Sei sulla pagina 1di 15

LA MANIPOLAZIONE DEL CORANO. La manipolazione comprende la sostituzione, il cambiamento e la modifica del testo, mediante ampliamento o decremento.

I Sunniti accusano gli Sciiti di manipolazione del testo del Corano, modificando alcune versetti specifici per ALY Ibn-Abi-TALIB, nipote e genero del rofeta, e, di inventare ! Sure, "Al-#$%AI#, ossia le due luci, e Al-&ILAYA, ossia il 'andato, per la successione(. )li Sciiti invece, accusano i Sunniti di falsificare il testo ed il senso il Corano* "L+Imam al-,-.+/I( arlare di abrogante ed abrogato, c0e 1 l2opinione degli studiosi sunniti, 1 una sorta di manipolazione. "AlBAYA#, ossia La C0iarificazione, nell+Interpretazione del Corano(. 3 logico. Il principio dell+abrogante e dell+abrogato 1 un+alterazione del senso. 4icono gli Sciiti* Il Corano compilato da ALY Ibn-Abi-TALIB e tramandato ai suoi discendenti 1 5uello autentico, c0e non 0a subito modific0e6 ogni altra versione 1 manipolata per eliminare i versetti espliciti relativi alle virt7 dei famigliari della casa di 'aometto. )li Sciiti narrano molte notizie concernenti la falsificazione del Corano operata dai Sunniti. 4iamo due esempi dalla raccolte di 0adit0 sciiti 8Al-,A9I:, con l+autorit; di discendenti di ALY* "Abu-Abd-Alla0( Il Corano rivelato da <IB%IL "sarebbe l+arcangelo )abriele( a 'aometto consisteva di diciassettemila versi. "Al-SA4I,( <IB%IL fece pervenire a 'aometto il Corano per intero, c0e consta di diciassette mila "=>.???( versi* @uello tra le nostre mani 1 di soli A!AB versi. Il resto 1 conservato presso i famigliari della casa di 'aometto. 4icono ancora* La Sura 8#on 1 mai stato: "SicC( conteneva il nominativi di settanta uomini meccani "#.d.A* intendeva maledetti(, e dalla Sura DDDIII sono stati cancellati i versetti

relativi alle virt7 dei famigliari della casa di 'aometto6 mentre la Sura Al-&ILAYA "ossia la successione di ALY( fu eliminata del tutto. $n dotto sciita, #/+/'AT-ALLA- l+algerino, autore del libro 8AL-A#&A% AL-#$'A#IYA:, ossia le Luci, disse c0e, dopo la morte del rofeta, i Compagni cambiarono tutta la religione, avendo manipolato il Corano, eliminando tutte le lodi ai famigliari del rofeta e tutte gli scandali degli ipocriti. /siste pure un libro con un titolo significativo 8Le parole decisive riguardanti la falsificazione del libro del Signore degli 4ei:, l+autore 1 il giurisperito sciita -$SSAI# AL-#.$%I ALT.B%.SI. Inoltre, esiste un volume intero dell+opera enciclopedica sciita 8BI-A% AL-A#&A%:, ossia 8mari di luci:, c0e parla delle alterazioni introdotte al Corano per opera dei Sunniti. #/+/'AT-ALLA- l+algerino asserisce nel suo libro c0e ci sono pi7 di !??? 0adit0 c0e provano la variazione delle parole e dei versi nel Corano attuale. /gli dice * Sono state tramandate notizie per cui gli Imam sciiti discendenti di ALY, ordinarono l+uso del Corano presente nella preg0iera e l+applicazione delle disposizioni ivi contenute fino all+apparizione del viaggiatore nel tempo "l+Imam atteso dagli SciitiC(, allorc0E il Corano attuale sar; sollevato dalle mani della gente verso il cielo, ed emerger; il vero Corano trascritto dal rincipe dei Credenti, ALY Ibn-Abi-TALIB(, c0e sar; recitato e le cui disposizioni verranno applicate. "vol. !, p. BA?( / prosegue * 8Il diniego di contraffazione del Corano da parte di alcuni dotti sciiti 1 finalizzato in realt; a molti scopi, tra cui c0iudere la porta della contestazione al Corano, vista l+impossibilit; di confutarlo ed applicare le sue disposizioni contemporaneamente. Leggiamo pure un 0adit0 riferito da un Compagno del rofeta, sostenitore di ALY* "Abu-4-A%( @uando fu rivelato il versetto =?A della Sura III, 8Il )iorno in cui alcuni volti si illumineranno e altri si anneriranno,

F:, il 8'essaggero di Alla0: disse* #el )iorno della %esurrezione, c0iederG ai musulmani, c0e avete fatto dei due pesi dopo di meH /ssi diranno* Alterammo il peso maggiore e lo lasciammo dietro le nostre spalle, e 5uello minore l+ostacolammo e l+odiammo .. "BI-A% AL-A#&A%, ossia 8mari di luci:( C+illumina l+autore* il peso maggiore 1 il Corano, 5uello minore 1 il complesso dei discendenti di ALY, il pi7 stretto parente di 'aometto. 4a notare c0e, nel )iorno del )iudizio, 'aometto sar; colui c0e giudica la gente, non l+Alla0 dei musulmaniC Le reciproc0e accuse indicano c0e il Corano fu certamente alterato. Ci sono diversi prove c0e testimoniano la contraffazione del Corano presso i Sunniti, la 5uale ebbe inizio ai tempi del secondo Califfo, .mar* "-ASA# figlio di ALY Ibn-Abi-TALIB( .mar disse a mio padre* Ioglio mettere per iscritto il Corano, mandami ciG c0e 0ai scritto tu del CoranoC .. ALY rifiutG. .mar si arrabbiG e disse* . figlio di Abu-TALIB, pensi c0e nessun altro conosca il CoranoH ... oi fece circolare la voce* Colui c0e sa 5ualcosa del Corano dovr; venire da me. Se un uomo recitava versetti c0e andavano bene a .mar, ordinava di scriverli, altrimenti non venivano scritti. 3 cosJ c0e fu perduto molto del Corano.: "Al-I-TI<IA<, ossia 8La rotesta:, TAB%ASY vol. !, p. >(. "Abu-4-A%( .. / poi c0iamarono KAI4 Ibn-T-ABIT. Il Califfo .mar gli disse* ALY ci portG il Corano, pieno degli scandali degli immigrati e sostenitori del profeta. #oi dobbiamo comporre un Corano senza gli scandali e privo degli insulti ai Compagni del rofeta. KAI4 lo fece. "Al-I-TI)IA), ossia 8La rotesta:, TAB%ASY vol. =, p. !LL(. "Ibn-ABBAS( Andammo da $BAY Ibn-,A+AB. .mar gli disse* erc0E metti la gente in difficolt;H @uei versetti in cui si trovano malvagit;H Ibn-,A+AB rispose* -o appreso il Corano da c0i lo ricevette fresco da <IB%IL "L+arcangelo )abriele(. 9olgorato

.mar, disse* 9iniscila, non 0o pazienza per te .. "Ibn-ASA,/%, vol. >, . BB>(. /ra l+inizio della falsificazione e la corruzione del testo coranico. Si narra c0e a <A+A9A% AL-SA4I@ "presunto pronipote di ALY( fu c0iesto a proposito del versetto* "Sura II, v. B( 8/ se temete di essere ingiusti nei confronti degli orfani, sposate allora due o tre o 5uattro tra le donne c0e vi piacciono6 ma se temete di essere ingiusti, allora sia una sola o le ancelle c0e le vostre destre possiedono, ciG 1 pi7 atto ad evitare di essere ingiusti.:6 erc0E l+apodosi 1 slegata dalla condizione ipotetica "cio1 la seconda parte del versetto non 1 allacciata alla prima parte dello stesso( H La sua risposta fu* tra la protasi "cio1 la condizione ipotetica( e la conclusione fu omesso un carico di un cammello del CoranoCC 4isse il figlio del Califfo .mar* C0i dice di ottenere l2intero Corano, non sa nullaC 4al Corano molto fu preso. otr; dire di avere 5uanto c+1 del Corano.. "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. !, p. MA(. Il commento 1 superfluo, egli parla di ciG c0e resta del Corano. "-A'I4A- figlia di Abu-Y.$#IS( F @uesto prima del cambio del Corano per opera di .T-'A# ... "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. =, p. M>(* 'o0amed, figlio del califfo Abu-BaNr soleva dire* .T-'A# 0a cambiato il libro di Alla0. "Cfr. anc0e Al-BI4AIA Oa-l-#I-AIA, ossia 8l2inizio e la fine: di Ibn-,AT-I%(. Il Corano subJ tutti i tipi noti di distorsioni* ISconvolgimento nellordine del testo: L+ordine del Corano non 1 cronologico, ma fortuito. #el Codice di .T-'A#, su cui si basano le copie attuali del Corano, 5uesto risulta essere una con-causa dell+incomprensione del senso logico.

3 noto inoltre c0e, lo spostamento di parole in certe posizioni nell+ambito del testo conduce ad un mutamento del concetto. rendiamo degli esempi di ordine casuale* "Abbad figlio del Compagno del rofetaP Abd-Alla0 Ibn-alK$BAY%( Ienne Ibn-,-$KAY'A- dal Califfo .mar con due versetti. .mar gli c0iese* .ltre a te, c0i 0a sentito 5uesti due versettiH %ispose* #on lo so, ma io giuro d+averli sentiti dal 8'essaggero di Alla0:. Allora .mar disse* 4ic0iaro anc0+io d+averli sentiti dal 8'essaggero di Alla0:, Se fossero tre i versetti, li avrei posti in una Sura separata. .rdinG di sistemare i ! versetti in una sura 5ualun5ue, li posero in fondo alla Sura ID del Corano. "Libro del Corano Q 'usnad A0mad Q /segesi di S$Y.$TI Q 9AT+- AL-BA%I di Ibn--A<A%(. Il testo dei due versetti, attualmente =!L-=!R, non 0anno a c0e fare col resto della Sura ID. La dic0iarazione del Califfo 1 ovviamente dubbia. / nell+esegesi sciita 8Al-B$%-A#:, ossia 8Il %iscontro nell+interpretazione della Corano: di -AS-I' ,/TTA#I "m. ==?> a-( si legge* "inizio citazione( Alcuni versi iniziano in una Sura, e proseguono in un+altra Sura. La storia dei figli di Israele 1 suddivisa, la prima met; 1* "Sura II, v. A=( 8/ 5uando diceste* . 'os1, non possiamo pi7 tollerare un unico alimento "la manna dal cielo(. rega per noi il tuo Signore c0e, dalla terra, faccia crescere per noi legumi, cetrioli, aglio, lenticc0ie e cipolleC /gli disse* .. Tornate in /gitto, col; troverete certamente 5uello c0e c0iedeteC F: e l+altra met; in* "Sura I, v. !?-!!( 8/ 5uando 'os1 disse al suo popolo* F %icordate la grazia di Alla0 su di voi, 5uando 0a scelto tra voi i rofetiC / fece di voi dei re e vi diede 5uello c0e non aveva mai dato a nessun popolo al mondo. . popolo mio, entrerete nella terra santa c0e Alla0 vi 0a destinata e non volgete le spalle, vi

ritrovereste perdenti. 4issero* . 'os1, essa 1 abitata da un popolo di tiranni. #oi non vi entreremo finc0E essi non siano usciti. Se escono, allora entreremoC:. $n altro esempio* Il resto filologico di* "Sura DDI, v. S( 8/ dicono* 9avole degli antic0i c0e "'aometto(C si 1 fatto scrivere C0e gli dettano al mattino e alla sera:, Si trova in "Sura DDID v. ML( 8 rima di 5uesto non recitavi alcun Libro e non scrivevi con la tua destra6 Tc0e altrimentiU coloro c0e negano la verit; avrebbero avuto dubbi.:. / ci sono molti casi simili. "fine citazione(. II- Distorsione del signi ic!to 'olte parole, frasi e Sure intere sono state caricate di significato in pieno contrasto con la scorrevolezza dei testi. CiG comporta la necessit; per il fedele musulmano di far uso dell+assistenza della esegesi per comprendere il testo, ovviamente in corrispondenza alla direzione suggerita dagli Islamici, in particolare da 5uelli antic0i. /+ da includere in 5uesta argomentazione il concetto dell+abrogante e dell+abrogato6 si 0a cosJ tanto la non accettazione del testo 5uanto l2applicazione di un senso o di un significato di un brano di testo con il pretesto della subita modifica. Tale concetto 1 trattato separatamente nell+ambito di 5uesto libro. III- Distorsione del "esto: Il testo coranico subJ cambiamenti* aggiunte, eliminazioni eQo sostituzioni6 1 la forma di falsificazione pi7 c0iara, c0e 1 illustrata 5ui nel dettaglio. Il linguaggio del Corano subJ distorsioni su pi7 livelli* - 4istorsione di Sure intere. - 4istorsione di porzioni, grandi o piccole, all2interno delle Sure. - 4istorsione di paragrafi e frasi. - 4istorsione di vocaboli, cio1 falsificazioni di parole e

terminologie. 4istorsione di S#re intere* "Ibn-.mar, ossia il figlio del II califfo(* 4ue uomini solevano recitare una sura pronunciata precedentemente da 'aometto6 ma una sera non si ricordarono pi7 neanc0e un brano di tale Sura. Andarono da 'aometto il giorno seguente, ma il rofeta dell2Islam disse loro* 1 stata abrogata ieri, non ci pensate pi7C "sembra c0e l+avesse dimenticata anc0e Lui(. "Al-'A+)IA' Al-,ABI%, ossia il grande dizionario, di Al-TABA%A#I, n. =B.=M=(. Iedi anc0e* "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. !, p. MR(. La stessa storia 1 riportata in modo pi7 approfondito nel libro 8#A&AS/,- AL-@$%A#:, ossia gli abroganti del Corano, di Ibn-Al-)IA&KY, ove s+afferma c0e la risposta di 'aometto arrivG dopo un ora di meditazioneCC "Abu-'.$SA( %ecitavamo una sura simile ai rosari, poi la disimparammo, ma io di essa ricordo* 8. voi c0e credete, non parlate di 5uello c0e non farete, altrimenti sar; un+affermazione pendente sul vostro collo nel )iorno della %esurrezione: "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. !, p. ML(. #essuna Sura nel presente Corano contiene un simile paragrafo. "-$SS/I# Ibn-#A4I, nel suo libro 8Abrogante ed Abrogato:( Tra 5uanto sollevato dalla redazione del Corano, ma non dai nostri cuori sollevato, le ! Sure della devozione "@$#$.T(, in caso di apprensione "&AT%(, c0iamate Al-,-/L+/ "Sgomento( ed Al-/94 "impetuosit;(. "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. !, p. S?(. "Ibn-al-#A4I'( Il Corano di $baV Ibn-,A+AB era composto da F Sura Al-TA,AT-.% "attuale n. CII(, Al-,-/L+/ c0e consta di tre versi, Al--/94 c0e consta di sei versi, F ecc. "9i0rist, p.

M!( CiG conferma la storiella di Abu-'.$SA. "Abu-'.$SA( %ecitavamo una sura lunga come la Sura ID "composta da =B? versetti(, di essa ricordo* 8se egli 0a due vallate piene di ogni bene, ne avrebbe voluta una terza6 non riempire il cuore dell+uomo se non con la polvere "della tomba(CCC:. "BuN0ari( Q "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. !, p. ML( e molti altri. Il testo della sura omessa varia secondo le diverse opere tradizionali islamic0e. %icordiamo 5ui la Sura 8Al-&/LAYA: ossia 8Il mandato alla successione:, c0e riconosce il diritto di ALY-Ibn-Abi-TALIB alla successione al potere dopo 'aometto. Il popolo sciita accusa i Sunniti di averla deliberatamente occultata. Il libro, oramai introvabile, 89ASL AL-,-/TAB 9I TA-%I9 ,ITAB %AB AL-A%BAB: ossia* L+ultima parola sulla 9alsificazione del libro del Signore dei Signori, denuncia l+intenzionale eliminazione di tale sura operata dai Compagni del rofeta. La Sura inizierebbe cosJ* 8. voi credenti, c0e credete al rofeta ed al suo mandatario successore .. ecc. L+Imam persiano '.-S/# 9A#I, pubblicG nel suo libro un+altra Sura c0e aveva scoperto, la Sura 8Al-#$%/I#:, ossia Le ! luci. Il relativo testo lo trovG il ricercatore turco ,AKI' BeN. Il sommo orientalista #WldeNe propose il testo intero nella sua celebre opera 8)esc0ic0te:. #ulla di nuovo nel senso ideologico, ma un semplice taglia e incolla di brani gi; contenuti in altre sezioni, come del resto per molti altri passi del Corano. / 5uesto puG convalidare la sura stessa. CosJ vediamo eliminati sette capitoli del Corano. La domanda 1* Anc0e 5uelle Sure sarebbero conservate nella matrice del CoranoH

"Sura LDDDI, v. !=-!!( 8@uesto 1 un Corano glorioso, TimpressoU su di una Tavola protetta.:. #oi non crediamoC 4istorsione di $or%ioni, grandi o piccole, !ll&interno delle S#re* "S$Y.$TI( Ibn-ASA,/% narra c0e Ibn-ABBAS disse* 9urono rivelati ottocento versi c0e parlano di ALY. "La Storia dei califfi, Capitolo di ALY Ibn-Abi-TALIB(. "ALY Ibn-Abi-TALIB, in una lettera inviata a '$+A&IA, suo antagonista( Il rofeta mi onorG con numerosi versetti coranici c0e mi riguardano .. "%A&4-AT AL-SA9A, ossia il )iardino della tran5uillit;(. 4ove sono 5uei versiH ".mar, il II califfo( Sentite, tra 5uello c0e fu rivelato c+era il versetto della lapidazione, lo recitammo e lo capimmo. Il 8'essaggero di Alla0: lapidG e noi lapidammo dopo di lui F "BuN0ari, vol. L X n. L=>( Allora c+erano versi relativi alla lapidazione dell+adultero e dell+adultera, ma non esiste nel Corano di .T-'A#, base della versione in circolazione oggi. La mancanza di tale versetto 1 c0iaramente in contrasto con la falsa affermazione del Corano "Sura LDDDI, v. !=-!!( 8@uesto 1 un Corano glorioso, TimpressoU su di una Tavola protetta.:. Il rofeta dell2Islam aveva ordinato la lapidazione di una donna adultera "BuN0ari, vol. L X n. L!A(, e la lapidazione di un uomo adultero "BuN0ari, vol. L - n. L?S, L?A e L=?(. "S$Y.$TI( Il Califfo .mar portG da KAI4 Ibn-T-ABIT i versi della lapidazione, ma 5uest+ultimo non li registrG nel Corano. "IT@A#, vol. =, p. =R>(. "La zia di Abu-I'A'A( Il 8'essaggero di Alla0: c+insegnG i

versi della lapidazione F "IT@A#, vol. !, p. M>(. "S$Y.$TI( #elle due raccolte di -adit0 autentici, A#AS Ibn'ALI, narra c0e versi del Corano furono rivelati in relazione ai componenti della spedizione del pozzo di 'A+$#A c0e furono uccisi. 8Li recitavamo, ma poi sono stati levati. "IT@A#, vol. !, p. S?(.: "Ais0a, la moglie bambina del rofeta( La Sura ID constava di duecento versi ai tempi di 'aometto, ma 5uando .T-'A# scrisse il Corano registrG solo 5uello c0e 1 ora ">B versetti( "IT@A#, vol. !, p. M>(. A tale proposito, esistono conferme di 5uanto detto da Ais0a. "$BAY Ibn-,A+AB( La Sura ID era lunga 5uanto la Sura II "composta da !LS versetti(. "IT@A#, vol. !, p. M>( "S$Y.$TI( #ella raccolta di 8Al-'$STA4%A,:, ossia il completamento delle due raccolte di -adit0 autentici, -$4-AY9A disse* /siste solo un 5uarto dell+originale Sura n. ID. "IT@A#, vol. !, p. S?( "TAL-A, indirizzando il discorso ad ALY Ibn-Abi-TALIB( -o sentito dire da .mar e dai suoi amici c0e composero il Corano ai tempi di .T-'A#, c0e 8la Sura ID "attualmente consta di >B versetti( era e5uivalente alla Sura II "!LS versetti(, e la Sura DDII constava di =A? versetti "invece di A!(. / la Sura DI aveva =R? versi "invece di RR(6 F.T-'A# prese 5uello c0e .mar raccolse F poi strappG ed incendiG i Corani di $baV Ibn-,A+AB e di Ibn'AS.$4F "Al-I-TI<IA<, ossia 8La rotesta:, di TAB%ASY, vol. !, p. !!!(. @uesta 1 una testimonianza storica c0e mette ordine nella 5uestione. Si iniziG la falsificazione del Corano al tempo di .mar, il II Califfo6 poi si continuG ai tempi di .T-'A#, il III Califfo. )li originali furono bruciati, ma sembra c0e 5ualc0e copia del Corano

di Abd-Alla0 Ibn-'AS.$4 sopravvisse. %icordiamo pure c0e $BAY Ibn-,A+AB disse "anc0+egli(* %icevevo il Corano da c0i lo aveva ricevuto fresco da <IB%IL "sarebbe l+Arcangelo )abriele( F "Ibn-ASA,/%, vol. >, p. B!M(. 4istorsione di $!r!gr! i e r!si. 'olti versetti furono eliminati, altri furono modificati. "Ibn-'$,-LI4( Ii dico di due versetti c0e non sono scritti nel Corano, 8Coloro c0e cedettero, migrarono e s+impegnarono nella <I-A4 ... ecc. "IT@A#, ossia la erfezione, nella scienza del Corano, vol. !, p. MR(. ".mar, il II califfo( %ecitavamo il seguente versetto "c0e non c+1 nel Corano( 8#on desiderate 5uanto desideravano i vostri padri, perc0E essi non credettero come voi F: "IT@A#, vol. !, p. MR(. "S$Y.$TI( Il Califfo .mar c0iese a Ibn-A&9* #on ricordi fra le rivelazioni coranic0e un versetto c0e recita 84ovete continuare la <I-A4 come lo facevate primaH: )li rispose* Il versetto 1 soppresso, si trova tra 5uanto omesso dal Corano "IT@A#, vol. !, p. MR(. "TABA%SI( Consigliato dal 8'essaggero di Alla0:, ALY "nipote e genero di 'aometto( raccolse il testo del Corano, c0e presentG ad immigrati e sostenitori. Sfogliandolo a caso, Abu-BA,% trovG subito gli scandali dei Compagni del rofeta. .mar saltG dicendo* %iprendilo, non ne abbiamo bisogno. Convocarono KAI4 IbnT-ABIT c0e era un cantore del Corano, gli dissero* Iogliamo comporre il testo del Corano eliminando 5uanto in esso contenuto di scandali degli immigrati e sostenitori. KAI4 Ibn-T-ABIT lo fece. "I-TI)IA)/, ossia 8La rotesta:, vol. !, p. !!L(. #el Corano di Ibn-'AS.$4, si leggeva* 8La religione di Alla0 1 5uella -A#I9ITA: "Cfr. Al-Termozi, n. B>RB e BLRL, 8Al'$STA4%A,:, ossia il completamento delle ! raccolte di -adit0 autentici(.

Tale frase 1 mutata nel Corano attuale in 8La religione presso Alla0 1 l2Islam:. 3 noto c0e la religione -A#I9ITA era diffusa tra gli arabi, e forse la religione di 'uslima Ibn--ABIB, Al--A#A9I, c0iamato dai musulmani 8'$SAIL/'A il bugiardo:. / nell+esegesi sciita, in YAl-B$%-A#Z ossia 8Il %iscontro nell+interpretazione del Corano: di -AS-I' ,/TTA#i "m. ==?> a-( seconda edizione, =B>S a-., si legge* .. 'a giuriamo su Alla0 c0e molti versetti furono rivelati a favore di ALY Ibn-Abi-TALIB6 ad esempio F. come molti altri versetti, ma ora, dove sonoH 4istorsione di voc!'oli, cio1 9alsificazioni di $!role e terminologie. 9in dall2inizio ci furono alterazioni dei vocaboli* - C+erano sette linguaggi del Corano, corrispondenti a diversi dialetti degli arabi, di essi furono esclusi sei, bruciati eQo distrutti dai tempi del III Califfo, .T-'A#. - Le parole furono soggette a scelte dopo l2invenzione della punteggiatura nell+alfabeto arabo per distinguere una lettera dall+altra. - I significati cambiarono a causa dell+introduzione di segni diacritici e fonetici. - La scrittura araba fu perfezionata con l2aggiunta della lettera 8-A'KA-: per opera del linguista 9A%A-I4I. Immaginate la lingua italiana senza la lettera 8/:C 4i conseguenza, c+erano diverse varianti del Corano. Al-SA</STA#I, nella sua opera "8Al-'ASA-I9:, ossia 8Il Libro delle Copie del Corano:( dedicG la sezione II e la sezione III per intere alle varianti delle parole c0e non corrispondono tra un Corano e l+altro, in maniera pi7 o meno grave. Le varianti subite dalle parole del Corano sono pi7 di un migliaio, non 1 il luogo di citarle 5ui. Il libro riporta pure elenc0i delle modific0e introdotte al

Corano per ordine di Al--A<<A<. "Cfr. Al-9$%@A#, di Ibn-al,-ATIB(. "Ibn-IS-A@, m. =SS a-.( -o visto "significa un testimone oculare( diversi esemplari del Corano, dic0iarati come copiati da 5uello di Ibn-'AS.$4. Assolutamente non concordi tra loro perG "9I-%IST, p. M!(. "Ibn-$TBA-( @uando fu ordinato il cambiamento del Corano "da notare l+espressione forte e c0iara(, Ibn-'AS.$4 fu molto adirato.. "Ibn-ASA,/%, vol. BB, p. =BR(. In merito, riportiamo un episodio* "YA@$T( IS'AIL Ibn-ALI nel suo libro di storia scrisse la vicenda di Ibn-S-A#B$K di Bag0dad, studioso del Corano, il 5uale recitava versioni diverse del Corano adottato dall+uso comune. Soleva polemizzare con gli altri, vincendo i confronti. @uando divenne difficile da ignorare per la sua fama ac5uisita, il Sultano lo convocG, nell+anno B!B a-, innanzi al 'inistro Ibn'I@LA, c0e aveva riunito, per processarlo, oltre ai giudici anc0e istruttori del Corano. Ibn-S-A#B$K non negG ciG c0e insegnava, anzi, lo difese. Il 'inistro provG a convincerlo, inutilmente, a non leggere il Corano non canonico6 5uindi ordinG di punirlo con delle frustate fino alla sua dic0iarazione di accondiscendimento. 4opo dieci colpi di bastone sulla sc0iena nuda, accettG. Lo sceicco alS/%9I disse c0e Ibn-S-A#B$K aveva registrato molte versioni del Corano. "4izionario dei letterati, vol. A(. @uesta storia 1 confermata in modo implicito nel libro 9I-%IST, pagine MR e S?, dove 1 segnalato c0e Ibn-S-A#B$K fu costretto a pentirsiC .gni commento 1 superfluo. L+Islam vive con la violenza. Ibn-Al-#A4I' "9I-%IST, ossia l+Indice delle .pere, pagina SM( elenca undici lavori relativi alle differenze fra le versioni coranic0e. I musulmani distrussero 5uesti libri, c0e risalivano a

dopo la morte di Al--A<<A<. 'a ne 1 rimasto solo uno, l+opera di Ibn-Abi-4aOoud Al-SA</STA#I "m. B=A a- P R!L a4(, 8Al'ASA-I9:, ossia 8Il Libro delle Copie del Corano:. C+1 da c0iedersi* perc0E i musulmani insistono a dire c0e il Corano nelle loro mani 1 5uello recensito da .T-'A#H Inutile discutere con loro, c0e non capiscono, o non vogliono capire perc0E sanno c0e capire significa la falsit; del Corano, 5uindi tutta l+intelaiatura della religione islamica. Segue un+altra prova delle diversit; Coranic0e, e come al solito da una fonte della storia islamica. "Ibn-Y.$#/S, parlando sulla biografia di $@BA- Ibn-A+A'/%, un Compagno del rofeta( Il suo Corano, redatto di proprio pugno, l+avevo personalmente visto, diverso dal Corano canonico di .T-'A#, e continuo a sentire i nostri anziani citarlo come il Corano di $@BA-. "Al-4-A-ABY, la storia dell2Islam(. Troviamo la stessa storia in molte altre fonti. Siamo sicuri c0e tale copia fu distrutta dai musulmani senza dubbio alcuno. Riconoscimento dei m#s#lm!ni circ! l! modi ic!%ione del Cor!no: )li Sciiti accusano i Sunniti di avere falsificato il Corano. %icordiamo il libro intitolato 8Le parole decisive riguardante la falsificazione del libro del Signore degli 4ei:, di Al-#.$%I AlT.B%.SI. A loro volta, i Sunniti accusano gli Sciiti del tentativo di modificare il Corano. Allora, tutti i musulmani s+accusano, l+un l+altro, di manipolare il Corano, e ciascuna parte presenta le proprie prove. CiG indica la mancanza di validit; del Corano c0e i musulmani 0anno tra le mani oggigiorno.

Si sconfessano a vicenda* e la confessione 1 il principe delle prove.