Sei sulla pagina 1di 14

Il sesto, precetto islamico inespresso, Jihad.

Secondo l'Imam Ibn al-QAYYEM, i tipi Jihad sono:


1-Jihad al-NAFS, (cio contro se stessi), che sta nella ricerca di imparare
gli insegnamenti dell'Islam e nellindurre se stessi ad agire in conformit
con essi, cercando di chiamare gli altri all'Islam, e di sopportare le
difficolt del proselitismo delle persone verso Allah e gli insulti della
gente; tutto questo per amore di Allah.
2- Jihad al-SHAITAN (cio contro il Diavolo), sarebbe scongiurare i dubbi
sulla fede islamica, ed evitare i desideri corrotti che provoca.
3- La Jihad contro gli "ipocriti", miscredenti, e i leaders di oppressione e di
innovazione. La Jihad contro gli "ipocriti" ed i miscredenti fatta in
quattro modi: con il cuore, con la lingua, con lutilizzo della propria
ricchezza e vita. (ZAD al-MA'AD).
Il digiuno di Ramadan fu imposto con un versetto coranico.
(Sura II, v. 183) O voi che credete, vi prescritto il digiuno ...
I combattimenti nella Jihad furono imposti con la stessa formula. Il Corano
dice che il combattere nella Jihad la cosa migliore per i musulmani.
(Sura II, v. 216) Vi prescritto il combattimento (la Jihad), anche se non
lo gradite. Ebbene, possibile che abbiate avversione per qualcosa che
invece un bene per voi, e pu darsi che amiate una cosa, che invece vi
nociva. Allah sa e voi non sapete..
Generalmente, i Precetti dellIslam si dividono in 2 categorie
* Precetto personale (FARD 'AYN), che un obbligo individuale,
abbandonarlo non consentito.
* Precetto Collettivo (FARD KIFAYAH), che obbligatorio per la
comunit islamica nel suo insieme. Se intrapresa da un numero
sufficiente di persone, il resto esonerato dall'obbligo.
La Jihad fisica contro gli "ipocriti" ed i miscredenti un dovere collettivo.
Diventa obbligo individuale in alcune circostanze. Per esempio:
1) Se una persona presente dove la lotta in corso.
(Sura VIII, v. 16) Chi in quel giorno volger loro le spalle - eccetto il caso
di stratagemma per [meglio] combattere o per raggiungere un altro gruppo
- incorrer nella collera di Allah e il suo rifugio sar l'Inferno. Qual triste
rifugio!.
Quindi, scappare non lecito al musulmano, anche se in gran pericolo.

2) Se i musulmani sono attaccato da un nemico.


L'Islam stato imposto solo la spada, dopo lemigrazione di Maometto
dalla Mecca a Yathrib.
(Sura III, v. 83) Desiderano altro che la religione di Allah, quando, per
amore o per forza, tutto ci che nei cieli e sulla terra si sottomette a
Lui ...
(IKREMA) A malincuore, o per forza si riferisce a quelli che sono costretti
ad abbracciare l'Islam.
(Abu Huraira) Il "Profeta di Allah" dichiar: Sono stato mandato con le
espressioni pi brevi recanti i pi ampi significati, e sono stato fatto
vittorioso con il terrore (gettato nel cuore del nemico), e mentre stavo
dormendo, le chiavi dei tesori del mondo sono state portate a me e mettere
nella mia mano. (Bukhari, vol. 4, n. 220).
(Abu Huraira) Quando "Profeta di Allah" mor e Abu BAKR fu eletto
califfo dopo di lui, molti arabi ritornarono all'incredulit. `Omar disse ad
Abu BAKR: Come osi a combattere la gente mentre il Profeta aveva detto
"Fui ordinato a combattere la gente fino a quando non dicono
Nessuno ha il diritto di essere adorato, eccetto Allah, e chi lo dice, salver
la sua ricchezza e la sua vita dalla mia spada, a meno che non merita una
punizione legale vigoroso, e il suo conto sar con Allah!Abu BAKR
rispose: Per Allah, io lo combattere colui chi distingue tra la ZAKAT [i.e.
pagare un tributo] e le preghiere, la ZAKAT un diritto obbligatorio da
riscuotere dalla ricchezza della gente per conto di Allah, se si rifiutano di
darmi anche una corda che lega un capretto che solevano dare al
Messaggero di Allah, li combatter ad oltranza. `Omar disse: Per Allah,
Vedo Allah aveva aperto il petto di Abu BAKR alla lotta, e sono venuto a
sapere per certo che era la verit. (Bukhari, vol. 9, n. 388).
La violenza della Jihad islamica illustrata nella sequenza dei versetti
concernenti gli ordini di combattimenti e uccisioni nel Corano durante il
periodo di vita di Maometto a Medina.
a) In primo luogo, all'inizio della migrazione di Maometto a Yathrib, era
solo unautorizzazione.
(Sura XXII, v. 39) A coloro che sono stati aggrediti data
l'autorizzazione [di difendersi],.
b) In secondo luogo: Il permesso pass ad un ordinare.
(Sura II, v. 216) Vi stato ordinato di combattere, .
noto che questa Sura fu composta da varie sezioni raccolte in tempi

diversi.
c) In terzo luogo, la modifica in un comando rigoroso, escludendo il
Popolo del Libro, cio, Ebrei e Cristiani.
(Sura V, v. 34 ... 47) La ricompensa di coloro che fanno la guerra ad Allah
e al Suo Messaggero e che seminano la corruzione sulla terra che siano
uccisi o crocifissi, che siano loro tagliate la mano e la gamba da lati
opposti o che siano esiliati sulla terra: ecco l'ignominia che li toccher in
questa vita; nell'altra vita avranno castigo immenso, ... O voi che credete,
temete Allah e lottate per la Sua Causa, affinch possiate prosperare.
Quand'anche i miscredenti disponessero di tutto quello che c' sulla terra e
altrettanto ancora, non sarebbe loro accettato come riscatto, Oh
Messaggero, non ti affliggere ... a causa dei giudei, Essi sono coloro i cui
cuori non ha voluto purificare, avranno l'ignominia in questa vita e un
castigo immenso nell'altra. Coloro che non giudicano secondo quello che
Allah ha fatto scendere, questi sono gli iniqui..
d) In quarto luogo, infine, guerra contro il Popolo del Libro.
(Sura IX, v. 29) Combattete coloro che non credono in Allah e
nell'Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero
hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura, che non scelgono la
religione della verit, finch non versino umilmente il tributo, e siano
soggiogati..
Ogni cristiano deve essere ucciso a meno che non paghi un tributo lotta
obbligatoria perch non convertire all'Islam.
Questa Sura fu "rivelata" dopo la conquista della Mecca. stata anche
composta di pezzi sporadici raggruppati insieme.
La cosiddetta "Jihad" cominci originariamente per ottenere il bottino
delle guerre Maomettane. Un uomo chiamato Abbas ibn MERDAS
incolp il Profeta dell'Islam con versetti di poesia che recitano:
Dai ad altre 2 persone il bottino che appartiene a me ed al mio destriero,
Ero un rapace, predatore dei deserti aperti, con attacchi su un puledro,
Ero un patrizio nella mia trib, ma del malloppo nulla afferro.
(Le Classi Maggiori, vol. 4, p. 206).
(Abu QATADA) Il Profeta disse: Chi uccide un uomo, ha il diritto di
ottenere i suoi averi. (Le Classi Maggiori, vol. 3, pag. 384).
(ASIM) Il "Messaggero di Allah" ci avvi ad una spedizione predatoria, ci
disse: Uccidete qualsiasi persona che trovate, a meno che non si vede una
moschea, o si sente il muezzin. (Le Classi Maggiori, vol. 2, p. 113).
Lo scopo principale della cosiddetta Jihad era quello di catturare i doni

degli altri.
(Aisha) Quando KHAYBAR fu conquistata, tutti dissero: Ora mangeremo
dei datteri fino a riempire le nostre pance! (Bukhari, vol. 5, n. 547).
(Ibn Omar) Non abbiamo mai mangiato a saziet, se non dopo la conquista
di KHAYBAR. (Bukhari, vol. 5, n. 548).
La Jihad contro gli infedeli e "ipocriti".
(Sura II, v. 190-95) Combattete per la causa di Allah contro coloro che vi
combattono, ma senza eccessi. Uccideteli ovunque li incontriate, e
scacciateli da dove vi hanno scacciati. Se vi assalgono, uccideteli. Questa
la ricompensa dei miscredenti. Combatteteli finch non ci sia pi
persecuzione (contro di voi musulmani) e il culto sia [reso solo] ad Allah.
Aggredite coloro che vi aggrediscono. Siate generosi sul sentiero di Allah,
.
(Sura IV, v. 89-91) Non sceglietevi amici tra loro, ... Ma se vi volgono le
spalle, allora afferrateli e uccideteli ovunque li troviate. Non sceglietevi tra
loro n amici, n alleati, eccetto coloro che si rifugiano presso gente con la
quale avete stabilito un accordo, o che vengono da voi con l'angoscia di
dovervi combattere o combattere la loro gente. Altri ne troverete che
vogliono essere in buoni rapporti con voi e con la loro gente. Ogni volta
che hanno occasione di sedizione, vi si precipitano. Se non si mantengono
neutrali, se non vi offrono la pace e non abbassano le armi, afferrateli e
uccideteli ovunque li incontriate. Vi abbiamo dato su di loro evidente
potere..
Ci sono due modi della Jihad contro i non musulmani.
1- La Jihad Offensiva. Si pratica quando i musulmani lanciano un attacco
offensivo. Lo scopo quello di garantire che i non credenti rimangono
terrorizzati, lontani dal pensiero di recare del male ai fedeli, in tal modo,
consentendo di trasmettere il messaggio dell'Islam senza ostruzioni.
2- La Jihad Difensiva. Si pratica sotto gli attacchi dei nemici, che
costringono i musulmani ad una posizione difensiva. Questo uno dei pi
importanti obblighi personali imposto sui musulmani.
(Sura II, v. 193) Combatteteli finch ... il culto sia [reso solo] ad Allah..
Ci significa che, l'Islam deve prevalere senza alcuna resistenza.
(Abdallah) Il Profeta disse: Sono stato mandato con la spada tra le mani
per assicurarmi che nessuno oltre Allah adorato; Allah ha messo la mia
fonte di sostentamento sotto l'ombra della mia lancia, e devo infliggere

l'umiliazione ed il disprezzo su coloro che disobbediscono miei ordini.


Anche:
Il Profeta Maometto disse: Mi stato ordinato di combattere la gente fino
a che testimoniano che non c' divinit degna di culto tranne Allah e che
Maometto il "Messaggero di Allah"...
Anche se la Jihad imposta ai musulmani, questi non lo dicono
esplicitamente nei nostri tempi, secondo il principio della dissimulazione
(TAQIYYA).
Il versetto della spada.
(Sura IX, v. 5) uccidete questi infedeli ovunque li incontriate, catturateli,
assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono l'orazione e
pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada..
(DAHHAK) Questo versetto stato chiamato il versetto della spada. Il
versetto in questione ha abrogato ogni accordo di pace tra il Profeta e
qualsiasi infedele (non-musulmano); ogni trattato ed ogni termine con
questi nullo.
(Ibn Abbas) Nessun trattato o promessa valido da quando la Sura IX fu
rivelata.
Ogni versetto di pacificit, di perdono, e di pazienza ai fastidi fu abrogato
con lordine di combattere rivelatosi nel Corano che dice uccidete
questi infedeli ovunque li incontriate.
(Imam Ibn SALAMA) Il quinto versetto della Sura IX, vale a dire
"Uccidete gli infedeli ...", ha abrogato (vale a dire, cancellato) 124 versi
del Corano, che parlavano di evitare gli idolatri, la pazienza al fastidio, ed
il perdono per loro. (Libro dellAbrogante e lAbrogato).
Ecco alcuni dei testi esistenti nel Corano cui lapplicazione cancellata
completamente.
* (Sura II, v. 83) userete buone parole con la gente .
* (Sura II, v. 109) la gente del Libro, ... Perdonateli e lasciateli da parte,
* (Sura II, v. 256) Non c' costrizione nella religione,.
* (Sura IV, v. 80) Chi obbedisce al Messaggero obbedisce ad Allah. E
quanto a coloro che volgono le spalle, non ti abbiamo inviato come loro
guardiano!.
* (Sura VI, v. 66) Di': Io non sono il vostro difensore..
* (Sura VII, v. 199) Oh Prrofeta, ordina il bene e allontanati dagli
ignoranti..
* (Sura XI, v. 12) In verit, tu sei solo un ammonitore..

* (Sura XV, v. 85) perdona dunque magnanimamente.


* (Sura L, v. 39) Sopporta dunque con pazienza quel che ti dicono..
* (Sura XXIII, v. 96) Respingi il male con ci che migliore..
* (Sura XXVII, v. 92) E di' a chi si svia: Io non son altro che uno degli
ammonitori..
* (Sura XXIX, v. 46) Dialogate con belle maniere con la gente della
Scrittura,.
* (Sura LXVII, v. 26) Di': Io non sono altro che un ammonitore
esplicito..
* (Sura XXXII, v. 30) Allontanati dunque da loro, e aspetta. Anche loro
aspetteranno!.
* (Sura XXXV, v. 23) Tu non sei che un ammonitore..
* (Sura LXXXVIII, v. 21-22) Ammonisci dunque, ch tu altro non sei che
un ammonitore e non hai autorit alcuna su di loro..
* (Sura CIX, v. 1-6) Di: O miscredenti! Io non adoro quel che voi
adorate e voi non siete adoratori di quel che io adoro, a voi la vostra
religione, a me la mia..
* (Sura III, v. 20) se ti volgono le spalle, il tuo compito solo il
trasmettere..
* (Sura XXII, v. 69) Allah giudicher tra di voi, nel Giorno della
Resurrezione, a proposito delle vostre divergenze..
Per quanto riguarda il seguente versetto coranico:
(Sura VIII, v. 61) Se inclinano alla pace, inclina anche tu .
Che prevede leventuale pacificazione, stato abrogato dal versetto della
spada.
(Sura IX, v. 5) uccidete questi associatori ovunque li incontriate,
catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono
l'orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada..
che significa in qualsiasi momento, attivamente o passivamente.
Questa una criminalit bella e buona.
Il versetto:
* (Sura II, v. 190) Combattete per la causa di Allah contro coloro che vi
combattono, ma senza eccessi,
stato abrogato da un versetto successivo nella stessa Sura,
(Sura II, v. 194) Aggredite coloro che vi aggrediscono..
e da un altro versetto:
(Sur IX, v. 36) combattete tutti assieme i politeisti, come essi vi

combattono tutti assieme..


(Sura IX, v. 111) Allah ha comprato dai credenti le loro persone e i loro
beni [dando] in cambio il Giardino, [poich] combattono sul sentiero di
Allah, uccidono e sono uccisi. Promessa autentica per Lui vincolante.
(Sura LXI, v. 10-12) O voi che credete, [volete che] vi indichi una
transazione che vi salver da un doloroso castigo? Credete in Allah e nel
Suo Inviato e lottate con i vostri beni e le vostre persone sulla Via di Allah.
Ci meglio per voi, se lo sapeste. [Allah] perdoner i vostri peccati e vi
far entrare nei Giardini dove scorrono i ruscelli e nelle piacevoli dimore
dei Giardini di Eden.!Ecco il pi grande successo!.
(Anas ibn Malik) Il Profeta disse: Una passeggiata sul sentiero di Allah, la
Jihad, andando o tornando, meglio del mondo e ci che contiene.
(Termidhi, n. 1657).
L'incitamento a combattere in "via di Allah" (cio la Jihad).
Nel Corano, Allah incita i musulmani a combattere attraverso il Profeta
Maometto.
(Sura VIII, v. 65) O Profeta, incita i credenti alla lotta..
(Sura VIII, v. 15-16) O voi che credete, quando incontrerete i miscredenti
in ordine di battaglia non volgete loro le spalle. Chi in quel giorno volger
loro le spalle - eccetto il caso di stratagemma per [meglio] combattere o
per raggiungere un altro gruppo - incorrer nella collera di Allah e il suo
rifugio sar l'Inferno. Qual triste rifugio!
Oppure direttamente ai musulmani.
(Sura II, v. 279) dichiarata guerra da parte di Allah e del Suo
Messaggero;.
(Sura IX, v. 14) Combatteteli finch Allah li castighi per mano vostra,...
Inoltre, la tradizione maomettana sono incitamenti a combattere e
uccidere.
(Abu Huraira) Il "Messaggero di Allah" disse: Allah s impegnato a
curare gli affari di uno che va a combattere perch crede in Lui e affermare
la verit dei Suoi Messaggeri. Egli simpegna ad ammetterlo nel
Paradiso [islamico, naturalmente] o riportarlo a casa sua da dove part con
una ricompensa, la sua parte del bottino. (Sahih Muslim, libro 20, n.
4626).
Il "Messaggero di Allah" disse pure: I cavalli [quali mezzo della Jihad],

hanno la bont sulla fronte (i.e. sono un mezzo di guadagno), e questo fino
il Giorno del Giudizio.
(Abu Huraira) Venne un uomo dal "Messaggero di Allah" e disse: Dimmi,
quale atto uguale alla Jihad (nella ricompensa)? Egli rispose: Io non
trovo simile atto. (Bukhari, vol. 4, n. 44).
(Ibn 'Omar) Il "Messaggero di Allah" disse: Farete la lotta contro gli ebrei
e li ucciderete fino a quando anche un sasso avrebbe detto: Vieni qua, oh
tu musulmano, c qui un Ebreo (nascondendosi dietro di me); uccidilo.
(Sahih Muslim, libro 41, n. 6981).
(Abu Huraira) Il "Messaggero di Allah" dichiar: L'ultima ora verr, a
meno che i musulmani combatteranno contro gli ebrei, ed i musulmani li
avrebbero massacrati, e quando un ebreo si sarebbe nascosto dietro una
pietra o un albero, la pietra o lalbero direbbe: Oh musulmano, oh servo di
Allah, c' un Ebreo dietro di me; vieni ad uccidilo; eccetto l'albero tipo
Gharqad, perch un albero degli ebrei. (Muslim, libro 41, n. 6985).
La violenza della Jihad
(Sura VIII, v. 12-16) E quando il tuo Signore ispir agli angeli: Getter il
terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte
le falangi! Allah severo nel castigo con chi si separa da Lui e dal Suo
Messaggero! O voi che credete, quando incontrerete i miscredenti in
ordine di battaglia non volgete loro le spalle. Chi in quel giorno volger
loro le spalle - eccetto il caso di stratagemma per [meglio] combattere o
per raggiungere un altro gruppo - incorrer nella collera di Allah e il suo
rifugio sar l'Inferno. Qual triste rifugio!.
(Sura XLVII, v. 4) Quando [in combattimento] incontrate i miscredenti,
colpiteli al collo finch non li abbiate soggiogati, poi legateli strettamente.
In seguito liberateli graziosamente o in cambio di un riscatto, finch la
guerra non abbia fine. Questo [l'ordine di Allah]..
Dalle tradizioni Maomettana.
(Abdullah ibn Amro ibn al-AAS) Il "Messaggero di Allah" disse al popolo
della Mecca: O gente, lo giuro, prometto di sgozzarvi tutti. (Musnad
Ahmad).
Vantaggi della Jihad
* Allah promette l'ammissione nel paradiso islamico a colui chi partecipa

alla Jihad.
(Abu-NUJAIH) Avevo partecipato con il "Messaggero di Allah"
allassedio di una roccaforte in TA'IF, e lavevo sentito dire: Chi scaglia un
dardo in amore di Allah, indipendentemente se colpisce il bersaglio o
meno, guadagna una posizione migliore nel Paradiso [islamico]. (Sunan alBayhaqi).
* I premi: Un copioso bottino o lingresso nel Paradiso [islamico] in caso
di morte nella Jihad.
(Sura IV, v. 74) Combattano dunque sul sentiero di Allah, coloro che
barattano la vita terrena con l'altra. A chi combatte per la causa di Allah,
sia ucciso o vittorioso, daremo presto ricompensa immensa..
(Abu Huraira) Il Profeta disse: Per colui che lascia la propria casa allo
scopo di combattere per la causa di Allah e per affermare la verit della sua
parola [lIslam]; Allah stesso s impegnato ad ammetterlo nel Paradiso
[islamico, naturalmente] in caso di morte, o a garantirgli il ritorno alla casa
da cui era uscito, con la sua ricompensa, un gran bottino. (Sahih Mulim,
libro 20, n. 4628).
Anche per agli animali utilizzati nella Jihad spettano certi privilegi.
(Abu Huraira) Il Profeta disse: Ogni passo del cavallo del combattente
musulmano sar premiato, anche mentre va a zonzo legato in una lunga
corda. (Bukhari, Libro della Jihad, vol. 4, n. 44).
* Privilegi speciali per i martiri, coloro che muoiono nella Jihad.
(Sura III, v. 169-172) Non considerare morti quelli che sono stati uccisi
sul sentiero di Allah. Sono vivi invece e ben provvisti dal loro Signore,
lieti di quello che Allah, per Sua grazia, concede. E a quelli che sono
rimasti dietro loro, danno la lieta novella: Nessun timore, non ci sar
afflizione. Annunciano la novella del beneficio di Allah e della grazia e
che Allah non lascia andar perduto il compenso dei credenti. Coloro che,
pur feriti, risposero all'appello di Allah e del Messaggero, quelli di loro che
ben agivano e temevano Allah avranno un compenso immenso..
(MIQDAM) "Messaggero di Allah" disse: Ci sono presso Allah sei
privilegi per il martire. (1) Ad egli saranno perdonati tutti i suoi peccati
con la prima goccia del suo sangue che scola. (2) Ad egli sar mostrata la
sua dimora nel Paradiso [islamico, naturalmente, che una specie di casa
di tolleranza]. (3) Sar esonerato dal tormento nella tomba e dalla gran
paura nel Giorno della Resurrezione. (4) Una corona d'onore, con della
perla incastonate, che meglio, che il mondo e ci che contiene, gli sar

posto sulla sua testa. (5) Gli saranno donati 72 fanciulle, eternamente
vergini, nel Paradiso [sempre quello islamico]. (6) La sua intercessione per
70 dei suoi parenti sar accettata. (Tirmidhi). [Ahmed 12013, e Ibn Majah
2799].
Punizione in caso di rinuncia alla Jihad.
Secondo il Corano, colui che scarta la Jihad per la causa di Allah punito
con tormento, la mancanza di considerazione da parte dei credenti, e la
misera fine dellInferno di Allah dei musulmani.
(Sura IX, v. 39) e non vi lancerete nella lotta, vi castigher con doloroso
castigo e vi sostituir con un altro popolo,.
(Sura VIII, v. 16) Chi in quel giorno volger loro le spalle - eccetto il caso
di stratagemma per [meglio] combattere o per raggiungere un altro gruppo
- incorrer nella collera di Allah e il suo rifugio sar l'Inferno. Qual triste
rifugio!.
Ci confermato da tradizioni Maomettane.
(Ibn Omar) Il Profeta disse: Colui che vende con pagamento deferito,
oppure sattacca alle code delle vacche impegnando nella coltivazione
della terra, e non partecipa alla Jihad, Allah promise di punirlo con
l'umiliazione fino a che non torni alla vera religione (partecipando alla
Jihad). (Ahmad) - (Abu Dawoud).
Ecco perch le persone sono attualmente attivi nella pratica del la Jihad
violenta in questo momento.
Arti marziali nell'Islam.
* In caso di debolezza, sapplica il principio della dissimulazione
(TAQIYYA) per precauzione. In questo caso, i musulmani possono
sostenere che l'Islam una religione di pace. Questa una gran bugia.
Si dovrebbe tenere a mente che il versetto della spada ha abrogato (vale a
dire annullato) ogni accordo di pace, ogni trattato, e ogni termine, tra il
Profeta ed i musulmani da una parte, e qualsiasi musulmano dallaltra
parte.
(Ibn Abbas) Nessun infedele ha pi un trattato o una promessa di sicurezza
da quando la Sura IX fu rivelata.
Il versetto terroristico della spada ha abrogato almeno 124 versetti del
Corano, che parlavano di perdono o di pace.
Il fine giustifica i mezzi.
Nel caso di debolezza, i musulmani dovrebbero attendere un momento

opportuno per sopraffare gli altri con la forza.


Secondo la Sunnah di Maometto, e in conformit dell'ordine del Corano, i
musulmani devono fare ogni sforzo per armarsi in previsione di futuri
attacchi.
(Sura VIII, 60) Preparate, contro di loro, tutte le forze che potrete
[raccogliere] e i cavalli addestrati, per terrorizzare il nemico di Allah e il
vostro e altri ancora che voi non conoscete, ma che Allah conosce. Tutto
quello che spenderete per la causa di Allah vi sar restituito e non sarete
danneggiati..
tacitamente convenuto tra i musulmani, loro devono cercare di
raggiungere il potere per sottomettere le altre persone.
* Nel caso di potere, nessuna piet n compassione.
(Sura IV, v. 104) Non scoraggiatevi nell'inseguimento di questa gente;.
Ci significa che essi dovrebbero avere l'iniziativa dell'attacco.
(Sura XLVII, v. 35) Non siate dunque deboli e non proponete l'armistizio
mentre siete preponderanti. Allah con voi e non diminuir [il valore
del]le vostre azioni.
Significa che se stanno vincendo, essi devono insistere nel combattere.
(Sura VIII, v. 12-13) il tuo Signore ispir agli angeli: Getter il terrore nei
cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi!
Allah severo nel castigo con chi si separa da Lui e dal Suo
Messaggero!.
Significa che non devono mostrare n piet n misericordia.
* La guerra stratagemma, lo disse Maometto!
I musulmani utilizzano i trucchi, il tradimento e l'assassinio.
L'esecuzione di Ka'b ibn ASHRAF era un tradimento. Lo trad un
cosiddetto amico musulmano. Il motivo del suo assassinio era banale: la
composizione di un poema.
(Ibn IS'HAQ) Ka'b ibn ASHRAF era un poeta ebreo. In origine era uno
degli ebrei che serano riconciliati col Profeta. Quando ricevette la notizia
della morte della gente della Mecca nella [carneficina di] BADR disse
commentando: Per Dio, se Maometto ha davvero colpito queste persone,
allora lui dovrebbe meglio essere dentro la terra che su essa! Quando fu
sicuro di questa notizia, sarrabbi, e part per la Mecca. Ha composto
versi delegia per la morte dei Meccani uccisi [nella carneficina di]
BADR. Ha anche scritto satire ridicolizzare il Profeta. Qualcuno gli
chiese: ti abiuro nel nome del tuo Dio, gli occhi di Dio, miglio noi o la
religione di Maometto? Egli rispose: Voi siete voi meglio guidati di lui.

Cos Allah di Maometto "rivel":


(Sura IV, v. 51) Non hai visto coloro ai quali fu data una parte della
Scrittura, dire di coloro che sono miscredenti: Siete meglio di coloro che
hanno creduto?.
Ka'b poi torn a Medina dove compose versi che erano offensivi verso le
donne musulmane e critici versi il Profeta e i suoi seguaci.
(JABIR) Il Profeta disse: Chi pronto ad uccidere Ka'b ibn ASHRAF
l'Ebreo? Un uomo disse: Tu vuoi che il lo uccida? Il Profeta rispose
affermativamente. Allora l'uomo disse: Allora mi permetta di dire bugie ed
utilizzare linganno. Il Profeta rispose: Te lo concedo. (Bukhari vol. 4,
libro 52).
L'uomo che si offr volontario, per l'assassinio utilizz linganno per
guadagnare la fiducia di Ka'b, fingendo di essersi rivoltato contro
Maometto. Poi attir la vittima fuori della sua fortezza, poi, lo decapit
brutalmente. (Bukhari).
La mattina successiva gli Ebrei andarono dal Profeta. Protestarono per il
vile assassinio del loro capo Ka'b, senza colpa. Il Profeta disse: Lo stesso
accadrebbe in futuro ad ognuno di voi che non tace e si chiude in s,
chiunque che verso i musulmani sar offensivo e beffardo, o deride di me
stesso. Quindi, il Profeta offr loro il rinnovo del trattato di pace. Poi
sottoscrisse con loro un contratto scritto in questo senso. Loro sono stati
costretti ad accettare le condizioni contenute nel trattato. Dal quel
momento, gli Ebrei erano timorosi e intimiditi.
Lezioni, dichiarati dai musulmani stessi:
1- ammissibile assassinare un nemico con l'inganno a causa della sua
inaffidabilit.
2- ammesso linganno ed usare i trucchi vili contro i nemici, lo
autorizz il Profeta stesso.
3- un esempio per gli altri, per scoraggiarli dalle azioni contro lIslam.
* Possibilit di compiere incursioni e aggressioni premeditate per
sorprendere gli infedeli
Il versetto della spada
(Sura IX, v. 5) uccidete questi non-musulmani ovunque li incontriate,
catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono
l'orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada..
* Ammissibilit di uccidere le donne ed i bambini nelle guerre.
(Ibn JATHAMA) Quando gli fu chiesto un parere circa le donne ed i
bambini degli infedeli che vengono uccisi durante i raid notturni dei

musulmani, il Profeta di Allah dichiar: Questi fanno parte dei nemici.


(Sahih Muslim, la Jihad, libro 19, n. 4321).
I musulmani spiegano la ragione di questo:
Il "Messaggero di Allah" disse: Alle donne ed ai bambini dei nemici, le
stesse disposizioni dei loro genitori, come l'ereditariet, il matrimonio,
punizioni, prezzo del sangue e cos via, sono applicate ugualmente su loro.
(Spiegazione di NAWAWI su Sahih Muslim).
Bravo Maometto!
* L'uso di non-musulmani
(Abu Huraira) Abbiamo partecipato al raid contro gli Ebrei di Khaybar. Il
"Profeta di Allah" disse, parlando di un uomo [che era nella sua
combriccola]: Questo (uomo) andr nel Fuoco dell'Inferno. Quando la
battaglia inizi, quel tizio combatteva cos violentemente e coraggio, e
pertanto, ricevette molte ferite gravi. Alcune persone dubitarono delle
parole del Profeta, ma quell'uomo, sentendo dolori atroci delle ferite, prese
la spada dalla sua faretra e si sgozz. I musulmani dissero: Oh
"Messaggero di Allah"! Allah ha verificato la tua profezia, quelluomo ha
commesso il suicidio. Allora, il Profeta ordin a suo banditore: Alzati, e
fari un annuncio. nessun altro che un credente musulmani entrer nel
Paradiso [islamico], e che Allah pu sostenere lIslam anche con un uomo
malvagio. (Bukhari, Maghazi, vol. 5, n. 515).
D'altra parte, il Profeta ha preso aiuto per la sua guerra da un infedele
prima della sua conversione all'Islam.
Il Profeta Maometto aveva pianificato il raid di HUNIEN, per aveva
bisogno darmi e usberghi. Il profeta chiese ad un certo Safwan, che era un
eminente commerciante d'armi nella Mecca, la fornitura darmi e mezzi in
prestito. Safwan accett, e and con i musulmani a HUNIEN. Quando i
musulmani ebbero finalmente la vittoria, il bottino era enorme. Il Profeta
diede a ciascuno di coloro i cui cuori dovevano essere attirato all'Islam
(Al-Mu'allafati Qulubuhum) un centinaio di cammelli e un centinaio di
pecore. Il Profeta Maometto invit pure Safwan e gli diede ugualmente
100 cammelli.
Tuttavia; la questione non era ancora conclusa.
(WAQIDI) Si dice che Safwan and con il Profeta per ispezionare il
bottino. Il Profeta Maometto not Safwan mentre stava guardando un
ampio pezzo di terra dove erano tenuti molti bovini e ovini. Safwan era
abbagliato alla scena. Il Profeta gli chiese con clemenza: Ti piace questo
pezzo di terra? Safwan rispose: S, in effetti. Il Profeta prosegu: tuo, con

tutto ci che in essa. Safwan allora grid: Nessuno pu dare cos


generosamente ad eccezione di un Profeta. Dichiaro che non c' divinit
all'infuori di Allah, e che tu sei il "Messaggero di Allah".
Questi arti marziali islamici mostrano vilt, mirano a terrorizzare i pacifici.
la Jihad finita?
Ovviamente No.
La Jihad eterna!
(ALY, il presunto nipote di Maometto) Il Profeta disse: la Jihad continuer
con ogni leader musulmano fino il Giorno della Resurrezione (Majma).
(Salamah ibn NUFAYL) Il "Messaggero di Allah" dichiar: Ci sar sempre
un gruppo tra mia nazione (Ummah) che lotta per la verit, lIslam, contro
gli altri, che Allah causer la loro miscredenza (Sic!). Allah conceder alla
mia nazione il guadagno di grandi bottini da queste persone. Ci
continuer fino all' inizio dellUltima Ora, quando la promessa di Allah
arriver. La bont e tutti i beni sono legati ai cavalli fino il Giorno della
Resurrezione. (Sunan NISSA'I, Libro dei cavalli, n. 3591 - Sahih).
Questo dimostra che la Jihad rimarr fino allEternit.
(Anas ibn Malik) Il Profeta disse: la Jihad sar eseguita ininterrottamente
dal giorno in cui Allah mi ha inviato come Profeta fino il giorno in cui
l'ultimo membro della mia comunit si batter contro il DAJJAL
(lAnticristo). La tirannia di un tiranno o la giustizia di un giusto non
invalider la Jihad. Bisogna avere fede nel decreto di Allah. (Sunan Abu
Dawoud, la Jihad, libro 14, n. 2.526).
E l'interruzione della Jihad non permessa.
Non partecipare alla Jihad, rende il musulmano un miscredente.
(Abu Huraira) Il "Messaggero di Allah" aveva detto: Chi muore senza aver
combattuto o avrebbe senza pensare al combattimento per Allah, sar
morto ad una branca dipocrisia. (Muslim, 1910).
N.B. La Jihad include anche i principi di "WALA'A wa BARA'A, cio la
devozione e reclusivit. In altre parole:
- Totale sottomissione solo per Allah ed il Suo Profeta Maometto
- Il rifiuto totale dei non credenti musulmani.
Lo scopo principale di questi principi quello di non permettere ai membri
della comunit musulmana di essere integrati in altre comunit non
musulmane.