Sei sulla pagina 1di 6

30/10/2018

Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei


Sistemi

Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e


Sportive

Teoria dell’Allenamento

Matteo Romanazzi, PhD

Storia
dell’allenamento

Matteo Romanazzi

1
30/10/2018

Evoluzione del movimento


animale

Gli animali, a differenza delle piante,


possiedono capacità di movimenti autonomi
e controllati
Nell’animale il movimento è utile alla
sopravvivenza e riproduzione.
Il comportamento motorio è uno degli
elementi fondamentali che permette
l’evoluzione delle specie animali.

Matteo Romanazzi

LO SPORT NELLA PREISTORIA

Nella preistoria l’homo sapiens si occupa di sopravvivenza.


Il movimento aveva una utilità pratica.
Non esistevano regole e libero arbitrio.
Competizione per il cibo o per dominio sullo spazio e sulle
femmine.
Motricità umana consapevole = prodotto del lavoro
La tecnologia e la società rendono la sopravvivenza più
facile.

Matteo Romanazzi

2
30/10/2018

Lo sviluppo del linguaggio


 Il linguaggio
permette la
trasmissione delle
esperienze
motorie
 Apprendimento
motorio
consapevole
 Perfezionamento
della motricità
grazie alla
reafferenza
(feedback)
Matteo Romanazzi

IL Perfezionamento DELLA
MOTRICITA’ UMANA

 Esercizi fisici e danze affini


ai movimenti del lavoro
 Ripetizione dei movimenti
del lavoro (addestramento)
come forme fondamentali
del movimento umano
 Durante il neolitico
l’esercizio iniziò ad essere
fine a se stesso
(simulazione)
 Solo con lo sviluppo delle
prime civiltà si può parlare di
cultura del movimento
(addestramento alla guerra,
artigianato, danza , arte)

3
30/10/2018

L’allenamento nell’antichità

 Nell’antica grecia il movimento serviva per la


salute, bellezza e guerra. L’esercizio per la
prestazione era identificato come pratica non
naturale (Ippocrate , V-IV sec. a.C)
 Gli atleti del tempo (uomini liberi) disponevano
di molto tempo da dedicare agli allenamenti.
 Pedotribi e ginnasti
 La ginnastica viene considerata una branca
della medicina (Sulla ginnastica, Filostrato 170-
249 a.C.)
 Nascono i primi allenatori (addestratori)

Matteo Romanazzi

L’allenamento nell’antichità

 Concetto di multilateralità (utilizzo di un ampia


gamma di esercizi per sviluppare l’organismo) per la
formazione generale abbinata ad esercizi più specifici
per la specialità
 Utilizzo di sovraccarichi nell’esecuzione di gesti
atletici sia come oggetti che modalità (mito di Milone
da Crotone)
 Giochi preparatori alla seduta (riscaldamento) e
massaggi a fine seduta (defaticamento)
 Prevalenza di esercitazioni per lo sviluppo della forza
per tutte le specialità
 Tetras: ciclo di allenamento su 4 giorni (1 leggero, 2
pesante, 3 riposo, 4 leggero)

Matteo Romanazzi

4
30/10/2018

ERA MODERNA
 Rivoluzione industriale,  Le forme fondamentali
sviluppo tecnologico. del movimento umano
 Crescente (schemi motori di base)
meccanizzazione del si trasformano in forme
lavoro sportive
 Specializzazione del  Lo sport, svincolandosi
lavoro dell’uomo nel dai fini produttivi,
controllo delle macchine assume un ruolo sociale,
 Riduzione dei movimenti educativo e sanitario
globali a vantaggio di ampliando a dismisura le
movimenti fini e precisi forme di espressione
motoria dell’uomo.

Matteo Romanazzi

Scuole e sistemi di
allenamento moderni

 Allenamento in atletica leggera (Murphy, 1913). Pratica di


esercitazioni in periodo invernale, gare di specialità affini
come preparazione.
 Sport Olimpico (Kotov, 1916). Precursore del filone
scientifico dell’URSS
 Le basi dell’allenamento (Birsin, 1925). Concetto di
allenamento come fenomeno fisiologico. Relazione tra
fatica e adattamento.
 Negli anni 50 anche in USA si diffondono i concetti legati
alla periodizzazione (programmazione annuale, doppia
periodizzazione)
 Matveev L. (1964). Prima vera teorizzazione del processo di
allenamento.
 Differenziazione tra allenamento in età evolutiva e età
adulta

Matteo Romanazzi

5
30/10/2018

… in Italia

 1952 riapertura dell’Istituto di Ed.


Fisica di Roma.
 1966 istituzione della Scuola Centrale
dello Sport e Centri Studi federali
 2000 istituzione corsi di laurea in
Scienze Motorie

Matteo Romanazzi