Sei sulla pagina 1di 16

LE CAPACITA MOTORIE

CONDIZIONALI E COORDINATIVE

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LE CAPACITA MOTORIE
Qualit fisiche
una pratica sportive vive
di cui ogni singolo individuo dispone, il cui sviluppo necessita di

di esercizi

o di attivit

sollecitate dallambiente in cui il soggetto

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LE CAPACITA MOTORIE
Capacit coordinative
di base speciali
Equilibrio Combinazione motoria Anticipazione motoria Fantasia motoria Ritmizzazione motoria Orientamento s.t. Differenziazione s.t.

Capacit condizionali
Forza Resistenza Velocit Mobilit articolare

Apprendimento Controllo Adattamento

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LE CAPACITA CONDIZIONALI

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LE CAPACITA CONDIZIONALI
Determinate da fattori di tipo

biochimico, strutturale e funzionale e utilizzano i


meccanismi energetici dellorganismo

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LE CAPACITA CONDIZIONALI:

LA FORZA

Capacit motoria che permette al soggetto di vincere una resistenza o di opporsi ad essa attraverso la tensione muscolare della contrazione

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

ALCUNI FATTORI CHE DETERMINANO

LA FORZA

Fattori strutturali: Volume del muscolo Qualit delle fibre (bianche/rosse) Fattori nervosi (eccitabilit ecc.) Altri fattori: Differenze etniche Differenze di genere Differenze di et Quantit e qualit dellallenamento Combinazione con altre qualit motorie Lallungamento muscolare
RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

TIPO DI CONTRAZIONE CHE I MUSCOLO ESERCITA PER SVILUPPARE LA FORZA

Contrazione ISOTONICA
Per vincere la resistenza esterna il muscolo riduce la sua lunghezza avvicinando i punti di intersezione

Contrazione ISOMETRICA
Pur aumentando la tensione interna del muscolo, la lunghezza delle fibre rimane invariata

Contrazione PLIOMETRICA
il muscolo effettua un pre-stiramento identico e contrario al movimento stesso per sfruttare al meglio le qualit contrattili attraverso una restituzione DI ENERGIA ELASTICA

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

TIPO DI CONTRAZIONE CHE I MUSCOLO ESERCITA PER SVILUPPARE LA FORZA

Contrazione ISOTONICA

Contrazione ISOMETRICA

Contrazione PLIOMETRICA
RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

ESPRESSIONI DELLA FORZA


Forza massimale Forza resistente Forza veloce
Si manifesta quando il carico o la resistenza raggiungono il massimo delle capacit del muscolo e tutte o quasi le sue fibre vengono interessate- una componente importante lIPERTROFIA muscolare Si manifesta quando limpegno intenso della muscolatura si esprime ritmicamente per una prestazione di forza prolungata

Si manifesta quando limpegno delle fibre muscolari non sollecitato completamente ma proporzionato a piccole resistenze da superare in una singola e rapida contrazione

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

ESPRESSIONI DELLA FORZA


Forza massimale Forza resistente Forza veloce
SOLLEVAMENTO PESI LOTTA PUGILATO

SCI DI FONDO CANOTTAGGIO LOTTA

SCHERMA LANCI SALTI GIOCHI SPORTIVI

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

ESPRESSIONI DELLA FORZA


Forza massima Definizione
Si verifica quando il sistema neuro-muscolare esprime in una sola contrazione tutta la sua capacit contrattile

forza resistente
Azione prolungata del sistema neuromuscolare, contro carichi poco elevati

Forza veloce
Avviene quando il sistema neuromuscolare produce la contrazione alla massima velocit possibile

Numero di ripetizioni specifico Percentuale di carico %

1-3

30-50

1-10

100%- 80%

40%-20%

70%-50%

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LO SVILUPPO DELLA FORZA

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LINCREMENTO DELLA FORZA


Esercizi a corpo libero Metodi di allenamento eseguibili in qualunque ambiente
Per principianti che svolgono una vita sedentaria Richiedono pause di recupero e numero max di 12 ripetizioni per esercizio

Organizzato in STAZIONI (6-13)

Circuit training a carico naturale

Per studenti, giovani sportivi, adulti che pratica attivit motoria regolare

lavoro svolto in SERIE e RIPETUTE

Il passaggio da un esercizio e laltro intervallato da brevi pause (40- 20)


RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

LINCREMENTO DELLA FORZA


METODO PIRAMIDALE Metodi di allenamento eseguibili in PALESTRA

METODO REGRESSIVO

CARICHI
SERIE

95%
1

90%
2

85%
3

80%
4

METODO
DELLALTERNANZA DEI CARICHI

CARICHI

80%

90%

95%

75%

SERIE

METODO
PLIOMETRICO

La tensione muscolare massima ottenuta dopo un PRE-STIRAMENTO ed direttamente proporzionale alla VELOCIT con cui stato tirato un muscolo
RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE

BIBLIOGRAFIA
Libro di testo in adozione nel nostro Istituto: Cappellini, Naldi, Nanni, CORPO MOVIMENTO E SPORT Libro misto Markes Ed. Altri testi utilizzati a integrazione: Gottin, Degani, MOVE, Edizioni SEI Del Nista, ParKer, Tasselli, IN PERFETTO EQUILIBRIO Casa editrice G. DAnna

RC-DIPARTIMENTO EDUCAZIONE FISICA ISISS VERDI VALDOBBIADENE