Sei sulla pagina 1di 3

Curva di solubilit del nitrato d'ammonio

Il grafico nella figura sottostante mostra come varia la solubilit di NH4NO3 al variare della temperatura. Tutti i punti che si trovano nella zona sottostante la curva rappresentano soluzioni insature alla temperatura prefissata. Viceversa, i punti che si trovano nella zona superiore del grafico rappresentano soluzioni sature che si trovano in equilibrio con quantit variabili di corpo di fondo. Ad esempio, il punto (a) nel grafico rappresenta una soluzione costituita da 100 g di acqua nei quali sono stati sciolti 30 g di nitrato d'ammonio. La soluzione non satura ed in essa possono ancora essere sciolti (45(solubilit di NH NO
4 3

a 40 C)

- 30) =

15 g di sale. In compenso, la soluzione rappresentata dal punto (b) nel grafico satura ed costituita da 45 g di sale dispersi in soluzione e da 25 grammi precipitati come corpo di fondo.

Temperatura C 0 20 40 60 80 100

Solubilit g/100gH2O 30 36 45 55 65 78

80

70 Solubilit NH4NO3 g/100g H2O

(b)

60

50

La solubilit di NH4NO3 a 40 C 45 g di sale in 100 g H2O. 70 g di NH4NO3 si sciolgono completamente in 100 g di acqua a 100 C. Quando la temperatura della soluzione diminuisce, a ca. 89 C si ottiene una soluzione satura ed a temperature inferiori si potr osservare progressivo aumento della fase solida che costituisce il cos detto "corpo di fondo". Ad esempio, quando la temperatura del sistema 40C, 45 grammi del sale rimarranno in soluzione mentre (70 - 45) = 25 g saranno precipitati al fondo del recipiente.

40

30

(a)

20 0 10 20 30 40 50 60 Temperatura C 70 80 90 100

Purificazione per cristallizzazione


Glicina (Gly; (NH2)-CH2-COOH) ed alanina (Ala; (NH2)-CH2-CH2-COOH) sono due amminoacidi la cui solubilit aumenta con la temperatura secondo i valori riportati in Tabella 1. Il grafico a fianco della Tabella (Figura 1) rappresenta come varia la solubilit dei due amminoacidi al variare della temperatura.
70.0

Glicina
60.0

Tabella 1
Temperatura Solubilit g/100 g H2O C 0 25 50 75 100 Glicina 14.2 25.0 39.1 54.5 67.2 Alanina 12.1 16.7 23.1 31.9 44.0
10.0

Solubilit g/ 100 gH O

50.0

Solubilit glicina a 60 C Conc. glicina in soluzione

40.0

Alanina

30.0

Solubilit alanina a 60 C
20.0

Conc. alanina in soluzione

0.0 0 20 40 60 80 100 120

Temperatura C
Figura 1 Supponiamo ora di avere 50 g di una miscela solida contenente l'80% di glicina ed il 20% di alanina e di voler ottenere, per cristallizzazione, uno dei due componenti allo stato puro. E' facile calcolare le quantit relative di glicina ed alanina nel campione: Gly 40 g, Ala 10 g. Le curve di solubilit di figura 1 dimostrano che a 60C tutta la glicina e l'alanina sono completamente disciolte in 100 g di acqua. Pertanto, se vogliamo separare le due sostanze, dobbiamo sciogliere la miscela in 100 g di acqua portando la temperatura della soluzione a circa 60 C. Raffreddando poi la soluzione si otterr: prima, una soluzione satura di glicina (quando la temperatura circa 50 C); poi, a temperature inferiori, soluzioni sature in equilibrio con quantit crescenti di corpo di fondo. Ad esempio, se la temperatura viene portata a 0C si otterr un precipitato di (40 - 14.2) = 25.8 g di glicina. Il diagramma mostra anche che la solubilit dell'alanina a 0C (12.1 g/100g H2O) superiore alla quantit di alanina presente in soluzione (10 g); pertanto, a 0 C , tutta l'alanina rimarr in soluzione. In questo caso una sola cristallizzazione frazionata consente di ottenere uno dei due componenti allo stato puro con una resa del 64.5% (25.8/40x100 = 64.5). Per la purificazione di una sostanza da impurezze presenti in quantit pi elevata, possono essere necessarie pi cristallizzazioni; in questi casi, la resa diminuisce. Ad esempio, supponiamo di voler separare i componenti di una miscela solida costituita da 17 g di glicina e 33 g di alanina. Le curve di solubilit in figura 2 mostrano che, per portare in soluzione tutta l'alanina, necessario che la temperatura di 100 g di acqua contenenti i soluti sia circa 90 C. Per raffreddamento della soluzione a 0C si ottengono questa volta (17-14.2) = 2.8 g di glicina e (33-12.1) = 20.9 gr di alanina. Il solido che si forma come corpo di fondo, non , in questo caso, costituito da una sola sostanza ma ancora una miscela che, per essere separata, necessita di una seconda cristallizzazione frazionata. La seconda cristallizzazione potr essere effettuata sciogliendo il solido cos ottenuto in 100 g di acqua a circa 60 C ed abbassando successivamente

la temperatura del sistema a 0C. Il grafico in figura mostra che, per raffreddamento, si otterranno (20.9 - 12.1) 8.8 g di sola alanina in quanto la solubilit della glicina a 0C (14.2 g/100g H2O) superiore alla concentrazione di glicina in soluzione (2.8 g/100g H2O). Come premesso, la resa finale dell'intero processo di cristallizzazione [26.7%, (8.8/33x100=26.7)], , in questo caso, molto inferiore a quella dichiarata nell'esempio precedente.

70.0

60.0

Glicina

Solubilit glicina a 90 C

Solubilit g/ 100 gH O

50.0

40.0

Alanina

Solubilit alanina a 90 C Conc. alanina in soluzione Ia e IIa cristall. Conc. glicina in soluzione Ia e IIa cristall.

30.0

20.0

10.0

0.0 0 20 40 60
Figura 2

80

100

120

Temperatura C