Sei sulla pagina 1di 6

TOMO 1 - 4.

APPLICAZIONI DEGLI STRUMENTI DI CONTABILITÀ GESTIONALE


Svolgimento a cura di Gabriela Subinaghi

4.1 – make or buy ( )


I costi fissi della capacità produttiva inutilizzata gravano sull’azienda indipendentemente dal lancio o no del
nuovo prodotto. Essi sono quindi sostenuti sia che la Ci.Bi. srl acquisti o produca il nuovo bene: non sono co-
sti differenziali e quindi si trascurano nell’analisi quantitativa.
Analizziamo invece i costi differenziali dell’alternativa “produzione” rispetto all’alternativa “esternalizzazione”:

Costi Esternalizzazione Produzione Costi differenziali


Costo acquisto 112 800 – 112 800
Materie prime – 22 080 + 22 080
Parti componenti – 33 600 + 33 600
Manodopera diretta – 43 920 + 43 920
Altri costi variabili – 12 960 + 12 960
Stipendio responsab. produzione – 3 000 + 3 000
Totale 112 800 115 560 + 2 760

L’alternativa di produrre in proprio richiede maggiori costi per 2 760 euro. Conviene quindi far produrre e ac-
quistare il nuovo bene presso il fornitore esterno.

4.2 – make or buy (  )


a. Il Reparto H non può essere destinato ad altre attività produttive
Se il Reparto H non può essere destinato ad altre attività produttive, i costi fissi dello stesso (ammortamenti e sti-
pendi del caporeparto) vengono sostenuti dall’impresa sia che essa utilizzi il reparto per la produzione del com-
ponente HX sia che lo acquisti all’esterno; detti costi non differenziano le alternative pertanto non incidono sulla
scelta e possono essere trascurati. Calcoliamo il costo differenziale dell’acquisto rispetto alla produzione.
Alternative Costo
Costi
Produzione Acquisto differenziale
Costo acquisto HX 482 500 + 482 500
Materie prime 200 000 – – 200 000
Manodopera diretta 275 000 – – 275 000
475 000 482 500 + 7 500
Ammortamento impianti 93 500 93 500 –
Altri costi fissi di reparto 18 500 18 500 –
Totale 587 000 594 500 + 7 500

L’alternativa più conveniente, in quanto meno costosa, è quella di continuare a produrre.

b. Gli impianti del Reparto H non possono essere destinati ad altre attività produttive
Poiché gli impianti del Reparto H non possono essere destinati ad altre attività produttive, mentre il capore-
parto può essere ricollocato in altro reparto:
– il costo dello stipendio del caporeparto costituisce, in caso di acquisto, un costo cessante;
– al contrario, i costi degli impianti del Reparto H vengono sostenuti dall’impresa sia che essa utilizzi il re-
parto per la produzione del componente HX sia che lo acquisti all’esterno. Si tratta quindi di un costo non
differenziale che non incide sulla scelta.

19
Calcoliamo il costo differenziale dell’acquisto rispetto alla produzione.
Alternative Costo
Costi
Produzione Acquisto differenziale
Costo acquisto HX 482 500 + 482 500
Materie prime 200 000 – – 200 000
Manodopera diretta 275 000 – – 275 000
Stipendio caporeparto 18 500 – – 18 500
493 500 482 500 – 11 000
Ammortamento impianti 93 500 9 350 –
Totale 587 000 576 000 – 11 000

L’alternativa più conveniente, in quanto meno costosa, è quella di acquistare il componente HX.

4.5 – costo suppletivo (  )


60 000 × 78% = 46 800 unità capacità produttiva utilizzata

Valori unitari Valori complessivi

Ricavi di vendita 55,49 55,49 × 46 800 = 2 596 932


Costi variabili 30,74 30,74 × 46 800 = – 1 438 632
Margine di contribuzione 24,75 1 158 300
Costi fissi – 21,15385 1 – 990 000
Risultato economico 3,59615 168 300

1 990 000 : 46 800 = euro 21,15385

Scelta della proposta più conveniente


La proposta della Smart srl non può essere accettata, in quanto eccede la capacità produttiva dell’impresa.

capacità produttiva sfruttata attualmente 46 800 unità


incremento 15 000 unità
61 800 unità

Sulla base del costo suppletivo verifichiamo l’esistenza di eventuali proposte incompatibili con la struttura dei
costi di produzione della Frattini srl.

Rossi srl Pini e C. snc D.B. spa

prezzo unitario offerto 35,00 30,50 37,40


costo variabile unitario 30,74 30,74 30,74
margine di contribuzione 4,26 – 0,24 6,66

20
La Pini e C. snc offre un prezzo inferiore al costo suppletivo, quindi conviene rifiutare l’offerta.
La proposta più conveniente pare quella della D.B. spa. Verifichiamo in termini di risultati complessivi.

Rossi srl:
Ricavi totali 55,49 × 46 800 + 35 × 12 000 = euro 3 016 932
Costi variabili 30,74 × (46 800 + 12 000) = euro 1 807 512
euro 1 209 420
Costi fissi euro 990 000
Risultato economico euro 219 420

D.B. spa:
Ricavi totali 55,49 × 46 800 + 37,40 × 8 000 = euro 2 896 132
Costi variabili 30,74 × (46 800 + 8 000) = euro 1 684 552
euro 1 211 580
Costi fissi euro 990 000
Risultato economico euro 221 580

CV, CF, RT RT”


RT’
CT

2 896 132

2 596 932
2 428 632

CF
990 000

0 40 000 46 800 54 800 60 000 q

Situazione precedente: RT = 55,49 × q


55,49 q = 30,74 q + 990 000 24,75 q = 990 000
990 000
q= = 40 000 unità punto di equilibrio
24,75

21
4.10 – scritture della contabilità gestionale (forma libera e P.D.) (  )
a. Contabilità gestionale in forma tabellare
Utilizzando la tecnica del full costing i risultati ricercati possono essere ottenuti utilizzando la seguente tabella:

Comm. A Comm. B

Ricavi di vendita 1 185 000 780 000


Materie prime 270 000 180 000
Manodopera diretta 300 000 210 000
Costo primo 570 000 390 000
Costi localizzati in ciascun reparto:

Reparto X Reparto Y Reparto Z


Materie sussidiarie 18 000 7 500 9 500
Manodopera indiretta 19 800 12 700 16 000
Manutenzioni 6 000 3 000 2 000
Forza motrice 27 200 11 800 14 600
Ammortamenti 133 000 61 000 65 000
Totale costi diretti 204 000 96 000 107 100
Riparto costi per locali 10 500 8 750 15 750
Costi totali di reparto 214 500 104 750 122 850

Quota costi di reparto:


Reparto X 110 000 104 500
Reparto Y 104 750 –
Reparto Z 63 000 59 850
Costo industriale 847 750 554 350
Risultato economico 337 250 225 650

Riparto dei costi per i locali in base alla superficie dei reparti:
costi per i locali: euro 35 000
superficie dei locali: mq 300 250 450
riparto: 35 000 : (300 + 250 + 450) = euro 35 coefficiente di riparto
35 × 300 = euro 10 500 reparto X
35 × 250 = euro 8 750 reparto Y
35 × 450 = euro 15 750 reparto Z

Riparto dei costi di reparto sulle due commesse in base alle:


ore di funzionamento macchine Commessa A Commessa B Totale
500 475 975

Reparto X: 214 500 : 975 = euro 220 coefficiente 220 × 500 = euro 110 000 Commessa A
220 × 475 = euro 104 500 Commessa B
Reparto Y: nessun riparto, poiché vi viene lavorata una sola commessa.
Reparto Z: 122 850 : 975 = euro 126 coefficiente 126 × 500 = euro 63 000 Commessa A
126 × 475 = euro 59 850 Commessa B

22
b. Rilevazioni in P.D. della contabilità gestionale

… … MAGAZZINO MATERIE PRIME ripresa esistenze iniziali 100 000, 00


… … MAGAZZINO MATERIE SUSSIDIARIE ripresa esistenze iniziali 6 000, 00
… … MAGAZZINO C/COLLEGAMENTO ripresa esistenze da contab. generale 106 000, 00
… … MAGAZZINO MATERIE PRIME ripresa costi d’acquisto 460 000, 00
… … MATERIE PRIME C/COLLEGAMENTO ripresa costi da contab. generale 460 000, 00
… … MAGAZZINO MATERIE SUSSIDIARIE ripresa costi d’acquisto 38 000, 00
… … MATERIE SUSSID. C/COLLEGAMENTO ripresa costi da contab. generale 38 000, 00
… … COMMESSA A imputazione materie prime 270 000, 00
… … COMMESSA B imputazione materie prime 180 000, 00
… … MAGAZZINO MATERIE PRIME imputazione a commessa 450 000, 00
… … MANODOPERA ripresa costi lavoro 558 500, 00
… … COSTI PERSONALE C/COLLEGAMENTO ripresa costi da contab. generale 558 500, 00
… … MANODOPERA DIRETTA riclassificazione costi 510 000, 00
… … MANODOPERA INDIRETTA riclassificazione costi 48 500, 00
… … MANODOPERA destinazione costi riparto 558 500, 00
… … COMMESSA A imputazione manodopera 300 000, 00
… … COMMESSA B imputazione manodopera 210 000, 00
… … MANODOPERA DIRETTA imputazione a commessa 510 000, 00
… … MANUTENZIONI ripresa costi per servizi 11 000, 00
… … FORZA MOTRICE ripresa costi per servizi 53 600, 00
… … COSTI PER LOCALI ripresa costi per servizi 35 000, 00
… … COSTI PER SERV. C/COLLEGAMENTO ripresa costi da contab. generale 99 600, 00
… … REPARTO X localizzazione costi 214 500, 00
… … MAGAZZINO MATERIE SUSSIDIARIE imputazione a reparto 18 000, 00
… … MANODOPERA INDIRETTA imputazione a reparto 19 800, 00
… … MANUTENZIONI imputazione a reparto 6 000, 00
… … FORZA MOTRICE imputazione a reparto 27 200, 00
… … AMMORTAMENTI INDUSTRIALI imputazione a reparto 133 000, 00
… … COSTI PER LOCALI imputazione a reparto 10 500, 00
… … REPARTO Y localizzazione costi 104 750, 00
… … MAGAZZINO MATERIE SUSSIDIARIE imputazione a reparto 7 500, 00
… … MANODOPERA INDIRETTA imputazione a reparto 12 700, 00
… … MANUTENZIONI imputazione a reparto 3 000, 00
… … FORZA MOTRICE imputazione a reparto 11 800, 00
… … AMMORTAMENTI INDUSTRIALI imputazione a reparto 61 000, 00
… … COSTI PER LOCALI imputazione a reparto 8 750, 00
… … REPARTO Z localizzazione costi 122 850, 00
… … MAGAZZINO MATERIE SUSSIDIARIE imputazione a reparto 9 500, 00
… … MANODOPERA INDIRETTA imputazione a reparto 16 000, 00
… … MANUTENZIONI imputazione a reparto 2 000, 00
… … FORZA MOTRICE imputazione a reparto 14 600, 00
… … AMMORTAMENTI INDUSTRIALI imputazione a reparto 65 000, 00
… … COSTI PER LOCALI imputazione a reparto 15 750, 00
… … COMMESSA A costi reparto Y 104 750, 00
… … REPARTO Y imputazione a commessa 104 750, 00
… … COMMESSA A costi reparto X 110 000, 00
… … COMMESSA B costi reparto X 104 500, 00
… … REPARTO X imputazione a commessa 214 500, 00
… … COMMESSA A costi reparto Z 63 000, 00
… … COMMESSA B costi reparto Z 59 850, 00
… … REPARTO Z imputazione a commessa 122 850, 00

23
… … RICAVI COMMESSE C/COLLEGAM. ricavi ripresi da contab. generale 1 965 000, 00
… … COMMESSA A ricavi ripresi da contab. generale 1 185 000, 00
… … COMMESSA B ricavi ripresi da contab. generale 780 000, 00
… … COMMESSA A utile lordo conseguito 337 250, 00
… … UTILE COMMESSA A utile lordo conseguito 337 250, 00
… … COMMESSA B utile lordo conseguito 225 650, 00
… … UTILE COMMESSA B utile lordo conseguito 225 650, 00

24