Sei sulla pagina 1di 3

Apparato urinario

RENI:
i reni sono organi pari che all’interno dell’apparato urinario esercitano funzione di escrezione.
Questi organi producono l’urina un fluido che contiene acqua, Sali e piccole molecole solubili.
L’urina lascia i reni defluendo attraverso le vie urinarie, le quali comprendono due condotti pari
detti ureteri; la vescica urinaria, un organo muscolare cavo che serve ad immagazzinare
temporaneamente l’urina e un tubo detto uretra; quando la vescica è piena, l’urina viene eliminata
dal corpo con il processo della minzione.
I reni sono situati su entrambi i lati della colonna vertebrale tra le vertebre T 12 e L 3, il rene destro
si trova leggermente più in basso del rene sinistro per la presenza del lobo destro del fegato. I reni
sono mantenuti in posizione all'interno della cavità addominale imposizione retroperitoneale dal
contatto con gli organi ascellari adiacenti, dal tessuto connettivo di sostegno e dal peritoneo che li
ricopre il polo superiore di ciascun rene è ricoperto da una ghiandola surrenale ed entrambi i reni
sono localizzati tra i muscoli della parete posteriore dell'addome e il peritoneo parietale. Un tipico
rene di un adulto presenta un colorito rosso-bruno ed è lungo circa 10 cm largo 5 e spesso 3 cm.
ogni rene pesa circa 150 grammi nel suo margine mediale si trova un profondo incavo l’ilo che
presenta il punto di ingresso dell'arteria renale dei nervi renali e quello di uscita della vena renale
e dell'uretere. La vena cava inferiore è posta a destra e anteriormente all’aorta toccando quasi il
rene destro.
Il rene ha una zona corticale esterna e una zona midollare interna, la corticale e la porzione
superficiale del rene e ha un aspetto granulare; mentre la midollare è formata da piramidi renali,
la base di ogni piramide confina con la zona corticale mentre l'apice una regione nota come papilla
renale sporge nel seno renale. Piramidi renali adiacenti sono separate da strisce di tessuto
corticale che prendono il nome di colonne renali. Un lobo renale è costituito da una piramide
renale dalla sovrastante corticale e dai tessuti adiacenti delle colonne renali. La produzione
dell'urina avviene nei lobi renali; i dotti che decorrono all'interno delle papille renali veicolano
l'urina all'interno di una struttura a forma di coppa chiamata calice minore. Più calici minori
formano un calice maggiore e la confluenza di due o più calici maggiori da luogo alla pelvi renale,
una larga cavità a forma di imbuto che riempie la maggior parte del seno renale e si continua
nell’uretere che drena l'urina prodotta dal rene. La produzione di urina inizia in strutture tubulari
chiamate nefroni che si dividono in nefroni corticali e iuxtamidollari. Ciascun rene riceve il sangue
dall' arteria renale che una volta entrata nel seno renale rifornisce di sangue 5 arterie segmentali
le quali si dividono in arterie interlobari che decorrono verso l'esterno nelle colonne renali tra le
piramidi e si continuano nelle arterie arcuate. ogni arteria arcuata dà origine a numerose arterie
interlobulari che vascolarizzano la porzione corticale dei lobuli renali, da essi originano arteriole
afferenti che si risolvono in capillari all'interno dei singoli nefroni, dai quali escono poi arteriole
efferenti che convergono in venule e poi in vene interlobulari che riversano il sangue nelle vene
arcuate e queste a loro volta nelle vene interlobari che drenano direttamente nella vena renale.
Le unità funzionali del rene, cioè le più piccole strutture che possono svolgere da sole tutte le
funzioni del rene sono i nefroni. Ogni nefrone costituito da un corpuscolo renale e da un tubulo
renale. Il corpuscolo è una struttura sferica che contiene una rete di capillari che filtrano il sangue
mentre il tubulo è un lungo condotto che inizia al livello del corpuscolo renale e drena nel sistema
collettore. Ciascun corpuscolo renale è formato dalla capsula glomerulare di Bowman, una
struttura che avvolge la rete di capillari detta glomerulo. Nel nefrone abbiamo un polo vascolare
dove entra l'arteriola afferente ed esce l'arteriola efferente dal glomerulo e un polo urinifero dove
dal corpuscolo renale si restringe un tubulo che ha il ruolo di convertire il filtrato in urina. La
porzione del tubulo vicino al corpuscolo è chiamata tubulo contorto prossimale in quanto segue
un decorso tortuoso, il tubulo poi assume un decorso diritto e forma l’ansa di Henle dirigendosi
verso il centro del rene dove assume una conformazione a U, per poter poi ritornare verso il polo
vascolare del corpuscolo renale di origine esso forma il tubulo contorto distale che diviene un
tubulo collettore arcuato il quale riceve liquido da molti nefroni.
URETERI:
Gli ureteri sono due tubi muscolari che si estendono dai reni alla vescica urinaria ogni uretere
prende origine dalla porzione a forma di imbuto della pelvi renale. Sono organi retroperitoneali
fissati alla parete posteriore dell'addome, il loro decorso differisce nei due sessi per variazioni nella
natura, nella taglia, nella posizione degli organi genitali. Nel maschio la base della vescica è
localizzata fra il retto e la sinfisi pubica, mentre nella femmina si trova inferiormente all’utero e
anteriormente alla vagina. La parete degli ureteri è costituita da 3 strati: un epitelio di transizione,
una tonaca muscolare e una tonaca esterna connettivale.
VESCICA URINARIA:
la vescica urinaria è un organo muscolare cavo che funziona da serbatoio temporaneo dell’urina.
Le sue dimensioni variano in base allo stato di distensione e in stato di completo riempimento essa
può contenere fino a 1 litro di urina.
URETRA:
l’uretra inizia a livello del collo della vescica e trasporta l’urina all’esterno del corpo. La sua
funzione e la sua lunghezza differiscono nei due sessi; nel maschio si estende dal collo della vescica
all’apice del pene ove si apre all’esterno mediante l’orifizio uretrale esterno (prostatica,
membranosa e spongiosa). Nella femmina invece l’uretra è molto corta, si estende dalla vescica al
vestibolo della vagina. L’orifizio uretrale esterno si trova vicino alla parete anteriore della vagina.
Lo sfintere uretrale esterno agisce come una valvola e deve essere volontariamente rilasciato per
permettere la minzione.
Urea, creatinina e acido urico sono prodotti di rifiuto che circolano nel torrente sanguigno e possono
essere eliminati solo sottoforma di saluti nell’urina, per questo la loro rimozione è inevitabilmente
accompagnata dalla perdita di acqua anche se i reni sono in grado di produrre un'urina concentrata per
evitare la disidratazione grazie all'ormone antidiuretico ADH. Inoltre i reni funzionano in modo tale che non
vengano eliminate dal sangue sostanze potenzialmente utili quali zuccheri e amminoacidi che invece
vengono riassorbiti.
UREA: rifiuto organico più abbondante, l'organismo ne produce circa 21 grammi al giorno per la maggior
parte attraverso la scissione degli amminoacidi.
CREATININA: viene generata nel tessuto muscolare scheletrico della scissione del creatinfosfato e viene
quasi tutta escreta con l'urina.
ACIDO URICO: prodotto di rifiuto che si forma dal riciclaggio delle basi azotate appartenenti a molecole di
RNA.