Sei sulla pagina 1di 21

POLITECNICO DI MILANO

Polo Territoriale di Lecco


Facolt di Ingegneria Edile Architettura
Anno accademico 2012-2013
Corso di STORIA dellARCHITETTURA 1,
Professor Paolo Bossi,
Esercitatrice prof.ssa Clara Malosio

Romanelli Emanuele 793951

Chiesa di Santa Maria del


Paradiso
Milano (Mi)

Architetto: Martino Bassi, Ernesto


Pirovani (rifacimento facciata)
Non possibile visualizzare l'immagine.

Chiesa di Santa
INQUADRAMENTO SUL
TERRITORIO
La Chiesa di Santa Maria al Paradiso situata lungo corso di Porta
Vigentina, sede dell'omonima parrocchia.
La Chiesa di Santa Maria al
Paradiso inserita allinterno del
centro storico.
La Chiesa collocata nel mezzo del contesto edificato della citt.
LA PIANTA

La chiesa stata consacrata nel 1590 e lo dimostra perfettamente:


non ha la pianta a croce latina di tantissime chiese della Controriforma,
essendo a navata unica basilicale, con presbiterio un poco pi stretto dell'aula
e abside semicircolare a concludere il tutto.
LA FACCIATA
La facciata della chiesa
Ottocentesca: fu costruita su
progetto dell'architetto
Ernesto Pirovano nel 1897.
La facciata, in stile
neobarocco, bipartita in
due ordini sovrapposti da un
cornicione; sia in quello
inferiore, sia in quello
superiore, vi sono delle
paraste in stucco con
capitelli ionici e corinzi.

Prospetto Principale
Nell'ordine inferiore, si aprono i tre
portali d'accesso alla chiesa con due
bassorilievi, opera anch'essi di Ernesto
Pirovano, raffiguranti Nozze della Vergine
e Nativit di Ges. Nell'ordine superiore,
invece, vi sono tre finestroni, di cui quello
centrale a serliana e, agli estremi della
facciata, due statue di angeli.

Particolare facciata
LA CONTROFACCIATA

Nella controfacciata, sopra le tre porte d'ingresso di cui solo la maggiore in uso, sono
IL CAMPANILE

Sul lato sinistro della chiesa, in prossimit


dell'abside, vi l'alta torre campanaria in
mattoni con orologio e cella campanaria
rivestita con intonaco bianco.
a pianta quadrata di circa 20 metri di
altezza.
PRIMA CAPPELLA LATERALE di
SINISTRA

Nella prima la
cappella, dedicata a S.
Eusebio, patrono di
Agrate, vi raffigurato
il gregge di Ges
assalito dai lupi ed vi
posta la statua lignea
di S. Eusebio
QUARTA CAPPELLA LATERALE DI
SINISTRA

Nella quarta
cappella, decorata
con affreschi
raffiguranti momenti
del battesimo di
Ges, vi il fonte
battesimale
TERZA CAPPELLA LATERALE DI
DESTRA

La terza la cappella
del figlio prodigo, con
tre quadri affrescati
da Ghiringhelli, e qui
posto il crocifisso in
bronzo dello scultore
milanese Alessandro
Nastasio.
PRIMA CAPPELLA LATERALE DI DESTRA

La prima cappella
quella della nativit di
Maria, affrescata dal
Beato Angelico con
unartistica statua
della Madonna col
Bambino
LABSIDE
L'abside semicircolare conserva gli
stalli di noce del coro intagliati alla
fine del XVI secolo. I ventuno
dossali recano ciascuno un
riquadro con un busto di santo che
volge il proprio sguardo verso un
unico punto centrale del
presbiterio dove l'altare
maggiore. Nel restauro delle pareti
absidali si sono ritrovati dei
modesti frammenti che indicano la
collocazione della Vergine
Incoronata, dipinta da Andrea
Pellegrini nel coro e andata
perduta nell'Ottocento per
l'apertura del finestrone centrale.
Vista delle cappelle laterali
LORGANO

Lorgano, realizzato nel 1827 da Antonio


Brunelli, situato alla sinistra dellaltare.
stato restaurato e ricollocato nella
posizione originale.
Data Notizia Notizia Estesa Fonte Fonte
Sintetica Bibliografica archivista
1590 Benedizione L'arcivescovo Gaspare Visconti bened la prima pietra. M. T. Fiorio, p.338

1600 Chiesa finita e La data del 1600, dipinta sul terzo pilastro a sinistra, M. T. Fiorio, p.338
decorata confermerebbe che la chiesa agli inizi del XVII secolo
era finita e decorata al suo interno.

1733-1737 Cappella dedicata al Tra il 1733 e il 1737 fu edificata e decorata la cappella M. T. Fiorio, p.339
Crocefisso ora dedicata al Crocefisso.

1737 Rifacimento Nel 1737 Ferdinando Porta rifece a tempera il M. T. Fiorio, p.339
medaglione Assunta medaglione con l'Assunta al centro della volta della
chiesa.
1782 Soppresso convento Per decreto dell'imperatore Giuseppe II il convento M. T. Fiorio, p.339
francescano venne soppresso e l'anno seguente
giunsero da San Dionigi i padri Serviti.
1818 Giunge Presepe Giunse in deposito da Brera un Presepe che M. T. Fiorio, p.339
probabilmente costituiva l'ancona della soppressa
Santa Maria della Nunziata delle monache
Rochettine.

1827 Realizzazione organo Antonio Brunelli realizza l'organo, l'unico esemplare M. T. Fiorio, p.339
che rimane di questo organaro.

TABELLA CRONOLOGICA
Fine'800 - Ridipinti coro e A cavallo tra Ottocento e Novecento si attuarono interventi M. T. Fiorio, p.339
Inizio '900 presbiterio di notevole portata sia nel presbiterio sia nella facciata della
chiesa.

Inizio '900 Ridipinti coro e Il presbiterio venne restaurato agli inizi del Novecento con M. T. Fiorio, p.339
presbiterio l'erezione dell'altare maggiore di marmo bianco e rosa
innanzi al quale stata posta successivamente una cattedra
lignea proveniente dal convento.

1897 Ridipinti coro e La fronte venne realizzata nel 1897 dall'architetto Ernesto M. T. Fiorio, p.339
presbiterio Pirovano. La nuova facciata, oltre ad essere pi elevata, in
modo da presentare una cornice anche sopra il secondo
ordine di lesene e un timpano, era notevolmente decorata,
richiamandosi allo stile del tardo Cinquecento.

1916 Ridipinti coro e Il coro e il presbiterio vennero ridipinti nel 1916. Zeppegno, p.219
presbiterio
BIBLIOGRAFIA
Luciano Zeppegno, (1981), Le chiese di Milano :
dal Duomo a St. Agostino. pp. 218-219

Anna Salvini Cavazzana, Santa Maria del Paradiso,


Le chiese di Milano, Maria Teresa Fiorio (a cura
di), Mondadori Electa, Milano, 2006, pp.318-319

http://www.lombardiabeniculturali.it/architetture
/schede/LMD80-00324/

http://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_Santa_Mar
ia_al_Paradiso
FINE