Sei sulla pagina 1di 9

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

Che bello ascoltare la Parola di Dio, no? Ascoltarla con calma, una cosa che dovete fare leggervi
una lettera di san Paolo per intero o proclamarla insieme se siete in un gruppo ecclesiale, con uno
che legga bene che metta anima spirito e amore in quello che leggesicch uno ha lesperienza
di che cos esattamente la Parola di Dio che non un agglomerato di concetti; una cosa bella,
un linguaggio, Dio che parla.
Questa parola che sembrerebbe essere andata in un altra dimensione con linno alla carit di San
Paolo, vedrete che ha un posto ben preciso. un testo cos bello sullamore
Dov che ne parla San Paolo? Quando sta parlando di una cosa di cui dobbiamo parlare questa
sera.
Cerchiamo di capire cosa ci da in dono il Signore di poter vivere insieme in questa basilica []
noi dobbiamo capire una cosa: Oggi molto importante ci di cui dobbiamo parlare!
Vi ricordo che il simbolo della Fede, il Credo, non un punto di partenza ma un punto di arrivo:
celebra ci che la fede sperimenta e veniva consegnato agli adulti che ricevevano il battesimo
proprio come un passaggio finale della loro formazione e poi, da ultimo, veniva consegnato il
Padre Nostro (e pure quello non sarebbe una cosa tanto banale, tuttaltro: la preghiera delle
preghiere). Allora il Credo era un punto di arrivo di unesperienza; ora importante capire a che
cos legata questesperienza. lesperienza della vita nuova! lesperienza della salvezza! Cio
una vita che diventa meravigliosa, di una vita che viene presa da Dio e fatta diventare
straordinaria.
Ci fa piacere essere Cristiani, perch sappiamo che la fede bella; sappiamo che vivere la Fede
splendido. la cosa pi straordinaria che capita nella vita di un uomo o di una donna: incontrare
la Fede, avere cio la natura di Figli di Dio. Questa fede esperienza di Dio che Padre, di Dio
che non lontano ma Padre, e in quanto padre creatore, onnipotente e la sua onnipotenza
espressione della sua tenera paternit. Crea portando avanti il mondo non come lo porta avanti un
despota ma come lo porta un Padre e, essendo padre, al suo interno, nella sua vita divina, lo
abbiamo scoperto padre perch abbiamo incontrato il figlio. Abbiamo proclamato il Signore Ges
Cristo suo unico figlio e nostro signore, lui che cha rivelato lamore di Dio incarnandosi nel fremo
della vergine maria secondo lo statuto delle opere di Dio che sono secondo la sua potenza, per
questo la beata Vergine Maria verginecio Dio si genera in Lei per la potenza di Dio, non per
uniniziativa umana e prende la nostra carne, il Signore Ges cristo, e nel mistero pasquale, nella
passione morte e resurrezione da alla nostra carne una dignit straordinaria celebrata nella festa
dellascensione, cio la nostra carne umana entra nel cielo e il Signore Ges Cristo da alla nostra
vita una dimensione nuova e meravigliosa e questa sigillata, portata avanti, OPERATA DAL
DONO DELLO SPIRITO SANTO che , come abbiamo detto nella catechesi sullo spirito santo, la
comunione perch Dio padre che dona tutto se stesso al figlio e il figlio lamore del padre
generato non creato della stessa sostanza del padre e la relazione che c fra i due lo spirito
Santo, cio Dio relazione, un Dio personale non un Dio filosofico, non un Dio di concetti.
Abbiamo spiegato queste cose, ma perch vi sto facendo il riassunto? perch, di fatto, con il dono
dello spirito santo (lo spirito santo amore, lo spirito santo comunione) allora ne consegue (non
so se vi ricordate una cosache si dalla prima catechesi che abbiamo fatto sul credo abbiamo
ricordato che il papa Benedetto XVI che ha indetto lanno della fede parlava della porta fidei
sottolineando questo senso dinamico della fede. La fede, che ha tanti aspetti, ha anche la sua
porta, la PORTA DELLA FEDE. C chi entra, c una soglia, da varcare. Altro vivere senza il
Padre celeste, altro credere in Dio padre onnipotente creatore del cielo e della terra. Altro
avere molti svariati e disordinati signori, altro avere il Signore Ges Cristo. Altro cercare la
nostra identit in maniera caotica, altro diventare un corpo solo con lui, e in lui diventare figli di
Dio. Altro pensare luomo cos, secco; altro pensare luomo secondo lincarnazione: cio il fatto
che io posso ricevere lo spirito Santo. La mia carne capace di Dio totalmente diverso, cambia
radicalmente come vedi il matrimonio, lamicizia, il lavorotutto cambia. Credere, varcare la porta

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

della fede nella pasqua di nostro signore ges cristo vuol dire illuminare il mistero pi enigmatico,
la morte e il dolore, come un luogo di passaggio al padre come stato per cristo che non muore
sulla croce come un eroe coerente ma come un figlio che si consegna al padre. Per questo noi,
per vivere il mistero pasquale, non abbiamo bisogno di essere forti, abbiamo bisogno di
abbandonarci e questo non lo deve fare uno che forte, non ha bisogno di essere forte un oche si
abbandona, ma bisogna rilassarsiabbandonarsi per la potenza di Dio perch questo da soli non
lo possiamo fare e allora scopriamo una dimensione meravigliosa. Abbiamo dovuto iniziare a
parlare del paradiso, della meta di cui bisogner parlare negli ultimi articolima sappiamo che
lunico giudice della nostra vita il Signore Ges CristoAltro che la mia vita la debba giudicare
la cultura di questo mondo, altro che il mio unico giudice il signorealtro che io debba vivere
come un mendicante dellopinione altrui, altro che io viva per colui che mha amato, che mi rende
possibile dare la vita. Altro vivere obbedendo a se stessi, altro iniziare a obbedire allo spirito
santo. Ma se io ho Dio per padre, Ges Cristo per signore e redentore, e lo spirito santo come
cuore del mio cuore, che porta varco? Una volta che io sono stato redento, salvato, le mie catene
sono spezzate, che succede quando vengo liberato? verso dove vado? Che gli succede? Dacosa
vediamo che una persona stata toccata dallamore di Cristo? Lasciamo questa domanda in
sospesoVediamo di prendere il nostro argomento da un altro punto
La cosa che sentiamo dire miliardi di volte questa: io credo in Ges Cristo ma non credo nella
ChiesaLa frase equivale ad una frase di questo genere: Credo che Beethoven sia un
compositore straordinario per la sua musica non se p sent. Se credi in Ges Cristo ma non
credi in quello che ha fatto, che te credi in Ges Cristo?
Che cosa ha fatto il Signore Ges Cristo? Cosa ha lasciato? Come ha marcato la storia in soli tre
anni di pubblico ministero? Un uomo che morto, e risorto, a trentanni passati. Nella storia un
attimo. Sai quante istituzione sono crollate nella storia? Quante iniziative umane sono morte, sono
sparite, non ce stanno pi! Pietro arriv a roma 2000 anni fa e stiamo ancora qui. c il famoso
detto del ministro napoleonico che and dal segretario di Stato nel 1800 circa, e gli disse: Noi
cancelleremo la chiesa in pochi anni. Il segretario di stato lo guard e gli disse: Non ci siamo
riusciti noi in 1800 anni, non je la fate voi!
Torniamo alla domanda di prima: Perch se non credi LA chiesa, tutto il resto del discorso non ha
un fine? non serve a niente?
Dio mio padre; e questo cosa procura in me? Cristo il mio Signore; e questo cosa procura in
me? Lo spirito santo viene ad abitare il mio cuoree questo cosa mi da di saper fare?
QUAL LA COSA Pi IMPORTATE DA FARE SU QUESTA TERRA? La tua vocazione
fondamentalmente il Cielo, il Paradiso; questa la vocazione fondamentaleMa la strada per il
cielo essere un uomo e essere una donna; essere una persona. Che cos essere una persona?
Che cos essere un uomo? Cos essere una donna? [Che cos essere Fabio? Essere prete?
Secondario. La mia vocazione saper amare.] La tua vocazione amare qualcuno, perch luomo
un essere relazionale: cio luomo vive male se non sta con qualcun altro. se non conosce
lesperienza bellissima della comunione, cio diventare una cosa sola con qualcuno, voler bene ad
un amico, avere dei fratelli, sposarsi, amare una donna per tutta la vita, amarla veramente fino in
fondonon finch mi sei utile o gradevole mi ti tengo poi, fuori di casa mia o io fuori dalla tua. Per
questo Ges Cristo il Signoreperch ci ha amato. Dio amore; la vita amare! Chi non ama
nella morte, perch il contrario dellamore la solitudine e la solitudine linferno. Allora, se il
Signore Ges Cristo mi ha salvato, io so fare una cosasi vede che ho una vita nuova perch so
fare una cosache se anche distribuisci tutti i miei beni hai poveri, ma non ho questa cosase
anche avessi una fede da trasportare le montagne e parlassi tutte le lingue degli angeli e degli
uomini e non ho questa cosaa che me serve? La mia redenzione non completa, non arriva al
suo fruttoSono redento ma ancora non ho preso possesso di quello che Ges cristo vuole fare
per mecosa vuole fare per me? Cosa vuole darmi il Signore Ges Cristo? DI SAPER STARE
CON GLI ALTRI! DI SAPER STARE CON QUALCUNO! DI POTER STABILIRE RELAZIONE
COME LA SANTISSIMA TRINIT CHE AMORE, e per questo non pu essere solitudine,

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

relazionesono tre e si amano. Lamore non un verbo intrasitivo, un verbo transitivo: io amo
qualcuno.
Noi non crediamo NELLA chiesa, crediamo LA chiesa. Crediamo NEL padre, NEL figlio e NELLO
spirito Santo - cio crediamo in loro, c una relazione - poi crediamo LA chiesa, un oggetto;
perch La chiesa unopera di Dio; la pi importante che c da fare su questa terra: stare
insieme. Qual la soglia che varca un uomo redento? Sta con gli altri! Guardate che anche gli
eremiti non sono persone che schizzano gli altri perch gli fanno schifono! Stanno in preghiera,
ma sono uniti alla Chiesa; sono parte di un corpo. Infatti la regola degli eremiti che almeno un
giorno a settimana devono stare con gli altri; perch stare con gli altri la cosa pi difficile da fare
su questa terra. C gente che eccezionale con il lavoro ma non sa stare con un figlioc
genere che fenomenale - artisti, compositori, navigatori - che per non riuscita a tenere in piedi
un rapporto damicizia, di affettivit, se non finch non arrivato il conflitto di interessi e allora,
siccome a me me piace cos e a te te piace cos, prima se lo dimo gentili, poi se lo dimo duri, poi
non se lo dimo pi e poi se mannamo a quel paese, e a quel punto luomo solo. Cos linferno?
La solitudine. C un midrash (racconto) ebraico che la descrizione dellinferno:
Cos linferno? Linferno un banchetto favoloso pieno di cibi meravigliosi e i dannati sono i
commensali, e stanno seduti per mangiare e il cibo per loro. Ma hanno un problema: hanno le
dita della mano pi lunghe delle braccia e quando prendono da mangiare non riescono mai a
metterlo in bocca.
Questo linferno: passare leternit a cercare di mangiare ma non riuscire a farlo.
Che cos il paradiso? Il paradiso un banchetto favoloso pieno di cibi meravigliosi e i beati sono i
commensali, stanno seduti per mangiare e il cibo per loro. Anche loro hanno le dita pi lunghe
delle braccia. Per mangiano tutti! Perch? Perch ognuno da da mangiare a quello accanto
Il paradiso la comunione
Che me ne frega a me di stare bene se non ho qualcuno con cui condividere quello che vivo? Che
mi interessa?
Oggi noi abbiamo una visione della salvezza molto individualista; come il problema che molti
hanno con lanalisi della vocazione: Che cosa mi chiama a fare Dio? Qualcosa per gli altri.
Qualcosa con e per qualcuno.
Come quelli che dicono Io sono chiamato al matrimonioSi, ma ce sta il candidato? - Della serie
lei la mia fidanzata ma non lo sa
La chiamata al matrimonio una persona concreta con cui scatta qualcosa di straordinario che
amore e non unassociazione a delinquere; perch molto spesso i nostri sono rapporti obliqui, sono
appunto associazioni a delinquere, c uno stesso fine ma non c amore. Come si fa ad andare
tutti daccordo? Parliamo male di qualcuno. Ma non questa la cosa che ci realizzer perch,
molto spesso, le unioni del mondo - tipo la massoneria - sono fatte contro qualcuno o per un
interesse di potere.
Ora, che cosa ha fatto il Signore Ges Cristo? Ha chiamato degli Apostoli, 12 discepoli, e ha fatto
unopera con loro; con loro partito quello che noi stiamo vivendo. Perch io sto servendo voi? Chi
mi manda qui? Perch voi mi state ascoltando e mi date una chance? Che cos che ci unisce?
Unopera di Dio.
Cerchiamo di capire: la cosa pi importante da fare nel mondo - vi sembrer paradossale - la
Chiesa e infatti la pi difficile, infatti il maligno la attacca sempre. c unimmagine nel libro
dellapocalisse al capitolo 12esimo: Nel cielo apparve poi un segno grandioso, una donna vestita
di sole con la luna sotto i suoi piedi e sul capo una corona di dodici stelle; incinta e grida per le
doglie e i travagli del parto. interessante perch questa immagine, che noi colleghiamo alla
beata vergine Maria, anche collegabile a Maria, ma fondamentalmente la chiesa che una
madre che deve generare uomini alla vita nuova.

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

Apparve poi un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso con sette teste e dieci corna. Il drago
si pose davanti alla donna che stava per partorire per divorare il bambino appena nato. Ecco,
questa la battaglia: Ma nascer questo uomo nuovo? Comparir un uomo che sa stare con gli
altri? O continueremo a produrre individualisti, egoisti, gente che vive solamente per la propria
pancia, che vive solamente per i propri progetti, per le proprie sensazioni?
E quand che distruggiamo tutto? Quando anche nella Chiesa viviamo cos. Una cosa che dico
spesso questa: oggi il mondo ha un po di rabbia contro la Chiesa e ci aggredisce abbastanza. E
io dico che ha anche le sue ragioni.
Perch la gente arrabbiata con noi? Perch non siamo Cristiani
La gente ce lha con noi perch non siamo la Chiesa, perch non siamo ci che Cristo ha
fondato, ma spesso lo roviniamo; perch questa unopera di Dio che non bypassa, che
non cancella la nostra libert. Si pu accogliere o si pu rifiutare. Eppure, quello che
straordinario il bene che la Chiesa produce malgrado la nostra debolezza.
Badate bene, c un punto che doveroso dire: il male fa sempre notizia. Il male intrigante,
tenebroso, attrae per il suo senso di accusa. Tutti noi dobbiamo sopravvivere, e se abbiamo
qualcuno da accusare, da odiare, da disprezzare, ci consoliamo cos. Non potendo amare,
disprezziamo. Non potendo amare le persone dobbiamo sentirci meglio di loro, per cui ci interessa
la cronaca nera; per questo le cose negative sono quelle che fanno notizia. Le cose positive no.
Un albero che cade fa molto pi rumore di una foresta che cresce. La Chiesa cos. Questo non
giustifica niente, una virgola, del male che pu fare un cristiano, non lo giustifica; per badate
bene, molto il male di cui si parla, ma questo male niente a confronto del molto bene che nella
Chiesa puoi sperimentare. Molte volte mi sono trovato con ragazzi aggressivi e gli ho detto: Ma a
te che t successo? Allora, o ti successo qualche cosa, ed triste, o in fondo parli solamente.
Alla fine te che hai sperimentato? Servizio, amore, accoglienza, misericordia? E perch devi
parlare cos? Lesperienza pi diffusa che c tanto bene nella Chiesa, ma questo prenderebbe la
piega di una giustificazione che non mi interessa pi di tanto fare perch una cosa che devi
vedere con i tuoi occhi, una cosa che devi sperimentare, che devi toccare con le tue mani, devi
viverla.
Cerchiamo di capire una cosa: lo Spirito Santo entra nelluomo, inviato dal Padre, portando
alluomo la redenzione di Cristo, perch luomo viva la cosa per cui Dio lha creato, cio lamore.
Questo stare con gli altri. Cristianesimo fai da te va male, non funziona. Nessuno cristiano da
solo. Nessuno pu mantenersi cristiano da solo. Anche il Papa ha bisogno di qualcuno che gli
predichi gli esercizi spirituali e ha il suo confessore. Non si vive senza gli altri e non si vive da
cristiani, ne lo si diventa se qualcuno non ci insegna la Fede, se non ce la fa vedere.
Come si chiama questa cosa qui? Si chiama Chiesa. Come mai la chiamiamo cos?
una parola greca - (ekklsa) - composta da una particella, , che indica qualcuno
che viene tirato fuori, e dal verbo (kaleo) che significa chiamare. Leletto - composto da
e (kltos) - quello che viene tirato fuori, quello che viene estratto, che viene chiamato a
qualcosaltro. In ebraico questa cosa qui si chiamava ( qahal), dalla parola (kol) che vuol

dire voce. La qahal sono i chiamati.


Vediamo cosa vuol dire. Innanzitutto, c una cosa oggettiva: avviene una con-vocazione.
In greco si dice anche (synagog), sinagoga. La Chiesa non ha scelto di chiamarsi
sinagoga, ma ha scelto di chiamarsi chiesa, non tanto per distinguersi dal popolo ebraico, quanto
perch cera una cosa che viveva al suo interno che gli ha fatto percepire che questo era il suo
nome esatto. Da una parte c un aspetto: mai nessuno chiamato da solo, sei sempre chiamato
insieme a qualcun altro. Non salva Dio un uomo, salva lumanit, salva tutti; e tu sei sempre
chiamato insieme a qualcun altro, e se non sei chiamato insieme a qualcun altro me sa che te la
stai a raccont. C un detto rabbinico che dice: quando ti presenterai davanti al trono di Dio per il
giudizio, ti verr chiesto dove sono le mille persone che hanno creduto in Dio per causa tua. Gli
altri mille? Certo, tu hai conosciuto la fede. Da come mangiavi, da come camminavi, da come
prendevi lautobus, gli altri dicevano: Ammazza! Questo ha incontrato Dio.

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

Perch non succede cos? Perch oggi stiamo dicendo una cosa terribile e sono secoli che vanno
avanti per ridurci a questo: vogliono svilire il Cristianesimo facendo di esso una cosa PRIVATA;
una cosa di sagrestia; una cosa che riguarda te personalmente. Questo non mai vero! Lamore
non riguarda mai solamente me, e se riguarda solamente me non amore. Lamore riguarda
sempre le mie relazioni, coinvolge sempre altri. Non pu essere che io sono cristiano solamente
quando sto in ginocchio davanti a Ges a pregare, poi quando sto fuori mi comporto come tutti gli
altri. Se io mi comporto come tutti gli altri, come vero di moltissimi cristiani, vuol dire che io non
sono neanche con Ges. Sarebbe una grande balla che io abbia dato il mio cuore al Signore; e lo
Spirito Santo forse non ha ancora trovato spazio nel mio cuore. Il Cristianesimo non mai un fatto
privato, ma implica sempre la creazione di relazioni. Dove due o tre son riuniti nel mio nome, Io
sar con loro. Lamore la pista di atterraggio di Dio; lamore la pasta delle opere di Dio.
Da una parte, come abbiamo gi detto, c questo aspetto comunitario, che ci porta
automaticamente al fatto che, quando stiamo insieme, automaticamente, avremo bisogno di un
ordine. C un adagio che dice ubi societas, ibi ius: dove ci sono delle persone che stanno
insieme, compare il bisogno di un ordine; per questo abbiamo letto San Paolo che dice che il corpo
ha delle funzioni diverse. Locchio non campa per conto suoQuesto significa una cosa: noi non
entriamo nella Salvezza se non insieme agli altri. Entrare insieme agli altri, significa
automaticamente entrare in qualcosa di ordinato, di co-ordinato.
La comunione indica naturalmente la differenza perch, se non c differenza, non comunione
ma omologazione. Lamore chiede differenzanon pu essere coincidenza totale senn, che
amore ?! In che cosa abbiamo visto lamore di Cristo? Nel fatto che ci ha amato quando
abbiamo sbagliato. Come credete che cresca la comunione? Col perdono! Con la capacit di
amarci diversi, deboli, fragili. Questo fondamenta il fatto che la Chiesa - logicamente - ha dei
ministeri, come il corpo. chiaro con non comanda il mio piede sul cervello ma il cervello sul mio
piede; c una gerarchia, normale. Non un problema di potere, un problema di comunione.
Non neanche un problema di oppressione: quando si tratta di un problema di oppressione, il
corpo comincia a rompersi perch una cosa sola. Quando nel corpo una cellula prende una
iniziativa sua particolare, si chiama tumore, cancro. Quando i cristiani non obbediscono allo
Spirito Santo e non si amano secondo Dio, producono tumori; producono scandali;
producono la bruttezza; producono ci che toglie la fede alla gente. Lopera di Dio non
quella. Quello il rifiuto dellopera di Dio.
Qualcuno potr dire: Ho capito! tutta una questione di essere bravi e coerenti, ma non questo
il punto. Non questione di essere bravi e coerenti, perch nella Chiesa tutta una questione di
chiamata. Nessuno diventa cristiano perch un giorno si sveglia e decide di esserlo, ma accetta di
accogliere una chiamatae la chiamata viene da Dio! La Chiesa quindi unopera di Dio.
Sapete quando la Chiesa diventa brutta? Quando non pi opera di Dio; quando noi cominciamo
a mettere il nostro ego, la nostra iniziativa, al centro.

Quand che i cristiani fanno vomitare? Quando affermano il proprio ego;


quando coltivano la propria realt!
C una Parola nel Vangelo di Matteo che dice cos la Chiesa: Voi siete il sale della terra; ma
se il sale perde il sapore, con che cosa lo si render salato? A nullaltro serve che ad essere
gettato via e calpestato dalla gente. Voi siete la luce del mondo; non pu restare nascosta
una citt che sta sopra un monte, n si accende una lampada per metterla sotto il moggio,
ma sul candelabro, e cos fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Cos risplenda la vostra
luce davanti agli uomini, perch vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre
vostro che nei Cieli.

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

Dobbiamo capire bene cosa viene detto qui.


Voi SIETE il sale della terra.
Non dice voi siate perch sta parlando a quelli che lui ha chiamato. Tu lo sei comunquema il
problema non se lo sei, ma come lo sei. Se vieni qui tutti i sabati, significa che a queste cose gli
dai retta, ma aspetto di vedere chi sei. Voi siete, tu sei, io sono il sale della terra di certo!
Se il sale perdesse sapore, con che cosa lo si render salato?
Se io sciupo lopera di Dio in me, chi potr fare quello che devo fare io? Ognuno di voi/noi ha da
essere FIGLIO DI DIO secondo quella potenza di Dio che si vuole manifestare in te. Non tanto
questione di coerenza, ma di abbandono a Dio. Se tu non compirai la tua opera, non la potr
compiere nessuno al posto tuo. Con che cosa potremo rendere saporito quello che tu devi
toccare? Chi amer il tuo fidanzato o la tua fidanzata come lo potresti amare tu? Chi amer tuo
marito come solo tu puoi fare? Chi sar il padre dei figli che non genererai? Chi evangelizzer le
persone che tu dovevi evangelizzare? Questo perch ti sei fatto i fatti tuoi e non ti sei lasciato
portare da Dio.
Sar calpestato dagli uomini
Quando un cristiano sciapo, gli uomini lo disprezzano. Perch il mondo ci sta disprezzando oggi?
Perch non siamo cristiani!
Compare Papa Francesco che nun se cambia le scarpe, che non va a vivere nel palazzo
apostolico, che fa buonasera e tutti Evvaii, stiamo tutti con tePerch? Atti umiliVedi lumilt
e ti piace. Quando compare un Cristiano, in genere procura tanta gioia a tutti.
Allora il problema non brutti cattiviil mondo che non ci vuole bene ma Noi siamo
cristiani?
Voi siete la luce del mondo; non pu restare nascosta una citt che sta sopra un monte "
Se stai sopra un monte ti vedono, e Dio ti collocher sopra un monte! Voi tutti avete da costruire la
Chiesa in una forma ben precisa che sar secondo le occasioni che non deciderete, ma ve le dar
Dio. Sarete collocati passivo.
n si accende una lampada per metterla sotto il moggio ma sul lucerniere e cos fa luce a
tutti quelli che sono nella casa.
Devi scoprire una cosa: non che ti sta succedendo qualche cosa, cos, a caso, ma Dio che ti
sta mettendo sopra il lucerniere. Ad esempio: una persona ti maltratta e tu parti de capoccia
Oppure pensi: Vediamo che fa Dio per mezzo di questo fatto qui . Questo un lucerniere. Qual
stato il lucrerei di Cristo? La croce! Ha permesso che il suo amore verso gli uomini facesse arrivare
sul suo corpo il male degli uomini. Questo stato il suo lucerneire; posto in alto perch tutti lo
guardassero. Quando sar elevato da terra attirer tutti a Me dice il Vangelo.
Cos risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perch vedano le vostre opere buone e
rendano gloria al Padre vostro che nei Cieli.
Vuol dire che tu farai delle cose buone e tutti diranno Ammazza quant forte DioC qualcosa
che non quadra. come se vedo una coppia, lui vestito bene, con i colori abbinati, mi avvicino a
loro e stringo la mano alla moglieBrava, finalmente lhai fatto vesti bene..Se vede che non
stato lui, perch lo conosco.
Le opere Cristiane non sono quelle in cui si dice Ammazza quanto sei forte!, ma quelle in cui tu
glorifichi Dio. Il fatto che tu sei bravo, non mi cambia niente perch io devo incontrare Dio.

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

Dice Ges a Pietro: Tu sei Pietro e su questa pietra EDIFICHER la mia ChiesaPrima persona
singolare futuroEdificher IO, mica tu. Perch quando Pietro va a pescare (Indica evangelizzare
che compito della Chiesa) non pesca nulla? Perch dice IO vado a pescare; partito dal suo
ego.
Quando io credo la Chiesa, non credo che ci stanno delle persone eccezionali, magnifiche,
perch questo non me ne importa niente; io credo che Dio pu operare nelle persone, credo nella
santit della Chiesa che una, santa, cattolica e apostolica. Significa che unopera che fondata
tutta nella potenza di Dio. Eppure, curiosamente, richiede il nostro assenso, la nostra
collaborazione.
meraviglioso costruire la Chiesa! meraviglioso evangelizzare! meraviglioso vedere qualcuno
che arriva e ti dice La mia vita cambiata per una tua parolacio non la tuaper sono
contento che sei servito come strumento di Dio
Questo la Chiesa: stare sulle spalle di un gigante; aggrapparsi al Signore Ges Cristo. Lui che ti
ama, ti insegna ad amare.
Com definita la Chiesa nel CVII? Sacramento universale di Salvezza. Questo ci permette di
capire alcune cose
Abbiamo detto:
1) una iniziativa di Dio
2) per stare con gli altri
3) per incontrare Dio. un suo strumenti di salvezza
Essere Cristiani non un privilegio, ma un servizio. Se la Chiesa la leggi secondo il potere,
diventa una cosa inguardabile.
Sacramento universale di Salvezza.
Sacramento: segno sensibile che rende reale ci che significa.
Quando vediamo il corpo del Signore in un crocifisso o in un quadro, vediamo un segno del corpo
ma il Signore realmente presente.
I sacramenti invece realizzano ci che significano. Portano ci che indicano realmente.
Il corpo e il sangue del Signore, la sua salvezza nel battesimo, lo spirito santo nella cresima,
lunione profonda in Dio degli sposi, lassoluzione dei peccati per mezzo della confessione
La chiesa quindi fatta per significare la salvezza e per realizzarla
Cera bisogno che tutti scoprissimo la relativit o inventassimo la pila, o quello che hanno fatto
Einstein e Volta bastato per tutta lumanit? Lumanit fatta cos: tutto quello che abbiamo,
automaticamente, diventa di tutti. Non c bisogno che tutti siano luce, basta che qualcuno lo sia e
gli altri siano illuminati da quella luce. Tu sei stato chiamato ad essere chiesa. Puoi anche dire di
no ma Dio, che voleva amare tuo cugino che non ha avuto le occasioni che hai avuto tu, aveva
scelto un sistema meraviglioso: abbiamo bisogno di qualcuno che ci faccia da mediatore con Dio.
La Chiesa non chiesa quando i Cristiani rinnegano la propria chiamata. Questo succede quando
un uomo rinnega la propria chiamata ad essere padre; quando una donna uccide una vita in
grembo. Non nascono pi vite. Ges Cristo ha permesso che fosse luomo il mediatore della vita.
Dio tha creato ma per mezzo di un uomo e di una donna; e se loro non hanno adempiuto bene al
loro ministero tu ne porti le sofferenze, ma se loro thanno amato ne porti il tesoro.
Che meraviglia che la Chiesa: pu generare la vita, pu generare lincontro con Dio in tante
persone. Per questo un sacramento UNIVERSALE di salvezza. Realizza ci che significa; porta
la salvezza; fa incontrare Dio alle persone. Non c bisogno che tutti incontri Dio nel modo in cui io
lho incontrato personalmente, ma se io la mia fede la metto a disposizione, forse quello che mio
diventa tuo. Cos la Chiesa inizia ad avere un ordine. Le persone sono diverse; non tutti hanno i
doni di profezia, non tutti hanno doni di servizio; per c che ha il dono del servizio, chi della

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

profezia, chi del governo. Piano piano scopriamo com bello stare insieme ed essere diversi;
diventiamo un corpo compaginato. La Chiesa infatti si definisce comunione gerarchica: cio una
comunione che per ha una gerarchia, come il corpo ha una gerarchia. Ci sono delle cose che
sono organizzate armonicamente. Ripeto: quando una parte del tuo corpo non obbedisce, tu soffri
come un cane. Quando nella Chiesa ognuno non sta al posto suo, tutti soffrono. I peccati di
alcuni maiali che hanno fatto cose indicibili vengono addosso a me, e anche a te. Provi a parlare
con un tuo amico di quanto sei contento di andare in parrocchia, di fare un incontro con dei
ragazzi, di fare unesperienza di Fede e quello ti dice Se va be perch ha incontrato qualcuno
che gli ha fatto del male e non ti riesce pi ad ascoltare. Le prime vittime dei peccati che
commettono, ad esempio i consacrati, sono le persone che subiscono il male; ma le seconde
vittime siamo noi cristiani.
La chiesa fatta come un pavimento: pieno di mattonelle e a me dato un compito nella Chiesa
che una mattonella. In quella mattonella Dio maiuta; posso men come un fabbro. Quando per
mi sposto, non mi accompagna pi. Ognuno nella Chiesa deve stare al suo posto. Per questo
assolutamente necessario che ognuno di noi trovi la propria vocazione, perch malgrado il male
che possiamo fare, il bene pi potente!
San Francesco unoQuanta gente sta ancora godendo di tutto quello che ha fatto? Un uomo ha
creduto, un uomo ha vissuto ed stato nella sua mattonella. Che mi da da fare Dio? Questo? E io
questo faccio! Ha costruito la Chiesa intera. Francesco, ripara la mia casa che, come vedi, cade in
rovina. Questa la vocazione di San Francesco; stava davanti al crocifisso e si sentito rivolgere
queste parole. Francesco dAssisi stato uomo ecclesiastico. C gente che lo vuole presentare
come un outsider, contro la Chiesa. Perch non ti vai a leggere quello che ha scritto lui di suo
pugno? Vai a leggere con che amore parla della Chiesa nel suo testamento, con che amore parla
dei sacerdoti lui che non mai stato sacerdote. Dice Tengo per miei signori i sacerdoti e non
perch un lezioso, era proprio la verit; infatti Francesco costruisce la Chiesa. Lui prima pensa
che deve ricostruire la chiesa di San Damiano che era un po diroccata e si mette a ricostruire.
Quando finisce per gli viene il dubbio che forse non era cos poco quello che gli chiedeva Dio.
Francesco si fece carico di un problema gravissimo di quel tempo: cerano tanti penitentes, lui li
prese tutti e gli diede ordine, gli diede una regola. Salv la Chiesa amandola tantissimo. Ci stiamo
godendo tutti ancora la Fede di Francesco perch rimasto nella sua mattonella. Pensa che pu
uscire dalla tua Fede!! Non ti disprezzare perch lo stesso Dio che chiama Francesco dAssisi lo
stesso che chiama te. Il problema che noi abbiamo tanto giudizio su noi stessi, tanto disprezzo di
noi stessi. Credere la Chiesa credere nella potenza di Dio; credere veramente che luomo pu
essere il luogo dove Dio lavora. Qui non si tratta di essere forti, ma di credere nella potenza di Dio.
Invece tu guardi te stesso: Dio non pu chiamare meIo sono debole. Che te credi che era San
Paolo? Che te credi che era SantAgostino? Che te credi che era Sant Ignazio da Loyola? Non
puoi capire che bestiario che erano. Vogliamo guardare i 12 apostoli? Pietro completamente
ingannato: io ti seguir, dar la vita per te!!. Vedemo domani mattina quando canta il gallo come
stai messo. Giovanni e Giacomo che vogliono farsi vendetta dei samaritani. Nei Vangeli i discepoli
non fanno una bella figura; e pensare che i vangeli li hanno praticamente trasmessi loro. Perch
hanno sottolineato il racconto delle loro debolezze? Perch si manifestasse pienamente che, come
dice San Paolo, La sublimit dellamore di Dio portata in un vaso di creta, perch appaia
chiaramente che tutto ci che c di bello viene da Dio e non da Noi.
Quello che spegne la Chiesa quando tu vuoi stare al centro dellopera. Allora il servizio diventa
potere; non dai culto a Dio, diventa tutto una cosa morale-sociale, dove non c relazione con Dio.
non pi strumento di Dio ma una cosa secondo i tuoi progetti. La Chiesa dovrebbe essere per
tutto il mondo invece diventa una cosa elitaria, siamo solo noi, voi non siete dei nostri. Abbiamo
visto un tale che scacciava demoni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito perch non dei
nostri!. Ma che avete capito? Non c nessuno che possa compiere miracoli nel mio nome vede
essere contro di noi. Se la Chiesa non illumina il mondo fallisce.
Lidea di costruire la chiesa vi da faticaPerch? Perch parti da te stesso, quindi pensi che sei tu
che lo devi fare. Io credo la Chiesa come unopera della Santissima Trinit. Sono capace io di
evangelizzare? NO! Io devo assecondare il mio Signore, Lui che opera. Quello che io sperimento
la sua tenerezza, il suo amore; e questo lavora in me. Voi pensate che essere faticoso, perch
pensate di dover essere voi, partendo da un antropocentrismo figlio del rinascimento, a dover fare.

Credo Apostolico

La Santa Chiesa Cattolica

Fatti amare; guarda lamato; guarda quanto bello. Quando uno si innamora non vede lora di
poter fare le cose per colui che ama. La chiesa brilla di una luce che quella di Cristo, non la
nostra. Non sono pi io che vivo, ma Cristo vive in me. La chiesa ci che produce luomo
quando si lascia amare da Dio. Automaticamente conosce la comunione e la sa praticare. Entrate
nelle occasioni che Dio vi da. La cosa fondamentale che io entri nella Chiesa, nella mia
mattonella, nelle occasioni che Dio mi da e mi lascio portare da Dio nella comunione con i fratelli;
obbedendo alla forma dellessere di tutti quelli che ho intorno che iniziano a diventare parte della
mia vita. La cosa pi bella condividere la Fede con qualcuno. La cosa pi bella essere la
Chiesa; vivere secondo lamore di Cristo e vivere secondo lamore di Cristo costruire la Chiesa.
Sei chiamato ad essere questo: strumento e sacramento di salvezza insieme ad altri; mai da
solo. Siete chiamati ad essere la Chiesa, il corpo di Cristo nel mondo.
Ma vero che Cristo ha salvato luomo? Incontro un uomo salvato e dico Si che vero!.
Ma vero che Cristo ha portato lamore? Si, ho incontrato dei Cristiani che amano e si
amano; che sanno accogliere e perdonare; sanno dire la verit; sanno amare in maniera
adulta, in maniera efficace, che genera la vita. Allora si, ci credo che Ges Cristo il
Signore!. Se non compirai la tua missione, qualcuno non potr ricevere la Grazia che Dio
gli ha destinato, perch Dio usa noi per salvare gli uominiQuesta la Chiesa!