Sei sulla pagina 1di 4

Circolo Didattico di Vinci - CLASSI 4^ A. S.

2007/2008 ITALIANO
ITINERARIO N. 3
COMANDI e DIVIETI IN AMBIENTI FREQUENTATI
Tempo di attuazione: Terzo Bimestre

Obiettivi formativi: Raccordi:Arte e immagine- Informatica- Storia- Inglese- Educ. Cittadinanza - Educ. Affettività
Riconoscere e condividere le regole in contesti diversificati.
Esprimere il proprio punto di vista in forme corrette e argomentate.
Ampliare la capacità espressiva verbale e gestuale.
Leggere le informazioni confrontando opinioni e punti di vista diversi e comprenderne l’intenzionalità comunicativa.
Scrivere sulla base di modelli sperimentati una varietà di forme testuali per scopi diversi utili in situazioni reali.
Orientarsi sul funzionamento della lingua riconoscendo la funzione delle singole parole e le principali strutture della frase.

OdA ATTIVITA` EDUCATIVE METODI SOLUZIONI MODALITA' DI


E DIDATTICHE ORGANIZZATIVE VERIFICA

ASCOLTARE e PARLARE
• Cogliere l’argomento Raccolta del materiale linguistico ( divieti, Creazione di un Attività laboratoriali Forme di valutazione
principale dei discorsi comandi, indicazioni ) attraverso l’esplorazione ambiente di anche a carattere e di autovalutazione
altrui. apprendimento interdisciplinare. formativa
• Prendere la parola negli
degli ambienti frequentati. ( rilevazione dei livelli
stimolante;
scambi comunicativi costruzione di Lezioni frontali. strumentali, cognitivi,
(dialogo, conversazione, Conversazioni e discussioni sul materiale rapporti Lavoro individuale. comportamentali,
discussione) rispettando i reperito, per avviare gli alunni verso interpersonali relativi al gruppo
turni di parola, ponendo l’argomentazione. positivi. Attività a coppie e classe e ai singoli
domande pertinenti e nei gruppi,omogenei alunni).
chiedendo chiarimenti. Approccio e/o eterogenei.
 Riferire su esperienze Elaborazione collettiva di una lista di divieti, Valutazione del
costruttivo:
personali organizzando il comandi, indicazioni più comuni ; riflettere sulle parlato da parte degli
didattica Interventi di
racconto in modo tre tipologie di testi per classificarli e alunni anche
laboratoriale. supporto e guida. attraverso l’utilizzo di
essenziale e chiaro, raggrupparli.
rispettando l’ordine griglie di
Attivazione di Interventi osservazione.
cronologico e logico e
inserendo elementi Finestra di riflessione linguistica: forme di differenziati.
analisi del funzionamento di questi atti ricerca:esplorazi Osservazione dei
descrittivi funzionali al
racconto. linguistici:il verbo, la formula, morfologia delle one, processi di
 Cogliere in una osservazione, apprendimento sia in
parole contenute. Il testo regolativi. riflessione.
discussione le posizione itinere, che attraverso
espresse dai compagni prove proposte al
ed esprimere la propria termine dell’U. d. A o
opinione su un di tappe significative.
argomento.
Comprendere le Ripresa dell’analisi del messaggio: Problem solving Cooperazione Considerazione
informazioni essenziale contesto,emittente, destinatario... Condivisione di Conversazioni e tra pari. dell’errore come
di un’esposizione, di significati e verbale collettivo. discussioni strumento da utilizzare
istruzioni per per la per procedere
l’esecuzione di compiti, Come vivere la strada,la scuola , il gioco e gli valorizzazione del Utilizzo degli nell’apprendimento.
di messaggi trasmessi ambienti ad esso legati. confronto. spazi interni ed
dai media. esterni alla Forme di valutazione
LEGGERE Le principali norme del codice della strada; le scuola. sommativa.
 Leggere testi narrativi e figure che ne controllano l’applicazione; la Verbalizzazioni
descrittivi, sia realistici Espansione dei testi e
sia fantastici,
segnaletica più comune . individuali e
rielaborazioni personali.
distinguendo
Educazione stradale: perché occorre rispettare le collettive.
l’invenzione letteraria regole? Utilizzo del Utilizzo significativo dei
dalla realtà. Condivisione di esperienze sull’argomento; testo Contestualizzazio linguaggio e materiali e dati raccolti.
• Sfruttare le scritto individuale su un episodio accaduto a ne di conoscenze delle tecniche
informazioni della ciascuno. e abilità. teatrali.
titolazione, delle Verifiche:
immagine e delle Lettura di testi di appoggio regolativi e narrativi.
didascalie per farsi un Forme di Riconoscere in una lista
‘idea del testo che si L’articolo di cronaca e la grammatica testuale: il autovalutazione e Giochi motori in comandi, divieti,
intende leggere. metodo delle 5 W: riflessione sui palestra. indicazioni.
• Leggere e confrontare - What – che cosa? processi di
informazioni - Who – chi? apprendimento Produrre un testo per
provenienti da testi - When – quando? (operazioni Utilizzo del riportare un fatto di
diversi per farsi un’idea - Where – dove? metalinguistiche e computer. cronaca.
di un argomento, per - Why – perché? metacognitive
trovare spunti a partire generali). Produrre un testo scritto
dai quali parlare o Offerta testi di appoggio. ipotizzando le
scrivere. conseguenze del
• Leggere semplici e Apertura all’immaginario: attraverso l’uso di dati mancato rispetto di una
brevi testi letterari sia offerti relativi alle5W gli alunni cronisti scrivono regola stabilita( apertura
poetici sia narrativi un articolo. all’immaginario).
mostrando di
riconoscere le Dimostrare oralmente e
Ambiente scuola: le regole che conosciamo, che
caratteristiche per scritto le proprie
rispettiamo, che disattendiamo: discussione. conoscenze
essenziali che li Lista delle regole dei vari ambienti scolastici.
contraddistinguono ed morfosintattiche.
esprimendo semplici
Argomentazione:perché esistono queste regole?
pareri personali su di
essi.
Ipotesi, condivisione, verbale collettivo.
• Leggere ad alta voce
un testo noto e, nel
Gioco e gioco-sport: Con o senza regole?
caso di testi dialogati Perché? Discussione, argomentazione.
letti a più voci, inserirsi Immaginario: descrizione di situazioni di gioco
opportunamente con la senza regole, conseguenze.
propria battuta, Offerta testi di appoggio sulle REGOLE di alcuni
rispettando le pause e sport.
variando il tono della
voce.
SCRIVERE
 Produrre racconti Elaborazione in gruppo di un testo orale Verifiche:
scritti di esperienze con la radiocronaca di una partita giocata
personali o vissute da senza regole (umorismo –
altri che contengano le esagerazione). Griglie di
informazioni essenziali Ritorno al reale: la cronaca di questi osservazione
relative a persone, giorni: cosa sta accadendo negli stadi? del parlato da
luoghi, tempi, Discussione. Verbale collettivo. parte degli
situazioni, azioni. Contemporaneamente a quanto fin qui
 Produrre testi creativi alunni.
programmato, svolgimento di un
sulla base di modelli
dati.
percorso teatrale teso ad accrescere il Testo scritto:
 Scrivere una lettera
rispetto delle regole della convivenza.
La trasgressione alle norme, la Cronaca di un
indirizzata a fatto che mi è
destinatari noti mancanza di rispetto verso gli altri.
adeguando le forme Esperienza teatrale: “ Fermate Diabullok! accaduto o al
espressive al … che più Bullo non si puok.” In quale ho
destinatario e alla collaborazione con la compagnia assistito.
situazione di GIALLO MARE M. T.
comunicazione. Radiocronaca
 Realizzare testi Ricerca di strategie possibili per
collettivi in cui si fanno orale di un
intervenire sui comportamenti aggressivi
resoconti di episodio
e passivi a scuola. Sviluppo
esperienze sportivo.
scolastiche, si dell’educazione emotiva, affettiva,
illustrano procedimenti relazionale, attraverso tecniche teatrali.
Schede sulla
per fare qualcosa, si Indagine sul Super –Bullo: ipotesi,
registrano opinioni su
grammatica
indagine,descrizioni, narrazioni,
un argomento trattato della frase.
filastrocche….
in classe.
 Produrre testi corretti
dal punto di vista Finestra di riflessione linguistica: i
ortografico, connettivi spaziali, temporali, logici…. L’
morfosintattico, aggettivo e i suoi gradi, l’avverbio.
lessicale e in cui siano
rispettate le funzioni
della punteggiatura. Lettura dei testi strategicamente inviati
alla classe dal misterioso personaggio: la
RIFLETTERE SULLA lettera, messaggi audio e video.
LINGUA
Recitazione, drammatizzazione di
 Ampliare il patrimonio
situazioni, dopo la stesura di canovacci.
lessicale a partire dai
testi e contesti in uso
e con l’aiuto del
dizionario.
 Individuare relazioni di
significato tra le
parole( sinonimia,
omonimia, polisemia)
 Riconoscere e
raccogliere per
categorie le parole
ricorrenti(pronomi,
verbi, avverbi).
 Operare modifiche
sulle parole
(derivazione,
alterazione,
composizione)
 Usare e distinguere i
modi e i tempi verbali
(modo imperativo,
modo condizionale,
modo congiuntivo).
 Riconoscere in un
testo alcuni
fondamentali
connettivi(temporali,
spaziali, logici).
 Riconoscere in un
testo la frase semplice
e individuare i rapporti
logici tra le parole che
ne veicolano il senso.
 Riconoscere la
funzione di soggetto e
predicato.