Sei sulla pagina 1di 77

ESERCIZIO FISICO E RISPOSTE ORMONALI

Milano 14/01/2012 Roma 21/01/2012

Dott. Giuseppe ANNINO

Muscle strength Training

Adaptation Hormonal Neural Fibrillar


MU recruitment Mus or/and muscle synchronization Sarcomerogenesis

Gene

ADATTAMENTI SISTEMICI ALLALLENAMENTO

Training Effects
Progress
Strength
From Sale,1988

Hypertrophy

Neural adaptations
Neural adaptations

Myogenic adaptations

6-12 w

Time

Adattamenti allallenamento di forza (da Sale, 1988, mod)

Induzione delle sintesi proteica adattiva


ESERCIZIO
+ ATTIVITA FUNZIONALE

AUMENTO DELLE PRINCIPALI STRUTURE METABOLITI IPERTROFIA ORMONI

+ ATTIVITA ENZIMATICA E CELLULARE

SINTESI PROTEICA ADATTIVA

APPARATO GENETICO CELLULARE

Da Viru A., 1995 mod.

(Kraemer WJ & Ratamess NA, Sport Med. 2005)

Lesercizio fisico induce risposte fisiologiche e adattamenti cronici essenziali per laumento della forza, della potenza muscolare e dellipertrofia. Il sistema neuroendocrino riveste un ruolo di primaria importanza nel processo di rimodellamento in seguito ad esercizio muscolare acuto

PRINCIPI BASE DELLALLENAMENTO Il processo di rimodellamento del tessuto muscolare inizia con una fase catabolica durante lesercizio muscolare seguita da una fase anabolica nelle fasi successive finalizzata alla crescita e alla riparazione tissutale
Anabolic activity

Catabolic activity

In tali processi gli ormoni giocano un ruolo chiave e pertanto vengono distinti in ormoni catabolici e ormoni anabolici

Laumento della concentrazione ematica di ormoni incrementa la probabilit di interazione (up-regulation) con i recettori nei tessuti bersaglio (lock and key theory) generando una serie risposte specifiche come laumento della sintesi proteica muscolare. Quando linterazione si riduce (down-regulation) nella cellula non avviene nessun cambiamento

ACTION OF A NONSTEROID HORMONE


Laumento della concentrazione ematica di ormoni incrementa la probabilit di interazione con i recettori nei tessuti bersaglio generando una serie risposte specifiche come laumento della sintesi proteica muscolare.

ACTION OF A STEROID HORMONE


Laumento della concentrazione ematica di ormoni incrementa la probabilit di interazione con i recettori nei tessuti bersaglio generando una serie risposte specifiche come laumento della sintesi proteica muscolare.

Training Effects

La disciplina sportiva praticata e la somministrazione di carichi di lavoro determina modificazioni a breve e a lungo termine sia a livello enzimatico e cellulare che a livello morfologico e strutturale specifiche per la disciplina praticata

FATTORI DTERMINANTI LA RISPOSTA NEUROENDOCRINA

Lesercizio fisico maggiormente influente sulla sintesi proteica muscolare, sia come risposta acuta che cronica, rappresentato dallallenamento con i sovraccarichi. Variabili che influenzano le risposte del sistema neuroendocrino sono: Entit del carico Intensit Volume Tempo di recupero Selezione dellesercizio e sequenza Frequenza Massa muscolare coinvolta Altri fattori

ADATTAMENTI ALLALLENAMENTO CON I SOVRACCARICHI

Cambiamenti acuti durante e post esercizio

Adattamenti cronici rilevati dalle concentrazioni basali a riposo

Adattamenti cronici nella risposta acuta allallenamento di forza

Variazioni della capacit dei recettori di membrana e citoplasmatici

GROWTH HORMONE (GH)


Secreto dallipofisi anteriore, una molecola composta da 191 amminoacidi la cui isoforma pi studiata 22kD.Esistono altre isoforme di peso molecolare diverso ancora sotto osservazione ma che sembrano avere la stessa funzione nel promuovere i processi anabolici tissutali (Kraemer WJ et
al., JSMS, 2003)

EFFETTI DEL GH SUL SISTEMA BIOLOGIO


Gibney J et al. Endocr Rew, 2007

EFFETTI DEL GH SUL SISTEMA BIOLOGIO


Gibney J et al. Endocr Rew, 2007

EFFETTI DEL GH SUL SISTEMA BIOLOGIO


Gibney J et al. Endocr Rew, 2007

Fattori che influenzano la produzione di GH

selezione dellesercizio e quantit di massa muscolare reclutata tipo di azione muscolare (> contrazione concentrica che in contrazione eccentrica) Intensit recupero tra le serie stato di forma individuale (livello di forza individuale e capacit di lavoro totale) propriet metaboliche del protocollo di lavoro (correlazione tra AL e GH) Ipossia Ischemia

Kraemer WJ et al, Sport Med, 2005

Secrezione del GH e intensit metabolica

GH secretory response to exercise is related to exercise intensity in a linear doseresponse pattern in young men
Pritzlaff CJ. et al., J Appl Physiol, 1999

Fattori che influenzano la produzione di GH


Kraemer WJ et al, JAP, 1990

9 soggetti maschi hanno effettuato i 6 protocolli a distanza di una settimana luna dallaltra in modo random

Fattori che influenzano la produzione di GH

la massa muscolare reclutata, lelevato volume di lavoro e il tempo di recupero breve rappresentano fattori determinanti la produzione consistente di GH (Kraemer WJ et al, JAP, 1990) protocollo di lavoro a bassa entit (65% 1RM) e alto volume (15 reps; squat) vs un lavoro ad alta entit (90% 1RM) e basso volume (4 reps in squat) riporta una risposta significativamente pi alta di GH nel primo protocollo. (Hoffmann JR et al, MSSE, 2003)

protocollo di lavoro di forza (88% 1RM, 5 reps; 4 serie, rec. 3), un protocollo di ipertrofia (75% 1RM, 10 reps, 4 serie, rec. 2) e un protocollo di endurance (60% 1RM, 15 reps, 4 serie, rec. 1). In tutti i protocolli si osserva una risposta acuta del GH con un aumento maggiore nel protocollo di endurance. (Zafeiridis JR et al, MSSE, 2003)
25 20

*** **

Baseline Post Post 30' rest

GH (g/l)

15

**
10 5 0 MS MH SE C

* *
ns ns

Fattori che influenzano la produzione di GH

Confrontando protocolli di lavoro simili, nel gruppo che effettuava le 12RM con un carico pi elevato si osservata una maggiore secrezione di GH (Athiainen JP et al, IJSM, 2003)

protocollo di Forza muscolare (90% 1RM, 5 serie 3 rec.) bassa produzione di GH. Con laggiunta di una singola serie con ripetizioni ad esaurimento con carico pari al 50% di 1RM > produzione di GH. La risposta ormonale ad un protocollo di forza pu essere massimizzata con laggiunta di un protocollo di endurance (Goto K.
et al, JSMPF, 2003)

Welteman L., et al, JAP, 2006 Start 7 female

Cycling 70% VO2max

8 male

when exercise intensity is constant, exercise duration significantly increases GH and that this relationship is sex dependent.

Growth hormone responses to skeletal muscle hypoxia


Sutton JR., et al., JAP 1977

8 soggetti maschi sono stati sottoposti in una camera iperbarica in condizioni ambientali simili al livello del mare e a 4.550 m di altezza pedalando x 20 a 750 Kpm/min, 50rpm.

Growth hormone responses to skeletal muscle ischemia


Pierce RJ., et al., JAP 2006 Exerc=leg ext 20% 1RM; reps max ; time reps 4s

160mmH

Growth hormone responses to skeletal muscle ischemia


Takano H., et al., Eur J Appl Physiol (2005)

The intensity of Short Term Low Intensity Resistance Exercise was 20% of one repetition maximum. The subjects performed 30 repetitions, and after a 20seconds rest, they performed three sets again until exhaustion.

Growth hormone responses to skeletal muscle ischemia


Abe T.,H., et al., JAP 2006

Nine men performed Kaatsu-walk training, and nine men performed walk training alone (controlwalk). Training was conducted two times a day, 6 days/wk, for 3 wk using five sets of 2-min bouts (treadmill speed at 50 m/min), with a 1-min rest between bouts.

ADATTAMENTI CRONICI DEL GH ALLESERCIZIO FISICO

Nessuna forma di allenamento ha effetti sul livello basale di GH.

Non sono state osservate differenze tra maschi e femmine a varie et e nemmeno tra atleti di elite e di basso livello.

La risposta in acuto di GH pu essere considerata la fase pi importante per lazione di rimodellamento dei tessuti.

Lincremento di GH dopo esercizio con i sovraccarichi altamente correlato con lentit dellipertrofia delle fibre muscolari di tipo I e II.

Kraemer WJ et al, Sport Med, 2005

Insuline-Like Growth Factor (IGFs)


IGFs sono ormoni polipeptidici strutturalmente simili allinsulina (70 e 67 amminoacidi per IGF-1 e IGF-2 rispettivamente) svolgono molte azioni simili a quelle del GH. Sono secrete dal fegato in risposta alla secrezione di GH. Sono et dipendenti

Insuline-Like Growth Factor (IGFs) Acute Response

La risposta acuta allesercizio fisico mostra dati discordanti in letteratura Il fenomeno pu essere legato a una secrezione ritardata dellIGF-1 che avviene mediamente 3-6 h dopo il rilascio di GH e raggiunge il picco almeno dopo 16-28 h (Chandler RM., et al., JAP, 1994)

Insuline-Like Growth Factor (IGFs) Chronic Adaptation


Non sono state osservate variazioni di IGF-1 in condizioni basali dopo 10 settimane di allenamento con sovraccarichi (Kraemer WJ et
al, JAP, 1999)

Solo con lassociazione di supplementazione di carboidrati (67%, 1,3 g/Kg) e proteine (33%, 0,7g/Kg), range 525-825Kcal, si osservato un aumneto di IGF1 a riposo il 2 e il 3 giorno prima delle sedute di allenamento. (Kraemer WJ et al,
JAP, 1999)

Insuline-Like Growth Factor (IGFs) Chronic Adaptation


Soggetti allenati con i sovraccarichi mostrano una pi concentrazione di IGF-1 a riposo rispetto a soggetti non allenati
(Rubin MR. et al, MSSE, 2005)

alta

Borst (Borst SE, et al., MSSE, 2001) riporta aumenti significativi dopo 13 e dopo 25 sett di lavoro con sovraccarichi sia su una serie singola che su 3 serie

Isoforme Muscolari di IGF-1 e Adattamento allEsercizio Fisico


IGF-1 ha funzioni anche autocrine tra le cellule muscolari Sono state individuate due isoforme con funzione indipendente luna dallaltra : IGF-1Ea MGF dove il sovraccarico muscolare e il relativo danneggiamento rappresentano un importante stimolo che promuove sintesi proteica e lattivazione delle cellule satelliti.
Diagram showing the types of membrane signals involved in regulating muscle mass and phenotype with special reference to the autocrine action of the new growth factor (MGF) that is expressed in response to stretch and overload.
Goldspink G., J. Anat., 1999

Expression of IGF-I Isoform in young and old human skeletal muscle after high resistance exercise
Hameed M. et al, JP, 2003

8 youg men (29,5 y) and 7 elderly men (74,4 y) performed 10 sets of 6 reps of the knee extensor muscles at 80 % 1RM, with 2 min rest period

Expression of MGF after GH admnistration in old human skeletal muscle after high resistance exercise
Hameed M. et al, JP, 2004

19 elderly men (74y) performed 3 session/week, 3-5 sets 8-10 reps max

Post 5 weeks Post 10 weeks

IGF-1 isoforme giocano un ruolo importante nel rimodellamento del tessuto muscolare

Expression of MGF after GH admnistration in old human skeletal muscle after high resistance exercise
Hameed M. et al, JP, 2004 r = .83

19 elderly men (74y) performed 3 session/week, 3-5 sets 8-10 reps max x sesion.

MGF gioca un ruolo importante nella crescita del tessuto muscolare

r = .59

IGFs Binding Protein


La quasi totalit delle delle IGFs circolanti sono legate a delle proteine (IGFBPs) delle quali la pi comune IGFBP-3. Hanno la funzione di regolare la disponibilit dellIGFs e di prolungarne la disponibilit nel tempo. in condizioni basali dopo 10 settimane di allenamento con sovraccarichi sono state osservate lievi variazioni di IGFBP-3 solo nel gruppo di giovani. I livelli di IGFBP-3 sono dipendenti dallet (Kraemer WJ et
al, JAP, 1999)

IGFs Binding Protein


Borst (Borst SE, et al., MSSE, 2001) riporta un decremento significativo tra la 13 e la 25 sett di lavoro con sovraccarichi solo sulla prestazione basata sulle 3 serie

Limpatto di esercizi con sovraccarichi sulle IGFBGs necessita ancora di ulteriori studi (KramerWJ, Sport Med, 2005)

TESTOSTERONE ED ESERCIZIO FISICO


ACUTE RESPONSES Lesercizio con sovraccarichi in molti studi ha mostrato incrementi acuti di testosterone nei maschi mentre nelle femmine non ha mostrato avere influenza
(Hickson, et al., JAP 1994, Ahtiainen et al, IJSM, 2003)

Incremento attribuibile a: riduzione volume plasmatico (Jezova D. et al., Horm Res, 1981) stimolazione adrenergica (Jezova D. et al., Horm Res, 1981) secrezione di lattato (Lin H. et al., JCB, 2001) potenziale adattamento nella sintesi di T e/o > capacit secretoria delle cellule di Leydig (Fry and Kraemer, Sport Med, 1997)

TESTOSTERONE ED ESERCIZIO FISICO


Effetti sul Sistema Nervoso

Nagaya et al., J.Physiol, 1995; Brooks et al., J Neurochem, 1998

Interagisce con i recettori neuronali Aumenta la quantit di neurotrasmettitori rilasciati Rigenera i nervi Aumenta le dimensioni del corpo cellulare e il rapporto lunghezza/diametro dei dentriti Azione anabolica sul tessuto muscolare Fenotipizzazione fibre veloci

Potenziali benefici nellaumento acuto di forza muscolare

TESTOSTERONE ED ESERCIZIO FISICO


Effetti sul Sistema Muscolare
Sciote JJ et al., Acta Physiol Scand, 2001

Type IIB Fbres are most dependent upon sex hormones for appropriate development

Un livello elevato di T migliora leffetto del Ca++ sulla contrazione muscolare (Rolling GL et al., MSSE, 1996)

TESTOSTERONE ED ESERCIZIO FISICO


Effetti sul Sistema Muscolare
Kvorning T. et al, AJPEM, 2006

ExG= GnRHanalog)= Goserelin=> LH inib=>inib T CG= placebo

Training = 8w, 3d/w 6 exerc., 3-4 sets, 10RM, rest = 2

ENDOGENOUS T IS OF PARAMOUNT IMPORTANCE TO THE ADAPTATION TO STRENGTH TRAINING.

TESTOSTERONE E FORZA ESPLOSIVA

Reiter & Root, 1975

Bosco C. 1996

TESTOSTERONE E FORZA ESPLOSIVA


Relazione tra T e Comportamento Muscolare in Sprinter
Bosco C. et al., 1997

SPECIFICITA DELLALLENAMENTO

La frazione libera del T, non legata alle proteine di trasporto (Sex Hormone-Bindindig Globuline) la parte biologicamente attiva che interagisce su recettori androgeni (AR). In alcuni studi stato dimostrato che le risposte del FT sono paralleli al TT mentre altri autori hanno trovato risultati non concordi (Kraemer, 2005)

Endogenous sex hormone profile of men is more dependent on exercise mode or intensity than exercise volume. This data show a beneficial chronic adaptation on specific training
Tremblay MS, JAP 2004
30

3,5 3

Sed

End

RT

Sed

End

RT

25 20 15 10 5 0

TT (nm ol/l)

2 1,5 1 0,5 0 -0,5 Run 40' 55%Vo2max RT

FT (pmol/l)

2,5

Run 40' 55%Vo2m ax

RT

SPECIFICITA DELLALLENAMENTO
Bosco C. et al., 1997

T is Age-Dependent

Izquierdo M. et al. MSSE, 2001

70 60 50
FT (pmol/l)

40 30 20 10 0 Men 42 years Men 65 years

T is Age-Dependent
The young group demonstrated a significant increase in TT in response to exercise stress a the end of protocol. The older men respond differently from that of younger men.

10-wk periodized strength-power training program. 4 sets of 10-repetition maximum squats with 90 s of rest between sets

Serial resting concentrations for total testosterone (A) and free testosterone (B) during 10 wk of periodized strength and power training. Significantly different (P < 0.05) from corresponding value at 0 wk; # statistically significant difference (P < 0.05) between 30Y and 62Y men. Kraemer, JAP 1999

Fattori che influenzano la secrezione acuta di T


entit del carico e massa muscolare coinvolta volume Intensit recupero tra le serie livello di forza muscolare esperienza di allenamento con i sovraccarichi dieta consumata

Esercizi che coinvolgono masse muscolari importanti come squat con sovraccarichi, squat jump, producono elevati gradienti di T rispetto ad esercizi che coinvolgono piccole masse muscolari.

Kraemer WJ et al, Sport Med, 2005

INTERAZIONE TRA GRANDI E PICCOLE MASSE MUSCOLARI Dopo 9 settimane di lavoro con i sovraccarichi il gruppo che aveva lavorato solo con esercizi per i muscoli flessori del braccio non aveva mostrato nessun cambiamento nei livelli di T ematico circolante. Il gruppo che, utilizzando lo stesso protocollo di lavoro per gli arti superiori, aveva effettuato prima degli esercizi di forza per gli arti inferiori, aveva mostrato significativi aumenti sia di T che di forza negli arti superiori. Pertanto, per lallenamento della forza degli arti superiori, consigliabile far precedere il lavoro specifico da esercizi di forza per gli arti inferiori.

(Hansen S. et al. Scand JMSS, 2001)

INTERAZIONE TRA GRANDI E PICCOLE MASSE MUSCOLARI


Kraemer WJ et al, JAP, 1997

12 soggetti eseguono un protocollo di lavoro alla bench press (5 serie, 10 RM, rest 2) e un protocollo di Squat Jump (5 serie, 10 reps, carico 30% di 1RM, rec. 2)

INTENSITA E VOLUME DELLALLENAMENTO

Kraemer, Sport Med, 2005

Kraemer, JAP, 1990

Bosco C. et al., MSSE, 2000

Neuromuscular Patterns of BB

Neuromuscular Patterns of WLH

Training series
250 246 233 245 229 219 200 212 196 186 175 188

Average power[W]

150

100

50

0 1 2 3 4 5
Repetition

10

Allenamento e T nelle Donne Lo stesso protocollo di allenamento con i pesi non influenza il livello di Testosterone nelle donne Altri ormoni, come il GH, sembrano influenzare maggiormente il processo ipertrofico muscolare nelle donne.
(Kraemer WJ et al, IJSM, 1991)

Kraemer et al. JAP 1999

Lower Body + End

Upper Body + End

Strength T

Endurance T

Influenza della dieta sulla produzione di T


Volek JS. Et al., JAP 1997

I CHO hanno dimostrato una correlazione negativa (r = -0,30) con la produzione di T. Elevazione di insulina in seguito a suppl. di CHO/Prot ha coinciso con una riduzione di T. (Chandler, JAP, 1994). Probabilmente ulteriori studi dovrebbero approfondire tale interazione tra i due ormoni (Kraemer, SM, 2005).

RECETTORI ANDROGENI (AR) ED ESERCIZIO FISICO

La presenza di AR nel tessuto muscolare altamente correlata con le funzioni osservate per il T e dipende da numerosi fattori quali il tipo di fibre, lattivit contrattile e la concentrazione di T.

Nei ratti stato osservato, dopo RT, un incremento di AR in EDL (+FT) e una riduzione nel soleo (+ ST)

Nelluomo stato osservato un + 63% di AR nel VL 48h dopo un allenamento Squat Ecc (110% 1RM) e del 102% dopo allenamento Squat Conc (85% di 1RM) (Bamman MM, AJPhysiol, 2001)

RECETTORI ANDROGENI (AR) ED ESERCIZIO FISICO

Significativa correlazione tra quantit di AR in VL e 1RM Squat => la quantit di AR un fattore importante nella mediazione dei cambiamenti di forza in seguito ad allenamento (Ratamess, J Ster Bioch Mol Biol, 2005) Eccessivo volume di lavoro evidenzia down-regulation di AR in relazione ad un catabolismo proteico in atto (Ratamess, J Ster Bioch Mol Biol, 2005). Assunzione pre e post allenamento ad alto volume di lavoro di prot/cho attenua il processo di down-regulation (Kraemer, Sport Med, 2005)

ORMONE LUTEINICO (LH) ED ESERCIZIO FISICO

LH un ormone proteico secreto dalle cellule basofile dellipofisi anteriore ed il primo regolatore della secrezione del T dalle cellule di Leydig. Sembra esistere una correlazione inversa tra LH e T (>LH <=> <T) (Busso et al. EJAP, 1992) Concentrazioni ematiche di LH sono positivamente correlate con allintensit e al volume di allenamento con i pesi (Hakkinen, IJSM, 1987).

CORTISOLO (C) ED ESERCIZIO FISICO Glucorticoide rilasciato dalla corteccia surrenalica (in risposta alla secrezione dellormone ipofisario ACTH) allo stress dellesercizio fisico. Il 10% del C circolante libero, il 15% e legato allalbumina e il 75% legato Cortic-BG. Ha funzioni cataboliche e ha un grande effetto sulle fibre muscolari di tipo II. (Kraemer, 2003) Nei tessuti periferici il C stimola la lipolisi nelle cellule adipose con relativo rilascio di lipidi nella circolazione. Aumenta la degradazione proteica e riduce la sintesi proteica nelle cellule muscolari con conseguente aumento dellazione glicemica e degli amminoacidi circolanti. (Kraemer, Sport Med, 2005). Il maggior ruolo del C riguarda lazione di riparatrice nei tessuti e per tale motivo le variazioni in acuto e cronico dopo sessioni di allenamento vengono spesso indagate

CORTISOLO (C) ED ESERCIZIO FISICO ACUTE RESPONSE Numerosi studi hanno dimostrato elevati livelli di C e di ACTH in risposta ad allenamenti con sovraccarichi con risposte simili in M e F Risposte inferiori sono state osservate in atleti di resistenza rispetto ad atleti di potenza e a sedentari che eseguivano lo stesso protocollo di lavoro con sovraccarichi
500 Sed 400 300
C (nmol/l)

End

RT

200 100 0 Run 40' 55%Vo2m ax -100 RT

Tremblay MS, JAP 2004

CORTISOLO (C) ED ESERCIZIO FISICO ACUTE RESPONSE


Protocolli di lavoro che inducono una forte produzione di lattato e di GH hanno mostrato anche alti livelli di C, riportando una significativa correlazione tra AL e C (Ratamess et al., J Ster Bioch Mol biol, 2005).

Significativa correlazione tra C e CK (Kraemer, et al., JAP 1993)

Protocolli ad alto volume e intensit di lavoro con i pesi, con tempi di recupero brevi (1) hanno mostrato elevati livelli di lattato e di C rispetto a protocolli con tempi di recupero lunghi (3) (Hakkinen & Pakarinen, JAP, 1993)

Protocolli con poche serie (1-2) mostrano lievi variazioni di C rispetto a protocolli con numero di serie maggiore (4-6).

CORTISOLO (C) ED ESERCIZIO FISICO


SUPPLEMENTAZIONE DI CHO Assunzione di soluzione di CHO al 6% durante esercizio di forza per 12 settimane ha mostrato una minore secrezione di C e un incremento ipertrofico migliore del gruppo di controllo. (Tarpenning et al., JSMS, 2001). supplementazione di carboidrati (67%, 1,3 g/Kg) e proteine (33%, 0,7g/Kg), range 525825Kcal, = < C a riposo nel 3 giorno.
(Kraemer WJ et al, JAP, 1999)

La supplementazione di CHO durante lallenamento riduce le richieste per la gluconeogenesi e di conseguenza anche la necessit di C (Haff et al., JSCR, 2003)

CATECOLAMINE (EPI, NOR) ED ESERCIZIO FISICO


Vengono prodotte e liberate dalla midollare surrenale in risposta allo stimolo del Sistema Nervoso Simpatico LAdrenalina rappresenta lormone maggiormente prodotto nella misura dell80% mentre la Noradrenalina del 20% I loro effetti combinati comprendono: + frequenza e gittata cardiaca + pressione arteriosa vasodilatazione dei vasi diretti alla muscolatura vasocostrizione dei vasi diretti alla cute e ai visceri aumento della respirazione accelerazione del metabolismo aumento della glicogenolisi nel fegato e nel muscolo aumento del glucosio e degli FFA nel sangue

CATECOLAMINE (EPI, NOR) ED ESERCIZIO FISICO


Migliorano la funzione della pompa Na+ K+ agendo sui recettori 2adrenergici di membrana del tessuto muscolare, ristabilendo lequilibrio ionico attraverso il sarcolemma, aumentandone leccitabilit e quindi la produzione di forza (Mikkelsen UR et al.,Am J Physiol Regul Integr Comp Phys, 2006).

CATECOLAMINE (EPI, NOR) ED ESERCIZIO FISICO


512%,

(Epi, 131%

EPI e NOR hanno un effetto anticipatorio sulle richieste neuromuscolari dellesercizio fisico
(French D. et al. JAP, 2006) AHREP = 6 sets x 10RM, 2 rest

271% NE, 165%

Laumento anticipatorio pu essere parte degli aggiustamenti psicofisiologici preparatori alla massima prestazione durante un lavoro massimale

CATECOLAMINE (EPI, NOR) ED ESERCIZIO FISICO


(French D. et al. JAP, 2006)

Nel gruppo dei soggetti con un minore declino di forza durante lesecuzione del protocollo i livelli di EPI e NOR rimangono > rispetto ai soggetti che presentavano una ridotta resistenza al lavoro

LE CATECOLAMINE STIMOLANO LA SECREZIONE DEL T?


EPI-T => r = 0, 55; NOR-T => r = 0, 82 (French D. et al. JAP, 2006)

Tali dati supportano la teoria che le catecolamine stimolino la secrezione androgena dalle gonadi durante esercizi ad alta intensit (Fry, JSCR, 2000)

6 sets of 10-repetitions maximum (10 RM) parallel barbell squats at 80% 1 RM

Il continuo innalzamento (22%) della concentrazione plasmatica di T rappresenta un meccanismo fisiologico secondario nel supporto alla produzione di forza muscolare (Fry et al., JAP1994),

LE CATECOLAMINE STIMOLANO IL GH?


WELTMAN A. et al, JAP, 2000 10 men [age 26.1 6 1.7 yr] run for 30 min (09000930) on each occasion at a single intensity: 25 and 75% at LT and at 1.25LT, 1.75LT.

exercise intensity and GH release in the human may be coupled by central adrenergic activation.

CONCLUSIONI
Gli esercizi con i sovraccarichi devono essere considerati degli stimoli ambientali ipergravitazionali che stimolano il sistema biologico, generando una serie complessa di risposte ormonali indirizzate sia al miglioramento della prestazione che alla crescita e al rimodellamento del tessuto muscoloscheletrico. La variazione e la combinazione dei fattori quali volume, intensit, masse muscolari reclutate, frequenza e tempo di recupero, possono portare ad adattamenti specifici sulla base dei quali programmare una metodologia di allenamento diretta al miglioramento delle qualit neuromuscolari specifiche.