Sei sulla pagina 1di 18

Elementi di narratologia

for dummies J

1
La narratologia

l La narratologia studia il modo e il motivo


per cui i romanzi e i racconti prendono
una certa forma, sono costruiti in un certo
modo.
l Lo scopo è capire e descrivere come sono
fatte le storie e quindi come “funziona” il
pensiero narrante di chi le ha scritte.

2
Struttura di base del testo narrativo
l Antefatto (può esserci o no, e serve a collocare la
storia nel tempo e nello spazio o a spiegare ciò che è
successo prima)
l Situazione iniziale
l Esordio (l’avvenimento che mette in moto l’azione)
l Peripezie (avventure e disavventure dei personaggi)
l Spannung (momento di massima tensione)
l Scioglimento (ritorno all’equilibrio, sia in positivo,
cioè con un lieto fine sia in negativo, cioè con la morte
del protagonista)
3
Sequenze e tipologia
l È una sequenza ogni unità narrativa o segmento di
testo dotato di autonomia sintattica e contenutistica
l Una sequenza può essere:
- narrativa (racconta fatti)
- descrittiva (descrive personaggi o ambienti)
- riflessiva (espone pensieri)
- dialogica (riporta un dialogo tra due o + personaggi)
L’alternarsi delle sequenze dà il ritmo narrativo.
4
Indicatori di passaggio tra sequenze

¡  cambiamenti di luogo o tempo


¡  entrata o uscita di un personaggio dalla scena
¡  descrizioni che interrompono la narrazione
¡  pause riflessive
¡  scatti temporali
¡  ellissi (si fa un salto di tempo o non si dice qualcosa
che si capisce comunque leggendo)

5
Intreccio e fabula

l la fabula è il susseguirsi degli eventi


secondo la successione logica e
temporale. Riguarda il livello della storia.
l l’intreccio è il susseguirsi degli eventi
secondo l’ordine temporale dato
dall’autore, ordine che può essere diverso
da quello della fabula. Riguarda il livello
del discorso.

6
Tecniche di alterazione della fabula

l Analessi o flash-back: evoca un evento


accaduto in precedenza
l Prolessi: anticipazione di fatti non ancora
accaduti
l Inizio in medias res: il lettore viene
messo nel bel mezzo della storia e poi si
ha l’analessi

7
Tempo della storia e tempo del racconto

l TS (tempo della storia) = durata reale


degli avvenimenti; riguarda la fabula

l TR (tempo del racconto) = spazio


temporale che l’autore attribuisce a ogni
avvenimento: riguarda l’intreccio

8
Narratore

l il narratore è il personaggio che nell’opera


racconta i fatti (da non confondere con l’autore che
è la persona che ha scritto l’opera)
l può essere interno (è un personaggio della storia)
l o esterno (non è un personaggio della storia e
interviene in modo diretto commentando la storia -
palese - oppure non interviene - nascosto -)

9
Narratore interno ed esterno
Narratore

Interno (autodiegetico)

personaggio o protagonista

Esterno (eterodiegetico)

palese nascosto

10
Punto di vista o focalizzazione
Atteggiamento che
il narratore
assume nei
confronti
della vicenda
che narra

Focalizzazione Focalizzazione Focalizzazione


zero interna esterna

11
Focalizzazione zero

o  Il narratore è definito “onnisciente”: sa


molto di più dei personaggi e spiega al
lettore il loro comportamento.
o  Il narratore parla in terza persona e
descrive azioni e pensieri dei personaggi;
sa ciò che avverrà dopo e il perché delle
azioni.

12
Focalizzazione interna

o  Il narratore ha una conoscenza limitata dei


fatti e, come i personaggi, li apprende a
mano a mano che accadono;
o  può raccontare in prima persona
(protagonista) o in terza persona.

13
Focalizzazione esterna

l Il narratore è esterno, nascosto, e sa


meno dei personaggi:

l È una soluzione che crea suspense, usata


spesso nel genere giallo.

14
La
rappresentazione
dei
personaggi

Caratterizzazione:
Tipologia:
fisica, Ruolo:
Tipi=statici
psicologica, protagonisti,
o
culturale, personaggi secondari,
Individui=dinamici comparse
ideologica,
sociale
15
Sistema dei personaggi

Relazioni tra
personaggi

Intermediari o
Oggetti del
Eroi Antagonisti mediatori
desiderio
positii o negativi

16
Spazio
Il luogo
in cui accadono
gli eventi

La descrizione
dei luoghi
può avere carattere:

connotativo o
denotativo simbolico
(è uno sfondo) (es: personaggio selvaggio
= vive nella giungla)
Tempo

Il fattore tempo
può riferirsi a

Arco o spazio
Epoca Periodo
temporale

18