Sei sulla pagina 1di 3

Secondo la T.T.

l’individuo inizia a comprendere il mondo già in età infantile attraverso la


socializzazione, che è l’apprendimento tacito e informale delle norme che avviene tramite i genitori,
gli amici e i mentori e che ci permette di integrarci nella società. Questo apprendimento formativo,
influenza l’apprendimento futuro, perché anche in età adulta quando apprendiamo non siamo
completamente liberi ma siamo influenzati da questo apprendimento pregresso della ns cultura e
dalle imposizioni dei genitori.
La t.t. cerca di spiegare come è strutturato l’apprendimento degli adulti e di stabilire con quali
processi gli schemi di riferimento mediante i quali osserviamo e interpretiamo la ns esperienza
vengono modificati o trasformati.
La t.t. dell’apprendimento adulto identifica 4 forme in cui può verificarsi l’apprendimento:
1) APPRENDIMENTO ATTRAVERSO SCHEMI DI SIGNIFICATO: apprendimento che ha come fine il
differenziare e elaborare criticamente gli schemi di significato preacquisiti che diamo per scontati;
2) APPRENDIMENTO DI NUOVI SCHEMI DI SIGNIFICATO: creazione di nuovi schemi di significato.
Coerenti e compatibili con le P. di S. preesistenti in modo da integrarle.
3) APPRENDIMENTO ATTRAVERSO LA TRASFORMAZIONE DEGLI SCHEMI DI SIGNIFICATO:
apprendimento. Che comporta una riflessione sui presupposti;
4) APPRENDIMENTO ATTRAVERSO LA TRASFORMAZIONE DELLE PROSPETTIVE: prendere
consapevolezza dei presupposti specifici su cui si basa una p. di s. incompleta, e nel trasformarla
realizzandone il significato. Inizia quando incontriamo delle esperienze, spesso in una situazione
carica emotivamente, che non corrispondono alle ns aspettative per cui ci appaiono privi di
significato.
La trasformazione delle prospettive è il processo più importante nello sviluppo degli adulti perché
coinvolge il ns senso del Sé e implica una riflessione più critica e una comprensione del modo in cui
le relazioni sociali e la cultura hanno condizionato le ns convinzioni e i ns sentimenti. Infatti la
trasformazione delle prospettive è proprio il processo attraverso cui si diventa critici sul come e sul
perché i ns assunti hanno condizionato il ns modo di percepire il mondo.
La trasformazione di una p di s coinvolge il ns senso del Sé e implica sempre una riflessione critica
sulle premesse distorte.
Il processo di trasformaz delle prosp ci obbliga a testare la nuova prosp sugli amici, colleghi, mentori.
Il loro rinforzo positivo può essere d’importanza vitale ai fini della trasformazione.
La trasformazione degli schemi di signif non comporta necessariamente l’autoriflessione. Noi ci
limitiamo spesso a correggere i ns errori.
La trasformazione delle prosp di signif avviene tramite la riflessione.

La riflessione comporta una critica, come avviene nell’età adulta. La riflessione è il processo con cui
si valutano criticamente il contenuto, il processo o le premesse dei ns sforzi finalizzati a interpretare
un’esperienza e a darvi significato.
La rifless sul contenuto è la rifless su ciò che percepiamo, pensiamo o mettiamo in atto;
la rifless sul processo è l’esame di come percepiamo, pensiamo, come noi stiamo indagando;
la riflessione sulle premesse riguarda il perché noi stiamo riflettendo.
La riflessione sul contenuto, e ancora più quella sul processo, è il meccanismo attraverso cui si
verificano le trasformazioni degli schemi di signif, o attraverso cui si creano nuovi schemi quando
incontriamo dei dati nuovi che non corrispondono alle ns nozioni preconcette.
La riflessione sul contenuto e sul processo sono le dinamiche attraverso cui gli schemi di signif (le ns
convinzioni) vengono modificate, cioè elaborate, negate, confermate e trasformate. La riflessione
sulle premesse porta a delle prosp di signif meglio elaborate.
La riflessione sulle premesse ci può indurre a ridefinire un problema che improvvisamente si pone e
ad agire in base alle prosp trasformate.

Le prosp di sign, create dalle ideologie, dagli stili di apprendimento, sono dei codici che governano le
attività di percezione, comprensione e ricordo.
La percezione è il 1° grado di elaborazione del significato dell’esperienza.

OPsonline.it: la Web Community italiana per studenti, laureandi e laureati in Psicologia

Appunti d’esame, statino on line, forum di discussione, chat, simulazione d’esame, valutaprof, minisiti web di facoltà, servizi di
orientamento e tutoring e molto altro ancora…

http://www.opsonline.it
Nella comprensione assume un ruolo centrale il linguaggio perché conferisce validità affettiva alle
figure simboliche create dalla percezione e perché rende possibile la diffusione attraverso il dialogo,
che mette a confronto i diversi punti di vista per arrivare a formulare un unico significato. Attraverso
il linguaggio diamo significato, coerenza, all'esperienza. Il linguaggio crea dei sistemi simbolici
condivisi che permettono agli individui di appartenere alla stessa comunità, di condividere gli stessi
significati e poiché conosciamo attraverso la comunicazione anche i ns apprendimento sono
influenzati dalla lingua della propria cultura.
Il ricordo non è la ripetizione di un’immagine mentale che esiste nel ns cervello, ma è una
ricategorizzazione dei dati dell’esperienza. Un individuo ricorda nel momento in cui riconosce un
oggetto o un evento che ha già percepito ed appreso attraverso i suoi schemi mentali, in altre parole
ricordiamo le cose che appartengono alla ns infanzia. La finalità del ricordo dipende dall’intensità
delle emozioni che lo accompagnano, quindi verrà ricordata più facilmente un’esperienza con una
carica emotiva positiva cha va a fortificare i ns schemi di azione.
Le ns pr di sign rispecchiano il modo in cui la ns cultura e le persone responsabili della ns
socializzazione hanno definito le varie situazioni.
Le pr di sign ci forniscono dei criteri per valutare e giudicare quello che è giusto e ciò che è sbagliato,
il vero e il falso, e determinano anche l’opinione che abbiamo di noi stessi. Determinano, inoltre, le
condizioni che permettono di dare significato all’esperienza. Ogni pr di sign contiene un cero numero
di sch di sign.

Gli sch di sign sono le manifestazioni concrete delle ns prosp di sign e traducono queste aspettative
generali nelle aspettative specifiche che guidano le ns azioni. lo sch di signif è costituito dalla
conoscenza, dalle convinzioni, dai sentimenti che si manifestano nell’interpretazione. Lo schema di
sign può riferirsi a come fare una certa cosa (apprendimento strumentale), o a come interpretare ciò
che intendono dire gli altri (apprendimento comunicativo).
Apprendere significa utilizzare un significato che abbiamo già costruito, per orientare il ns modo di
pensare, agire nei riguardi di ciò che stiamo vivendo nel presente.
L’apprendimento è un processo d’interpretazione, in cui interagiamo con oggetti ed eventi, guidati da
un set precostituito di aspettative. Quando apprendiamo, attribuiamo un vecchio significato ad una
nuova esperienza.
Per l’apprendimento è importante il ricordo, perché impariamo attraverso le vecchie interpretazioni.
L’apprendim si può definire come l’utilizzo di un’interpretazione nuova o aggiornata del significato
della propria esperienza, che guiderà l’azione futura.
Habermas parla di apprendimento strumentale che è finalizzato a controllare e a manipolare
l’ambiente, e l’apprendimento comunicativo, che è finalizzato a capire gli altri. La finalità dell’appr
comunicativo è la comunicazione. È l’apprendime che avviene in età adulta, perché comporta la
comprensione e la spiegazione delle intenzioni, degli ideali, dei valori. Tutto ciò viene condizionato
dai codici culturali e linguistici e dalle norme.
L’apprend comunicat a differenza di quello strumentale che si rifà al problem solvine e alle ipotesi,
utilizza le metafore e avviene nell’età adulta perché c’è il linguaggio che è influenzato dalle
aspettative, perché siamo critici e riflessivi su ciò che apprendiamo.

L’apprendim trasformativi implica la trasformazione riflessiva delle convinzioni, delle opinioni e delle
reazioni emotive che formano i ns schemi di signif o la trasformazione delle prosp di signif (insiemi di
sch di significato correlati tra loro).
Non tutto l’apprendimento è trasformativi. Possiamo imparare aggiungendo altre conoscenze ai ns
sch di sign o apprendendo dei nuovi sch di sign con cui interpretiamo la ns esperienza.
Nell’appr trasformativi reinterpretiamo un’esperienza remota (o una nuova esperienza) in base a un
nuovo set di aspettative, diamo un significato e una nuova prospettiva a quell’esperienza.
L’apprendim trasform è finalizzato a modificare le strutture di signif.

OPsonline.it: la Web Community italiana per studenti, laureandi e laureati in Psicologia

Appunti d’esame, statino on line, forum di discussione, chat, simulazione d’esame, valutaprof, minisiti web di facoltà, servizi di
orientamento e tutoring e molto altro ancora…

http://www.opsonline.it
L’apprendim trasf è un processo conscio e intenzionale che inizia con un dilemma e si conclude
quando gli assunti distorti su cui si fondano le strutture di signif vengono trasformati attraverso la
rifless critica.
Il processo di apprend trasformativi una volta completato diventa irreversibile quando la ns
comprensione viene chiarificata e ci siamo totalmente impegnati a intraprendere l’azione che essa
suggerisce, non regrediamo più a dei livelli inferiori di comprensione.
Nell’apprend trasform ci sono due dimensioni: la trasformaz degli sch di signif e la trasformaz delle
pros di signif

L’educaz degli adulti è finalizzato a facilitare l’apprendim. Lindeman definiva l’educazione degli adulti
come una iniziativa cooperativa di apprendimento informale la cui finalità è scoprire il significato
dell’esperienza.
L’obiettivo dell’educaz degli adulti è la conferma o la trasformaz delle modalità con cui si interpreta
l’esperienza.
Il compito degli educatori degli adulti è quello di aiutarli a esaminare criticamente le loro convinzioni
e i loro comportamenti nel contesto della loro storia e ad acquisire delle prosp di signif più avanzate.

I giochi linguistici si riferiscono all’accordo tacito che abbiamo stipulato con gli altri su come va usato
il linguaggio nei vari contesti specifici. (per parlare con le altre persone, accordo, set di aspettative
comuni che entrambi devono conoscere)

OPsonline.it: la Web Community italiana per studenti, laureandi e laureati in Psicologia

Appunti d’esame, statino on line, forum di discussione, chat, simulazione d’esame, valutaprof, minisiti web di facoltà, servizi di
orientamento e tutoring e molto altro ancora…

http://www.opsonline.it