Sei sulla pagina 1di 4

PIANO DI LAVORO ANNUALE

DEL DOCENTE DI STRUMENTO MUSICALE

Classe ………. Disciplina ……………………. Insegnante prof. …………………………………….

PRESENTAZIONE DEGLI ALUNNI

N. N.
Alunni Altre culture
Maschi Ripetenti
Femmine Alunni con disturbi specifici
dell'apprendimento
1. Livello di partenza
Dati utilizzati per l'individuazione del livello di partenza

 Predisposizione alla pratica strumentale


 Competenze, abilità conoscenze precedentemente acquisite
 Test d'idoneità
 Prime verifiche sul lavoro svolto nel primo mese dell'anno.
2. Fasce di livello

Competenze: abilità, conoscenze,


Fasce di livello Nome alunni Interventi
impegno, metodo di studio

L'alunno/a svolge compiti e risolve


problemi complessi anche nuovi,
mostrando padronanza nell'uso delle
A – Avanzato conoscenze e delle abilità; propone e Orientamento
sostiene le proprie opinioni e assume
in modo responsabile decisioni
consapevoli.
L'alunno/a svolge compiti e risolve
problemi in situazioni nuove, compie
B – Intermedio scelte consapevoli, mostrando di
Potenziamento
saper utilizzare le conoscenze e le
abilità acquisite.
L'alunno/a svolge compiti semplici
anche in situazioni nuove, mostrando
C – Base di possedere conoscenze e abilità Sostegno
fondamentali e di saper applicare
basilari regole e procedure apprese.
L'alunno/a, se opportunamente
D – Iniziale guidato/a, svolge compiti semplici in Recupero
situazioni note.

3. Casi particolari

MOTIVAZIONI
ALUNNO Certificazione DSA, disturbi comportamentali,
mancanza di adeguata applicazione, ecc…
COMPETENZE ED OBIETTIVI

1. Definizione delle competenze chiave europee


…………………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………………
Definizione delle conoscenze teoriche e pratiche, delle abilità tecniche
sia di tipo cognitivo che pratico e delle competenze
…………………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………………
CONTENUTI

(in riferimento alle abilità da raggiungere nell'anno in corso e alle sequenze di apprendimento)

METODOLOGIA

METODI MEZZI E STRUMENTI


 Lezioni strumentali individuale  Libri di testo
 Lezioni teoriche frontali  Testi didattici di supporto
 Lavoro in coppie di aiuto  Stampa specialistica
 Gruppi di musica d'insieme per fasce di  Sussidi audiovisivi
livello e/o per fasce eterogenee.  Schede predisposte dall'insegnante
 Analisi guidata di partiture, filmati, ascolti.

ATTIVITA' DI RECUPERO / POTENZIAMENTO E SOSTEGNO

Sono previste attività di:


Docenti interessati
 Esercizi pratici di rinforzo. Tutti i docenti di strumento all'-
RECUPERO MEDIANTE  Esercizi di approfondimento di una interno del loro insegnamento
medesima conoscenza. individuale.
 Attività per gruppi di livello. I colleghi degli altri corsi
 Lavoro di gruppo nella musica strumentali e/o quelli di
POTENZIAMENTO
d'insieme. educazione musicale
 Attività pomeridiane. dell'insegnamento mattutino.

VERIFICA E VALUTAZIONE
CRITERI
Premesso che ogni singola lezione è occasione di osservazione a riguardo dei progressi o delle difficoltà
dell'alunno, che la lezione individuale costituisce di per se stessa strumento di verifica e che il docente
valuterà periodicamente l'apprendimento dell' alunno sul registro, si seguiranno i seguenti criteri per le
verifiche e la valutazione:
 adeguata distribuzione delle prove nel corso dell'anno: …………
 coerenza della tipologia e del livello delle prove con la relativa sezione di lavoro effettivamente svolta
sia nelle situazioni collettive che in quelle individuali.

PROVE ORALI PROVE PRATICHE




Relazione su contenuti svolti
Interrogazione
 Prove strumentali.
 Interventi
 Lettura di esercizi assegnati

Data ………………………………………………. Firma ……………………………………………………


Competenze chiave in ambito musicale

La seguente tabella presenta gli elementi relativi al profilo delle competenza fissato dalla Scheda per la
certificazione delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione allegato della C.M. 3 del 13
febbraio 2015 rispetto ai quali lo studio di uno strumento musicale può dare un proprio specifico
contributo alla valutazione e certificazione al termine del primo ciclo. Le competenze selezionate sono qui
riportate con il numero indicato nella Scheda stessa.

PROFILO DELLE COMPETENZE COMPETENZE CHIAVE

n.5 - Si orienta nello n.7 - Utilizza gli n.8 - In relazione alle


spazio e nel tempo strumenti di conoscenza proprie potenzialità e al
dando espressione a per comprendere se proprio talento si
curiosità e ricerca di stesso e gli altri, per esprime in ambiti
senso; osserva ed riconoscere ed motori, artistici e
interpreta ambienti, apprezzare le diverse musicali che gli sono Consapevolezza
fatti, fenomeni e identità, le tradizioni congeniali. ed espressione
produzioni artistiche. culturali e religiose, in culturale
un'ottica di dialogo e di
rispetto reciproco.
Interpreta i sistemi
simbolici e culturali della
società.

n.6 - Possiede un n.10 - Ha


patrimonio organico di consapevolezza delle
conoscenze e nozioni di proprie potenzialità e
base ed è allo stesso dei propri limiti. Orienta
tempo capace di le proprie scelte in modo Imparare
ricercare e di procurarsi consapevole. Si ad imparare
velocemente nuove impegna per portare a
informazioni ed compimento il lavoro
impegnarsi in nuovi iniziato da solo o
apprendimenti anche in insieme ad altri.
modo autonomo.

n.9 - Dimostra n.11 - Rispetta le regole


originalità e spirito di condivise, collabora con
iniziativa. Si assume le gli altri per la Competenze sociali e
proprie responsabilità, costruzione del bene civiche
chiede aiuto quando si comune esprimendo le
trova in difficoltà e sa proprie personali
fornire aiuto a chi lo opinioni e sensibilità.
chiede. È disposto ad
analizzare se stesso e a
misurarsi con le novità e Spirito d'iniziativa e
gli imprevisti. imprenditorialità