMILY

Lawrence dArabia
Storia dellavventuriero
e agente britannico che
lanci Peter OToole. 7
Oscar SKY CLASSICS
Shaolin Basket Un prodigio del kung fu sfrutta le sue doti per diventare una stella del
basket SKY COMEDY
La cuoca del Presidente
Hortense Laborie cucina per gli operai impegnati in una missione
in Antartico SKY PASSION
Casino Royale James
Bond sulle tracce di
alcuni finanzieri che
riciclano denaro sporco

18.45 Bones FOX LIFE


18.50 JAG - Avvocati in divisa DIVA UNIVERSAL
19.00 Due uomini e mezzo

NATIONAL GEOGRAPHIC

20.00 Thatcher - Peter


Marlow ARTE
Affari a quattro ruote
20.05 Cuochi e fiamme LEI
20.15 Hells Kitchen USA
SKY UNO

20.25 Stupidi al quadrato

FOX

NATIONAL GEOGRAPHIC

20.35 The Big Bang Theory

20.30 Zimmerfrei - Intervallo

FOX

ARTE

20.50 Donne nel mito:


Palma Bucarelli DIVA

20.45 Sette meraviglie:


Santa Maria del Fiore

UNIVERSAL

ARTE

21.00 Miss Marple

22.45 Bob - Un maggiordomo


tuttofare SKY CINEMA
FAMILY

PASSION

UNO

DISCOVERY CHANNEL

CRIME

21.25
21.50
21.55

DIVA
UNIVERSAL
C.S.I. FOX CRIME
Drop Dead Diva FOX
LIFE
New Girl FOX
Aiutami Hope FOX
Back in the Game FOX
C.S.I. New York FOX
CRIME
Greys Anatomy FOX
LIFE
Cera una volta FOX

22.25
22.45 Donne nel mito:
Audrey Hepburn
UNIVERSAL

DIVA

15.15 SkyTg24 mezzogiorno


15.30 MasterChef
Australia Variet
16.30 Fratelli in affari
17.30 Vendite impossibili Variet
18.15 Buying & Selling
19.15 Affari al buio
20.15 Affari di famiglia
21.10 Bitch Slap - Le
superdotate Film
23.15 Calzedonia Ocean
Girls Variet
0.15 Top Dj Variet

17.50 16 Anni e Incinta


18.50 Plain Jane: La
Nuova Me Variet
19.50 Friendzone: Amici
o Fidanzati?
Variet
20.15 Catfish: False
Identita Attualit
21.10 Anteprima - La
Citta Incantata
Variet
21.20 Oggi sposi...niente sesso Film
23.00 Il Testimone
Attualit

REAL TIME

20.55 Misteri a 360


21.00

NATIONAL GEOGRAPHIC
Top Gear DISCOVERY
CHANNEL

Accumulatori seriali
LEI

21.10 Sette meraviglie:


Campo dei Miracoli
ARTE

Hells Kitchen USA


(v.o.) SKY UNO
21.45 Piero della Francesca
ARTE

21.50 Loro perduto dellet


oscura NATIONAL
GEOGRAPHIC

31

16.40 Quattro matrimoni Documentari


17.35 Abito da sposa
cercasi Variet
18.35 Molto bene
Documentari
19.25 Il boss delle torte:
la sfida
Documentari
20.20 Cucine da incubo
USA Variet
21.10 Paint On The
Road Documentari
22.10 Dottoresse in sala
parto Documentari

DMAX

17.10 Cine a Porter 2011


Lo Stile Almodovar
17.20 Il corvo Un anno dopo
la morte, il chitarrista
Eric Draven risorge guidato da un corvo
PREMIUM CINEMA

Gli abbracci spezzati


Un uomo scrive, vive e
ama nel buio. stato la
vittima di un brutale
incidente PREMIUM
CINEMA EMOTION
PREMIUM CINEMA
ENERGY

17.55 Shark

18.35 The Company La danza


vista attraverso i ballerini in un film di Robert
Altman. Musicale
PREMIUM UNIVERSAL

19.10 A Serious Man Un


sacco di guai per un
uomo semplice
(Michael Stuhlbarg) nel
Mid West del 1967
PREMIUM CINEMA

19.20 Attila Flagello di Dio


PREMIUM COMEDY

19.25 Hatfields & Mccoys


PREMIUM CINEMA EMOTION

19.35 Born to raise hell


Steven Seagal in
Europa dellest per
indagare su un traffico
di armi e droga
PREMIUM CINEMA ENERGY

20.40 Close Up Julia


Roberts PREMIUM
UNIVERSAL

20.55 Atlantic Avenue


PREMIUM CINEMA

21.15 The Hurt Locker Il racconto della guerra in


Iraq attraverso storie
forti, coraggiose e alienanti PREMIUM CINEMA
Trappola criminale
Quando stanno per
uscire di prigione Ben
Affleck e James Frain
vengono aggrediti
PREMIUM UNIVERSAL

Instinct - Istinto primordiale Lantropologo


Anthony Hopkins finisce in manicomio accusato di feroci omicidi
PREMIUM CINEMA ENERGY

Le Ultime 56 Ore
PREMIUM CINEMA EMOTION

Agente Smart - Casino


totale Il goffo Maxwell
Smart (Steve Carell)
incaricato di fermare i
piani del Kaos PREMIUM
COMEDY

23.05 La rapina Dopo una


sanguinosa rapina, il
capo banda Kevin
Costner cerca di uccidere i soci PREMIUM
UNIVERSAL

23.10 Tutta colpa della musica Marco Messeri, pacato sessantenne, incontra una fascinosa coetanea e si innamora
PREMIUM CINEMA EMOTION

52

14.15 Chicago in affari


15.10 Bear Grylls: lultimo sopravvissuto
16.00 Sei spacciato!
16.50 Effetto Rallenty
17.45 I signori del barbecue Documentari
18.35 Property Wars
19.30 Affari in valigia
20.20 Chicago in affari
Documentari
21.10 Acquari di famiglia Documentari
23.40 1000 modi per
morire Documentari

film
17.05 Immaturi - Il viaggio
Sequel. I cinque amici si
troveranno a fare il
viaggio della maturit

PREMIUM CINEMA EMOTION


SKY

19.55 Muoviti o muori

Body of Proof FOX LIFE


20.10 The Big Bang Theory

CINEMA 1

Terapia durto Il mite


Adam Sandler
costretto a farsi curare
dallo psicologo Jack
Nicholson SKY COMEDY
Lontano da Isaiah La
dottoressa Jessica
Lange adotta un neonato abbandonato
nellimmondizia SKY

FOX

FOX

MTV

26

PREMIUM COMEDY

19.35 Case impossibili:


Mississippi DISCOVERY

LIFE

20.05 Criminal minds

SKY

CHANNEL

19.45 I Simpson FOX


19.50 Quincy DIVA UNIVERSAL
19.55 In Cucina con
GialloZafferano FOX

HITS

Sotto assedio - White


House Down SKY

GEOGRAPHIC

Il boss della casa

19.50 Il boss della casa

LIFE

CIELO

intrattenimento
19.25 Cosa ti dicono i numeri? NATIONAL
UNO

FOX CRIME

19.20 I Simpson FOX


19.40 In Cucina con
GialloZafferano

22

12.10 Una moglie giapponese? Film


14.15 LOnorevole con
lamante sotto il
letto Film
15.55 I giorni del commissario
Ambrosio Film
17.40 Vai alla grande
Film
19.20 Magnum P.I.
Telefilm
20.10 Hazzard Telefilm
21.00 Insomnia Film
23.10 Spider Film

FOX

19.15 N.C.I.S. Los Angeles

SKY MAX

21.10 Warm Bodies La vita di


R, morto vivente, gli ha
gradualmente prosciugato la memoria SKY

IRIS

24

serie tv
15.40 Human Target ACTION
16.20 Una mamma per
amica MYA
16.30 Supernatural ACTION
16.40 Friends JOI
17.05 Mike & Molly JOI
Fairfield Road MYA
17.10 Rescue Special
Operations ACTION
17.20 Siska Lispettore Siska
alle prese con storie
ordinarie di cronaca
nera TOP CRIME
17.35 The middle JOI
17.55 Parks And Recreation
JOI

18.00 Human Target ACTION


18.25 2 Broke Girls JOI
18.45 Una mamma per
amica MYA
18.50 Due Uomini e 1/2 JOI
Supernatural ACTION
19.10 Big Bang Theory JOI
19.25 Criminal Intent TOP
CRIME

19.35 The Vampire diaries


MYA

Rescue Special
Operations ACTION
19.40 Suits JOI
20.15 Law & Order: Unit
Speciale TOP CRIME
20.25 Human Target ACTION
21.05 Rizzoli & Isles TOP
CRIME

21.15 The Paradise MYA


Arrow ACTION
22.05 Shameless JOI
22.50 Grimm ACTION
Law & Order: Unit
Speciale TOP CRIME
23.05 Big Bang Theory JOI

36

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

SPORT
Hanno
detto

Mario Balotelli ha la coscienza a posto. Fiero di aver dato tutto


per il suo Paese. O forse, come dite voi, non sono italiano. Gli
africani non scaricherebbero mai un loro fratello. In questo
noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti
Mario Balotelli
ATTACCANTE DELLITALIA ELIMINATA NELLA PRIMA FASE DEL MONDIALE

Spesso sentiamo
parlare di ricambi
ma a tirare la carretta
sono sempre gli stessi
In campo bisogna
fare, non altro
Gianluigi Buffon
PORTIERE E CAPITANO
DELLITALIA

DANIELE BUFFA/IMAGESYNCSTUDIO

DOPO LELIMINAZIONE DELLA NAZIONALE SCOPPIA IL CAOS

Isolato
speciale
Clamoroso sfogo di Balotelli contro i compagni e i tifosi: Non ho colpe
Ci chiamate negri, ma siamo avanti: non scaricheremmo mai un fratello
Dobbiamo ricordarci
tutto e ripartire dagli
uomini veri
Non dalle figurine o
dai personaggi: non
servono alla Nazionale
Daniele De Rossi
CENTROCAMPISTA
DELLITALIA

MASSIMILIANO NEROZZI
INVIATO A MANGARATIBA

Alle radici dellodio, sostiene


Mario Balotelli, c sempre il
colore della pelle, lessere negro, parola sua. Solo che stavolta non ballano cori infami e
ultr, ma compagni di squadra
e italiani, oltre a uneliminazione Mondiale che sa di vergogna. MiniMario si sfoga su Instagram, come sempre, perch stendere un velo di parole

digitali un po pi comodo
che dover rispondere alle domande. Sono Mario Balotelli scrive lattaccante - ho 23 anni
e non ho scelto di essere italiano. Lho voluto fortemente,
perch sono nato in Italia e ho
sempre vissuto in Italia. Ci tenevo fortemente a questo
mondiale e sono triste, arrabbiato, deluso con me stesso. E
fin qui tutto liscio. S, magari
potevo fare gol con la Costa Ri-

ca, avete ragione, ma poi? Poi


quale il problema? Forse
quello che vorreste dire tutti
questo? La colpa non la faccio
scaricare a me solo questa volta, perch Balotelli ha dato tutto per la Nazionale e non ha
sbagliato niente (a livello caratteriale).
Nulla di strano pure qui,
lautocritica non mai stato
tra i suoi talenti. Quindi cercate unaltra scusa - attacca -

perch Balotelli ha la coscienza a posto ed pronto ad andare avanti pi forte di prima,


con la testa alta. Fiero di aver
dato tutto per il Suo paese.
Spunta il razzismo: O forse,
come dite voi, non sono italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro fratello.
In questo noi negri, come ci
chiamate voi, siamo anni luce
avanti. Vergogna non chi pu
sbagliare un gol o correre di

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

LE PARTITE DI IERI

NIGERIA
2 BOSNIA
ARGENTINA 3 IRAN

Porto Alegre

Salvador

LE PARTITE DI OGGI

3
1

HONDURAS 0 ECUADOR
SVIZZERA 3 FRANCIA

Manaus

0
0

PORTOGALLO
GHANA

ORE 18 - Brasilia

Rio de Janeiro

*canale Diretta Gol

STATI UNITI
GERMANIA

ORE 18 - Recife

Sky Mondiale 2 e 3* Sky Mondiale 1 e 3*

ALGERIA
RUSSIA

ORE 22 - Curitiba

SUD COREA
BELGIO

ORE 22 - San Paolo

Raiuno - Sky Mondiale 1 e 3* Sky Mondiale 2 e 3*

37

I PROGRAMMI IN TV
ORE 11,05
Mattina
Mondiale
(RaiSport 1)

ORE 15
Pomeriggio
Mondiale
(RaiSport 1)

ORE 20
Mondiali
Live Show
(Sky Mondiale 1)

ORE 21,15
Rai Sport
Mondiale 2014
(Raiuno)

ORE 13,30
Terzo Tempo
in onda con noi
(Sky Mondiale 1)

ORE 17
Dribbling
Mondiale
(Raidue)

ORE 20,30
Diario
Mondiale
(Raiuno)

ORE 0,05
Notti Mondiali
(Raiuno)
Centimetri-LA STAMPA

Gridare al lupo al lupo inutile


Queste sono critiche, non razzismo
Super Mario poteva essere un simbolo, ha scelto una battaglia di astio che finir per perdere
meno o di pi. Vergognose sono queste cose. Italiani veri!
Vero?
Detto che il pretesto era un
video messo su Instagram da
un tifoso (Mario sai quale la
questione? Che tu non sei proprio italiano. Ritirati), la risposta indirizzata a chi laveva criticato la sera prima: da
Buffon a De Rossi. La vecchia
guardia, insomma. Lipocrisia
laveva spazzata via appunto il
capitano, che aveva detto le
stesse cose gi urlate nello
spogliatoio: Spesso sentiamo
parlare di ricambi, di gente
vecchia, e poi alla fine a tirare
la carretta sono sempre gli
stessi. Ci vuole un po di rispetto, premiando e dando
meriti a chi si guadagna sul
campo ci. Perch poi in campo bisogna fare, non altro.
Idem Daniele De Rossi: Chi
non si sente di infondere lo
stesso impegno, chi non ha la
stessa passione, rimanga a casa. Ora dobbiamo ricordarci
tutto e ripartire dagli uomini
veri. Non dalle figurine o dai
personaggi: non servono alla
Nazionale. Attenzione alle
parole, perch figurine non
mica pescata a caso: presente
lItalia nellalbum Panini che
Balotelli fotograf con 11 sue
RADIO SPOGLIATOIO

Fischiano Mario perch


si comporta male, altro
che razzismo
LA SQUADRA

Non ha gradito il suo


protagonismo, come
quellalbum con 11 Balotelli
faccine? Diciamo che non fu
cosa gradita alla squadra.
Si pu anche aggiungere il
pensiero di diversi azzurri,
espresso negli anni, e nei mesi
pre Mondiale: Qualche imbecille razzista allo stadio c: ma
sapete perch fischiano e insultano Balotelli? Perch si
comporta male. Come del resto ha fatto nel villaggio (troppo) turistico di Mangaratiba,
tra scene da Re a pranzo e disinvolto rispetto degli orari. E
se gli azzurri sono parte in
causa, basta ascoltare Camoranesi, ora commentatore per
le tv sudamericane, e amico di
molti nazionali: Balotelli mi fa
rodere il sedere, non simpegna. Anchio a volte ero testa
di c..., ma imparavo dagli errori. Il fatto che Balotelli sopravvalutato dagli allenatori e
da voi giornalisti.
A difenderlo ormai rimasto solo Adriano Galliani, da
buon datore di lavoro: Non ho
capito perch si critica solo
Balotelli - dice lad rossonero -,
unico che ha segnato e creato
occasioni. Evidentemente
lunico attaccante dellItalia,
gli altri non si sono visti. Le critiche di Buffon e De Rossi?
Non sono del Milan e quindi
tengo per me cosa penso. Balotelli, lha detto.

Sogno che i miei figli


non saranno giudicati
per il colore della loro
pelle, ma per le qualit
del loro carattere
Martin Luther King
Nel discorso pronunciato
nel 1963 a Washington

IVAN ALVARADO /REUTERS

Tifosi della Nazionale italiana con una gigantografia di Balotelli

GIANNI RIOTTA
BELO HORIZONTE
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

hiusa quella stagione troppi si sono illusi di vivere


in armonia, arcobaleno di bambini
in girotondo, come nelle figurine dellasilo. La realt diversa. Crisi economica, globalizzazione, tecnologia cancellano il lavoro per operai,
ceto medio e giovani mentre
leader estremisti spaventano
lelettorato: Gli emigranti ci
rubano il lavoro, distruggono
cultura e radici popolari!.
Bugie grottesche, utili a chi
cerca una strega da bruciare
tra gli immigrati, vedi le recenti elezioni europee.
Per questo lInstagram
con cui ieri il centravanti della Nazionale Mario Balotelli
s lamentato di attacchi razzisti contro di lui dopo lelimi-

nazione dellItalia dal Mondiale un autogol. vero che il


razzismo infetta il calcio italiano, lo sa chiunque vada allo
stadio. Colpa di dirigenti federali conniventi, squadre opportuniste e della stragrande
maggioranza dei tifosi che, distratta dal tifo, assolve striscioni razzisti. Ho ascoltato un
intero stadio, tribune Vip comprese, irridere il fuoriclasse
Etoo da vu cumpr nel metr, senza che nessuno obiettasse. Il tifo acceca.
Qualcuno, quindi, pu usare
la prova negativa di Balotelli
per sfogare il proprio razzismo, ma lazzurro non pu eludere le critiche schiette che,
dopo averlo colmato di amore
e passione, gli rivolgono milioni di tifosi veri. Balotelli deve
fare i conti con se stesso, con i
flop Inter e Manchester City e
laltalena di risultati con il Milan. Due anni fa, quando liquid con i suoi gol la Germania, il

web che tanto ama, da twitter lotelli guida la Nazionale. Ma


a Instagram, lo assunse a sim- questa ricchezza non preserbolo nazionale italiano, dipin- va Obama, Woods, Kyenge e
gendo perfino laustero pre- Balotelli da critiche legittime.
mier Monti con la sua cresta e Nel suo storico discorso alla
la sua grinta, in opposizione al- Marcia di Washington del
la signora Merkel battuta. Non 1963, il sogno del reverendo
che allora lItalia amasse i Martin Luther King era che
negri come
ciascuno di noi
scrive e ora li
TALENTO SPRECATO sia giudicato
odia. Allora ap- Mentre Messi e Neymar per il carattere e
plaud un camle azioni, senza
pione, oggi fi- incantano, lui preferisce pregiudizi di
isolarsi e imprecare pelle. questa
schia un neghittoso giocatore
una societ libeche litiga con la
I VERI AFRICANI ra dal razzismo,
fidanzata, i comun luogo doDovrebbe chiedere non
pagni, il mondo
ve le minoranze
intero e non se- a Etoo o Muntari come sono coccolate
vanno davvero le cose da ombrelli di
gna gol fatti.
una ricprotezione, ma
chezza del nostro tempo, mi- una comunit dove ognuno
racolo di progresso, che Oba- giudicato per le sue azioni, lima sia presidente degli Stati bert responsabilit. DiscriUniti, Tiger Woods un golfista minazione razziale, di sesso,
celebrato, la signora Kyenge religiosa, contro gli anziani
eurodeputata e gi ministro (ageism, vocabolo inglese
della Repubblica, mentre Ba- che non ha traduzione in ita-

Gruppo spaccato

Cassano e Verratti
veleni contro Prandelli
DALLINVIATO A NATAL

no dei pochi pezzi di


standard europeo,
Marco Verratti, ha rischiato di non giocare neppure il Mondiale (Mi sono guadagnato il posto a Coverciano) ed stato messo fuori
nella partita poi risultata decisiva, contro la Costa Rica
(Stavo bene). Delusi e isolati nel villaggio di Mangaratiba, prima di salire sullaereo per lItalia, anche il giorno dopo leliminazione i giocatori sono silenti, ma bastano le confidenze a chi li segue

da sempre. Ne escono gli indizi


di un progetto tecnico fallito,
Prandelli dixit, per scelte tecnicamente irrazionali e altre
sociologicamente temerarie,
perch minavano le basi del
gruppo fin dallinizio dellavventura.
Partendo dal prato, Verratti
s ritrovato in formazione
solo per linfortunio di Montolivo, sostiene un amico del
regista del Psg, altrimenti
avrebbe rischiato di non giocare neppure un minuto. E parliamo dellunico che aveva giocato i quarti di finale di Champions League.

AFP

ANSA

Antonio Cassano, 32 anni

Marco Verratti, 21 anni

Tra i migliori contro lUruguay, il centrocampista era invece stato escluso con la Costa
Rica, per farlo rifiatare: Eppure Marco stava bene. E di
ragioni tecniche si parla anche per Mario Balotelli, per il
quale la bufera mediatica finisce spesso per offuscare lapprossimazione sul campo.
Uno di quelli che sa passare
bene la palla, diciamo, fa questo report: Balotelli ha un

gran fisico e un eccezionale tiro da fuori, ma come movimenti un disastro. Ti viene


incontro quando deve andare
in profondit, taglia sul secondo palo quando dovrebbe attaccare il primo. Non sai mai
quel che far. Ma il guaio pi
grande un altro: Non impara, perch si allena male.
E poi c Antonio Cassano,
che sa giocare, ma che uno
cui piace andare fuori dai bina-

liano, dove in politica linsulto


sei vecchio! ha, purtroppo,
libero corso) non vanno confuse con critiche franche.
Mario Balotelli sta sprecando un talento da campione purissimo, ed un peccato
per la Nazionale italiana, i
suoi club e per lui. Neymar,
Messi e Robben incantano al
Mondiale, lui impreca su Instagram. Dilapida la fortuna
ricevuta talento e famiglia,
abbandonato in ospedale a
Palermo dai genitori naturali,
accudito in quella citt finch, amorosamente, non lha
accolto la nuova famiglia bresciana. Poteva essere campione simbolo della nuova
Italia multirazziale e multireligiosa, unire nel tifo Nord e
Sud, vecchi e giovani. Non era
suo dovere, poteva farlo, ha
deciso di restare caparbio,
scontroso, solo contro tutti,
perduto in una battaglia di
astio che non potr che perdere, e chi gli vuol bene deve
spiegargli che cos sar. Invocare il razzismo non cancella
le partite scialbe e spunta
unarma importante. Mario
grida incauto al lupo al lupo!, la prossima volta che un
giocatore sar vittima di veri
atti razzisti le critiche risulteranno meno efficaci.
Quanto allAfrica dove i negri sarebbero pi umani e
comprensivi, Balotelli dovrebbe chiedere a Etoo o Muntari
come vanno davvero le cose
nel continente, informarsi
quanto soffrano, nel calcio e
fuori, gli africani dal genocidio
Tutu e Hutsi, alla mattanza
janjaweed in Sudan, ai massacri e stupri di Boko Haram in
Nigeria. Siamo fieri di Balotelli
italiano, ora tocca a lui imparare a dire ho sbagliato, senza
nascondersi con furbizia italiana dietro le bandiere nobili
di uguaglianza e libert.
www.riotta.it

ri, parola sua. Cosa che Cesare


Prandelli sapeva bene, come
era a conoscenza pure di quel
che molti giocatori pensavano
di FantAntonio. Brutale riassunto: ci bastato lEuropeo
2012. Invece no. Cassano, cui
per era stato sostanzialmente prefigurato un impiego da
cambio deluxe, da dodicesimo
uomo, ha perso la pazienza gi
dopo il primo round. E, con
buona pace della smentita della Federcalcio, se l presa al ritorno dalla partita con lInghilterra, a Mangaratiba, davanti
a diversi giocatori. Che poi lo
spogliatoio non fosse cos unito, come da quadretto della Figc, si visto nelle parole seguite alleliminazione. Non troppo
uniti, fino alla fine: con Balotelli che lascia lo spogliatoio infischiandosene degli altri e Cassano che sbuffa (rimproverato), aspettando il discorso
daddio di Pirlo. Altra classe,
non solo in campo.
[M. NER.]

38 .Sport

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

81B4C7D5E 174C14

Lidentikit del nuovo ct? Libero e poco caro


Progetto in embrione, tre nomi sul tavolo per sostituire Prandelli: Allegri, Mancini e Spalletti
MARCO ANSALDO
INVIATO A MANGARATIBA

e nel calcio esistessero i cacciatori di


teste che scremano
per conto delle
aziende i candidati
ad un posto da manager, sarebbero in difficolt nel cercare luomo giusto per la panchina della Nazionale. Si va a
spanne, a sensazioni. Neppure i risultati ottenuti in carriera sono un indicatore attendibile. Arrigo Sacchi, nel 91,
possedeva un palmares impressionante rispetto a Bearzot quando assunse la piena
responsabilit della Nazionale nel 77. Alla prova dei fatti
chi ha ottenuto di pi? E il
Trap? Se avesse vinto un terzo di quanto gli riuscito nei
club in quattro Paesi diversi
sarebbe stato il ct pi ricordato della storia. Invece si esaur
in un Mondiale gestito male
con una squadra fortissima,
cui larbitro Moreno diede il
colpo di grazia, e in un Europeo esangue, stroncato dallinciucio scandinavo tra Svezia e Danimarca. Banalmente
la Nazionale non un club, la
si guida e non la si allena. La si
manda in campo ma difficilissimo per un commissario
tecnico darle unimpronta
personale. Sceglie i giocatori,
corregge, rettifica. Non la inventa. Per questo il pi bravo
di tutti, Antonio Conte, sarebbe adesso un pessimo ct: togliendogli la possibilit di lavorare sugli uomini tutti i
giorni ne si dimezzerebbe lefficacia. Del resto lItalia di Bearzot era la Juve degli Anni
Settanta. La Spagna ha dominato gli ultimi otto anni perch
Luis Aragones e poi Del Bosque presero pari pari il modello vincente del Barcellona e
vi adattarono gli estranei.
Quando il Barcellona sfiorito,

Il tecnico uscente
Secchinonhareso
lacolpasolomia

Laddio
Cesare
Prandelli,
56 anni. Il
miglior
risultato della
sua gestione
rimane
il secondo
posto
agli Europei
del 2012

1 I giorno dopo la sconfit-

REUTERS

tikit porta ad Allegri, Mancini,


Spalletti e ci fermiamo qui.
Qualcuno parla di Zaccheroni
ma non si vede perch si dovrebbe affidare la rinascita a chi con
il Giappone sprofondato nel
Mondiale quanto noi. E Guidolin, ottimo professionista che
piace ad Albertini non ce lo immaginiamo subire le critiche di

60 milioni di commissari tecnici


quando bastato qualche fischio dei tifosi dellUdinese per
mandarlo in tilt. La manovra, a
poche ore dallo tsunami prandelliano, oscura. Non si sa neppure se la soluzione arriver per
met agosto, a meno di un mese
dai primi impegni ufficiali, o si
accelerer la pratica formando

una commissione ad hoc con le


varie componenti del consiglio
federale. Per non dire della
stramba idea di formare un
provvisorio comitato di gestione: un triumvirato con Sacchi, il
presidente degli allenatori Ulivieri, e il ct dellUnder 21, Di Biagio. Se ne sentono di tutte. Sarebbe importante per che si

guardasse a qualcuno capace


non solo di selezionare i migliori
e di mandarli in campo secondo
logica, ma che proseguisse lopera di Prandelli nellavvicinare la
Nazionale agli italiani, a farne un
simbolo positivo del Paese, come
stato fino a qualche mese fa.
Almeno quella parte del progetto non la spazzi via lUruguay.

ta e le dimissioni, Cesare
Prandelli ha ribadito i concetti che aveva espresso dopo la
partita con lUruguay. Non lo
ha fatto pubblicamente per
ha spiegato di sentire la responsabilit di alcuni errori, il
primo dei quali nella scelta di
chi portare al Mondiale. Se
qualcuno non ha reso come
ci aspettavamo e si sono creati dei problemi la colpa innanzitutto mia perch ho
preferito scegliere certi giocatori invece di altri. E per
questo pago, stato il suo
sfogo. Facile pensare che si riferisse allesclusione di Rossi
e Destro (e prima ancora di
Gilardino) per puntare su
Cassano e Balotelli. Ripensando a quanto successo
nelle scorse ore, lormai ex ct
si ancora chiesto le ragioni
per cui cambiato il vento
della critica nei confronti suoi
e della squadra. Dieci minuti
dopo leliminazione erano
gi pronti i processi - ha spiegato agli amici -. Lo capisco
ma questa rapidit mi fa pensare che si fosse gi preparati
a colpirci

1 345616471 41 84991 A

IL SUCCESSORE

Non dovr disperdere


il patrimonio sociale
della Nazionale
TETTO STABILITO

Lo stipendio federale
sar al massimo
di un milione e mezzo
la Nazionale uscita dal Mondiale al primo turno. Cos fu
per lOlanda di Cruyff uguale
allAjax, alla Germania di
Schoen tanto simile al Bayern,
allultima Unione Sovietica
che era la fotocopia della Dinamo Kiev persino nellallenatore, Lobanowski. Oggi chi succeder a Prandelli ha pochissimo da riprodurre. Non c da
chi copiare. Dalla Juve? Senza
Tevez, Vidal, Pogba e da settembre anche Pirlo improbabile avere le stesse prestazioni.
Insomma la Federcalcio cercher nel proprio marasma un
tecnico che rimetta insieme i
cocci, senza sapere esattamente a chi rivolgersi. Per il
momento le uniche caratteristiche di cui abbiamo sentito
parlare che sia libero da impegni e accetti di guadagnare
molto meno che in una societ:
al massimo un milione e mezzo
che quanto avrebbe preso
Prandelli se non si fosse dimesso. Come inizio di un progetto non il massimo. Liden-

Allegri

Spalletti

Mancini

In maniera diversa da Prandelli pu


mantenere viva londata di simpatia
che invest la Nazionale negli anni scorsi
abbastanza comunicativo e ironico
Nella scelta dei giocatori ha preso
qualche sfondone (il Pirlo bollito)
e lanno scorso and in confusione
con la disposizione del Milan. Cpita.

Trov per la Roma un modulo che esalt


le qualit di attaccante di Totti
e equilibr la squadra, segno della
capacit di mettere in campo in un
modo efficace ci di cui dispone. Pure
lui viene da sontuosi ingaggi e non
sappiamo quanto sia bravo a svolgere
il lavoro in periodi molto ristretti
Non brilla per simpatia

Vede le qualit di un giocatore alla


prima occhiata, anche se una dote
utile a un tecnico di club pi che a un ct
che lavora su gente conosciuta
Il tallone dAchille (oltre allingaggio)
come si propone: si procurato
antipatie, soprattutto tra gli juventini,
oltre a screzi con i giocatori,
come Balotelli e Tevez

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Buffon, 36 anni
Rester in azzurro ma a tempo
determinato: Sirigu ha dimostrato contro lInghilterra di
essere un sostituto affidabile

Sport .39

Generazione 2018
La prossima Italia
nei piedi di Verratti

Verratti, 21 anni

Via Cassano e Pirlo, Buffon resta in attesa di Sirigu


Rossi guarito, Jorginho e Gabbiadini le promesse

Sar il nuovo Pirlo con caratteristiche diverse: meno bravo


nei lanci, pi mobile e abile
negli spazi stretti

oggi siamo soltanto alle ipo- va, Florenzi. probabilmente


tesi. Ci sono per punti fer- Parolo, si pu inserire Poli
INVIATI A MANGARATIBA
mi in entrata e in uscita. Il se cresce di personalit.
giro dei convocabili non po- Non c molto altro: un noquattro anni di tr prescindere da chi c gi me del tutto nuovo Jordistanza Marcel- visto che lItalia offre poco ginho del Napoli, 22 anni,
lo Lippi ha avuto altro. Se ne andranno Pirlo, che Prandelli non ha potuto
una parziale ria- Barzagli con i suoi problemi utilizzare ma adesso natubilitazione. Non ai tendini, Buffon rester ma ralizzato, come lo sono Roperch la Nazionale di Cesa- a tempo determinato avendo mulo e Paletta.
re Prandelli sia finita come in Sirigu un erede affidabile.
In difesa il Mondiale ha
la sua in Sudafrica ma per- Della generazione del Mon- permesso a De Sciglio e Darch quanti nel 2010 lo accu- diale pu restare De Rossi. mian di fare esperienza, si
savano di aver lasciato col- Adesso sarebbe tentato di pu valutare se Santon sia di
pevolmente a casa due feno- ritirarsi come
nuovo papabile:
meni epocali, sono gli stessi fece Totti, diin Premier Leache imputano al Cesare di pender dal
g u e h a fat t o
averli portati in Brasile: Ba- nuovo tecnico
qualcosa di buolotelli e Cassano. Luno resta fargli ritrovano. Nei centrali
un talento potenziale, laltro re la voglia.
c poco da sceha smesso di esserlo da temAltri ballagliere, quelli sopo per let (a luglio avr 32 no: gente cono e quelli restaDEBUTTO IN NORVEGIA
anni) senza trasformarsi me Aquilani e
no, oltre a RaVia al girone per Euro 2016
mai in un giocatore che fa la Thiago Motta
nocchia. Stiamo
differenza. Entrambi hanno dovr dimomessi maluccio.
girato molte squadre senza strare qualcoE sullattacco bifermarsi davvero in nessu- sa di pi per restare, Abate sogna riflettere. Immobile
na. Se ne traggono due con- ha fallito la prova, Maggio e ha pagato il dazio con lUruclusioni: o nei club sono tutti Pasqual che erano nel listo- guay, in teoria nel Borussia
scemi oppure sono loro ad ne dei 30 si accomoderanno Dortmund pu crescere se
abbagliare per qualche setti- a casa. Il ricambio difficile. gli daranno spazio e fiducia.
mana o qualche mese, quindi LItalia emersa dallultima Lui e Destro dovranno offrisi spengono come le falene.
Under 21 ha fatto bene nel re ci che non ha dato BaloIl pomeriggio di Natal se- cortile di casa, si smarrita telli: la continuit. Si pu
gna la fine deappena messo il puntare su Giuseppe Rossi
finitiva di Casnaso fuori.
se esorcizza la sfortuna: con
sano in NazioLeccezione lui comunque in Brasile sanale. Quanto a
Verratti, e pen- rebbe cambiato poco, un
Balotelli, difsare che Pran- attaccante che gioca bene
ficile garantidelli fino a due con la squadra ma se la
re che a 24 anmesi fa lavreb- squadra non c non lui che
ni gli si sono
be escluso. Che risolve le partite. Insigne
DA CT AZZURRO
gi chiuse le
il Real Madrid lo paga la pochezza fisica, che
Prandelli subentr a Lippi
porte per lo
insegua e maga- a certi livelli conta, come sa
altrettanto
ri labbia gi Giovinco.
credere che lo
preso a una quoCerci ha perso punti. Berivedremo in azzurro molto tazione astronomica testi- rardi e Zaza saranno pronti
presto. Con o senza Fanny.
monia che ha qualcosa di tra un anno, se non si sfariImmaginare quale squa- speciale. Sar il nuovo Pirlo, nano a Sassuolo. Un nome
dra riprender a settembre, con caratteristiche diverse: relativament nuovo? Gabcon linizio delle qualifica- meno bravo nei lanci, pi biadini. Ma deve uscire finalzioni allEuropeo del 2016, mobile e abile nello stretto. mente dal bozzolo: di potensignifica conoscere il nome Attorno a lui restano Mar- ziali talenti ne abbiamo gi
del sostituto di Prandelli e a chisio, Montolivo, Candre- avuti abbastanza.

12 456178 9A B4851C

A
Pirlo, 35 anni
Dopo la sconfitta con lUruguay
ha tenuto il discorso di addio
Lascia per raggiunti limiti di
et, non per demeriti

9
Settembre

Jorginho, 22 anni
Centrocampista brasiliano del
Napoli, Prandelli non ha potuto
convocarlo. Adesso naturalizzato, come anche Romulo

6D1 EF578 F 6D1 4 F27E8EF

MARCO ANSALDO
MASSIMILIANO N EROZZI

4
Anni

Cassano, 31 anni
Non mai riuscito a diventare
il giocatore che fa la differenza
Spreca con Prandelli loccasione che Lippi gli neg nel 2010

Rossi, 27 anni
Fermato finora dagli infortuni,
un attaccante che gioca bene
con la squadra, ma non risolve
da solo le partite

Federcalcio, da luned il dopo Abete


Il Coni chiede un piano per ripartire
Albertini in corsa per la presidenza, ma possibile un commissariamento
GUGLIELMO BUCCHERI
ROMA

ra che il calcio italiano


si sgonfiato la ripartenza sar vissuta come lultima occasione per rimettersi in equilibrio. Lo pensano un po tutti, in particolar
modo il numero 1 del Coni Giovanni Malag. Quanto accaduto ai Mondiali da attribuire al mondo del pallone, il risultato figlio di una gestione
che viene da lontano. Come ricominciare? Unopinione ce
lho e molto chiara.... Se Malag avesse potuto scegliersi i

membri del suo governo nel febbraio di un anno fa il calcio sarebbe rimasto fuori perch la
dignit ad una disciplina non la
d limmagine, ma i risultati
sportivi e lattivit di base. Prima dei nomi occorre un programma - dice Malag -. Giovani, riforma dei campionati, stadi, lotta alle scommesse, violenza: i presidenti devono capire
una volta per tutte che se la Nazionale va, vanno anche i loro
investimenti. Quanto vale un
giocatore che incanta il mondo?
E quanto uno che torna a casa
subito?, cos un dirigente che
annuncia una lunga riflessione

nel consiglio federale di luned.


Il presidente federale Giancarlo Abete si presenter davanti ai suoi consiglieri per rimettere il mandato: si fa da parte per senso di responsabilit e
spera di dare una scossa al movimento. Malag rispetter i
confini segnati da statuti e tempi, ma il momento non ammette
tiki taka. Il numero 1 del nostro sport chiede un presidente
per il calcio ed un ct che riprenda il discorso con il campo con
un po di anticipo rispetto alla
prima prevista il 9 settembre
con la Norvegia con in gioco gli
Europei del 2016. Rispetto a 4

Protagonisti
Giancarlo
Abete si
dimetter nel
consiglio
di luned
Il suo successore potrebbe
essere Demetrio Albertini,
a destra

anni fa, dopo il naufragio in Sudafrica, il punto di contatto fra


Figc e Coni non c pi perch
fra Malag ed Abete il filo si era
spezzato e parlare, oggi, di un
commissariamento da parte

del Foro Italico non uneresia.


Il calcio si scopre povero e,
da settembre, lo sar ancora di
pi perch la Commissione
contributi del Coni ha terminato il suo lavoro e ladvisor scelto

dal Coni consegner il suo dossier: il pallone incassa 62 milioni e 541 mila euro, lanno prossimo saranno un 10-20% in meno.
Prima, per, il nuovo presidente e il nuovo ct. I nomi candidati
alla presidenza? Sette sono le
componenti chiamate a votare
il vertice federale: serie A, B,
Lega Pro, Dilettanti, associazioni calciatori, allenatori ed arbitri. Il diritto di veto caduto,
al terzo scrutinio occorre la
maggioranza assoluta. Demetrio Albertini ci pensa da tempo, Carlo Tavecchio, numero 1
dei Dilettanti, ci crede, Luca
Pancalli ce la pu fare. E poi,
Andrea Abodi, rivoluzionario
presidente della Lega B, e Francesco Ghirelli, innovatore dg
della Lega Pro e uno che il proprio campionato lha riformato.
Perch non un manager esterno? Forse perch una delibera
del Coni fissa in 36 mila euro
lordi il compenso annuo per i
presidenti di federazione. Ma
attenti a Malag: il calcio ha
lultima occasione.

40 .Sport

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

C3251C665 25 BA4 61F24 FA 4BBA B82CA


Il morso di Suarez ha fatto il giro del mondo. Anche il Boss
(foto) si chiesto: Ma non ci sono regole di combattimento?

31A 963A CF 463

GIULIA ZONCA
INVIATA A NATAL

Il primo a muoversi lavvocato, Alejandro Balbi, luomo


che deve provare a salvare
Luis Suarez dal bando. Missione impossibile a cui lUruguay si prepara malissimo
ignorando levidenza fino alla tarda mattinata quando
appunto arriva lui, il signore
dei contratti. Fino al giorno
prima trattava con Real Madrid e Barcellona per alzare
il prezzo del suo pupillo e oggi si ritrova senza offerte e
con una condanna inevitabile. Lobiettivo la riduzione
della pena.
Il morso a Chiellini c e si
vede pure, la commissione indipendente della Fifa, presieduta dallo svizzero Claudio
Sulser, ieri sera si riunita
davanti ai filmati. Ne hanno
parecchi, da ogni angolatura
e ci sono montaggi con lingrandimento al rallentatore
tanto nitidi da togliere ogni
dubbio. Da una parte le immagini e dallaltra il fascicolo
della difesa, lItalia non rappresentata, non ce n bisogno perch non siamo noi a
sporgere denuncia, il calcio,
solo che gli uruguaiani non
sembrano convinti: Tutto
questo caos perch gli azzurri
hanno fatto un sacco di pressione. una cospirazione dellEuropa. LItalia, con un sistema dimissionario e il morale a pezzi, in realt non pensava di avere tanto potere, solo che siamo lunica scusa che
ha trovato lUruguay: concentrarsi sulla provocazione, una
strategia disperata. La tesi
sarebbe che c una lunga storia di gomiti alti e manate tra
Chiellini e Suarez, gi impegnati in un corpo a corpo lanno scorso durante la Confederations Cup. La sfida decisiva
del girone mondiale ha rianimato il contrasto. Oppongono
alla foto dei denti sulla spalla,
locchio nero di Suarez, convinti che sia stato provocato.
Dentro il dossier ci pu essere
solo materiale legato a ItaliaUruguay ma fuori, nella presentazione del caso, c pure il
tentativo di descriverci come

Lunica strategia
uruguaiana attaccare
lItalia: Dagli azzurri
troppe pressioni
stuzzicatori seriali. Vedi testata di Zidane. Lunico altro
appiglio la cattiva pubblicit: Si sono accaniti, i media
ce lhanno con Luis e ora sar
giudicato per come lo descrivono, non per come .
Suarez uno che morde,
impossibile negarlo. Oltre ai
mozzichi ufficiali ci sarebbe
pure unazzannata giovanile
che poteva costargli subito
lesclusione dal calcio che
conta. Solo che gi allora il talento ha mascherato i vizi.
Pure in Olanda, il Paese dove
diventato importante, raccontano che ben prima della
dentata a Otman Bakkal
(Psv), punita con sette giornate di sospensione, avesse
tentato un morso nel bel mezzo di una rissa uscita da AjaxFeyenoord. Leggende riprese
da psichiatri e criminologi
che spiegano la tendenza allautodistruzione, ipotizzano
il bisogno di marcare la superiorit. Troppo ipotetico, come precedenti bastano i casi
certi, tre, Chiellini compreso. Materiale sufficiente per
una punizione severa tanto
che si parlato anche di 24
partite o due anni, il massimo della pena.

CAC63A
123456 8
89ABCBD2

Algeria

Russia

(4-1-4-1)

(4-2-3-1)

RAIUNO SKY MONDIALE 1 - 3

ORE 22

MBolhi Akinfeev

23

Mandi Eshchenko

20

22

Bougherra Ignashevich

Halliche Berezutskiy

14

Mesbah Kombarov

23

12

Medjani Glushakov

10

Feghouli Fayzulin

20

11

Brahimi Shatov

17

14

Bentaleb Samedov

19

18

Djabou Kanunnikov

13

Slimani Kokorin

ARBITRO: CAKIR (Turchia)


All: HALILHODZIC

All: CAPELLO

1 Ultima chiamata per Fabio

Capello, il ct pi pagato del


Mondiale (8 milioni a stagione)
nonch lultimo italiano rimasto in gara al Mondiale. La Russia contro lAlgeria deve vincere e sperare che la Corea del
Sud non sommerga di reti il gi
qualificato Belgio.

123456 8
123 52676

Corea del Sud

Belgio

(4-4-2)
REUTERS

Luis Suarez, 27 anni, due gol in questo Mondiale: in totale fanno 41 in 79 partite con la maglia dellUruguay

(4-2-3-1)

SKY MONDIALE 2 - 3

ORE 22

1 Jung Sung-ryong Courtois

INCHIODATO DALLE IMMAGINI TV DOPO IL MORSO A CHIELLINI. SI SCOPRE UN PRECEDENTE ANCHE NELLE GIOVANILI

Il cannibale
Suarezversounasqualificaesemplare.Sponsorinfuga,coshapersomercatoefaccia
Hannibal

Preistoria

Suarez
come
Hannibal
Lecter,
personaggio
creato
da Thomas
Harris

C chi
ha visto il
bomber
come
feroce
dinosauro
al Suarez
park

1 La Francia non va oltre il

La Fifa ha la facolt di negargli la nazionale e proibirgli di


giocare pure con il club anche
se fino a oggi non ha mai usato
tanta veemenza. Dentro al torneo Suarez non ha diritto allappello per pu rivolgersi al
tribunale arbitrale dello sport e
le variabili finiscono qui.
La squalifica sicura, si dibatte solo sulla durata e lUruguay ha gi fatto uscire il suo
campione dalla porta di servi-

Suarez
ci aveva
gi provato
con Chiellini
un anno fa
nella
Conf. Cup
in Brasile

zio. Non si allenato con gli altri a Natal, non si visto nellora di relax in piscina e prima
ancora di salutare la nazionale
ha iniziato a perdere sponsor,
mercato e faccia. Il sito di poker
che lo ha scelto come testimonial (post squalifica per comportamento razzista, tanto per
dire) lamenta il danno di immagine, la Adidas d evidenti segni di insofferenza, lo ha gi riabilitato troppe volte, persino

Bruce Springsteen gli ricorda


che meglio tenere la bocca
chiusa in campo. In Spagna
non hanno pi fretta di comprarlo e linglese Jim Boyce, vicepresidente Fifa, chiede una
punizione che sia di esempio.
Per ora il bad boy del Mondiale
ancora Tassotti, 8 giornate
per la gomitata a Luis Enrique
datata 1994. Ventanni dopo c
un nuovo cattivo, il pistolero
mordente.

15

5 Kim Young-gwon Lombaerts

18

3 Yun Suk-young Vertonghen

17 Lee Chung-yong De Bruyne

14 Han Kook-young Defour


13

16

Koo Ja-cheol Fellaini

16 Ki Sung-yueng Mertens

14

9 Son Heung-min Lukaku

15 Park Chu-young Mirallas

11

ARBITRO: : M. BENJAMIN WILLIAMS (Usa)


All: HONG

All: WILMOTS

pareggio senza reti contro


lEcuador, ma si qualifica lo
stesso da prima del girone e
negli ottavi di finale affronter
quindi la Nigeria (il 30 giugno a
Brasilia). Per il secondo posto
finale del gruppo E stata deci-

siva la larga vittoria della Svizzera (che aveva stessa classifica


dellEcuador ma peggiore differenza reti) contro lHonduras:
3-0 per gli elvetici, con una tripletta di Shaqiri. La Svizzera negli ottavi trover lArgentina (il
29 giugno a San Paolo).

123456 6

123456 6

Acquolina

Variopinti
anche
i ritocchi
in chiave
canina:
dopo
lultimo
morso

20 Hong Jeong-ho Van Buyten

93A5B2A 6 CD2EE63A A1F2 4AD2

3A 36AF 6 9A5AC2A C 263


Collare

Lee Yong Vanden Borre 21

12

AB6 F 23BA6

E23291

Ecuador

Honduras

Francia

Svizzera

Ecuador

Francia

Honduras

Svizzera

(4-4-2)

(4-3-3)

(4-4-2)

(4-2-3-1)

Dominguez 7; Paredes 5.5, Erazo 6,


Guagua 6, W. Ayovi
6; A.Valencia 4,
Minda 6, Noboa
5.5 (44 st Caicedo
sv), Montero 5.5
(17 st Ibarra 6); Arroyo 6.5 (36 st
Achillier sv), E.Valencia 6.5.

Lloris 6; Sagna 6,
Koscielny 6, Sakho 5
(15 Varane 6), Digne 6.5; Pogba 6.5,
Schneiderlin 6, Matuidi 6 (21 st Giroud
6); Sissoko 6, Benzema 6, Griezmann
6.5 (32 st Remy 6).

Valladares 5; Figueroa 5, Bernardez 5,


J.C. Garcia 5.5, Palacios 6; Bengtson 5,
Costly 5.5 (39 pt J.
Palacios), Boniek 5.5
(32 st Najar sv), Espinoza 5 (1 st Chavez
6); Claros 5, Bekeles
5.5.

Benaglio 6; Lichtsteiner 6, Inler 6.5,


Xhaka 6.5 (32 st
Lang sv), Behrami 6;
Rodriguez 6, Mehmedi 6; Drmic 7 (28
st Seferovic sv), Djorou 6, Schar 6; Shaqiri 7.5 (43 st Dzemaili
sv).

ALL. . Rueda

6 ALL. Deschamps 6

ALL. Suarez

6 ALL. Hitzfeld

RETI: pt 6 e 31, st 28 Shaqiri

ARBITRO: Doue (Costa dAvorio) 6.5


AMMONITI: Erazo
ESPULSO: st 4 A.Valencia
SPETTATORI: 73.000 circa

ARBITRO: Pitana (Argentina) 6


AMMONITI: J. Palacio
SPETTATORI:

6.5

Sport .41

LA STAMPA

GIOVED 26 GIUGNO 2014

35
Reti

123456 8

42
Centri

CON IL BRASILE

DI CUI 5 AI MONDIALI

In 52 gare (media 0,67)

In 89 gare in nazionale

Leader

Fuoriclasse

Neymar,
22 anni,
gi sesto
tra i bomber
all-time
del Brasile:
il primo
(77 gol)
ancora Pel

Lionel Messi,
27 anni
compiuti due
giorni fa:
tra le altre
cose ha vinto
4 Palloni
doro
consecutivi

12342 678938

ltri due gol di Messi hanno spinto


lArgentina alla vittoria per 3-2 sulla
Nigeria, confermando il primo posto nel girone e la qualificazione allottavo
del 1 luglio a San Paolo. Adesso
le reti del fuoriclasse argentino
sono quattro in tre partite, come Neymar, e i Mondiali che
talvolta esprimono cannonieri
a sorpresa, ad esempio Schillaci nel 90, rientrano nella normalit. Emergono i migliori.
Del resto era lui, il Pallone
dOro per elezione, che finora si
era mantenuto fuori dal seminato: in due Mondiali un solo
gol, nel 2006 allesordio con la

LE PARTITE

Argentina

(4-5-1)

(4-3-3)

): Enyeama 5,5; Ambrose 6, Oshaniwa 5,


Yobo 5, Omeruo 5,5;
Onazi 6, Obi Mikel 6,
Babatunde 6,5 (20
st Uchebo sv),
Odemwingie 5,5,
Musa 7; Emenike 6,5

Romero 6; Zabaleta
6,5, Garay 6,5, F. Fernandez 6, Rojo 7;
Mascherano 7, Gago
6,5, Di Maria 7; Messi 8,5 (18 st Alvarez
6), Higuain 6,5 (45 st
Biglia sv), Aguero 6
(37 pt Lavezzi 6,5)

12/6

BRASILE
CROAZIA

3
1

13/6

13/6

MESSICO
CAMERUN

1
0

17/6

BRASILE
MESSICO

18/6

LE PARTITE

SPAGNA
OLANDA

1
5

14/6

13/6

CILE
AUSTRALIA

3
1

0
0

18/6

AUSTRALIA
OLANDA

CAMERUN
CROAZIA

0
4

18/6

23/6

CAMERUN
BRASILE

1
4

23/6

CROAZIA
MESSICO

1
3

23/6

3
0

14/6

14/6

COSTA DAVORIO
GIAPPONE

2
1

2
3

19/6

COLOMBIA
COSTA DAVORIO

SPAGNA
CILE

0
2

19/6

AUSTRALIA
SPAGNA

0
3

OLANDA
CILE

2
0

Brasile* 7

Messico* 7

Olanda* 9

A67B6C23

Croazia 3

Camerun 0

Spagna

AFP

URUGUAY
COSTA RICA

1
3

14/6

INGHILTERRA
ITALIA

1
2

2
1

19/6

URUGUAY
INGHILTERRA

2
1

GIAPPONE
GRECIA

0
0

20/6

ITALIA
COSTA RICA

0
1

24/6

GIAPPONE
COLOMBIA

1
4

24/6

ITALIA
URUGUAY

0
1

24/6

GRECIA
COSTA DAVORIO

2
1

24/6

COSTA RICA
INGHILTERRA

0
0

Colombia* 9

Grecia*

Australia 0

C. dAvorio 3

Giappone 1

Cile*

Costa Rica* 7

Uruguay* 6

Inghilterra 1

ITALIA

*Qualificate agli ottavi

LE PARTITE

LE PARTITE

LE PARTITE

LE PARTITE

15/6

SVIZZERA
ECUADOR

2
1

15/6

ARGENTINA
BOSNIA

2
1

16/6

GERMANIA
PORTOGALLO

4
0

17/6

BELGIO
ALGERIA

2
1

15/6

FRANCIA
HONDURAS

3
0

16/6

IRAN
NIGERIA

0
0

16/6

GHANA
STATI UNITI

1
2

17/6

RUSSIA
COREA DEL SUD

1
1

20/6

SVIZZERA
FRANCIA

2
5

21/6

ARGENTINA
IRAN

1
0

21/6

GERMANIA
GHANA

2
2

20/6

HONDURAS
ECUADOR

1
2

21/6

NIGERIA
BOSNIA

1
0

22/6

STATI UNITI
PORTOGALLO

2
2

ieri

HONDURAS
SVIZZERA

0
3

ieri

NIGERIA
ARGENTINA

2
3

OGGI

STATI UNITI-GERMANIA

ECUADOR
FRANCIA

0
0

ieri

BOSNIA
IRAN

3
1

OGGI

ieri

Francia* 7

Svizzera* 6

Argentina*9

Nigeria* 4

Honduras 0

Bosnia

Iran

Ecuador

22/6

OGGI

(Recife, ore 18)

BELGIO
RUSSIA

1
0

COREA DEL SUD


ALGERIA

2
4

COREA DEL SUD-BELGIO


(San Paolo, ore 22)

PORTOGALLO-GHANA
(Brasilia, ore 18)

OGGI

ALGERIA-RUSSIA
(Curitiba, ore 22)

Germania 4

Stati Uniti 4

Belgio*

Algeria

Portogallo 1

Sud Corea 1

Russia

Ghana

123456 8

LE PARTITE

COLOMBIA
GRECIA

6 ALL. Sabella

ARBITRO: Rizzoli 6,5


AMMONITI: Omeruo, Oshaniwa
SPETTATORI: 48 mila

ventato sul rimpallo con una gioco, gli argentini invece sono
potenza e una coordinazione a disagio nel reparto pi forte:
impressionanti. Lucidissimo. E Higuain gioca con il freno a manel recupero del primo tempo no tirato, lo si visto pochissiha replicato su punizione: sini- mo; Aguero si infortunato pestro a scavalcare la barriera e r fin qui non da rimpiangere.
palla vicino al palo coperto. Che Anzi con lingresso di Lavezzi si
lArgentina, rimontata due vol- vista pi vivacit, come era
te, abbia poi vinto con il gol di gi successo contro lIran.
Marcos Rojo, un
Siamo condifensore, un
BATTUTA LA NIGERIA vinti di essere
dettaglio: il cross
grande squaCompagni nel Bara, una
dal calcio dangodra - ha detto
lo lo aveva pen- rivali per il titolo. La Pulce: Messi, premiato
Possiamo sognare ancora una volta
nellato Messi a
conferma che se
come uomo del
la squadra di Sabella cerca la match -. Siamo migliorati e anpericolosit deve affidarsi to- diamo avanti con fiducia. Pritalmente alle sue giocate anche ma della partita ci siamo detti
pi di quanto il Brasile si conse- che per vincere dovevamo esgni alle invenzioni di Neymar. I sere pi uniti e labbiano fatto.
padroni di casa finora sono riu- E ancora: un Mondiale strasciti a trovare pi variazioni di no, con risultati imprevisti e so-

LE PARTITE

RETI: pt 2 e 46 Messi, 3 Musa; st 2 Musa, 4 Rojo

Leo (doppietta) trascina lArgentina: raggiunto il brasiliano a 4 gol


Serbia, mai unimpresa che ricordasse da lontano il fuoriclasse del Barcellona. Fuori
da quel meccanismo Lionel non
sa esprimersi, il tarlo del dubbio cominciava a farsi strada.
Invece nella stagione che ha
spento il Bara, Messi si acceso con lArgentina. Lha trascinata nel girone. Lha resa una
squadra superiore ai propri e
non pochi difetti. Laveva gi
fatta vincere con altri due gol
bellissimi, il primo alla Bosnia e
il secondo a tempo quasi scaduto contro lIran. Ieri a Porto
Alegre Messi stato per dentro alla partita per tutti i 63 in
cui stato in campo, non si limitato a un lampo, seppure decisivo. Si presentato dopo 3
con un gol in tap-in sul tiro di Di
Maria deviato sul palo: si av-

Argentina

ALL. Keshi

Messi marca Neymar


La corsa parallela
dei fenomeni da Mondiale
INVIATO A MANGARATIBA

Nigeria

ANSA

MARCO ANSALDO

Nigeria

no uscite squadre come la Spagna, lItalia e lInghilterra che


pensavo facessero strada. Questo ci porta a sognare. In realt i miglioramenti di cui parla
Messi sono minimi. La difesa
modesta, i nigeriani lhanno infilata spesso oltre a segnare
una doppietta con Musa. In effetti c qualcosa da sistemare, ha ammesso il capitano, la
cui trasformazione in Nazionale si potrebbe spiegare con la
stagione travagliata che lha visto restare fuori a lungo per gli
infortuni. Questa la prima
volta in cui Messi si presentato ad un appuntamento senza
essersi spremuto. Ora la sfida
con Neymar prosegue avvincente: a Barcellona si staranno
chiedendo come hanno fatto a
non vincere nulla con due cos.

28 giugno
Belo Horizonte ore 18
BRASILE
49
CILE
28 giugno
Rio de Janeiro ore 22
COLOMBIA
URUGUAY
30 giugno
Brasilia ore 18
FRANCIA
NIGERIA

VINCENTE 50

Iran

Bosnia

Iran

(4-2-3-1)

(4-4-2)

Begovic 6; Vrsajevic
6,5, Sunjic 6, Spahic
6, Kolasinac 6; Hadzic 6,5 (16 st Vranjes
6), Besic 6; Susic 6,5
(34 st Salihovic sv),
Pjanic 7, Dzeko 7;
Ibisevic 5,5 (39 st
Visca sv)

A. Haghighi 5; Montazeri 5,5, Hosseini 5,


Sadeqi 5, Pooladi
5,5; Nekounam 6,
Teymourian 5,5,
Shojaei 6 (1 st
Heydari 5,5), Hajisafi
5 (18 st Jahanbakhsh 6); Dejagah 5
(22 st Ansari sv),
Ghoochannejhad 6

ALL. Susic

6,5 ALL. Queiroz

RETI: pt 23 Dzeko; st 14 Pjanic, 37 Ghoochannejhad, 38 Vrsajevic


ARBITRO: Velasco Carballo (Spagna) 6
AMMONITI: Besic, Ansarifard
SPETTATORI: 50 mila circa

1 La Bosnia, alla prima vittoria

di sempre in un Mondiale (in gol


anche Dzeko e Pjanic) spegne il
sogno dellIran: agli ottavi oltre
allArgentina va la Nigeria, nonostante il ko di ieri a Porto Alegre.

58

50
8 luglio VINCENTE 58
61
Belo Horizonte
ore 22 VINCENTE 57

53

30 giugno
Porto Alegre ore 22
VINCENTE G
SECONDA

4 luglio
Fortaleza ore 22
VINCENTE 49

Bosnia

4 luglio
Rio de Janeiro ore 18
VINCENTE 53
VINCENTE 54

57

54

OTTAVI
OLANDA
51
MESSICO
29 giugno
Fortaleza ore 18
COSTA RICA
52
GRECIA
29 giugno
Recife ore 22
ARGENTINA
55
SVIZZERA
1 luglio
San Paolo ore 18
VINCENTE H
56
SECONDA G
1 luglio, Salvador ore 22

QUARTI
5 luglio
Salvador ore 22
VINCENTE 51
VINCENTE 52

1-2 POSTO
VINCENTE 61

13 luglio
Rio de Janeiro
ore 21

VINCENTE 62

SEMIFINALI

FINALI

12 luglio
Brasilia
ore 22

60

PERDENTE 61
PERDENTE 62
3-4 POSTO
Centimetri
LA STAMPA

9 luglio VINCENTE 60
62 MARCATORI
San Paolo
ore 22 VINCENTE 59
5 luglio
Brasilia ore 18
VINCENTE 55
VINCENTE 56

Neymar (Bra),

4 Messi (Arg)
59

Mller (Ger), Benzema (Fra), Robben,


Van Persie (Ola), E. Valencia (Ecu),
3 Rodriguez (Col), Shaqiri (Svi)

2 Cahill (Aus), Mandzukic, Perisic (Cro), Gervinho,


Bony (Cdv), Suarez (Uru), Ayew (Gha),
Dempsey (Usa), Depay (Ola), Martinez (Col)

1 Oscar, Fred, Fernandinho (Bra), Peralta, Marquez, Guardado, Hernandez (Mes), Xabi Alonso, Villa, Torres,
gol

Mata (Spa), De Vrij, Fer (Ola), Sanchez, Valdivia, Beausejour, Vargas, Aranguiz (Cil), Armero, Gutierrez,
Quintero, Cuadrado (Col), Cavani, Godin (Uru), Campbell, Duarte, Urea, Ruiz (Cos), Marchisio, Balotelli
(Ita), Sturridge, Rooney (Ing), Honda, Okazaki (Gia), Mehmedi, Seferovic, Dzemaili, Xhaka (Svi), Ibisevic
(Bos), Hummels, Goetze, Klose (Ger), Brooks, Jones (Usa), Gyan (Gha), Feghouli, Slimani, Halliche,
Djabou, Brahimi (Alg), Fellaini, Mertens, Origi (Bel), Kerzhakov (Rus), Keunho, Min, Jacheol (Kor), Jedinak
(Aus), Olic (Cro), Giroud, Matuidi, Valbuena, Sissoko (Fra), Costly (Hon), Odemwingie, Musa (Nig), Varela,
Nani (Por), Matip (Cam), Samaris, Samaras (Gre), Rojo (Arg), Deko, Pjani, Vrajevi (Bos),
Ghoochannejhad (Ira)

Autoreti: Marcelo (Bra), Valladares (Hon), Kolasinac (Bos)

12 45 67 18

9AB5CDE 8F 9A9B 82 LA STAMPA 8

Sport .43

LA STAMPA

GIOVED 26 GIUGNO 2014

1234531 6741358591
GIULIA ZONCA

87
D541
C5997
8597

INVIATA A NATAL

on lamicizia
che segna Germania-Usa ma la
contaminazione.
Klinsmann era il
ct tedesco nel 2006, Loew era
il suo vice-gemello. Uno ha lasciato la panchina allaltro e
questo potrebbe pure bastare
per comprendere il legame
tra le due squadre. Invece no,
non il centro del rapporto e
forse non fa nemmeno parte
del pacchetto. Pare che tra i
due lidillio si sia interrotto
dopo luscita del documentario su quellestate a Berlino:
Loew era il protagonista assoluto e ne veniva fuori come
motivatore e stratega. Klinsi
era gi oltreoceano. Dettagli,

87 C5997
D8E1CF
3F237

A14527 A
Stati Uniti

Germania

(4-3-2-1)

(4-2-3-1)

SKY MONDIALE 1

A14527 A

5
giocatori

278597

ORE 18

12345653

Portogallo

C chi ha Berlino su un
braccio, lIllinois sullaltro
Ma in ritiro tedesco off limits
oggi in campo scendono talmente tanti incroci che il passato conta poco. Il ct tedesco
ha germanizzato gli Stati Uniti, il che suona come uneresia
storica per successo. Ha
usato quel che aveva: passaporti americani e origini tedesche ma non ha importato, ha
riportato a casa. Come ovvio
dalla Seconda guerra mondiale a oggi di militari americani
in Germania ne sono passati
parecchi. Prima una necessit, oggi una tradizione e i figli
a sangue misto sono numerosi. Cinque giocano nella nazionale Usa e hanno padri afroamericani e mamme tedesche.
Quattro si muovono ancora in

(4-2-3-1)

SKY MONDIALE 2

ORE 18

DEGLI USA

Sono nati in Germania

Howard Neuer

23

F. Johnson Boateng

20

21

17

20
5
7
15
4
13

Cameron Hummels
Besler Mertesacker
Beasley Hoewedes
Beckerman Khedira

Bradley Lahm

16

Jones Kroos

18

19

Zusi Ozil

11

Bedoya Goetze

19

Dempsey Mller

13

9
precedenti

All: KLINSMANN

Beto Dauda

22

19
8

Lex

TRA LE DUE SQUADRE

6 vittorie tedesche

Jurgen Klinsmann,
49 anni, ct degli Usa

All: LOEW

23

Alves Boye

21

Pepe Mensah

19

Moutinho Rabiu

Meireles Essien
Veloso A. Ayew

17

Nani K. Boateng

11

Eder J.Ayew

16

Pereira Afful

A. Almeida Asamoah

16

ARBITRO: IRMATOV (Uzbekistan)

DOPPIO TATUAGGIO

Ghana

(4-3-3)

Ronaldo Gyan

20
17
5
10
9
13
3

ARBITRO: SHUKRALLA (Bahrein)


All: BENTO

All: APPIAH

REUTERS

Stati Uniti e Germania, i gemelli diversi


Klinsmann ha riportato in Usa gli oriundi. E ora basta un pari per far fuori Ronaldo
Bundesliga e altri due ci sono
stati fino a poco tempo fa.
Fabian Johnson, nato a Monaco, e Julian Green, nato a
Tampa e cresciuto in Germania,
hanno un accento bavarese e
preferirebbero parlare la lingua
di casa che non la stessa della maglia, ma nel ritiro a stelle e
strisce vietato. Regola dellallenatore che ha sposato unamericana, si trasferito a Miami e
vuole tattica tedesca e ameri-

SPAZIO AFFARI >


Gli avvisi si ordinano presso:
TORINO, - via Lugaro 15, t. 011.6665211/258; MILANO,
via Winckelmann 1, t. 02.24424611;
ALESSANDRIA, Borgo Citt nuova 72, t. 0131.445522;
AOSTA, piazza Chanoux 28/A, t.0165.231424; ASTI,
corso Dante 80, t. 0141.351011; BIELLA, via Colombo
4, t. 015.2522926-8353508; CUNEO, corso Giolitti
21bis, t. 0171.609122; NOVARA, Corso Cavour 17,
t. 0321.393023-442387; VERCELLI, via Balbo 2,
t.0161.503148-211795; GENOVA, Piazza Matteotti
2/7c, t. 010.2758911-2758695; SAVONA, corso Italia
20/4, t. 019.8429950; SANREMO, via Giacomo Matteotti 178, t. 0184.507223
Il prezzo delle inserzioni risulta dal prodotto del numero
di parole (minimo 15) per la tariffa della Rubrica, con
laggiunta dei diritti issi e delle imposte pari al 22%
globale e deve essere corrisposto anticipatamente.

ATTIVITA COMMERCIALI

can way of life. Johnson lo capisce bene, lui ha proprio scelto


laltra parte del mondo: cresciuto nelle giovanili con Ozil, Khedira e Hummels avrebbe potuto
stare con gli avversari, invece si
fatto convincere da Klinsmann. In Europa qualcuno lo
ha considerato un furto. Se ancora non basta c il tatuaggio di
John Brooks, doppio, speculare:
sul gomito destro la Berlino di
mamma e su quello sinistro lIl-

AUTOVEICOLI
AUTO GILLIA acquista autoveicoli ogni
tipo, massima valutazione e seriet. Corso
Casale 464, Torino - 011.8903777.
AUTOTORTONA acquista vetture e fuoristrada ogni tipo, max seriet. Corso Tortona 9. Tel. 011.8171643 - 011.889664.
VIAGGI E VACANZE
Alberghi, pensioni, residences
ASTRA Hotel Diano Marina ***
0183.497011, www.astrahotel.it. Piscina,
parcheggio, aria condizionata, sconto
famiglia.
CATTOLICA Hotel Columbia, tre stelle superiore. Piscina. Signorile, sulla spiaggia.
Tel. 054.1961493 - www.hotelcolumbia.
net.

Negozi/aziende acqu./gerenze
ACQUISTIAMO conto terzi attivit industriali, artigianali, commerciali, turistiche,
alberghiere, immobiliari, aziende agricole,
bar. Clientela selezionata paga contanti.
Business Services Group 02.29518272.
Negozi/aziende vend./gerenze
TABACCHERIA ricevitoria edicola zona
Rivalta ampia moderna ricavi oltre
140.000 cedesi dilazionando. Frana
011.5623895 - 345.2574284 www.
studiofrana.it
TABACCHERIA ricevitoria zona via
Lagrange elegante facile gestione buona
redditivit cedesi. Frana 011.5623895 345.2574284 www.studiofrana.it

GATTEO MARE Hotel Solaris tel.


0547.86108. Pochi passi mare, piscina
bimbi, idromassaggio, scelta men.
Camere tutti conforts. Parcheggio. Offertissima: Notte Rosa: dal 28 giugno al 5
luglio - 29 giugno al 6 luglio 1 settimana
all inclusive, open bar (dalle 9 alle 24).
Ombrellone pi 2 lettini, bevande, parco
acquatico, animazione, bimbi da gratis a
scontatissimi 380 a persona.
LAIGUEGLIA Pensione Montecarlo familiare - fronte mare. Giugno - settembre
41. Luglio 45. Agosto 51. Tel.
0182.690532 - e-mail: lino.brigasco@
tiscali.it
VARIE

LAVORO DOMANDE
Impiegati
IMPIEGATA amministrativa, pratica contabilit Iva clienti / fornitori, mod. Intra,
riconciliazione banche, lavori segreteria,
offresi. Disponibilit immediata. Tel.
338.7591334.
IMMOBILIARE VENDITA
Liguria
IMPERIA Oneglia comoda al mare,
villetta indipendente con giardino di 150
mq circa. Tinello, due camere e bagno.
Ristrutturata con initure moderne. Ottima opportinit. C.E: G. 215.000. www.
gruppodellerba.it 0183779914.
PIETRA LIGURE Comodo mare. Ingresso,
soggiorno cottura, camera, bagno,
balcone. 185.000. Classe G - Ipe 339,64.
Fondocasa Tel. 019.615951.

OREFICERIA GE.MA. 011.6502212 acquista oro argenteria preziosi ori depoca.


Via Madama Cristina 42.

linois di pap. Non aveva mai


giocato una partita ufficiale,
entrato contro il Ghana e ha subito segnato, allesordio. Quasi
svenuto dopo il gol: non ci poteva credere. Quella rete in realt
ha sbloccato il tifo Usa e liberato
gli americani dallo scetticismo
per la teutonic connection,
non esattamente il tipo di nomignolo che poteva esaltarli.
Nella gara di Recife si mescolano due realt e il rischio

accordo alto. Sono fratelli,


perch dovrebbero complicarsi la vita quando un pari va bene a tutti? Dovranno trovare
una via soft, non troppo amichevole perch la neonata passione americana fragile e di
certo ancora non comprende
la declinazione del termine biscotto e poi il precedente ingombrante e si spinge molto
oltre il mondiale brasiliano. La
Germania ha gi vissuto uno

degli accordi pi scandalosi:


1982, a braccetto con lAustria
in una opprimente danza del
pareggio. Pi che altro un ballo della mattonella finito in
protesta collettiva. Fischi, accuse e giocatori trincerati.
Brutti ricordi, nessuno vuole
evocarli e di certo nessuno
vuole uscire a pezzi dal campo
di Recife. Solo che districare i
nodi che legano le due squadre
quasi impossibile.

12 45 67 18

9AB5CDE 8F 9A9B 82 LA STAMPA 

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Sport .45

Leader

La storia
PIETRO SCIBETTA
SIENA

a pallacanestro, in
un tiro, anzi due.
Quello di Matt
Janning che balla
sul ferro ed esce,
sul 72 pari. Poteva essere il tiro dello scudetto di Siena, il
pi incredibile tra quelli conquistati dalla societ toscana, che ieri sera ha vissuto
lultimo atto casalingo della

CICLISMO

Curtis
Jerrells,
27 anni,
guardia
di Milano:
lamericano
ha regalato
alla sua
squadra
il tiro del
successo

16
Anni

Giro dItalia
Ulissi fermato
per positivit
al salbutamolo

Dal 1998 la finale scudetto


non arriva alla bella:
la Virtus vinse il derby
con la Fortitudo 3-2

13
I successi
Esterni totali in questi
playoff, compresa
quella in gara-6
di Milano a Siena

Spareggio:
sua storia, visto il fallimento
non accade
imminente. Laltro tiro
dal 1998
quello di Curtis Jerrells, che
La Kinder
allo scadere regala a Milano
Bologna
il 74-72 che vale la vittoria in
(foto,
gara-6 e la possibilit di conDanilovic)
tinuare a competere per vinvinse il titolo
cere uno scudetto che lOlimin gara-5
pia non festeggia da 18 anni.
contro
Di tutte le partite vinte
i cugini
dallEA7 in questa stagione,
della
e sono tante, questa certaFortitudo
mente la pi significativa.
Non solo perch, ovviamente, le consente di rimanere viva e riportare la serie di finale scudetto tra le mura amiche del Mediolanum Forum
di Assago, domani sera. Anche se il fatto di per s curioso, visto che la partita
spareggio per assegnare lo
scudetto manca ormai dal
1998, quando la Kinder Bologna riusc a battere la Teamsystem in un favoloso derby bolognese, agguantando il
supplementare con lo storico
tiro da quattro di Sasha
Danilovic. Questa volta la
parte del leone lha fatta giocare fuori casa una partita
Alessandro Gentile, che dopo che per lEA7 valeva molto di
le difficolt avute nelle ulti- pi di una semplice partita di
me tre gare tornato ad es- finale scudetto. La societ di
sere quello che aveva dimo- Giorgio Armani in questa serie si sta giocanstrato nelle
settimane pre- GARA-6 AL FOTOFINISH do la faccia, e
cedenti: il Gentile torna grande perdere contro
Siena, oggi, samiglior giocaAllo scadere rebbe stato intore di questi
decide Jerrells sopportabile.
playoff.
Dopo il granLui e Langford indicano la strada, se- de inizio delle sue stelle, si acgnano in coppia i primi 17 cende anche il resto della truppunti della loro squadra re- pa: Gani Lawal gioca la miglior
sistendo alla pressione di partita da molto tempo a que-

5
Le finali
Disputate da Milano
(compresa questa) dopo
lultimo scudetto,
vinto nel 1996

LAPRESSE

Milano, impresa nel bunker


Scudetto allultima gara

Basket, lArmani passa a Siena (72-74): domani resa dei conti al Forum
sta parte, al di l delle statistiche, anche Moss e Wallace ci
mettono del loro per permettere a Milano di virare a +4 a
met gara. Poi ricomincia lo
show di Gentile, che segna 9
punti nel terzo quarto, giganteggiando nonostante al PalaEstra non sia esattamente il
benvenuto.
Chiuder con 23 punti, 7
rimbalzi e 10/17 dal campo:
questa partita vale come biglietto da visita per chi gi lo
ama e per i suoi detrattori,
che restano tantissimi. Mila-

no, in sostanza, ha dimostra- partire dallistinto di alcuni


to quel carattere che le ave- dei suoi solisti e dalla fisicit
va fatto difetto ultimamente, che le consente di difendere
quando aveva permesso a come nessun altro in Italia.
Siena di crederci davvero Ora si dovr ripetere in gara-7,
perdendo tre
per chiudere un
partite di fila e
SERIE INTERROTTA cerchio e scacdimostrandosi un fantaI campioni in carica ciare
come gi altre
sma: contro Sievolte in questa non avevano mai perso na, di nuovo in
una finale in casa gara-7 (dopo i
stagione - maestra nellarte di
quarti di finale
complicarsi la vita.
persi nel 2013), di nuovo al FoStavolta ha saputo tirar rum, un anno dopo ma con
fuori nel momento cruciale una posta in palio molto, moltutte le sue qualit migliori, a to pi importante.

Urbano
Cairo,
57 anni,
presidente
del Toro
dal 2005

Licenza Uefa, riparte


la guerra Toro-Parma

FRANCESCO MANASSERO
TORINO

Tra Torino e Parma di nuovo gelo. Ad un mese e mezzo


dalla fine del campionato, gli
ultimi due contendenti per
un posto in Europa hanno ripreso la battaglia a colpi di
accuse e smentite. Mentre il
Tar del Lazio rinvia la sentenza sul ricorso della socie-

t ducale, che vuole riconosciuto il risarcimento danni


dopo essere stata privata della
licenza Uefa (a causa di mancati pagamenti di quote Irpef),
Urbano Cairo risponde a Pietro Leonardi.
Lad del Parma ha accusato i
granata di ostruzionismo per
ritardare il ricorso dei giallobl al Tas di Losanna, che potrebbe rimandarli in Europa.
Per amor di verit e rispetto dei tifosi del Parma - si legge
nel comunicato del Toro - contrariamente alle dichiarazioni
del signor Leonardi precisiamo che nel presentare ricorso
al Tas, il Parma non ha domandato la procedura durgenza.

GIORGIO VIBERTI

Diego Ulissi, 25 anni il mese


prossimo, nellultimo Giro
dItalia aveva centrato una
doppietta sui traguardi in salita di Viggiano e Montecopiolo. Lesaltazione per la doppia
impresa stata smorzata ieri
dalla notizia che il corridore
toscano era risultato non negativo al salbutamolo, un
broncodilatatore, in una tappa precedente di quello stesso
Giro e per questo gi stato
sospeso dal suo team Lampre.
Il salbutamolo una sostanza a restrizione duso, che
dunque si pu assumere ma
solo entro certi limiti e se dichiarata preventivamente. La
presenza di salbutamolo nel
campione prelevato a Ulissi
stata di 1900 ng/ml, quasi il
doppio del consentito (1000
ng/ml). In teoria il corridore
potrebbe continuare a gareggiare in attesa delle controanalisi, ma la Lampre che aderisce al Mccp, Movimento per
un ciclismo credibile, ha deciso di fermarlo. Cos Ulissi ha
rinunciato anche alla convocazione con la Nazionale radunatasi ieri a Mal (Tn). Il
salbutamolo, sostanza piuttosto diffusa nel ciclismo e usata
anche da Froome, nel 2007
cost un anno di squalifica a
Petacchi per eccesso duso.
Ulissi, che soffre di broncospasmi, nellultimo Giro aveva
dichiarato preventivamente
luso di Ventolin, il farmaco
che contiene il salbutamolo.
In attesa delle controanalisi e
daccordo con lo staff medico
della Lampre, nei prossimi
giorni cercher di capire i motivi di una presenza cos elevata nelle urine e per questo si
avvarr anche della possibilit, prevista da Wada e Uci, di
sottoporsi a un test clinico
controllato. Intanto per rischia fino a due anni di stop.

In breve

Patron

IL TAR DEL LAZIO RINVIA LA SENTENZA

I granata replicano
allad Leonardi
Ostruzionismo?
No, regolamento

Diego Ulissi, 24 anni

LAPRESSE

Poi, il Torino, per sveltire la


procedura, ha chiesto che in
inglese perch, al pari del francese, la lingua ufficiale del
Tas e i precedenti sono di lingua inglese.
I granata, spettatori interessati del caso ma senza potere dintervento, ricordiamo
che siamo subentrati al Parma
perch i giallobl non avevano
ottenuto la licenza Uefa, hanno rimandato al mittente la denuncia dellalto dirigente del

Parma. Eccola: Sono cos sicuri delle proprie ragioni e rispettosi del risultato del campus - lo sfogo di Leonardi - che
stanno facendo il possibile per
ritardare lo svolgimento del
processo davanti al Tas e fare
in modo che inizi ad Europa
League in corso. Solo cos si
spiega il rifiuto di acconsentire
che il procedimento si svolgesse in lingua italiana e in via
durgenza. Un comportamento
ingiustificabile.

Tennis, Wimbledon

Fognini ok, Pennetta out


1 Fognini

al 3 turno. Maschile, 2 turno: FogniniPuetz 2-6 6-4 7-6 6-3, Djokovic-Stepanek 6-4 6-3 6-7 7-6,
Murray-Rola 6-1 6-1 6-0; An.
Kuznetsov-Ferrer 6-7 6-0 3-6
6-3 6-2. Donne, 2: V. WilliamsNara 7-6 6-1, Jovanovski-Azarenka 6-3 3-6 7-5; Davis
b.Pennetta 6-4 7-6.

Basket: battuta la Lettonia

Le azzurre agli Europei


1 Superando

a Ragusa la
Lettonia 83-68, le azzurre del
basket si sono qualificate per
la fase finale degli Europei
2015 in Ungheria e Romania.

campionessa olimpica a Pechino 2008 e neo mamma, ha


vinto loro nella gara di skeet
agli Europei di tiro a volo a
Sarlosposzta (Ungheria). Per
la Cainero il quarto titolo
continentale.

Golf: da oggi a Colonia

I Molinari al Bmw Open


1 Dopo

il 2 posto nellIrish
Open, Edoardo Molinari torna
in campo, da oggi a domenica,
nel Bmw International Open
(European Tour) a Colonia. In
gara anche Francesco, Marco
Crespi e Andrea Pavan.

Scherma Europei U23

Italia, altre 2 medaglie


1 Sale

Tiro a volo: Europei

Cainero regina
1 Chiara Cainero, 36 anni,

a quattro medaglie il
bottino azzurro agli Europei di
scherma U23: ieri argento per
Andrea Santarelli e bronzo per
Emanuele Rocco nella spada.

12 45 67 18

9AB5CDE 8F 9A9B 82 LA STAMPA F

12 14

56

IN EDICOLA CON

RABELLINO: FIRME FALSE DEL PD ALLE REGIONALI

LA STAMPA

Il Consiglio Provinciale
chiude con una polemica
Finale con il botto in Consiglio
provinciale, riunitosi per lultima volta nel palazzo di piazza Castello, condiviso con la
Prefettura, a seguito dellabolizione prevista dalla riforma
Del Rio: per intenderci, quella
che abolisce le Province, Tori-

IL TEMPO IN CITT
Oggi

MIN (C)

Un anno fa

17

18.8

17.3

MAX

Ieri

24

25.3

26.8

Diario

no compresa, come le abbiamo


conosciute finora.
Nelloccasione Renzo Rabellino ha annunciato una denuncia alla magistratura contro
presunte irregolarit alle ultime regionali. Nel mirino, le autenticazioni di molte firme della

REPORTERS

Lultima seduta

lista Pd e della formazione


Monviso, apposte - il sospetto
- in modo irregolare. Rabellino,
gi finito nei guai per falso nella
presentazione di alcune liste alle elezioni del 2010, ne certo e
luned si rivolger ai giudici. Il
Consiglio, presieduto da Alberto Avetta, ha concluso la sua attivit di organo elettivo approvando con 28 voti favorevoli,
due contrari e un astenuto un
documento di indirizzo sulle
funzioni della futura Citt Me[ALE. MON.]
tropolitana.

TORINO

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Via Lugaro 15, 10126 Torino, tel. 011 6568111 fax 011 6639003, e-mail cronaca@lastampa.it 1 specchiotempi@lastampa.it 1 quartieri@lastampa.it

Lex assessore
condannato
per lo scandalo
dei pannoloni
Otto mesi alla Ferrero
Sei anni e sei mesi
al suo braccio destro
Massimiliano Peggio
A PAGINA 53

Mazzette
alle case Atc
Due arresti

LINCHIESTA NEL CORSO DELLANNO SCOLASTICO ALCUNI BAMBINI ERANO RIMASTI INTOSSICATI

La cucina per le scuole


infestata dalle mosche
Chiuso il centro cottura che serviva le mense della citt
igieniche. Al
* Carenze
centro cottura di Monca-

QUARTIERE BLINDATO PER IL CORTEO DI DESTRA E IL PRESIDIO ANTAGONISTA

lieri della Camst, lazienda che fornisce i pasti


nelle mense scolastiche
comunali, gli ispettori
dellAsl To5 le mosche le
hanno trovate per terra.
La ditta replica: Nessun
pericolo per gli utenti.

Con le tangenti
stipendi raddoppiati
per i manager
Claudio Laugeri
A PAGINA 51

Italiano
ALLE PAGINE 48-49

Non si ferma
linvasione
delle mafie

INTERVISTA

La forza
della ndrangheta
nella provincia
Giuseppe Legato
A PAGINA 55

Piazza Carlina
cambia faccia
con il parking
Il cantiere apre
tra agosto e settembre
18 mesi di lavori

Contratto
da annullare
REPORTERS

San Salvario si ribella

Beppe Minello

Elisa Barberis e Pier Caracciolo A PAGINA 60

A PAGINA 52

Chi aiuta il capriolo?


GIANNI GIACOMINO

er cercare di salvare un
capriolo femmina investito da unautomobilista, lungo la strada che sale alla Sacra di San Michele, hanno telefonato a tutti. Ai Forestali, al 115, al 118, al 112. Non
arrivato nessuno, uno scaricabarile continuo, racconta
Edoardo Vicentino. Lui si
fermato per caso, quando, laltra notte, ha visto una ragazza
che si sbracciava a bordo strada. Poi si sono radunate altre
persone. Finch un infermiere
veterinario, rintracciato dopo
una serie di chiamate, ha me-

dicato lanimale, lo ha caricato


su una Micra e lo ha portato alla
clinica universitaria di Veterinaria, a Grugliasco. Dove la dottoressa Mitzy Mauthe Degerfeld ha tentato di strappare alla
morte il capriolo Giovanna,
cos stato chiamato. Niente da
fare. La mia pi grande angoscia che ora c un piccolo senza madre che vaga per i boschi, dice la Mauthe. Quello
che mi lascia amareggiato si
sfoga Vicentino che non ci
sia nessuno reperibile per queste emergenze. Perch da come si trattano gli animali che si
vede il grado di civilt di una societ.

Lassessore Pellerino
Avevamo fissato
regole ferree
Maria Teresa Martinengo
A PAGINA 49

IL CASO

Per la Tasi
una beffa
dietro laltra
BEPPE M INELLO

la beffa della beffa della


beffa. Il Comune che
aveva approvato il pagamento dellacconto Tasi nei
termini stabiliti da Roma (16
giugno), s ritrovato sul banco dei crudeli perch la maggior parte dei comuni italiani
se nera fregata ottenendo un
rinvio a met ottobre. Poi, di
fronte agli strepiti dei Caaf
(Troppo poco tempo per
smaltire tutti i contribuenti
entro il 16 giugno, chi arriva
dopo rischia di pagare la multa) il Comune aveva evitato
ogni mossa demagogica (ad
esempio, dichiarare illegittima la multa, come fatto da altre amministrazioni mentre
solo lo Stato ne ha il potere)
per non aggravare la confusione. Ora accaduto che, di
fronte allevidente caos provocato da una tassa- beffa qual
la Tasi, il ministero abbia diramato una circolare ( di luned) riconoscendo levidenza e
autorizzando i Comuni a deliberare che la multa la si pu
non pagare. Prima che Palazzo Civico la vari passer ancora qualche giorno e nel frattempo chi si presenter ancora ai Caaf pagher la multa
perch senza delibera non si
pu togliere e i software dei
Centri la calcolano e la fanno
pagare automaticamente. Sono pochi euro ma per farseli
restituire bisogna fare istanza
al Comune. Avete idea quanto
coster, anche solo in termini
di tempo, questo diritto?

12 45 67 18

48 .Cronaca di Torino

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

gg Dossier/ Allarme igiene nelle mense

Mosche nella cucina delle scuole


Gli ispettori dellAsl To5 nel centro cottura della Camst, lazienda che fornisce i pasti a materne ed elementari
La procura chiude i locali. Indagato il titolare anche per le carenze igieniche scoperte durante il sopralluogo
PAOLA ITALIANO

Un episodio
gravissimo
dopo un anno
da dimenticare

Non la celeberrima mosca


finita nella minestra, ma forse anche peggio. Al centro
cottura di Moncalieri della
Camst, lazienda che fornisce
i pasti nelle mense scolastiche comunali di Torino, gli
ispettori dellAsl To5 le mosche le hanno trovate per terra. Capita, se le reticelle antimosche sulle finestre delle
cucine sono scardinate: e non
sono che alcune delle carenze
igieniche rilevate che hanno
portato allimmediata chiusura del centro di viale Kennedy, che potr riaprire
quando saranno messe in
pratica tutte le prescrizioni.
Intanto, il titolare indagato per la distribuzione di
sostanze alimentari pericolosi per la salute. La Camst replica: Sono state rilevate
prevalentemente problematiche riconducibili alla normale usura dei locali di produzione e dei macchinari che
non hanno determinato alcun rischio per la sicurezza
alimentare dei pasti prodotti
nella cucina di Moncalieri.

Carola Messina
Coogen

Carola Messina, presidente


delCoordinamentogenitori
di Torino, qual la vostra reazione alla chiusura del centro cottura di Moncalieri?

Conseguenze limitate
con i ragazzi in vacanza
Ma le polemiche
riprendono vivaci

Ma lazienda frena: nessun pericolo


In una nota, la Camst chiarisce che la cucina di Moncalieri sar chiusa solamente per il breve
periodo necessario alla risoluzione delle criticit evidenziate dalla Asl

Le carenze

Danni limitati

Il soffitto che si scrosta sui


banchi di lavorazione, ventole
di aerazione senza griglie di
protezione. Macchie stantie di
sangue sul pavimento del reparto lavorazione carni, ruggine, inadeguata pulizia dellabbattitore, termometri dei frigo
non funzionanti.
Scarichi delle lavastoviglie industriali rotti, acqua
di lavaggio a terra. Spazzole
antitopi usurate alle porte
delluscita dei pasti. La relazione degli ispettori finita
sulla scrivania del pm Raffaele Guariniello che sui problemi della mense scolastiche comunali indaga gi da
marzo, quando alla elementare Perotti quattro bambini
sono rimasti intossicati (e

domande
a

milioni

anni

Il numero dei pasti


serviti dalla Camst
nelle scuole torinesi
nellanno appena finito

La durata dellappalto
affidato dal Comune
alla Camst,societ
leader nella ristorazione

tre sono finiti in ospedale) dopo aver mangiato della platessa impanata: gonfiore e macchie sulla bocca e sul collo,
due famiglie sporgono querela, la procura indaga.
Le analisi danno esito negativo sulleccesso di istamina riscontrato nei piccoli (e
che si trova nel pesce mal

conservato).
Ma i genitori hanno da ridire: Le analisi vengono fatte
sul piatto campione che viene
messo da parte - spiega Giovanni Volpe, rappresentante di
classe alla Perotti e membro
dei Coordinamento genitori non sul pasto effettivamente
consumato.

Ma ecco che arriva una nuova


tegola, sempre alla Perotti, cio
un filamento scuro trovato nel
piatto di tonno in scatola di un
alunno: poliammido di nylon, vale a dire plastica. E successo a
maggio, un genitore fa partire la
denuncia, il Comune ordina le
analisi secondo la prevista procedura di emergenza. La notizia
trapela solo una settimana fa.
Ed ecco che scattano lispezione dellAsl To5 e la conseguente chiusura del centro
cottura, uno dei tre della
Camst che riforniscono le
scuole torinesi; e tre sono le
circoscrizioni le cui scuole sono servite da quello di corso
Moncalieri. Ma fine giugno i
danni sono contenuti: a scuole
chiuse, ci sono solo tre mater-

ne che fanno riferimento al


centro cottura e che ora saranno servite dagli altri due ancora aperti.
Reazioni polemiche

E come diceva Tot: e io pago!. Dice che hanno migliorato


la qualit abbattendo i prezzi...:
non si fanno attendere le reazioni dei genitori e non solo quelle
di coordinamenti o comitati. La
notizia viene commentata sui
social network anche perch
lanno si era aperto con la rovente polemica sulle tariffe giudicate troppo care e sulla decisione
di affidare lappalto (triennale)
della ristorazione scolastica a un
unico fornitore, la Camst, appunto, incaricata di servire in un
anno 7.075.796 di pasti nelle
mense scolastiche torinesi.

Siamo costernati. Cerano


stati episodi preoccupanti,
ma limpressione che lamministrazione aveva dato era
che si trattasse di casi
isolati e tutto funzionasse bene.
Questa notizia grave,
chiediamo
una assunzione di responsabilit da chi ha scelto
un unico fornitore, ha gestito
i controlli e la comunicazione.
La Citt deve rendere conto
di queste scelte.
Non ci sono solo le questioni igienico-sanitarie: qual
a fine anno il bilancio delle
lamentele?

Nei primi due-tre mesi capitava che le derrate arrivassero tardi o non fossero sufficienti. Poi la situazione migliorata, ma lultima segnalazione di un mese fa. Di disservizi stato costellato tutto
lanno. Abbiamo avuto anche
lunghi incontri sulle quantit
servite, a giudizio di molti
troppo ridotte.
Cosa chiedete per il prossimo anno?

Lappalto triennale, dubitiamo si possa fare un nuovo


bando. Ma chiediamo un abbassamento delle tariffe: che
non sia sulle spalle dei genitori il 78% dei pasti, che la collettivit se ne faccia pi carico. E che il cibo sano sia una
priorit.
[P.ITA.]

1
Un lettore scrive:
complimentarmi con i nostri amministratori per aver mantenuto la
parola: Questanno rispetteremo gli animali. I fuochi
dartificio saranno silenziosi. Come riportato dai giornali.
Mentre scrivo , in pieno
spettacolo pirotecnico, sto
sentendo i guaiti di sofferenza del mio cane e di tutti gli
altri animali dei miei vicini
di rione. Non poteva essere
diversamente! Questi signori hanno dimostrato ancora una volta la loro sensibilit e tutta la loro nobilt danimo. Bellesempio di
senso civico! Ancora grazie
da parte di tutti gli animali.

2 Volevo

GAETANO FRISENDA

Un lettore scrive:
2 Buongiorno

da semplice cittadino voglio segnalare un disservizio connesso al far di San Giovan-

12344567 936 A3B26


1

123 56783 9A8 B6CDE8 FA3 5C8  13 8 38D8C  1E8 B3 DAFDAA
8 8  1 C3 3FDCC 3DEA 8 D3C8A3 DA388 3 A! ADCFC 
1
ni 2014, previsto per le ore 22
del 23 giugno, evento molto
amato da tutti noi torinesi.
Peccato che sia stato acceso
con circa dieci minuti di anticipo rispetto allorario stabilito e per giunta mentre era
ancora in atto la sfilata in abiti depoca lungo la via Pietro
Micca in direzione di piazza
Castello. Questo ha precluso
a me (ed alle mie due bimbe)
e a moltissime altre persone
la possibilit di vedere laccensione del far che tutti, logicamente, ritenevamo avvenisse al termine della sfilata
(che peraltro si conclusa al-

le 22.05 circa). Era troppo


difficile per gli organizzatori
attendere la fine della sfilata
o quantomeno accendere il
far in orario?.
GIUSEPPE MAZZILLI

Un lettore scrive:
ha unutilitaria, la
stessa da ventanni: mai un incidente, mai una multa. Del
resto, la usa solo per lo stretto
indispensabile, non certo per
andare dal tabaccaio (e poi,
nemmeno fuma).
Bianchi uno scassamacchine: la sua vettura sempre
dal carrozziere o dal meccani-

2 Rossi

co; e non gli dura pi di tre


anni: poi la rottama, ne prende unaltra, ci mette lautoradio e il navigatore. E distrugge ancora tutto e ricomincia.
Chi dei due ha un comportamento virtuoso? Ovviamente Bianchi: lui s contribuisce
alla crescita del Pil.....
GIANCARLO FOGLIA

Una lettrice scrive:


lettrice che osservava quanto la linea Star1 di
Gtt sia inefficiente sottolinea
una nuova moda che sta nascendo sulla rete torinese:
quella di mettere i capolinea

2 La

in mezzo al percorso e non ai


suoi estremi.
La parola capolinea dovrebbe gi far capire che si
tratta di un luogo che dovrebbe essere agli estremi di una
linea. Ma a Torino sulle linee
Star1, 40, 61 e presto anche 1 e
29 tali localit sono state messe in mezzo alla linea (o comunque non ai suoi estremi),
costringendo i passeggeri diretti nelluna o nellaltra direzione a sorbirsi le soste.
A quanto pare tali decisioni sono di natura prettamente
di sicurezza poich i vecchi
capolinea erano pericolosi

per gli autisti: anzich garantire al personale viaggiante


maggiore sicurezza, si creano
maggiori disagi allutenza nascondendo la polvere sotto il
tappeto. Capita cos che se mi
devo recare da piazza Cattaneo a corso Telesio sia necessario, nel mezzo del percorso,
sostare in piazza Massaua
per fare capolinea.
Sarei proprio curiosa di
conoscere le menti illuminate che stanno rovinando la
rete di trasporto. Prima ci si
accaniti contro i tram con
gli scempi del 13 a Borgata
Parella e del 3 a Borgo Po
per i quali non sono stati trovati i colpevoli, ora rendono
inutilizzabile la rete bus,
prossimo passo? .
FEDERICA MAUGERI

specchiotempi@lastampa.it
via Lugaro 15, 10126 Torino
Forum lettere su
www.lastampa.it/specchio
www.facebook.com/specchiodeitempi

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Cronaca di Torino .49

Ora il Comune
potrebbe annullare
il contratto
Lassessore Pellerino: cerano regole ferree
Lanno scolastico trascorso in
maniera tuttaltro che tranquilla: ritardi nelle consegne
dei pasti, stoviglie non pulite,
corpi estranei nel cibo...

Intervista

MARIA TERESA MARTINENGO

furente lassessore
Maria Grazia Pellerino. E delusa.
Abbiamo indicato regole ferree,
abbiamo fissato prescrizioni
nel capitolato decise con
lUniversit. Quello della refezione scolastica - dice dun fiato - stato da subito un settore che ho voluto migliorare.
Ma com possibile arrivare
addirittura alla chiusura di
un centro di cottura per precarie condizioni igieniche?

Noi non avevamo assolutamente notizia di queste criticit. Il Comune affida i suoi
controlli, mensili, al laboratorio chimico della Camera di
Commercio, un autorevole
soggetto pubblico che lavora
con lIstituto Zooprofilattico:
lultima verifica lhanno fatta
il 14 maggio. Evidentemente
non stata fatta bene. Ho letto il verbale con le mancanze
rilevate dallAsl: nel sopralluogo di un mese fa non erano
state segnalate.
Come si tutela il Comune?

Il servizio di ristorazione,
sulla scorta di quanto lAsl 5
ha rilevato, ha aperto una
procedura di non conformit
e di contestazione di addebiti
nei confronti della ditta
Camst. Ed stata chiesta al
Laboratorio della Camera di
Commercio una relazione sulle verifiche svolte in relazione
a quanto ha accertato lAsl.
Possiamo arrivare a rescindere il contratto.

Il Comune affida
i suoi controlli mensili
al Laboratorio chimico
della Camera di
Commercio
Maria Grazia Pellerino
assessore
alle Politiche educative

ISEC

Nuovo indicatore
esteso alle
scuole dinfanzia
Il nuovo indicatore
Isee convenzionale (Isec)
sperimentato per i bambini che frequentano i nidi sar esteso alle scuole
dinfanzia della Citt
considerata la positiva
esperienza del primo anno di applicazione. Lintroduzione dellIsec sar
avviata a partire dallanno scolastico 2014/2015.
Lo ha deciso ieri mattina
la giunta comunale, su
proposta di Mariagrazia
Pellerino. La dichiarazione tiene conto del reddito
di entrambi i genitori, anche se non risultano conviventi , in assenza di separazione o divorzio, a
condizione che il bambino sia riconosciuto.

I pasti a temperatura non adeguata allinizio danno o qualche


piatto non perfetto su una massa di 80 mila da lavare potevano
essere imputati allavvio di un
servizio che richiede modalit
nuove. La rivoluzione fatta eliminando 219 tonnellate di stoviglie di plastica un indirizzo politico che pu valere un piatto
non perfetto. Tutto andato
nella direzione di migliorare.
Ma senza sconti. Tant che la
settimana scorsa avevo incontrato la presidente nazionale di
Camst, richiamando lazienda
allosservanza puntuale del capitolato, ad una maggiore qualit. Con le ditte avevamo fissato
un incontro per l8 luglio.
Cera stato anche lepisodio
dellintossicazione alla Perotti.

LIstituto Zooprofilattico ha
chiarito che il cibo della mensa
non centrava. Ma erano arrivate a scuola banane ammaccate
e sono accadute altre piccole
mancanze che non devono capitare se una ditta ha la certificazione di qualit. La Citt scommette sulleducazione alimentare, introduce prodotti dop, io
ho incontrato tutte e 320 le
commissioni mensa della scuole. E la trascuratezza compromette tutto!.
Adesso?

Sono molto arrabbiata e voglio capire cosa successo. Il


capitolato prescrittivo che
avevamo messo a punto ci consente di arrivare a rescindere
il contratto.
Michele Curto, capogruppo di
Sel, il suo partito, sostiene che
si risparmiato sui bambini.

La gara dappalto stata assegnata sulla base del progetto


economico pi conveniente.
Cera stato un ricorso al Tar che
dava ragione al Comune: il Consiglio di Stato in questi giorni
ha confermato.

Costi
indiretti

Le tappe

Il Comune ha
riassunto al
Tar i costi
indiretti: sono
comparse
voci come
169 pentoloni
per un totale
di 530 mila
euro, o le
spese per il
personale,
oltre 6 milioni

Sotto accusa il filetto di platessa


Si ripropone il problema della qualit dei prodotti serviti nelle mense scolastiche:
questa volta il piatto incriminato che ha provocato malori sarebbe il filetto di platessa

Tre bambini
intossicati
in mensa dal pesce
Si sono sentiti male dopo il pranzo alla Perotti
PAOLO COCCORESE

Ieri i genitori di Camilla, il


nome di fantasia, hanno
preferito evitare di farla tornare tra i banchi dellelementare Perotti di via
Mercadante. Anche se sono passate parecchie ore,
non sono spariti i sintomi
dellintossicazione. Ha ancora le macchie rosse sulle
guance, le labbra e la lingua
cos gonfie che fa fatica a respirare, racconta in serata
la mamma Daniela. La piccola una dei quattro alunni
della scuola della direzione
didattica Ilaria Alpi che
mercoled, dopo aver mangiato una porzione di platessa dorata in refettorio, sono
stati costretti a ricorrere alle cure mediche. Tre sono
andati in ospedale dove sono
stati visitati e dimessi dopo
alcune ore. Il referto parla

mensa. Difficile da dimenticare lo spavento di mercoled. Ad ora di pranzo, in tavola


un men uguale ad altri giorni. Riso, insalata di contorno
e un filetto di platessa impanata. Finito di mangiare,
mia figlia e altri compagni
hanno incominciato a sentirsi male - dice una delle mamme dei bambini intossicati -.
Le maestre ci hanno subito
chiamato. Sono andata allospedale Regina Margherita. Al Pronto Soccorso la
bambina rimasta per quasi
LASSESSORE

Sono solo tre porzioni


vengono serviti
40 mila pasti al giorno
sette ore. I medici le hanno
somministrato cortisone e
antibiotici. Ci hanno spiegato che aveva unintossicazio-

San Giovanni Bosco. Il quarto


rimasto a casa, ma i genitori
gli hanno somministrato i medicinali necessari per far sgonfiare le labbra che gli impedivano di respirare. Ieri, mentre
i genitori sono andati in Procura per fare un esposto, altri
compagnia sono stati male.
Vomito, diarrea, problemi intestinali per molti bambini,
aggiunge la mamma della piccola di quinta elementare rimasta intossicata.
Il Comune non rimasto a
guardare, ma preferisce minimizzare. Ci dispiace dellaccaduto - dice lAssessore alle
Politiche educative, Maria
Grazia Pellerino -. Parliamo di
tre porzioni su oltre 40.000
servite. Abbiamo chiesto allazienda fornitrice e ai nostri
organi di controllo di dirci cosa sia successo. I genitori sono pi severi: E da settembre che ci lamentiamo della

La platessa
Alla Perotti tre bambini
si sentono male dopo
aver pranzato alla
mensa: sotto
accusa finiscono
i filetti di platessa
che vengono sequestrati
Barriera di Milano

Tonno alla plastica


alla mensa
della scuola Perotti
Un piatto di tonno allolio
doliva con un ingrediente
inaspettato sul tavolo dellelementare Perotti in
Barriera di Milano. Un filamento floscio, di colore scuro che le analisi chimiche
hanno appurato di poliammido di nylon, in altre parole di plastica. E la scoperta
del Laboratorio della Camera di Commercio che ha analizzato il cibo servito nella
stessa scuola della presunta
intossicazione, poi smentita,
della platessa dorata. Analisi richiesta dal Comune, dopo la segnalazione della
Commissione mensa, che
riaccende la polemica sulla
qualit del servizio di ristorazione.
Il ritrovamento del corpo
estraneo nel piatto del bam-

di plastica. Abbiamo sanzionato la Camst, la ditta appaltatrice del servizio, che, a sua
volta, ha sostituito il fornitore, dice il dirigente comunale
responsabile del servizio ristorazione, Filippo Valfr . Invita
a non lasciarsi prendere dal
panico. E la prima volta che
riceviamo una segnalazione di
questo tipo per il tonno aggiunge -. Probabilmente il pezzo di plastica era gi presente
nella scatola. Pi arrabbiati
alla Perotti.
Le gare al ribasso determino un servizio che certificato, ma che pecca di qualit.
Limpegno dei genitori nelle
Commissioni mensa fondamentale, dice il rappresenta
della Prima d, Giovanni Volpe.
Mentre la questione del tonno
servito con la plastica sbar-

Il tonno
Sempre alla Perotti,
a maggio, viene trovato
un filamento scuro
nel piatto di tonno in
scatola di un alunno:
poliammido di nylon,
vale a dire plastica
Barriera di Milano

Piatti sporchi in mensa


Era meglio lusa e getta
I genitori dei ragazzi della Sabin si ribellano alle nuove stoviglie
T

FEDERICO CALLEGARO

Bicchieri incrostati, piatti con


rimasugli di cibo e forchette
velate da aloni. Il progetto di
sostituire le stoviglie di plastica usa e getta impiegate nelle
mense scolastiche con altre di
plastica rigida riutilizzabili,
rischia di naufragare tra le
proteste a pochi giorni dal suo
lancio. Da luned i bambini
non vogliono pi mangiare e
non hanno tutti i torti racconta una maestra della scuola elementare Sabin di corso
Vercelli, una delle prime a essere state interessate da questa novit decisa dal Comune
- Le nuove posate, cos come i
piatti, essendo di plastica rigida, dovrebbero venire lavati
tutti i giorni dalla cooperativa
addetta alla ristorazione ma
quando arrivano in tavola sono ancora incrostati. A decidere il cambiamento era stata
Maria Grazia Pellerino, assessore comunale ai Servizi Educativi, motivando la sostituzione delle stoviglie con la volont di limitare linquinamento prodotto dalla mole di
piatti e bicchieri utilizzati nellarco della settimana.
Meno pasti consumati

Da questa settimana sempre


meno bambini dellistituto di
Barriera di Milano usano i
piatti della mensa, arrivando
fino al digiuno. Mangiano i
panini e la frutta, che arriva
gi confezionata, ma non toccano nulla che finisca sulle

R
d
s

La protesta luned alleconomato


Le famiglie degli alunni della Sabin di corso Vercelli protestano per le stoviglie di plastica dura, usate
dai figli per consumare i pasti nella mensa scolastica, che sarebbero sempre sporche

nuove stoviglie - spiega unaltra insegnante - E per fortuna


che mercoled cera la macedonia perch altrimenti non
avrebbero nemmeno bevuto.
Dopo averla finita, infatti, hanno usato il contenitore vuoto
come bicchiere.
La battaglia del panino

Adesso i genitori promettono


battaglia. Ieri mattina tutti i
rappresentanti di classe si sono

riuniti in assemblea per studiare una strategia utile a risolvere


il problema. Siamo infuriati
garantisce Laura Arcidiacono,
mamma di unalunna e responsabile della commissione mensa - Luned andremo allufficio
delleconomato comunale per
dirgli che non tollereremo questa situazione. Inaccettabile
che i nostri figli mangino nella
sporcizia. Ma i genitori hanno
anche unaltra strategia: Da

domani i nostri bambini si porteranno il pasto da casa. Una


protesta di cui i rappresentanti
avrebbero fatto volentieri a meno: Paghiamo dai 30 ai 150 euro per i pasti e lidea di dover
fornire anche un pranzo sostitutivo non ci entusiasma ma
non possiamo fare altrimenti.
Le condizioni igieniche, in una
struttura dove vivono dei minori, dovrebbero essere considerate pi seriamente.

N
s
a
q
n
q
tr
ri
m
la
c
ri
r
p
la
v
la
te
g
a
p
c
d
c
D
g
se
c
e
l

Pozzo Strada

Per le bici al Ruffini


si ipotizza un bando

B
p

Piatti sporchi

Unaltra protesta alle


elementari Alberto
Sabin; questa volta
a finire sotto accusa
sono le stoviglie che
hanno sostituito
i piatti usa e getta

Nove mesi di polemiche

Dal ricorso al Tar


alla battaglia
sul diritto al panino
La molla iniziale di inizio porti il pranzo, la mensa deanno per tutti stata la ve essere garantita nello
stessa: la convinzione che le stesso modo a tutti e deve estariffe delle mense scolasti- sere un momento di educache comunali fossero trop- zione alluguaglianza: quepo care. Ma i genitori delle sta la posizione invece del
scuole torinesi si sono poi Coogen dopo un vivace didivisi sul modo di affrontare battito sul ricorso al Tar, che
il problema.
il coordinamento ha scelto
In 586 hanno presentato infine di non appoggiare,
un ricorso al Tar, ai quali bi- portando invece avanti una
sogna aggiungere anche ol- petizione al Comune.
tre un centinaio di mamme e
Dal quale per, dice oggi la
pap che, pur non avendo presidente Carola Messina,
sottoscritto lazione legale, sono arrivate risposte parlhanno materialmente so- ziali che non ci hanno soddistenuta con un apporto eco- sfatto, come alla domanda su
nomico: in tutto, circa 700 fa- come e dove sarebbe stato
miglie che contestano allam- messo il risparmio del 10%
ministrazione
che il Comune
di aver caricaCARO PASTO ha ottenuto sul
to sulle tariffe
unitario
Secondo i genitori costo
della mensa
del pasto nel
i prezzi applicati nuovo appalto.
dei costi eccessivi e non giu- sono stati troppo alti
Da l l i n i z i o
stificati.
dellanno - sinTroppo alti, dicono, i tetizza uno dei genitori che
prezzi a pasto applicati (fi- ha sottoscritto il ricorso al
no allanno scolastico appe- Tar e che ha seguito le riuna concluso) in base al red- nioni del Coogen - abbiamo
dito Isee, da un minimo di tutti posto dei punti di do1,50 euro a un massimo di manda. Da una parte aveva7,10 euro, ben superiore ai mo lamministrazione che si
4,28 euro del prezzo base vantava dei grandi cambiadellappalto.
menti: lappalto a un fornitoIl ricorso difende anche re unico, la filiera corta, il
il cosiddetto diritto al pa- borsellino elettronico e il rinino: Se questi sono i sparmio sbandierato del
prezzi - hanno osservato in 10%; dallaltro lato, questo rimolti - allora dobbiamo sparmio non ricaduto sulla
avere la possibilit di far cittadinanza. E a questo punportare ai nostri figli il pa- to - conclude - dopo la chiususto da casa. Una richiesta ra del centro cottura di Monalla quale alcune scuole calieri, siamo in attesa di rihanno gi detto s.
sposte anche sulla qualit del
Non vogliamo che ci si cibo.
[P.ITA.]

12 45 67 18

9AB5CDE 8F 9A9B 82 LA STAMPA 

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Cronaca di Torino .51

IL BLITZ DELLA FINANZA NEL MIRINO UNA SOCIETA SATELLITE DI ATC E UNA DITTA DI MANUTENZIONI

Tangenti alle case popolari


Arrestati due dirigenti
Il direttore generale
della Ma.Net
e lamministratore
della Dil Elettrica
MASSIMILIANO PEGGIO

Sembra uninchiesta a tappe, quella che si abbattuta


sullAgenzia Territoriale per
la Casa, a caccia del malcostume radicato da anni attorno
allaffidamento dei lavori di
manutenzione degli stabili popolari. Lavori gestiti da una
rete di societ satellite dellAtc, create con lintenzione
di semplificare gli appalti e risparmiare denaro pubblico. A

giudicare dalle accuse della


Procura, invece, sarebbero servite ad arricchire illecitamente
i manager e a sottrarre gli appalti al controllo dei vertici.
Mazzette, intrecci daffari
con imprese private, frodi in
forniture pubbliche, carte false
per mascherare interventi di
manutenzione mai fatti. il
quadro dipinto dai tre blitz effettuati in poco pi di un anno
negli uffici dellAtc e nelle societ satellite, dette in house, e
in aziende appaltatrici. Il bilancio, dalla primavera del 2013 a
oggi, di una dozzina di indagati, e alcuni manager e imprenditori arrestati. E al centro dellinchiesta dei pm Sara Panelli e
Gianfranco Colace, compare
sempre Carlo Liberati, 65 anni,
direttore generale di Ma.Net,

societ costituita da Atc per gestire le manutenzioni del patrimonio immobiliare. Il manager,
finito in carcere lo scorso marzo nel secondo blitz, ieri stato
di nuovo arrestato dai carabinieri della Procura su ordine di
custodia cautelare del tribunale, con laccusa di corruzione.
Ottenuti gli arresti domiciliari,
continuava a interessarsi a propri affari, violando i divieti sui
contatti esterni. Dal 2009 al
febbraio 2014 avrebbe intascato
regolarmente mazzette dallimprenditore Mario Nastrucci,
amministratore delegato Dil
Elettrica, finito agli arresti domiciliari. Soldi in cambio di lavori assicurati. Il manager, grazie ai compensi che riceveva in
ufficio, riusciva a raddoppiare
lo stipendio. Ma c il sospetto

che ritirasse altre mazzette, da


altri imprenditori, anche se non
con la stessa regolarit garantita da Nastrucci.
Per lAtc un terremoto senza
fine. In questi mesi abbiamo
collaborato alle indagini. Laccusa, questa volta, molto grave: si parla di corruzione. Le indagini e le verifiche interne con
gli strumenti in nostro possesso, non hanno mai dato adito a
sospetti sotto questo profilo
dice Elvi Rossi, presidente Atc.
Sin da marzo abbiamo preso
provvedimenti, anche per garantire la continuit nei servizi
e nelle attivit prestati dalla societ coinvolta. Se gli indagati
saranno rinviati a giudizio con
unaccusa cos grave, Atc si costituir parte civile e chieder il
risarcimento dei danni.

Retroscena
CLAUDIO LAUGERI

a mano sinfila nella


patta dei pantaloni e
riemerge con un portafogli. Poi, l'uomo rimette quel
portafogli nella borsa, da dove laveva preso poco prima.
Sono le 16,27 del 17 dicembre
2013. Terzo piano, ufficio di
Carlo Liberati, 65 anni, direttore generale di Ma.net,
azienda costituita da Atc per
facilitare le operazioni di manutenzione dei 33 mila alloggi
in gestione a Torino e provincia. La microcamera piazzata dai finanzieri del Gruppo
Torino e dai carabinieri cimice immortala lincontro
con Mario Nastrucci, 75 anni,
titolare della Dil Elettrica
srl, appaltatrice di molti lavori per Ma.net. Secondo il

ANSA

Le Fiamme Gialle alla sede Atc

IL VIDEO

Una telecamera
aziendale riprende
il passaggio di soldi
giudice per le indagini preliminari Giorgio Potito, quelle
immagini pur non consentendo di filmare direttamente il passaggio del denaro
consentono, per, di dedurre in maniera abbastanza
agevole lo scopo dellincontro: una dazione di denaro
da parte di Nastrucci.
Le testimonianze

Limprenditore si vantava di
avere a libro paga Liberati. E non ha avuto difficolt a
raccontare tutto alla commercialista che teneva i
conti della sua azienda. Interrogata in procura, lei ha
messo nero su bianco quelle
spiegazioni sui prelievi in
contanti di 3 mila euro al
mese fatti da Nastrucci, che
ogni anno fatturava 200 mila euro a Ma.net. Era il
fondo Liberati, che andava ad arricchire lo stipendio
da 103 mila euro (lordi) del
direttore generale.
Nel tempo, limprenditore
era riuscito anche a mettere
da parte un tesoretto, come lo definisce la commercialista: 600 mila euro in una
banca a Juan Les Pins, in Costa Azzurra. Soldi portati
con le valigette in Francia e
rientrati in Italia con lo

I finanzieri del Gruppo Torino intervenuti per il sequestro della documentazione


relativa allindagine sullaffidamento degli incarichi da parte di Ma.net

Il direttore generale
con lo stipendio doppio
grazie alle mazzette
E chi pagava aveva le fatture saldate in anticipo
scudo fiscale nel 20082009. Soldi di tasse e iva non
pagate di una vecchia societ,
la Elettropal, poi fallita.

chiedeva pagamenti delle fatture anticipati rispetto alla


prassi dei 60 giorni prevista
dal capitolato. Nastrucci chiamava, chiedeva la cortesia, LiLa cortesia
berati rassicurava, passava
Liberati una persona educa- nella stanza accanto e ordinata. Prendeva le
va: Se arriva
mazzette e
IL TESORETTO quella fattura,
ringraziava. Anpagare. E
Il denaro della ditta da
che questo eleogni tanto, accaportato in Francia deva che il documento stato
sottolineato dal e scudato 5 anni fa mento contabile
giudice per sospuntava come
stenere che aveva ricevuto per incanto dal fax, proprio in
qualcosa da Nastrucci, quando quel momento.
i due si sono parlati a bassa voQualche volta, per, era Lice in un angolo della stanza berati a chiedere. Sapendo che
non coperto dalla telecamera.
limprenditore non poteva riE oltre alla cortesia, Libera- fiutare. Come quando ha solleti manifestava sempre solerzia citato un ribasso del 10 per
nel rispondere alle richieste di cento su alcuni lavori. Tanto
Nastrucci. Limprenditore per salvare le apparenze.

Le bollette

Il direttore generale di
Ma.net aveva labitudine di
farsi anticipare i soldi delle
bollette con fondi aziendali.
Poi, restituiva il maltolto. In
contanti. Di solito, biglietti da
500 euro. Quasi sempre dopo
aver incontrato Nastrucci o
altri imprenditori, che potrebbero decidere di collaborare prima di ritrovarsi in
guai peggiori.
Nessun
dipendente
Ma.net ha mai assistito agli
scambi di denaro, anche perch Liberati si barricava in ufficio, porta e veneziane chiuse.
Certo, poi spuntavano i soldi
per le bollette. E sovente, Liberati usciva subito dopo per
andare a un appuntamento.
Con il dentista.

12 45 67 18

52 .Cronaca di Torino

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

URBANISTICA

Palazzo
del Lavoro
e ruota,
si riparte

Lerba dove cera il cemento, e viceversa


Il progetto di risistemazione superficiale che sar a carico dellimpresa (costo: 2 milioni) prevede che il verde nella zona centrale faccia da confine-barriera fra i
passanti e il traffico. Oggi il contrario: il manto erboso circonda la statua a Cavour

La storia
BEPPE MINELLO

stato un momento nellelegante ma


anche tormentata storia di piazza Carlina che il
monumento dedicato a Cavour si arricch delle verdi
frasche di una pianta di alto
fusto cresciuta tenacemente
negli interstizi della pietra e
concimata dallincuria generale. Gi oggi non pi cos e
dalla fine dellestate o inizio
autunno non correremo pi

Hotel e nuovo parcheggio


Cos cambia piazza Carlina
I lavori partono tra agosto e settembre, dureranno 18 mesi
pubbliche 1,2 milioni di oneri e
significher un risparmio di
altri 2 milioni.

LAFFARE

Il Comune incassa 1,2


milioni di oneri e ne
risparmia altri 2 di lavori

208
auto

il rischio che ricresca. Partono infatti i lavori del parcheggio sotterraneo che si
porter dietro, a spese dellinvestitore, anche la sistemazione della superficie.
Apre anche lhotel

E di l a poco (Non sappiamo ancora la data esatta, se


in autunno o in inverno dice
il proprietario Federico De
Giuli) aprir finalmente lhotel 4 stelle della catena NH
realizzato nel palazzo che un
tempo era lAlbergo di Virt,
riservato cio alle ragazze
madri che la virt avevano
persa per la morale dellepoca, e poi casa (una stanzetta

torio, sar programmato, credo, mensilmente; in questa sede, verranno forniti tutti gli
aggiornamenti sullandamenChe cosa paga limpresa
to dei lavori e sar occasione
Il costo della sistemazione su- utile per fornire informazioni
perficiale della piazza a cari- e raccogliere le osservazioni e
co dellimpresa la quale, nei i suggerimenti che arriverantre piani che scaver sotto no dai cittadini. Suggeriterra nel lato Nord dellarea, menti che, a sentire impresa e
quella cio verso via Po, rica- dirigenza dellassessorato,
ver 208 tra box e posti auto. hanno gi in qualche modo
La cosa che preoccuinciso sul cantiere
pa di pi, nonoancora da allestire
stante ieri tutti
e sul modo di
abbiano diprocedere.
spensato XaCantiere che,
nax a piene
per usare uno
mani, la dus l o ga n
di
rata dei lavoquesti
tempi,
Tra stalli e box, nei tre piani
ri: circa 18
cambier
del parcheggio interrato
mesi. Un periverso
alla
verranno ospitate 208
odo che non popiazza. Se oggi
autovetture
tr non creare diil verde circonda
sagi alle tante attila statua di Cavour
vit che si affacciano
e il selciato completa la
sulla storica ed elegante piaz- grande area centrale, fra 18
za. Subito dopo lapprovazio- mesi, quando i lavori saranno
ne in giunta del progetto ese- finti secondo il progetto reacutivo - ha promesso Claudio lizzato dallo studio Vairano,
Lubatti, ben conscio del pro- sar il contrario: Una scelta
blema la - apriremo un tavolo che, oltre ad allontanare dal
tecnico coinvolgendo la Circo- traffico la zona dove passegscrizione 1. Potranno parteci- geranno i pedoni, creer uno
pare anche i cittadini. Il tavo- spazio unitario raccolto intorlo, che ha lobiettivo di condi- no al monumento. Infine invidere il progetto e tutte le va- gressi e uscite non cambierie fasi di cantiere con il terri- ranno lattuale viabilit.

La viabilit
Gli ingressi e le uscite sia per le auto, sia per i pedoni non
cambieranno lattuale viabilit di piazza Carlina

e pure per poco tempo) di Antonio Gramsci. Ieri, il progetto


definitivo del parcheggio sotterraneo approdato nella
commissione Urbanistica guidata da Mimma Carretta del
Pd, portato dallassessore alla

Viabilit Lubatti e illustrata


dal rappresentante delle imprese Arcas e Portarossa,
Francesco Fogliato. Atto finale prima che la giunta dia il definitivo ok che, last but not least, far affluire nelle casse

Le reazioni

Tra i negozianti gi rivolta


Il cantiere rischia di farci chiudere
FEDERICO CALLEGARO

La lettera del Comune che annuncia a Franca Strabone,


proprietaria di unedicola in
piazza Carlo Emanuele II, che
dovr trasferire il suo chiosco
dei giornali, datata 19 giugno. Soltanto da poco tempo,
infatti, gli esercenti dei negozi
di piazza Carlina hanno scoperto che dehors e marciapiedi che fronteggiano le loro vetrine, entro i primi giorni di
agosto, dovranno lasciare posto ai cantieri del nuovo parcheggio sotterraneo. Dire
che siamo arrabbiati riduttivo - racconta Silvana Cogerino, proprietaria della caffetteria Carlo Emanuele - A ve-

nire penalizzato da questo cantiere sar solo il lato della piazza in cui ci sono i negozi. Il fatto
che ci facciano chiudere i
dehors in estate, poi, un disastro. Questa la stagione in cui
lavoriamo di pi e con una mossa del genere rischiamo di perdere tutti i clienti.
La scomparsa annunciata
dei tavolini esterni preoccupa
anche i gestori del ristorante
La Badessa. Per Franco, cuoco del locale, met degli incassi
stagionali andranno in fumo.
Perderemo almeno il 50 per
cento delle entrate e altre perdite le registreremo in spese
extra del personale. In vista
dellestate, infatti, abbiamo assunto pi camerieri, per il ser-

vizio nei dehors. Adesso, pur


avendo meno coperti da gestire, i nuovi lavoratori dovremo
pagarli ugualmente.
Ma i danni economici non sono preventivati soltanto dai
proprietari di bar e ristoranti, a
temere il nuovo parcheggio c
anche un negozio di prodotti cosmetici allingrosso come
Estetica Nuova. Noi vendiamo grandi quantitativi di merci
a clienti che arrivano qui con
macchine e camion per trasportarli spiega Manuela Silvestri, una delle proprietarie
Se chiudono le strade e rendono difficile la viabilit ne risentiremo sicuramente.
Adesso, tra gli esercenti, c
voglia di dare battaglia: Siamo

Se ci tolgono i dehors
non riusciremo a
reggere la
concorrenza degli altri
bar del centro

Nessuno ci ha
avvisato dellinizio dei
lavori. Lo abbiamo
scoperto per caso
dalledicolante.

Silvana Cogerino

Manuela Silvestri

proprietaria caffetteria
Carlo Emanuele

proprietaria
Estetica Nuova

disposti a stenderci per terra


quando arriveranno i macchinari per lo scavo racconta Silvia Cogerino. Nellautofficina
della piazza, invece, regna la
rassegnazione. Per Cristian, un
dipendente, c poco da fare: Il
mio titolare ha gi detto che

chiuderemo e non posso dargli


torto spiega Noi ripariamo le
macchine in strada, proprio dove avverranno i lavori. Anche
volendo non potremmo continuare a tenere aperti e io, con
un figlio a casa, sto gi cercando un nuovo impiego.

Palazzo del Lavoro? Tutto


come prima, tranne il fatto
che in questo tempo perso
ledificio diventato ancora
pi cadente. Lottimismo
dellassessore allUrbanistica
Stefano Lo Russo, che ieri in
commissione Urbanistica ha
portato un paio di operazioni
niente male per lo sviluppo
della citt, ammirevole.
Perch le lungaggini a cui si
riferisce sono state s provocate dagli stop imposti dai
giudici amministrativi (sia
Tar sia Consiglio di Stato),
ma perch gli strumenti urbanistici scelti da Palazzo Civico (in unepoca in cui, per la
verit, Lo Russo si dedicava
ad altro) sono stati giudicati
sbagliati e non hanno retto ai
ricorsi di chi si sentito danneggiato dalloperato del Comune. Facciamola breve: nel
Palazzo del Lavoro verr creato quel centro commerciale
(senza food) gi previsto in
origine. A cambiare saranno i
parcheggi che devono obbligatoriamente essere realizzati quando si apre unattivit che attira gente, dai bar ai,
appunto, centri commerciali.
Se nel vecchio progetto i parcheggi erano ipotizzati sottoterra e accanto a uno dei capolavori di Nervi tirato su per
il centenario dellItalia nel
1961, ora quei parcheggi spariscono e potrebbero rispuntare vicino al Palavela oppure
- cosa consentita dalla Legge

Il progetto non
cambia, ma intanto
ledificio di Nervi
sta sempre peggio
- monetizzati, pagando cio
una sorta di indennizzo al Comune. Altra importante novit riguarda la viabilit e quel
nodo scorsoio per il traffico in
entrata da Moncalieri che
diventata la rotonda Maroncelli. Laccordo di programma, cio il nuovo strumento
urbanistico scelto dal Comune, prevede il coinvolgimento
del Comune di Moncalieri in
quanto toccato dal futuro
ipermercato. Un coinvolgimento che ha spinto Torino a
rivedere meglio la soluzione
del problema. Ora le ipotesi
sono due: uno sfiocco come
i tecnici definiscono la divisione di corso Moncalieri e
di qualsiasi altro corso: un lato che accoglie il traffico in
entrata a Torino, laltro che
incanala quello diretto a Mirafiori. la soluzione pi economica, mentre lalternativa,
cio un bel tunnel che taglierebbe la testa al toro, pi costosa. Ma nulla ancora deciso. Loperazione di Lo Russo
si porta appresso la ruota panoramica che privati vorrebbero montare davanti a To
Expo, e anche in fretta per
godere dei tanti turisti previsti nel 2015. Ma la Sovrintendenza dice no. Il posto ideale,
per Lo Russo e anche per i
privati potrebbe essere nellarea del Palavela quando ci
sar il nuovo centro commerciale, attrattore di gente. Ma
nel frattempo? Si attende il
responso ancora del sovrintendente Rinaldi al quale
stato chiesto se, provvisoriamente per un anno, sarebbe
possibile montare la ruota un
po, pi in l, vicino alla facolt
di Architettura. La risposta
non ancora arrivata. [B.MIN.]

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Scandalo pannoloni
Otto mesi allex assessore
Condannata la Ferrero, 6 anni e mezzo al suo braccio destro
sentendo alla pena - hanno agito
non per finalit di arricchimento
personale ma nella prospettiva
degli interessi della categoria.
Lex assessore e il suo ex collaboratore sono stati condannati anche al risarcimento dei danni in
favore della Regione da liquidarsi in separata sede. Il tribunale ha disposto inoltre linterdizione perpetua dai pubblici uffici
per Gambarino.

il caso
MASSIMILIANO PEGGIO

a montagna ha
partorito
un topolino. Cos
dice lex assessore regionale
alla sanit del Pdl, Caterina
Ferrero, uscendo dal tribunale con una condanna a 8 mesi
di reclusione per turbativa
dasta. La sentenza stata
pronunciata ieri sera, dopo
quasi due anni di udienze di
fronte al collegio presieduto
dal giudice Silvia Bersano Begey. Sei anni e sei mesi di reclusione sono stati inflitti invece al suo ex braccio destro,
Piero Gambarino, accusato,
oltre alla turbativa dasta, di
altri episodi emersi durante le
indagini compiute dalla Finanza nel 2011. Assolti entrambi dallaccusa di abuso
dufficio per lapertura, in convenzione con una struttura
privata, dellemodinamica
dellospedale di Chivasso.

Lappalto

La vicenda principale dellinchiesta, istruita dai pm Stefano


Demontis e Paolo Toso, legata

Le assoluzioni

REPORTERS

Partorito un topolino
Cos ha commentato la condanna lex assessore Ferrero (qui
con il suo difensore il giorno dellinterrogatorio di garanzia)

allappalto per la fornitura dei


pannoloni in accordo con Federfama Piemonte, associazione
che rappresenta i titolari di farmacie. Tema fortemente dibattuto in aula da accusa e difese.
Intercettazioni telefoniche e sequestri di documenti hanno permesso alla Procura di sostenere
che Gambarino e Ferrero si erano accordati segretamente con
i farmacisti per predisporre la

gara - poi revocata dalla Regione


- di affidamento dei pannolini
per incontinenti da distribuire
nelle farmacie territoriali. Per
questa vicenda i vertici di allora
di Federfarma, Luciano Platter e
Marco Cossolo, erano finiti sotto
accusa con la stessa imputazione. Nel 2012 avevano patteggiato
una pena pecuniaria di 23 mila
euro. I due imputati - aveva
scritto il pm Demontis, accon-

Non tutte le accuse hanno retto


di fronte ai giudici. Ad esempio
nella vicenda dellemodinamica
di Chivasso; servizio sanitario
aperto, secondo i pm, in violazione delle norme regionali e dei
piani di contenimento della spesa
pubblica, per aiutare la corsa a
sindaco dellamico Bruno Matola. Siamo molto soddisfatti di
questa assoluzione. Per il resto
valuteremo le motivazioni della
sentenza, hanno detto i legali di
Gambarino, gli avvocati Gianmaria Nicastro e Mauro Ronco. I
pm - ricorda invece Roberto
Macchia, legale di Caterina Ferrero - avevano chiesto un anno e
3 mesi per la mia assistita e 11 anni e 5 mesi per Gambarino. Le pene si sono dimezzate. Assolto,
sempre per la vicenda di Chivasso, lex commissario dellAsl To4,
Renzo Secreto. Assoluzione anche per lex sindaco di Cavagnolo,
Franco Samp, imputato con
Gambarino in un filone riguardante lalienazione di alcuni immobili militari del Comune.

Cronaca di Torino .53

APPROVATO IL RENDICONTO 2013

Regione, mancano
900 milioni
per la Sanit
Intesa sui trasporti:
il sabato ci sar
una coppia di treni
in pi per il mare
La buona notizia la riduzione
del disavanzo: un miliardo 150
milioni nel 2012, 364milioni nel
2013. Quella meno buona, foriera di pesanti conseguenze per il
futuro, che sullabbattimento
ha concorso la messa in perenzione di residui passivi del settore sanitario relativi al biennio
2011-2012: parliamo di 900 milioni. Debiti verso le Asl che, ha
precisato lassessore al Bilancio Reschigna, dovranno essere onorati, cio rifinanziati, gi
da questanno.
Sono i numeri essenziali del
rendiconto 2013 approvato dalla giunta regionale. A rendere
pi complessa la situazione ha aggiunto Reschigna, affiancato dagli assessori De Santis
(Attivit produttive) e Pentenero (Lavoro) - il fatto che tutte
le operazioni sul decreto legge
35, positive perch permettono di pagare i fornitori, contribuiscono a incrementare le rate di ammortamento dei mutui
sui bilanci dei singoli anni: gi
nel 2015 aumenteranno di 64
milioni rispetto al 2014.
Da qui una serie di contromisure: dalla ricognizione, entro
fine anno, dellentit dei residui
attivi e passivi alla lettera di
Chiamparino al Ministero del-

lEconomia con la richiesta di trasformare loperazione Obbligazioni e Swap, 1,8 miliardi, in Buoni ordinari regionali. Non ultimo,
il recupero di risorse nel settore
sanitario: significa centralizzare
gli acquisti abbattendo nel contempo i tempi di pagamento dei
fornitori a 90 giorni.
Conto alla rovescia per definire i programmi che permetteranno di accedere ai fondi europei:
per il Piemonte le risorse previste ammontano a un miliardo e 81
milioni, pi un altro miliardo e 81
milioni cofinanziato da Stato e
Regione. Tra le priorit, contratti
di insediamento, aggregazioni
tra imprese e sostegno alla loro
crescita dimensionale, strumenti
di finanza ( il caso dei minibond) tali da permettere alle pmi
canali di credito alternativi alle
banche. Ma anche sostegno e formazione per chi fuori dal mercato del lavoro, lotta alla dispersione scolastica e finanziamenti
per linclusione sociale.
Prime novit sul fronte dei trasporti, con riferimento allincontro tra lassessore Balocco e Trenitalia. Tra le ipotesi, una coppia
in pi di treni per il mare il sabato.
Trattativa in corso sui termini del
contratto di servizio: c una differenza di 40 milioni tra il preventivo consegnato da Trenitalia alla
Regione (241,5 milioni) e i soldi
messi a disposizione nel bilancio
(197 milioni). Tempi stretti per la
gara sul servizio ferroviario: lassessore vorrebbe procedere allassegnazione entro il 2015, prima della fine del contratto con
lattuale monopolista. [ALE.MON; M.T]

12 45 67 18

9AB5CDE 8F 9A9B 82 LA STAMPA 

23 56 71 28

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

il caso

Cronaca di Torino .55


SEQUESTRO

I numeri del rapporto

GIUSEPPE LEGATO

a scelta di Torino
come sede-vetrina
parla da sola. Il primo dei quattro report 2014 sullinfiltrazione della criminalit organizzata nelle sette regioni
sorelle del Nord sar presentato proprio qui, oggi (e
domani), con la Commissione
parlamentare antimafia al
gran completo. Lha curata e
redatta un pool di studiosi
delluniversit di Milano guidato dal professor Nando Dalla Chiesa che, appunto, mette
subito le cose in chiaro.
Ndrangheta? Cosa nostra?
Camorra?: La vera partita si

15

186

95,2 %

Le locali accertate
in Piemonte: dieci sono
nella provincia di Torino

I beni confiscati
alle associazioni criminali:
135 a Torino
e nellhinterland

La presenza mafiosa legata


alla ndrangheta in citt
e nellarea metropolitana

107

944

13

Condannati per
ndrangheta negli ultimi
tre anni a fronte
di 167 imputati

Gli anni di condanna


d
comminati ai singoli
affiliati riconosciuti
colpevoli di 416 bis

Le aziende confiscate
fi t
alla ndrangheta:
10 sono a Torino

I procedimenti/processi
i/
i
contro la ndrangheta
in corso: Minotauro,
Pioneer, Tutto in famiglia
(Helvig), Alba Chiara,
Colpo di Coda, Esilio
- LA STAMPA

ESPOSITO (PD)

Il testo servir
ai sindaci per conoscere
nomi e cognomi
gioca al Nord dove non c solo unappendice, ma il cuore
dello scontro, i soldi, e invece
le si percepisce ancora come
folklore.
La mafia in Piemonte

Quaranta facciate di questo


lungo lavoro che per la prima
volta nella sua storia non semestrale, ma trimestrale, sono dedicate al Piemonte.
Si assiste a una netta prevalenza della ndrangheta rispetto ad altre forme di criminalit organizzata, evidenziata dalle recenti operazioni Minotauro e Alba Chiara. Grazie
ad esse - si legge nel testo -
stato disvelato un radicamento molto forte soprattutto nella citt di Torino e nella sua
provincia ma anche nel basso

La rete della ndrangheta


Da Locri e Plat verso Torino
Il report 2014 per la Commissione antimafia, da oggi in citt
Piemonte. Quindici le locali
(strutture di base della malavita calabrese) menzionate nel
rapporto agli atti del Parlamento. Attualmente sono 135 i beni
confiscati in provincia di Torino, 51 nel resto della regione. Il
Piemonte, per numero di beni,
secondo solo alla Lombardia.
Il team di Dalla Chiesa mette
poi nero su bianco quello che
tutti sanno ma che pochi dico-

no e cio che molti fattori portano a ritenere che la presenza


della ndrangheta si registri comunque al di fuori dei teatri
delle operazioni indicate. Traduzione: il fenomeno men che
mai sconfitto.
Le famiglie

La trama dei nuovi poteri si


sviluppa intorno alla forte presenza delle famiglie Pesce-Bellocco (Rosarno), Mazzaferro,

Morabito, Bruzzaniti, Palamara (Africo), Barbaro di Plat, solo in parte evidenziati a seguito
di Minotauro.
La maggioranza degli arrestati proviene da Locri e Plat.
Quale sia il poi il senso di questo studio, lo spiega il senatore
Stefano Esposito, membro piemontese della commissione antimafia insieme al collega Davide Mattiello: Questo documento servir soprattutto a

sindaci, assessori, consiglieri


per conoscere nomi e cognomi
Da oggi in poi non ci saranno
pi alibi per nessuno. Dalla
Chiesa chiude: Al Nord, i mafiosi se sono sconfitti arretrano
e invece - spiega - vengono ancora percepiti come folklore,
sottovalutati. Di fronte a questo fenomeno, molti continuano
a vivere nel paese delle nuvole.
Devono capirlo tutti compresi i
politici e alcuni magistrati.

La Finanza
mette i sigilli
al tesoro
dei trafficanti
La villa con parco e videosorveglianza nel Novarese, decine
di migliaia di euro distribuite
su una dozzina di conti correnti, persino uno yacht ormeggiato a Palermo. Tutto acquistato con i soldi del traffico internazionale di droga gestito
da Giuseppe Modica, 56 anni, e
dal figlio Gianluca, di 36. O almeno questa la conclusione
del gip Anna Ricci, che ha disposto il sequestro di quei beni,
affidato alla Guardia di Finanza. Erano stati proprio i militari del Gruppo operativo antidroga (Goa) a sviluppare lindagine che pochi mesi fa aveva
portato allarresto di padre e figlio, assieme ad altri 13 personaggi. Secondo gli investigatori del generale Giuseppe Gerli
(coordinati dal procuratore aggiunto Sandro Ausiello e dal
pm Enrica Gabetta), i Modica
avevano organizzato una linea
dimportazione della cocaina
da Santo Domingo. La droga
proveniva dal Sud America, faceva tappa sullisola e poi veniva imbarcata su navi e aerei
per lItalia. Per lacquisto della
villa, i Modica avevano ottenuto un mutuo da 700 mila euro.
Lagenzia Unicredit in via San
Francesco dAssisi (a Novara)
aveva sborsato senza problemi, nonostante i 730 da pensionati e la mancanza di garanzie.
A parte una fidejussione intestata a un personaggio inesi[CLA.LAU.]
stente.
Il video su
www.lastampa.it/torino

12 45 67 18

9AB5CDE 8F 9A9B 82 LA STAMPA F

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Cronaca di Torino .57


LA POLEMICA

il caso

Farmacie,
il socio privato
ai ferri corti
con il Comune

BEPPE MINELLO

a inviato speciale
dellUnione europea alle calcagna
di Aung San Suu
Kyi a ultimo segretario degli eredi del pi
grande partito comunista occidentale, alle cacche dei cani
dei giardini Cavour. Il sindaco
Piero Fassino un uomo che,
quando sar serenamente seduto alla bocciofila davanti a
un bicchiere di rosso, potr affermare senza ombra di dubbio e come gi Pablo Neruda:
Confesso che ho vissuto.

La promessa

Il destino cinico e baro, infatti,


lo mette in questi giorni di
fronte alle sue responsabilit
di sindaco che, per chiudere
onorevolmente limbarazzante vicenda dei bambini della
scuola Tommaseo multati
perch giocavano a palla nei
giardini Cavour, aveva solennemente promesso che nella
vicina aiuola Balbo - si fa per
dire ch una piazza darmi LA PROPOSTA

A Milano c un sistema
di fasce orarie in cui
lasciare liberi gli animali
il Comune avrebbe realizzato
unarea destina alle sgambate,
si dice cos, dei cani. Operazione benemerita perch Fassino
il sindaco di tutti e la multa
ai bambini della Tommaseo
era arrivata su esasperata indicazione dei padroni di cani
multati a raffica: Punite noi e
quelle auto sulle strisce, allora? E quei bambini che giocano a palla dove non si pu?.
La petizione

Il divieto di gioco gi stato


eliminato, non larea promessa sullaiuola Balbo che potrebbe alleviare le sofferenze
di quei torinesi che hanno un
cane e, pur godendo del privilegio di vivere in uno dei quartieri pi cool della citt, quando devono far fare pop
(Mi rifiuto di chiamarla cacca: per me una parolaccia
ha detto uno di loro) e pip ai
loro amici non hanno molte alternative ai giardini sotto casa. Ed ecco la promessa. Mancata. Come stato ricordato
nella commissione Ambiente,
guidata da Marco Grimaldi di
Sel, dove sono approdati quei
padroni di cane protagonisti
della querelle con i vigili e i
bambini della Tommaseo

REPORTERS

La guerra innescata da una multa


Lipotesi area cani nellaiuola Balbo nata dopo la multa ai bambini che giocavano a palla nei giardini Cavour dei vigili che avevano
appena finito di multare i padroni dei cani lasciati liberi: il divieto di gioco stato tolto, i cani continuano a non avere uno spazio

Niente area cani


La sovrintendenza
smentisce Fassino
Continua la querelle in piazza Cavour
Alunno (Pd)
Il problema
delle aree
cani in citt
labbiamo un
po snobbato
e va approfondito

ben decisi a far valere i loro diritti, tanto da aver raccolto oltre 400 firme e messo in moto
un meccanismo che, secondo le
loro iniziali intenzioni, dovrebbe portare allistituzione di fasce orarie, indicativamente al
mattino e alla sera, per far
sgambare liberamente i cani
nei giardini Cavour. Diciamo
subito, e loro lhanno perfettamente capito, che mai e poi mai
quelle fasce verranno concesse
cos come chiesto. Ma i loro

problemi sono reali e, cosa che


non guasta, esposti civilmente.
Urge quindi trovare una soluzione-compromesso.
La lettera del sindaco

Per questo motivo una delle


mamme che ha accompagnato
il gruppetto di cinofili a palazzo
civico (Perch questa contrapposizione tra diritti dei bambini
e dei cani assurda e triste
hanno spiegato) ha ricordato la
promessa di Fassino, diffusa urbi et orbi con una lettera autografa, dellarea cani nellaiuola
Balbo: Se il sindaco promette,
deve mantenere ha detto la
battagliera mamma. Anche se
dietro la latitanza del sindaco
c l'ennesimo niet della Sovrintendenza. Ma nemmeno
una leggera recinzione si pu
fare? Lasciando cos, met

aiuola ai bambini e laltra met


ai cani ha chiesto unaltra
mamma raccogliendo anche
lassenso dei padroni dei cani:
Sarebbe una buona soluzione. E cos s chiusa una riunione rivelatasi interessantissima perch il problema dei cani,
dei loro diritti e dei loro padroni, sono enormi e se mai si applicassero commi e cavilli della
legge nazionale, della circolare
del ministero della Sanit e ancora quelli del regolamento comunale sugli animali, i padroni
rischierebbero la galera. Chi lo
sa che un cane devessere obbligatoriamente portato fuori casa tre volte al d? Se non lo si fa
si rischia una denuncia. Ma se
lo si fa bisogna tenerlo al guinzaglio, la museruola pronta alluso se di una di quelle razze
definite pericolose quando di

Sulla Stampa
La lettera

Fassino: unarea cani nel giardino


e i bambini liberi di giocare
quegli stessi anziani che giocano, sostano, passeggiano.
Naturalmente la realt pi
complessa, pi imprevedibile e
insieme per fortuna pi normale di quanto qualsiasi regolamento urbano possa pretendere di prevedere e regolare. I
proprietari di cani portano i loro animali a passeggiare e capita che qualcuno tolga loro il
guinzaglio. E capita che le ma-

estre portino i bambini a giocare nel giardino, con una palla di spugna, visibilmente innocua ancorch vietata.
La vita normale, insomma.
Che qualche volta inciampa
nei rigori sabaudi gi citati,
manifestandosi nelle sembianze di due agenti di Polizia Municipale, che sottoposti alleterna ripicca se hai multato
me multa anche loro- , hanno

pensato di multare tut


droni di cani senza guinza
e maestra con palla di spugna.
Facendo i sabaudi f
fondo e facendo prevaler
buon senso lapplicazio
flessibile di una norma.
risultato di scontentare
Di pagine di giorna
tremmo quindi riempir
tre due: Han fatto bene
fatto male? Dovevano

La lettera con la quale


Fassino aveva promesso di
allestire unarea cani nelaiuola Balbo

pericoloso c solo il loro incapace padrone ha spiegato Valentino Crovara Pesce.


Sperimentiamo

Per farla breve, di fronte ai ragionamenti e anche alle perplessit sollevate dalle consigliere Onofri (Pd) e Cervetti
(Moderati) e dallinteressamento di Alunno, pure lui Pd
(Quando abbiamo elaborato il
regolamento sugli animali, il tema delle aree per i cani non
stato approfondito), il presidente Grimaldi ha provato a fare una sintesi: Fassino chieda
al Sovrintendente se il no allaiuola Balbo intangibile. Nel
frattempo proviamo a studiare
insieme una sperimentazione
come si sta facendo a Milano e
si fatto a Bolzano. Se ne riparla a settembre.

La delusione non solo nostra


gli iraniani di Torino
soffrono in un bar di corso Vittorio
MARCO GIACOSA
onda lunga della sconfitta contro lUruguay,
il giorno dopo, la pi
facile delle metafore: uscire
dal mondiale con lonta che la
sconfitta sia lautobiografia
del Paese Italia. Davvero siamo capaci soltanto di farci
mordere e, soprattutto, di mostrare ferite non letali allarbitro? Davvero abbiamo gli occhi spenti, quasi sempre per
colpa degli altri? Gli altri, soprattutto, che occhi hanno?
LIran se la gioca per arrivare agli ottavi, e sarebbe la
prima volta. La Bosnia ulti-

ma, le ha perse tutte, questo il


suo primo mondiale e cerca la
prima vittoria. Il passaggio del
turno, tuttavia, dipende anche
dal risultato di una partita che
si gioca, in Brasile, a tremila
chilometri di distanza: Argentina contro Nigeria. Qui in corso
Vittorio, i due schermi quindi le
due partite sono a pochi metri.
E il tifo si intreccia
Negar il nome di una giovane donna dagli occhioni scuri,
piccola di statura e sorridente.
Ha 26 anni, arriva da Mashad,
in citt da sette anni e studia architettura al Politecnico. Il calcio non lo segue: adesso s, ma
adesso ci sono i mondiali. Non

molto fiduciosa. La Nigeria deve perdere, se possibile con


qualche gol di differenza, e
lIran deve vincere. Dirlo facile. Che accada, meno.
Infatti dopo mezzora le combinazioni non lasciano speranza. Nellaltra sala ci sono state
due esultanze forti: la compagnia di argentini, per l1 a 0, e
quella nigeriana, per limmediato pareggio. Poi il vantaggio
della Bosnia. Come dire: stato
bello crederci.
Tuttavia Kasra, 37 anni, non
si dispera. Fa il designer di automobili, ha gli occhi chiari e
parla molto bene la nostra lingua: in Italia ormai da quat-

Eliminati, come noi


Da sinistra: Sina, Kasra, Negar e Siamak. In un bar
di corso Vittorio per vedere Iran-Bosnia

tordici anni, prima Milano e poi


Torino. La cosa pi bella dellItalia? Socchiude gli occhi, poi
dice: la bellezza.
Sina agita una tromba di plastica, finalmente qualcosa di

verde e bianco, una punta di


rosso, i loro colori. Ha 27 anni
ed taciturno: futuro ingegnere aerospaziale, non ha mai
pensato a cosa davvero ama
dellItalia; di una cosa per si-

Fossimo Amleto sosterremmo che c del marcio non in


Danimarca ma nelle farmacie
comunali. Meglio, nella societ pubblico-privata (51% del
Comune, il resto di una cordata di 200 professionisti torinesi riuniti in due coop) che gestisce le 35 farmacie create da
Palazzo Civico nei decenni. La
crudezza del termine, ovviamente, una licenza poetica.
Ma come giudichereste il fatto che pochi giorni dopo aver
approvato il budget di spesa
del 2014, il socio privato dellazienda nata sei anni fa e che
presieduta da Susanna Fucini (nomima pubblica) e guidata dallad Gabriele Cavigioli
(nomina privata) abbia scritto
una lettera alla responsabile
delle Partecipate, Giuliana
Tedesco, per annunciare la
volont di tagliare le spese licenziando dieci persone e
chiudendo la parafarmacia di
via Ivrea? Una presa di posizione legittima (Cavigioli),
ma irrituale e sorprendente
(Fucini) perch, oltre ad essere stata spiattellata via fax e
perci vista e diffusa a tutti i
dipendenti (sono 218), fa intendere una realt che pare
diversa: le farmacie sono in
utile anche se in calo, dal 2008
a ieri il fatturato passato da
37 a 60 milioni, la parafarmacia fa utili e solo poco tempo fa
sono state fatte sei assunzioni. Insomma, legittimo ipotizzare che non corra buon
sangue fra i due partner convolati a nozze 6 anni fa con i
farmacisti che sborsarono 12
milioni, accollandosi un bel
mutuo, per comprare il 49%
del rivale pubblico. I diretti
interessati, convocati ieri in
Commissione dopo uninterpellanza della grillina Appendino, non si sono sbottonati
punto. Restano gli interrogativi: il privato seccato dal fatto che il socio pubblico ha preteso ugualmente un dividento
(200 mila euro) quando magari sarebbe stato meglio reinvestire nellazienda? Gli partito un embolo perch qualcuno in Comune (il pd Altamura,
ad esempio) ha contestato
lassunzione di tre dei 6 in
spregio alla nuova normativa
che prevede che i candidati
vengano cercati prima nelle
altre partecipate comunali? Il
tempo, forse, chiarir. [B.MIN.]

curo: qui ci sono troppe tasse.


la parola incendiaria. Tasse. Troppe rispetto alla qualit
dei servizi che essi ricevono.
Negar ha problemi di alloggio:
vive nella Casa dello Studente e
dice che in una brutta zona, il
palazzo cade a pezzi, i bagni sono fatti male. Kasra, che lavora e le tasse, sottolinea, le paga,
molto deluso dalla sanit: liste
lunghe, per unecografia anche
sei mesi. E poi, ancora Negar:
perch sopra i 26 anni, seppur
ancora studente, il biglietto dellautobus si paga intero?
In Iran, signori, forse meglio? E cos come sempre il bicchiere dipende da dove lo guardi, per alcune cose s, per altre
invece no. Se penso a quando
ero bambino, Kasra si fa nostalgico. A 14 anni disegnava
auto, leggeva e vedeva Pininfarina, Giugiaro, Bertone. Illuminato, decise che il suo futuro
eravamo noi. Noi che oggi siamo fuori dai Mondiali, proprio
come loro.

12 45 67 18

58 .Cronaca di Torino

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Fondazione Agnelli,
tre milioni per listruzione

La storia
MARIA TERESA MARTINENGO

el 2013 la Fondazione Agnelli ha


dedicato 700 mila euro a iniziative di solidariet
a favore di enti, dipendenti, ex
dipendenti del Gruppo Fiat e
a privati segnalati dai servizi
sociali. Abbiamo aumentato
del 25% lattivit di beneficenza per essere vicini a chi ha bisogno in un momento difficile
come quello attuale, ha spiegato John Elkann, vice presidente della Fondazione, ieri
alla scuola materna di corso
Ciri, durante la presentazione del bilancio sociale.

Il bilancio del 2013: oltre 700 mila euro per la solidariet

SODDISFAZIONE

Gavosto: Un anno
positivo per la ricerca
e lattivit

Lattivit

Abbiamo aumentato
del 25% lattivit
di beneficenza
per essere vicini
a chi ha bisogno
REPORTERS

La presentazione in una scuola materna


Al termine della presentazione del bilancio della Fondazione Agnelli, i bimbi
della materna di corso Ciri hanno dato prova delle loro abilit musicale

sit di orientamento scolastico


delle famiglie. Si tratta di un
portale - ha spiegato Gavosto per la valutazione della qualit
delle quattromila scuole supe-

Il sudoku

Medio

Il gioco consiste nel riempire tutte le caselle in modo tale che


ogni riga, ogni colonna e ogni settore contenga tutti i numeri
senza alcuna ripetizione: negli junior sudoku sono in gioco
i numeri da 1 a 6, nel sudoku medio e difficile i numeri da 1 a 9

Junior 1

Junior 2

2
6

6
1

2
4

4
2

Junior 1
6 4 2
5 1 3
3 6 5
4 2 1
2 3 4
1 5 6

3
4
1
6
5
2

5
6
2
3
1
4

1
2
4
5
6
3

Junior 2
6 4 2
1 5 3
3 6 5
2 1 4
4 2 1
5 3 6

1
6
4
3
5
2

3
2
1
5
6
4

5
4
2
6
3
1

di informazioni sulle scuole, a


partire dagli esami universitari sostenuti nei primi due anni
dagli studenti che si sono diplomati in quegli istituti.

5
4

La soluzione
dei giochi di ieri

8
4 9
2

1 7

NUVOLOSO

COPERTO

POCO NUVOLOSO

OGGI

SVIZZERA
Annecy

Verbania
AOSTA
Biella

MILANO

Novara
Vercelli

Grenoble

Pavia

TORINO
Asti

Alessandria

Gap
GENOVA
Cuneo

FRANCIA
Nizza

Savona
Imperia

Situazione e avvisi meteo

PIOGGIA DEBOLEMODERATA

VARIABILE

La Spezia

PIOGGIA INTENSA

Nubi irregolari al mattino su pianure, colline


e primi tratti vallivi, con rovesci e temporali,
talora intensi, specie su Cuneese, Torinese,
Astigiano, zone prossime alla Liguria, Valle
d'Aosta sud-est e Biellese. Per il resto
abbastanza soleggiato con possibili nuovi
temporali in giornata sui rilievi.

TEMPORALE

NEBBIA

VENTO

NEVE

MARE CALMO

3 9
6
2
8
6
1 5
7

5
4 2

DOMANI

SVIZZERA
Annecy

Verbania
AOSTA
Biella

Temperature C
CITT

MIN MAX

AOSTA
VERBANIA
BIELLA
NOVARA
VERCELLI
TORINO
ASTI
ALESSANDRIA
CUNEO
MILANO
GENOVA
SAVONA
IMPERIA

16
18
19
18
19
17
18
18
19
17
20
19
20

25
24
23
25
26
24
25
26
23
23
24
25
26

A cura di www.nimbus.it

Le regioni alpine restano influenzate da correnti occidentali che si presentano a tratti


umide e instabili, favorendo la formazione di nuclei temporaleschi, talora organizzati
come passaggi di linee frontali pi estese. Questa situazione rimarr immutata fino a
domenica, con tendenza temporalesca pi esaltata gioved mattina e nei pomeriggi
di sabato e domenica.
Centimetri-LA STAMPA

MILANO

Novara
Vercelli

Grenoble

Pavia

TORINO
Asti

Alessandria

Gap
GENOVA
Cuneo

FRANCIA
Nizza

Savona

La Spezia

Imperia

MARE MOSSO

MARE AGITATO

Parzialmente nuvoloso variabile con nubi


pi compatte nella prima parte della
giornata sul nord Piemonte e in giornata
sui rilievi. Temporali a tratti, in prevalenza
tra Lanzo, Canavese, Valle d'Aosta orientale,
Biellese e nord Piemonte e in giornata
sui rilievi.

Temperature C
CITT

MIN MAX

AOSTA
VERBANIA
BIELLA
NOVARA
VERCELLI
TORINO
ASTI
ALESSANDRIA
CUNEO
MILANO
GENOVA
SAVONA
IMPERIA

15
17
17
16
19
16
17
16
17
17
20
19
20

28
27
26
27
28
28
27
27
26
26
25
26
25

LA LUNA A TORINO

IL SOLE
A TORINO

Sorge
alle ore 5.40

POCO MOSSO

Si leva alle ore 5.15


Cala alle ore 20.24
Fasi Lunari
Culmina
alle ore 13.32

Tramonta
alle ore 21.24

27 GIU 5 LUG

12 LUG

9
7
6
1
2
8
3
4
5

2
3
4
9
6
5
8
7
1

8
9
2
4
5
3
1
6
7

6
5
7
8
1
2
4
9
3

1
4
3
7
9
6
5
8
2

4
6
5
2
3
7
9
1
8

7
8
9
5
4
1
2
3
6

3
2
1
6
8
9
7
5
4

6
2
1
9
3
7
8
4
5

9
3
5
6
4
8
2
1
7

4
8
7
5
2
1
6
9
3

5
9
4
7
6
2
1
3
8

8
1
2
4
9
3
7
5
6

7
6
3
8
1
5
4
2
9

2
4
8
3
7
9
5
6
1

3
7
6
1
5
4
9
8
2

1
5
9
2
8
6
3
7
4

9
9

5
1
8
3
7
4
6
2
9

6
6
8
2 1

Il tempo: temporali al mattino, poi schiarite


SOLE

Limpatto delle attivit della


Fondazione in termini di valore aggiunto per la comunit, al
netto di imposte e costi, stato
valutato per il 2013 in oltre 3,2
milioni di euro, ha spiegato
Stefania Boschetti di Reconta
Ernst&Young. Di questi, oltre
un milione sono stati destinati a
studi nellambito dei programmi sullistruzione e formazione
universitaria

Difficile

2
8 7
3
1
9 5
8
5
2
7
1
2
1
4
5
1
6
6 7
5
2

Junior Sudoku

4
2

riori italiane dal punto di vista


della preparazione agli studi
universitari. Le famiglie potranno selezionare unarea geografica ed ottenere una serie

Vice presidente
Fondazione Agnelli

Il valore

Medio

con le esperienze degli anni


passati in Piemonte, Emilia e
Lombardia, presenter un importante strumento pensato
per andare incontro alle neces-

John Elkann

ne straniera con 40 provenienze diverse - la Fondazione sostiene Crescere in orchestra,


progetto di educazione musicale e integrazione curato da
Pequenas Huellas.

Difficile

Sudoku

Ricerche e rapporti per supportare il miglioramento del


sistema italiano dellistruzione, workshop finalizzati allo
sviluppo della cultura scientifica, prestito donore agli universitari, attivit contro la dispersione scolastica. E unimportante presenza nel campo
della solidariet sociale: su
questi fronti si sviluppato
limpegno della Fondazione.
Il 2013 stato positivo sul piano della ricerca e delle attivit, ha detto Andrea Gavosto,
direttore della Fondazione.
Nei prossimi mesi la Fondazione Agnelli, in continuit

Accanto a questo progetto,


che sar disponibile in autunno - ha detto Andrea Gavosto quando le famiglie cominciano
a riflettere sulla scelta della
scuola superiore, i filoni di
impegno illustrati ieri sono numerosi. Tra gli altri, la sede
scelta per la presentazione del
bilancio ha sottolineato il sostegno allinclusione dei ragazzi e dei bambini di origine
non italiana (per esempio, il
supporto pomeridiano allitaliano per studiare in 24 scuole
cittadine, iniziative contro la
dispersione in collaborazione
con il Comune): per i bambini
di corso Ciri - l 80% di origi-

19 LUG

12 14

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Cronaca di Torino .59

Maturit, agli orali con la tesina


Senza limiti la fantasia degli studenti nella scelta degli argomenti: dal caso Stamina alle esibizioni da giocolieri
In tutti la preoccupazione sulla futura facolt universitaria, e a volte la scelta definitiva spetta ancora ai genitori
FABRIZIO ASSANDRI

Una ha seguito la debacle degli azzurri, laltra no, si


chiusa in camera a ripassare.
Una fresca come una rosa,
laltra ha il trucco sbavato
dalle lacrime. Una ha una
borsetta, laltra si aggira nei
corridoi della scuola con un
trolley talmente pieno di libri
che non si riesce a chiudere.
Le due gemelle Giorgia e
Carlotta Varvello sembrano
su due mondi diversi, ma entrambe, al Galileo Ferraris,
affrontano gli orali della Maturit, che sono cominciati
ieri e andranno avanti nei
prossimi giorni per 30 mila
studenti torinesi. il rush finale prima dellagognato diploma, della libert come
urla per la gioia alluscita dellaula Federica Vagnone:
Non vedo lora di disfarmi
dei libri di latino. Mi sento pi
leggera di 100 chili. Non voglio pi mettere piede qui.
Yoga contro lansia

C chi, come Andrea Quattrocolo, arrivato terzo alle olimpiadi di filosofia una competizione tra scuole superiori di-

Andrea
Quattrocolo

Federica
Vagnone

Campione
alle olimpiadi
di filosofia, ha
puntato sullo
yoga per
gestire lansia
da esame

Alluscita si
sentita alleggerita di
almeno cento
chili: Voglio
vendere i
libri

Charlotte
Alintanahin

Carlotta
Varvello

studentessa
del Regina
Margherita
andata in tilt
per storia e
filosofia

A settembre
far Economia, la sua
gemella
Giorgia Studi
Internazionali
a Trento

REPORTERS

Tensione, poi la libert


Un candidato allesame orale, ieri mattina, davanti a una delle
commissioni del liceo scientifico Galileo Ferraris

ce che riesce a gestire lalternanza tra adrenalina e ansia praticando yoga. Ma anche lui, sebbene abbia la strada chiara davanti, avendo passato il test di
Medicina, non trasmette troppa
serenit. Passer per ultimo, ma
ascolta tutti gli orali per appuntarsi ogni domanda. Lo so, un
po maniacale, ammette. I candidati non sono soli davanti alle
temute commissioni: a far da

supporter ci sono i compagni e


anche qualche genitore e nonno.
Lacrime e sorrisi

Per tutti lancora di salvezza


la tesina. Da l parte linterrogazione. C chi porta Mandela,
chi Stamina e come ne hanno
parlato i giornali e Le Iene,
chi le proprie passioni: Silvia
Pesce, dellartistico Boselli,
porta la giocoleria, esibendosi

con dei numeri davanti alla


commissione.
Per la tesina, matematica
inglese andata bene, il
bilancio di Charlotte Alintanahin, del liceo Regina Margherita, indirizzo linguistico
poi sono andata in tilt in storia
e filosofia. Ma sono stata brava a non piangere: mi ero sfogata prima. C chi ammette
di aver studiato poco. Ho fat-

rizzo turistico. Tutti i professori esterni mi hanno fatto


domande improponibili dice
tra i singhiozzi Come Ungaretti, che non faceva parte del
nostro programma. La mente vola altrove: in Thailandia.
Vorrei raggiungere mio zio,
che ha un ristorante l, e lavorare con lui.
Il futuro

to scena muta su DAnnunzio,


mi son ripresa su Leopardi.
racconta Chiara Principato,
stesso liceo ma indirizzo
scienze umane. Delle superiori resta lamarezza per non
aver mai fatto una gita in cinque anni: La scuola non lha
mai organizzata.
Chi invece piange ma dalla
rabbia Erika Casagrande,
del professionale Giulio, indi-

Per tutti i candidati lestate sar


sospesa tra passato e futuro. Le
due gemelle Varvello si divideranno. Carlotta far Economia,
Giorgia studi internazionali a
Trento. Nicol Barbanese far
il Poli seguendo i suoi sogni.
Voglio fare la specialistica in
energie alternative, credo siano
un bene per il futuro. Sogni,
ma anche rinunce. Far il Poli
anchio dice Riccardo Giordano. I superiori, cos chiama i
suoi genitori, gli hanno sconsigliato di fare il criminologo: In
giro ci sono gi troppi psicologi. Ma il suo sogno, nato anche guardando il telefilm Lie
to me. Con gli amici cerco di
capire dai movimenti facciali se
mentono racconta . Sono
combattuto, ma alla fine so che
vinceranno i miei.

La storia
CRISTINA INSALACO

ivedersi in questa foto,


quando la vita era ancora tutta da costruire,
stato per loro un dolcissimo
choc. Era il 2 luglio 1964 quando un fotografo della Stampa li aveva immortalati mentre scendevano rasserenati
dalle scale del DAzeglio, con
in mano il vocabolario ditaliano. Avevano appena finito la
prima prova della maturit.
Oggi quei ragazzi hanno 69
anni, e la vita se la sono gi costruita
quasi
tutta.

REPORTERS

Al DAzeglio il 1 luglio 1964

Ieri, sulla stessa scalinata

La Stampa del 2 luglio 1964 pubblica la foto di un gruppo di maturandi del


DAzeglio subito dopo la conclusione della prima prova scritta

Gli studenti di allora, che non hanno mai smesso di frequentarsi,


sono tornati al vecchio liceo, mezzo secolo dopo

La foto di allora

Nella foto in bianco e nero (in


ordine da sinistra a destra) vedete Pietro Pellegrini, che diventato medico di base; Oreste Calliano, professore di diritto dei contratti internazionali alla facolt di Giurisprudenza di Torino e di diritto privato dellUnione Europea allUniversit di Economia; e
Giuseppe Pellegrino, avvocato
civilista in pensione. Dietro di
lui stanno scendendo le scale
Gianni Turletti, ex imprenditore, e Bruna Santini, professore associato allospedale Regina Margherita. Carlo Buffa
il ragazzo sorridente che nel
1974, dopo la laurea in giurisprudenza, ha fondato la Promo Tour di piazza Pitagora,
dove lavora ancora oggi. Sul
gradino sopra Franco Tinelli,
ex imprenditore morto appe-

stata una fortuna


essere nato
negli Anni 40
Trovare lavoro
era lultimo
dei problemi
Gianni Turletti
Ex imprenditore

Noi che lesame labbiamo


fatto cinquantanni fa
Abbiamo cercato i protagonisti di una foto pubblicata nel 1964
na due settimane fa, e Massimo
Arghinenti, lultimo della foto,
gi direttore commerciale Cnh.
Studiare dava certezze

Eravamo ragazzi senza paura


del futuro ricorda Gianni Turletti -, nessuna paura di non trovare lavoro. O che ne avremmo
fatto uno qualsiasi per sopravvivere, rinunciando ai nostri desideri. stata una fortuna essere
nato negli anni 40. Perch
quando erano ragazzi loro, studiare era come fare un contratto
sul futuro. Era come attraversare un ponte sicuro per dare concretezza, poco alla volta, alle
proprie ambizioni. Se andavi

allUniversit potevi star certo fotografati cinquantanni dopo,


di non rimanere disoccupato non riguardavano solo il lavodice Pietro Pellegrini -. Dopo la ro. Quando mi sono sposata
laurea, erano le aziende che ti non avevo niente racconta
proponevano di lavorare per lo- Bruna Santini -, ero una borsiro. A noi bastava scegliere.
sta come lo era il mio fidanzaMassimo Arto. Guadagnavaghinenti, per
SICUREZZE mo poco, ma anesempio, uscito Mettere su famiglia dare a vivere inda Economia,
sieme non rapnon rappresentava presentava un
aveva ricevuto
un salto nel vuoto salto nel vuoto
decine di proposte di lavoro priperch la nostra
ma di scegliere di entrare in prospettiva (dopo qualche saImpresit.
crificio) era lassunzione a
Le sicurezze sul futuro che tempo indeterminato.
avevano i ragazzi scendendo
da quelle stesse scale del Ingenui e idealisti
dAzeglio sulle quali sono stati Essere uno studente negli anni

60 voleva dire essere un ragazzo ingenuo e molto idealista. La


pensa cos Carlo Buffa, che anche presidente dellassociazione
ex allievi del DAzeglio. Il livello
della nostra scuola era alto e avevamo molti pi stimoli da insegnanti e genitori. Non esisteva
ancora la droga, cerano poche discoteche, corteggiare una ragazza era unimpresa ardua, e in
classe ci sentivamo tutti uguali.
una classe, la loro, che dopo 50 anni incredibilmente rimasta unita. Non abbiamo mai
perso il piacere di passare del
tempo insieme; sorride Oreste Calliano - ci ritroviamo almeno una volta lanno per una

cena con le rispettive famiglie.


La paura

E quel 2 luglio 1964 se lo ricordano ancora alla perfezione:


Quanta tensione, quanta angoscia che avevo in quei giorni
confessa Giuseppe Pellegrino -,
per prepararci abbiamo studiato
come dei matti perch dovevamo
portare il programma dei tre anni del liceo. E mi ha talmente
scioccato la mia maturit, che mi
capita di sognarla ancora oggi.
Qualche volta sogno di ricevere
una raccomandata con scritto:
Pellegrino, manca la firma di un
professore della commissione: la
sua maturit tutta da rifare.

Sogno ancora
di ricevere
una raccomandata :
manca la firma
di un professore: deve
rifare la Maturit
Giuseppe Pellegrino
avvocato

12 14

60 .Quartieri

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

uartieri

A CURA DI
ANTONELLA MARIOTTI
Per le vostre segnalazioni quartieri@lastampa.it

Aperte tutti i giorni: piazza Massaua 1, sempre aperta (24 ore


su 24). Atrio Stazione Porta Nuova, dalle ore 7 alle ore 19,30.
Orario minimo 9-19,30: piazza Campanella 9; piazza Freguglia
6; via Bologna 250/A; corso Traiano 86; corso Peschiera 295; via
Roma 24; piazza L. Bianco 10; via San Secondo 9; via Lancia
11/B; via Borgaro 58; via Nicola Fabrizi 11; via Castelnuovo 5; via
Cigna 53.

Di sera (19,30-21,30): piazza Galimberti 7; via Foligno 69; via


Sempione 112; via San Remo 37; via Sacchi 4; corso Traiano 73;
corso Francia 1/bis.
Aperte anche di notte: corso Belgio 151/B; via Nizza 65; corso
Vittorio Emanuele II 66; piazza Massaua 1.
Informazioni: www.farmapiemonte.org

San Salvario

Una lunga giornata blindata


Strade bloccate dai presidi di tre manifestazioni diverse contro lo spaccio e la violenza

Borgo Po

ELISA BARBERIS
PIER CARACCIOLO

una protesta contro la protesta quella che per tutto il


pomeriggio e la serata di ieri
ha bloccato San Salvario, divisa tra tre manifestazioni diverse: quella contro lo spaccio e la violenza, nata dal disagio dei residenti ma sostenuta anche da esponenti di CasaPound, e i due presidi antifascisti, uno organizzato dagli autonomi in largo Saluzzo,
laltro dallarea anarchica,
che si data appuntamento
allangolo tra via Madama
Cristina e corso Dante.
Tutto nasce dallaggressione violenta e gratuita subita
venerd notte da tre residenti. Sono loro stessi a raccontarla: Era da poco passata la

Stipendi
rateizzati,
protestano
i dipendenti

RESIDENTI PERPLESSI

Ci vorrebbero pi
forze dellordine sempre
non solo per i cortei
mezzanotte dice Antonio,
28 anni , portavamo a spasso
i cani con mia moglie, quando
il nostro volpino meticcio si
fermato ad annusare un pusher. Che, insospettito, si
subito rivolto a Francesca, 27,
con insulti: stato un attimo
e sono volati spintoni e pugni,
io ho ricevuto un calcio nella
schiena, a mio marito hanno
spaccato uno zigomo. Il fratello di lei, Cristian, 31, ha cercato dintervenire: botte e
spintoni anche per lui. Poi,
appena lambulanza ripartita, si tornato a spacciare.
Ma ieri in piazza si trattato soprattutto di una questione ideologica, alimentata

Presidio allOpera Pia Lotteri

REPORTERS

Una battaglia di slogan e striscioni

I tre presidi della giornata di ieri nelle strade di San Salvario: qui sopra quella sostenuta da Casa Pound in via Cellini angolo via Ormea, in alto quella organizzata dagli
anarchici e di lato a destra quella del Comitato di quartiere

nei giorni precedenti da una


battaglia di comunicati a distanza, che hanno fatto salire
la tensione tra le fazioni e la
paura che potessero verificarsi scontri. Nella piazza simbolo
della movida notturna, allora
dellaperitivo, un via vai di ragazzi. I problemi ci sono, sono
sotto gli occhi di tutti, ma le
ronde non sono la risposta,
racconta Guglielmo Pellerino
del Comitato di quartiere, al
cui appello hanno risposto anche Rifondazione comunista e

Askatasuna: Il valore di San


Salvario proprio questo suo
essere multietnico e noi vogliamo difenderlo.
Qualche via pi in l, in corso Dante, davanti al presidio
degli anarchici schierato un
cordone di polizia e carabinieri. Nessuno vuole parlare ma
tutti vogliono sapere: quanti
sono gli altri, quanti sono? Perch anche una questione di
numeri. Tutto intorno, il quartiere silenzioso e semideserto,
con le strade bloccate, guarda

con un misto di curiosit e paura. Giorgio osserva il gruppo:


Ci vorrebbero maggiori forze
dellordine tutti i giorni, non solo quando ci sono queste manifestazioni commenta.
Dallaltra parte della barricata, in via Cellini, una settantina di persone, molti residenti.
Tra loro anche Antonio, Francesca e Cristian. La nostra
manifestazione non ha alcuna
matrice politica, con le accuse
di razzismo e fascismo che ci
sono state rivolte non abbiamo

nulla a che fare spiega uno degli organizzatori, Mauro, 36 anni . Il nostro obiettivo rendere pi dignitoso e sicuro il nostro quartiere e proprio per
questo abbiamo cercato una
via di dialogo anche con gli altri
due presidi, oltre ad aver raccolto quasi 300 firme per portare la questione in Comune.
In tarda serata il corteo si
scaldato con le frange dei due
cortei che per alcuni istanti si
sono sfiorati: tanti slogan e molti fumogeni ma nessun danno.

Hanno protestato per tutta


la giornata i dipendenti
della cooperativa LApprodo che gestisce i servizi della rsa Opera Pia Lotteri. Una cinquantina in
tutto: oss, infermiere e addette alle pulizie, in maggioranza donne. Per lennesima volta hanno fatto sentire la loro voce per chiedere il pagamento puntuale
dello stipendio. Mancanza
cronica dei datori di lavori
che, a sorpresa, nei giorni
scorsi hanno deciso di imporre nuovi termini per le
remunerazioni.
Con la scusa della crisi
dice Fausto Cristofari della
Fp Cgil -, invece, di pagare il
giorno 20, pretendono di dividerli in due tranche: la
prima il 30, la seconda il 15
del mese successivo. Imposizione che stata leggermente modificata dopo
le proteste, anticipando le
date. Abbiamo chiesto
che, intanto, il mese di maggio sia pagato per intero
aggiunge -. Hanno preso
tempo per decidere. Siamo
pronti a continuare la protesta: gli stipendi sono bassi e per molte lunica fonte
di reddito. I ritardi creano
scompensi notevoli. [PA.CO.]

Centro-Santa Rita

Seicento
passaggi

Mercati aperti il pomeriggio


il flop non ferma la sperimentazione

il numero
dei passaggi
giornalieri
durante
la
sperimentazione
pomeridiana

PAOLO COCCORESE

Le battaglie pi importanti sono quelle pi difficili da vincere. Lo sa bene lAssessore al


Commercio, Mimmo Mangone che dice: I mercati sono rimasti quelli di mezzo secolo fa.
Stesse modalit di lavoro degli
operatori e medesimi clienti,
cio gli anziani che erano i giovani di ieri. Mentre, il mondo
del commercio cambiato a
colpi di ipermercati e liberalizzazioni. Cos ha scelto di attaccare in contropiede con le
aperture pomeridiane. Si
partiti da corso Palestro e via
Baltimora, sei appuntamenti
in tutto. Sperimentazione flop,

condita da critiche che, per,


non ha fatto cambiare idea al
Comune. E che a settembre torner con alcune novit.
Gara per i posti liberi

Nella III Commissione presieduta da Gianni Ventura si sono


delineate le idee in cantiere.
Le abitudini sono difficili da
cambiare, ma la nostra ambizione rivoluzionare lintera
catena degli operatori mercatali, dice Mangone. Come? Per
prima cosa, per evitare i buchi
dei banchi mancanti si superer la tecnica della spunta, preferendo lassegnazione, tramite
gara, di posti fissi, solo per lorario pomeridiano, aperta a tutti i

commercianti volenterosi. Poi,


oltre a rinnovare la gratuit
della sperimentazione, si annuncia una campagna pubblicitaria e il lancio di altri mercati
come quello di corso Spezia o
via Di Nanni. E una riflessione
con il Caat per variare gli orari
dacquisto della merce allingrosso, dice lassessore, convinto di vincere le contrariet
degli ambulanti.
Pochi passaggi

Per farlo, i tecnici del Comune


sviscerano i numeri. In corso
Palestro i passaggi giornalieri
durante la sperimentazione sono stati 500 persone, in via Baltimora 100: un buon risultato se

REPORTERS

si pensa che stiamo cancellando


30 anni di tradizione, dicono.
Lidea del Comune per chiara: Migliorare la qualit della
vita del commerciante vuol dire
evitare che magari sia data la licenza ad altri persone con il ri-

schio di abbassare la qualit del


mercato dice Mangone.
Si parlato anche del pomeriggio dellarea di corso
Brunelleschi. L, il problema
non lapertura pomeridiana,
ma il parcheggio storico e

abusivo di 22 banchi dellortofrutta lunga la via. Andr a


fare un sopralluogo. Bisogna
rispettare le regole, ma per
adesso non ci saranno sgomberi e non saranno distrutti i
banchi, assicura Mangone.

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Metropoli .61

Collegno

La Coop inaugura Piazza Paradiso


Il nuovo centro commerciale vicino al capolinea della metro. Ci lavoreranno quasi 500 persone
di euro per unarea commerciale di oltre 10 mila metri quadraLa Coop fa il bis a Collegno. ti: di cui 5.570 per la galleria, doA quasi quarantanni dal- ve trovano spazio 33 negozi, e
linaugurazione del super- 4.500 per il supermercato al cui
mercato di via Roma - avve- interno troveranno posto ben 23
nuta nel 1975 - apre i battenti mila prodotti sia a marchio CoPiazza Paradiso il nuovo op sia di altre grandi aziende.
centro commerciale a due Sempre nel supermercato ci sapassi dal capolinea dalla me- ranno poi uno spazio dedicato ai
tropolitana di
farmaci da banco
via Fermi. E
NELLA EX ELBI ed ai prodotti
dopo linaugue ve stato costruito omeopatici
razione avveterinari e anche
in soli 14 mesi uno per gli alinuta ieri ponella ex fabbrica menti biologici o
meriggio oggi
il nuovo centro
indicati per chi
in piazza Bruno Trentin spa- soffre di intolleranze. Inoltre ci
lanca le porte a clienti e soci. sar anche una palestra, di 900
metri quadrati, che sar gestita
Dalla Elbi alla Coop
dal Circolo scherma ColleMeno di 14 mesi per realizzare gno. Per le auto, ci saranno: alil nuovo centro - il diciottesimo lesterno quasi 300 posti e pi di
in Italia - nato dove un tempo mille al coperto.
aveva sede la Elbi, trasferitasi
nella zona industriale. Un in- Occupazione e ambiente
vestimento di circa 80 milioni Ma la perla di questa nuova

Diecimila
metri quadri

PATRIZIO ROMANO

Nel centro
trovano spazio 33 negozi
e il supermercato Coop
Ci sar anche
una palestra,
di 900 metri
quadrati, che
sar gestita
dal Circolo
scherma
Collegno

FOTO ROMANO

apertura sono i posti di lavoro.


Lavoreranno qui 245 persone spiega il presidente Ernesto
Delle Rive - di cui solo 80 sono
state trasferite da altri punti

vendita. Inoltre prevediamo circa 150 persone occupate nei 33


negozi della galleria e un centinaio per i diversi servizi che
vanno dalla manutenzione, alla

pulizia, alla guardiania. Insomma, in totale circa 500 addetti.


E non mancata lattenzione allambiente. Questo il primo
centro con certificazione Itaca -

sostiene il vicepresidente Giuseppe Nicolo -, per la sostenibilit ambientale degli edifici e noi
abbiamo ottenuto la classificazione 2, ossia due volte quella richiesta dalla normativa. Poi il
nostro centro di classe A per il
risparmio energetico.
Soldi anche per la citt

Unoperazione che a Collegno


valsa qualcosa come 8 milioni di
euro tra soldi versati al Comune
e opere realizzate. Sono state
create una pista ciclabile,
unarea verde, due aree giardino
e lo skatepark - elenca lex sindaco Silvana Accossato - e si sono
presi limpegno di fare manutenzione delle aree verdi finch
saranno aperti. Il neo eletto
Francesco Casciano aggiunge:
un grande investimento, che
rappresenta, con i nuovi posti di
lavoro, un passo per uscire dalla
crisi. Speriamo trasmetta un
senso positivo di ripresa.

Settimo

Via ai lavori
per sistemare
il sottopasso
di via Leini
Lo stabilimento della Adler

Villastellone

Il sottopasso di via Leini

La Adler
chiuder
ma gli operai
sono salvi

Sono iniziati da qualche giorno i lavori di riqualificazione


del sottopasso di via Leini a
Settimo. Lavori che permetteranno, da qui a fine anno, di
ristrutturare completamente il tunnel, costruito alla met degli anni 50 del secolo
scorso, e di abbattere le barriere architettoniche attraverso la realizzazione di due
rampe per disabili.
Il progetto inserito nel
pi ampio programma di riqualificazione dellasse di
Borgo Nuovo lungo via
Schiapparelli, dove il Comune gi intervenuto realizzando nuovi parcheggi per la
vicina stazione ferroviaria,
una rotonda e il rifacimento
manto stradale. Dove sono
pure previste aree verdi e
punti di incontro. I lavori,
specialmente quelli relativi al
sottopasso pedonale avranno
un impatto notevole sul traffico. Proprio per questo lamministrazione ha gi sistemato nei diversi punti di accesso
alla citt, cartelli con percorsi alternativi.
Fino a met luglio il tunnel
veicolare sar a senso unico,
con direzione da Borgo Nuovo verso il centro citt e sar
aperto il sottopasso pedonale. Da met luglio, invece, fino
al completamento di tutte le
opere (met dicembre), il sottopasso veicolare e pedonale
sar chiuso al transito, ma sar predisposto per consentire il passaggio delle persone a
piedi e delle biciclette. [N. BER.]

Il primo annuncio risale al


gennaio dello scorso anno: entro lestate la fabbrica di cruscotti Adler avrebbe chiuso i
battenti, lasciando senza lavoro un centinaio di operai.
Invece non andata del tutto cos anche se la societ di
Ottaviano, con diramazioni in
tutto il mondo, ha gi ottenuto
la cassa integrazione per tutti
i suoi dipendenti; e anche se il
comune, pensando alla dismissione dellimpianto da
parte della societ, ha gi approvato il piano regolatore
che trasformer larea, un
tratto di corso Savona, in un
polo dellartigianato. Nonostante questi passaggi, i lavori
alla Adler non sono mai stati
sospesi. Anzi.
Le nuove commesse arrivate dalla Maserati hanno riportato lo stabilimento a viaggiare su tre turni giornalieri. Da
pi di un anno facciamo straordinari e siamo supportati
da decine di interinali, conferma Alfio Musumeci, uno
dei 50 lavoratori mai trasferiti
da Villastellone. A giorni, per, la Adler dovrebbe lasciare
definitivamente la citt. Tutto
il personale dovrebbe essere
ricollocato nelle sedi di Pianfei, Virle e nel Napoletano.
Vorremmo sapere dove sono
finiti i soldi della cassa - dice
Antonio Dalla Francesca, segretario provinciale Ugl chimici - La sensazione che dietro la richiesta di cessazione
si sia mascherato un trasferimento a costo zero. [F. GEN.]

12 45 16

789ABCD 6E 78F79 62 LA STAMPA E6

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

In citt .63

incitt

LA STAMPA

Societ cultura & spettacoli


Dal 6 luglio al 30 agosto

Palazzo Reale racconta


la storia del cinema
LA DOLCE VITA
di Federico Fellini
Anno
di produzione:
1960
In rassegna
il 6 luglio

GIOVENTU
BRUCIATA
di Nicholas Ray
Anno
di produzione:
1955
In rassegna
il 10 luglio

SHINING
di Stanley Kubrick
Anno
di produzione:
1980
In rassegna
il 12 luglio

Torna la rassegna estiva con i grandi classici proiettati allaperto


E i Perturbazione suonano dal vivo per musicare un muto di Buster Keaton
a storia del cinema in
38 sere. quanto
propone da domenica 6 luglio al 30 agosto la rassegna Cinema a Palazzo Reale, organizzata da Distretto Cinema
con la Direzione Regionale per i
Beni Culturali e Paesaggistici
del Piemonte. Sul grande
schermo, allestito per il terzo
anno consecutivo nel cortile di
Palazzo Reale, si vedranno opere di Federico Fellini, Stanley
Kubrick, Orson Welles, Alfred
Hitchcock, Martin Scorsese.
La principale novit di questa
edizione - racconta Fulvio Paganin, presidente di Distretto
Cinema - laver strutturato la
rassegna in percorsi tematici.

Tre le sezioni su cui si articola


Cinema a Palazzo Reale:
Profumo di ribellione, Fascino perverso, Seduzione
del male. In cartellone, inoltre,
gli omaggi a Marlon Brando nel
decennale della morte (sinizia
il 16 luglio con Fronte del porto di Elia Kazan) e a Massimo
Troisi (il 19 agosto c Non ci
resta che piangere). Il 14 luglio
si celebra la Francia con La
vie en rose, con Marion Cotillard premio Oscar per linterpretazione di Edith Piaf, mentre con il Comune (8 mila euro il
contributo della Citt alla rassegna) prevista una serata del
Festival di Mozart, il 17 luglio,
con Amadeus.
Con il Museo Nazionale del
Cinema viene presentato a Palazzo Reale, la sera del 1 agosto,

Simonetta
simonetta.conti@mailbox.lastampa.it

Bambini troppo vivaci


Liti nel condominio

screzi) ci ha descritto un
esempio che pu essere utile
a molti.
La lettrice spiega: I bambini dei miei vicini - probabilmente poco seguiti e scarsamente educati - si producono
in continui schiamazzi, urla e
sproloqui che, oltre a offende-

di Elia Kazan
Anno
di produzione:
1954
In rassegna
il 16 luglio

I biglietti

Le proiezioni sul mega schermo


di dieci metri per sei cominciano
sempre alle 22, nel caso di maltempo i film non vengono recuperati. Il biglietto dingresso costa 5
euro e 50 centesimi (i possessori
della Tessera Torino Musei e gli
under 26 pagano 5 euro, 4 euro gli
anziani e le persone che hanno visitato il Polo Reale). La capienza
dellarea in Piazzetta Reale di
cinquecento spettatori.
Inaugurazione domenica 6
luglio con un classico di Federico Fellini: La dolce vita, pellicola pi volte rievocata per laccostamento da parte della critica internazionale al lavoro di

Le sezioni

Saper spendere

ifficile la vita nel condominio se non ci sono


buon senso ed educazione da parte di ogni condomino. Spesso, infatti, larroganza fa scattare liti inutili e
spesso inconcludenti.
Il caso che Ilaria (nome di
fantasia per evitare ulteriori

se, Blues Brothers e Il sorpasso. Alcune pellicole sono


in versione originale con sottotitoli in italiano.

DANIELE CAVALLA

FRONTE DEL PORTO

Un grande schermo da re
Cinema a Palazzo Reale si terr per 38 sere
in piazzetta Reale. Questanno sar articolato in tre sezioni

il restauro di David Copperfield, con Claudia Gianetto


che introduce la proiezione accompagnata dalla musica dal

re il buon gusto, rendono difficile la vita agli altri condomini (le pi semplici attivit
anche soltanto ludiche, se
non lavorative, diventano infatti impossibili, dal guardare
un film a leggere un libro, a
invitare ospiti).
Inoltre ogni giorno il pallone arriva nel mio giardinetto
rovinando i fiori. Le lamentele
ai genitori hanno avuto come
unica risposta Se non le sta
bene, chiami i carabinieri. Come posso tutelarmi?.
Abbiamo chiesto laiuto dellavvocato Annalisa Appiano:
Il Regolamento di Polizia urbana di Torino (Art. 42) riconosce il diritto dei bambini al
gioco e alle attivit ricreative

proprie della loro et, pur


prevedendo che i singoli regolamenti di condominio possano introdurre limitazioni a tale
diritto, in particolare entro determinate fasce orarie.
Nel caso di specie non dato sapere se una tale limitazione sia prevista; in ogni caso anche in assenza o fuori da tali fasce orarie, qualora gli schiamazzi superino la normale tollerabilit (il che deve essere
valutato da un tecnico, nella
specie dallArpa - Azienda Regionale per la Protezione dellAmbiente), trova applicazione lart. 844 del codice civile
che impone limmediata cessazione delle immissioni acustiche intollerabili. Inoltre, noto

come tale comportamento


molesto continuativo e non occasionale determini una lesione del diritto - garantito ex articolo 32 della Costituzione alla salute, alla tranquillit domestica e allequilibrio e benessere fisico-psichico, che
ove accertato suscettibile di
risarcimento. Ugualmente risarcibili gli eventuali danni (in
tal caso di natura economica)
causati dal pallone.
Infine, in un caso analogo,
la Cassazione penale n.23862/
2010 ha addirittura condannato i genitori di alcuni bambini
troppo rumorosi al pagamento
di unammenda per il reato di
cui allarticolo 659, I comma,
c.p., per non aver impedito ai

Il programma
della rassegna
va dal 6 luglio
al 30 agosto

Perturbazione live

In rassegna
il 19 luglio

LA DOLCE VITA

E, a proposito di musica, si segnalano il 7 e 8 agosto i Perturbazione che musicano dal vivo


il film di Buster Keaton The
General (Amo Buster Keaton - sottolinea Tommaso Cerasuolo, leader del gruppo - e il
fatto di musicare un suo capolavoro unemozione). Scelti
da voi sono invece i film richiesti lo scorso anno dal pubblico, quali, fra gli altri, Grea-

film

di Orson Welles
Anno
di produzione:
1941

Il capolavoro di Fellini
domenica 6 luglio
apre la serie di proiezioni
Paolo Sorrentino, premiato con
lOscar, La grande bellezza. Il
regista napoletano, sebbene abbia continuato a scansare qualsiasi accostamento, ha detto al
riguardo: Il mio un film che
non ha niente a che vedere con
questo capolavoro. Su di me,
Fellini ha avuto uninfluenza totale. Nei miei film precedenti ci
sono delle smaccate imitazioni
di cose sue, ma i critici non se
ne sono accorti. Invece nella
Grande bellezza, dove non
avevo nessuna intenzione di
imitarlo, i critici hanno detto
che lo copiavo.

38

vivo della Perinaldo Festival


Ensemble diretta dal maestro
Stefano Maccagno.

QUARTO POTERE

ULTIMO TANGO
A PARIGI
di Bernardo Bertolucci
Anno
di produzione:
1972
In rassegna
il 2 agosto

figli di arrecare disturbo ai vicini. Ma non basterebbe il


buon senso? A scuola insegnano la buona educazione e noi
crediamo che la insegnino anche i genitori ai propri figli.
Dobbiamo deludere Marco
(ma perch i lettori non scrivono la citt di residenza?). I due
quadri, un crocifisso e un paesaggio di gondole, sono firmati
da un pittore tuttora vivente.
Non possiamo dare una stima.
Infine ci scusiamo con i lettori per due errori relativi al
calice sbrecciato: Mario
lartigiano del vetro ha il laboratorio in via Carmagnola a
Torino e non a Carmagnola
come scritto. E il telefono di Simonetta 011/6568.226.

12 45 67 18

64 .In citt

alle 18

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Spazio Don Chisciotte

Feltrinelli

Centro Sereno Regis

Gli indagatori
del suono

Mondiali di calcio
scatta il fuorigioco

DallItalia a Detroit
non solo auto

Geniali indagatori del suono nel 900, si


incontrano una sola volta: Schonberg e
Stravinsky - Storia di unimpossibile
amicizia il libro di Enzo Restagno
appena pubblicato da Il Saggiatore e che
il musicologo e scrittore presenta alle 18
alla Spazio Don Chisciotte (via della Rocca
37). Con Marco Vallora.

Il calcio, la letteratura, la vita: i tre percorsi si


incrociano nel libro Il fuorigioco sta
antipatico ai bambini, edito da Ediciclo e di
Federico Savio, che rilegge 11 edizioni della
Coppa del Mondo di calcio a partire dal
1974 e lo presenta,alle ore 18, alla Libreria
Feltrinelli (piazza Cln 251). Interviene
il giornalista Darwin Pastorin.

alle 18

alle 18,30

La scoperta dellarte italiana in Michigan


catturata e reinterpretata dallobiettivo del
fotografo americano Richard Haskin: alle
18,30 sinaugura al Centro Studi Sereno
Regis (via Garibaldi 13) la mostra Larte
nellarte. DallItalia a Detroit e viceversa:
pittura, architettura, teatro, letteratura,
cinema e design. Fino al 13 luglio.

Diario

La danza

Settimo

I Righeira tra canzoni


e ricordi degli Anni Ottanta
Fuoritutti riparte
dai Righeira. Dopo due anni di stop, questa sera
sinaugura la nona edizione del festival estivo di
Settimo organizzato da
Multiplay. Cambia la formula: niente concerti, ma
performance-interviste
con i miti e le meteore della canzone italiana e la
conduzione di Mauro Gurlino. Il format sintitola
Rendez vous Musica & I Righeira famosi negli 80
parole ed a tutti gli effetti un nuovo Salotto di Mao. Riflettori accesi in piazza
della Libert alle 21,30 in piazza della Libert: a ritmo degli
intramontabili Vamos a la playa e Lestate sta finendo,
Michael e Johnson Righeira si confesseranno, ripercorrendo la loro carriera artistica dagli anni Ottanta ad oggi
con aneddoti, curiosit e rivelazioni. Lingresso gratuito,
il prossimo appuntamento il 3 luglio con Mario Venuti.

Ospite Gustavo Sansano


1 Dentro la stagione il

[N. PEN.]

Teatro Le Serre

Il pagliaccio ucraino
e la sua lingua immaginaria
Il vulcanico Houschma-Housch stasera e domani a Grugliasco per
portare in scena in prima
nazionale nelle uniche
date italiane del tour il
suo one man show in
grammelot (intraducibile
quanto esilarante idioma
da lui inventato) sulle note
della Showband Triole.
Lappuntamento alle
21,30 sotto lo chapiteau
bianco del parco Le Serre Il clown Housch-ma-Housch
(via Lanza 31), nellambito
del Festival internazionale Sul filo del circo: ingresso a
10 euro, 8 euro il ridotto, su prenotazione al 327/74.23.350.
Il performer ucraino, laureatosi al Festival del Circo di
Monte Carlo, stato premiato personalmente dalla principessa Stephanie di Monaco con il Clown di bronzo, lOscar
del circo: nel foyer del teatro sar anche esposto il ritratto
realizzato dallillustratore Paolo Galletto.

[N.PEN.]

Palazzo Abegg

Un aperitivo fluttuante
sulle ceste sospese
Passeggiare in accappatoio tra le cantine e i saloni dello storico palazzo Abegg
un piccolo piacere che
ha conquistato migliaia di torinesi. Inaugurato a dicembre di tre
anni fa, Qc Termetorino ha chiuso il 2013
registrando circa 100
mila ingressi: il 50% in Laperitivo fluttuante
pi rispetto al 2012, e il
trend in ascesa. Da questa sera, le terme di corso Vittorio
Emanuele II 77, inaugurano un nuovo appuntamento:
laperitivo fluttuante, allestito dalle 18.30 alle 21 di tutti i
giorni dellanno su altalene e ceste sospese nel verde del
giardino di Palazzo Abegg. Per tutta lestate, lapertura delle terme stata prolungata fino alle 24. Il gruppo Qc Terme, fondato nel 1982 da Andrea Saverio e Quadrio Curzio,
oggi raccoglie cinque centri: i Bagni nuovi e vecchi di Bormio, le Terme di Pr Saint Didier e i centri cittadini di
Torino e Milano

Jerome Thomas
Lartista circense torna ad esibirsi allAstra dopo il successo della scorsa stagione
Il 24 ottobre porta in scena un nuovo spettacolo

Il Teatro Piemonte Europa

Produzioni proprie
e creativit giovane
Ecco il nuovo Tpe
Stagione con 36 spettacoli e partnership europee
E allAstra si aggiunge una sala da 150 posti
Antonio
Rezza

TIZIANA PLATZER

Le realt teatrali sono pi


adrenaliniche del consueto
nello svelare i cartelloni della
prossima stagione, e non solo
perch il programma la
scommessa sul pubblico futuro. Almeno, lo stato dagitazione vale per tutti quei
teatri che ricevono contributi pubblici. Costretti a tenere
un occhio sugli spettacoli e
laltro sulle nuove regole che
porteranno a designare gli
Stabili nazionali e i teatri di
rilevante interesse nazionale: che significa, soprattutto,
un sostegno triennale. E non
si potuto sottrarre a questa
premessa Beppe Navello, che
ieri allAstra ha presentato il
programma del Tpe - fra i
soggetti scenici piemontesi,
come lo Stabile, la Casa del
Teatro Ragazzi e Assemblea
Teatro, che potrebbero ottenere il riconoscimento nella
prossima primavera dopo
aver partecipato al bando del
ministero entro il 31 dicembre - con 36 spettacoli per 150

Una
retrospettiva
sullartista
che ha vinto il
premio Ubu
2013 ed una
presenza
costante
allAstra

repliche: Viene richiesta una


maggiore produzione, e noi
metteremo in scena 15 nostri
allestimenti ha esordito il direttore. Una maggiore attenzione alla creativit giovanile,
e noi, oggi, abbiamo una compagnia di 12 attori emergenti.
E ai progetti internazionali: da
tempo lavoriamo su spettacoli
in lingua e scambi con teatri
europei, come quello polacco
di Katowice. Il cui direttore,
Robert Talarczyk, comincia
con i giovani del Tpe un progetto su Shakespeare: Romeo
e Giulietta a febbraio.

Non solo, dovendo sostenere una pi lunga tenuta degli


spettacoli, il Tpe sta cercando
una soluzione per ricavare nel
teatro di via Rosolino Pilo una
mezza platea, come lha definita Navello, da 150 posti, oltre la sala da 300 e lo spazio
prove da 70. E un ritocco del
costo di biglietti e abbonamenti del 5,1 per cento. A fronte per di un calendario decisamente corposo fra classici, teatro
dinnovazione europea, danza
e nuovo circo: si parte il 24 ottobre proprio con il ritorno
dellartista circense Jerome

progetto Palcoscenico
Danza, la rassegna diretta da Paolo Mohovich e
giunta alla settima edizione, che dopo unapertura
il 31ottobre dedicata a cinque diverse personalit
femminili, dal titolo Opening Woman - Unoccasione per lavorare con una
realt torinese come Eco
Dance
International
Project e il grande coreografo Mats Ek ha detto
Mohovich -, torner sul
palco dellAstra da met
marzo a met maggio.
Con la danza internazionale: della Proyecto Titoyaya
di Gustavo Ramirez Sansano, che proporr La metamorfosis concentrata
sui personaggi secondari
dellopera kafkiana; e del
Ballet de la Generalitat Valenciana, una delle rare
compagnie istituzionali
spagnole e che con il Balletto dellEsperia affronter un trittico: I quattro
temperamenti, Radura
su musica di Bach e Bolero di Thierry Malandain.
Fra gli ospiti nostrani, per
la prima volta a Torino lo
Spelbound Contemporary
Ballet di Mario Astolfi con
lo spettacolo Lost for
words, mentre un ritorno per la torinese Cristiana
Morganti con la performance autobiografica
[T.PL.]
Jessica and Me.

Thomas, protagonista di
Deux hommes jonglaient
dans leur tete. Fra i classici
Vergine Madre, il progetto
di Lucilla Giagnoni sulla Divina Commedia, La leggenda
del grande inquisitore dai
Fratelli Karamazov di Dostoevskij con Umberto Orsini,
e Il trionfo del Dio denaro di
Pierre de Marivaux diretto da
Navello: Un testo quasi sconosciuto dice il direttore-regista, ma una tale favola morale che vale la pena condividerla con il pubblico.
Presenza consolidata allAstra quella di Antonio Rezza, che porta 4 spettacoli, fra
cui 7-14-21-28 e Fratto_X;
come pure Caterina Vertova,
interprete di Malafemmina Storie di donne e di violenza,
e il regista Emiliano Bronzino
con il teatro delle scoperte
scientifiche: Il mistero della
luce. Nello spazio sonoro
del poeta Giorgio Luzzi la
cantata per soprano, voce recitante e ensemble sulla tragedia della Thyssen Lo stridere luttuoso degli acciai.

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

alle 19

In citt .65

Gam

Borgo Medievale

Le Gru

Alla scoperta
di luce e luci

Autori inglesi
alla Milanesiana

C Caparezza
con Museica

Si concludono gli incontri Intorno alla luce


alle 19 alla Gam (via Magenta 31) con
larchitetto Michele De Lucchi, che parler di
Luce e luci: far osservare al pubblico la
luce che, pur fatta da tanti pezzetti diversi, si
fa percepire solo nel suo insieme. E si
soffermer su quella dellalba e del
tramonto, di mezzogiorno o mezzanotte.

alle 21

La Milanesiana nello spazio del Circolo dei


Lettori al Borgo Medievale (parco del
Valentino) propone alle 21 le letture degli
autori inglesi Howard Jacobson e David
Lodge, coordinate da Sebastiano Triulzi.
Seguir un dialogo degli scrittori con lo
studioso Nuccio Ordine; al termine il
concerto del pianista Roberto Cacciapaglia.

alle 22

Arriva alle 22 sul palco del Gru Village a


Grugliasco (via Crea) il rapper di
Molfetta Caparezza, che porta il suo
ultimo disco Museica, lidea di
ricreare con la musica una sorta di
galleria, in cui i 19 brani si possono
interpretare come quadri appesi alle
pareti. Il concerto esaurito.

Sei venerd

Venaria Real Music

Il complesso
juvarriano
si trasforma
nel Venaria
Real Club
e rimane
aperto
per sei
venerd
sino
alla
mezzanotte
al prezzo
speciale
di 5 euro

Porte aperte alla Reggia


fino a mezzanotte
il regalo dellestate
NOEMI PENNA

Le notti destate della Reggia


non sono mai state cos regali.
Questa sera Stefano Bollani
inaugura il Venaria Real Music, ma il festival solo lantipasto del programma estivo
offerto dalla Reale. Da domani all1 agosto, infatti, il complesso juvarriano si trasforma nel Venaria Real Club e
rimane
eccezionalmente
aperto per sei venerd sino a
mezzanotte al prezzo speciale
di 5 euro.
A casa del Re

Lapertura serale include


non solo i giardini ma anche i
saloni interni della Reggia.

Dalle 19 si potranno quindi vi- bresi. Nelle Scuderie Juvarsitare sia il percorso Teatro riane, sino al 13 luglio, le fiabedi storia e di magnificenza sche Carrozze Regali. Cortei
che le mostre temporanee. Si- di gala di Papi, Principi e Re.
no al 6 luglio esposta Splendori delle corti italiane: gli Gondole e drink
Este, mentre prosegue fino al Durante il Venaria Real
14 settembre il
Club, la Freccia
seducente viagIL CARTELLONE di Diana accomgio nelleleganza
i visitaStasera,alle 21,30, pagner
di Alta moda,
tori in visita nel
Piano solo parco basso (3
grande teatro.
con Stefano Bollani euro, ore 19,30Il 26 luglio
sinaugura A
23,30) e si potr
occhi aperti. Quando la storia navigare sulla Peschiera al trasi fermata in una foto: line- monto a bordo di due suggestidita mostra realizzata dal ve gondole veneziane (2 euro,
Consorzio La Venaria Reale ore 19,30-22).
con Contrasto e Magnum PhoIl programma estivo include
tos a partire dal libro del diret- poi gli aperitivi con musica dal
tore della Stampa Mario Cala- vivo al Caff degli Argenti (a 7

REPORTERS

euro) ed eleganti cene in jazz


nel ristorante del Patio dei
Giardini con men a 35 euro,
su prenotazione al numero
011/ 49.92.386.
Per accedere ai ristoranti
necessario il biglietto dingresso che include, alle 20 nella
Corte donore, lo spettacolo della Fontana del Cervo.

Musica dautore

Il Cortile delle carrozze invece larena del Venaria Real


Music. Ad aprire il cartellone
sar, questa sera alle 21,30, il
Piano solo di Stefano Bollani.
Arriveranno poi Raphael Gualazzi (3 luglio), Ezio Bosso e Mario Brunello (10 luglio), David
Hansen con lorchestra Montis

Regalis (17 luglio), Cristiano De


Andr (24 luglio) e Vinicio Capossela (31 luglio).
I biglietti in vendita sul circuito Ticketone e nelle biglietterie della Reggia costano da
18 a 23 euro.
Reggia di Venaria Reale
viale Carlo Emanuele II
Tel. 011/49.92.333

12 45 16

789ABCD 6E 78F79 62 LA STAMPA EE

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

port

Sport Cronaca .67

A CURA DI
SILVIA GARBARINO
Per le vostre segnalazioni sporttorino@lastampa.it

Downhill, Paciolla seconda in Coppa


Cisterna dAsti ha ospitato la terza tappa della
Coppa del mondo di downhill e ib
contemporanea i tricolori. Allesordio in questa
disciplina, Martina Paciolla arrivata seconda
nella gara iridata e terza nei campionati italiani.

La ventiduenne tesserata per i pattinatori San


Mauro ha affrontato prima la prova a
cronometro e poi la roller cross. Nella gara a
cronometro il compagno di squadra, Raffaele
Amore, ha concluso al secondo posto nei
campionati italiani e decimo in Cdm[A.BRU.]

Fratello
darte

Basket

Un allenatore come ds
La Pms sceglie Pasquali

Paolo
Mazzone neo
maggiorenne.
Suo fratello
Daniele
gioca in A1
a Molfetta

Prima esperienza non da coach per il vice di Messina e DAntoni


Volley

DOMENICO LATAGLIATA

Fumata bianca. Magari in ritardo e magari no. Da ieri sera, comunque sia, la Manital
Pms ha deciso di affidare la
costruzione della squadra a
Renato Pasquali, 60 anni da
compiere il 31 luglio e una
carriera finora dedicata al
mestiere di allenatore. Siccome per c anche chi ha
scritto un libro dallinequivocabile titolo La vita comincia a 50 anni, tanto vale
provare a costruirsi una
nuova carriera anche dopo:
Pasquali sar alla prima
esperienza da direttore
sportivo, ma certo persona
che conosce il basket avendolo abitato sia da allenatore
in seconda (anche di Ettore
Messina e Mike DAntoni)
che da coach a tutti gli effetti, essendo stato responsabile tecnico delle squadre giovanili della Fip dal 1999 al
2001 e del settore giovanile
della Benetton Treviso, oltre
a ricoprire la carica di direttore tecnico delle nazionali
giovanili maschili e femminili canadesi. Da coach ha pure
vinto un titolo ucraino guidando il Basketbolnij Klub
Kiev, mentre sulle panchine
italiane non che abbia avuto troppa fortuna: curiosamente, sostitu anche Stefano Pillastrini allenatore
della Pms fino a poche settimane fa alla guida della
Virtus Bologna nella stagione 2007/08, salvo poi venire

Il Parella scommette
sui diciotto anni
di Mazzone junior
OSCAR SERRA

Seconda vita
Renato Pasquali da ieri sera il direttore sportivo di Pms. In carriera stato responsabile
delle giovanili della Federazione e della Benetton Treviso

esonerato lui stesso.


Comunque sia, a Torino lo
aspetta tuttaltro compito: capire in fretta pregi e difetti del
gruppo che ha sfiorato laccesso alla finale promozione
della LegaDue Gold, modificarlo per quel che serve e dare
seguito allambizione della dirigenza giallobl, presidente
Forni in testa.
Prossimo passo, inevitabilmente, sar dare ufficialit al-

Calcio

la scelta dellallenatore. Forse


gi oggi e comunque senza fare passare troppo tempo: a
Luca Bechi stata promessa
la panchina, Marco Crespi
tuttora splendido condottiero
di Siena in una stagione che
rimarr indimenticabile
continua per ad avere estimatori anche a Torino e sarebbe strano il contrario.
Quasi impossibile per che si
prenda un sentiero diverso da

quello che era parso il pi facilmente percorribile dopo il


benservito dato a Pillastrini:
Bechi questanno esonerato
dalla Virtus Bologna, dopo essere retrocesso con Brindisi e
avere raggiunto una finale nel
campionato ucraino - ha lavorato con Forni a Biella e l i
due hanno raggiunto una semifinale scudetto. Pasquali
ha gi dato il proprio assenso
al suo arrivo.

Ciclismo

Juventus in semifinale Cibrario beffa Incardona


nel torneo Giovanissimi nel campionato su pista
ACCOSSATO-CROCIFISSO

Sar limpianto Bonelli di


Montepulciano il teatro della
sfida tra i Giovanissimi della
Juventus e quelli dellAtalanta, semifinale scudetto in
programma alle 18. La squadra bianconera, al terzo anno
consecutivo in final-eight, ha
passato il turno piazzandosi
al secondo posto nel girone 2
e dovr affrontare la prima
dellaltro raggruppamento,
ossia la squadra bergamasca. I ragazzi di Gabetta tenteranno di strappare il pass
valido per la gara pi importante della stagione e troveranno di fronte la squadra

che in questa fase finale lunica a non aver mai subito una
rete. Occhi puntati sul bianconero Kean, un anno in meno rispetto ai compagni ( un
2000) ma autore di due reti in
tre gare. Roma-Milan laltra
semifinale in programma.
Ottimo avvio degli Allievi
della J Stars alla final six di
Chianciano per lo scudetto di
categoria. Lundici di Buonagrazia supera lAncona per 3-0
con gol di Orofino e doppietta
di Armenia ed ora attende venerd i pugliesi del Sava. I Giovanissimi di Petrucci scendono in campo invece oggi nel
gruppo in cui sono inseriti anche Montebelluna e Adelkam.

FRANCO BOCCA

Un oro, un argento e tre


bronzi costituiscono il bottino dei corridori torinesi nella seconda riunione stagionale su pista al velodromo di
San Francesco al Campo,
nel corso della quale, tra
uno scroscio di pioggia e laltro, sono stati assegnati nove titoli regionali. Nellinseguimento Allievi, un po a
sorpresa ma con pieno merito, si imposto il canavesano Luca Cibrario, della Cicloteca di Ciri, davanti allossolano Andrea Bartolozzi e al torinese Simone Bevilacqua del Madonna di

Campagna. Solo quarto il favorito chierese Manuel Incardona, che due giorni prima a
Mergozzo aveva conquistato
il titolo regionale su strada.
Cibrario, studente modello
che ha frequentato la seconda liceo scientifico a Ciri,
un paladino della multidisciplinariet: la sua specialit
la mountain bike, ma va forte
anche su strada, su pista e nel
ciclocross. Luca Maritano
(Rostese) e lo stesso Bevilacqua sono giunti secondo e terzo nella corsa a punti Allievi,
mentre Edoardo Laino (Rostese) salito sul terzo gradino del podio nella corsa a
punti Esordienti.

E nato sportivamente a
Chieri, lultima stagione lha
disputata ad Asti, e nel giorno del suo diciottesimo compleanno si regalato il secondo contratto in B1, con il Tuninetti Parella. E fratello
darte Paolo Mazzone, due
metri di esplosivit e talento,
tra le pi brillanti stelle del
volley piemontese. Suo fratello Daniele, di quattro anni pi
vecchio, ha appena concluso
la sua prima stagione in serie
A1 a Molfetta e da tre anni ormai gravita nel giro della nazionale azzurra. Un predestinato, si dir, di certo uno che
la pallavolo ce lha nel sangue,
visto che fin qui ci arrivato
dopo soli quattro anni di attivit a livello agonistico. Nella
prossima stagione affiancher Matteo Piasco (classe
1994) nel ruolo di centrale.
Soddisfatto il ds del Parella Paolo Brugiafreddo, protagonista della svolta green della squadra di Matteo Battocchio: Mazzone tra i giovani
pi interessanti del Piemon-

te dice, mentre il diretto interessato, che ha firmato un contratto di due anni, dice di non
vedere lora di iniziare, dandosi
un obiettivo gi molto ambizioso: Voglio la maglia azzurra
giovanile. E un anno fondamentale per la mia carriera e
so che se mi gioco bene le mie
carte posso togliermi grandi
soddisfazioni. Ora il Parella
pu guardare al futuro con pi
tranquillit dopo gli addii di
Moro e Castelli (questultimo
approdato a San Mauro).
Dal settore maschile a quello femminile, dove lex libero
del Chieri Maurizia Borri fa
sapere che giocher per un altro anno a Pinerolo, dov approdata a stagione iniziata
nella nuova veste di schiacciatrice. Sar agli ordini di Cristiano Mucciolo che torna in
casa Unionvolley, dove rimpiazza Stefano Caire. Oltre alla sua conferma, la societ ha
annunciato in queste ore anche larrivo della centrale Rossella Pilotti, classe 1990, proveniente dal Chieri 76. Confermate, infine, anche Elisa
Franco e Silvia Giai.

12 45 67 18

68 .Dove andiamo

STAMPA
.LA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Musei
ACCADEMIA ALBERTINA - PINACOTECA (Via Accademia Albertina 8; tel. 011/0897370). Fino al 1 maggio lundom 10-18 (festivit comprese). Dal 5 maggio, lun-mar e gio-dom 10-18. Mercoled chiuso. Mostra: Dipinti
e disegni gaudenziani (fino al 30 settembre). Visite guidate: sab ore 16, dome festivi 11 e 16.
A... COME AMBIENTE (cso Umbria 90, tel. 011 0702535). Sab-dom 14-9, ultimo ingresso alle 18
ARCHIVIO DI STATO (p.zza Castello 209, telefono 011 540382). Sala studio di piazza Castello e via Piave 21, orario: lun-ven 8-18,30, sab 8-14.
ARCHIVIO STORICO DELLA CITTA (via Barbaroux 32, telefono 011 4431811). Orario: lun-ven 8,30-18,30, dom
10.30-18.30, sab chiuso.
ARMERIA REALE (biglietteria unica Palazzo Reale piazza Castello 191, telefono 011 543889). Orario: mar-dom e
festivi 8,30-19,30.
BASILICA DI SUPERGA E REALI TOMBE DI CASA SAVOIA (strada Basilica di Superga 75, tel. 011 8997456). Lundom. 9,30-19. Visite alla Cupola, lun-ven. 10-18, sabato 9,30-19, domenica 12,45-19.
BIBLIOTECA REALE (piazza Castello 191, telefono 011/543855). Orario: lun-mar-mer 8,15-18,45; gio-ven 8,1513,45; 14-18,45; sabato 8,15-13,45.
BORGO E ROCCA MEDIEVALE (viale Virgilio - Parco del Valentino, telefono 011 4431701). Orario: la Rocca, da
mar a dom e festivi 10-18. Ultimo ingresso 45 minuti prima. Borgo: Orario: tutti i giorni 9-19.
FONDAZIONE 107 (via Sansovino 234, tel. 011/45 444 74). Or.: da gioved a domenica 14-19. Visite guidate su
prenotazione.
FONDAZIONE ACCORSI OMETTO - MUSEO DI ARTI DECORATIVE (via Po 55, interno 3, tel. 011/8376883). Visite guidate alla collezione permanente ogni ora. Le mostre: LOriente di Alberto Pasini. Cugini del Re. Storia del collare dellOrdine supremo della Santissima Annunziata. Orari: mar-ven 10-13; 14-18; sab-dom 10-13; 14-19. Lun chiuso.
FONDAZIONE MERZ (via Limone 24, Torino). Mar-dom 11-19.
FONDAZIONE SANDRETTO (via Modane 16, tel. 011/379.76.00). Orari: gio: 20-23, ven-sab-dom: 12-19.
GAM (via Magenta 31, tel. 011/4429518). Mar-dom 10-18. Mostra: Ars Viva 2013/2014 Truth/Reality. La biglietteria chiude unora prima. Tel. 011 4429546/7.
JUVENTUS MUSEUM (via Druento 153 interno 42). Orario: lun-mer-gio-ven 10.30-19, sab-dom e festivi 10.3019.30, marted chiuso. Per info www.juventus.com.
MAO - MUSEO DARTE ORIENTALE (via San Domenico 11, tel. 011 4436927). Or.: mar-dom. 10-18, lun chiuso. La
biglietteria chiude unora prima. Visita ogni primo mar del mese alle 16 (ingr. gratuito al museo visita 4 euro).
MUSEO DEL CARCERE Le Nuove (via P. Borsellino n. 3, tel. 011/309.01.15; 011/76.04.88). Or. visita guidata: lunsab. ore 15; dom ore 15 e 17; 2 e 4 dom ore 9, 15 e 17; S. Messa ore 10,30. Ricovero antiaereo sab-dom 17.15.
MUSEO DELLO SPORT- STADIO OLIMPICO (C.so Agnelli ang. c.so Sebastopoli, tel. 011/1978 56 17; info@olympicstadioumturin.com). Mar-ven 14-18, sab-dom 10-18 Visite guidate dello Stadio inizio ogni ora. Chiuso per le partite.
MUSEO DI ANTICHITA (via XX Settembre 86, tel. 011 521 2251). Biglietteria unica presso Palazzo Reale. Or.: da
mar-sab. 8.30-19.30; dom e festivi 14-19.30. Tutte le domeniche alle 16 visita tematica gratuita.
MUSEO DI ANTROPOLOGIA CRIMINALE CESARE LOMBROSO (via P.Giuria 15, 011 6708195). lun-sab 10-18.
MUSEO DIFFUSO DELLA RESISTENZA (c.so Valdocco 4/A, tel. 011 4420780). Allestimento permanente: Torino
1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione. Or.: mar-mer-ven-sab-dom 10-18, gio. 14-22. Lun chiuso.
MUSEO EGIZIO (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 5617776). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30, luned
chiuso. Ultimo ingresso unora prima.
MUSEO NAZIONALE DELLAUTO (corso Unit dItalia 40, tel. 011 677666). Or.: lun 10-14, mar 14-19, mer- gio.,
dom 10-19, ven-sab 10-21. La biglietteria chiude unora prima..
MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA ALLA MOLE ANTONELLIANA (via Montebello 20, telefono 011 8138560). Orario:
tutti i giorni 9-20, luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima.
MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA (piazzale Monte dei Cappuccini 7, tel. 011/6604104). Le mostre: Visioni tra le rocce fino al 30 novembre, Spartiti delle montagne. Copertine di musica, fino al 12 ottobre. Orario: 10-18.
MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO PALAZZO CARIGNANO (piazza Carlo Alberto 8, tel. 011 5621147). Orario mar-dom. 10-18, ultimo ingresso ore 17,15, lun chiuso. Fino al 14 settembre mostra Belle Epoque. Lo
sguardo ironico di Dalsani
MUSEO PIETRO MICCA (Via Guicciardini 7/a tel. 011 54 63 17).
Mar-dom 10-18 (ultimo ingresso 17). Visite guidate 10,30, 14,30, 16,30
MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI (via Giolitti 36, tel. 011/4326354). Chiuso.
MUSEO STORICO REALE MUTUA (Via Garibaldi 22) . Mar e gio 16 - 18, primo e terzo weekend del mese sab14,30
18, dom 10 - 18. Su prenotazione lun- gio 9 13
MUSLI MUSEO DELLA SCUOLA E DEL LIBRO PER LINFANZIA
(Palazzo Barolo, via Corte dAppello 20/c, tel. 011/197.84.944). lun-ven 9,30-12,30; ogni seconda domenica del
mese 15,30-18,30. Visita guidata 5 euro.
PALAZZO MADAMA - MUSEO CIVICO DI ARTE ANTICA (p.zza Castello, tel. 011 4433501 Collezioni permanenti:
mar-sab ore 10-18; dom. 10-19. Scalone: mar-dom ore 10-19, ingresso libero.
PALAZZO REALE (piazza Castello, tel. 011 4361455). Or.: tutti i giorni 9-19,30, lun. chiuso, sab. visite 9,30 - 18,10.
PAV PARCO ARTE VIVENTE (Via Giordano Bruno 31, tel. 011 3182235). Or.: ven 15-18, sab-dom 12-19.
PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI (Lingotto, 8 Gallery - via Nizza 230, tel. 011 0062713 - www.pinacoteca-agnelli.it). Orario: mar-dom. 10-19, ultimo ingresso 18,15.
PROMOTRICE BELLE ARTI (viale Crivelli 11, tel. 011/5790095). Orario: marted-sabato 11-13/16,30-20, festivi
10,30-12,30, luned chiuso.
SPAZIO LA STAMPA (via Lugaro 21 www.lastampa.it/spaziolastampa). Ingr. libero: lun-ven 10-19, sab 10-20, dom
16-20. Visite guidate su prenotazione allo 011/6568.319 o mail a visite@lastampa.it - Visite diurne: museo+redazione 3 euro - Visite serali: museo+redazione+stabilimento 5 euro - Visita guidata diurna sab e dom ore 17,30.
TEMPORARY MUSEUM (cso Verona 15/C, c/o BasicVillage, tel. 011/432.4591). Esposizione permanente: La Rivoluzione Informatica: dal Mainframe alliPad. Mer-ven 15-19, sab-dom 10.19.
PROVINCIA
CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO DARTE CONTEMPORANEA (piazza Mafalda di Savoia, telefono 011 9565220/22).
Or.: mar- ven. 10-17, sab-dom. 10-19, lun. chiuso.
FORTE DI FENESTRELLE. Or: da gio. a lun. 10-17; chiuso mar. e mer.. Prenotazioni tel. 0121 83600.
FORTE DI EXILLES (10080 EXILLES). Or: visite/aree museali/mostra olimpica Torino 2006: or. di visita: dal mar. alla
dom. 14-19, chiuso il luned.
MUSEO DELLO SPAZIO E PLANETARIO DIGITALE (via Osservatorio 8, Pino Torinese, tel. 011 8118740, www.planetarioditorino.it).
REGGIA DI VENARIA REALE (p.zza Repubblica, Venaria, tel. 011/4992333; www.lavenaria.it). Le mostre: Splendori delle corti italiane: gli Este. Rinascimento e Barocco a Ferrara e Modena. Alta Moda, Grande Teatro,
Carrozze Reali. Orario fino al 3 agosto: mar-mer-gio 10-16, ven 10-16 19-24, sab-dom 9.30-19.30; giardini
mar-ven 10-19.30, sab-dom 9.30-19.30.
PALAZZINA DI CACCIA (p.zza Principe Amedeo 7, Stupinigi). Orario mar-ven 10-17.30 (ultimo ingresso 17); sabdom 10-18.30 (ultimo ingresso 18). Tel. 011/013.30.73

musei@lastampa.it

12 45 67 18

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Dove andiamo .69

I Cinema del 26 giugno 2014

Le trame

ALFIERI piazza Solferino 4, tel. 01156.23.800. Prezzi: 6,50


int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC
Benvenuti al Sud
Solferino 1
P 20.00-22.00
Benvenuti al Nord
Solferino 2
P 19.50-22.00
AMBROSIO CINECAF corso Vittorio 52, tel. 011540.068.
Prezzi: 7,50 int.; 5,50 ridotto, militari, under 18, universitari, Io Studio; 4,00 over 60 pom.; 5,00 over60 ser. Proiezioni 3D: int. 10,00,
rid. 8,00
Quel che sapeva Maisie Sala 1
P 16.15-18.15-21.00
Jersey Boys
Sala 2
P 16.00-18.30-21.00
Le Week-End
Sala 3
16.00-18.00-21.00
ARLECCHINO corso Sommeiller 22, tel. 01158.17.190. Prezzi:
7,50 int.; 5,50 ridotto, militari, under 18, universitari, Io Studio;
4,00 over 60 pom.; 5,00 over60 ser. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid.
8,00
Il capitale umano
Sala 1
P 18.00-21.00
Smetto quando voglio Sala 2
P 18.30-21.00
CENTRALE ARTHOUSE via Carlo Alberto 27, tel. 011540.110.
Prezzi: 7,50 int.; 5,00 militari, universitari, Aiace, over 65, under 18
Jersey Boys VO
16.45-21.30 (sott.it.)
Stories we tell
19.30
CITYPLEX MASSAUA piazza Massaua 9, tel. 01177.40.461.
Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. Pom., ridotto Aiace, militare, under
18, universitario; 4,00 over 60 (fino alle 17,55); 5,00 over 60 (dopo le
17,55); Abb. Agis accettato. Proiezioni 3D: 10,00 Int; 8,00 Rid.
Tutte contro lui
P 17.40-20.10-22.30
X-Men: Giorni di un futuro passato P 20.00
Edge of tomorrow - Senza domani
P 22.30
Jersey Boys
P 17.30-20.00-22.30
Big Wedding
P 16.50-18.40-20.30-22.30
Il magico mondo di Oz
P 16.50-18.30
Maleficent
P 17.00-18.40-22.30
Maleficent 3D
P 20.30
DUE GIARDINI ARTHOUSE via Monfalcone 62, tel.
01132.72.214. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace,
over 65, under 18; 4,00 primo spettacolo;
Le Week-End
Nirvana
P 16.00-18.00-20.00-21.45
In ordine di sparizione Ombrerosse P 16.15-18.30-21.30
ELISEO p.zza Sabotino, tel. 01144.75.241. Prezzi: 7,50 int.;
5,00 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 5,00 1 e 2
spettacolo; Abb. 14 4,40
Jersey Boys
Eliseo Grande
16.00-18.30-21.00
Gebo e lOmbra
Eliseo Blu
P 16.00-18.00-20.00-22.00
Le meraviglie
Eliseo Rosso P 15.30-17.40-19.50-22.00
F.LLI MARX ARTHOUSE corso Belgio 53, tel. 01181.21.410.
Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace, over 65, under 18;
4,00 primo spettacolo;
Jersey Boys
Sala Groucho P 16.30-19.00-21.30
Le cose belle
Sala Chico
P 16.30-18.15-20.00-21.45
ADHD - Rush Hour
Sala Harpo
P 16.30
La gelosia
Sala Harpo
P 18.00-19.30-21.00-22.30
GREENWICH VILLAGE via Po 30, tel. 01183.90.123. Prezzi:
7,50 int.; 5,50 ridotto, militari, under 18, universitari, Io Studio; 4,00
over 60 pom.; 5,00 over60 ser. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00
La citt incantata
Sala 1
P 16.00-21.00

Grand Budapest Hotel Sala 1


Instructions not includedSala 2
Big Wedding
Sala 3

P
P
P

18.30
16.00-18.30-21.00
16.00-18.15-21.00

IDEAL - CITYPLEX corso Beccaria 4, tel. 01152.14.316. Prezzi:


dal 12 giugno al 15 luglio il prezzo di ingresso per tutti i film (esclusi gli
eventi) di 4,50 tutti i giorni della settimana festivi e prefestivi compresi
Maleficent
P 15.30-17.50-20.20-22.30
Big Wedding
P 16.30-18.30-20.30-22.30
Instructions not included
P 15.15-17.40-20.05-22.30
X-Men: Giorni di un futuro passato P 15.00-22.30
Jersey Boys
P 17.30-20.00
La citt incantata
P 15.20-20.00
Tutte contro lui
P 17.45-22.30
LUX galleria San Federico, tel. 01156.28.907. Prezzi: 7,50
int.; 5,50 ridotto, militari, under 18, universitari, Io Studio; 4,00 over
60 pom.; 5,00 over60 ser. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00
Maleficent
Sala 1
P 18.00-20.10
Edge of tomorrow - Senza domani
Sala 1
P 22.30
Big Wedding
Sala 2
P 18.00-20.30-22.30
Tutte contro lui
Sala 3
P 18.00-20.15-22.30
MASSIMO via Verdi 18, tel. 01181.38.574. Prezzi Massimo 1 e
2: 7,00 int.; 5,00 rid., Aiace, stud. univ.; 4,00 over 60. Massimo 3:
6,00 int.; 4,00 rid., Aiace; 3,00 over 60. Proiezioni 3D 10,00 int.;
8,00 rid.
Quel che sapeva Maisie Massimo 1
P 16.00-18.30-21.00
Per un pugno di dollari Massimo 2
P 16.00
Un insolito naufrago nellinquieto mare dOriente
Massimo 2
P 18.30-21.00
Tracks - Attraverso il deserto VO
Massimo 3
P 16.15-18.30-21.00
NAZIONALE via Pomba 7, tel. 01181.24.173. Prezzi: 7,50 int.;
5,00 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 5,00 1 e 2
spett. pom.; Abb. 14 4,40
Synecdoche, New York Nazionale 1
16.00-19.00-21.30
La gelosia
Nazionale 2
16.00-18.00-20.00-22.00
REPOSI via XX Settembre 15, tel. 011531.400. Prezzi: 7,50
int. serale; 5,50 int. pomeridiano, Militari, Under 18, Universitari, Io studio; 5,00 ridotto Aiace, over 65; 27,00 abb. 6 ingr.; 51,00 abb. 12
ingr.; abb. Arthouse accettato; Abb. Agis accettato. Proiezioni 3D: int.
10,00, rid. 8,00
Tutte contro lui
Reposi 1
P 15.15-17.40-20.05-22.30
Jersey Boys
Reposi 2
P 15.00-17.30-20.00-22.30
Big Wedding
Reposi 3
P 15.30-17.50-20.10-22.30
La citt incantata
Reposi 4
15.00-17.30
Instructions not included Reposi 4
20.00-22.30
Maleficent
Reposi 5
15.30-17.50-20.10-22.30
Chiusura estiva
Reposi 6
Chiusura estiva
Reposi 7
ROMANO galleria Subalpina, tel. 01156.20.145. Prezzi: 7,50
int.; 5,00 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 Over 60; Abb. 14
5,00; 1 e 2 spett. pom.
Le meraviglie
Sala 1
P 16.00-18.00-20.00-22.00
Rompicapo a New York Sala 2
P 15.45-17.55-20.05-22.15
Pulce non c
Sala 3
P 16.00-18.00-20.00-22.00

THE SPACE CINEMA TORINO - PARCO DORA salita Michelangelo Garove 24, tel. 892111. Prezzi: 8,00 int.; 6,00 rid.; 5,00
over 60, Soci Aci; 5,00 Under 25 card; 5,00 La tariffa A/R andata e
ritorno (solo 2D) dal luned al gioved
Maleficent
Sala 1
P 19.10-21.35
Big Wedding
Sala 2
P 19.00-21.20
Jersey Boys
Sala 3
P 18.15-21.20
Edge of tomorrow - Senza domani
Sala 4
P 18.45
1303
Sala 4
P 21.30
Tutte contro lui
Sala 5
P 19.00-21.40
The Amazing Spider-Man 2Sala 6
P 18.15-21.25
Instructions not includedSala 7
P 18.40-21.30
La citt incantata
Sala 8
P 18.35-21.30
UCI CINEMAS LINGOTTO via Nizza 262, tel. 892960. Prezzi:
8,00 int.; 6,30 studenti; 5,80 bimbi fino a 8 anni; 6,00 over 65;
8,00 notturno. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 9,00, acquisto occhiali
3D 1,00
Gravity
P 17.30-19.50-22.15
1303
P 22.45
La citt incantata
P 17.10-20.00
Jersey Boys
P 19.00-22.05
Tutte contro lui
P 17.15-19.55-22.30
Il magico mondo di Oz
P 17.10
Maleficent
P 19.30-22.10
Maleficent
P 17.25-20.00-22.30
Big Wedding
P 17.30-19.55-22.20
Dallas Buyers Club
P 17.10-19.50-22.30
X-Men: Giorni di un futuro passato P 19.20-22.20
Instructions not included
P 17.05-19.55-22.40
Goool!
P 17.15
Tutta colpa del vulcano
P 19.50
Edge of tomorrow - Senza domani
P 22.25

Cinema: Torino e altre visioni


AGNELLI via P. Sarpi 111/a, tel. 01131.61.429.
Chiusura estiva
ARENA PARCO RIGNON corso Orbassano 200, tel. 34826.62.696.
Noah
22.00
CECCHI POINT via A. Cecchi 17, tel. 34756.46.645.
Riposo
CINEMA A PALAZZO REALE cortile di Palazzo Reale.
Riposo
CINE TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011655.187.
Chiusura estiva
CINE CARDINAL MASSAIA via Sospello 32, tel. 011257.881.
Riposo
ESEDRA via Bagetti 30, tel. 01143.37.474.
Teatro. Qui comincia la sventura del Signor Bonaventura
e Lisola dei pappagalli
20.45
MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 01123.04.153.
Riposo
VALDOCCO via Salerno 12, tel. 01152.24.279.
Riposo

BEINASCO

CONDOVE
CONDOVE piazza Marteri della Libert 13, tel. 01196.44.128.
Tutte contro lui
21.15

Il magico mondo di Oz
Ghost Movie 2
Dallas Buyers Club
3 days to kill
Maleficent
Tutte contro lui
Big Wedding
Maleficent
1303
Gravity
Edge of tomorrow - Senza domani
Godzilla
La citt incantata
Tutta colpa del vulcano
X-Men: Giorni di un futuro passato

P 17.15-19.45

VALPERGA

P 22.30

AMBRA 0124617.122.
Cattivi vicini
Uno
Tutte contro lui
Due

P 17.10-19.50-22.30
P 17.00-19.45-22.35
P 17.00-19.30-22.00
P 17.00-19.50-22.30
P 17.30-20.00-22.20
P 17.30-20.00-22.30
P 18.10-20.20-22.30
P 17.30-20.00-22.20
P 17.05-19.50-22.35

MONCALIERI

PINEROLO

UCI CINEMAS MONCALIERI via Postiglione, tel. 899.788.678.


Prezzi: 8,00 int.; 5,70 rid.; 4,00 studenti. Proiezioni 3D: 10,50
intero; 8,50 rid. Il prezzo da considerarsi escluso di occhialini 3D al
costo di 1,00
Instructions not included
P 17.00-19.45-22.30
Jersey Boys
P 19.20-21.15
Goool!
P 17.00
Rompicapo a New York
P 20.00-22.30

MULTISALA 0121393.905.
Jersey Boys
Italia 200
Big Wedding
Italia 500

P 21.00
P 21.00
P 21.00

P 22.30
P 17.00-19.45
P 17.30-19.55-22.10
P 19.15-22.20

PIANEZZA
LUMIERE 01196.82.088.
Big Wedding
Maleficent
Instructions not included
Tutte contro lui

21.30
21.30

VENARIA
SUPERCINEMA 01145.94.406.
Big Wedding
Tutte contro lui
Maleficent

21.00
21.00
21.00
21.00

21.00
21.00

SETTIMO TORINESE
PETRARCA via Petrarca 7, tel. 01180.07.050.
Big Wedding
Sala 1
21.10
Tutte contro lui
Sala 2
21.20
Maleficent
Sala 3
21.30

A CURA DI Daniele Cavalla

BIG WEDDING
Commedia. Regia di Justin
Zackham, con Robert De Niro e Katherine Heigl. Durata: 89 minuti. Divorziati ormai da anni, Ellie e Don fingono di essere
una coppia felice per il figlio in procinto
di sposarsi.

EDGE OF TOMORROW
Azione. Regia di Doug Liman, con
Tom Cruise. Durata: 113 minuti. Lufficiale americano Cage combatte gli alieni
che invadono la terra: per un incredibile
sbalzo temporale rivive tutti i giorni la
stessa drammatica missione.

GEBO E LOMBRA
Drammatico. Regia di Manoel
De Oliveira, con Michael Lonsdale e
Claudia Cardinale. Durata: 95 minuti.
Lanziano contabile Gebo vive in povert con la moglie e la nuora e con la preoccupazione del figlio delinquente.
Dal maestro De Oliveira, opera del 2012

LA GELOSIA
Drammatico. Regia di Philippe
Garrel, con Louis Garrel e Anna Mouglalis. Durata: 77 minuti. Il trentenne
Louis vive con Claudia: attori teatrali,
sono in crisi perch non hanno lavoro.

IN ORDINE DI SPARIZIONE
Azione. Regia di Hans Petter Moland, con Stellan Skarsgrd e Bruno
Ganz. Durata: 111 minuti. A Nils, eletto
cittadino modello del paese innevato in
cui vive in Norvegia, uccidono il figlio: lui
si vendica. Pellicola tarantiniana.

INSTRUCTIONS NOT ...


Commedia. Regia di Eugenio Derbez. Durata: 115 minuti. Una bambina di
un anno irrompe nella vita del single
dongiovanni Valentin: sua figlia. Campione dincassi in Messico.

JERSEY BOYS
Commedia drammatica. Regia
di Clint Eastwood, con John Lloyd
Young e Erich Bergen. Durata: 134 minuti. Il maestro di Gran Torino ricostruisce la storia del celebre gruppo musicale americano The Four Seasons.

LE WEEK END
Commedia. Regia di Roger Michell,
con Jim Broadbent e Lindsay Duncan.
Durata: 93 minuti. Lautore di Notting
Hill descrive il viaggio a Parigi di una
coppia inglese sposata da trentanni.

MALEFICENT
Fantasy. Regia di Robert Stromberg, con Angelina Jolie. Durata: 97
minuti. La storia inedita della leggendaria strega del classico Disney. Campione dincassi mondiale.

LE MERAVIGLIE
Commedia drammatica. Regia
di Alice Rohrwacher. Durata: 111 minuti. Una troupe televisiva e un ragazzo
tedesco irrompono nellestate di una
famiglia che vive isolata in campagna.
Premiato al Festival di Cannes.

QUEL CHE SAPEVA MASIE


Drammatico. Regia di Scott McGehee e David Siegel, con Julianne Moore e Alexander Skarsgrd. Durata: 97
minuti. La piccola Maisie contesa nella causa di divorzio tra la madre rockstar e il padre mercante darte. Dal romanzo di Henry James.

Cinema aperti: Area Metropolitana e Provincia


THE SPACE CINEMA BEINASCO - LE FORNACI via G. Falcone,
tel. 892111. Prezzi: Dal 3 giugno al 14 agosto promozione Summer in
the Space: per tutti i film di tutti i giorni (compresi i giorni festivi) il biglietto
5,00 per i titoli 2D e 7,00 per i titoli 3D. Saranno esclusi dalla promozione gli Extra ed i film Transformers: Age of extinction 3D, Il pianete delle
scimmie: revolution, Hercules - Il guerriero 3D
Edge of tomorrow - Senza domani
Sala 1
17.15-19.45-22.15
Tutte contro lui
Sala 2
17.10-19.40-22.10
Big Wedding
Sala 3
17.30-19.50-22.00
The Amazing Spider-Man 2Sala 4
18.30-21.30
Il magico mondo di Oz Sala 5
17.45
1303
Sala 5
20.15-22.20
Maleficent
Sala 6
17.40-20.10-22.30
Jersey Boys
Sala 7
18.40-21.30
Instructions not includedSala 8
19.00-21.45
La citt incantata
Sala 9
18.20-21.00

BRUTTO MEDIOCRE
INTERESSANTE/DIVERTENTE
BELLO

Cinema chiusi oggi


AVIGLIANA AUDITORIUM E. FASSINO - ALMESE AUDITORIUM MAGNETTO - BARDONECCHIA SABRINA - BEINASCO BERTOLINO - BORGARO TORINESE ITALIA - CARMAGNOLA ELIOS - CASCINE VICA-RIVOLI DON BOSCO CESANA TORINESE SANSIPARIO - CHIERI SPLENDOR COLLEGNO ARPINO - COLLEGNO UNIPLEX LUCE - CHIVASSO POLITEAMA - CONDOVE CONDOVE - COAZZE
COAZZE - CUORGN MARGHERITA - GIAVENO SAN
LORENZO - IVREA BOARO - IVREA POLITEAMA - LEIN
AUDITORIUM - NONE EDEN - PINEROLO HOLLYWOOD PINEROLO RITZ - PIOSSASCO IL MULINO - RIVOLI BORGONUOVO - SAN MAURO TORINESE GOBETTI - SAUZE
DOULX SAYONARA - SESTRIERE FRAITEVE - SUSA CENISIO - VENARIA TEATRO DELLA CONCORDIA - VILLAR
PEROSA NUOVO - VILLASTELLONE JOLLY - VINOVO
AUDITORIUM DIGITAL

ROMPICAPO A NEW YORK


Commedia. Regia di Cdric Klapisch, con Romain Duris e Audrey Tautou. Durata: 118 minuti. Le avventure
americane del quarantenne Xavier
ancora alla ricerca, a dodici anni di distanza da Lappartamento spagnolo, di una collocazione nel mondo.

SYNECDOCHE, NEW YORK


Drammatico. Regia di Charlie
Kaufman, con Philip Seymour Hoffman e Samantha Morton. Durata: 124
minuti. Il compianto Seymour Hoffman impersona un autore teatrale che
si accinge a mettere in scena, districandosi fra vari problemi familiari, uno
spettacolo in periferia a New York.

THREE DAYS TO KILL


Thriller. Regia di McG, con Kevin
Costner e Amber Heard. Durata: 117
minuti. Una spia americana prossima
ad abbandonare la scena per dedicarsi
alla famiglia accetta unultima missione. La storia di Luc Besson.

TUTTE CONTRO LUI


Commedia. Regia di Nick Cassavetes, con Cameron Diaz e Kate Upton. Durata: 110 minuti. Tre donne si uniscono
per vendicarsi del fidanzato comune.

UN INSOLITO NAUFRAGO...
Commedia. Regia di Sylvain Estibal con Sasson Gabay e Baya Belai. Durata: 99 minuti. Dopo una tempesta il
pescatore palestinese Jafar trova nella
rete un maialino.

Teatri del 26 giugno 2014


AGIESSE-ALFATEATROviaCasalborgone16/I,

CARIGNANO/TEATRO STABILE TORINO piaz-

tel.01181.93.529.Pertuttoilmesedigiugno
varisaggidiscuoledidanza,dimusicaediteatro. 25 Stagione 2014/2015 di ALFATEATRO con Al Cavallino bianco, Le mille e una
notte,Lascugnizza,Fantasiadoperette,Addio giovinezza, Cincila, 3 mostre storiche
foto,Costumi,Marionette,Grandeseratadi
Capodanno, Festa di Carnevale, Spettacoli
per bambini, Corsi di teatro per bambini e
adulti. Per abbonamenti entro il 30 giugno
uno spettacolo in omaggio
ALFIERIpiazzaSolferino2,tel.01156.23.800.
iniziatalacampagnaabbonamentipertuttiicartelloni2014-2015neiTeatriErba,Alfieri
eGioiello,conprezzipromozionaliperchiacquista entro il 30 giugno. In vendita bigliettisingoliPiemonteinscena,FestivaldiculturaclassicaeFestivaldellOperetta. Scopri gli appuntamenti della rassegna Solferino destate in scena dal 2 al 16 luglio
ARALDOviaChiomonte3,tel. 34.56.101.583.
Piove! compagnia Barbari Invasori Fuori
Concorso. Ore 21
Streghe, masche, donne Stefano Cavanna Teatro Assoluto. Venerd 27. Ore 21
Lettellmeyouasong:vol.2compagniaThe
New JackyO Teatro Assoluto. Sabato 28.
Ore 21

za Carignano 6, tel. 800.235.333. Proseguono le conferme abbonamento Posto


fisso Teatro Carignano, la vendita abbonamenti-senzalassegnazionedeiposti-7Spettacoli a scelta, 10 Spettacoli a scelta, 12
Spettacoli a scelta, e abbonamenti e biglietti Torinodanza. Dal 1 luglio inizio vendita nuovi abbonamenti Posto fisso Teatro
Carignano
CASATEATRORAGAZZIEGIOVANIcorsoG.Ferraris 266/C, tel. 011 19.740.280. Fino al 18
luglio e dal 1 al 12 settembre prosegue
Estateinscena laboratorioteatraleestivoper
ragazzidai5ai13anni.Turnisettimanalilun.ven. ore 8.30-17.30
COLOSSEO via M. Cristina 71, tel. 011
66.98.034.Sirinnovanogliabbonamentiper
la Stagione Teatrale 2014-2015, per informazionicontattarelabiglietteriadelTeatro.
La biglietteria aperta dal luned al sabato
10.00-13.00 e 15.00-19.00
ERBA corso Moncalieri 241, tel. 011 66.15.447.
iniziata la campagna abbonamenti per tutti i cartelloni 2014-2015 nei Teatri Erba, Alfieri
e Gioiello, con prezzi promozionali per chi acquistaentroil30giugno.Invenditabigliettisingoli per la Rassegna Piemonte in sce-

na,FestivaldiculturaclassicaeFestivaldellOperetta.Scoprigliappuntamentidellarassegna Solferino destate in scena dal 2 al 16


luglio.Sabato28luglioaPalazzoChiablese,per
il 4 Festival di P.zza San Giovanni, in scena ore
21.15 La Commedia dei gemelli da Plauto,
con la Compagnia Torino Spettacoli
FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI corso Galileo Ferraris 266, tel. 011 97.40.291. Venerd 27 ore 21, Teatro Astra Torino/Festival
delle Colline Torinesi - Fondazione Live Piemonte dal Vivo - Teatro a Corte Dah Teatar
- Presence of absence. Biglietteria: Teatro
Astra via Rosolino Pilo, 6, Torino mart/sab
16.00/19.00 tel. 0115634352
GIOIELLO TEATRO via Cristoforo Colombo
31bis, tel. 011 58.05.768. iniziata la campagna abbonamenti per tutti i cartelloni
2014-2015 nei Teatri Erba, Alfieri e Gioiello, con prezzi promozionali per chi acquista entro il 30 giugno.In vendita biglietti
singoliperlaRassegnaPiemonteinscena,
Festival di cultura classica e Festival dellOperetta. Scopri gli appuntamenti della
rassegna Solferino destate in scena dal 2 al
16 luglio
GOBETTI TEATRO/TEATRO STABILE TORINO

viaRossini8,tel. 800.235.333.Proseguonole

conferme abbonamento Posto fisso Teatro


Carignano, la vendita abbonamenti - senzalassegnazionedeiposti-7Spettacoliascelta, 10 Spettacoli a scelta, 12 Spettacoli a
scelta, e abbonamenti e biglietti Torinodanza. Dal 1 luglio inizio vendita nuovi abbonamenti Posto fisso Teatro Carignano
I CONCERTI DEL POMERIGGIO piazza Solferino4..Prelazioneerinnovoabbonamentiposti numerati per stagione 2014-2015 presso Teatro Alfieri Tel. 011.5623800. Orari biglietteria: feriali 11-20, festivi 15-20. Inaugurazione stagione: Luna tu...Selezione di
arie dalle operette pi amate con Susy Picchio soprano, Fulvio Massa baritono, Massimiliano Brizio pianoforte
LAVANDERIA A VAPORE c. Pastrengo angolo via Tampellini (Collegno), tel. 011
40.33.800. Acqui in palcoscenico. XXXI Festival Internazionale. Mercoled 2 luglio
Latin Caf Mil besos por un caf
LBT- LA BOTTEGA TEATRALE corso Govone
16, tel. 0161 840.796. Domenica 29 ore
21.00 c/o Teatro Sociale di Balmuccia (VC)
inFrazioneBaraggioloseratainauguraledellaSettimaEdizionedelFestivalItineranteEuropeo di Teatro di Figura EuroPuppetFestiValsesia, in programma dal 29 giugno al 06

luglio nei comuni dellAlta Valsesia in provincia di Vercelli, con lo spettacolo Il castello di Draculadella compagnia Teatro Aventino di Palena (CH). Ingr. libero e gratuito
MONCALIERI LIMONE FONDERIE TEATRALI/TEATRO STABILE TORINO via Pastrengo 88,

tel. 800.235.333. Proseguono le conferme


abbonamentoPostofissoTeatroCarignano,
la vendita abbonamenti - senza
lassegnazione dei posti - 7 Spettacoli a
scelta, 10 Spettacoli a scelta, 12 Spettacoli a
scelta, e abbonamenti e biglietti Torinodanza. Dal 1 luglio inizio vendita nuovi abbonamenti Posto fisso Teatro Carignano
MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 011
23.04.153. In questo mese spettacoli teatrali e saggi di danza delle scuole di Torino
e provincia. In allestimento la Stagione
Teatrale2014/2015conappuntamentidiTeatro in Lingua Piemontese, Teatro di Prosa,
Teatro Ragazzi, Teatro per le scuole e Teatro del Sacro e nuove proposte!
TEATRO NUOVO corso M. DAzeglio 17, tel.
65.00.200. Aperte le iscrizioni per gli stages
Tel
estivi. Vignaledanza 2014
011.6500205/210, mail: nuovotnt@tin.it
OFFICINA CAOS piazza E. Montale 18 A
www.stalkerteatro.net, tel. 011 73.99.833.

Sabato 5 luglio ore 15.30 20.00: progetto


Casa di Quartiere Vallette Masterclass
from the Space, a cura di Stefania Mammana, Martina Bianchini e Zahir Ballet
PICCOLOREGIOGIACOMOPUCCINI.Ore15.30
AlRegiodietrolequinte,visitaguidataalTeatro (6). Biglietteria (ore 10.30-18) - Tel.
011.8815.241/242. Ore 21 Como agua para
chocolate,spettacolodifinecorsodellaAcademia Arte y Flamenco. Info: Academia
Arte y Flamenco - Tel. 011.331398 e
328.2608364; www.arteyflamenco.it
SOLFERINO piazza Solferino 2, tel. 011
56.23.800. iniziata la campagna abbonamentipertuttiicartelloni2014-2015neiTeatri Erba, Alfieri e Gioiello, con prezzi promozionali per chi acquista entro il 30 giugno.In vendita biglietti singoli per la Rassegna Piemonte in scena, Festival di culturaclassicaeFestivaldellOperetta.Scopri gli appuntamenti della rassegna Solferinodestateinscenadal2al16luglio.Sabato
28 luglio a Palazzo Chiablese, per il 4 Festival di P.zza San Giovanni, in scena ore 21.15
LaCommediadeigemellidaPlauto,conla
Compagnia Torino Spettacoli
TANGRAM TEATRO via Don Orione 5, tel.
011 338.698. Teatro Festival & Letteratura

2014 - Bardonecchia, Susa e Chiomonte dal


30 luglio al 30 agosto.
30 luglio ore 21 Palazzo delle Feste Bardonecchia (TO) Giancarlo Giannini e Giovanni Bellucci in Sogno di un notte di mezza
estate,inoccasionedel450anniversariodalla nascita di W. Shakespeare. Prevendita
online sul sito www.tangramteatro.it
TEATRO AGNELLI via Sarpi 111, tel. 011
30.42.808. Per informazioni sulle attivit di
AssembleaTeatrotel.0113042808(orarioufficio) o www.assembleateatro.com
TEATRO CIVICO GARYBALDI DI SETTIMO TORINESEviadeiPartigiani4-SettimoTorinese,

tel. 011 80.28.456. teatranzartedrama presenta i saggi-spettacoli nei giorni 27 - 29


giugno ore 21, regie Fulvia Romeo, Luca
Busnengo, Andrea Carlo Fardella
TEATROMARCHESAcorsoVercelli141,tel.338
87.06.798. Domenica 29 ore 21, Ren CosenzaeWalterRevellopresentanosaggiodei
corsi di Avvicinamento al Teatro in Il Gioco del Teatro. Ingresso gratuito
TEATRO REGIO. Stagione 2014-15: Messa da
Requiem, Otello, Giulio Cesare, Giselle, Don
Chisciotte,RobertoBolle,Goyescas,SuorAngelica,LenozzediFigaro,IlturcoinItalia,Ipuritani, Hnsel e Gretel, Faust, La bohme, Il
barbiere di Siviglia, La traviata, Norma

12 45 16

789ABCD 6E 78F79 62 LA STAMPA 

12 45 67 68 9A 7B CD ED E8 1F 8

LA STAMPA
GIOVED 26 GIUGNO 2014

Il tempo

Restano i temporali al Centro-Nord, estate pi stabile al Sud

SITUAZIONE

NORD

CENTRO

SUD

Correnti umide e a tratti


instabili mantengono
condizioni di moderata
variabilit al Centro-Nord,
riproponendo la formazione di
rovesci e temporali non solo
sulle zone montane. Solo al
Sud il tempo resta pi stabile,
ma nei prossimi giorni la
tendenza temporalesca si
attenuer anche sulle zone
centrali.

Nubi irregolari al Nord, specie


al mattino con rovesci e
temporali al mattino al NordOvest e localmente sul resto
della pianura lombardoveneta; in giornata schiarite
pi ampie su pianure con
addensamenti sparsi e ancora
qualche temporale a ridosso
delle zone montane.

Al mattino variabilit e
passaggio di rovesci e
temporali sullinterno della
Toscana e su Umbria, nonch
sul Lazio, ma con tendenza a
schiarite sul settore tirrenico
ed estensione dei temporali
sulla zona adriatica. Nel corso
del pomeriggio tuttavia
migliora anche sulle zone
adriatiche.

Parzialmente nuvoloso per il


passaggio di banchi
nuvolosi stratificati, specie
nella prima parte della
giornata e sulle zone
ioniche. In giornata
diradamento dei passaggi
nuvolosi, con condizioni
abbastanza soleggiate, fino
ad avere cielo sereno.

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

IN EUROPA

Il Sole

LE PREVISIONI DI OGGI

SOLE

COPERTO

DOMANI

Tempo .71

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

Culmina
alle ore
13.13

Sorge
alle ore
5.34

La Luna
Si leva Cala
alle ore alle ore
5.05
19.55

Condizioni
discretamente
soleggiate sulle
Tramonta
zone occidentali, a
alle ore
parte rovesci sparsi
20.52
tra Pirenei e Francia.
Variamente
LUNA NUOVA nuvoloso con
rovesci e temporali
sparsi tra Ucraina e
Moldavia.
27-giu

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

POCO MOSSO

MARE MOSSO

MARE AGITATO

Le precipitazioni attese oggi

LA TENDENZA DELLE
TEMPERATURE
In aumento sul Triveneto, in
calo altrove.
Trento
17 26
Aosta
16 25
Torino
17 24

Milano
17 23
Genova
20 24

Bologna
17 24

Venezia
15 24

Firenze
18 25
Perugia
16 24

Ancora occasione per temporali al Nord, specie


su Alpi e Triveneto, isolati su Toscana e resta
soleggiato altrove.

Trieste
14 27

Ancona
19 23

Roma
19

DOPODOMANI

DEBOLI

LAquila
15 23
Campobasso
15 22

FORTI

MOLTO FORTI

Foggia
19 29

Vigilanza meteo di oggi e domani


Bari
21 28

Napoli
19 27

Alghero
21 25

MODERATE

Condizioni temporalesche su diverse zone del


Centro-Nord.

Potenza
14 22

Cagliari
21 28

Catanzaro
21 29
Palermo
22 30

Reggio Calabria
23 32

Catania
25 33

Abbastanza soleggiato al Nord-Ovest, temporali


a tratti su Nord-Est e molto isolati su zone
centrali, per il resto soleggiato.

NESSUNA

MODERATA

ELEVATA

ESTREMA

Locali temporali intensi al Nord-Ovest e tra


Umbria e Lazio.
A cura di www.nimbus.it

Centimetri-LA STAMPA

Super

Garanzia. La certezza di un programma chiaro, sicuro ed efficace.

La garanzia 4 anni / 100.000 km valida per tutti gli scooter


oltre 50cc della Gamma Sym 2014 ed prestata direttamente
e gratuitamente da Sanyang Italia srl, senza alcun intermediario
assicurativo. La copertura integrale strutturata analogamente
alla garanzia prestata nei primi due anni di vita dello scooter (Garanzia Legale).
Lunico dovere del cliente sar quello di rispettare la manutenzione programmata presso la rete dei
Concessionari Ufficiali Sym. Limitazioni* e condizioni complete scaricabili dal sito www.sym-italia.it

Il programma Europ
Assistance
garantisce
assistenza stradale in
caso di guasto meccanico,
incidente, foratura pneumatico, per tutti i 4 anni di garanzia.
In tutta Europa, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la certezza di poter
contare su una centrale operativa sempre a disposizione.

*La garanzia 4 anni /100.000 km, a seconda dell evento che si verifichi per primo, valida esclusivamente in Italia per
gli scooter oltre 50cc ad uso privato della gamma 2014 W4 commercializzati direttamente da Sanyang Italia srl, ad
esclusione di X-pro e JetV. La manutenzione ordinaria, i materiali di consumo, parti di usura quali cinghie, rulli, ganasce,
dischi e pastiglie freno, batterie ecc sono esclusi. Le condizioni complete sono scaricabili dal sito www.sym-italia.it

Gioved Che fare del weekend

Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa


CITT

ALGERI
ANKARA
BAGHDAD
BANGKOK
BEIRUT
BOMBAY
BRASILIA
BUENOS AIRES
CALGARY
CARACAS
CASABLANCA
CHICAGO
CITT DEL CAPO
CITT DEL MESSICO
DAKAR
DUBAI
FILADELFIA
GERUSALEMME
HONG KONG
IL CAIRO
JOHANNESBURG
KINSHASA
LA MECCA
L'AVANA
LOS ANGELES
MANILA
MELBOURNE
MIAMI
MONTREAL
NAIROBI
NEW YORK
NUOVA DELHI
PECHINO
SHANGHAI
SINGAPORE
TOKYO
WASHINGTON

MIN C MAX C OGGI

17
15
25
26
20
27
13
10
10
20
16
14
13
15
24
25
22
17
26
19
6
19
26
24
18
26
12
24
17
13
22
29
21
22
28
20
22

28
34
41
33
34
31
27
13
18
30
27
22
15
22
34
37
31
32
30
38
19
32
40
34
26
30
14
30
25
23
29
39
34
24
30
25
32

CITT

AMSTERDAM
ATENE
BARCELLONA
BELGRADO
BERLIN
BERNA
BRATISLAVA
BRUSSELS
BUCAREST
BUDAPEST
COPENHAGEN
DUBLIN
EDIMBURGO
HELSINKI
ISTANBUL
LISBONA
LONDRA
LUBIANA
MADRID
MOSCA
OSLO
PARIGI
PODGORICA
PRAGA
REYKJAVIK
ROMA
SARAJEVO
S. PIETROBURGO
SOFIA
STOCCOLMA
TALLINN
TIRANA
VARSAVIA
VIENNA
VILNIUS
ZAGABRIA

MIN C MAX C OGGI

13
20
18
16
10
10
12
10
19
14
12
14
12
8
22
15
13
10
16
10
11
14
20
12
10
19
14
9
17
8
10
20
12
13
8
11

19
41
26
22
20
22
22
21
28
22
18
17
15
12
32
23
20
24
27
16
18
24
27
19
12
26
24
13
25
16
12
30
17
21
17
24

Fine settimana estivo al Centro-Sud


insidiato da blitz di vento e grandine
DANIELE CAT BERRO

el fine settimana correnti atlantiche continueranno a fluire da Ovest verso lItalia settentrionale, determinando un tempo
a tratti nuvoloso e temporalesco,
mentre il Centro-Sud rimarr protetto da un promontorio anticiclonico
nord-africano, con cieli pi soleggiati
e temperature estive, sebbene un po
in calo rispetto ai valori canicolari dei
giorni scorsi.
In dettaglio, il venerd trascorrer
sotto cieli parzialmente nuvolosi al
Nord e sullAppennino centro-settentrionale, con addensamenti in accentuazione nelle ore pomeridiane sui rilievi e temporali qua e l, non solo in
montagna. In Liguria, cos come lungo
le zone costiere e di pianura del Centro, nonch al Sud, prevarranno invece

ampi spazi soleggiati. Sabato latmosfera andr stabilizzandosi sulle regioni centrali, dove, al pi, qualche limitato scroscio pomeridiano potrebbe formarsi sulle zone interne della Toscana,
mentre altrove, e ancora di pi al Sud,
splender il sole. Sempre instabile invece al Nord: al mattino ci saranno
parziali schiarite, seppure gi con alcuni acquazzoni sulle Alpi, poi dalle
ore centrali i temporali si intensificheranno, trasferendosi da Ovest a Est anche alle pianure adiacenti, talora intensi e con grandine e vento.
Domenica situazione del tutto simile: entro un flusso occidentale
daria umida e instabile sar variamente nuvoloso lungo Alpi, Prealpi e
in parte sulle pianure a Nord del Po,
con temporali a ripetizione pi diffusi
tra pomeriggio e sera, e rischio di nubifragi. Al Centro potrebbe estender-

si al pi qualche banco nuvoloso, ma


in atmosfera nel complesso soleggiata ed estiva; sereno al Sud, dove far
molto caldo soprattutto nelle zone interne, con temperature massime oltre i 35 C in Sicilia; sul resto delle
regioni centro-meridionali i valori si
collocheranno tra 30 e 35 C, mentre
in Valpadana, sotto nubi irregolari e
temporali sparsi, difficilmente si andr oltre i 24-27 C.
Scirocco in moderato rinforzo soffier sul Tirreno, intorno alla Sicilia e
sullAdriatico, dove le acque saranno
increspate. Per il resto venti deboli,
salvo raffiche possibili al Nord allinterno dei temporali. Data la circolazione di aria oceanica, sulle Alpi lisoterma 0 C si abbasser a 3000-3300 metri. Attenzione, inoltre, a fulmini, rovesci improvvisi e scarsa visibilit durante le escursioni in quota.

IL VENERD LA STAMPA E TORINOSETTE 1,50 NON VENDIBILI SEPARATAMENTE. PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE
SUL GIORNALE LOCALE: 1,20 CON PRIMO PIANO MOLISE, LA VOCE DI MANTOVA; 1,30 CON IL CORRIERE MERCANTILE,

LA GAZZETTA DEL LUNED, IL CORRIERE DI ROMAGNA, NUOVA PRIMA PAGINA MODENA, NUOVA PRIMA PAGINA REGGIO.
PREZZI ESTERO: FRANCIA, MONACO P., 2,00.

12 45 67 68 9A 7B CD ED E8 1F 8
9B8 F 97B F2 LA STAMPA F